Cinematografo

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1968
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da nemecsek. » martedì 2 aprile 2019, 23:24

Cthulhu ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 23:04

Tangerine mi piacerebbe vederlo ma non so dove pescarlo.
fatte servì

https://cb01.bid/tangerine-sub-ita-2015/

su openload gira, certo devi sopportà i mille popap iniziali

Una giovane lavoratrice attraversa in lacrime tutta Tinseltown durante Natale, alla ricerca del magnaccia che le ha spezzato il cuore…

da la sinoppi pare na canzone de Tom Waits...


Parkinson, Carruth, Sean Baker.

li mettemo in lista, un grazie a diezen e ctulu . :cincin:


Immagine


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7692
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 3 aprile 2019, 14:55

Uno dei migliori film che ho visto ultimamente è Border. Convinto dal Frusciante sono andato al cinema a vederlo e merita(ha vinto il premio a cannes Un certain regard), almeno per chi piace un certo cinema. Qui il trailer https://www.youtube.com/watch?v=QMs28A1s1OA
Sul web è un pelo difficile trovarlo ma ce l'ho fatta a trovare il torrent. Sito raggiungibile solo tramite VPN (il browser opera ne ha una gratis integrata che accendi con un click) https://yts.am/movie/border-2018


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

White Mamba
Messaggi: 1224
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da White Mamba » mercoledì 3 aprile 2019, 15:04

:clap:
bravi date linfa a questo topic che ogni tanto finisce nel dimenticatoio.
avete tirato fuori dei titoli molto interessanti



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7692
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 3 aprile 2019, 15:12

White Mamba ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 15:04
:clap:
bravi date linfa a questo topic che ogni tanto finisce nel dimenticatoio.
avete tirato fuori dei titoli molto interessanti
Beh non ci sarebbe problema, mi spacco di film. Ti consiglio il canale di federico frusciante che un grande e recensisce sempre filmoni, Poi monografie, consigli, cult,ecc. Tramite lui ho visto davvero tanti film bellissimi.


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Cthulhu
Messaggi: 259
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Cthulhu » mercoledì 3 aprile 2019, 19:11

nemecsek. ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 23:24
Cthulhu ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 23:04

Tangerine mi piacerebbe vederlo ma non so dove pescarlo.
fatte servì

https://cb01.bid/tangerine-sub-ita-2015/

su openload gira, certo devi sopportà i mille popap iniziali

Una giovane lavoratrice attraversa in lacrime tutta Tinseltown durante Natale, alla ricerca del magnaccia che le ha spezzato il cuore…

da la sinoppi pare na canzone de Tom Waits...


Parkinson, Carruth, Sean Baker.

li mettemo in lista, un grazie a diezen e ctulu . :cincin:
Grazie.
E c'hai ragione, sembra uscita pari pari da Rain Dogs o Frank's Wild Years
P.S : per capire la trama di Primer mi sa che ci vuole almeno un manualetto di meccanica quantistica.




Cthulhu
Messaggi: 259
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Cthulhu » mercoledì 3 aprile 2019, 19:20

Ovviamente con un nick come il mio sto ancora a rosica' ( come direbbe il soldato semplice Nemeczek ) che Del Toro abbia abbandonato il progetto di girare "Alle montagne della follia" di Lovecraft.



dietzen
Messaggi: 6127
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da dietzen » mercoledì 3 aprile 2019, 21:59

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 14:55
Uno dei migliori film che ho visto ultimamente è Border. Convinto dal Frusciante sono andato al cinema a vederlo e merita(ha vinto il premio a cannes Un certain regard), almeno per chi piace un certo cinema.
ce l'ho in programma settimana prossima.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1968
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da nemecsek. » giovedì 11 aprile 2019, 21:54

esce il nuovo de giarmu

orror de zombi

bill murray
stiv buscemi
tilda swidon
iggi pop
tom waits

e cche ve lo dico
chevvelodicoaafà

https://www.youtube.com/watch?v=bs5ZOcU6Bnw


Immagine

dietzen
Messaggi: 6127
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da dietzen » giovedì 11 aprile 2019, 21:59

nemecsek. ha scritto:
giovedì 11 aprile 2019, 21:54
esce il nuovo de giarmu

orror de zombi

bill murray
stiv buscemi
tilda swidon
iggi pop
tom waits

e cche ve lo dico
chevvelodicoaafà
attesissimo pure da me.

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 14:55
Uno dei migliori film che ho visto ultimamente è Border. Convinto dal Frusciante sono andato al cinema a vederlo e merita(ha vinto il premio a cannes Un certain regard), almeno per chi piace un certo cinema.
visto ieri e mi associo al giudizio.
non mi ha convinto la parte investigativa sulla pedopornografia, ma è lo stesso un filmone.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7692
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo.conz » venerdì 12 aprile 2019, 8:27

dietzen ha scritto:
giovedì 11 aprile 2019, 21:59

visto ieri e mi associo al giudizio.
non mi ha convinto la parte investigativa sulla pedopornografia, ma è lo stesso un filmone.
Si, in effetti è un buco narrativo. Si intuisce solo qualcosa. Nella mitologia nordica si racconta che i troll rubino i bambini alle famiglie mentre dormono e mettano nel letto un changeling, oppure un cucciolo di troll. Questa era normalmente la giustificazione che si dava alla nascita di figli deformi. (wiki)


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

White Mamba
Messaggi: 1224
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da White Mamba » venerdì 12 aprile 2019, 8:28

dietzen ha scritto:
giovedì 11 aprile 2019, 21:59

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 14:55
Uno dei migliori film che ho visto ultimamente è Border. Convinto dal Frusciante sono andato al cinema a vederlo e merita(ha vinto il premio a cannes Un certain regard), almeno per chi piace un certo cinema.
visto ieri e mi associo al giudizio.
non mi ha convinto la parte investigativa sulla pedopornografia, ma è lo stesso un filmone.
concordo, qualche vuoto di sceneggiatura e qualche parte un po' buttata lì e poi trascurata ma nel complesso ottimo. alcune scene di una potenza incredibile.



Avatar utente
Alpe.di.Siusi
Messaggi: 1310
Iscritto il: domenica 16 agosto 2015, 20:14

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Alpe.di.Siusi » martedì 30 aprile 2019, 13:33

30 anni fa ci lasciava Sergio Leone. Ieri ho riguardato Per un pugno di dollari e mi ha impressionato come sempre! :worthy:


FC2016: CG Tour de France (+ 2 T.), 1 T. Vuelta a España
FC2017: 1 T. Tour de France
FC2018: 1 T. Giro d'Italia
FC2019: Volta a Catalunya, Scheldeprijs, Tour de Yorkshire, 2 T. Giro d'Italia, CG Obiettivo Zero Punti, GP Beghelli

GiacomoXT
Messaggi: 1636
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da GiacomoXT » martedì 30 aprile 2019, 15:52

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 14:55
Uno dei migliori film che ho visto ultimamente è Border. Convinto dal Frusciante sono andato al cinema a vederlo e merita(ha vinto il premio a cannes Un certain regard), almeno per chi piace un certo cinema.
Dovresti venire a Livorno a trovarlo in negozio. :diavoletto:


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7692
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 30 aprile 2019, 23:37

GiacomoXT ha scritto:
martedì 30 aprile 2019, 15:52
matteo.conz ha scritto:
mercoledì 3 aprile 2019, 14:55
Uno dei migliori film che ho visto ultimamente è Border. Convinto dal Frusciante sono andato al cinema a vederlo e merita(ha vinto il premio a cannes Un certain regard), almeno per chi piace un certo cinema.
Dovresti venire a Livorno a trovarlo in negozio. :diavoletto:
Cavolo se mi piacerebbe conoscerlo, è yb grande, è una bibblioteca!


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Cthulhu
Messaggi: 259
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Cthulhu » giovedì 2 maggio 2019, 21:35

Alpe.di.Siusi ha scritto:
martedì 30 aprile 2019, 13:33
30 anni fa ci lasciava Sergio Leone. Ieri ho riguardato Per un pugno di dollari e mi ha impressionato come sempre! :worthy:
30 anni...
Pensate che io sono stato a pranzo davanti a lui solo pochi mesi prima morisse.
Ero un ragazzo fissato con il cinema, un vero malato e scrivevo per una rivista di cinefili. Paga zero, ma in compenso avevo gli inviti stampa a tutti i festival italiani ( tranne Venezia, dove andava il direttore della rivista con la su' ganza..). Le mie soddisfazioni da nerd-fanatico me le sono tolte, tipo essere invitato personalmente a cena da Manoel de Oliveira e restare a parlare per tre ore di Dreyer e Rossellini.
Nell'ottobre 1988 ero a Pordenone per le giornate del film muto con il solo scopo di vedere la versione restaurata , virata ( cioè con le sequenze in bianco e nero colorate a mano, come usava una volta ) e con orchestra dal vivo ( diretta da Colin Davis, mica pizza e fichi..) del Nosferatu di Murnau.
Quell'anno avevano ritrovato dei vecchi film del padre di Leone, Roberto Roberti e quindi lo avevano invitato. L'ultima giornata del festival ci fu il consueto pranzo per stampa e invitati e me lo ritrovai proprio di fronte. Raccontò che stava preparando un film sull'assedio di Leningrado; ci descrisse anche l'inizio con un piano sequenza che dal totale della città distrutta entrava da una finestra nell'appartamento dove il compositore Shostakovich stava componendo febbrilmente la sua settima sinfonia " la sinfonia di Leningrado". La storia principale era poi il duello a distanza tra due cecchini, un russo e un tedesco; la cosa fu poi ripresa da Jean Jacques Annaud che girò una storia simile trasportandola a Stalingrado con Il nemico alle porte, guardando il quale il mio rimpianto per la morte di Leone aumenta sempre di più. Ci disse pure che per questa volta non avrebbe usato la musica di Morricone,ma solo Shostakovich. E disse pure " quanno l'ho detto a Ennio c'avevo paura che s'encazzasse 'invece ma detto , aoh, fai bbene, che me voi mette co' 'Shostagovich ? " Non faceva nulla per nascondere il suo accento romano...era molto soprappeso e mangiava per quattro. Al terzo piatto di lasagne fece al cameriere " er dottore m'ha detto che ce devo sta attento, ma tu butta ggiù n'antra porzione, moré " .Forse era meglio dava retta al dottore...



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7692
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 5 maggio 2019, 20:14

Ho visto questo film di Marchal su una storia vera di cui non ne sapevo nulla. Una truffa di miliardi.
https://cinema.icrewplay.com/la-truffa- ... a-francia/

il film è bello come tutti quelli del regista francese, film consigliato https://verystream.com/stream/JmiLd6w9MA7/


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

maurofacoltosi
Messaggi: 2888
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » mercoledì 3 luglio 2019, 8:11



Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7692
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 24 luglio 2019, 19:51

E' tempo di morire :(
«Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi:
navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione,
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo,
come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire.»
https://www.repubblica.it/spettacoli/ci ... 231944042/
https://www.youtube.com/watch?v=zmdFI-xnFL8


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 25 luglio 2019, 11:03

Due film visti e, per me molto interessanti "Che dirà la gente" e "L'insulto".


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
Alpe.di.Siusi
Messaggi: 1310
Iscritto il: domenica 16 agosto 2015, 20:14

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Alpe.di.Siusi » venerdì 6 dicembre 2019, 0:02

Visto l'altra sera The Irishman. Film tipico a la Scorsese, mi è piaciuto molto. Pesci veramente stratosferico, ma anche Pacino e De Niro da Oscar secondo me. Film molto lungo (come piace a me), e alcune scene veramente memorabili. L'ultima scena a qualcuno forse non dice nulla, ma se si segue attentamente il film è una scena importantissima. Non vado oltre per non spoilerare il film a qualcuno. Buon divertimento!


FC2016: CG Tour de France (+ 2 T.), 1 T. Vuelta a España
FC2017: 1 T. Tour de France
FC2018: 1 T. Giro d'Italia
FC2019: Volta a Catalunya, Scheldeprijs, Tour de Yorkshire, 2 T. Giro d'Italia, CG Obiettivo Zero Punti, GP Beghelli

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 12 dicembre 2019, 12:16

"The party" Commedia dal tipico humour britannico, che è una via di mezzo fra il lungometraggio e il corto: dura meno di un'ora. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » domenica 15 dicembre 2019, 9:10

Vite Cancellate (tratto da una storia vera!!!)

Gli Stati Uniti sono un universo sempre più diversificato fra le sue coste urbanizzate e il suo entroterra sempre più permeabile alle ricadute indietro di decenni, in termini di diritti, e al populismo più becero, come dimostra il successo di Trump. Per cui non deve stupire, nonostante la sensazione di parlare di almeno venti, se non trent’anni fa, se una major come la Universal, e un regista (e attore) liberal come Joel Edgerton senta la necessità urgente di raccontare una di quelle storie vere che suscita rabbia e immedesimazione con il coraggioso ‘eroe’ protagonista. ‘La verità non può essere cambiata’, dice la frase di lancio, e proprio il cambiamento è al centro di questa vicenda fatta di ignoranza bigotta più che cattiveria. Come potrebbe, infatti, un padre volere il male del figlio? È semplicemente inaccettabile, però, per un modesto pastore battista di una piccola realtà rurale dell’America profonda crescere un figlio omosessuale. Deve cambiare, allora, anche perché si trova alla fine dell’età del cambiamento: l’adolescenza. Di fronte alla madre incapace di imporsi, passiva spettatrice (inizialmente) delle follie del marito, la presa di coscienza durante la crescita della propria identità sessuale di Jared verrà brutalmente interrotta.


I due genitori tradiranno il coraggio del figlio, che a 19 anni avrà la maturità per aprirsi con loro, spingendolo a partecipare a un grottesco programma di terapia della conversione gestito da un ciarlatano bigotto e con metodi dilettanteschi e ridicole interpretazioni letterali della bibbia. Boy Erased scoperchia, per l’ennesima volta e in maniera convenzionale, una realtà segnata dalla paura, in cui la sessualità è vista sempre e solo come un problema a cui porre rimedio, con il proliferare di chiese e sette che crea un ambiente concorrenziale, tanto che il padre/pastore ha paura di perdere fedeli, come fossero i clienti della sua florida concessionaria di automobili. Jared nella struttura ci va, in un contesto che sembra una versione bigotta di Qualcuno volò sul nudo del cuculo e il rieducatore farneticamente è interpretato proprio dal regista (all’opera seconda) australiano Joel Edgerton. Gli incontri con i suoi colleghi pazienti, tra cui uno Xavier Dolan reduce da un anno dedicato molto alla recitazione, aiuteranno Jared a comprendersi e a rendersi conto come sia il contesto a essere innaturale, non lui.


Inizialmente convinto a seguire senza reagire le ‘lezioni’, finirà per trovare la forza di reazione e per imporre la verità anche ai genitori, costi quel che costi, imponendo semmai a loro il cambiamento, se vorranno continuare a frequentarlo. Anche perché, come detto, siamo dalle parti della storia vera, con tanto di scritte alla fine sulla sorte dei protagonisti, e foto delle persone che hanno ispirato la storia, scritta originariamente come confessione dal giornalista Garrard Conley, ovvero Jared.

A interpretarlo il lanciatissimo Lucas Hedges, protagonista della stagione dopo la nomination per Manchester By the Sea, che conferma la sua abilità nel rendere la capacità di reazione di un giovane ferito. Boy Erased arriva in un momento particolarmente inquietante (anche) per gli Stati Uniti, specie per la sua provincia, proponendosi più per questo, come monito sociale e sentinella per non cedere sui diritti, che per le sue qualità cinematografica. Nessuna visione originale, quindi, ma una storia efficace e il ritorno in buona forma, nei panni dei genitori, di Nicole Kidman (un anno importante, questo, per lei) e Russell Crowe.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1176
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 30 dicembre 2019, 12:40

Tra film di avvicinamento e critiche preventive non mi aspettavo molto dall'ultimo Star Wars, ma francamente una porcheria del genere è sotto le peggiori aspettative. Non sono in grado di fare critiche "tecniche", ma a livello di trama e cose terra terra è incomprensibile. Cambiare il cattivo a metà perché il primo non era piaciuto è una roba che farebbe impallidire pure una telenovela argentina. Ammazzare senza motivo un protagonista della trilogia principale per ogni film altra scelta decisamente discutibile. Poi un "citazionismo" (lo so che non esiste sta parola) al limite del plagio, personaggi che appaiono e scompaiono senza lasciare traccia, conversioni che in confronto San Paolo era mister coerenza. Se per i reati di mafia c'è il carcere duro per questo film ci dovrebbe essere la tortura



Oude Kwaremont
Messaggi: 1609
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » lunedì 30 dicembre 2019, 19:25

Beppugrillo ha scritto:
lunedì 30 dicembre 2019, 12:40
Tra film di avvicinamento e critiche preventive non mi aspettavo molto dall'ultimo Star Wars, ma francamente una porcheria del genere è sotto le peggiori aspettative. Non sono in grado di fare critiche "tecniche", ma a livello di trama e cose terra terra è incomprensibile. Cambiare il cattivo a metà perché il primo non era piaciuto è una roba che farebbe impallidire pure una telenovela argentina. Ammazzare senza motivo un protagonista della trilogia principale per ogni film altra scelta decisamente discutibile. Poi un "citazionismo" (lo so che non esiste sta parola) al limite del plagio, personaggi che appaiono e scompaiono senza lasciare traccia, conversioni che in confronto San Paolo era mister coerenza. Se per i reati di mafia c'è il carcere duro per questo film ci dovrebbe essere la tortura
Per come è stata realizzata, questa trilogia non solo è inutile ma persino dannosa. All' ultimo con MOLTA buona volontà si può anche assegnare un 6, ma solo perchè nel complesso si guarda senza patire troppo, per il resto sono d' accordo... personaggi tratteggiati male, cose che non si capiscono e non si spiegano, situazioni assurde anche tenendo conto degli elementi di Star Wars... alla larga!
Alpe.di.Siusi ha scritto:
venerdì 6 dicembre 2019, 0:02
Visto l'altra sera The Irishman. Film tipico a la Scorsese, mi è piaciuto molto. Pesci veramente stratosferico, ma anche Pacino e De Niro da Oscar secondo me. Film molto lungo (come piace a me), e alcune scene veramente memorabili. L'ultima scena a qualcuno forse non dice nulla, ma se si segue attentamente il film è una scena importantissima. Non vado oltre per non spoilerare il film a qualcuno. Buon divertimento!
Visto ieri sera. Riconosco che nel mio giudizio pesa l' averlo visto in condizioni precarie (sonno galoppante già a metà film), ma perlomeno ero temprato, perchè dopo "C' era una volta in America", la durata di The Irishman a confronto è poca cosa :D
Comunque mi è sembrato un buon film, anzi a maggior ragione per questo: è evidente che una tale durata può risultare penalizzante per molti; poi apprezzo quelle produzioni che coprono temporalmente diversi anni ed episodi salienti della vita di uno stato.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5635
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da jerrydrake » lunedì 30 dicembre 2019, 23:08

Il mio podio dei film visti quest'anno (anche se meno recenti):

1 Blackkklansman di Spike Lee (2018)
2 Le vite degli altri di Florian Henckel von Donnersmarck (2006)
3 Roma di Alfonso Cuaron (2018)



riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » martedì 21 gennaio 2020, 12:08

L'altro giorno ho visto Dunkirk. Non sono un patito di Nolan perchè non ci vedo innovazioni in un film (trilogia) su Batman... e seguendo lo stesso ragionamento non gliene vedo nemmeno in un film di guerra.
Tuttavia nel primo caso la trilogia non è che mi abbia fatto dire wow (come si usa dire adesso), un film come tanti sui fumetti... troppi se consideriamo il periodo...
Nel secondo caso grazie a un montaggio diaboliko il film a mio parere è eccellente... probabilmente un capolavoro (a mio parere lo è)... dubbia la non assegnazione dell'oscar come miglior film e regia... poi il fatto che non ci siano effetti speciali strabilianti mi fa piacere ancora di + il film...
Ma mi chiedo ai tecnici del genere siccome Blade Runner non l'ho visto perchè odio remake prequel e/o sequel ma cosa aveva in più di Dunkirk per vincere l'oscar per migliore fotografia??


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » martedì 21 gennaio 2020, 12:16

L'altro giorno ho visto Cafè Express di Nanny Loy. Film veramente bellissimo.... come premi in Italia ha ricevuto:
Premi in Italia
Nastro d'argento nel 1963 per la regia di Le quattro giornate di Napoli e Premio Miglior sceneggiatura.

Premi e riconoscimenti invece di Marco Bellocchio
David di Donatello:
David di Donatello 1980 come miglior regista per Salto nel vuoto
David di Donatello 2010 come miglior regista per Vincere
David di Donatello 2014 David alla carriera
Nastro d'argento:
Nastri d'argento 1966 per il miglior soggetto per I pugni in tasca
Nastri d'argento 1968 per il miglior soggetto per La Cina è vicina
Nastri d'argento 2002 come miglior regista per L'ora di religione
Nastri d'argento 2002 per il miglior soggetto per L'ora di religione
Nastri d'argento 2007 per il miglior soggetto per Il regista di matrimoni
Nastri d'argento 2019 per il miglior film per Il traditore
Nastri d'argento 2019 come miglior regista per Il traditore
Nastri d'argento 2019 per la migliore sceneggiatura (Marco Bellocchio, Ludovica Rampoldi, Valia Santella, Francesco Piccolo, Francesco La Licata) per Il traditore
Globi d'oro:
Globo d'oro 1991 per il miglior film per La condanna
Globo d'oro 1997 per il miglior film per Il principe di Homburg
Globo d'oro 2002 per il miglior film per L'ora di religione
Globo d'oro 2006 per il miglior film per Il regista di matrimoni
Globo d'oro 2007 Premio alla carriera
Globo d'oro 2009 Premio della stampa estera per Vincere
Globo d'oro 2019 per il miglior film per Il traditore

Leone d'argento 1967 per La Cina è vicina
Leone d'oro alla carriera 2011
Tuscia Film Fest
Premio Tuscia Terra di cinema 2019 per Il traditore

C'è un abisso di premi a favore di Bellocchio...
Ma a mio avviso c'è un abisso tra lui e Nanni Loy.... preferisco cento volte Nanny Loy per la candid camera per i suoi film comici e drammatici e per i suoi film di fortissima protesta come Detenuto in attesa di giudizio...
In uno ci vedo una visione in un altro stento a vederla...
E il traditore non mi è piaciuto come film... e non mi ha entusiasmato manco Favino...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » martedì 21 gennaio 2020, 13:03

Ma a voi che genere di film piacciono?
Io sono cresciuto da bambino quando c'era una tv per 4 persone e senza cellulari a due tipi di film:
- quelli strappalacrime tipo: Love story, il campione, lo specchio della vita che mi hanno letteralmente fatto odiare il genere... ma che li ho dovuti vedere diverse volte.
- i cosiddetti legal movie, all'epoca ce n'erano due che amavo Kramer contro Kramer (va beh interpretazione hors categorie da parte di Dustin Hoffman e Meryl Streep forse se lo stesso identico soggetto lo avessero affidato ad attori come Adam Sandler e Drew Barrymore non so se riceveva i razzie award) e Doppio taglio film che per me è stato molto sottovalutato con attori di livello come Glen Close (all'epoca andava in voga), Jeff Bridges plurinominato agli oscar e vincitore anche di un oscar, Peter Coyote, Robert Loggia (il gangstar di Scarface)...
Per questo preferisco i legal movie... in assoluto Codice d'onore come film numero 1, a seguire The social network, i due citati, Philadelfia, The Cospirator e quiz show (dalla regia di un sottovalutatissimo come regista Redford), fino a mio cugino Vincenzo divertentissimo film... non mi hanno entusiasmato The Lincoln Lawyer (se non avesse vinto l'oscar non l'avrebbe visto forse nessuno), Schegge di paura e il socio


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » martedì 21 gennaio 2020, 15:01

riddler ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 13:03
Ma a voi che genere di film piacciono?
W. Allen, Moretti quasi tutti, ma il film che mi è piaciuto di più in assoluto è "Le invasioni barbariche" (dello stesso regista canadese, anche il seguito). Dipoi ce ne sono tanti altri, ma l'importante è divertirsi e al contempo pensare.
Il regista che più "odio" è Felllini (non sono riuscito a vederne la fine neppure di uno; con "8 e 1/2" ci avrò provato una mezza dozzina di volte!


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » martedì 21 gennaio 2020, 15:40

lemond ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 15:01
riddler ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 13:03
Ma a voi che genere di film piacciono?
W. Allen, Moretti quasi tutti, ma il film che mi è piaciuto di più in assoluto è "Le invasioni barbariche" (dello stesso regista canadese, anche il seguito). Dipoi ce ne sono tanti altri, ma l'importante è divertirsi e al contempo pensare.
Il regista che più "odio" è Felllini (non sono riuscito a vederne la fine neppure di uno; con "8 e 1/2" ci avrò provato una mezza dozzina di volte!
Ma come fai ad odiare Fellini???
La "voce della luna" ha risolto i problemi di insonnia di milioni di Italiani


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5635
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da jerrydrake » martedì 21 gennaio 2020, 15:44

riddler ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 13:03
Ma a voi che genere di film piacciono?
In primis i tedeschi: l'espressionismo sopra ogni altra cosa ma anche il Nuovo Cinema tedesco (con Herzog e Wenders in prima fila).
Poi viene il cinema russo d'avanguardia (la Corazzata Potëmkin NON è una cagata pazzesca e Eisenstein è un genio).
Adoro Akira Kurosawa, Terrence Malick e Ken Loach.



matteo9502
Messaggi: 3110
Iscritto il: lunedì 15 luglio 2013, 22:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da matteo9502 » martedì 21 gennaio 2020, 17:20

riddler ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 12:08
Ma mi chiedo ai tecnici del genere siccome Blade Runner non l'ho visto perchè odio remake prequel e/o sequel ma cosa aveva in più di Dunkirk per vincere l'oscar per migliore fotografia??
Tutto. Blade Runner 2049 è uno dei (3/4) film "illuminati" meglio dello scorso decennio. Non che la fotografia di Dunkirk sia malvagia, è anzi ottima, ma siamo in due categorie differenti.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1968
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da nemecsek. » martedì 21 gennaio 2020, 20:44

Da ragazzino cinema nisba, non si gettavano soldi in cose inutili; :( mi ricordo con emozione il grande cinema di rai due (o era rai1)
il lunedì sera.
Fra i grandi metto Tarkovskij su tutti (Stalker è il mio cult movie, visto decine di volte), Kurosawa, Bergman ( settimo sigillo, nel dialogo finale fra Jons è la castellana ci sono i semi del pensiero di Camus e Spinoza).
Kaurismaki, Scorsese, il grandissimo Derek Jarman, Truffaut, Godard;
Poi Altman, Jarmush, Tarantino, , Greenway, , Wenders prima che se bevesse la testa, Jaco Van Dormael, quel paraculo de Kitano, Allen parlandone da vivo, poi il nemecsek. della regia LVT. :diavoletto:
Loach mi sta simpatico ma è insopportabile. 8-)
Fellini, De Sica, italiani contemporanei Chiesa ha maneggiato molto bene il Johnny di Fenoglio; il fregno dei oscar è bravo bravo ma si autocompiace un po’ troppo, Garrone è il migliore fra i contemporanei italiani.


jerrydrake ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 15:44

Poi viene il cinema russo d'avanguardia (la Corazzata Potëmkin NON è una cagata pazzesca e Eisenstein è un genio).
:yes:

:clap: :clap: :clap:


Immagine

giorgio ricci
Messaggi: 3154
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da giorgio ricci » martedì 21 gennaio 2020, 23:10

Eisenstein é un genio :clap:
Mi piace Wenders, fino al Cielo sopra Berlino compreso.
La prima parte é un capolavoro, da Peter Falk in poi si perde. Stravisti pure, Falso Movimento, Paris Texas, Lo stato delle cose, L'amico americano, e il docu film Nick's movie.
Moretti, ecce bombo e bianca li so a memoria
Herzog. Fassbinder alri grandi registi tedeschi.
Kisswloski per la trilogia, soprattutto Blu e Rosso. Anche alcuni capitoli del Decalogo.
Fellini lo sopporto poco ma Amarcord è un gran film.
Non mi piace il neorealismo e Pasolini, ma probabilmente sono solo ignorante, nel senso di poco acculturato
Garrone per il nuovo cinema italiano e il migliore, ma il Sorrentino di 'Le conseguenze dell' amore ' gode dei miei favori.
Tarkovsky é un grande, lo specchio è vera arte contemporanea, fantastici pure Solaris e Stalker.
Mi piacciano pure alcuni film di Von Trier, Melancholia capolavoro assoluto, bello pure le onde del destino. Alcuni sopravvalutati.
Condivido il parere su 'Le invasioni barbariche', uno dei migliori film mai visti.
Mare dentro mi è piaciuto moltissimo.
Ricordo un bel film Colombiano,, la vergine dei sicari, molto interessante
Pardon per i pensieri disordinati, ho dimenticato troppi film e registi.



herbie
Messaggi: 4523
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da herbie » mercoledì 22 gennaio 2020, 0:12

giorgio ricci ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 23:10
Eisenstein é un genio :clap:
Mi piace Wenders, fino al Cielo sopra Berlino compreso.
La prima parte é un capolavoro, da Peter Falk in poi si perde. Stravisti pure, Falso Movimento, Paris Texas, Lo stato delle cose, L'amico americano, e il docu film Nick's movie.
Moretti, ecce bombo e bianca li so a memoria
Herzog. Fassbinder alri grandi registi tedeschi.
Kisswloski per la trilogia, soprattutto Blu e Rosso. Anche alcuni capitoli del Decalogo.
Fellini lo sopporto poco ma Amarcord è un gran film.
Non mi piace il neorealismo e Pasolini, ma probabilmente sono solo ignorante, nel senso di poco acculturato
Garrone per il nuovo cinema italiano e il migliore, ma il Sorrentino di 'Le conseguenze dell' amore ' gode dei miei favori.
Tarkovsky é un grande, lo specchio è vera arte contemporanea, fantastici pure Solaris e Stalker.
Mi piacciano pure alcuni film di Von Trier, Melancholia capolavoro assoluto, bello pure le onde del destino. Alcuni sopravvalutati.
Condivido il parere su 'Le invasioni barbariche', uno dei migliori film mai visti.
Mare dentro mi è piaciuto moltissimo.
Ricordo un bel film Colombiano,, la vergine dei sicari, molto interessante
Pardon per i pensieri disordinati, ho dimenticato troppi film e registi.

ne quoto uno giusto per dire che citate nomi e film sublimi. (anche se KISSwloski che è un po' il FUKSLANG del cinema... :D :D :D )
A me piace il cinema quando le parole sono poche, le immagini potenti, l'azione e la trama semplificate al massimo, e metaforiche, ma non baroccamente simboliche, la colonna sonora parte fondamentale dell'espressione artistica, di qualunque genere di musica si tratti. Forse anche quando è noioso. Se sono stanco mi addormento anch'io. Ma se sono stanco non guardo un'opera d'arte.
Poi il cinema che fa ridere, perchè finchè puoi ridere non è mai abbastanza.
Bergman (mio preferito "Come in uno specchio") Tarkowskij ("Solaris") Olmi ("Cantando dietro i paraventi"). Von Trier ("Le onde del destino") Leone ("C'era una volta il west"). Anche se sono assai lontano dall'aver visto tutto anche solo di questi.
E, per quanto riguarda la potenza irresistibile dell'immagine, ovviamente Kubrick (film preferito "Barry Lyndon") è inarrivabile.
Ma molti registi meno noti e grandissimi li conosco troppo poco.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5635
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 22 gennaio 2020, 9:38

Come ho fatto a non citare Altman che è il mio preferito dal dopoguerra :muro:

PS i miei Cult Movie sono "La Corazzata Potemkin" e, soprattutto, "Il gabinetto del dottor Caligari" di Robert Wiene. Avrei voluto fare il regista solo per farne un remake (attenzione che il film del '62 di Kay ha solo il titolo in comune).

PS2 ringrazio il meraviglioso " il secondo tragico Fantozzi" per avermi fatto conoscere le migliori opere di sempre della cinematografia. Mi ha trasformato nel Professor Guidobaldo Maria Riccardelli!



Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 22 gennaio 2020, 9:49

herbie ha scritto:
mercoledì 22 gennaio 2020, 0:12
A me piace il cinema quando le parole sono poche, le immagini potenti ...
ah, ah, ah, a me piace solo (o quasi) la sceneggiatura, talvolta i film li ascolto soltanto. ;) :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Bitossi » mercoledì 22 gennaio 2020, 14:26

riddler ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 12:16
L'altro giorno ho visto Cafè Express di Nanny Loy. Film veramente bellissimo.... come premi in Italia ha ricevuto:
Premi in Italia
Nastro d'argento nel 1963 per la regia di Le quattro giornate di Napoli e Premio Miglior sceneggiatura.
Academy Award da parte della Marlboro… :diavoletto: (ma mi sa che quella era colpa di Nino Manfredi ;) )

Comunque è vero, quanto rimpiango il cinema italiano cosiddetto "medio", almeno fino a tutti gli anni '80. Film trascurati o poco apprezzati dalla critica, oggi verrebbero considerati mezzi capolavori… :D

Comunque, a prop di registi preferiti ed implicitamente "grandi", noto che si tende sempre a dimenticare Malick. Io lo metto allo stesso livello di Kubrick! :old:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

dietzen
Messaggi: 6127
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da dietzen » mercoledì 22 gennaio 2020, 15:07

jerrydrake ha scritto:
mercoledì 22 gennaio 2020, 9:38

PS i miei Cult Movie sono "La Corazzata Potemkin" e, soprattutto, "Il gabinetto del dottor Caligari" di Robert Wiene. Avrei voluto fare il regista solo per farne un remake (attenzione che il film del '62 di Kay ha solo il titolo in comune).
ci aggiungo greed di von stroheim e ho fatto la mia trilogia d'eccellenza del muto.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5635
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 22 gennaio 2020, 15:54

dietzen ha scritto:
mercoledì 22 gennaio 2020, 15:07
jerrydrake ha scritto:
mercoledì 22 gennaio 2020, 9:38

PS i miei Cult Movie sono "La Corazzata Potemkin" e, soprattutto, "Il gabinetto del dottor Caligari" di Robert Wiene. Avrei voluto fare il regista solo per farne un remake (attenzione che il film del '62 di Kay ha solo il titolo in comune).
ci aggiungo greed di von stroheim e ho fatto la mia trilogia d'eccellenza del muto.
Almeno su Greed Villaggio avrebbe avuto ragione nel commentare "8 bobine, 462 minuti" :diavoletto:



herbie
Messaggi: 4523
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 23 gennaio 2020, 0:19

lemond ha scritto:
mercoledì 22 gennaio 2020, 9:49
herbie ha scritto:
mercoledì 22 gennaio 2020, 0:12
A me piace il cinema quando le parole sono poche, le immagini potenti ...
ah, ah, ah, a me piace solo (o quasi) la sceneggiatura, talvolta i film li ascolto soltanto. ;) :cincin:
senza polemica, ma allora perchè non leggi un libro?
le trame intricate sono quelle che vivificano un'opera letteraria, anche se , pure lì, preferisco la poesia, al semplice effetto speciale.
La quintessenza del film è l'immagine in movimento, unita a musica, e ad una storia, che meno complicata è, più potentemente riesce ad emozionare e a far presagire un rimando, una metafora...
Opinioni personali, chiaramente...



riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » giovedì 23 gennaio 2020, 8:53

giorgio ricci ha scritto:
martedì 21 gennaio 2020, 23:10

Kisswloski per la trilogia, soprattutto Blu e Rosso. Anche alcuni capitoli del Decalogo.
Si ma per questa trilogia ha sfondato in tutto il mondo... anche secondo me grazie ad interpreti femminili di livello altissimo...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » giovedì 23 gennaio 2020, 9:04

Un altro regista sottovalutato non so se già lo citato è proprio Rob Reiner...
Sarà perchè ripeto ha diretto il mio film preferito in assoluto (Codice d'onore), ma da ragazzo mi piaceva un sacco un suo film che si intitolava: "Sacco a pelo a tre piazze" non sarà un capolavoro a livello di Duel, ma è un godibilissimo on the road movie che ti fa passare un'ora e mezza in tutta spensieratezza...
A seguire poi ha fatto:
Stand by me ricordo di un'estate
Misery non deve morire
Harry ti presento Sally...
Non poco direi...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » giovedì 23 gennaio 2020, 9:18

Poi ci sono film comici per me geniali... non solo Frankestein jr.
Ma anche
La cena dei cretini
Clerks
Poi gli americani hanno il potere di dissacrarli facendo inutili e orribili remake in un caso e pessimi sequel nell'altro Clerks 2 non l'ho sopportato...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 23 gennaio 2020, 9:18

herbie ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 0:19
senza polemica, ma allora perchè non leggi un libro?
Fo anche quello e sono d'accordo in teoria che i film dovrebbero basarsi sulle immagini, ma a me (di solito) dicono molto meno delle parole e allora mi accontento di queste ultime. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12461
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 23 gennaio 2020, 9:21

riddler ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 9:18
Poi ci sono film comici per me geniali... non solo Frankestein jr.
Ma anche
La cena dei cretini
Clerks
Poi gli americani hanno il potere di dissacrarli facendo inutili e orribili remake in un caso e pessimi sequel nell'altro Clerks 2 non l'ho sopportato...
Giusto e molto brutto il rifacimento americano. Però credo che Amici Miei atto I e II non abbia eguali nel genere


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » giovedì 23 gennaio 2020, 9:31

lemond ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 9:21
riddler ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 9:18
Poi ci sono film comici per me geniali... non solo Frankestein jr.
Ma anche
La cena dei cretini
Clerks
Poi gli americani hanno il potere di dissacrarli facendo inutili e orribili remake in un caso e pessimi sequel nell'altro Clerks 2 non l'ho sopportato...
Giusto e molto brutto il rifacimento americano. Però credo che Amici Miei atto I e II non abbia eguali nel genere
Si ma la parliamo come regista di Mario Monicelli mica di Gabriele Muccino che con tutto il rispetto ha fatto pochi film che mi piacciono (ricordati di me)...
Siamo in un altro livello di regia... per questo mi pare un attimino sopravvalutato Bellocchio


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 23 gennaio 2020, 15:09

riddler ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 9:04
Un altro regista sottovalutato non so se già lo citato è proprio Rob Reiner...
Sarà perchè ripeto ha diretto il mio film preferito in assoluto (Codice d'onore), ma da ragazzo mi piaceva un sacco un suo film che si intitolava: "Sacco a pelo a tre piazze" non sarà un capolavoro a livello di Duel, ma è un godibilissimo on the road movie che ti fa passare un'ora e mezza in tutta spensieratezza...
A seguire poi ha fatto:
Stand by me ricordo di un'estate
Misery non deve morire
Harry ti presento Sally...
Non poco direi...
L’ultimo in neretto non l’ho visto... :diavoletto:

Mah... un po’ tanto mainstream, regista hollywoodiano perfetto, che dici, Rid? ;)
E ad Hollywood, mi spiace dirlo, di talento autoriale ne vedo poco. Sceneggiature di ferro, chiuse in un cassetto, molto spesso “fotocopiate” da altre, che aspettano il manovale di turno.
Che poi Reiner sia uno tra i migliori, non c’è dubbio, anche per discendenza. Quindi ottima direzione attoriale, tecnica quanto basta, ma poi finisce lì. Creatività di solito prossima allo zero, intrattenimento accettabile, ma anche no. Molto spesso, a mio giudizio ma credo non solo mio, si ha a che fare con storie intrise di cliché (il buono, il brutto, il cattivo, la gnoccolona di turno, il negher “sibadrone adesso gabito tutto”), regola a cui non sfugge il tuo preferito. Mi spieghi ad esempio a che serve in quel film il personaggio interpretato da Demi Moore? Rispondo io: a niente, appunto! :D Ce doveva stà, pecché ce doveva stà, alla luce delle regolette di cui sopra... :boh:

Hué, non sono cattivo, è che mi disegnano così! :hammer:

(Da ragazzi “cinofili” avevamo due hobby: ci divertivamo a cercare la pubblicità occulta nei film italiani - facile esercizio perché poi non era per niente occulta - vedi Manfredi/Philip Morris; e i cliché imperdonabili nei film americani, per i quali avevamo trovato alcune costanti. I peggiori erano quelli col titolo formato da un sostantivo ed un aggettivo, tipo “Castronaggine perversa”, “Lobotomia frontale”, ecc. Film che chiamavamo appunto “figli della fotocopiatrice”... :D Se vuoi ho una lista alquanto nutrita di rimandi, similitudini, e spesso equipollenti oltraggi alla logica, tra moltissimi film americani, alcuni anche di notevole successo. Ad onore di Reiner, mi pare comunque che non abbia mai diretto un film con un titolo siffatto... ;) )


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » giovedì 23 gennaio 2020, 16:27

Bitossi ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 15:09
riddler ha scritto:
giovedì 23 gennaio 2020, 9:04
Un altro regista sottovalutato non so se già lo citato è proprio Rob Reiner...
Sarà perchè ripeto ha diretto il mio film preferito in assoluto (Codice d'onore), ma da ragazzo mi piaceva un sacco un suo film che si intitolava: "Sacco a pelo a tre piazze" non sarà un capolavoro a livello di Duel, ma è un godibilissimo on the road movie che ti fa passare un'ora e mezza in tutta spensieratezza...
A seguire poi ha fatto:
Stand by me ricordo di un'estate
Misery non deve morire
Harry ti presento Sally...
Non poco direi...
L’ultimo in neretto non l’ho visto... :diavoletto:

Mah... un po’ tanto mainstream, regista hollywoodiano perfetto, che dici, Rid? ;)
E ad Hollywood, mi spiace dirlo, di talento autoriale ne vedo poco. Sceneggiature di ferro, chiuse in un cassetto, molto spesso “fotocopiate” da altre, che aspettano il manovale di turno.
Che poi Reiner sia uno tra i migliori, non c’è dubbio, anche per discendenza. Quindi ottima direzione attoriale, tecnica quanto basta, ma poi finisce lì. Creatività di solito prossima allo zero, intrattenimento accettabile, ma anche no. Molto spesso, a mio giudizio ma credo non solo mio, si ha a che fare con storie intrise di cliché (il buono, il brutto, il cattivo, la gnoccolona di turno, il negher “sibadrone adesso gabito tutto”), regola a cui non sfugge il tuo preferito. Mi spieghi ad esempio a che serve in quel film il personaggio interpretato da Demi Moore? Rispondo io: a niente, appunto! :D Ce doveva stà, pecché ce doveva stà, alla luce delle regolette di cui sopra... :boh: ;) )
Se non c'era Demi Moore, lo avrei definito il miglior film di sempre... la sua interpretazione rovina non poco il film...
Ma l'interpretazione di Nicholson è sopra le righe ed è leggendaria... come del resto altre sue interpretazioni...

Ma i due adattamenti di Stephen King sono notevoli ne hanno fatti di film tratti dai suoi libri, non tutti ci sono riusciti... lui si e alla grande!

Per quanto riguarda la creatività, opinabile se consideriamo la poliedricità del regista e se consideriamo Harry ti presento Sally che è stato un successone (non come le commedie degli equivoci di oggi fotocopiate) vedi? Io sono di un parere:
molti giudicano poco creativo il film Doppio Taglio dove, non so se lo hai visto, si parla di femminicidio, tema attualissimo anche oggi.... ma creatività in Joker (candidato a 11 oscar!!!! Stiamo parlando del quinto Joker cinematografico dove la trovano? La creatività in Black Panther dov'è? Sto parlando di film basati sui fumetti candidati all'oscar come miglior film dell'anno... altrimenti starei una nottata a scrivere film poco creativi...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

riddler
Messaggi: 1070
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Cinematografo

Messaggio da leggere da riddler » giovedì 23 gennaio 2020, 16:31

Se prendiamo l'addicco come si dice a Catania(la piega) di candidare all'oscar tutti i Joker o i villain dei fumetti ne faranno 20 l'anno... E se poi all'attore che interpreta il Joker gliene diamo 2 ancora peggio...
Tra parentesi Jared Leto per la sua pessima interpretazione in Suicide Squad lo hanno scartato per il futuro... per la serie avanti un altro


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo


Rispondi