Ciclismo femminile 2015

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » sabato 20 giugno 2015, 11:11

Ora Brand, Bujak e Ratto in fuga, dietro il gruppo s'è un po' ricompattato




Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » sabato 20 giugno 2015, 11:34

E ora si mette male per l'Italia, davanti sono in 8: tre olandesi, due polacche, due bielorusse e la Ratto da sola. Dietro c'era un terzetto con Cecchini, Scandolara e una quarta olandese ma temo non riescano a rientrare



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 20 giugno 2015, 12:30

Grande Amialiusik!
Confermata l'ottima crescita della Niewiadoma; buon quinto posto per Rossella, di più non poteva fare.
Grossa delusione per le olandesi, secondo me hanno corso anche male.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » sabato 20 giugno 2015, 12:31

Suicidio clamoroso dell'Olanda con Van der Breggen che nell'ultimo chilometro cambia nazionalità, diventa bielorussa e regala l'oro ad Amialiusik. Quinta Rossella Ratto, gara favolosa la sua



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 20 giugno 2015, 12:35

Incredibile il modo in cui l'Olanda è riuscita a perdere una gara che sembrava avere perfettamente in pugno. Brava la Amialiusik a giocare d'astuzia e a prendersi quel risultato che probabilmente meritava da un po'.

Mi associo ai complimenti per Rossella Ratto: abbiamo detto delle sue prestazioni altalenanti ma oggi ha fatto davvero più del massimo, considerando che è entrata in azione relativamente presto.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » sabato 20 giugno 2015, 12:37

Alanford ha scritto:secondo me hanno corso anche male.
Finale assolutamente contro ogni logica dopo una gara quasi perfetta... forse Boels e Rabo non si piacciono troppo :D



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 20 giugno 2015, 18:40

Trovare dirette scritte o aggiornamenti sul Giro del Trentino è quasi impossibile, eppure con i mezzi di oggi ci vorrebbe veramente poco.
Ho letto adesso su ProCyclingStats che ha vinto la Spratt.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 20 giugno 2015, 19:25

Alanford ha scritto:Trovare dirette scritte o aggiornamenti sul Giro del Trentino è quasi impossibile, eppure con i mezzi di oggi ci vorrebbe veramente poco.
Ho letto adesso su ProCyclingStats che ha vinto la Spratt.
Per ora ti posso dire che sono arrivate sicuramente seconda Anna Stricker e terza Lara Vieceli.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 22 giugno 2015, 21:10

Visto che qui ci sono diversi suoi tifosi, mi tocca dare una notizia semi-tragica... Ingrid Drexel non correrà il Giro Rosa :D



PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » martedì 23 giugno 2015, 18:56

Invece della Nazionale Messicana e della Tre Colli avrei preferito vedere la Unitedhealthcare e la Hitec, che hanno nel loro organico atlete molto più competitive e penso sia anche strano non vederle al via nella corsa a tappe più importante per il ciclismo femminile.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » martedì 23 giugno 2015, 19:31

La Hitec ha rinunciato lei a partecipare perché l'invito l'avrebbe avuto in automatico. La Unitedhealthcare invece non so



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 25 giugno 2015, 4:18

Intanto ieri nel campionato nazionale olandese a cronometro Anna Van Der Breggen si è presa una bella rivincita dopo il finale denso di polemiche a Baku, riuscendo a battere Ellen Van Dijk di ben 29". Terzo posto per Chantal Blaak a 1'08".

Invece altrove si discuteva con Seb circa gli scenari che potrebbe proporre l'imminente campionato italiano, che si presenta come una gara alquanto atipica sia per il lungo tratto di pianura da affrontare (ben 130 chilometri) che per l'impegnativo finale (5 km di salita con pendenze costantemente sul 9% e oltre). Se la gara dovesse mantenere un canovaccio lineare, ovvero con una fuga tenuta sotto controllo prima del gran finale, avremo sicuramente una grandissima favorita per il successo (il nome è superfluo farlo).
Se però invece dovesse nascere una fuga discretamente numerosa ma con tutte le principali squadre rappresentate, potrebbe esserci un'elevata possibilità che questa possa andare in porto fino al traguardo, con il rischio che ad aggiudicarsi la gara possa essere anche un'outsider poco o per nulla pronosticata alla vigilia. Le big dovranno fare quindi molta attenzione all'interpretazione della gara e magari tentare in prima persona di riuscire ad inserirsi in un tentativo importante.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » giovedì 25 giugno 2015, 11:58

Abruzzese ha scritto:Intanto ieri nel campionato nazionale olandese a cronometro Anna Van Der Breggen si è presa una bella rivincita dopo il finale denso di polemiche a Baku, riuscendo a battere Ellen Van Dijk di ben 29". Terzo posto per Chantal Blaak a 1'08".
Una cronometro così, mi sembra un ottimo segnale per il Giro!

