Juniores 2018

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » mercoledì 18 luglio 2018, 1:02

Si era mosso un quartetto con dentro anche Sean Quinn e il temibile Kei Onodera.

Ovviamente sono andati subito a riprenderli perché erano pericolosi.




Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » mercoledì 18 luglio 2018, 1:11

Il n°253 Andrew Petti che saluta la telecamera mentre è in fuga. Fantastico.

Attenzione che un tentativo velleitario può diventare pericoloso con il rientro di 4/5 corridori sulla testa.
Dovrebbe esserci un altro giappo. Onodera unchained, sempre lui, ccezionale.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » mercoledì 18 luglio 2018, 1:27

Vittoria netta in volata del pistard canadese Pickrell, dai quadricipiti fotonici.

Simpatico il finale stile criterium, anche se sarebbe stato bello vedere l'ultimo giro invece dell'inquadratura fissa per 5 minuti sul traguardo.
Ultima modifica di Albino il mercoledì 18 luglio 2018, 1:29, modificato 1 volta in totale.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » mercoledì 18 luglio 2018, 1:29

In pratica l'ultimo giro non lo abbiamo visto perché hanno continuato a far vedere quelli staccati che passavano sotto lo striscione del traguardo.

La trovo un'idea geniale, che fa aumentare la suspense.

Al Tour stanno un passo avanti.



Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » mercoledì 18 luglio 2018, 1:34

Albino spero tutto non abbia già staccato, perché hanno appena fatto partire una canzone che ricordava sinistramente Falco Saoldel di Bepi & The Prismas.




Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » mercoledì 18 luglio 2018, 1:35

Il finale a sorpresa però non è una novità assoluta, sempre in Canada al GP di Montreal del 2015, causa acquazzone.
C'è da dire che al Tour lo hanno fatto da veri fuoriclasse, completamente a caso, senza motivo se non quello di tenere incollato lo spettatore al divano.

E chi dorme più ora?

Noooooooooo ho staccato subito. HAHAHAHAHAHAHAHAH
SAULDEEEEEEEEEEEEEL


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » mercoledì 18 luglio 2018, 12:53

Taisei Hino sul podio della prima tappa del Tour: http://firstcycling.com/race.php?r=820& ... apper&e=01

:gnam:



Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » mercoledì 18 luglio 2018, 21:16

#ThaiWatch: con lo stesso tempo del vincitore Klahan e Sirimongkhon, gli altri staccati.

Sul vincitore di ieri, Pickrell: classe 2001, è passato dall'hockey allo short track e da lì, nel 2015, al ciclismo su pista, dove da subito ha primeggiato a livello provinciale (Victoria) e nazionale.

Quest'anno ha cannibalizzato i campionati nazionali junior vincendo tutto ad eccezione delle prove dell'inseguimento, dove ha cmq ottenuto un argento individuale e un bronzo a squadre. Il mese prossimo, ai mondiali, sarà tra i protagonisti delle prove della velocità.

Fisico da omino michelin, strapotente e un po' personaggio, come quando gareggia con lo smalto rosso sulle unghie perché fa pandant con la divisa (vedere il suo Instagram per credere).


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » giovedì 19 luglio 2018, 1:10




Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » giovedì 19 luglio 2018, 12:09

Oggi addirittura doppia top-10 giapponese con Hino e Fukuda: http://firstcycling.com/race.php?r=820& ... apper&e=02

E Hino prende la testa della classifica a punti :gnam:



Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » giovedì 19 luglio 2018, 14:50

#ThaiWatch: Klahan a st, Sirimongkhon arrivato a 10 secondi, gli altri più staccati.

Oggi doppio appuntamento: crono e circuito pomeridiano.
La semitappa a crono è appena cominciata, in strada McGrath, Lamperti e Fedrigo fra gli altri. https://tvgo.ca/webdiffusion/tour-abitibi-2018/

Direi Sean Quinn favoritissimo.

Ah, dimenticavo, oggi comincia anche la 3 gg Orobica, con l'insopportabile cronosquadre. Rubino vs Vacek capitolo millemila.

https://www.3giorniorobica.it/ sito fatto benissimo con altimetrie, partenti e diretta testuale.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » giovedì 19 luglio 2018, 18:12

E invece vince Michael Garrison (presumo sia il fratello di Ian dell'Axeon), a 2" il canadese Katerberg e a 4" Sheehan, nuova maglia marrone.
Solo 6° Quinn. Qui i risultati completi: http://www.rsstiming.com/Resultats/2018 ... ibi-E3.pdf

Bene McGrath, Cook (all'attacco nella prima tappa e ieri secondo) e il giappo Hino :clap:

Alla 3 gg Orobica dominio LVF, Vacek dovrà recuperare quasi 50 secondi a Rubino e, in seconda battuta, a Piccolo.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » venerdì 20 luglio 2018, 1:43

Sheehan 1° e Pickrell 2° nella 2a semitappa.

Ma, soprattutto, Fukuda 3°e Hino 4° :gnam:



Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » sabato 21 luglio 2018, 7:35

Bis di Pickrell, stanotte, che ha vinto la volata davanti ad Hino :(

All'Oberosterreich junior prima tappa vinta da Mayrhofer.



Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » sabato 21 luglio 2018, 12:26

Spiace per Hino, gli manca solo il primo posto. E' messo bene anche per la maglia a punti, Pickrell fa anche gli sprint intermedi però.

Sirimongkhon in top 10 :clap:

Dietro Mayrhofer il campione del mondo cross Tulett, devo dire che non me lo aspettavo già così avanti.
E' uno che in salita se la cava più che bene, come visto al Koppenbergcross scorso, stravinto.

A settembre comincerà con l'accademia della Beobank, immagino quindi per le prossime stagioni sarà più orientato al cross.
Gli farà solo che bene.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » sabato 21 luglio 2018, 18:33

Alla 3 gg Orobica Tiberi vince in salita su Vacek, riprendendolo e superandolo negli ultimi 500m.
Piccolo terzo, tiene la maglia per 9'' sul ceco.

Bravissimo Tiberi, tanta roba arrivare davanti a Vacek su una salita da 900m di dislivello.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » sabato 21 luglio 2018, 20:50

Doppietta belga nella seconda frazione dell'Oberösterreich con Van de Paar che ha preceduto Van Wilder.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 22 luglio 2018, 7:00

Albino ha scritto:
sabato 21 luglio 2018, 18:33
Alla 3 gg Orobica Tiberi vince in salita su Vacek, riprendendolo e superandolo negli ultimi 500m.
Piccolo terzo, tiene la maglia per 9'' sul ceco.

Bravissimo Tiberi, tanta roba arrivare davanti a Vacek su una salita da 900m di dislivello.
Per Tiberi è stata la quinta vittoria stagionale, lui che lo scorso anno aveva vinto ben 17 corse tra gli allievi, tra cui il campionato italiano a cronometro.

Oggi sarà una bella sfida tra Piccolo e Vacek, anche se lo stesso Tiberi potrebbe ancora dire la sua. Tra l'altro nel Team LVF il campione italiano Rubino è arrivato abbastanza staccato, probabilmente si sarà messo a disposizione di Piccolo.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » domenica 22 luglio 2018, 8:40

Cook su Pickrell e Sheehan al Tour.



Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » domenica 22 luglio 2018, 15:25

Risultati ultima tappa dell'Oberosterreich e classifica generale:
Immagine Immagine



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 22 luglio 2018, 18:21

Alla fine nulla è cambiato nell'ormai collaudata ultima tappa della Tre Giorni Orobica a San Paolo d'Argon (stesso percorso del campionato italiano del 2014, con ripetuti passaggi sul Colle dei Pasta): la corsa se l'aggiudica Andrea Piccolo,che alla prima stagione tra gli juniores raggiunge quota 9 successi in stagione, portando a casa una gara a tappe prestigiosa. Karel Vacek chiude a 9" (per il fratello Matthias oggi undicesima vittoria stagionale tra gli Allievi) mentre terzo è Antonio Tiberi a 39".

La tappa conclusiva si è decisa con uno sprint a due, vinto da Alessio Martinelli del Team Giorgi davanti ad Alessandro Fancellu (ragazzo interessante quest'ultimo, non vince tantissimo ma sui percorsi impegnativi è spesso protagonista). Il gruppo a 11" regolato da Davide Persico, fratellino di Silvia ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » domenica 22 luglio 2018, 23:20

Tris di Pickrell nell'ultima tappa del Tour.

Generale a Sheehan per il secondo anno di fila.

Due jappi sul podio ad occhio.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 28 luglio 2018, 19:34

Questo pomeriggio si è disputato a Santa Croce sull'Arno, in Toscana, il campionato italiano a cronometro degli juniores. A conferma dell'eccellente momento di forma si è imposto Andrea Piccolo, che lo scorso anno il tricolore l'aveva conquistato nell'Inseguimento individuale tra gli Allievi. Sui 26 km del tracciato ha rifilato ben 22" al bronzo europeo Antonio Tiberi, grande favorito della vigilia, e 1'15" a Giosuè Crescioli, che per un 1" ha tenuto giù dal podio Gabriele Benedetti. Samuele Manfredi, altro grande favorito quanto meno per un posto sul podio, ha chiuso al 15esimo posto a 2'41". Probabilmente non ha ancora trovato una buona condizione dopo l'incidente in allenamento patito un paio di mesi fa.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Luciano Pagliarini
Messaggi: 670
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » lunedì 30 luglio 2018, 18:22

Risultati Johan Museeuw Classic: http://firstcycling.com/race.php?r=8527&y=2018
Risultati La Route des Géants Juniors: http://firstcycling.com/race.php?r=6464&y=2018



Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 2 agosto 2018, 22:49

Remco torna in gara domani..
Nella tre giorni aubel thiminster stavelot (l anno scorso vinse una tappa..ma la generale fu un dominio inglese donovan pidcock)
http://www.fleche-ardennaise.be/lagleize.html

Percorso molto bello e duro
chissà quanti minuti da al secondo?



Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » venerdì 3 agosto 2018, 20:51

Ragazzi è successo l'imponderabile: Remco ha perso (in volata a due)!

E non potremmo essere più felici perché a batterlo è stato un ragazzo eritreo: Girmay Biniam Hailu :champion:

Il re è morto, viva il re (ma da domani ricomincia a cartellare tutti).

Immagine


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 3 agosto 2018, 21:58

Be remco non le fa le volate :D
Terzo rendon..



Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » domenica 5 agosto 2018, 10:05

Anche ieri è stato battuto nella volata a due
però s è preso la maglia
oggi il percorso è più duro..



Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » domenica 5 agosto 2018, 10:12

Ha vinto il danese Thomsen, recente primo all'Oberosterreich.

Secondo me gli fa solo che bene non vincere qualche volta, così impara che se uno non tira a volte non gli conviene portarlo al traguardo.
Sembra incredibile ma non ha ancora avuto modo di esperire queste situazioni da ABC del ciclismo.

Oggi volano mazzate, concordo.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » domenica 5 agosto 2018, 10:16

Per quello gli avrebbe fatto bene una stagione da under
anche solo fino a giugno
tra i pro non avrà la stessa superiorita
e dovrà usare anche la tattica ogni tanto..



Albino
Messaggi: 819
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Albino » domenica 5 agosto 2018, 10:25

Già.

Gli sarebbe di grande aiuto per allenare il bike handling anche un po' di ciclocross (o di pista).
Lo mandano a fare qualche stage sulla sabbia e intanto lima le sue lacune.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » domenica 5 agosto 2018, 10:29

Concordo
3 o 4 ciclocross , anche di basso livello
e una sei giorni
l ideale



Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » domenica 5 agosto 2018, 17:08

manca il distacco..
ma gli ha ovviamente staccati tutti :clap: :clap:
avercene di corridori cosi



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 7 agosto 2018, 3:26

Nello scorso week end si è disputato il Giro del Nord Est (una sorta di secondo Giro del Friuli, limitato però alle sole province di Udine e Pordenone). Ad imporsi è stato il toscano Gabriele Benedetti della Work Service Romagnano, che ha conquistato la maglia nella seconda tappa ed ha poi suggellato il successo, imponendosi nell'ultima tappa a Sauris di Sotto. Nella classifica generale ha prevalso con 27" su Marco Frigo (che nelle scorse settimane si era imposto alla grande nella Sandrigo-Montecorno) e 1'04" su Andrea Piccolo, all'ennesimo podio stagionale.

Le altre vittorie parziali sono state conquistate da Jonathan Milan a Buttrio nella seconda frazione mentre la cronosquadre inaugurale aveva visto prevalere la Borgo Molino Rinascita Ormelle (vorrò vedere quando la pianteranno di proporre questa porcata di prova nelle gare a tappe di tre giorni :grr: ).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 13 agosto 2018, 16:52

Winter ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 7:37
Mi vengono in mente due fratelli che corrono in italia in sto periodo tra allievi e junior
È difficile capire dove arriva il talento e dove il super allenamento :(
mi avevi citato diverse squadre junior..un po troppo pro

Riprendo qui la discussione: chiaramente i due a cui fai riferimento sono i cechi Karel e Mathias Vacek, che stanno dominando la stagione nelle rispettive categorie. Per Karel tra gli juniores finora 6 vittorie (tra cui l'internazionale di Loano e la Brescia-Monte Magno), oltre a ben 12 podi. Per il fratello Mathias, primo anno Allievo, ben 17 vittorie (nella cronoscalata Cene-Altino il suo tempo è stato il migliore in assoluto, ha battuto anche tutti gli juniores) e altri 9 podi.
Ti avevo detto di certe cose che mi erano state riferite su quel team, soprattutto riguardo gli allievi. Da quel che ne so il loro ds il prossimo anno salirà tra gli juniores con buona parte dello stesso gruppo. Se vanno avanti di questo passo onestamente ne arriveranno ben pochi di loro. E su questo mi riallaccio ad altre considerazioni che sono state fatte in un altro thread:
nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 12:21
La colpa chiaramente non è dei ragazzi che hanno voglia di vincere. La colpa è delle squadre che hanmo voglia di vincere. Una squadra di allievi o di juniores oramai non pensa ad avviare il ragazzo verso il professionismo, ma pensa al proprio interesse economico e alla propria fama di "squadrone". Ciao ciao giovani talenti :yoga:
Appunto. A certe formazioni importa solo vincere e stravincere, in virtù anche di budget ben superiori alla media. Però così non si fa asssolutamente il bene dei ragazzi.
Niи ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 12:25
Poi c'è appunto il discorso del sovra allenamento di alcune squadre o alcune famiglie, che portano proprio a far disgustare la bicicletta. Io non ho mai ecceduto e il mio ds non era nemmeno così belva se le gare si perdevano, però ricordo ancora con profonda delusione quando mi invitò caldamente a saltare la gita all'estero in 4 superiore, per non perdere 3 allenamenti e la gara domenicale. In aprile o maggio. Vista con gli occhi di oggi, mi sembra un errore ancora più macroscopico privare un ragazzino di un esperienza attesa come, in quel caso 5gg a Monaco di Baviera (anche.proprio come coesione all'interno dei compagni di classe), per andare a fare una gara in aprile. Neanche fosse il campionato italiano. Ecco che anche questi piccoli dettagli possono spingere alcuni ragazzi a ricredersi sul tipo di impegno e gratificazione nel correre.
E direi che questo è un altro punto focale della situazione.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Mad
Messaggi: 452
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Mad » lunedì 13 agosto 2018, 21:15

Abruzzese ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 16:52
nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 12:21
La colpa chiaramente non è dei ragazzi che hanno voglia di vincere. La colpa è delle squadre che hanmo voglia di vincere. Una squadra di allievi o di juniores oramai non pensa ad avviare il ragazzo verso il professionismo, ma pensa al proprio interesse economico e alla propria fama di "squadrone". Ciao ciao giovani talenti :yoga:
Appunto. A certe formazioni importa solo vincere e stravincere, in virtù anche di budget ben superiori alla media. Però così non si fa asssolutamente il bene dei ragazzi.
Perdonatemi, ma quando devi piazzare i corridori negli U23 ti chiedono: quante gare ha vinto? Purtroppo sono pochi i posti che le squadre riservano agli U23 e vengono facilmente occupati da quelli che vincono di più, allo stesso modo funziona anche quando si tratta di comprare gli allievi, vengono contattati per primi tutti coloro che hanno ottenuto i migliori risultati, oltretutto la categoria allievi è quella che permette di lucrare maggiormente per quanto riguarda il trasferimento degli atleti da una società all'altra. E' un ciclo che si avvia presto ed è difficile da cambiare



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 14 agosto 2018, 3:58

Mad ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 21:15
Abruzzese ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 16:52
nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 12:21
La colpa chiaramente non è dei ragazzi che hanno voglia di vincere. La colpa è delle squadre che hanmo voglia di vincere. Una squadra di allievi o di juniores oramai non pensa ad avviare il ragazzo verso il professionismo, ma pensa al proprio interesse economico e alla propria fama di "squadrone". Ciao ciao giovani talenti :yoga:
Appunto. A certe formazioni importa solo vincere e stravincere, in virtù anche di budget ben superiori alla media. Però così non si fa asssolutamente il bene dei ragazzi.
Perdonatemi, ma quando devi piazzare i corridori negli U23 ti chiedono: quante gare ha vinto? Purtroppo sono pochi i posti che le squadre riservano agli U23 e vengono facilmente occupati da quelli che vincono di più, allo stesso modo funziona anche quando si tratta di comprare gli allievi, vengono contattati per primi tutti coloro che hanno ottenuto i migliori risultati, oltretutto la categoria allievi è quella che permette di lucrare maggiormente per quanto riguarda il trasferimento degli atleti da una società all'altra. E' un ciclo che si avvia presto ed è difficile da cambiare
Questo è vero, così com'è vero che i corridori che vincono più della media ci sono sempre stati. Quel che però sta sfuggendo di mano è il senso del tutto: va bene vincere tanto, ma c'è chi lo fa in maniera ossessiva, togliendo completamente il senso della categoria d'appartenenza. Nella categoria allievi il ciclismo deve cominciare ad essere interpretato in maniera un poco più seria ma deve restare principalmente un divertimento, invece ora come ora già nella categoria juniores ci sono mentalità da professionismo. Possono esserci quelli che fanno 10 o 20 vittorie l'anno ma nel caso qualcuno di questi dovesse arrivare fino al professionismo quanto ancora avrà da dare?
A tutti piacerebbe vincere, però occorre non perdere il senso della misura, altrimenti di educativo non ci sarà più nulla.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » martedì 14 agosto 2018, 6:36

Abruzzese ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 16:52
Winter ha scritto:
lunedì 13 agosto 2018, 7:37
Mi vengono in mente due fratelli che corrono in italia in sto periodo tra allievi e junior
È difficile capire dove arriva il talento e dove il super allenamento :(
mi avevi citato diverse squadre junior..un po troppo pro

Riprendo qui la discussione: chiaramente i due a cui fai riferimento sono i cechi Karel e Mathias Vacek, che stanno dominando la stagione nelle rispettive categorie. Per Karel tra gli juniores finora 6 vittorie (tra cui l'internazionale di Loano e la Brescia-Monte Magno), oltre a ben 12 podi. Per il fratello Mathias, primo anno Allievo, ben 17 vittorie (nella cronoscalata Cene-Altino il suo tempo è stato il migliore in assoluto, ha battuto anche tutti gli juniores) e altri 9 podi.
Ti avevo detto di certe cose che mi erano state riferite su quel team, soprattutto riguardo gli allievi. Da quel che ne so il loro ds il prossimo anno salirà tra gli juniores con buona parte dello stesso gruppo. Se vanno avanti di questo passo onestamente ne arriveranno ben pochi di loro. E su questo mi riallaccio ad altre considerazioni che sono state fatte in un altro thread:
Trovo strano che dei ragazzi di 14..15..anni
Sì trasferiscono all estero per correre
almeno una volta erano gli junior..
Nell immediato grandi risultati..ma tra 5 anni?

Non sono suo tifoso , però sagan i risultati li faceva già da giovanissimo è esploso lo stesso anche se correva in Slovacchia



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 14 agosto 2018, 6:49

Winter ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 6:36
Non sono suo tifoso , però sagan i risultati li faceva già da giovanissimo è esploso lo stesso anche se correva in Slovacchia
Più che altro Sagan innanzitutto non si ammazzava di chilometri come fa una buona parte dei nostri allievi e juniores. Inoltre lui amava il fuoristrada, si divertiva (nel vero senso della parola) con la MTB e poi ha praticato anche il ciclocross. Risultato: prima di diventare il fuoriclasse che conosciamo, ha imparato a guidare la bici come pochi. Qui da noi, come dicevo anche in altri thread, i potenziali talenti del fuoristrada o della pista c'è chi li fa smettere già da juniores o da Under 23.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 12709
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Winter » martedì 14 agosto 2018, 6:58

Esatto
Faceva tre specialità
la mtb e la strada in contemporanea
come d altronde mvdp

Mi pare che l ultimo anno da allievo karel abbia vinto trenta corse
sagan probabilmente da allievo non le ha nemmeno corse



Mad
Messaggi: 452
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Mad » mercoledì 15 agosto 2018, 21:46

Abruzzese ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 3:58

Questo è vero, così com'è vero che i corridori che vincono più della media ci sono sempre stati. Quel che però sta sfuggendo di mano è il senso del tutto: va bene vincere tanto, ma c'è chi lo fa in maniera ossessiva, togliendo completamente il senso della categoria d'appartenenza. Nella categoria allievi il ciclismo deve cominciare ad essere interpretato in maniera un poco più seria ma deve restare principalmente un divertimento, invece ora come ora già nella categoria juniores ci sono mentalità da professionismo. Possono esserci quelli che fanno 10 o 20 vittorie l'anno ma nel caso qualcuno di questi dovesse arrivare fino al professionismo quanto ancora avrà da dare?
A tutti piacerebbe vincere, però occorre non perdere il senso della misura, altrimenti di educativo non ci sarà più nulla.
Mi ricordo sempre i mondiali messicani di Aguascalientes ( scritto giusto?), quello che fatto strada dei primi cinque chi è stato alla fine? :roll:

P.S. Forse è l'esempio sbagliato visto che stiamo parlando di un fenomeno.


Winter ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 6:36

Trovo strano che dei ragazzi di 14..15..anni
Sì trasferiscono all estero per correre
almeno una volta erano gli junior..
Nell immediato grandi risultati..ma tra 5 anni?

Non sono suo tifoso , però sagan i risultati li faceva già da giovanissimo è esploso lo stesso anche se correva in Slovacchia
Forse, e dico forse perché non li conosco assolutamente, ma immagino che dietro a questo trasferimento ci sia un forte ingaggio che comprende figli e genitori, un pò come Vangi ai tempi d'oro



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4049
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 16 agosto 2018, 6:06

Mad ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 21:46
Abruzzese ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 3:58

Questo è vero, così com'è vero che i corridori che vincono più della media ci sono sempre stati. Quel che però sta sfuggendo di mano è il senso del tutto: va bene vincere tanto, ma c'è chi lo fa in maniera ossessiva, togliendo completamente il senso della categoria d'appartenenza. Nella categoria allievi il ciclismo deve cominciare ad essere interpretato in maniera un poco più seria ma deve restare principalmente un divertimento, invece ora come ora già nella categoria juniores ci sono mentalità da professionismo. Possono esserci quelli che fanno 10 o 20 vittorie l'anno ma nel caso qualcuno di questi dovesse arrivare fino al professionismo quanto ancora avrà da dare?
A tutti piacerebbe vincere, però occorre non perdere il senso della misura, altrimenti di educativo non ci sarà più nulla.
Mi ricordo sempre i mondiali messicani di Aguascalientes ( scritto giusto?), quello che fatto strada dei primi cinque chi è stato alla fine? :roll:

P.S. Forse è l'esempio sbagliato visto che stiamo parlando di un fenomeno.


Winter ha scritto:
martedì 14 agosto 2018, 6:36

Trovo strano che dei ragazzi di 14..15..anni
Sì trasferiscono all estero per correre
almeno una volta erano gli junior..
Nell immediato grandi risultati..ma tra 5 anni?

Non sono suo tifoso , però sagan i risultati li faceva già da giovanissimo è esploso lo stesso anche se correva in Slovacchia
Forse, e dico forse perché non li conosco assolutamente, ma immagino che dietro a questo trasferimento ci sia un forte ingaggio che comprende figli e genitori, un pò come Vangi ai tempi d'oro
L'avevo già ricordato in altre discussioni, comunque sono vere entrambe le cose, ossia che parliamo di un fenomeno che non ha seguito il "percorso distruttivo" di molti nostri ragazzi.

In merito alla risposta che davi a Winter invece, da quel che ne so io pare che le cose siano andate proprio così ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

nibali-san baronto
Messaggi: 229
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » giovedì 16 agosto 2018, 14:11

Il senso della misura non c'è più. In tutta la Toscana mi fido solo di due società junior. Una è la mia che però ha budget ridotto e ha deciso di lasciare spazio a chi va un po' più piano (come d'altronte anche me), l'altra è lo Stabbia, da cui tanto per dire è venuto fuori il Bettiol. Conosco bene le società in cui ha corso Alberto e vi posso assicurare che non è un caso che lui sia un talento emerso. Altri come Zordan sono scomparsi nel niente.
Le altre si muovono tutte per tirare acqua al proprio mulino, non per la crescita del ragazzo. Benedetti è cresciuto piano ed ha cominciato ad andare davvero forte solo da allievo, per cui mi da fiducia (tra l'altro ci corro insieme quasi tutte le domeniche e si vede che ha un certo talento). Il suo problema sono le squadre in cui è andato dopo. La Romagnano è una combriccola che ve la raccomando. Tant'è che per il 2018 si è fusa con la veneta Work Service, mentre il prossim'anno si ridividono perché hanno litigato. E intanto il genitore di uno dei ragazzi della squadra è indagato in quanto DS della defunta (per fortuna) Altopack.
E come questa situazione ne esistono tante altre. Ripeto che in due anni di junior, l'unica squadra toscana che mi da fiducia e speranza è il G.S.Stabbia. Dopodiché apriti cielo!



Mad
Messaggi: 452
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da Mad » giovedì 16 agosto 2018, 21:52

nibali-san baronto ha scritto:
giovedì 16 agosto 2018, 14:11
Il senso della misura non c'è più. In tutta la Toscana mi fido solo di due società junior. Una è la mia che però ha budget ridotto e ha deciso di lasciare spazio a chi va un po' più piano (come d'altronte anche me), l'altra è lo Stabbia, da cui tanto per dire è venuto fuori il Bettiol. Conosco bene le società in cui ha corso Alberto e vi posso assicurare che non è un caso che lui sia un talento emerso. Altri come Zordan sono scomparsi nel niente.
Le altre si muovono tutte per tirare acqua al proprio mulino, non per la crescita del ragazzo. Benedetti è cresciuto piano ed ha cominciato ad andare davvero forte solo da allievo, per cui mi da fiducia (tra l'altro ci corro insieme quasi tutte le domeniche e si vede che ha un certo talento). Il suo problema sono le squadre in cui è andato dopo. La Romagnano è una combriccola che ve la raccomando. Tant'è che per il 2018 si è fusa con la veneta Work Service, mentre il prossim'anno si ridividono perché hanno litigato. E intanto il genitore di uno dei ragazzi della squadra è indagato in quanto DS della defunta (per fortuna) Altopack.
E come questa situazione ne esistono tante altre. Ripeto che in due anni di junior, l'unica squadra toscana che mi da fiducia e speranza è il G.S.Stabbia. Dopodiché apriti cielo!
La Work e la Romagnano immagino che si dividano perché passano tutti quelli che vanno forte di quest'ultima, ovvero Benedetti e Manfredi ( beh, almeno ad inizio stagione), d'altronde la società padovana non è la prima volta che fa delle miste e poi se ne va quando i forti passano di categoria.



nibali-san baronto
Messaggi: 229
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Juniores 2018

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » giovedì 16 agosto 2018, 22:58

Mad ha scritto:
giovedì 16 agosto 2018, 21:52
nibali-san baronto ha scritto:
giovedì 16 agosto 2018, 14:11
Il senso della misura non c'è più. In tutta la Toscana mi fido solo di due società junior. Una è la mia che però ha budget ridotto e ha deciso di lasciare spazio a chi va un po' più piano (come d'altronte anche me), l'altra è lo Stabbia, da cui tanto per dire è venuto fuori il Bettiol. Conosco bene le società in cui ha corso Alberto e vi posso assicurare che non è un caso che lui sia un talento emerso. Altri come Zordan sono scomparsi nel niente.
Le altre si muovono tutte per tirare acqua al proprio mulino, non per la crescita del ragazzo. Benedetti è cresciuto piano ed ha cominciato ad andare davvero forte solo da allievo, per cui mi da fiducia (tra l'altro ci corro insieme quasi tutte le domeniche e si vede che ha un certo talento). Il suo problema sono le squadre in cui è andato dopo. La Romagnano è una combriccola che ve la raccomando. Tant'è che per il 2018 si è fusa con la veneta Work Service, mentre il prossim'anno si ridividono perché hanno litigato. E intanto il genitore di uno dei ragazzi della squadra è indagato in quanto DS della defunta (per fortuna) Altopack.
E come questa situazione ne esistono tante altre. Ripeto che in due anni di junior, l'unica squadra toscana che mi da fiducia e speranza è il G.S.Stabbia. Dopodiché apriti cielo!
La Work e la Romagnano immagino che si dividano perché passano tutti quelli che vanno forte di quest'ultima, ovvero Benedetti e Manfredi ( beh, almeno ad inizio stagione), d'altronde la società padovana non è la prima volta che fa delle miste e poi se ne va quando i forti passano di categoria.
Per quello che so alla Work hanno detto che non ne vogliono più sapere di avere a che fare con quelli (sia ciclisti che dirigenti) della ex-Romagnano.
Il discorso è semplice: La Romagnano nel 2017 è andata in banca rotta dopo aver perso lo sponsor principale (Mamis Caffé). È resuscitata fondendosi con la Work Service che in questo modo otteneva un'affiliazione in Toscana oltre a corridori forti come Benedetti e Manfredi. Però so per certo che hanno litigato (non so quale sia la ragione precisa). Forse perché c'erano troppi galli nel pollaio... Fatto sta che l'armonia è durante soltanto 7/8 mesi.

EDIT: E comunque Manfredi è un fenomeno. Devo solo fare in modo di non vincere troppo. Nel senso che se agisce solo nel lecito e si circonda delle persone giuste senza spomparsi per vincere due corse in più da under, sarà un feonomeno. Ha un motore impressionante.




Rispondi