Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto

Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » venerdì 18 agosto 2017, 15:38

A vòi! :D

Chi vince quest'anno?

La solita Juve? 40%
Il nuovo Milan? 20%
L'imprevedibile Inter? 5%
Il verace Napoli? 5%
La seconda squadra di Roma? 5%
Altre? 5%
Forza Lazio? 20%

:hammer:
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi lemond » venerdì 18 agosto 2017, 15:43

Spero che il nuovo Milan lotti per la retrocessione, così come penso farà la Fiorentina. Per il resto quest'anno mi piacciono l'Arsenal e il Real. ;)
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì ;)

http://www.youtube.com/watch?v=vK-gCpOSSr8
Avatar utente
lemond
 
Messaggi: 8275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Walter_White » venerdì 18 agosto 2017, 15:57

Vince il Milan
guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.
Avatar utente
Walter_White
 
Messaggi: 6507
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi lambohbk » sabato 19 agosto 2017, 0:29

Già da giugno dico che è l'anno del Napoli, ora o mai più secondo me
Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup
Avatar utente
lambohbk
 
Messaggi: 925
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 22:27

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi cauz. » sabato 19 agosto 2017, 1:24

benevento tutta la vita. e poi mastella premier.
"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!
Avatar utente
cauz.
 
Messaggi: 10958
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi il_panta » sabato 19 agosto 2017, 10:17

Napoli in primis, ma deve risolvere la situazione di Milik, poi la Juve che secondo me è una grossa incognita soprattutto in termini di motivazioni. Terza l'Inter che ha un bravo allenatore e ha fatto un mercato intelligente.
Poi vedo Milan e Roma, in quest'ordine, sono due squadre che non mi convincono ma il Milan potrebbe sorprendere.
Poi vedo la Fiorentina che ha fatto una discreta squadra, col solo problema dei terzini, davanti alla Lazio che puntualmente delude quando ha le coppe europee. Credo che il Sassuolo possa fare una stagione a ridosso del sesto posto e che Falcinelli sarà un grande attaccante.
il_panta
 
Messaggi: 1282
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 12:39

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi skawise » sabato 19 agosto 2017, 10:31

Juve o Napoli, ma temo che questi ultimi abbiano perso l'occasione giusta per fare all-in.
Avatar utente
skawise
 
Messaggi: 714
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 12:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Winter » sabato 19 agosto 2017, 12:09

Juve 90 per cento
Napoli dieci
Roma in champions
4 posto tra noi milan e lazio
Winter
 
Messaggi: 10949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Walter_White » sabato 19 agosto 2017, 16:05

Vedo tutti fiduciosi riguardo al Napoli....ma cos'ha in più dell'anno scorso? Praticamente la stessa squadra con gli stessi pregi e gli stessi difetti....per me ha 0 chance di vincere lo scudetto
guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.
Avatar utente
Walter_White
 
Messaggi: 6507
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Principe » sabato 19 agosto 2017, 16:29

Admin ha scritto:A vòi! :D

Chi vince quest'anno?

La solita Juve? 40%
Il nuovo Milan? 20%
L'imprevedibile Inter? 5%
Il verace Napoli? 5%
La seconda squadra di Roma? 5%
Altre? 5%
Forza Lazio? 20%

:hammer:


Ma che sei pure della lazie? Non ci facciamo mancare proprio niente, eh...
«L'amore trionfa sempre sull'odio e sull'invidia» S.B.

BITOSSI FAI L'UOMO E ACCETTA IL DUELLO
Avatar utente
Principe
 
Messaggi: 306
Iscritto il: venerdì 20 novembre 2015, 5:25

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » sabato 19 agosto 2017, 22:50

Buongiorno Principe! :D
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi il_panta » domenica 20 agosto 2017, 12:49

Walter_White ha scritto:Vedo tutti fiduciosi riguardo al Napoli....ma cos'ha in più dell'anno scorso? Praticamente la stessa squadra con gli stessi pregi e gli stessi difetti....per me ha 0 chance di vincere lo scudetto

Perché la Juve deve assorbire due partenze eccellenti e le delusioni di Cardiff, e perché il Napoli lo scorso anno ha trovato la quadra a metà campionato, e adesso può ripartire da là.
il_panta
 
Messaggi: 1282
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 12:39

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi lemond » domenica 20 agosto 2017, 13:28

il_panta ha scritto:
Walter_White ha scritto:Vedo tutti fiduciosi riguardo al Napoli....ma cos'ha in più dell'anno scorso? Praticamente la stessa squadra con gli stessi pregi e gli stessi difetti....per me ha 0 chance di vincere lo scudetto

Perché la Juve deve assorbire due partenze eccellenti e le delusioni di Cardiff, e perché il Napoli lo scorso anno ha trovato la quadra a metà campionato, e adesso può ripartire da là.


Però la Juve ha anche comprato, mentre il Napoli si ritrova Milik (s.s.s.c.) e non so se è un vantaggio?
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì ;)

http://www.youtube.com/watch?v=vK-gCpOSSr8
Avatar utente
lemond
 
Messaggi: 8275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi skawise » domenica 20 agosto 2017, 17:45

Walter_White ha scritto:Vedo tutti fiduciosi riguardo al Napoli....ma cos'ha in più dell'anno scorso? Praticamente la stessa squadra con gli stessi pregi e gli stessi difetti....per me ha 0 chance di vincere lo scudetto


La mia "delusione" sul Napoli deriva proprio da questo.
La Juve si deve riassestare e ci si può attendere un po' di appagamento. Invece non hanno fatto nessun intervento per migliorare né l'11 né le prime riserve
Ma se devo dire una squadra oltre la Juve, non può che essere il Napoli.
Avatar utente
skawise
 
Messaggi: 714
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 12:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi cauz. » domenica 20 agosto 2017, 21:51

sentivo alla radio che in sala stampa a sassuolo-genoa, prima giornata del campionato di serie A, c'erano TRE giornalisti.
spesso ci lamentiamo di come stia soffrendo il ciclismo, ma ho l'impressione che il calcio non stia tanto bene, anzi molto peggio.
i centomila miliardi di neymar sono fumo negli occhi: il calcio sta diventando un piccolo circo privato a cui partecipano una ventina di commensali in tutta europa. mi chiedo dove possa andare a finire avanti così (non che uno schianto letale di questo calcio mi farebbe troppo dispiacere, tutt'altro).
"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!
Avatar utente
cauz.
 
Messaggi: 10958
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Seb » lunedì 21 agosto 2017, 7:13

cauz. ha scritto:sentivo alla radio che in sala stampa a sassuolo-genoa, prima giornata del campionato di serie A, c'erano TRE giornalisti.


Viva il calcio spezzatino allora! :diavoletto:
Avatar utente
Seb
 
Messaggi: 3856
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi chinaski89 » lunedì 21 agosto 2017, 8:14

cauz. ha scritto:sentivo alla radio che in sala stampa a sassuolo-genoa, prima giornata del campionato di serie A, c'erano TRE giornalisti.
spesso ci lamentiamo di come stia soffrendo il ciclismo, ma ho l'impressione che il calcio non stia tanto bene, anzi molto peggio.
i centomila miliardi di neymar sono fumo negli occhi: il calcio sta diventando un piccolo circo privato a cui partecipano una ventina di commensali in tutta europa. mi chiedo dove possa andare a finire avanti così (non che uno schianto letale di questo calcio mi farebbe troppo dispiacere, tutt'altro).


Uno schianto letale di questo calcio è impossibile. Starà anche diventando un piccolo circo privato, ma è un circo sempre più ricco e che attrae investimenti
beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)


lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.
Avatar utente
chinaski89
 
Messaggi: 2130
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 15:51

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Tranchée d'Arenberg » lunedì 21 agosto 2017, 10:41

il_panta ha scritto:
Walter_White ha scritto:Vedo tutti fiduciosi riguardo al Napoli....ma cos'ha in più dell'anno scorso? Praticamente la stessa squadra con gli stessi pregi e gli stessi difetti....per me ha 0 chance di vincere lo scudetto

Perché la Juve deve assorbire due partenze eccellenti e le delusioni di Cardiff, e perché il Napoli lo scorso anno ha trovato la quadra a metà campionato, e adesso può ripartire da là.


Mah, la partenza eccellente, se facciamo riferimento solo e soltanto al campionato, è solo una, ovvero quella di Bonucci. E qui non ci sono dubbi. Dani Alves l'anno scorso fu fondamentale in Champions da Oporto in poi, ma in campionato non l'abbiamo visto poco (19 presenze, 15 da titolare) e male visto che fino alla primavera aveva giocato non così bene.

Anche per me valgono le stesse perplessità di Walter. Piuttosto farei attenzione alle due milanesi quest'anno.
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
 
Messaggi: 12563
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Strong » lunedì 21 agosto 2017, 10:42

cauz. ha scritto:sentivo alla radio che in sala stampa a sassuolo-genoa, prima giornata del campionato di serie A, c'erano TRE giornalisti.
spesso ci lamentiamo di come stia soffrendo il ciclismo, ma ho l'impressione che il calcio non stia tanto bene, anzi molto peggio.
i centomila miliardi di neymar sono fumo negli occhi: il calcio sta diventando un piccolo circo privato a cui partecipano una ventina di commensali in tutta europa. mi chiedo dove possa andare a finire avanti così (non che uno schianto letale di questo calcio mi farebbe troppo dispiacere, tutt'altro).


con la contemporaneità delle partite chi se la incula sassuolo - genoa
tra l'altro il sassuolo non ha nemmeno la stampa locale al seguito
ci saranno stati uno della gazza rosa e 2 giornalisti di Genova
i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Strong
 
Messaggi: 8483
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi il_panta » lunedì 21 agosto 2017, 11:11

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
il_panta ha scritto:
Walter_White ha scritto:Vedo tutti fiduciosi riguardo al Napoli....ma cos'ha in più dell'anno scorso? Praticamente la stessa squadra con gli stessi pregi e gli stessi difetti....per me ha 0 chance di vincere lo scudetto

Perché la Juve deve assorbire due partenze eccellenti e le delusioni di Cardiff, e perché il Napoli lo scorso anno ha trovato la quadra a metà campionato, e adesso può ripartire da là.


Mah, la partenza eccellente, se facciamo riferimento solo e soltanto al campionato, è solo una, ovvero quella di Bonucci. E qui non ci sono dubbi. Dani Alves l'anno scorso fu fondamentale in Champions da Oporto in poi, ma in campionato non l'abbiamo visto poco (19 presenze, 15 da titolare) e male visto che fino alla primavera aveva giocato non così bene.

Anche per me valgono le stesse perplessità di Walter. Piuttosto farei attenzione alle due milanesi quest'anno.


Dani Alves è uno di quei giocatori che ti può risolvere partite difficili. De Sciglio è uno che ti trasforma partite facili in partite difficili, secondo me la differenza è sostanziale. Chiellini e Barzagli hanno un anno di più. Secondo me qualche scricchiolio là dietro ci sarà.
Il Napoli da quando ha integrato Diawara Zielinski e Mertens ha fatto un salto di qualità notevole, e quest'anno parte da là. E' una bella differenza.
L'Inter che ho visto ieri sera mi ha fatto un'ottima impressione, ma per lo scudetto secondo me la lotta è ristretta a Juve e Napoli con la scheggia impazzita Milan, che se si incastra tutto nel modo giusto può fare faville, ma che può anche sbagliare malamente la stagione a mio avviso.
il_panta
 
Messaggi: 1282
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 12:39

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Tranchée d'Arenberg » lunedì 21 agosto 2017, 11:41

il_panta ha scritto:Dani Alves è uno di quei giocatori che ti può risolvere partite difficili. De Sciglio è uno che ti trasforma partite facili in partite difficili, secondo me la differenza è sostanziale.


E chi ha detto il contrario? Mica ho scritto che De Sceglio non farà rimpiangere Alves. De Sciglio al brasiliano al massimo può pulire le scarpe, infatti io spero che giochi il meno possibile.

Il ragionamento che ti ho fatto sopra, limitatamente valido per il campionato, diceva tutt'altro, ovvero che l'anno scorso il brasiliano fu fondamentale in champions, mentre in campionato fu quasi invisibile tra problemi iniziali di adattamento, frattura al perone e turn-over. Ecco perchè ti dico che la sua assenza sarà molto pesante in Europa, ma non cambierà gli equilibri in campionato.

il_panta ha scritto: Chiellini e Barzagli hanno un anno di più. Secondo me qualche scricchiolio là dietro ci sarà.


Questo è probabile visto che abbiam perso Bonucci, che invece è stato uno dei pilasti sia in campionato che in Champions.

il_panta ha scritto:Il Napoli da quando ha integrato Diawara Zielinski e Mertens ha fatto un salto di qualità notevole, e quest'anno parte da là. E' una bella differenza.
L'Inter che ho visto ieri sera mi ha fatto un'ottima impressione, ma per lo scudetto secondo me la lotta è ristretta a Juve e Napoli con la scheggia impazzita Milan, che se si incastra tutto nel modo giusto può fare faville, ma che può anche sbagliare malamente la stagione a mio avviso.


Onestamente ho più paura dell'inter e non del Milan. I nerazzurri hanno un allenatore affermato e quest'anno han fatto un mercato serio, senza troppi squilli di trombe
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
 
Messaggi: 12563
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi lemond » lunedì 21 agosto 2017, 11:43

il_panta ha scritto:Dani Alves è uno di quei giocatori che ti può risolvere partite difficili. De Sciglio è uno che ti trasforma partite facili in partite difficili, secondo me la differenza è sostanziale.


:champion: . Però D. Alves giocava terzino basso per modo di dire, era più una mezza punta come D. Costa, credo. Mentre ci sono vorrei fare una domanda, quasi retorica: ieri un tifoso iuventino mi ha detto che la partita con il Cagliari è l'emblema della pochezza della squadra e del suo allenatore, che non sa insegnare nulla ai giocatori, l'unica cosa positiva è il risultato, ma di gioco non possiamo parlarne. Pertanto vi chiedo esiste un modo oggettivamente certo di giocar bene nel calcio? Per es. so che a qualcuno il gioco del Barça non piace, quindi può non garbare anche quello della Juve, ma ripeto esiste un modo di giudicare oggettivo? Per es. l'ultima volta che ho visto il Napoli (che tutti dicono gioca bene): il primo tempo contro l'Inter della scorsa stagione, l'unico tiro in porta (o similia) lo fece Nagatomo, per il resto solo noia e, secondo me, non aveva meritato in nessun modo di vincere, ma è possibilissimo che sbagli. A voi. ;)
Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì ;)

http://www.youtube.com/watch?v=vK-gCpOSSr8
Avatar utente
lemond
 
Messaggi: 8275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Winter » lunedì 21 agosto 2017, 11:55

cauz. ha scritto:sentivo alla radio che in sala stampa a sassuolo-genoa, prima giornata del campionato di serie A, c'erano TRE giornalisti.
spesso ci lamentiamo di come stia soffrendo il ciclismo, ma ho l'impressione che il calcio non stia tanto bene, anzi molto peggio.
i centomila miliardi di neymar sono fumo negli occhi: il calcio sta diventando un piccolo circo privato a cui partecipano una ventina di commensali in tutta europa. mi chiedo dove possa andare a finire avanti così (non che uno schianto letale di questo calcio mi farebbe troppo dispiacere, tutt'altro).

capisco cosa vuoi dire
purtroppo il calcio è lo specchio del mondo reale
le differenze tra ricchi e poveri si son moltiplicate
sia economicamente ma anche mediatica mente
Il calcio sta sicuramente soffrendo
I ventenni (e meno) hanno altri interessi non hanno l stessa passione
Metà anni 80 , non s vedevano in diretta le partite , si ascoltava la radio
Allo stadio due ore prima la curva era già quasi
Adesso è come in Inghilterra. .
Si conoscono i giocatori di real barca ecc
e non si conosce il nome di un giocatore del Sassuolo
Winter
 
Messaggi: 10949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » lunedì 21 agosto 2017, 12:45

Winter ha scritto:Allo stadio due ore prima la curva era già quasi


Se li fanno pagare il biglietto allo stesso prezzo ci sta che lo stadio lo riempiano anche adesso.Comunque c'era penuria perché erano a Sassuolo,a Genova si respira tutt'altro clima come qualcuno ricorda bene.Neanche gli avessero dato del buffo.

www.youtube.com/watch?v=9sMZNTSG9gs
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Winter » lunedì 21 agosto 2017, 17:36

I biglietti meno cari di san siro erano al terzo anello
io ho fatto l abbonamento li per quindici anni
le ultime stagioni era mezzo vuoto quasi tutte le partite (ed eravamo la squadra con più tifosi allo stadio)
adesso lo aprono solo più per milan e juve
Winter
 
Messaggi: 10949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Walter_White » lunedì 21 agosto 2017, 20:14

E' morto Guido Rossi
guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.
Avatar utente
Walter_White
 
Messaggi: 6507
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Basso » lunedì 21 agosto 2017, 20:29

È morto uno dei più grandi esperti di diritto societario italiano, uno dei padri dell'antitrust italiano nonché una persona retta. Nonché colui che è stato chiamato al duro compito, riuscito poi anche con il suo successore, di provare a risollevare una Federazione sportiva corrotta fino al midollo dai gangli di un'associazione a delinquere.
11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono
Basso
 
Messaggi: 11679
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi cauz. » lunedì 21 agosto 2017, 20:58

Winter ha scritto:capisco cosa vuoi dire
purtroppo il calcio è lo specchio del mondo reale
le differenze tra ricchi e poveri si son moltiplicate
sia economicamente ma anche mediatica mente
Il calcio sta sicuramente soffrendo
I ventenni (e meno) hanno altri interessi non hanno l stessa passione
Metà anni 80 , non s vedevano in diretta le partite , si ascoltava la radio
Allo stadio due ore prima la curva era già quasi
Adesso è come in Inghilterra. .
Si conoscono i giocatori di real barca ecc
e non si conosce il nome di un giocatore del Sassuolo


si, questa è una buona sintesi. altrettanto più sintetica è "chi se la incula sassuolo-genoa", entrambe assolutamente reali.
il problema è che questa sintesi spalanca un baratro, perchè rispetto alle differenze tra ricchi e poveri nel mondo reale, in quello dello sport c'è che i due in teoria condividono lo stesso ambiente, si incontrano ogni settimana, e di fatto dipendono l'uno dall'altro.
ha un futuro un campionato in cui l'attenzione è rivolta solo a 4 squadre e le altre chi se le incula?
hanno un futuro quelle squadre stesse?
la serie A è già un morto vivente. hai voglia che i 20enni non abbiano più passione, meno male, direi.
c'è un campionato in cui tutta la torta se la mangiano 4 squadre, ce ne sono altrettante che saltuariamente possono inserirsi giusto per farsi un giro (vedi l'atalanta un anno fa, che quest'anno non mi stupirei se restasse in ballo per la retrocessione fino alla fine), il resto scivola sempre più verso l'inesistenza. le squadre "minori" (che rappresentano una percentuale oserei dire maggioritaria dei "tifosi") piano piano diventeranno esclusivamente dei "feeding team" delle formazioni principali, che lì indirizzeranno i loro acquisti a rischio in cambio di enormi plusvalenze, finchè non vinceranno le plusvalenze e le squadre stesse dichiareranno bancarotta. il rischio è che gli stessi campionati minori vadano estinguendosi, ormai ogni anno vediamo squadre di serie B o C (e oltre) che nel finale di stagione tirano visibilmente il freno a mano per evitare il salasso di una promozione. uno sport in cui la vittoria terrorizza anzichè galvanizzare che sport è?

è ovvio che questi problemi non sono relativi solo del calcio, ma tante volte si guarda al calcio come allo sport dorato, quello dei soldi e delle televisioni, mentre i problemi sono altrettanto gravi pure lì, e persino ai massimi livelli (tale era considerata fino a pochi anni orsono la serie A).

oggi quelli che vanno due ore prima in curva sono rimasti delle rarità, destinati all'estinzione, ma è difficile colpevolizzarli.
certo, i biglietti costano tanto e la militarizzazione degli stadi li ha resi pressochè inavvicinabili, ma anche se non fosse... cosa ci vai a vedere una partita di serie A se il calcio "reale" sembra essere soltanto madrid-barcelona?
"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!
Avatar utente
cauz.
 
Messaggi: 10958
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Winter » lunedì 21 agosto 2017, 21:10

Tu scrivi un po meglio di me ;)
Ma alla fine all ottavo real barca nell anno ci si annoia anche..
Juve sei scudetti di fila
bayern cinque di fila
che noia
Winter
 
Messaggi: 10949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » lunedì 21 agosto 2017, 22:01

Ma dicesti "che noia" anche al quinto (o quello che era... lasciamo stare, proprio oggi...) di fila dell'Inter? :bll:

Comunque mi par chiaro che sì, il calcio mostri un po' troppo la corda. Miserie da fine impero... ancora sono sconvolto dall'aver appreso (proprio su questo forum) l'entità delle commissioni dei Raiola di turno? Ma sarà un sistema serio? È pieno di storture, si vede a occhio nudo che non potrà reggere all'infinito.

Ma un sistema di finanziamento basato sul giocato delle scommesse come lo vedreste?
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 4:01

Winter ha scritto:I biglietti meno cari di san siro erano al terzo anello
io ho fatto l abbonamento li per quindici anni
le ultime stagioni era mezzo vuoto quasi tutte le partite (ed eravamo la squadra con più tifosi allo stadio)
adesso lo aprono solo più per milan e juve


Non sarà il tuo caso,ma volevo dire che se oggi gli stadi si sono svuotati è anche perché molti di quelli che lo riempivano una volta non pagavano affatto,per via dei rapporti particolari società tifosi oggi risolti o comunque per fortuna ridimensionati.E si menvano che era un piacere,non c'era una domenica in cui non si verificasse un fattaccio talmente pesante che quasi non faceva più notizia,con lo stadio e dintorni che diveniva zona di guerriglia in cui poteva succedere di tutto e passava pure in cavalleria.Per cui quei numeri di una volta erano dopati e non li rimpiangerei.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 5:18

cauz. ha scritto: il rischio è che gli stessi campionati minori vadano estinguendosi, ormai ogni anno vediamo squadre di serie B o C (e oltre) che nel finale di stagione tirano visibilmente il freno a mano per evitare il salasso di una promozione. uno sport in cui la vittoria terrorizza anzichè galvanizzare che sport è?


Il pericolo da te paventato era giustificato fino agli anni 80 o almeno a un'epoca pre diritti Tv,oggi non più.I salassi sono le retrocessioni,anche dalla B,basti ricordare l'ultimo esempio del Catania che per evitarla fece carte false,salvo essere scoperto.Questo perché una promozione implica adeguamenti vari,che ti rovinano se perdi la categoria,ma se la confermi e non ti metti a fare il matto con diritti TV,maggiorazione giustificata dei biglietti e sponsor vari,tra fare una categoria e un'altra non c'è proprio paragone,in positivo.Che poi con il play off di B e la nuova regola che implica ben 15 punti di differenza tra terza e la quarta di B per accedere direttamente in A,è stata anche incentivata la promozione,cosa non credo dispiaccia proprio nessuno.Che poi parlavi di plusvalenze,quelle le fai se esponi il giocatore a livello di A,altrimenti lo puoi avere bravo quanto vuoi ma più di tanto non riesci a tirare via.

Un grosso problema per il Calcio minore,della Lega Pro soprattutto ma in parte anche della B,è il costingere tante piccole realtà al professionismo in senso stretto che implica obblighi di un certo tipo dal punto di vista della tassazione,andando a risolvere certe situazioni senza prevedere di causarne delle altre,tipo l'obbligo dei settori giovanili che fanno lievitare i costi di gestione senza garantire un ritorno né sicuro né adeguato.E "feeding team" le società minori non solo sono diventate,lo sono sempre state.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi quasar » martedì 22 agosto 2017, 8:26

cauz. ha scritto:si, questa è una buona sintesi. altrettanto più sintetica è "chi se la incula sassuolo-genoa", ?

Basterebbe ricordarsi l'intercettazione di due anni fa, con Lotito disperato per l'imminente promozione in massima serie di Frosinone e Carpi.
Soluzioni? Non ne vedo all'orizzonte.
I diritti tv hanno oramai troppo peso, garantiscono delle entrate talmente elevate da consentire alle società (ed al mondo del calcio) di sopravvivere ai propri vizi.
Un tempo erano fondamentali gli incassi, gli abbonamenti, gli sponsor. Oggi se ne può fare a meno.
Stadi vuoti, la Roma che da tante (troppe) stagioni gioca senza sponsor sulla maglia. Ma il costo dei cartellini e il monte stipendi aumenta ugualmente.
Sarebbe già tanto, come scriveva Winter, far riemergere l'antico interesse per il mondo del pallone.
Tornare ad una serie A a 16 squadra sarebbe già un buon inizio. Il livello del torneo ne gioverebbe.
Almeno eviteremo di assistere a campionati "spezzati" in 2 tronconi, con le ultime 5-6 squadre che oramai da tempo disputano un campionato a parte che non ha nulla a che vedere con la Seria A.
quasar
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2011, 1:53

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 9:31

La forbice tra grandi,medie e piccole una volta era inferiore solo nominalmente,molto meno nella pratica con qualcuno che ne ha poi pagato le conseguenze pesantemente nel tempo,con fallimenti vari.Una volta la Sassuolo-Genoa di turno aveva più appeal perché avrebbe contato su ben altri giocatori,era tutto il campionato italiano a essere economicamente più competitivo degli altri,così vedevi il Torino e il Brescia strappare campioni come Hagi e una bandiera come Martin Vazquez al Real Madrid,senza poterseli permettere ovviamente.O il Parma Stoychkov al Barcellona.O il Cagliari Francescoli a quel Marsiglia.Per non parlare di tutti i sud americani che passavano l'oceano solo per venire in Italia,ma non ragazzini appena scoperti tipo il Ronaldo al PSV bensì campioni affermatissimi e già maturi,da Junior a Falcao,da Cerezo a Socrates,per finire a Zico,il più quotato giocatore del Sud America che arrivò addirittura solo all'Udinese.O Passarella.Giusto Maradona e pochi altri ci sfuggirono.Alcuni campionati,come quello francese ma direi anche tedesco Bayern compreso per molti anni,proprio non esistevano,economicamente si intende.Quegli anni furono un delirio,diciamola tutta.Insomma le italiane,non solo medie e piccole,non fanno più la corsa solo sulle grandi italiane,che pure stanno patendo anni di crisi ma che in condizioni normali possono ristabilire le distanze,a differenza d'altri che non possono non vederle aumentare.Poi la Bosman ha fatto il resto.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi quasar » martedì 22 agosto 2017, 10:21

Non credo che il calcio italiano del decennio 80 - 90 sia stato un delirio.
Anzi, credo che fosse equilibrato in tutte le sue componenti.
In primis le grandi aziende investivano in maniera importante, decisa. Soldi che venivano utilizzati non per far lievitare gli ingaggi di tutta la rosa, ma in una squadra di media bassa classifica il trattamento privilegiato veniva riservato allo straniero che, sovente, veniva acquistato perché superiore ai giocatori italiani. Che poi era l'idea alla base della decisione di riaprire il mercato ai giocatori stranieri.
E il pubblico apprezzava. Chi non ha vissuto quel periodo, dal calciomercato, ai ritiri per non parlare del campionato vero e proprio, non si rende conto dell'euforia che regnava tra i tifosi.
Aeroporti straripanti di gente per Dirceu o per Victorino, il cui arrivo qua a Cagliari mobilitò l'intera città. Un evento a tutti gli effetti.
Delirio si, ma unicamente dei tifosi. I presidenti sapevano gestire le società in maniera sensata. Organigramma societari più snelli, il presidente che si adoperava in prima persona senza fare follie. L'unico strappo alla regola era appunto lo straniero.
Problemi di di bilanci non ce n'erano. Il male era il calcio scommesse.

Il delirio, montana, è arrivato più tardi, e dobbiamo ringraziare Tanzi, Cragnotti, Cecchi Gori, in parte anche Sensi. Tutti a voler emulare Moratti e Berlusconi senza averne le capacità.
quasar
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2011, 1:53

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi White Mamba » martedì 22 agosto 2017, 11:35

cauz. ha scritto:
Winter ha scritto:capisco cosa vuoi dire
purtroppo il calcio è lo specchio del mondo reale
le differenze tra ricchi e poveri si son moltiplicate
sia economicamente ma anche mediatica mente
Il calcio sta sicuramente soffrendo
I ventenni (e meno) hanno altri interessi non hanno l stessa passione
Metà anni 80 , non s vedevano in diretta le partite , si ascoltava la radio
Allo stadio due ore prima la curva era già quasi
Adesso è come in Inghilterra. .
Si conoscono i giocatori di real barca ecc
e non si conosce il nome di un giocatore del Sassuolo


si, questa è una buona sintesi. altrettanto più sintetica è "chi se la incula sassuolo-genoa", entrambe assolutamente reali.
il problema è che questa sintesi spalanca un baratro, perchè rispetto alle differenze tra ricchi e poveri nel mondo reale, in quello dello sport c'è che i due in teoria condividono lo stesso ambiente, si incontrano ogni settimana, e di fatto dipendono l'uno dall'altro.
ha un futuro un campionato in cui l'attenzione è rivolta solo a 4 squadre e le altre chi se le incula?
hanno un futuro quelle squadre stesse?
la serie A è già un morto vivente. hai voglia che i 20enni non abbiano più passione, meno male, direi.
c'è un campionato in cui tutta la torta se la mangiano 4 squadre, ce ne sono altrettante che saltuariamente possono inserirsi giusto per farsi un giro (vedi l'atalanta un anno fa, che quest'anno non mi stupirei se restasse in ballo per la retrocessione fino alla fine), il resto scivola sempre più verso l'inesistenza. le squadre "minori" (che rappresentano una percentuale oserei dire maggioritaria dei "tifosi") piano piano diventeranno esclusivamente dei "feeding team" delle formazioni principali, che lì indirizzeranno i loro acquisti a rischio in cambio di enormi plusvalenze, finchè non vinceranno le plusvalenze e le squadre stesse dichiareranno bancarotta. il rischio è che gli stessi campionati minori vadano estinguendosi, ormai ogni anno vediamo squadre di serie B o C (e oltre) che nel finale di stagione tirano visibilmente il freno a mano per evitare il salasso di una promozione. uno sport in cui la vittoria terrorizza anzichè galvanizzare che sport è?

è ovvio che questi problemi non sono relativi solo del calcio, ma tante volte si guarda al calcio come allo sport dorato, quello dei soldi e delle televisioni, mentre i problemi sono altrettanto gravi pure lì, e persino ai massimi livelli (tale era considerata fino a pochi anni orsono la serie A).

oggi quelli che vanno due ore prima in curva sono rimasti delle rarità, destinati all'estinzione, ma è difficile colpevolizzarli.
certo, i biglietti costano tanto e la militarizzazione degli stadi li ha resi pressochè inavvicinabili, ma anche se non fosse... cosa ci vai a vedere una partita di serie A se il calcio "reale" sembra essere soltanto madrid-barcelona?


problema che ultimamente sento veramente tanto.
soluzioni?
qualcuno si è già espresso in modo interessante, tipo quasar, vorrei sapere le vostre.
White Mamba
 
Messaggi: 671
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 10:27

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 12:38

quasar ha scritto:Il delirio, montana, è arrivato più tardi, e dobbiamo ringraziare Tanzi, Cragnotti, Cecchi Gori, in parte anche Sensi. Tutti a voler emulare Moratti e Berlusconi senza averne le capacità.


Si sì hai ragione,le degenerazioni finanziarie appartengono più agli anni 90 che non 80.Il discorso su quegli anni era per spiegare il declino tecnico dovuto anche a regole differenti,fermo restando che per farti preferire dai big name alle grandi di Europa,le piccole italiane dovevano essersi comunque svenate oltre le proprie possibilità,poi che la banca abbia presentato il conto più avanti è relativo.L'indebitamento è un discorso progressivo e il crescente numero di stranieri ammessi per squadra non può non aver inciso e gli Antognoni della situazione l'adeguamento lo chiedevano già allora.Gli anni 70,conclusi con tornei dai valori tecnici tendenti allo scadente causa anche il progressivo ritiro di tutti gli stranieri entrati prima del 66,sul fronte economico viceversa credo siano coincisi con gli ultimi veri guadagni importanti delle società.I nomi che hai citato avevano pregressi importanti e giustificavano clamore,però credo anche che il differente discorso mediatico dell'epoca favorisse il fenomeno parastatale,dal quale il tifoso faceva più fatica a difendersi.Ma anche gli addetti ai lavori erano più propensi all'abbaglio,ho visto una Domenica Sportiva in cui davano più o meno del bidone a un Falcao appena arrivato,magari non li conoscevano proprio i suoi trascorsi.Come viceversa tante volte credo ci fossero bagni di folle che prescindessero appunto dalle informazioni e dal valore effettivo del giocatore di turno,segno che la passione non fosse troppo collegata a un discorso tecnico,quanto piuttosto a percezioni di carattere personale.Il Calcio aveva un peso specifico nel tessuto sociale del Paese superiore ad adesso,un discorso che prescinde dai soldi.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Tranchée d'Arenberg » martedì 22 agosto 2017, 13:12

quasar ha scritto:[.
Tornare ad una serie A a 16 squadra sarebbe già un buon inizio. Il livello del torneo ne gioverebbe.
Almeno eviteremo di assistere a campionati "spezzati" in 2 tronconi, con le ultime 5-6 squadre che oramai da tempo disputano un campionato a parte che non ha nulla a che vedere con la Seria A.


Questa sarebbe una cosa da fare già domattina, ovvero già a partire dalla prossima stagione. Le ultime annate stanno evidenziando un allargamento del gap tra le prime 5-6 formazioni e le ultime 5-6 che non è più sostenibile. L'anno scorso le 6-7 squadre che stazionavano a metà della classifica sono andate in vacanza a febbraio, tanto era grande il vantaggio sulle ultime.
Sarà un caso, ma l'inizio del declino della Serie A avviene proprio in concomitanza con il passaggio da 18 a 20 squadre. Tra l'altro col campionato a 18 ne scendevano 4, oggi che le squadre son 20, ne scendono 3. Ciò inequivocabilmente significa che oggi è molto più facile salvarsi rispetto a 15 anni fa. Se prima per non retrocedere era necessaria una certà qualità della squadra, oggi ce la fai con molto meno. Questa condizione ovviamente si riflette sulla qualità dell'intero campionato, che non si misura solo sul valore delle prime squadre.
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
 
Messaggi: 12563
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 13:35

White Mamba ha scritto:qualcuno si è già espresso in modo interessante, tipo quasar, vorrei sapere le vostre.


Onestamente non penso ci sia soluzione,anche perché non ho ben afferrato neppure quali sarebbero i problemi,sono discorsi in fin dei conti affini a tutti i campionati di vertice,se non forse solo la nostalgia.Per esempio io sono legato agli 80,le squadre avevano identità,si poteva fare programmazione,i giocatori dei settori giovanili avevano modo di essere inseriti senza problemi,e gli stranieri erano generalmente non solo un valore aggiunto di carattere tecnico,ma rappresentavano anche il discorso mediatico centrale delle estati di calciomercato,dando grande occasione di discussione.Ma con il vincolo,con la libera circolazione delle persone in possesso di un contratto di lavoro,come la mettiamo?Alle venti squadre si è arrivati anche perché al momento,oltre alla voglia di allargare la torta,cosa che si è dimostrata più complessa di quanto sembrasse,c'erano i soldi per avere tutto il taleto necessario a riempirle.Motivazione che poi era alla base della riduzione a 16 dopo la chiusura delle frontiere.Buoni provvedimenti degli ultimi anni,quali l'imposizione del numero minimo di giocatori dal settore giovanile e del limite di 25 mutuate dai tedeschi,tutte idee bollate come cazzate dai fenomeni di turno solo perché arrivate dal cattivo Tavecchio,viceversa si stanno dimostrando ottime e dato una decisa sterzata al Calcio italiano,con tanti giovani che stanno trovando spazi prima preclusi senza ragione.Qual è un tuo modello,sei legato,rimpiangi ecc.?
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Winter » martedì 22 agosto 2017, 13:45

Mercato che si chiude il 15 agosto (eliminazione della finestra invernale)
numero massimo di giocatori ventuno per squadra
eliminazione della figura del procuratore (o almeno eliminazione dei bonus su vendite ecc)
validità dei contratti
ritorno a 18 squadre con 4 retrocessioni
Coppa Italia in partita unica con tutte le squadre italiane partecipanti
limitazione del numero degli stranieri, massimo 5 x squadra
Winter
 
Messaggi: 10949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 13:47

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
quasar ha scritto:[.
Tornare ad una serie A a 16 squadra sarebbe già un buon inizio. Il livello del torneo ne gioverebbe.
Almeno eviteremo di assistere a campionati "spezzati" in 2 tronconi, con le ultime 5-6 squadre che oramai da tempo disputano un campionato a parte che non ha nulla a che vedere con la Seria A.


Questa sarebbe una cosa da fare già domattina, ovvero già a partire dalla prossima stagione. Le ultime annate stanno evidenziando un allargamento del gap tra le prime 5-6 formazioni e le ultime 5-6 che non è più sostenibile. L'anno scorso le 6-7 squadre che stazionavano a metà della classifica sono andate in vacanza a febbraio, tanto era grande il vantaggio sulle ultime.
Sarà un caso, ma l'inizio del declino della Serie A avviene proprio in concomitanza con il passaggio da 18 a 20 squadre. Tra l'altro col campionato a 18 ne scendevano 4, oggi che le squadre son 20, ne scendono 3. Ciò inequivocabilmente significa che oggi è molto più facile salvarsi rispetto a 15 anni fa. Se prima per non retrocedere era necessaria una certà qualità della squadra, oggi ce la fai con molto meno. Questa condizione ovviamente si riflette sulla qualità dell'intero campionato, che non si misura solo sul valore delle prime squadre.


Con 1-2 che devi far salire per forza,ne fai retrocedere in un colpo solo,matematica alla mano,non meno di 5-6?Un progetto di questo tipo lo realizzi in 3 anni,se ti va bene.Tavecchio dice che non ha proprio soluzione,l'ha già proposta e gliel'hanno respinta tutte le piccole.

Nel Basket pensa sono arrivati alla soluzione della singola retrocessione,che da una parte può dar vita a partite banali calmierate se vogliamo dal discorso dei play off cui accedono in 8 su 16.ma d'altra parte permette anche di evitare quel terribile salasso che rappresenta una retrocessione,da troppi sottovalutato.Gli americani poi la retrocessione non l'hanno mai nemmeno presa in considerazione e mi pare campino bene lo stesso.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Winter » martedì 22 agosto 2017, 13:47

Admin ha scritto:Ma dicesti "che noia" anche al quinto (o quello che era... lasciamo stare, proprio oggi...) di fila dell'Inter? :bll:

Comunque mi par chiaro che sì, il calcio mostri un po' troppo la corda. Miserie da fine impero... ancora sono sconvolto dall'aver appreso (proprio su questo forum) l'entità delle commissioni dei Raiola di turno? Ma sarà un sistema serio? È pieno di storture, si vede a occhio nudo che non potrà reggere all'infinito.

Ma un sistema di finanziamento basato sul giocato delle scommesse come lo vedreste?

Io non tifo inter x vincere cinque scudetti di fila
nei primi 25 anni di tifo ne ho visto vincere uno solo :D
Preferirei vedere più equilibrio
Winter
 
Messaggi: 10949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Tranchée d'Arenberg » martedì 22 agosto 2017, 13:52

Montana Miller ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
quasar ha scritto:[.
Tornare ad una serie A a 16 squadra sarebbe già un buon inizio. Il livello del torneo ne gioverebbe.
Almeno eviteremo di assistere a campionati "spezzati" in 2 tronconi, con le ultime 5-6 squadre che oramai da tempo disputano un campionato a parte che non ha nulla a che vedere con la Seria A.


Questa sarebbe una cosa da fare già domattina, ovvero già a partire dalla prossima stagione. Le ultime annate stanno evidenziando un allargamento del gap tra le prime 5-6 formazioni e le ultime 5-6 che non è più sostenibile. L'anno scorso le 6-7 squadre che stazionavano a metà della classifica sono andate in vacanza a febbraio, tanto era grande il vantaggio sulle ultime.
Sarà un caso, ma l'inizio del declino della Serie A avviene proprio in concomitanza con il passaggio da 18 a 20 squadre. Tra l'altro col campionato a 18 ne scendevano 4, oggi che le squadre son 20, ne scendono 3. Ciò inequivocabilmente significa che oggi è molto più facile salvarsi rispetto a 15 anni fa. Se prima per non retrocedere era necessaria una certà qualità della squadra, oggi ce la fai con molto meno. Questa condizione ovviamente si riflette sulla qualità dell'intero campionato, che non si misura solo sul valore delle prime squadre.


Con 1-2 che devi far salire per forza,ne fai retrocedere in un colpo solo,matematica alla mano,non meno di 5-6?Un progetto di questo tipo lo realizzi in 3 anni,se ti va bene.Tavecchio dice che non ha proprio soluzione,l'ha già proposta e gliel'hanno respinta tutte le piccole.

Nel Basket pensa sono arrivati alla soluzione della singola retrocessione,che da una parte può dar vita a partite banali calmierate se vogliamo dal discorso dei play off cui accedono in 8 su 16.ma d'altra parte permette anche di evitare quel terribile salasso che rappresenta una retrocessione,da troppi sottovalutato.Gli americani poi la retrocessione non l'hanno mai nemmeno presa in considerazione e mi pare campino bene lo stesso.


Si, hai ragione da vendere :) In realtà io intendevo come immediato il passaggio a 18 squadre. Non ho specificato :)
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
 
Messaggi: 12563
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 22 agosto 2017, 14:00

Il procuratore ci vuole,uno in scadenza mica si può andare a proporre da solo come un disgraziato.Lo scrissi un po' di tempo fa e uno che la sa mi diede del comunista,solo il Calcio lavora sulla compravendita,forse da eliminare e alla radice di tanti problemi,discorso che viene buono giusto alle figure parassitarie del carrozzone.Poi visto che i contratti divengono fuori mercato molto velocemente,casualmente sempre per difetto e casualmente sempre a favore dei calciatori e dei loro procuratori,sarebbe forse il caso di accorciarli non oltre il triennale,come nel Ciclismo e in tutti gli sport.I soliti trogloditi americani,per ovviare a un problema di identità,fanno sì che l'ultima squadra del giocatore possa offrire più soldi di una entrante.Nel contesto del Calcio europeo altrimenti sarebbe un bel casino...e già così...
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » mercoledì 23 agosto 2017, 0:15

Gli anni '80 furono veramente l'apice del calcio italiano. Lo scudetto fu vinto da 7 squadre diverse nel decennio '82-'91, ovvero dall'indomani del Mondiale (vera pietra angolare) in poi. 7 squadre diverse in 10 anni! Dal '91 a oggi solo 3 squadre si sono divise 24 scudetti su 27, e sono sfuggiti solo i due a cavallo del millennio (vinti a carissimo prezzo - anche per il contribuente, poi, diciamola tutta - dalle romane) e quello revocato a chi sappiamo (e quindi sarebbero 25 su 27, tutto sommato...).

Nei primi due-tre anni dalla riapertura delle frontiere arrivarono davvero tante carabattole (Caraballo-ttole :D ) dall'estero, ovviamente non c'era la conoscenza che c'è oggi, e ci si affidava spesso (specie le piccole) a intermediari tutti da inventariare... però dall'introduzione del secondo straniero e negli anni dei due giocatori esteri (quello che fu davvero il lustro d'oro, '82-'87) la qualità crebbe esponenzialmente. E fu proprio quello il periodo in cui gli sponsor (introdotti pure quelli nell'80) iniziarono a sganciare maggiore moneta sonante, investimenti figli della vittoria al Mundial.

Però è vero quello che dice quasar, colpi di testa non se ne facevano poi troppi... l'Udinese sistemò Zico in una sorta di castello con 20 stanze (ricordo un servizio ad hoc del mitico Intrepido Sport, che all'epoca divoravo)... ma bastarono questi omaggetti e pochi miliardi per portarlo nella provincia friulana, in un'epoca in cui un "povero" brasiliano poteva pensare "ma davvero si può guadagnare così tanto col pallone?". Maradona nel 1984 fu il nuovo giocatore più pagato al mondo, 16 miliardi sborsò il Napoli per comprarlo dal Barcellona (ingaggio escluso, mi pare... o forse incluso, addirittura).

Faccio un piccolo parametro: all'epoca un operaio guadagnava circa 800mila lire, grosso modo... se ci fosse la stessa proporzione oggi coi 220 milioni di Neymar l'operaio di cui sopra dovrebbe guadagnare 11mila euro al mese (oppure il calciatore più caro al mondo dovrebbe costare 20 milioni di euro). Credo che questo dica tutto del fatto che non ci troviamo di fronte a un cambio di marcia del calcio, ma del sistema mondo. E mi pare che abbiamo tutti talmente tante controprove di ciò, ogni giorno, che non occorrono troppe altre argomentazioni a supporto di tale tesi.

Il calcio è la faccia più o meno divertente del turbocapitalismo. Addirittura più degli sport USA, perché lì, seppur nell'élite oligarchica che li rappresenta, un minimo di democraticità c'è.

Ed è inutile dire no: le cose sono cambiate radicalmente col Banana e in Italia, e da lì scuola per l'Europa e il mondo. Lo spartiacque fu quel quinquennio maledetto, furono i 90 miliardi per Lentini, furono le tre (TRE! Da undici l'una... certo nella terza forse avrebbero giocato un paio di primavera... ma si sarebbero salvati comodamente... la seconda poteva lottare se non per lo scudetto per il podio) squadre schierabili (e ricordo "fior" di giornalisti sbavare al cospetto di tale potenza), fu De Napoli strappato al Napoli per fargli fare panchina tutto l'anno, fu il togliere i giocatori forti alle rivali non per rinforzarsi, ma per indebolire quelle, fu il riversare nel pallone tanti più soldi di quelli che effettivamente sarebbero serviti. Alla fine di detto quinquennio eravamo già alla vigilia delle "sette sorelle", intanto Bosman aveva già mandato all'aria tutto il sistema fin lì conosciuto.

"La ricreazione è finita", disse sapidamente l'Avv. all'indomani di Italia '90, ma lui stesso non aveva idea di quanto incredibilmente profonda e lungimirante fosse quella battuta.

Soluzioni? Onestamente, chissenefrega. Tutto ha un tempo. Una volta un'altra mente brillante del pallone (purtroppo troppo destrorso per i miei gusti), mi riferisco all'uomo che condivide il talamo con Martina Colombari, disse "non credo che tra 100 anni il calcio esisterà ancora". Ha (aveva) ragione lui.

Perché cercare soluzioni per qualcosa che, nelle nostre menti da bambini, ha già avuto il suo apice 30 anni fa? Nulla ci riporterà a quella roba. Nulla ci riporterà all'euforia (dice bene quasar) della casellina "Trattative" nei tabelloni del calciomercato dell'epoca.

Campionato a 16? Un po' troppo ristretto, Winter, con 18 andrebbe già di lusso, ma poi avremmo una partita in meno da spalmare al lunedì sera, una settimana sì e una no... 4 retrocessioni? Ricordo che si scese a 3 per dare maggiore stabilità al campionato, fu una battaglia sposata da Galliani... lo invocavano le piccole... vincoli, tetti, numeri minimi e massimi? Si scontrerebbero con le norme comunitarie, come minimo. Fattibilità, poca.

E allora lasciamo scorrere. Abbiamo tutti le nostre madeleine, i nostri Barbas&Pasculli, e Rozzi&Anconetani, e gavettoni a Bisteccone, e Maradona, e Paolo Valenti e Necco&Vasino... e a N'Koulou tutto il resto. :hippy:
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » mercoledì 23 agosto 2017, 0:38

Admin ha scritto:Ed è inutile dire no: le cose sono cambiate radicalmente col Banana e in Italia, e da lì scuola per l'Europa e il mondo. Lo spartiacque fu quel quinquennio maledetto, furono i 90 miliardi per Lentini, furono le tre (TRE! Da undici l'una... certo nella terza forse avrebbero giocato un paio di primavera... ma si sarebbero salvati comodamente... la seconda poteva lottare se non per lo scudetto per il podio) squadre schierabili (e ricordo "fior" di giornalisti sbavare al cospetto di tale potenza), fu De Napoli strappato al Napoli per fargli fare panchina tutto l'anno, fu il togliere i giocatori forti alle rivali non per rinforzarsi, ma per indebolire quelle, fu il riversare nel pallone tanti più soldi di quelli che effettivamente sarebbero serviti. Alla fine di detto quinquennio eravamo già alla vigilia delle "sette sorelle", intanto Bosman aveva già mandato all'aria tutto il sistema fin lì conosciuto.


Che poi, onestà intellettuale impone di riconoscere che se non fosse stato S.B., sarebbe stato qualcun altro qualche anno dopo... la sostanza non sarebbe cambiata, proprio perché il calcio è un ingranaggio minore di volani maggiori e superiori.

Però, per dire, stagione di grazia 1993-1994 (rosa presa da Wiki e assemblata alla men peggio)
Rossi; Tassotti, Costacurta, Baresi, Maldini; Donadoni, Albertini, Boban, Savicevic; Van Basten, Papin
Ielpo; Panucci, Galli, Desailly, Nava; Eranio, De Napoli, Al. Orlando, Lentini; B. Laudrup, Massaro
Antonioli; Sadotti, Verga, X, X; Guerzoni, An. Carbone, Cozza, X; Raducioiu, Simone (le X sono per i primavera)

Ma dai, ma che roba... :hammer:
(E avevano appena venduto Rijkaard e Gullit).
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » mercoledì 23 agosto 2017, 0:59

Solo 5 anni prima, l'Inter faceva tutti i record con la seguente rosa:

Zenga; Bergomi, Ferri, Mandorlini, Brehme; Al. Bianchi, Matthäus, Matteoli, Berti; Serena, Diaz
Malgioglio; Baraldi, Nobile, Rivolta, Verdelli; G. Baresi, Fanna, Galvani, Gentilini, Rocco; Ciocci, Morello, Paolino

Non c'era un solo giocatore della panchina che sarebbe stato titolare in un'altra squadra tra le prime 6-7 del campionato. Infatti fu un campionato a suo modo singolare, perché davvero quell'Inter non aveva un dodicesimo uomo, ed ebbe la ventura di vivere una stagione senza un solo infortunio tra i titolari, evento più unico che raro.
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Admin » mercoledì 23 agosto 2017, 1:11

L'argomento mi appassiona... :D

Guarda te questa tabella, ma è una cosa incredibile!
inter8889.jpg
inter8889.jpg (36.83 KiB) Osservato 891 volte


Su 34 partite, 11 giocatori sopra le 30 presenze... uno era Baresi, ok, ho sbagliato prima, era lui il 12esimo, nel senso che subentrò praticamente in tutte le partite (ma confermo che quell'anno non avrebbe fatto il titolare in nessun'altra squadra tra le prime sei-sette). Mandorlini non arriva a 30 perché nella prima parte di campionato Trapattoni era indeciso se schierare lui o Verdelli (il quale infatti tocca le 20). Agli altri, briciole: Fanna e Morello qualche subentro a Bianchi... stop. (Ciocci e Nobile furono venduti a novembre). Turnover parola ignota. [Gran fattore C, onestamente, ché se si rompeva un tedesco, o una punta, o uno del trittico della difesa di Vicini, hai voglia a piangere; fattore C o bravi i medici, vassapè; stagione comunque in tutti i sensi unica].

Ora dico: ma è o non è uno sport completamente diverso, questo da quello?
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11358
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » mercoledì 23 agosto 2017, 3:29

Avere Guardiola in squadra è proprio un affare,ai tempi del Barcellona appena arrivato ha fatto vendere Ronaldinho perché ritenuto finito.Poi ha avuto rapporti privilegiati con quel bidone di Yaya Toure,ha fatto scambiare Eto'o,che al Barcellona com'è noto ha dato pochissimo per Ibrahimovic,mandaro subito al Milan con una minus valenza che buttala via.Al Bayern fa perdere Mandzukic perché non era adatto al suo gioco e pure Tony Kroos,sul quale spero non abbia troppe responsabilità,solo il più forte centrocampista del mondo.Già allora,nel 2014 da campione del mondo.Poi litiga pure con Schweinsteiger,bandiera della squadra che per profilo e carriera se la gioca con Pirlo e Xavi come più forte centrocampista degli ultimi 15 anni.Va al City e non contento rompe le palle di nuovo a Yaya Tourè,che nel frattempo è diventato così scarso da giocarsela con i 3 citati sopra e lo mette ai margini della squadra,fa cacciare Joe Hart (effettivamente scarso) per far svenare la squadra con Claudio Bravo,di cui si stufa subito e fa sostituire con Ederson,che giustamente paga il doppio.In 2 anni una spesa di 60 milioni per 1 portiere più Joe Hart,che sarà scarso quanto volete,ma darlo a gratis quando è il portiere titolare della Nazionale non è proprio da furbi lo stesso.Quasi 60 milioni per il giovane centrale di difesa Stones,ma poi cerca Bonucci e chissà chi altro.Infine la chicca estiva di mettere 142 milioni o quelli che sono per i terzini,di cui 1 potrebbe fare molta panchina.E Kolarov,un trattore,più forte di tutti gli altri messi assieme,regalato alla Roma.Magari è antipatico pure lui.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

UNREAD_POSTdi Montana Miller » mercoledì 23 agosto 2017, 3:42

Admin ha scritto:Campionato a 16?


L'ideale sarebbe avere sempre dentro le grandi città,altrimenti ha ragione Lotito...
Il discorso non è solo di qualità dello spettacolo,i diritti televisivi hanno una logica territoriale e squadre dal bacino di utenza basso di soldi ne portano pochi,per cui se anche riporti a 16 squadre il torneo non ci si rimette poi più di tanto.

Con le logiche odierne possono sembrare poca roba 2 soli cambi,per quella di allora Beppe Baresi e Fanna erano due cambi extra lusso:titolari fino all'anno precedente e multi ruolo,il primo veniva schierato anche dall'inizio perché c'era l'idea di dover difendere a uomo sui 10 avversari più bravi,da Maradona a Baggio o Mancini.Fanna era assolutamente ambidestro,i suoi cross erano fantastici.Molto sottovalutato.L'essere stato della stessa epoca di Bruno Conti,al quale aggiungere lo stesso Causio e infine pure Donadoni non l'ha avvantaggiato nel giudizio.

Il corrispondente di 90° minuto più bravo era Franco Zuccalà,anche lui molto sottovalutato e molto simpatico...alla sua mamma.Forse.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Ti amo campionato (perché non sei falsato) ed. 2017-2018

simila

simila
 

Prossimo

Torna a Off Topic

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti