Sport USA

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Luciano Pagliarini
Messaggi: 959
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » domenica 18 febbraio 2018, 12:58

È difficile discutere i miglioramenti dell'attacco di Denver con Jokic in campo perché gli indici numerici parlano chiaro. Andando nello specifico e lasciando un momento da parte i numeri...Jokic è uno di quei giocatori che influenza un'intera difesa perché ti costringe a marcarlo in ogni zona del campo.

Jokic non è un centro passatore come può essere Marc Gasol, è un autentico playmaker...ha una morbidità di tocco che a quell'altezza hanno avuto pochi giocatori nella storia...e ci unisce una visione di gioco paragonabile forse solo a quella di Sabonis tra i lunghi. Capisce ciò che succede in campo a una velocità superiore rispetto a tutti gli altri, gli basta un colpo d'occhio per riuscire a servire coi tempi giusti un compagno anche con un passaggio dietro la schiena...ed ha in faretra sostanzialmente ogni tipo di passaggio...dal post alto, basso, penetra e scarica, outlet pass e via dicendo.

Jokic in post produce abbondantemente più di un punto per possesso in carriera...una difesa quando prende posizione in post non sa cosa fare...se raddoppi lui ti punisce con lo scarico, se non lo fai rischi di prendere due punti perché, pur non essendo atletico, ha mille modi per creare separazione e da poco ha pure aggiunto all'arsenale il fade-away su una gamba à la Nowitzki.

Allo stesso modo quando ha palla in punta non sai mai cosa aspettarti: può tirare, mettere palla a terra e andare al ferro, giocare l'handoff col piccolo, imbeccare un giocatore in uscita dai blocchi, passarla a un giocatore che fà un taglio backdoor.

Sul P&R può anche non andare al ferro, perché ha in faretra il miglior floater della NBA per quanto concerne i lunghi. Sul P&P ormai preferiscono lasciargli il tiro da tre piuttosto che provare a contestarglielo aprendogli gli spazi per servire un compagno.

Quando va in transizione palla in mano invece è devastante, coi piccoli che tagliano a canestro e lui che li serve coi tempi perfetti.

La chiave per un attacco efficiente nella NBA di oggi è lo spacing...Steph Curry migliora le spaziature perché costringe gli avversari a marcarlo a dieci metri dal canestro.

Jokic fà un lavoro simile, costringe il lungo avversario a seguirlo ovunque, così facendo apre quegli spazi dove piccoli rapidi e atletici come Murray, Harris e Barton, capaci sia di andare velocemente al ferro che di punire col tiro da tre, sguazzano.

Non è un caso che la produttività dell'attacco dei Nuggets negli ultimi due anni sia calata notevolmente quando hanno presentato lineup con due centri veri dove il Nurkic o il Plumlee di turno intasava gli spazi. Mentre quelli con PF vere come Millsap e Faried e soprattutto quelli con due ali pure con Chandler e Gallinari o Chandler e Barton sono stati molto più produttivi.

Certo a livello di individualità al momento è meglio un terzetto come Melo, RW e George di Jokic, Harris e Murray...ma in quanto a produttività i secondi sono nettamente superiore, tant'è che poi le due squadre hanno record quasi identici al momento. Ti consiglio comunque di non sottovalutare i due piccoli, soprattutto Murray che quest'anno rischia di essere la prima PG da Magic Johnson a finire la stagione da sophomore con una TS% (true point percentual) superiore al 58% e guida rookie e sophomore come numero di partite con 30 o più punti nel 2017/18 e le PG come percentuali dal campo nel 4/4 (secondo Irving, terzo un altro giovanissimo quale Donovan Mitchell).

Visto che mi citi AI...AI è l'esempio di quanto un giocatore pur forte che sia abbia bisogno di un determinato tipo di contesto per rendere al meglio...AI sposta veramente solo con Larry Brown ad allenarlo...poi dietro quelle finals c'è anche un lavoro enorme e sottovalutato di Deke, che contro la Milwaukee dei big 3 fu importante tanto quanto Iverson se non di più. AI che gioca a Denver con Melo già ha un impatto nettamente inferiore nonostante faccia vagonate di punti e i Nuggets svoltano quando al suo posto prendono Billups.

Ecco se Jokic è il perno di una squadra che vince tante partite con il peggior allenatore della NBA in panchina...Jokic in mano a un Messina o un Carlisle (non scomodiamo Pop) cosa può fare? Sarei curioso di vederlo.

Ti integro il tutto con un bell'articolo su Jokic e l'attacco dei Nuggets dell'anno passato: https://www.cbssports.com/nba/news/behi ... ola-jokic/




Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » lunedì 19 febbraio 2018, 4:24

Luciano Pagliarini ha scritto:Certo a livello di individualità al momento è meglio un terzetto come Melo, RW e George di Jokic, Harris e Murray...ma in quanto a produttività i secondi sono nettamente superiore, tant'è che poi le due squadre hanno record quasi identici al momento. Ti consiglio comunque di non sottovalutare i due piccoli, soprattutto Murray che quest'anno rischia di essere la prima PG da Magic Johnson a finire la stagione da sophomore con una TS% (true point percentual) superiore al 58% e guida rookie e sophomore come numero di partite con 30 o più punti nel 2017/18 e le PG come percentuali dal campo nel 4/4 (secondo Irving, terzo un altro giovanissimo quale Donovan Mitchell).
Ai tempi di Magic il tiro da 3 aveva un'incidenza inferiore,era stato appena introdotto.Fare un paragone alla pari su un parametro del genere è troppo favorevole ai giocatori di oggi,che peraltro vengono impostati da bambini su quest'aspetto del gioco,mentre Magic al massimo l'aveva visto in ABA.Iverson aveva già dato quando arrivò a Denver,poi di un supporting cast complementare credo abbiano avuto bisogno tutti.Mutombo ebbe meriti indiscutibili nei PO,ma arrivò a stagione in corso quando Philadelphia era già prima a est.Peraltro in qualunque squadra abbia giocato Carmelo Anthony vige il possesso alternato,coesistere con lui è stato impossibile per tutti.Sarà una legge del contrappasso,ma credo che giocare e coesistere con Westbrook che ha sempre la palla in mano non sia semplice a propria volta,per cui parlare di big three per Oklahoma credo sia fuorviante o quantomeno prematuro,a George va bene perchè ha grandi letture difensive e sa lavorare da spot up,ma Anthony è non pervenuto.Per tornare a Jokic,stelle di prima grandezza che non fossero attaccanti di primissimo livello ce ne sono state,tra i lunghi mi vengono in mente Wes Unseld,Jack Sikma e Bill Walton in particolare,grandissimi passatori a propria volta,specie l'ex Portland,però tutti questi giocatori avevano il denominatore comune di avere una dimensione difensiva da top assoluto.L'articolo l'ho letto,forse un po' trionfalistico,ma credo sia l'effetto che fa vedere il lungo europeo con quelle caratteristiche,anche per Sabonis andò più o meno allo stesso modo per quanto avesse un pregresso un po' diverso.



Luciano Pagliarini
Messaggi: 959
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » lunedì 19 febbraio 2018, 16:43

Ovviamente non volevo paragonare Murray a Magic Johnson, sono due giocatori totalmente diversi peraltro (se devo fare un parallelo Murray assomiglia un po' al fu Agent 0), quella statistica serve più che altro a far capire l'efficienza del ragazzo, benché sia una PG di soli 20 anni e a quell'età di solito i pariruolo fanno fatica.

Intanto:
The Nuggets suffered a disappointing loss to the Phoenix Suns on January 19, causing coach Michael Malone to rethink his approach to the season.

“I want to get back to being a team that’s hard to guard… and kind of get back to the offensive identity that we had last year,” Malone said, per Gina Mizell of The Denver Post. “If you can do that while maintaining a solid defense, I think that’s our best bet of being a competitive basketball team.”

Since then, Denver is 9-3 and scoring 114.6 points per 100 possessions, behind only the Houston Rockets in that time frame. During those 12 games, Nikola Jokic is averaging 19.4 points, 11.3 rebounds, 8.8 assists and 1.7 3s, while shooting 50.9 percent from the field and 46.5 percent from 3.


Un allenatore che cambia completamente un attacco che funzionava alla grande, salvo poi tornare a usarlo a metà stagione...quando mai si è vista una cosa del genere?

Per questo ti dico che anche difensivamente mi piacerebbe vederlo con un allenatore un po' più bravo...e questo vale anche per i compagni dato che la disorganizzazione difensiva è purtroppo una costante, tant'è che quelli che cambiano squadra spesso e volentieri poi rendono meglio in D, addirittura Lauvergne, che da noi era un cervo in tangenziale, riesce a cavarsela un minimo agli Spurs.

Abbiamo in Nurkic, che al contrario di Lauvergne è un buon difensore, un esempio vivente di ciò, questi sono i suoi difensive rating nel corso delle stagioni a Denver e a Portland in cui è stato allenato da tre coach diversi:
Jusuf Nurkic DRTG
2014 - 2015 DEN 101.8 (allenatore Shaw)
2017 - 2018 POR 103.1 (allenatore Stotts)
2016 - 2017 POR 103.7 (allenatore Stotts)
2015 - 2016 DEN 105.1 (allenatore Malone)
2016 - 2017 DEN 108.6 (allenatore Malone)

Nel 2014 - 2015 con Shaw su cento possessi Denver con Nurkic in campo non subisce neanche 102 punti a partita, appena un anno e mezzo dopo, con Malone ad allenare, Denver subisce 108.6 punti a partita col bosniaco sul parquet....cioè passa da ottimo difensore a tassa. Nel corso dalla stagione poi viene scambiato ai Blazers, dove magicamente torna un difensore dignitoso, e il suo DRTG cala di quasi cinque punti.

Su Carmelo, che era il mio giocatore preferito da ragazzino, condivido solo in parte...da primo violino poteva coesistere con altri giocatori forti, non ci è riuscito con AI e con Stat (col quale non ha avuto tempo), ma con Billups, che oltre ad essere un grande campione era pure un leader autentico, sì...e per poco non vanno alle finals.

Non è un caso, ed è confermato pure dai numeri, che l'unica stagione veramente buona a New York la fà con affianco Jason Kidd, che aveva 35 anni e non era più neanche un quarto/quinto violino, però era un leader vero dentro e fuori dal campo, capace di far rigare dritto Anthony e compensare alle sue lacune.

A OKC è arrivato da poco, si trova a dover fare un ruolo completamente nuovo, sta facendo sostanzialmente il training camp durante la stagione. Gli voglio dare ancora un po' di tempo per adattarsi a recitare la parte del terzo violino...anche PG, che concordo sia un fit migliore e, oltretutto, è a OKC da quest'estate, ha avuto bisogno di un paio di mesi per integrarsi con Westbrook, per il quale faccio spudoratamente il tifo da quando KD ha lasciato OKC, ma deve imparare ad elevare anche le altre stelle che giocano con lui e non solo i role player come Adams.

Ciò ai playoffs è sempre meglio averlo che non averlo uno come Carmelo.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » martedì 20 febbraio 2018, 4:44

Nurkic è un difensore decente.Credo che il dato sia precipitato in quel momento perchè è stato il periodo in cui lo fecero giocare assieme a Jokic,una situazione tecnica che nella NBA odierna non trova più spazio.

A vederla da fuori la situazione di Denver sembra meno disastrosa.Dopo che Karl lasciò Denver ha vissuto annate di confusione e ora sembra possano tornare a buoni livelli,quanto merito dare all'allenatore non lo so,ma oggettivamente ha molto migliorato l'attacco e valorizzato diversi giocatori giovani,tutti assieme peraltro.Pochi dei quali pescati in zona Lottery.Già l'anno scorso mancarono i PO di pochissimo contro una Portland che aveva un cap ben più alto e nutriva aspettative molto diverse.Prendi uno come Barton,a Portland veniva ritenuto una specie di fenomeno da baraccone,alternava N.E. a garbage time e situazioni disperate,perchè visto come troppo leggero,tatticamente non collocabile e pure ansiogeno.A Denver vedo che ha trovato spazio e dignità,dimostrando di saperci stare in NBA.Certo non so se vale la pena investire soldi importanti per lui e credo che a Denver debbano chiarirsi meglio le idee su quali giocatori puntare e quali no,altrimenti ti ritrovi il Cap ingolfato senza nemmeno accorgertene.Un Plumlee è una firma che non serviva una volta appurata la presenza di Jokic.



Luciano Pagliarini
Messaggi: 959
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » martedì 20 febbraio 2018, 12:13

Nurkic ha giocato una manciata di partite con Jokic, poi sono stati spaiati e ha giocato per un po' titolare con risultati ancora peggiori.

L'attacco come ti dicevo è di Chris Finch, come quello di Nola.

Sullo sviluppo dei giocatori nulla da dire, è l'unica cosa buona, lo stesso Barton è diventato molto più forte di quello che pensavo.

E un buon players coach con enormi lacune in tutto il resto, in particolare nell'in-game coaching...arrivati ad un certo punto devi avere il coraggio di cambiarlo, come hanno fatto i Warriors con Mark Jackson.

Come detto l'estate 2019 sarà il momento in cui capire che direzione vuole prendere la franchigia.

Plumlee è una firma un po' del cazzo, condivido, però con quel contratto (13x3) se sondi il mercato trovi acquirenti.




Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » mercoledì 28 febbraio 2018, 9:23

Denver-Clippers merita due parole.Sotto di 19 punti a 16 minuti dalla fine Rivers,coach dei Clippers,disperato mette dentro Marjanovic convinto di dover affrontare un po' di garbage time più che un tentativo di rimonta,invece il serbo ribalta la partita e gliela fa vincere.18 punti in 15 minuti con +27 di plus minus.



Admin
Messaggi: 12707
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Admin » giovedì 1 marzo 2018, 16:11

Beh, 16' dalla fine è un po' presto per il garbage time...


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » venerdì 2 marzo 2018, 4:12

Fai conto che prima dell'altro giorno Marjanovic aveva giocato 1 minuto in 2 partite nell'arco di 1 mese da quando è arrivato ai Clippers.Mi è sembrata una situazione tanto casuale quanto fortunosa.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » venerdì 16 marzo 2018, 13:58

NBA.Qualche anno fa Phoenix rimase fuori dai Play Offs con 48 vittorie,davvero tante per la prima delle escluse.Quest'anno la lotta a Ovest per entrare nella griglia P.O. è ancora più serrata perchè coinvolge una squadra di più.I rapporti di forza si stanno delineando alle spalle delle prime due,imprendibili,per esempio Portland,facilitata da qualche infortunio altrui,ha vinto partite altrimenti più serrate.Dietro è ancora tutto da decidere per quanto credo che a rimanere escluse saranno Denver e una tra Clippers e New Orleans,con infortuni e calendario a fare la differenza.San Antonio ha un sistema talmente funzionale che resiste a qualunque assenza,Minnesota e Oklahoma troppo forti nonostante problemi di chimica e infortuni.Il rientro di Gobert dimostra che avere un lungo difensivo così forte conta anche nel Basket di oggi,il suo rientro ha girato la stagione di Utah.

Sempre in merito a lunghi,stanotte Cleveland ha perso contro Portland senza averne di fatto nessuno di ruolo a referto (Zizic 6 minuti),causa una serie di defezioni sfortunata.Sconfitta maturata in difesa,dove si dimostra che oltre al tonnellaggio,sotto canestro contano anche la tecnica e soprattutto la mentalità.Riassumendo,il numero di possessi ha fatto la differenza per Portland,squadra peraltro non tra le più fisiche.Ma tra le più in forma,all'11 V di fila.



Avatar utente
Nievole
Messaggi: 469
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Nievole » venerdì 16 marzo 2018, 14:53

Non seguo granché ma ho simpatia per i Blazers sin da quando ero ragazzo, come li vedi per i prossimi anni? Lillard ha tutta la qualità del mondo ma è leggerino, sebbene abbia momenti da mvp non sembra avere tali caratteristiche mentali. GSW e Rockets temo siamo irraggiungibili, mentre San Antonio se perde Kawhi potrebbe risentirne.

IN NFL invece free agency molto movimentata, come non si vedeva da diverso tempo. L'aumento esponenziale del salary cap sta gonfiando parecchio i contratti, qb mediocri prendono oltre 20mln a stagione e ci vogliono almeno 15mln per guardie e tackle. I Pats stanno perdendo pezzi: Solder ai Giants, Amendola a Miami... ultimo anno in vista per TB?


Allez Pierrot!
Giro delle Cerbaie

Luciano Pagliarini
Messaggi: 959
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » venerdì 16 marzo 2018, 18:35

Portland ha il cap intasato e quest'estate deve pagare Nurkic. Squadra forte, ma che per essere più di ciò che è oggi deve azzeccare una trade con dentro Lillard/McCollum.

Detto questo hanno un grande allenatore.

Per quanto concerne la corsa ai playoffs...gli Spurs rischiano imho, anche perché come scontri diretti con le rivali non sono messi benissimo.

Comunque hanno tutti calendari difficili tolti i Jazz.

Noi per quanto concerne gli scontri diretti siamo avanti con tutti tolti i Clippers e i Wolves con cui però ne dobbiamo giocare ancora due volte. Potenzialmente potremmo farcela, se Gary Harris non si è fatto qualcosa di grave ieri sera.

Peeeerò....siamo davvero allenati troppo male, quando esce Jokic è notte fonda.

Coi Lakers sopra di 13 esce a fine 3/4 e ci rimontano, ieri coi Pistons uguale, sopra di 26 esce e ci prendiamo un parziale di 18-2. Così non si va da nessuna parte. Peccato perché la squadra avrebbe il potenziale per vincerne una 50ina...ma se poi durante la stagione perdi con Atlanta, coi Kings, con Phoenix, due volte coi Mavs, due volte coi Lakers hai poco di cui lamentarti....l'hai buttata nel cesso te.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » sabato 17 marzo 2018, 4:05

Nievole ha scritto:Non seguo granché ma ho simpatia per i Blazers sin da quando ero ragazzo, come li vedi per i prossimi anni? Lillard ha tutta la qualità del mondo ma è leggerino, sebbene abbia momenti da mvp non sembra avere tali caratteristiche mentali.
Anch'io ho simpatia per i Blazers da quando ero ragazzo,questa è una buona versione ma non ha possibilità di fare il salto decisivo.Mancano diverse cose,in primis la forza fisica degli uomini di riferimento,che quando trovano una coppia di guardie avversarie toste le prendono regolarmente.Leonard e Turner sono state due firme deficienti da quasi 30 milioni sommati:il primo è un Bargnani più scarso e il secondo è fuori contesto con le due guardie,sì grandi tiratrici a differenza sua,ma che sono abituate a costruirsi il tiro dal palleggio,tanto da fare in modo attraverso i cambi di averne sempre una in campo.E se la palla la gestisce Turner,che in altro modo non può essere utilizzato,il loro gioco ne risente.Bisognerebbe trovare qualche anima pia che si accolli almeno 1 di questi 2,come lo scorso anno i Nets con il contratto di Crabbe,per quanto la prospettiva futura rimanga comunque solo quella di una squadra che possa ambire al secondo turno non di più.Lillard sai non credo sia giocatore soft mentalmente,gli ho visto nel tempo vincere nettamente scontri diretti con Curry,Irving e altri super del ruolo,come mettere il tiro decisivo della prima serie di P.O vinta dopo 14 anni.Uno che manca di temperamento non te lo fa.Secondo me il discorso è più tecnico:è leggero fisicamente e difende poco subendo il giocatore forte muscolarmente,mentre quando non ha una buona giornata al tiro o un piccolo scadimento di forma non può compensare come altri con giocate di potenza,situazioni in cui il suo rendimento ne risente e te ne accorgi subito.E' una versione light di Curry e dello stesso Irving se vogliamo,molto forte ugualmente.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » domenica 18 marzo 2018, 4:49

NBA.Una curiosità statistica:dicevo che nella NBA si segna molto,che si concede agli attacchi regole e regoline per facilitarli,che come dicono loro le difese vinceranno le partite ma gli attacchi vendono i biglietti.Ebbene la scorsa stagione si è segnato il record di sempre per giocatori oltre i 25 di media in una sola annata,ben 13,con 31 oltre i 20.E quest'anno 9 sui 25 e 24 oltre i 20.Manco nei favolosi anni 80 quando la gente spesso si metteva d'accordo per i 20 a testa e gli attacchi erano favoriti dal problema droga,con difese talvolta letteralmente narcotizzate.Si stanno battendo record in tal senso che appartenevano casualmente tutti a quegli anni.30 franchigie ovviamente facilitano un discorso di questo tipo,disperdendo o distribuendo il talento,con la massiva presenza dei giocatori International che permettono solo in parte di non aver abbassato il livello medio,perchè solo raramente la metà campo difensiva risulta la preferita dell'europeo medio.E incidono entrambe le cose,ma il format attuale è anche lo stesso da molti anni,con 1 sola aggiunta in oltre 20.



Paruzzo
Messaggi: 9
Iscritto il: lunedì 19 marzo 2018, 9:24

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Paruzzo » lunedì 19 marzo 2018, 14:35

Qualcuno sta seguendo la March Madness?



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4901
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Deadnature » lunedì 19 marzo 2018, 16:55

Presente! Premesso che il primo weekend di Madness è probabilmente tra i miei tre eventi sportivi preferiti, quest'anno è stato particolarmente ricco di sorprese, con la parte sinistra del bracket che sembra scritta da un bambino che sceglie i vincitori in base alla simpatia delle mascotte. Azzardo Kentucky-Gonzaga in semifinale, ma onestamente può succedere di tutto: ad esempio Loyola-Chicago, Sister Jean a parte, gioca un bel basket e potrebbe continuare a stupire.

A destra invece un meno colpi di scena (Syracuse a parte, ma gli Orange sono sempre rognosi in gara secca) e tutto apparecchiato per Villanova-Duke in semifinale. Certo, questa potrebbe parzialmente essere una gufata, visto che da questa parte del tabellone c'è chi tifo io.

Il tuo bracket come sta andando? :)


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
Nievole
Messaggi: 469
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Nievole » martedì 27 marzo 2018, 12:05

La favola di Loyola arriva alle final four, per una seed 11 è già un miracolo, chissà cosa saranno capaci di fare sabato sera contro Michigan. Proprio ad ovest ci sono state le sorprese più grandi, quindi chiudere porte ad altre sorprese è sbagliato. Inoltre la prima sconfitta di ogni tempo di una 1 contro una 16 (VIrginia spernacchiata praticamente ovunque) ha avuto grande eco per giorni.
Ad est tutto regolare, io avevo pensato a Duke come avversario di Villanova ma così è ancora più regale. Favoriti per il titolo per me i wildcats, ma generalmente non ci azzecco mai.


Allez Pierrot!
Giro delle Cerbaie

Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 30 marzo 2018, 19:40

È riniziata la mlb
è subito doppio hr di Stanton (degli odiati yankees)
addirittura 3 del battitore designato dei white sox davidson



Avatar utente
Nievole
Messaggi: 469
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Nievole » sabato 31 marzo 2018, 9:23

Winter ha scritto:È riniziata la mlb
è subito doppio hr di Stanton (degli odiati yankees)
addirittura 3 del battitore designato dei white sox davidson
Immagine
Son ragazzi :D

Quest'anno bella sfida tra Houston e NYY per farla da padrone, mentre in NL dico Nats e anche Giants, visto che è even year ;)


Allez Pierrot!
Giro delle Cerbaie

Avatar utente
Nievole
Messaggi: 469
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Nievole » mercoledì 4 aprile 2018, 8:34

Stanotte Shohei Ohtani ha completato qualcosa che ha sempre fatto in Giappone e che qualcuno -io- non credeva possibile avrebbe potuto fare con profitto in USA. Dopo aver giocato 6 innings e vinto la sua partita da lanciatore, ieri ha giocato e battuto un home run come battitore designato. Ammetto che dopo le performances in spring training tendevo a ritenerlo una mezza fetecchia, mi fa piacere abba iniziato bene il suo viaggio nella lega. Sopratutto per MIke Trout, stella degli Angels che merita un team competitivo.


Allez Pierrot!
Giro delle Cerbaie

Avatar utente
Nievole
Messaggi: 469
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:48
Località: Staffoli (Pi)
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Nievole » mercoledì 11 aprile 2018, 9:43

Una serie di fortunati eventi ci porta all'ultima giornata della regular season NBA con 8 partite decisive per i sedd dei playoff.
In particolare Denver a Minnesota è uno di quei "win & in" che spesso capitano nelle week 17 di NFL.
Anche San Antonio (21esimo playoff consecutivo) a New Orleans è interessante, le posizioni dalla 3 alla 8 sono clamorosamente vicine.

Per il discorso postseason aspetto Montana Miller: Cavs e Warriors non sembrano essere esattamente nel loro massimo fulgore, ma LeBron da una parte e l'altissima qualità dall'altra lasciano pochi spazi di manovra.


Allez Pierrot!
Giro delle Cerbaie

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4531
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Seb » mercoledì 11 aprile 2018, 10:07

Stasera iniziano in playoff NHL, chissà se il miracolo di Vegas continuerà



Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 11 aprile 2018, 13:05

Io spero nei capitals
Ovechkin se lo meriterebbe



Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 11 aprile 2018, 13:06

Nievole ha scritto:Stanotte Shohei Ohtani ha completato qualcosa che ha sempre fatto in Giappone e che qualcuno -io- non credeva possibile avrebbe potuto fare con profitto in USA. Dopo aver giocato 6 innings e vinto la sua partita da lanciatore, ieri ha giocato e battuto un home run come battitore designato. Ammetto che dopo le performances in spring training tendevo a ritenerlo una mezza fetecchia, mi fa piacere abba iniziato bene il suo viaggio nella lega. Sopratutto per MIke Trout, stella degli Angels che merita un team competitivo.
Io invece ci credevo
Però non un inizio del genere (stellare)



White Mamba
Messaggi: 995
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da White Mamba » giovedì 12 aprile 2018, 14:51

Nievole ha scritto:Una serie di fortunati eventi ci porta all'ultima giornata della regular season NBA con 8 partite decisive per i sedd dei playoff.
In particolare Denver a Minnesota è uno di quei "win & in" che spesso capitano nelle week 17 di NFL.
Anche San Antonio (21esimo playoff consecutivo) a New Orleans è interessante, le posizioni dalla 3 alla 8 sono clamorosamente vicine.

Per il discorso postseason aspetto Montana Miller: Cavs e Warriors non sembrano essere esattamente nel loro massimo fulgore, ma LeBron da una parte e l'altissima qualità dall'altra lasciano pochi spazi di manovra.
boh, in effetti quello che dici è vero. finale di conference golden state-houston abbastanza scontata da una parte, dall'altra c'è più equilibrio.
ovviamente lebron parte davanti nei pronostici, ma la distanza con toronto e boston (e phila?) sembra una delle minori degli ultimi anni.
in generale comunque warriors stra favoriti



Luciano Pagliarini
Messaggi: 959
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » domenica 29 aprile 2018, 4:34

Intanto in NBA si sta consumando il dramma tragicomico dei Milwaukee Bucks.

Hanno giocato le ultime partite di RS facendo di tutto per trovare ai playoffs i Celtics, orfani dei loro due giocatori migliori, ci sono riusciti.....e ora escono con blowout in gara 7.

Antetokoumpo ha cannato le ultime due partite al Garden e la serie passa da là.

Brutta serie di Brogdon, Parker e Bledsoe....per non parlare di Maker che è un cervo in tangenziale contro qualsiasi lungo.

Di là decisivi Horford e Rozier.

