Parliamo di Atletica

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
skawise
Messaggi: 1408
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da skawise » mercoledì 8 agosto 2018, 21:36

Ecco, io ieri ho detto che Tortu non è stato disastroso proprio perché per me le prestazioni disastrose sono quelle come quella di Vallortigara oggi.
E Alessia Trost ha fatto solo leggermente meglio...




Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 8 agosto 2018, 23:06

Da oggi la mia mission sarà condurre Cairoli sul podio a Tokyo. Un grande 10° posto ed è chiaro anche ai profani che il nostro uomo è una via di mezzo tra Daley Thompson e Roman Sebrle. Diamogli fiducia (e teniamogli lontano Beppe :diavoletto: )



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9507
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 9 agosto 2018, 9:11

Tornando a Tortu.
Correre subito i meeting.
Capitolo atletica italiana in generale: grandi problemi di "testa".
Gli altri arrivano "precisi", i nostri "subiscono".
E' storia antica.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 9 agosto 2018, 10:37

jerrydrake ha scritto:
mercoledì 8 agosto 2018, 23:06
Da oggi la mia mission sarà condurre Cairoli sul podio a Tokyo. Un grande 10° posto ed è chiaro anche ai profani che il nostro uomo è una via di mezzo tra Daley Thompson e Roman Sebrle. Diamogli fiducia (e teniamogli lontano Beppe :diavoletto: )
Te lo appoggio. :cincin:
Cominciamo da un’analisi seria della possibile scalata al record italiano: come si vede dopo la prima giornata il nostro eroe era addirittura in leggero vantaggio.
I punti deboli sono evidenti. Mi sorprendono un po’ i punteggi dell’asta, dove se ben capisco ogni 10 cm. si guadagnano 30 punti! :boh:
Al lancio del disco ci pensi tu? :D

——— CAIROLI ——— POSERINA
100 m: 10.94 (874) - 10.93 (876)
lungo: 7.49 (932) - 7.43 (918)
peso: 13.25 (682) - 13.99 (728)
alto: 2.05 (850) - 1.99 (794)
400 m: 48.77 (872) - 48.82 (870)
110 hs: 14.66 (891) - 14.60 (899)
disco: 35.30 (570) - 44.34 (753)
asta: 4.60 (790) - 5.00 (910)
giavell.: 59.62 (732) - 58.88 (721)
1500 m: 4:28.30 (756) - 4:36.94 (700)
TOT. 7949 p. ——— TOT. 8169 p.


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Road Runner
Messaggi: 491
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Road Runner » giovedì 9 agosto 2018, 15:47

Domani ore 12.00 debutto in nazionale elvetica assoluta di Delia Sclabas, 17 anni e 9 mesi, in semifinale dei 1500, contestatissima in Svizzera (ma se ha il miglior tempo svizzero dell'anno !) Si vede che tutto il mondo è paese ! Notare che nessuna italiana ha fatto il minimo...




l'Orso
Messaggi: 4513
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da l'Orso » giovedì 9 agosto 2018, 16:15

Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 10:37
jerrydrake ha scritto:
mercoledì 8 agosto 2018, 23:06
Da oggi la mia mission sarà condurre Cairoli sul podio a Tokyo. Un grande 10° posto ed è chiaro anche ai profani che il nostro uomo è una via di mezzo tra Daley Thompson e Roman Sebrle. Diamogli fiducia (e teniamogli lontano Beppe :diavoletto: )
Te lo appoggio. :cincin:
Cominciamo da un’analisi seria della possibile scalata al record italiano: come si vede dopo la prima giornata il nostro eroe era addirittura in leggero vantaggio.
I punti deboli sono evidenti. Mi sorprendono un po’ i punteggi dell’asta, dove se ben capisco ogni 10 cm. si guadagnano 30 punti! :boh:
Al lancio del disco ci pensi tu? :D

——— CAIROLI ——— POSERINA
100 m: 10.94 (874) - 10.93 (876)
lungo: 7.49 (932) - 7.43 (918)
peso: 13.25 (682) - 13.99 (728)
alto: 2.05 (850) - 1.99 (794)
400 m: 48.77 (872) - 48.82 (870)
110 hs: 14.66 (891) - 14.60 (899)
disco: 35.30 (570) - 44.34 (753)
asta: 4.60 (790) - 5.00 (910)
giavell.: 59.62 (732) - 58.88 (721)
1500 m: 4:28.30 (756) - 4:36.94 (700)
TOT. 7949 p. ——— TOT. 8169 p.
Mi aggiungo al gruppo :gruppo: :D
Purtroppo non posso aiutarvi sulla lacuna (imho) più grande perchè nel lancio del disco ho avuto "una carriera" molto (ma molto) breve, è durata un lancio fatto durante l'ora di ginnastica in prima (o seconda?) superiore, "prestazione" che aveva illuso il prof*... fino a quando non vide i vomitevoli lanci successivi :D
Invece posso provare a intercedere coi datori di lavoro, viste le continue visite alla catena di negozi, devon per forza darmi retta :crazy:


* rimase strabiliato sia per l'esecuzione sia per la distanza. Non abbiam misurato perchè eravamo in un campo fuori dall'istituto solo per imparare a lanciare... ma a suo dire era vicino al record dell'istituto (fatto da ragazzi più grandi)... Quel lancio "di cu-o" me l'ha rinfacciato e fatto pesare per qualche anno :D perchè per mesi, nelle lezioni successive al "miracolo", ogni tanto riprovava a farmi lanciar bene, ma nonostante la sua pazienza, niente da fare, o partiva a elica o lanciavo "sui piedi" :hammer: :hammer: :hammer:


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4121
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da simociclo » giovedì 9 agosto 2018, 16:25

Road Runner ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 15:47
Domani ore 12.00 debutto in nazionale elvetica assoluta di Delia Sclabas, 17 anni e 9 mesi, in semifinale dei 1500, contestatissima in Svizzera (ma se ha il miglior tempo svizzero dell'anno !) Si vede che tutto il mondo è paese ! Notare che nessuna italiana ha fatto il minimo...
contestata perchè?


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » giovedì 9 agosto 2018, 17:01

Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 10:37
jerrydrake ha scritto:
mercoledì 8 agosto 2018, 23:06
Da oggi la mia mission sarà condurre Cairoli sul podio a Tokyo. Un grande 10° posto ed è chiaro anche ai profani che il nostro uomo è una via di mezzo tra Daley Thompson e Roman Sebrle. Diamogli fiducia (e teniamogli lontano Beppe :diavoletto: )
Te lo appoggio. :cincin:
Cominciamo da un’analisi seria della possibile scalata al record italiano: come si vede dopo la prima giornata il nostro eroe era addirittura in leggero vantaggio.
I punti deboli sono evidenti. Mi sorprendono un po’ i punteggi dell’asta, dove se ben capisco ogni 10 cm. si guadagnano 30 punti! :boh:
Al lancio del disco ci pensi tu? :D

——— CAIROLI ——— POSERINA
100 m: 10.94 (874) - 10.93 (876)
lungo: 7.49 (932) - 7.43 (918)
peso: 13.25 (682) - 13.99 (728)
alto: 2.05 (850) - 1.99 (794)
400 m: 48.77 (872) - 48.82 (870)
110 hs: 14.66 (891) - 14.60 (899)
disco: 35.30 (570) - 44.34 (753)
asta: 4.60 (790) - 5.00 (910)
giavell.: 59.62 (732) - 58.88 (721)
1500 m: 4:28.30 (756) - 4:36.94 (700)
TOT. 7949 p. ——— TOT. 8169 p.
Azz... mi lasci il disco... vabbé posso arrivare ai 50 metri per Tokyo e già che ci sono posso farlo scendere sotto i 48" nei 400. Tu mi garantisci un 15 metri nel peso e i 5 metri nell'asta?



Road Runner
Messaggi: 491
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Road Runner » giovedì 9 agosto 2018, 17:11

Troppo giovane, siamo pazzi !?! Non si può andare così forte a quell'età ! Poi si brucia e a vent'anni smette, ecc... ecc... Peccato che è da quando aveva 10 anni che le predicono una morte precoce, e invece sono 7 anni che massacra tutte quelle più grandi. A 14 anni ha vinto il campionato svizzero assoluto sui 3000 indoor, e anche li polemiche su polemiche delle sue avversarie di 30 anni contro gli organizzatori che non avrebbero dovuto farla partecipare !!



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » giovedì 9 agosto 2018, 17:29

Se vai a vedere i riferimenti mondiali non avrebe senso portarla, ma il livello europeo nel 1500 è piuttosto basso, quindi...

Sulla carta ne ha parecchie con tempi migliori dei suoi quindi non dovrebbe passare il turno e arrivare in finale, ma partendo nella seconda e ultima batteria sanno già i tempi della prima, quindi potrebbero passare in 8 su 12.
In ogni caso di svizzere migliori di lei nei 1500 non ce ne sono (la selina buchel corre gli 800) quindi se se la sente è giusto metterla al via.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 9 agosto 2018, 17:45

jerrydrake ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:01
Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 10:37
jerrydrake ha scritto:
mercoledì 8 agosto 2018, 23:06
Da oggi la mia mission sarà condurre Cairoli sul podio a Tokyo. Un grande 10° posto ed è chiaro anche ai profani che il nostro uomo è una via di mezzo tra Daley Thompson e Roman Sebrle. Diamogli fiducia (e teniamogli lontano Beppe :diavoletto: )
Te lo appoggio. :cincin:
Cominciamo da un’analisi seria della possibile scalata al record italiano: come si vede dopo la prima giornata il nostro eroe era addirittura in leggero vantaggio.
I punti deboli sono evidenti. Mi sorprendono un po’ i punteggi dell’asta, dove se ben capisco ogni 10 cm. si guadagnano 30 punti! :boh:
Al lancio del disco ci pensi tu? :D

——— CAIROLI ——— POSERINA
100 m: 10.94 (874) - 10.93 (876)
lungo: 7.49 (932) - 7.43 (918)
peso: 13.25 (682) - 13.99 (728)
alto: 2.05 (850) - 1.99 (794)
400 m: 48.77 (872) - 48.82 (870)
110 hs: 14.66 (891) - 14.60 (899)
disco: 35.30 (570) - 44.34 (753)
asta: 4.60 (790) - 5.00 (910)
giavell.: 59.62 (732) - 58.88 (721)
1500 m: 4:28.30 (756) - 4:36.94 (700)
TOT. 7949 p. ——— TOT. 8169 p.
Azz... mi lasci il disco... vabbé posso arrivare ai 50 metri per Tokyo e già che ci sono posso farlo scendere sotto i 48" nei 400. Tu mi garantisci un 15 metri nel peso e i 5 metri nell'asta?
Minimo! :diavoletto:

Avrei già pronta questa tabella: che dici, con 8.700 p. si va sul podio a Tokyo? ;)
7D3D7563-1801-4400-AC6E-F6FA0D527361.jpeg
7D3D7563-1801-4400-AC6E-F6FA0D527361.jpeg (498.43 KiB) Visto 2552 volte


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » giovedì 9 agosto 2018, 17:57

Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:45

Avrei già pronta questa tabella: che dici, con 8.700 p. si va sul podio a Tokyo? ;)

7D3D7563-1801-4400-AC6E-F6FA0D527361.jpeg
Apriamo già il nuovo thread "GranDecathlomani di tutti i tempi"?



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » venerdì 10 agosto 2018, 9:43

jerrydrake ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:57
Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:45

Avrei già pronta questa tabella: che dici, con 8.700 p. si va sul podio a Tokyo? ;)

7D3D7563-1801-4400-AC6E-F6FA0D527361.jpeg
Apriamo già il nuovo thread "GranDecathlomani di tutti i tempi"?
Facile: :diavoletto:

1) Jim Thorpe
2) Daley Thompson
3) Ashton Eaton
4) Bob Mathias
5) Dan O’Brien
6) Roman Šebrle
7) Bruce Jenner
8) Bill Toomey
9) Kévin Mayer
10) Tomáš Dvořák

PS: il Decathlon per me è una tra le prove più affascinanti. Trascurata dai media, perché poco immediata. Se rinasco, mi piacerebbe provare... :D
(un mio amico d’infanzia era una promessa tra Monaco e Montreal. Mi pare che da junior avesse già un punteggio intorno ai 7000. Sfasciato in un incontro di calcio... :( )


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9507
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 10 agosto 2018, 10:58

Bitossi ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 9:43
jerrydrake ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:57
Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:45

Avrei già pronta questa tabella: che dici, con 8.700 p. si va sul podio a Tokyo? ;)

7D3D7563-1801-4400-AC6E-F6FA0D527361.jpeg
Apriamo già il nuovo thread "GranDecathlomani di tutti i tempi"?
Facile: :diavoletto:

1) Jim Thorpe
2) Daley Thompson
3) Ashton Eaton
4) Bob Mathias
5) Dan O’Brien
6) Roman Šebrle
7) Bruce Jenner
8) Bill Toomey
9) Kévin Mayer
10) Tomáš Dvořák

PS: il Decathlon per me è una tra le prove più affascinanti. Trascurata dai media, perché poco immediata. Se rinasco, mi piacerebbe provare... :D
(un mio amico d’infanzia era una promessa tra Monaco e Montreal. Mi pare che da junior avesse già un punteggio intorno ai 7000. Sfasciato in un incontro di calcio... :( )
Intanto buon onomastico !!!


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2015
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da lambohbk » venerdì 10 agosto 2018, 20:16

Ma alla Trost hanno cementato i piedi?
Sembra quasi cammini nella rincorsa...


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » venerdì 10 agosto 2018, 20:48

Bitossi ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 9:43
jerrydrake ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:57
Bitossi ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 17:45

Avrei già pronta questa tabella: che dici, con 8.700 p. si va sul podio a Tokyo? ;)

7D3D7563-1801-4400-AC6E-F6FA0D527361.jpeg
Apriamo già il nuovo thread "GranDecathlomani di tutti i tempi"?
Facile: :diavoletto:

1) Jim Thorpe
2) Daley Thompson
3) Ashton Eaton
4) Bob Mathias
5) Dan O’Brien
6) Roman Šebrle
7) Bruce Jenner
8) Bill Toomey
9) Kévin Mayer
10) Tomáš Dvořák

PS: il Decathlon per me è una tra le prove più affascinanti. Trascurata dai media, perché poco immediata. Se rinasco, mi piacerebbe provare... :D
(un mio amico d’infanzia era una promessa tra Monaco e Montreal. Mi pare che da junior avesse già un punteggio intorno ai 7000. Sfasciato in un incontro di calcio... :( )
Noi faremo entrare Cairoli nella top10!
Vista la tua conoscenza della specialità ti chiedo: chi vincerebbe l'eptathlon tra la splendida Thiam e Bruce Jenner? :diavoletto:



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » sabato 11 agosto 2018, 0:43

jerrydrake ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 20:48
...chi vincerebbe l'eptathlon tra la splendida Thiam e Bruce Jenner? :diavoletto:
Eh sì, a ben vedere Bruce-Caitlyn ha perso tre prove importanti... :diavoletto:

PS: grazie a @nino58 per gli auguri! :cincin:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2015
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da lambohbk » sabato 11 agosto 2018, 12:17

Ha senso non dare l'ex aequo quando il tempo è lo stesso anche al centesimo?

Come ieri nella finale dei 110 ostacoli


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 11 agosto 2018, 13:04

lambohbk ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 12:17
Ha senso non dare l'ex aequo quando il tempo è lo stesso anche al centesimo?

Come ieri nella finale dei 110 ostacoli
Bè, stesso tempo al centesimo potrebbe voler dire 13"175 a 13"184 (quindi circa 8 cm di distanza tra i 2). Poi ieri la differenza è stata di 1 o 2 cm, ma se c'è e si può misurare, perché un pari merito?
Diverso sarebbe in una gara a crono dove la precisione del cronometraggio non può dare garanzie al 100. Infatti, ad esempio, nello sci di fondo hanno eliminato i centesimi dopo la 15 km delle Olimpiadi di Lake Placid 1980 dove il distacco tra l'oro di Wassberg e l'argento di Mieto fu di un centesimo.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2015
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da lambohbk » sabato 11 agosto 2018, 13:10

jerrydrake ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 13:04
lambohbk ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 12:17
Ha senso non dare l'ex aequo quando il tempo è lo stesso anche al centesimo?

Come ieri nella finale dei 110 ostacoli
Bè, stesso tempo al centesimo potrebbe voler dire 13"175 a 13"184 (quindi circa 8 cm di distanza tra i 2). Poi ieri la differenza è stata di 1 o 2 cm, ma se c'è e si può misurare, perché un pari merito?
Diverso sarebbe in una gara a crono dove la precisione del cronometraggio non può dare garanzie al 100. Infatti, ad esempio, nello sci di fondo hanno eliminato i centesimi dopo la 15 km delle Olimpiadi di Lake Placid 1980 dove il distacco tra l'oro di Wassberg e l'argento di Mieto fu di un centesimo.
Si hai ragione mi sono confuso sui centesimi.
È che non mi convince il fatto di dover andare a guardare le spalle (mi viene in mente quella che vinse tuffandosi), ma d'altronde non è che ci siano delle grandi alternative.


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 11 agosto 2018, 13:15

lambohbk ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 13:10
jerrydrake ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 13:04
lambohbk ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 12:17
Ha senso non dare l'ex aequo quando il tempo è lo stesso anche al centesimo?

Come ieri nella finale dei 110 ostacoli
Bè, stesso tempo al centesimo potrebbe voler dire 13"175 a 13"184 (quindi circa 8 cm di distanza tra i 2). Poi ieri la differenza è stata di 1 o 2 cm, ma se c'è e si può misurare, perché un pari merito?
Diverso sarebbe in una gara a crono dove la precisione del cronometraggio non può dare garanzie al 100. Infatti, ad esempio, nello sci di fondo hanno eliminato i centesimi dopo la 15 km delle Olimpiadi di Lake Placid 1980 dove il distacco tra l'oro di Wassberg e l'argento di Mieto fu di un centesimo.
Si hai ragione mi sono confuso sui centesimi.
È che non mi convince il fatto di dover andare a guardare le spalle (mi viene in mente quella che vinse tuffandosi), ma d'altronde non è che ci siano delle grandi alternative.

Anche a me non piace il discorso spalle, ma d'altronde una regola deve pur esserci. P\erò devo dire che il tuffo della Miller per battere la Felix mi esaltò!



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 12 agosto 2018, 21:16

Vi auguro di essere in questo momento davanti alla tv a seguire la gara dell'asta. INCREDIBILE



Avatar utente
skawise
Messaggi: 1408
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da skawise » domenica 12 agosto 2018, 21:44

jerrydrake ha scritto:
domenica 12 agosto 2018, 21:16
Vi auguro di essere in questo momento davanti alla tv a seguire la gara dell'asta. INCREDIBILE
Incredibile l'infante...



Basso
Messaggi: 13786
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Basso » domenica 12 agosto 2018, 22:04

Un Mondino magnifico contro una concorrenza super. Bella ultima giornata di una edizione omnicomprensiva eccellente.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 13 agosto 2018, 11:04

jerrydrake ha scritto:
domenica 12 agosto 2018, 21:16
Vi auguro di essere in questo momento davanti alla tv a seguire la gara dell'asta. INCREDIBILE
Ma solo io ho avuto l'impressione di una gara trattata male dalla regia?
In RAI la gran parte dei salti si vedevano a risultato già noto.
Era la regia internazionale?
Tra parentesi gara bellissima. Mi spiace per morgunov che preferisco agli altri astisti.
In più è russo, quindi un motivo in più per tirarlo in questo periodo.
Tra l'altro m'hanno molto infastidito tutti i commenti di bragagna e soci sul carattere della lasitskene.
Come se la sua imperturbabilita' fosse un difetto. Molto meglio lei dei sorrisi pubblicitari di altri campioni.
Teniamoci allora gli Andrew howe.
Che, per carità, ammetto che mi ha fatto sorridere dopo i 200, ma rimane un talento buttato via.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2015
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da lambohbk » lunedì 13 agosto 2018, 12:40

galliano ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 11:04
jerrydrake ha scritto:
domenica 12 agosto 2018, 21:16
Vi auguro di essere in questo momento davanti alla tv a seguire la gara dell'asta. INCREDIBILE
Ma solo io ho avuto l'impressione di una gara trattata male dalla regia?
In RAI la gran parte dei salti si vedevano a risultato già noto.
Era la regia internazionale?
Io ho visto su Eurosport.

I risultati dei salti NON erano spoilerati.
Nelle fasi finali però si sono persi molti salti sbagliati, per cui quando magari Lavillenie andava a saltare, scoprivi che era all'ultima prova senza aver visto quelle precedenti.


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » lunedì 13 agosto 2018, 13:47

galliano ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 11:04
jerrydrake ha scritto:
domenica 12 agosto 2018, 21:16
Vi auguro di essere in questo momento davanti alla tv a seguire la gara dell'asta. INCREDIBILE
Ma solo io ho avuto l'impressione di una gara trattata male dalla regia?
In RAI la gran parte dei salti si vedevano a risultato già noto.
Era la regia internazionale?
Tra parentesi gara bellissima. Mi spiace per morgunov che preferisco agli altri astisti.
In più è russo, quindi un motivo in più per tirarlo in questo periodo.
Tra l'altro m'hanno molto infastidito tutti i commenti di bragagna e soci sul carattere della lasitskene.
Come se la sua imperturbabilita' fosse un difetto. Molto meglio lei dei sorrisi pubblicitari di altri campioni.
Teniamoci allora gli Andrew howe.
Che, per carità, ammetto che mi ha fatto sorridere dopo i 200, ma rimane un talento buttato via.
A me il cosiddetto broncio della Kučina, fa pure sangue... :diavoletto: (senza essere di una bellezza assoluta, conserva un notevole fascino, imho)
Comunque, è uno dei difetti di Bragagna, a parte battute di grado alcolico vicino a quello di un tubero, l’insistere su giudizi soggettivi. Però, visto che alternavo con ES, continuo a notare l’insipienza tecnica e culturale di Cova e dell’altro di cui non so neanche il nome... :boh: (la ‘Can’ pronunciata così all’italiana mi fa ridere ogni volta... :D )

Detto questo, che ne facciamo dei risultati dell’atletica italiana? Continua il disastro o dobbiamo prendere per buoni alcuni timidi segnali?
Da un lato la mancanza di ori, evento epocale (quello della squadra di maratona è ‘artificiale’), e la persistenza dell’assenza totale in alcune discipline.
Dall’altro la presenza di alcuni potenziali/quasi sicuri talenti (nelle gare di corsa veloce, Tortu su tutti, ma pure nel mezzofondo), e la ricomparsa di staffette decenti, risultati a parte. :dubbio:
Ultima modifica di Bitossi il lunedì 13 agosto 2018, 13:50, modificato 1 volta in totale.


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Oude Kwaremont
Messaggi: 1481
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » lunedì 13 agosto 2018, 13:48

Personalmente la cosa che più mi ha colpito degli europei di atletica è stato Jakob Ingebrigtsen. Sì, ovviamente sarebbe il caso di dire "chi mi ha colpito di più", ma nel fine settimana appena passato questo ragazzo ha fatto qualcosa di speciale.

Di per sè, doppiare i 1500 con i 5000 a distanza di 24 ore non è un' impresa proibitiva, anzi. Lui di "maratone" del genere ne ha già compiute, ma un conto è farlo con i suoi coetanei, un conto è farlo con gli assoluti. A 17 anni.
Più precisamente, nei 5000 non denotava neanche il più piccolo segno di fatica. Come se non avesse affatto corso i 1500 il giorno prima.
Stravince senza dare l' impressione di essere in affanno, neanche minimamente.
Penso non sia ancora così vicino ai suoi limiti. E se fosse così (e probabilmente lo è) vuol dire che darà un sacco di filo da torcere agli africani. E purtroppo per i nostri Crippa, Riva, Chiappinelli, saranno dolori.



Oude Kwaremont
Messaggi: 1481
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » lunedì 13 agosto 2018, 15:28

Bitossi ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 13:47

Detto questo, che ne facciamo dei risultati dell’atletica italiana? Continua il disastro o dobbiamo prendere per buoni alcuni timidi segnali?
Da un lato la mancanza di ori, evento epocale (quello della squadra di maratona è ‘artificiale’), e la persistenza dell’assenza totale in alcune discipline.
Dall’altro la presenza di alcuni potenziali/quasi sicuri talenti (nelle gare di corsa veloce, Tortu su tutti, ma pure nel mezzofondo), e la ricomparsa di staffette decenti, risultati a parte. :dubbio:
L' una e l' altra. Lo sfacelo complessivo è evidente e non sono nemmeno sicuro si sia toccato il fondo. In un modo o nell' altro tiriamo su sempre qualche elemento buono o anche ottimo, ma da quello che ho capito c' è bisogno di un rinnovamento deciso a livello organizzativo-federale... se questo fattore persiste, anche la presenza di atleti in gamba basterà a poco. A salvare a malapena la baracca agli europei, nella migliore delle ipotesi.
L' unico elemento buono è per l' appunto la presenza di elementi giovani che devono ancora raggiungere la piena maturità, e quindi Crippa, Chiappinelli, Tortu (inutile dire che le potenzialità ce le ha, io attenderei un altro paio di competizioni internazionali del genere per giudicarlo) per non parlare di altri come Riva che ancora non hanno partecipato.

Nel complesso, è evidente che il giudizio resta negativo purtroppo.



beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » martedì 14 agosto 2018, 12:01

Buongiorno carissimi.
Alcune considerazioni sparse.

- caitoli idolissimo. Basta aggiustargli le due prove inguardabili e siamo gia a 8200. Per tokio si punta a 8400...di piu proprio non riesco a vederlo.

- miglior decatleta all time senza se e senza ma dalay thompson. Con la t-shirt IL SECONDO ATLETA PIU FORTE DEL MONDO È GAY (con chiara allusione al figlio del vento) ha vinto.

- tortu bene ma non benissimo. Non lamentiamoci del brodo grasso, avercene di uno che fa 10.08 rallentamdo perche non vincente e arriva incazzato. Però ora basta coi cristalli di boemia, mandiamolo in giro per meeting ad affrontare quelli buoni. Su 100 e 200.

- la ttost è una perdente nata, per la vallortigara aspetto una seconda chances.

- grenot gavrandellate sui denti.

- ma il lanciato di gulyev!???

- imgebritsino farà vedere i sorci verdi per 15 anni agli uomini degli altopiani.

- il 6.05 di duplantis mi ha ricordato per strapotenza il 18.29 del gabbiano (piu ancora il 18.43 ventoso). Un salto avanti 30 anni sul resto del mondo. Credo ne sentiremo ancora parlare :D


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » martedì 14 agosto 2018, 12:10

jerrydrake ha scritto:
domenica 12 agosto 2018, 21:16
Vi auguro di essere in questo momento davanti alla tv a seguire la gara dell'asta. INCREDIBILE
Mi hanno ricordato bubka e (forse) vigneron nella gara dell esplosione di sergey


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » martedì 14 agosto 2018, 12:18

Capitolo andrew "buttoilmiotalentonelcesso" howe.
Ascoltando l'intervista non sapevo se ridere o piangere.
Lo striscione di scherzi a parte mi è apparso quando ha detto, a tokyo ci sarò, anche se non so ancora in quale disciplina.
Andrew....hai vinto :D. Ma come fai a 33 anni a non sapere ancora quant'è la tua disciplina?
Ti aiuto dai.... Nei 200 per andare in finale devi fare 20.00 nel lungo devi fare 8.05. Premeasso che non farai nessuno dei due, per colpe esclusivamente tue, ma se proprio mi sembra piu abbordabile 8.05. Decisamente piu abbordabile


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » martedì 14 agosto 2018, 12:31

Bitossi ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 13:47

Detto questo, che ne facciamo dei risultati dell’atletica italiana? Continua il disastro o dobbiamo prendere per buoni alcuni timidi segnali?
Da un lato la mancanza di ori, evento epocale (quello della squadra di maratona è ‘artificiale’), e la persistenza dell’assenza totale in alcune discipline.
Dall’altro la presenza di alcuni potenziali/quasi sicuri talenti (nelle gare di corsa veloce, Tortu su tutti, ma pure nel mezzofondo), e la ricomparsa di staffette decenti, risultati a parte. :dubbio:
Io voto disastro.
Non contando l'oro artefatto della maratona a squadre, era da Stoccolma '58 che non si chiudeva a ZERO ori (e ci sono anche ZERO argenti). E poi c'è la chicca di Locatelli che sputa sulle medaglie del nuoto ("L’acqua ce l’hanno solo in pochi posti"). Ma come fai ad avere certe uscite in una competizione dove mancano le prime 6 nazioni del medagliere di Rio 2016 (dove le non europee hanno totalizzato il 77% degli ori) e le prime 3 dei mondiali 2017 (dove le non europee hanno totalizzato il 63% degli ori) ed inoltre manca la Russia. Pesantissime le controprestazioni della panterita, il vuoto nei lanci, l'eterna delusione dell'alto, l'occasione sprecata di Tortu. E poi basta con sta storia di far crescere i giovani con calma: non ci sarà mai nessuna crescita se non si fa far loro esperienza.
E al disastro sportivo aggiungerei anche il disastro televisivo. Non nella copertura, ma nel commento. Si è arrivati ad avere in contemporanea 5 voci, ognuna che parlava dei fatti suoi, con Bragagna che ancor più del solito non lascia finire un discorso che sia uno, che ci ha raccontato delle gare dei pigmei alle Olimpiadi del 2004 mentre si decideva la maratona, sempre troppo impegnato a farci sentire quanto è figo nel pronunciare i nomi stranieri. Peccato che questa volta si sia lasciato sfuggire l'occasione di raccontarci di quanto siano dopati i ciclisti.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » martedì 14 agosto 2018, 13:28

beppesaronni ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 12:18
Capitolo andrew "buttoilmiotalentonelcesso" howe.
Ascoltando l'intervista non sapevo se ridere o piangere.
Lo striscione di scherzi a parte mi è apparso quando ha detto, a tokyo ci sarò, anche se non so ancora in quale disciplina.
Andrew....hai vinto :D. Ma come fai a 33 anni a non sapere ancora quant'è la tua disciplina?
Ti aiuto dai.... Nei 200 per andare in finale devi fare 20.00 nel lungo devi fare 8.05. Premeasso che non farai nessuno dei due, per colpe esclusivamente tue, ma se proprio mi sembra piu abbordabile 8.05. Decisamente piu abbordabile
Probabilmente confida nell'inserimento di una prova olimpica di "Ballando con le stelle" dove avrebbe chance di medaglia :diavoletto:



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4890
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 15 agosto 2018, 10:50

Fonte
https://www.oasport.it/2018/08/atletica ... la-e-alta/

Stefano Baldini si è dimesso da ruolo di referente tecnico del settore giovanile federale che occupa in FIDAL dal 2010. Questa è la notizia del giorno per l’atletica leggera italiana: dopo i fallimentari Europei per l’Italia, il Campione Olimpico nella maratona ad Atene 2004 ha deciso di alzare bandiera bianca comunicando ufficialmente le sue decisioni al Presidente Alfio Giomi.

Il 47enne non ci gira attorno e spiega alla Gazzetta dello Sport quali sono stati i motivi che l’hanno portare a prendere questa decisione: “Per motivi di natura tecnica e personali. Inutile che continui a lavorare 15 ore al giorno, cercando di far passare certi messaggi se poi nulla viene valorizzato. Agli Europei, nella gestione della squadra, sono stati commessi errori clamorosi, basti pensare alla 4×400 femminile che con un’altra gestione avrebbe vinto e invece non è salita sul podio. Per serietà andrebbero ammessi. Invece, come già in passato, ho sentito solo stilare bilanci positivi e parole di difesa del proprio operato. Non è così che si cresce. L’autocritica deve essere schietta e fatta a caldo“.

L’emiliano ha anche raccontato come ha risposto Alfio Giomi: “Mi ha detto che leggerà la mia mail a settembre, così come domenica ha dichiarato che sarà il consiglio, sempre il prossimo mese, a valutare eventuali cambiamenti nell’organizzazione. Non sono queste le tempistiche con cui affrontare situazioni e problemi seri. Anche se di mezzo c’è Ferragosto. Tra qualche settimana tutto verrà annacquato“.

Il problema è lampante: “Io pongo l’asticella molto in alto e non accetto che il mio nome sia associato a un gruppo di lavoro che si accontenta. Remo a una velocità diversa. Due anni fa rifiutai la responsabilità del settore assoluto? Presentai un progetto ambizioso che, anche per questioni economiche, non venne accettato. Io sono super orgoglioso dei risultati raggiunti dai miei ragazzi ma a trainare un movimento sono i podi assoluti”.

Stefano Baldini non tornerà indietro, non avrà difficoltà a trovare occupazione all’estero come ha dichiarato: “Dopo queste parole non ci sarà modo. Nel caso, solo se ci fosse una vera inversione. Ma non ci sarà, niente accadrà. Sono un uomo di rottura, una figura ingombrante. Ma sono intellettualmente onesto“.



Oude Kwaremont
Messaggi: 1481
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » mercoledì 15 agosto 2018, 20:07

Purtroppo tocca riconoscere che è la decisione giusta.
Per l' atletica italiana sarà comunque una grave perdita... dico così perchè nonostante venisse costantemente ignorato, la sua figura era importante.
Ma fa bene a prendere una decisione del genere, per sè stesso.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2015
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da lambohbk » giovedì 16 agosto 2018, 0:23

Scusate se sdrammatizzo....siamo sicuri che Tortu sia così giovane? :diavoletto: (foto presa da articolo Gazzetta)

Immagine


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2015
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da lambohbk » lunedì 20 agosto 2018, 21:32

Vorrei sentire l'opinione di voi più esperti su questa ipotetica frase "i 400 ostacoli sono una gara per quattrocentisti scarsi".

Ammetto che fatico ancora un po' a capire il valore di questa gara.


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

riddler
Messaggi: 910
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da riddler » lunedì 27 agosto 2018, 9:57

Tamberi 2,33 non è poco, considerando che margini per migliorare ci sono.
L'atletica per adesso è solo lui.

Tortu? Terzultimo nella gara europea, perchè si è quinto ma su 7 atleti di cui quello ritirato senza dubbio superiore a lui...
Il che significa in prospettiva olimpica forse non arriverebbe manco in semifinale.

Senza offesa ma Tortu ha il 19esimo tempo al mondo e stiamo facendo un cinema pazzesco su di lui... margini di miglioramento ci saranno ma sicuramente limitati...

Due anni fa, l'anno dell'olimpiade, Tamberi era il nr. 1 al coperto e il nr 2/3 delle classifiche all'aperto ed era tra i favoritissimi prima di Montecarlo.... a me piacciono i meeting per carità, specie quelli importanti, però nelle gare che contano uno deve dimostrare il proprio valore e in atletica in pochissimi italiani lo fanno...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » lunedì 27 agosto 2018, 10:43

lambohbk ha scritto:
lunedì 20 agosto 2018, 21:32
Vorrei sentire l'opinione di voi più esperti su questa ipotetica frase "i 400 ostacoli sono una gara per quattrocentisti scarsi".

Ammetto che fatico ancora un po' a capire il valore di questa gara.
Il fatto che Moses avesse un personale nei 400 “solo” di 45”60, e Kevin Young di 45”11, potrebbe far pensare che la frase che riporti abbia un qualche senso. Però va considerato che quasi sicuramente si trattava di esibizioni isolate, senza allenamento specifico (quella di Moses era del 1977). Poi, a naso, credo esistano altri esempi in cui la caratura sia alta in entrambe le gare (Warholm il primo e più recente che mi viene in mente).

Per quel che riguarda il valore specifico della gara, sottolineando il fatto che le gare di atletica conservano il fascino di gesti “naturali” (inseguimenti, fughe, lanci di oggetti, superamento di ostacoli, ecc.), a differenza di specialità artificiali di altri sport (mi son sempre chiesto se sia mai venuto spontaneo ad un essere umano nuotare a delfino... :diavoletto: ), si può pensare che i 400 piani rappresentino la capacità di velocità prolungata in terreni privi di ostacoli naturali o artificiali (savane, ecc.), mentre i 400 hs in quelli più accidentati come quelli boscosi o anche semplicemente “urbani”, che necessitano quindi di abilità diverse, come il rilancio dopo rallentamenti forzati.

Specialità per cui può esistere un talento specifico, non necessariamente trasportabile da una all’altra: esempio più grossolano quello della bici da strada rispetto alla mountain bike. In quest’ultima è appunto primaria la capacità di “non farsi rallentare troppo” dagli ostacoli che via via si incontrano, e di conseguenza di non farsi sfiancare dalle ripetizioni... :boh:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » lunedì 27 agosto 2018, 11:12

riddler ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 9:57
Tamberi 2,33 non è poco, considerando che margini per migliorare ci sono.
L'atletica per adesso è solo lui.

Tortu? Terzultimo nella gara europea, perchè si è quinto ma su 7 atleti di cui quello ritirato senza dubbio superiore a lui...
Il che significa in prospettiva olimpica forse non arriverebbe manco in semifinale.

Senza offesa ma Tortu ha il 19esimo tempo al mondo e stiamo facendo un cinema pazzesco su di lui... margini di miglioramento ci saranno ma sicuramente limitati...

