Giro in Israele : pro e contro.

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 11376
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda barrylyndon » mercoledì 8 novembre 2017, 10:30

Chissa' noi, inconsapevolmente, nella vita di ogni giorno, alimentiamo l'economia di stati dittatoriali...o poco limpidi.


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html


jumbo
Messaggi: 3859
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 9:42

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda jumbo » mercoledì 8 novembre 2017, 11:13

Magari si beccheranno anche una causa per aver utilizzato senza permesso il marchio del Giro.



pereiro2982
Messaggi: 1332
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 14:18

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pereiro2982 » mercoledì 8 novembre 2017, 11:39

lasciando stare come la penso su israele

per il giro le proteste su gerusalemme fanno da cassa di risonanza per l'evento giro credo che questa edizione sara epocale
insomma dal punto di vista Money non si potrebbe chiedere di meglio



Avatar utente
pacho
Messaggi: 2377
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 18:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pacho » mercoledì 8 novembre 2017, 13:35

vergognosa l'idea di fare partire il Giro in uno "stato" fascista che sta applicando lo sterminio di massa sostenuto dai compari oltreoceano da oltre 60 anni.

Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Trullo
Messaggi: 68
Iscritto il: martedì 23 maggio 2017, 11:26

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Trullo » mercoledì 8 novembre 2017, 16:52

Non ho capito come si concilia la partenza da Israele con la presenza delle squadre aventi sede legale nei paesi del Golfo Persico che non riconoscono Israele




White Mamba
Messaggi: 702
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 10:27

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda White Mamba » mercoledì 8 novembre 2017, 17:20

:dollar:



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Maìno della Spinetta » mercoledì 8 novembre 2017, 18:49

Trullo ha scritto:Non ho capito come si concilia la partenza da Israele con la presenza delle squadre aventi sede legale nei paesi del Golfo Persico che non riconoscono Israele


come si concilia legalmente? Il riconoscimento ha solo valore dichiarativo secondo il diritto internazionale. Una sentenza di divorzio di un giudice della Transnistria è eseguita in Ucraina. Una sentenza che dichiara la nullità di un contratto taiwanese è applicata da uno stato (96%) che non riconosce Taiwan. Quindi, società sponsorizzate dai Paesi del Golfo possono agire in Israele senza problemi.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Winter » mercoledì 8 novembre 2017, 18:52

Trullo ha scritto:Non ho capito come si concilia la partenza da Israele con la presenza delle squadre aventi sede legale nei paesi del Golfo Persico che non riconoscono Israele

ma uae ha sede a Lugano. .
poi han già detto che non c son problemi sia per bahrein e uae

Chiedo Taiwan non è riconosciuta dalla Cina. .I team legati a Merida e Giant non mi pare abbiano mai avuto problemi



Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Winter » mercoledì 8 novembre 2017, 18:56

pragserfranz ha scritto:invevce asservire il giro alla propaganda israeliana va bene? era logico che certe scelte rischiassero di attirare proteste e contestazioni...

Nei vari cellulari o computer c son parti che vengono da aziende israeliane
Perché non vanno a protestare contro Samsung Apple e compagnia bella
al posto di rompere le balle al giro



pragserfranz
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 15 luglio 2014, 6:14

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pragserfranz » mercoledì 8 novembre 2017, 20:25

Winter ha scritto:
pragserfranz ha scritto:invevce asservire il giro alla propaganda israeliana va bene? era logico che certe scelte rischiassero di attirare proteste e contestazioni...

Nei vari cellulari o computer c son parti che vengono da aziende israeliane
Perché non vanno a protestare contro Samsung Apple e compagnia bella
al posto di rompere le balle al giro


Non preoccuparti che le balle questi le rompono a tutti... ecco qui una lista di campagne di boicottaggio attive:
HEWLETT PACKARD
SODA STREAM
ACEA-MEKOROT
PIZZAROTTI
DATTERI DEGLI INSEDIAMENTI NEI T.O.
INDUSTRIA MILITARE
INDUSTRIA FARMACEUTICA

se RCS avesse avuto un briciolo di senso di responsabilità avrebbe evitato di diventare strumento nelle mani di un governo oppressivo e di umiliare così i valori dello sport creando essa stessa le condizioni per essere contestata e criticata per una scelta alquanto discutibile



Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Winter » mercoledì 8 novembre 2017, 20:53

Io ho provato un pò a cercare in rete chi c è dietro l organizzazione del giro in Israele
Le persone chiave ecc
nel tuo sito non c è nulla
non c è nessuna analisi
O sbaglio?

Per chiedere di boicottare un evento importante come il giro..mi aspetterei qualcosa di più di un manifesto



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6985
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » mercoledì 8 novembre 2017, 20:54

Il Giro è un'azienda non un'organizzazione a tutela dei diritti o della morale.....Israele sgancia una barca di soldi? Si parte da lì


FCC 2017/18:; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, DVV Trofee t. 3, Campionato del Mondo Donne Elite

Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Winter » mercoledì 8 novembre 2017, 21:01

pragserfranz ha scritto:
Winter ha scritto:
pragserfranz ha scritto:invevce asservire il giro alla propaganda israeliana va bene? era logico che certe scelte rischiassero di attirare proteste e contestazioni...

Nei vari cellulari o computer c son parti che vengono da aziende israeliane
Perché non vanno a protestare contro Samsung Apple e compagnia bella
al posto di rompere le balle al giro


Non preoccuparti che le balle questi le rompono a tutti... ecco qui una lista di campagne di boicottaggio attive:
HEWLETT PACKARD
SODA STREAM
ACEA-MEKOROT
PIZZAROTTI
DATTERI DEGLI INSEDIAMENTI NEI T.O.
INDUSTRIA MILITARE
INDUSTRIA FARMACEUTICA

se RCS avesse avuto un briciolo di senso di responsabilità avrebbe evitato di diventare strumento nelle mani di un governo oppressivo e di umiliare così i valori dello sport creando essa stessa le condizioni per essere contestata e criticata per una scelta alquanto discutibile

Protestare..realmente
Non con dei twitter



Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Winter » mercoledì 8 novembre 2017, 21:02

Walter_White ha scritto:Il Giro è un'azienda non un'organizzazione a tutela dei diritti o della morale.....Israele sgancia una barca di soldi? Si parte da lì

Appunto
fosse uno stato
ma un'azienda privata



giorgio ricci
Messaggi: 1822
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 12:44

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda giorgio ricci » mercoledì 8 novembre 2017, 21:18

pereiro2982 ha scritto:lasciando stare come la penso su israele

per il giro le proteste su gerusalemme fanno da cassa di risonanza per l'evento giro credo che questa edizione sara epocale
insomma dal punto di vista Money non si potrebbe chiedere di meglio


Qui vale un famoso assunto: se ce l'hai nel .bip. , non muoverti o farai il gioco del nemico. :D



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1069
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda nemecsek. » mercoledì 8 novembre 2017, 21:35

pragserfranz ha scritto:probabilmente non interesserà a molti ma la mobilitazione contro la partenza del giro da israele sta crescendo....
https://bdsitalia.org/index.php/campagne/sportivo/2328-non-pedalate-per-i-crimini-israeliani-dite-al-giro-d-italia


Campagna Palestinese per il Boicottaggio Accademico e Culturale di Israele (PACBI)

.. il nome fa un po' ridere... :D

vabuò

mandate le letterine a Vegni e Urbanocairo

hai visto mai che cambiano idea

:angelo:


...mai trovato positivo...
sto a parlà de Lance, brò... :diavoletto:

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1069
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda nemecsek. » mercoledì 8 novembre 2017, 21:38

Immagine

eppoi dicheno che il liceo artistico so anni buttati, dicheno... :D


...mai trovato positivo...
sto a parlà de Lance, brò... :diavoletto:

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6985
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » mercoledì 8 novembre 2017, 21:42

Chissà che ne pensa Bling del fatto di far parte di quel manifesto :diavoletto:


FCC 2017/18:; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, DVV Trofee t. 3, Campionato del Mondo Donne Elite

Avatar utente
Pafer1
Messaggi: 410
Iscritto il: venerdì 19 settembre 2014, 19:54

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Pafer1 » mercoledì 8 novembre 2017, 21:44

Walter_White ha scritto:Chissà che ne pensa Bling del fatto di far parte di quel manifesto :diavoletto:


A Montecassino :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:



pragserfranz
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 15 luglio 2014, 6:14

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pragserfranz » mercoledì 8 novembre 2017, 21:58

Walter_White ha scritto:Il Giro è un'azienda non un'organizzazione a tutela dei diritti o della morale.....Israele sgancia una barca di soldi? Si parte da lì


per lo stesso principio ci siamo cuccati nefandezze come le olimpiadi nella germania nazista, i mondiali di calcio e la finale di davis nell'argentina e nel cile dei desaparecidos, e tante altre belle amenità, se davanti ai soldi ci si tura il naso bisogna anche prepararsi alle proteste di chi ritiene tuttociò immorale, una posizione quella di rcs sbagliata dal punto di vista della ricerca del massimo consenso (nonostante il tentativo di mistificare la realtà di un evento come il giro asservito alla legittimazione delle politiche di occupazione israeliana con la patetica storiella di Bartali....basta leggere giornali israeliani in lingua inglese per svelare il senso che il governo di tel aviv da alla grande partenza, di bartali non c'è traccia...), perchè è evidente che schierarsi di fatto a fianco del governo israeliano alienerà alla corsa la simpatia di chi è sensibile ai diritti del popolo palestinese.

lo avevo già detto tempo fa, il giro avrebbe potuto e dovuto puntare ad unire i due popoli, concordando con governo isrealiano e autorità palestinese un percorso condiviso, sarebbe stato un fatto storico, nel solco della pace tanto sbandierata, di portata mondiale. ed avrebbe regalato al giro una visibilità davvero planetaria...



jumbo
Messaggi: 3859
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 9:42

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda jumbo » mercoledì 8 novembre 2017, 22:41

Non si può chiedere al Giro di fare battaglie contro uno Stato riconosciuto dalla maggior parte dei paesi del mondo.
Ammesso e non concesso il paragone, il problema del nazismo non lo si sarebbe risolto boicottando le Olimpiadi del '36.
È stato creato un altro topic apposta per le questioni extrasportive legate alla partenza in Israele.



pragserfranz
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 15 luglio 2014, 6:14

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pragserfranz » giovedì 9 novembre 2017, 6:38

jumbo ha scritto:Non si può chiedere al Giro di fare battaglie .
Ammesso e non concesso il paragone, il problema del nazismo non lo si sarebbe risolto boicottando le Olimpiadi del '36.
È stato creato un altro topic apposta per le questioni extrasportive legate alla partenza in Israele.


due questioni

la prima: BDS non chiede a RCS di aderire a campagne di boicottaggio "contro uno Stato riconosciuto dalla maggior parte dei paesi del mondo", ma di non farsi strumento delle politiche celebrative della potenza del governo israeliano, che sono due cose ben diverse...
per quanto mi riguarda l'idea che avevo espresso di un percorso condiviso con governo israeliano e autorità palestinese avrebbe dato al giro quel senso di pace, fratellanza ed universalità che avrebbe riscosso interesse e consensi unanimi nel mondo, evitando a rcs di infilarsi in questa situazione;

la seconda: trovo in rete e posto la notizia dell'avvio di una campagna di mobilitazione per chiedere a rcs di rinunciare alla grande partenza da gerusalemme, un argomento che mi pare perfettamente attinente al topic "Giro 2018" e leggo commenti sarcastici, reazioni infastidite, richieste di andare a dibatterne da un'altra parte ...
nelle ultime pagine ho letto numerosi post di "analisi" sulle elezioni regionali siciliane in relazione a possibili cambi di percorso e nessuno si è sognato di bollare certi interventi come extrasportivi, con conseguente richiesta di "esilio" in off-topic, dove sta la differenza?

mi chiedo: il problema è l'argomento o è chi lo esprime?



jumbo
Messaggi: 3859
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 9:42

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda jumbo » giovedì 9 novembre 2017, 7:24

Il problema è che quando per un argomento è stato creato un topic apposito è corretto parlarne lì.
Sulle elezioni regionali ci sono stati due o tre interventi, e peraltro non si parlava di Musumeci o M5S, ma del possibile impatto sul tracciato (quindi non OT).
Su questa iniziativa, che non ha nessun impatto sul tracciato visto che RCS se ne fregherà tranquillamente, l'OT ha già prodotto parecchi interventi. L'oggetto degli interventi non è il percorso e nemmeno il Giro, ma la pubblicità per l'iniziativa di questo gruppo.



pragserfranz
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 15 luglio 2014, 6:14

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pragserfranz » giovedì 9 novembre 2017, 8:26

jumbo ha scritto:Il problema è che quando per un argomento è stato creato un topic apposito è corretto parlarne lì.
Sulle elezioni regionali ci sono stati due o tre interventi, e peraltro non si parlava di Musumeci o M5S, ma del possibile impatto sul tracciato (quindi non OT).
Su questa iniziativa, che non ha nessun impatto sul tracciato visto che RCS se ne fregherà tranquillamente, l'OT ha già prodotto parecchi interventi. L'oggetto degli interventi non è il percorso e nemmeno il Giro, ma la pubblicità per l'iniziativa di questo gruppo.


seguo questo forum da molti anni, di OT (e per te questo argomento è OT, non per me) ne ho letti in quantità e non mi sono mai sognato di intervenire per bacchettare qualcuno, neanche quando mi trovavo in disaccordo assoluto con le sue argomentazioni;

non è mia intenzione fare nessuna pubblicità ma segnalare questa iniziativa che, a mio avviso, potrebbe avere influenza sul giro anche con proteste in strada a maggio;

ho risposto nel merito a chi ha commentato superficialmente non per alimentare la discussione ma per precisare alcune affermazioni di altri utenti;

trovo davvero sgradevole che qualcuno si arroghi il diritto-privilegio di giudicare i contributi di questo o quell'utente, contributi che credo siano stati civili e, lo ribadisco, concernenti il topic;

infine, non è chi solleva la questione della grande partenza da israele che mescola sport e politica ma rcs con le sue decisioni, asservendo tracciato e messaggio della corsa rosa alla propaganda del governo di quel paese e attirando critiche e proteste, a mio avviso del tutto legittime.

quanto a me, come avevo detto in passato, a maggio preferirò pedalare piuttosto che "fare audience" ad un evento che svende il suo carattere di universalità per denaro, allineandosi alla propaganda di un governo che lede i diritti umani di un popolo intero



jumbo
Messaggi: 3859
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 9:42

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda jumbo » giovedì 9 novembre 2017, 9:19

Se per te fare propaganda politica (perchè è quello che stai facendo, non raccontare che stai avvisando con distacco di possibili proteste sulle strade del Giro l'anno prossimo) è allo stesso livello di OT di parlare di Froome per una pagina nel topic su Nibali, allora non ho più niente da dire.



