Ciclismo Femminile 2018

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
Avatar utente
Patate
Messaggi: 2873
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Patate » sabato 4 agosto 2018, 14:17

Segnalo questo tweet di AVV
Praticamente la corsa a tappe più importante del calendario femminile riceve premi paragonabili a quelli del Tour of Bihor o di qualche altra 2.2 in giro per il mondo.

La London Classic di sabato scorso, invece, ha deciso di utilizzare lo stesso sistema di remunerazioni per uomini e donne, con 25 000 euro al vincitore in entrambe le categorie
Cattura.PNG
Cattura.PNG (68.01 KiB) Visto 1149 volte


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile


Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » sabato 4 agosto 2018, 15:16

So che l'opinione più diffusa è opposta, ma per come la vedo io, tra tutto ciò che si potrebbe migliorare nel ciclismo femminile attuale, il problema dei premi bassi è forse una delle ultime cose a cui guarderei. Al Giro Rosa ogni atleta della Mitchelton-Scott, anche quelle non iscritte alla corsa, ha guadagnato 557 euro che è sicuramente di più di quanto guadagnano in un mese altre colleghe che hanno completato tutte e 10 le tappe.
Ma l'eventuale aumento dei premi non andrebbe a favore di quelle atlete che guadagnano 500 euro al mese (se li guadagnano), ma a beneficiarne sarebbero principalmente le atlete delle squadre più forti che hanno già possono godere di stipendi che, per quanto non paragonabili a quelli dei colleghi uomini, sono comunque molto dignitosi e in alcuni casi anche a 6 cifre.
Inoltre il montepremi complessivo del Giro Rosa è di poco superiore ai 37 mila euro: per raddoppiarlo servirebbe trovare altri 37 mila che magari potrebbero essere utilizzati per migliorare alcuni aspetti organizzativi, per avere una tappa in diretta streaming, per avere delle sale stampa un po' più attrezzate alle varie tappe, per adeguare i rimborsi spese alle squadre o per chissà che altro può venire in mente; anche per aumentare i premi magari ma, come ho detto, se avessi 37 mila in più (per esempio) magari penserei ad altre cose.



rizz23
Messaggi: 1438
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da rizz23 » sabato 4 agosto 2018, 22:49

In fondo penso di essere d'accordo con Seb



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » domenica 5 agosto 2018, 16:59

Marta Bastianelli!!! :champion:
Meravigliosa Italia, dall'inizio alla fine!



Avatar utente
Divanista
Messaggi: 217
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2018, 14:21

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Divanista » domenica 5 agosto 2018, 17:00

Vittoriaaaaaaa!
Grande Marta! :champion:


Ecco la mia presentazione. :carta:


Avatar utente
Divanista
Messaggi: 217
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2018, 14:21

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Divanista » domenica 5 agosto 2018, 17:01

Ha vinto la volata per distacco.. che potenza!


Ecco la mia presentazione. :carta:

alex
Messaggi: 686
Iscritto il: giovedì 14 gennaio 2016, 20:38

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da alex » domenica 5 agosto 2018, 17:02

olanda indecisa per usare un eufemismo..



Grammont63
Messaggi: 482
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 17:46

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Grammont63 » domenica 5 agosto 2018, 17:02

FAVOLOSA MARTA E FAVOLOSE TUTTE LE RAGAZZE DELLA SQUADRA !!! :champion: :champion: :champion:


Allenamenti 2018 (Strada + Rulli): 76h e 30m

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » domenica 5 agosto 2018, 17:08

Bravissime le nostre eh, ma se l'Olanda avesse corso con un minimo di criterio (uno qualsiasi, sceglietelo voi) non avrebbe mai perso questa gara... ci han fatto un regalone, bravi ad approfittarne



Basso
Messaggi: 13164
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Basso » domenica 5 agosto 2018, 17:08

Elisa Longo Borghini dimostra di essere una campionessa anche a livello umano. E splendida la scelta di rischiare: in caso di volata ELB avrebbe avuto quanto, forse il 5% di vittoria. Spettacolare lezione tattica. E, tornando a Elisa, una cambiale unica in vista dei prossimi appuntamenti, a cominciare da settembre.

Quanto a Marta, che dire? :champion:


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Avatar utente
skawise
Messaggi: 1230
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da skawise » domenica 5 agosto 2018, 17:14

Volata pazzesca. Grandissima Marta!!



rizz23
Messaggi: 1438
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da rizz23 » domenica 5 agosto 2018, 17:22

Basso ha scritto:
domenica 5 agosto 2018, 17:08
Elisa Longo Borghini dimostra di essere una campionessa anche a livello umano. E splendida la scelta di rischiare: in caso di volata ELB avrebbe avuto quanto, forse il 5% di vittoria. Spettacolare lezione tattica. E, tornando a Elisa, una cambiale unica in vista dei prossimi appuntamenti, a cominciare da settembre.
Fateci caso, se la rivedete: appena viene ripresa, Elisa vede la Biannic che passa e si mette - ormai da prima atleta del gruppo - a fare la trenata decisiva per ricompattare la corsa. Tanta roba



Basso
Messaggi: 13164
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Basso » domenica 5 agosto 2018, 17:30

rizz23 ha scritto:
domenica 5 agosto 2018, 17:22
Basso ha scritto:
domenica 5 agosto 2018, 17:08
Elisa Longo Borghini dimostra di essere una campionessa anche a livello umano. E splendida la scelta di rischiare: in caso di volata ELB avrebbe avuto quanto, forse il 5% di vittoria. Spettacolare lezione tattica. E, tornando a Elisa, una cambiale unica in vista dei prossimi appuntamenti, a cominciare da settembre.
Fateci caso, se la rivedete: appena viene ripresa, Elisa vede la Biannic che passa e si mette - ormai da prima atleta del gruppo - a fare la trenata decisiva per ricompattare la corsa. Tanta roba
Verissimo :)


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » domenica 5 agosto 2018, 17:37

rizz23 ha scritto:
domenica 5 agosto 2018, 17:22
Fateci caso, se la rivedete: appena viene ripresa, Elisa vede la Biannic che passa e si mette - ormai da prima atleta del gruppo - a fare la trenata decisiva per ricompattare la corsa. Tanta roba
Esatto, è stata veramente grande! Ha fatto vedere anche di aver ritrovato una gran bella gamba, in previsione futura.... :D

Marta non ha mai messo la testa fuori, sin dall'inizio della corsa (al contrario di Vos, Brennauer ecc.) e allo sprint le ha annientate.
Brave comunque tutte ad inserirsi nelle fughe o a tamponare...anche a costo di far alterare la Brand (vedi Quagliotto). :D

Come dice Seb, le olandesi dal punto di vista tattico han buttato via la gara, ma non è la prima volta! :)



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 5 agosto 2018, 17:40

L'unico modo che avevamo per vincere era quello di arrivare alla volata conclusiva e giocarci Marta Bastianelli, che come si è visto ha letteralmente stravinto (con tanti cari saluti al viscidume federale che ancora ci trasciniamo e che, se avesse avuto buon gioco con la norma creata qualche anno fa, le avrebbe impedito di vestire la maglia azzurra per il resto della carriera, a lei come ad altri).

Al di là dei nostri meriti, di un'Elisa Longo Borghini impeccabile che ha agito nell'unico modo possibile, io però credo che l'Olanda abbia compiuto un suicidio tattico memorabile: nella situazione venutasi a creare, la Van Der Breggen sarebbe stata nettamente favorita allo sprint. Si fossero trovati davanti con la sola Mackaij per dire, avrei capito l'inseguimento ma tirare a tutta per andare a riprendere la campionessa olimpica (senza dimenticare tutto il resto del palmarés) è stato un abominio tattico difficilmente spiegabile e di certo neppure giustificabile con l'assenza di radioline, al di là del fatto che ciò ha finito per fare la nostra fortuna. Onestamente mi viene da pensare che tra Anna e la Vos i rapporti non siano così idilliaci e che l'immensa Marianne, seppur molto meno dominante delle scorse stagioni, in realtà abbia ancora notevolissimo potere in seno al team, tanto da decidere chi possa vincere e chi no nello squadrone orange.

Quanto alla nostra formazione, l'unica pecca che mi sento di riscontrare è nel momento in cui si sono mosse la Mackaij e la Biannic, andando momentaneamente a formare il quintetto di testa: lì sganciare una Bronzini per andare a pareggiare le unità con l'Olanda, inserendo così un'atleta in grado di rivaleggiare in un eventuale sprint con la Van Der Breggen, sarebbe stata una mossa interessante. Perché altrimenti, non fosse stato per il suicidio olandese, probabilmente ci saremmo ritrovati a commentare un argento (e probabilmente un bronzo) carichi di rammarico. Fortunatamente non è andata così ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

andrea82
Messaggi: 384
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da andrea82 » domenica 5 agosto 2018, 19:04

Nulla da dire, solo grandi applausi. Squadra impeccabile, fortissima!

Complimenti Marta, complimenti Italia! :clap: :clap: :clap: :clap: :champion: :champion:



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4797
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 5 agosto 2018, 21:47

Condivido tutto ciò che avete scritto, ma aggiungo: indipendentemente dal suicidio della squadra orange, c'è stato il suicidio della VdB che dopo aver facilmente rintuzzato i tentativi di ELB, avrebbe potuto dare un paio di cambi e andarsi a prendere l'oro con la pipa in bocca. Senza radiolina non può certo aver obbedito a.un ordine. Com'è potuto succedere? Cosa le è passato per il cervello? Non posso credere temesse Elisa allo sprint. E con tutto il rispetto per il ciclista GOAT, la Vos non era certo imbattibile in una volata a 30. Ho goduto troppo per l'idiozia olandese.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 6 agosto 2018, 5:03

jerrydrake ha scritto:
domenica 5 agosto 2018, 21:47
Condivido tutto ciò che avete scritto, ma aggiungo: indipendentemente dal suicidio della squadra orange, c'è stato il suicidio della VdB che dopo aver facilmente rintuzzato i tentativi di ELB, avrebbe potuto dare un paio di cambi e andarsi a prendere l'oro con la pipa in bocca. Senza radiolina non può certo aver obbedito a.un ordine. Com'è potuto succedere? Cosa le è passato per il cervello? Non posso credere temesse Elisa allo sprint. E con tutto il rispetto per il ciclista GOAT, la Vos non era certo imbattibile in una volata a 30. Ho goduto troppo per l'idiozia olandese.
Secondo me quando Anna ha capito che Elisa cercava in tutti i modi di staccarla, senza successo, ha provato a farla stancare il più possibile, incollandosi alla sua ruota e facendola sfogare (non immaginando però che Elisa fosse perfettamente conscia del suo destino e che quindi, in caso il gruppo fosse giunto a prenderle, come poi è successo, le nostre chances di vittoria sarebbero aumentate). Al contrario credo che la Van Der Breggen pensasse che lei ed Elisa avessero creato un vuoto incolmabile, assolutamente ignara di quel che stava avvenendo alle sue spalle.
Una cosa è certa: a questi Europei mancava la Van Vleuten, che dopo aver stravinto il Giro Rosa adesso metterà decisamente nel mirino i mondiali, dove può lecitamente ambire alla doppietta. Dopo questo pastrocchio però io credo che la Van Der Breggen possa anche reclamare determinate garanzie in vista di Innsbruck, perché ieri obiettivamente è stata trattata come l'ultima delle comprimarie e non posso pensare che un epilogo simile non possa lasciare degli strascichi per il futuro. Oltretutto se consideriamo che Anna si sta ritagliando qualche ambizioso obiettivo anche nel fuoristrada (possibile che voglia puntare all'oro olimpico anche nella MTB a Tokyo).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 6 agosto 2018, 10:55

C'è da dire che Anna van der Breggen non è la prima volta che si ritrova protagonista di gestioni tattiche quantomeno discutibili (ad essere generosi) nei finali di corsa: l'Olanda ai Giochi Europei di Baku nel 2015 fu da mani nei capelli anche più di ieri, nello stesso anno regalò la Coppa del Mondo alla Armitstead a Plouay (e non erano compagne di squadre), male anche l'anno scorso al Fiandre e ancora una volta sono state le altre a vincere... e queste sono quelle che abbiamo potuto vedere in diretta tv



rizz23
Messaggi: 1438
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da rizz23 » lunedì 6 agosto 2018, 11:16

Ma in generale anche tutti gli scatti e scattini che hanno fatto le olandesi negli ultimi 70 chilometri che senso tattico avevano?
Va bene voler portar via un gruppetto, ma fin da lì hanno avuto un'interpretazione della corsa sola e univoca, per di più caotica e inefficace



andrea82
Messaggi: 384
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da andrea82 » lunedì 6 agosto 2018, 23:16

Semplicemente le olandesi correvano per loro stesse. Le Azzurre no.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4797
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da jerrydrake » martedì 7 agosto 2018, 8:33

andrea82 ha scritto:
lunedì 6 agosto 2018, 23:16
Semplicemente le olandesi correvano per loro stesse. Le Azzurre no.
Fosse stato così la VdB avrebbe vinto l'oro. Non ha nemmeno corso per se stessa!



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » martedì 7 agosto 2018, 8:51

jerrydrake ha scritto:
martedì 7 agosto 2018, 8:33
andrea82 ha scritto:
lunedì 6 agosto 2018, 23:16
Semplicemente le olandesi correvano per loro stesse. Le Azzurre no.
Fosse stato così la VdB avrebbe vinto l'oro. Non ha nemmeno corso per se stessa!
Da quello che ho letto, pare, che VdB non si sentisse sicura in caso di volata con la presenza della Rowe e che quindi sia arrivato al gruppo l'ordine di tirare: poi però il gruppo non ha saputo che dopo VdB aveva ristaccato la Rowe. Nel finale poi la velocista designata, la Wiebes, ha avuto crampi.
Questi dovrebbero essere stati i commenti al termine della gara, non mi pare che aiutino a fare molta chiaretta perché davanti ad un certo punto c'era anche la Mackaij e comunque la Rowe non è certo una velocista pura...



Basso
Messaggi: 13164
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 9 agosto 2018, 14:54

Ricevo e pubblico Immagine


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 9 agosto 2018, 16:31

Direi che a quest'articolo ci si può riallacciare a quelle considerazioni che facevo nel thread della pista: ragazze come Letizia Paternoster ed Elisa Balsamo è perfettamente inutile che vadano a disputare gli Europei Under 23 ad Aigle. Non devono dimostrare niente perché chi ha occhi per vedere ha già capito da tempo. Il guaio è che viviamo in un paese in cui bisogna sempre compiacere il padrone, sempre in prima fila per farsi fotografare e vantare meriti che non ha mai avuto. Il tutto si gioca sulla pelle delle ragazze, che rischiano di veder spezzarsi sul più bello una parabola che potrebbe essere luminosa da anni. Oltre a questo, c'è da dire che anche la gestione di alcuni allenamenti in ambito azzurro andrebbe ripensata: mi sono arrivate più volte voci di chilometraggi esagerati già dalla categoria juniores, che naturalmente danno i loro effetti con le pari età decisamente meno allenate. Quando si arriva nel mondo delle Elite però la musica cambia e i rischi di grippaggio del motore diventano decisamente elevati.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Mad
Messaggi: 457
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Mad » giovedì 9 agosto 2018, 22:15

Abruzzese ha scritto:
giovedì 9 agosto 2018, 16:31
Oltre a questo, c'è da dire che anche la gestione di alcuni allenamenti in ambito azzurro andrebbe ripensata: mi sono arrivate più volte voci di chilometraggi esagerati già dalla categoria juniores, che naturalmente danno i loro effetti con le pari età decisamente meno allenate. Quando si arriva nel mondo delle Elite però la musica cambia e i rischi di grippaggio del motore diventano decisamente elevati.
Quando si parla di nazionale a questi livelli si vede sempre il bello ma mai il brutto, ovvero il poter spingere forte sull'acceleratore senza doversi preoccupare delle conseguenze, tanto la lista di atleti in attesa è sempre bella lunga :roll: :roll:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » venerdì 10 agosto 2018, 17:18

Intanto, a partire dalla gara in linea di Vargarda di lunedì 13, debutterà nelle file della formazione statunitense Team TIBCO Valentina Scandolara, che andrà poi a disputare anche altre gare World Tour in Europa.
Nelle ultime stagioni aveva sofferto di frequenti problemi fisici, che l'avevano indotta a prendersi una pausa dalle gare principali:

http://www.cicloweb.it/2018/01/02/incub ... -problemi/

A parte la partecipazione alla Setmana Valenciana (se non erro con una piccola squadra olandese) e al campionato italiano (corso con la casacca dell'Esercito, corpo militare di cui fa parte), durante l'anno ha gareggiato per lo più in Australia e Stati Uniti, ottenendo anche qualche vittoria in criterium e piccole gare.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 13 agosto 2018, 20:45

Vincerà meno, avrà meno fame ma Marianne Vos resta una fuoriclasse straordinaria. L'entrata che ha fatto nell'ultima curva all'Open de Suede è stata di una cattiveria inaudita. Fantastica :clap: :clap: :clap:


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » lunedì 13 agosto 2018, 21:19

Abruzzese ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 20:45
Vincerà meno, avrà meno fame ma Marianne Vos resta una fuoriclasse straordinaria. L'entrata che ha fatto nell'ultima curva all'Open de Suede è stata di una cattiveria inaudita. Fantastica :clap: :clap: :clap:
Tutte sanno che entrare per prime in quella curva è importante. Però Marianne non c'è entrata, ci s'è catapultata. :D Ha una mentalità incredibile e se non fosse per l'età, che qualche segno lo lascia, vincerebbe ancora tanto.
Bella corsa, Vargarda è un percorso nervoso, è difficile annoiarsi e poi oggi, con questa Van der Breggen, era impossibile.
Per le nostre niente podio, ma ben 4 piazzamenti fra le dieci... 4a Cecchini, 5a Guarischi, 6a Confalonieri e 9a Paternoster.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 14 agosto 2018, 4:04

Alanford ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 21:19
Abruzzese ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 20:45
Vincerà meno, avrà meno fame ma Marianne Vos resta una fuoriclasse straordinaria. L'entrata che ha fatto nell'ultima curva all'Open de Suede è stata di una cattiveria inaudita. Fantastica :clap: :clap: :clap:
Tutte sanno che entrare per prime in quella curva è importante. Però Marianne non c'è entrata, ci s'è catapultata. :D Ha una mentalità incredibile e se non fosse per l'età, che qualche segno lo lascia, vincerebbe ancora tanto.
Bella corsa, Vargarda è un percorso nervoso, è difficile annoiarsi e poi oggi, con questa Van der Breggen, era impossibile.
Per le nostre niente podio, ma ben 4 piazzamenti fra le dieci... 4a Cecchini, 5a Guarischi, 6a Confalonieri e 9a Paternoster.
Guarda, se Marianne volesse ancora adesso sarebbe capace di vincere almeno 15 corse all'anno. Le cose che è capace di fare lei le fanno in pochissime al giorno d'oggi, tuttavia è arrivata in un momento di carriera in cui vi è stato anche il giusto appagamento. Ha vinto veramente tutto quello che poteva, adesso vuole solo divertirsi.

Per quanto riguarda le nostre che dire, Letizia ancora molto bene e proprio per questo ribadisco: se qualcuno ha coscienza, non la mandi ad Aigle a misurarsi pure con le Under 23, non serve veramente a nulla (chiaramente le mie sono parole al vento, ne sono consapevole. Tuttavia sarò naturalmente felice delle sue eventuali vittorie).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

rizz23
Messaggi: 1438
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da rizz23 » martedì 14 agosto 2018, 10:01

Nel pezzo sulla Paternoster c'è un po' di confusione sui tempi, però, alla fine.
Cittiglio è ben prima del Liberazione. Forse era il campionato italiano quello cui ci si riferiva?

Tuttimodi, le preoccupazioni sono lecite. Ma è anche vero che su strada non ha corso tantissimo Letizia quest'anno.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » martedì 14 agosto 2018, 14:38

rizz23 ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 10:01
Nel pezzo sulla Paternoster c'è un po' di confusione sui tempi, però, alla fine.
Cittiglio è ben prima del Liberazione. Forse era il campionato italiano quello cui ci si riferiva?

Tuttimodi, le preoccupazioni sono lecite. Ma è anche vero che su strada non ha corso tantissimo Letizia quest'anno.
In effetti Cittiglio non c'entra niente, dopo il Liberazione e l'Elsy Jacobs, è tornata su strada per il Campionato italiano e quasi due mesi dopo.
Comunque è vero, su strada ha corso poco (come è giusto che sia a quest'età). Nell'arco di 5 mesi, del calendario Uci, ha disputato 9 gare con 13 giorni di corsa totali.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 14 agosto 2018, 17:25

Il correre poco ricordo come rientrasse, per fortuna, nei piani. Credo che l'Astana abbia previsto per lei anche l'ideale percorso di avvicinamento ad un appuntamento importante come le Olimpiadi. Però appunto, un conto è quel che pianifica l'Astana, un conto quel che vogliono altri.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
skawise
Messaggi: 1230
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da skawise » martedì 14 agosto 2018, 19:44

Quanti giorni di gara ha?



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 14 agosto 2018, 19:57

skawise ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 19:44
Quanti giorni di gara ha?
Alanford ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 14:38
Comunque è vero, su strada ha corso poco (come è giusto che sia a quest'età). Nell'arco di 5 mesi, del calendario Uci, ha disputato 9 gare con 13 giorni di corsa totali.
A questi bisogna aggiungere le gare Donne Open che si disputano qui in Italia ma non credo che arriviamo a 20 giorni. Inoltre, se ben ricordo, da un certo punto in avanti scattava una limitazione alla partecipazione al raggiungimento di un dato punteggio.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » martedì 14 agosto 2018, 21:10

Mi limito a fornire alcuni dati. Di gare Open non ne ha fatta nessuna perché è subito andata oltre il limite di 60 punti. Però, per esempio, tra maggio e giugno ha corso in pista in Russia e in Germania, ha fatto un ritiro a Livigno con la Nazionale e ha avuto la maturità a scuola.



Basso
Messaggi: 13164
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 15 agosto 2018, 18:31

Con quelle due in ammiraglia scorrere tutto il palmares è impresa ardua :) http://www.cicloweb.it/2018/08/15/giorg ... ry-racing/


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » venerdì 17 agosto 2018, 18:28

Nei giorni scorsi si parlava della grinta e della classe di Marianne.
Oggi, nella prima tappa del Giro di Norvegia, vittoria con uno sprint imperioso sulla Fahlin, oltre ad aver spesso chiuso su altri attacchi durante la corsa...sembra aver ritrovato una seconda giovinezza. :)



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4084
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Slegar » sabato 18 agosto 2018, 13:06

Per essere (abbastanza) sicura di partecipare alle olimpiadi di Tokio, Olga Zabelinskaya acquisirà la cittadinanza uzbeka:
http://www.cyclingnews.com/news/zabelin ... -concerns/


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » sabato 18 agosto 2018, 13:20

Slegar ha scritto:
sabato 18 agosto 2018, 13:06
Per essere (abbastanza) sicura di partecipare alle olimpiadi di Tokio, Olga Zabelinskaya acquisirà la cittadinanza uzbeka:
http://www.cyclingnews.com/news/zabelin ... -concerns/
Da quello che so, dovrebbe esordire con la nuova bandiera già ai Giochi Asiatici della prossima settimana



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 18 agosto 2018, 15:31

Ancora Vos e di nuovo davanti alla Fahlin...ma oggi ha vinto per distacco! Grande momento e lo sta sfruttando in pieno.
Vederla pedalare è una meraviglia! :)



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2581
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Alanford » domenica 19 agosto 2018, 15:17

Marianne 3 su 3 e classifica generale! :clap:
Gli ultimi 15 km, son stati un susseguirsi di attacchi, con una Vos che chiudeva su tutte :)
Chiara Consonni conquista la maglia bianca di miglior giovane.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4355
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Seb » domenica 19 agosto 2018, 17:03

Le scorse due stagioni aveva già vinto parecchie corse, ma mai s'era rivista la Vos pre-2015 come invece è nell'ultimo; ha ricominciato anche ad arrivare seconda dietro un'italiana con la nazionale :D



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 19 agosto 2018, 17:51

Alanford ha scritto:
domenica 19 agosto 2018, 15:17
Marianne 3 su 3 e classifica generale! :clap:
Gli ultimi 15 km, son stati un susseguirsi di attacchi, con una Vos che chiudeva su tutte :)
Chiara Consonni conquista la maglia bianca di miglior giovane.
7 vittorie in un mese. Come facevo intendere, Marianne è tutt'altro che finita. Aveva solo voglia di staccare un po' la spina dopo anni e anni di vittorie in tutti i terreni possibili e immaginabili. Una come lei però, se vuole, ne vince ancora almeno 15 all'anno.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4085
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Femminile 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 19 agosto 2018, 20:37

Alanford ha scritto:
domenica 19 agosto 2018, 15:17
Chiara Consonni conquista la maglia bianca di miglior giovane.
Dimenticavo di spendere qualche parola sulla giovane bergamasca: è sempre stata generosa come poche, soprattutto quando ha vestito la maglia della nazionale. Però in certi contesti ha anche pochi fronzoli, non ha paura a gettarsi nella mischia perché, come mi disse un giorno un conoscente vicino alla sua squadra, sa tirare fuori la cattiveria e trasformarsi al punto giusto. In ogni caso un'altra eccellente prestazione, adesso da martedì la ritroveremo protagonista su pista ;-)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


Rispondi