Ciclismo femminile 2014

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » sabato 14 giugno 2014, 14:28

Quest'anno per le altre è dura, dominio assoluto della Rabobank!
Oggi fuga solitaria della Ferrand Prevot, vittoria di tappa e leader della generale.
Miglior italiana oggi, l'intramontabile Fabiana; la vedo in crescita e magari qualche buon colpo al Giro lo potrebbe dare.
Ottima anche la Ratto, pure lei nel gruppetto delle migliori.
Peccato per Elisa, spero che si riprenda presto.




PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » sabato 14 giugno 2014, 15:42

E' vero spiace molto x Elisa, spero non gli rallenti la preparazione in vista del Giro Rosa :( ... Mi ero accorto subito che c'era qualcosa che non andava, che non era la solita Elisa, faticava un po' troppo in salita, un Elisa al top non avrebbe perso terreno dalla Vos a mio parere, a parte i giochi di squadra. Speriamo bene.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » domenica 15 giugno 2014, 14:02

Rabo Liv su tutti i fronti, oltre a vincere tutte le tappe (oggi di nuovo la Vos) dominano la classifica conquistando i primi tre posti, Ferrand Prevot, Vos e Van der Breggen (trio delle meraviglie).
Come se non bastasse tutto questo, vincono anche il Gp Gippingen con la Niewiadoma.

Fra le italiane, anche oggi, un'ottima Fabiana.



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » lunedì 16 giugno 2014, 20:35

Mi ha sorpreso la Ferrand-Prevot, non me l'aspettavo così forte quest'anno, c'è da dire che corre in una squadra che è una corrazzata. Bel talento anche la Niewiadoma che già l'anno scorso nel finale di stagione fece delle ottime cose come stagista della Rabobank (mi ricordo ancora la sua caduta al Mondiale). Aspetto un colpo dalle italiane: Luperini una garanzia quando la strada sale, mi aspettavo qualcosa in piu' da Rossella in salita, ma la vedo bene x il campionato italiano. Ottima anche la Scandolara. Speriamo in un qualche squillo al Giro Rosa (con Elisa in primis e poi perché no Guderzo, Muccioli, Cauz e le sopracitate) :)



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » lunedì 16 giugno 2014, 21:52

PetitBreton ha scritto:Mi ha sorpreso la Ferrand-Prevot, non me l'aspettavo così forte quest'anno, c'è da dire che corre in una squadra che è una corrazzata. Bel talento anche la Niewiadoma che già l'anno scorso nel finale di stagione fece delle ottime cose come stagista della Rabobank (mi ricordo ancora la sua caduta al Mondiale). Aspetto un colpo dalle italiane: Luperini una garanzia quando la strada sale, mi aspettavo qualcosa in piu' da Rossella in salita, ma la vedo bene x il campionato italiano. Ottima anche la Scandolara. Speriamo in un qualche squillo al Giro Rosa (con Elisa in primis e poi perché no Guderzo, Muccioli, Cauz e le sopracitate) :)


Io non sono così sorpreso da Pauline, lei è una predestinata che un po' come Marianne ha avuto il dono di saper andar forte dappertutto fin dalle categorie giovanili. Prova ne è quel che ha fatto in queste ultime settimane: è andata a correre in MTB (e sappiamo, per gli approcci diversi, la necessità di dover partire davanti nelle griglie, la concorrenza sempre elevata, quanto sia complicato conciliarla con la strada) ed ha vinto ben 2 prove di Coppa del Mondo, rifilando distacchi pesanti a tutte le migliori e poi anche il titolo Europeo Under 23. Poi tornata alla strada ha vinto alla grande i Paesi Baschi. Lei sarebbe una di quelle atlete ideali che la Rabo in una corsa come il Giro potrebbe utilizzare per tirare il trappolone a tutte le altre formazioni. Comunque lei finora non l'abbiamo vista sempre fortissima perché correre nella stessa squadra della Vos qualche cosa in termini di ambizioni personali comporta ma in qualunque altra squadra lei avrebbe un posto da capitana.

Quanto all'italiano io penso che anche ragazze come Cecchini e Scandolara possano dire la loro: il percorso varesino può fare selezione ma mi sembra meno duro di quello proposto lo scorso anno e vedendo come sono uscite entrambe dai Baschi se la corsa si concluderà con una volata di gruppo non troppo numeroso comprendente entrambe, possono essere clienti pericolosissime per tutte le altre.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » martedì 17 giugno 2014, 21:43

Sorpreso nel senso che intendevo dire che l'anno scorso non ha avuto acuti particolari... Lo so che correre nella Rabobank non sempre hai la libertà, però mi sembra abbia toppato abbastanza il Giro Rosa (come del resto Anna van der Breggen, molto meglio Megan Guarnier) e al Mondiale ha fatto una corsa anonima. Detto questo sostengo anch'io che sia una predestinata (alla Rossella Ratto x intenderci, mi ricordo di come battagliarono al Mondiale di Offida), non mi aspettavo di vederla così maturata quest'anno. Per quanto riguarda l'italiano dipende dalla corsa che faranno: se le ragazze faranno corsa dura allora potrebbe spuntarla un Elisa o una Rossella, se viene fuori un altro tipo di gara una Cecchini, una Scandolara o una Bronzini. Comunque non sono in disaccordo con la tua analisi, puo' essere che quest'anno la PFP abbia fatto "lo step" decisivo che la consacra definitivamente nell'elite mondiale del ciclismo femminile, e il futuro è nettamente dalla sua parte. Dopo i numeri alla Freccia Vallone e ai Paesi Baschi posso solo applaudire :clap: Chissà la Rabobank cosa s'inventerà al Giro Rosa...



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » mercoledì 18 giugno 2014, 3:18

PetitBreton ha scritto:Sorpreso nel senso che intendevo dire che l'anno scorso non ha avuto acuti particolari... Lo so che correre nella Rabobank non sempre hai la libertà, però mi sembra abbia toppato abbastanza il Giro Rosa (come del resto Anna van der Breggen, molto meglio Megan Guarnier) e al Mondiale ha fatto una corsa anonima.


Su queste cose qui a mio avviso c'è da fare ancora qualche ulteriore precisazione: innanzitutto partiamo dal presupposto che parliamo di una ragazza che nel febbraio scorso ha compiuto appena 22 anni e quindi pur avendo doti eccezionali evidentemente per emergere appieno occorre accumulare gradualmente esperienze. Proprio su questo e su quel che dici riguardo il suo Giro Rosa dello scorso anno (dove comunque ha chiuso in buona condizione, nella crono finale di Cremona giunse quarta) non solo occorre ribadire il fatto che era andata lì con l'intento di aiutare Marianne ma c'è da dire anche che il Giro Rosa dello scorso anno è stata la prima grande gara a tappe disputata da Pauline (le altre che aveva corso infatti non erano minimamente paragonabili sia come percorsi, sia come lunghezza) e quindi ci sta assolutamente che una debba scoprire strada facendo i propri limiti ed è per questo che, anche sull'onda del recente Emakumeen, sono convinto che quest'anno sarà tutt'altra musica.
Comunque un mese dopo il Giro lo scorso anno andò a correre la Route de France e la concluse all'ottavo posto (poi vabbè, sul fatto che non ci fossero tutte queste asperità possiamo stare a discutere, se pensiamo che la Bronzini vinse sei tappe di fila).

Altro aspetto, che comunque non è da tralasciare e che abbiamo visto anche con la Vos quest'anno: la multidisciplinarietà è sempre un qualcosa di molto apprezzato e come già dicevo Pauline è sempre stata un portento nel sapersi alternare tra strada e fuoristrada, però dopo un inverno dispendioso nel ciclocross presentarsi subito in primavera in condizione non è semplice, non a caso le cose migliori lei le ha sempre fatte vedere alla Freccia Vallone. Mettiamoci pure che lei non ha ancora neanche mollato del tutto la MTB e questa è un'altra cosa da sottolineare, poiché credo che sia molto più difficile mantenere la competitività nella MTB piuttosto che se avesse fatto pista, non a caso anche Marianne (che pure ha iniziato con la MTB) avrebbe nei suoi progetti quello di conquistare una vittoria pesante (mondiale o olimpiade) anche lì ma ha indubbiamente trovato delle difficoltà le volte che si è andata a cimentare nelle ruote grasse. Questo sia per un fatto che la concorrenza è molto alta e sia perché ancor più che nel ciclocross diventa importante la posizione nella griglia di partenza e con i percorsi più vari ed ostici che ci sono lì se parti dietro devi poi fare una gara veramente a tutta per risalire. Mettiamoci pure che gli inconvenienti come cadute, forature o rotture varie sono spesso dietro l'angolo e non ci vuol nulla per compromettere una gara e capiamo il perchè sia così complicato. Non a caso su pista Marianne è riuscita ad essere competitiva e cogliere vittorie pesantissime in specialità affini alla strada come scratch o corsa a punti.
In questo comunque quest'anno Pauline ha fatto un vero capolavoro, perché dopo aver già colto una vittoria pesante su strada come la Freccia Vallone, è andata a gareggiare in MTB ed ha battuto tutte le più forti in prove di Coppa del Mondo ed anche all'Europeo (lei come la Neff tra l'altro poteva benissimo correre tra le Elite ma credo che per l'età fossero obbligate a gareggiare tra le Under). Questo perché credo che anche lei, prima di lasciare definitivamente la MTB, voglia provare a vincere quantomeno una medaglia olimpica, già a Rio 2016 magari.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » mercoledì 18 giugno 2014, 21:15

Abruzzese sono d'accordo con te. E che ogni tanto le mie argomentazioni le metto giu' in maniera un po' secca e brutale, cmq ti ringrazio x le tue precisazioni sempre utili per uno come me che ha iniziato a seguire in maniera assidua il ciclismo femminile soltanto da un paio d'anni e si considera un novellino. Quest'anno però è indubbio che la PFP stia andando molto piu' forte dello scorso anno e pensavo che la sua maturazione definitiva richiedesse piu' tempo (1-2 anni ancora, da qui l'effetto "sorpresa"). Le sue doti nessuno le discute e anzi mi fa molto piacere vederla a tali livelli, considerando che, dal lato puramente estetico (anche se c'entra poco) è una delle mie preferite. Al Giro Rosa le salite saranno notevolmente piu' dure e lunghe e penso che la Abbott in salita sia inavvicinabile, però come squadra la Rabo potrebbe inventarsi qualcosa. Adesso mi aspetto il balzo in avanti definitivo anche da Rossella e una vittoria sonante da parte di Elisa (Giro Rosa?) speriamo...



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » sabato 21 giugno 2014, 20:24

Un applauso alla Scando che si è aggiudicata il Giro del Trentino. Il "Cavallo Pazzo" è tornato :clap:



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » venerdì 27 giugno 2014, 20:56

Fulmine a ciel sereno: Valentina Carretta si ritira dal ciclismo agonistico a poche ore dal Campionato Italiano sulle strade di casa. Un vero peccato. :( Spero ci ripensi.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » venerdì 27 giugno 2014, 21:32

PetitBreton ha scritto:Fulmine a ciel sereno: Valentina Carretta si ritira dal ciclismo agonistico a poche ore dal Campionato Italiano sulle strade di casa. Un vero peccato. :( Spero ci ripensi.


Credo che stavolta non tornerà indietro. Poi leggendo il comunicato della Alè Cipollini credo che si sia un po' capita la situazione: probabilmente aveva meno motivazioni che in passato e ad una ds come la Pegoraro, che sulla motivazione e grinta delle proprie ragazze ci batte molto ferro, non sarà piaciuto molto l'andazzo e gliel'avrà detto senza troppi peli sulla lingua.
Purtroppo al di là delle questioni interne in casa Cipollini c'è sempre il solito discorso da fare: il mondo Elite è estremamente difficile. Pochissimi soldi, pochissime gare ormai in Italia, è dura reggere per molte e confrontarsi anche con ragazze straniere che vanno molto ma molto forte.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Mad
Messaggi: 439
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Mad » venerdì 27 giugno 2014, 22:05

Abruzzese ha scritto:Credo che stavolta non tornerà indietro. Poi leggendo il comunicato della Alè Cipollini credo che si sia un po' capita la situazione: probabilmente aveva meno motivazioni che in passato e ad una ds come la Pegoraro, che sulla motivazione e grinta delle proprie ragazze ci batte molto ferro, non sarà piaciuto molto l'andazzo e gliel'avrà detto senza troppi peli sulla lingua.
Purtroppo al di là delle questioni interne in casa Cipollini c'è sempre il solito discorso da fare: il mondo Elite è estremamente difficile. Pochissimi soldi, pochissime gare ormai in Italia, è dura reggere per molte e confrontarsi anche con ragazze straniere che vanno molto ma molto forte.


Mi dispiace doverlo dire, ma la varesina penso sia più famosa per i suoi calendari benefici che per le sue prestazioni in sella.
Detto questo, penso che all'ennesima sfuriata della sua DS, forse comprendendo che non ha più significativi margini di miglioramento, ha deciso di mollare, magari facendo anche due conti in tasca. Chissà che non segua la stessa strada di Giulia Donato.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » sabato 28 giugno 2014, 1:06

Da giovane i suoi buoni risultati me li ricordo: a podio anche agli italiani, poi aveva ottenuto una vittoria da Elite e comunque, come si dice anche nel comunicato, il suo per la squadra lo faceva. Evidentemente negli ultimi tempi le motivazioni son venute meno ed anche la squadra pretendeva di più.

Quanto alla Donato (che mi risulta essersi arruolata nell'esercito, senza che fossero coinvolti discorsi di tipo sportivo...nel senso delle varie ragazze che corrono e che figurano entrate nelle forze armate) a me risulta che abbia smesso in seguito ad un serio problema fisico che ha avuto lo scorso anno, non quindi per reale volontà di cambiare vita. Anche perché lei faceva ancora stabilmente parte del gruppo di Salvoldi per la pista.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 466
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda thepirate87 » sabato 28 giugno 2014, 10:56

:( Questa arriva improvvisa, non pensavo si ritirasse... probabilmente i motivi sono quelli che dite voi.
Comunque è una ragazza che tra le elite ci stava benissimo e con merito, vero che quest'anno si è vista poco, ma l'anno scorso ha probabilmente fatto la sua miglior stagione. Si vedeva sempre davanti a tirare oppure in fuga, ha vinto una corsa di ottimo livello e era nel gruppo delle convocabili ai mondiali...
Peccato e auguri per il futuro.

P.s. Domani presenti al campionato italiano! per provare la doppietta... :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Mad
Messaggi: 439
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Mad » sabato 28 giugno 2014, 21:52

Abruzzese ha scritto:Quanto alla Donato (che mi risulta essersi arruolata nell'esercito, senza che fossero coinvolti discorsi di tipo sportivo...nel senso delle varie ragazze che corrono e che figurano entrate nelle forze armate) a me risulta che abbia smesso in seguito ad un serio problema fisico che ha avuto lo scorso anno, non quindi per reale volontà di cambiare vita. Anche perché lei faceva ancora stabilmente parte del gruppo di Salvoldi per la pista.


Beh io intendevo solamente che adesso si presta a fare la modella, poi riguardo ad altro non ne sapevo niente :D



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » domenica 29 giugno 2014, 17:31

Cecchini campionessa italiana....che bell'annata per Elena!
A quel che ho sentito, hanno corso con un tempo da lupi.

Son contento anche per Laura Trott, vince il campionato nazionale in Gran Bretagna. Molte vittorie in pista, ma su strada aveva raccolto poco fino ad ora.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » domenica 29 giugno 2014, 19:13

Abruzzese ha scritto:Quanto all'italiano io penso che anche ragazze come Cecchini e Scandolara possano dire la loro: il percorso varesino può fare selezione ma mi sembra meno duro di quello proposto lo scorso anno e vedendo come sono uscite entrambe dai Baschi se la corsa si concluderà con una volata di gruppo non troppo numeroso comprendente entrambe, possono essere clienti pericolosissime per tutte le altre.


Proprio come pensavo il circuito di Varese era perfetto per due ragazze come Elena Cecchini e Valentina Scandolara. Certo, le condizioni climatiche hanno contribuito non poco a rendere ulteriormente dura la corsa però per gente come Longo Borghini, Ratto e via dicendo serviva forse qualcosa di più impegnativo.
Ovviamente però meritatissima la vittoria di Elena, che addirittura non ha voluto aspettare lo sprint ed è così riuscita di poco ad anticipare le altre. Sono sicuro che saprà onorarla al meglio questa maglia e magari tra un paio di settimane disputerà anche un grande europeo a Nyon. ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » domenica 29 giugno 2014, 21:40

Grande Elena Cecchini neo-campionessa italiana. :clap: Anche lei quest'anno ha avuto un salto di qualità, specie in salita, senza perdere lo spunto veloce. Sarà una bella arma da giocarsi al Mondiale, se come dicono, dovrebbe essere meno duro di quello di Firenze 2013. Adesso però sotto con l'Europeo.



thepirate87
Messaggi: 466
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda thepirate87 » domenica 29 giugno 2014, 22:38

Presente sul percorso con i miei soci delle Zampine Orna (chi era presente avrà capito chi siamo ) :D Confermo che era un vero e proprio diluvio universale, mai stato cosi zuppo... Ma per spingere la Ely questo ed altro. Ci ha proovato in tutti i modi ma per staccare le altre serviva una salita un pò più dura, in ogni caso grandissima, ci emoziona sempre.
L'unica che mi ha dato l'impressione di poter tenere l'Elisa anche in una salita un pò più lunga è stata proprio la Cecchini, che ho visto veramente in forma smagliante e ha meritato la vittoria: vincitrice degna!
La terza menzione va a una ragazza poco celebrata: Susanna Zorzi. Veramente forte la ragazza, in fuga prima, all'attacco dopo e in scia alle migliori nelle battute finali, c'è sempre ed è quella che tira più di tutte.
Brave anche tante altre, dalla Scando in giu. Scelta di accorciare il percorso non felicissima per la tempistica (eran già al settimo giro, può aver sballato i "calcoli" di qualcuna).
Alla partenza e all'arrivo ragazze sempre simpatiche e disponibili, anche per le nostre interviste goliardiche :D un'altra cosa rispetto ai colleghi maschi.

Unica pecca la telecronaca Rai: Lelli non aveva mai visto una gara donne in vita sua, nel pregara reggevo la bici della Ely mentre firmava e ha chiesto a me chi erano le favorite che non le conosceva! :o


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4157
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Seb » venerdì 4 luglio 2014, 15:52

Ci siamo, poche ore alla partenza del Giro Rosa: percorso duro, ricco di insidie e molto più adatto alla Vos rispetto a quello dell'anno scorso. Spero solo che la Rabo non uccida la corsa con fughe-cronosquadre nei primi giorni perché effettivamente alcune tappe si presterebbero
http://www.cicloweb.it/analisi_percorso ... -2014.html
http://www.cicloweb.it/startlist-micros ... -2014.html



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » venerdì 4 luglio 2014, 23:00

Seb ha scritto: Spero solo che la Rabo non uccida la corsa con fughe-cronosquadre nei primi giorni perché effettivamente alcune tappe si presterebbero


Intanto ne piazzano 5 fra le prime 6!!!
In ogni caso, quelle arrivate davanti,son tutte molti forti in questo genere di prove (complimenti ad Annemiek, prima maglia rosa).
Le prossime tappe ci chiariranno meglio i valori in questo Giro.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » sabato 5 luglio 2014, 2:18

Di certo per alcune protagoniste più che distacchi sono già volati dei notevoli schiaffoni: al di là della Cauz che probabilmente non è nella condizione ottimale (ma questo lo vedremo più avanti eventualmente), c'è una Mara Abbott che alla vigilia della tappa di San Fior, la prima tappa veramente tosta di questo Giro (ma occhio a non sottovalutare San Donato Val di Comino, dove se non si è in giornata si possono pagare preziosi secondi) potrebbe trovarsi con un distacco sensibilmente superiore al minuto nei confronti di Marianne Vos (che presumibilmente farà incetta di abbuoni) e forse anche di qualche altra Rabo.
A vederla così c'è, come sottolinea giustamente anche Seb, il rischio di dover assistere ad un dominio imbarazzante ma comunque staremo a vedere.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » sabato 5 luglio 2014, 14:45

Come voi spero soltanto di non assistere ad un monologo Rabo e che vi siano sorprese. Del resto anche l'anno scorso sembrava che la Vos avesse già vinto (prima del Monte Beigua) invece è andata diversamente. Detto questo per i colori azzurri assenze del calibro Rossella Ratto, Susanna Zorzi e Elena Cecchini sono pesanti, se non altro perché le prime due avrebbero movimentato una corsa che sembra all'apparenza già segnata. Davvero molto acuto far coincidere l'Europeo U23 con il Giro Rosa. :no:



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » sabato 5 luglio 2014, 15:59

Grande Elisa!! Seconda!! :clap:



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4157
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Seb » sabato 5 luglio 2014, 16:36

Bravissima Elisa, ha fatto esattamente quello che doveva fare, incollarsi alla ruota di Marianne e non mollarla. Se riesce a continuare così fino a Cesenatico poi se può giocare in salita



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » sabato 5 luglio 2014, 19:17

Comunque una tappa che ha fatto veri disastri: Vos e Ferrand Prevot che sulla Abbott hanno già oltre 2 minuti, altre importanti contendenti sopra il minuto. Mi associo nel fare i complimenti ad Elisa perché l'esser rimasta lì con Marianne può costituire un fattore decisivo nelle prossime giornate. Ma per molte il Giro può dirsi già seriamente compromesso o addirittura finito in termini di classifica: Pooley a 4 minuti e mezzo, Guderzo a oltre 12, la Cauz (confermate purtroppo le sensazioni negative) a quasi 20.
Se le premesse son queste comunque, dominio o non dominio dello squadrone olandese, nei prossimi giorni ci si diverte davvero.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » sabato 5 luglio 2014, 19:22

PetitBreton ha scritto:Detto questo per i colori azzurri assenze del calibro Rossella Ratto, Susanna Zorzi e Elena Cecchini sono pesanti, se non altro perché le prime due avrebbero movimentato una corsa che sembra all'apparenza già segnata. Davvero molto acuto far coincidere l'Europeo U23 con il Giro Rosa. :no:


Purtroppo non parliamo di cose nuove, visto che per la sua particolare collocazione l'Europeo è venuto sempre a coincidere con l'appuntamento del Giro Rosa. A mia memoria negli ultimi anni il caso in cui si era trovato un compromesso decente (anche se molto particolare) fu nel 2008, quando la prova in linea europea era a Verbania ed alcune atlete poi si spostarono in Lombardia nel pomeriggio per prendere il via al Giro Donne con il prologo serale.
Di certo io penso che nei prossimi anni ci potrebbe essere teoricamente un cambio di date, visto che l'Europeo aprirà alla categoria Elite e vedrà impegnati anche i professionisti uomini.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » sabato 5 luglio 2014, 19:59

Mi unisco ai complimenti per Elisa, grande prova; ha risposto benissimo all'attacco della Vos e mi è sembrato pedalasse molto bene.
Comunque per essere la prima tappa, c'è stata una grande selezione!

Montaggio della sintesi, decisamente meglio rispetto a quello fatto per i campionati nazionali.
Severini soporifero.
Rimpiangerò sempre Roata. Oltre a conoscere bene le ragazze, aveva un grande entusiasmo.



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » domenica 6 luglio 2014, 18:40

Madò Severini e Sgarbozza non se possono sentì... Stavo seguendo la sintesi Rai e ho casualmente sentito "l'americana Lucy Garner" :o Comunque grande Giorgia, bella vittoria, stavolta senza buca assassina :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » domenica 6 luglio 2014, 20:50

PetitBreton ha scritto:Madò Severini e Sgarbozza non se possono sentì... Stavo seguendo la sintesi Rai e ho casualmente sentito "l'americana Lucy Garner" :o Comunque grande Giorgia, bella vittoria, stavolta senza buca assassina :clap:


Senza contare che il "la Ferrand-Prevot non la considero minimamente per la classifica" pronunciato dal buon Gigi rischia di essere una delle migliori candidate a finire nelle "ultime parole famose" :D :D


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 466
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda thepirate87 » domenica 6 luglio 2014, 22:41

A quanto leggo, per fortuna che non ho ancora visto una differita rai...
Comunque, per quello che ho visto finora e per quello che penso succederà, il podio sembra già scritto... lo dico mentre sto toccando tutto il ferro del mondo, tifoso e scaramantico come sono :D Però obiettivamente, guardando dal punto di vista tecnico, faccio queste considerazioni: pooley, guderzo e cauz già tagliate fuori per vari motivi; stevens e johansoon non in grado di fare la differenza in salita e già distante; luperini che in salita ci sarà, ma anche per questioni anagrafiche contro le prime tre attuali avrà poco da fare. L'unica che teoricamente potrebbe rientrare è la Abbott, ma ci credo poco, da qui alle salite perderà ancora parecchio e non la vedo nelle condizioni dell'anno scorso. In sostanza, credo e spero che siano da decidere solo i gradini del podio... Continuando a toccare "ferro", prepariamoci a vederne delle belle domani...forza Elisa :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4157
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Seb » lunedì 7 luglio 2014, 9:53

Oggi tappa molto impegnativa e che si presta tantissimo allo show di squadra della Rabo: di nuovo fondamentale riuscire a stare in scia al treno



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » lunedì 7 luglio 2014, 21:49

Un vero peccato vedere la Callovi che non riesce a tenere il ritmo delle ultime :(



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » mercoledì 9 luglio 2014, 1:09

PetitBreton ha scritto:Un vero peccato vedere la Callovi che non riesce a tenere il ritmo delle ultime :(


Si sarebbe ritirata in ogni caso perché era programmato che facesse solo un tot di tappe. Lei stessa mi spiegava ieri mattina che è arrivata a questo Giro che nelle ultime settimane aveva corso abbastanza poco. Ciò non toglie che si, vedere una come lei arrancare in fondo fa male al cuore. Ma ti posso assicurare che anche in questi momenti difficili lo stupendo sorriso che ha non glielo levi :)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda De Avondetappe » giovedì 10 luglio 2014, 12:34

Oggi al Giro Rosa si arriva nel paese di Francesca Cauz! Un vero peccato che non sia in forma...Ma qualcuno sa di preciso cosa le è successo? L'inizio di stagione non è stato esaltante anche se al Binda ha fatto una bellissima gara, poi comunque in una puntata di febbraio di Radio Corsa aveva detto che gli appuntamenti su cui puntava erano più in là nella stagione. Dopo la Freccia Vallone però non ha più corso, per questo sono un po' sorpreso e triste di non vederla al top per questo Giro...:( spero che ritorni presto ai livelli dell'anno scorso!



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » giovedì 10 luglio 2014, 15:27

Ce l'ha fatta la Pooley.....brava Emma, l'unica della fuga, che ha resistito al ritorno della Rabo Liv :)
Con questo squadrone è dura, ma Elisa è ancora lì con le migliori e ora ci attende il fine settimana decisivo.
Non sottovaluterei la Abbott e c'è una ritrovata e pimpante Hausler (no...non la chiamerò mai Lichtenberg) :D



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » giovedì 10 luglio 2014, 15:57

Intanto eccoci pronti anche con un'altra puntata sulle juniores ;)

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/07 ... nze-contin


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » venerdì 11 luglio 2014, 3:37

De Avondetappe ha scritto:Oggi al Giro Rosa si arriva nel paese di Francesca Cauz! Un vero peccato che non sia in forma...Ma qualcuno sa di preciso cosa le è successo? L'inizio di stagione non è stato esaltante anche se al Binda ha fatto una bellissima gara, poi comunque in una puntata di febbraio di Radio Corsa aveva detto che gli appuntamenti su cui puntava erano più in là nella stagione. Dopo la Freccia Vallone però non ha più corso, per questo sono un po' sorpreso e triste di non vederla al top per questo Giro...:( spero che ritorni presto ai livelli dell'anno scorso!


Si sa che un po' di settimane fa (non so di preciso quando) ha avuto dei problemi fisici, non so di quale entità ma deve essere stato comunque un qualcosa di non banale, dal momento che di corse prima del Giro non ne ha finite (è stato il caso del Trentino e dell'italiano) oppure non ne ha disputate affatto. Chiaro che la condizione con cui è arrivata all'appuntamento non potesse essere soddisfacente, per cui non resta che vedere come sarà affrontata l'ultima parte di stagione per evitare che quest'annata sia totalmente da dimenticare.
Può anche darsi che le problematiche siano derivate anche ad un livello fisiologico, se si considera che lei fisicamente ha subito una trasformazione radicale rispetto alle annate precedenti, perdendo molto peso tanto da diventare una delle nostre più valide scalatrici. Inoltre dopo un'annata intensa su strada ha affrontato anche l'inverno del ciclocross ad alti livelli (non a caso ha partecipato anche al mondiale) e può darsi che tutto l'insieme delle cose possa aver portato qualche scompenso, di più non saprei dire.

P.S.: leggevo nel thread di presentazione che segui il femminile, per cui quando puoi intervieni pure qui. Più siamo a discutere e meglio è ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 466
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda thepirate87 » venerdì 11 luglio 2014, 9:03

Ciao a tutti ragazzi, domani è il grande giorno della tappa di San Domenico, e per avvicinarci al meglio divertendoci (e pubblicizzandola), io e il mio gruppo di amici (le famose "zampine orna", chiedete alle cicliste se ci conoscono ;) ) abbiamo realizzato questo video-parodia delle ricognizioni di tappa di Davide Cassani, per la tappa Verbania-San Domenico. Speriamo vi piaccia e vi faccia far due risate, attendo commenti. Nel video ovviamente abbiamo avuto la partecipazione attiva dell'Elisa e anche di Chloe Hosking, oltre a svariati altri ospiti. Buona visione e forza Elisa, domani saremo la!

https://www.youtube.com/watch?v=D0lg8vhODiE

P.s. Questo invece il primo video che avevamo realizzato io l'elisa e i registi Giulio e Cecco, sempre ironico e divertente (short arm lo sa) :D
https://www.youtube.com/watch?v=ceuZCmcZfZM


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

34x27
Messaggi: 2042
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda 34x27 » venerdì 11 luglio 2014, 11:20

AHAH molto divertente! Bravi.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Alanford » venerdì 11 luglio 2014, 15:47

La Vos ha portato il suo vantaggio su Elisa, oltre il minuto....ma sono molto fiducioso per domani.
La Abbott non sarà quella dell'anno scorso, ma su questa salita può far bene; aspetto con curiosità la Hausler; invece la Ferrand Prevot, ho l'impressione che potrebbe pagare qualcosa su salite lunghe e impegnative.


thepirate87 ha scritto:Speriamo vi piaccia e vi faccia far due risate, attendo commenti. Nel video ovviamente abbiamo avuto la partecipazione attiva dell'Elisa e anche di Chloe Hosking, oltre a svariati altri ospiti. Buona visione e forza Elisa, domani saremo la!

https://www.youtube.com/watch?v=D0lg8vhODiE


Bravissimi.... :D :D



PetitBreton
Messaggi: 207
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda PetitBreton » venerdì 11 luglio 2014, 21:24

Abruzzese ha scritto:
Si sa che un po' di settimane fa (non so di preciso quando) ha avuto dei problemi fisici, non so di quale entità ma deve essere stato comunque un qualcosa di non banale, dal momento che di corse prima del Giro non ne ha finite (è stato il caso del Trentino e dell'italiano) oppure non ne ha disputate affatto. Chiaro che la condizione con cui è arrivata all'appuntamento non potesse essere soddisfacente, per cui non resta che vedere come sarà affrontata l'ultima parte di stagione per evitare che quest'annata sia totalmente da dimenticare.
Può anche darsi che le problematiche siano derivate anche ad un livello fisiologico, se si considera che lei fisicamente ha subito una trasformazione radicale rispetto alle annate precedenti, perdendo molto peso tanto da diventare una delle nostre più valide scalatrici. Inoltre dopo un'annata intensa su strada ha affrontato anche l'inverno del ciclocross ad alti livelli (non a caso ha partecipato anche al mondiale) e può darsi che tutto l'insieme delle cose possa aver portato qualche scompenso, di più non saprei dire.

P.S.: leggevo nel thread di presentazione che segui il femminile, per cui quando puoi intervieni pure qui. Più siamo a discutere e meglio è ;)


A proposito di condizioni deficitarie, anche quella di Dalia Muccioli non mi sembra granché... l'anno scorso almeno si era distinta al Giro del Trentino e all'Europeo su strada dopo aver vinto il Tricolore, quest'anno fino ad oggi soltanto prestazioni senza infamia e senza lode. Aspettiamola sulle salite x vederla all'opera e magari ribaltare alcune considerazioni. Brava la juniores Alice Gasparini che ha colto l'argento a crono. :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » venerdì 11 luglio 2014, 21:51

PetitBreton ha scritto:
A proposito di condizioni deficitarie, anche quella di Dalia Muccioli non mi sembra granché... l'anno scorso almeno si era distinta al Giro del Trentino e all'Europeo su strada dopo aver vinto il Tricolore, quest'anno fino ad oggi soltanto prestazioni senza infamia e senza lode. Aspettiamola sulle salite x vederla all'opera e magari ribaltare alcune considerazioni. Brava la juniores Alice Gasparini che ha colto l'argento a crono. :clap:


Ad Alba Adriatica alla partenza mi aveva detto che nella tappa di Santa Maria a Vico era caduta anche lei e quindi poi anche per quello ha accumulato subito un distacco importante, vedremo un po' se prossimamente potrà farci vedere qualcosa di buono. Perché un tricolore rimane ma passato quello bisogna continuare a mulinare se si vuol restare ad alti livelli. Lei è ancora molto giovane e quindi il tempo non le manca di certo.

Quanto alla Gasparini è sicuramente una delle più liete sorprese della stagione juniores (se seguite il punto che faccio saltuariamente l'avevo già segnalata in precedenza) e del suo bel risultato a Nyon ci sarà a breve occasione di parlarne ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda De Avondetappe » venerdì 11 luglio 2014, 22:51

Abruzzese ha scritto:Si sa che un po' di settimane fa (non so di preciso quando) ha avuto dei problemi fisici, non so di quale entità ma deve essere stato comunque un qualcosa di non banale, dal momento che di corse prima del Giro non ne ha finite (è stato il caso del Trentino e dell'italiano) oppure non ne ha disputate affatto. Chiaro che la condizione con cui è arrivata all'appuntamento non potesse essere soddisfacente, per cui non resta che vedere come sarà affrontata l'ultima parte di stagione per evitare che quest'annata sia totalmente da dimenticare.
Può anche darsi che le problematiche siano derivate anche ad un livello fisiologico, se si considera che lei fisicamente ha subito una trasformazione radicale rispetto alle annate precedenti, perdendo molto peso tanto da diventare una delle nostre più valide scalatrici. Inoltre dopo un'annata intensa su strada ha affrontato anche l'inverno del ciclocross ad alti livelli (non a caso ha partecipato anche al mondiale) e può darsi che tutto l'insieme delle cose possa aver portato qualche scompenso, di più non saprei dire.


Ti ringrazio per le informazioni: in effetti mi ero dimenticato che la Cauz si è fatta tutta la stagione del ciclocross e questo come dici tu può aver influito. Tra l'altro mi viene in mente che in una puntata del programma tv "Scratch" di inizio aprile Lucio Rigato aveva fatto intendere che non era contentissimo che la Cauz avesse affrontato anche la stagione del ciclocross...Staremo a vedere. Intanto domani tappa regina al Giro Rosa, speriamo che Elisa si inventi qualcosa di speciale!

P.S.: leggevo nel thread di presentazione che segui il femminile, per cui quando puoi intervieni pure qui. Più siamo a discutere e meglio è ;)


Se devo essere sincero, il motivo principale per cui mi sono iscritto a questo forum è proprio per discutere di ciclismo femminile ;) , visto che nel "mondo reale" faccio ancora un po' fatica a trovare in giro appassionati di ciclismo che seguono anche le ragazze.



Admin
Messaggi: 12166
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Admin » venerdì 11 luglio 2014, 22:57

De Avondetappe (benvenuto!), Rigato può dire quel che vuole, ma se la Cauz sta andando male a luglio per aver fatto il ciclocross a gennaio io sono Amedeo Minghi.

Piuttosto, indagherei su un'altra delle informazioni che ci ha dato Vivian per capire i motivi di una stagione così negativa per la bella e brava Francesca.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » sabato 12 luglio 2014, 3:31

De Avondetappe ha scritto:Ti ringrazio per le informazioni: in effetti mi ero dimenticato che la Cauz si è fatta tutta la stagione del ciclocross e questo come dici tu può aver influito. Tra l'altro mi viene in mente che in una puntata del programma tv "Scratch" di inizio aprile Lucio Rigato aveva fatto intendere che non era contentissimo che la Cauz avesse affrontato anche la stagione del ciclocross...


Come fa notare anche Marco il problema non è il fatto se il ciclocross faccia male o meno. Anzi, se devo essere sincero per come la vedo io questa è una balla che tanti, troppi tra quelli che stanno dentro l'ambiente (soprattutto nel maschile, se vedi ad esempio quanti talenti del fuoristrada sono stati sacrificati) propinano agli atleti, però ognuno è libero di fare il tecnico come meglio crede.
In home page in fondo(oppure se spulci tra le news degli ultimi giorni) trovi l'intervista che ho fatto alla sorelle Paladin, che corrono entrambe proprio nella Top Girls, a Jesi e se noti l'ultima domanda che ho riservato loro è stata proprio sul ciclocross. Come puoi constatare a entrambe dispiace ancora adesso aver lasciato quella disciplina che le piace molto ma qualcuno (che, per inciso, non è Rigato) probabilmente le fece smettere di correre lì già nel passaggio alle juniores.
Francesca per me ha fatto benissimo a continuare l'attività in inverno, perché è anche bello per la gente vedere dei grandi protagonisti del ciclismo su strada andare lì a competere anche nel ciclocross ad alti livelli (e tu penso che immagini facilmente come il bel Giro Rosa disputato lo scorso anno, quando era sul podio virtuale fino ad una tappa dalla conclusione le abbia dato certamente molta più notorietà). Forse magari era meglio prenderla un po' più soft e avere così maggior recupero per l'attività su strada ma ripeto che il punto non è il fatto che sia andata a gareggiare anche lì. Il punto è che forse il fisico può aver presentato il conto dopo un anno in cui ha subito un'evidente trasformazione (una volta ad una gara sentii dire che si allenava anche tantissimo, su percorsi anche abbastanza duri) e quindi può esserci stata una qualche forma di rigetto, se così posso dire. Questa è l'idea che mi sono fatto, perché penso sia evidente che ci sia qualche cosa che non va.

Comunque in conclusione aggiungo anche altre due cose: Rigato può essere che non veda proprio di buon occhio il ciclocross, però di contro ho sempre saputo che cura in maniera particolare le cronometro con le sue ragazze, tanto che diverse le ha portate a vestire la maglia della nazionale in quella specialità e mi par di ricordare che negli anni scorsi abbia avuto anche qualche pistard nelle sue file.
Quanto al ciclocross purtroppo poi c'è anche da dire che la poca visibilità del femminile si riverbera anche lì: penso che conoscerai sicuramente Elena Valentini, ragazza bolzanina che d'inverno veste la casacca della Selle Italia Guerciotti. Ebbene, lei che il Giro d'Italia di cross lo scorso anno l'ha vinto (quindi non una che non faceva risultati, tutt'altro...) a gennaio inoltrato non aveva ancora una squadra per poter gareggiare su strada quest'anno. Fortuna che l'ancora di salvezza le è arrivata dalla Slovenia e difatti sta anche correndo il Giro Rosa. Questo per dire come possono andare le cose troppo spesso nel mondo femminile.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3713
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Abruzzese » sabato 12 luglio 2014, 3:57

Giusto per farsi un'idea, si può constatare ad occhio la differenza:

http://www.pedaletricolore.it/wp-conten ... a-Cauz.jpg

(dalla data si può notare che la foto si riferisce ai campionati italiani di ciclocross del gennaio 2011, quindi 3 anni e mezzo fa)

Questa invece è la foto fatta per la squadra quest'anno:

http://gstopgirls.com/wp-content/upload ... 64x300.jpg


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

holland
Messaggi: 316
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2014, 16:01

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda holland » sabato 12 luglio 2014, 12:05

intanto agli europei la Cecchini si sta giocando la vittoria...fuga a tre 1'25" ai -6.



holland
Messaggi: 316
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2014, 16:01

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda holland » sabato 12 luglio 2014, 12:13

niente 1) Stultiens, NED 2 ) Cecchini 3) Dreville, FRA



Admin
Messaggi: 12166
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggereda Admin » sabato 12 luglio 2014, 13:27



Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali