Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1742
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nemecsek. » giovedì 22 dicembre 2016, 21:11

ot

qualche anno fa, in collaborazione col mio amico cuoco/muratore Massimo Senis, che fungeva da consulente linguistico, avevo iniziato la scrittura di un soggetto per un fumetto, Le avventure di Stephen Hawking in Sardegna.
Stefanino, giunto per una sere di equivoci ed errori in un piccolo paese sardo, conquista la stima e il rispetto degli isolani grazie alla formidabile tenuta al bere e alla sua innata discrezione...

bella Steffannino... vah forrte questa..... vuole ggomme misclen questa...
:lol:


fine ot


Immagine


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 7 maggio 2017, 17:22

per nameckesck la scienzacoatta http://www.lascienzacoatta.it

LA NASCITA DAA TEORIA QUANTISTICA
Allegati
planck.jpg
planck.jpg (67.61 KiB) Visto 2224 volte


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1742
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 8 maggio 2017, 0:27

matteo.conz ha scritto:per nameckesck la scienzacoatta http://www.lascienzacoatta.it

E MUORO

:lol: :lol: :lol:

Immagine


Immagine

Immagine



:champion: grazie Conz.


Immagine

Admin
Messaggi: 13341
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 8 maggio 2017, 0:39

Ma soprattutto, chi è
nameckesck
???

:diavoletto: :diavoletto:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » sabato 13 maggio 2017, 20:05

AIUTO!!!! Associazione terrapiattisti belluno! non immaginavo questi individui fossero così vicini a me e ciò mi sconvolge https://www.facebook.com/terrapiattisti/

"L'anti-intellettualismo è stato un costante tarlo che si è insinuato nella nostra vita politica e culturale, nutrito dall'idea sbagliata che democrazia significhi che la nostra ignoranza valga quanto l’altrui conoscenza."
I. Asimov


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein


el_condor
Messaggi: 3342
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da el_condor » martedì 20 giugno 2017, 13:58



Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » sabato 24 giugno 2017, 22:21

Sabino matarrese, ordinario di cosmologia a padova e teorico dell'inflazione. Discorso di un post che scrissi tempo fa sulle analogie tra universo e buchi neri. Al min 39 trovo finalmente qualcno che parla di questo in relazione al processo con cui si possono creare particelle materiali da particelle virtuali nel vuoto quantistico: solo in due casi estremi e cioè un buco nero e l'inflazione cosmica! Le due particelle non fanno in tempo ad annichilarsi perchè lo spazio gli scappa da sotto i piedi
https://www.youtube.com/watch?v=M3Ta-Xuv6VY


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » venerdì 30 giugno 2017, 1:04

Questo è davvero bello. La super simmetria non si trova, i buchi neri microscopici non si trovano. Il dibattito tra loop quantum gravity e teoria delle stringhe. Il principio antropico. E' forse un problema ontologico? la fisica va verso il misticismo? (la sefuo per quello)...davvero interessanti domande e punti di vista: le cose esistono perchè sono in relazione oppure possiamo conoscerle solo se sono in relazione?
Carlo Rovelli "La realtà non è come ci appare"
https://www.youtube.com/watch?v=hlf6u6Oxsyc&t=3918s


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Admin
Messaggi: 13341
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da Admin » martedì 4 luglio 2017, 0:57

Conzie, che mi dici della teoria secondo cui tutto ciò potrebbe non essere altro che un'immensa simulazione al computer?

È uscito qualche giorno fa un articolo sulla Stampa (o era il Corriere) che reportava di un convegno sul tema, nel quale fior di scienziati lo davano per quasi certo.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Admin
Messaggi: 13341
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da Admin » martedì 4 luglio 2017, 1:00



Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » martedì 4 luglio 2017, 8:26

Admin ha scritto:Conzie, che mi dici della teoria secondo cui tutto ciò potrebbe non essere altro che un'immensa simulazione al computer?

È uscito qualche giorno fa un articolo sulla Stampa (o era il Corriere) che reportava di un convegno sul tema, nel quale fior di scienziati lo davano per quasi certo.
Era un'immensa simulazione anche quando i computer non c'erano.
Cionondimeno è possibilissimo che l'invenzione dei computer abbia permesso a qualcuno di presentare la realtà, anche cosmica, come qualcosa che, forse, non è.
Oppure che è.
Oppure che, verosimilmente, è.
La domanda, però, è: come scoprire se qualcuno fabbrica e racconta a modo suo ?
Chi lo svela ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4557
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da Slegar » martedì 4 luglio 2017, 10:57

Ai tempi dell'università conoscevo un brillante studente di fisica che mi diede la migliore definizione del suo lavoro: "La fisica, che sia delle particelle o astrofisica, alla fine è come un grande gioco di simulazione e a noi ci pagano per giocare; sono molto fortunato di aver la possibilità di divertirmi per tutta la vita". Alla fine della fiera le leggi della fisica non sono altro che dei modelli in cui si cerca di rappresentare la realtà e che verosimilmente la realtà sia quella e se non riesco a far quadrare perfettamente il cerchio inserisco una costante; poi posso inventarmi e dare credibilità a qualsiasi panzana, come che la terra sia contenuta in uno schermo a led ricurvo di ultima generazione, così accontento sia i terrapiattisti che i computeristi.

Faccio un esempio; fino al medio evo era credenza che quando si scoccava una freccia con l'arco era il bersaglio che attirava a se la freccia stessa attraverso il suo spirito (più o meno dovrebbe essere così). Le leggi del moto uniforme ci dicono che la freccia scoccata dall'arco è soggetta percorre un tragitto la cui componente orizzontale dipende dalla velocità iniziale e quella verticale, oltre cha dalla componente verticale della velocità, anche da un'accellerazione che sulla terra è pari a g = 9,81 m/s2 (accelerazione di gravità). Questa g però è una costante di cui non si conoscono ancora le leggi che la regolano e che solamente da qualche anno è stata mappata la distribuzione sulla superficie terrestre.

Potrebbe essere che l'accelerazione di gravità g dipenda dallo spirito della freccia.
Admin ha scritto:Conzie, che mi dici della teoria secondo cui tutto ciò potrebbe non essere altro che un'immensa simulazione al computer?
Hai ascoltato anche tu l'ultimo album di Francesco Gabbani?


fair play? No, Grazie!

Admin
Messaggi: 13341
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da Admin » martedì 4 luglio 2017, 13:00

Slegar ha scritto: Hai ascoltato anche tu l'ultimo album di Francesco Gabbani?
A dire il vero no... lo faccio ora, va'. :)


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4557
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da Slegar » martedì 4 luglio 2017, 13:02

Admin ha scritto:
Slegar ha scritto: Hai ascoltato anche tu l'ultimo album di Francesco Gabbani?
A dire il vero no... lo faccio ora, va'. :)
Notevole, a mio avviso.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 11 luglio 2017, 16:59

Admin ha scritto:Conzie, che mi dici della teoria secondo cui tutto ciò potrebbe non essere altro che un'immensa simulazione al computer?

È uscito qualche giorno fa un articolo sulla Stampa (o era il Corriere) che reportava di un convegno sul tema, nel quale fior di scienziati lo davano per quasi certo.
Non mi sono dimenticato, vorrei poter scrivere un bel testo sulle mie idee ed i motivi che mi hanno portato a maturarle ma...è il solito insoluto mito della caverna di platone e poi di cartesio. Insomma posso solo pormi domande e ci sono talk\video che vedo di ritrovare e che di certo spiegano con molto meglio di come potrei far io. Il canale Vsauce ad esempio oppure seminari di eugenio coccia. Dai, post tour ci lasciamo andare a qualche suggestione...no?


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 11 luglio 2017, 20:01

Anche se l'interezza di questa vita non fosse altro che sogno e il mondo fisico un fantasma, io definirei questo sogno e questo fantasma abbastanza veri se, usando bene la ragione, non ne fossimo mai ingannati.
Leibniz....quuello degli integrali :(


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » sabato 15 luglio 2017, 17:17



Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » lunedì 24 settembre 2018, 9:42

Questa storia di Majorana ed Rolando Pelizza è pazzesca. In tutta europa ci sono molti ciclotroni che creano antimateria per usi medici ma questi nelle loro lettere private parlano di macchine ad annichilazione controllata, trasmutazione della materia,ecc. Se è un falso storico è un capolavoro ma intimidazioni e sequestri a questo Pelizza sono documentate..mah?!?
Storia affascinante sia che sia vera sia che qualcuno abbia creato il tutto dopo la misteriosa scomparsa di Majorana (però la grafologa dice che le lettere sono autentiche).

https://www.youtube.com/watch?v=xno9cHqJbbs


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 24 settembre 2018, 10:53

matteo.conz ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 9:42
Questa storia di Majorana ed Rolando Pelizza è pazzesca. In tutta europa ci sono molti ciclotroni che creano antimateria per usi medici ma questi nelle loro lettere private parlano di macchine ad annichilazione controllata, trasmutazione della materia,ecc. Se è un falso storico è un capolavoro ma intimidazioni e sequestri a questo Pelizza sono documentate..mah?!?
Storia affascinante sia che sia vera sia che qualcuno abbia creato il tutto dopo la misteriosa scomparsa di Majorana (però la grafologa dice che le lettere sono autentiche).

https://www.youtube.com/watch?v=xno9cHqJbbs
Non ho un'ora e mezzo di tempo da dedicare ad un video su YouTube (devo fare del serio debugging del nostro algoritmo di ricostruzione dei muoni).

Tuttavia, non mi sembra una cosa allucinante che si parlasse di "macchine ad annichilazione controllata", visto che sono tutte conseguenze della relatività ristretta.

Giusto per fissare una data, Fermi formalizzò il suo modello per le interazioni deboli nel 1933-1934. Che, a basse energie, è un'approssimazione tutt'ora utilizzata del modello "reale": https://link.springer.com/article/10.1007/BF02959820


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 24 settembre 2018, 10:55

Slegar ha scritto:
martedì 4 luglio 2017, 10:57
Faccio un esempio; fino al medio evo era credenza che quando si scoccava una freccia con l'arco era il bersaglio che attirava a se la freccia stessa attraverso il suo spirito (più o meno dovrebbe essere così). Le leggi del moto uniforme ci dicono che la freccia scoccata dall'arco è soggetta percorre un tragitto la cui componente orizzontale dipende dalla velocità iniziale e quella verticale, oltre cha dalla componente verticale della velocità, anche da un'accellerazione che sulla terra è pari a g = 9,81 m/s2 (accelerazione di gravità). Questa g però è una costante di cui non si conoscono ancora le leggi che la regolano e che solamente da qualche anno è stata mappata la distribuzione sulla superficie terrestre.
Coff coff... relatività generale... coff coff...

:diavoletto:


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » lunedì 24 settembre 2018, 12:21

GiacomoXT ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 10:53

Non ho un'ora e mezzo di tempo da dedicare ad un video su YouTube (devo fare del serio debugging del nostro algoritmo di ricostruzione dei muoni).

Tuttavia, non mi sembra una cosa allucinante che si parlasse di "macchine ad annichilazione controllata", visto che sono tutte conseguenze della relatività ristretta.

Giusto per fissare una data, Fermi formalizzò il suo modello per le interazioni deboli nel 1933-1934. Che, a basse energie, è un'approssimazione tutt'ora utilizzata del modello "reale": https://link.springer.com/article/10.1007/BF02959820
Majorana infatti ha lavoranto anche con fermi ma qui si parla di una "macchina" che crea antimateria in quantità e qualità volute e varie altre cose.
Sei ancora in giappone? lavori ad un detector di muoni? buona fortuna per l'algoritmo...io continuo a studicchiare fisica quando ho tempo. Al momento mi intrigano le teorie di Penrose per quel poco che ci posso capire.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 24 settembre 2018, 12:44

matteo.conz ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 12:21
GiacomoXT ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 10:53

Non ho un'ora e mezzo di tempo da dedicare ad un video su YouTube (devo fare del serio debugging del nostro algoritmo di ricostruzione dei muoni).

Tuttavia, non mi sembra una cosa allucinante che si parlasse di "macchine ad annichilazione controllata", visto che sono tutte conseguenze della relatività ristretta.

Giusto per fissare una data, Fermi formalizzò il suo modello per le interazioni deboli nel 1933-1934. Che, a basse energie, è un'approssimazione tutt'ora utilizzata del modello "reale": https://link.springer.com/article/10.1007/BF02959820
Majorana infatti ha lavoranto anche con fermi ma qui si parla di una "macchina" che crea antimateria in quantità e qualità volute e varie altre cose.
Sei ancora in giappone? lavori ad un detector di muoni? buona fortuna per l'algoritmo...io continuo a studicchiare fisica quando ho tempo. Al momento mi intrigano le teorie di Penrose per quel poco che ci posso capire.
Non è difficile "teorizzare" una macchina che crea antimateria di quantità e qualità desiderata. Il problema è semmai squisitamente tecnico (problemi tecnici che iniziarono a superare intorno agli anni 50).

Lavoro sempre per un esperimento giapponese che, tra le altre cose, ha anche un detector per muoni (e dobbiamo validarne il funzionamento). Ora, per fortuna, non sono in Giappone (anche se continuo a trottolare qua e là :diavoletto:). Nella terra del Sol Levante ci torno tra un mesetto per un meeting. Forse ci spenderò un mesetto di fila anche l'anno prossimo.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 28 ottobre 2018, 19:08



Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » mercoledì 9 gennaio 2019, 14:37



Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 27 gennaio 2019, 18:19

Tupac live al coachella! eh?!? what?!?
https://www.youtube.com/watch?v=uJE8pfPfVRo


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11300
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 29 marzo 2019, 13:54

Questa lezione non è di Oliver, ma di un fisico quantistico molto bravo: Carlo Rovelli, che ci spiega come fra scienza e religione non ci può essere comunanza. :) https://www.youtube.com/watch?v=3PhmcppD4aw


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11300
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 29 marzo 2019, 18:27

e questo è altrettanto interessante, anche se dura pochi secondi https://youtu.be/hlf6u6Oxsyc?t=5062


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » sabato 30 marzo 2019, 12:41

lemond ha scritto:
venerdì 29 marzo 2019, 13:54
Questa lezione non è di Oliver, ma di un fisico quantistico molto bravo: Carlo Rovelli, che ci spiega come fra scienza e religione non ci può essere comunanza. :) https://www.youtube.com/watch?v=3PhmcppD4aw
Fisico teorico: fisico quantistico vuol dire tutto e niente. :diavoletto:


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11300
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da lemond » sabato 30 marzo 2019, 14:28

GiacomoXT ha scritto:
sabato 30 marzo 2019, 12:41
lemond ha scritto:
venerdì 29 marzo 2019, 13:54
Questa lezione non è di Oliver, ma di un fisico quantistico molto bravo: Carlo Rovelli, che ci spiega come fra scienza e religione non ci può essere comunanza. :) https://www.youtube.com/watch?v=3PhmcppD4aw
Fisico teorico: fisico quantistico vuol dire tutto e niente. :diavoletto:
Scusa il linguaggio non tecnico, però, s.m. fisico teorico è ridondante, mentre quantistico spiega che non si rifà a quella parte della fisica teorizzata da Newton (anche lui sarà stato un teorico), ma a quella di ... sviluppata quasi un secolo fa. Se sbaglio mi correggerai. Grazie.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 1 aprile 2019, 11:15

lemond ha scritto:
sabato 30 marzo 2019, 14:28
GiacomoXT ha scritto:
sabato 30 marzo 2019, 12:41
lemond ha scritto:
venerdì 29 marzo 2019, 13:54
Questa lezione non è di Oliver, ma di un fisico quantistico molto bravo: Carlo Rovelli, che ci spiega come fra scienza e religione non ci può essere comunanza. :) https://www.youtube.com/watch?v=3PhmcppD4aw
Fisico teorico: fisico quantistico vuol dire tutto e niente. :diavoletto:
Scusa il linguaggio non tecnico, però, s.m. fisico teorico è ridondante, mentre quantistico spiega che non si rifà a quella parte della fisica teorizzata da Newton (anche lui sarà stato un teorico), ma a quella di ... sviluppata quasi un secolo fa. Se sbaglio mi correggerai. Grazie.
Neppure io sono un tecnico della materia e del suo linguaggio.
Mi sembra, però, che il termine "fisico" sia di per se' sufficiente, in quanto tutta la ricerca è somma, intesa come addizione, perfino le teorie che ne confutano una precedente.
Ora, correggete pure me se sbaglio, ma la meccanica quantistica, più che contestare Newton o Einstein (di cui è contemporanea), è andata a mettere il naso dove non ce l'aveva messo ancora nessuno (l'infinitamente piccolo).
La ricerca sull'infinitamente grande è partita quando, a supporto della logica e della matematica, è arrivata, grazie soprattutto a Galileo, l'ottica di ingrandimento; parimenti è stata l'ottica di rimpicciolimento (un po' dopo, però) a supportare gli studi sull'infinitamente piccolo.
Poi, vabbè, la relatività e la quantistica non spiegano, ad oggi, in modo univoco, la realtà fisica.
Saranno le ricerche come quella di Giacomo su muoni e particelle ad essi sorelle e cugine a farci fare passi avanti verso la possibile Teoria del Tutto.
Comunque, nessuna fretta.
Abbiamo diversi milioni di anni (o miliardi ?) prima che il Sole finisca la benzina ed esploda facendo piazza pulita dei suoi valletti.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11300
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 aprile 2019, 11:48

nino58 ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 11:15
Abbiamo diversi milioni di anni (o miliardi ?) prima che il Sole finisca la benzina ed esploda facendo piazza pulita dei suoi valletti.
Non credo che la razza umana riuscirà a sopravvivere molti secoli ancora. Poi vassapè. :dubbio:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 1 aprile 2019, 11:51

lemond ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 11:48
nino58 ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 11:15
Abbiamo diversi milioni di anni (o miliardi ?) prima che il Sole finisca la benzina ed esploda facendo piazza pulita dei suoi valletti.
Non credo che la razza umana riuscirà a sopravvivere molti secoli ancora. Poi vassapè. :dubbio:
D'accordissimo.
Dicevo solo che di lì, o si è scappati prima, o non si scappa.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 1 aprile 2019, 14:18

Non c'entra niente con il 3d, però se ci dicessero che Gianni Minà è figlio di Albert Einstein non ci vedrei nulla di strano, anzi ...


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 1 aprile 2019, 15:17

lemond ha scritto:
sabato 30 marzo 2019, 14:28
GiacomoXT ha scritto:
sabato 30 marzo 2019, 12:41
lemond ha scritto:
venerdì 29 marzo 2019, 13:54
Questa lezione non è di Oliver, ma di un fisico quantistico molto bravo: Carlo Rovelli, che ci spiega come fra scienza e religione non ci può essere comunanza. :) https://www.youtube.com/watch?v=3PhmcppD4aw
Fisico teorico: fisico quantistico vuol dire tutto e niente. :diavoletto:
Scusa il linguaggio non tecnico, però, s.m. fisico teorico è ridondante, mentre quantistico spiega che non si rifà a quella parte della fisica teorizzata da Newton (anche lui sarà stato un teorico), ma a quella di ... sviluppata quasi un secolo fa. Se sbaglio mi correggerai. Grazie.
Fisico teorico è tutto tranne che ridondante. :diavoletto:

Fisico quantistico è troppo generico: anch'io sono un fisico quantistico tecnicamente, con la differenza che sono un fisico sperimentale di alte energie spezializzato in flavour, mentre Rovelli è un fisico teorico specializzato in relatività generale e teorie gravitazionali. :diavoletto:


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 1 aprile 2019, 15:23

Comunque, per chi è di Roma e dintorni: da lunedì a domenica prossimi si terrà presso l'Auditorium il Festival della Scienza. Io ed alcuni colleghi faremo un laboratorio, targato INFN, in cui spiegheremo cosa vuol dire fare ricerca di fisica delle particelle a Belle II con l'ausilio della Realtà Virtuale. Sono ben accolti sia grandi che piccini:

https://www.auditorium.com/evento/labor ... 20401.html

Io ci sarò giovedì, venerdì e sabato, oltre alla matitna di domenica (solo la mattina che nel pomeriggio devo scappare a Vienna :D ).

Se volete divertirvi, potete scaricarvi il software e giocarci da casa: http://www.roma3.infn.it/vr/ (ovviamente, senza spiegazione del sottoscritto :bll: ).


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 1 aprile 2019, 16:01

GiacomoXT ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 15:23
Comunque, per chi è di Roma e dintorni: da lunedì a domenica prossimi si terrà presso l'Auditorium il Festival della Scienza. Io ed alcuni colleghi faremo un laboratorio, targato INFN, in cui spiegheremo cosa vuol dire fare ricerca di fisica delle particelle a Belle II con l'ausilio della Realtà Virtuale. Sono ben accolti sia grandi che piccini:

https://www.auditorium.com/evento/labor ... 20401.html

Io ci sarò giovedì, venerdì e sabato, oltre alla matitna di domenica (solo la mattina che nel pomeriggio devo scappare a Vienna :D ).

Se volete divertirvi, potete scaricarvi il software e giocarci da casa: http://www.roma3.infn.it/vr/ (ovviamente, senza spiegazione del sottoscritto :bll: ).
Peccato non essere a Roma.
Comunque non preoccuparti.
Non ci riuscirei neppure con la tua assistenza.
Potrei forse (molto forse) capire i concetti, non le funzioni matematiche che li spiegano e li sostengono.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1742
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 1 aprile 2019, 20:23

GiacomoXT ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 15:23
Comunque, per chi è di Roma e dintorni: da lunedì a domenica prossimi si terrà presso l'Auditorium il Festival della Scienza. Io ed alcuni colleghi faremo un laboratorio, targato INFN, in cui spiegheremo cosa vuol dire fare ricerca di fisica delle particelle a Belle II con l'ausilio della Realtà Virtuale. Sono ben accolti sia grandi che piccini:

https://www.auditorium.com/evento/labor ... 20401.html

Io ci sarò giovedì, venerdì e sabato, oltre alla matitna di domenica (solo la mattina che nel pomeriggio devo scappare a Vienna :D ).

Se volete divertirvi, potete scaricarvi il software e giocarci da casa: http://www.roma3.infn.it/vr/ (ovviamente, senza spiegazione del sottoscritto :bll: ).
Quakche domanda personale, se posso permettermi.
Hai studiato a Pisa? Hai fatto Liceo classico o scientifico?
La figlia di amici, proveniente dal linguistico e con ottimi voti si è iscritta a fisica a Torino.
Sulla prontezza intellettiva e sull impegno della pischella non ci sono dubbi, resta il fatto che non ha ancora dato esami, ed è piuttosto frustrata poichè nonostante l impegno la facoltà risulta davvero ostica.
E' possibile che il linguistico sia un handicap così insormontabile rispetto a chi per esempio proviene dallo scientifico?
Grazie


Immagine

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1742
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 1 aprile 2019, 20:32

nino58 ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 14:18
Non c'entra niente con il 3d, però se ci dicessero che Gianni Minà è figlio di Albert Einstein non ci vedrei nulla di strano, anzi ...
Ma pure de Ciccio De Rege

8-)


Immagine

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4223
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 1 aprile 2019, 20:43

nemecsek. ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 20:23
GiacomoXT ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 15:23
Comunque, per chi è di Roma e dintorni: da lunedì a domenica prossimi si terrà presso l'Auditorium il Festival della Scienza. Io ed alcuni colleghi faremo un laboratorio, targato INFN, in cui spiegheremo cosa vuol dire fare ricerca di fisica delle particelle a Belle II con l'ausilio della Realtà Virtuale. Sono ben accolti sia grandi che piccini:

https://www.auditorium.com/evento/labor ... 20401.html

Io ci sarò giovedì, venerdì e sabato, oltre alla matitna di domenica (solo la mattina che nel pomeriggio devo scappare a Vienna :D ).

Se volete divertirvi, potete scaricarvi il software e giocarci da casa: http://www.roma3.infn.it/vr/ (ovviamente, senza spiegazione del sottoscritto :bll: ).
Quakche domanda personale, se posso permettermi.
Hai studiato a Pisa? Hai fatto Liceo classico o scientifico?
La figlia di amici, proveniente dal linguistico e con ottimi voti si è iscritta a fisica a Torino.
Sulla prontezza intellettiva e sull impegno della pischella non ci sono dubbi, resta il fatto che non ha ancora dato esami, ed è piuttosto frustrata poichè nonostante l impegno la facoltà risulta davvero ostica.
E' possibile che il linguistico sia un handicap così insormontabile rispetto a chi per esempio proviene dallo scientifico?
Grazie
Ti rispondo io che ho studiato fisica a Firenze in triennale e poi a Torino in magistrale.
Arrivare dal classico, all'inizio, è sicuramente un handicap. Chi viene da un buono scientifico ha basi solide per Analisi I, Fisica I e fisica II, tre degli esami più importanti del primo anno e inizio secondo anno. Deve apprendere un linguaggio più rigoroso, ma ha già la forma mentale necessaria e capisce sempre dove si sta andando a parare. Chi arriva dal classico ha un handicap, ma non è assolutamente insormontabile. Conosco studenti di fisica brillantissimi che venivano dal classico e le cui basi di matematica e fisica erano scarse. Hanno compensato con un anno di plus lavoro, ma poi da metà della laurea triennale l'handicap va pian piano a scomparire. Immagino che non ci sia molta differenza col linguistico, ma non voglio addentrarmi in questioni che non conosco. Forse l'impostazione a trimestri di Torino non aiuta, perché lascia poco tempo per assorbire concetti che per chi viene dal classico non possono essere immediati.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale.

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1742
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 1 aprile 2019, 20:52

il_panta ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 20:43
Immagino che non ci sia molta differenza col linguistico, ma non voglio addentrarmi in questioni che non conosco.
integrali e derivate dovrebbero esserci

il_panta ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 20:43
Forse l'impostazione a trimestri di Torino non aiuta, perché lascia poco tempo per assorbire concetti che per chi viene dal classico non possono essere immediati.
Si, c'è anche questo aspetto.

Grazie molte per il tuo contributo.


Immagine

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4223
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 1 aprile 2019, 21:11

nemecsek. ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 20:52
il_panta ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 20:43
Immagino che non ci sia molta differenza col linguistico, ma non voglio addentrarmi in questioni che non conosco.
integrali e derivate dovrebbero esserci
C'è comunque molta differenza tra aver avuto un professore che ha come principale obiettivo preparare i suoi studenti per affrontare senza deficit gli esami di ingegneria/matematica/fisica, e tra averli fatti in poche ore settimanali, per arrivare senza deficit a sostenere la maturità. In ragione di questo, suggerisco alla ragazza di non abbattersi, e di fare i conti più in là, non dopo mezzo anno, perché di persone che hanno avuto problemi in partenza ma poi sono sbocciate ne conosco tante. Un secondo consiglio è quello di non chiudersi in se stessi nelle difficoltà, ma di cercare di rimettersi in pari studiando coi compagni e vivendo quotidianamente l'università. Non c'è nulla di più prezioso dei compagni di studio nelle materie scientifiche.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale.

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 1 aprile 2019, 21:36

nemecsek. ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 20:23
GiacomoXT ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 15:23
Comunque, per chi è di Roma e dintorni: da lunedì a domenica prossimi si terrà presso l'Auditorium il Festival della Scienza. Io ed alcuni colleghi faremo un laboratorio, targato INFN, in cui spiegheremo cosa vuol dire fare ricerca di fisica delle particelle a Belle II con l'ausilio della Realtà Virtuale. Sono ben accolti sia grandi che piccini:

https://www.auditorium.com/evento/labor ... 20401.html

Io ci sarò giovedì, venerdì e sabato, oltre alla matitna di domenica (solo la mattina che nel pomeriggio devo scappare a Vienna :D ).

Se volete divertirvi, potete scaricarvi il software e giocarci da casa: http://www.roma3.infn.it/vr/ (ovviamente, senza spiegazione del sottoscritto :bll: ).
Quakche domanda personale, se posso permettermi.
Hai studiato a Pisa? Hai fatto Liceo classico o scientifico?
La figlia di amici, proveniente dal linguistico e con ottimi voti si è iscritta a fisica a Torino.
Sulla prontezza intellettiva e sull impegno della pischella non ci sono dubbi, resta il fatto che non ha ancora dato esami, ed è piuttosto frustrata poichè nonostante l impegno la facoltà risulta davvero ostica.
E' possibile che il linguistico sia un handicap così insormontabile rispetto a chi per esempio proviene dallo scientifico?
Grazie
Sì, ho studiato a Pisa (ho fatto lì triennale e magistrale), e provengo dal Liceo scientifico.

Tantissime persone che conosco (professori, ricercatori, altri dottorandi) provengono dal Classico. Hanno avuto un impatto decisamente più traumatico rispetto a quello che ebbi io a suo tempo, ma il gap si riesce a recuperare.

Può capitare di dare uno o zero esami durante la prima sessione d'esami, e so che è decisamente frustrante. Deve fare un sacco di esercizi. Meglio in Dipartimento con gli altri studenti che da sola a casa: il confronto e la discussione con gli altri è importantissima in questo campo!

C'è tempo e margine per recuperare. Se è motivata, le cose inizieranno ad ingranare. E' questione di tempo.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1742
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 1 aprile 2019, 22:27

il_panta ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 21:11


Un secondo consiglio è quello di non chiudersi in se stessi nelle difficoltà, ma di cercare di rimettersi in pari studiando coi compagni e vivendo quotidianamente l'università. Non c'è nulla di più prezioso dei compagni di studio nelle materie scientifiche.
GiacomoXT ha scritto:
lunedì 1 aprile 2019, 21:36
[ Deve fare un sacco di esercizi. Meglio in Dipartimento con gli altri studenti che da sola a casa: il confronto e la discussione con gli altri è importantissima in questo campo!
Questo è un aspetto che non avevo considerato.
Vi ringrazio moltissimo per i vostri interventi.

:)


Immagine

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 2 aprile 2019, 10:09

Hanno detto benissimo. Io all'inizio ero preso male con matematica 1, un po' coi modelli di macro-economia e statistica sopratutto (1200 più altre 600 pagine pesissime) ma non ho voluto darmi per vinto, lo studiare ed il ragionare coi compagni presi male come me è stato fondamentale. Poi mi sono avviato e ce l'ho fatta. Per fare questo devi trovare l'aula studio giusta, nelle prime dove andavo eano rompi palle e volevano silenzio assoluto finchè non ho trovato unìaula studio imboscata dove si poteva parlare e ragionare anche tutta la notte. Li ho conosciuto anche studenti più anziani che mi davano dritte e alla fine ci divertivamo pure: la sera (momento prediletto) si metteva un disco, un paio di joint e le ore volavano a ragionare finchè non ho dato quel maledetto statistica1. Che non si dia per spacciata troppo presto :)


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » martedì 2 aprile 2019, 11:34

matteo.conz ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 10:09
Hanno detto benissimo. Io all'inizio ero preso male con matematica 1, un po' coi modelli di macro-economia e statistica sopratutto (1200 più altre 600 pagine pesissime) ma non ho voluto darmi per vinto, lo studiare ed il ragionare coi compagni presi male come me è stato fondamentale. Poi mi sono avviato e ce l'ho fatta. Per fare questo devi trovare l'aula studio giusta, nelle prime dove andavo eano rompi palle e volevano silenzio assoluto finchè non ho trovato unìaula studio imboscata dove si poteva parlare e ragionare anche tutta la notte. Li ho conosciuto anche studenti più anziani che mi davano dritte e alla fine ci divertivamo pure: la sera (momento prediletto) si metteva un disco, un paio di joint e le ore volavano a ragionare finchè non ho dato quel maledetto statistica1. Che non si dia per spacciata troppo presto :)
E poi dicono che l'erba fa male ....
Tutti vegani, perbacco.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » martedì 2 aprile 2019, 23:44

nino58 ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 11:34
matteo.conz ha scritto:
martedì 2 aprile 2019, 10:09
Hanno detto benissimo. Io all'inizio ero preso male con matematica 1, un po' coi modelli di macro-economia e statistica sopratutto (1200 più altre 600 pagine pesissime) ma non ho voluto darmi per vinto, lo studiare ed il ragionare coi compagni presi male come me è stato fondamentale. Poi mi sono avviato e ce l'ho fatta. Per fare questo devi trovare l'aula studio giusta, nelle prime dove andavo eano rompi palle e volevano silenzio assoluto finchè non ho trovato unìaula studio imboscata dove si poteva parlare e ragionare anche tutta la notte. Li ho conosciuto anche studenti più anziani che mi davano dritte e alla fine ci divertivamo pure: la sera (momento prediletto) si metteva un disco, un paio di joint e le ore volavano a ragionare finchè non ho dato quel maledetto statistica1. Che non si dia per spacciata troppo presto :)
E poi dicono che l'erba fa male ....
Tutti vegani, perbacco.
L'erba fa male?!? dove l'hai sentita sta cosa? io so da sempre che fa bene, poi ormai o è legale o è "semi-legale" in tutta europa. Io sono cittadino europeo in primis ed il dettaglio che è ancora illegale il italia è appunto un dettaglio :)
Cmq scherzi a parte, la propaganda di sempre in italia ha fatto danni enormi, ti assicuro che conosco diversa gente che oltre esser molto intelligente è pure "di successo" secondo le categorie della societò, che fumano da sempre...non hai idea di quanta gente fumi, ne incroci molti tutti i giorni anche tu solo che in italia si fa e non si dice e a me non intreressa dire che fumo, per me è sempre stata curativa in vari modi :)

PS: ovvio che per gli studi non gli sto consigliando di fumare ma di trovare dei buoni compagni di studio e una aula studio dove si può andare sempre quando sei ispirato e puoi parlare e discutere è un ottimo modo per studiare. Se sbatti la testa da solo su materie che fatichi a capire è dura.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » giovedì 11 aprile 2019, 9:38

Sul principio olografico, spiegato e visualizzato molto bene.
prima parte: https://www.youtube.com/watch?v=tJevBNQsKtU
seconda parte: https://www.youtube.com/watch?v=klpDHn8viX8&t=70s

Discussione sui risultati del Event horizon observatory https://www.youtube.com/watch?v=NIGOY_5A-7U
Qui il nono episodio di una serie di documentary fantastici sulle teorie del big bang: https://www.youtube.com/watch?v=8CChnwOsg9I


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10348
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 11 aprile 2019, 11:05

matteo.conz ha scritto:
giovedì 11 aprile 2019, 9:38
Sul principio olografico, spiegato e visualizzato molto bene.
prima parte: https://www.youtube.com/watch?v=tJevBNQsKtU
seconda parte: https://www.youtube.com/watch?v=klpDHn8viX8&t=70s

Discussione sui risultati del Event horizon observatory https://www.youtube.com/watch?v=NIGOY_5A-7U
Qui il nono episodio di una serie di documentary fantastici sulle teorie del big bang: https://www.youtube.com/watch?v=8CChnwOsg9I
Madonna, quante cose tutte insieme ... :drool:


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7481
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da matteo.conz » giovedì 11 aprile 2019, 14:07

Spiegazione fatta bene della foto dell'ombra del buco nero https://www.youtube.com/watch?v=zUyH3XhpLTo


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

GiacomoXT
Messaggi: 1595
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Oliver, un grande ingiustamente dimenticato

Messaggio da leggere da GiacomoXT » sabato 20 aprile 2019, 12:02

Mi dicono che il 25 aprile ci sarà un grosso annuncio da parte della collaborazione XENON1T durante la conferenza ALPS. Hanno chiesto all'ultimo minuto di aggiungere in calendario uno slot per una presentazione, e vi è pure un embargo di mezzo.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo


Rispondi