Ciclismo femminile 2014

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi MagliaRossa » sabato 27 settembre 2014, 16:39

tommaso ha scritto:ma a quelle 4 davanti gli faceva schifo una medaglia? Solo la svedese ne ha vinte una ma quell'altre tre che vantaggio hanno avuto a far rientrare le altre per la volata?
Qualsiasi risposta logica non mi convincerá che non abbiano fatto una gran scemenza.


avevano la medaglia in mano, buttata via per non far vincere la Vos... :boh:

volata delle italiane disastrosa
"Nel mondo esistono 10 tipi di persone; quelli che conoscono il codice binario, e quelli che non lo conoscono." (proverbio zen)
Avatar utente
MagliaRossa
 
Messaggi: 670
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 1:21
Località: Hampshire, UK

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi 14juillet » sabato 27 settembre 2014, 16:39

Grande Pauline :clap:, ma strano tutto il resto dell'ultimo giro.
Fantaciclismo:
2012: Bronzo Giochi Olimpici Londra 2012 -cronometro
2013: Vuelta a España, 11a tappa.
2015: Vuelta a España, 7a tappa; 11a tappa; 13a tappa.
2016: Paris-Roubaix; Flèche Wallonne.
2017: Tour de Suisse; Tour de France: 17a tappa.

Davide
14juillet
 
Messaggi: 1210
Iscritto il: martedì 25 gennaio 2011, 20:44
Località: Napoli

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Basso » sabato 27 settembre 2014, 16:40

Delle quattro davanti solo la Longo Borghini ha fatto bene a rialzarsi nel finale perché chiaramente la più lenta del quartetto.

La Vos, quantomeno, potrà "consolarsi" con il fatto che la maglia iridata sarà sempre in casa Rabo.
11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono
Basso
 
Messaggi: 11657
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Deadnature » sabato 27 settembre 2014, 16:40

Non si è capito bene cosa volesse fare la Ratto, in effetti, la volata era sicuramente concitata ma forse si poteva fare meglio. Peccato.
http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...
Avatar utente
Deadnature
 
Messaggi: 4219
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi jianji » sabato 27 settembre 2014, 16:41

Winter ha scritto:Vittoria di una predestinata
strana volata delle nostre


La Ratto ha detto che la facevano sempre così di solito, solo che alla fine era proprio davanti a Giorgia e l'ha chiusa.

Vos comunque dovrebbe imparare a correre, ormai ha 27 anni. Ha fatto una volata di più di 250 metri, nemmeno Degenkolb può permettersi certe cose.

EDIT: mi han fatto notare che probabilmente ho un po' esagerato per un errore in una situazione così concitata. Chiedo venia, ero infoiato dalla gara ancora e mi son lasciato andare :)
Ultima modifica di jianji il sabato 27 settembre 2014, 18:05, modificato 1 volta in totale.
jianji
 
Messaggi: 2298
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 18:25

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Bitossi » sabato 27 settembre 2014, 16:44

Forse c'è stato un attimo fuggente in cui la Bronzini poteva infilarsi in mezzo, a destra della Ratto... ma è durato un paio di secondi, e comunque ci voleva un certo pelo. :(
Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista
Avatar utente
Bitossi
 
Messaggi: 2500
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Fabruz » sabato 27 settembre 2014, 16:44

Basso ha scritto:Errata, direi, più che strana.

Italia e Olanda senza medaglia nelle donne élite era un'ipotesi altamente improbabile.


Ma secondo me l'errore non è di Rossella Ratto, ma di Giorgia Bronzini che si è buttata a destra, mentre se fosse rimasta sulla sinistra avrebbe avuto praticamente la strada davanti a sé del tutto libera. Ovvio che parlare ex post sia facile, però io ho visto questo. Senza contare che Bronzini era sulla ruota di Marianne Vos che si è letteralmente piantata, quindi non era nemmeno sulla ruota giusta, ma anche qui vallo a sapere ex post.

Poi vabbè, sarebbero dovute arrivare le quattro davanti, peccato che Vos abbia bruciato le sue energie per chiudere proprio su Elisa Longo Borghini, il cui scatto non era comunque irresistibile. Alla fine ha vinto una fortissima Pauline Ferrand Prevost, che però non era la più forte in assoluto oggi. Ma di solito funziona così.

Vedremo se l'anno prossimo correrà ancora in supporto a Vos anche con la maglia iridata
Fabruz
 
Messaggi: 1298
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Winter » sabato 27 settembre 2014, 16:46

Fabruz ha scritto:
Basso ha scritto:Errata, direi, più che strana.

Italia e Olanda senza medaglia nelle donne élite era un'ipotesi altamente improbabile.


Ma secondo me l'errore non è di Rossella Ratto, ma di Giorgia Bronzini che si è buttata a destra, mentre se fosse rimasta sulla sinistra avrebbe avuto praticamente la strada davanti a sé del tutto libera. Ovvio che parlare ex post sia facile, però io ho visto questo. Senza contare che Bronzini era sulla ruota di Marianne Vos che si è letteralmente piantata, quindi non era nemmeno sulla ruota giusta, ma anche qui vallo a sapere ex post.

Poi vabbè, sarebbero dovute arrivare le quattro davanti, peccato che Vos abbia bruciato le sue energie per chiudere proprio su Elisa Longo Borghini. Alla fine ha vinto una fortissima Pauline Ferrand Prevost, che però non era la più forte in assoluto. Ma di solito funziona così

be pure la francese era a ruota della vos..
Winter
 
Messaggi: 10932
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Basso » sabato 27 settembre 2014, 16:50

Invece non concordo con te Fabruz. Credo che la Ratto abbia sbagliato a partire (per fare cosa, poi): come dici tu parlare ex post è facile ma ritengo che lei (o, eventualmente, la Bronzini doveva "costringerla") dovesse mettersi davanti alla Bronzini e portarla fino alla posizione di sparo senza dover uscire da un labirinto.
11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono
Basso
 
Messaggi: 11657
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Fabruz » sabato 27 settembre 2014, 17:14

Basso ha scritto:Invece non concordo con te Fabruz. Credo che la Ratto abbia sbagliato a partire (per fare cosa, poi): come dici tu parlare ex post è facile ma ritengo che lei (o, eventualmente, la Bronzini doveva "costringerla") dovesse mettersi davanti alla Bronzini e portarla fino alla posizione di sparo senza dover uscire da un labirinto.


Comunque credo che il rammarico per loro sia grandissimo, Giorgia Bronzini era arrabbiatissima, però nell'intervista ha fatto un discorso estremamente maturo, da vera leader. Credo che Rossella Ratto, indipendentemente dalle valutazione tecniche, sarà in questo momento la più delusa di tutte, vuoi per non essere riuscita a tenere le quattro sullo strappo, e per la confusione che è emersa nella volata. Insomma, non si può vincere sempre, o comunque essere sempre perfetti, qualche volta si può sbagliare. Oggi è successo, peccato davvero.
Fabruz
 
Messaggi: 1298
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Winston Smith » sabato 27 settembre 2014, 17:21

Corsa a lungo cicloturistica e alla fine selettiva. Gara strana. Finale carino. Carina anche la ferrand-prévot :diavoletto:
"La Polonia sta tirando per Boonen"Beppe Conti, Ponferrada 2014
-.-.-
I miei miti: Ocaña, Monseré, Fuente, Maertens, Bugno, Bettini, Evans, Rebellin
Avatar utente
Winston Smith
 
Messaggi: 1025
Iscritto il: lunedì 4 agosto 2014, 19:36
Località: Emilia paranoica

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Seb » sabato 27 settembre 2014, 17:23

Comunque in volata la Brennauer ha fatto un numero pazzesco: se non fosse ostacolata da Giorgia nel momento in cui è partita la Ratto mi sa che avrebbe potuto fare tris di ori... :clap:
Avatar utente
Seb
 
Messaggi: 3843
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Abruzzese » sabato 27 settembre 2014, 17:23

jianji ha scritto:Vos comunque dovrebbe imparare a correre, ormai ha 27 anni. Ha fatto una volata di più di 250 metri, nemmeno Degenkolb può permettersi certe cose.


Senza offesa, perché da certe osservazioni mi viene il dubbio che il ciclismo femminile lo si segua solo un giorno all'anno (questo) e non nel resto: cioè una come la Vos che ha vinto già tutto in carriera e su tutti i terreni dovrebbe imparare a correre? Ho capito bene?
Tutti sbagliano, anche i grandissimi...però dire che una come lei deve imparare a correre è una cosa che non si può sentire e fa dubitare dell'effettiva competenza sull'argomento.
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
 
Messaggi: 3622
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi matter1985 » sabato 27 settembre 2014, 17:27

Purtroppo non c'e sempre una baccaille che ti lancia alla perfezione :x le nostre hanno gestito male il finale,ma un passaggio a vuoto ogni tanto ci sta(e comunque sempre quarte sono arrivate) :)
#JeSuisNizzolo
matter1985
 
Messaggi: 4328
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 15:38
Località: Toscana

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi De Avondetappe » sabato 27 settembre 2014, 17:42

Dopo se non sbaglio 5 anni che le ragazze salivano sul podio, vedere Giorgia quarta provoca in me un po' di delusione e amarezza. Credo comunque che le ragazze abbiano fatto tutto il possibile in una giornata un po' sfortunata (alla fine la stessa Bronzini ha detto che la caduta del 2° giro si è fatta sentire in termine di energie fisiche nel finale). La volata è stata effettivamente strana...

In ogni caso Pauline è atleta degna di vestire la maglia iridata soprattutto dopo la stagione disputata! (Fa anche rima) :)

P.S.: Ma Pancani dove li va a pescare certi nomi? Ha chiamato la Moolman "Malmoe" e Kasia Niewiadoma in tutti i modi possibili tra cui "Nievedova" o qualcosa del genere... Ma non ha lì in postazione la lista partenti? Mah... :boh:

Anche la regia internazionale non scherza: ha fatto apparire la grafica con il nome di Audrey Cordon e con tanto di "World Champion" durante l'intervista alla PFP! :no:
De Avondetappe
 
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 20:57

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Alanford » sabato 27 settembre 2014, 17:53

Seb ha scritto:Comunque in volata la Brennauer ha fatto un numero pazzesco: se non fosse ostacolata da Giorgia nel momento in cui è partita la Ratto mi sa che avrebbe potuto fare tris di ori... :clap:


Pienamente d'accordo, una Brennauer strepitosa in questi mondiali!
Delle 4 che si sono fermate, quella che ci ha rimesso di più è stata la Johansson, mi sembrava avesse più gamba delle altre.
Una corsa stranissima, fino a due giri dalla fine praticamente non è successo niente (a parte la caduta) e poi una volata con qualche incomprensione da parte delle nostre; ma dopo anni quasi perfetti ci può anche stare.
Oggi è la prima volta, dopo 8 anni, che la Vos non sale sul podio.
Complimenti a Pauline, annata superlativa!

De Avondetappe ha scritto:Anche la regia internazionale non scherza: ha fatto apparire la grafica con il nome di Audrey Cordon e con tanto di "World Champion" durante l'intervista alla PFP! :no:


Questa è stata clamorosa!!!
Avatar utente
Alanford
 
Messaggi: 2153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Mad » sabato 27 settembre 2014, 18:16

Per me oggi si è vista la solita buona nazionale, con qualche errore ( o meglio, imperfezione) individuale: il primo, l'attacco della LongoB finita l'ultima discesa, dove c'era troppa poca differenza di velocità, anche se bisogna ammettere che poteva inventarsi ben poco.
Il secondo sta nella volata, la Ratto se notate parte da sinistra e si sposta a destra, come se volesse aprire un varco sulla sinistra, che però la Bronzini non riesce o non vuole sfruttare. Dopo tanti anni comunque, ci può stare una battuta a vuoto.
Complimenti alla PFP, brava e bella, che non guasta mai. :D
Mad
 
Messaggi: 429
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi alx89 » sabato 27 settembre 2014, 19:10

ecco una mia breve analisi...
1. Non voglio peccare di modestia, ma in tempi non sospetti avevo già citato Pauline FP quale mia favorita :D
2. Le donne di solito riescono a rendere interessanti anche gare su percorsi solitamente banali, vedi la tappa del giro di Santa Maria di Vico... questo mondiale è stato, invece, noioso e bloccato fino all'ultimo giro: colpa non delle ragazze, ma di un percorso tracciato male, soprattutto considerando quelle che dovevano essere le premesse iniziali... per come la penso io è quasi peggio di Copenhagen, almeno lì si sapeva che il circuito era completamente piatto ma qua è difficile anche impostare una tattica di corsa...
3. Le azzurre mi sono piaciute, nonostante questo percorso insulso e una gara piuttosto "strana"; peccato per la volata finale ma penso che oggi la Bronzini sarebbe arrivata al max seconda...
alx89
 
Messaggi: 55
Iscritto il: mercoledì 16 luglio 2014, 16:23

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Basso » domenica 28 settembre 2014, 9:30

Secondo quanto riporta stamani l'Èquipe prima della partenza della prova femminile Marianne Vos ha comunicato a Pauline Ferrand-Prévot che il team (Rabo) avrebbe corso per lei.

:gnam:
11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono
Basso
 
Messaggi: 11657
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi cauz. » lunedì 29 settembre 2014, 12:06

Basso ha scritto:Secondo quanto riporta stamani l'Èquipe prima della partenza della prova femminile Marianne Vos ha comunicato a Pauline Ferrand-Prévot che il team (Rabo) avrebbe corso per lei.

:gnam:


quindi non correvano per boonen? :diavoletto:
"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" dal 4 maggio è in libreria... e al Giro!
Avatar utente
cauz.
 
Messaggi: 10953
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi thepirate87 » martedì 30 settembre 2014, 9:44

Tornato ieri sera da Ponferrada, dove ho seguito soprattutto la corsa femminile. Ho letto un po' i commenti del forum, ma personalmente non mi trovo d'accordo con molti e penso che le azzurre abbiano corso bene, è mancata solo la volata. Scandolara e Zorzi, nonostante i problemi fisici (la seconda anche caduta) hanno fatto il solito gran lavoro e riportato sotto Bronzini e Cecchini quando son cadute. Cecchini fregata dalla caduta, Guderzo si è fatta vedere in avanti, Ratto ha attaccato quando doveva. La Ely poi è stata bravissima e ha dimostrato una volta di più di essere tra le primissime al mondo, peccato che il percorso fosse orrendo... Delle quattro era l'unica che saggiamente ha favorito il rientro del gruppo dietro, perchè con la Bronzini diventavamo le più veloci. Ci ha provato all'ultimo km, una volta ripresa giustissimo fare da stopper. Non ho potuto rivedere la volata, da bordo strada non si è capito molto come sia andata nel dettaglio. Vince comunque un'atleta valida, anche se sicuramente non la più forte del giorno. Alla sera ho avuto il piacere di conoscere tutte le azzurre che ancora non conoscevo, tutte simpaticissime :clap: :italia: L'anno prossimo sarà dura raggiungere il mondiale, ma ci riproverò, arriverà il momento della Ely, ne sono sicuro, e non vorrei perderlo...

P.S. impresentabile un mondiale dove le transenne ti tengono a tre metri dal bordo strada e in cui il podio è distante 100 metri dal pubblico, va bene la sicurezza ma così è desolante...
La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
thepirate87
 
Messaggi: 444
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 16:04

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Seb » giovedì 2 ottobre 2014, 10:48

Ehi Pirata (ma anche tutti gli altri eh)... ho una domanda per te: che ne pensi del passaggio di Elisa alla Wiggle Honda? Secondo te è la squadra giusta per lei in questo momento? Te lo chiedo perché io onestamente ho qualche dubbio
Avatar utente
Seb
 
Messaggi: 3843
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi thepirate87 » giovedì 2 ottobre 2014, 11:25

Seb ha scritto:Ehi Pirata (ma anche tutti gli altri eh)... ho una domanda per te: che ne pensi del passaggio di Elisa alla Wiggle Honda? Secondo te è la squadra giusta per lei in questo momento? Te lo chiedo perché io onestamente ho qualche dubbio


Ciao Seb, per quanto mi riguarda posso darti il mio parere (ammetto che può aver influito nel ragionamento averne parlato con lei).
Che fosse arrivata l'ora di cambiare squadra per lei lo pensavo già prima: sia per aver nuovi stimoli, sia perché pare si ridimensioni un po' la squadra norvegese.
Wiggle Honda sta facendo uno squadrone, anche guardando alle altre possibilità penso che non avrebbe potuto trovare di meglio (escludendo ovviamente la Rabobank).
Sono fiducioso che l'anno prossimo la squadra la aiuterà a ottenere ancora più successi, partendo dal fatto che già da sola sarebbe sempre tra le primissime al mondo (per me dopo la Vos c'è subito lei, anzi per certi percorsi le sta già davanti, ma io son di parte si sa...) :D

Detto questo, dico anche che l'anno prossimo prevedo che le giovani italiane andranno molto bene: nessuno ha un movimento florido come il nostro ormai, neanche l'olanda
La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
thepirate87
 
Messaggi: 444
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 16:04

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Alanford » venerdì 3 ottobre 2014, 12:45

thepirate87 ha scritto:... sia per aver nuovi stimoli, sia perché pare si ridimensioni un po' la squadra norvegese.


A prima vista, non mi sembrava ci fosse molta differenza fra le due squadre ed ero rimasto sorpreso di questo cambio; ma quelli da te scritti, possono essere due validi motivi!

thepirate87 ha scritto: nessuno ha un movimento florido come il nostro ormai, neanche l'olanda


Noi stiamo attraversando decisamente un buon momento; positivi segnali anche dal calendario italiano, con la nascita del Giro dell'Emilia e delle Strade Bianche (per quest'ultima sono particolarmente entusiasta, dato che son di casa) :)
In altre nazioni, vedo una discreta crescita nel movimento francese e soprattutto polacco.
Avatar utente
Alanford
 
Messaggi: 2153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi thepirate87 » venerdì 3 ottobre 2014, 15:58

Ciao Alan, ma allora è confermato che nasce la Strade Bianche? perchè ho letto un tweet a riguardo, ma non ho trovato conferme da nessun'altra parte, sito delle strade bianche in particolare. Sarebbe veramente bello... tra l'altro l'Eroica fu una delle prime corse di Elisa con le Elite, l'anno prima del suo passaggio alla Top Girls. Era nel vivo della corsa già allora, ma forò due volte nello stesso tratto di strada bianca e fu costretta al ritiro
La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
thepirate87
 
Messaggi: 444
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 16:04

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi De Avondetappe » venerdì 3 ottobre 2014, 19:00

In attesa della conferma di Alan, posso dirti che la storia della Strade Bianche femminile l'ho saputa per la prima volta da un tweet di ProCyclingStats, che di solito reputo affidabile: magari era lo stesso tweet che hai letto tu...
De Avondetappe
 
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 20:57

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Abruzzese » venerdì 3 ottobre 2014, 19:21

L'Eroica femminile ci dovrebbe essere. In attesa della presentazione ufficiale pare che ci si stia già attrezzando per bene per la prima edizione della gara per le ragazze. In un piccolo trafiletto apparso sulla Gazzetta di oggi in cui si annuncia la presenza di Pauline Ferrand-Prevot alla gran fondo cicloturistica di questo week end si anticipa la presenza della gara nel calendario della prossima edizione.
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
 
Messaggi: 3622
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Alanford » venerdì 3 ottobre 2014, 20:40

Abruzzese ha scritto:L'Eroica femminile ci dovrebbe essere. In attesa della presentazione ufficiale pare che ci si stia già attrezzando per bene per la prima edizione della gara per le ragazze. In un piccolo trafiletto apparso sulla Gazzetta di oggi in cui si annuncia la presenza di Pauline Ferrand-Prevot alla gran fondo cicloturistica di questo week end si anticipa la presenza della gara nel calendario della prossima edizione.


Vero, manca solo la presentazione ufficiale.
Anche in un giornale locale, presentando la gran fondo de l'Eroica, hanno accennato alla prossima prova femminile delle Strade Bianche.

Alla granfondo cicloturistica, nella lista di partenza, anche Marianne Vos e Alessandra Cappellotto.
Avatar utente
Alanford
 
Messaggi: 2153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Alanford » lunedì 6 ottobre 2014, 12:04

Alla Wiggle Honda arrivano anche Mara Abbott e Anna Christian!

Intanto ieri le RaboLiv erano all'Eroica; da notare le maglie di Pauline Ferrand Prevot e Roxane Knetemann, sono quelle di babbo Gerrie :)

Immagine
Avatar utente
Alanford
 
Messaggi: 2153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi thepirate87 » lunedì 6 ottobre 2014, 16:45

Alanford ha scritto:Alla Wiggle Honda arrivano anche Mara Abbott e Anna Christian!

Intanto ieri le RaboLiv erano all'Eroica; da notare le maglie di Pauline Ferrand Prevot e Roxane Knetemann, sono quelle di babbo Gerrie :)

Immagine


Grandi Rabogirl :)

Per la Abbott avevo avuto qualche anticipazione, motivo per cui avevo risposto a te e a Seb che ero molto favorevole al passaggio della Ely alla Wiggle: ne vedremo delle belle al Giro! E speriamo che la Abbott faccia anche il calendario europeo principale questa volta
La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
thepirate87
 
Messaggi: 444
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 16:04

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi andrea82 » sabato 11 ottobre 2014, 13:46

Podio 1° Giro dell'Emilia Unipol - Internazionale Femminile Elite:

1. Rossella Ratto
2. Edwige Pitel
3. Giorgia Bronzini

Bello vedere una atleta come Giorgia tenere su strappi duri come il San Luca, anche se va detto che la concorrenza non era enorme, mancavano tantissime squadre e atlete del suo livello. Comunque brava!
andrea82
 
Messaggi: 358
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Alanford » sabato 11 ottobre 2014, 22:26

Ho visto la registrazione adesso; la start list era scarsa, ma in ogni caso grande azione di Rossella!
Mi ha decisamente sorpreso la Bronzini...però sul podio mi sembrava piuttosto nera, evidentemente ci sperava.

Capitolo mercato: vedo che alcune squadre (fra tutte la Wiggle Honda), cercano di colmare il gap con la RaboLiv e questo non può che andare a vantaggio di tutto il movimento.
Mi fa piacere il ritorno di Edita nell'ambiente del ciclismo femminile, vediamo che squadra metterà su intorno a Rossella Ratto!
Avatar utente
Alanford
 
Messaggi: 2153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi andrea82 » venerdì 24 ottobre 2014, 14:04

GRAND DEPART SLOVENO PER IL GIRO ROSA 2015

Sarà la Slovenia a ospitare la partenza del 26° GIRO ROSA (GIRO CICLISTICO D’ITALIA FEMMINILE INTERNAZIONALE), con una due giorni che inizierà nella sua Capitale: Lubiana. Su iniziativa del sindaco Zoran Jankovic, del presidente del comitato direttivo di BTC d.d. e presidente onorario del comitato promotore UWCT Final Lubiana 2014 signor Joze Mermal, si sono riuniti a Lubiana gli organizzatori del GIRO ROSA. Alla riunione erano presenti anche: il direttore del bureau per lo sport Dott. Edvard Kolar del Ministero dell’istruzione, scienza e sport, il suo segretario Zoran Verovnik, il direttore della maratona Franja BTC City signor Gorazd Penko e la signora Maja Oven, vicepresidente del comitato promotore. Nell’incontro sono state prese decisioni importanti a favore del ciclismo femminile.

Il 26° GIRO ROSA partirà con un prologo in notturna da Lubiana il 3 luglio 2015, il quale è seguito da una tappa in linea il giorno successivo, sempre in territorio sloveno. Grande è la soddisfazione del direttore del GIRO ROSA Giuseppe Rivolta che ringrazia gli amici della Slovenia per la collaborazione.

Lubiana è la Capitale della Slovenia, nazione distaccatasi dalla Jugoslavia e divenuta indipendente nel 1991. Nel 2004 è entrata nella UE e dal 2007 adotta l'EURO come valuta. Il simbolo nazionale è il Monte Tricorno (Triglav), presente anche sulla bandiera del Paese. La città di Lubiana (Ljubljana nella lingua locale) ha una popolazione circa 275 mila abitanti e possiede un centro storico dal grande patrimonio artistico in stile barocco ed Art Nouveau, influenzato da quello delle città austriache. Il Castello è il monumento cittadino principale, adagiato su una collina nel centro cittadino sovrastante il fiume Ljubljanica, che è attraversato da ponti storici. Molto importante è anche la Cattedrale di San Nicola, caratterizzata dalla sua cupola verde e da due torri.

Importantissimo è l'impegno preso e determinato preso da BTC City, centro economico di Lubiana situato nella periferia est della città e a pochissimi chilometri dal centro storico. Una azienda che sta investendo molto nel ciclismo femminile grazie alla presenza dell'omonimo Team Elite diretto da Gorazd Penko e che ha partecipato con grande motivazione sportiva alla edizione 2013 del GIRO ROSA. BTC City è una azienda in continua crescita, sempre alla ricerca delle migliori soluzioni per il futuro economico di Lubiana e di tutta la Slovenia e capace di realizzare numerosi investimenti di alto livello.

La Slovenia da il suo benvenuto ufficiale al 26° GIRO ROSA.

(Comunicato Stampa Giro Rosa)
andrea82
 
Messaggi: 358
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi thepirate87 » venerdì 24 ottobre 2014, 15:22

Posso fare il retrogrado? La partenza dall'estero non mi piace affatto...
Anche per il Giro maschile sono sempre stato contrario alle partenze dall'estero, anche se ammetto che hanno degli aspetti ampiamenti positivi (lato economico e di pubblico), ma son un giovane tradizionalista perdonatemi :)
Immagino che anche per la partenza slovena sia semplicemente una questione di vil denaro, ma qui la situazione la vedo parecchio diversa: i giorni di corsa sono molti meno (max 10) e le zone d'Italia che potrebbero essere toccate molte di più. L'interesse per il settore femminile sembrerebbe essere finalmente in crescita, per cui non posso credere che non ci fosse un luogo italiano disponibile per la partenza. Ovviamente tutto si riduce a questioni di bilancio, e capisco gli organizzatori che hanno accettato questa soluzioni probabilmente per riuscire a far quadrare tutto quanto, però la cosa mi lascia comunque rattristato...

Detto questo, felice che nascano nuove competizioni femminili, come la corsa in occasione della fine della vuelta o l'eroica.
Forza ragazze!
La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
thepirate87
 
Messaggi: 444
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 16:04

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Abruzzese » venerdì 24 ottobre 2014, 17:08

Confermata quindi l'indiscrezione che già girava nei mesi scorsi. Probabilmente per il 2015 la corsa non scenderà molto a Sud ma comunque aspettiamo le prossime ufficializzazioni.
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
 
Messaggi: 3622
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi De Avondetappe » mercoledì 5 novembre 2014, 19:13

Ho appena letto il pagellone di Cicloweb sulla stagione 2014. Sono d'accordo praticamente con tutti i giudizi tranne che sull'8 alla Solovey: non per via del suo passato, sia ben chiaro, ma perché secondo me non si può dare un voto così alto a una che ha fatto 4 corse in stagione!!!

Per quanto riguarda invece il passaggio di Francesca Cauz all'Alé, si sa qualche retroscena circa questa decisione?
De Avondetappe
 
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 20:57

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi thepirate87 » mercoledì 5 novembre 2014, 20:39

Beh non è mica stata colpa sua se ha potuto correre solo 4 giorni, soprattutto con quello che ha passato in Ucraina. Mi sembra che in tanti guardino con disprezzo a questa ragazza (non è il tuo caso, parlo in generale per quello che ho sempre sentito) per via del suo passato o di altro. Non so perchè, ma a me invece ispira solo tanta simpatia questa ragazza (sarà che son sempre stato abituato a tifare per perdenti, antagonisti o sfortunat ) e mi son ritrovato a tifare anche per lei.

Per il resto, concordo con tutti i voti delle pagelle di quest'anno, ben fatte :clap:
La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
thepirate87
 
Messaggi: 444
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 16:04

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Alanford » giovedì 6 novembre 2014, 0:00

Più o meno concordo con i voti espressi; in particolar modo mi ha fatto piacere, il 9 ad Emma Pooley. Fantastica, mai sopra le righe e capace ancora di emozionarsi come una ragazzina. Sottoscrivo la tua ultima frase.... "Ci mancherà, Emma.".....!

In questo mercato il voto più alto, per il momento, va alla Wiggle Honda; ma un'ottima squadra è stata assemblata pure dalla Boels Dolmans e aspetto con curiosità l'esordio, fra le Elite, della Didericksen...questa è un bel talento!
Avatar utente
Alanford
 
Messaggi: 2153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Abruzzese » giovedì 6 novembre 2014, 4:11

De Avondetappe ha scritto:Per quanto riguarda invece il passaggio di Francesca Cauz all'Alé, si sa qualche retroscena circa questa decisione?


Qualche voce circa l'interessamento della Cipollini girava già da tempo, del resto la stagione 2013 era sotto gli occhi di tutti. Questa nuova esperienza le consentirà di voltare pagina e di ripartire praticamente da zero dopo questo travagliatissimo 2014 in cui la Francesca che avevamo ammirato in precedenza non l'abbiamo mai vista (basti pensare che il suo miglior risultato è stato il 17esimo posto al Binda) ma della questione avevamo ampiamente discusso nei mesi scorsi.

Sono curioso poi di vedere se l'annata difficile e il cambio di casacca influiranno sull'approccio che avrà al 2015, ovvero se la sua attività nel ciclocross sarà limitata a poche comparsate nelle prossime settimane, se invece partirà con più ritardo ma poi farà un'attività regolare che le possa consentire anche di rientrare nel giro azzurro per i mondiali, com'era avvenuto lo scorso anno o se invece non la vedremo affatto sugli sterrati.
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
 
Messaggi: 3622
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Abruzzese » giovedì 6 novembre 2014, 4:22

thepirate87 ha scritto:Beh non è mica stata colpa sua se ha potuto correre solo 4 giorni, soprattutto con quello che ha passato in Ucraina. Mi sembra che in tanti guardino con disprezzo a questa ragazza (non è il tuo caso, parlo in generale per quello che ho sempre sentito) per via del suo passato o di altro. Non so perchè, ma a me invece ispira solo tanta simpatia questa ragazza (sarà che son sempre stato abituato a tifare per perdenti, antagonisti o sfortunati ) e mi son ritrovato a tifare anche per lei.


Io credo che si debba fare un distinguo: sul piano tecnico e morale ognuno può vederla come vuole, tenere conto o meno di quanto avvenuto in passato e di conseguenza orientare la propria simpatia o antipatia.
Sotto il profilo umano però credo che tutti augurino il meglio per Hanna, indipendentemente dai risultati che andrà ancora ad ottenere in bicicletta. Come ho ricordato nei giorni del mondiale lei è di Lugansk che è una delle due città (l'altra è la ben più nota, anche per motivi calcistici, Donetsk) in cui i ribelli filorussi hanno proclamato la Repubblica Autonoma che ovviamente non viene riconosciuta dal governo di Kiev (non a caso recentemente si sono svolte due elezioni parlamentari: quelle "tradizionali" in cui ha prevalso Poroshenko e che se avevo ben letto nelle scorse settimane sono state disertate proprio in quelle zone lì' e le elezioni delle due Repubbliche autoproclamate, giudicate però illegali da Kiev e non solo, visto che chi ha seguito le vicende sa bene quali altre potenze hanno forti interessi sullo stato ucraino). Proprio su Lugansk nel giugno scorso è stato compiuto un brutale massacro di civili nella battaglia che ne è conseguita e quindi si può comprendere con quale stato d'animo una ragazza come Hanna Solovey abbia potuto trascorrere gli ultimi mesi. La bici quindi è probabilmente divenuta per lei l'unico mezzo di riscatto (sotto tutti i punti di vista, visto quanto ricordato da Francesco anche nelle pagelle), forse IL mezzo per sfuggire ad un futuro particolarmente complicato. Quindi l'augurio è che possa innanzitutto condurre una vita normale nei prossimi mesi, quello che saprà ottenere in bici lo vedremo ed è opinabile.
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
 
Messaggi: 3622
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Abruzzese » giovedì 6 novembre 2014, 4:32

Alanford ha scritto:aspetto con curiosità l'esordio, fra le Elite, della Didericksen...questa è un bel talento!


Amalie ha fatto vedere gran belle cose sì, del resto arrivare alle Élite con ben due mondiali vinti su strada, più quello conquistato nello scratch su pista non è cosa da poco, senza dimenticare che in questa stagione ha anche vinto il titolo nazionale danese a livello assoluto, quindi battendo anche le Élite (certo, la concorrenza non era mostruosa anche numericamente ma tant'è). La cosa però che voglio augurarmi è che non arrivi alla massima categoria con eccessivo sfruttamento, visto che negli ultimi mesi ha gareggiato tantissimo (e tra l'altro ai mondiali su pista, dopo aver vinto lo scratch, si era procurata anche una frattura alla clavicola nel corso dell'Omnium), prendendo parte anche ai recenti campionati Europei su pista degli Élite (lei che solo poche settimane prima gareggiava ancora con le juniores) disputatisi a Guadalupa.
Dico questo perché ho il ricordo di una ragazza danese di grande talento, il suo nome è Mie Bekker Lacota, che tra le juniores fece faville e fu capace di vincere un mondiale battendo nientemeno che Marianne Vos, oltre a conquistare anche titoli su pista. Approdata tra le Élite, partì alla grande aggiudicandosi subito l'Het Nieuwsblad ad inizio stagione ma poi non resse più a livello psicologico e qualche mese dopo andò incontro ad un precoce quanto inaspettato ritiro dall'attività. Così come fu fugace la presenza tra le Élite (appena 2 stagioni) di Maria Grandt Petersen, altra ragazza danese che seppe conquistare un titolo mondiale ma a cronometro.
"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
 
Messaggi: 3622
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi Seb » giovedì 6 novembre 2014, 9:56

Abruzzese ha scritto:Quindi l'augurio è che possa innanzitutto condurre una vita normale nei prossimi mesi, quello che saprà ottenere in bici lo vedremo ed è opinabile.


Solo una precisazione: lei è sì di Luhansk, ma vive a Leopoli perché lì c'è l'unico velodromo coperto dell'Ucraina e così può allenarsi anche su pista (visto che come attività agonistica si divide). Io al Mondiale avevo palesato il mio "tifo contro" non per il suo passato (con Valverde come avatar? :D ) - anche se più che per i due anni di stop molti hanno storto il naso per la prestazione nella prima gara al rientro - ma perché avere una campionessa del mondo che s'era vista solo in una gara internazionale non aiutava la credibilità del movimento in generale (come infatti non mi era piaciuta la vittoria di Stybar all'ultimo Mondiale di ciclocross) oltre che quella personale dell'atleta.
Io credo se i rumors che la danno come prossima alla firma con una squadra italiana diventeranno realtà, l'essere più presente durante tutto l'anno (pur dividendosi sempre con le gare su pista che pare non voler lasciare) la aiuterà molto a fare cambiare un po' la percezione che hanno molti appassionati di lei.
Avatar utente
Seb
 
Messaggi: 3843
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

UNREAD_POSTdi andrea82 » sabato 8 novembre 2014, 12:44

Il Team Servetto - Footon si sta intanto rinforzando e di parecchio grazie agli acquisti delle campionesse russe Elena Kuchinskaya e Tatiana Antoshina provenienti dalla RusVelo. Insieme a loro arrivano Michela Pavin dalla Alè Cipollini e le neoelite italiane Silvia Folloni ed Elena Franchi.
andrea82
 
Messaggi: 358
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Ciclismo femminile 2014

simila

simila
 

Precedente

Torna a Ciclismo Femminile, Ciclismo Giovanile, Altri Ciclismi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite