Cinematografo

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » lunedì 12 dicembre 2016, 17:33

Il nuovo di wedding refn finalmente online: guardate scaricate cibatevi! vale pure come gnocca perchè parla proprio dellla gnocca in senso lato ma riprende pari il discorso di certi film di cronenberg quindi lo adoro di già! Fischiato a cannes non so perchè https://openload.co/f/AaHPlRbr5i4/#
Cmq davvero guardate, qui una scena geniale a dir poco, mi tremano le gambe come all'attrice https://www.youtube.com/watch?v=hofrduNHli8


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » domenica 22 gennaio 2017, 18:04

Il penultimo di jim jarmush beccato per caso. Merita! https://openload.co/f/MHpLQlDs0x4/Solo_ ... _1080p.mp4


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » lunedì 27 febbraio 2017, 1:00

ora su rai 4 only lovers left alive di jarmush cominciato da poco...filmone


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » mercoledì 29 marzo 2017, 11:56

Montaggio semplicemente magnifico su scene di breaking bad https://www.facebook.com/ScimmiaPensaSc ... 497080389/


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

quasar
Messaggi: 1297
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2011, 1:53

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda quasar » venerdì 31 marzo 2017, 7:36

quasar ha scritto:
matteo.conz ha scritto:

@quasar:. Se ami il genere, ti consiglio un gioiellino colombiano che ho conosciuto su questo canale. PVC-1:
https://www.youtube.com/watch?v=HNmai6_f-bw&t=88s

Ottimo, non conoscevo pvc-1. Già messo in lista, grazie per la dritta.

Ero in debito di una risposta....
Promosso, pellicola di livello nel genere.
I pregi (l'ansia continua, il piano sequenza, sempre un plus se fatto con criterio, l'originalità) superano abbondantemente i difetti (l'epilogo).
Ma, in film come questi, il finale diventa quasi un elemento marginale.




Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » giovedì 6 aprile 2017, 14:30

"videorecensione" pazzesca di enter the void https://www.youtube.com/watch?v=McPVHu8yec4


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lapi_dario
Messaggi: 294
Iscritto il: martedì 30 giugno 2015, 15:39

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda lapi_dario » venerdì 14 aprile 2017, 21:53

50 anni fa

non una commemorazione, ma un compleanno

auguri Principe!

https://www.youtube.com/watch?v=kh-DtTmQb5E



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9222
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 13:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Visconte85 » sabato 15 aprile 2017, 1:49

Avete mai visto il film: italiani bravi gente

Io lo vidi una decina d'anni fa, mi ricordo nel periodo natalizio, per me fu un capolavoro.
A parte piccole parti su yt non sono più riuscito a rivederlo.
Il film in bianco e nero, parla della disastrosa campagna di Russia del regio esercito Armir


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
Campione nazionale olandese di ciclocross in carica

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » martedì 6 giugno 2017, 15:03

Per caso ho rivisto questo episodio de I mostri- La nobile arte https://www.youtube.com/watch?v=RmyDMGeQznc
Mi ha preso tantissimo, lo metto per chi magari non ha visto quel capolavoro. Qui un'altra scena veloce https://www.youtube.com/watch?v=9XWJDsYg0tE


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 8548
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda lemond » mercoledì 7 giugno 2017, 8:07

matteo.conz ha scritto:Per caso ho rivisto questo episodio de I mostri- La nobile arte https://www.youtube.com/watch?v=RmyDMGeQznc
Mi ha preso tantissimo, lo metto per chi magari non ha visto quel capolavoro. Qui un'altra scena veloce https://www.youtube.com/watch?v=9XWJDsYg0tE


Due episodi piuttosto deprimenti, a me de "I mostri" più di tutti è piaciuto il primo (Tognazzi che insegna al figlio). :D


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì ;)

http://www.youtube.com/watch?v=vK-gCpOSSr8

dietzen
Messaggi: 5278
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda dietzen » venerdì 16 giugno 2017, 14:09

quasar ha scritto:in tema di originalità, ho invece apprezzato in tempi recenti Scenic Route, meno action per privilegiare l'introspezione psicologica. a tratti probabilmente un po pesantuccio, ma indubbiamente un road movie più originale.


qualche giorno fa l'ho visto e mi è piaciuto assai. forse in qualche passaggio un po' lento come già scrivevi tu, ma comunque ottima segnalazione. :cincin:


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9222
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 13:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Visconte85 » venerdì 16 giugno 2017, 23:26

Avete mai visto il film: italiani bravi gente (1965)

https://it.wikipedia.org/wiki/Italiani_ ... (film_1965)

uno spezzone:
https://www.youtube.com/watch?v=_xMqs6FmEss

Io lo vidi una decina d'anni fa, mi ricordo nel periodo natalizio, per me un capolavoro.
A parte piccole parti su yt non sono più riuscito a rivederlo.
Il film in bianco e nero, parla della disastrosa campagna di Russia del regio esercito Armir


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
Campione nazionale olandese di ciclocross in carica

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » mercoledì 28 giugno 2017, 0:50

lemond ha scritto:
matteo.conz ha scritto:Per caso ho rivisto questo episodio de I mostri- La nobile arte https://www.youtube.com/watch?v=RmyDMGeQznc
Mi ha preso tantissimo, lo metto per chi magari non ha visto quel capolavoro. Qui un'altra scena veloce https://www.youtube.com/watch?v=9XWJDsYg0tE


Due episodi piuttosto deprimenti, a me de "I mostri" più di tutti è piaciuto il primo (Tognazzi che insegna al figlio). :D



Mi è tornato in mente! si chiama L'educazione sentimentale https://www.youtube.com/watch?v=L4kl1JKKGHc


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9222
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 13:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Visconte85 » lunedì 3 luglio 2017, 13:28



2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
Campione nazionale olandese di ciclocross in carica

Avatar utente
febbra
Messaggi: 7524
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:05

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda febbra » lunedì 10 luglio 2017, 13:35

In questo giorno di riposo del Tour, faccio un piccolo omaggio al compagno matteo.conz, prendendo due piccioni con una fava e sperando che non si distragga troppo. #VBT :D

Film (a mio modesto parere filmone, anche se l'argomento che tratta può far storcere il naso ai più puritani):

Immagine

Attrice annessa (Àstrid Bergès-Frisbey), valido anche come ot per il thread 'Parliamo di gnocca'):

Immagine

:hippy:


Campione Fantaciclismo di Cicloweb 2008
Campione FC a Squadre 2015, 2016
Campione del Mondo FantaCicloCross Uomini Elite 2016

Se insisti e persisti, raggiungi e conquisti

Padoaschioppa sei decisamente ridicolo! Oltre che emerita :capra:

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » lunedì 10 luglio 2017, 16:47

Grazie capitano! me lo hanno consigliato piu volte ma questa è la volta che lo guardo...io sono concentrato ma non so se noti i ritmi del girone A. Servirà anche un bel po' di culo e io quello non lo ho. Sti giorni ho visto due grandi film: persona di bergman ma sopratutto la guida intergalattica per autostoppisti e pure youth di sorrentino con addirittura michaael caine!


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » lunedì 10 luglio 2017, 19:40

Persona top top top
Youth cacca
Guida ancora mi manca


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

White Mamba
Messaggi: 683
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 10:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda White Mamba » martedì 11 luglio 2017, 7:58

Admin ha scritto:Youth cacca


addirittura cacca??



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » martedì 11 luglio 2017, 14:45

White Mamba ha scritto:
Admin ha scritto:Youth cacca


addirittura cacca??


La grande bellezza direi cacca ma youth per me è un gran film! ci sono innumerevoli dialoghi eccezionali, almeno un piano sequenza magistrale e temi importanti. Ci vedo poco manierismo, poche scene per piacere al pubblico e molti pensieri. Il vero sorrentino di film come il capolavoro L'uomo in più.
La guida guardala che merita ma se hai tempo, vai sul libro: puro genio! i riferimenti alla meccanica quantistica come il motore ad improbailità infinità sono trovate che non so come gli siano venute. Poi i riferimenti a I ching e mille altri particolari...un must


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » martedì 11 luglio 2017, 19:34

approposito: filmone!!! kill your frine film sul mercato musicale inglese\europeo https://openload.co/f/I_OzgttCqSc/

Riunioni. Niente di importante è mai stato deciso durante una riunione ma sono un'ottima occasione per fregare, umiliare e denigrare la gente.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
Nievole
Messaggi: 423
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Nievole » lunedì 17 luglio 2017, 5:24

E' morto Romero.
"Ti prenderanno, Barbara!"
http://www.youtube.com/embed/Zd04SwR2eU8



Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » lunedì 17 luglio 2017, 21:22

È morto George A. Romero. Ma per sicurezza aspetterei qualche giorno. [Spinoza]

:lol: :lol: :lol:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Nievole
Messaggi: 423
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Nievole » lunedì 17 luglio 2017, 22:59

Admin ha scritto:È morto George A. Romero. Ma per sicurezza aspetterei qualche giorno. [Spinoza]

:lol: :lol: :lol:


No, è tutto il giorno che me li tritano con questa tremendissima battuta. Una roba da legnate su' gropponi! :rip:

:cincin:



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 988
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda nemecsek. » sabato 12 agosto 2017, 8:48

matteo.conz ha scritto:La guida guardala che merita ma se hai tempo, vai sul libro: puro genio! i riferimenti alla meccanica quantistica come il motore ad improbailità infinità sono trovate che non so come gli siano venute. Poi i riferimenti a I ching e mille altri particolari...un must


Scaricata non vedo l ora di scoprire se hanno inserito anche Eccenrtica Gallumbits e Agrajag..e Rob McKenna? ci sarà?
I romanzi erano godibilissimi, spero la trasposizione su schermo sia riuscita


...ve lo meritate Nanni Moretti....

Immagine

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » sabato 12 agosto 2017, 14:07

nemecsek. ha scritto:
matteo.conz ha scritto:La guida guardala che merita ma se hai tempo, vai sul libro: puro genio! i riferimenti alla meccanica quantistica come il motore ad improbailità infinità sono trovate che non so come gli siano venute. Poi i riferimenti a I ching e mille altri particolari...un must


Scaricata non vedo l ora di scoprire se hanno inserito anche Eccenrtica Gallumbits e Agrajag..e Rob McKenna? ci sarà?
I romanzi erano godibilissimi, spero la trasposizione su schermo sia riuscita


Di sicuro rimarrai un po' insoddisfatto...ma è normale! per assurdo il film che ho preferito rispetto al libro è blade runner nonostante sia un estimatore di pk dick!


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 988
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda nemecsek. » sabato 12 agosto 2017, 18:02

matteo.conz ha scritto:
nemecsek. ha scritto:
matteo.conz ha scritto:La guida guardala che merita ma se hai tempo, vai sul libro: puro genio! i riferimenti alla meccanica quantistica come il motore ad improbailità infinità sono trovate che non so come gli siano venute. Poi i riferimenti a I ching e mille altri particolari...un must


Scaricata non vedo l ora di scoprire se hanno inserito anche Eccenrtica Gallumbits e Agrajag..e Rob McKenna? ci sarà?
I romanzi erano godibilissimi, spero la trasposizione su schermo sia riuscita


Di sicuro rimarrai un po' insoddisfatto...ma è normale! per assurdo il film che ho preferito rispetto al libro è blade runner nonostante sia un estimatore di pk dick!


Probabile.. però bello che siano riusciti a trarne un film.. la Guida secondo me e un capolavoro assoluto..
opere che ritenevo difficili se non impossibili da portare su schermo senza travisarle e che invece non mi hanno deluso: Pasto nudo di cronenberg e Il partigiano J. di Chiesa


...ve lo meritate Nanni Moretti....

Immagine

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » domenica 3 settembre 2017, 17:59



Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » domenica 3 settembre 2017, 21:08

Cos'era Gwyneth in quel film... :trofeo:

In generale, che ne pensate di Anderson? Un gran bel metteur en scene, ma forse troppo manieristico alla lunga...

Comunque come creatore di personaggi fighi è quasi al livello di QT.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

White Mamba
Messaggi: 683
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 10:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda White Mamba » lunedì 4 settembre 2017, 8:54

pareri su dunkirk?



Avatar utente
antani
Messaggi: 1635
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2016, 11:31

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda antani » lunedì 4 settembre 2017, 10:10

White Mamba ha scritto:pareri su dunkirk?

Non l'ho visto , ho visto solo quegli spezzoni che ti fanno vedere in tv, non intendo vederlo poichè è falso da un punto di vista storico, ed è il classico fil di propaganda. La Wermacht e Hitler consentirono l'evaquazione dei soldati Inglesi, poichè l'obbiettivo del Furher era quello di poter stringere un alleanza a seguito della campagna di Francia dei bombardamenti (battaglia d'inghiletrra) sull'Inghilterra.Infatti Hitler voleva assicurarsi la marina Inglese(la migliore) per poter attaccare il suo vero nemico:L'Unione Sovietica Di Stalin, poichè presupponeva che L'Armata Rossa disponesse di 20.000.000 di soldati, in realtà si sbagliò perchè ne possedeva 40.000.000 .
La verità è che noi occidentali non vogliamo arrenderci alla verità :cioè che è stata L'Unione Sovietica guidata da Stalin a distruggere le orde Nazi-fasciste completamente da solo, ed infatti ogni storico ti dirà che l'operazione Overlord è stato solo un difensivo per concedere un attimo di respiro al "Tritacarne " come lo chiamava Churchill che era il fronte orientale .


"Sicuramente serve il 25"
~ Davide Cassani su qualsiasi salita

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » lunedì 4 settembre 2017, 12:20

Admin ha scritto:Cos'era Gwyneth in quel film... :trofeo:

In generale, che ne pensate di Anderson? Un gran bel metteur en scene, ma forse troppo manieristico alla lunga...

Comunque come creatore di personaggi fighi è quasi al livello di QT.


Si lo penso anch'io un po' troppo manierista,però anche l'ultimo film, quello dell'hotel mi è anche piaciuto. Gli altri film poco però royal tenenbaum è un vero capolavoro con colpi di genio continui, una fotografia che cambia perfetta per ogni scena, la messa in scena di un mondo surreale ma allo stesso tempo realistico. Addirittura quel ben stiller mi è piaciuto. La scena che ho postato ha una potenza visiva rara e non mi capacito come l'attore, luke wilson, si sia perso in commediole.
In generale mi piace di più l'altro Anderson...Paul Thomas: pure l'ultimo Vizio di forma a tratti mi ha fatto davvero morir dal ridere.

Dunkirk :( sarà una americanata stile pearl harbor...i film di quel venduto spocchioso di nolan non li guardo più. Sono solo colossal blockbuster: interstellar non ha niente a parte effetti speciali e realismo nella fisica. Piuttosto mi riguardo following e memento 10 volte...anzi boicottate proprio quel tipo di cinema :) qui c'è un filmone di ques'anno con Isabelle Huppert. Elle: https://openload.co/f/f_pZJH4RvjY/


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » martedì 5 settembre 2017, 1:42

Beh, PTA altra caratura rispetto all'omonimo, Il petroliere (traduzione banalissima di There Will Be Blood) è un'opera potentissima, resa tale anche dall'interpretazione di un attore da sempre baciato da grazia divina (peccato reciti così poco).
Magnolia, che ve lo dico a fare...
Vizio di forma (Joaquin Phoenix è un altro che adoro) ho faticato a seguirlo con coerenza, ma il romanzo di partenza pare fosse al limite dell'"intrasposizione filmica"... però quando entra in scena (soprattutto UNA scena! :drool: ) la figlia di Sam Waterston... mon dieu!!! Bellissimo quando escono sotto la pioggia per andare a fare "rifornimento", sequenza magica.
Mi pare (non controllo, vado a memoria) che sia suo anche The Master, altro pezzone della cinematografia recente.

Di Wes invece mi piace il gruppo di attori con cui suole lavorare, uno più cool dell'altro. Ben Stiller in tuta il top, i gemelli Wilson idem (Owen secondo me è fantastico), Bill Murray con lui ha trovato un'altra giovinezza, anche se il "suo" film andersoniano, Steve Zissou, l'ho trovato quasi indigesto (a parte una colonna sonora geniale, con Bowie cantato in portoghese... tipica trovata di Anderson)... comunque avercene, i due Anderson restano un punto di riferimento in questo inizio di millennio cinematografico. Ce n'era pure un terzo, mi pare, fece un notevole Resident Evil ma poi mi sembra che si sia perso per strada con opere una più trascurabile dell'altra.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
febbra
Messaggi: 7524
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:05

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda febbra » martedì 5 settembre 2017, 12:45

Admin ha scritto: Ce n'era pure un terzo, mi pare, fece un notevole Resident Evil ma poi mi sembra che si sia perso per strada con opere una più trascurabile dell'altra.


E ce n'è pure un quarto: Brad Anderson.

Dei suoi film consiglio L'uomo senza sonno, The call, Stonehearst Asylum e Transsiberian. Tutti thriller ad alto impatto emotivo. E anche con una fotografia di spessore. Se dovessi scegliere il migliore, direi Transsiberian.

Immagine

:hippy:


Campione Fantaciclismo di Cicloweb 2008
Campione FC a Squadre 2015, 2016
Campione del Mondo FantaCicloCross Uomini Elite 2016

Se insisti e persisti, raggiungi e conquisti

Padoaschioppa sei decisamente ridicolo! Oltre che emerita :capra:

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » martedì 5 settembre 2017, 23:52

Ecco! mi ronzava per la testa ma ci voleva il capitano a ricordarmelo! Brad era l'altro Anderson che mi piace moltissimo. Transiberian, the machinist/l'uomo senza sonno e anche session9 sono filmoni. The machinist lo ricordo quasi come un trauma, Christian Bale fa un'interpretazione esagerata probabilmente la sua migliore, almeno tra quelle che ho visto.

@antani: sono completamente d'accordo, nonostante il revisionismo storico, la vera svolta della guerra è stata la resistenza e poi la vittoria sui nazisti a stalingrado. La manovra dell'armata rossa per tornare ad occidente attraversando tutta la russia è ancora leggendaria. Stalin forse ingenuo a fidarsi del patto di non belligeranza ma per hitler fu un suicidio aprire il fronte orientale.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
antani
Messaggi: 1635
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2016, 11:31

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda antani » mercoledì 6 settembre 2017, 8:11

matteo.conz ha scritto:Ecco! mi ronzava per la testa ma ci voleva il capitano a ricordarmelo! Brad era l'altro Anderson che mi piace moltissimo. Transiberian, the machinist/l'uomo senza sonno e anche session9 sono filmoni. The machinist lo ricordo quasi come un trauma, Christian Bale fa un'interpretazione esagerata probabilmente la sua migliore, almeno tra quelle che ho visto.

@antani: sono completamente d'accordo, nonostante il revisionismo storico, la vera svolta della guerra è stata la resistenza e poi la vittoria sui nazisti a stalingrado. La manovra dell'armata rossa per tornare ad occidente attraversando tutta la russia è ancora leggendaria. Stalin forse ingenuo a fidarsi del patto di non belligeranza ma per hitler fu un suicidio aprire il fronte orientale.

D'accordissimo, inoltre la scusante è che l'URSS fosse guidato da un pazzo scatenato.Si è vero anche se certamente non paragonabile a quella bestia di Hitler ma di fatto sono morti 30.000.000 di Russi per la causa anti-Nazista , per cui guardiamo a quei morti e non a quel coglione di Stalin .ciao


"Sicuramente serve il 25"
~ Davide Cassani su qualsiasi salita

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda desmoblu » giovedì 28 settembre 2017, 12:26

Allora. Reduce da una discussione* sul Pasolini regista (per me non eccelso, anzi, per la mia interlocutrice intoccabile), vi segnalo qualche uscita dei prossimi mesi:
1- Il film di Chomet (Les triplettes de Belleville, l'Illusionniste) sulla Millemiglia;
2- Il Don Quixote di Gilliam (ebbene sì, c'è riuscito finalmente ed esce nel 2018. Segnalo, per chi non lo conoscesse, Lost in la mancha);
3- Il film di Greenaway su Brâncuși.
4- Il film di Turturro in cui torna a reinterpretare Jesus Quintana ("No se eschersa con jesus!") a 20 anni da Il Grande Lebowski.


*È che non so stare fuori dalle risse, io.



Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » giovedì 28 settembre 2017, 20:18

desmoblu ha scritto:Allora. Reduce da una discussione* sul Pasolini regista (per me non eccelso, anzi, per la mia interlocutrice intoccabile)


Ma allora provochi!!! :bll:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda desmoblu » giovedì 28 settembre 2017, 20:52

Eh, guarda l'asterisco ;)



Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » venerdì 29 settembre 2017, 4:56

Magari qualcuno non l'ha visto...
https://www.youtube.com/watch?v=yNbE5X2jmJ8

Sublime.
Lei inimitabile, straordinaria.

:worthy:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda desmoblu » venerdì 29 settembre 2017, 13:00

Ma Herr Admin, che dici: si discute del Pasolini ragista?
Potrebbe uscirne fuori una cosa interessante, credo.



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » venerdì 29 settembre 2017, 15:03

Dalla polemica su pasolini di 3-4anni fa ricordo una frase di Godard a (o forse su) pasolini: in pochissimo tempo è passato da non essere un regista ad essere un Maestro. Mi fido di godard e comunque solo un grande regista può girare film come mamma roma il mio preferito oppure teorema,ecc


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » venerdì 29 settembre 2017, 16:28

desmoblu ha scritto:Ma Herr Admin, che dici: si discute del Pasolini ragista?
Potrebbe uscirne fuori una cosa interessante, credo.


Herr desmo, di tutto si può discutere... ma il link di sopra non equivale già a un game-set-match per PPP?

Comunque son curioso di leggere le tue argomentazioni. :cincin:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Admin
Messaggi: 11567
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Admin » venerdì 29 settembre 2017, 16:37

PPP è un Dreyer di sangue e merda.*
E per me Dreyer > Bergman.

In pratica lo vedo in top2 del cinema europeo. Con un francese a completare il podio, forse Sautet, forse Bresson, forse Truffaut. Un francese, comunque.

*Vedi la citazione, Alto e basso insieme. Dreyer e maidiregol. Poetico, popolano; profetico. PPP


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda desmoblu » venerdì 29 settembre 2017, 16:51

Cercherò di mettere giù qualche idea su Pasolini. Attenzione, non ho la pretesa di conoscere la verità, posso però parlare da autore (nel mio piccolo, per carità) e soprattutto da spettatore.
Il fatto, con Pasolini, è che il passaggio dalla parola all'immagine non è così scontato. Una scuola di pensiero vuole che narrare sia uguale a prescindere dal mezzo; molto più probabilmente, secondo me, oltre alla capacità narrativa in sé esiste una vera e propria grammatica legata al medium.
Scrivere un romanzo presuppone altre competenze rispetto a girare un film: in letteratura non esiste un regista, né un direttore della fotografia. Questo non vuol dire che scrivere un romanzo sia più facile. Però è sicuramente diverso.
Ogni medium ha i suoi punti forti ed i suoi limiti, e bisogna sempre tenerlo presente. Ad esempio realizzare un film è molto più complesso (e costoso) di scrivere un libro. Ma - al netto di mezzi tecnici, fotografia, riprese, montaggio - mostrare un pero con metà foglie dorate e metà foglie indaco e una forma particolarissima è cinematograficamente semplice: devi solo riprenderlo (e ringraziare lo scenografo). Uno scrittore invece deve descriverlo, il che richiede più tempo e più fatica. E una resa diversa.
Ma questo significa anche un'altra cosa: il tempo. L'immagine non da' la possibilità di rileggere, di rallentare, di soffermarsi. Il tempo del racconto è lineare e scandito da fotogrammi, esattamente come in musica è scandito dalle battute. 4/4, 6/8, 7/8 e così via. In questo racconto per immagini e non per parole non puoi - a meno di non padroneggiare la materia in modo egregio - sbilanciarti. Non puoi dedicare 5 minuti a un uomo che fuma una sigaretta e 2 minuti a dieci ore di vita di un personaggio. L'immagine, se unita al tempo, è impietosa: noti subito squilibri, retorica, ritmi traballanti.
Uno dei grossi limiti di un regista alle prime armi (o ad esempio di un fumettista, e qui siamo nel mio campo) è sbagliare i tempi e dare per scontate delle cose che per lo spettatore (o il lettore) non lo sono: si impara che tutto quello che si vuole dire chiaramente bisogna dirlo, altrimenti esiste solo nella testa dell'autore.
Uno dei rischi per uno scrittore che inizia a fare cinema è farsi sedurre dall'immagine, e pensare che questa risolva tutti i problemi: non bisogna più narrare ogni dettaglio, c'è una macchina da presa! Ma il fatto è che uno scrittore in un romanzo non omette nulla di quello che vuole raccontare. In un film, spesso sì.
Cambia proprio il meccanismo del racconto, e cambia la fruizione.

Fatta questa premessa, il Pasolini regista per me è tecnicamente opinabile (eufemismo). Non parlo dei soggetti, non parlo del messaggio, non parlo di certe soluzioni visive.
Parlo della tecnica, che influisce sulla fruizione dell'opera. Perché esiste un messaggio, ma esiste anche una grammatica per trasmetterlo. Altrimenti, dato uno stesso soggetto a Moccia o Ammaniti, non farebbe differenza acquistare questo o quel libro.

Pasolini è un romanziere, poeta e saggista (con riferimenti molto colti, e questo si vede anche nei suoi film) che si avvicina al cinema da autodidatta e neofita: per sua stessa ammissione non conosce le inquadrature (e i nomi delle inquadrature), non conosce le ottiche, e per le soluzioni tecniche un aiuto insostituibile è dato dall'ottimo Tonino Delli Colli, direttore della fotografia. Ma non è qui il punto.
Il punto è che per tutta la sua produzione cinematografica Pasolini da' per scontate molte cose, omettendo dei collegamenti che per lo spettatore sarebbero fondamentali, e insiste in modo retorico su altre.
Prendiamo Uccellacci e Uccellini, la scena della "scuola di ballo": il ritmo qui cambia, rallenta, ma senza motivo. Sguardi a caso (il barista), tempi morti, 2' di ragazzi che ballano. Bene. In un romanzo questo passerebbe inosservato. In un film hai dedicato uno spazio enorme a un avvenimento secondario.
https://www.youtube.com/watch?v=lxtx_pnSjgM

O prendiamo l'Edipo Re: l'avvicinamento alla città. Consideriamo solo questa scena, estrapolandola. Le immagini sono suggestive, ci sono dei personaggi anche visivamente interessanti. Ma se non sviluppi queste immagini, non capisci quanto siano casuali, se rimandino ad altro oppure no. I tizi dorati fuori le mura. Il ragazzino col copricapo, che poi passa ad altri due ragazzi che escono dalla città. C'è un significato? Perché non c'è un dialogo? E quella donna: chi è? E Citti, perché si morde la mano? E perché subito dopo è fuori dalla città? E perché ci si era avvicinato con inquadrature traballanti e un montaggio che non ti dà l'idea del tempo e della lunghezza del cammino? Vogliamo dire che essendo presente l'elemento onirico si può tutto? Mm.. questo non lo credo. Io vedo un costante squilibrio di tempi e narrazione.
https://www.youtube.com/watch?v=qo6ZwXnDRsk

Segnalo uno spezzone da un film praticamente coevo, spesso citato come esempio di pesantezza e retorica. Il soggetto è diverso, i fatti sono ambientati in un'altra epoca. Ma l'elemento onirico è ben presente. E l'uso del colore per certi versi è simile. Jodorowsky, La montagna sacra.
https://www.youtube.com/watch?v=CZIlcrA1Zn0
Ecco: qui le cose importanti o fondamentali non sono suggerite, sono mostrate. I riferimenti "altri" sono al buon cuore dello spettatore, che però ha i mezzi visivi per coglierli. A livello narrativo, e di regia, queste scene funzionano e c'è una padronanza del mezzo, del tempo e del montaggio assoluta. Se il buon Jodorowsky non avesse descritto i saggi, ma ne avesse lasciato solo qualche fotogramma, nessuno avrebbe capito in modo chiaro e preciso. E questo avrebbe influito sulla percezione di tutta la storia.
Ecco: Pasolini in circostanze analoghe non ha fatto la stessa scelta. Ed i riferimenti precisi sono immediati per lui, che è l'autore e padroneggia la vicenda, ma non per lo spettatore. E attenzione: non classifichiamo tutto come licenza poetica. Jodorowsky - se parliamo di poesia e onirismo - è un surrealista, ma con la consapevolezza che se il sogno non è tuo allora devi descriverlo bene. E che se ti richiama altre immagini, e vuoi che vengano richiamate anche nello spettatore, allora devi fare di tutto per mostrarle.

Possiamo andare avanti ancora, è un argomento secondo me divertente. Quello che mi infastidisce è non poter prescindere dall'etichetta "Pasolini grande regista", omettendo l'analisi tecnica e semantica dei film stessi. Per me un grande regista è un regista che riesce a raccontare esattamente quello che vuole e come vuole, senza dare per scontato nulla, e lo fa in modo visivamente bello (bello=narrativamente interessante). Uno che ha un messaggio, e ha (e sa usare) i mezzi tecnici per trasmetterlo. Padronanza del mezzo vs casualità.
Come ascoltare un chitarrista che sa esattamente ciò che fa, anche se fa un solo distortissimo, e uno che fa degli accordi incerti anche se gradevoli. La differenza è ben lontana dall'essere impercettibile.



Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda desmoblu » lunedì 2 ottobre 2017, 17:09

Segnalo un altro esempio, sempre da Uccellacci e Uccellini (1966):
https://youtu.be/w-0spVRsfIo?t=9s
L'ingresso nel casolare* (secondi 09-40 ca), per come è filmato (e quindi: riprese, movimenti di camera, stacchi e montaggio) è un vero pugno allo stomaco. Se il fine è narrare, e quindi raccontare qualcosa nel modo più comprensibile possibile.
E non c'entra la semplicità, è proprio una questione di ritmo visivo.

Propongo un accostamento azzardatissimo: altro film, altro genere, altro Paese, altra epoca (ma nemmeno troppo: una quindicina di anni di distanza). Colore.
Però è un film molto complesso, ma "arrangiato" con una sapienza esemplare. Peter Greenaway, I misteri dei giardini di Compton House (1982).
Ecco la sequenza:
https://www.youtube.com/watch?v=z45UiDFTLKM
Notate gli stacchi, i movimenti di camera, le inquadrature fisse e le angolazioni (frontali, contrapposte a scorci prospettici molto accentuati). Il racconto - sebbene complesso, ricchissimo, barocco, pieno di particolari - è estremamente fluido. Il regista ci fa vedere esattamente quello che vuole mostrarci, senza salti di ritmo.
Greenaway, che è un signor regista, fa esattamente il passo inverso di Pasolini. Pasolini passa dalla parola all'immagine in movimento, Greenaway (che nasce come pittore) passa dall'immagine statica a quella in movimento. È quasi scontata una sovrabbondanza visiva e una quantità enorme di particolari, ma il tutto non si risolve in immagini slegate - quasi, direi, fuori metrica.

Il film di Greenaway (segnalo ancora l'uscita nel 2018 del suo nuovo su Brancusi) è un divertissement, quello di Pasolini si basa al contrario su importanti messaggi sociali, politici e poetici. Però, se parliamo di regia e non di contenuti, il primo è girato splendidamente. Il secondo no.
A mio parere non vale nemmeno il discorso dell'inesperienza: Uccellacci e Uccellini è l'ottava prova di Pasolini, tra corto e lungometraggi; e l'Edipo Re, cui ho accennato nel post precedente, è il suo film successivo. I "difetti" di regia (per me lo sono, ma non pretendo che sia un'opinione diffusa) sono costanti.
Per citare un altro esempio assolutamente slegato, il buon Moretti ha realizzato il suo primo cortometraggio nel 1973 (in super 8), e tre anni dopo filmava (e firmava) Io sono un autarchico. All'epoca aveva 23 anni, eppure a livello di regia era estremamente più efficace e maturo del PPP regista (assassinato l'anno prima).

Io trovo che i lavori pasoliniani più riusciti e coerenti siano i cortometraggi, o gli episodi nei film collettivi. La Ricotta in Ro.go.pag è bellissimo, come Che cosa sono le nuvole (ancora con Totò, un anno dopo). Le mura si Sana'a è un piccolo capolavoro.
Secondo me qui le ragioni di tempo gli hanno impedito di dilungarsi, di perdersi in inquadrature e stacchi non necessari. Il messaggio doveva essere efficace, chiaro, e doveva essere narrato in poco tempo.

*La scena, come buona parte del film, è tenuta insieme dalla recitazione di Totò**.
** So che posso sembrare fin troppo tranchant e fuori tempo massimo, ma tant'è ;)



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 988
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda nemecsek. » martedì 10 ottobre 2017, 23:49

Immagine

so' in fibrillazione... :crazy:
esce sto film dopo un travagliatissimo parto?


...ve lo meritate Nanni Moretti....

Immagine

Road Runner
Messaggi: 344
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda Road Runner » mercoledì 25 ottobre 2017, 8:50

Segnalo a tutti gli utenti, con obbligo tassativo di visione, in religioso silenzio e al buio, la messa in onda domani sera su Iris, ore 21.05, del capolavoro del grande Maestro Sergej M. Ejzenstejn "La Corazzata Potemkin" , in lingua originale, con sottotitoli in Slovacco.
Seguirà cineforum obbligatorio per tutti.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 997
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 22:27

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda lambohbk » mercoledì 25 ottobre 2017, 10:23

Qualcuno ha visto Blade Runner 2049?

Fotografia paurosa :clap: :clap: :clap:

Il film è forse un pelino lungo però merita di essere visto al cinema. Credo che la visione domestica tolga tantissimo alla qualità del film


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » giovedì 2 novembre 2017, 14:44

Insomma...a dire il vero mi aspettavo peggio e blade runner è irripetibile però oltre la tecnica eccezionale, non mi è piaciuto tanto. Godibilissimo certo, sopra la media della maggioranza dei film che escono però...non so, non ho aggettivi. Sarà che sono cresciuto col culto del primo BR.


L'altra notte ho rivisto in tv slevin. Bello! per chi se l'era perso: la mossa kansas city https://www.facebook.com/18329014836447 ... 688769602/
Ultima modifica di matteo.conz il giovedì 2 novembre 2017, 14:49, modificato 2 volte in totale.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6368
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 14:12

Re: Cinematografo

Messaggio da leggereda matteo.conz » giovedì 2 novembre 2017, 17:12

Non sono un critico ma qualche film l'ho visto: ad esempio I figli degli uomini che ha le stesse atmosfere di blade runner, secondo me è tranquillamente 2 spanne sopra a questo remake. Azzarderei a dire sotto ogni punto di vista: fotografia, messa in scena, storia, uso della macchina da presa e anche soundtrack (non mi puoi mettere musica così scialba in un blade runner quando l'originale di vangelis me l'ascolto ancora oggi). Cioè...devi osare, ad esempio trovando un compositore di musica elettronica spaziale e se cerchi nell'underground ce ne sono di pazzeschi! una musica che diventi pietra di paragone per un decennio...o no?


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein