Coronavirus

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
herbie
Messaggi: 5447
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da herbie »

jumbo ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 7:44
herbie ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 1:13
chinaski89 ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 1:09 Il problema sono i contagi tutti insieme, la % di malati che si aggravano è bassa, bassissima diciamo pure, ma il calcolo è presto fatto. C'è poco da fare voli pindarici purtroppo, curare la gente da casa è utopia per la frazione di sfigati che la prende brutta sta malattia e non sto manco a spiegare perchè. Una cura vera e propria non esiste. Zangrillo il suo illustre paziente l'ha spedito subito in ospedale chissà come mai. Poteva curarlo a casa tanto no?

La frase "quanti ne avete ammazzati così" manco la commento che è meglio

Cani e inseguimenti in spiaggia c'entrano come i cavoli a merenda con quello che ho scritto
quelli che si sono aggravati, sono gli stessi che non hanno ricevuto:
a) una diagnosi precoce (5 giorni massimo dall'inizio dei sintomi, come per tutte le malattie è DECISIVA);
b) farmaci efficaci CHE ESISTONO E COME, visto che in ospedale ci arrivavano solo in condizioni gravi.

Con un sistema sanitario logico e razionale, i punti a) e b) con tre mesi di tempo erano i primi da organizzare affinchè non si ripetesse la stessa sitauzione.
Per la diagnosi precoce di questotipo di patologie ci sono i medici di base.
Invece, le code di ore ai drive-in. Siamo in Italia.
Comunque anche se i numeri stanno salendo, al momento la diagnosi è sufficientemente rapida e le cure più efficaci rispetto a marzo e aprile. Infatti la mortalità è ancora bassa.
Occorre tenere duro e aumentare ancora i tamponi per evitare di farsi soverchiare dalla situazione.
Le ore in fila al drive in per i tamponi non sono belle cose, ma sì parla comunque di ore e non di 5 giorni.
sì, ma il tampone le deve fare il medico di base, e l'antivirale specifico lo deve prescrivere il medico di base. Altrimenti non funziona e infatti bisogna prendere una giornata di ferie dal lavoro (con tutte le conseguenze del caso, per chi lavora seriamente) per andare otto ore al drive-in.
Non è questo il modo per fare una diagnosi precoce. I medici di base ci sono apposta per evitare che una patologia curabile nella maggioranza dei casi facilmente, finisca per gravare sul sistema sanitario perchè la diagnosi viene fatta solo tardi, e solo in ospedale.


Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

aitutaki1 ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 13:04 Senso civico, fare affidamento sulla fiducia reciproca stato/cittadini invece di opprimerli con provvedimenti dal dubbio valore democratico
detto da uno che ha il "ferro" pronto nel mobile fa abbastanza ridere....


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
jumbo
Messaggi: 6533
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

herbie ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 13:34
jumbo ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 7:44
herbie ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 1:13

quelli che si sono aggravati, sono gli stessi che non hanno ricevuto:
a) una diagnosi precoce (5 giorni massimo dall'inizio dei sintomi, come per tutte le malattie è DECISIVA);
b) farmaci efficaci CHE ESISTONO E COME, visto che in ospedale ci arrivavano solo in condizioni gravi.

Con un sistema sanitario logico e razionale, i punti a) e b) con tre mesi di tempo erano i primi da organizzare affinchè non si ripetesse la stessa sitauzione.
Per la diagnosi precoce di questotipo di patologie ci sono i medici di base.
Invece, le code di ore ai drive-in. Siamo in Italia.
Comunque anche se i numeri stanno salendo, al momento la diagnosi è sufficientemente rapida e le cure più efficaci rispetto a marzo e aprile. Infatti la mortalità è ancora bassa.
Occorre tenere duro e aumentare ancora i tamponi per evitare di farsi soverchiare dalla situazione.
Le ore in fila al drive in per i tamponi non sono belle cose, ma sì parla comunque di ore e non di 5 giorni.
sì, ma il tampone le deve fare il medico di base, e l'antivirale specifico lo deve prescrivere il medico di base. Altrimenti non funziona e infatti bisogna prendere una giornata di ferie dal lavoro (con tutte le conseguenze del caso, per chi lavora seriamente) per andare otto ore al drive-in.
Non è questo il modo per fare una diagnosi precoce. I medici di base ci sono apposta per evitare che una patologia curabile nella maggioranza dei casi facilmente, finisca per gravare sul sistema sanitario perchè la diagnosi viene fatta solo tardi, e solo in ospedale.
credo che in nessun paese del mondo, al momento, ci sia un protocollo medico univoco su come trattare il covid. che si possa affidare la cura ai mmg italiani con la prescrizione di un antivirale, mi sembra un po' ottimistico se non semplicistico.


Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

herbie ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 13:34 sì, ma il tampone le deve fare il medico di base, e l'antivirale specifico lo deve prescrivere il medico di base. Altrimenti non funziona e infatti bisogna prendere una giornata di ferie dal lavoro (con tutte le conseguenze del caso, per chi lavora seriamente) per andare otto ore al drive-in.
Non è questo il modo per fare una diagnosi precoce. I medici di base ci sono apposta per evitare che una patologia curabile nella maggioranza dei casi facilmente, finisca per gravare sul sistema sanitario perchè la diagnosi viene fatta solo tardi, e solo in ospedale.
a leggerti sembra che il mondo sia pieno di incapaci ignoranti e tu sia l'unico in grado di organizzare, curare, pianificare....ecc
tutto il mondo è in ginocchio e tu parli di:

"patologia curabile nella maggioranza dei casi facilmente"

:champion:


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
jumbo
Messaggi: 6533
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

Be', per fortuna nella maggioranza dei casi gli infetti sono asintomatici, quindi non c'è niente da curare.
Ed anche fra chi si ammala, chi diventa grave è una minoranza.
Questo non toglie che la cura di chi si aggrava difficilmente può ricadere sotto le competenze di un mmg.


Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

jumbo ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 15:08 Be', per fortuna nella maggioranza dei casi gli infetti sono asintomatici, quindi non c'è niente da curare.
Ed anche fra chi si ammala, chi diventa grave è una minoranza.
Questo non toglie che la cura di chi si aggrava difficilmente può ricadere sotto le competenze di un mmg.
certo i numeri sono quelli...
però se fosse tutto così' semplice non sarebbero TUTTI così in difficoltà
perchè a prescindere dalla scelte dei vari governi è evidente che tutti abbiano grosse difficoltà a fronteggiare questa pandemia


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
GiacomoXT
Messaggi: 1686
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da GiacomoXT »

herbie ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 13:34
jumbo ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 7:44
herbie ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 1:13

quelli che si sono aggravati, sono gli stessi che non hanno ricevuto:
a) una diagnosi precoce (5 giorni massimo dall'inizio dei sintomi, come per tutte le malattie è DECISIVA);
b) farmaci efficaci CHE ESISTONO E COME, visto che in ospedale ci arrivavano solo in condizioni gravi.

Con un sistema sanitario logico e razionale, i punti a) e b) con tre mesi di tempo erano i primi da organizzare affinchè non si ripetesse la stessa sitauzione.
Per la diagnosi precoce di questotipo di patologie ci sono i medici di base.
Invece, le code di ore ai drive-in. Siamo in Italia.
Comunque anche se i numeri stanno salendo, al momento la diagnosi è sufficientemente rapida e le cure più efficaci rispetto a marzo e aprile. Infatti la mortalità è ancora bassa.
Occorre tenere duro e aumentare ancora i tamponi per evitare di farsi soverchiare dalla situazione.
Le ore in fila al drive in per i tamponi non sono belle cose, ma sì parla comunque di ore e non di 5 giorni.
sì, ma il tampone le deve fare il medico di base, e l'antivirale specifico lo deve prescrivere il medico di base. Altrimenti non funziona e infatti bisogna prendere una giornata di ferie dal lavoro (con tutte le conseguenze del caso, per chi lavora seriamente) per andare otto ore al drive-in.
Non è questo il modo per fare una diagnosi precoce. I medici di base ci sono apposta per evitare che una patologia curabile nella maggioranza dei casi facilmente, finisca per gravare sul sistema sanitario perchè la diagnosi viene fatta solo tardi, e solo in ospedale.
Mi domando come sia possibile che tu non sia stato nominato sia Ministro della Salute sia Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo
Avatar utente
Pirata81
Messaggi: 3060
Iscritto il: sabato 6 febbraio 2016, 1:37
Località: Savona

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Pirata81 »

8800 nuovi casi e 83 morti secondo Worldometer.
Da infermiere sono certo che ci aspetta un inverno peggiore della scorsa primavera.E sono altrettanto certo che mi ritroverò di nuovo a lavorare in un reparto Covid entro dicembre.


