Ciclismo femminile 2014

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » sabato 12 luglio 2014, 13:36

Un'altro talentino orange in ascesa, Sabrina Stultiens, che guardacaso corre con Marianne Vos alla Rabo-Liv... Una comunque brava Elena Cecchini che era lì a giocarsi la vittoria (anzi a pochi centimetri dalla vittoria) anche se l'errore è senza dubbio molto grave.




Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2732
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 12 luglio 2014, 14:16

Mannaggia Elena, che errore!
Subito dopo l'arrivo, la reazione



PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » sabato 12 luglio 2014, 20:30

Brutta battuta d'arresto per Elisa che perde il podio, mannaggia non ci voleva:( Cmq qualche avvisaglia l'avevo colta nella tappa di San Fior dove non mi sembrava brillantissima in salita, anzi, sembrava faticasse a tenere la ruota della Vos. C'è ancora lo spazio per ribaltare la situazione sul Ghisallo e arrivare al podio anche se rimane difficile. Quelle della Rabo-Liv purtroppo stanno andando davvero troppo forte, sono diventate tutte scalatrici-cronometriste...
Da segnalare il ritiro di Francesca Cauz, giro da dimenticare x lei, speriamo per il finale di stagione di vederla con le prime.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2732
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 12 luglio 2014, 21:32

Rabo Liv per il momento sul podio; spero che Elisa possa fare qualcosa, ma è molto difficile.
Ferrand Prevot è andata più forte di quel che pensavo, per 16 secondi non toglie la maglia alla Vos.....e attenzione a domani, chissà che.... :diavoletto:
Abbott e Pooley, due stili diversi...ma che spettacolo in salita; Emma strepitosa pure oggi.

Fra le italiane, metterei in risalto l'ottima prova di Asja Paladin (classe 94), giunta al traguardo in 13a posizione.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 13 luglio 2014, 2:07

PetitBreton ha scritto:Quelle della Rabo-Liv purtroppo stanno andando davvero troppo forte, sono diventate tutte scalatrici-cronometriste...
Oddio, detta così sembra far passare un messaggio sgradevole per chi legge (e magari non s'intende di femminile). Il fatto è che alcuni dei migliori talenti in assoluto del panorama femminile mondiale si sono ritrovati a correre assieme proprio nella squadra in cui c'è la migliore di tutte, ovvero la Vos. Poi lo si è detto anche in passato che per assecondare Marianne non sempre hanno potuto avere i loro spazi. Però sia la Ferrand-Prevot, di cui avevo già parlato diffusamente, che Anna Van Der Breggen erano già prima atlete fortissime, che avevano un curriculum importante sia dalle categorie giovanili.
Non so se il messaggio che volevi far passare era un altro ma da come hai scritto sembra che queste ragazze fossero atlete di medio-basso livello e siano diventate delle campionesse di colpo dalla sera alla mattina.
Se ti riferisci alla Van Vleuten è andata a periodi, ricordo negli scorsi anni momenti in cui andava fortissimo (specie nelle prove di Coppa del Mondo) ad altri in cui non rendeva in quel modo (lei sì che esplose un po' tardi ma prima giocava a pallone). La Niewiadoma invece è una delle più giovani che hanno ed aveva già fatto vedere qualcosa d'interessante.
Purtroppo per le avversarie quest'anno questo mix esplosivo si è concentrato solamente in una squadra e i risultati sono sotto gli occhi di tutti.


Piuttosto io faccio notare una cosa: vedevo fare discorsi in questi giorni circa la Vos e il suo modo di correre "da cannibale", lasciando pochissimo alle avversarie. A mio avviso il motivo, esattamente come lo scorso anno dove finì per pagare pesantemente dazio, è stato quello di dover arrivare a queste ultime due tappe col maggior vantaggio possibile nei confronti delle avversarie e per farlo la maniera più semplice per ottenerlo era fare incetta di vittorie (e quindi di abbuoni) ad ogni occasione possibile e immaginabile. Non avesse fatto così ieri a San Domenico la sua maglia rosa l'avrebbe bella che persa.
Semmai poi torniamo al discorso iniziale, ossia che le più forti contendenti di Marianne si sono rivelate essere proprio le sue stesse compagne di squadra ed ora, con il solo Ghisallo da scalare, ho sincera curiosità di vedere come andrà a finire con Pauline distante solo 16". Se Marianne dovesse accusare un momento di cedimento e sfilarsi, fermeranno la biondina francese o la lasceranno davanti, con concreta possibilità di sfilare il Giro alla fuoriclasse proprio nell'ultima tappa?
Personalmente succedesse una cosa simile (a meno che la Vos non incontri proprio una giornata nerissima e non andare su neanche a spinta, ma dubito) io credo che possano esserci serie ripercussioni in seno alla squadra e l'ambiente idilliaco del dream team (che poi non è detto che non ci siano problemi già ora, noi non possiamo saperlo...però si sono viste tappe dove si sono tolti anche abbuoni a Marianne sul traguardo che potevano far comodo, per dire) svanirebbe immediatamente.
Ultima modifica di Abruzzese il domenica 13 luglio 2014, 3:02, modificato 1 volta in totale.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 13 luglio 2014, 2:23

Alanford ha scritto: Abbott e Pooley, due stili diversi...ma che spettacolo in salita; Emma strepitosa pure oggi.

Fra le italiane, metterei in risalto l'ottima prova di Asja Paladin (classe 94), giunta al traguardo in 13a posizione.
Prendo queste due considerazioni per aggiungere due cose: la Pooley ha trovato come sempre il modo di dare spettacolo alla sua maniera in questo Giro e sinceramente è stato un peccato vederla andare fuori classifica fin da subito. Una come lei sa trovare il modo di far saltare il banco e sarebbe stato bello poterla vedere lottare almeno per un posto sul podio. Poi magari nella tappa di San Fior non le avrebbero concesso magari quel vantaggio fin dalla fuga del mattino, visto che ormai non costituiva più pericolo per le primissime ma comunque io penso che l'avremmo comunque vista davanti.

