Parliamo di Atletica

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » domenica 6 ottobre 2019, 15:27

Alanford ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 21:18
Denb ha scritto:
sabato 5 ottobre 2019, 21:12
Qualcuno mi spiega cos'era quella roba che hanno fatto le cinesi nella 4x100? :hammer:
Me lo domandavo anche io. :D
Ma poi queste fanno di professione atletica, preparano la staffetta e manco conoscono le regole più elementari. Allucinante.

Allucinante come la gara del Peso.
Sono un po' indeciso, i protagonisti sono più o meno gli stessi da qualche anno, forti sono forti, ma il livello medio delle performance è decisamente cresciuto negli ultimi 2 anni.
Prima i lanci oltre i 22 erano una rarità, adesso si vedono molto spesso. Persino il record del mondo non pare più inattaccabile.
Sono indeciso perché da un lato quasi tutti i migliori hanno avuto crescite costanti nel tempo, però è un po' strano che quasi tutti assieme stanno arrivando vicino ai 23mt.
A questo punto un BUKOWIECKI che è un 97 e ha già fatto 22,35, se segue una normale parabola di crescita ce lo si attende sopra i 23 tra un paio d'anni.
Boh.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4781
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 6 ottobre 2019, 17:08

galliano ha scritto:
domenica 6 ottobre 2019, 14:18
Non capisco come costruiscono la composizione delle semifinali.
Comunque, buon per la Bogliolo che è nella semifinale apparentemente più facile e ha una grande occasione di entrare in finale.
Si gioca il secondo posto con una delle giamaicane.
La porta della finale si è aperta con la falsa partenza della McNeal, Rollins prima del matrimonio.
Dovrebbero essere composte prima tenendoconto del piazzamento in batteria, poi del tempo.

Concordosul.fatto che se la può giocare per la.finale.

Come vedi la 4×400 ? Per me top 5


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » domenica 6 ottobre 2019, 17:38

Più sesti che quinti, ma a parte i primi tre posti, che sono fuori portata, poi basta un frazionista che fa una prova sottotono e si passa dal quarto al settimo.

Invece sono curioso di vedere se Luminosa riesce a scendere sui 12" e 70, credo sia la soglia per entrare in finale.

Sui 1500 faccio il tifo cheruiyot che meriterebbe un titolo mondiale. Tra parentesi ben 3 inglesi e 2 americani in finale.
Solo 4 africani nei 12.



beppesaronni
Messaggi: 3357
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » domenica 6 ottobre 2019, 18:26

Molto interessanti le fiere dell' ovvio che ci sta dicendo sto vecchio, mentre ci sarebbe una finale del lungo da vedere.....


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3690
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » domenica 6 ottobre 2019, 18:30

Male la Bogliolo, forse l’unica gara sbagliata della stagione se l’è tenuta per oggi... :boh:

Comunque avrebbe dovuto stracciare il record italiano per andare in finale. Speriamo sia solo un passo falso. Almeno non ha detto che è contenta... :diavoletto:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4781
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 6 ottobre 2019, 18:59

Speravo in una medaglia per Ingebritesen (il piccolo) ma credo che l'appuntamento è rimandato solo di un anno.
Contento anch'o come Galliano per Cheruyot


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6050
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 6 ottobre 2019, 19:40

Un grandissimo Crippa demolisce Totò Antibo



Avatar utente
nino58
Messaggi: 11962
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 6 ottobre 2019, 19:42

Grande testa Crippa.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » domenica 6 ottobre 2019, 20:32

Dopo l'ampliamento della zona di cambio, scopro che è stato cambiato il regolamento iaaf che impediva di cambiare tutti i 4 componenti delle staffette. In passato si potevano cambiarne solo due.
Ovviamente di questo ne trae beneficio la squadra americana che è quella con più atleti di alto livello e che ha infatti cambiato tutto lo schieramento.
Insomma la Iaaf in ambito staffette è un tappetino degli americani che già non ne avrebbero bisogno.
Ovviamente va in questa direzione anche l'introduzione della staffetta mista.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6050
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 6 ottobre 2019, 20:39

Male Re stasera



Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » domenica 6 ottobre 2019, 20:49

Comunque oltre il sesto posto non si andava nemmeno col record italiano.
Tra l'altro il colombiano non si può nemmeno dire che si sia riposato visto che si è fatto la finale dei 400.



riddler
Messaggi: 1130
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da riddler » lunedì 7 ottobre 2019, 22:06

Crippa ha battuto il record di Antibo?
Anche Mertes ha battuto il record di gol con la magdel Napoli che prima deteneva Maradona...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » lunedì 7 ottobre 2019, 23:06

simociclo ha scritto:
domenica 6 ottobre 2019, 18:59
Speravo in una medaglia per Ingebritesen (il piccolo) ma credo che l'appuntamento è rimandato solo di un anno.
Molto sorpreso dal vederlo giù dal podio nei 1500. Forse non è riuscito del tutto ad ambientarsi a questo clima.

Il primato sui 10000 apre delle prospettive pgià più interessanti per Yeman. Anzitutto questo mischia un pò le carte dal momento che in molti, me compreso, pensavano fossero i 5000 la sua distanza.
Al momento ci sono 20 secondi da colmare per giocarsela coi più forti sui 5000... e lo stesso sulla distanza doppia. Come già detto, sui 5000 ci sono troppi, e troppo più forti, per pensare possa andare a medaglia in queste competizioni, ma forse non è più così impensabile possa raggiungere i vari Kipruto, Cheptgei, Kejelcha e compagnia... difficile, ma non così improbabile.
Perlomeno per gli Europei può davvero battersi per l' oro. Sempre sui 10000, sui 5000 c' è il solito norvegese che dispenserà mazzate.



Road Runner
Messaggi: 845
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Road Runner » domenica 13 ottobre 2019, 6:45

Appena finito di vedere la performance integrale di Eljud Kipchoghe: quest'uomo... non è un uomo, è la sua evoluzione, ma è nato 50 anni prima del previsto...!!



el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da el_condor » sabato 18 luglio 2020, 18:15

Mi è capitato di rivedere l'europeo del 1974 con la tedeschina che saltava col ventrale e stabili il record di 1.95.
Successivamente, divenuta Ackermann fu la prima donna a superare i 2 metri, battuti poi da Sara Simeoni che fece 2.01. ;La Ackermann i due metri li fece col ventrale!!!
Quanto avrebbe potuto saltare cl Fosbury ?


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Road Runner
Messaggi: 845
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Road Runner » sabato 18 luglio 2020, 21:13

Mha, a mio avviso invece il ventrale non era illogico come tecnica e meccanica. Più illogico e innaturale il Fosbury che invece prese il sopravvento.
Però ricordo che anche tra gli uomini Yashenko ancora nel 1978 saltava 2,35 in ventrale togliendo il rekord del mondo a Dwith Stones che saltava in Fosbury...



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 18 luglio 2020, 21:32

Non si può assolutamente dire, ho fatto atletica da ragazzino fino ai giochi della gioventù, il mio allenatore ex Riccardi e decathleta saltava lievemente di più col ventrale e io lo stesso, na schifezza nel mio caso, ma facevo gli 80 hs e le staffette veloci ,venendo dal nuoto e karate ero abbastanza stazzato.
Mediamente col fosbury qualche cm si dovrebbe guadagnare ma sono due gesti tecnici abbastanza diversi col ventrale bisogna accartocciarsi e ruotare sopra l' asticella mentre con lo stile più attuale serve grande elasticità per inarcarsi in volo.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da el_condor » sabato 18 luglio 2020, 23:16

aitutaki1 ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 21:32
Non si può assolutamente dire, ho fatto atletica da ragazzino fino ai giochi della gioventù, il mio allenatore ex Riccardi e decathleta saltava lievemente di più col ventrale e io lo stesso, na schifezza nel mio caso, ma facevo gli 80 hs e le staffette veloci ,venendo dal nuoto e karate ero abbastanza stazzato.
Mediamente col fosbury qualche cm si dovrebbe guadagnare ma sono due gesti tecnici abbastanza diversi col ventrale bisogna accartocciarsi e ruotare sopra l' asticella mentre con lo stile più attuale serve grande elasticità per inarcarsi in volo.
mi sembra di non aver piu' visto saltare col ventrale negli ultimi 30 anni un motivo ci sarà..


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da el_condor » sabato 18 luglio 2020, 23:20

Road Runner ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 21:13
Mha, a mio avviso invece il ventrale non era illogico come tecnica e meccanica. Più illogico e innaturale il Fosbury che invece prese il sopravvento.
Però ricordo che anche tra gli uomini Yashenko ancora nel 1978 saltava 2,35 in ventrale togliendo il rekord del mondo a Dwith Stones che saltava in Fosbury...
la domanda non è quale stile sia piu' naturale ma quale stile permetta di saltare piu' in alto...
Il salto della Ackermann, prima donna sopra i due metri, è impressionante: rincorsa breve e non veloce..


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 18 luglio 2020, 23:30

el_condor ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 23:20
Road Runner ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 21:13
Mha, a mio avviso invece il ventrale non era illogico come tecnica e meccanica. Più illogico e innaturale il Fosbury che invece prese il sopravvento.
Però ricordo che anche tra gli uomini Yashenko ancora nel 1978 saltava 2,35 in ventrale togliendo il rekord del mondo a Dwith Stones che saltava in Fosbury...
la domanda non è quale stile sia piu' naturale ma quale stile permetta di saltare piu' in alto...
Il salto della Ackermann, prima donna sopra i due metri, è impressionante: rincorsa breve e non veloce..
è esattamente così per il ventrale serve più esplosività e forza per il fosbury velocità e agilità per sfruttarla, quello che volevo dire nel messaggio precedente non è che il ventrale sia più redditizio anzi lo è ma di poco il fosbury ma non è automatico che la Ackermann potesse saltare di più magari si sarebbe fermata sotto i 2 mt


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da el_condor » domenica 19 luglio 2020, 16:49

aitutaki1 ha scritto:
sabato 18 luglio 2020, 23:30


è esattamente così per il ventrale serve più esplosività e forza per il fosbury velocità e agilità per sfruttarla, quello che volevo dire nel messaggio precedente non è che il ventrale sia più redditizio anzi lo è ma di poco il fosbury ma non è automatico che la Ackermann potesse saltare di più magari si sarebbe fermata sotto i 2 mt
sulle possibilità della Ackermann non posso dire nulla perchè non ho la competenza per farlo. Osservo che negli ultimi decenni non ho mai visto (meetings , campionati etc) atleti saltare col ventrale: un motivo ci sarà.


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Road Runner
Messaggi: 845
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Road Runner » domenica 19 luglio 2020, 19:50

Giusto, l'evidenza è questa. Però io mi chiedo: ma se 42 anni fa in ventrale si saltava 2,35, in 42 anni di evoluzione della specie, analisi biometriche, studio e ottimizzazione del gesto, alimentazione, ecc.. ecc.., vuoi che 7 o 8 cm. non si sarebbero potuti aggiungere ? Con 2,40 / 2,42 ancora oggi si vice sicuro l'Olimpiade. Bho !!



dietzen
Messaggi: 6385
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da dietzen » domenica 19 luglio 2020, 20:06

Road Runner ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 19:50
Giusto, l'evidenza è questa. Però io mi chiedo: ma se 42 anni fa in ventrale si saltava 2,35, in 42 anni di evoluzione della specie, analisi biometriche, studio e ottimizzazione del gesto, alimentazione, ecc.. ecc.., vuoi che 7 o 8 cm. non si sarebbero potuti aggiungere ? Con 2,40 / 2,42 ancora oggi si vice sicuro l'Olimpiade. Bho !!
fai una notazione giusta e molto interessante, che va al di là della discussione ventrale/fosbury.
forse è la disciplina che meno si è migliorata nel corso degli ultimi decenni, e la cosa vale sia in campo maschile che femminile.
faccio una domanda forse stupida ma sincera, non essendo un tecnico: possiamo pensare che i limiti umani sono all'incirca questi?
o ci sono altri fattori da prendere in considerazione?


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5830
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Seb » domenica 19 luglio 2020, 20:23

Faccio anche io una domanda da profano totale, ma a cui potrebbe essere abbastanza semplice rispondere dopo una piccola analisi statistica: può essere che a fronte di un guadagno diciamo minimo in termini di centimetri, il Fosbury venga preferito al ventrale perché più "sicuro" (nel senso meno a rischio di errori)?



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1777
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 19 luglio 2020, 21:06

dietzen ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 20:06
faccio una domanda forse stupida ma sincera, non essendo un tecnico: possiamo pensare che i limiti umani sono all'incirca questi?
o ci sono altri fattori da prendere in considerazione?
Ovviamente non sono un tecnico manco io, ma il salto in alto è senza ombra di dubbio la specialità dell'atletica in cui in termini di migliori misure all-time siamo arrivati più vicini ai limiti umani. Faccio anche fatica a pensare che possano nascere atleti con caratteristiche fisiche innate da altista migliori di quelle di Barshim e Bondarenko. Non sarei per nulla sorpreso di morire con il record ancora a 2.45 (e non ho in programma di morire domani, un cinquant'anni conterei di farmeli ancora)

Sul discorso ventrale-Fosbury, anche qua ovviamente non da tecnico, per me il bonus che porta automaticamente il Fosbury sta quasi tutto nel richiamo degli arti inferiori. Se non ci fossero evidenti impedimenti pratici nella prima e nell''ultima fase del gesto per me anche nell'asta scavalcherebbero di schiena



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 19 luglio 2020, 21:58

Road Runner ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 19:50
Giusto, l'evidenza è questa. Però io mi chiedo: ma se 42 anni fa in ventrale si saltava 2,35, in 42 anni di evoluzione della specie, analisi biometriche, studio e ottimizzazione del gesto, alimentazione, ecc.. ecc.., vuoi che 7 o 8 cm. non si sarebbero potuti aggiungere ? Con 2,40 / 2,42 ancora oggi si vice sicuro l'Olimpiade. Bho !!
e mettiamoci anche pedane e solette !
Dopo posterò il link uno studio attualizza il 2.35 a 2.44 e il 2.00 della Ackermann a 2.07
EDIT

https://atleticanotizie.myblog.it/2016/ ... e-baguzzi/
Seb ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 20:23
Faccio anche io una domanda da profano totale, ma a cui potrebbe essere abbastanza semplice rispondere dopo una piccola analisi statistica: può essere che a fronte di un guadagno diciamo minimo in termini di centimetri, il Fosbury venga preferito al ventrale perché più "sicuro" (nel senso meno a rischio di errori)?
Non credo , anzi si stacca più vicino col ventrale che permette anche una rincorsa più breve, penso invece che forse sia più facile raggiungere misure migliori, sia da junior che in seguito, allenando agilità e ritmica per trasformare la velocità in elevazione. Se si riguardano i salti di Yashenko e ancora di più della Ackermann rispetto ad esempio a Barshim si vede una forza esplosiva contro una combinazione di velocità e leggerezza


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5720
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Slegar » lunedì 20 luglio 2020, 10:15

Penso che a livello di allenatori si sia persa anche la tradizione di allenare a ventrale. Penso che l'uso di questo stile potrebbe essere redditizio per qualche decatleta.


fair play? No, Grazie!

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da el_condor » lunedì 20 luglio 2020, 11:02

aitutaki1 ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 21:58

https://atleticanotizie.myblog.it/2016/ ... e-baguzzi/

Non credo , anzi si stacca più vicino col ventrale che permette anche una rincorsa più breve, penso invece che forse sia più facile raggiungere misure migliori, sia da junior che in seguito, allenando agilità e ritmica per trasformare la velocità in elevazione. Se si riguardano i salti di Yashenko e ancora di più della Ackermann rispetto ad esempio a Barshim si vede una forza esplosiva contro una combinazione di velocità e leggerezza
grazie molto interessante: in effetti l'impressione sulla Ackermann (i 2,00 metri col ventrale potevano diventare qualche cm in piu' col Fosbury) pare ben fondata..


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 20 luglio 2020, 13:06

el_condor ha scritto:
lunedì 20 luglio 2020, 11:02
aitutaki1 ha scritto:
domenica 19 luglio 2020, 21:58

https://atleticanotizie.myblog.it/2016/ ... e-baguzzi/

Non credo , anzi si stacca più vicino col ventrale che permette anche una rincorsa più breve, penso invece che forse sia più facile raggiungere misure migliori, sia da junior che in seguito, allenando agilità e ritmica per trasformare la velocità in elevazione. Se si riguardano i salti di Yaschenko e ancora di più della Ackermann rispetto ad esempio a Barshim si vede una forza esplosiva contro una combinazione di velocità e leggerezza
grazie molto interessante: in effetti l'impressione sulla Ackermann (i 2,00 metri col ventrale potevano diventare qualche cm in piu' col Fosbury) pare ben fondata..
Io non ne sarei così sicuro secondo google rendeva 12 kg a Sara Simeoni e alla Kostadinova e Yaschenko per esempio 19 a Barshim, per me avrebbe fatto di meno saltando col Fosbury.

Esempio in un altra disciplina , Dafne Schippers velocista al top (almeno in europa) sui 200 mt ,eptatleta, ultima e staccatissima nella sua serie (nemmeno la migliore) a Londra 2012 sugli 800 dell eptathlon ..anche lei rendeva una decina di kg alle colleghe ai primi posti e faticava nell' alto eppure velocità e tecnica di corsa non le mancavano certo
Slegar ha scritto:
lunedì 20 luglio 2020, 10:15
Penso che a livello di allenatori si sia persa anche la tradizione di allenare a ventrale. Penso che l'uso di questo stile potrebbe essere redditizio per qualche decatleta.
Lo penso anche io


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » lunedì 20 luglio 2020, 19:55

https://www.atleticalive.it/baaaaaaaam- ... a-trieste/

Riuscire a portarlo a gareggiare in Italia sarebbe veramente un gran colpo.
Da quello che ho capito le condizioni che ostacolano questa trasferta è il rispetto o meno dei protocolli anticovid.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 5830
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 20 luglio 2020, 21:06

Oude Kwaremont ha scritto:
lunedì 20 luglio 2020, 19:55
https://www.atleticalive.it/baaaaaaaam- ... a-trieste/

Riuscire a portarlo a gareggiare in Italia sarebbe veramente un gran colpo.
Da quello che ho capito le condizioni che ostacolano questa trasferta è il rispetto o meno dei protocolli anticovid.
In teoria in Italia c'è ancora la quarantena di 14 giorni per chi arriva da paesi extra-UE



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1777
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Beppugrillo » venerdì 14 agosto 2020, 21:35

A Montecarlo un meeting di apertura della Diamond League di un livello clamoroso culmina con il record del mondo dei 5000 da parte di Cheptegei. Cancellato Bekele, a cui rimane il record dei 10000 (ma le potenzialità di Cheptegei a questo punto mettono tutto a rischio)



Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » venerdì 14 agosto 2020, 22:32

Beppugrillo ha scritto:
venerdì 14 agosto 2020, 21:35
A Montecarlo un meeting di apertura della Diamond League di un livello clamoroso culmina con il record del mondo dei 5000 da parte di Cheptegei. Cancellato Bekele, a cui rimane il record dei 10000 (ma le potenzialità di Cheptegei a questo punto mettono tutto a rischio)
Difatti, e se non fosse Cheptgei ci sarebbe comunque Kipruto, che per giunta è anche più giovane.
Poi ci sarebbe sempre il fenomeno norvegese, che sempre stasera ha ottenuto il primato europeo sui 1500 e ora se la gioca alla pari con l' attuale numero uno della distanza, Cheruiyot.

Complimenti a tutti questi atleti e stasera in particolare proprio a Joshua.



Uganda
Messaggi: 95
Iscritto il: martedì 2 giugno 2020, 19:41

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Uganda » sabato 15 agosto 2020, 9:17

Questa mattina ho aperto la tv e ho letto del grande Cheptegei che ha fatto il record del mondo nella corsa dei 5 km.
Un brindisi per il grande ugandese ! :cincin:

W L'ITALIA W L'UGANDA



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6050
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 15 agosto 2020, 10:09

Accendo Sky per vedere il record italiano di Crippa :diavoletto: e mi ritrovo un Cheptegei che corre da solo 2600 metri e polverizza il grande Bekele. Mostruoso, ancor più del 8-2 del Bayern al Barcellona o dei 90km di fuga solitaria che questo pomeriggio si farà Evenepoel!



Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » sabato 15 agosto 2020, 11:02

Invece Crippa s'è ritirato.
Pronti via sono partite a bomba le lepri e s'è subito spezzato il trenino. Crippa era in fondo al gruppo, è risalito a guidare l'inseguimento ma era impossibile chiudere il buco.
Poi le immagini mostravano quelli davanti ma immagino che abbia pagato lo sforzo. Peccato.

Grande prova di Warhol nei 400hs un filo sopra i 47 netti.
Solito duplantis che fa i 6mt nell'asta nonostante molti tentativi falliti. Si vede che ha margine.
Di alto livello anche i 1500 maschili e i 1000 femminili, con jakob ingebritsen che fa il record europeo e finisce solo 1 mt dietro cheruiyot.

Chiudo esprimendo un certo sconcerto nel vedere Lyles che scimmiotta Tommie Smith e Carlos.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6050
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 15 agosto 2020, 15:27

galliano ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 11:02

Chiudo esprimendo un certo sconcerto nel vedere Lyles che scimmiotta Tommie Smith e Carlos.
Pensavo di aver capito male ma invece ho visto quello che hai visto tu! Ne sai di più su questa cosa?



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1777
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Beppugrillo » sabato 15 agosto 2020, 20:18

A me Warholm fa paura, fa robe che sono completamente fuori dal mondo tra allenamenti mostruosi, gare in sequenza e poi queste prestazioni di livello mondiale. Se segue un percorso lineare di crescita nelle prossime settimane sbriciola il record del mondo. Non vedo l'ora che arrivi Tokyo, nell'atletica ci sono alcuni duelli e alcuni nomi che potrebbero renderla un'Olimpiade leggendaria



pietro
Messaggi: 4198
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da pietro » sabato 15 agosto 2020, 20:44

Beppugrillo ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 20:18
A me Warholm fa paura, fa robe che sono completamente fuori dal mondo tra allenamenti mostruosi, gare in sequenza e poi queste prestazioni di livello mondiale. Se segue un percorso lineare di crescita nelle prossime settimane sbriciola il record del mondo. Non vedo l'ora che arrivi Tokyo, nell'atletica ci sono alcuni duelli e alcuni nomi che potrebbero renderla un'Olimpiade leggendaria
Concordo, io aspetto la Norvegia in particolare.
Oggi intanto Tortu batte Jacobs facendo 10"18. L'ho visto non rapidissimo in partenza.



Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » sabato 15 agosto 2020, 22:52

jerrydrake ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 10:09
Accendo Sky per vedere il record italiano di Crippa :diavoletto: e mi ritrovo un Cheptegei che corre da solo 2600 metri e polverizza il grande Bekele. Mostruoso, ancor più del 8-2 del Bayern al Barcellona o dei 90km di fuga solitaria che questo pomeriggio si farà Evenepoel!
Crippa è incappato in una serata negativa, ma in realtà al 90% il primato è già suo e deve "solo" ufficializzarlo, in questo ampiamente confortato dai tempi già ottenuti su 10.000 e 1500 metri.
Per curiosità ho visto quanto vale il 3'35" proiettato sui 5000 secondo la formula di Riegel. Dà un 12'50" che ovviamente è troppo ottimistico, penso che al momento le potenzialità di Yeman su questa distanza siano compresi fra 12'59" e 13'02".



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6050
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 16 agosto 2020, 0:11

jerrydrake ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 10:09
Accendo Sky per vedere il record italiano di Crippa :diavoletto: e mi ritrovo un Cheptegei che corre da solo 2600 metri e polverizza il grande Bekele. Mostruoso, ancor più del 8-2 del Bayern al Barcellona o dei 90km di fuga solitaria che questo pomeriggio si farà Evenepoel!
Ma non mostruoso quanto il volo del povero Remco :sasso:



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 16 agosto 2020, 0:17

Del meeting di Monaco ho visto solo 5000 ,1500, 400 hs e 100/1000 donne.
Cheptegei veramente impressionante, ha una corsa bellissima . rotonda, elastica e potente. Aldilà del tempo (spaziale) sembrava volare, a volte disquisiamo sullo stile parlando di ciclismo ma questo ragazzo è nato per correre.
Date le caratteristiche fisiche oltre ai 10.000 potrebbe dominare anche su distanze più brevi, penso anche sui 1500.
Crippa è molto migliorato , ma temo non basti oltre che ovviamente per l' elite mondiale , nemmeno per quella europea.
Warholm fortissimo ma i 400 hs sono forse la gara più complicata di tutto il programma dell' atletica, molto più di un 400 liscio dove già dosare le forze è la chiave per eccellere. Ritmo, ampiezza e numero delle falcate , passaggio pulito ma radente degli ostacoli, combinare tutto non è facile. Comunque il record è vicino.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » domenica 16 agosto 2020, 11:37

aitutaki1 ha scritto:
domenica 16 agosto 2020, 0:17
Del meeting di Monaco ho visto solo 5000 ,1500, 400 hs e 100/1000 donne.
Cheptegei veramente impressionante, ha una corsa bellissima . rotonda, elastica e potente. Aldilà del tempo (spaziale) sembrava volare, a volte disquisiamo sullo stile parlando di ciclismo ma questo ragazzo è nato per correre.
Date le caratteristiche fisiche oltre ai 10.000 potrebbe dominare anche su distanze più brevi, penso anche sui 1500.
Crippa è molto migliorato , ma temo non basti oltre che ovviamente per l' elite mondiale , nemmeno per quella europea.
Su Cheptegei sono d' accordo riguardo lo stile di corsa, efficacissimo ed estremamente redditizio. Sui 10.000 aspetto un confronto con Kipruto che sull' analoga distanza su strada ha fatto 14 secondi meglio di lui. Ma in generale si può senz' altro affermare che al momento è il numero 1.
Su Crippa, purtroppo è vero. Anche scendesse sotto i 27' sui 10.000 e sotto i 13' sui 5000 (e lo può fare senza troppi problemi), non servirebbe a niente: è capitato in un periodo in cui sono emersi decine di atleti capaci di ottenere risultati migliori su entrambe le distanze.
Per l' elite europea può bastare, diciamo un argento nei 5000. L' oro nei 10.000 agli europei ci può stare finchè Jakob non deciderà di cimentarsi anche su questa distanza: al momento Crippa detiene la terza prestazione europea di sempre, l' unico che al momento potrebbe dargli fastidio è lo svizzero Wanders che però è comunque un pò meno forte e sembra soffrire un pò la pista o gli eventi importanti.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 16 agosto 2020, 12:53

Condivido , su Crippa ho colpevolmente omesso che il ragionamento era riferito ai 1500, dove è arrivato vicino ai tempi di Mei e Di Napoli e non lo volevo sminuire.
Sulle distanze più lunghe potrebbe esserci più spazio a livello europeo. Però , oltre a riuscire come si diceva a infrangere le barriere dei 13' e dei 27', possibile ma non certo automatico, i migliori al mondo sono attualmente ancora più distanti e in competizioni europee c'è anche il rischio di gare tattiche, oltre appunto a Ingebritsen.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » domenica 16 agosto 2020, 14:12

aitutaki1 ha scritto:
domenica 16 agosto 2020, 12:53
Condivido , su Crippa ho colpevolmente omesso che il ragionamento era riferito ai 1500, dove è arrivato vicino ai tempi di Mei e Di Napoli e non lo volevo sminuire.
Sulle distanze più lunghe potrebbe esserci più spazio a livello europeo. Però , oltre a riuscire come si diceva a infrangere le barriere dei 13' e dei 27', possibile ma non certo automatico, i migliori al mondo sono attualmente ancora più distanti e in competizioni europee c'è anche il rischio di gare tattiche, oltre appunto a Ingebritsen.
Sui 10.000 penso non dovrebbe essere troppo difficile agguantare l' oro. Anche col suo primato attuale di 27'10", tanto è il distacco che ha inflitto agli avversari che potrebbe essere sufficiente anche se venisse fuori una gara tattica.
Sui 5000 invece il discorso regge. Nella migliore delle ipotesi potrebbe essere argento, però i dubbi qui sono senz' altro maggiori.
I 1500 gli conviene seguirli ancora un pò, non tanto per il tempo di per sè (potrebbe abbassare il primato personale ancora di un secondo forse), ma perchè gli fornirebbero un' ulteriore velocità di base, utile in generale e per i finali in particolare. Per il resto sì, qui senz' altro non ha nessuna possibilità da nessuna parte.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » martedì 18 agosto 2020, 14:51

jerrydrake ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 15:27
galliano ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 11:02

Chiudo esprimendo un certo sconcerto nel vedere Lyles che scimmiotta Tommie Smith e Carlos.
Pensavo di aver capito male ma invece ho visto quello che hai visto tu! Ne sai di più su questa cosa?
No, non ne so nulla se non che ha voluto così esprimere il suo appoggio al movimento black lives matter.
Noah Lyles mi è sempre stato antipatico, non c'è un motivo particolare è una questione di pelle.
Non mi piacciono coloro che tendono ad un certo esibizionismo fine a se stesso.

Anche in questa occasione conferma se stesso e la propria pacchianeria.
Mi da l'idea di uno con scarsi mezzi intellettuali, quindi non l'avrà nemmeno fatto per cercare facile pubblicità.

Poi magari sbaglio io e scopriremo che Lyles è un bravissimo ragazzo con mille pregi, in quel caso mi cospargerò il capo di cenere.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 24 agosto 2020, 19:56

Beppugrillo ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 20:18
A me Warholm fa paura, fa robe che sono completamente fuori dal mondo tra allenamenti mostruosi, gare in sequenza e poi queste prestazioni di livello mondiale. Se segue un percorso lineare di crescita nelle prossime settimane sbriciola il record del mondo. Non vedo l'ora che arrivi Tokyo, nell'atletica ci sono alcuni duelli e alcuni nomi che potrebbero renderla un'Olimpiade leggendaria
Intanto 46.87 (PB)a Stoccolma con una gara bellissima anche se solitaria, dopocena vedrò il resto del meeting


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1207
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 24 agosto 2020, 22:11

Warholm ha doppiato anche sui 400 lisci, vinti facilmente con 45.05 con una parte centrale forse persino troppo controllata


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Oude Kwaremont
Messaggi: 1691
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » martedì 25 agosto 2020, 15:02

aitutaki1 ha scritto:
lunedì 24 agosto 2020, 19:56
Beppugrillo ha scritto:
sabato 15 agosto 2020, 20:18
A me Warholm fa paura, fa robe che sono completamente fuori dal mondo tra allenamenti mostruosi, gare in sequenza e poi queste prestazioni di livello mondiale. Se segue un percorso lineare di crescita nelle prossime settimane sbriciola il record del mondo. Non vedo l'ora che arrivi Tokyo, nell'atletica ci sono alcuni duelli e alcuni nomi che potrebbero renderla un'Olimpiade leggendaria
Intanto 46.87 (PB)a Stoccolma con una gara bellissima anche se solitaria, dopocena vedrò il resto del meeting
C' è da aggiungere poi che probabilmente sarebbe già primato mondiale se non avesse cozzato contro l' ultimo ostacolo.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 14435
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » martedì 25 agosto 2020, 20:48

aitutaki1 ha scritto:
lunedì 24 agosto 2020, 22:11
Warholm ha doppiato anche sui 400 lisci, vinti facilmente con 45.05 con una parte centrale forse persino troppo controllata
Concordo, s'è visto quasi ad occhio nudo che è partito molto circospetto (e mi pare anche normale ;) ) per poi accelerare negli ultimi 100 metri.
Se preparasse specificamente i 400 credo che potrebbe scendere sotto i 44" ma ho qualche dubbio che potrebbe competere per un eventuale podio mondiale.
Ammetto però che la sua corsa di forza non mi piace molto, stilisticamente preferisco altri.



Rispondi