Intanto in Francia, dopo tre secondi posti consecutivi, Audrey Cordon si aggiudica finalmente il titolo nazionale a crono, seconda Aude Biannic e terza Ferrand Prevot.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 27 giugno 2015, 13:42

Bis tricolore di Elena Cecchini! :clap:
Non è mai facile ripetersi e ancor di più su un arrivo come questo. Bravissima ad entrare nella fuga e resistere al ritorno di Elisa!

Nelle juniores l'accoppiata Beggin Bertizzolo è una garanzia!



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9630
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Visconte85 » sabato 27 giugno 2015, 16:51

Alanford ha scritto:Bis tricolore di Elena Cecchini! :clap:
Non è mai facile ripetersi e ancor di più su un arrivo come questo. Bravissima ad entrare nella fuga e resistere al ritorno di Elisa!

Nelle juniores l'accoppiata Beggin Bertizzolo è una garanzia!
Terza Dalia Muccioli, la mia ciclista preferita :)


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 27 giugno 2015, 19:21

Ed eccoci pronti col resoconto della giornata tricolore :-)

http://www.cicloweb.it/articolo/2015/06 ... ena-di-nuo


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 29 giugno 2015, 19:39

In un'annata in cui sta dominando in lungo e in largo nella MTB (in testa alla Coppa del Mondo, vincitrice ai Giochi di Baku), Jolanda Neff ieri si è aggiudicata anche il titolo nazionale svizzero su strada :)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

andrea82
Messaggi: 375
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da andrea82 » martedì 30 giugno 2015, 9:57

Intanto è tutto pronto per il via del Giro Rosa da Lubiana: la Slovenia ha fatto le cose in grande e una settimana fa in occasione delle ricognizioni video svolte per RAI si sentiva già il clima di festa in giro per la città. La presentazione delle squadre nella piazza centrale di Lubiana sarà molto più spettacolare di quelle passate, a livelli del Giro maschile! Sarà l'edizione più grande e spettacolare di sempre, seguiteci!



thepirate87
Messaggi: 467
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da thepirate87 » mercoledì 1 luglio 2015, 9:47

Campionato Italiano sempre imprevedibile, ero presente nell'organizzazione e ho potuto godermi tutto da dentro. Complimenti all'intelligenza tattica di Cecchini e compagne, l'unico modo di battere Elisa su quel finale era esattamente quello che hanno fatto. Elisa che senza squadra aveva chiuso più volte sugli attacchi iniziali: le è scappata proprio quella buona ma sulla salita di Superga ha fatto un gran numero. Peccato perché ci teneva proprio a vincere li...

Avrà modo di rifarsi al Giro, e proprio in vista del Giro penso che debba tenere d'occhio solo due rivali: Van den Breggen e PFP (più la prima secondo me). Ha tutte le carte in regole per staccarle, io ci credo e a San Domenico sarò presente.

Per chi non conoscesse ancora la salita finale(affrontata ormai costantemente dal Giro Rosa), ecco la nostra presentazione di tappa scherzosa in stile Cassani

https://www.youtube.com/watch?v=D0lg8vhODiE


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!

PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » mercoledì 1 luglio 2015, 19:40

Elisa per come sta andando in salita in questo periodo sarà sicuramente della partita, ma la VDB mi sembra imprendibile a cronometro, per quanto riguarda le montagne penso che la Niewiadoma prenda il posto della Marianne Vos (ovviamente a valori invertiti) e sarà sicuramente lì a dare supporto alle due capitane nelle fasi cruciali della gara. Per Elisa un'ottima spalla potrebbe rivelarsi Mara Abbott.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » giovedì 2 luglio 2015, 21:35

Presentazione delle squadre del Giro Rosa ora in diretta qui
http://livestream.com/zivo/THE-GIRO-ROSA2015



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 3 luglio 2015, 21:22

Pronostici rispettati e vittoria di Van Vleuten nel prologo... ormai è una vera e propria specialista di queste minidistanze :clap:
Van der Breggen parte subito fortissimo ma Elisa si è difesa molto bene



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 4 luglio 2015, 4:12

La Van Vleuten su queste prove di esplosività pura è molto difficile da battere. Buon piazzamento per Valentina Scandolara mentre non male oltre alla già citata prova di Elisa anche quella di Evelyn Stevens, che ha accusato il medesimo distacco. Diversi secondi già lasciati per strada, proprio come lo scorso anno, sia da Francesca Cauz che da Mara Abbott che in 2 chilometri hanno accusato un distacco di 25 secondi.

