Coronavirus

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
Brakko
Messaggi: 372
Iscritto il: giovedì 4 giugno 2020, 15:12

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da Brakko »

IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:42
Brakko ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 9:50
IlLince ha scritto: domenica 10 gennaio 2021, 22:05
Perché bizzarro :uhm: Se le industrie farmaceutiche fossero statali potrei anche dargli credito, ma se in giro con questo virus, ci sono miliardi in ballo, anche no. Sono cosciente che nell´opinione pubblica i no Vax (ma preferisco free vax) sono il demonio (basta leggere un qualsiasi quotidiano on line), però se tutti sono schierati da una parte, a me qualche dubbio mi viene. Per tornare a Riccò, lui sapeva i rischi che comportava il doping, ma non quello del vaccino covid, quindi trovo la sua uscita pertinente. Poi ripeto, ognuno fa quello che vuole con il proprio corpo.
(premessa: mi scuso per il fatto di alimentare l'OT)

Ma free vax nel senso che vorresti che il vaccino fosse disponibile gratuitamente per tutti, giusto? :aureola:
Per free vax intendo che ognuno debba avere la possibilità di scelta senza poi essere discriminato.
Ecco, immaginavo intendessi questo, ma volevo esserne sicuro.
Vedi, [modalita' pedante on] free vax in inglese significa in italiano vaccini gratis, non liberi dai vaccini (o vaccini da scegliere liberamente). Al massimo dovresti dire vax free. Non ti conosco, per cui non voglio dare giudizi, ma l'impressione nel tuo caso come in altri e' che chi disquisisce in maniera "informata" di tematiche estremamente complicate (e come affrontare una pandemia, o la maniera in cui funziona un vaccino lo e'), faccia errori relativi a livelli di informazione o conoscenza decisamente piu' basilari, come l'uso improprio dei termini inglesi. Questo lascia il forte dubbio che non venga ben compreso nemmeno l'argomento piu' complesso. Nessuno (o quasi) puo' essere esperto in molti campi diversi, per cui dobbiamo accettare il fatto di doverci fidare di quanto dice chi, invece, in quel campo e' esperto. E, nella stragrande maggioranza dei casi, le voci fuori dal coro non sono geni, ma cazzari.
Seriamente, non voglio offendere nessuno (e spero che tu non ti senta offeso dal mio intervento), ma anshe se va bene ragionare con la propria testa, serve umilte', direbbe Sacchi :diavoletto:
[modalita' pedante off = fine del pippone]


Avatar utente
Brakko
Messaggi: 372
Iscritto il: giovedì 4 giugno 2020, 15:12

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da Brakko »

IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 18:04
chinaski89 ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:52
IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:41
Basta guardare i grafici della polio e del vaiolo e quando é stato introdotto il vaccino. Stavano andandosene per conto proprio.
Al volo ho trovato quella della Polio: https://vaccinarsi.blogspot.com/2012/04 ... prima.html
Come no :rain:
Vabbe, come vuoi, non é che il grafico l´abbia disegnato io.
Bellissima trollata :clap:
Perche' postare un grafico per sostenere che la polio stava scomparendo da sola prendendola da un sito che spiega (in modo molto chiaro) il contrario e' veramente un tocco di classe :trofeo:
Grazie per il link al sito; e' sicuramente una buona lettura.


IlLince
Messaggi: 357
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 11:37

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da IlLince »

Brakko ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 18:32
IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:42
Brakko ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 9:50
(premessa: mi scuso per il fatto di alimentare l'OT)

Ma free vax nel senso che vorresti che il vaccino fosse disponibile gratuitamente per tutti, giusto? :aureola:
Per free vax intendo che ognuno debba avere la possibilità di scelta senza poi essere discriminato.
Ecco, immaginavo intendessi questo, ma volevo esserne sicuro.
Vedi, [modalita' pedante on] free vax in inglese significa in italiano vaccini gratis, non liberi dai vaccini (o vaccini da scegliere liberamente). Al massimo dovresti dire vax free. Non ti conosco, per cui non voglio dare giudizi, ma l'impressione nel tuo caso come in altri e' che chi disquisisce in maniera "informata" di tematiche estremamente complicate (e come affrontare una pandemia, o la maniera in cui funziona un vaccino lo e'), faccia errori relativi a livelli di informazione o conoscenza decisamente piu' basilari, come l'uso improprio dei termini inglesi. Questo lascia il forte dubbio che non venga ben compreso nemmeno l'argomento piu' complesso. Nessuno (o quasi) puo' essere esperto in molti campi diversi, per cui dobbiamo accettare il fatto di doverci fidare di quanto dice chi, invece, in quel campo e' esperto. E, nella stragrande maggioranza dei casi, le voci fuori dal coro non sono geni, ma cazzari.
Seriamente, non voglio offendere nessuno (e spero che tu non ti senta offeso dal mio intervento), ma anshe se va bene ragionare con la propria testa, serve umilte', direbbe Sacchi :diavoletto:
[modalita' pedante off = fine del pippone]
Ciao Brakko,
allora mi hai teso una trappola :) Ovviamente errore mio, ma il concetto mio l´hai capito. Ovviamente sono tutt´altro che un tuttologo, però mi piace informarmi per conto mio e poi giudico, sbagliando o meno. Sono tutt´altro che offeso, siamo qui per discutere (anche se in effetti su questo thread siamo OT), quindi ben vengano critiche argomentate.


IlLince
Messaggi: 357
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 11:37

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da IlLince »

Brakko ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 18:36
IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 18:04
chinaski89 ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:52

Come no :rain:
Vabbe, come vuoi, non é che il grafico l´abbia disegnato io.
Bellissima trollata :clap:
Perche' postare un grafico per sostenere che la polio stava scomparendo da sola prendendola da un sito che spiega (in modo molto chiaro) il contrario e' veramente un tocco di classe :trofeo:
Grazie per il link al sito; e' sicuramente una buona lettura.
Va bé ,che gaffe :muro: Al volo, ho proprio preso il grafico da un sito pro vax :oops:
Chiaro che se lo avessi presso da un`altra parte ci sarebbe scritto dell´altro.
In ogni caso la finisco qui che siamo veramente OT.
Saluti


Avatar utente
jan80
Messaggi: 72
Iscritto il: venerdì 8 gennaio 2021, 21:56

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da jan80 »

IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:41
jan80 ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 14:48
IlLince ha scritto: domenica 10 gennaio 2021, 22:14

Tutte le più grandi pandemie della storia sono sparite senza vaccino. I miglioramenti sanitari e alimentari hanno portato a questo. In ogni caso rispetto la tua opinione.
non credo sia proprio cosi....se non fosse per i vaccini contro polio o vaiolo solo per fare 2 esempio,non credo sarebbero spariti
Basta guardare i grafici della polio e del vaiolo e quando é stato introdotto il vaccino. Stavano andandosene per conto proprio.
Al volo ho trovato quella della Polio: https://vaccinarsi.blogspot.com/2012/04 ... prima.html
almeno l'hai letto articolo???perche' se lo avessi letto dice il contrario di quello che pensi tu :drool:


herbie
Messaggi: 5432
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da herbie »

jan80 ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 21:16
IlLince ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 17:41
jan80 ha scritto: lunedì 11 gennaio 2021, 14:48
non credo sia proprio cosi....se non fosse per i vaccini contro polio o vaiolo solo per fare 2 esempio,non credo sarebbero spariti
Basta guardare i grafici della polio e del vaiolo e quando é stato introdotto il vaccino. Stavano andandosene per conto proprio.
Al volo ho trovato quella della Polio: https://vaccinarsi.blogspot.com/2012/04 ... prima.html
almeno l'hai letto articolo???perche' se lo avessi letto dice il contrario di quello che pensi tu :drool:
il problema è dunque anche che il grafico in un certo senso contraddice ciò che si afferma nell'articolo...il problema.
Il problema è che delle fonti, di qualunque genere siano, nel 2021, non ti puoi fidare del tutto.
Della tua capacità di pensiero, fino a dove può arrivare, sì.
Che poi, il vaccino per la poliomielite, a prescindere dal fatto che l'epidemia fosse o meno in remissione, è un vaccino che funziona, che dà una immunità permanente, e che dunque è stato una benedizione.
I vaccini antinfluenzali sono tutto un altro discorso, imparagonabile a quello.


White Mamba
Messaggi: 1333
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da White Mamba »

c'è qualche dato istat sull'aumento di mortalità dei mesi di ottobre- novembre - dicembre rispetto agli altri anni?


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12491
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nino58 »

White Mamba ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 9:25 c'è qualche dato istat sull'aumento di mortalità dei mesi di ottobre- novembre - dicembre rispetto agli altri anni?
Prova ad andare sul sito dell' ISTAT.
Magari c'è già.
Ultima modifica di nino58 il martedì 12 gennaio 2021, 10:15, modificato 2 volte in totale.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12491
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nino58 »

Ci sono già classi di elementari e medie quarantenate, e quelli delle superiori sono a manifestare per entrare in classe.
Vabbè, se avessero deciso di farli andare a scuola, avrebbero protestato per non andarci.
Ci siamo passati tutti da quell'età.
Fisiologico.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6086
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Slegar »

White Mamba ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 9:25 c'è qualche dato istat sull'aumento di mortalità dei mesi di ottobre- novembre - dicembre rispetto agli altri anni?
Dati da gennaio a novembre 2020, con quest'ultimo mese stimato, confrontati con il periodo 2015-2019:
per provincia => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... embre.xlsx
per comune => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... re2020.zip (fino ad ottobre)

Elaborando i dati provinciali ecco la differenza dei decessi tra il periodo 2015-2019 ed il 2020:


PeriodoDelta
gennaio-novembre77.135
gennaio-febbraio-8.488
marzo-novembre85.623
marzo27.994
aprile20.767
maggio1.494
giugno-119
luglio-678
agosto2.265
settembre2.186
ottobre6.886
novembre24.829


fair play? No, Grazie!
White Mamba
Messaggi: 1333
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da White Mamba »

grazie. sarà interessante e spero non troppo triste vedere il periodo invernale completo


jumbo
Messaggi: 6514
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

Slegar ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 10:19
White Mamba ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 9:25 c'è qualche dato istat sull'aumento di mortalità dei mesi di ottobre- novembre - dicembre rispetto agli altri anni?
Dati da gennaio a novembre 2020, con quest'ultimo mese stimato, confrontati con il periodo 2015-2019:
per provincia => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... embre.xlsx
per comune => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... re2020.zip (fino ad ottobre)

Elaborando i dati provinciali ecco la differenza dei decessi tra il periodo 2015-2019 ed il 2020:


PeriodoDelta
gennaio-novembre77.135
gennaio-febbraio-8.488
marzo-novembre85.623
marzo27.994
aprile20.767
maggio1.494
giugno-119
luglio-678
agosto2.265
settembre2.186
ottobre6.886
novembre24.829
Interessante anche notare la differenza con il bilancio ufficiale al 30 novembre, che dava circa 55'000 deceduti da Covid.


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6784
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da il_panta »

jumbo ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 12:07
Slegar ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 10:19
White Mamba ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 9:25 c'è qualche dato istat sull'aumento di mortalità dei mesi di ottobre- novembre - dicembre rispetto agli altri anni?
Dati da gennaio a novembre 2020, con quest'ultimo mese stimato, confrontati con il periodo 2015-2019:
per provincia => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... embre.xlsx
per comune => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... re2020.zip (fino ad ottobre)

Elaborando i dati provinciali ecco la differenza dei decessi tra il periodo 2015-2019 ed il 2020:


PeriodoDelta
gennaio-novembre77.135
gennaio-febbraio-8.488
marzo-novembre85.623
marzo27.994
aprile20.767
maggio1.494
giugno-119
luglio-678
agosto2.265
settembre2.186
ottobre6.886
novembre24.829
Interessante anche notare la differenza con il bilancio ufficiale al 30 novembre, che dava circa 55'000 deceduti da Covid.
Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
jumbo
Messaggi: 6514
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08 Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certamente, c'è lavoro per gli statistici per ricostruire quante della differenza sono morti indirette da Covid e quanti sono morti dirette non conteggiate.


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20295
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08
jumbo ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 12:07
Slegar ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 10:19

Dati da gennaio a novembre 2020, con quest'ultimo mese stimato, confrontati con il periodo 2015-2019:
per provincia => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... embre.xlsx
per comune => https://www.istat.it/it/files//2020/03/ ... re2020.zip (fino ad ottobre)

Elaborando i dati provinciali ecco la differenza dei decessi tra il periodo 2015-2019 ed il 2020:


PeriodoDelta
gennaio-novembre77.135
gennaio-febbraio-8.488
marzo-novembre85.623
marzo27.994
aprile20.767
maggio1.494
giugno-119
luglio-678
agosto2.265
settembre2.186
ottobre6.886
novembre24.829
Interessante anche notare la differenza con il bilancio ufficiale al 30 novembre, che dava circa 55'000 deceduti da Covid.
Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certo, tutte morti 'indirette' che non verranno mai conteggiate nel computo ufficiale. Se la campagna di vaccinazione andrà bene, qui alla fine della storia il conto sarà superiore (e non di poco) alle 100.000 vittime :gluglu:


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3901
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Brogno »

jumbo ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:15
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08 Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certamente, c'è lavoro per gli statistici per ricostruire quante della differenza sono morti indirette da Covid e quanti sono morti dirette non conteggiate.
ci sono pero' anche altri effetti positivi come la diminuzione della mortalita' per incidenti dovuta alla minore circolazione. Non sara' facile nemmeno a posteriori fare delle stime accurate


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6784
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da il_panta »

Brogno ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:39
jumbo ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:15
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08 Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certamente, c'è lavoro per gli statistici per ricostruire quante della differenza sono morti indirette da Covid e quanti sono morti dirette non conteggiate.
ci sono pero' anche altri effetti positivi come la diminuzione della mortalita' per incidenti dovuta alla minore circolazione. Non sara' facile nemmeno a posteriori fare delle stime accurate
Esatto, così come le morti in meno di influenza. Alla fine credo non sia nemmeno così importante dare un peso a tutti i fattori, ciò che conta è l'eccesso di mortalità che il covid e la sua gestione hanno provocato.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1694
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Felice »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:32
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08
jumbo ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 12:07

Interessante anche notare la differenza con il bilancio ufficiale al 30 novembre, che dava circa 55'000 deceduti da Covid.
Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certo, tutte morti 'indirette' che non verranno mai conteggiate nel computo ufficiale. Se la campagna di vaccinazione andrà bene, qui alla fine della storia il conto sarà superiore (e non di poco) alle 100.000 vittime :gluglu:
In pratica le abbiamo già passate le 100000 vittime. Se i decessi "ufficiali" al 30 novembre erano 55000 ed ora sono più di 79000, aggiungendo la differenza all'eccesso di mortalità di fine novembre si va altre i 100000...


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20295
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Felice ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:52
Tranchée d'Arenberg ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:32
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08

Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certo, tutte morti 'indirette' che non verranno mai conteggiate nel computo ufficiale. Se la campagna di vaccinazione andrà bene, qui alla fine della storia il conto sarà superiore (e non di poco) alle 100.000 vittime :gluglu:
In pratica le abbiamo già passate le 100000 vittime. Se i decessi "ufficiali" al 30 novembre erano 55000 ed ora sono più di 79000, aggiungendo la differenza all'eccesso di mortalità di fine novembre si va altre i 100000...
Si, certamente. Non ho specificato che con quel 100.000 mi riferivo solo alle morti dirette e ufficiali. Tra l'altro va considerato pure che i morti, che sicuramente ci sono stati, del periodo dicembre 2019-febbraio 2020 non verranno mai davvero conteggiati.

Insomma, alla fine ne verrà fuori una discreta carneficina...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20295
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Felice ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:52
Tranchée d'Arenberg ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:32
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 14:08

Considera anche che c'è un eccesso di mortalità per infarti non presi in tempo o altre patologie non curate. Sono morti che dipendono dalla pandemia ma non rientrano nei 55000.
Certo, tutte morti 'indirette' che non verranno mai conteggiate nel computo ufficiale. Se la campagna di vaccinazione andrà bene, qui alla fine della storia il conto sarà superiore (e non di poco) alle 100.000 vittime :gluglu:
In pratica le abbiamo già passate le 100000 vittime. Se i decessi "ufficiali" al 30 novembre erano 55000 ed ora sono più di 79000, aggiungendo la differenza all'eccesso di mortalità di fine novembre si va altre i 100000...
Si, certamente. Non ho specificato che con quel 100.000 mi riferivo solo alle morti dirette e ufficiali. Tra l'altro va considerato pure che i morti, che sicuramente ci sono stati, del periodo dicembre 2019-febbraio 2020 non verranno mai davvero conteggiati.

Insomma, alla fine ne verrà fuori una discreta carneficina...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
castelli
Messaggi: 2628
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da castelli »

di quegli 80 contagiati vista la statistica saranno molti a dover pagare dazio.

la stessa bergamo ha avuto 1300 morti a marzo (o febbraio) dovuti a persone provenienti da questo tipo di strutture.
1300 morti su sola bergamo è un dato statisticaemente enorme ma è proprio il virus che colpisce così.

a marzo durante il primo lockdown tutta la tv e i vari mezzi di informazione hanno passato il messaggio: state a casa.
per correttezza di informazione dovevano dire: state all'aperto il più che potere e areate casa il più che potete standoci il meno possibile.
e quindi?
niente sia nel caso delle rsa sia nel caso dello state a casa nessuno ha finora ammesso l'errore.

rsa: morti (in prevalenza). state a casa: metodo usato erga omnes per gli altri.



ora qui l'arpav di torino:

https://www.lastampa.it/torino/2020/05/ ... 1.38815016
Allegati
Cattura.PNG
Cattura.PNG (426.88 KiB) Visto 685 volte


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6784
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da il_panta »

Finalmente è arrivata una bella stretta alla movida, vietato l'asporto dalle 18 in poi.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
nibali-san baronto
Messaggi: 1071
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da nibali-san baronto »

Io direi di chiuderla qui... L'occasione per essere informati è innanzitutto la scuola. Se qualcuno qua dentro è laureato in medicina parli pure. Altrimenti (indipendentemente dalle singole obiezioni che possono anche essere talvolta condivisibili) eviterei di creare un dibattito: le suddette obiezioni andrebbero esse stesse poste ad un accademico come domande e non sentenziate di fronte ad un pubblico per dimostrare di essere più informati.
All'università studio tutt'altra materia ma mi rendo conto di quanto sia fastidioso che qualcuno voglia contraddirti sulla materia che ti compete. E credo che se un medico leggesse questa conversazione ce l'avrebbe con Riccò per aver scatenato un dibattito piuttosto che per aver detto la stronzata in sé.

Riguardo a Riccò, ha semplicemente dimostrato una volta per tutte che una certa mamma è sempre incinta. Mi fa un pena, forse pure pietà.

Parliamo di ciclismo che ci riesce meglio! ;)


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6723
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da eliacodogno »

il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:11 Finalmente è arrivata una bella stretta alla movida, vietato l'asporto dalle 18 in poi.
Fondamentale


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
herbie
Messaggi: 5432
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da herbie »

nibali-san baronto ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:15 Io direi di chiuderla qui... L'occasione per essere informati è innanzitutto la scuola. Se qualcuno qua dentro è laureato in medicina parli pure. Altrimenti (indipendentemente dalle singole obiezioni che possono anche essere talvolta condivisibili) eviterei di creare un dibattito: le suddette obiezioni andrebbero esse stesse poste ad un accademico come domande e non sentenziate di fronte ad un pubblico per dimostrare di essere più informati.
All'università studio tutt'altra materia ma mi rendo conto di quanto sia fastidioso che qualcuno voglia contraddirti sulla materia che ti compete. E credo che se un medico leggesse questa conversazione ce l'avrebbe con Riccò per aver scatenato un dibattito piuttosto che per aver detto la stronzata in sé.

chi è REALMENTE competente, non ha alcun fastidio a controbattere tesi riguardanti ciò di cui ha reale competenza.
La competenza vera si misura proprio attraverso la facilità con cui si riesce a spiegare ciò che riguarda il proprio campo.
L'irritazione viene fuori quando ci si rende conto di non avere argomenti per controbattere facilmente ciò che viene affermato, e questo è segno di competenza che manca.
Anni di studi universitari, per altro, insegnano che la competenza reale va ben oltre la ripetizione mnemonica....
Di filosofia parla chiunque, anche senza aver letto un rigo di Kant o Heidegger, ma solo compendi e manuali, ma a me non dà alcun fastidio, tanto per dire....ben venga che si parli di filosofia: nel caso trovassi qualcosa che non quadra con quello che ho imparato (ma anni di studio non possono che farti comprendere quanto sia labile e fallibile ciò che attualmente sai) potrei facilmente rispondere, senza alcun fastidio, o senso di offesa.
La stessa identica cosa vale per la scienza medica.
Constato che la censura del pensiero sarà una delle cifre della società futura, cosa che chi appartiene alla mia generazione era abituato a sentire dai vecchi.


nibali-san baronto
Messaggi: 1071
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da nibali-san baronto »

herbie ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 1:10
nibali-san baronto ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:15 Io direi di chiuderla qui... L'occasione per essere informati è innanzitutto la scuola. Se qualcuno qua dentro è laureato in medicina parli pure. Altrimenti (indipendentemente dalle singole obiezioni che possono anche essere talvolta condivisibili) eviterei di creare un dibattito: le suddette obiezioni andrebbero esse stesse poste ad un accademico come domande e non sentenziate di fronte ad un pubblico per dimostrare di essere più informati.
All'università studio tutt'altra materia ma mi rendo conto di quanto sia fastidioso che qualcuno voglia contraddirti sulla materia che ti compete. E credo che se un medico leggesse questa conversazione ce l'avrebbe con Riccò per aver scatenato un dibattito piuttosto che per aver detto la stronzata in sé.

chi è REALMENTE competente, non ha alcun fastidio a controbattere tesi riguardanti ciò di cui ha reale competenza.
La competenza vera si misura proprio attraverso la facilità con cui si riesce a spiegare ciò che riguarda il proprio campo.
L'irritazione viene fuori quando ci si rende conto di non avere argomenti per controbattere facilmente ciò che viene affermato, e questo è segno di competenza che manca.
Anni di studi universitari, per altro, insegnano che la competenza reale va ben oltre la ripetizione mnemonica....
Di filosofia parla chiunque, anche senza aver letto un rigo di Kant o Heidegger, ma solo compendi e manuali, ma a me non dà alcun fastidio, tanto per dire....ben venga che si parli di filosofia: nel caso trovassi qualcosa che non quadra con quello che ho imparato (ma anni di studio non possono che farti comprendere quanto sia labile e fallibile ciò che attualmente sai) potrei facilmente rispondere, senza alcun fastidio, o senso di offesa.
La stessa identica cosa vale per la scienza medica.
Constato che la censura del pensiero sarà una delle cifre della società futura, cosa che chi appartiene alla mia generazione era abituato a sentire dai vecchi.
Io la penso all'opposto. Intanto non vedo perché la conoscenza accademica debba essere mnemonica. Magari l'ottenimento della laurea passa anche attraverso esami di natura mnemonica ma mediamente i laureati italiani (specie nelle materie scientifiche) hanno una competenza teorica molto superiore a quelli di altri paesi e in molti casi questo ha permesso a medici italiani di dar vita ad eccellenze esclusive (tempo fa mi fecero una serie di esempi, che adesso, ahimè, non ricordo).
La filosofia non è una scienza esatta ed è la scienza del pensiero. È l'esatto opposto delle scienze mediche sotto questo aspetto. La filosofia si fonda tantissimo sull'interpretazione (mi viene a mente Nietzsche che è stato sballottato tra nazismo e comunismo a seconda di come tornava comodo a chi lo studiava).
La medicina non si può interpretare se non si hanno competenze. Questo non vuol dire che informarsi su internet sia da condannare, ci mancherebbe. Ma un conto è informarsi e poi fermarsi ad ascoltare, un conto è fare proclami.
Hai ragione un medico non ha fastidio a controbattere SE il suo interlocutore (nel caso in cui non sia un medico) si pone nel ruolo di chi cerca di sciogliere dei dubbi ascoltando chi è REALMENTE competente. Ma colui che si forma su internet non è realmente competente. Poi può anche darsi che uno riesca a laurearsi e non capire una mazza uguale, non voglio escluderlo, ma in tal caso credo che avrebbe difficoltà a rispondere. Io ti dico che è fastidioso sentirsi dire castronerie da qualcuno a cui non è riconosciuta tale competenza, ma attenzione, lo ripeto: se uno si pone come ignorante (nel senso buono) sono il primo a dare delle risposte e fornirgli delle competenze; se uno si pone cone saccente non è uno che fa autocritica e difende il pensiero libero e uno un po' arrogante, proprio perché si arroga il diritto sentirsi competente per aver letto qualcosa su internet.
E non lo dico solo da accademico, lo dico anche da ex-corridore, che mi sentivo dire certa roba in palestra d'inverno da rabbrividire.

P. S. Logicamente non ce l'ho con nessuno qui. Il mio è un accorato invito a lasciare la medicina ai medici. E visto che qui siamo su Cicloweb limitiamoci a discutere di ciclismo e di sport. In questo caso anche non avendo competenze riconosciute non si fa danno.


albopaxo
Messaggi: 889
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 8:31

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da albopaxo »

il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:11 Finalmente è arrivata una bella stretta alla movida, vietato l'asporto dalle 18 in poi.
Ci vorrebbe una bella stretta intorno al collo di questi parassiti che stanno al governo...

PS: questi non sono degni di essere chiamate persone... ma nemmeno m***e, la m***a ha più dignità di loro...


Giro 2017: tappe 3 e 18
Giro 2018: tappa 17
Vuelta 2017: tappa 11
Tour de Yorkshire 2018
Tour2020: tappe 3 e 11
Tour2020: Classifica Generale
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12491
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nino58 »

albopaxo ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 9:45
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:11 Finalmente è arrivata una bella stretta alla movida, vietato l'asporto dalle 18 in poi.
Ci vorrebbe una bella stretta intorno al collo di questi parassiti che stanno al governo...

PS: questi non sono degni di essere chiamate persone... ma nemmeno m***e, la m***a ha più dignità di loro...
Preferisci Draghi o la pescivendola ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
albopaxo
Messaggi: 889
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 8:31

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da albopaxo »

nino58 ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 11:50
albopaxo ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 9:45
il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:11 Finalmente è arrivata una bella stretta alla movida, vietato l'asporto dalle 18 in poi.
Ci vorrebbe una bella stretta intorno al collo di questi parassiti che stanno al governo...

PS: questi non sono degni di essere chiamate persone... ma nemmeno m***e, la m***a ha più dignità di loro...
Preferisci Draghi o la pescivendola ?
Bonaccini

allora secondo te è normale impedire l'asporto...
Inutile negarlo siamo in mano alla classe politica più incompetente della storia italiana:
- quando deve fare la scelta tra due opzioni sceglie sempre quella sbagliata
- abbiamo ministri che come titolo di studio hanno asilo nido ( e non mi riferisco alla bellanova )
- abbiamo un ministro la cui massima aspirazione era fare il venditore ambulante
- abbiamo avuto un ex-ministro che era più al Papetee che in parlamento
- parlamentari che non spiccicano una parola di inglese
- che non sanno un minimo di storia italiana


Giro 2017: tappe 3 e 18
Giro 2018: tappa 17
Vuelta 2017: tappa 11
Tour de Yorkshire 2018
Tour2020: tappe 3 e 11
Tour2020: Classifica Generale
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12491
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nino58 »

albopaxo ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 14:47
nino58 ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 11:50
albopaxo ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 9:45

Ci vorrebbe una bella stretta intorno al collo di questi parassiti che stanno al governo...

PS: questi non sono degni di essere chiamate persone... ma nemmeno m***e, la m***a ha più dignità di loro...
Preferisci Draghi o la pescivendola ?
Bonaccini

allora secondo te è normale impedire l'asporto...
Inutile negarlo siamo in mano alla classe politica più incompetente della storia italiana:
- quando deve fare la scelta tra due opzioni sceglie sempre quella sbagliata
- abbiamo ministri che come titolo di studio hanno asilo nido ( e non mi riferisco alla bellanova )
- abbiamo un ministro la cui massima aspirazione era fare il venditore ambulante
- abbiamo avuto un ex-ministro che era più al Papetee che in parlamento
- parlamentari che non spiccicano una parola di inglese
- che non sanno un minimo di storia italiana
Se si va a votare Bonaccini fa il premier tra quindici anni.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Winter »

il_panta ha scritto: martedì 12 gennaio 2021, 19:11 Finalmente è arrivata una bella stretta alla movida, vietato l'asporto dalle 18 in poi.
Be è un po come l apertura degli impianti da sci..
Novembre..teniamo chiuso per 8 dicembre
8 dicembre.. teniamo chiuso per natale
Natale.. riapertura 18 gennaio
18 gennaio.. riapertura per carnevale?
Poi tireranno fuori pasqua ecc
Sempre con la frase giusto tirare la cinghia..per 8 dicembre (natale ecc)

Ristori per ora nulli..
Non manca tanto al 18 gennaio


herbie
Messaggi: 5432
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da herbie »

Già, ma vorrei capire in base a cosa si possa stabilire che una persona vivente in un altro luogo, di cui non si conosce nemmeno il nome, nè tantomeno la storia personale, possegga una cultura approssimativa, formatasi leggendo "bufale" in rete, e non possegga nemmeno la capacità di valutare il valore delle proprie fonti.
Semplicemente forse perchè di opinione differente?

PS: avrei curiosità di sentire qualche medico di base, qualcuno che abbia una minima esperienza clinica, per sentire quanto sia "non interpretabile" la fenomenologia clinica di una identica patologia. La medicina è proprio quella, tra le scienze fisiche, meno "esatta" di tutte e quella che maggiormente necessita di una considerazione riguardo al fondamento, proprio in contributo tanto bistrattato della filosofia.
Ma la filosofia è quella disciplina in cui i pensatori, anzi la cui sostanza, tutto sommato non serve a nulla, tanto gli puoi far dire quello che vuoi.
Nessuna forma di sapere è autosufficiente. Ma forse questo è un concetto piuttosto ostile, a chi vuol farsi gli interessi propri....
Lasciamo la medicina ai medici, l'economia agli economisti, e la politica ai politici. Se qualcuno commette un errore, tipo il medico, amen. Vietato obiettare.


nibali-san baronto
Messaggi: 1071
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Riccardo Riccò

Messaggio da leggere da nibali-san baronto »

herbie ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 20:56 Lasciamo la medicina ai medici, l'economia agli economisti, e la politica ai politici. Se qualcuno commette un errore, tipo il medico, amen. Vietato obiettare.
Siccome al mondo non c'è al mondo un medico solo, ma una miriade, possiamo tranquillamente lasciare che siano loro a dibattere.
herbie ha scritto: mercoledì 13 gennaio 2021, 20:56 Già, ma vorrei capire in base a cosa si possa stabilire che una persona vivente in un altro luogo, di cui non si conosce nemmeno il nome, nè tantomeno la storia personale, possegga una cultura approssimativa, formatasi leggendo "bufale" in rete, e non possegga nemmeno la capacità di valutare il valore delle proprie fonti.
Semplicemente forse perchè di opinione differente?
Mi sembra di essere stato chiaro sul fatto di non avere pregiudizi su nessuno di voi. Se uno di voi è medico ben venga, sono contento per lui e lo ascolto volentieri.
Non ho nemmeno detto che uno in rete debba per forza leggere bufale, ma può succedere e mi sembra giusto chiedere l'opinione di chi ha studiato per anni per verificare se ciò che si è letto sia o meno una bufala.

Potrei provocatoriamente rigirare la frittata: forse tutte le volte che uno invita ad affidarsi a chi è realmente competente deve per forza essere un pecora bianca che difende la dittatura del pensiero?

Mi sembra di essere stato pacatissimo nel chiedere di chiudere un OT dove si rischiava (ripeto, non è una certezza, ma un rischio) di dire bischerate. Non ho detto a nessuno di tapparsi la bocca e fare mea culpa. Ho solo detto che qui sarebbe meglio non parlare di medicina soprattutto se non si è medici. :hippy:


Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 6752
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Subsonico »

Immagine


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "
Admin
Messaggi: 14501
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Admin »

Ogni tanto intervengo per fare il governativo (oggi poi...)...

Albopaxo, come puoi dire "ogni volta tra due opzioni scelgono quella sbagliata"? Mica hai la controprova! Che ne sai che l'opzione alternativa non comporti danni peggiori, a livello generale?

La cosa che da tempo noto in tante persone anche a me care è la sottovalutazione della complessità. Tendiamo a guardare solo la porzione di realtà che di volta in volta ci riguarda da vicino, tra l'altro ingigantendone l'importanza, e minimizziamo o addirittura rimuoviamo le istanze opposte, che però fuori dalla nostra visione esistono e vanno tenute in considerazione.

Ora, leggo (non solo qui) continue contumelie all'indirizzo del governo e del CTS, ma mi e vi chiedo: davvero siamo convinti che "lassù" non sappiano fare quei ragionamenti elementari che a noi vengono così spontanei?
Esempio: l'altro giorno un conoscente contestava la distribuzione delle dosi di vaccino alle varie regioni, dicendo che a questi ritmi completeremo la campagna fra tre anni. Gli ho detto proprio questo: ma pensi davvero che non abbiano una calcolatrice e non sappiano fare due divisioni in croce? Dopodiché la realtà andrà in una direzione diversa da quella ipotizzata dal mio conoscente, le dosi distribuite aumenteranno progressivamente e la campagna procederà come previsto e si concluderà entro l'autunno-inverno prossimo; però gli insulti di gennaio del conoscente, quelli resteranno, sia nella memoria di chi li ha ascoltati sia in qualche bacheca di Facebook o su qualche forum. E nel breve volgere della loro attualità avranno comunque contribuito ad appesantire il clima.
Secondo me un po' tutti ci sottovalutiamo, ovvero non consideriamo quanto possiamo personalmente contribuire a peggiorare la situazione. Con le nostre semplici considerazioni? Certo!

Prendiamo dieci persone a caso, tutte e dieci si lamenteranno per dieci cose diverse, possibilmente antitetiche, e chiederanno di prendere esempio da dieci paesi diversi, chi la Francia, chi la Corea, chi la Svezia... Come metti tutti d'accordo? Non avendo peraltro uno storico recente da cui pescare risposte e soluzioni, dovendo muoverti un po' alla cieca, sbagliando lo sbagliabile e salvando il salvabile.

Non ho particolari doti divinatorie, forse il distacco atarassico con cui ho vissuto la seconda ondata, da ottobre a oggi, mi permette di vedere le cose con più lucidità rispetto ad altri. Per dire: recentemente a più di qualcuno (l'ho letto anche qui nelle scorse pagine) si è accesa la lampadina, e siamo arrivati a focalizzare un aspetto che a me pareva palese da mesi, ovvero che si persegua una politica di limitazione del danno, non potendo più sostenere lockdown come quello primaverile. Si lanciano sul tavolo una serie di norme, non si punisce quasi nessun contravventore, ma si ottiene di tenere "a casa" la gran parte della popolazione. Anche grazie all'esecrato terrorismo mediatico. Che serve proprio a quello, a limitare il danno.
Nel mentre, a ogni DPCM in tanti si soffermano sul particolare errato da evidenziare, ma si perdono la ferrea coerenza del generale.

Leggo e sento lamentele sul fatto che ognuno fa come gli pare, in barba alle norme che da più parti venivano bollate come liberticide non tanto tempo fa. Torno al concetto di sopra: quelle norme non prefiguravano l'arrivo della dittatura, come vediamo. Ma chi, sensibile al tema, ha letto nei mesi scorsi questi foschi presagi ha vissuto meglio o peggio il frangente?

Siamo tutti stufi, qualcuno è alla canna del gas, economicamente alle pezze, ma questo è il portato della pandemia, non di questa o quella malaugurata scelta del governo.

Io so che ne usciremo, e anche abbastanza presto ormai. Sono grato a Conte e al suo governo per gli sforzi, per aver fatto il possibile, pur sapendo che le cose positive sarebbero state dimenticate in fretta. Così va il mondo.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
castelli
Messaggi: 2628
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da castelli »

Admin ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 6:04 Ogni tanto intervengo per fare il governativo (oggi poi...)...

Albopaxo, come puoi dire "ogni volta tra due opzioni scelgono quella sbagliata"? Mica hai la controprova! Che ne sai che l'opzione alternativa non comporti danni peggiori, a livello generale?

La cosa che da tempo noto in tante persone anche a me care è la sottovalutazione della complessità. Tendiamo a guardare solo la porzione di realtà che di volta in volta ci riguarda da vicino, tra l'altro ingigantendone l'importanza, e minimizziamo o addirittura rimuoviamo le istanze opposte, che però fuori dalla nostra visione esistono e vanno tenute in considerazione.

Ora, leggo (non solo qui) continue contumelie all'indirizzo del governo e del CTS, ma mi e vi chiedo: davvero siamo convinti che "lassù" non sappiano fare quei ragionamenti elementari che a noi vengono così spontanei?
Esempio: l'altro giorno un conoscente contestava la distribuzione delle dosi di vaccino alle varie regioni, dicendo che a questi ritmi completeremo la campagna fra tre anni. Gli ho detto proprio questo: ma pensi davvero che non abbiano una calcolatrice e non sappiano fare due divisioni in croce? Dopodiché la realtà andrà in una direzione diversa da quella ipotizzata dal mio conoscente, le dosi distribuite aumenteranno progressivamente e la campagna procederà come previsto e si concluderà entro l'autunno-inverno prossimo; però gli insulti di gennaio del conoscente, quelli resteranno, sia nella memoria di chi li ha ascoltati sia in qualche bacheca di Facebook o su qualche forum. E nel breve volgere della loro attualità avranno comunque contribuito ad appesantire il clima.
Secondo me un po' tutti ci sottovalutiamo, ovvero non consideriamo quanto possiamo personalmente contribuire a peggiorare la situazione. Con le nostre semplici considerazioni? Certo!

Prendiamo dieci persone a caso, tutte e dieci si lamenteranno per dieci cose diverse, possibilmente antitetiche, e chiederanno di prendere esempio da dieci paesi diversi, chi la Francia, chi la Corea, chi la Svezia... Come metti tutti d'accordo? Non avendo peraltro uno storico recente da cui pescare risposte e soluzioni, dovendo muoverti un po' alla cieca, sbagliando lo sbagliabile e salvando il salvabile.

Non ho particolari doti divinatorie, forse il distacco atarassico con cui ho vissuto la seconda ondata, da ottobre a oggi, mi permette di vedere le cose con più lucidità rispetto ad altri. Per dire: recentemente a più di qualcuno (l'ho letto anche qui nelle scorse pagine) si è accesa la lampadina, e siamo arrivati a focalizzare un aspetto che a me pareva palese da mesi, ovvero che si persegua una politica di limitazione del danno, non potendo più sostenere lockdown come quello primaverile. Si lanciano sul tavolo una serie di norme, non si punisce quasi nessun contravventore, ma si ottiene di tenere "a casa" la gran parte della popolazione. Anche grazie all'esecrato terrorismo mediatico. Che serve proprio a quello, a limitare il danno.
Nel mentre, a ogni DPCM in tanti si soffermano sul particolare errato da evidenziare, ma si perdono la ferrea coerenza del generale.

Leggo e sento lamentele sul fatto che ognuno fa come gli pare, in barba alle norme che da più parti venivano bollate come liberticide non tanto tempo fa. Torno al concetto di sopra: quelle norme non prefiguravano l'arrivo della dittatura, come vediamo. Ma chi, sensibile al tema, ha letto nei mesi scorsi questi foschi presagi ha vissuto meglio o peggio il frangente?

Siamo tutti stufi, qualcuno è alla canna del gas, economicamente alle pezze, ma questo è il portato della pandemia, non di questa o quella malaugurata scelta del governo.

Io so che ne usciremo, e anche abbastanza presto ormai. Sono grato a Conte e al suo governo per gli sforzi, per aver fatto il possibile, pur sapendo che le cose positive sarebbero state dimenticate in fretta. Così va il mondo.
parlo del caso italiano.


se il governo agisse in buona fede per la limitazione del danno dovrebbe dire le cose come stanno:
non sappiamo controllare il virus respiratorio. non sapendo fare qualcosa vi diamo la soluzione più facile, ossia limitiamo gli spostamenti e vi chiudiamo a casa.


peccato non facciano e non abbiano mai fatto questo.
la complessità della situazione è una foglia di fico. non erano complessi gli anni di piombo?
non era complesso il problema dell'eroina?
parto da qui per fare una similitudine forse azzardata.
il metodo adottato dal governo non è quello della riduzione del danno, è quello di muccioli.

chiudiamo tutto per un po' chiudiamo le attività legate al sociale soffriranno un po' ma gli salveremo la vita, chiudiamo il drogato in una cella soffrirà per un po' ma gli avremo salvato la vita.
tanto la droga (la pandemia) avrebbe prodotto comunque danni psicologici.
rispetto al metodo muccioli che aveva tutto tranne la pretesa di essere scientifico l'attuale ricorso al lockdown si avvale del supporto scientifico (in realtà un supporto strumentale: https://www.aier.org/article/what-they- ... fore-2020/).

il metodo muccioli se ne fotte di una cosa che conticchia: non considera la libertà individuale, non considera che il bene che tu puoi fare ad un altro trova il limite nella volontà dell'altro di accettarlo. è un problema complesso, ovvio che l'eroina altera la capacità di intendere e di volere.

abbiamo sospeso la costituzione, vabbè che cazzo vuoi che sia. in nome del bene lo possiamo fare.

esattamente come per muccioli ad un certo punto i risultati ottenuti dal metodo lockdown hanno dato alla testa( if possible) ai loro fautori.
il virus si ritira in primavera e tutti a dire: avete visto che fighi che siamo stati.
muccioli da ganassa (ossia dal nulla come i grillini) a maitre a penser che tiene per le palle informazione e politca. che figo che sono, da jannuzzi a montanelli, da red ronnie ai moratti tutti mi baciano il culo.

il corriere della sera, la stampa, la repubblica si sono sdraiati sulla posizione governativa.
la vergogna di usare i messaggini di casalino tramite sarzanini guerzoni è il punto più basso dopo tangentopoli. è la confiudustria (la vera confindustria, l'oligopolio di quelli che contano veramente) che bacia le chiappe al governo. in cambio de che? indovina.
certo mi dirai, siamo in pandemia e il lockdown è giusto quindi l'informazione fa bene il suo lavoro.

no. non va bene. esattamente come per muccioli esce il paternalismo,la supplenza, la sfiducia nella responsabilità dell'individuo.
ecchediamine siamo italiani e non rispettiamo le regole. eh certo: non rispettiamo le regole e quindi giusto pulirsi il culo con la costituzione.
ma che cazzo di discorsi sono?
una generalizzazione antropologica è sufficiente per mettersi sotto i piedi i principi democratici fondamentali?
pare di sì.

lo fanno anche gli altri paesi?
la nazione di goethe e di kant partorisce hitler in men che non si dica. ossia, nessuno può dirsi al riparo.
ed il punto per me sta tutto qui:
cosa viene dopo?

la crisi economica per un virus che probabilmente avrebbe causato lo stesso numero di morti produrrà instabilità politica e ne approfitteranno le nuove versioni dei totalitarismi novecenteschi.
nuove versioni subdole, travestite da populismi xenofobi, che useranno lo stato di polizia per i loro tornaconti.

proprio durante la pandemia i principi democratici devono essere mantenuti. in periodi di benessere economico sono buoni tutti.
intendiamoci: non penso che la salvaguardia dei principi democratici passi per matteo renzi. anzì, esattamente come il governo (e i governatori regionali) usa la pandemia in modo strumetale lo stesso fa renzi.

la mia ricetta è semplice: riaprite tutto al più presto perché così facendo si taglierà l'erba sotto i piedi ai populisti.
i populisiti oggi all'opposizione in caso di catastrofe economica avranno gioco facile ad incolpare gli attuali partiti al governo facendo il pienone dei consensi.
a quel punto non si potrà più intervenire, non ci saranno argomenti forti contro di loro.

poi eh magari tra un paio di mesi rientra tutto e questi sono vaneggiamenti.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5122
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Grande admin post molto condivisibile direi, su obiezioni polemiche eccetera che barba, che noia come diceva la Mondaini.. già non è certo un periodo facile moralmente ed economicamente, ma leggere e sentire continuamente ed ovunque (web e realtà) tutte queste polemiche è davvero stancante..


Avatar utente
lemond
Messaggi: 14933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da lemond »

chinaski89 ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 11:00 Grande admin post molto condivisibile direi, su obiezioni polemiche eccetera che barba, che noia come diceva la Mondaini.. già non è certo un periodo facile moralmente ed economicamente, ma leggere e sentire continuamente ed ovunque (web e realtà) tutte queste polemiche è davvero stancante..
Basta non occuparsi di politica con la p minuscola e il gioco è fatto. ;) :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
jumbo
Messaggi: 6514
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

chinaski89 ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 11:00 Grande admin post molto condivisibile direi, su obiezioni polemiche eccetera che barba, che noia come diceva la Mondaini.. già non è certo un periodo facile moralmente ed economicamente, ma leggere e sentire continuamente ed ovunque (web e realtà) tutte queste polemiche è davvero stancante..
Sicuramente ci sono delle polemiche e delle obiezioni stupide, ma è altrettanto vero che altre possono essere intelligenti ed utili.
Non è che siccome è stancante leggere le obiezioni allora automaticamente le censuriamo e va tutto bene. Se qualche obiezione è più utile, va presa in considerazione per migliorare il sistema messo in campo.
Poi un po' di tolleranza: dopo mesi di stress tutti diventiamo facilmente più brontoloni e poco piacevoli, anche quelli che brontolano per i brontolii altrui.


Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Winter »

Admin ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 6:04 Siamo tutti stufi, qualcuno è alla canna del gas, economicamente alle pezze, ma questo è il portato della pandemia, non di questa o quella malaugurata scelta del governo.
La portata la pandemia sicuramente
Ma i dati disastrosi economici e sul numero di morti il governo ha fatto il resto
Giusto chiedere sacrifici ma in cambio devi dare risultati
Se dici agli alberghi che potete tenere aperto..ma è vietato il transito tra regioni. Cosa tengono aperto a fare?
Lo fai per la salute o per non dare ristori?
Se dici ai ristoranti , natale pranzo aperto
Si adegueranno..compreranno generi alimentari ecc
Poi cambi idea..tutto chiuso fino a ? La roba ovviamente scade. Chi la ripaga?
Impianti da sci..
Perché non hai detto subito che non avrebbero mai riaperto? E con loro tutto l indotto..?perché è più facile tenere buona l opinione pubblica con rinvii ogni 15 giorni?
Ma se devi aprire le piste non le prepari il giorno prima
La neve artificiale la inizi a fare a fine novembre
Con il prossimo rinvio sarà il 4..da ottobre
C sono diversi categorie che avranno i ristori perché ufficialmente chiuse
Ma chi dipende da quelle categorie come indotto ma è aperto non prenderà nulla
Ti sembra normale?
Altri paesi vicini non hanno chiuso tutto
Hanno fatto dei lockdown come noi ma non per sempre
Hanno avuto dei danni economici inferiori ai nostri
Io mi aspetterei che i dati di morti e contagi fossero nettamente superiori ai nostri
Invece l italia è la peggiore
L austria ha un numero di morti ogni mille abitanti che è quasi la metà del nostro
Se chiedi sacrifici , ti aspetti risultati o no?


Avatar utente
lemond
Messaggi: 14933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da lemond »

Winter ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 12:59 Se chiedi sacrifici , ti aspetti risultati o no?
Creo che non ci sia un algoritmo che metta in corrispondenza i primi con i secondi. Mi sono fatto l'ipotesi che sia un po' come la fisica quantistica (mutatis m.) :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Winter »

lemond ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 13:04
Winter ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 12:59 Se chiedi sacrifici , ti aspetti risultati o no?
Creo che non ci sia un algoritmo che metta in corrispondenza i primi con i secondi. Mi sono fatto l'ipotesi che sia un po' come la fisica quantistica (mutatis m.) :)
Carlo hai ragione
Sono io che mi aspetto risultati
Ma è una utopia


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20295
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Admin ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 6:04 Ogni tanto intervengo per fare il governativo (oggi poi...)...

Albopaxo, come puoi dire "ogni volta tra due opzioni scelgono quella sbagliata"? Mica hai la controprova! Che ne sai che l'opzione alternativa non comporti danni peggiori, a livello generale?

La cosa che da tempo noto in tante persone anche a me care è la sottovalutazione della complessità. Tendiamo a guardare solo la porzione di realtà che di volta in volta ci riguarda da vicino, tra l'altro ingigantendone l'importanza, e minimizziamo o addirittura rimuoviamo le istanze opposte, che però fuori dalla nostra visione esistono e vanno tenute in considerazione.

Ora, leggo (non solo qui) continue contumelie all'indirizzo del governo e del CTS, ma mi e vi chiedo: davvero siamo convinti che "lassù" non sappiano fare quei ragionamenti elementari che a noi vengono così spontanei?
Esempio: l'altro giorno un conoscente contestava la distribuzione delle dosi di vaccino alle varie regioni, dicendo che a questi ritmi completeremo la campagna fra tre anni. Gli ho detto proprio questo: ma pensi davvero che non abbiano una calcolatrice e non sappiano fare due divisioni in croce? Dopodiché la realtà andrà in una direzione diversa da quella ipotizzata dal mio conoscente, le dosi distribuite aumenteranno progressivamente e la campagna procederà come previsto e si concluderà entro l'autunno-inverno prossimo; però gli insulti di gennaio del conoscente, quelli resteranno, sia nella memoria di chi li ha ascoltati sia in qualche bacheca di Facebook o su qualche forum. E nel breve volgere della loro attualità avranno comunque contribuito ad appesantire il clima.
Secondo me un po' tutti ci sottovalutiamo, ovvero non consideriamo quanto possiamo personalmente contribuire a peggiorare la situazione. Con le nostre semplici considerazioni? Certo!

Prendiamo dieci persone a caso, tutte e dieci si lamenteranno per dieci cose diverse, possibilmente antitetiche, e chiederanno di prendere esempio da dieci paesi diversi, chi la Francia, chi la Corea, chi la Svezia... Come metti tutti d'accordo? Non avendo peraltro uno storico recente da cui pescare risposte e soluzioni, dovendo muoverti un po' alla cieca, sbagliando lo sbagliabile e salvando il salvabile.

Non ho particolari doti divinatorie, forse il distacco atarassico con cui ho vissuto la seconda ondata, da ottobre a oggi, mi permette di vedere le cose con più lucidità rispetto ad altri. Per dire: recentemente a più di qualcuno (l'ho letto anche qui nelle scorse pagine) si è accesa la lampadina, e siamo arrivati a focalizzare un aspetto che a me pareva palese da mesi, ovvero che si persegua una politica di limitazione del danno, non potendo più sostenere lockdown come quello primaverile. Si lanciano sul tavolo una serie di norme, non si punisce quasi nessun contravventore, ma si ottiene di tenere "a casa" la gran parte della popolazione. Anche grazie all'esecrato terrorismo mediatico. Che serve proprio a quello, a limitare il danno.
Nel mentre, a ogni DPCM in tanti si soffermano sul particolare errato da evidenziare, ma si perdono la ferrea coerenza del generale.

Leggo e sento lamentele sul fatto che ognuno fa come gli pare, in barba alle norme che da più parti venivano bollate come liberticide non tanto tempo fa. Torno al concetto di sopra: quelle norme non prefiguravano l'arrivo della dittatura, come vediamo. Ma chi, sensibile al tema, ha letto nei mesi scorsi questi foschi presagi ha vissuto meglio o peggio il frangente?

Siamo tutti stufi, qualcuno è alla canna del gas, economicamente alle pezze, ma questo è il portato della pandemia, non di questa o quella malaugurata scelta del governo.

Io so che ne usciremo, e anche abbastanza presto ormai. Sono grato a Conte e al suo governo per gli sforzi, per aver fatto il possibile, pur sapendo che le cose positive sarebbero state dimenticate in fretta. Così va il mondo.
Condivido buona parte del tuo post, diciamo tutto.

Mi soffermo sulla questione vaccinazione. La distribuzione dei vaccini il governo la sta facendo per bene. Le prime dosi le ha distribuite secondo un principio di proporzionalità, poi man mano che si andrà avanti ne daranno di più alle regioni 'virtuose' e meno a quelle disorganizzate come la mia. E' giusto che i vaccini vengano consumati. Se in Calabria ci sono un sacco di flaconi che stanno facendo la vacanza dentro il frigo, non sarà mica colpa di Conte o Speranza, ma della peggiore classe dirigente che si possa immaginare e che oggi è rappresentata dall'improponibile Nino Spirlì. Quindi, se la regione Calabria o la Lombardia sono particolarmente lente perchè hanno passato gli ultimi 30 anni a foraggiare la sanità privata a discapito di quella pubblica, vorrà dire che termineranno la campagna di vaccinazione più tardi solo e soltanto per colpe proprie. Magari sarà anche un'ottima occasione per far riflettere i cittadini...

In generale va ricordato che siamo i primi in Europa per numero di somministrazioni, avanti anche alla Gran Bretagna che ha iniziato prima e alla Germania, simbolo dell'efficienza per antonomasia. Soprattutto va detto chiaramente che questa campagna è un'operazione semplicemente mostruosa. Vanno fatti 100.000.0000 di vaccini solo in Italia.
Ultima modifica di Tranchée d'Arenberg il giovedì 14 gennaio 2021, 13:37, modificato 1 volta in totale.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5122
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da chinaski89 »

jumbo ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 11:15
chinaski89 ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 11:00 Grande admin post molto condivisibile direi, su obiezioni polemiche eccetera che barba, che noia come diceva la Mondaini.. già non è certo un periodo facile moralmente ed economicamente, ma leggere e sentire continuamente ed ovunque (web e realtà) tutte queste polemiche è davvero stancante..
Sicuramente ci sono delle polemiche e delle obiezioni stupide, ma è altrettanto vero che altre possono essere intelligenti ed utili.
Non è che siccome è stancante leggere le obiezioni allora automaticamente le censuriamo e va tutto bene. Se qualche obiezione è più utile, va presa in considerazione per migliorare il sistema messo in campo.
Poi un po' di tolleranza: dopo mesi di stress tutti diventiamo facilmente più brontoloni e poco piacevoli, anche quelli che brontolano per i brontolii altrui.
Ma io mica voglio censurare niente figurati, ho solo scritto che io non ne posso più di tutte le obiezioni e lamentele varie. Per il fatto di essere poco piacevole coi brontolii qui non scrivo quasi niente quindi non dovrebbe essere un gran problema :)


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12491
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da nino58 »

Ottime le riflessioni di Marco (Admin) e pertinenti le osservazioni di Winter.
Mi chiedo :qualcuno avrebbe potuto o potrebbe fare meglio all'interno del panorama politico-elettorale italiano ?
Per me no.
Detto questo, mi pare che la crisi di Governo sia stata dettata da quei settori confindustriali ( di cui Renzi è una delle quintecolonne )che vogliono dirigere la gestione del Recovery Fund (se ci sarà, se chi non vuole darcelo utilizzerà la crisi politica italiana per riuscire a non darcelo) senza avere tra i piedi dei rompicoglioni come i M5S o vagamente colorati di rosso come Leu.
Tutto ciò si salda con la voglia di vendetta di Renzi verso tutti quegli italiani che gli respinsero il progetto attraverso il referendum.
Il padronato, come gli agrari nel 1922, è pronto all'incasso.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6784
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da il_panta »

nino58 ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 14:10 Mi chiedo :qualcuno avrebbe potuto o potrebbe fare meglio all'interno del panorama politico-elettorale italiano ?
Per me no.
Non so, a naso direi di no, perché il panorama politico italiano è di una pochezza disarmante.
Mi viene anche da risponderti che difficilmente si sarebbe potuto far peggio, sia in termini di risultato che di metodo.

Dal punto di vista del risultato c'è poco da dire:
- restrizioni alla libertà tra le più stringenti nel mondo occidentale;
- gestione economica tra le più stringenti del mondo;
- numero di morti tra i più alti del mondo.

Dal punto di vista metodologico, la principale azione del governo è stata quella di dire "state a casa". Siamo partiti sorprendentemente bene con la gestione delle vaccinazioni, ma per il resto non vedo una cosa messa in piedi dal governo che abbia funzionato. Riguardo alla prima ondata ho da ridire sulle restrizioni alle libertà individuali, non alla gestione economica. Da maggio in poi il governo non ha più fatto niente. Tutte le azioni sono sempre state intraprese quando inevitabili, non si è mai vista una strategia. I bandi per le assunzioni del personale per il contact tracing hanno iniziato a farlo quando la seconda ondata era iniziata, non c'è stata nessuna preparazione per le scuole e i trasporti, i tamponi sono sempre stati meno del necessario (mentre quasi tutti gli altri paesi ne facevano molti di più). Decisioni prese dall'oggi al domani che hanno reso impossibile la vita a chi ha le attività (gli esempi li ha fatti Winter). Inoltre contesto a questo governo la visione del cittadino consumatore, con massiccia spesa pubblica a favorire lo shopping natalizio, mentre il comparto della cultura è sempre stato messo in secondo piano (scuole, università, ma anche cinema, musei, teatri). A questo si aggiunge il denaro speso per elargire bonus, talvolta addirittura a incentivare comportamenti che poi erano stigmatizzati dallo stesso governo. Mai un investimento, una pianificazione, né sul piano sanitario né su quello economico. Fatico a immaginare una gestione migliore con la scena politica italiana, ma anche per immaginarne una peggiore ci vuole un certo impegno.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1694
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da Felice »

Winter ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 12:59
L austria ha un numero di morti ogni mille abitanti che è quasi la metà del nostro
Essenzialmente perchè sono stati risparmiati dalla prima ondata, così come la Svizzera. Non é così con la seconda:
Schermata 2021-01-14 alle 15.37.38.png
Schermata 2021-01-14 alle 15.37.38.png (112.38 KiB) Visto 372 volte


jumbo
Messaggi: 6514
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da jumbo »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 13:34
Admin ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 6:04 Ogni tanto intervengo per fare il governativo (oggi poi...)...

Albopaxo, come puoi dire "ogni volta tra due opzioni scelgono quella sbagliata"? Mica hai la controprova! Che ne sai che l'opzione alternativa non comporti danni peggiori, a livello generale?

La cosa che da tempo noto in tante persone anche a me care è la sottovalutazione della complessità. Tendiamo a guardare solo la porzione di realtà che di volta in volta ci riguarda da vicino, tra l'altro ingigantendone l'importanza, e minimizziamo o addirittura rimuoviamo le istanze opposte, che però fuori dalla nostra visione esistono e vanno tenute in considerazione.

Ora, leggo (non solo qui) continue contumelie all'indirizzo del governo e del CTS, ma mi e vi chiedo: davvero siamo convinti che "lassù" non sappiano fare quei ragionamenti elementari che a noi vengono così spontanei?
Esempio: l'altro giorno un conoscente contestava la distribuzione delle dosi di vaccino alle varie regioni, dicendo che a questi ritmi completeremo la campagna fra tre anni. Gli ho detto proprio questo: ma pensi davvero che non abbiano una calcolatrice e non sappiano fare due divisioni in croce? Dopodiché la realtà andrà in una direzione diversa da quella ipotizzata dal mio conoscente, le dosi distribuite aumenteranno progressivamente e la campagna procederà come previsto e si concluderà entro l'autunno-inverno prossimo; però gli insulti di gennaio del conoscente, quelli resteranno, sia nella memoria di chi li ha ascoltati sia in qualche bacheca di Facebook o su qualche forum. E nel breve volgere della loro attualità avranno comunque contribuito ad appesantire il clima.
Secondo me un po' tutti ci sottovalutiamo, ovvero non consideriamo quanto possiamo personalmente contribuire a peggiorare la situazione. Con le nostre semplici considerazioni? Certo!

Prendiamo dieci persone a caso, tutte e dieci si lamenteranno per dieci cose diverse, possibilmente antitetiche, e chiederanno di prendere esempio da dieci paesi diversi, chi la Francia, chi la Corea, chi la Svezia... Come metti tutti d'accordo? Non avendo peraltro uno storico recente da cui pescare risposte e soluzioni, dovendo muoverti un po' alla cieca, sbagliando lo sbagliabile e salvando il salvabile.

Non ho particolari doti divinatorie, forse il distacco atarassico con cui ho vissuto la seconda ondata, da ottobre a oggi, mi permette di vedere le cose con più lucidità rispetto ad altri. Per dire: recentemente a più di qualcuno (l'ho letto anche qui nelle scorse pagine) si è accesa la lampadina, e siamo arrivati a focalizzare un aspetto che a me pareva palese da mesi, ovvero che si persegua una politica di limitazione del danno, non potendo più sostenere lockdown come quello primaverile. Si lanciano sul tavolo una serie di norme, non si punisce quasi nessun contravventore, ma si ottiene di tenere "a casa" la gran parte della popolazione. Anche grazie all'esecrato terrorismo mediatico. Che serve proprio a quello, a limitare il danno.
Nel mentre, a ogni DPCM in tanti si soffermano sul particolare errato da evidenziare, ma si perdono la ferrea coerenza del generale.

Leggo e sento lamentele sul fatto che ognuno fa come gli pare, in barba alle norme che da più parti venivano bollate come liberticide non tanto tempo fa. Torno al concetto di sopra: quelle norme non prefiguravano l'arrivo della dittatura, come vediamo. Ma chi, sensibile al tema, ha letto nei mesi scorsi questi foschi presagi ha vissuto meglio o peggio il frangente?

Siamo tutti stufi, qualcuno è alla canna del gas, economicamente alle pezze, ma questo è il portato della pandemia, non di questa o quella malaugurata scelta del governo.

Io so che ne usciremo, e anche abbastanza presto ormai. Sono grato a Conte e al suo governo per gli sforzi, per aver fatto il possibile, pur sapendo che le cose positive sarebbero state dimenticate in fretta. Così va il mondo.
Condivido buona parte del tuo post, diciamo tutto.

Mi soffermo sulla questione vaccinazione. La distribuzione dei vaccini il governo la sta facendo per bene. Le prime dosi le ha distribuite secondo un principio di proporzionalità, poi man mano che si andrà avanti ne daranno di più alle regioni 'virtuose' e meno a quelle disorganizzate come la mia. E' giusto che i vaccini vengano consumati. Se in Calabria ci sono un sacco di flaconi che stanno facendo la vacanza dentro il frigo, non sarà mica colpa di Conte o Speranza, ma della peggiore classe dirigente che si possa immaginare e che oggi è rappresentata dall'improponibile Nino Spirlì. Quindi, se la regione Calabria o la Lombardia sono particolarmente lente perchè hanno passato gli ultimi 30 anni a foraggiare la sanità privata a discapito di quella pubblica, vorrà dire che termineranno la campagna di vaccinazione più tardi solo e soltanto per colpe proprie. Magari sarà anche un'ottima occasione per far riflettere i cittadini...

In generale va ricordato che siamo i primi in Europa per numero di somministrazioni, avanti anche alla Gran Bretagna che ha iniziato prima e alla Germania, simbolo dell'efficienza per antonomasia. Soprattutto va detto chiaramente che questa campagna è un'operazione semplicemente mostruosa. Vanno fatti 100.000.0000 di vaccini solo in Italia.
Va detto che a ieri sera sono stati fatti 885'000 vaccini, cioè in 13 giorni circa 68'000/giorno. Se ipotizziamo che il 50% dei vaccini abbiano bisogno della seconda dose (giusto per fare dei calcoli anche grossolani), e un 70% di copertura, significa dover fare circa 63'000'000 di dosi, quindi a questo ritmo ci vogliono circa 925 giorni, cioè 2,5 anni.
Questo non per sminuire lo sforzo fatto finora, ma per dire che nelle prossime fasi bisognerà andare molto ma molto più veloce e quindi il vantaggio che vantiamo oggi su altri paesi lo possiamo perdere in pochissimi giorni quando partiranno le vaccinazioni di massa sulla popolazione invece che su personale specifico come ora se l'organizzazione non sarà adeguata.
In gergo ciclistico, è inutile festeggiare la vittoria di tappa per essere passati in testa sul primo GPM di giornata di terza categoria, quando ce ne sono altri 4 di prima da fare.
Per lo stesso motivo, non vedo particolarmente preoccupanti le differenze tra regioni, che tra l'altro a parte casi specifici vanno progressivamente riducendosi.
Quanto alla distribuzione, NON è vero che è stata fatta proporzionalmente alla popolazione. Ci sono state varie incongruenze da questo punto di vista, ad esempio l'Emilia Romagna ne ha ricevuti più della Campania a fronte di una popolazione molto simile. Credo anche il Lazio anche se non ho più sottomano i numeri iniziali. Ci sarà un motivo anche se non è stato spiegato (come sempre poca trasparenza, che poi alimenta le illazioni e i brontolii discussi sopra con chinaski89).


albopaxo
Messaggi: 889
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 8:31

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da albopaxo »

jumbo ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 16:09
Tranchée d'Arenberg ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 13:34
Admin ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 6:04 Ogni tanto intervengo per fare il governativo (oggi poi...)...

Albopaxo, come puoi dire "ogni volta tra due opzioni scelgono quella sbagliata"? Mica hai la controprova! Che ne sai che l'opzione alternativa non comporti danni peggiori, a livello generale?

La cosa che da tempo noto in tante persone anche a me care è la sottovalutazione della complessità. Tendiamo a guardare solo la porzione di realtà che di volta in volta ci riguarda da vicino, tra l'altro ingigantendone l'importanza, e minimizziamo o addirittura rimuoviamo le istanze opposte, che però fuori dalla nostra visione esistono e vanno tenute in considerazione.

Ora, leggo (non solo qui) continue contumelie all'indirizzo del governo e del CTS, ma mi e vi chiedo: davvero siamo convinti che "lassù" non sappiano fare quei ragionamenti elementari che a noi vengono così spontanei?
Esempio: l'altro giorno un conoscente contestava la distribuzione delle dosi di vaccino alle varie regioni, dicendo che a questi ritmi completeremo la campagna fra tre anni. Gli ho detto proprio questo: ma pensi davvero che non abbiano una calcolatrice e non sappiano fare due divisioni in croce? Dopodiché la realtà andrà in una direzione diversa da quella ipotizzata dal mio conoscente, le dosi distribuite aumenteranno progressivamente e la campagna procederà come previsto e si concluderà entro l'autunno-inverno prossimo; però gli insulti di gennaio del conoscente, quelli resteranno, sia nella memoria di chi li ha ascoltati sia in qualche bacheca di Facebook o su qualche forum. E nel breve volgere della loro attualità avranno comunque contribuito ad appesantire il clima.
Secondo me un po' tutti ci sottovalutiamo, ovvero non consideriamo quanto possiamo personalmente contribuire a peggiorare la situazione. Con le nostre semplici considerazioni? Certo!

Prendiamo dieci persone a caso, tutte e dieci si lamenteranno per dieci cose diverse, possibilmente antitetiche, e chiederanno di prendere esempio da dieci paesi diversi, chi la Francia, chi la Corea, chi la Svezia... Come metti tutti d'accordo? Non avendo peraltro uno storico recente da cui pescare risposte e soluzioni, dovendo muoverti un po' alla cieca, sbagliando lo sbagliabile e salvando il salvabile.

Non ho particolari doti divinatorie, forse il distacco atarassico con cui ho vissuto la seconda ondata, da ottobre a oggi, mi permette di vedere le cose con più lucidità rispetto ad altri. Per dire: recentemente a più di qualcuno (l'ho letto anche qui nelle scorse pagine) si è accesa la lampadina, e siamo arrivati a focalizzare un aspetto che a me pareva palese da mesi, ovvero che si persegua una politica di limitazione del danno, non potendo più sostenere lockdown come quello primaverile. Si lanciano sul tavolo una serie di norme, non si punisce quasi nessun contravventore, ma si ottiene di tenere "a casa" la gran parte della popolazione. Anche grazie all'esecrato terrorismo mediatico. Che serve proprio a quello, a limitare il danno.
Nel mentre, a ogni DPCM in tanti si soffermano sul particolare errato da evidenziare, ma si perdono la ferrea coerenza del generale.

Leggo e sento lamentele sul fatto che ognuno fa come gli pare, in barba alle norme che da più parti venivano bollate come liberticide non tanto tempo fa. Torno al concetto di sopra: quelle norme non prefiguravano l'arrivo della dittatura, come vediamo. Ma chi, sensibile al tema, ha letto nei mesi scorsi questi foschi presagi ha vissuto meglio o peggio il frangente?

Siamo tutti stufi, qualcuno è alla canna del gas, economicamente alle pezze, ma questo è il portato della pandemia, non di questa o quella malaugurata scelta del governo.

Io so che ne usciremo, e anche abbastanza presto ormai. Sono grato a Conte e al suo governo per gli sforzi, per aver fatto il possibile, pur sapendo che le cose positive sarebbero state dimenticate in fretta. Così va il mondo.
Condivido buona parte del tuo post, diciamo tutto.

Mi soffermo sulla questione vaccinazione. La distribuzione dei vaccini il governo la sta facendo per bene. Le prime dosi le ha distribuite secondo un principio di proporzionalità, poi man mano che si andrà avanti ne daranno di più alle regioni 'virtuose' e meno a quelle disorganizzate come la mia. E' giusto che i vaccini vengano consumati. Se in Calabria ci sono un sacco di flaconi che stanno facendo la vacanza dentro il frigo, non sarà mica colpa di Conte o Speranza, ma della peggiore classe dirigente che si possa immaginare e che oggi è rappresentata dall'improponibile Nino Spirlì. Quindi, se la regione Calabria o la Lombardia sono particolarmente lente perchè hanno passato gli ultimi 30 anni a foraggiare la sanità privata a discapito di quella pubblica, vorrà dire che termineranno la campagna di vaccinazione più tardi solo e soltanto per colpe proprie. Magari sarà anche un'ottima occasione per far riflettere i cittadini...

In generale va ricordato che siamo i primi in Europa per numero di somministrazioni, avanti anche alla Gran Bretagna che ha iniziato prima e alla Germania, simbolo dell'efficienza per antonomasia. Soprattutto va detto chiaramente che questa campagna è un'operazione semplicemente mostruosa. Vanno fatti 100.000.0000 di vaccini solo in Italia.
Va detto che a ieri sera sono stati fatti 885'000 vaccini, cioè in 13 giorni circa 68'000/giorno. Se ipotizziamo che il 50% dei vaccini abbiano bisogno della seconda dose (giusto per fare dei calcoli anche grossolani), e un 70% di copertura, significa dover fare circa 63'000'000 di dosi, quindi a questo ritmo ci vogliono circa 925 giorni, cioè 2,5 anni.
Questo non per sminuire lo sforzo fatto finora, ma per dire che nelle prossime fasi bisognerà andare molto ma molto più veloce e quindi il vantaggio che vantiamo oggi su altri paesi lo possiamo perdere in pochissimi giorni quando partiranno le vaccinazioni di massa sulla popolazione invece che su personale specifico come ora se l'organizzazione non sarà adeguata.
In gergo ciclistico, è inutile festeggiare la vittoria di tappa per essere passati in testa sul primo GPM di giornata di terza categoria, quando ce ne sono altri 4 di prima da fare.
Per lo stesso motivo, non vedo particolarmente preoccupanti le differenze tra regioni, che tra l'altro a parte casi specifici vanno progressivamente riducendosi.
Quanto alla distribuzione, NON è vero che è stata fatta proporzionalmente alla popolazione. Ci sono state varie incongruenze da questo punto di vista, ad esempio l'Emilia Romagna ne ha ricevuti più della Campania a fronte di una popolazione molto simile. Credo anche il Lazio anche se non ho più sottomano i numeri iniziali. Ci sarà un motivo anche se non è stato spiegato (come sempre poca trasparenza, che poi alimenta le illazioni e i brontolii discussi sopra con chinaski89).
A proposito di vaccini se è vero quello che ha dichiarato Galli ossia stanno vaccinando persone che hanno già avuto il virus e sono guarite, qualcosa nel protocollo non va...


Giro 2017: tappe 3 e 18
Giro 2018: tappa 17
Vuelta 2017: tappa 11
Tour de Yorkshire 2018
Tour2020: tappe 3 e 11
Tour2020: Classifica Generale
drake
Messaggi: 266
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Coronavirus

Messaggio da leggere da drake »

jumbo ha scritto: giovedì 14 gennaio 2021, 16:09 [Va detto che a ieri sera sono stati fatti 885'000 vaccini, cioè in 13 giorni circa 68'000/giorno. Se ipotizziamo che il 50% dei vaccini abbiano bisogno della seconda dose (giusto per fare dei calcoli anche grossolani), e un 70% di copertura, significa dover fare circa 63'000'000 di dosi, quindi a questo ritmo ci vogliono circa 925 giorni, cioè 2,5 anni.
Questo non per sminuire lo sforzo fatto finora, ma per dire che nelle prossime fasi bisognerà andare molto ma molto più veloce e quindi il vantaggio che vantiamo oggi su altri paesi lo possiamo perdere in pochissimi giorni quando partiranno le vaccinazioni di massa sulla popolazione invece che su personale specifico come ora se l'organizzazione non sarà adeguata
Per me fare conti del genere non ha molto senso, a parte che tiene conto dei primi giorni in cui si andava a rilento mentre poi si è andati avanti a colpi di 90k. Si vedrà quando ci sarà un numero sufficiente di dosi per "correre", a me di fare gare tra nazioni interessa il giusto, per ora siamo stati i migliori, o quasi, a mettere in sicurezza le categorie più a rischio, la cosa più importante la stiamo facendo meglio di tutti o quasi, meglio dei fenomeni tedeschi o norvegesi, anche se per qualche forma di masochismo tutta nostra ci piace pensare di essere sempre i più scemi del mondo. Prendiamocelo ogni tanto qualche merito

Se poi io trentenne in salute dovrò aspettare due mesi o tre anni più del trentenne francese pazienza, quello che conta è arrivare al prossimo autunno con una buona copertura dove serve, che crei immunità di gregge e che consenta di limitare i contagi. A quel punto io del vaccino posso anche farne a meno


Rispondi