Pagina 1 di 1

Élite - Under 23 2018

Inviato: lunedì 12 febbraio 2018, 19:14
da Subsonico
Apriamo la stagione con i (preoccupanti) numeri dei tesserati:

http://www.cicloweb.it/2018/02/12/elite-senza-contratto-categoria-destinata-a-sparire/

Ringrazio Winter per il contributo sulle cifre del passato :cincin:

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: martedì 13 febbraio 2018, 18:32
da Winter
Oggi prima vittoria di un nostro corridore
Filippo Tagliani del Team Delio Gallina nella seconda tappa delle Boucles du Haut Var (corsa di prima e seconda categoria in costa azzurra)

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: martedì 13 febbraio 2018, 22:36
da bove
Di certo quella mossa del 97 ha rovinato il mondo amatoriale, facendolo diventare semi-professionistico con tutte le storture che ne comporta ( doping, stipendi mascherati, ecc ). Ad occhio ha anche impoverito il mondo dilettanti, per le ragioni ben spiegate nell'articolo, riducendo di fatto i team competitivi a 2/3. Tornare indietro credo sia difficile. Forse la soluzione potrebbe essere promuovere la nascita di nuove e più strutturate continental, per permettere a quei ragazzi con temi più lunghi di maturazione, di provarci ancora per 3/4 anni. Sarà in grado questa federazione di farlo?

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 17:56
da Winter
Io la penso all'opposto
Le Continental non servono a nulla
le abolirei
Non sono squadre professionistiche
Non Pagano i corridori
Per tanti corridori (specie quelli sopra i 22 anni) sono l'ultima spiaggia
Un invito a rischiare

Nell'attuale squadra AG2R ci son 11 corridori che vengono dallo Chambery CF.. non è una squadra continental ma dilettante
Ha svolto al meglio la sua attività formativa
Stessa cosa Direct Energie su 20 corridori.. 17 vengono dalla Vendee U..
anche qui nessuna continental
Il CC Etupes.. non è continental .. non è affiliato a nessuna squadra pro (in maniera diretta)
Pinot , Yates , Barguil , Elissonde , Molard , Vuillermoz , Martin ecc
vengono da quella squadra

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 18:38
da Subsonico
Il problema è un altro a mio avviso, siamo disallineati dal resto del mondo ed il resto del mondo, giustamente, se ne frega.
Anche la Francia é piena di tardoni e/o ex-pro, in Italia sarebbero amatori (Schmidt, Fournet-Fayard, Plouhinec, Dyball, Guay...), qui danno lezioni agli espoirs se capita

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 19:11
da Winter
Concordo
Io non metterei nessuna limitazione (anzi magari i 35 anni)
Mi ricordo quando Vandelli dava lezioni a tutti gli Under 23.. le vittorie te le devi sudare

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 15 febbraio 2018, 18:18
da Winter
Tagliani bis :clap:

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 15 febbraio 2018, 21:11
da bove
bove ha scritto:Forse la soluzione potrebbe essere promuovere la nascita di nuove e più strutturate continental, per permettere a quei ragazzi con temi più lunghi di maturazione, di provarci ancora per 3/4 anni. Sarà in grado questa federazione di farlo?


Mi auto cito per ribadire meglio il concetto. Innanzitutto quel "forse" significa proprio "forse". Quello che intendevo con continental più strutturate è proprio riferito alla solidità economica ed etica. Senza questi presupposti ogni discorso non regge. Semplicemente mi domando quale interesse può avere un team U23, ad avere in organico gli over. Se il ciclismo internazionale ha preso da anni quella direzione, a mio avviso è inutile combattere contro i mulini a vento. Le continental possono essere una soluzione che tampona quei 3/4 anni di limbo, e magari qualche buon corridore un Po più lento nella maturazione salta fuori.
Quello che ha prodotto il sistema attuale sono: gare amatoriali piene di mezzi professionisti e gare prof italiane piene di continental straniere. A me non sembra una gran soluzione

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: venerdì 16 febbraio 2018, 10:26
da Slegar
I mi sono espresso tempo fa sull'inutilità della categoria U23, buona solamente per assegnare titoli di categoria e in qualche gara di livello internazionale (Avenir e poco altro) e i risultati, purtroppo per l'Italia, si stanno vedendo.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: domenica 18 febbraio 2018, 16:53
da Luciano Pagliarini
Altra vittoria di Tagliani in Francia, al GP de Puyloubier.

Secondo Jaako Hänninen che, dopo un primo anno di apprendistato in Francia, mi pare stia gettando le basi per essere protagonista lungo tutta la stagione. Curioso di vederlo nelle corse a tappe.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: domenica 18 febbraio 2018, 17:57
da Luciano Pagliarini
Segnali di vita da Jaka Primozic, dopo un primo anno da U23 in cui non c'ha capito nulla, col quarto posto al GP Laguna Porec.

Quinto, invece, Pogacar...corridore dal quale è lecito aspettarsi un grande 2018 imho.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: domenica 18 febbraio 2018, 18:17
da Winter
Sì Tagliani inizio stagione incredibile

Con la due giorni memorial sanroma (ragazzo di gran talento morto troppo giovane) è iniziata la stagione spagnola
ieri ha vinto angel fuentes del baque , oggi kamberaj , italoalbanese della polartec di contador
generale vinta dal valenciano zurita del rias baixas (squadra che vuole passare tra i pro..)

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: domenica 18 febbraio 2018, 19:02
da Albino
Luciano Pagliarini ha scritto:Segnali di vita da Jaka Primozic, dopo un primo anno da U23 in cui non c'ha capito nulla, col quarto posto al GP Laguna Porec.

Quinto, invece, Pogacar...corridore dal quale è lecito aspettarsi un grande 2018 imho.


Come vedi in prospettiva Pogacar? Potenziale campione o è già un prodotto finito?
Spero non sia come Mohoric che a 18 anni si allenava già come un professionista.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: domenica 18 febbraio 2018, 19:24
da Luciano Pagliarini
Albino ha scritto:
Luciano Pagliarini ha scritto:Segnali di vita da Jaka Primozic, dopo un primo anno da U23 in cui non c'ha capito nulla, col quarto posto al GP Laguna Porec.

Quinto, invece, Pogacar...corridore dal quale è lecito aspettarsi un grande 2018 imho.


Come vedi in prospettiva Pogacar? Potenziale campione o è già un prodotto finito?
Spero non sia come Mohoric che a 18 anni si allenava già come un professionista.


Rispetto a Mohoric ha caratteristiche più definite...e questo è ovviamente un bene.

Pogacar è fondamentalmente uno scalatore, Mohoric era uno forte, ma non si capiva bene che corridore potesse diventare quando è passato pro. Da questo punto di vista può essere indicativo paragonare il Giro di Slovenia corso dal Mohoric 18enne e quello corso dal Pogacar 18enne.

Mohoric fece una corsa senza grossi acuti chiudendo con un onesta top-30, mentre Pogacar l'anno scorso nella corsa di casa ha chiuso quinto nell'arrivo in salita staccando corridori di buon livello.

Potrebbe anche essere un po' più avanti dei coetanei, non lo escludo, ma mi sembra che abbia proprio un gran motore. Un amico mi raccontò che nel 2013 prese parte a una granfondo molto importante e dura in Slovenia, e fece abbastanza scalpore, una volta finita la corsa, il fatto che un ragazzino di 14 anni, all'epoca allievo primo anno, arrivò nel gruppo di testa che si giocò la corsa...il ragazzino era proprio Pogacar.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: domenica 18 febbraio 2018, 20:07
da Albino
Luciano Pagliarini ha scritto:
Albino ha scritto:
Luciano Pagliarini ha scritto:Segnali di vita da Jaka Primozic, dopo un primo anno da U23 in cui non c'ha capito nulla, col quarto posto al GP Laguna Porec.

Quinto, invece, Pogacar...corridore dal quale è lecito aspettarsi un grande 2018 imho.


Come vedi in prospettiva Pogacar? Potenziale campione o è già un prodotto finito?
Spero non sia come Mohoric che a 18 anni si allenava già come un professionista.


Rispetto a Mohoric ha caratteristiche più definite...e questo è ovviamente un bene.

Pogacar è fondamentalmente uno scalatore, Mohoric era uno forte, ma non si capiva bene che corridore potesse diventare quando è passato pro. Da questo punto di vista può essere indicativo paragonare il Giro di Slovenia corso dal Mohoric 18enne e quello corso dal Pogacar 18enne.

Mohoric fece una corsa senza grossi acuti chiudendo con un onesta top-30, mentre Pogacar l'anno scorso nella corsa di casa ha chiuso quinto nell'arrivo in salita staccando corridori di buon livello.

Potrebbe anche essere un po' più avanti dei coetanei, non lo escludo, ma mi sembra che abbia proprio un gran motore. Un amico mi raccontò che nel 2013 prese parte a una granfondo molto importante e dura in Slovenia, e fece abbastanza scalpore, una volta finita la corsa, il fatto che un ragazzino di 14 anni, all'epoca allievo primo anno, arrivò nel gruppo di testa che si giocò la corsa...il ragazzino era proprio Pogacar.


Grazie per l'esauriente risposta e anche per l'aneddoto, davvero interessante! :clap:

C'è da essere fiduciosi e la sua squadra è un buon biglietto da visita in questo senso, Pibernik e Polanc in particolare si sono dimostrati corridori di buon livello. A questo punto mi aspetto anche io una sua grande stagione :cincin:

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: lunedì 19 febbraio 2018, 1:25
da Luciano Pagliarini
Figurati :cincin:

Concordo sulla fu Rog Ljubljana, bel team...mi piacerebbe vederli al Giro U23 quest'anno, con Ziga Jerman sono coperti benissimo anche per gli sprint.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: lunedì 19 febbraio 2018, 21:11
da torcia86
Pogacar che dovrebbe passare nel 2019 con la UAE

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 22 febbraio 2018, 13:09
da Luciano Pagliarini
Moschetti ha appena vinto la prima tappa del Tour of Antalya mettendosi dietro Mareczko :clap:

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 22 febbraio 2018, 15:35
da torcia86
Luciano Pagliarini ha scritto:Moschetti ha appena vinto la prima tappa del Tour of Antalya mettendosi dietro Mareczko :clap:


progetto e squadra veramente interessante quella della polartec

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 22 febbraio 2018, 17:54
da Winter
Molto interessante
Dagli junior.. agli under.. alla continental
complimenti a Contador (ciclista che non ho mai amato) :clap: :clap:

Moschetti :cincin:

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 22 febbraio 2018, 19:31
da Luciano Pagliarini
Io non amavo né Contador né Basso, però sì, bel progetto, e spero che crescano ulteriormente perché senza BMC Devo e Klein Costantia serve qualcuno che faccia concorrenza alla Axeon in fase di mercato.

Ottima idea avere sia la continental che la squadra puramente dilettantistica, purtroppo mi sa che sono gli unici a poterselo permettere.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: giovedì 22 febbraio 2018, 19:57
da Albino
E bravo Moschetti, il palcoscenico non è dei più prestigiosi ma il secondo arrivato impreziosisce e non poco la vittoria.
Ragazzo che continua a migliorare, non nasce campione ma potrà avere una buona carriera se va avanti così.

Mi accodo ai complimenti al progetto Conta Basso :clap:

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: sabato 24 febbraio 2018, 18:17
da Winter

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: sabato 24 febbraio 2018, 19:05
da Luciano Pagliarini
Alberto Dainese invece ha vinto la Firenze - Empoli davanti a Fiaschi e Marchiorri.

Quarto il classe '99 Luca Colnaghi :clap:

All'Antalya secondo posto del classe '98 eritreo della Polartec Awet Habtom...non lo conoscevo, veramente notevole.

Nei giorni scorsi invece due top-5 del classe '98 Markus Wildauer del Team Tirolo, lui nasce cronoman (è stato campione austriaco juniores delle prove contro il tempo), ma mi pare si stia riscoprendo corridore con un buono spunto veloce. Gli austriaci sono generalmente da tenere d'occhio perché negli ultimi anni stanno lavorando molto bene.

Hanno corso anche in Spagna, la prova inaugurale del Torneo Euskaldun, vittoria di Onditz Urruzmendi della Eibar Energia su José Daniel Viejo dalla Caja Rural e Alex Jaime della Lizarte.

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: sabato 24 febbraio 2018, 19:28
da Winter
uau anche tu segui la spagna (domani c'e' il circuito Guadiana in extremadura)
Jaime è il campione di spagna junior 2016 , è un corridore catalano molto interessante

Colnaghi che corridore è ?

Re: Élite - Under 23 2018

Inviato: sabato 24 febbraio 2018, 20:07
da Luciano Pagliarini
Grazie a quello strumento magico che è Twitter cerco di seguire quante più scene possibili :D

Colnaghi per ora è uno da corse di un giorno vallonate. Ha fatto bene anche al Fiandre junior, che però reputo una corsa poco indicativa.

Devo vederlo tra gli U23 per inquadrarlo meglio.