FC 2019: 3°
1° Vuelta buena
FC 2018: 9°
1° Giro anch'io
3° Vuelta
FC 2017: 2°
2° Super Tour
2° Vuelta
2° Super Vuelta
FC 2016: 6°
3° Giro
3° Tour
https://youtu.be/VzO0DC3X7cs
https://youtu.be/66iXTQio7wk
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20327
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Pirata81 ha scritto: giovedì 15 ottobre 2020, 19:08 8800 nuovi casi e 83 morti secondo Worldometer.
Da infermiere sono certo che ci aspetta un inverno peggiore della scorsa primavera.E sono altrettanto certo che mi ritroverò di nuovo a lavorare in un reparto Covid entro dicembre.
La curva è esponenziale. Non c'è da essere ottimisti.

In bocca al lupo.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
matter
Messaggi: 1386
Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 18:09

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da matter »

Bene ragazzi,via, sono in attesa del risultato del tampone della mia collega con cui lavoro accanto e siccome ho la mascherina e bene o male ci sto molto poco accanto(secondo l'azienda) nemmeno mi faranno un controllo in caso di positività. Son gioie!


Avatar utente
GiboSimoni
Messaggi: 933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:29
Località: Bari

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da GiboSimoni »

Dopo le ultime notizie, i casi, il parere di esperti in materia di persone che conosco che lavorano o hanno amici, sto sia preoccupato che confuso. Questa confusione come sempre deriva da un problema che è figlio di questo secolo e che ci portaimo dietro da anni e ci porteremo per sempre visto la mole di informazioni e libertà di cui siamo provvisti. Il problema è che si sentono vari esperti di un suddetto tema che dicono tutto e il contrario di turno, prendiamo l'esempio covid si sentono Bassetti e Zangrillo che sono esperti in materia o per lo meno sono medici che possono dire la loro conoscendo la materia per sommi capi e avendone a che fare nei loro ospedali e altri esperti del settore come Crisanti, galli e Pregliasco che dicono tutt'altro io da totale ignorante in materia a chi devo dare conto? Per non parlare di alcuni organi di stampa che sono leggeri e altri assolutamente negativi e che terrorizzano, 8800 casi oggi quanti asintomatici? Fino a una settimana fa non si parlava di lockdown era da scongiurare con tutte le forze diceva Contwe oggi invece ha detto che non è da escludere si può sapere a chi e cosa devo dare retta?


Gibo il migliore!!!!!

Signori non ce ne sono più - Gilberto Simoni ad Aprica 2006

30 Maggio 2010 La fine di un Sogno Magnifico!

Le vere emozioni sono nell'accarezzare una mamma non più autosufficiente e su una sedia rotelle e vedere il sorriso di essa.
Robdin2007
Messaggi: 119
Iscritto il: sabato 5 settembre 2020, 11:33

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Robdin2007 »

Non capisco questa dei assintomatici, che siano 50 o 80 per cento che differenza fa quando ci sarano centinaia di morti al giorno. A questo punto tutti sapiamo che la grande maggioranza non fa una forma grave, il problema e che anche se sono in minoranza sono moltissimi quelli con formi grave. E se ogni giorno sono di piu i positivi sono sempre di piu anche quelli che vanno in terapia intensiva e purtroppo quelli che muoino.


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8091
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

La voce del Trentino

TRENTOCoronavirus, oltre 500 cittadini trentini scrivono a Maurizio Fugatti: «Necessario abbandonare la cultura della paura»Pubblicato 17 ore fa- 15 Ottobre 2020By Redazione Trento


Sono oltre 500 i firmatari (con tanto di indirizzo email) di una lettera che viene indirizzata alla Giunta della provincia autonoma di Trento.

La riflessione pone 4 domande al governatore e all’assessore alla sanità Stefania Segnana ed è basata sull’eccesso di allarmismo per il coronavirus.

I dati che vengono riportati aggiornati a ieri presentano un altro scenario secondo Elisabetta Galli, medico chirurgo di San Michele a/Adige Marco Adami, tecnico di laboratorio di Sant’Orsola Terme, Roberto Cappelletti, medico chirurgo di Folgaria e Veronika Dallasega, i 4 autori della lettera

Attualmente in Trentino, – scrivono gli autori della missiva per la Giunta – alla data del 14 ottobre 2020, 675 persone risultano positive al tampone per il Covid-19. Di queste, solo 20 individui (il 3%) necessitano di cure mediche in ospedale, nessuno in rianimazione. Dunque il 97% di coloro che risultano positivi può essere curato a casa; la maggioranza sono asintomatici. I decessi sono sostanzialmente stabili dal maggio/giugno scorso.

I sei decessi nell’ultima settimana riguardano o grandi anziani o persone con condizioni morbose preesistenti gravi. Il 99,88% dei trentini (542.063 su 542.738) non ha il COVID 19. In altre parole abbiamo una probabilità su 833 di incontrare un “infetto” da SARS CoV 2.

Ma anziché essere fiduciosi, ancora oggi la paura del Coronavirus domina la nostra quotidianità. Traumatizzata dai costanti aggiornamenti sui numeri dei positivi, la classe politica sembra aver perso di vista il quadro generale.

Ci rivolgiamo pertanto alla Giunta della Provincia Autonoma di Trento con le seguenti domande:

1) Perché nelle scuole si applicano misure tanto drastiche? In aula è vietato prestarsi una gomma da cancellare, ma una volta usciti dalla scuola tocchiamo qualsiasi cosa senza nessun problema. In alcune scuole i bambini devono rimanere in classe durante la pausa e non possono uscire all’aria aperta: l’esatto opposto di ciò che ci vuole per rinforzare il sistema immunitario. Durante l’ora di educazione fisica, i bambini devono imballare i loro indumenti in sacchetti di plastica a chiusura ermetica: superfluo ricordare come si svolge la vita di tutti i giorni in bar, negozi e nel tempo libero. Gli insegnanti sono obbligati a seguire le linee guida come se i nostri figli fossero degli appestati. Oltre ad essere una cosa tristissima, sono misure decisamente sproporzionate. Queste norme non servono, se non ad alimentare paure o provocare sfiducia nelle istituzioni che le propongono.

2) Perché quest’anno si “nega di fatto” la frequenza scolastica ad una consistente fetta degli allievi delle scuole superiori? L’istruzione è importante, i giovani ne hanno diritto. L’insegnamento a distanza alternato può essere una soluzione di emergenza, ma non certo la “nuova normalità”.

3) Cosa si farà in autunno e in inverno quando i comuni raffreddori e le infezioni influenzali aumenteranno come è naturale che accada? Dovremo contattare il medico di famiglia al primo colpo di tosse fino a far collassare il sistema? Basterà un po’ di alterazione per essere messi in quarantena? A quanto ci sembra di capire un solo tampone naso faringeo (test RT PCR) positivo sarà un elemento dirimente per imporre la quarantena anche in assenza di sintomi clinici specifici e dati epidemiologici (presenza di altri casi in famiglia o in classe). Pertanto, in questi casi, ci chiediamo se non sarebbe più appropriato ad esempio ripetere il tampone almeno una seconda volta per escludere falsi positivi prima mettere in quarantena un’intera classe e vietare di fatto il diritto all’istruzione. Non vale la pena di cambiare strategia?

4) E questa “emergenza”, per quanto tempo deve ancora continuare? Prorogare questa condizione fino al 31 gennaio 2021 come si è deciso a livello nazionale significa portarla ad un anno esatto dalla prima dichiarazione dello stato di emergenza.

Un’emergenza, a nostro avviso, non può durare così a lungo, non può diventare la normalità anche e soprattutto perché le attuali condizioni sono ben diverse da quelle dei mesi di marzo/aprile, con meno malati a fronte di un alto numero di positivi, indice di una verosimile minor virulenza del SARS CoV 2.

La nostra impressione è che, fare più test significa sì trovare più “contagiati”, ma anche molti più falsi positivi. Infatti come è noto, la performance di un test (sensibilità e specificità) va valutata in rapporto alle probabilità pre-test della malattia.1 A titolo di esempio nel caso del COVID 19, calcolando una prevalenza nella popolazione italiana dello 0,5 % (esaminando i casi cumulativi fino ad oggi), con una specificità del test del 99%, abbiamo solo all’incirca il 30% di probabilità di che un individuo positivo al test sia effettivamente “infetto” con il SARS CoV 2.

Quello che è certo è che il virus non scomparirà presto, perciò dobbiamo trovare un modo diverso per affrontarlo, che sia sostenibile sul lungo periodo, senza limitazioni alle libertà che non si basino su solide evidenze scientifiche (ad esempio, l’uso della mascherina anche all’aperto, imposta dal governo, non è supportato da chiare evidenze scientifiche2). Resta il fatto che il livello di infezione ufficiale della popolazione si attesta nel range del per mille. Il sistema sanitario non è assolutamente in sovraccarico.

È ovvio che dobbiamo essere cauti, nessuno dice che nella situazione attuale si debba abbandonare la prudenza e non proteggere quelli che sono maggiormente a rischio, anziani e individui con condizioni morbose preesistenti. Ma gli eccessi vanno contenuti ed è anche giunto il momento di tornare a vivere senza paura e in maniera ragionevolmente normale. Se continueremo invece sulla strada attuale, ben presto i “danni collaterali” della lotta al virus saranno maggiori di quelli causati dal virus stesso e forse ci siamo già arrivati.

Ci auguriamo dunque che la Giunta della Provincia Autonoma di Trento, richiamandosi allo statuto speciale che attribuisce alle Province autonome di Trento e Bolzano competenze in materia sanitaria, abbia il coraggio di intraprendere una nuova strada, in piena autonomia, costruttiva e basata sulle reali e condivise evidenze scientifiche, che sia realmente all’insegna della ripartenza del Trentino, una strada che permetta a noi, e soprattutto ai nostri figli e ai nostri giovani, di tornare alla normalità, una strada con regole trasparenti, comprensibili, coerenti e proporzionate alla nostra Provincia.

Auspichiamo pertanto che venga abbandonata la cultura della paura per lasciare il posto ad una nuova strategia all’insegna della positività e della vita.

Referenze:

Watson J. Interpreting a COVID 19 test result. BMJ 2020;369:m1808 doi: 10.1136/bmj.m1808 (Published 12 May 2020)
Donzelli A. Mascherine chirurgiche in comunità/all’aperto: prove di efficacia e sicurezza inadeguate. E&P Repository https://repo.epiprev.it/index.php/downl ... nadeguate/

Autori

Elisabetta Galli, medico chirurgo, San Michele a/Adige, bettinagalli75@gmail.com

Marco Adami, tecnico di laboratorio, Sant’Orsola Terme, elpicion@gmail.com

Roberto Cappelletti, medico chirurgo, Folgaria, roberto.cappelletti.tn@gmail.com

Veronika Dallasega,, medico, Bressanone, vdellasega@gmail.com

Sottoscrittori

Giampaolo Zampiccoli....


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5134
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Sta storia della minor virulenza del virus è una cavolata però

Su alcune/molte cose hanno pure ragione, ma quel 3% è sempre stato così a parte per un breve periodo con TI e ospedali saturati.

Non è impazzito tutto il mondo contemporaneamente, sta ri-esplodendo il contagio e vedendo quel 3% consci del fatto che gli aggravati odierni sono i positivi di 10-15 giorni fa capire che succederà certamente tra 10-15 giorni è soltanto questione di calcolo.

Le proiezioni sui prossimi mesi dipendono anche da quel che facciamo Trentino compreso. Io ribadisco sempre che economicamente mi è andato bene un mese e mezzo da Marzo, a breve non guadagnerò più niente fino a chissà quando, io e la mia convivente siamo entrambi P.Iva non parlo da facilone col culo nel burro e capisco ci siano un sacco di assurdità. Succede sempre così quando ci sono casini grossi, ma il problema ed il rischio che si corre bisogna averlo bello chiaro in testa.


Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 9:05 La voce del Trentino

TRENTOCoronavirus, oltre 500 cittadini trentini scrivono a Maurizio Fugatti: «Necessario abbandonare la cultura della paura»Pubblicato 17 ore fa- 15 Ottobre 2020By Redazione Trento


Sono oltre 500 i firmatari (con tanto di indirizzo email) di una lettera che viene indirizzata alla Giunta della provincia autonoma di Trento.
cut ...............
prima che tu possa fare una delle tue proverbiali marce indietro come accaduto ad esempio con tarro, dicendo che tu hai solo postato sul forum al solo scopo di confronto senza specificare se eri in linea o meno con i contenuti....

condividi o non condividi quello che scrivono questi 500?


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
Pirata81
Messaggi: 3060
Iscritto il: sabato 6 febbraio 2016, 1:37
Località: Savona

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Pirata81 »

Smontato stamattina da una notte bella tosta.
Mentre ero in ospedale a Genova si sentivano ambulanze su ambulanze. Per tutta la notte.
Parlato col medico interdivisionale che mi ha confermato il timore che per fine novembre-inizio dicembre saremo di nuovo full Covid.


FC 2019: 3°
1° Vuelta buena
FC 2018: 9°
1° Giro anch'io
3° Vuelta
FC 2017: 2°
2° Super Tour
2° Vuelta
2° Super Vuelta
FC 2016: 6°
3° Giro
3° Tour
https://youtu.be/VzO0DC3X7cs
https://youtu.be/66iXTQio7wk
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1702
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Felice »

Questa mattina mi sono svegliato particolarmente presto e, mentre mi preparavo il caffè, ho acceso la radio. E' così che mi è capitato di ascoltare una notizia a mio avviso estremamente inquietante. Ci sono studi in corso (in particolare in Israele) per depistare il covid via l'analisi vocale. In pratica la voce di un individuo viene analizzata con metodi di intelligenza artificiale e questo permetterebbe di decelare l'eventuale presenza del virus. Il metodo sarebbe già stato utilizzato con successo per altre patologie, come problemi cardiaci e depressione.

Una rapida ricerca internet ha permesso di trovare conferma scritta. Per esempio qui (in francese):

https://www.diplomatie.gouv.fr/fr/polit ... u-covid-19

o qui (in inglese):

https://nocamels.com/2020/04/speech-ana ... -covid-19/

Cosa c'è d'inquietante in questo? Niente, se questo tipo di tecniche venisse usato usato solamente per gli scopi che vengono messi in avanti. Ma come spesso accade quando si tratta di progressi scientifico/tecnologici, c'è anche il "lato oscuro della forza": pensate ad esempio ad un colloquio in vista di un'assunzione ed alla possibilità per il datore di lavoro di far analizzare la voce del richiedente per decelare eventuali patologie...


jumbo
Messaggi: 6533
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

Felice ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 14:19 Questa mattina mi sono svegliato particolarmente presto e, mentre mi preparavo il caffè, ho acceso la radio. E' così che mi è capitato di ascoltare una notizia a mio avviso estremamente inquietante. Ci sono studi in corso (in particolare in Israele) per depistare il covid via l'analisi vocale. In pratica la voce di un individuo viene analizzata con metodi di intelligenza artificiale e questo permetterebbe di decelare l'eventuale presenza del virus. Il metodo sarebbe già stato utilizzato con successo per altre patologie, come problemi cardiaci e depressione.

Una rapida ricerca internet ha permesso di trovare conferma scritta. Per esempio qui (in francese):

https://www.diplomatie.gouv.fr/fr/polit ... u-covid-19

o qui (in inglese):

https://nocamels.com/2020/04/speech-ana ... -covid-19/

Cosa c'è d'inquietante in questo? Niente, se questo tipo di tecniche venisse usato usato solamente per gli scopi che vengono messi in avanti. Ma come spesso accade quando si tratta di progressi scientifico/tecnologici, c'è anche il "lato oscuro della forza": pensate ad esempio ad un colloquio in vista di un'assunzione ed alla possibilità per il datore di lavoro di far analizzare la voce del richiedente per decelare eventuali patologie...
Sì un aspetto inquietante c'è.
D'altra parte già oggi per l'assunzione ti chiedono un certificato medico. Si tratta di un modo più "primitivo" di fare la stessa cosa.


jumbo
Messaggi: 6533
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

Pirata81 ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 12:05 Smontato stamattina da una notte bella tosta.
Mentre ero in ospedale a Genova si sentivano ambulanze su ambulanze. Per tutta la notte.
Parlato col medico interdivisionale che mi ha confermato il timore che per fine novembre-inizio dicembre saremo di nuovo full Covid.
Anch'io a Milano questi giorni ho notato più sirene spiegate, e mi sono chiesto se era autosuggestione o realtà.
Poi guardando qui ho notato un aumento:
https://lab24.ilsole24ore.com/coronavirus/#box_15


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20327
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Pirata81 ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 12:05 Smontato stamattina da una notte bella tosta.
Mentre ero in ospedale a Genova si sentivano ambulanze su ambulanze. Per tutta la notte.
Parlato col medico interdivisionale che mi ha confermato il timore che per fine novembre-inizio dicembre saremo di nuovo full Covid.
Da profano, per come sta crescendo la curva, temo anche prima di fine novembre...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 2657
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nemecsek. »

Felice ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 14:19
Cosa c'è d'inquietante in questo? Niente, se questo tipo di tecniche venisse usato usato solamente per gli scopi che vengono messi in avanti. Ma come spesso accade quando si tratta di progressi scientifico/tecnologici, c'è anche il "lato oscuro della forza": pensate ad esempio ad un colloquio in vista di un'assunzione ed alla possibilità per il datore di lavoro di far analizzare la voce del richiedente per decelare eventuali patologie...
Beh, nel 90% dei casi basta dare un'occhiata alle pagine social per scoprire che eventuali candidati sono ubriaconi, neofascisti, zeccaglia, analfabeti più o meno di ritorno, squilibrati in genere, non che serva er mossad che te analizza la voce...


Immagine

Finestre 2018 rosicata eterna :D
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

nemecsek. ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 15:18
Felice ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 14:19
Cosa c'è d'inquietante in questo? Niente, se questo tipo di tecniche venisse usato usato solamente per gli scopi che vengono messi in avanti. Ma come spesso accade quando si tratta di progressi scientifico/tecnologici, c'è anche il "lato oscuro della forza": pensate ad esempio ad un colloquio in vista di un'assunzione ed alla possibilità per il datore di lavoro di far analizzare la voce del richiedente per decelare eventuali patologie...
Beh, nel 90% dei casi basta dare un'occhiata alle pagine social per scoprire che eventuali candidati sono ubriaconi, neofascisti, zeccaglia, analfabeti più o meno di ritorno, squilibrati in genere, non che serva er mossad che te analizza la voce...
:D :diavoletto:


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Luca90
Messaggi: 8599
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Luca90 »

Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 9:05 La voce del Trentino

TRENTOCoronavirus, oltre 500 cittadini trentini scrivono a Maurizio Fugatti: «Necessario abbandonare la cultura della paura»Pubblicato 17 ore fa- 15 Ottobre 2020By Redazione Trento


Sono oltre 500 i firmatari (con tanto di indirizzo email) di una lettera che viene indirizzata alla Giunta della provincia autonoma di Trento.

La riflessione pone 4 domande al governatore e all’assessore alla sanità Stefania Segnana ed è basata sull’eccesso di allarmismo per il coronavirus.

I dati che vengono riportati aggiornati a ieri presentano un altro scenario secondo Elisabetta Galli, medico chirurgo di San Michele a/Adige Marco Adami, tecnico di laboratorio di Sant’Orsola Terme, Roberto Cappelletti, medico chirurgo di Folgaria e Veronika Dallasega, i 4 autori della lettera

Attualmente in Trentino, – scrivono gli autori della missiva per la Giunta – alla data del 14 ottobre 2020, 675 persone risultano positive al tampone per il Covid-19. Di queste, solo 20 individui (il 3%) necessitano di cure mediche in ospedale, nessuno in rianimazione. Dunque il 97% di coloro che risultano positivi può essere curato a casa; la maggioranza sono asintomatici. I decessi sono sostanzialmente stabili dal maggio/giugno scorso.

I sei decessi nell’ultima settimana riguardano o grandi anziani o persone con condizioni morbose preesistenti gravi. Il 99,88% dei trentini (542.063 su 542.738) non ha il COVID 19. In altre parole abbiamo una probabilità su 833 di incontrare un “infetto” da SARS CoV 2.

Ma anziché essere fiduciosi, ancora oggi la paura del Coronavirus domina la nostra quotidianità. Traumatizzata dai costanti aggiornamenti sui numeri dei positivi, la classe politica sembra aver perso di vista il quadro generale.

Ci rivolgiamo pertanto alla Giunta della Provincia Autonoma di Trento con le seguenti domande:

1) Perché nelle scuole si applicano misure tanto drastiche? In aula è vietato prestarsi una gomma da cancellare, ma una volta usciti dalla scuola tocchiamo qualsiasi cosa senza nessun problema. In alcune scuole i bambini devono rimanere in classe durante la pausa e non possono uscire all’aria aperta: l’esatto opposto di ciò che ci vuole per rinforzare il sistema immunitario. Durante l’ora di educazione fisica, i bambini devono imballare i loro indumenti in sacchetti di plastica a chiusura ermetica: superfluo ricordare come si svolge la vita di tutti i giorni in bar, negozi e nel tempo libero. Gli insegnanti sono obbligati a seguire le linee guida come se i nostri figli fossero degli appestati. Oltre ad essere una cosa tristissima, sono misure decisamente sproporzionate. Queste norme non servono, se non ad alimentare paure o provocare sfiducia nelle istituzioni che le propongono.

2) Perché quest’anno si “nega di fatto” la frequenza scolastica ad una consistente fetta degli allievi delle scuole superiori? L’istruzione è importante, i giovani ne hanno diritto. L’insegnamento a distanza alternato può essere una soluzione di emergenza, ma non certo la “nuova normalità”.

3) Cosa si farà in autunno e in inverno quando i comuni raffreddori e le infezioni influenzali aumenteranno come è naturale che accada? Dovremo contattare il medico di famiglia al primo colpo di tosse fino a far collassare il sistema? Basterà un po’ di alterazione per essere messi in quarantena? A quanto ci sembra di capire un solo tampone naso faringeo (test RT PCR) positivo sarà un elemento dirimente per imporre la quarantena anche in assenza di sintomi clinici specifici e dati epidemiologici (presenza di altri casi in famiglia o in classe). Pertanto, in questi casi, ci chiediamo se non sarebbe più appropriato ad esempio ripetere il tampone almeno una seconda volta per escludere falsi positivi prima mettere in quarantena un’intera classe e vietare di fatto il diritto all’istruzione. Non vale la pena di cambiare strategia?

4) E questa “emergenza”, per quanto tempo deve ancora continuare? Prorogare questa condizione fino al 31 gennaio 2021 come si è deciso a livello nazionale significa portarla ad un anno esatto dalla prima dichiarazione dello stato di emergenza.

Un’emergenza, a nostro avviso, non può durare così a lungo, non può diventare la normalità anche e soprattutto perché le attuali condizioni sono ben diverse da quelle dei mesi di marzo/aprile, con meno malati a fronte di un alto numero di positivi, indice di una verosimile minor virulenza del SARS CoV 2.

La nostra impressione è che, fare più test significa sì trovare più “contagiati”, ma anche molti più falsi positivi. Infatti come è noto, la performance di un test (sensibilità e specificità) va valutata in rapporto alle probabilità pre-test della malattia.1 A titolo di esempio nel caso del COVID 19, calcolando una prevalenza nella popolazione italiana dello 0,5 % (esaminando i casi cumulativi fino ad oggi), con una specificità del test del 99%, abbiamo solo all’incirca il 30% di probabilità di che un individuo positivo al test sia effettivamente “infetto” con il SARS CoV 2.

Quello che è certo è che il virus non scomparirà presto, perciò dobbiamo trovare un modo diverso per affrontarlo, che sia sostenibile sul lungo periodo, senza limitazioni alle libertà che non si basino su solide evidenze scientifiche (ad esempio, l’uso della mascherina anche all’aperto, imposta dal governo, non è supportato da chiare evidenze scientifiche2). Resta il fatto che il livello di infezione ufficiale della popolazione si attesta nel range del per mille. Il sistema sanitario non è assolutamente in sovraccarico.

È ovvio che dobbiamo essere cauti, nessuno dice che nella situazione attuale si debba abbandonare la prudenza e non proteggere quelli che sono maggiormente a rischio, anziani e individui con condizioni morbose preesistenti. Ma gli eccessi vanno contenuti ed è anche giunto il momento di tornare a vivere senza paura e in maniera ragionevolmente normale. Se continueremo invece sulla strada attuale, ben presto i “danni collaterali” della lotta al virus saranno maggiori di quelli causati dal virus stesso e forse ci siamo già arrivati.

Ci auguriamo dunque che la Giunta della Provincia Autonoma di Trento, richiamandosi allo statuto speciale che attribuisce alle Province autonome di Trento e Bolzano competenze in materia sanitaria, abbia il coraggio di intraprendere una nuova strada, in piena autonomia, costruttiva e basata sulle reali e condivise evidenze scientifiche, che sia realmente all’insegna della ripartenza del Trentino, una strada che permetta a noi, e soprattutto ai nostri figli e ai nostri giovani, di tornare alla normalità, una strada con regole trasparenti, comprensibili, coerenti e proporzionate alla nostra Provincia.

Auspichiamo pertanto che venga abbandonata la cultura della paura per lasciare il posto ad una nuova strategia all’insegna della positività e della vita.

Referenze:

Watson J. Interpreting a COVID 19 test result. BMJ 2020;369:m1808 doi: 10.1136/bmj.m1808 (Published 12 May 2020)
Donzelli A. Mascherine chirurgiche in comunità/all’aperto: prove di efficacia e sicurezza inadeguate. E&P Repository https://repo.epiprev.it/index.php/downl ... nadeguate/

Autori

Elisabetta Galli, medico chirurgo, San Michele a/Adige, bettinagalli75@gmail.com

Marco Adami, tecnico di laboratorio, Sant’Orsola Terme, elpicion@gmail.com

Roberto Cappelletti, medico chirurgo, Folgaria, roberto.cappelletti.tn@gmail.com

Veronika Dallasega,, medico, Bressanone, vdellasega@gmail.com

Sottoscrittori

Giampaolo Zampiccoli....
non ci trovo niente di folle in questo post...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5134
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da chinaski89 »

chinaski89 ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 9:31 Sta storia della minor virulenza del virus è una cavolata però

Su alcune/molte cose hanno pure ragione, ma quel 3% è sempre stato così a parte per un breve periodo con TI e ospedali saturati.

Non è impazzito tutto il mondo contemporaneamente, sta ri-esplodendo il contagio e vedendo quel 3% consci del fatto che gli aggravati odierni sono i positivi di 10-15 giorni fa capire che succederà certamente tra 10-15 giorni è soltanto questione di calcolo.

Le proiezioni sui prossimi mesi dipendono anche da quel che facciamo Trentino compreso. Io ribadisco sempre che economicamente mi è andato bene un mese e mezzo da Marzo, a breve non guadagnerò più niente fino a chissà quando, io e la mia convivente siamo entrambi P.Iva non parlo da facilone col culo nel burro e capisco ci siano un sacco di assurdità. Succede sempre così quando ci sono casini grossi, ma il problema ed il rischio che si corre bisogna averlo bello chiaro in testa.
Folle no, però..


Luca90
Messaggi: 8599
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Luca90 »

chinaski89 ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 17:08
chinaski89 ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 9:31 Sta storia della minor virulenza del virus è una cavolata però

Su alcune/molte cose hanno pure ragione, ma quel 3% è sempre stato così a parte per un breve periodo con TI e ospedali saturati.

Non è impazzito tutto il mondo contemporaneamente, sta ri-esplodendo il contagio e vedendo quel 3% consci del fatto che gli aggravati odierni sono i positivi di 10-15 giorni fa capire che succederà certamente tra 10-15 giorni è soltanto questione di calcolo.

Le proiezioni sui prossimi mesi dipendono anche da quel che facciamo Trentino compreso. Io ribadisco sempre che economicamente mi è andato bene un mese e mezzo da Marzo, a breve non guadagnerò più niente fino a chissà quando, io e la mia convivente siamo entrambi P.Iva non parlo da facilone col culo nel burro e capisco ci siano un sacco di assurdità. Succede sempre così quando ci sono casini grossi, ma il problema ed il rischio che si corre bisogna averlo bello chiaro in testa.
Folle no, però..
io nonostante alcune vostre risposte non mi capacito sempre dei dati cinesi...
scoppia da loro con pochi morti va nel resto del mondo e i morti si contano a migliaia...
pausa estiva poi ritorna nel resto del mondo e da loro 13 casi...
boh :boh:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

Il virus è tornato aggressivo in tutta Europa tranne che in Svezia

Tutto io mondo è in ginocchio tranne la Cina e la Corea


Secondo te Luca, solo casualità ?


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Luca90
Messaggi: 8599
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Luca90 »

Strong ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 18:15 Il virus è tornato aggressivo in tutta Europa tranne che in Svezia

Tutto io mondo è in ginocchio tranne la Cina e la Corea


Secondo te Luca, solo casualità ?
beh ci possono essere 2 risposte:
1) cinesi supereffiecienti :uhm:
2) cinesi che fanno come l'urss durante chernobyl :boh:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2
Gimbatbu
Messaggi: 2264
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

Luca90 ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 18:17
Strong ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 18:15 Il virus è tornato aggressivo in tutta Europa tranne che in Svezia

Tutto io mondo è in ginocchio tranne la Cina e la Corea


Secondo te Luca, solo casualità ?
beh ci possono essere 2 risposte:
1) cinesi supereffiecienti :uhm:
2) cinesi che fanno come l'urss durante chernobyl :boh:
Per gli svedesi non lo so e sicuramente il fatto che abbiano una densità di popolazione molto bassa incide ( e comunque anche gli altri paesi scandinavi hanno numeri bassi), per quanto riguarda i cinesi a Roma c' è una comunità cinese molto numerosa e i morti al suo interno in generale sono pochissimi, Covid o no. Saranno più resistenti...


Gimbatbu
Messaggi: 2264
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

I coreani invece possono dire di avere tanti decessi quando gli odiati cugini dicono di non averne alcuno?


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8091
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Strong ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 10:04
Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 9:05 La voce del Trentino

TRENTOCoronavirus, oltre 500 cittadini trentini scrivono a Maurizio Fugatti: «Necessario abbandonare la cultura della paura»Pubblicato 17 ore fa- 15 Ottobre 2020By Redazione Trento


Sono oltre 500 i firmatari (con tanto di indirizzo email) di una lettera che viene indirizzata alla Giunta della provincia autonoma di Trento.
cut ...............
prima che tu possa fare una delle tue proverbiali marce indietro come accaduto ad esempio con tarro, dicendo che tu hai solo postato sul forum al solo scopo di confronto senza specificare se eri in linea o meno con i contenuti....

condividi o non condividi quello che scrivono questi 500?
Condivido al 100%. Soprattutto la chiusa.

Contento di avere addirittura fatto marce indietro proverbiali ormai - ad esempio, con Tarro - "ad esempio". Trovami altre marce indietro,e soprattutto trovami se ho difeso Tarro dopo il post che mi rinfacci. Vedi, con Felice è bello discutere (per me), faccio domande, cerco di capire, anche se abbiamo avuto visioni molto diverse in questo mesi. La scorciatoia della denigrazione non porta lontano. Ripeto, i punti sollevati in questa lettera sollevano preoccupazioni per me sacrosante.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 20:35
Strong ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 10:04
Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 9:05 La voce del Trentino

TRENTOCoronavirus, oltre 500 cittadini trentini scrivono a Maurizio Fugatti: «Necessario abbandonare la cultura della paura»Pubblicato 17 ore fa- 15 Ottobre 2020By Redazione Trento


Sono oltre 500 i firmatari (con tanto di indirizzo email) di una lettera che viene indirizzata alla Giunta della provincia autonoma di Trento.
cut ...............
prima che tu possa fare una delle tue proverbiali marce indietro come accaduto ad esempio con tarro, dicendo che tu hai solo postato sul forum al solo scopo di confronto senza specificare se eri in linea o meno con i contenuti....

condividi o non condividi quello che scrivono questi 500?
Condivido al 100%. Soprattutto la chiusa.

Contento di avere addirittura fatto marce indietro proverbiali ormai - ad esempio, con Tarro - "ad esempio". Trovami altre marce indietro,e soprattutto trovami se ho difeso Tarro dopo il post che mi rinfacci. Vedi, con Felice è bello discutere (per me), faccio domande, cerco di capire, anche se abbiamo avuto visioni molto diverse in questo mesi. La scorciatoia della denigrazione non porta lontano. Ripeto, i punti sollevati in questa lettera sollevano preoccupazioni per me sacrosante.
Felice ha una grande pazienza ma anche lui deve rispondere ripetendo sempre i soliti banali è sacrosanti concetti.
Se permetti , la pazienza io l’ho finita da un po’
La pazienza di continuare a leggere post in cui si critica qualsiasi cosa.
In Questa lettera vengono espressi concetti talmente banali che non possono Non essere Condividi almeno in parte ma per contro non c’è nessuna “soluzione” non c’è nessuna proposta pratica su cui poter aprire un confronto.
Siamo nel mezzo di una pandemia mondiale , tutti i governi sono in difficoltà e per contro ci stiamo rendendo conto che tutti quelli che potrebbero tirarci fuori brillantemente da questa situazione sono in parte sul forum in parte su YouTube ed in parte sono impegnati a scrivere e firmare delle lettere


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 8257
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da matteo.conz »

Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 20:35
Condivido al 100%. Soprattutto la chiusa.

Contento di avere addirittura fatto marce indietro proverbiali ormai - ad esempio, con Tarro - "ad esempio". Trovami altre marce indietro,e soprattutto trovami se ho difeso Tarro dopo il post che mi rinfacci. Vedi, con Felice è bello discutere (per me), faccio domande, cerco di capire, anche se abbiamo avuto visioni molto diverse in questo mesi. La scorciatoia della denigrazione non porta lontano. Ripeto, i punti sollevati in questa lettera sollevano preoccupazioni per me sacrosante.
<mode banalità=on>
Chi riesce a cambiare idea o addirittura ammettere un errore è una persona intelligente che ragiona con la sua testa mentre chi ha i paraocchi e non esce dal pensiero unico della dittatura della maggioranza, non vale una cippalippa!
<\mode banalità=off>


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

matteo.conz ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 22:15
Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 20:35
Condivido al 100%. Soprattutto la chiusa.

Contento di avere addirittura fatto marce indietro proverbiali ormai - ad esempio, con Tarro - "ad esempio". Trovami altre marce indietro,e soprattutto trovami se ho difeso Tarro dopo il post che mi rinfacci. Vedi, con Felice è bello discutere (per me), faccio domande, cerco di capire, anche se abbiamo avuto visioni molto diverse in questo mesi. La scorciatoia della denigrazione non porta lontano. Ripeto, i punti sollevati in questa lettera sollevano preoccupazioni per me sacrosante.
<mode banalità=on>
Chi riesce a cambiare idea o addirittura ammettere un errore è una persona intelligente che ragiona con la sua testa mentre chi ha i paraocchi e non esce dal pensiero unico della dittatura della maggioranza, non vale una cippalippa!
<\mode banalità=off>
Si vabbè ci mancherebbe altro ...
Come quellI che ad aprile parlavano del 5g , del grande complotto mondiale e che prendevano per buono quell’altro che voleva farsi pubblicità su brioblu .
Qui il problema non è essere capaci o meno di ricredersi ma piuttosto dare credito a puttanate Enormi.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8091
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Strong ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 23:06
matteo.conz ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 22:15
Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 20:35
Condivido al 100%. Soprattutto la chiusa.

Contento di avere addirittura fatto marce indietro proverbiali ormai - ad esempio, con Tarro - "ad esempio". Trovami altre marce indietro,e soprattutto trovami se ho difeso Tarro dopo il post che mi rinfacci. Vedi, con Felice è bello discutere (per me), faccio domande, cerco di capire, anche se abbiamo avuto visioni molto diverse in questo mesi. La scorciatoia della denigrazione non porta lontano. Ripeto, i punti sollevati in questa lettera sollevano preoccupazioni per me sacrosante.
<mode banalità=on>
Chi riesce a cambiare idea o addirittura ammettere un errore è una persona intelligente che ragiona con la sua testa mentre chi ha i paraocchi e non esce dal pensiero unico della dittatura della maggioranza, non vale una cippalippa!
<\mode banalità=off>
Si vabbè ci mancherebbe altro ...
Come quellI che ad aprile parlavano del 5g , del grande complotto mondiale e che prendevano per buono quell’altro che voleva farsi pubblicità su brioblu .
Qui il problema non è essere capaci o meno di ricredersi ma piuttosto dare credito a puttanate Enormi.
Dai oh, discutere è bello e continuiamo a farlo :cincin:
Lascia stare le scie chimiche e i 5G che qua non ho letto nessuna di ste cose.

In tutti questi mesi non ho capito una cosa: tu come la vedi? Tutto gestito bene? O male? Protocolli a posto? O macchinosi? Al di là del sacrosanto invitare alla prudenza, tu come la vedi la situazione?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 23:20
Strong ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 23:06
matteo.conz ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 22:15
<mode banalità=on>
Chi riesce a cambiare idea o addirittura ammettere un errore è una persona intelligente che ragiona con la sua testa mentre chi ha i paraocchi e non esce dal pensiero unico della dittatura della maggioranza, non vale una cippalippa!
<\mode banalità=off>
Si vabbè ci mancherebbe altro ...
Come quellI che ad aprile parlavano del 5g , del grande complotto mondiale e che prendevano per buono quell’altro che voleva farsi pubblicità su brioblu .
Qui il problema non è essere capaci o meno di ricredersi ma piuttosto dare credito a puttanate Enormi.
Dai oh, discutere è bello e continuiamo a farlo :cincin:
Lascia stare le scie chimiche e i 5G che qua non ho letto nessuna di ste cose.
Allora vuol dire che Ti sei perso la parte comica


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Detto che la lettera trentina è apprezzabile sia nello spirito che nelle critiche a storture che si potrebbero e dovrebbero correggere ..
Si tratta di intendersi sulle presunte bufale (termine che non amo proprio ma ormai di uso comune)

5G certo si può etichettare come soprascritto se qualche estremista lo considera un' arma per sterminare la popolazione e ridurla a quanto scritto nella pietra in Georgia, ma chiedere verifiche indipendenti sulla tecnologia e in particolare sul come venga implementata è un dovere perchè un conto è la teoria e un alto la pratica quando già viviamo in una giungla di antenne (uso internet dal 94 ai tempi delle BBS e mi pare dei modem 9.6K bps, ho scritto il sito aziendale nel 96 e nel 97 avevamo configuratore in javascript e carrello ordini, ho utilizzato il cellulare come modem dal 98, tanto per dire che non sono contrario alla tecnologia)

Complotto Mondiale, probabilmente non sono i rettiliani :bll: ma che esistano gruppi di persone che indirizzino economia e politica per il loro tornaconto , che non è il nostro, non mi pare difficile da intendere. Per chi fosse profano rispetto ai temi economici, basta leggersi il documento di fondazione del MES (o studiarsi il finanziamento del debito greco per esempio se si avesse qualche base economico finanziaria, o la vicenda MpS nel nostro piccolo, Enimont o altri infiniti casi) per capire che attualmente nei paesi "avanzati" la politica sia solo uno strumento per l' attuazione di interessi particolari e non collettivi come qualche romantico ancora si ostina a credere.

Byoblu, come tutte le fonti di informazione va preso per formarsi un' opinione propria non è certo un vangelo per credenti. Se il riferimento fosse al Prof Montanari, al netto della frustrazione dovuta alle sue vicende personali che lo ha portato a travisare le problematiche covid, alcuni ragionamenti sono più che condivisibili. E avendo come ex socio un radiologo del policlinico , e avuto come clienti Roche e una clinica del gruppo Ligresti, mi ritrovo perfettamente con quanto afferma sul sistema sanitario italiano.

Tornando IT .. attenzione al rinunciare a diritti faticosamente acquisiti, tra cui quello di battersi per provvedimenti sensati in cambio di una supposta sicurezza, le istituzioni vanno pungolate e controllate. Vale anche per tutto quello che è non "nel mobile" ma in cassaforte, ormai più polimero e alluminio che ferro


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

Maìno della Spinetta ha scritto: venerdì 16 ottobre 2020, 23:20 In tutti questi mesi non ho capito una cosa: tu come la vedi? Tutto gestito bene? O male? Protocolli a posto? O macchinosi? Al di là del sacrosanto invitare alla prudenza, tu come la vedi la situazione?
io vedo che gli ospedali non sono in grado di reggere la pressione
vedo che i medici sono obbligati ad adottare mix di cure cercando di adattarle/variarle di volta in volta ma non ci sono ancora linee guida chiare univoche ed efficaci al 100%. (poi tra qualche anno vedremo le conseguenze dei mix che hanno dovuto somministrare)
vedo che i posti letto non sono bastati ed il timore è che non basteranno
vedo che la percentuale di quelli che si aggravano è comunque troppo alta per poter essere gestita nella fase di picco influenzale
vedo la comunità medico scentivica ancora abbastanza impotente di fronte a questa emergenza mondiale
vedo che in UK, belgio, olanda, germania, francia ... ecc ecc
vengono adottate misure restrittive che passano dalla chiusura di bar pub luoghi di aggregazione, alla decisione di imporre il coprifuoco notturno
vedo che qui ancora non è stato fatto
vedo che qui le scuole sono aperte e cercheranno di tenerle aperte
vedo che qui i bar pizzerie ristoranti sono ancora tutti aperti
vedo che qui si può ancora sostanzialmente fare tutto quello che si vuole
ed è giusto che sia così fino a quando la situazione dei nostri ospedali ce lo permetterà

per questo motivo non si capisce il perchè di quella lettera, che si può anche condividere nei contenuti (di fatto sono banalità)
ma sembra scritta da 500 persone distaccate dalla realtà
poi vabe faccio finta di non aver letto la parte in cui parlano di "verosimile minor virulenza del virus"

poi ci sta che stiano guardando a casa loro
- il trentino per ora è messo bene
- la neve si avvicina
- devono preparare le piste per i turisti...


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1702
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Felice »

Strong ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 8:59 poi ci sta che stiano guardando a casa loro
- il trentino per ora è messo bene
- la neve si avvicina
- devono preparare le piste per i turisti...
Infatti. Lascia che riaprano le piste e che arrivi qualche vagonata di milanesi a sciare e poi le cose andranno male pure da loro.

Il problema di quella lettera è sempre il solito: la coniugazione dei verbi. I redattori conoscono solo il presente, ignorano l'esistenza del futuro, cosa comprensibile e tollerabile per un forumista qualunque, ma inaccettabile per dei professionisti della sanità. Ecco quella che potrebbe essere una risposta:

Illustri firmatari della lettera,

la situazione attuale ha fatto registrare un peggioramento di più del 100% in due settimane.

- i casi attivi erano 53996 il primo d'ottobre e 107312 ieri ;
- i pazienti ricoverati in ospedale erano 3097 ed ora sono 6178 ;
- i pazienti in TI erano 291 ed ora sono 638 ;
- i decessi giornalieri mediati sull'ultima settimana erano 19,6 ed ora sono 41,3

potete farci cortesemente conoscere quali sono le vostre previsioni per le due settimane a venire? Quale sarà a vostro avviso la situazione tra un mese? Quanti saranno coloro che passeranno il Natale in TI?

Restando in attesa di una vostra sollecita risposta, ringraziamo sentitamente, ecc., ecc.


Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Felice ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 11:09
Il problema di quella lettera è sempre il solito: la coniugazione dei verbi. I redattori conoscono solo il presente, ignorano l'esistenza del futuro, cosa comprensibile e tollerabile per un forumista qualunque, ma inaccettabile per dei professionisti della sanità. Ecco quella che potrebbe essere una risposta:

Illustri firmatari della lettera,

la situazione attuale ha fatto registrare un peggioramento di più del 100% in due settimane.
...
potete farci cortesemente conoscere quali sono le vostre previsioni per le due settimane a venire? Quale sarà a vostro avviso la situazione tra un mese? Quanti saranno coloro che passeranno il Natale in TI?
Confondi i ruoli, ai cittadini non spetta amministrare ed elaborare strategie per combattere l' epidemia ma esigere provvedimenti almeno non cervellotici e possibilmente efficaci piuttosto che demagogici.
E sono da ringraziare quando con nome e cognome si espongono per tutelare i diritti dei minori, per chiedere che le misure restrittive vengano applicate con un minimo di attenzione dato che con un singolo tampone il rischio di falsi positivi pare alto.
Non è sparando a caso o a raffica che si colpisce il bersaglio
Aumenta solo il frastuono, lo spreco munizioni e il rischio di danni collaterali , già acclarati dai nel caso dei minori dal recente lockdown esselunga-style.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1702
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Felice »

aitutaki1 ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 12:29
Felice ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 11:09
Il problema di quella lettera è sempre il solito: la coniugazione dei verbi. I redattori conoscono solo il presente, ignorano l'esistenza del futuro, cosa comprensibile e tollerabile per un forumista qualunque, ma inaccettabile per dei professionisti della sanità. Ecco quella che potrebbe essere una risposta:

Illustri firmatari della lettera,

la situazione attuale ha fatto registrare un peggioramento di più del 100% in due settimane.
...
potete farci cortesemente conoscere quali sono le vostre previsioni per le due settimane a venire? Quale sarà a vostro avviso la situazione tra un mese? Quanti saranno coloro che passeranno il Natale in TI?
Confondi i ruoli, ai cittadini non spetta amministrare ed elaborare strategie per combattere l' epidemia ma esigere provvedimenti almeno non cervellotici e possibilmente efficaci piuttosto che demagogici.
E sono da ringraziare quando con nome e cognome si espongono per tutelare i diritti dei minori, per chiedere che le misure restrittive vengano applicate con un minimo di attenzione dato che con un singolo tampone il rischio di falsi positivi pare alto.
Non è sparando a caso o a raffica che si colpisce il bersaglio
Aumenta solo il frastuono, lo spreco munizioni e il rischio di danni collaterali , già acclarati dai nel caso dei minori dal recente lockdown esselunga-style.
E invece, proprio perchè non confondo i ruoli, non sono d'accordo con una lettera del genere, all'origine della quale non ci sono comuni cittadini, ma operatori del sistema sanitario. I politici, coloro che devono prendere le decisioni, non possiedono nè arti divinatorie, nè, salvo rarissime eccezioni, competenze in campo medico. Come vuoi che facciano a decidere se non appoggiandosi sui pareri degli "esperti" del settore? Sono loro che devono essere capaci di prevedere l'evoluzione della pandemia e suggerire le misure da prendere affinchè la situazione non peggiori. Se uno di questi "luminari" ti dice che il virus è clinicamente morto, il virus deve essere morto. Se invece poi ti ritrovi a dover piangere 80 decessi in un solo giorno, questo vuol dire che quel tale o era un incompetente o era in malafede, non ci sono altre possibilità.


Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Chiamiamoli cittadini "qualificati" allora, il ragionamento non cambia e comunque proporre obiezioni a mezzo lettera collettiva firmata non significa affermare che il virus sia morto , magari a mezzo social, dove conta più il gusto di apparire.
Non è pontificare emotivamente ma dare un contributo responsabile, che lo si condivida oppure no.
Altrimenti dichiariamoci direttamente sudditi che facciamo prima.
I politici non serve che siano tecnici , basta che abbiano la volontà di documentarsi e avvalersi delle consulenze utili non alla loro pubblicità ma alla popolazione.
Come tecnico non ci è bastato Monti ? o Brunetta (purtroppo lo era anche se si fa fatica a crederci).
Perchè a mio personale parere parere i tecnici che impazzano sulla comunicazione di regime si esprimono solo in maniera strumentale ai LORO interessi e dei loro padrini e sponsor.
Fai ad esempio una ricerca su Bassetti e vedrai che è riuscito a dire tutto e il contrario di tutto in pochi mesi, sempre però per guadagnare visibilità e facile consenso , puntando alla reazione di pancia del suo pubblico più che alla strategia di lotta all' epidemia.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
albopaxo
Messaggi: 899
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 8:31

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da albopaxo »

Che noi italiani siamo quelli che data la regola trovato il modo di aggirarla, non ci piove...
ma siamo governati da un gregge di :capra: :capra:

Non chiudono le scuole perchè altrimenti devono ammettere l'incapacità dell'Azzolina...
Sala si lamenta dell'RT di milano, ma è quello no allo smartworking, no al potenziamento delle corse ATM negli orari di punta...
Fontana deve prendere delle decisioni, ma in realtà aspetta che qualcun'altro le prenda per lui, il classico don abbondio....

Decidono di mettere vincoli alle attività sportive all'aperto, quando in realtà è dimostrato che la maggior parte dei contagi avviene al chiuso e non durante l'attività (caso emblematico Napoli-Genoa, secondo gli esperti il napoli avrebbe dovuto avere 20 contagiati...).


Giro 2017: tappe 3 e 18
Giro 2018: tappa 17
Vuelta 2017: tappa 11
Tour de Yorkshire 2018
Tour2020: tappe 3 e 11
Tour2020: Classifica Generale
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8091
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Ma se il problema è il futuro occorre un lock down totale fino al contagio 0 e isolazionismo e autarchia finché siamo a 0 contagi nel globo?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12525
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nino58 »

Maìno della Spinetta ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 20:27 Ma se il problema è il futuro occorre un lock down totale fino al contagio 0 e isolazionismo e autarchia finché siamo a 0 contagi nel globo?
Occorre l'autolockdown.
Cioè capire che il contagio si evita soltanto con i comportamenti individuali intelligenti (e tutti sanno benissimo quali siano).
Dove non bastano ? Sui mezzi pubblici, perchè non li governi tu.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8091
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

nino58 ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 23:41
Maìno della Spinetta ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 20:27 Ma se il problema è il futuro occorre un lock down totale fino al contagio 0 e isolazionismo e autarchia finché siamo a 0 contagi nel globo?
Occorre l'autolockdown.
Cioè capire che il contagio si evita soltanto con i comportamenti individuali intelligenti (e tutti sanno benissimo quali siano).
Dove non bastano ? Sui mezzi pubblici, perchè non li governi tu.
Hai ragione Nino. Io solo mi chiedo (domanda retorica è...) perché il singolo che sa che l'alcol, il fumo e la droga fanno male, continui a usare eroina, sigarette o a ubriacarsi. Questo stesso soggetto, l'uomo, di colpo ce la farà a capire la razionalità di certi comportamenti?

Sono passato di recente due volte da Milano per degli appuntamenti di lavoro (avendo ormai portato genitori e anziani e famiglia via dalla città, per evitare autoisolamenti in appartamento: cambio scuole accettato senza troppi patemi, meno male che i bimbi hanno fibre forti). Mi son trovato con bus pieni, bar pieni... Da una parte mi sembrava di tornare a casa. Dall'altra non mi stupisce che l'impennata a questo giro sia partita dalle città. E che tristezza tornare a casa e vedere Piazza 24 maggio venerdì sera con poca gente (meno male, da una parte. Ma che tristezza però: Piazza 24 maggio è sempre stata una piazza brulicante di vita). Occorre secondo me fare di tutto per tenere aperte le scuole e l'università: non avranno valore economico nell'immediato, ma lasciare ancora a casa i ragazzi e non imparare da maestri e amici è anche peggio nel lungo periodo.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

Maìno della Spinetta ha scritto: sabato 17 ottobre 2020, 20:27 Ma se il problema è il futuro occorre un lock down totale fino al contagio 0 e isolazionismo e autarchia finché siamo a 0 contagi nel globo?
il prolema è il futuro degli ospedali....
il lockdown viene fatto per salvaguardare gli ospedali e quindi la salute di tutti (anche di quelli che non si ammalano di covid)
e questo è un concetto che purtroppo non entra nella testa delle persone,

il contagio, 0 è già stato detto in tutte le salse da tutti gli esperti, non esiste e non esisterà probabilmente per i prossi 1-2 anni.
servono misure che mantengano la curva bassa e gestibile in termini di ricoveri
se si perdono le redini della curva a causa di comportamenti irresponsabili, non rimane che il lockdown

nino ha utilizzato il termine "sboroni"
ecco, non mi stupisce che milano sia ancora e subito tra le città messe peggio


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Leonardo Civitella
Messaggi: 2155
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella »

Maìno della Spinetta ha scritto: domenica 18 ottobre 2020, 4:32
secondo me fare di tutto per tenere aperte le scuole e l'università: non avranno valore economico nell'immediato, ma lasciare ancora a casa i ragazzi e non imparare da maestri e amici è anche peggio nel lungo periodo.
Maino non concordo, la scuola può e forse a questo punto deve essere affiancata da un sistema che possa garantire l'apprendimento online,soprattutto tra i più grandicelli.
Non prendiamoci in giro ormai sia gli ambienti universitari che quelli lavorativi pretendono una certa abilità nell'utilizzo di tali mezzi.

Saluti,Leonardo


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6805
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da il_panta »

Leonardo Civitella ha scritto: lunedì 19 ottobre 2020, 8:40
Maìno della Spinetta ha scritto: domenica 18 ottobre 2020, 4:32
secondo me fare di tutto per tenere aperte le scuole e l'università: non avranno valore economico nell'immediato, ma lasciare ancora a casa i ragazzi e non imparare da maestri e amici è anche peggio nel lungo periodo.
Maino non concordo, la scuola può e forse a questo punto deve essere affiancata da un sistema che possa garantire l'apprendimento online,soprattutto tra i più grandicelli.
Non prendiamoci in giro ormai sia gli ambienti universitari che quelli lavorativi pretendono una certa abilità nell'utilizzo di tali mezzi.

Saluti,Leonardo
Anche secondo me le scuole dovrebbero temporaneamente essere chiuse. Il tempo di riorganizzare meglio il servizio pubblico e gli ingressi scaglionati, e poi si ritorna in classe. Se queste cose fossero state organizzate prima della piena non ce ne sarebbe stato bisogno, ma chissà a cosa pensavano negli ultimi mesi. In fondo se la situazione precipita e finisce con un altro confinamento a casa anche gli studenti staranno a casa, quindi tanto vale anticipare e provare a evitare l'estrema misura.
Riassumendo, non hanno pensato alla scuola, ai trasporti, e a un piano per fare tanti tamponi. A cosa hanno pensato quest'estate?


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Strong
Messaggi: 10137
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Strong »

il_panta ha scritto: lunedì 19 ottobre 2020, 9:26
Leonardo Civitella ha scritto: lunedì 19 ottobre 2020, 8:40
Maìno della Spinetta ha scritto: domenica 18 ottobre 2020, 4:32
secondo me fare di tutto per tenere aperte le scuole e l'università: non avranno valore economico nell'immediato, ma lasciare ancora a casa i ragazzi e non imparare da maestri e amici è anche peggio nel lungo periodo.
Maino non concordo, la scuola può e forse a questo punto deve essere affiancata da un sistema che possa garantire l'apprendimento online,soprattutto tra i più grandicelli.
Non prendiamoci in giro ormai sia gli ambienti universitari che quelli lavorativi pretendono una certa abilità nell'utilizzo di tali mezzi.

Saluti,Leonardo
Anche secondo me le scuole dovrebbero temporaneamente essere chiuse. Il tempo di riorganizzare meglio il servizio pubblico e gli ingressi scaglionati, e poi si ritorna in classe. Se queste cose fossero state organizzate prima della piena non ce ne sarebbe stato bisogno, ma chissà a cosa pensavano negli ultimi mesi. In fondo se la situazione precipita e finisce con un altro confinamento a casa anche gli studenti staranno a casa, quindi tanto vale anticipare e provare a evitare l'estrema misura.
Riassumendo, non hanno pensato alla scuola, ai trasporti, e a un piano per fare tanti tamponi. A cosa hanno pensato quest'estate?
Alle ferie ....


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6805
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da il_panta »

Strong ha scritto: lunedì 19 ottobre 2020, 9:39
il_panta ha scritto: lunedì 19 ottobre 2020, 9:26
Leonardo Civitella ha scritto: lunedì 19 ottobre 2020, 8:40

Maino non concordo, la scuola può e forse a questo punto deve essere affiancata da un sistema che possa garantire l'apprendimento online,soprattutto tra i più grandicelli.
Non prendiamoci in giro ormai sia gli ambienti universitari che quelli lavorativi pretendono una certa abilità nell'utilizzo di tali mezzi.

Saluti,Leonardo
Anche secondo me le scuole dovrebbero temporaneamente essere chiuse. Il tempo di riorganizzare meglio il servizio pubblico e gli ingressi scaglionati, e poi si ritorna in classe. Se queste cose fossero state organizzate prima della piena non ce ne sarebbe stato bisogno, ma chissà a cosa pensavano negli ultimi mesi. In fondo se la situazione precipita e finisce con un altro confinamento a casa anche gli studenti staranno a casa, quindi tanto vale anticipare e provare a evitare l'estrema misura.
Riassumendo, non hanno pensato alla scuola, ai trasporti, e a un piano per fare tanti tamponi. A cosa hanno pensato quest'estate?
Alle ferie ....
Alle ferie della gente comune o alle proprie?


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Rispondi