Sport Invernali 2019/2020

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » martedì 31 marzo 2020, 22:29

aitutaki1 ha scritto:
martedì 31 marzo 2020, 21:21
pietro ha scritto:
martedì 31 marzo 2020, 8:26
Forse si troverà in una situazione un po' strana perché nella distanza più corta, dove lei va più forte sugli sci, l'errore varrà molto piu che sui quattro poligoni e quindi secondo me non avrà una gara prediletta rispetto alle altre.
Poi volevo chiederti:
Ma quanto può guadagnare la Nilsson in un giro da 2.5 sulla Wierer?
E su Hermann?
Grazie in anticipo
Io penso anche 30" su Wierer tipo a Oberhof, poi però c'è il poligono sia per chiudere i bersagli che per tutte le operazioni pre e post tiro/puntamento, anche Hermann ha imparato a gestirsi per arrivare lucida al tiro, comunque penso sarà uno spettacolo
Si esatto oltre ai singoli errori bisogna considerare le operazioni di puntamento (dove per esempio Hofer è lentissimo) e il tempo tra un bersaglio e un altro quindi alla fine se guadagna 30 secondi, 10 ne perde nel tempo al poligono e le rimane praticamente un errore di margine.



HOTDOG
Messaggi: 1852
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da HOTDOG » mercoledì 1 aprile 2020, 8:59

diciamo che sulla carta in una sprint Nilsson dovrebbe dare in media 15'' sugli sci a Herrmann e 45 a Wierer, poi ovviamente la svedese è un'incognita



pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » mercoledì 1 aprile 2020, 11:10

HOTDOG ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 8:59
diciamo che sulla carta in una sprint Nilsson dovrebbe dare in media 15'' sugli sci a Herrmann e 45 a Wierer, poi ovviamente la svedese è un'incognita
Quindi dici 15 secondi a giro?
Mi sembra bene per wierer



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5837
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 1 aprile 2020, 11:55

Ma la Nilsson non può mica andare a tutta sugli sci, dovrà pure regolarsi per arrivare coi giusti battiti e la giusta respirazione al poligono.
Credo che se il passaggio dal fondo al biathlon fosse così semplice, negli anni ne avremmo visti tanti cambiare disciplina, tenendo anche conto del fatto che attualmente nel biathlon girano parecchi più soldi.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 962
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 1 aprile 2020, 13:06

jerrydrake ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 11:55
Ma la Nilsson non può mica andare a tutta sugli sci, dovrà pure regolarsi per arrivare coi giusti battiti e la giusta respirazione al poligono.
Credo che se il passaggio dal fondo al biathlon fosse così semplice, negli anni ne avremmo visti tanti cambiare disciplina, tenendo anche conto del fatto che attualmente nel biathlon girano parecchi più soldi.
Penso HOTDOG intendesse già con un passo controllato, se la Nilsson dovesse partire full gas riprenderebbe l' atleta precedente prima del poligono.
Ma aspettiamoci ultimi giri in stile Neuner
Il fatto che sia ancora giovane e che abbia proprio detto addio al fondo mi fa pensare che abbia ottime possibilità di ben figurare da subito almeno in gare corse in buone condizioni meteo e facendo un minimo esperienza giocarsela presto con le migliori.
Poi chiaro che il poligono fà la differenza basta guardare Kaisa nell' ultima stagione, spesso ha fatto segnare ancora il miglior tempo sugli sci ma ha raccolto poco tranne che nella mass di Oberhof


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » mercoledì 1 aprile 2020, 15:23

jerrydrake ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 11:55
Ma la Nilsson non può mica andare a tutta sugli sci, dovrà pure regolarsi per arrivare coi giusti battiti e la giusta respirazione al poligono.
Credo che se il passaggio dal fondo al biathlon fosse così semplice, negli anni ne avremmo visti tanti cambiare disciplina, tenendo anche conto del fatto che attualmente nel biathlon girano parecchi più soldi.
Be' si ovvio. Se il poligono non fosse così importante Bjorndalen avrebbe vinto quindici coppe del mondo di seguito



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5837
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 1 aprile 2020, 15:27

pietro ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 15:23
jerrydrake ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 11:55
Ma la Nilsson non può mica andare a tutta sugli sci, dovrà pure regolarsi per arrivare coi giusti battiti e la giusta respirazione al poligono.
Credo che se il passaggio dal fondo al biathlon fosse così semplice, negli anni ne avremmo visti tanti cambiare disciplina, tenendo anche conto del fatto che attualmente nel biathlon girano parecchi più soldi.
Be' si ovvio. Se il poligono non fosse così importante Bjorndalen avrebbe vinto quindici coppe del mondo di seguito
Invece si ritrova con un palmares da miseria :diavoletto:



pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » mercoledì 1 aprile 2020, 16:33

jerrydrake ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 15:27
pietro ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 15:23
jerrydrake ha scritto:
mercoledì 1 aprile 2020, 11:55
Ma la Nilsson non può mica andare a tutta sugli sci, dovrà pure regolarsi per arrivare coi giusti battiti e la giusta respirazione al poligono.
Credo che se il passaggio dal fondo al biathlon fosse così semplice, negli anni ne avremmo visti tanti cambiare disciplina, tenendo anche conto del fatto che attualmente nel biathlon girano parecchi più soldi.
Be' si ovvio. Se il poligono non fosse così importante Bjorndalen avrebbe vinto quindici coppe del mondo di seguito
Invece si ritrova con un palmares da miseria :diavoletto:
Si veramente io mi vergognerei fossi in lui, che schifo 95 vittorie individuali :diavoletto:
Più vari titoli olimpici e mondiali ahah



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5837
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da jerrydrake » giovedì 2 aprile 2020, 10:48

Butto là il sondaggio: chi è il GOAT del biathlon?
Io voto Ole Einar Bjørndalen



Winter
Messaggi: 15746
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 2 aprile 2020, 13:21

Pure per me
Per l alpino?



pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 2 aprile 2020, 14:00

Winter ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 13:21
Pure per me
Per l alpino?
Maschile o femminile?



pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 2 aprile 2020, 14:01

jerrydrake ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 10:48
Butto là il sondaggio: chi è il GOAT del biathlon?
Io voto Ole Einar Bjørndalen
Si anche io sono per il norvegese



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5837
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da jerrydrake » giovedì 2 aprile 2020, 14:14

pietro ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 14:00
Winter ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 13:21
Pure per me
Per l alpino?
Maschile o femminile?
Ambosessi.
Nel femminile c'è molto più equilibrio. Se non si fosse ritirata così giovane la Neuner sarebbe diventata l'unica dominatrice della storia. La Forsberg paga l'assenza di ori (e anche di argenti) olimpici.

Per l'alpino, vorrei dire Stenmark, ma devo dire Hirscher anche se la Shiffrin batterà tutti.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 962
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » giovedì 2 aprile 2020, 14:15

Uomini OEB
Donne non si dicute neanche Neuner


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 2 aprile 2020, 14:18

jerrydrake ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 14:14
pietro ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 14:00
Winter ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 13:21
Pure per me
Per l alpino?
Maschile o femminile?
Ambosessi.
Nel femminile c'è molto più equilibrio. Se non si fosse ritirata così giovane la Neuner sarebbe diventata l'unica dominatrice della storia. La Forsberg paga l'assenza di ori (e anche di argenti) olimpici.

Per l'alpino, vorrei dire Stenmark, ma devo dire Hirscher anche se la Shiffrin batterà tutti.
Be' al femminile Neuner.
Per lo sci Hirscher e (per ora) Vonn



Avatar utente
nino58
Messaggi: 11664
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 2 aprile 2020, 15:31

pietro ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 14:18
jerrydrake ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 14:14
pietro ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 14:00


Maschile o femminile?
Ambosessi.
Nel femminile c'è molto più equilibrio. Se non si fosse ritirata così giovane la Neuner sarebbe diventata l'unica dominatrice della storia. La Forsberg paga l'assenza di ori (e anche di argenti) olimpici.

Per l'alpino, vorrei dire Stenmark, ma devo dire Hirscher anche se la Shiffrin batterà tutti.
Be' al femminile Neuner.
Per lo sci Hirscher e (per ora) Vonn
Stenmark-Hirscher bel dilemma.
Anche se, come spettacolo puro, Tomba e Miller mi hanno fatto impazzire.
Al femminile, forse Shiffrin già fin d'ora.
Perché vince in cinque specialità, mentre a Vonn manca lo slalom.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5616
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 2 aprile 2020, 15:45

A mio avviso il più forte biathleta di sempre è stato Frank Ullrich (DDR), ritiratosi a 26 anni dopo le Olimpiadi di Sarajevo (dove non combinò quasi nulla), scoppiato di testa dopo che nel 1983 gli fu impedito di vedere la moglie sul letto di morte per non interrompere gli allenamenti. Qui il palmares:
https://de.wikipedia.org/wiki/Frank_Ullrich

Questa la "carriera" olimpica:
https://www.sports-reference.com/olympi ... ich-1.html

Da allenatore guidò dal 1999 al 2009 la nazionale tedesca maschile di biathlon, la più forte si sempre (probabilmente).


fair play? No, Grazie!

pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 2 aprile 2020, 16:16

Slegar ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 15:45
A mio avviso il più forte biathleta di sempre è stato Frank Ullrich (DDR), ritiratosi a 26 anni dopo le Olimpiadi di Sarajevo (dove non combinò quasi nulla), scoppiato di testa dopo che nel 1983 gli fu impedito di vedere la moglie sul letto di morte per non interrompere gli allenamenti. Qui il palmares:
https://de.wikipedia.org/wiki/Frank_Ullrich

Questa la "carriera" olimpica:
https://www.sports-reference.com/olympi ... ich-1.html

Da allenatore guidò dal 1999 al 2009 la nazionale tedesca maschile di biathlon, la più forte si sempre (probabilmente).
Si però bisogna considerare oltre al talento e a chi ha avuto i picchi più alti anche la longevità.
È come una salita, consideri quanto è dura ma anche quanto è lunga.
Grazie di avermi fatto approfondire la carriera di questo atleta :cincin:



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5616
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 2 aprile 2020, 20:28

Bisogna dire che le carriere adesso sono molto più lunghe, perché girano più soldi e perché ci sono più occasioni di emergere, sia come gare che come nazioni presenti. Le due Germanie si sono riunificate, ma pensa tra la dissoluzione della Cecoslovacchia e dell'Unione Sovietica (soprattutto) quanti atleti dell'est hanno l'occasione di gareggiare ad alti livelli (prima erano solo quattro).

Frank Ullrich per sei stagioni fu il migliore in assoluto, poi dopo la morte della moglie, abbandonò la carriera sportiva ad alto livello quando era ancora il migliore; chissà senza quella tragedia familiare dove sarebbe arrivato. Dai diciannove ai venticinque anni fu il migliore. Nonstante ai suoi tempi poteva contare solamente su tre prove mondiali, contro le sette attuali, e la brevità della carriera, Frank Ullrich è al 9° posto nella carriera dei plurimedagliati mondiali di biathlon.

L'aver abbandonato repentinamente l'atività agonistica, ma non sollo, gli "attirò" le mire della Stasi; ci furono dodici persone che lo spiarono per conto della polizia segreta della DDR:
http://www.abendblatt.de/sport/article3 ... Leute.html

Come longevità agonistica non bisogna trascurare il sovietico Alexander Tichonov, che in tredici stagioni conquistò 4 ori olimpici e 11 mondiali, oltre a bronzi e argenti:
https://de.wikipedia.org/wiki/Alexander ... h_Tichonow

Tuttora è il quarto nella classifica all-time di medaglie mondiali conquistate.

In una top-5 all-time, per ora inserireri in ordine temporale: Thichonov, Ullrich, Poiree, Bjørndalen e M. Fourcade.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » venerdì 3 aprile 2020, 9:42

nino58 ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 15:31
Stenmark-Hirscher bel dilemma.
Anche se, come spettacolo puro, Tomba e Miller mi hanno fatto impazzire.
Al femminile, forse Shiffrin già fin d'ora.
Perché vince in cinque specialità, mentre a Vonn manca lo slalom.
Mai visto Stenmark, direi che come risultati Hirscher non ha eguali... Sono quei dominatori assoluti che si vedono ogni tanto nello sport.
Ho la sensazione che Stenmark abbia maggiore quantità come vittorie perché ha avuto una carriera più lunga.
Da non trascurare che prima della nascita del superg la coppa del mondo prevedeva mediamente più giganti che dopo (poi si aprono tante riflessioni, tipo: se Stenmark avesse cominciato in una Coppa con anche il superg avrebbe fatto qualche gara in quella specialità, come ha fatto Hirscher? Probabile..)
Poi tra quelli che ho visto certamente Maier, che sarebbe appaiato o davanti ai 2 senza il terribile incidente dell'estate 2001. Come superiorità nelle singole gare credo che Herminator abbia avuto pochi eguali nello sci al maschile nel primo scorcio della sua carriera (Tomba in alcune stagioni di grazia, oppure Ligety in gigante appena dopo il cambio di materiali per fare un esempio recente)
------------------------
Vonn ha vinto anche in slalom ed ha pure ottenuto alcuni podi nei primi anni di carriera.
Logico che negli slalom difficili non era la Schild, ma su slalom medio facili, che nel circuito femminile non mancano, era piuttosto competitiva. D'altronde ora non ho voglia di controllare ma penso che in quegli anni fosse fissa nel primo sottogruppo di slalom.
Più o meno se prendi i numeri di Shiffrin per ogni specialità e li metti davanti a uno specchio hai il palmares di Vonn.
Il motivo unico per cui è lecito presumere che Michelina metterà la freccia rispetto a Lindsay è l'età (e ovviamente il fatto che quest'ultima ha smesso :hammer: )
D'altronde gli stessi discorsi si facevano per la connazionale che poi ha cominciato un calvario di infortuni... speriamo che per lei sia diverso, anche se in quanto a sfighe questa è già stata una stagione pessima.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
nino58
Messaggi: 11664
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 3 aprile 2020, 10:26

eliacodogno ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 9:42
nino58 ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 15:31
Stenmark-Hirscher bel dilemma.
Anche se, come spettacolo puro, Tomba e Miller mi hanno fatto impazzire.
Al femminile, forse Shiffrin già fin d'ora.
Perché vince in cinque specialità, mentre a Vonn manca lo slalom.
Mai visto Stenmark, direi che come risultati Hirscher non ha eguali... Sono quei dominatori assoluti che si vedono ogni tanto nello sport.
Ho la sensazione che Stenmark abbia maggiore quantità come vittorie perché ha avuto una carriera più lunga.
Da non trascurare che prima della nascita del superg la coppa del mondo prevedeva mediamente più giganti che dopo (poi si aprono tante riflessioni, tipo: se Stenmark avesse cominciato in una Coppa con anche il superg avrebbe fatto qualche gara in quella specialità, come ha fatto Hirscher? Probabile..)
Poi tra quelli che ho visto certamente Maier, che sarebbe appaiato o davanti ai 2 senza il terribile incidente dell'estate 2001. Come superiorità nelle singole gare credo che Herminator abbia avuto pochi eguali nello sci al maschile nel primo scorcio della sua carriera (Tomba in alcune stagioni di grazia, oppure Ligety in gigante appena dopo il cambio di materiali per fare un esempio recente)
------------------------
Vonn ha vinto anche in slalom ed ha pure ottenuto alcuni podi nei primi anni di carriera.
Logico che negli slalom difficili non era la Schild, ma su slalom medio facili, che nel circuito femminile non mancano, era piuttosto competitiva. D'altronde ora non ho voglia di controllare ma penso che in quegli anni fosse fissa nel primo sottogruppo di slalom.
Più o meno se prendi i numeri di Shiffrin per ogni specialità e li metti davanti a uno specchio hai il palmares di Vonn.
Il motivo unico per cui è lecito presumere che Michelina metterà la freccia rispetto a Lindsay è l'età (e ovviamente il fatto che quest'ultima ha smesso :hammer: )
D'altronde gli stessi discorsi si facevano per la connazionale che poi ha cominciato un calvario di infortuni... speriamo che per lei sia diverso, anche se in quanto a sfighe questa è già stata una stagione pessima.
Tieni presente che a Stenmark sono state sottratte diverse Coppe del Mondo perchè, anche se si correvano più di dieci giganti, valevano solo i punti di tre.
Per cui terrei per buone le vittorie totali.
Hirscher, per contro, ha avuto il merito di correre i superG.
In questo senso parlavo di dilemma.
Su Shiffrin-Vonn direi che preferisco Shiffrin per come accelera senza quasi farlo vedere.
Nelle prossime stagioni voglio vederla duellare con la neozelandese, che è un cavallo pazzo.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » venerdì 3 aprile 2020, 11:59

nino58 ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 10:26
Tieni presente che a Stenmark sono state sottratte diverse Coppe del Mondo perchè, anche se si correvano più di dieci giganti, valevano solo i punti di tre.
Per cui terrei per buone le vittorie totali.
Hirscher, per contro, ha avuto il merito di correre i superG.
In questo senso parlavo di dilemma.
Be' certo se dovessimo fare riferimento alle Coppe del Mondo non ci sarebbe partita. Comunque entrando nel contesto dei "se", con un regolamento più sfavorevole alla conquista della Coppa e dunque correndo libero da condizionamenti rispetto agli errori è probabile che Hirscher avrebbe semmai vinto più gare, quindi quel discorso avvicina molto i 2 anche in quell'ambito. Infatti se guardiamo i podi conquistati la differenza è minima. Se poi rapportiamo tutto ciò alle gare disputate Hirscher è nettamente davanti, avendo appunto avuto una carriera più breve.

Comunque confronti fra periodi diversissimi e molto lontani. Personalmente credo in 25-30 anni di aver già visto forse 4 periodi ben distinti (a livello di materiali, preparazione piste, tracciature, ...).
Così a naso le principali rivoluzioni hanno riguardato:
- l'evoluzione dei materiali di fine secolo, con la forte caratterizzazione dello slalom e l'avvicinamento del gigante alle discipline veloci
- la parziale marcia indietro con il limite minimo di lunghezza per lo sci da slalom
- la discussa nascita della combinata come gara indipendente, e il conseguente ritorno del parallelo (metà / fine anni 00)
- l'inserimento del raggio di curvatura minimo in gigante, che l'ha riproposto come disciplina fortemente tecnica, tagliando fuori alcuni polivalenti "veloci"

E andando indietro ai primissimi anni in cui seguivo questo sport, riguardando vecchie immagini noto differenze sensibili fra i primi e gli ultimi anni di Tomba, anche se non so dire tecnicamente tutto quello che sia cambiato (sicuramente si è consolidato per esempio l'abbattimento del palo con il braccio interno, verso fine anni 80)
Stenmark è collocato ancora prima, e nella sua lunga carriera deve a sua volta aver attraversato più di un periodo, dal palo snodato a tante altre innovazioni nei materiali e nella tecnica. Relativamente a questo aspetto Hirscher ha probabilmente vissuto un periodo con meno cambiamenti.
nino58 ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 10:26
Su Shiffrin-Vonn direi che preferisco Shiffrin per come accelera senza quasi farlo vedere.
Nelle prossime stagioni voglio vederla duellare con la neozelandese, che è un cavallo pazzo.
La neozelandese mi pare tutta da verificare, anche come tenuta fisica; non dimentichiamo che questi super vincitori hanno avuto la fortuna di avere pochi (o zero) infortuni gravi, che nello sci sono ormai frequentissimi e portano via stagioni.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5616
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Slegar » venerdì 3 aprile 2020, 17:57

nino58 ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 10:26
Tieni presente che a Stenmark sono state sottratte diverse Coppe del Mondo perchè, anche se si correvano più di dieci giganti, valevano solo i punti di tre.
Per cui terrei per buone le vittorie totali.
Hirscher, per contro, ha avuto il merito di correre i superG.
In questo senso parlavo di dilemma.
Su Shiffrin-Vonn direi che preferisco Shiffrin per come accelera senza quasi farlo vedere.
Nelle prossime stagioni voglio vederla duellare con la neozelandese, che è un cavallo pazzo.
A Stenmark è stata tolta anche la possibilità di partecipare alle Olimpiadi di Sarajevo.

Sulle coppe non vinte da Stenmark:
- 1978/79 (Peter Lüscher) era impossibile da vincere con la conta dei tre migliori risultati in slalom e gigante, due discese e tutte le combinate. 1° Peter Lüscher (186 p.ti), 5° Ingemar Stenmark (150 p.ti)
- 1979/80 (Andreas Wenzel) si contavano i migliori quattro risultati di slalom, gigante e discesa e tre combinate. Questa è stata la prima grande occasione persa da Stenmark; complice il grave infortunio in discesa negli allenamenti estivi in Val Senales lo svedese rinunciò alle combinate che aveva programmato di partecipare. 1° Andreas Wenzel (205 p.ti), 2° Ingemar Stenmark (200 p.ti)
- 1980/81 (Phil Mahre) si contavano i migliori cinque risultati di slalom, gigante e discesa e tre combinate. Questa è stata la seconda grande occasione persa da Stenmark; la vittoria di Phil Mahre nello slalom di Åre davanti allo svedese gli impedì di fare il pieno negli slalom e diede allo statunitense quei cinque punti in più che risultarono alla fine decisivi. 1° Phil Mahre (266 p.ti), 2° Ingemar Stenmark (260 p.ti).
- 1981/1982 (Phil Mahre). Stesse regole della stagione precedente. Stagione senza storia con lo statunitense che si aggiudicò la coppa generale, di slalom, di gigante e di combinata. 1° Phil Mahre (309 p.ti), 2° Ingemar Stenmark (211 p.ti).
- 1982/1983 (Phil Mahre). Come la stagione precedente, con l'introduzione di tre SuperG, a cui lo statunitense non partecipò e che furono ininfluenti per lo svedese, che facevano parte della classifica dei giganti. A complicare le cose per Stenmark ci si mette l'esplosione del suo concittadino Stig Strand negli slalom e termineranno a pari punti la classifica di specialità. 1° Phil Mahre (285 p.ti), 2° Ingemar Stenmark (218 p.ti). Mahre quella stagione ottenne complessivamente più punti rispetto a Stenmark (334 a 257)
1983/84 (Pirmin Zurbriggen). Questa è la stagione che segna il definitivo affermarsi della nuova generazione di fenomeni con Zurbriggen che arriverà secondo a pari punti con Stenmark nella coppa di Gigante/SuperG e Girardelli che conquisterà la coppa di speciale con il massimo dei punti (125) davanti allo svedese. 1° Zurbriggen (256 p.ti), 2° Stenmark (230 p.ti). Zurbriggen quella stagione ottenne complessivamente più punti rispetto a Stenmark (333 a 290).

Riassumendo; a Stenmark mancano tre coppe con i regolamenti attuali, ma se per quella vinta da Peter Lüscher gli fu di fatto impedito di partecipare, nelle altre due andò comunque vicino alla vittoria e solamente due fatti contingenti (la caduta in allenamento in Val Senales e la vittoria di Phil Mahre nello slalom di Åre) lo privarono di altre due coppe generali nonostante il pesante handicap di partenza.

Sulla lunghezza della carriera rispetto ad Hirscher c'è da dire che Stenmark ha gareggiato in coppa del Mondo solamente tre stagioni in più, però è stato un campione di precocità, esordendo a 17 anni, iniziando a vincere già a 18, vincendo la prime coppe di specialità a 19, quella generale a 20 e mandando in pensione la Valanga Azzurra a 21.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » venerdì 3 aprile 2020, 18:49

Slegar ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 17:57
A Stenmark è stata tolta anche la possibilità di partecipare alle Olimpiadi di Sarajevo.

Sulle coppe non vinte da Stenmark:

....
Indubbiamente. Rimane il fatto che se con regolamenti assurdi Hirscher fosse stato impossibilitato alla conquista della CdM si sarebbe di molto avvicinato alle 86 vittorie di Ingo. Prova ne è che nel computo dei podi i due sono assai più vicini.
In alcune stagioni (se escludiamo il 2018, dove era chiaramente in stato di grazia) coglieva un mare di piazze d'onore alle spalle dei vari Ligety, Pinturault, Kristoffersen di turno, che non avevano il pensiero del Coppone.
Slegar ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 17:57
Sulla lunghezza della carriera rispetto ad Hirscher c'è da dire che Stenmark ha gareggiato in coppa del Mondo solamente tre stagioni in più, però è stato un campione di precocità, esordendo a 17 anni, iniziando a vincere già a 18, vincendo la prime coppe di specialità a 19, quella generale a 20 e mandando in pensione la Valanga Azzurra a 21.
Tre stagioni in una carriera di 12 (se contiamo pure scorci in cui fai più Coppa Europa che altro) sono comunque tante.
Detto ciò io credo che abbia fatto bene Hirscher a ritirarsi: si è visto chiaramente a fine stagione 2018-2019 che le motivazioni erano calate e restando nel circo avrebbe potuto ancora cogliere giusto qualche successo isolato (le ultime due stagioni di Albertone, per intenderci... Con l'aggravante di non avere la personalità di Tomba...)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » venerdì 3 aprile 2020, 23:23

eliacodogno ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 18:49
Slegar ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 17:57
A Stenmark è stata tolta anche la possibilità di partecipare alle Olimpiadi di Sarajevo.

Sulle coppe non vinte da Stenmark:

....
Indubbiamente. Rimane il fatto che se con regolamenti assurdi Hirscher fosse stato impossibilitato alla conquista della CdM si sarebbe di molto avvicinato alle 86 vittorie di Ingo. Prova ne è che nel computo dei podi i due sono assai più vicini.
In alcune stagioni (se escludiamo il 2018, dove era chiaramente in stato di grazia) coglieva un mare di piazze d'onore alle spalle dei vari Ligety, Pinturault, Kristoffersen di turno, che non avevano il pensiero del Coppone.
Slegar ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 17:57
Sulla lunghezza della carriera rispetto ad Hirscher c'è da dire che Stenmark ha gareggiato in coppa del Mondo solamente tre stagioni in più, però è stato un campione di precocità, esordendo a 17 anni, iniziando a vincere già a 18, vincendo la prime coppe di specialità a 19, quella generale a 20 e mandando in pensione la Valanga Azzurra a 21.
Tre stagioni in una carriera di 12 (se contiamo pure scorci in cui fai più Coppa Europa che altro) sono comunque tante.
Detto ciò io credo che abbia fatto bene Hirscher a ritirarsi: si è visto chiaramente a fine stagione 2018-2019 che le motivazioni erano calate e restando nel circo avrebbe potuto ancora cogliere giusto qualche successo isolato (le ultime due stagioni di Albertone, per intenderci... Con l'aggravante di non avere la personalità di Tomba...)
Per non continuare l'OT nel 3d "screditare del vittorie" ti chiedo qua come hai calcolato il modo in cui avrebbe vinto la coppa Paris perché non puoi considerare quanto avrebbe dovuto vincere per superare il numero di punti effettivamente ottenuto da Kilde perché si sarebbero tolti punti a vicenda se non si fosse infortunato....



riddler
Messaggi: 1104
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da riddler » venerdì 3 aprile 2020, 23:40

Non ho fatto un calcolo aritmetico effettivamente
Ho solo considerato Paris di liveĺlo superiore Kilde ed emotivamente ho detto se l'ha vinta Kilde l'avrebbe vinta Paris che in superg e in discesa se non era il nimero 1 in entrambe le discipline poco ci mancava


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 4 aprile 2020, 0:03

pietro ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 23:23
Per non continuare l'OT nel 3d "screditare del vittorie" ti chiedo qua come hai calcolato il modo in cui avrebbe vinto la coppa Paris perché non puoi considerare quanto avrebbe dovuto vincere per superare il numero di punti effettivamente ottenuto da Kilde perché si sarebbero tolti punti a vicenda se non si fosse infortunato....
Verosimilmente in una coppa priva di cancellazioni la soglia per vincere sarebbe stata almeno a 1400 punti (sono saltate a vario titolo mi sembra 5 gare tecniche in totale). Per arrivarci Paris doveva praticamente vincere almeno la metà, concedendosi il lusso di arrivare secondo le altre volte. Non so io non la vedo come la cosa più probabile, anche perché in calendario purtroppo non c'erano 10 Stelvio, ma anche prove stupide come quelle di saalbach o hinterstoder.

Certamente Paris avrebbe tolto la coppa a kilde, che forse (ma qui entriamo in un campo di ipotesi sempre più spinte) sarebbe stato meno incentivato a cercare punti in gigante verso la fine, a tutto vantaggio di quegli altri 2.

Se invece siamo nello scenario delle gare effettivamente disputate rimane che paris ha bisogno di circa 600 punti in 7 gare per stare davanti a pinturault (85 punti a gara in media). Insomma, cambia poco, margine di errore praticamente zero.
riddler ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 23:40
Non ho fatto un calcolo aritmetico effettivamente
Ho solo considerato Paris di liveĺlo superiore Kilde ed emotivamente ho detto se l'ha vinta Kilde l'avrebbe vinta Paris che in superg e in discesa se non era il nimero 1 in entrambe le discipline poco ci mancava
Purtroppo Paris pur essendo di livello superiore globalmente non fa punti in gigante e nemmeno in combinata. Quindi ha bisogno di una stagione perfetta, di fare grandi risultati anche sulle piste di solito non va (beaver creek, val gardena, ecc), di non sbagliare nemmeno un colpo


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » sabato 4 aprile 2020, 8:53

eliacodogno ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 0:03
pietro ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 23:23
Per non continuare l'OT nel 3d "screditare del vittorie" ti chiedo qua come hai calcolato il modo in cui avrebbe vinto la coppa Paris perché non puoi considerare quanto avrebbe dovuto vincere per superare il numero di punti effettivamente ottenuto da Kilde perché si sarebbero tolti punti a vicenda se non si fosse infortunato....
Verosimilmente in una coppa priva di cancellazioni la soglia per vincere sarebbe stata almeno a 1400 punti (sono saltate a vario titolo mi sembra 5 gare tecniche in totale). Per arrivarci Paris doveva praticamente vincere almeno la metà, concedendosi il lusso di arrivare secondo le altre volte. Non so io non la vedo come la cosa più probabile, anche perché in calendario purtroppo non c'erano 10 Stelvio, ma anche prove stupide come quelle di saalbach o hinterstoder.

Certamente Paris avrebbe tolto la coppa a kilde, che forse (ma qui entriamo in un campo di ipotesi sempre più spinte) sarebbe stato meno incentivato a cercare punti in gigante verso la fine, a tutto vantaggio di quegli altri 2.

Se invece siamo nello scenario delle gare effettivamente disputate rimane che paris ha bisogno di circa 600 punti in 7 gare per stare davanti a pinturault (85 punti a gara in media). Insomma, cambia poco, margine di errore praticamente zero.
riddler ha scritto:
venerdì 3 aprile 2020, 23:40
Non ho fatto un calcolo aritmetico effettivamente
Ho solo considerato Paris di liveĺlo superiore Kilde ed emotivamente ho detto se l'ha vinta Kilde l'avrebbe vinta Paris che in superg e in discesa se non era il nimero 1 in entrambe le discipline poco ci mancava
Purtroppo Paris pur essendo di livello superiore globalmente non fa punti in gigante e nemmeno in combinata. Quindi ha bisogno di una stagione perfetta, di fare grandi risultati anche sulle piste di solito non va (beaver creek, val gardena, ecc), di non sbagliare nemmeno un colpo
Grazie.
La soglia dei 1400 punti sarebbe stata verosimile con un buon finale di stagione di Kristoffersen e Pintaurault però questi due hanno fatto veramente pochi punti rispetto a quelli che potevano fare quindi Paris avrebbe avuto più possibilità però si è i fortunato e quindi niente, tutto inutile



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 4 aprile 2020, 9:23

pietro ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 8:53
Grazie.
La soglia dei 1400 punti sarebbe stata verosimile con un buon finale di stagione di Kristoffersen e Pintaurault però questi due hanno fatto veramente pochi punti rispetto a quelli che potevano fare quindi Paris avrebbe avuto più possibilità però si è i fortunato e quindi niente, tutto inutile
Diciamo che con due slalom e due giganti ancora da disputare 1400 punti mi pare una soglia raggiungibile per entrambi (Pinturault poteva raccoglierne anche in SG).

Stando invece alle gare effettivamente disputate, che forse è più sensato e ci porta a fare meno ipotesi, per Paris si sarebbe trattato appunto di tirare su 85 punti in media a gara per stare davanti a Pinturault. Un exploit senza senso: ci fosse riuscito in effetti avrebbe strameritato la Coppa e applausi a scena aperta ininterrotti da fine stagione a questo momento

Non c'è dubbio che comunque Kristoffersen e Pinturault abbiano gettato alle ortiche un calendario favorevolissimo (le cancellazioni li hanno giustamente puniti :diavoletto: ) con un stagione al di sotto di quelle in cui finivano dietro a Hirscher. In particolare il francese, con i vari DNF (e persino DNQ) in slalom ha buttato tanti di quei punti...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » sabato 4 aprile 2020, 9:34

eliacodogno ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 9:23
pietro ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 8:53
Grazie.
La soglia dei 1400 punti sarebbe stata verosimile con un buon finale di stagione di Kristoffersen e Pintaurault però questi due hanno fatto veramente pochi punti rispetto a quelli che potevano fare quindi Paris avrebbe avuto più possibilità però si è i fortunato e quindi niente, tutto inutile
Diciamo che con due slalom e due giganti ancora da disputare 1400 punti mi pare una soglia raggiungibile per entrambi (Pinturault poteva raccoglierne anche in SG).

Stando invece alle gare effettivamente disputate, che forse è più sensato e ci porta a fare meno ipotesi, per Paris si sarebbe trattato appunto di tirare su 85 punti in media a gara per stare davanti a Pinturault. Un exploit senza senso: ci fosse riuscito in effetti avrebbe strameritato la Coppa e applausi a scena aperta ininterrotti da fine stagione a questo momento

Non c'è dubbio che comunque Kristoffersen e Pinturault abbiano gettato alle ortiche un calendario favorevolissimo (le cancellazioni li hanno giustamente puniti :diavoletto: ) con un stagione al di sotto di quelle in cui finivano dietro a Hirscher. In particolare il francese, con i vari DNF (e persino DNQ) in slalom ha buttato tanti di quei punti...
Sisi hanno perso una marea di punti in giro :cincin:



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 16 maggio 2020, 21:06

https://youtu.be/n9ucmITCnrs

Bella chiacchierata con Gattai, oltre alla nostalgia ci sono spunti divertenti e non banali.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Winter
Messaggi: 15746
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 21 maggio 2020, 7:56

https://www.lematin.ch/sports/sports-d- ... y/31680904

Potrebbe finire un'era

St moritz , crans montana , lenzerheide e soprattutto zermatt

Per la federazione svizzera wengen costa molto..un ml di franchi..
Zermatt nulla

In più zermatt è la più grossa stazione di sci svizzera..
Wengen non è nelle 10..

E investe tantissimo

https://www.google.com/amp/s/amp.rts.ch ... tives.html

330 ml di franchi
Tutto il comprensorio di wengen quasi 4 volte meno

La coppa del mondo di sci alpino attrae ancora molto



Oude Kwaremont
Messaggi: 1645
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » giovedì 21 maggio 2020, 22:30

https://www.neveitalia.it/sport/scialpi ... nBbR_YvGbM

Certo che in ogni caso questa stagione e il post stagione, ne ha visti di ritiri illustri



Avatar utente
galliano
Messaggi: 13932
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da galliano » giovedì 21 maggio 2020, 23:33

Winter ha scritto:
giovedì 21 maggio 2020, 7:56
https://www.lematin.ch/sports/sports-d- ... y/31680904

Potrebbe finire un'era

St moritz , crans montana , lenzerheide e soprattutto zermatt

Per la federazione svizzera wengen costa molto..un ml di franchi..
Zermatt nulla

In più zermatt è la più grossa stazione di sci svizzera..
Wengen non è nelle 10..

E investe tantissimo

https://www.google.com/amp/s/amp.rts.ch ... tives.html

330 ml di franchi
Tutto il comprensorio di wengen quasi 4 volte meno

La coppa del mondo di sci alpino attrae ancora molto
Bello schifo se tolgono wengen.
Gli svizzeri sono pieni di soldi e stanno a fare i conticini manco fossero sull'orlo della miseria...



Winter
Messaggi: 15746
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 22 maggio 2020, 6:02

Gli svizzeri si
La federazione di sci un po meno

Il problema l ha creato wengen..portando in tribunale la federazione..per avere più dei due ml attuali

https://www.lenouvelliste.ch/articles/s ... lus-893638

Deficit di 250mila franchi

Adelboden ne riceve solo 1
Anche loro bilancio in deficit di 200mila franchi

https://www.google.com/amp/s/amp.20min. ... 6708993646

Wengen ha un budget di 8,6 ml di franchi
Adelboden 5,5 ml di franchi

Se li sommi..è il budget della vuelta..



pietro
Messaggi: 1524
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da pietro » venerdì 22 maggio 2020, 8:21

Oude Kwaremont ha scritto:
giovedì 21 maggio 2020, 22:30
https://www.neveitalia.it/sport/scialpi ... nBbR_YvGbM

Certo che in ogni caso questa stagione e il post stagione, ne ha visti di ritiri illustri
Un po' me l'aspettavo, non era più tornata ai suoi livelli



Avatar utente
nino58
Messaggi: 11664
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 22 maggio 2020, 8:37

pietro ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 8:21
Oude Kwaremont ha scritto:
giovedì 21 maggio 2020, 22:30
https://www.neveitalia.it/sport/scialpi ... nBbR_YvGbM

Certo che in ogni caso questa stagione e il post stagione, ne ha visti di ritiri illustri
Un po' me l'aspettavo, non era più tornata ai suoi livelli
E' una di quegli atleti a cui l'infortunio ha veramente "tagliato le gambe".
Ultima Olimpiade a parte, dove però ha trovato una snowborder a negargli l'oro.
Anna Fenninger Veith comunque sciatrice di classe sopraffina.
A me ricordava tanto Compagnoni.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Winter
Messaggi: 15746
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 22 maggio 2020, 20:46

Concordo con nino
anna , pre infortuni , era molto simile alla Compagnoni
la classe

Oggi grosse novità
Wenger probabilmente non dovra' temere zermatt

Perché la località vallesana si è candidata a ospitare con cervinia..una discesa di coppa del mondo (era una delle notizie del Tg regionale)
ma a novembre. La fis ha dato parere molto favorevole
discesa di 5 km , più lunga del mondo
partenza da 3883 del piccolo cervino (svizzera)
arrivo a 2812 cime bianche laghi (italia)
https://www.dovesciare.it/news/2020-05- ... -del-mondo

L ideale per me due settimane dopo soelden



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » venerdì 22 maggio 2020, 21:33

nino58 ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 8:37
pietro ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 8:21
Oude Kwaremont ha scritto:
giovedì 21 maggio 2020, 22:30
https://www.neveitalia.it/sport/scialpi ... nBbR_YvGbM

Certo che in ogni caso questa stagione e il post stagione, ne ha visti di ritiri illustri
Un po' me l'aspettavo, non era più tornata ai suoi livelli
E' una di quegli atleti a cui l'infortunio ha veramente "tagliato le gambe".
Ultima Olimpiade a parte, dove però ha trovato una snowborder a negargli l'oro.
Anna Fenninger Veith cm,unque sciatrice di classe sopraffina.
A me ricordava tanto Compagnoni.
Poi, non sarà politically correct dirlo, ma è un gran pezzo di figliola.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 11664
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 22 maggio 2020, 22:47

Cthulhu ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 21:33
nino58 ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 8:37
pietro ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 8:21


Un po' me l'aspettavo, non era più tornata ai suoi livelli
E' una di quegli atleti a cui l'infortunio ha veramente "tagliato le gambe".
Ultima Olimpiade a parte, dove però ha trovato una snowborder a negargli l'oro.
Anna Fenninger Veith cm,unque sciatrice di classe sopraffina.
A me ricordava tanto Compagnoni.
Poi, non sarà politically correct dirlo, ma è un gran pezzo di figliola.
Ciò che è vero è corretto, anche politicamente.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 23 maggio 2020, 0:21

Cthulhu ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 21:33

Poi, non sarà politically correct dirlo, ma è un gran pezzo di figliola.
Eh soprattutto :) Anna, io non ti avrei chiesto di cambiare nome!
Lato sportivo si è imposta in una fase un po transitoria tra vonn riesch maze e l'ascesa come polivalente di shiffrin. Nel confronto ipotetico con Compagnoni direi che la nostra è stata comunque tecnicamente più brava (poi fisicamente meno solida perché lei è già arrivata in cdm con un po di infortuni).
Francamente speravo potesse tornare a fare un paio di stagioni eccellenti ma penso che per le donne oltre i 27-28 sia difficile sia lato fisico che mentale (vonn insegna).

Comunque la rimonta che l'ha portata alla seconda coppa è stata entusiasmante (dopo un mondiale straordinario) .


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6272
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » domenica 24 maggio 2020, 6:51

Winter ha scritto:
venerdì 22 maggio 2020, 20:46
Perché la località vallesana si è candidata a ospitare con cervinia..una discesa di coppa del mondo (era una delle notizie del Tg regionale)
ma a novembre. La fis ha dato parere molto favorevole
discesa di 5 km , più lunga del mondo
partenza da 3883 del piccolo cervino (svizzera)
arrivo a 2812 cime bianche laghi (italia)
https://www.dovesciare.it/news/2020-05- ... -del-mondo

L ideale per me due settimane dopo soelden
Una discesa maratona a metà novembre cambierebbe qualcosa nella preparazione dei discesisti, che solitamente partono quasi a dicembre in modo molto soft (Lake Louise)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5616
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Sport Invernali 2019/2020

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 9 luglio 2020, 9:19

E' morto per una malattia fulminante il campione olimpico di Albertville norvegese Finn Christian Jagge:
https://www.neveitalia.it/sport/scialpi ... -norvegese


fair play? No, Grazie!

Rispondi