Wolf
Messaggi: 1
Iscritto il: giovedì 9 novembre 2017, 12:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Wolf » giovedì 9 novembre 2017, 12:11

pragserfranz ha scritto:
Walter_White ha scritto:Il Giro è un'azienda non un'organizzazione a tutela dei diritti o della morale.....Israele sgancia una barca di soldi? Si parte da lì


per lo stesso principio ci siamo cuccati nefandezze come le olimpiadi nella germania nazista, i mondiali di calcio e la finale di davis nell'argentina e nel cile dei desaparecidos, e tante altre belle amenità, se davanti ai soldi ci si tura il naso bisogna anche prepararsi alle proteste di chi ritiene tuttociò immorale, una posizione quella di rcs sbagliata dal punto di vista della ricerca del massimo consenso (nonostante il tentativo di mistificare la realtà di un evento come il giro asservito alla legittimazione delle politiche di occupazione israeliana con la patetica storiella di Bartali....basta leggere giornali israeliani in lingua inglese per svelare il senso che il governo di tel aviv da alla grande partenza, di bartali non c'è traccia...), perchè è evidente che schierarsi di fatto a fianco del governo israeliano alienerà alla corsa la simpatia di chi è sensibile ai diritti del popolo palestinese.

lo avevo già detto tempo fa, il giro avrebbe potuto e dovuto puntare ad unire i due popoli, concordando con governo isrealiano e autorità palestinese un percorso condiviso, sarebbe stato un fatto storico, nel solco della pace tanto sbandierata, di portata mondiale. ed avrebbe regalato al giro una visibilità davvero planetaria...


invece le Olimpiadi in URSS o quelle recenti a Pechino andavano bene, vero?



Avatar utente
Otto Kruger
Messaggi: 344
Iscritto il: giovedì 20 luglio 2017, 16:50

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Otto Kruger » giovedì 9 novembre 2017, 12:38

Wolf ha scritto:
pragserfranz ha scritto:
Walter_White ha scritto:Il Giro è un'azienda non un'organizzazione a tutela dei diritti o della morale.....Israele sgancia una barca di soldi? Si parte da lì


per lo stesso principio ci siamo cuccati nefandezze come le olimpiadi nella germania nazista, i mondiali di calcio e la finale di davis nell'argentina e nel cile dei desaparecidos, e tante altre belle amenità, se davanti ai soldi ci si tura il naso bisogna anche prepararsi alle proteste di chi ritiene tuttociò immorale, una posizione quella di rcs sbagliata dal punto di vista della ricerca del massimo consenso (nonostante il tentativo di mistificare la realtà di un evento come il giro asservito alla legittimazione delle politiche di occupazione israeliana con la patetica storiella di Bartali....basta leggere giornali israeliani in lingua inglese per svelare il senso che il governo di tel aviv da alla grande partenza, di bartali non c'è traccia...), perchè è evidente che schierarsi di fatto a fianco del governo israeliano alienerà alla corsa la simpatia di chi è sensibile ai diritti del popolo palestinese.

lo avevo già detto tempo fa, il giro avrebbe potuto e dovuto puntare ad unire i due popoli, concordando con governo isrealiano e autorità palestinese un percorso condiviso, sarebbe stato un fatto storico, nel solco della pace tanto sbandierata, di portata mondiale. ed avrebbe regalato al giro una visibilità davvero planetaria...


invece le Olimpiadi in URSS o quelle recenti a Pechino andavano bene, vero?


Qua si parla di Giro d'Italia. Curioso come uno si iscriva a un forum di ciclismo e il suo primo post abbia un contenuto esclusivamente politico.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1069
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda nemecsek. » giovedì 9 novembre 2017, 12:48

Wolf ha scritto:
pragserfranz ha scritto:
Walter_White ha scritto:Il Giro è un'azienda non un'organizzazione a tutela dei diritti o della morale.....Israele sgancia una barca di soldi? Si parte da lì


per lo stesso principio ci siamo cuccati nefandezze come le olimpiadi nella germania nazista, i mondiali di calcio e la finale di davis nell'argentina e nel cile dei desaparecidos, e tante altre belle amenità, se davanti ai soldi ci si tura il naso bisogna anche prepararsi alle proteste di chi ritiene tuttociò immorale, una posizione quella di rcs sbagliata dal punto di vista della ricerca del massimo consenso (nonostante il tentativo di mistificare la realtà di un evento come il giro asservito alla legittimazione delle politiche di occupazione israeliana con la patetica storiella di Bartali....basta leggere giornali israeliani in lingua inglese per svelare il senso che il governo di tel aviv da alla grande partenza, di bartali non c'è traccia...), perchè è evidente che schierarsi di fatto a fianco del governo israeliano alienerà alla corsa la simpatia di chi è sensibile ai diritti del popolo palestinese.

lo avevo già detto tempo fa, il giro avrebbe potuto e dovuto puntare ad unire i due popoli, concordando con governo isrealiano e autorità palestinese un percorso condiviso, sarebbe stato un fatto storico, nel solco della pace tanto sbandierata, di portata mondiale. ed avrebbe regalato al giro una visibilità davvero planetaria...


invece le Olimpiadi in URSS o quelle recenti a Pechino andavano bene, vero?




A chi rodesse il culo per i diritti civili in generale, e per quelli delle donne in particolare, faccio notare da chi sono ingaggiati i due ciclisti italiani più rappresentativi.


...mai trovato positivo...
sto a parlà de Lance, brò... :diavoletto:

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2377
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 18:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda pacho » giovedì 9 novembre 2017, 12:56

è stato deciso di fare partire il Giro d'Italia in uno 'stato' criminale che stermina sistematicamente la popolazione civile palestinese, per appropriarsi della sua terra. Questo è vergognoso.
Questa è la realtà, il resto è fuffa e chi cerca di giustifcarlo con indegni 'argomenti' cerchiobottisti e qualunquisti è complice di questo massacro, come gli organizzatori del giro d'italia, sovvenzionato generosamente dai soldi pubblici...di una repubblica che dovrebbe essere nata dalle ceneri delle barbarie fasciste, fino a prova contraria.

Immagine
Immagine

A chi non gliene frena niente che dove venga fatto partire il giro, perchè lo sport è sport, deve baciare per terra che ha avuto culo di nascere nell'emisfero giusto. Qui la poltiica non c'entra nulla, è questione di umanità e buon senso, come molti dei post sopra sembrano non avere.

Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Trullo
Messaggi: 68
Iscritto il: martedì 23 maggio 2017, 11:26

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Trullo » giovedì 9 novembre 2017, 15:37

giorgio ricci ha scritto:Da quando io ho memoria non ho mai visto nessun giornale prendere una netta posizione contro ,neanche quando le nefandezze erano evidenti.
Anche quando ci fu la strage a Sabra e shatila , per i media sembrava un tragico evento ,non si capiva attribuibile va chi o cosa ,come un terremoto.

Non è così. O per lo meno scegli l'esempio sbagliato
La strage di Sabra e Chatila fu compiuta non dall'esercito israeliano, come alcuni erroneamente pensano, ma dalle miliie cristiane libanesi che intendevano vendicare il presidente libanese Gemayel assassinato da terroristi palestinesi in un attentato pochi giorni prima. Entrambi i fatti erano noti e assodati all'epoca, e descritti da stampa e TV italiane di ogni orientamento



Avatar utente
nino58
Messaggi: 8078
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda nino58 » giovedì 9 novembre 2017, 21:37

Trullo ha scritto:
giorgio ricci ha scritto:Da quando io ho memoria non ho mai visto nessun giornale prendere una netta posizione contro ,neanche quando le nefandezze erano evidenti.
Anche quando ci fu la strage a Sabra e shatila , per i media sembrava un tragico evento ,non si capiva attribuibile va chi o cosa ,come un terremoto.

Non è così. O per lo meno scegli l'esempio sbagliato
La strage di Sabra e Chatila fu compiuta non dall'esercito israeliano, come alcuni erroneamente pensano, ma dalle miliie cristiane libanesi che intendevano vendicare il presidente libanese Gemayel assassinato da terroristi palestinesi in un attentato pochi giorni prima. Entrambi i fatti erano noti e assodati all'epoca, e descritti da stampa e TV italiane di ogni orientamento


Rappresaglia di seicento morti da parte dei maroniti e con gli (allora) occupanti israeliani che stettero a guardare più o meno come gli olandesi a Srebrenica.
Con evidenti maggiori complicità.
Su Trullo, non facciamo le verginelle.
Certo, a Gaza fu usato pure il fosforo ma non è che in Libano sono andati con i fiori nei cannoni.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

giorgio ricci
Messaggi: 1822
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 12:44

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda giorgio ricci » giovedì 9 novembre 2017, 23:24

C'è pure un bellissimo film animato , Valzer con Bashir , che parla di quei fatti.
Da quel film si capisce come la strage è stata oggetto di un certa autocritica e imbarazzo da parte perlomeno delle classi più elevate della popolazione Israeliana.
Parlare delle truppe israeliane di Sharon come non responsabili di Sabra e Chatila mi sembra ipocrita .
Sono stati a guardare , ma sapevano benissimo che sarebbe successo. In una situazione così incancrenita ci sta pure questo , ma non dovrebbe essere strumentalizzato



giorgio ricci
Messaggi: 1822
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 12:44

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda giorgio ricci » giovedì 9 novembre 2017, 23:34

Comunque quelle foto sono tristissime. Quando andai in Israele nel 99 c'era Barak , si respirava un aria di tregua, in TV trasmettevano i suoi discorsi pieni di buona volontà, ma parlando con la gente , si capiva benissimo che avrebbe perso le elezioni. Dopo , con Sharon la situazione era talmente assurda che il Vaticano prese una posizione durissima verso Israele , tramite l'Osservatore Romano, e anche da parte dei media nazionali scaturiva imbarazzo, ma poi tutto venne messo a tacere.
Per quel che riguarda il Giro posso dire che 'pecunia non olet', ,



l'Orso
Messaggi: 4419
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda l'Orso » giovedì 23 novembre 2017, 11:53

Il Giro non è ancora stato presentato se appunto per la partenza e le rogne son già sostanzione.... e aumentano:
http://www.tuttobiciweb.it/index.php?page=news&cod=106898

A prescindere dal mio pensiero sull'utilizzo dello sport come propaganda politica (e quì come livello siam ben oltre al "fù" "giro della padania"), o Vegni e il commissionante troveranno, e pure velocemente, il modo di "farsi voler bene" dai palestinesi (vedi "PS"), oppure l'ipotesi della "grande partenza" non arriverà nemmeno a carnevale.... o perlomeno è quel che mi auguro.
In alternativa il Giro subirà un contraccolpo non da poco, perchè senza il benestare "reale" ed accertato della popolazione palestinese, la partenza del Giro da Gerusalemme a elezioni nostrane appena fatte o proprio sotto elezioni, con gran parte dell'europa a remar contro (anche per mero interesse d'immagine), dubito si farà.
Troppi spunti ed occasioni per avere qualcosa/qualcuno contro.

Per ora, il mio è un pollice verso... e se non arriveranno segnali più che convincenti per promuovere una vera "partenza di pace" che sostituisca l'attuale idea di appoggio ai "pacificatori", pure io firmerò e promuoverò le petizioni contro questa "odiosa" partenza.

Da appassionato di ciclismo mi spiace perchè so che la visibilità mediatica di una partenza simile e i dindi racimolati posson far si che al via si presenti "qualche" corridore molto importante, ma non posso far finta di nulla "anche" su questo.
Quì non si tratta di metter su una squadra istraeliana o saudita che parteciperà poi alle corse di tutto il Mondo. Quì si parla di andare a festeggiare una ricorrenza che pure molti ebrei considerano, per così dire, "poco encomiabile", partendo nella città simbolo dei contrasti e col patrocinio di un governo che di pacifico non ha nulla.


PS: a me di soluzioni per salvare capra e cavoli al momento non ne vengono i mente, a voi?


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
nino58
Messaggi: 8078
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda nino58 » giovedì 23 novembre 2017, 13:58

l'Orso ha scritto:Il Giro non è ancora stato presentato se appunto per la partenza e le rogne son già sostanzione.... e aumentano:
http://www.tuttobiciweb.it/index.php?page=news&cod=106898

A prescindere dal mio pensiero sull'utilizzo dello sport come propaganda politica (e quì come livello siam ben oltre al "fù" "giro della padania"), o Vegni e il commissionante troveranno, e pure velocemente, il modo di "farsi voler bene" dai palestinesi (vedi "PS"), oppure l'ipotesi della "grande partenza" non arriverà nemmeno a carnevale.... o perlomeno è quel che mi auguro.
In alternativa il Giro subirà un contraccolpo non da poco, perchè senza il benestare "reale" ed accertato della popolazione palestinese, la partenza del Giro da Gerusalemme a elezioni nostrane appena fatte o proprio sotto elezioni, con gran parte dell'europa a remar contro (anche per mero interesse d'immagine), dubito si farà.
Troppi spunti ed occasioni per avere qualcosa/qualcuno contro.

Per ora, il mio è un pollice verso... e se non arriveranno segnali più che convincenti per promuovere una vera "partenza di pace" che sostituisca l'attuale idea di appoggio ai "pacificatori", pure io firmerò e promuoverò le petizioni contro questa "odiosa" partenza.

Da appassionato di ciclismo mi spiace perchè so che la visibilità mediatica di una partenza simile e i dindi racimolati posson far si che al via si presenti "qualche" corridore molto importante, ma non posso far finta di nulla "anche" su questo.
Quì non si tratta di metter su una squadra istraeliana o saudita che parteciperà poi alle corse di tutto il Mondo. Quì si parla di andare a festeggiare una ricorrenza che pure molti ebrei considerano, per così dire, "poco encomiabile", partendo nella città simbolo dei contrasti e col patrocinio di un governo che di pacifico non ha nulla.


PS: a me di soluzioni per salvare capra e cavoli al momento non ne vengono i mente, a voi?


Credo che un traguardo volante a Ramallah non sia sufficiente ma o si comincia da lì o davvero Urbano si è andato a cacciare nel ginepraio.
Parlando seriamente, gli organizzatori dovevano (devono?) attivarsi per dare priorità alla pacificazione e non alla santificazione del più forte.
Gli organizzatori del Giro ?
Sì, gli organizzatori del Giro.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Otto Kruger
Messaggi: 344
Iscritto il: giovedì 20 luglio 2017, 16:50

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Otto Kruger » venerdì 24 novembre 2017, 0:06

La soluzione è semplice: è sufficiente che Israele completi il genocidio entro aprile



Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Winter » sabato 25 novembre 2017, 7:26

L anno scorso c son stati i mondiali in Qatar
ma Dov erano tutte queste manifestazioni di protesta ecc?
Fino al 2015..per la costruzione degli stadi del mondiale di calcio..erano morte più di 1500 persone
adesso saremo oltre le 2 mila persone (e parliamo solo degli stadi...)
Però li va tutto bene
nessun boicottaggio
che indiani , filippini o iraniani vengano trattati come schiavi..chissenefrega
L anno scorso son morti 111 palestinesi nei territori occupati
http://www.infopal.it/2016-un-anno-terr ... i-israele/
sono tantissimi
però nel golfo ne muoiono molti di più. .E nessuno dice nulla
i petroldollari coprono tutto



Strong
Messaggi: 8780
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Strong » sabato 25 novembre 2017, 9:47

Winter ha scritto:L anno scorso c son stati i mondiali in Qatar
ma Dov erano tutte queste manifestazioni di protesta ecc?
Fino al 2015..per la costruzione degli stadi del mondiale di calcio..erano morte più di 1500 persone
adesso saremo oltre le 2 mila persone (e parliamo solo degli stadi...)
Però li va tutto bene
nessun boicottaggio
che indiani , filippini o iraniani vengano trattati come schiavi..chissenefrega
L anno scorso son morti 111 palestinesi nei territori occupati
http://www.infopal.it/2016-un-anno-terr ... i-israele/
sono tantissimi
però nel golfo ne muoiono molti di più. .E nessuno dice nulla
i petroldollari coprono tutto


hai ragione winter
la maggior parte dei commenti sono generati da ideologie e fanatismo politico
ci sono gli ultras nel calcio e ci sono gli ultras anche nella politica


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1069
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda nemecsek. » sabato 25 novembre 2017, 11:01

Strong ha scritto:
Winter ha scritto:L anno scorso c son stati i mondiali in Qatar
ma Dov erano tutte queste manifestazioni di protesta ecc?
Fino al 2015..per la costruzione degli stadi del mondiale di calcio..erano morte più di 1500 persone
adesso saremo oltre le 2 mila persone (e parliamo solo degli stadi...)
Però li va tutto bene
nessun boicottaggio
che indiani , filippini o iraniani vengano trattati come schiavi..chissenefrega
L anno scorso son morti 111 palestinesi nei territori occupati
http://www.infopal.it/2016-un-anno-terr ... i-israele/
sono tantissimi
però nel golfo ne muoiono molti di più. .E nessuno dice nulla
i petroldollari coprono tutto


hai ragione winter
la maggior parte dei commenti sono generati da ideologie e fanatismo politico
ci sono gli ultras nel calcio e ci sono gli ultras anche nella politica



Le degne chiose a questo thread.


...mai trovato positivo...
sto a parlà de Lance, brò... :diavoletto:

pragserfranz
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 15 luglio 2014, 6:14

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda pragserfranz » sabato 25 novembre 2017, 14:14

...e allora le FOIBEEE?

seguendo "certi" ragionamenti vorrei ricordare che questo è il post pro e contro il giro in israele, mica quello sui mondiali in qatar, siete OT, così come OT è discutere delle implicazioni politiche delle scelte di percorso fatte da rcs nel post e nel forum principale...

Immagine
in ogni caso ... chi ha detto che nessuno ha protestato per le centinaia di morti nella costruzione degli stadi per i mondiali di qatar 2022?
SITO DEL SINDACATO INTERNAZIONALE DEI LAVORATORI EDILI
il BWI ha organizzato una campagna di boicottaggio ed informazione che ha portato fifa ed organizzatori a dover impegnarsi per migliori condizioni di lavoro e di sicurezza e per risarcimenti alle famiglie degli operai deceduti...

e comunque, per quanto non siano moralmente accettabili lo sfruttamento dei lavoratori e le morti sul lavoro, orrribile vizio che il capitalismo (a tutte le latitudini) porta con sè, si tratta di cosa ben diversa dall'occupazione di territori altrui, dalla sistematica vessazione di un intero popolo fino alla configurazione di un nuovo apartheid, dall'annessione di gerusalemme est all'operazione di sport-washing che attraverso la grande partenza intende celebrare la potenza di uno stato oppressore.

se preoccuparsi di questo, dei diritti di due popoli, della pace e della convivenza che in quelle terre mancano da settant'anni, per qualcuno è tifare ...vabbè facciamocene una ragione, a qualcuno piace vincere facile, tifa israele, tifa per gli oppressori, altri scelgono di stare coi deboli, con chi non ha diritti, con chi è oppresso, con chi reclama dignità.
a ognuno la sua bandiera

Relocate The Race, boicottare il Giro e ciò che rappresenta



Avatar utente
nino58
Messaggi: 8078
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda nino58 » sabato 25 novembre 2017, 14:44

Che poi, i due che hanno scritto i post immediatamente precedenti quello di pragserfranz, hanno mai detto qualcosa sullo sfruttamento dei lavoratori occupati a costruire tutto quello che nel Golfo si costruisce o si è costruito o sullo sfruttamento dei lavoratori in genere ?
Se iniziano, che siano i benvenuti.
Ma non lo faranno.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Strong
Messaggi: 8780
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Strong » sabato 25 novembre 2017, 14:47

la solita propaganda politica ....vista e rivista che ha sempre 'stranamente' le stesse modalità :D


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Winter » sabato 25 novembre 2017, 15:44

pragserfranz ha scritto:...e allora le FOIBEEE?

seguendo "certi" ragionamenti vorrei ricordare che questo è il post pro e contro il giro in israele, mica quello sui mondiali in qatar, siete OT, così come OT è discutere delle implicazioni politiche delle scelte di percorso fatte da rcs nel post e nel forum principale...

Immagine
in ogni caso ... chi ha detto che nessuno ha protestato per le centinaia di morti nella costruzione degli stadi per i mondiali di qatar 2022?
SITO DEL SINDACATO INTERNAZIONALE DEI LAVORATORI EDILI
il BWI ha organizzato una campagna di boicottaggio ed informazione che ha portato fifa ed organizzatori a dover impegnarsi per migliori condizioni di lavoro e di sicurezza e per risarcimenti alle famiglie degli operai deceduti...

e comunque, per quanto non siano moralmente accettabili lo sfruttamento dei lavoratori e le morti sul lavoro, orrribile vizio che il capitalismo (a tutte le latitudini) porta con sè, si tratta di cosa ben diversa dall'occupazione di territori altrui, dalla sistematica vessazione di un intero popolo fino alla configurazione di un nuovo apartheid, dall'annessione di gerusalemme est all'operazione di sport-washing che attraverso la grande partenza intende celebrare la potenza di uno stato oppressore.

se preoccuparsi di questo, dei diritti di due popoli, della pace e della convivenza che in quelle terre mancano da settant'anni, per qualcuno è tifare ...vabbè facciamocene una ragione, a qualcuno piace vincere facile, tifa israele, tifa per gli oppressori, altri scelgono di stare coi deboli, con chi non ha diritti, con chi è oppresso, con chi reclama dignità.
a ognuno la sua bandiera

Relocate The Race, boicottare il Giro e ciò che rappresenta

Quando t fa a comodo è ot..
quando era su giro 2018..e t han fatto notare che eri ot.. :D
i morti son uguali dappertutto
se fatti dagli ebrei o dagli arabi

Ripeto ma dove eravate quando c erano i mondiali in qatar
(Escluso pacho, avremo idee differenti ma , tranne sulla nord Corea ;) è coerente)
non è con l ot che i morti del Qatar del bahrein degli emiri spariscono



pragserfranz
Messaggi: 30
Iscritto il: martedì 15 luglio 2014, 6:14

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda pragserfranz » sabato 25 novembre 2017, 17:00

Quando t fa a comodo è ot..
quando era su giro 2018..e t han fatto notare che eri ot..


ancora...per me non era OT discutere su giro 2018 di questo tema ma è stato deciso diversamente, se si usa lo stesso metro di misura parlare di qatar in questo post è OT altrimenti "siete mejo voi", basta dirlo... :)

Ripeto ma dove eravate quando c erano i mondiali in qatar

o a correre in bici o impegnato in qualche campagna di solidarietà, tu dov'eri?

non è con l ot che i morti del Qatar del bahrein degli emiri spariscono

non devo certo stare qui a spiegarti il mio impegno contro i regimi totalitari ma ti posso assicurare che ci dedico tempo, denaro ed anche la fedina penale



Winter
Messaggi: 11354
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Winter » sabato 25 novembre 2017, 21:47

Tu puoi far quello che vuoi
mica devi render conto a me (se hai degli ideali giusto lottare per quello che credi)
Su quello che hai scritto qui , non mi trovi d accordo
Non perché israele sia nel giusto , tutt'altro
Ma qui si parla di giro
In israele lavorano più di centomila palestinesi dei territori occupati (non sono trattati bene però rispetto a chi lavora nei territori sta molto meglio e con stipendi più che doppi)
bisogna boicottarli perché lavorano la? Non credo
rcs fa lo stesso , deve trovare soldi per fare utili
Baron e adams ne hanno tanti
e sembrano appassionati (ecco dal tuo sito , mi aspettavo un analisi..che non ho trovato)
sagan è andato da baron per la sua accademia, lo dobbiamo boicottare?



Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5555
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Subsonico » martedì 28 novembre 2017, 20:46

La posizione di Marco Grassi sulla questione palestinese:

https://www.youtube.com/watch?v=nuBNni-yVOk


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

giorgio ricci
Messaggi: 1822
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 12:44

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda giorgio ricci » martedì 28 novembre 2017, 23:11

Sono pienamente d'accordo a metà con il mister.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1069
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda nemecsek. » mercoledì 29 novembre 2017, 7:33

Era il 2013 quando Hamas decise che le donne palestinesi non avrebbero corso la Maratona di Gaza, perché "uomini e donne non possono correre insieme". Era il 2014 quando Hamas, tramite il sottosegretario allo Sport, vietò alle donne di pedalare su di una bicicletta in pubblico in quanto questo rappresentava una “violazione dei valori di Gaza". E' il 2017 e ancora Hamas vieta formalmente alle donne di pedalare e di fare sport.

:capra: :capra: :capra:

http://www.ilfoglio.it/girodiruota/2017 ... ro-165322/


...mai trovato positivo...
sto a parlà de Lance, brò... :diavoletto:

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5555
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Subsonico » mercoledì 29 novembre 2017, 10:31

giorgio ricci ha scritto:Sono pienamente d'accordo a metà con il mister.


E' il minimo, dopo un intervento che è il manifesto del cerchiobottismo... :diavoletto: (per la definizione di cerchiobottismo, incrementalismo e perfezionismo, rimando al vecchio forum. E rivendico il fatto che siamo stati precursori, grazie a Laura Grazioli, dell'ideologia politica dominante in Italia in questo momento: il Benaltrismo!)


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Avatar utente
Otto Kruger
Messaggi: 344
Iscritto il: giovedì 20 luglio 2017, 16:50

Re: Giro in Israele : pro e contro.

Messaggio da leggereda Otto Kruger » mercoledì 29 novembre 2017, 10:48

Subsonico ha scritto:
giorgio ricci ha scritto:Sono pienamente d'accordo a metà con il mister.


E' il minimo, dopo un intervento che è il manifesto del cerchiobottismo... :diavoletto: (per la definizione di cerchiobottismo, incrementalismo e perfezionismo, rimando al vecchio forum. E rivendico il fatto che siamo stati precursori, grazie a Laura Grazioli, dell'ideologia politica dominante in Italia in questo momento: il Benaltrismo!)


Mi hai anticipato: volevo parlare io del cerchiobottismo del capo e volevo usare esattamente tale termine!

Esprimo disaccordo assoluto con la posizione di Marco, la partenza israeliana rimane una indicibile porcata.