E Tatum che sta smentendo alla grande gli scettici....a me piaceva già dal college, ma non pensavo potesse fare così bene già da subito. Avere un allenatore come Stevens fa tutta la differenza del mondo.

Mo vado a letto, sperando di svegliarmi con la sorpresa di una vittoria di NOLA sui Warriors.



Luca90
Messaggi: 4357
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luca90 » mercoledì 9 maggio 2018, 14:51

stanotte ho visto gara 5 tra houston rockets e utah con la vittoria dei rockets grazie a un fenomenale chris paul da 41 punti e nonostante un harden sottotono e irritante...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4531
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Seb » giovedì 24 maggio 2018, 11:05

Definite le finaliste per la Stanley Cup (NHL). Da una parte i Washington Capitals di Ovechkin che in 12 stagioni e una marea di gol fatti non erano mai arrivati così vicini al titolo: nella finale di Conference hanno vinto 4-3 in rimonta contro Tampay Bay tenendo a 0 il miglior attacco della stagione regolare nelle due partite decisive.

Dall'altra invece ci sono i sorprendenti (o forse di più) Vegas Golden Knights che al primo anno in assoluto nella lega sono riusciti subito ad arrivare fino in fondo. Hanno avuto regole molto più vantaggiose rispetto ad altri expansion team, ma a parte poche eccezioni hanno sostanzialmente potuto selezionare solo delle terze linee: addirittura Florida e Columbus hanno fatto accordi per convincere Vegas a scegliere Marchessault e Karlsson, poi risultati clamorosamente i migliori della squadra (assieme a Fleury).

Lunedì ci sarà gara 1



Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 maggio 2018, 19:35

Ove se lo merita
adesso non sara' semplice

Un titolo di Vegas equivale a quello del Leicester.. (forse anche piu' difficile)
mi pare che i bookmaker li quotassero 1000 a 1...

Io dico Capitals 4-2



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4239
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 24 maggio 2018, 19:49

Però la "matricole" è quella che sul campo ha mostrato la migliore condizione atletica di questi play-off; per me ci sarà la sorpresona.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
antani
Messaggi: 2310
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2016, 12:31

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da antani » sabato 26 maggio 2018, 23:17

Come si fa a discutere Lebron vorrei ancora capirlo.Peccato per CP3,semplicemente assatanato.


"Sicuramente serve il 25"
~ Davide Cassani su qualsiasi salita

Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » domenica 27 maggio 2018, 7:16

Scusa..ma chi lo discute?
l unica discussione è su chi tra lui e jordan sia il più grande..



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » lunedì 28 maggio 2018, 5:22

Il giocatore non è discutibile,il problema è che lui pretende di fare anche l'allenatore e soprattutto il GM,ruoli che ricopre estremamente male.Quest'anno ha fatto e disfatto la squadra letteralmente almeno 2 volte,senza mai esserne soddisfatto pur essendo Cleveland la squadra con il Salary Cap più alto,arrivando a gara 7 con una squadra,Boston,priva dei propri 2 migliori elementi e che lo scorso anno fu liquidata 4-1.Sono passati solo a gara 7.Questo rovesciamento di valori è dovuto anche e soprattutto a questo.Anche Jordan era così,pretendeva di mettere bocca al draft e nelle trade,ma almeno ai tempi di Chicago non aveva potere operativo,non potendo produrre i danni visti successivamente a Washington prima e Charlotte poi.Infatti ha vinto il doppio dell'altro e non credo sia un caso che negli anni di Miami James abbia vinto di più con un personaggio come Pat Riley a occuparsi di tutto,con un carisma sufficiente per resistere a qualunque intromissione.



White Mamba
Messaggi: 995
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da White Mamba » lunedì 28 maggio 2018, 9:35

non sono d'accordo montana.
LeBron ha fatto molta più fatica quest'anno perchè la squadra era molto più scarsa.
e questo perchè il suo secondo miglior giocatore (un fenomeno) ha deciso di andarsene in estate. e quando una stella del genere vuole andare via non ci sono cazzi, non la riesci a sostituire adeguatamente (nel breve sicuramente).
poi LeBron ha sicuramente un peso molto ingombrante, come tutte le super super star del genere. ma qua ha ben poche colpe, anzi ha fatto una delle migliori stagioni in carriera.
che cleveland messa com'era a gennaio non sarebbe arrivata da nessuna parte era sotto gli occhi di tutti, pure tu ed io avremmo provato a fare tabula rasa.
quanto peso abbia james nelle decisioni dirigenziali non lo sappiamo (anche io penso tanto), ma qua non è che sia andato a "rovinare" un sistema funzionante.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » lunedì 28 maggio 2018, 11:30

Ma non è stata fatta tabula rasa,anche perchè una squadra che veniva da 3 finali in 3 anni non ne aveva bisogno,che ne pensi lui suo malgrado.Premesso che tutte queste superstar con tale potere non ne ricordo nemmeno mezza,alla fine della fiera Cleveland arriva in finale con 4/5 del quintetto degli anni scorsi più Korver dalla panca,visto che Jeff Green trova minuti se manca qualcuno.Per cui tutto questo andi rivieni di giocatori alla fine si è pure dimostrato inutile,è con lo zoccolo duro che sono arrivati in fondo non con tutti i fenomeni portati da James,che a salire di livello non potevano riuscire.La butto lì,è anche possibile che molti giocatori di livello con James non abbiano tutto questo piacere umano nello starvi insieme,ragione tecnica probabilmente alla base della decisione di andarsene di Irving e della sua cattiva trade,sulla quale ormai non monetizzi più.E per quanto cialtronesca,una franchigia che raggiunge 3 finali in 3 anni,adesso 4,è comunque qualcosa che funziona,vista anche la disponibilità della proprietà sia sul piano tecnico decisionale concessa al giocatore,dubito in egual modo altrove,sia economica nell'andare costantemente in tassa di lusso.In contesti più organizzati e con figure di management più forti che facciano rispettare maggiormente gerarchie e rispetto dei ruoli non avrebbe nè l'uno nè l'altro,anche se paradossalmente magari vincerebbe di più.



White Mamba
Messaggi: 995
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da White Mamba » lunedì 28 maggio 2018, 12:33

beh se non è tabula rasa una squadra che in due giorni scambia una decina di giocatori tra quelli in entrata ed in uscita :D e tutti con un ruolo tra il titolare e la rotazione.
quanto james incida a livello dirigenziale e tattico non lo possiamo sapere di certo noi. di sicuro, qualsiasi sia la sua ingerenza, la si sopporta volentieri tant'è che nonostante questa nomea negativa che gli attribuisci anche questa estate avrà la fila di pretendenti.
siamo invece abbastanza sicuri che sia un compagno di squadra ottimo, molto diverso dai livelli di jordan o bryant. non ricordo a memoria nessuno che si sia lamentato di lui, nessuno screzio venuto fuori neanche postumo ma solo parole positive a riguardo.
l'addio di irving lo collego piuttosto alla voglia di quest'ultimo di non stare alla sua ombra, ma più per ego (condivisibile da un lato) che per divergenze.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » lunedì 28 maggio 2018, 15:02

Tabula rasa per me vuol dire che al posto di quelli che c'erano ne giocano tutt'altri e questo non sta accadendo.Se prendiamo in considerazione anche i giocatori che avevano terminato la scorsa stagione con Cleveland,forse diventano anche 15.Il punto è che si gioca in 5 e ad oggi di quei 15 trovano spazio sostanzioso George Hill,che è un buon giocatore,e Jeff Green,che lo è molto meno e con tutti gli effettivi secondo me giocherà di meno.Io penso che buona parte di quei movimenti siano dovuti alle lune di James,così come a dargli una mano a giungere a una nuova finale sia stato il nucleo storico della squadra piuttosto dei riempitivi,dimostratisi più o meno tutti dei fallimenti.E comunque tra le seconde linee un certo ricambio di nomi è nella logica delle cose.Nucleo del quale fa parte Tristan Thompson,giocatore vincente,che James avrebbe scambiato volentieri con De Andre Jordan,perdente se ce n'è uno.Poi i giocatori non si lamentano,mai sentito Pippen,Grant o B.J Armstrong farlo di Jordan,o Kerr del pugno che prese.Però anche tu dai per certo che essere stati compagni di squadra di Jordan tanto semplice non doveva essere e francamente lo penso anch'io,daltronde per valutare come esecrabili certi comportamenti non credo occorra la lamentela pubblica.Ma evidentemente è tutto opinabile e soggettivo.Secondo me non avviene non perchè Jordan o James siano dei santi quanto piuttosto dei "Mammasantissima",che non si possono criticare in nessun ambiente di lavoro,pena il non trovare più casualmente nessuno disposto a offrirtelo.E' sconveniente farlo.E sicuramente Irving ha lui un ego troppo grande,a Love gli attacchi di panico dovevano venire comunque,Blatt pretendeva di allenare e Chalmers c'ha il carattere suo e due schiaffoni se li merita.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2017
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da lambohbk » martedì 29 maggio 2018, 16:55

La Snai quota 4 il 4-0 Golden State alle Finals. Purtroppo temo che stavolta sia davvero possibile infatti sono tentato a giocarlo.

Personalmente ho zero hype per queste Finals, non vedo come i Cavs possano riuscire anche solo a vincere 2 partite.


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » martedì 29 maggio 2018, 18:03

sembra anche per me impossibile..
ennesima grande sfida per Lebron :champion:
Se vince con la squadra attuale.. va oltre Jordan



Luca90
Messaggi: 4357
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 29 maggio 2018, 18:12

sky maledetti stanotte invece di far vedere gara7 tra houston e golden state hanno fatto vedere il wrestling... :muro:


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Luca90
Messaggi: 4357
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 29 maggio 2018, 18:14

White Mamba ha scritto:
lunedì 28 maggio 2018, 9:35
non sono d'accordo montana.
LeBron ha fatto molta più fatica quest'anno perchè la squadra era molto più scarsa.
e questo perchè il suo secondo miglior giocatore (un fenomeno) ha deciso di andarsene in estate. e quando una stella del genere vuole andare via non ci sono cazzi, non la riesci a sostituire adeguatamente (nel breve sicuramente).
poi LeBron ha sicuramente un peso molto ingombrante, come tutte le super super star del genere. ma qua ha ben poche colpe, anzi ha fatto una delle migliori stagioni in carriera.
che cleveland messa com'era a gennaio non sarebbe arrivata da nessuna parte era sotto gli occhi di tutti, pure tu ed io avremmo provato a fare tabula rasa.
quanto peso abbia james nelle decisioni dirigenziali non lo sappiamo (anche io penso tanto), ma qua non è che sia andato a "rovinare" un sistema funzionante.
squadra scarsissima a parte kevin love... recupera per le finals?


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Luciano Pagliarini
Messaggi: 959
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » martedì 29 maggio 2018, 18:23

Stanotte arbitraggio veramente indegno.

Ho visto certe robe...................

I blocchi in movimenti non li fischiano proprio più.

Detto che senza CP3 i Rockets non avevano chance.

Ora vediamo se Golden State preferisce vincere il titolo a Cleveland, e dunque finisce 4 - 0, o se ne perdono una là per vincerlo in casa.

Finals più scontate di sempre.



White Mamba
Messaggi: 995
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da White Mamba » mercoledì 30 maggio 2018, 8:27

Luca90 ha scritto:
martedì 29 maggio 2018, 18:14
squadra scarsissima a parte kevin love... recupera per le finals?
in dubbio per gara1 ma penso giochi
(premesso che a me non piace particolarmente manco lui :D )
Luciano Pagliarini ha scritto:
martedì 29 maggio 2018, 18:23
Stanotte arbitraggio veramente indegno.
Ho visto certe robe...................
I blocchi in movimenti non li fischiano proprio più.
Detto che senza CP3 i Rockets non avevano chance.
Ora vediamo se Golden State preferisce vincere il titolo a Cleveland, e dunque finisce 4 - 0, o se ne perdono una là per vincerlo in casa.
Finals più scontate di sempre.
pensa che l'account twitter ufficiale degli arbitri nba ha detto che quello di bell è stato un non fischio corretto :D
zero chance non lo so sai. gara7 potevano vincerla, hanno sbagliato tiri veramente facili. senza braccino se la giocavano eccome, anche GS era bella sanca e un po' ingolfata.
sulle finals anche i bookmakers la pensano come te (come tutti). non si scommette mai contro il 23 ma quest'anno è improba



Luca90
Messaggi: 4357
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Luca90 » mercoledì 30 maggio 2018, 9:12

White Mamba ha scritto:
mercoledì 30 maggio 2018, 8:27
Luca90 ha scritto:
martedì 29 maggio 2018, 18:14
squadra scarsissima a parte kevin love... recupera per le finals?
in dubbio per gara1 ma penso giochi
(premesso che a me non piace particolarmente manco lui :D )
Luciano Pagliarini ha scritto:
martedì 29 maggio 2018, 18:23
Stanotte arbitraggio veramente indegno.
Ho visto certe robe...................
I blocchi in movimenti non li fischiano proprio più.
Detto che senza CP3 i Rockets non avevano chance.
Ora vediamo se Golden State preferisce vincere il titolo a Cleveland, e dunque finisce 4 - 0, o se ne perdono una là per vincerlo in casa.
Finals più scontate di sempre.
pensa che l'account twitter ufficiale degli arbitri nba ha detto che quello di bell è stato un non fischio corretto :D
zero chance non lo so sai. gara7 potevano vincerla, hanno sbagliato tiri veramente facili. senza braccino se la giocavano eccome, anche GS era bella sanca e un po' ingolfata.
sulle finals anche i bookmakers la pensano come te (come tutti). non si scommette mai contro il 23 ma quest'anno è improba
lebron doveva sperare che la finale fosse stata contro Houston, squadra più umorale che dipende tutto dalla vena di paul e soprattutto harden... golden state invece molto più solida e quadrata...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » mercoledì 30 maggio 2018, 11:45

Tutte le squadre dipendono dalla vena dei giocatori più forti,no?Comunque Golden State non gira a propria volta come lo scorso anno,quando furono abbastanza inavvicinabili,comprensivi della porcata su Leonard nella prima con San Antonio.Nella serie con Houston,fin quando Paul è stato dentro sono stati sotto,davvero una disdetta il suo infortunio.Una squadra si prepara 1 anno per arrivare a giocarsi certe partite e poi un imprevisto rovina tutto.



White Mamba
Messaggi: 995
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da White Mamba » mercoledì 30 maggio 2018, 14:53

Montana Miller ha scritto:
mercoledì 30 maggio 2018, 11:45
Comunque Golden State non gira a propria volta come lo scorso anno,quando furono abbastanza inavvicinabili
sono d'accordo. e non sottovaluterei la possibile assenza di iguodala.
detto questo sarei molto sorpreso se non vincessero anche abbastanza facilmente.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Montana Miller » giovedì 31 maggio 2018, 4:34

San Antonio,che è stata poca roba quest'anno e come siano arrivati ai PO è un mezzo miracolo,1 gliel'ha portata via con una grande serata al tiro aiutata da una negativa loro,ai quali mancava Curry a dirla tutta.Love,Smith e Korver non sembrano giocatori di grande temperamento,però una super serata al tiro l'hanno nelle corde sempre,poi quando hai Lebron James non ti serve anche la congiunzione astrale.La serie sarebbe una sorpresa,ma altrettanto se Cleveland non ne vincesse almeno 1.



Winter
Messaggi: 13393
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 31 maggio 2018, 6:38

Anche più di una ;)

Intanto i capitals impattano la serie



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4531
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Seb » martedì 5 giugno 2018, 10:15

Capitals ad un passo dalla prima Stanley Cup, guidano 3-1 e giovedì a Las Vegas hanno il primo match point



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4531
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 8 giugno 2018, 10:55

Seb ha scritto:
martedì 5 giugno 2018, 10:15
Capitals ad un passo dalla prima Stanley Cup, guidano 3-1 e giovedì a Las Vegas hanno il primo match point
E i Capitals la chiudono a gara 5: prima Stanley Cup, Ovechkin mvp dei play offs (15 gol, 12 assist)



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4239
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Sport USA

Messaggio da leggere da Slegar » venerdì 8 giugno 2018, 10:59

Seb ha scritto:
venerdì 8 giugno 2018, 10:55
Seb ha scritto:
martedì 5 giugno 2018, 10:15
Capitals ad un passo dalla prima Stanley Cup, guidano 3-1 e giovedì a Las Vegas hanno il primo match point
E i Capitals la chiudono a gara 5: prima Stanley Cup, Ovechkin mvp dei play offs (15 gol, 12 assist)
Era ora. Las Vegas, calata fisicamente nelle ultime partite, non aveva nessuna possibilità di ribaltare l'esito della serie.


fair play? No, Grazie!


Rispondi