Ciclismo femminile 2014

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » mercoledì 23 aprile 2014, 15:45

Admin ha scritto:
thepirate87 ha scritto: Per il resto, sorpresissimo della vittoria della bella PFP, idolo del forum nel passato, per cui non si può che esser comunque contenti :D
Perché nel passato? :D :hammer:
Ahahah hai ragione, ma visto che era un pò che non si parlava di lei :D Oggi doppiamente meritevole allora, e podio tutto molto bello :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 23 aprile 2014, 16:50

thepirate87 ha scritto: Per il resto, sorpresissimo della vittoria della bella PFP, idolo del forum nel passato, per cui non si può che esser comunque contenti :D Quest'anno l'avevo vista sensibilmente migliorata su tutti i terreni, ma sinceramente non mi aspettavo fosse già in grado di vincere qui...
Io non sono così sorpreso della vittoria di Pauline, anche lei ha un grandissimo talento. Poi si sa che correre nella stessa squadra della Vos non è semplice, nel senso che oltre a lavorare per la sua causa bisogna essere molto bravi anche a ritagliarsi i propri obiettivi. In ogni modo è una ragazza che, come ricordato in altre occasioni, si è formata praticando di tutto (fatta eccezione per la pista) e quindi prima o poi qualche vittoria pesante da lei è lecito aspettarsela.
Tra l'altro poi il suo score alla Freccia finora era stato sempre molto buono, visto che era sempre riuscita a piazzarsi tra le prime 15: settima nel 2011, undicesima nel 2012 e tredicesima lo scorso anno (con la scontata premessa che nelle ultime due annate correva con Marianne che puntava alla vittoria, quest'anno che invece la fuoriclasse era al rientro alle gare aveva la possibilità di giocare meglio le sue carte).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 3462
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » mercoledì 23 aprile 2014, 17:11

thepirate87 ha scritto:Uffff, che brutto seguire la corsa aspettando solo gli aggiornamenti su twitter...
Concordo pienamente....!!!

Podio giovanissimo....Ferrand Prevot (22) Armitstead (25) Longo Borghini (22)
Da quel pochissimo che si è visto del finale di corsa, mi è sembrato che Elisa ne avesse più delle altre, sul rettilineo ha superato la Stevens abbastanza facilmente. Comunque bravissima, si conferma sempre ai vertici.
Pauline Ferrand Prevot è sempre andata bene in questa corsa (nonostante aver lavorato spesso per Marianne) e alla fine centra il successo.
Lizzie sempre più salda in testa alla Coppa del Mondo!

Dall'ordine d'arrivo si direbbe un po' sottotono la Johansson e la Van Der Breggen.
Brava la Berlato, decisamente ritrovata.
Buone conferme vengono dalla Niewiadoma, una fra le più giovani (19anni).
Vos...che dire...rientra dopo due mesi e finisce sesta, c'è poco da aggiungere.



PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » mercoledì 23 aprile 2014, 20:34

Italiane al di sotto delle attese (tranne la Elisa che è una certezza e merita un :clap: così come la Armitstead), non mi aspettavo il gran numero della treccia bionda PFP su pendenze così importanti. Già pimpanti la Vos e la Pooley nonostante l'inattività, mi ha deluso fortemente Rossella Ratto e sono d'accordo sul fatto che sembra sensibilmente peggiorata rispetto alla scorsa stagione. Non l'ho vista dal vivo, ma dalle foto sembra in sovrappeso di 4-5 chili, o forse è soltanto una mia impressione... Cauz e Muccioli bocciate ma si rifaranno.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 23 aprile 2014, 20:48

PetitBreton ha scritto:Italiane al di sotto delle attese (tranne la Elisa che è una certezza e merita un :clap:
Io darei la sufficienza e anche qualcosina in più anche alla Berlato, che come avevo detto in un precedente intervento ha ritrovato un po' di sblocco a livello mentale ed ha comunque offerto una prestazione soddisfacente in una gara che in passato sembrava potesse adattarsi molto bene alle sue caratteristiche e poi giudico buona anche la prova della Cecchini: vederla finire nelle prime venti alla Freccia io lo considero un risultato più che buono.

Quanto alle altre: la Ratto non so che programmi abbia, nè se sia più o meno in ritardo sulla tabella di marcia, però di certo non sarebbe di buon auspicio vedere ragazze così giovani che si lanciano già nell'iperprogrammazione e sacrificano appuntamenti che potrebbero riservare loro parecchie soddisfazioni. Anche la prova di Dalia Muccioli purtroppo non è stata positiva e considerando che indossa una maglia assai importante è logico che le aspettative aumentino. Comunque sia vedremo cosa accadrà nelle prossime settimane.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5855
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » mercoledì 23 aprile 2014, 22:36

PetitBreton ha scritto:mi ha deluso fortemente Rossella Ratto e sono d'accordo sul fatto che sembra sensibilmente peggiorata rispetto alla scorsa stagione. Non l'ho vista dal vivo, ma dalle foto sembra in sovrappeso di 4-5 chili, o forse è soltanto una mia impressione...
Stessa impressione ma non mi pare una novità, anche l'anno scorso mi pare fosse avvenuta la stessa identica cosa e ci mise un po' per trovare il ritmo giusto



Avatar utente
Short Arm
Messaggi: 617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:44
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Short Arm » mercoledì 23 aprile 2014, 22:55



Francesco Sulas - Cicloweb.it

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 24 aprile 2014, 5:16

Al nostro Fra tutto potete dire ragazzi...tranne che non sia un artista ;) :)


P.S.: ma l'avete vista nel pezzo la foto dell'abbraccio tra Pauline e Marianne? Semplicemente stupenda :)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » giovedì 24 aprile 2014, 20:39

Non so se è comparso il mio precedente messaggio. Comunque grande Elisa ma prendere il Muro di Huy non nelle prime posizioni (sue dichiarazioni) lo reputo un errore molto grave per un'atleta del suo calibro e che punta alla vittoria di una Freccia Vallone.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 30 aprile 2014, 17:55

Come ogni anno è giunto anche il momento di vedere cosa accade tra le Juniores. Tra l'altro quest'anno vi è la novità delle gare Open, in cui anche le più giovani possono correre assieme alle Elite. Una scelta che non ha mancato di far discutere:

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/04 ... o-della-be


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Mad
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Mad » mercoledì 30 aprile 2014, 18:31

Interessante la questione dei rapporti, che secondo me alla fine, non sussiste: non serve a nulla montare l'11 se non tiri il 14. E anche se qualcuna ci riuscisse, non credo che servirebbe a molto usarlo per sei gare all'anno.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 3462
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » giovedì 8 maggio 2014, 15:18

Due italiane in fuga hanno resistito al ritorno del gruppo, splendide Ratto e Zorzi.....e finalmente la vittoria per Rossella, la meritava davvero! :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 8 maggio 2014, 18:07

Alanford ha scritto:Due italiane in fuga hanno resistito al ritorno del gruppo, splendide Ratto e Zorzi.....e finalmente la vittoria per Rossella, la meritava davvero! :clap:
Sembra incredibile che la prima vittoria della Ratto sia arrivata soltanto oggi, tuttavia proprio ieri pensavo che sarebbe stato il caso di cominciare a battere qualche colpo quest'anno. Vedremo il prosieguo ma lo sblocco è importante. Non mi stupirei poi se il tentativo avesse avuto buon gioco soprattutto per merito della Zorzi, una ragazza che se prende ulteriormente coscienza dei propri mezzi può fare veramente grandi cose. Oltre a diventare l'atleta da "classiche del Nord" che pure ci manca da un po' di tempo.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 3462
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » giovedì 8 maggio 2014, 20:12

Abruzzese ha scritto: Non mi stupirei poi se il tentativo avesse avuto buon gioco soprattutto per merito della Zorzi...
Ho seguito la corsa su twitter e la Zorzi è stata fondamentale!
Rossella è partita da sola a circa 60 km dal traguardo e il vantaggio è salito poco oltre il minuto. Poi ha cominciato a scendere e quando mancavano 30/35 km e tutto sembrava finire, dal gruppo è uscita la Zorzi.
Raggiuna la Ratto, ha ridato vita alla fuga che ha superato anche i due minuti.



PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » giovedì 8 maggio 2014, 21:05

La Zorzi è una specialista delle fughe a lunga gittata, basti pensare all'Europeo dell'anno scorso. Grande Rossella che finalmente dopo un inizio un po' in sordina sta facendo emergere la propria classe cristallina. Speriamo riesca a tener duro nelle prossime tappe e mi aspetto qualcosa anche da Elisa. Brava Rossella :clap:



thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » giovedì 8 maggio 2014, 23:05

Alanford ha scritto:
Abruzzese ha scritto: Non mi stupirei poi se il tentativo avesse avuto buon gioco soprattutto per merito della Zorzi...
Ho seguito la corsa su twitter e la Zorzi è stata fondamentale!
Rossella è partita da sola a circa 60 km dal traguardo e il vantaggio è salito poco oltre il minuto. Poi ha cominciato a scendere e quando mancavano 30/35 km e tutto sembrava finire, dal gruppo è uscita la Zorzi.
Raggiuna la Ratto, ha ridato vita alla fuga che ha superato anche i due minuti.
Anche io ho seguito su twitter in live (a proposito, corsa organizzata e pubblicizzata benissimo rispetto alle altre "rosa"...avercene!) e mi son ritrovato ad aggiornare maniacalmente la pagina per avere aggiornamenti sui secondi di vantaggio :D Il vantaggio della Ratto è calato fino a venti secondi, poi uscita la Zorzi hanno riguadagnato fino a due minuti. Susanna è una gran bella corridorA, altro che,è generosa e merita la vittoria di peso (ha gia vinto l'anno scorso, europeo a parte) anche lei. Per altro al Fiandre, gara che secondo me le si addice, ha avuto problemi meccanici prima di un muro decisivo se non sbaglio, e ha perso il treno... Però devo fare i complimenti anche alla Ratto, che avevo criticato per l'inizio tardivo di stagione. Ci aveva provato con coraggio anche ieri, e questo mi fa pensare sempre più che ha sbagliato all'inizio e non è arrivata sufficientemente in forma a corse come cittiglio e Freccia adattissime a lei. Spero che nelle prossime tappe resistano la davanti. L'ElY è andata molto forte in Lussemburgo (dove l'avaro percorso lo permetteva), e gli obiettivi li ha piu avanti, ma un colpo secondo me lo tira anche qui ;)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » sabato 10 maggio 2014, 20:36

Mi sembra abbastanza avaro come percorso anche questo tanto decantato Women-s Tour, non ci sono tappe selettive, non esiste una salita che possa definirsi tale, diventa dura per Elisa lasciare traccia, stesso discorso per il GP Elsy Jacobs, quasi mi sembrano corse senza senso :dubbio:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 11 maggio 2014, 3:00

PetitBreton ha scritto:Mi sembra abbastanza avaro come percorso anche questo tanto decantato Women-s Tour, non ci sono tappe selettive, non esiste una salita che possa definirsi tale, diventa dura per Elisa lasciare traccia, stesso discorso per il GP Elsy Jacobs, quasi mi sembrano corse senza senso :dubbio:
Beh sai, quando si va a correre in determinati Paesi un po' un'idea sui percorsi che si possono trovare ce la si può fare, a meno di non avere come patron la reincarnazione di Vincenzo Torriani in grado d'inventarsi qualcosa di geniale. Il GP Elsy Jacobs è una manifestazione che ha acquistato sempre più importanza nel corso degli anni ed ha comunque vissuto su corse tirate, senza dimenticare che è nata per onorare la memoria della più grande campionessa lussemburghese, nonché prima campionessa del mondo in assoluto.
Quanto al Women's Tour of Britain io credo che nei prossimi anni sia una manifestazione che può crescere ulteriormente, anche perché anche a livello mediatico pare che abbia un seguito interessante (mi è capitato di leggere alcune considerazioni molto pertinenti di Valentina Scandolara su Facebook in merito alla nuova gara britannica). Poi si sa, in Inghilterra salite lunghe e dure non ce ne sono, tuttavia occorre stare ad occhi aperti perché l'azione buona, su percorsi comunque nervosi (qualche collinetta, con strappi brevi ma duri comunque esiste), può nascere quando meno te l'aspetti ed è ovvio che in corse simili atlete come la Vos e la Johansson, che oltre ad andare a meraviglia sugli strappi hanno anche un notevole spunto veloce, ci vanno a nozze rispetto ad una Longo Borghini che ha bisogno di staccarle di forza ed arrivare possibilmente da sola per primeggiare. Tuttavia, se la gamba è buona e si riesce a fiutare l'occasione, qualche segno lo si può lasciare ugualmente, prova ne è il bel finale dell'altro giorno che ha visto come protagoniste la Ratto e la Zorzi.
Per le salite vere occorre aspettare il Giro, nella speranza che anche in Francia si riesca a rimettere in piedi una gara a tappe degna di essere chiamata tale.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 11 maggio 2014, 18:00

@Abruzzese La tua analisi la condivido e non fa una piega, però un qualcosina in piu' dal punto di vista dell'altimetria si poteva fare, mi rifiuto di pensare che in Inghilterra non ci sia una salita impegnativa di 4-5km in grado di fare selezione, non dico un colle di prima categoria :( Non mastico il ciclismo come tanti qui del forum però onestamente mi aspettavo qualcosa in piu' da questo Women's Tour, (non che mi aspettasi un Emakumeen Bira) però per come concepisco io il ciclismo cinque volate di gruppo di sessanta atlete non se possono vedè :censura: poi te credo che la Vos (che è un fenomeno) vince quaranta corse all'anno, non ci sono salite lunghe dove forse qualche scoppola la prende. :censura: Meno male che abbiamo assistito al numero di Rossella e di Susanna altrimenti cinque tappe fotocopia. Detto ciò concordo con la tua analisi, polemica chiusa e speriamo nella prossima edizione e in qualche inventiva in piu', anche in altre corse, tipo la Route de France. Dal punto di vista mediatico il WT è stata comunque una vetrina importante.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 11 maggio 2014, 20:13

PetitBreton ha scritto:poi te credo che la Vos (che è un fenomeno) vince quaranta corse all'anno
Secondo me in questo pezzo del tuo discorso c'è in parte anche una possibile spiegazione sul percorso: si sa che Marianne è fortissima dappertutto ma che su determinati percorsi lo è ancora di più. Quindi perché non pensare che gli organizzatori, per inaugurare come meglio non avrebbero potuto l'albo d'oro, abbiano pensato ad una prima edizione con qualche salita ma senza esagerare in lunghezza e durezza degli strappi? Marianne ormai è diventata un personaggio che definire di caratura mondiale in questo sport è assai riduttivo e quindi si sa che a volte i percorsi tengono conto anche delle caratteristiche delle migliori. Nei prossimi anni staremo a vedere, tuttavia secondo me per avere confronti su salite vere la Gran Bretagna non resta il luogo più adatto. Le Abbott, Pooley o Stevens di turno le vedremo sempre protagoniste in Italia oppure ovunque abbiano ideale terreno d'espressione. A patto anche di essere superiori alla Vos, che è arrivata anche ad un punto della carriera in cui può permettersi di gestire meglio i propri programmi e scegliere accuratamente i suoi obiettivi.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 11 maggio 2014, 20:52

@Abruzzese Quoto la tua analisi. Speriamo che nei prossimi anni un affiancamento alle manifestazioni maschili di analoghe corse femminili porti ad un "inasprimento" (diciamo così) dei percorsi e quindi maggiore spettacolo, senza nulla togliere alle velociste, ma percorsi piu' bilanciati e non tappe tutte uguali.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 12 maggio 2014, 18:50

Tornando al ciclismo di casa nostra ieri a Bolzano, sotto una pioggia torrenziale, si è disputata la seconda gara Open della stagione e, un po' a sorpresa, a vincere è stata Sara Wackermann, juniores del Team Valcar. É riuscita ad entrare nell'azione decisiva ed è riuscita a battere allo sprinta la più esperta polacca Malgorzata Jasinska della Cipollini. Buona terza anche Sofia Beggin del Breganze (altra ragazza che consiglio di tenere d'occhio) davanti ad Alena Amialiusik.

Per la Wackermann, che come potrete intuire dal cognome è la sorella minore di Luca (ed ha anche una sorella, Elisa, che corre tra le Allieve), è stata la prima vittoria assoluta da juniores, dal momento che lo scorso anno ne vinse una ma fu battuta nello sprint dalla Stricker a Longa di Schiavon.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » lunedì 12 maggio 2014, 20:32

Dopo la bella prova di Claudia Cretti ora un gran bel numero di Sara Wackermann, davvero complimenti :clap: piccole campionesse crescono.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 12 maggio 2014, 21:29

Visto che se n'è parlato qui, non poteva mancare il nostro Sulas che la corsa ce la racconta, anche passando attraverso qualche risvolto particolare :)

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/05 ... atto-una-t


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 3462
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » martedì 13 maggio 2014, 0:32

Abruzzese ha scritto:Buona terza anche Sofia Beggin del Breganze...
La Beggin molto bene, essendo al primo anno da juniores.
Un'altra che sta facendo bene, al primo anno fra le allieve, è la Paternoster.

Abruzzese ha scritto:Visto che se n'è parlato qui, non poteva mancare il nostro Sulas che la corsa ce la racconta, anche passando attraverso qualche risvolto particolare :)
http://www.cicloweb.it/articolo/2014/05 ... atto-una-t
Bell'articolo, me lo sono proprio gustato!
La presenza di tanta gente lungo le strade, è una cosa che mi ha fatto piacere.
Qui da noi ancora fatichiamo, un po' per un'assenza di cultura sportiva e un po' per alcuni pregiudizi nei confronti delle ragazze.
Ma come si dice nell'articolo, il futuro è un po' più roseo.
A proposito de "La Course", si sa niente se verrà data in diretta su qualche canale qui in Italia?



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 13 maggio 2014, 0:58

Alanford ha scritto: La Beggin molto bene, essendo al primo anno da juniores.
Un'altra che sta facendo bene, al primo anno fra le allieve, è la Paternoster.
Già, Sofia è una bella sorpresa finora, difatti l'ho già segnalata nel primo punto stagionale dedicata alle juniores. In generale però tutte le ragazze del Breganze si stanno comportando benissimo: un'altra che sembra promettere bene è Sofia Bertizzolo, che lo scorso anno da allieva è stata campionessa italiana dell'Inseguimento.

Quanto alla Paternoster l'ho seguita anche nelle precedenti annate ed ha iniziato bene anche ora. Tra l'altro è approdata alla Vecchia Fontana che nelle scorse stagioni è stata sempre una garanzia per quanto riguarda le giovani talentuose ;)

Già che ci siamo segnalo anche che continua l'incredibile striscia di Lisa Morzenti nelle prove a cronometro: ha iniziato a praticarle la scorsa stagione da allieva primo anno e finora ha vinto ben 13 prove contro il tempo su 13 disputate (compresa quella che le ha dato l'oro ai giochi olimpici della gioventù europea). Domenica a Bolgare assolo con vittoria in solitaria. Se sapranno gestirla al meglio io penso che tra uno o due anni possa essere la ragazza che ci riporterà in Italia la maglia iridata nella cronometro (l'unica a riuscire nell'impresa, lo ricordo, è stata Anna Zugno nel 2002 a Zolder).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » martedì 13 maggio 2014, 14:42

Visto che parliamo di atlete dalle belle speranze, un'altra da tenere occhio è Martina Alzini, della Gauss, tra l'altro abita a pochi passi da me, nel Milanese, mi aspetto qualche acuto anche da lei :)



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 14 maggio 2014, 3:48

PetitBreton ha scritto:Visto che parliamo di atlete dalle belle speranze, un'altra da tenere occhio è Martina Alzini, della Gauss, tra l'altro abita a pochi passi da me, nel Milanese, mi aspetto qualche acuto anche da lei :)
Quest'anno ha da prendere un po' le misure alla nuova categoria, anche se un paio di buoni risultati li ha fatti già. Ha sempre vinto tanto gli scorsi anni e, a differenza delle coetanee, ha anche potuto contare su un fisico decisamente più sviluppato della media (se dovessi fare un paragone in questo mi ricorda un po' Giulia Donato, anche lei molto alta e slanciata rispetto alle altre fin da piccola). Inoltre anche con la pista ha sempre avuto un bel feeling, il keirin credo che sia la sua specialità preferita. Vedremo un po' ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Mad
Messaggi: 593
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Mad » giovedì 15 maggio 2014, 21:40

Abruzzese ha scritto:
PetitBreton ha scritto:Visto che parliamo di atlete dalle belle speranze, un'altra da tenere occhio è Martina Alzini, della Gauss, tra l'altro abita a pochi passi da me, nel Milanese, mi aspetto qualche acuto anche da lei :)
Quest'anno ha da prendere un po' le misure alla nuova categoria, anche se un paio di buoni risultati li ha fatti già. Ha sempre vinto tanto gli scorsi anni e, a differenza delle coetanee, ha anche potuto contare su un fisico decisamente più sviluppato della media (se dovessi fare un paragone in questo mi ricorda un po' Giulia Donato, anche lei molto alta e slanciata rispetto alle altre fin da piccola). Inoltre anche con la pista ha sempre avuto un bel feeling, il keirin credo che sia la sua specialità preferita. Vedremo un po' ;)
L'Alzini mi sembra sia identica a quando era esordiente, non credo che abbia molti margini dal punto di vista fisico, mentre sulla testa ho la sensazione che possa migliorare enormemente.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 17 maggio 2014, 18:33

Continua intanto la crisi delle gare italiane col Giro del Trentino che ha rischiato seriamente di non disputarsi. Ora è arrivata la conferma che la corsa si farà, anche se sarà sottoforma di gara in linea:

http://www.cicloweb.it/news/2014/05/17/ ... -21-giugno


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 18 maggio 2014, 18:30

Grande secondo posto in Coppa del Mondo x la nostra Elena Cecchini davanti a Giorgia :clap: a vincere è stata ancora una volta il bestione della Wild



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 19 maggio 2014, 2:23

La costanza di Elena Cecchini si conferma veramente invidiabile, battere la Wild era impresa pressoché proibitiva ma riuscire a mettersi dietro la Bronzini è un ulteriore segno dei continui progressi. Avanti di questo passo sono convinto che riuscirà anche a vincere di nuovo. Bene anche Anna Trevisi che si rivede nelle posizioni buone e porta a casa un bell'ottavo posto.

Il week end comunque ha visto le ragazze protagoniste anche qui in Italia. Per la gioia dei suoi supertifosi presenti anche in questo forum Elisa Longo Borghini ha ottenuto la prima vittoria dell'anno a Romanengo in una gara a cronometro, infliggendo distacchi importanti a tutte le altre. In special modo il distacco inflitto alla Ratto mi sembra notevole, anche se non so se Rossella abbia avuto qualche problema.
Ieri invece c'è stato il più che gradito ritorno alla vittoria di Elena Berlato, ragazza totalmente rigenerata dal suo approdo in Cipollini, come già avevamo detto nelle scorse settimane. Tra l'altro non vorrei sbagliarmi ma credo che sia la sua prima vittoria assoluta da Elite ;) .

http://www.cicloweb.it/news/2014/05/18/ ... tra-le-jun


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » martedì 20 maggio 2014, 0:18

Abruzzese ha scritto:La costanza di Elena Cecchini si conferma veramente invidiabile, battere la Wild era impresa pressoché proibitiva ma riuscire a mettersi dietro la Bronzini è un ulteriore segno dei continui progressi. Avanti di questo passo sono convinto che riuscirà anche a vincere di nuovo. Bene anche Anna Trevisi che si rivede nelle posizioni buone e porta a casa un bell'ottavo posto.

Il week end comunque ha visto le ragazze protagoniste anche qui in Italia. Per la gioia dei suoi supertifosi presenti anche in questo forum Elisa Longo Borghini ha ottenuto la prima vittoria dell'anno a Romanengo in una gara a cronometro, infliggendo distacchi importanti a tutte le altre. In special modo il distacco inflitto alla Ratto mi sembra notevole, anche se non so se Rossella abbia avuto qualche problema.
Ieri invece c'è stato il più che gradito ritorno alla vittoria di Elena Berlato, ragazza totalmente rigenerata dal suo approdo in Cipollini, come già avevamo detto nelle scorse settimane. Tra l'altro non vorrei sbagliarmi ma credo che sia la sua prima vittoria assoluta da Elite ;) .

http://www.cicloweb.it/news/2014/05/18/ ... tra-le-jun
Caro Abruzzese, come abbiamo avuto modo di discutere in qualche occasione, la Cecchini ha confermato ancora una volta il salto di qualità che sta facendo, brava brava brava, merita una vittoria di livello! (chiedo un'info, ho scoperto da poco che lo sparkassen è diventato prova di coppa del mondo, confesso però di non sapere se sia gara dura o per velociste, anche se una volta l ha vinto la valsecchi se non sbaglio..help me :) )
Confermo invece che per la Berlato è la prima vittoria da elite, speriamo di vederla al giro a battagliare con le migliori... Chi si sta avvicinando al giro nel migliore dei modi è la Ely, che sta curando sempre piu anche le crono e l'ha dimostrato regalandoci la prima vittoria...E' da inizio anno che lo dico: ne vedremo delle belle in una certa corsa...
Nota di colore: ieri ho avuto modo di conoscere e bere una birra con Chloe Hosking, in visita alla nostra Ornavasso, molto simpatica e solare. Dopo Italia, Messico (:D beh qui è una questione a parte eheh, ma che fine ha fatto la mia amica Ingrid??? :D ) Danimarca e Francia, un'altra nazionale per cui fare il tifo


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 20 maggio 2014, 3:28

thepirate87 ha scritto: Caro Abruzzese, come abbiamo avuto modo di discutere in qualche occasione, la Cecchini ha confermato ancora una volta il salto di qualità che sta facendo, brava brava brava, merita una vittoria di livello! (chiedo un'info, ho scoperto da poco che lo sparkassen è diventato prova di coppa del mondo, confesso però di non sapere se sia gara dura o per velociste, anche se una volta l ha vinto la valsecchi se non sbaglio..help me :) )
Confermo invece che per la Berlato è la prima vittoria da elite, speriamo di vederla al giro a battagliare con le migliori... Chi si sta avvicinando al giro nel migliore dei modi è la Ely, che sta curando sempre piu anche le crono e l'ha dimostrato regalandoci la prima vittoria...E' da inizio anno che lo dico: ne vedremo delle belle in una certa corsa...
Nota di colore: ieri ho avuto modo di conoscere e bere una birra con Chloe Hosking, in visita alla nostra Ornavasso, molto simpatica e solare. Dopo Italia, Messico (:D beh qui è una questione a parte eheh, ma che fine ha fatto la mia amica Ingrid??? :D ) Danimarca e Francia, un'altra nazionale per cui fare il tifo
Allora, andiamo con ordine: innanzitutto una vittoria di Silvia Valsecchi lì a Bochum c'è stata ma si trattava di una gara che faceva da prologo allo Sparkassen Giro vero e proprio, una sorta di criterium se così possiamo considerarlo, decisamente più corto della gara che è stata inserita nella Coppa del Mondo. Quanto al percorso è una gara che ha sempre favorito più soluzioni (magari mi sbaglio ma ad esempio lo scorso anno aveva un circuito leggermente più breve di quello che si faceva nelle edizioni precedenti), per cui credo che le velociste (lo scorso anno la Wild è arrivata terza, se il tracciato è quello quindi può avere ancora possibilità) non siano completamente tagliate fuori ma la volata devono sapersela guadagnare. Nelle annate scorse, guardando l'altimetria consultabile anche sul sito, se andate a cercare le edizioni precedenti attraverso l'albo d'oro, la gara mi pare che di pianura vera e propria ne avesse poca per dare spazio ad un circuito un po' più nervoso. In questo modo più di una volta è arrivato a giocarsi la vittoria un gruppo ristretto di atlete, in cui erano presenti passiste molto forti. In sostanza quindi credo che possa essere una gara aperta a più soluzioni, dalla volata alla fuga e se analizziamo nello specifico io credo che sia un percorso perfetto per la Cecchini attuale (che col bel piazzamento in Cina ha anche conquistato la maglia di miglior giovane, che a questo punto diventa un obiettivo concreto da poter realizzare).

Sulla Berlato io credo che forse nei piani della Pegoraro possa esserci proprio quello di fare di lei una delle punte della squadra per il Giro Rosa. Il recupero psicologico può dirsi già realizzato a questo punto, visto che ci è stata restituita un'atleta tornata a credere nelle sue possibilità e che quindi è tornata anche a fare risultati nel concreto. Penso che ne potremo capire di più anche dopo l'Emakumeen Bira, una delle gare a tappe che di solito precedono la corsa rosa e che quindi, anche per il percorso che tradizionalmente propongono, sanno essere abbastanza indicative. Avrebbe potuto esserci il Giro del Trentino ma come ho segnalato l'altro giorno purtroppo quest'anno si disputerà in gara unica e nello specifico non so che tipo di percorso proporrà. In ogni modo non mi stupirei se al Giro vedessimo una Berlato addirittura più brillante di una Guderzo, che finora si è vista pochissimo in questo 2014 (mai dare per spacciata Tatiana però, che lo scorso anno fu la prima a finire alle spalle della Abbott e che quindi può darsi che abbia improntato una bella fetta di stagione sul Giro Rosa, per cui è probabile che arrivi nelle migliori condizioni proprio lì).

Quanto alla Hosking credo anch'io che sia una soggetta, anche se non ho avuto occasione di parlarci come te. Per quel che riguarda Ingrid invece penso che possa venirti in soccorso Seb, lui ne sa sicuramente di più ;) Io posso dirti che recentemente ha preso parte ai Giochi Panamericani, classificandosi sesta nella prova in linea e settima in quella a cronometro ;) .


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5855
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » martedì 20 maggio 2014, 9:26

thepirate87 ha scritto:(:D beh qui è una questione a parte eheh, ma che fine ha fatto la mia amica Ingrid??? :D )
Arriva in Italia per il Giro del Trentino se lo fanno, altrimenti per il Giro Rosa



PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » mercoledì 21 maggio 2014, 20:12

A proposito di scomparse, dopo la Drexel si hanno piu' notizie della giovane Georgia Williams (molto carina anche lei), che sembra non essere piu' in organico Astana Be Pink: ventenne neozelandese, un grande talento che aveva fatto vedere delle cose interessanti in salita l'anno scorso :?: :dubbio: Tra l'altro oggi ottimo secondo posto di Barbara Guarischi in Cina, al Tour of Zhoushan Island :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 21 maggio 2014, 20:55

PetitBreton ha scritto:A proposito di scomparse, dopo la Drexel si hanno piu' notizie della giovane Georgia Williams (molto carina anche lei), che sembra non essere piu' in organico Astana Be Pink: ventenne neozelandese, un grande talento che aveva fatto vedere delle cose interessanti in salita l'anno scorso :?: :dubbio: Tra l'altro oggi ottimo secondo posto di Barbara Guarischi in Cina, al Tour of Zhoushan Island :clap:
Io francamente non ne so più di te, ho visto soltanto che ha fatto il nazionale neozelandese finendo ottava, poi nada. Vediamo se anche qui Seb magari può venirci in soccorso.

Quanto a Barbara io sono fiducioso che quest'anno riesca finalmente a rompere il ghiaccio, di piazzamenti ne ha fatti già diversi, finora è stata anche molto preziosa in appoggio a Shelley Olds ma penso che il tempo della vittoria possa arrivare presto anche per lei ;) .


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » mercoledì 21 maggio 2014, 23:41

Grazie dell'informazione Seb, allora a San Domenico al Giro la spingerò come l'anno scorso :D

Vero, la Williams me l'ero completamente dimenticata, l'anno scorso alla be pink era andata molto forte, teneva bene in salita ed era veloce, sarebbe un peccato se si fosse persa...


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Admin
Messaggi: 14365
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Admin » giovedì 22 maggio 2014, 2:20

thepirate87 ha scritto:allora a San Domenico al Giro la spingerò come l'anno scorso :D
Ma che impudente!!!!! :crazy:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5855
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » giovedì 22 maggio 2014, 10:45

Google ci aiuta sulla Williams...
Georgia Williams from Auckland, who is taking a break from her professional road career to focus on the track towards the Rio Olympics
http://www.stuff.co.nz/marlborough-expr ... mpionships



thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » venerdì 6 giugno 2014, 10:25

Presentato il Giro Rosa. Non ho ancora visto pubblicate le altimetrie, ma a giudicare dalla descrizione delle tappe (e conoscendo bene la salita di San Domenico) sembra un giro molto duro e finalmente con tappe di tutti i tipi.
Ci sono tappe piatte, tappe mosse o con salitella nel finale a renderle incerte (a differenza che nelle corse maschili, dove queste tappe finirebbero in volata, nelle donne queste tappe vedranno gia il gruppetto delle migliori fare la differenza), tappe di montagna con salita finale lunga o corta e tappe di montagna con arrivo dopo discesa e pianura (in cui atlete poco abili in discesa come Cauz o Berlato rischiano ahinoi di perdere tanto).

Parlando delle protagoniste, non so se sono l'unico a pensarla cosi, ma la Vos non la vedo nemmeno a podio, a meno di miglioramenti drastici in salita rispetto alla scorsa stagione, ma non mi pare al momento ce ne siano (il Bira dirà di più). La Abbott è sempre un'incognita perchè la vediamo solo al giro, ma anche lei potrebbe essere sfavorita dalla tappa di Treviso con discesa e pianura dopo la salita. Pooley e Stevens le vedo in alto ma non vincenti.
In sostanza, non posso dirlo per scaramanzia, ma vedo molto bene una ragazza italiana... è da inizio anno che lo penso ma nomi non ne faccio :D

In ogni caso, a San Domenico saremo presenti per fare un bel tifo a queste ragazze, che arriveranno su sfinite come l'anno scorso, quando a furia di spingerle son arrivato alla sera più stanco di loro :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » venerdì 6 giugno 2014, 17:24

Oltre alla presentazione del Giro Rosa, facciamo anche un punto sull'ultimo mese di gare delle ragazze juniores alla vigilia dell'italiano a cronometro ;)

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/06 ... ese-e-la-p


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5855
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 6 giugno 2014, 17:43

thepirate87 ha scritto: Parlando delle protagoniste, non so se sono l'unico a pensarla cosi, ma la Vos non la vedo nemmeno a podio, a meno di miglioramenti drastici in salita rispetto alla scorsa stagione, ma non mi pare al momento ce ne siano (il Bira dirà di più). La Abbott è sempre un'incognita perchè la vediamo solo al giro, ma anche lei potrebbe essere sfavorita dalla tappa di Treviso con discesa e pianura dopo la salita. Pooley e Stevens le vedo in alto ma non vincenti.
In sostanza, non posso dirlo per scaramanzia, ma vedo molto bene una ragazza italiana... è da inizio anno che lo penso ma nomi non ne faccio :D
Al momento si prospetta veramente un Giro apertissimo proprio per questo percorso molto vario: ognuna delle possibili favorite ha dei limiti o delle incognite e penso sarà proprio un bel Giro. Quella ragazza italiana la vedo molto bene anche io; la mia sensazione è che la Vos vorrà provare a fare il diavolo a quattro nella prima e nella terza tappa soprattutto, ma anche nella quarta e nella settima: se la misteriosa ragazza italiana dovesse riuscire a rimanerle in scia potrebbe poi permettersi di correre in difesa nei confronti di una Abbott sulle salite più dure...



PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » sabato 7 giugno 2014, 16:10

ELISA NUOVA CAMPIONESSA ITALIANA A CRONO!! Seconda Berlato e terza la sorpresa Bussi. Non c'è stata partita :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 7 giugno 2014, 21:57

Eccovelo il resoconto della giornata, che purtroppo qualche imbecille, come avrete modo di leggere, ha provato a rovinare in partenza:

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/06 ... lisa-al-pr


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 9 giugno 2014, 18:08

Ieri mi è capitato di fare un giretto a Osimo Stazione per vivere come sempre una bella giornata di ciclismo giovanile.

A questo link un breve resoconto con l'arrivo della gara juniores e l'intervista alla vincitrice:

http://www.cicloweb.it/news/2014/06/09/ ... resa-per-f

Qui invece un'ampia fotogallery:

http://www.cicloweb.it/galleria/1454772 ... zione.html


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » mercoledì 11 giugno 2014, 10:24

Arrivo in ritardo a festeggiare la vittoria della Ely ai campionati italiani, ma ero a fare la Parigi-Roubaix amatori, spero di essere scusato...Grande! :italia: :champion: :italia:
Vittoria senza discussioni, dominio totale a crono e prima maglia di una lunga serie (non solo tricolori). Felicissimo :)

Non so bene come sia il campionato italiano in linea, mi dicono non molto duro. Sul percorso ci sarò, sperando nella doppietta a questo punto ;)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 11 giugno 2014, 16:21

thepirate87 ha scritto: Non so bene come sia il campionato italiano in linea, mi dicono non molto duro. Sul percorso ci sarò, sperando nella doppietta a questo punto ;)
Da un video che ho visto penso che la corsa possa indurirsi con i vari passaggi, però una come Elisa deve arrivare necessariamente da sola per primeggiare. A occhio il circuito si adatterebbe di più ad una come la Ratto (anche se mi resta qualche perplessità sui suoi sbalzi di prestazione: all'italiano a crono, fermo restando la grande prestazione di Vittoria Bussi, il podio per lei era il minimo). Non escluderei però anche una Scandolara su quel percorso lì.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 244
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » venerdì 13 giugno 2014, 21:34

Nell'articolo nessun accenno al ritiro di Elisa Longo Borghini??? La Vos strepitosa, non ho parole, e mi sembra anche molto piu' forte in salita rispetto allo scorso anno, dove al Bira prese un paio di scoppole se non erro :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5486
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 14 giugno 2014, 2:39

PetitBreton ha scritto:Nell'articolo nessun accenno al ritiro di Elisa Longo Borghini???
Appena avute le opportune delucidazioni è stata aggiunta una postilla alla news: Elisa non aveva neppure preso il via della tappa a causa di una bronchite. Speriamo possa recuperare al meglio ma di certo è un peccato, l'Emakumeen è sempre un test molto importante per rifinire la condizione in vista del Giro.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Rispondi