Due anni fa, l'anno dell'olimpiade, Tamberi era il nr. 1 al coperto e il nr 2/3 delle classifiche all'aperto ed era tra i favoritissimi prima di Montecarlo.... a me piacciono i meeting per carità, specie quelli importanti, però nelle gare che contano uno deve dimostrare il proprio valore e in atletica in pochissimi italiani lo fanno...
Stai esagerando.
Tortu ha appena compiuto 20 anni ed è in netta fase di crescita. A parte che ad oggi, nei 100 metri gli europei sono praticamente sullo stesso livello dei migliori al mondo (nell'ultimo importante meeting, erano presenti quasi tutti i migliori e l'inglese Prescot, medagliato europeo, è arrivato con lo stesso tempo di Coleman, primo classificato, battendo Lynes tra gli altri).
Poi dicevo, Tortu sta crescendo e la differenza coi migliori al mondo è davvero poca. La quantifichiamo in un metro, forse poco più, e considerato che nel 2018 è passato da 10.15 a 9.99, tutto lascia pensare o almeno sperare, di vedergli tirare giù qualche altro centesimo prima di Tokyo 2020.
Poi magari nel frattempo arriveranno nuovi Bolt, ma la situazione odierna è che ad oggi con 9.90 si vincono le medaglie e con 9.8-9.85 si vince l'oro.
Ripeto. Non siamo così distanti


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » lunedì 27 agosto 2018, 11:16

Bitossi ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 10:43
lambohbk ha scritto:
lunedì 20 agosto 2018, 21:32
Vorrei sentire l'opinione di voi più esperti su questa ipotetica frase "i 400 ostacoli sono una gara per quattrocentisti scarsi".

Ammetto che fatico ancora un po' a capire il valore di questa gara.
Il fatto che Moses avesse un personale nei 400 “solo” di 45”60, e Kevin Young di 45”11, potrebbe far pensare che la frase che riporti abbia un qualche senso. Però va considerato che quasi sicuramente si trattava di esibizioni isolate, senza allenamento specifico (quella di Moses era del 1977). Poi, a naso, credo esistano altri esempi in cui la caratura sia alta in entrambe le gare (Warholm il primo e più recente che mi viene in mente).

Per quel che riguarda il valore specifico della gara, sottolineando il fatto che le gare di atletica conservano il fascino di gesti “naturali” (inseguimenti, fughe, lanci di oggetti, superamento di ostacoli, ecc.), a differenza di specialità artificiali di altri sport (mi son sempre chiesto se sia mai venuto spontaneo ad un essere umano nuotare a delfino... :diavoletto: ), si può pensare che i 400 piani rappresentino la capacità di velocità prolungata in terreni privi di ostacoli naturali o artificiali (savane, ecc.), mentre i 400 hs in quelli più accidentati come quelli boscosi o anche semplicemente “urbani”, che necessitano quindi di abilità diverse, come il rilancio dopo rallentamenti forzati.

Specialità per cui può esistere un talento specifico, non necessariamente trasportabile da una all’altra: esempio più grossolano quello della bici da strada rispetto alla mountain bike. In quest’ultima è appunto primaria la capacità di “non farsi rallentare troppo” dagli ostacoli che via via si incontrano, e di conseguenza di non farsi sfiancare dalle ripetizioni... :boh:
Beh, a livello medio, l'affermazione può avere un senso, ma se parliamo di super e di medaglie olimpiche, un grande ostacolista è obbligato a saper correre un 400 piani intorno a 44.5.
Tu mi citi Moses, che però i 400 piani non li correva quasi mai (ma sono certo tu sia d'accordo sul fatto che valesse ampiamente un sub 45).
Nello stesso periodo il suo rivale storico, Harald Schmidt, voglio fidarmi della mia memoria ma io lo ricordo 400ista (per i tempi) eccellente, forse vicino a 44.5


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2902
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Bitossi » lunedì 27 agosto 2018, 12:42

Be’, ovvio che poi in comune ci sia la capacità di correre forte per 400 metri... ;)
Prova ne sia il fatto che spessissimo gli ostacolisti vengono utilizzati pure nella 4x400, soprattutto dalle nazioni “povere”; ma anche Moses mi pare corse semifinale e finale ai Mondiali di Helsinki, dove gli USA finirono incredibilmente al sesto posto, dietro anche all’Italia (a prop, chi ricorda che cosa successe? Caduta? Perdita del testimone? :dubbio: )

Comunque grazie alla tua segnalazione mi sono andato a riguardare il profilo di Harald Schmid (la t ce l’aveva il cancelliere Helmut... :D ), ed effettivamente era un fenomeno anche in altre specialità, cosa che non ricordavo: oltre ai 44”92 sui 400 (gli hai regalato qualche decimuzzo), aveva anche 20”68 sui 200, e soprattutto 1‘44”83 sugli 800! :o

In ogni caso, il quesito riguardava più che altro la categorizzazione tra i due differenti gesti: per tornare a Moses, d’accordo sul fatto che valesse un tempo sicuramente molto inferiore sui piani, può benissimo essere, se non quasi sicuro, che nel giro di pista normale non sarebbe diventato il “crack” che invece fu e tuttora è negli ostacoli... :boh:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » lunedì 27 agosto 2018, 15:51

Bitossi ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 12:42
Be’, ovvio che poi in comune ci sia la capacità di correre forte per 400 metri... ;)
Prova ne sia il fatto che spessissimo gli ostacolisti vengono utilizzati pure nella 4x400, soprattutto dalle nazioni “povere”; ma anche Moses mi pare corse semifinale e finale ai Mondiali di Helsinki, dove gli USA finirono incredibilmente al sesto posto, dietro anche all’Italia (a prop, chi ricorda che cosa successe? Caduta? Perdita del testimone? :dubbio: )

Comunque grazie alla tua segnalazione mi sono andato a riguardare il profilo di Harald Schmid (la t ce l’aveva il cancelliere Helmut... :D ), ed effettivamente era un fenomeno anche in altre specialità, cosa che non ricordavo: oltre ai 44”92 sui 400 (gli hai regalato qualche decimuzzo), aveva anche 20”68 sui 200, e soprattutto 1‘44”83 sugli 800! :o

In ogni caso, il quesito riguardava più che altro la categorizzazione tra i due differenti gesti: per tornare a Moses, d’accordo sul fatto che valesse un tempo sicuramente molto inferiore sui piani, può benissimo essere, se non quasi sicuro, che nel giro di pista normale non sarebbe diventato il “crack” che invece fu e tuttora è negli ostacoli... :boh:
Imbarazzante l'1.44.8 sugli 800!!!!
Da anni non abbiamo un 800ista da sub 1.45.
Comunque il 44.9 sui 400 lo devi parametrare agli atleti del tempo. Al tempo se scendevi sotto i 45 eri un super .... oggi bisogna scendere sotto 44.
Per dire .... alle olimpiadi sell'80 i 400 metri si vinsero in 44.6


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

kokkelkoren
Messaggi: 52
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:10

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da kokkelkoren » lunedì 27 agosto 2018, 16:12

Ricordo benissimo la 4x400 dei mondiali di Helsinki '83.
Gli Stati Uniti dopo una prima frazione ban lanciata da Alonzo Babers, si trovarono spalla a spalla con i sovietici in seconda frazione.
Sunder Nix nel tentativo di passare Troschilo inciampò e cadde ripartendo per ultimo.
A nulla valse il recupero di Moses nell'ultima, arrivarono appena dietro ai nostri.



Avatar utente
Denb
Messaggi: 629
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da Denb » lunedì 27 agosto 2018, 19:57

riddler ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 9:57

Tortu? Terzultimo nella gara europea, perchè si è quinto ma su 7 atleti di cui quello ritirato senza dubbio superiore a lui...
Il che significa in prospettiva olimpica forse non arriverebbe manco in semifinale.
E' arrivato 5°, non terzultimo.
E con con quel tempo entri in qualunque semifinale di campionati del mondo/olimpiadi della storia. :roll:
Senza offesa ma Tortu ha il 19esimo tempo al mondo e stiamo facendo un cinema pazzesco su di lui... margini di miglioramento ci saranno ma sicuramente limitati...
19° ma a 20 anni, VENTI! Al mondo non c'è nessun altro atleta ventenne veloce come lui. E e includiamo quelli un anno più grandi c'è soltanto quel fenomeno di Lyles.

Poi che nei suoi confronti ci sia stato hype eccessivo da parte dei media è vero, ma è comprensibile quando in quel buco nero che è l'atletica italiana ti ritrovi un atleta potenzialmente di livello mondiale.



beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » martedì 28 agosto 2018, 8:20

Denb ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 19:57
riddler ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 9:57

Tortu? Terzultimo nella gara europea, perchè si è quinto ma su 7 atleti di cui quello ritirato senza dubbio superiore a lui...
Il che significa in prospettiva olimpica forse non arriverebbe manco in semifinale.
E' arrivato 5°, non terzultimo.
E con con quel tempo entri in qualunque semifinale di campionati del mondo/olimpiadi della storia. :roll:
Senza offesa ma Tortu ha il 19esimo tempo al mondo e stiamo facendo un cinema pazzesco su di lui... margini di miglioramento ci saranno ma sicuramente limitati...
19° ma a 20 anni, VENTI! Al mondo non c'è nessun altro atleta ventenne veloce come lui. E e includiamo quelli un anno più grandi c'è soltanto quel fenomeno di Lyles.

Poi che nei suoi confronti ci sia stato hype eccessivo da parte dei media è vero, ma è comprensibile quando in quel buco nero che è l'atletica italiana ti ritrovi un atleta potenzialmente di livello mondiale.
Ragazzi io voglio ripetermi.
Con 9.99 entri in qualunque FINALE olimpica.
Se fai 9.95 arrivi quinto-sesto
Se fai 9.88 arrivi terzo
Se fai 9.83 vinci.
Il tutto in condizioni normali quali ha corso il suo primato di 9.99.
A 20 anni, possimo sperare, visto l'andazzo, che possa migliorarsi ancora nei prossimi due anni?


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » martedì 28 agosto 2018, 9:30

Denb ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 19:57
19° ma a 20 anni, VENTI! Al mondo non c'è nessun altro atleta ventenne veloce come lui. E e includiamo quelli un anno più grandi c'è soltanto quel fenomeno di Lyles.
Aspetterei a definire fenomeno Lyles.
Finora tempi di prim'ordine sui 200 e ottimi sui 100 ma vediamo se l'anno prossimo continua a migliorare e sopratutto se prenderà medaglie ai mondiali.

a me a fatto un'ottima impressione l'inglese PRESCOD, parte come una lumaca ma ha un lanciato impressionante.
Dai 50 in su mi pare quello che va più forte.
Sui 200 ha ancora un personale mediocre ma mi pare non li corra da due anni eppure è proprio lì che potrebbe fare sfracelli.
wikipedia lo da alto 1 e 84 contro l'1 e 92 di hughes, ma a me non pare ci sia questa differenza tra i due.



beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da beppesaronni » martedì 28 agosto 2018, 11:11

galliano ha scritto:
martedì 28 agosto 2018, 9:30
Denb ha scritto:
lunedì 27 agosto 2018, 19:57
19° ma a 20 anni, VENTI! Al mondo non c'è nessun altro atleta ventenne veloce come lui. E e includiamo quelli un anno più grandi c'è soltanto quel fenomeno di Lyles.
Aspetterei a definire fenomeno Lyles.
Finora tempi di prim'ordine sui 200 e ottimi sui 100 ma vediamo se l'anno prossimo continua a migliorare e sopratutto se prenderà medaglie ai mondiali.

a me a fatto un'ottima impressione l'inglese PRESCOD, parte come una lumaca ma ha un lanciato impressionante.
Dai 50 in su mi pare quello che va più forte.
Sui 200 ha ancora un personale mediocre ma mi pare non li corra da due anni eppure è proprio lì che potrebbe fare sfracelli.
wikipedia lo da alto 1 e 84 contro l'1 e 92 di hughes, ma a me non pare ci sia questa differenza tra i due.
Prescod mi pare il Lameitre nero.
Ha un lanciato formidabile ma è troppo sgangherato per poter fare una curva decente e troppo lento in avvio per ambire a tempi straordinari sui 100.
Sui 100 mi ricorda Zakakin, o qualcosa del genere, che correva una decina di anni fa.
In realtà non vedo un futuro dominatore dei 100 e anzi, dovesse riprendersi (a bombarsi...???) un pochino, forse il vecchio Johan Blake potrebbe ancora metterli in riga tutti.
Sui 200 su ... Lynes è già 1 metro e mezzo avanti a tutti. Gulyev permettendo


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Parliamo di Atletica

Messaggio da leggere da galliano » martedì 28 agosto 2018, 12:14

Sì prescod è proprio sgangherato, sopratutto nei primi trenta metri, ha le braccia che vanno dappertutto tranne che stare belle in linea e questo è un handicap per la curva nei 200.
Però mi pare sia allenato da mills quindi gli darei ancora un anno per vedere se riesce a raddrizzarlo.
Altrimenti con questa impostazione non credo potrà esprimere tutto il suo potenziale.
Non so se hai visto i 100 di birmingham ma negli ultimi 50 metri ha risucchiato coleman e ha guadagnato pure su lyles. Lyles parte pianino ma è impostato decisamente meglio.

Sui 200 occhio al giamaicano bloomfield che mi pare avere parecchio margine di crescita, però bisogna vedere se opterà per i 400 e comunque lo vedo più con il passo del quattrocentista.




Rispondi