Riguardo Asja Paladin la sua prestazione è stata davvero molto incoraggiante e qui apro una parentesi per citare un po' il suo percorso ciclistico che per certe cose è stato affine a quello avuto ad esempio da Francesca Cauz ma per altre cose il suo sviluppo è avvenuto in maniera diversa. L'affinità sta nel fatto che anche lei (assieme a sua sorella Soraya, di un anno più grande) come ho ricordato ieri ha praticato il ciclocross fin dai primi anni, vincendo anche titoli italiani e mettendosi comunque in mostra nelle principali gare nazionali sugli sterrati. Purtroppo però al termine della categoria Allieve non ha più praticato questo tipo di attività (sia a lei che a Soraya sarebbe piaciuto molto continuare) e si è concentrata unicamente sulla strada. A livello fisico però lei era già abbastanza magra, nel senso che aveva già uno spiccato fisico da scalatrice e difatti nelle corse juniores un po' più dure, quando la strada s'inerpicava lei era quasi sempre protagonista.
Quello che voglio dire è che lei ha seguito un percorso più lineare, a differenza della Cauz che è diventata l'atleta che abbiamo ammirato lo scorso anno dopo una drastica riduzione di peso che ovviamente non poteva che dare benefici (del resto anche Bradley Wiggins tra gli uomini non sarebbe mai potuto diventare corridore in grado di fare classifica al Tour senza perdere una buona decina di chili).
C'è però da dire purtroppo che le scalatrici pure, per come la vedo io, nel nostro Paese continuano ad essere la categoria più penalizzata, soprattutto per il fatto che in Italia non vi sono molte corse e non tutte hanno salite lunghe e impegnative. Ne viene da sè che è molto più facile tirar fuori potenziali ottime passiste e velociste (anche per la continua attività su pista con cui Salvoldi in nazionale porta avanti promiscuamente il lavoro su strada) che scalatrici in grado di dire la propria su determinati tracciati. Non a caso, se tralasciamo la Cauz dello scorso anno di cui abbiamo ampiamente parlato, negli ultimi anni l'unica atleta, tra le più giovani, in grado di essere competitiva in maniera costante su certi percorsi e di poter lottare per un posto sul podio in una grande corsa a tappe è stata Elisa Longo Borghini. Tralasciando chi ha avuto problemi fisici che ne hanno limitato il rendimento, Rossella Ratto deve ancora dimostrare di poter essere competitiva in tutto l'arco di un Giro (parlo per entrare nelle prime 5) e in questa stagione ha dovuto sacrificarlo per l'Europeo (ammesso poi che voglia essere atleta da corse a tappe, visto che con le sue caratteristiche potrebbe fare molto bene anche nelle corse in linea) e così ci si è dovuti affidare sovente alle buone prestazioni dell'ormai rodata Tatiana Guderzo (quest'anno giunta al Giro in condizione precaria) e a Fabiana Luperini che però ormai ha l'età che ha.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 13 luglio 2014, 8:27

Mi piacerebbe vincesse la treccia bionda della PFP il Giro Rosa, 16" non sono tanti da recuperare però il Ghisallo forse non è la salita adatta perché va su a scalini. L'ho fatto molte volte in bici ed è durissimo nella prima parte (ci sono punte anche al 14%), poi c'é una parte centrale di pianura e addirittura qualche tratto in discesa (due chilometri) che potrebbe favorire Marianne, prima degli ultimi due-tre chilometri di nuovo duri. Una vittoria di PFP potrebbe anche secondo me spezzare quell'armonia perfetta presente in casa Rabo. Riguardo al fatto che la Rabo stia andando davvero forte non era un messaggio sgradevole né un'allusione al doping, era semplicemente riportare un dato di fatto. Pensavo che nelle salite lunghe e impegnative PFP E AVDB avrebbero pagato dazio invece cio' non è successo. Un peccato per Elisa che secondo me sta andando piu' piano rispetto all'anno scorso infatti lei stessa aveva dichiarato recentemente che non aveva ancora trovato le giuste sensazioni. E' cmq una ragazza che ha molta grinta, va molto bene dappertutto (tranne lo sprint) ma non eccelle, gli manca ancora qualcosa. Il tempo è comq nettamente dalla sua parte e puo' migliorare ancora. Staremo a vedere cosa succederà oggi e se Elisa potrà sorprenderci all'ultimo.
Volevo chiedere agli esperti del forum (in primis Abruzzese) come giudicate la prestazione di ELB ieri in salita e il fatto sia arrivata dietro ad atlete come Guarnier, Van Vleuten e Riabchenko, non propriamente dei fulmini di guerra quando la strada sale.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2732
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » domenica 13 luglio 2014, 11:19

Intanto Sofia Bertizzolo è campionessa europea juniores :clap:



De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » domenica 13 luglio 2014, 12:21

Mi sono letto con calma (ieri non ho avuto tempo perché ero a San Domenico) gli interventi degli esperti del forum sulla condizione di Francesca Cauz: in sostanza mi sembra di capire che la causa principale (se non l'unica) della stagione fin qui negativa è quella di essere dimagrita moltissimo lo scorso anno e il suo fisico può non aver retto...Comunque, se anche questa stagione dovesse continuare così non c'è da disperarsi, alla fine parliamo di una ragazza che non ha ancora compiuto 22 anni, tempo per tornare ai livelli della scorsa stagione ne ha, come per fortuna molte altre cicliste italiane.
Per tornare alla tappa di ieri che ho avuto la fortuna di vedere dal vivo, devo dire che anche a me è dispiaciuto vedere Elisa un po' staccata, ma ieri la salita ha fatto male a molte (inclusa la Vos che raramente l'ho vista così sui pedali). All'arrivo alcune ragazze erano veramente stravolte, una su tutte Alice Arzuffi. Alla fine mi sono consolato con la prestazione della bravissima Asja Paladin (complimenti a lei e alla redazione di Cicloweb che l'aveva inserita tra le atlete da tenere d'occhio). :clap:



thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » domenica 13 luglio 2014, 12:29

Bellissima giornata ieri a San Domenico (non sto parlando del clima ovviamente :) ) Eravamo tutti li per Elisa in primis, poi per sostenere tutte le altre amiche delle "Zampine", che ormai sono veramente tante.
Naturalmente il sogno (e per me la concreta speranza) era veder apparire la Ely per prima al nostro tornante. Non è andata così, ma non sono d'accordo con chi si dice deluso dalla sua prestazione: è stata l'unica a tenere vivo il giro contro le Rabo Girl, l'unica a lottare su ogni traguardo. Ieri non è andata forte come ci si aspettava(e come si aspettava soprattutto lei), ma è nettamente l'italiana più forte e credo che ormai sia tra le prime tre al mondo. Anche in salita, vale molto di più di quello che si è visto ieri, e presto lo si vedrà. Probabilmente è vero che non va forte come l'anno scorso, ma non è immediato tornare a quei livelli dopo l'infortunio che ha avuto. Personalmente sono ancora convinto che l'anno scorso il giro lo avrebbe vinto, o al massimo sarebbe arrivata seconda. Vedrete che i tempi per il Giro sono quasi maturi, tempo al tempo, intanto ci darà grandissime soddisfazioni, ne sono sicuro.

Andando oltre l'aspetto tecnico (condivido parecchie vostre considerazioni su questo, volevo aggiungere qualche nota di colore: la Pooley, simpaticissima e disponibilissima, che dopo la meritata vittoria, andate via tutte, si è fermata per fare due battute con noi e per ricevere in regalo la nostra maglietta. Quando le ho augurato di rivederla vincente a San Domenico l'anno prossimo, mi ha detto che non ci sarà, che questo sarà il suo ultimo anno: abbiam cercato di convincerla che merita almeno ancora una stagione e un giro con maggior fortuna, ci ha lasciato con un "maybe"...speriamo. Poi è andata via felice saltellando letteralmente come una bambina. Speriamo davvero che ci regali ancora qualche impresa.
P.s. Anche mamma Pooley simpaticissima, ci ha chiesto in prestito la vernice per fare una scritta sulla strada per la sua emma, e poi non finiva più di ringraziarci.

Splendide tante altre ragazze che si sono fermate con noi, che ci hanno salutato col nostro ormai famoso simbolo mentre le incitavamo o rincorrevamo in salita.
Menzione d'onore per Giorgia Bronzini e Chloe Hosking: con la Chloe avevamo concordato che le avrei passato una birra mentre ci passava in salita... beh, questo è il divertentissimo risultato https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =photo_tag
https://www.facebook.com/photo.php?v=10 ... =2&theater

La Giorgia invece ci ha visto, ci ha riconosciuto, ha visto che avevamo delle birre e ha fatto segno di passarne una anche a lei: l'ho rincorsa e passata, poi ho continuato a correre per recuperare la lattina pensando che volesse darla indietro per non averla tra le mani(come altre ragazze facevano)... a un certo punto dopo una sorsata si gira e mi fa: "perchè la vuoi indietro?" :D


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

34x27
Messaggi: 2307
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da 34x27 » domenica 13 luglio 2014, 12:37

thepirate87 ha scritto: Menzione d'onore per Giorgia Bronzini e Chloe Hosking: con la Chloe avevamo concordato che le avrei passato una birra mentre ci passava in salita... beh, questo è il divertentissimo risultato https://www.facebook.com/photo.php?fbid ... =photo_tag
https://www.facebook.com/photo.php?v=10 ... =2&theater
Solo io non vedo nulla? :(

ps: grande Bronzini!



thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » domenica 13 luglio 2014, 12:40

De avondetappe, leggo solo ora il tuo ultimo messaggio. Dov'eri piazzato ieri? noi eravam all'ultimo tornante, diciamo che ci si notava :D


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » domenica 13 luglio 2014, 12:51

Ai meno 25 dal traguardo con mamma e papà :) Ieri mattina siamo arrivati un po' presto. Eri tu uno di quelli che stava scrivendo sulla strada all'inizio della salita? (se sì, mio papà era il signore sulla Yaris che si è fermato e si è detto dispiaciuto di rovinare la scritta, poi tu o un tuo amico ha detto di non preoccuparsi e di passare). In ogni caso mi sembra di capire che eravate il gruppo che ha lanciato gli adesivi a Elisa sul podio, giusto?



thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » domenica 13 luglio 2014, 12:56

De Avondetappe ha scritto:Ai meno 25 dal traguardo con mamma e papà :) Ieri mattina siamo arrivati un po' presto. Eri tu uno di quelli che stava scrivendo sulla strada all'inizio della salita? (se sì, mio papà era il signore sulla Yaris che si è fermato e si è detto dispiaciuto di rovinare la scritta, poi tu o un tuo amico ha detto di non preoccuparsi e di passare). In ogni caso mi sembra di capire che eravate il gruppo che ha lanciato gli adesivi a Elisa sul podio, giusto?
Ahahah esatto, eravamo noi che abbiam lanciato adesivi e regalato la maglia alla Ely, musa zampiniana :D Si quelli con la vernice rosa eran gli altri miei amici, io son andato su in bicicletta quindi li precedevo. Alla prossima corsa ci vedremo magari, noi Zampine Ornavassesi sempre presenti per la Ely :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » domenica 13 luglio 2014, 18:32

thepirate87 ha scritto: Ahahah esatto, eravamo noi che abbiam lanciato adesivi e regalato la maglia alla Ely, musa zampiniana :D Si quelli con la vernice rosa eran gli altri miei amici, io son andato su in bicicletta quindi li precedevo. Alla prossima corsa ci vedremo magari, noi Zampine Ornavassesi sempre presenti per la Ely :)
Ok! :) Intanto ho visto il video della ricognizione "stile Cassani" che avete fatto con Chloe ed Elisa che l'altra sera non avevo guardato. Molto bravi! Che ridere il Mergozzemberg! :D



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 13 luglio 2014, 19:41

PetitBreton ha scritto: Volevo chiedere agli esperti del forum (in primis Abruzzese) come giudicate la prestazione di ELB ieri in salita e il fatto sia arrivata dietro ad atlete come Guarnier, Van Vleuten e Riabchenko, non propriamente dei fulmini di guerra quando la strada sale.
Mah sai, alla fine quando capitano momenti di appannamento puoi essere forte quanto vuoi ma se sei in difficoltà può superarti chiunque in quei frangenti lì. Si è visto anche con la Vos che in quei 3 chilometri finali stava vedendo letteralmente le streghe. Io ti posso dire questo a livello generale: Elisa ha disputato un ottimo Giro nel complesso, difatti l'abbiamo sempre vista pronta nel controllare la Vos nelle prime giornate e non credo neppure che la prestazione di ieri sia da ricondurre ad un sentire troppo la pressione del dover correre sulle sue strade, davanti alla sua gente oppure al voler strafare (ho visto solo un momento in cui si era portata in testa al drappello ma, per dire, non si è finita facendo scatti e controscatti). Più realisticamente io penso una cosa: se ricordate lei era stata costretta a ritirarsi dall'Emakumeen Bira a metà giugno perché non stava affatto bene (forte raffreddore ed anche una sorta di bronchite se ben ricordo) e naturalmente quando ti stai avvicinando all'appuntamento più importante della stagione ogni contrattempo può essere da intralcio, magari quelle giornate lì che è stata costretta a perdere potevano servirle a rifinire meglio la sua preparazione per il Giro, dato che poi le stesse grandi protagoniste le abbiamo ritrovate proprio sulle nostre strade.
Inoltre lei a differenza di altre possiede anche caratteristiche da passista, se si nota fisicamente è diversa rispetto anche alla Ferrand-Prevot che oggi notavo ancor meglio dalle inquadrature esser davvero molto tirata (non so quanto è scesa anche lei di peso, non una cosa esagerata sicuramente, ma di certo si vede che è molto più brillante quando la strada sale) e quindi in quei momenti lì dove c'erano all'opera scalatrici pure può aver pagato qualcosa in termini di ritmo. In ogni modo lei è stata onestissima con sè stessa ed ha detto che più di questo non poteva fare e comunque io penso che vada benissimo così. C'è ancora tanto tempo per riprovarci e tentare finalmente l'assalto a quella maglia ;-).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 13 luglio 2014, 19:48

Alanford ha scritto:Intanto Sofia Bertizzolo è campionessa europea juniores :clap:
Assolutamente, il circuito le si adattava ed è stata bravissima. Come la Cecchini nel 2009 al primo anno è riuscita a vincere sia l'Europeo che l'Italiano. Continua a seguirla perché oltre ad essere molto brava mi ha fatto anche un'ottima impressione a livello umano quando ho avuto occasione d'incontrarla. ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 13 luglio 2014, 19:55

Tornando al Giro Rosa alla fine l'ultima tappa non ha regalato sorprese ed anche l'atteggiamento della Ferrand-Prevot sul Ghisallo, in cui ha letteralmente sbarrato la strada nel vero senso della parola alla Abbott è stato eloquente. Rabo che quindi ha occupato l'intero podio, così come successe nel 1999 con l'Alfa Lum che si aggiudicò la gara con Joanne Somarriba e piazzò sui due restanti gradini del podio Svetlana Bubnenkova e Daniela Veronesi (queste ultime entrambe ancora in attività, anche se la Veronesi da qualche stagione si è dedicata con profitto alla MTB, dove quest'anno ha vinto anche l'italiano Marathon).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

trader
Messaggi: 1408
Iscritto il: giovedì 10 maggio 2012, 13:21

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da trader » domenica 13 luglio 2014, 22:07

Ho visto la replica e per quanto mi riguarda è stato abbastanza vergognoso il modo in cui sbarravano la strada alla Abbot...di sportivo quel comportamento non aveva niente...posso capire giocare di astuzia ma oggi per me hanno esagerato e nessun giudice di corsa è intervenuto!!



PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 13 luglio 2014, 22:32

Concordo anch'io che ELB ha ancora margini di crescita, forse però non vorrei che quest'anno i miglioramenti a crono le abbiano tolto qualcosa in salita... Sono d'accordo anche che la bronchite presa in Spagna possa aver rallentato la sua preparazione in vista del Giro Rosa, che cmq ha onorato al meglio, ha corso da protagonista e una top 5 non è assolutamente male. Un applauso penso sia lo stesso doveroso, :clap: come per la straordinaria Vos al suo terzo Giro e l'immensa Pooley. Adesso la aspettiamo nei prossimi appuntamenti fiduciosi.
Come aspetto fiducioso anche il vostro PAGELLONE finale.
E un applauso va anche a Sofia Bertizzolo nuova Campionessa Europea juniores. :clap:



Avatar utente
Short Arm
Messaggi: 617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:44
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Short Arm » lunedì 14 luglio 2014, 14:17

trader ha scritto:Ho visto la replica e per quanto mi riguarda è stato abbastanza vergognoso il modo in cui sbarravano la strada alla Abbot...di sportivo quel comportamento non aveva niente...posso capire giocare di astuzia ma oggi per me hanno esagerato e nessun giudice di corsa è intervenuto!!
Assolutamente, comportamento vergognoso.
A memoria, non mi viene in mente un episodio così platealmente scorretto.
Spiace dirlo ma Vos, Ferrand-Prévot e Van der Breggen sono state semplicemente disgustose.


Francesco Sulas - Cicloweb.it

PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » lunedì 14 luglio 2014, 20:32

Short Arm ha scritto:
trader ha scritto:Ho visto la replica e per quanto mi riguarda è stato abbastanza vergognoso il modo in cui sbarravano la strada alla Abbot...di sportivo quel comportamento non aveva niente...posso capire giocare di astuzia ma oggi per me hanno esagerato e nessun giudice di corsa è intervenuto!!
Assolutamente, comportamento vergognoso.
A memoria, non mi viene in mente un episodio così platealmente scorretto.
Spiace dirlo ma Vos, Ferrand-Prévot e Van der Breggen sono state semplicemente disgustose.
Mi spiace dirlo ma le Rabo-girls perdono un sacco di punti. Non me lo sarei mai aspettato un comportamento così antisportivo, ma fai la tua corsa no?? :no: Non so se la Mara avesse le gambe per andar via ma è stato una tale tristezza vedere un simile ostruzionismo. Concordo con Trader e Short-Arm, non sanno neanche dov'è di casa il fair-play. Già chi vince sempre risulta antipatico poi se è anche poco sportivo...

P.s. Bella bella la Marion Rousse. :D



thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » lunedì 14 luglio 2014, 23:49

Non ho visto la tappa e l'episodio incriminato, quali rabobank sono state di preciso?
Su Marion Rousse... ne parlavamo un paio di stagioni fa su questo forum delle sue grandissime qualità :D :clap: :D


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Short Arm
Messaggi: 617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:44
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Short Arm » martedì 15 luglio 2014, 1:54

thepirate87 ha scritto:Non ho visto la tappa e l'episodio incriminato, quali rabobank sono state di preciso?
Le prime tre della GC.

Appena iniziata la scrematura sul Ghisallo restano davanti le solite (mi pare le stesse di San Domenico, ma non ha importanza).
Poi Pooley inizia a scalpitare e Abbott vuole andarle dietro, si vede lontano un miglio.
Problema: mentre Pooley è abbastanza indietro in classifica, Mara si trova a soli 22" dal 3° posto di Anna Van der Breggen...

Restano così Pooley, che allunga, quindi Abbott, PFP, AVDB e Vos che sta sempre a ruota di Mara.
Ad ogni allungo di Mara, PFP si mette in testa al quartetto sbarrandole la strada e AVDB le chiude altre vie di uscita (in diversi tornanti portandola all'esterno).
La cosa scandalosa è che non si tratta di un episodio, ma di un trattamento sistematico, evidentemente ben studiato, per non far uscire da questa vera e propria gabbia la Abbott e conservare il 3° posto.
La manfrina va avanti per tutta la parte dura della salita, poi nel tratto di recupero Mara si mette giustamente l'animo in pace.

Un esempio tratto dalla sintesi per farti capire come le tre Rabo hanno affrontato tutta la salita: https://pbs.twimg.com/tweet_video/BsdoNz1CQAIfxKc.mp4
PetitBreton ha scritto:Già chi vince sempre risulta antipatico poi se è anche poco sportivo...
Petit, non ne faccio una questione di vincere sempre, te lo assicuro.
La Vos, come sappiamo, è un'atleta della madonna, ha una squadra assurda, fortissima (e PFP avrebbe tranquillamente preso la rosa, meritatamente, se solo avesse corso con un'altra casacca).

L'ho sempre trovata e percepita come abbastanza leale - ma non per questo una che in volata ti dice "prego, si accomodi" - quindi mi ha deluso particolarmente domenica. Certo più di AVDB e soprattutto di PFP, che mi pare un po' troppo furbetta, anche quando invece di far vincere le compagne vince lei (1a tappa dell'Emakumeen Bira, AVDB esulta, a lei scappa un colpo di pedale...). O quando, se c'è un oro europeo di MTB da giocarsi con Jolanda Neff (altra Rabo Liv), non si fa problemi a cambiare direzione nella volata, buttandola a terra, finendo giù pure lei, rialzandosi per prima e vincendo.

Se sul Ghisallo alla Vos non fosse piaciuto l'atteggiamento di PFP ed AVDB nei confronti della Abbott le avrebbe fermate alla prima curva. Non l'ha fatto.


Francesco Sulas - Cicloweb.it

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 15 luglio 2014, 4:33

Segnalo intanto una curiosità: nella formazione della Specialized-Lululemon che ieri ha preso il via nel Giro di Turingia (con vittoria proprio della campionessa tedesca Lisa Brennauer nel prologo) figurano sia Evelyn Stevens che Trixi Worrack. Ciò significa che, avendo entrambe partecipato al Giro Rosa portandolo regolarmente a termine, se domenica prossima dovessero concludere anche l'ultima frazione della gara a tappe tedesca completerebbero ben 17 giorni filati di corsa distribuiti tra Italia e Germania ;) .


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2732
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » martedì 15 luglio 2014, 11:14

Abruzzese ha scritto:Segnalo intanto una curiosità: nella formazione della Specialized-Lululemon che ieri ha preso il via nel Giro di Turingia (con vittoria proprio della campionessa tedesca Lisa Brennauer nel prologo) figurano sia Evelyn Stevens che Trixi Worrack. Ciò significa che, avendo entrambe partecipato al Giro Rosa portandolo regolarmente a termine, se domenica prossima dovessero concludere anche l'ultima frazione della gara a tappe tedesca completerebbero ben 17 giorni filati di corsa distribuiti tra Italia e Germania ;) .
Per fortuna ci sono loro due, altrimenti la start list, di questa bella corsa, sarebbe stata ancora più povera (Armitstead, Brennauer e pochissimo altro).
Ci vuole proprio un genio, per far partire il Thüringen Rundfahrt, il giorno dopo la fine del Giro Rosa :o



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » martedì 15 luglio 2014, 13:44

E soprattutto per spostarlo volontariamente a queste nuove date visto che prima c'era una settimana di stacco :D



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 15 luglio 2014, 20:33

Intanto eccovi i resoconti delle gare Europee. Come abbiamo già ricordato per l'Italia c'è stato il bellissimo oro di Sofia Bertizzolo che ha riscattato l'amarezza per quello sfumato di Elena Cecchini. Inoltre c'è stata anche la bella medaglia d'argento di Alice Gasparini nella cronometro delle juniores.

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/07 ... i-titoli-j

http://www.cicloweb.it/articolo/2014/07 ... da-anche-a


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » martedì 15 luglio 2014, 21:22

Alanford ha scritto: Ci vuole proprio un genio, per far partire il Thüringen Rundfahrt, il giorno dopo la fine del Giro Rosa :o
Come se il calendario delle corse femminili fosse affollato di appuntamenti! :muro:



Avatar utente
Short Arm
Messaggi: 617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:44
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Short Arm » mercoledì 16 luglio 2014, 22:05

Mentre il Thüringen procede nel più totale (e forse anche un po' meritato) anonimato, in Bretagna il prologo del Tour va ad una vecchia (ma non vecchissima, devo dire) conoscenza... :D

http://www.cicloweb.it/news/2014/07/16/ ... ito-leader


Francesco Sulas - Cicloweb.it

De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » mercoledì 16 luglio 2014, 22:08

Grandissima Elisa, a crono è diventata proprio brava!



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 18 luglio 2014, 19:57

Il livello sarà quello che è, ma al 15° giorno di gara consecutivo Evelyn Stevens fa tappa e maglia :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 19 luglio 2014, 20:51

E oggi tanto per gradire Elisa le ha lasciate tutte sul posto, andandosi a prendere pure la maglia di leader ;)

http://www.cicloweb.it/news/2014/07/19/ ... etagne-e-c


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 20 luglio 2014, 19:05

Grande Elisa regina di Bretagna!! :clap:



thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » lunedì 21 luglio 2014, 14:37

Se lo meritava un successo del genere dopo il Giro, grande Ely!
Qualcuno ha notizie precise su come sarà il mondiale? le altimetrie che ho trovato non mi sembravano affidabilissssime

Se fossero veritiere, non mi sembra proprio facile come lo dipingevano, anche se meno duro di firenze.
Attualmente la mia formazione sarebbe: Longo Borghini, Bronzini, Cecchini, Scandolara, Zorzi, Ratto, Berlato, Fiori.
Con spazio per altri innesti ovviamenti, se gente come Cauz o Guderzo trovano la condizione


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2732
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » lunedì 21 luglio 2014, 15:12

thepirate87 ha scritto:Attualmente la mia formazione sarebbe: Longo Borghini, Bronzini, Cecchini, Scandolara, Zorzi, Ratto, Berlato, Fiori.
Con spazio per altri innesti ovviamenti, se gente come Cauz o Guderzo trovano la condizione
Siamo già a far le formazioni per il Mondiale? :D
In ogni caso, attualmente, concordo sulla tua formazione, cambierei solo la Fiori con la Guarischi.

Elisa bella vittoria, lei e la Cordon hanno dominato il Bretagne.

Domenica assisteremo ad un fatto storico, una corsa femminile (escluso il Mondiale) trasmessa in diretta in vari paesi del mondo.
Anche la Rai si collegherà alle 13.00 su Raisport2 (parola di Severini)....e questo si che è un avvenimento storico :diavoletto:
Immagine
Sarà solo un primo passo e mi auguro che non resti un episodio fine a se stesso, ma credo che i tempi stiano maturando.....lo spero!



thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » lunedì 21 luglio 2014, 16:10

Alanford ha scritto:
Siamo già a far le formazioni per il Mondiale? :D
In ogni caso, attualmente, concordo sulla tua formazione, cambierei solo la Fiori con la Guarischi.

Elisa bella vittoria, lei e la Cordon hanno dominato il Bretagne.

Domenica assisteremo ad un fatto storico, una corsa femminile (escluso il Mondiale) trasmessa in diretta in vari paesi del mondo.
Anche la Rai si collegherà alle 13.00 su Raisport2 (parola di Severini)....e questo si che è un avvenimento storico :diavoletto:
Immagine
Sarà solo un primo passo e mi auguro che non resti un episodio fine a se stesso, ma credo che i tempi stiano maturando.....lo spero!
Ahahah hai ragione, è un pò presto, ma siamo in un periodo senza corse di grosso richiamo (tour e coppe del mondo a parte), volevo vivacizzare un pò :D
Domenica è una grande occasione di visibilità che spero venga sfruttata al meglio... basta che commentino comunque pancani-martinello e non sgarbozza-severini :D


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 21 luglio 2014, 17:20

La Fiori s'è appena rotta una clavicola al Tour de Bretagne, non so se potrebbe riuscire a recuperare bene per un Mondiale



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 21 luglio 2014, 18:13

thepirate87 ha scritto:Se lo meritava un successo del genere dopo il Giro, grande Ely!
Qualcuno ha notizie precise su come sarà il mondiale? le altimetrie che ho trovato non mi sembravano affidabilissssime

Se fossero veritiere, non mi sembra proprio facile come lo dipingevano, anche se meno duro di firenze.
Attualmente la mia formazione sarebbe: Longo Borghini, Bronzini, Cecchini, Scandolara, Zorzi, Ratto, Berlato, Fiori.
Con spazio per altri innesti ovviamenti, se gente come Cauz o Guderzo trovano la condizione
Come ha ricordato Seb purtroppo la vedo ardua per la simpatica Jenny, per il resto io credo che ci si debba preparare a tutto, nel senso che se nasce un'azione pericolosa (dove ti puoi trovare le varie Vos, Van Der Breggen, Johansson, Ferrand-Prevot) bisogna esserci, tuttavia ad oggi per una come Elisa la vedrei dura, secondo me per vincere dovrebbe inventarsi un numero come quello della Bastianelli nel 2007 a Stoccarda, però vedremo.
Faccio comunque notare come anche recentemente, se si è prestato attenzione alle dichiarazioni della Bronzini, ha fatto capire che lei al mondiale nel momento clou vuole essere assolutamente della partita e difatti mi è parso di leggere cose come "correrò in modo diverso". Se ci si è fatto caso poi anche al Giro Rosa l'abbiamo vista anche andare in fuga da lontano in tappe non proprio da velociste, segno che vuole iniziare a provare a fare un certo tipo di corsa.
Ad oggi comunque, visto anche il risultato dell'Europeo, vedrei benissimo ancora la Cecchini per un percorso come quello del mondiale ed anche la Ratto secondo me potrebbe dire certamente la sua. Comunque vedremo meglio più avanti.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

thepirate87
Messaggi: 469
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da thepirate87 » martedì 22 luglio 2014, 9:53

Cavolo me l'ero perso l'infortunio della Fiori. Molto sfortunata questa ragazza, l'anno scorso ha fatto probabilmente la sua miglior stagione e in salita andava forte come mai prima, poi un infortunio le ha fatto perdere i mondiali che avrebbe strameritato.
Quest'anno tra italiano e giro l'avevo vista in crescita, proprio un peccato.
Ora sto seguendo con curiosità le due "paladine", sembrano poter diventare delle ottime atlete, vedremo.

Eh per l'Elisa il problema è che deve sempre arrivare da sola (o quasi), ma potrebbe avere la forza di farlo secondo me. Specie con una Bronzini a guardarle le spalle, non ho dubbi che Giorgia si preparerà al meglio e saprà stare davanti, ormai è più di una velocista, l'anno dimostrato anche le gare di coppa del mondo di quest'anno.
In più c'è la cecchini... rimarrà una questione Italia-Olanda anche quest'anno, con solo Armirstead e Johansson a potersi inserire. Vedremo, in effetti è presto :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

alx89
Messaggi: 55
Iscritto il: mercoledì 16 luglio 2014, 17:23

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da alx89 » venerdì 25 luglio 2014, 10:02

Come prima cosa ciao a tutti, dato che è la prima volta che scrivo su questo form...

Per i mondiali vorrei ricordare una certa Pauline che, se non avesse avuto la Vos in squadra, avrebbe probabilmente vinto il Giro quest'anno...
In piu' ha anche una compagna valida come la Cordon in squadra...

Dalle descrizioni che ho sentito del mondiale, il circuito dovrebbe essere abbastanza impegnativo, probabilmente sulla falsa riga di quello di Varese piu' che di Firenze... poi, secondo me, questo discorso vale piu' x gli uomini che per le donne, basta vedere quello che è successo a Sta Maria a Vico, con quello strappetto ridicolo che a momenti ha fatto + selezione delle ultime 2 tappe...



De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » sabato 26 luglio 2014, 19:59

thepirate87 ha scritto: Domenica è una grande occasione di visibilità che spero venga sfruttata al meglio... basta che commentino comunque pancani-martinello e non sgarbozza-severini :D
Anch'io speravo che commentasse la coppia Pancani-Martinello, invece durante la telecronaca della tappa odierna, lo stesso Martinello ha annunciato che domani La Course sarà commentata da Severini e Sgarbozza :angry:



Avatar utente
Short Arm
Messaggi: 617
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:44
Località: Genova

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Short Arm » sabato 26 luglio 2014, 23:00



Francesco Sulas - Cicloweb.it

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 27 luglio 2014, 4:29

Questa è una bellissima notizia, che impone una riflessione: in un periodo che si trascina ormai da tempo in cui di corse ve ne sono sempre meno ed anche tra gli uomini varie gare che una volta erano classiche particolarmente sentite e con start list assolutamente adeguate, quella di affiancare alla gara maschile quella femminile è una soluzione che può, a mio avviso, essere una grande occasione di rilancio in grado di aiutare entrambi i movimenti. Ecco perché sarebbe anche opportuno per alcuni team maschili aprire anche al femminile, in occasioni simili potrebbe esserci lo spazio per parlare adeguatamente di entrambi.

Nello specifico poi il Giro dell'Emilia avrebbe tutto per diventare una gara di grande rilevanza (collocata in quella data lì consentirebbe di avere subito al via anche la neocampionessa del mondo, senza dover aspettare alcuni mesi per l'inizio della successiva stagione agonistica) e potrebbe diventare una sorta di "Freccia Vallone" italiana, visto che la salita a San Luca è quella che forse più di tutte ricorda il celebre finale di Huy. Comunque sia penso e spero che in futuro potremmo assistere ad altre iniziative interessanti, so per certo che ci sarebbe l'intenzione di affiancare una gara femminile ad un'altra importante gara del calendario maschile italiano, che spero possa concretizzarsi positivamente.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 27 luglio 2014, 4:52

Volevo poi spendere due parole su Sofia Beggin: chi segue abitualmente il punto sulle juniores che pubblichiamo in determinati momenti della stagione avrà già imparato a conoscerla come una delle rivelazioni della categoria, essendo lei una ragazza al primo anno, esattamente come la sua compagna di squadra Sofia Bertizzolo con il quale ha già costituito una coppia affiatatissima.
Bene, la Beggin ha iniziato la stagione molto presto, destreggiandosi nel ciclocross d'inverno e riuscendo anche ad arrivare seconda ai campionati italiani in gennaio. Poi ha iniziato a correre su strada ed è partita subito alla grande conquistando alcune bellissime vittorie e giungendo poi seconda agli italiani di Varese (arrivando proprio assieme alla Bertizzolo). Agli Europei invece è stata sfortunata, con una caduta che le ha impedito di essere protagonista ed ambire anche lì ad un posto sul podio. Ieri invece si è schierata, a sorpresa, al via dei campionati italiani di MTB specialità Eliminator: una specialità che, lo ricordo per chi non è troppo avvezzo al fuoristrada, è stata introdotta da pochi anni e si disputa attraverso circuiti non troppo lunghi ma altamente spettacolari, soprattutto nei centri abitati delle cittadine, sfruttando spettacolari passaggi attraverso scalinate e superamento di ostacoli artificiali disseminati sul percorso (che possono essere ad esempio tronchetti di legno, pietre etc.etc.). Ne deriva da sè quindi che, essendo anche la prova distribuita in tempi brevi, occorrono una grande esplosività e capacità di guida della bici non indifferenti. Sofia prima di ieri non aveva mai partecipato ad una gara simile e, superando brillantemente le varie eliminatorie, è giunta fino alla finale, dove è giunta quarta dietro atlete specialiste di questo genere di gara (vinta, tra l'altro, da Chiara Teocchi che è una delle nostre grandi speranze future per MTB e ciclocross).

Una prestazione che secondo me sottolinea che quando c'è del talento questo può emergere anche in occasioni in cui sulla carta si dovrebbe pagare un evidente gap rispetto ad atleti più portati ed esperti. Tra l'altro nelle scorse stagioni ha praticato anche attività su pista, per cui ha seguito finora un percorso abbastanza completo. Comunque sia è fondamentale affrontare simili esperienze anche con la giusta mentalità, pensando anche al divertimento oltre al lato agonistico. Brave comunque anche quelle società che consentono alle proprie ragazze di poterle affrontare simili esperienze.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Seb » domenica 27 luglio 2014, 10:34

Abruzzese ha scritto:Questa è una bellissima notizia
L'idea è sicuramente bella e fa piacere vedere che qualche organizzatore si muova verso l'abbinamento corsa maschile e corsa femminile, per giudicare la notizia invece aspetterei qualche dettaglio in più sulla corsa perché io al momento più che gioire ho il timore che tutto vada a nascere e finire lì, più o meno come successo per l'Eroica Rosa, e che quindi da cosa positiva si trasformi in una negativa per il movimento visto che se sarà un flop sarà il pretesto per tutti gli altri organizzatori per non proporre corse femminili abbinate con quelle maschili. Per flop ovviamente intanto una partecipazione assai scadente per sia per quantità che per qualità, speriamo che sia una corsa UCI e non una 1.15 altrimenti...



PetitBreton
Messaggi: 225
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da PetitBreton » domenica 27 luglio 2014, 15:09

Certo che regia francese nonché la coppia Sgarbozza/Severini hanno fatto acqua da tutte le parti: continuavano ad annunciare Barbara Guarischi quarta quando i replay immortalavano un'atleta in maglia di campionessa tedesca (Brennauer): la stessa Brennauer scambiata al posto della PFP nel tentativo di fuga della francese in tandem con Charlotte Becker... e via di questo passo: per chi un po' ne mastica di ciclismo femminile gli errori di sovraimpressione sono stati tanti. Quanto alla corsa, è stata altamente spettacolare, speriamo venga riproposta; quanto alla Vos, ho finito aggettivi per descriverla, solo applausi. :clap:



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2732
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da Alanford » domenica 27 luglio 2014, 15:25

PetitBreton ha scritto:Certo che regia francese nonché la coppia Sgarbozza/Severini hanno fatto acqua da tutte le parti: continuavano ad annunciare Barbara Guarischi quarta quando i replay immortalavano un'atleta in maglia di campionessa tedesca (Brennauer): la stessa Brennauer scambiata al posto della PFP nel tentativo di fuga della francese in tandem con Charlotte Becker... e via di questo passo: per chi un po' ne mastica di ciclismo femminile gli errori di sovraimpressione sono stati tanti. Quanto alla corsa, è stata altamente spettacolare, speriamo venga riproposta; quanto alla Vos, ho finito aggettivi per descriverla, solo applausi. :clap:
Nonostante il tracciato piatto, è stata una corsa spettacolare, con continui attacchi (consuetudine del ciclismo femminile).
Ho preferito Eurosport per via dell'HD, ma anche lì la conoscenza delle ragazze latitava.
Regia televisiva scarsissima, oltre alle sovraimpressioni errate, ci sono stati dei momenti dove le inquadrature su Parigi erano insopportabili.
Vos superba con uno sprint di forza e agilità, contro la sola potenza della Wild.
Però nonostante alcune lacune, che bello non dover seguire una corsa femminile su twitter o su dirette scritte! :D



De Avondetappe
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 8 luglio 2014, 21:57

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da De Avondetappe » domenica 27 luglio 2014, 22:49

Alanford ha scritto: Nonostante il tracciato piatto, è stata una corsa spettacolare, con continui attacchi (consuetudine del ciclismo femminile).
Ho preferito Eurosport per via dell'HD, ma anche lì la conoscenza delle ragazze latitava.
Regia televisiva scarsissima, oltre alle sovraimpressioni errate, ci sono stati dei momenti dove le inquadrature su Parigi erano insopportabili.
Vos superba con uno sprint di forza e agilità, contro la sola potenza della Wild.
Però nonostante alcune lacune, che bello non dover seguire una corsa femminile su twitter o su dirette scritte! :D
Quoto alla grande! Anche a me è piaciuta molto la gara di oggi: mi piacerebbe però che il prossimo anno spostassero La Course ancor più a ridosso dell'arrivo del Tour maschile sul circuito, in questo modo si avrebbero ancor più spettatori, anche se non so se è possibile per la logistica.

PS: per quanto riguarda il Giro dell'Emilia femminile spero tanto che avrà successo (mi piacerebbe tanto vedere un po' di scalatrici italiane e straniere (una su tutte Ashleigh Moolman) sul San Luca! :)



CicloSprint
Messaggi: 5650
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Ciclismo femminile 2014

Messaggio da leggere da CicloSprint » lunedì 28 luglio 2014, 17:54

La Course come è andata ?




Rispondi