Fatti di... droga

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
GiboSimoni
Messaggi: 860
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:29
Località: Bari
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda GiboSimoni » lunedì 31 ottobre 2011, 17:55

paragonare l'erba alla cocaina è una baggianata colossale ma lo è pure chi sostiene che anche una sola canna non faccia male al cervello.


Gibo il migliore!!!!!

Signori non ce ne sono più - Gilberto Simoni ad Aprica 2006

30 Maggio 2010 La fine di un Sogno Magnifico!

Le vere emozioni sono nell'accarezzare una mamma non più autosufficiente e su una sedia rotelle e vedere il sorriso di essa.


Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » lunedì 31 ottobre 2011, 18:07

desmoblu ha scritto:Finalmente, oddio... è una minçħiata colossale. È come paragonare un vinello rosso ad un superalcolico di 70°.



leggi qui "minchiata":

"....Questo perché, secondo il ministro dell’economia Maxime Verhagen, l’attuale marijuana, soprattutto la varietà più diffusa e richiesta nel Paese, la cosiddetta “skunk”, ha un contenuto di THC ben maggiore rispetto all’“erba” di venti o trent’anni fa. La marijuana skunk, infatti, contiene spesso oltre il 15% di THC (tetraidrocannabinolo, il “principio attivo” della marijuana), e il limite del 15% sta per imporsi quale discrimine tra marijuana considerata “droga leggera” e una marijuana in tutto equivalente, secondo le autorità olandesi, ad una “droga pesante”.

poi igiornali fanno i soliti titoli del cavolo però non puoi dare dello spara minchiate a chi ritiene le droghe (quasiasi esse siano) e l'alcol siano dannosi.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » lunedì 31 ottobre 2011, 18:14

Vero. Ma qualunque cosa fa male. Lo smog (vivere in città equivale ad essere dei fumatori, con effetti collaterali quali il rallentamento dei processi cognitivi et similia), la tv, la birra, la maionese, i grassi idrogenati presenti in quasi tutti i prodotti confezionati, gli oli raffinati, l'eroina, la cocaina, gli allucinogeni. Quello che conta è il grado, non si può mettere tutto sullo stesso piano. E non si può incentivare (=lo Stato non può incentivare) la vendita di una bottiglia di JD o di ruhm e poi assurgersi a moralisti salutisti paternalisti. Non funziona così.
Per adesso gli effetti (in Italia) della legge vigente (più le 'correzioni' del caro Giovanardi) sono semplicemente la diminuzione del costo delle droghe pesanti (coca e soprattutto eroina), e un aumento (sia netto che parziale) dei tossici da eroina e cocaina. In pratica: ci sono sempre più drogati, e tra questi sempre di più si dedicano alle droghe pesanti. È anche logico, quando rischi (in proporzione) di più per due canne piuttosto che per una dose di cocaina o eroina. A proposito: le statistiche ci dicono che il costo al grammo di eroina, in certe zone d'Italia, sta raggiungendo i 50 euro. Un paio di anni fa era il doppio.
Complimenti Giovanardi, davvero bravo.
Clap clap.



Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » lunedì 31 ottobre 2011, 18:20

ps: era una risposta a Gibo. Intanto mi piacerebbe sapere perché certe considerazioni le fa un ministro dell'economia, e non una commissione di esperti in materia, o al limite il ministro della salute, ma tant'è. E mi piacerebbe sapere perché da noi se ne occupa Giovanardi, dall'alto delle sue conoscenze scientifiche. E già che ci sono, mi chiedo anche come mai abbiamo un ministro per la gioventù e uno per la semplificazione e uno per l'attuazione del programma e uno per i rapporti col parlamento ma non uno della salute. Sacconi, ministro del lavoro welfare e salute. Eh?
Ripeto: certo che alcool e droghe- di qualunque tipo- fanno male, ma c'è differenza tra le varie sostanze e gli effetti di tali sostanze.
Lo sai che anche i funghi sono tossici? Dopo uno stufato di funghi vedrai come lavora il tuo fegato. Eppure li mangi, credo, soprattutto ora che è stagione..



Avatar utente
GiboSimoni
Messaggi: 860
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:29
Località: Bari
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda GiboSimoni » lunedì 31 ottobre 2011, 18:35

desmoblu ha scritto:Vero. Ma qualunque cosa fa male. Lo smog (vivere in città equivale ad essere dei fumatori, con effetti collaterali quali il rallentamento dei processi cognitivi et similia), la tv, la birra, la maionese, i grassi idrogenati presenti in quasi tutti i prodotti confezionati, gli oli raffinati, l'eroina, la cocaina, gli allucinogeni. Quello che conta è il grado, non si può mettere tutto sullo stesso piano. E non si può incentivare (=lo Stato non può incentivare) la vendita di una bottiglia di JD o di ruhm e poi assurgersi a moralisti salutisti paternalisti. Non funziona così.
Per adesso gli effetti (in Italia) della legge vigente (più le 'correzioni' del caro Giovanardi) sono semplicemente la diminuzione del costo delle droghe pesanti (coca e soprattutto eroina), e un aumento (sia netto che parziale) dei tossici da eroina e cocaina. In pratica: ci sono sempre più drogati, e tra questi sempre di più si dedicano alle droghe pesanti. È anche logico, quando rischi (in proporzione) di più per due canne piuttosto che per una dose di cocaina o eroina. A proposito: le statistiche ci dicono che il costo al grammo di eroina, in certe zone d'Italia, sta raggiungendo i 50 euro. Un paio di anni fa era il doppio.
Complimenti Giovanardi, davvero bravo.
Clap clap.


questo intervento è giustissimo e lo apprezzo in pieno, spesso ci si accanisce troppo con le droghe leggere come l'erba per nascondere e io dico volutamente lo si fà, le droghe pesanti e quello che ho sottolineato che è sacrosanto. Dal mio odio per le droghe leggere (che è uguale a quello per le droghe pesanti) non vorrei trapelasse un comportamento e un modo di pensare alla Giovanardi perchè mi offenderei :D anche se l'unica cosa che condivido è la crociata sulle droghe anche se poi la fà a modo suo!


Gibo il migliore!!!!!

Signori non ce ne sono più - Gilberto Simoni ad Aprica 2006

30 Maggio 2010 La fine di un Sogno Magnifico!

Le vere emozioni sono nell'accarezzare una mamma non più autosufficiente e su una sedia rotelle e vedere il sorriso di essa.


Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » lunedì 31 ottobre 2011, 19:23

Haha, tranquillo. Nessuno pensa di paragonarti al buon Giovanardi.
Il problema è che appunto la sua è una crociata, e cioè un atto di fede. E quando c'è di mezzo la fede, qualunque individuo accantona la capacità critica. Della serie: la Terra non è al centro dell'Universo/no, non è vero perché lo dice Dio (o chi per lui).2+2=4? No, perché Salomone,scendendo dal Galaad... e così via.
Le sue posizioni sono per partito preso (o per ideologia presa), e lui non si preoccupa di verificare che le sue convinzioni combacino o meno con la realtà. E quindi, per esempio, Ustica è stata causata da una bomba forse palestinese (chissenefrega se indagini basate su anni di testimonianze, analisi di periti,tracce su tabulati, letture di scie radar dicono il contrario, e cioè parlano di un'esplosione dall'esterno). Oppure- tornando all'argomento- le leggi attuali sulla droga (che equiparano di fatto droghe leggere e pesanti) sono per lui ottime e al limite migliorabili, hanno abbassato la quantità di tossicodipendenti e via andare. Questo quando addirittura la comunità di S. Patrignano- non certo dei lassisti amanti delle droghe- lo smentisce. I dati che arrivano dalle carceri, poi, sono terribili.



Avatar utente
TIC
Messaggi: 6801
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda TIC » giovedì 3 novembre 2011, 11:19

desmoblu ha scritto:Lo sai che anche i funghi sono tossici? Dopo uno stufato di funghi vedrai come lavora il tuo fegato. Eppure li mangi, credo, soprattutto ora che è stagione..


Sicuro ?


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Laura Grazioli » giovedì 3 novembre 2011, 11:21

Si è vero, e anche il prezzemolo è velenoso tanto che non va dato mai, per esempio, ai conigli; è tossica anche la patata e anche il basilico.


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione

Avatar utente
TIC
Messaggi: 6801
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda TIC » giovedì 3 novembre 2011, 11:30

Laura Grazioli ha scritto:Si è vero, e anche il prezzemolo è velenoso tanto che non va dato mai, per esempio, ai conigli; è tossica anche la patata e anche il basilico.


Non siamo conigli (magari...).
Di basilico e patate siamo cresciuti, e un po' anche di funghi. ( Sara' per questo che votiamo Berlusconi ? ).

Chiedevo solo una spiegazione sui funghi, magari di fonte scientifica.
Ho letto anche io ora su Wiki che i chiodini sono considerato tossici.
Ma perche qui da noi a Treviso , dove il chiodino fa parte della cucina popolare (come penso in quasi tutta Italia) , non ho mai sentito di avvelenamenti ?


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » giovedì 3 novembre 2011, 11:44

desmoblu ha scritto:ps: era una risposta a Gibo. Intanto mi piacerebbe sapere perché certe considerazioni le fa un ministro dell'economia, e non una commissione di esperti in materia, o al limite il ministro della salute, ma tant'è. E mi piacerebbe sapere perché da noi se ne occupa Giovanardi, dall'alto delle sue conoscenze scientifiche. E già che ci sono, mi chiedo anche come mai abbiamo un ministro per la gioventù e uno per la semplificazione e uno per l'attuazione del programma e uno per i rapporti col parlamento ma non uno della salute. Sacconi, ministro del lavoro welfare e salute. Eh?
Ripeto: certo che alcool e droghe- di qualunque tipo- fanno male, ma c'è differenza tra le varie sostanze e gli effetti di tali sostanze.
Lo sai che anche i funghi sono tossici? Dopo uno stufato di funghi vedrai come lavora il tuo fegato. Eppure li mangi, credo, soprattutto ora che è stagione..



con la differenza che se ti metti alla guida dopo qualche canna, qualche birra ecc ecc. diventi un pericolo per gli atri mentre se ti strafoghi di funghi o di altri alimenti che "fanno male" rischi (nell'immediato) di danneggiare solo te stesso.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » giovedì 3 novembre 2011, 12:04

Strong ha scritto:con la differenza che se ti metti alla guida dopo qualche canna, qualche birra ecc ecc. diventi un pericolo per gli atri mentre se ti strafoghi di funghi o di altri alimenti che "fanno male" rischi (nell'immediato) di danneggiare solo te stesso.


ti diro', se ti metti alla guida dopo un'abbuffata di qualsiasi cosa sei altrettanto pericoloso che dopo qualche birra o qualche canna, vista la tendenza all'appisolamento.

comunque questo della guida e' il classico falso problema, ovvero: il problema e' l'incoscienza nel mettersi alla guida (soprattutto a certe velocita'), non certo il contenuto del sangue o dello stomaco in quel momento.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » giovedì 3 novembre 2011, 12:16

cauz. ha scritto:
Strong ha scritto:con la differenza che se ti metti alla guida dopo qualche canna, qualche birra ecc ecc. diventi un pericolo per gli atri mentre se ti strafoghi di funghi o di altri alimenti che "fanno male" rischi (nell'immediato) di danneggiare solo te stesso.


ti diro', se ti metti alla guida dopo un'abbuffata di qualsiasi cosa sei altrettanto pericoloso che dopo qualche birra o qualche canna, vista la tendenza all'appisolamento.

comunque questo della guida e' il classico falso problema, ovvero: il problema e' l'incoscienza nel mettersi alla guida (soprattutto a certe velocita'), non certo il contenuto del sangue o dello stomaco in quel momento.



si vabbè...
come al solito ne sapete più voi dei medici.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » giovedì 3 novembre 2011, 12:27

Strong ha scritto:si vabbè...
come al solito ne sapete più voi dei medici.


non capisco perche' mi dai del voi... ma non importa.
il discorso dell'assopimento, invece, mi e' stato detto proprio da un medico. ti diro' di piu', un medico che non ha certo nulla a favore delle droghe. la cosa e' verificata comunque, basta fare qualche ricerca o anche solo una bella mangiata e te ne accorgi :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » giovedì 3 novembre 2011, 13:06

cauz. ha scritto:
Strong ha scritto:si vabbè...
come al solito ne sapete più voi dei medici.


non capisco perche' mi dai del voi... ma non importa.
il discorso dell'assopimento, invece, mi e' stato detto proprio da un medico. ti diro' di piu', un medico che non ha certo nulla a favore delle droghe. la cosa e' verificata comunque, basta fare qualche ricerca o anche solo una bella mangiata e te ne accorgi :)



ma perchè siete tutti uguali :zzz: (in questo forum siete un bel gruppetto - pensare che c'è chi ha criticato la scelta di squalificare Gavazzi :muro: )...nella vostra disperata ricerca della diversità siete tutti uguali. per te le regole non esistono, anzi esistono solo le tue!
vuoi che non conosca la sonnolenza postprandiale, cosa di cui tra l'altro "soffriamo" un po tutti, in quanto abbastanza fisiologica.
se la mettiamo così è ovvio che anche il genitore, alle prese con notti insonni causati dal neonato, può diventare un pericolo. chiunque per qualsiasi cosa può
diventare un pricolo ed è, appunto ed a maggior ragione per questo, che ritengo veramente da stupidi sturdirsi ulteriormente con droghe (legegre o pesanti che siano) ed alcol.
Ripeto ancora il mio concetto:
vuoi bere, vuoi pippare, vuoi farti una canna?
fallo pure in casa tua e rimanici chiuso fino a che quelle sostanze non sono più attive nel tuo organismo, ma se ti beccano alla guida è giusto e sacrosanto che ti facciano un culo a capanna con ritiro della patente, multa salatissima e giro in caserma.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » giovedì 3 novembre 2011, 14:06

Guarda un po' la bellezza-del-mondo-perché-vario (o avariato? cit. Totò): e io che credevo che ci fosse (anche?) un conformismo opposto.
E cioè: ogni volta che c'è un incidente d'auto al tg il cronista parla di accertamenti sul tasso alcolemico o sulla presunta assunzione di stupefacenti. L'equazione perfetta, ma falsa. Dati alla mano, gli incidenti causati dal consumo di droghe leggere sono una piccola parte. Stanchezza, telefonini, velocità, alcol sono cause ben più frequenti. E le droghe pesanti, non dimentichiamolo: dagli eccitanti 'minori' all'ecstasy e alla coca, talvolta mdma e simili. Vogliamo per forza andare a cercare cause e concause e inserire tutto dentro a comode caselle? Allora diciamo che un consumatore di marijuana o hashish tende a guidare meno volentieri rispetto a un ubriaco o uno fatto di coca: il primo (complice anche un retaggio secolare di "l'alcool non fa male, e comunque fa meno peggio di tutto il resto") tenderà a sottovalutare i rischi ed il pericolo (gente che non riesce a camminare diritta ma s'infila in auto e poi si spalma contro un albero), il secondo tenderà a sopravvalutare se stesso e le proprie capacità (sono quelli che tirano ai 180 col cuore a 120 bpm e ammazzano la gente per strada, senza nemmeno fermarsi). Senza contare che in genere gli effetti di sostanze quali il thc durano meno, nel tempo, rispetto all'alcool o alla coca (che hanno bisogno di ore per essere 'smaltite', almeno a un primo livello). Si potrebbe dire anche che certe sostanze (cannabis, oppiacei, eroina) provocano più facilmente un atteggiamento passivo rispetto ad altre sopra citate, per cui l'amico spinellone preferirà starsene al calduccio a casa di amici piuttosto che infilarsi sulla punto e guidare ai 180.
Questo se vogliamo semplificare e generalizzare.
Quello che mi colpisce è il clima da caccia alle streghe generale: se uno investe un passante la gravità è la stessa in QUALUNQUE situazione, non c'entra se aveva assunto stupefacenti o alcolici o stava parlando al telefono con la moglie o l'amante. Anche perché, ad esempio, l'ultimo caso potrebbe costituire un'aggravante più che un'attenuante. Le 'crociate' contro le sostanze psicotrope alla guida mi sembrano una forzatura demagogica, della serie 'questi drogati che guidano, delinquenti'. E invece non funziona così, perché gli incidenti avvengono di continuo e per una moltitudine di motivi.
Anche il tuo intervento è particolare: mi spieghi l'equazione droghe leggere-incidente stradale? Si parlava di droghe leggere, non di incidenti stradali (causati da questo o quel motivo). Allora potremmo condannare il bere perché un ubriaco può prendere la pistola dal cassetto e uccidere qualcuno credendo di essere John Wayne: potremmo, ma non mi sembra un buon approccio. O un approccio valido, a livello logico proprio.
Potremmo anche condannare i telefonini, e bandirli, perché molti incidenti sono provocati dall'uso del cellulare: anzi, tali incidenti hanno una frequenza maggiore di quelli che vedono l'amicone spinellone alla guida.
Questo non sposta di un millimetro il dibattito, che- lo ricordo- è: le droghe sono tutte uguali? Meritano di essere trattate allo stesso modo?
+++
Ieri, ad esempio, ho guidato per 11 ore consecutive con la febbre a 39. Non ho preso medicine per evitare sonnolenza o rallentamento dei riflessi, ma rimane il fatto che non ero nelle condizioni ottimali per guidare. Brividi, vertigini, le ghiandole gonfie mi impedivano di ruotare il collo. E ne ero consapevole.
È andato tutto bene, ma se avessi causato un incidente sarei stato responsabile ESATTAMENTE COME se avessi assunto droghe o bevuto alcool. Anzi, forse anche di più (ero consapevole dei rischi).

ps: Trifase, si, tutti i funghi (non solo i pioppini) sono per definizione tossici. A livello fisiologico (e detto in maniera molto spiccia) presuppongono un carico più o meno importante (ma comunque presente) a livello del fegato. Questo non significa, OVVIAMENTE, che siano sostanze stupefacenti o psicotrope, oppure (come suggerivi) che facciano tutti male o malissimo (semplicemente non fanno bene, ma gli effetti 'negativi' sono spesso trascurabili, soprattutto di fronte a un piatto di pappardelle o di tajarin). Ho fatto quell'esempio per dire che se davvero dobbiamo 'prendercela' con le sostanze dannose in modo aprioristico (e paternalista), allora dovremmo vietare moltissime cose anche comuni e comunemente accettate (quando non apprezzate). Tra queste, poi,c'è il sottoinsieme delle droghe vere e proprie, sebbene socialmente accettabili. L'alcool (colore chiaro, gusto pulito) in testa, o il caffè.
Si dirà: si, ma il caffè non ha gli stessi effetti dell'alcool. Vero, ma è una droga a tutti gli effetti (=sostanza psicoattiva che provoca assuefazione).
O anche: vero, ma la cannabis non ha gli stessi effetti della cocaina o dell'eroina.

È solo una parafrasi, un piccolo gioco di parole, ma aiuta ad inquadrare il problema. Non tutte le sostanze hanno gli stessi effetti né la stessa gravità. Non ha senso punire gli utilizzatori allo stesso modo, anzi in proporzione più gravemente i consumatori di droghe leggere (anche perché l'effetto sarà un incremento dell'uso e abuso di droghe pesanti, cosa che puntualmente è avvenuta e sta avvenendo grazie a dei legislatori che hanno letto la situazione non su base scientifica ma su base ideologica).
A quando le condanne per i caffeinomani al volante? ;)



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » giovedì 3 novembre 2011, 14:08

Strong ha scritto:ma perchè siete tutti uguali :zzz: (in questo forum siete un bel gruppetto - pensare che c'è chi ha criticato la scelta di squalificare Gavazzi :muro: )...nella vostra disperata ricerca della diversità siete tutti uguali. per te le regole non esistono, anzi esistono solo le tue!
vuoi che non conosca la sonnolenza postprandiale, cosa di cui tra l'altro "soffriamo" un po tutti, in quanto abbastanza fisiologica.
se la mettiamo così è ovvio che anche il genitore, alle prese con notti insonni causati dal neonato, può diventare un pericolo. chiunque per qualsiasi cosa può diventare un pricolo ed è, appunto ed a maggior ragione per questo, che ritengo veramente da stupidi sturdirsi ulteriormente con droghe (legegre o pesanti che siano) ed alcol.
Ripeto ancora il mio concetto:
vuoi bere, vuoi pippare, vuoi farti una canna?
fallo pure in casa tua e rimanici chiuso fino a che quelle sostanze non sono più attive nel tuo organismo, ma se ti beccano alla guida è giusto e sacrosanto che ti facciano un culo a capanna con ritiro della patente, multa salatissima e giro in caserma.



lascio perdere la prima parte della risposta perche' non me ne intendo di psichiatria quindi non saprei dire esattamente di quale sintomo si tratti. noto pero' che e' un sintomo che avanza sempre piu' spesso nella societa' di oggi. una forma di "io solo contro tutti", "siete tutti uguali" oppure "siete dei diversi"... che poi finisce velocemente per essere "siete inferiori". sarebbe interessante aprire un thread sulla derive psichiatriche della societa' odierna, che in fondo abbiamo sotto gli occhi tutti quanti. io delle chiavi di lettura le avrei anche, forse, ma sono un ignorante in materia... e soprattutto sono OT. quindi passo oltre :)

mi fa piacere invece vedere che da presupposti diversi giungiamo alla stessa conclusione: ovvero che il problema non sta nelle sostanze ma nei comportamenti. vedi che andiamo d'accordo? :)



(ps- per me le regole esistono eccome, mica sono cosi' stupido da negarlo. solo che non ritengo che l'opzione giusta sia sempre quella di rispettarle, tutto qua).


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » giovedì 3 novembre 2011, 14:15

desmoblu ha scritto:Dati alla mano, gli incidenti causati dal consumo di droghe leggere sono una piccola parte. Stanchezza, telefonini, velocità, alcol sono cause ben più frequenti.


dati alla mano, la causa di incidenti gravi e' quasi esclusivamente l'alta velocita'. che spesso si abbina a fattori concorrenti come appunto le distrazioni (telefoni cellulari, autoradio, accendini) o le difficoltà psico-motorie (sonnolenza, droghe, alcool, stanchezza, malattie).
diverso, ma neppure troppo, è il discorso che riguarda gli incidenti automobilistici urbani, che spesso (ma non sempre, purtroppo, soprattutto per pedoni e ciclisti) hanno conseguenze fisiche lievi per chi ne viene danneggiato.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » venerdì 4 novembre 2011, 10:28

cauz. ha scritto:(ps- per me le regole esistono eccome, mica sono cosi' stupido da negarlo. solo che non ritengo che l'opzione giusta sia sempre quella di rispettarle, tutto qua).


il problema è proprio questo...
seguendo il tuo discorso anarchico ognuno dovrebbe sentirsi legittimato a vivere in base alle sue personalissime regole.
Se io dovessi ritenere legittimo picchiarti perchè hai parcheggiato davanti al mio ingresso di casa potrei farlo senza temere di essere punito.
Bella roba....many compliments! :clap:


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

alfiso

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda alfiso » venerdì 4 novembre 2011, 10:56

"E' più lungo il Po o il Volturno? "
"Ah no, io preferisco le fragole."

"Ma tu cosa ne pensi dell'antidoping?"
"Il Napoli gioca davvero bene. Tu non capisci nulla"

Credo anch'io che tra doping e tossicodipendenza confusi bisognerebbe far ricorso alla psichiatria sociale.
Cauz che ti impegni a fare? Non ti senti un po' "pirla" ad impegnarti e sviscerare concetti apprezzabili (soprattutto non banali) in questo contesto?



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » venerdì 4 novembre 2011, 11:00

Strong ha scritto:seguendo il tuo discorso anarchico ognuno dovrebbe sentirsi legittimato a vivere in base alle sue personalissime regole.
Se io dovessi ritenere legittimo picchiarti perchè hai parcheggiato davanti al mio ingresso di casa potrei farlo senza temere di essere punito.
Bella roba....many compliments! :clap:


grazie per i complimenti.
devo dire che uno che ritenga legittimo picchiare un'altra persona perche' ha parcheggiato davanti all'ingresso di casa sua non riesco a definirlo in altro modo che IDIOTA.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » venerdì 4 novembre 2011, 11:01

alfiso ha scritto:Cauz che ti impegni a fare? Non ti senti un po' "pirla" ad impegnarti e sviscerare concetti apprezzabili (soprattutto non banali) in questo contesto?


non mi pare che il napoli giochi cosi' bene quest'anno. purtroppo.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

alfiso

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda alfiso » venerdì 4 novembre 2011, 11:02

cauz. ha scritto:non mi pare che il napoli giochi cosi' bene quest'anno. purtroppo.

Ottima :lol: :lol: :lol:



Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » venerdì 4 novembre 2011, 12:14

alfiso ha scritto:Credo anch'io che tra doping e tossicodipendenza confusi bisognerebbe far ricorso alla psichiatria sociale.
Cauz che ti impegni a fare? Non ti senti un po' "pirla" ad impegnarti e sviscerare concetti apprezzabili (soprattutto non banali) in questo contesto?


se la tua è una sorta di discrimazione in base alle presunte (da te) (in)capacità mie e magari di altri, ti ringrazio sentitamente e mi auguro di non aver mai a che fare nella vita reale con uno capace, preparato, sempre sul pezzo, dotato di cotanta simpatia come te.
Potreste chidere ad admin di creare un privè con accesso risercato a te, cauz, egli altri 2/3 che ritieni degni


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

alfiso

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda alfiso » venerdì 4 novembre 2011, 13:48

Strong ha scritto:se la tua è una sorta di discrimazione in base alle presunte (da te) (in)capacità mie e magari di altri, ti ringrazio sentitamente e mi auguro di non aver mai a che fare nella vita reale con uno capace, preparato, sempre sul pezzo, dotato di cotanta simpatia come te.
Potreste chidere ad admin di creare un privè con accesso risercato a te, cauz, egli altri 2/3 che ritieni degni

Io discriminazioni di quel tipo proprio non ne faccio, men che meno le chiedo agli altri.
Di fronte a coloro che sparano sentenze, o sono sempre depositari della verità, la mia reazione sarà sempre provocatoria. Lo faccio a prescindere dalle idee messe in campo (come ben sai e avrai ampiamente verificato nel tempo). Quando hai espresso opinioni aperte al confronto non ti ho mai opposto provocazione, anzi te ne ho pure dato atto.
Ciò che Cauz ha scritto meritava a mio avviso una replica più profonda. Il paradosso può starci, ma almeno andrebbe rispettato il livello dello scambio.
Io vi stavo semplicemente leggendo (n.b. non sono per forza delle stesse opinioni di Cauz) e lo scambio mi pareva positivo e soprattutto qualitativo, poi hai replicato in quel modo e mi è sembrata una caduta con sprofondamento.
Se il paradosso fosse stato più nel merito magari avresti dato un contributo migliore. Poi se ribadisci la validità di quel post ... va bene così.

Ps. Devo però ammettere che il fastidio mi sovviene anche per le confusioni volute sulla faccenda di Gavazzi, ma questo è OT, a meno che si parli della tossicodipendenza di Gavazzi come personaggio pubblico. Ma questo non interessa; meglio chiedere la sua squalifica sportiva solo perchè pericoloso in gruppo.
Non importa se finisce bollato come dopato (ma dove?) oltre che come drogato. C'è bisogno del cattivo sfigato da additare.



Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » venerdì 4 novembre 2011, 15:09

alfiso ha scritto:
Strong ha scritto:se la tua è una sorta di discrimazione in base alle presunte (da te) (in)capacità mie e magari di altri, ti ringrazio sentitamente e mi auguro di non aver mai a che fare nella vita reale con uno capace, preparato, sempre sul pezzo, dotato di cotanta simpatia come te.
Potreste chidere ad admin di creare un privè con accesso risercato a te, cauz, egli altri 2/3 che ritieni degni

Io discriminazioni di quel tipo proprio non ne faccio, men che meno le chiedo agli altri.
Di fronte a coloro che sparano sentenze, o sono sempre depositari della verità, la mia reazione sarà sempre provocatoria. Lo faccio a prescindere dalle idee messe in campo (come ben sai e avrai ampiamente verificato nel tempo). Quando hai espresso opinioni aperte al confronto non ti ho mai opposto provocazione, anzi te ne ho pure dato atto.
Ciò che Cauz ha scritto meritava a mio avviso una replica più profonda. Il paradosso può starci, ma almeno andrebbe rispettato il livello dello scambio.
Io vi stavo semplicemente leggendo (n.b. non sono per forza delle stesse opinioni di Cauz) e lo scambio mi pareva positivo e soprattutto qualitativo, poi hai replicato in quel modo e mi è sembrata una caduta con sprofondamento.
Se il paradosso fosse stato più nel merito magari avresti dato un contributo migliore. Poi se ribadisci la validità di quel post ... va bene così.

Ps. Devo però ammettere che il fastidio mi sovviene anche per le confusioni volute sulla faccenda di Gavazzi, ma questo è OT, a meno che si parli della tossicodipendenza di Gavazzi come personaggio pubblico. Ma questo non interessa; meglio chiedere la sua squalifica sportiva solo perchè pericoloso in gruppo.
Non importa se finisce bollato come dopato (ma dove?) oltre che come drogato. C'è bisogno del cattivo sfigato da additare.



questo è quello che sono arrivato a scrivere su Gavazzi:

"la cocaina rientra nelle "SOSTANZE VIETATE" per cui la dicitura doping è una storpiatura nostra e giornalistico mediatica, si dovrebbe dire che
"Gavazzi ha fatto uso di sostanze vietate" e non "gavazzi si è dopato".

Tra le sostanze vietate ci sono quelle che aumentano artificialmente le prestazoni dell'altleta (e non è il caso della cocaina, anzi) e ci sono quelle che ne alterano il comportamento. Come ha detto qualche utente (mi sembra Hugo), Gavazzi era uno pericoloso in gruppo a causa delle sue abitudini per cui la squalifica/radizione è sacrosanta. E lo ribadisco


Per il resto quello che può essere additato come "depositario della verità" non posso essere certo io, in questo caso, in quanto faccio parte di una grande maggioranza che ritiene corretto rispettare le regole, magari non condividendole totalmente, ma comunque le rispetto per.

Sostengo solo che il concetto di cauz ha un che di anarchico e non mi sembra che sia possibile far passare il concetto che ognuno può essere libero di decidere se " l'opzione giusta sia sempre quella di rispettarle".
A questo punto ognuno potrebbe essere legittimato ad agire in base a quelle che sono le sue personalissime "opzioni" arrivando anche ai casi estremi che ho citato.

Il concetto espresso è lo stesso, anche se estremizzato, ed ho messo in evidenza l'intolleranza, a questo punto poco coerente, di cauz.
Lui può permettersi le opzioni sulle regole adattandole a quelli che sono i suoi pensieri mentre quello che mena per un parcheggio viene etichettato come IDIOTA (a ragione dico anch'io)
Ma per quale motivo non può essere etichettato come IDIOTA anche cauz che decide opzionalmente se riespettare le regole o no?


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » venerdì 4 novembre 2011, 16:05

Ma è logico che qualunque regola venga vagliata dal soggetto che ad essa deve sottostare. Non è detto che una regola- o un ordine- siano giusti solo perché in forma di regola o ordine, e per me è sovrano l'individuo (ovviamente ci sono cose oggettivamente e chiaramente giuste, ed altre oggettivamente sbagliate).
Cosa c'è di tanto spaventoso nella parola 'anarchia'?
Una certa componente di anarchia è presente in ogni individuo, altrimenti non esisterebbe arbitrio e saremmo tutti rispettosi delle regole, e allo stesso modo. Fortunatamente, invece, le persone hanno reazioni differenti di fronte ai medesimi fatti.



Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » venerdì 4 novembre 2011, 16:47

sarebbe bello che cauz facesse qualche esempio di regola che tutti non dovrebbero rispettare


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » venerdì 4 novembre 2011, 16:48

desmoblu ha scritto:Cosa c'è di tanto spaventoso nella parola 'anarchia'?


che non si può lasciare spazio alla libera interpretazione delle regole, soprattutto in Italia!


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » venerdì 4 novembre 2011, 17:54

Strong ha scritto:sarebbe bello che cauz facesse qualche esempio di regola che tutti non dovrebbero rispettare


il mio problema e' proprio quel "dovrebbero".
ho parlato di sensibilita' individuale, di buon senso potremmo dire... pensare invece ad un senso del dovere mi pare ragionare in direzione opposta.

penso che riflettere, anche criticamente, sulle scelte che ci vengono imposte o suggerite sia una forma di autonomia di pensiero. se ti avessi detto "tutte le regole vanno trasgredite" avrei detto un'idiozia, abbastanza adolescenziale. invece sto parlando di critica e di legittimita'.

vuoi degli esempi di regole per le quali trovo legittima la disobbedienza? leggiti il thread dall'inizio.
credo che se uno voglia farsi una canna abbia ben ragione di farsela, checche' ne dica la legge al riguardo. siamo in topic.
credo che a roma esista la legittimita' a svolgere le proprie manifestazioni quando lo si ritiene necessario, checche' ne dica alemanno. siamo in attualita'.
credo di avere il mio diritto di percorrere una via della periferia milanese che sarebbe riservata solo al traffico automobilistico, anziche' dovermi buttare in un dedalo di strade buie, maltenute e in definitiva pericolose per recarmi nel medesimo luogo, checche' ne dica il codice della strada. siamo alla vita quotidiana.
credo che il poveraccio che rischia di morire di fame abbia ragione a rubare il pane che non puo' comprarsi, checche' ne dica la legge al riguardo. siamo ai grandi classici.

ti basta?


Strong ha scritto:Il concetto espresso è lo stesso, anche se estremizzato, ed ho messo in evidenza l'intolleranza, a questo punto poco coerente, di cauz.
Lui può permettersi le opzioni sulle regole adattandole a quelli che sono i suoi pensieri mentre quello che mena per un parcheggio viene etichettato come IDIOTA (a ragione dico anch'io)
Ma per quale motivo non può essere etichettato come IDIOTA anche cauz che decide opzionalmente se riespettare le regole o no?


tu ritieni che io sia idiota e poco coerente, che ci posso fare, potresti aver ragione anche su entrambe; d'altronde mi pare che rispetto all'anarchia tu per primo abbia una chiusura aprioristica, quindi non so nemmeno quanto senso abbia parlarne. se invece ne vogliamo parlare, ben venga, apriamo un thread apposta e discutiamone. sono anarchico da quando avevo 20 anni, non ho certo nulla di cui vergognarmi. :)
sulla poca coerenza, poi, non ho alcun dubbio: hai ragione. incarno nella mia vita diverse contraddizioni. pero' lascia che ti dica che umilmente credo di non essere l'unica persona ne' sulla terra ne' qui dentro a doversi confrontare quotidianamente con le proprie contraddizioni.

l'esempio che hai fatto e' fallace non tanto perche' e' estremizzato, quanto perche' mi da' ragione: citi appositamente un comportamento stupido, dunque esecrabile.
e' come se io ti avessi detto: "se domani viene stabilito per legge che ognuno deve mangiare i propri escrementi, tu applichi la regola senza pensarci?"
non trovi che sarebbe stata un'argomentazione altrettanto stupida?

se non riesci (meglio: non vuoi) vedere la differenza tra giustificare il tentato omicidio per litigi di parcheggio e il riflettere su quali regole sia giusto rispettare e quali no, forse il problema qui non e' mio, pero'.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Avatar utente
GiboSimoni
Messaggi: 860
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:29
Località: Bari
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda GiboSimoni » domenica 6 novembre 2011, 10:08

Bisogna solo far capire alla gente che per trovare rilassatezza, calma e tranquillità non c'è bisogno della canna ma ci son tante cose più belle, più semplici e che non ti rovinano cervello e salute ;) poi chi eccede andando oltre, ovvero si pippa ecc. gli farei fare una visitina nei centri oncologici o nei centri per anziani come quelli dove c'è mia madre, forse qualcosa la imparerebbero.


Gibo il migliore!!!!!

Signori non ce ne sono più - Gilberto Simoni ad Aprica 2006

30 Maggio 2010 La fine di un Sogno Magnifico!

Le vere emozioni sono nell'accarezzare una mamma non più autosufficiente e su una sedia rotelle e vedere il sorriso di essa.

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » domenica 6 novembre 2011, 14:57

Oh, questo è sicuro. Ma non prendiamoci troppo in giro con le responsabilità 'sociali' delle varie dipendenze: voglio dire,non sono paradigmatiche o caude automatiche di qualunque comportamento 'deviante' (o presunto tale).
Certo, in molti casi ci sono problemi personali e sociali, e le sostanze psicoattive sono il rimedio più a portata di mano, o semplice, o economico. Della serie: è una società schifosa, vivo in un posto orribile, guadagno pochissimo ma quando posso mi faccio [due canne/un quartino/...] e va tutto meglio.
Poi ci sono persone che assumono alccol, o droghe leggere, o droghe pesanti.. semplicemente perché gli piace. Non per rilassarsi, o per stare meglio, o per dimenticare i problemi- almeno non principalmente. E qui il tuo discorso, Gibo, non ha presa.
***
Io semplicemente rilevo che viviamo in una società paternalista e ipocrita, bigotta, che in alcuni casi vuole 'proteggerci' impedendo a monte una libera scelta, e in altri casi se ne frega (quando non incoraggia direttamente una scelta sbagliata). Abbiamo visto che l'alcool provoca più danni delle droghe leggere. Ecco, gli interventi governativi in materia, magari nei famosi spot, sono 'bevi responsabilmente' e 'non guidare ubriaco'. Allora perché non ci sono pubblicità come 'fuma erba responsabilmente' o 'non guidare se hai fumato due canne'? Al contrario, il messaggio è 'con due canne ti arrestiamo per spaccio' (tra l'altro con un metodo assolutamente impraticabile, e cioè individuando il confine tra consumo e spaccio con una rilevazione del contenuto di thc nel campione.. ovviamente nessuno è in grado di dire 'in questa canna la quantità di thc è pari a x microgrammi', per cui è un metodo fasullo: sarebbe come rilevare la velocità applicare l'autovelox e multare gli automobilisti ma con macchine prive di tachimetro; certo, si può anche dire "ad occhio potevi capire se andavi ai 70 o ai 90", ma...). Con le conseguenze che abbiamo visto: carceri piene e aumento del consumo di cocaina ed eroina.



Avatar utente
Zanarkelly
Messaggi: 250
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 0:38
Località: Rezzato (BS)

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Zanarkelly » martedì 8 novembre 2011, 2:40

Io credo che sulle droghe (leggere e pesanti che siano) ci sia tanta disinformazione e ancora più preconcetto, anche in questo forum.
Dal punto di vista del danno alla salute, si è capito da molto che ci sono un sacco di sostanze lecite e legali (alcool, tabacco, farmaci, ecc.) che fanno male alla salute come e quanto quelle illegali, eppure sono tollerate, amate e pubblicizzate. E anch'esse fanno "morire" le cellule cerebrali, come spesso sento dire delle droghe.
E allora la discriminante qual'è? semplicemente la legge, che a causa di percorsi che onestamente ignoro ha definito alcune sostanze illecite. Di sicuro tutte queste sostanze fanno male alla salute, chi più chi meno, ma credo che giudicarle solo sulla base di quello non abbia molto senso.
Di fatto il tabacco è una droga che crea una forte dipendenza e la cui assunzione può portare a lungo andare allo sviluppo del cancro; in cosa è diversa dagli oppiacei o dalla cocaina o dalla mariuana? Probabilmente la differenza sta nel fatto che il tabacco era largamente coltivato negli stati uniti, in europa e anche in italia, molto usato ed apprezzato ed è stato per molto tempo considerato un must per un gentiluomo (prima) e per un giovane (poi). Quando si è scoperto che faceva male e poteva portare alla morte si è preferito scriverlo sulle confezioni, piuttosto che toglierlo di torno.
Perchè l'oppio (per fare un esempio) è stato considerato in modo così diverso? certo gli effetti sulla persona sono sicuramente differenti rispetto al tabacco, però credo che se larghe porzioni di terra europea o americana fossero state coperte di papaveri, lo si sarebbe valutato in un altro modo. E invece l'oppio lo coltivano in asia...
C'è poi la storia di tante altre sostanze che furono inventate e sintetizzate nel corso del tempo, che venirono comunemente utilizzate e poi bandite perchè ritenute pericolose e dannose, di solito a ragione se pensiamo a cocaina, anfetamine, lsd, ecc.
Differente invece è stata la storia della canapa, che venne bandita e resa illegale per cause economiche quando ne veniva fatto un largo uso (in una variante diversa da quella che si fuma) in molti settori dell'industria tessile e non solo. Quindi nel calderone finì anche la mariuana che si fuma, che divenne illegale senza però un importante motivo legato alla salute.

L'interrogativo che adesso ci si pone è se liberalizzare la mariuana e se questo potrebbe portare vantaggi: di sicuro ne avrebbe, su questo non ci sono dubbi, ed è la storia ad insegnarcelo. Basta osservare gli effetti che ebbe il proibizionismo negli stati uniti: proliferazione del mercato nero e delle mafie, senza una sostanziale riduzione dei problemi legati all'alcolismo.
Nel caso della mariuana non è mai esistito un mercato libero, quindi liberalizzando si correrebbe il rischio di fare avvicinare altri consumatori che diversamente eviterebbero l'esperienza per paura delle assurde pene stabilite dalla legge; credo comunque che il rischio si possa tranquillamente correre, visto che i possibili danni alla salute sono molto lievi rispetto ad esempio al legalissimo alcol.
Ed è assurdo anche dire che avendo la mariuana liberamente a disposizione, molta più gente si sentirebbe portata a provare le cosiddette droghe pesanti, visto che, a mio parere, non è tanto il fatto di farsi le canne che porta ad un'automatica escalation verso l'eroina, quanto il venire a contatto con ambienti e "mercati" poco leciti ed in cui è facile sporcarsi.

Non concordo inoltre con quanti dicono che lo stato dovrebbe dissuadere i giovani dal cercare lo sballo ed educarli a "vivere bene"; chi decide cos'è "vivere bene"? lo stato?
Lo stato (ed i genitori) devono educare i giovani alla vita ed alle regole civili (comprese anche eventuali divieti alle droghe) e poi ci penseranno loro a trovare la via al loro personale "vivere bene". Tenendo conto che alcuni probabilmente si daranno all'uso di alcol o sostanze stupefacenti, altri ai piaceri semplici della vita come il ciclismo e le passeggiate in montagna. Molti altri semplicemente proveranno un po' entrambe le opzioni, anche solo per curiosità o per piacere, senza per forza sviluppare una dipendenza da qualcosa in particolare (aproposito, siamo proprio sicuri che il ciclismo non bruci le cellule cerebrali?).

Comunque quando sento Giovanardi sparare cazzate e penso ai nostri parlamentari, in gran parte utilizzatori di cocaina, che votano una legge superpunitiva sul possesso di mariuana, ed infine vedo alla televisione spot come questo http://www.youtube.com/watch?v=-LpxuMaeI_w
una cosa è sicura: il primo desiderio che mi viene è quello di andare a farmi una pera! :D


Al mondo esistono due categorie di ciclisti: quelli che appartengono al Lando Team e ... quelli che vorrebbero tanto appartenervi

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » martedì 8 novembre 2011, 14:00

Hahaha...grazie per questa chicca, non essendo possidente di tv me l'ero persa..
Mi ricorda le parole della Palombelli in una delle sue puntate-crociata antidroga su radio2 (ogni giovedì, mi pare, c'è un sabba con gente improbabile, talvolta Giovanardi). Ecco, un giorno col suo tono romano-strascicato-sognante-pariolino disse "Ai nostri ragazzi, ai ggiovani, dobbiamo insegnare che il vero sballo non è fumarsi uno spinello o iniettarsi dell'eroina o che so io?, il vero sballo è andare a sciare e vedere il tramonto sulle piste da sci".
Una marziana, e temo che gli autori dello spot si siano ispirati alle sue sagge parole. Declinate in salsa vanzina, ovviamente.
Tanto che ho pensato, negli ultimi secondi: "Ecco, adesso gliela da".
(E invece niente, ma lo ha lasciato con uno sguardo che prometteva grandi cose).



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4466
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Maìno della Spinetta » martedì 8 novembre 2011, 17:30

Zanar

l'oppio è sempre stato combattuto (o si è cercato di esportarlo) perché rende fiacchi. La guerra dell'oppio in Cina ruota attorno al tentativo inglese di ammorbare la società cinese per avere meno problemi, e vender loro il prodotto.

Papaveri e tabacco pongono problemi radicalmente diversi, parlare solo di tumore al polmone non spiega la differenza di trattamento che storicamente hanno avuto e hanno


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Zanarkelly
Messaggi: 250
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 0:38
Località: Rezzato (BS)

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Zanarkelly » mercoledì 9 novembre 2011, 17:17

Maìno della Spinetta ha scritto:Zanar

l'oppio è sempre stato combattuto (o si è cercato di esportarlo) perché rende fiacchi. La guerra dell'oppio in Cina ruota attorno al tentativo inglese di ammorbare la società cinese per avere meno problemi, e vender loro il prodotto.

Papaveri e tabacco pongono problemi radicalmente diversi, parlare solo di tumore al polmone non spiega la differenza di trattamento che storicamente hanno avuto e hanno

Sì beh... quello dell'oppio era un'esempio giusto per far capire che le ragioni che hanno portato a considerare illegali certe sostanze non sono tanto appunto legate alla pericolosità o meno, ma a ragioni spesso politiche ed economiche, che poi si sono tradotte in condizionamenti culturali.

Adesso infatti c'è una disinformazione allucinante e le leggi confondono ancora di più le acque. A mio avviso è molto sbagliato punire penalmente gli utilizzatori e non tiene conto di tutta una serie di fattori che andrebbero invece presi in considerazione.
Ma finchè le leggi antidroga le porta avanti gente come Giovanardi..... l'ho sentito una volta in una trasmissione radiofonica e mi sono cadute le braccia: cioè se parli di droga non dico che devi provarla per sapere di cosa parli, ma un minimo di informazione ci vuole.... non si può sentire un politico, che ha il potere di fare leggi che magari mandano in galera niente, che mi viene a parlare di droga come fosse l'avventore del Bar dei Combattenti e non conosce la differenza tra coca, extasy o eroina.... tutto uguale per lui...


Al mondo esistono due categorie di ciclisti: quelli che appartengono al Lando Team e ... quelli che vorrebbero tanto appartenervi

Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » mercoledì 9 novembre 2011, 19:13

ma perchè tirate sempre fuori Giovanardi e l'italia?
posso anche comprendere i ragionamenti di fondo ma se poi riconducete tutto alla politica italiana allora perdete alla grade credibilità ed ascolto perchè
diventate i faziozi politicizzati di turno.

ditemi in quanti e quali paesi nel mondo le droghe sono legali.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » mercoledì 9 novembre 2011, 20:43

Strong ha scritto:ma perchè tirate sempre fuori Giovanardi e l'italia?
posso anche comprendere i ragionamenti di fondo ma se poi riconducete tutto alla politica italiana allora perdete alla grade credibilità ed ascolto perchè diventate i faziozi politicizzati di turno.


forse perche' e' qui che abitiamo ed e' con queste leggi che ci tocca confrontarci?

(e, aggiungo io, perche' un essere come giovanardi e' una barzelletta vivente... ed e' abbastanza grottesco che quest'uomo possa legiferare nei riguardi della liberta' delle persone. questo mi porta in fondo a darti ragione, come si fa a parlare di una creatura come giovanardi restando seri? :bll: )


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Avatar utente
Zanarkelly
Messaggi: 250
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 0:38
Località: Rezzato (BS)

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Zanarkelly » giovedì 10 novembre 2011, 1:17

Strong ha scritto:ma perchè tirate sempre fuori Giovanardi e l'italia?
posso anche comprendere i ragionamenti di fondo ma se poi riconducete tutto alla politica italiana allora perdete alla grade credibilità ed ascolto perchè
diventate i faziozi politicizzati di turno.

ditemi in quanti e quali paesi nel mondo le droghe sono legali.

Come dice cauz, siamo in Italia e con le leggi di quà dobbiamo confrontarci; il problema di Giovanardi non è che è di destra, ma che è un imbecille e come tale pericoloso, soprattutto quando ha il potere di portare avanti una crociata in modo così ottuso e senza la benchè minima idea di cosa stia trattando. Ho sentito tanti politici parlare del tema della droga, anche con posizioni dure, ad esempio la Bindi, ma questi erano informati e conoscevano la materia, Giovanardi no.

Per quanto riguarda la legge, io non ho mai sostenuto che bisogna legalizzare le droghe (anche se sono convinto che una legalizzazione della mariuana porterebbe dei vantaggi), ma dico che la legge che adesso c'è in Italia è troppo repressiva e soprattutto è insensato punire penalmente il consumo e la detenzione per usi personali. Potrebbe eventualmente bastare una sanzione amministrativa o, se si vuole combattere davvero il fenomeno, spingere per un eventuale trattamento di recupero.
E visto che tiri in ballo i paesi del mondo, prova a vedere dove esiste una legge così punitiva per il consumo personale; non voglio una lista delle leggi nei vari paesi del mondo eh... perchè so che esistono paesi dove ci sono anche misure più dure... ma nella maggior parte dei paesi occidentali è abbastanza chiaro che il carcere non è la pena adeguata per chi si fa una canna e soprattutto non è il modo per farli desistere (semmai in carcere uno si rovina del tutto, di solito...).
In Italia mi sembra che, come in tanti campi, anche in quello della lotta alla droga si sia preso l'andazzo di colpire chi è più facile da colpire, e cioè i consumatori, piuttosto che combattere gli spacciatori e la grande distribuzione (di cui le mafie italiane sono tuttora tra i massimi esponenti nel mondo).
E' un po' come il ragionamento che hanno fatto gli Stati Uniti, ma al contrario; da loro, siccome a Miami, New York, California si riempivano di coca, si è pensato bene che era più semplice andare a bruciare i campi in Colombia, piuttosto che combattere gli spacciatori in casa. Eh... gli americani... quando gli passerà la voglia di tagliare l'erba del vicino... (e di sbirciare verso il gas boliviano e il petrolio venezuelano). Ops.... questa era un po' faziosa e ideologizzata :D


Al mondo esistono due categorie di ciclisti: quelli che appartengono al Lando Team e ... quelli che vorrebbero tanto appartenervi

Avatar utente
lemond
Messaggi: 8536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda lemond » giovedì 10 novembre 2011, 8:38

Zanarkelly ha scritto:ditemi in quanti e quali paesi nel mondo le droghe sono legali.


Credo che alcool e tabacco sia legali ormai da per tutto, dopo che negli S.U.A. ebbero sperimentato il proibizionismo, con esiti ...


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì ;)

http://www.youtube.com/watch?v=vK-gCpOSSr8

Avatar utente
galliano
Messaggi: 10543
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 11:53
Località: TN

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda galliano » giovedì 10 novembre 2011, 9:50

lemond ha scritto:
Zanarkelly ha scritto:ditemi in quanti e quali paesi nel mondo le droghe sono legali.


Credo che alcool e tabacco sia legali ormai da per tutto, dopo che negli S.U.A. ebbero sperimentato il proibizionismo, con esiti ...


ops la citazione è di strong, non di zanarkelly....
diamo merito al merito :diavoletto:



Strong
Messaggi: 8615
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Strong » giovedì 10 novembre 2011, 10:09

Strong ha scritto:ma perchè tirate sempre fuori Giovanardi e l'italia?
posso anche comprendere i ragionamenti di fondo ma se poi riconducete tutto alla politica italiana allora perdete alla grade credibilità ed ascolto perchè
diventate i faziozi politicizzati di turno.

ditemi in quanti e quali paesi nel mondo le droghe sono legali.



bene!
quindi l'italia è ben allineata al resto del mondo.

andiamo avanti con le altre...
quali sono i paesi che hanno leggi diverse da noi in materia di droghe?


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » giovedì 10 novembre 2011, 12:31

lemond ha scritto:Credo che alcool e tabacco sia legali ormai da per tutto, dopo che negli S.U.A. ebbero sperimentato il proibizionismo, con esiti ...


il tabacco si', benche' il proibizionismo sia in aumento vertiginoso, con il classico cerchiobottismo di chi vuole ma non puo' dire di no. quindi il tabacco e' legale ma non fumarlo in un sacco di luoghi.
proprio oggi e' uscita la notizia del divieto di fumo all'interno degli stadi durante i prossimi europei di calcio.
in alcuni stati degli USA fumare e' praticamente vietato ovunque tranne che in casa propria :)

per quanto riguarda l'alcool, vale in parte il discorso di cui sopra (idem sull'aumento vertiginoso, in spagna ad es. in teoria e' vietato consumarlo per strada), a questo va aggiunto il problema dei paesi in cui l'alcool e' bandito per motivi religiosi, che sono ancora un numero consistente a livello mondiale purtroppo.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11021
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda cauz. » giovedì 10 novembre 2011, 12:33

Strong ha scritto:bene!
quindi l'italia è ben allineata al resto del mondo.

andiamo avanti con le altre...
quali sono i paesi che hanno leggi diverse da noi in materia di droghe?


in verita' differiscono quasi tutte, per quanto riguarda quantita', tipologia e pene correlate.
su questo sarebbe interessante una politica comune europea, ma a bruxelles paiono piu' interessati alle quantita' di latte prodotto dalle vecche dei singoli paesi membri :(

(al di fuori dell'europa le differenze si accentuano ancora di piu', l'hashish ad esempio e' ormai praticamente legale in alcuni stati del canada e degli USA).

per non parlare poi della coltivazione, rispetto alla quale le leggi non sono chiare nemmeno all'interno dello stesso paese (in italia esistono sentenze contrastanti tra loro).


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!

l'Orso
Messaggi: 4419
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda l'Orso » giovedì 10 novembre 2011, 12:53

cauz. ha scritto:
lemond ha scritto:Credo che alcool e tabacco sia legali ormai da per tutto, dopo che negli S.U.A. ebbero sperimentato il proibizionismo, con esiti ...


il tabacco si', benche' il proibizionismo sia in aumento vertiginoso, con il classico cerchiobottismo di chi vuole ma non puo' dire di no. quindi il tabacco e' legale ma non fumarlo in un sacco di luoghi.

Le sostanze sono comunque legali: per il tabacco è vietata l'azione di fumarlo in determinati ambiti (anzi, a dirla tutta il divieto è di fumare in generale...), per l'alcool c'è il divieto di assimilarne un certo quantitativo prima di mettersi alla guida...
la differenza è proprio questa:
per le droghe leggere&pesanti vi è un divieto assoluto mentre nei prodotti citati si mira a tutelare la salute altrui... ma questo tu lo sai bene, era solo per fissare il punto :)


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
Zanarkelly
Messaggi: 250
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 0:38
Località: Rezzato (BS)

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Zanarkelly » giovedì 10 novembre 2011, 18:57

Strong ha scritto:bene!
quindi l'italia è ben allineata al resto del mondo.

andiamo avanti con le altre...
quali sono i paesi che hanno leggi diverse da noi in materia di droghe?

Il discorso è proprio che l'Italia a mio parere non è molto allineata: paesi dove c'è il penale per l'uso di droghe ce ne sono, il maggiore è il Regno Unito (o meglio, è quello dove viene applicata in modo più rigoroso, mentre in Grecia, Norvegia, Finlandia e alcuni altri paesi è un reato penale, ma l'applicazione è molto permissiva), ma nella maggior parte dei paesi l'uso e la detenzione per uso personale è un reato amministrativo o poco più.
D'altronde se lo scopo dello Stato è quello di disincentivare l'uso di dorghe, che senso ha dare pene detentive?
Questo in generale secondo me... se poi la si applica ad una canna, la pena è assolutamente sproporzionata al "reato"

Nella maggior parte degli altri paesi europei si pone maggiore attenzione alla lotta contro lo spaccio e, soprattutto, al recupero da eventuali tossicodipendenze da un punto di vista soprattutto sociale.
Poi ci sono anche paesi come la Bielorussia dove le pene sono molto più dure ed applicate eh.... però non mi sembra che allinearsi a questi sia una grande conquista.
Ha detto bene cauz parlando della necessità di una linea comune europea in materia, cosa che per altro servirebbe in quasi tutti i campi.... ovviamente se si vuole far diventare l'Unione Europea una cosa seria e non solo un'azienda


Al mondo esistono due categorie di ciclisti: quelli che appartengono al Lando Team e ... quelli che vorrebbero tanto appartenervi

Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » domenica 20 novembre 2011, 19:44

Riporto la tabella sulla pericolosità delle droghe, stilata dalla F&D adm. (fonte:corriere.it)
Immagine
Qualche cosa la suggerisce.



Principe

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Principe » domenica 20 novembre 2011, 19:47

desmoblu ha scritto:Qualche cosa la suggerisce.


Che bisogna farsi di LSD invece di bersi un buon bicchiere di vino a cena?



Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39
Contatta:

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda desmoblu » domenica 20 novembre 2011, 19:59

Se vuoi intenderla così (ma sarebbe meglio mettere le cose in proporzione, quindi farsi di lsd piuttosto che bere due bottiglie di vino).
Oppure che alcool e tabacco sono più pericolose, sia a livello fisico che sociale, della cannabis. Però lo Stato mette un bel bollino su bottiglie e pacchetti, e manda in galera consumatori di cannabis. Ohibò.
Oppure, ancora, che certe 'battaglie'- o crociate- sono frutto di ideologia pura e semplice, slegata da un'analisi obiettiva della realtà.
Oppure che non ha senso alcuno equiparare le droghe leggere a quelle pesanti (anche considerando che l'alcool andrebbe inserito tra le prime e il tabacco a metà strada, ma non esclusivamente).
Oppure che l'intervento del legislatore può avere degli effetti più o meno nefasti (con le pratiche 'alla giovanardi' è aumentato il consumo delle sostanze più pericolose), cambiando le dinamiche delle tossicodipendenze e non in meglio.
Oppure...



Principe

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Principe » domenica 20 novembre 2011, 20:07

desmoblu ha scritto:Oppure...


che farsi un canna comporta gli stessi danni per la salute che una pasticca di ecstasi?

Mi pare una tabella molto fuorviante.



Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5431
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Fatti di... droga

Messaggio da leggereda Subsonico » domenica 20 novembre 2011, 20:30

Claudio82 ha scritto:
desmoblu ha scritto:Oppure...


che farsi un canna comporta gli stessi danni per la salute che una pasticca di ecstasi?

Mi pare una tabella molto fuorviante.



Perchè non la sai leggere. Mai sentito parlare dei concetti di VARIANZA e CORRELAZIONE ? se delle batterie di osservazioni hanno la stessa media non vuol dire che sono uguali.


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "