Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » lunedì 7 gennaio 2019, 0:22

i fiori del male illustrati da tanino liberatore
http://www.fumettologica.it/2016/12/lib ... Oo2f2M_nDc


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein


Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 7 gennaio 2019, 22:10

@Carlo

Terminato il problema Spinoza, degli altri due di Yalom, su Nietzsche e Schopenhauer, che mi dici?

@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D


Immagine

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » martedì 8 gennaio 2019, 9:37

nemecsek. ha scritto:
lunedì 7 gennaio 2019, 22:10
@Carlo

Terminato il problema Spinoza, degli altri due di Yalom, su Nietzsche e Schopenhauer, che mi dici?

@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D
Yalom, per me, è una sicurezza è c'è anche "Il senso della vita", che credo sia tratto da casi veri nel suo lavoro di psichiatra.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4498
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da simociclo » martedì 8 gennaio 2019, 13:52

Tornando ai romanzi storici, cosa ne pensate (se li avete letti) dei libri di Luther Blisset/Wu Ming?
Io ho amato Q e me ne sono piaciuti un paio d'altri (54 e Manituana, oltre al bellissimo ma particolare Point Lenana, tra l'altro scritto da uno solo del collettivo), mentre ultimamente secondo me hanno perso smalto. "l'armata dei sonnambuli" non "parte" mai veramente e quello sulla prima guerra mondiale io l'ho trovato proprio bruttino.
Ora sto leggendo "proletkult"; molto bella (come sempre) l'ambientazione storica, direi anche originale, visto che siamo nel 1927 in Unione Sovietica, nel decennale della rivoluzione.
Descrizione ottima della disillusione di chi ci aveva creduto, ambientazione accurata, bellissima l'idea di mettere al centro la figura di Bogdanov, rivoluzionario/scrittore/medico, figura originale di quegli anni.
All'inizio mi ha preso parecchio poi.... non so, mi sembra che abbiano un po' perso il "tocco" del primo libro (o dei primi in generale). Rimane cmq un buon libro, interessante e spunto per altre letture storiche (non conoscevo per esempio nel dettaglio la storia della rapina a Tbilisi del 1905 con cui i bolscevichi finanziarono molte delle loro future iniziative), ma gli manca qualcosa.
Se qualcuno lo sta leggendo o l'ha letto mi piacerebbe conoscerne il parere.


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 8 gennaio 2019, 14:46

nemecsek. ha scritto:
lunedì 7 gennaio 2019, 22:10
@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D
cerco ma è dura...teoria quantistica di base parti proprio dalle basi calcolando la costante di planck e quindi il principio di indeterminazione...per ora posso violare un copyright. E' i primi tre minuti (dal big bang) di weinberg, in genere è consigliato, non servono grosse conoscenze in matematica. Basta aver chiaro che la realtà non è pontinua ma discreta...a pixel diciamo

https://drive.google.com/file/d/0B2EOFz ... sp=sharing


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein


Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 5317
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Deadnature » mercoledì 9 gennaio 2019, 22:03

nemecsek. ha scritto:
lunedì 7 gennaio 2019, 22:10
@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D
Io ti suggerirei QED di Richard Feynman, dove l'inventore dell'elettrodinamica quantistica la descrive con la sua chiarezza impareggiabile. Non è un libro facilissimo, ma tra quelli che ho avuto occasione di leggere sull'argomento è certamente il più chiaro.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 9 gennaio 2019, 23:16

Deadnature ha scritto:
mercoledì 9 gennaio 2019, 22:03
nemecsek. ha scritto:
lunedì 7 gennaio 2019, 22:10
@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D
Io ti suggerirei QED di Richard Feynman, dove l'inventore dell'elettrodinamica quantistica la descrive con la sua chiarezza impareggiabile. Non è un libro facilissimo, ma tra quelli che ho avuto occasione di leggere sull'argomento è certamente il più chiaro.
vero...ce l'ho ma non l'ho letto tutto, l'ho usato a mo' di manuale. Ottimo consiglio però quantum elecrodynamics non è proprio la base della teoria quantistica è teoria dei campi...non è una critica, anch'io ho consigliato un libro di cosmologia, ma bisogna cominciare dalle basi altrimenti sembra fantascienza :)
Questo forum spacca, basta che non parliamo di politica :)


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 10 gennaio 2019, 9:33

...o di gnocca :)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 5317
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Deadnature » giovedì 10 gennaio 2019, 9:45

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 9 gennaio 2019, 23:16
Ottimo consiglio però quantum elecrodynamics non è proprio la base della teoria quantistica è teoria dei campi...non è una critica, anch'io ho consigliato un libro di cosmologia, ma bisogna cominciare dalle basi altrimenti sembra fantascienza :)
Sì, è vero che non è proprio la base della teoria quantistica: abbinarlo a un testo di divulgazione più generale è in effetti una buona idea.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 10 gennaio 2019, 10:46

simociclo ha scritto:
martedì 8 gennaio 2019, 13:52
Tornando ai romanzi storici, cosa ne pensate (se li avete letti) dei libri di Luther Blisset/Wu Ming?
Io ho amato Q ...
Anch'io l'ò amato, ma poi mi sono fermato lì e non so perché. :dubbio:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » giovedì 10 gennaio 2019, 12:37

nino58 ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 9:33
...o di gnocca :)
Perché non parlare di gnocca? :)
Purtroppo quelle pochissime volte che ho scritto di politica è finita in litigio o inizio litigio anche con utenti che stimo quindi è meglio di no... però io ho le mie idee anche se ad alcuni possono sembrare banalità, ho studiato economia internazionale perciò anche se so di essere un coglione per molti motivi, qualcosa di politica ed economia so di saperlo. Amen
A chi invece piace Ellroy? Io ho letto 5 o 6 suoi libri ed è davvero forte. Ieri ho visto un film basato su un suo libro: la notte non aspetta. Peccato che il caro James sia repubblicano....per quel che vale...

PS: anch'io ho amato Q è geniale ed anch'io poi non so perché non ho più letto altro dei wu ming...boh
Ultima modifica di matteo.conz il giovedì 10 gennaio 2019, 13:50, modificato 1 volta in totale.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4498
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da simociclo » giovedì 10 gennaio 2019, 13:03

lemond ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 10:46
simociclo ha scritto:
martedì 8 gennaio 2019, 13:52
Tornando ai romanzi storici, cosa ne pensate (se li avete letti) dei libri di Luther Blisset/Wu Ming?
Io ho amato Q ...
Anch'io l'ò amato, ma poi mi sono fermato lì e non so perché. :dubbio:

A me sono piaciuti Manituana, che narra le vicende degl indiani d'America verso la fine del 1700, con alcuni personaggi storici che non conoscevo e molto molto interessante, e anche "54" (ambientato, appunto, nel 1954 in Europa), anche in questo caso con personaggi storici "minori" che aiutano a comprendere quegli anni.

"altai" che è il seguito di "Q" (i seguito solo di alcuni personaggi e di alcune vicende) è carino ma non regge il confronto. Gli altri mi hanno lasciato un po' così..... compreso l'ultimo (che finirò' entro un paio di giorni)


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

dietzen
Messaggi: 6065
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da dietzen » giovedì 10 gennaio 2019, 19:07

matteo.conz ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 12:37

A chi invece piace Ellroy? Io ho letto 5 o 6 suoi libri ed è davvero forte. Ieri ho visto un film basato su un suo libro: la notte non aspetta. Peccato che il caro James sia repubblicano....per quel che vale...
mi piace un sacco il ritmo che ha, ne ho letti diversi, soprattutto i più famosi credo: american tabloid, sei pezzi da mille, dalia nera e ovviamente la confidential.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 11 gennaio 2019, 10:40

dietzen ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 19:07
matteo.conz ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 12:37

A chi invece piace Ellroy? Io ho letto 5 o 6 suoi libri ed è davvero forte. Ieri ho visto un film basato su un suo libro: la notte non aspetta. Peccato che il caro James sia repubblicano....per quel che vale...
mi piace un sacco il ritmo che ha, ne ho letti diversi, soprattutto i più famosi credo: american tabloid, sei pezzi da mille, dalia nera e ovviamente la confidential.
L.A. Confidential, mamma sia, sia il libro (ho smesso dopo poco) che il film!


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 11 gennaio 2019, 11:01

simociclo ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 13:03
"altai" che è il seguito di "Q" (i seguito solo di alcuni personaggi e di alcune vicende) è carino ma non regge il confronto. Gli altri mi hanno lasciato un po' così..... compreso l'ultimo (che finirò' entro un paio di giorni)
Altai lo leggerò, perché a me quel periodo storico interessa molto di più degli altri.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » venerdì 11 gennaio 2019, 23:14

nemecsek. ha scritto:
lunedì 7 gennaio 2019, 22:10
@Carlo

Terminato il problema Spinoza, degli altri due di Yalom, su Nietzsche e Schopenhauer, che mi dici?

@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D
Grazie! 8-)


Immagine

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » sabato 12 gennaio 2019, 1:11

Non sono stato tanto d'aiuto. Ora ricordo che un libro divulgativo che mi fece capire un po' di cose è La realtà non è come ci appare di Rovelli.
Il problema della quantistica è che spesso non ci sono esempi di fisica classica,
Non volevi video ma guarda almeno la parte sulla quantistica di questo corso della sapienza che è chiaro e mette un po' di matematica. Questa è proprio la base che è imprescindibile. La MQ comincia dalla lezione 14:
https://www.youtube.com/watch?v=epu92Nd ... GMhui0kltc


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5180
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da il_panta » sabato 12 gennaio 2019, 2:00

Sono un fisico di formazione, ma non ho mai letto testi divulgativi di Rovelli né di Feynman sulla meccanica quantistica.
C'è stato un periodo però in cui ero molto appassionato in storia della fisica, e in particolare della nascita e dello sviluppo della meccanica quantistica.
Non risponde alla domanda di uno che non sa nulla di meccanica quantistica e vuole saperne di più, ma ho trovato molto interessante il libro "Come gli hippie hanno salvato la fisica" di David Kaiser, che parla di storie poco convenzionali.
Sempre parlando di storia della fisica, ma parlando di storia più convenzionale, apprezzai un libricino uscito con "Le Scienze" dal titolo "Incertezza", di David Lindley. Quando si parla di meccanica quantistica e storia di essa mi scende sempre una lacrimuccia, pensando ai bei tempi in cui quotidianamente mi meravigliavo nella scoperta dei suoi misteri e nella storia dei grandi personaggi che sono stati protagonisti di quel tempo.
Ho ricevuto riscontri negativi da altri fisici riguardo al celebre (forse solo nelle nostro aule studio) "Alice nel paese dei quanti". Titolo accattivante, ma poco altro.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 12 gennaio 2019, 16:49

dietzen ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 19:07
matteo.conz ha scritto:
giovedì 10 gennaio 2019, 12:37

A chi invece piace Ellroy? Io ho letto 5 o 6 suoi libri ed è davvero forte. Ieri ho visto un film basato su un suo libro: la notte non aspetta. Peccato che il caro James sia repubblicano....per quel che vale...
mi piace un sacco il ritmo che ha, ne ho letti diversi, soprattutto i più famosi credo: american tabloid, sei pezzi da mille, dalia nera e ovviamente la confidential.
LA Confidential mi era piaciuto molto, anche io avevo apprezzato un sacco il "ritmo".

Ora di tutt'altro genere ho appena iniziato il ciclo di Dune, sono circa a tre quarti del primo libro e mi sta appassionando da morire, vi saprò dire quando lo finisco.



GiacomoXT
Messaggi: 1625
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da GiacomoXT » sabato 12 gennaio 2019, 17:45

nemecsek. ha scritto:
lunedì 7 gennaio 2019, 22:10
@Carlo

Terminato il problema Spinoza, degli altri due di Yalom, su Nietzsche e Schopenhauer, che mi dici?

@Conz

me devi dà na dritta (libro no videi) de qualcosa de introduttivo facile facile sulla teoria quantistica, tipo fisica quantistica for dummi, ce semo capiti..
se potemo pure infrange quarche coppirai, pure mejo.... :D
Un'occhiata alle carte di Dio di Ghirardi.

Altrimenti roba del tipo Fisica quantistica per poeti, di Lederman.

EDIT: visto che è stato citato Feynman, suggerisco Sei pezzi facili (anche se non parla molto di meccanica quantistica), un libro che andrebbe fatto leggere al liceo durante le ore di fisica (ma anche di scienze).


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » domenica 13 gennaio 2019, 9:01

chinaski89 ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 16:49
Ora di tutt'altro genere ho appena iniziato il ciclo di Dune, sono circa a tre quarti del primo libro e mi sta appassionando da morire, vi saprò dire quando lo finisco.
È un libro (grande in tutti i sensi) di filosofia e religione, più che di fantascienza. Ma, d'altra parte, Borges definiva la religione: "letteratura fantastica.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 13 gennaio 2019, 16:26

lemond ha scritto:
domenica 13 gennaio 2019, 9:01
chinaski89 ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 16:49
Ora di tutt'altro genere ho appena iniziato il ciclo di Dune, sono circa a tre quarti del primo libro e mi sta appassionando da morire, vi saprò dire quando lo finisco.
È un libro (grande in tutti i sensi) di filosofia e religione, più che di fantascienza. Ma, d'altra parte, Borges definiva la religione: "letteratura fantastica.
Il primo o tutti 5? io letto il primo me li sono spazzolati tutti in un attimo. Ci sono tutti i grandi temi: dispotismo idrico, para-psicologia, genetica, filosofia, religione, valore dell'acqua, il superuomo...c'è tutto li dentro. Forse è il massimo che abbia mai letto...magari a pari merito con altro però per me è il massimo.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4498
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 13 gennaio 2019, 18:15

simociclo ha scritto:
martedì 8 gennaio 2019, 13:52
Tornando ai romanzi storici, cosa ne pensate (se li avete letti) dei libri di Luther Blisset/Wu Ming?
Io ho amato Q e me ne sono piaciuti un paio d'altri (54 e Manituana, oltre al bellissimo ma particolare Point Lenana, tra l'altro scritto da uno solo del collettivo), mentre ultimamente secondo me hanno perso smalto. "l'armata dei sonnambuli" non "parte" mai veramente e quello sulla prima guerra mondiale io l'ho trovato proprio bruttino.
Ora sto leggendo "proletkult"; molto bella (come sempre) l'ambientazione storica, direi anche originale, visto che siamo nel 1927 in Unione Sovietica, nel decennale della rivoluzione.
Descrizione ottima della disillusione di chi ci aveva creduto, ambientazione accurata, bellissima l'idea di mettere al centro la figura di Bogdanov, rivoluzionario/scrittore/medico, figura originale di quegli anni.
All'inizio mi ha preso parecchio poi.... non so, mi sembra che abbiano un po' perso il "tocco" del primo libro (o dei primi in generale). Rimane cmq un buon libro, interessante e spunto per altre letture storiche (non conoscevo per esempio nel dettaglio la storia della rapina a Tbilisi del 1905 con cui i bolscevichi finanziarono molte delle loro future iniziative), ma gli manca qualcosa.
Se qualcuno lo sta leggendo o l'ha letto mi piacerebbe conoscerne il parere.
Finito "Proletkult". Devo dire che la seconda parte l'ho trovata deludente. Poco ritmo, eccessivamente didascalico in molti passaggi relativi alla "dottrina bogdanov", alcune scelte un po' banali nella tram. Si riscatta nel finale, ma continuano ad essere - molto - lontani dal livello di Q. E inizio a pensare che non ci arriveranno nemmeno vicini in futuro. Rimane un bel libro; ottima la scelta della "piccola" storia per raccontare la "Grande Storia", come sempre bravissimi e perfetti nell'incastrare il tutto all'interno degli avvinimenti storici e nella descrizione del contesto (mi sono andato a leggere diverse cose dei personaggi citati e tutto torna), ma davvero, nella seconda parte si fa un po' fatica ad andare avanti.


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 14 gennaio 2019, 9:28

matteo.conz ha scritto:
domenica 13 gennaio 2019, 16:26
lemond ha scritto:
domenica 13 gennaio 2019, 9:01
chinaski89 ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 16:49
Ora di tutt'altro genere ho appena iniziato il ciclo di Dune, sono circa a tre quarti del primo libro e mi sta appassionando da morire, vi saprò dire quando lo finisco.
È un libro (grande in tutti i sensi) di filosofia e religione, più che di fantascienza. Ma, d'altra parte, Borges definiva la religione: "letteratura fantastica.
Il primo o tutti 5? io letto il primo me li sono spazzolati tutti in un attimo. Ci sono tutti i grandi temi: dispotismo idrico, para-psicologia, genetica, filosofia, religione, valore dell'acqua, il superuomo...c'è tutto li dentro. Forse è il massimo che abbia mai letto...magari a pari merito con altro però per me è il massimo.
Tutti e cinque e naturalmente ho visto anche due film e sceneggiati vari tratti da quei tomi. Nulla a che vedere con il libro, ma la cosa era comunque ovvia. ;)
P.S. Mentre il film di Kubrik "2001, Odissea nello spazio" è (s.m.) migliore del romanzo di Clarke.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 17 gennaio 2019, 10:08

matteo.conz ha scritto:
domenica 13 gennaio 2019, 16:26
lemond ha scritto:
domenica 13 gennaio 2019, 9:01
chinaski89 ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 16:49
Ora di tutt'altro genere ho appena iniziato il ciclo di Dune, sono circa a tre quarti del primo libro e mi sta appassionando da morire, vi saprò dire quando lo finisco.
È un libro (grande in tutti i sensi) di filosofia e religione, più che di fantascienza. Ma, d'altra parte, Borges definiva la religione: "letteratura fantastica.
Il primo o tutti 5? io letto il primo me li sono spazzolati tutti in un attimo. Ci sono tutti i grandi temi: dispotismo idrico, para-psicologia, genetica, filosofia, religione, valore dell'acqua, il superuomo...c'è tutto li dentro. Forse è il massimo che abbia mai letto...magari a pari merito con altro però per me è il massimo.
Io ne ho comprati sei, leggendo in giro la saga mi risultava composta da sei libri, forse il sesto non è suo ma pubblicato dal figlio sulla base di suoi appunti?
So che poi ha scritto altro su quel mondo, ma mi interessava la saga completa.

In ogni caso ho divorato i primi due e iniziato il terzo. Mi sta stregando a livelli assurdi e concordo in pieno con te è il massimo, un capolavoro assoluto.



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » giovedì 17 gennaio 2019, 21:06

Anche a me aveva preso in un modo assurdo, la bibbliotecaria era rimasta colpita dalla velocità con cui gli riportavo quei tomi infatti mi chiese che roba era...sarebbe ora che provassero a fare una degna trasposizione. Però vedo pochi papabili: scoot è vecchio e concluderà la carriera con l'ultimo alien. Ci sarebbero le sorelle wachoski ma dopo la difficolà a realizzare il bellissimo clod atlas ed il relativo flop, la vedo durissima. Peccato, una trilogia seria che racconti le vicende dell'intera saga sarebbe una figata pazzesca. A me il film di lynch è strapiaciuto ed è da li che che ho letto i libri, non capisco perchè tantissimi schifano quel film.
Ora sono in periodo poca lettura ma tre giorni fa ho cominciato il mio primo libro di Lovecraft e mi piace.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 18 gennaio 2019, 12:10

Qualcuno mi pare abbia scritto per consigliare un libro che si legge in un paio di giorni (forse di fisica)? Non riesco a trovare l'indicazione, potete aiutarmi? Grazie.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 19 febbraio 2019, 23:18

lemond ha scritto:
venerdì 18 gennaio 2019, 12:10
Qualcuno mi pare abbia scritto per consigliare un libro che si legge in un paio di giorni (forse di fisica)? Non riesco a trovare l'indicazione, potete aiutarmi? Grazie.
Forse quello di rovelli? 7 lezioni di fisica? non ricordo


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 25 febbraio 2019, 22:37

lemond ha scritto:
domenica 13 gennaio 2019, 9:01
chinaski89 ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 16:49
Ora di tutt'altro genere ho appena iniziato il ciclo di Dune, sono circa a tre quarti del primo libro e mi sta appassionando da morire, vi saprò dire quando lo finisco.
È un libro (grande in tutti i sensi) di filosofia e religione, più che di fantascienza. Ma, d'altra parte, Borges definiva la religione: "letteratura fantastica.
alora, viste le vostre recensioni, e visto pure che avevano coinvolto il vecchio Jodo nel primo progetto,(il film de lynch non l' ho visto) me lo sò scaricato (il libro non il film), sò arivato al 62%, poi ho sospeso perchè mi è arivato un libro de tecniche mentali sullo sport di resistenza che mi interessava da tempo

due considerazioni

ho cercato la bio di Herbert ma ho trovato pochissimo,, mi interessavano le sue intuizioni diciamo esoteriche, chissà da dove ha pescato ste cose..

i libri letti su kindle, non riesco ad avere la percezione delle dimensioni del libro, ce sta la percentuale ma non è la stessa cosa.. è l unico aspetto che non digerisco del ebook...


Immagine

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6099
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 26 febbraio 2019, 7:59

Patria, di Aramburu. Ambientato nei paesi baschi, due famiglie legate dall'amicizia e dall'ETA, e la bici compare ogni tanto. Molto molto bello.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 26 febbraio 2019, 13:09

nemecsek. ha scritto:
lunedì 25 febbraio 2019, 22:37
alora, viste le vostre recensioni, e visto pure che avevano coinvolto il vecchio Jodo nel primo progetto,(il film de lynch non l' ho visto) me lo sò scaricato (il libro non il film), sò arivato al 62%, poi ho sospeso perchè mi è arivato un libro de tecniche mentali sullo sport di resistenza che mi interessava da tempo

due considerazioni

ho cercato la bio di Herbert ma ho trovato pochissimo,, mi interessavano le sue intuizioni diciamo esoteriche, chissà da dove ha pescato ste cose..

i libri letti su kindle, non riesco ad avere la percezione delle dimensioni del libro, ce sta la percentuale ma non è la stessa cosa.. è l unico aspetto che non digerisco del ebook...
Per restiamo nell'easy: trip mescalinici o col DMT...è evidente: prendi la spezia, viaggi senza muoverti, hai visioni del futuro o del passato,ecc


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » martedì 26 febbraio 2019, 23:21

matteo.conz ha scritto:
martedì 26 febbraio 2019, 13:09
nemecsek. ha scritto:
lunedì 25 febbraio 2019, 22:37
alora, viste le vostre recensioni, e visto pure che avevano coinvolto il vecchio Jodo nel primo progetto,(il film de lynch non l' ho visto) me lo sò scaricato (il libro non il film), sò arivato al 62%, poi ho sospeso perchè mi è arivato un libro de tecniche mentali sullo sport di resistenza che mi interessava da tempo

due considerazioni

ho cercato la bio di Herbert ma ho trovato pochissimo,, mi interessavano le sue intuizioni diciamo esoteriche, chissà da dove ha pescato ste cose..

i libri letti su kindle, non riesco ad avere la percezione delle dimensioni del libro, ce sta la percentuale ma non è la stessa cosa.. è l unico aspetto che non digerisco del ebook...
Per restiamo nell'easy: trip mescalinici o col DMT...è evidente: prendi la spezia, viaggi senza muoverti, hai visioni del futuro o del passato,ecc
beh, storicamente ce stiamo dentro.. anni della beat generation.. quarche conclave l' avrà fatto pure lui...
però me pare na risposta monca..
ci sono riferimenti a tecniche di meditazione mentale e riferimenti mistici che non si risolvono co ii trip....
già mi ero scornato su queste pagine con qualcuno che, con bizzarra similitudine, paragonava moralmente qualche favoloso dopato ad artisti che usavano sostanze psicotrope, sottintendendone fossero le droghe elemento fondante della loro creatività, e non, al contrario, che la loro grandezza artistica si fosse sviluppata nonostante il loro uso..
ognimodo ho scoperto che esiste un' opera interessante su film dune e sul quel genio cileno.. ed egli cita LSD... :hammer:
https://www.youtube.com/watch?v=jg4OCeSTL08


Immagine

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 27 febbraio 2019, 12:14

Si è una risposta monca però a grandi linee...
Interessante il video di jodorowski (non mi ha stupito che wedding refn sia un suo fan), il film sarebbe eccezionale. Ho avuto l'onore tramite un amico di innermaster di fare un'esperienza con lui come sciamano in un vecchio borgo in montagna in trentino raggiungibile solo a piedi. Ci vive qualche hippie che lo ha ristrutturato: sembra un posto delle fiabe degli gnomi, stupendo! Mi sembra fosse nel2013 0 2014 ma periodicamente viene in italia a fare la sua "psicomagia".
Certo che anche il film di lynch è una figata, quando vidi il solo intro mi resi conto che stavo per guardare un capolavoro. Per chi non l'avesse visto, c'è facile facile su youtube anche se è uno dei film che vorrei vedere in sala. Forse anche più di blade runner: negli anni 80 deve essere stato un'esperienza assurda vedere quei film al cinema...e quelli che si sono beccati 2001 ai tempi? rosico
https://www.youtube.com/watch?v=pY3bHwHfzIM
PS: vedo ora che non è in trentino il posto ma ancora in veneto, davvero un posto da vedere https://www.google.it/maps/place/Frazio ... 11.7537993


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 27 febbraio 2019, 13:21

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 12:14
e quelli che si sono beccati 2001 ai tempi? rosico
Me lo sono "beccato" 5 o 6 volte in quei tempi, ma ora mi rendo conto che è di una lentezza esagerata. Non lo rivedrei per nessun motivo, mentre saltando un po' ho rivisto volentieri "C'era una volta il west" (mi pare fossero usciti quasi insieme nelle sale, perché credo di averli visto lo stesso giorno uno di seguito all'altro (salvo il vero). ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7628
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 27 febbraio 2019, 13:24

lemond ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 13:21
matteo.conz ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 12:14
e quelli che si sono beccati 2001 ai tempi? rosico
Me lo sono "beccato" 5 o 6 volte in quei tempi, ma ora mi rendo conto che è di una lentezza esagerata. Non lo rivedrei per nessun motivo, mentre saltando un po' ho rivisto volentieri "C'era una volta il west" (mi pare fossero usciti quasi insieme nelle sale, perché credo di averli visto lo stesso giorno uno di seguito all'altro (salvo il vero). ;)
Davvero? io me lo sono rivisto qualche mese fa. Sarà che sono un fanatico di kubrick ma non la sento quella lentezza che c'è. C'era una volta il west che dire? è il miglior film di leone per me e il miglior western mai fatto.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 27 febbraio 2019, 16:04

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 13:24
Davvero? io me lo sono rivisto qualche mese fa. Sarà che sono un fanatico di kubrick ma non la sento quella lentezza che c'è. C'era una volta il west che dire? è il miglior film di leone per me e il miglior western mai fatto.
Penso sia un fatto di età: da giovane ero più paziente. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 27 febbraio 2019, 21:34

matteo.conz ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 12:14
Ho avuto l'onore tramite un amico di innermaster di fare un'esperienza con lui come sciamano in un vecchio borgo in montagna in trentino raggiungibile solo a piedi. Ci vive qualche hippie che lo ha ristrutturato: sembra un posto delle fiabe degli gnomi, stupendo! Mi sembra fosse nel2013 0 2014 ma periodicamente viene in italia a fare la sua "psicomagia".
Invidioti, io ho sempre mancato i suoi appuntamenti in Italia, e Jodo temo sia troppo vecchio per affrontare un altro viaggio nel nostro Paese.
Le "psicomagie" le porta avanti Cristobal, uno dei figli.
Immagino sia stata una grande esperienza, e certamente senza uso di sostanze...
..perartro scopro ora che il Grande Vecchio ha una nipote, tale Alma, che ben figurerebbe in quellartro thread... :aureola: :yes:


Immagine

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 24 aprile 2019, 22:25

Da "Opus" di Pietro Trabucchi

Un altro fattore che favorisce la svalutazione dell’impegno è la condivisione collettiva di alcuni «miti», come quello di «talento».73 Il termine «talento» ha una lunga storia. Il suo significato si è modificato attraverso i secoli; e oggi viene usato comunemente nell’accezione di «predisposizione innata». È un «dono», l’intangibile «X factor» il cui possesso può farti vincere alla lotteria del destino, spostandoti dalla meschina invisibilità al successo planetario. Questa visione si è affermata con la complicità di un richiamo semplicistico e mistificato alla genetica, che in tal modo fornisce una patina di legittimità scientifica alla propria resa. Un mito che diffonde nelle persone sfiducia verso le proprie possibilità. Senza talento – sostengono infatti i sacerdoti delle capacità innate – non si raggiunge l’eccellenza. L’imperdonabile peccato di questa visione del talento è, a mio avviso, quello di oscurare il fattore decisivo nel raggiungimento di ogni forma di eccellenza, relativa o assoluta che sia: quello dell’impegno, della dedizione, della perseveranza. Infatti, le predisposizioni e le attitudini esistono: ma senza l’impegno sono semplici prerequisiti, necessari a chi vuole raggiungere l’eccellenza assoluta. Chi invece si accontenta dell’eccellenza «relativa» – cioè sviluppare il suo potenziale al massimo (per quanto sia modesto il livello di partenza), sappia che può sempre farlo. Certo, è molto più comodo dire «Non sono portato», che significa: «O tutto o niente».
Ma come è stato dimostrato già nei primi anni Novanta da Anders Ericsson, docente alla Florida State University e dalla sua équipe di ricercatori,74le grandi prestazioni in qualsiasi campo, dalla musica agli scacchi, dallo sport all’arte e alla letteratura, sono frutto in maniera preponderante dell’esercizio e della preparazione, piuttosto che di capacità innate. È la famosa «regola delle diecimila ore». Il lavoro di Ericsson trova riscontro in un altro fattore: gli stessi autori di grandi prestazioni sportive non fanno quasi mai riferimento a propensioni naturali o ad abilità innate quando spiegano le loro performance. Quasi tutti, invece, mettono l’accento sull’impegno e la dedizione all’allenamento.75La vera differenza nel determinare l’eccellenza sembra quindi essere motivazionale. «Ah, si? La predisposizione non esiste?» esclamerà qualcuno – «E allora come la mettiamo con questo?» «Questo», è il ranking mondiale 2016 delle prestazioni maschili di maratona: ebbene, è un po’ imbarazzante per noi caucasici, ma i primi 50 sono tutti africani (eritrei, keniani, etiopi). Le uniche due eccezioni sono uno svizzero al 21° posto e uno statunitense bianco – Galen Rupp – al 30°. Lo «svizzero» in realtà si chiama Tadesse Abraham, ed è un etiope naturalizzato elvetico. E il 2016 non fa che confermare un trend che ritroviamo uguale da svariati anni. Dunque uno strapotere assoluto dell’uomo africano. Eppure, come è stato autorevolmente dimostrato da ricerche scientifiche,76 non è stato trovato alcun fattore genetico o fisiologico che possa spiegare in termini innatisti la differenza tra caucasici e africani. Il gene ipotizzato da Saltin che aumenterebbe il tamponamento dell’acido lattico non è mai stato rinvenuto. Del resto – se tale differenza esistesse – come si spiegherebbero allora i trionfi di Gelindo Bordin (oro olimpico a Seoul), di Stefano Baldini (oro olimpico Atene) e di Orlando Pizzolato (due vittorie alla New York City Marathon)? Qualcuno ipotizza che il vantaggio stia nel fatto di vivere permanentemente su altopiani che superano i duemila metri di quota. Eppure non tutte le popolazioni che vivono a queste altitudini presentano campioni nel fondo o nel mezzofondo. Quello che sembra contare in modo decisivo è invece una base giovanile enorme di praticanti (con una fondamentalmente migliore alfabetizzazione motoria rispetto ai nostri bambini); unita a un’importanza sociale ed economica senza pari attribuita alla corsa su lunga distanza. Tutto questo legato a una capacità volizionale e di sopportazione che noi abbiamo smarrito nei secoli. Questa è la vera differenza; ma è una differenza culturale. E finché svaluteremo l’impegno in cambio di scorciatoie, favoritismi, genuflessioni clientelari o di miti che diffondono rassegnazione e passività come quello di «talento», non riusciremo mai a recuperarla.



Immagine

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4498
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da simociclo » venerdì 26 aprile 2019, 10:56

Io i n questo periodo sto rileggendo moltissimi libri di Calvino.
Lo faccio periodicamente e ogni volta ne riscopro la grandezza.


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Gimbatbu
Messaggi: 1118
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Gimbatbu » venerdì 26 aprile 2019, 16:37

simociclo ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 10:56
Io i n questo periodo sto rileggendo moltissimi libri di Calvino.
Lo faccio periodicamente e ogni volta ne riscopro la grandezza.

Insieme a Gadda e alla Morante secondo me rappresenta l' espressione migliore del nostro 900 letterario. Se una notte d' inverno un viaggiatore è un capolavoro di levatura assoluta.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4392
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Patate » sabato 27 aprile 2019, 18:48

Gimbatbu ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 16:37
Se una notte d' inverno un viaggiatore è un capolavoro di levatura assoluta.
:cuore:

Ne esiste anche una trasposizione musicale, a mio parere altalenante ma contiene dei momenti interessanti (come il primo capitolo)
https://www.youtube.com/playlist?list=P ... B666CFCD16


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » sabato 27 aprile 2019, 22:28

simociclo ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 10:56
Io i n questo periodo sto rileggendo moltissimi libri di Calvino.
Lo faccio periodicamente e ogni volta ne riscopro la grandezza.
Come non quotare.
Aggiungo, per i miei gusti personali, Tommaso Landolfi, Giorgio Manganelli e Primo Levi; soprattutto quelle (poche, ahimè, sottovalutate, ahimè) opere in cui riuscì a omettere, a dimenticare l' olocausto.
Aggiungerovvi, fra i contemporanei viventi, Ermanno Cavazzoni e Paolo Nori.
Alen elkan l' ho detto?
no, non l' ho detto
:D


Immagine

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 6407
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Subsonico » domenica 28 aprile 2019, 0:06

nemecsek. ha scritto:
mercoledì 24 aprile 2019, 22:25
«Ah, si? La predisposizione non esiste?» esclamerà qualcuno – «E allora come la mettiamo con questo?» «Questo», è il ranking mondiale 2016 delle prestazioni maschili di maratona: ebbene, è un po’ imbarazzante per noi caucasici, ma i primi 50 sono tutti africani (eritrei, keniani, etiopi). Le uniche due eccezioni sono uno svizzero al 21° posto e uno statunitense bianco – Galen Rupp – al 30°. Lo «svizzero» in realtà si chiama Tadesse Abraham, ed è un etiope naturalizzato elvetico. E il 2016 non fa che confermare un trend che ritroviamo uguale da svariati anni. Dunque uno strapotere assoluto dell’uomo africano. Eppure, come è stato autorevolmente dimostrato da ricerche scientifiche,76 non è stato trovato alcun fattore genetico o fisiologico che possa spiegare in termini innatisti la differenza tra caucasici e africani. Il gene ipotizzato da Saltin che aumenterebbe il tamponamento dell’acido lattico non è mai stato rinvenuto. Del resto – se tale differenza esistesse – come si spiegherebbero allora i trionfi di Gelindo Bordin (oro olimpico a Seoul), di Stefano Baldini (oro olimpico Atene) e di Orlando Pizzolato (due vittorie alla New York City Marathon)? Qualcuno ipotizza che il vantaggio stia nel fatto di vivere permanentemente su altopiani che superano i duemila metri di quota. Eppure non tutte le popolazioni che vivono a queste altitudini presentano campioni nel fondo o nel mezzofondo. Quello che sembra contare in modo decisivo è invece una base giovanile enorme di praticanti (con una fondamentalmente migliore alfabetizzazione motoria rispetto ai nostri bambini); unita a un’importanza sociale ed economica senza pari attribuita alla corsa su lunga distanza. Tutto questo legato a una capacità volizionale e di sopportazione che noi abbiamo smarrito nei secoli. Questa è la vera differenza; ma è una differenza culturale. E finché svaluteremo l’impegno in cambio di scorciatoie, favoritismi, genuflessioni clientelari o di miti che diffondono rassegnazione e passività come quello di «talento», non riusciremo mai a recuperarla.
Massì, prendiamo Darwin e buttiamolo nel cesso! E un po' di terrapiattismo qua?

Se non è un ciarlatano questo...


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4498
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 28 aprile 2019, 11:26

nemecsek. ha scritto:
sabato 27 aprile 2019, 22:28
simociclo ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 10:56
Io i n questo periodo sto rileggendo moltissimi libri di Calvino.
Lo faccio periodicamente e ogni volta ne riscopro la grandezza.
Come non quotare.
Aggiungo, per i miei gusti personali, Tommaso Landolfi, Giorgio Manganelli e Primo Levi; soprattutto quelle (poche, ahimè, sottovalutate, ahimè) opere in cui riuscì a omettere, a dimenticare l' olocausto.
Aggiungerovvi, fra i contemporanei viventi, Ermanno Cavazzoni e Paolo Nori.
Alen elkan l' ho detto?
no, non l' ho detto
:D
Non ho letto nulla di Landolfi e di Cavazzoni; su Levi ammetto che mi sono fermato proprio alle opere più note che parlano proprio dell' Olocausto, mi hai incuriosito, cercherò il resto


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Gimbatbu
Messaggi: 1118
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Gimbatbu » domenica 28 aprile 2019, 17:54

Patate ha scritto:
sabato 27 aprile 2019, 18:48
Gimbatbu ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 16:37
Se una notte d' inverno un viaggiatore è un capolavoro di levatura assoluta.
:cuore:

Ne esiste anche una trasposizione musicale, a mio parere altalenante ma contiene dei momenti interessanti (come il primo capitolo)
https://www.youtube.com/playlist?list=P ... B666CFCD16
Ho sentito qualche cosa sul link che mi hai postato. Interessantissimo. Voglio cercare il cd, sai se in Italia è in vendita?



Gimbatbu
Messaggi: 1118
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Gimbatbu » domenica 28 aprile 2019, 17:55

Mi piacerebbe unire la lettura all' ascolto.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4498
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 28 aprile 2019, 19:07

Patate ha scritto:
sabato 27 aprile 2019, 18:48
Gimbatbu ha scritto:
venerdì 26 aprile 2019, 16:37
Se una notte d' inverno un viaggiatore è un capolavoro di levatura assoluta.
:cuore:

Ne esiste anche una trasposizione musicale, a mio parere altalenante ma contiene dei momenti interessanti (come il primo capitolo)
https://www.youtube.com/playlist?list=P ... B666CFCD16
molto interessante, grazie del link!


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Cthulhu
Messaggi: 215
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Cthulhu » lunedì 29 aprile 2019, 17:34

GiacomoXT ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 17:45



Un'occhiata alle carte di Dio di Ghirardi.

Altrimenti roba del tipo Fisica quantistica per poeti, di Lederman.

EDIT: visto che è stato citato Feynman, suggerisco Sei pezzi facili (anche se non parla molto di meccanica quantistica), un libro che andrebbe fatto leggere al liceo durante le ore di fisica (ma anche di scienze).
Scusami se intervengo a gamba tesa, senza nemmeno presentarmi e in ritardo, ma il libro di Ghirardi pur molto bello e interessante ha una visione "eretica" e minoritaria sulla meccanica quantistica; in pratica è un sostenitore della teoria dell'onda pilota di de Broglie e Bohm. Non dico sia sbagliata, ma per un principiante forse è meglio iniziare con una visione più mainstream. Il problema di molti libri divulgativi sull'argomento è che spesso non è chiarissima la differenza tra quello che è universalmente o quasi accettato dalla comunità scientifica e le ipotesi, spesso ardite , dell'autore.
Per uno digiuno della materia Io suggerirei Sulla realtà dei quanti di J,M Jauch, che ha il pregio di essere breve, non difficile e anche divertente ( è costruito come una parodia del Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo di Galileo )
P.S: Feynman dovrebbe essere una lettura OBBLIGATORIA in tutte le scuole superiori. Anche solo per il piacere di entrare in contatto con una intelligenza quasi sovrumana.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 29 aprile 2019, 23:42

simociclo ha scritto:
domenica 28 aprile 2019, 11:26


Non ho letto nulla di Landolfi e di Cavazzoni; su Levi ammetto che mi sono fermato proprio alle opere più note che parlano proprio dell' Olocausto, mi hai incuriosito, cercherò il resto
Qualche anno fa venne pubblicata una bellissima antologia di Landolfi, curata da Calvino.
Da un romanzo di Cavazzoni Fellini trasse il suo (credo) ultimo film, La voce della luna.

Subsonico ha scritto:
domenica 28 aprile 2019, 0:06


Massì, prendiamo Darwin e buttiamolo nel cesso! E un po' di terrapiattismo qua?

Se non è un ciarlatano questo...

Giudizio immeritato, a mio avviso; basterebbe una breve scorsa alla biografia di Trabucchi per smentire la tua valutazione.
Se poi volessi approfondire le sue teorie leggendone qualche libro, sono certo cambieresti idea.
A questo proposito ti invio un messaggio privato. :)


Immagine

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 6407
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Letteratura: cosa leggete? vi piace?

Messaggio da leggere da Subsonico » martedì 30 aprile 2019, 9:46

nemecsek. ha scritto:
lunedì 29 aprile 2019, 23:42


Giudizio immeritato, a mio avviso; basterebbe una breve scorsa alla biografia di Trabucchi per smentire la tua valutazione.
Se poi volessi approfondire le sue teorie leggendone qualche libro, sono certo cambieresti idea.
A questo proposito ti invio un messaggio privato. :)
La scorsa in biografia non aiuta per niente. Anzi mi puzza pure di motivatore...

Chiariamo: un conto è sottolineare che l'applicazione all'allenamento, la dedizione, la testa, sono condizione necessaria per il raggiungimento di risultati impensabili e possono colmare gap enormi rispetto a chi almeno sulla carta risulta più portato naturalmente. E sono pure d'accordo sul fatto che gli aspetti sociologici abbiano influenze sulla base degli atleti. Una società più "borghese" è una società meno votata al sacrificio, anche se ci sarebbero dei distinguo da fare (il fenomeno è accentuato in un paese come il nostro perchè ha dimenticato l'indirizzamento dalle scuole).

Un'altra è negare le differenze biologiche nelle popolazioni e tra le popolazioni sulla terra esistano. Cosa che oltre a non avere nessuna valenza scientifica è pure smentita dall'evidenza statistica (e buttiamo nel cesso pure Galileo, dunque). Secondo la teoria di Trabucchi, gli emigrati di terza/quarta generazione dovrebbero perdere totalmente le caratteristiche della società di origine per diventare onesti brocchi. Che strano, agli afro-americani nella velocità non è successo.

Se Trabucchi è così bravo, può andare nelle scuole di ciclismo giapponesi e trasformare uno di loro in un corridore da GT convincendolo che il problema non è mica la produzione endogena di cortisolo, ma che la sua società non l'ha convinto a dedicarsi abbastanza (sarà sta cazzo di Kierin che hanno tutti in testa...). Non chiedo tanto, mi accontento di una top 20.


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "


Rispondi