Tra le curiosità segnalo la presenza in gara nelle file della Michela Fanini di Federica Nicolai, unica ciclista Èlite della Sardegna (per la precisione vive sull'isola della Maddalena) e di Eyerusalem Kelil, una ragazza che invece viene dall'Etiopia (è campionessa nazionale) e che fa il suo debutto assoluto al Giro Rosa dopo aver già disputato qualche altra gara a tappe in questi 2 anni.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 4 luglio 2015, 15:07

Com'era prevedibile si arriva in volata e Barbara Guarischi coglie una bella vittoria. :clap:
Quest'anno, negli sprint, era da un po' che ci provava; diversi i piazzamenti, alcune volte era salita sul podio, ma mai sul gradino più alto.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » sabato 4 luglio 2015, 15:26

Io mi aspettavo che una delle tre volate l'avrebbe portata a casa, onestamente non pensavo già la prima ma già ieri nel prologo s'è capito che stava benissimo: e complimenti anche alla Brand che buttandosi nella mischia s'è andata a prendere la maglia proprio davanti alla Guarischi :clap:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 4 luglio 2015, 20:51

Grandissima volata quella di Barbara, pilotata ottimamente da Tiffany Cromwell. Ottima prova anche per Ana Covrig (anche se preferivo di gran lunga l'altra sua versione della maglia di campionessa nazionale romena), in fuga tutto il giorno con la Jasinska e ripresa solo nel finale.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » domenica 5 luglio 2015, 15:33

Megan Guarnier in maglia rosa! :clap: Questa ragazza sta facendo un'annata incredibile; dopo il successo alle Strade Bianche, sembra aver trovato un'altra dimensione.
Considerando la lunga cronometro, la Van der Breggen resta la favorita, avendo in appoggio anche la forte Niewiadoma.
In ogni caso Elisa è lì davanti con la compagna Abbott e qualcosa dovranno inventarsi.
Ora due tappe più tranquille (almeno sulla carta), ma dalla 5a in poi, non ci sarà più respiro.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » domenica 5 luglio 2015, 16:47

Pauline Ferrand Prevot ha perso 1'47", a questo punto direi che non vincerà. Brutto colpo anche per la Wiggle Honda che ha sì piazzato davanti Elisa e Abbott ma ha anche perso Cordon e Sanchis, entrambe ritirare (clavicole ko)



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4669
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Deadnature » domenica 5 luglio 2015, 17:04

Qualcuno mi sa dire perché le tappe finiscono così presto? Mettere l'arrivo alle 15:00 a luglio, con in più il caldo di questi giorni, non mi sembra incentivare la presenza di pubblico.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » domenica 5 luglio 2015, 18:10

Deadnature ha scritto:Qualcuno mi sa dire perché le tappe finiscono così presto? Mettere l'arrivo alle 15:00 a luglio, con in più il caldo di questi giorni, non mi sembra incentivare la presenza di pubblico.
Credo che i motivi siano due. Il primo sono i trasferimenti fino alla tappa successiva, posticipando l'arrivo delle tappe in alcuni casi le ragazze arriverebbero in albergo molto tardi e loro i viaggi non li fanno sui confortevoli pullman degli uomini; il secondo sono i tempi tecnici di realizzazione della sintesi per la RAI



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4669
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Deadnature » domenica 5 luglio 2015, 18:29

Grazie della risposta, sono senz'altro motivazioni ragionevoli.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 5 luglio 2015, 20:40

Da brividi il volo oltre il guard rail della Taylor in discesa, fortunatamente è andata bene; peggio, come ha già ricordato Seb, è andata alla Wiggle che ha perso due pedine fondamentali.

Comunque tutte le protagoniste più attese hanno risposto presente, a parte Pauline che aveva già fatto intendere che quest'anno non sarebbe stata in grado di lottare per la vittoria.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 6 luglio 2015, 19:25

Oggi canovaccio stravolto, come spesso può accadere visto che già in passato si sono verificate situazioni simili: niente volata a ranghi compatti a Mantova ma fuga a nove che riesce ad andare in porto e finalmente meritata vittoria per Lucinda Brand, che questa vittoria di tappa al Giro la inseguiva da tanto. Peccato per le nostre Scandolara e Cecchini, finite sul podio di giornata, comunque bravissime ad azzeccare la fuga giusta, così come la Hausler che in questo modo ha risalito un po' di posizioni in graduatoria. Bene anche Chiara Pierobon, la terza italiana presente nell'azione odierna, giunta leggermente staccata ma comunque nona.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » martedì 7 luglio 2015, 19:15

Bel colpo di Annalisa, seconda vittoria italiana al Giro in una volata di gruppo dopo quella di Barbara :clap:, e da domani si comincia a salire. Contento di rivedere a buoni livelli la Bastianelli dopo le vicissitudini negative e positive degli ultimi anni (squalifica e poi la maternità), un'atleta comunque dotata di una certa stoffa perché sicuramente non si vince un mondiale a vent'anni per caso. Buoni piazzamenti in queste prime tappe anche per la Stricker che pian piano sta venendo fuori dopo i primi due anni di ambientamento. Mi aspettavo qualcosa di più dalla Cecchini e dalla Bronzini. Da domani il palcoscenico è tutto per Elisa sperando che riesca a tenere le ruote della VDB e chissà magari a sopravanzarla. E chissà che una Francesca Cauz finalmente in buona forma non ci regali qualche soddisfazione extra. Speriamo. :) Infine sta invece andando molto piano la Armitstead: credo stia pagando la caduta rimediata al Bira ed è ancora convalescente e per chiudere vedo brillante la Moolman, che potrebbe essere la sorpresa.

EDIT: La D'Hoore sta deludendo sì, ma nel prologo ha preso una bella tranvata all'ultima curva, penso che le controprestazioni siano in parte giustificate.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 7 luglio 2015, 20:05

PetitBreton ha scritto:Bel colpo di Annalisa, seconda vittoria italiana al Giro in una volata di gruppo dopo quella di Barbara :clap:, e da domani si comincia a salire. Contento di rivedere a buoni livelli la Bastianelli dopo le vicissitudini negative e positive degli ultimi anni (squalifica e poi la maternità), un'atleta comunque dotata di una certa stoffa perché sicuramente non si vince un mondiale a vent'anni per caso. Buoni piazzamenti in queste prime tappe anche per la Stricker che pian piano sta venendo fuori dopo i primi due anni di ambientamento. Mi aspettavo qualcosa di più dalla Cecchini e dalla Bronzini. Da domani il palcoscenico è tutto per Elisa sperando che riesca a tenere le ruote della VDB e chissà magari a sopravanzarla. E chissà che una Francesca Cauz finalmente in buona forma non ci regali qualche soddisfazione extra. Speriamo. :) Infine sta invece andando molto piano la Armitstead: credo stia pagando la caduta rimediata al Bira ed è ancora convalescente e per chiudere vedo brillante la Moolman, che potrebbe essere la sorpresa.

EDIT: La D'Hoore sta deludendo sì, ma nel prologo ha preso una bella tranvata all'ultima curva, penso che le controprestazioni siano in parte giustificate.

Sono davvero molto felice per la Cucinotta, se la meritava una vittoria così dopo averla inseguita molto. Per quanto riguarda Marta Bastianelli c'è da dire che gli stop forzati ne hanno modificato decisamente le caratteristiche: ha preso un po' di chili (e direi che è stato un bene, visto che il peso se ben ricordo era diventato una questione ossessiva per lei dopo il mondiale) diventando così una passista-veloce, anche se lei in volata se l'è sempre cavata fin da quando era nelle categorie giovanili, solo che poi ovviamente aveva preferito diventare più completa e affinare altre caratteristiche. Quanto alla Cecchini alla fine è sempre lì, Elena è una veloce ma obiettivamente ha trovato atlete con uno spunto migliore del suo e quindi ci sta che potesse essere battuta, in compenso però è ormai noto che su percorsi più complicati adesso rende molto meglio e la riconferma tricolore su un arrivo per nulla adatto alle sue caratteristiche ce lo ha dimostrato. La Bronzini alla fine aveva detto che la loro priorità è innanzitutto quella di salvaguardare Longo Borghini e Abbott e dopo gli abbandoni forzati di Cordon e Sanchis devono essere anche lei e la D'Hoore a preoccuparsi di tenere davanti le capitane in queste tappe altimetricamente più facili.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » martedì 7 luglio 2015, 22:02

Oggi la Cecchini è partita lunghissima e praticamente ha tirato la volata a Cucinotta e Bastianelli: il problema per lei è che è veloce ma non velocissima e in salita tiene bene ma c'è chi tiene meglio. Però mi pare che abbia la capacità di leggere bene la corsa e sono sicuro che il successo importante arriverà a breve.

Sulla Armistead invece sicuramente la facciata che ha preso al Women's Tour of Britain si sta facendo ancora sentire e non è certo al suo livello standard, comunque in questi giorni sta anche lavorando parecchio per la Guarnier perché tra fughe e attacchi vari la Boels è stata abbastanza sotto pressione.



PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » mercoledì 8 luglio 2015, 7:07

Si è vero la Cecchini è veloce ma non velocissima, insomma è più da classiche, e poi ultimamente credo stia mutando le sue caratteristiche perché quest'anno va più forte in salita rispetto agli anni scorsi e forse ciò gli avrà tolto qualcosa come punta massima di velocità allo sprint. E anche la Bastianelli, in effetti, me la ricordo al mondiale di Stoccarda ed era effettivamente minuta, adesso è più un peso medio.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 8 luglio 2015, 19:20

Oggi è stata la volta di Pauline Ferrand-Prevot, autrice di un finale di grande potenza (per fortuna la sintesi Rai si è sbloccata, altrimenti si rischiava di perdere l'arrivo :D :D :D ). Magari la francesina non andrà a podio ma a questo punto diventa una pedina molto importante da giocare per la Rabo.

Guardando i chilometri conclusivi comunque mi pare di aver visto la Cauz nuovamente molto tirata in fisico, vedremo un po' se a San Domenico di Varzo sarà in grado di essere della partita per giocarsi la vittoria di tappa. La salita di oggi obiettivamente favoriva molto di più ragazze forti anche sul passo oltre che in salita.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » giovedì 9 luglio 2015, 1:33

Abruzzese ha scritto:Oggi è stata la volta di Pauline Ferrand-Prevot, autrice di un finale di grande potenza (per fortuna la sintesi Rai si è sbloccata, altrimenti si rischiava di perdere l'arrivo :D :D :D ).
In effetti abbiamo rischiato di non vedere il finale... :)
L'arrivo sull'Aprica, come unica salita, lo trovo alquanto inutile.
Domani invece, se la prendono forte dall'inizio, è una tappa che potrebbe cambiare radicalmente la classifica.

Ottime, dal lato montaggio, le sintesi delle tappe.
Sul commento Severini-Sgarbozza, meglio sorvolare :D



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 9 luglio 2015, 4:22

Alanford ha scritto: L'arrivo sull'Aprica, come unica salita, lo trovo alquanto inutile.
Domani invece, se la prendono forte dall'inizio, è una tappa che potrebbe cambiare radicalmente la classifica.

Ottime, dal lato montaggio, le sintesi delle tappe.
Sul commento Severini-Sgarbozza, meglio sorvolare :D
Beh la salita in falsopiano dell'Aprica ha fatto sempre parecchi danni tra gli uomini quando seguiva il Mortirolo, solo che tra le ragazze la vedo un po' problematica proporre una tappa del genere, almeno per ora :D :D :D

Per la tappa di Morbegno invece è da vedere come sarà interpretata, ossia se sarà lasciata libertà ad un nutrito gruppo di atlete fuori classifica oppure se invece sarà un affare per 8-10 atlete come accaduto a San Fior.

Per quanto riguarda il commento Rai per me Severini ci sta ancora bene, quando era affiancato da Martinello il duo funzionava bene da quel che ricordo. L'ideale sarebbe affiancargli un'ex atleta che ha fatto parte del gruppo fino a non molti anni fa. A me personalmente piacerebbe vedere un commento tecnico fatto da una come Edita Pucinskaite che oltre ad essere stata una grande campionessa dimostrò anche su queste pagine (per coloro che non ne fossero a conoscenza: un po' di anni fa per un certo periodo collaborò con noi con commenti abbastanza puntuali) di avere una certa competenza. Ovvio che allo stato attuale la cosa è impossibile (da quest'anno infatti è team manager della Giusfredi) però per dire penso che una come lei possa avvicinarsi a quel tipo di commento che le gare femminili richiederebbero. In ogni caso credo che il problema derivi dal fatto che in Rai dovrebbero ingaggiare appositamente una commentatrice per il Giro Rosa e per le altre gare di cui producono sintesi o, come nel caso dei mondiali, dirette durante l'anno e quindi alla fine preferiscano risparmiare i soldi e affidarsi alla truppa di cui già dispongono, anche se si comprende benissimo la perplessità degli ascoltatori in queste circostanze (il commento di Sgarbozza ormai riguarda solo gare di secondo piano, oltre alle sintesi delle corse dilettantistiche e, dallo scorso anno, al GIro Rosa. Durante il Giro d'Italia, com'è noto, è confinato unicamente al programma del mattino). Vedremo se nelle prossime stagioni vedremo qualcosa di diverso ma onestamente non ci confido molto.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » giovedì 9 luglio 2015, 10:08

Abruzzese ha scritto:
Alanford ha scritto: L'arrivo sull'Aprica, come unica salita, lo trovo alquanto inutile.
Domani invece, se la prendono forte dall'inizio, è una tappa che potrebbe cambiare radicalmente la classifica.

Ottime, dal lato montaggio, le sintesi delle tappe.
Sul commento Severini-Sgarbozza, meglio sorvolare :D
Beh la salita in falsopiano dell'Aprica ha fatto sempre parecchi danni tra gli uomini quando seguiva il Mortirolo, solo che tra le ragazze la vedo un po' problematica proporre una tappa del genere, almeno per ora :D :D :D

Per la tappa di Morbegno invece è da vedere come sarà interpretata, ossia se sarà lasciata libertà ad un nutrito gruppo di atlete fuori classifica oppure se invece sarà un affare per 8-10 atlete come accaduto a San Fior.

Per quanto riguarda il commento Rai per me Severini ci sta ancora bene, quando era affiancato da Martinello il duo funzionava bene da quel che ricordo. L'ideale sarebbe affiancargli un'ex atleta che ha fatto parte del gruppo fino a non molti anni fa. A me personalmente piacerebbe vedere un commento tecnico fatto da una come Edita Pucinskaite che oltre ad essere stata una grande campionessa dimostrò anche su queste pagine (per coloro che non ne fossero a conoscenza: un po' di anni fa per un certo periodo collaborò con noi con commenti abbastanza puntuali) di avere una certa competenza. Ovvio che allo stato attuale la cosa è impossibile (da quest'anno infatti è team manager della Giusfredi) però per dire penso che una come lei possa avvicinarsi a quel tipo di commento che le gare femminili richiederebbero. In ogni caso credo che il problema derivi dal fatto che in Rai dovrebbero ingaggiare appositamente una commentatrice per il Giro Rosa e per le altre gare di cui producono sintesi o, come nel caso dei mondiali, dirette durante l'anno e quindi alla fine preferiscano risparmiare i soldi e affidarsi alla truppa di cui già dispongono, anche se si comprende benissimo la perplessità degli ascoltatori in queste circostanze (il commento di Sgarbozza ormai riguarda solo gare di secondo piano, oltre alle sintesi delle corse dilettantistiche e, dallo scorso anno, al GIro Rosa. Durante il Giro d'Italia, com'è noto, è confinato unicamente al programma del mattino). Vedremo se nelle prossime stagioni vedremo qualcosa di diverso ma onestamente non ci confido molto.
Ricordando l'ultima tappa dell'anno scorso, quella con arrivo sul Ghisallo, devo dire che Marina Romoli si destreggiò egregiamente come commento tecnico e dimostrò un'ottima competenza, sia come lettura delle fasi di corsa che come conoscenza delle ragazze, le quali molte hanno corso con lei. Sgarbozza nonostante sia simpatico, ci metta passione, onestamente alcune volte non se po sentì :) : oltre a storpiare maldestramente i nomi delle ragazze (la Koster è diventata Kostner per dirne una, e anche Severini ci ha messo del suo quando è partita la Stultiens, confondendola con la Mackaij) penso non abbia l'eloquenza necessaria che merita un evento come il Giro Rosa, nonostante di ciclismo ne capisca a parte l'atteggiamento un po' folkloristico. La Romoli non ce la vedrei male come spalla tecnica di Severini.



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » giovedì 9 luglio 2015, 15:34

Grande mitica Mayuko :clap:
In classifica è successo poco o niente, mi aspettavo qualcosa di più.



PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » giovedì 9 luglio 2015, 16:32

Alanford ha scritto:Grande mitica Mayuko :clap:
In classifica è successo poco o niente, mi aspettavo qualcosa di più.
E' comunque un Giro non con grandi salite, vedremo qualcosa soltanto nell'ultima tappa. Bisognava mettere qualche salita tosta in più, non mi piace per niente altrimetricamente parlando questa edizione, troppe tappe che sembrano interlocutorie, ieri ad esempio ci sarebbe voluto un Mortirolo. Qualcosa tuttavia è successo, per i colori italiani è saltata Francesca Cauz che fino a ieri era lì a ridosso delle prime e perde la possibilità di una top 10, mentre Rossella Ratto continua a dare pessimi segnali, peccato. Brava la giapponese.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 9 luglio 2015, 18:52

Insomma Mayuko Hagiwara scrive una piccola grande pagina di storia del Giro Rosa e non solo (visto che tra gli uomini nessuno è ancora riuscito a vincere una tappa nei principali grandi giri), prendendosi una vittoria meritatissima. Ne parlavo ieri con Francesco in altra sede e mi sembra sia ulteriormente migliorata rispetto allo scorso anno dove pure fece buone cose. Ora è riuscita anche a risalire in top ten. Bravissima :clap: :clap: :clap:
PetitBreton ha scritto: E' comunque un Giro non con grandi salite, vedremo qualcosa soltanto nell'ultima tappa. Bisognava mettere qualche salita tosta in più, non mi piace per niente altrimetricamente parlando questa edizione, troppe tappe che sembrano interlocutorie, ieri ad esempio ci sarebbe voluto un Mortirolo.
Intendi fare una tappa sulla falsariga degli uomini col Mortirolo da Mazzo e arrivo ad Aprica? Non so, forse in futuro ci si potrà pensare, sta di fatto che i distacchi per le ragazze si sarebbero contati sulla clessidra e avrebbero provocato anche notevoli problemi sotto l'aspetto della viabilità. Quindi o si riproponeva il versante di Monno, facendo arrivare la tappa in cima al passo (non conosco però le possibilità logistiche) oppure non so ma se volevi arrivare all'Aprica il Mortirolo per le ragazze allo stato attuale è alquanto improbabile
PetitBreton ha scritto: Qualcosa tuttavia è successo, per i colori italiani è saltata Francesca Cauz che fino a ieri era lì a ridosso delle prime e perde la possibilità di una top 10, mentre Rossella Ratto continua a dare pessimi segnali, peccato. Brava la giapponese.
Probabilmente allora lo scatto di Francesca era stato fatto per provarsi perché non si sentiva sicura della propria condizione ed il fatto che oggi sia saltata fa capire che a quanto pare più di tanto non ne aveva. Sulla Ratto ne abbiamo già ampiamente parlato, già il fatto che si sia staccata ieri su un arrivo che era fatto apposta per lei era da considerare un campanello d'allarme ma il fatto che oggi abbia preso quel distacco pesantissimo fa capire che purtroppo il problema che ha è ben lungi dall'essere risolto, troppi sbalzi prestazionali.
Uscita di classifica anche Elena Cecchini ma bisogna dire che finora si era comportata in maniera più che egregia e comunque prima del Giro aveva già dichiarato di voler puntare ai successi parziali in quanto non in grado di reggere in classifica fino alla fine.
Intanto Megan Guarnier zitta zitta continua a non perdere un colpo, finora il suo primato l'ha difeso con merito.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

PetitBreton
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 10 settembre 2013, 20:38

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da PetitBreton » giovedì 9 luglio 2015, 20:01

Abruzzese, tutto giusto quello che dici, però non ho capito, forse non seguo da tanto il ciclismo femminile (correggimi pure se dico castronerie :) ), una volta pure le facevano le salite lunghe (ai tempi della Lupa e della Pucinskaite) mentre negli ultimi anni sono praticamente sparite dal calendario. Come le facevano una volta possono farle anche adesso, tanto più che il livello atletico generale adesso mi sembra si sia alzato. Nel 2011 il Mortirolo fu affrontato (forse da un altro versante non mi ricordo) e l'anno prima la Abbott mise l'ipoteca sullo Stelvio. Sarò provocatorio ma dico che un Giro Rosa equilibrato e spalmato su dieci giorni avrebbe dovuto avere tre arrivi in salita di una certa rilevanza. Così sembra un giro sì equilibrato ma altrimetricamente scialbo. Questa è la mia idea.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 9 luglio 2015, 20:17

Dici bene, soprattutto al Tour de France il Tourmalet era la regola ad esempio, però salite di durezza immane come il Mortirolo dal versante di Mazzo non sono state mai proposte: quando fu affrontato nel 2011 salirono da Monno dove le pendenze sono indubbiamente più dolci. Proporre il Mortirolo e poi il falsopiano verso l'Aprica credo che costituirebbe problemi rilevanti col tempo massimo, quindi ora come ora non saprei dire come si possa strutturare una tappa che preveda quel versante così impegnativo.
Il Giro Donne comunque fu il primo a scoprire lo Zoncolan ma si arrivava ad una quota decisamente inferiore a quella solita e si saliva dal versante di Sutrio che è il più "pedalabile" (evitando poi la parte in cui le pendenze andavano oltre il 20%). Per quello dico: salite storiche come lo Stelvio sono state fatte ma è pure vero che salite come il Mortirolo o come lo Zoncolan classico con pendenze estreme le gare femminili non mi risulta che le abbiano mai affrontate. Potrebbe essere un ulteriore step a cui giungere in futuro ma ora come ora la vedo difficile che possano essere proposte.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4286
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Seb » giovedì 9 luglio 2015, 20:48

Secondo me tre arrivi in salita sarebbero un po' esagerati per il ciclismo femminile attuale, secondo me due andrebbero più che bene se accompagnati da un altro paio di tappe dure senza traguardo in quota: diciamo che nel disegno di quest'anno avere un arrivo in salita nella tappa di oggi o in quella di domani (Aprica la conto come una tappa semifacile) sarebbe stata la cosa migliore.
Quello dei percorso è per me uno dei problemi maggiori del ciclismo femminile e nonostante tutto questo Giro non durissima resta di gran lunga la corsa più impegnativa e completa del calendario. Per carità, è bello avere più o meno le stesse protagoniste a darsi battaglia dalla prima all'ultima gara del calendario ma secondo me alla lunga rischia di diventare noioso, le gare diventano più o meno tutte uguali senza alcun tratto distintivo che possa far presa sugli appassionati di ciclismo



Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » venerdì 10 luglio 2015, 15:32

Anche oggi niente di cambiato per le prime posizioni; Elisa che s'era staccata sull'ultima salita, è rientrata da sola in discesa.
A questo punto la Van der Breggen, con la crono di domani, appare sempre più la grande favorita.
Continua a sorprendermi la Guarnier...chissà che non faccia lo scherzetto.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3800
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 11 luglio 2015, 4:08

Bellissima vittoria di Lucinda Brand che ha fatto un Giro decisamente sopra le righe. Quanto alla Guarnier non ha perso un colpo, il suo modo d'interpretare la corsa mi ha ricordato molto quello della Vos in alcune edizioni passate. Per capirci: ovviamente non sto paragonando Megan alla fuoriclasse olandese ma vorrei far notare come quando ci sia stata la possibilità di sprintare per prendere abbuoni non abbia mancato occasione per farlo, anche perché il disegno del Giro affrontato finora non poteva che favorire l'incertezza fino alla resa dei conti nella due giorni finale.
Mi spiace per il ritiro di Elena Franchi (non ne conosco le motivazioni) perché per essere al suo primo Giro stava affrontando la corsa in maniera più che discreta.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Alanford
Messaggi: 2515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:05

Re: Ciclismo femminile 2015

Messaggio da leggere da Alanford » sabato 11 luglio 2015, 15:07

Nonostante le ottime prove di Guarnier e Moolman, oggi Anna Van der Breggen è stata devastante, sarà dura toglierle la rosa domani.
Buone prove di tutta la RaboLiv e discreta quella dell'Arzuffi.
Prova opaca di Elisa, evidentemente ieri, quando si è staccata dalle migliori, non è stata una cosa di giornata.
Continua il momento no di Rossella, non è neppure partita.




Rispondi