Allenamenti e sensazioni, 2012 e 2013

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Allenamenti e sensazioni, 2012 e 2013

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 18 gennaio 2012, 16:05

E inauguriamolo questo anno nuovo con un thread nuovo!

Thread 2012 dedicato a Plata e a una sua pronta guarigione, anche perché se no chi ci mette i reportage fotografici dei suoi giretti di 270 km attorno all'Abetone?

PS In Topic.
Inanello settimanalmente giri a Central Park e mi sto anche rompendo le scatole. Mi manca tanto la varietà lombarda... prevedo una estate faticosa, a inseguire una forma che adesso faccio fatica a cercare.
Più una sensazione, che un allenamento...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 17 febbraio 2012, 17:52

nel 2012 vedo che la gente si ammazza di chilometri.
Saranno state queste leggere nevicatine?

La mia pancia è cresciuta; ma ora ho preso una bici da corsa! Tornerò a fare agilità e kilometri. Finalmente, dopo mesi di Fixie ho deciso di metter mano al portafoglio e prendermi una cosa più seria. Plasticaccia Amazonesca, ma spero che per qualche mese mi basti per fare dei bei giri. Làobiettivo mio e dei miei amici milanesi è il Maloja. Il mio personale è il Gran San Bernardo. Alle Gran fondo ci penserò quando sarò in Italia, e capirò in che giorni.

La tabella dice 1 un'ora di bici al giorno, e una uscita lunga nel weekend. Alla ricerca della magrezza perduta.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
robby
Messaggi: 1216
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:58
Località: Mùlinet de Masà

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da robby » lunedì 20 febbraio 2012, 9:12

Devo dire che anche io in quest’ultimo periodo non riesco ad ammazzarmi di km….sarà il periodaccio passato (e ora pare che le nuvole si stiano diradando!!!!), sarà il super freddo delle scorse due/tre settimane, ma alla fin fine la bdc si è fatta un mesetto di garage.

Sono uscito saboto con Diego e ho raccimolato 100 km giusti giusti…oddio gli ultimi 20 ero un cadavere. Speriamo di riuscire a fare qualcosa anche nel prossimo week end, meteo e impegni permettendo


"Vai Marco, o salti tu, o salta lui...è saltato lui"
Marco Pantani, Montecampione 1998

Monsieur Kobram

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » lunedì 20 febbraio 2012, 9:40

Maìno della Spinetta ha scritto:nel 2012 vedo che la gente si ammazza di chilometri.
Saranno state queste leggere nevicatine?

La mia pancia è cresciuta; ma ora ho preso una bici da corsa! Tornerò a fare agilità e kilometri. Finalmente, dopo mesi di Fixie ho deciso di metter mano al portafoglio e prendermi una cosa più seria. Plasticaccia Amazonesca, ma spero che per qualche mese mi basti per fare dei bei giri. Làobiettivo mio e dei miei amici milanesi è il Maloja. Il mio personale è il Gran San Bernardo. Alle Gran fondo ci penserò quando sarò in Italia, e capirò in che giorni.

La tabella dice 1 un'ora di bici al giorno, e una uscita lunga nel weekend. Alla ricerca della magrezza perduta.
Com'è all'enarsi a Central Park? Di certo la noia viaggia gomito a gomito dopo due giri, però l'idea ha anche un certo fascino...

robby ha scritto:Devo dire che anche io in quest’ultimo periodo non riesco ad ammazzarmi di km….sarà il periodaccio passato (e ora pare che le nuvole si stiano diradando!!!!), sarà il super freddo delle scorse due/tre settimane, ma alla fin fine la bdc si è fatta un mesetto di garage.

Sono uscito saboto con Diego e ho raccimolato 100 km giusti giusti…oddio gli ultimi 20 ero un cadavere. Speriamo di riuscire a fare qualcosa anche nel prossimo week end, meteo e impegni permettendo
Penso che siano pochi ad ammazzarsi di km Rob... anche io non sono più quello di una volta, adesso "meno e meglio"



Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Laura Grazioli » lunedì 20 febbraio 2012, 9:43

Dai Robby gli allenamenti sono come il fashon: Less is More! :D


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione


granfondista
Messaggi: 458
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:39

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da granfondista » lunedì 20 febbraio 2012, 12:36

[quote="Plata"Penso che siano pochi ad ammazzarsi di km Rob... anche io non sono più quello di una volta, adesso "meno e meglio"[/quote]

Mi sa tanto che Robby ne fa meno.. e basta. :mrgreen:


Meglio brocco che Di Rocco: Cicloweb forever!!

Avatar utente
robby
Messaggi: 1216
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:58
Località: Mùlinet de Masà

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da robby » lunedì 20 febbraio 2012, 15:57

ahaha esatto! :D

ne faccio meno, perché esco quando riesco


"Vai Marco, o salti tu, o salta lui...è saltato lui"
Marco Pantani, Montecampione 1998

Monsieur Kobram

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11390
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 20 febbraio 2012, 18:50

Plata ha scritto: Com'è all'enarsi a Central Park? Di certo la noia viaggia gomito a gomito dopo due giri, però l'idea ha anche un certo fascino...
mai allenato a central park... pero' l'ho girato parecchio a piedi, e devo dire che mi da' tutt'altra impressione... e' talmente grande che per fare due giri uguali ci vogliono dieci uscite. io me lo sogno un luogo di allenamento simile a milano... dove invece la noia del "solito" percorso mi sta abbastanza aggredendo (fortunatamente ho scoperto un percorso di allenamento eccezionale per il ciclocross che mi ha allietato tutto l'inverno :bici: )...


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » lunedì 20 febbraio 2012, 18:57

cauz. ha scritto:
Plata ha scritto: Com'è all'enarsi a Central Park? Di certo la noia viaggia gomito a gomito dopo due giri, però l'idea ha anche un certo fascino...
mai allenato a central park... pero' l'ho girato parecchio a piedi, e devo dire che mi da' tutt'altra impressione... e' talmente grande che per fare due giri uguali ci vogliono dieci uscite. io me lo sogno un luogo di allenamento simile a milano... dove invece la noia del "solito" percorso mi sta abbastanza aggredendo (fortunatamente ho scoperto un percorso di allenamento eccezionale per il ciclocross che mi ha allietato tutto l'inverno :bici: )...
Penso che fondamentalmente l'anello principale sia uno solo! L'ho fatto in bici da passeggio nell'agosto 2009... mi ricordo dei saliscendi che, fatti assieme ad un gruppetto "all'italiana" risulterebbero spaccagambe :D



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 21 febbraio 2012, 20:53

Plata ha scritto:
cauz. ha scritto:
Plata ha scritto: Com'è all'enarsi a Central Park? Di certo la noia viaggia gomito a gomito dopo due giri, però l'idea ha anche un certo fascino...
mai allenato a central park... pero' l'ho girato parecchio a piedi, e devo dire che mi da' tutt'altra impressione... e' talmente grande che per fare due giri uguali ci vogliono dieci uscite. io me lo sogno un luogo di allenamento simile a milano... dove invece la noia del "solito" percorso mi sta abbastanza aggredendo (fortunatamente ho scoperto un percorso di allenamento eccezionale per il ciclocross che mi ha allietato tutto l'inverno :bici: )...
Penso che fondamentalmente l'anello principale sia uno solo! L'ho fatto in bici da passeggio nell'agosto 2009... mi ricordo dei saliscendi che, fatti assieme ad un gruppetto "all'italiana" risulterebbero spaccagambe :D
l'anello di Central Park è vario, e cerco di cambiarlo ogni tanto (taglio da una parte, esco da una e rientro dallàaltra). la parte tra 106th e 110th ha un bello strappetto che permetterebbe a Zomegn... Vegni di traciare un bel finale. L'altro ieri mi son fatto 2 giri in agilità totale, e mi son sentito molto imballato. In genere cerco di andare verso le 15, quando non c'è tantissima gente a correre. Tra i ciclisti quelli che vedo più spesso sono 3 asiatici piccoletti che menano su dei bei mezzi a tutta. Tutti gli altri sono abbastanza quieti, anche quando hanno 356356367 dollari di bicicletta sotto al sedere.

Oggi ho presentato un progetto, e ascoltato altri due: domani mi merito un premio... credo che visiterò Long Island col mezzo. A questo punto però vi devo postare un po' di foto...
Il meglio che ho fatto sinora è stato risalire Harlem fino al GW Bridge, e andare nelle colline lungo l'Hudson, oppure sempre verso nord, i parchi di Riverdale (ma mi mancano tantissimo le montagne....)

@Cauz,
percorso ciclocross a Milano, dove?
Hai mai fatto la stradina interna asfaltata/sterrata che va dalla chiusa di Vigevano a Bereguardo?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » mercoledì 22 febbraio 2012, 8:26

Maìno della Spinetta ha scritto:
l'anello di Central Park è vario, e cerco di cambiarlo ogni tanto (taglio da una parte, esco da una e rientro dallàaltra). la parte tra 106th e 110th ha un bello strappetto che permetterebbe a Zomegn... Vegni di traciare un bel finale. L'altro ieri mi son fatto 2 giri in agilità totale, e mi son sentito molto imballato. In genere cerco di andare verso le 15, quando non c'è tantissima gente a correre. Tra i ciclisti quelli che vedo più spesso sono 3 asiatici piccoletti che menano su dei bei mezzi a tutta. Tutti gli altri sono abbastanza quieti, anche quando hanno 356356367 dollari di bicicletta sotto al sedere.

Oggi ho presentato un progetto, e ascoltato altri due: domani mi merito un premio... credo che visiterò Long Island col mezzo. A questo punto però vi devo postare un po' di foto...
Il meglio che ho fatto sinora è stato risalire Harlem fino al GW Bridge, e andare nelle colline lungo l'Hudson, oppure sempre verso nord, i parchi di Riverdale (ma mi mancano tantissimo le montagne....)
Fra la 110 e e la 106 immagino sia quello appena superato Harlem giusto? Se è così è quello che intendevo io. Fra l'altro, giusto per la cronaca, ebbi la fortuna (egoisticamente parlando) di girare per central park in bici senza nemmeno una macchina, a causa di un violentissimo temporale della sera precedente che aveva abbattuto decine di alberi. Dovrei avere anche le foto di alberi sdraiati in mezzo alla strada, vedrò di recuperarle.
Long Island deve essere bellissima, sarei davvero curioso di vedere qualche foto. Nel caso le aspetto! ;)



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11390
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da cauz. » mercoledì 22 febbraio 2012, 12:02

Maìno della Spinetta ha scritto: @Cauz,
percorso ciclocross a Milano, dove?
Hai mai fatto la stradina interna asfaltata/sterrata che va dalla chiusa di Vigevano a Bereguardo?
ho sempre fatto ciclocross al montestella (o montagnetta di san siro), con al massimo alcune puntate sul bosco in città.
la prima pero' ha troppa ghiaia, che a me non piace, e inoltre amo i percorsi pianeggianti e fangosi, quindi ho invididuato solo un anello, a meta' altezza, bello ma ripetitivo. il bosco in città e' inutilizzabile sui sentieri, troppo battuti e pure troppo affollati, mentre i boschi sono divertenti pero' ci si disperde con facilita'. be', mi hanno segnalato invece una serie di campi subito all'esterno del bosco in citta', a cavallo di via novara, dove si alterna fango, terra, erba e cemento, c'e' anche un ponte dove poter allenarsi sia sui gradini che su una rampetta... insomma, e' variegato e completo, ben segnalato e con ampie possibilita' di variazioni. devo dire che mi ha risolto l'inverno :)

la stradina che mi segnali non sono sicuro di aver capito quale sia... la andro' a cercare, anche se da quelle parti ci vado con la corsa e non con la ciclocross, e quindi evito volentieri gli sterrati. pero' ora ho su sulla corsa i copertoni con cui ho fatto l'eroica, quindi direi di andare tranquillo...


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 22 febbraio 2012, 15:59

cauz. ha scritto: la stradina che mi segnali non sono sicuro di aver capito quale sia... la andro' a cercare, anche se da quelle parti ci vado con la corsa e non con la ciclocross, e quindi evito volentieri gli sterrati. pero' ora ho su sulla corsa i copertoni con cui ho fatto l'eroica, quindi direi di andare tranquillo...
Fatti l'Alzaia fino a Abbiategrasso (prima un lato, da Gaggiano l'altro), arrivato in fondo non prendi il ponte, andando verso Magenta diciamo, ma resti sulla sinistra, e costeggi un altro canale che fa una lunga curvona (saranno 600 metri) verso sud. A questo punto c'è una chiusa con un ponticello, lo attraversi e lungo il canale (il naviglio di bereguardo) c'è un'alzaia a tratti in asfalto, a tratti in sterrato a tratti con ghiaietta. MOOOLTO bella. Per il rientro farei poi trivolzio, binasco, e dritto in città (banale), oppure da binasco ti butti verso il Naviglio grande di nuovo. C'è una rete di stradine e di sterrati, devi capire bene cosa vuoi fare prima, almeno per avere la direzione e poi sbizzarrirti. Ne ho trovata una molto ben tenuta che di fatto unisce Binasco a Gaggiano attraveso i campi. Ma sevi cercare dei punti di riferimento sulla carta. In ogni caso metti giù 70, 100 km di grande pace in campagna, praticamente dentro Milano. Fallo, e ti invidierò.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 22 febbraio 2012, 21:18

Plata ha scritto: Fra la 110 e e la 106 immagino sia quello appena superato Harlem giusto? Se è così è quello che intendevo io

Sì, è la parte in Harlem.
Oggi 55 gradi (quindi sui 15 C°), felpa e via. Due ore in sella, tantissima fatica a far girare bene le gambe, ma una grande grande aria di primavera.
:unzunz:


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11390
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da cauz. » giovedì 23 febbraio 2012, 16:51

Maìno della Spinetta ha scritto:Fatti l'Alzaia fino a Abbiategrasso (prima un lato, da Gaggiano l'altro), arrivato in fondo non prendi il ponte, andando verso Magenta diciamo, ma resti sulla sinistra, e costeggi un altro canale che fa una lunga curvona (saranno 600 metri) verso sud. A questo punto c'è una chiusa con un ponticello, lo attraversi e lungo il canale (il naviglio di bereguardo) c'è un'alzaia a tratti in asfalto, a tratti in sterrato a tratti con ghiaietta. MOOOLTO bella. Per il rientro farei poi trivolzio, binasco, e dritto in città (banale), oppure da binasco ti butti verso il Naviglio grande di nuovo. C'è una rete di stradine e di sterrati, devi capire bene cosa vuoi fare prima, almeno per avere la direzione e poi sbizzarrirti. Ne ho trovata una molto ben tenuta che di fatto unisce Binasco a Gaggiano attraveso i campi. Ma sevi cercare dei punti di riferimento sulla carta. In ogni caso metti giù 70, 100 km di grande pace in campagna, praticamente dentro Milano. Fallo, e ti invidierò.
be', l'alzaia e' la mia zona di allenamento abituale, come per l'80% dei milanesi... :)
mi sa che ho capito anche qual'e' la chiusa che intendi, ma la stradina proprio no, quindi direi che non l'ho mai fatta.
provero' presto, visto che la primavera pare alle porte.
mi invidierai, ma mai quanto io invidiero' te a NYC, fidati :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » giovedì 23 febbraio 2012, 19:21

Maìno della Spinetta ha scritto: A questo punto però vi devo postare un po' di foto...
vah beh, inizio io :D

Turista per caso:

Immagine

La proverbiale intelligenza degli americani (mi ricorda quella di qualcuno 'forte'):

Immagine

Da 15 anni che aspettavo questo momento...salvo poi scoprire cheil cbgb aveva chiuso da 4 anni:

Immagine

Il mio amore sconfinato per la patria della libertà:

Immagine

scusate l'OT :D


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » venerdì 24 febbraio 2012, 17:20

uffa ha scritto:eccoli i capitalconsumisti all'opera!! :D pacho, come va il ritorno al pedale? dopo il tuo annuncio di guerra alla panza non abbiamo più avuto aggiornamenti..
Tommaso infedele!

dopo le compere ossessive-compulsive, oggi ho mantenuto la parola. Inizia il programma Ivan Drago.

Per prima cosa, prova bilancia: peso forma 2002, ultimo anno agonistico, 57 kg. Peso 'a vuoto' di stamattina, 72. E i 15 chili in più non sono muscoli.
Ma ci vuole ben altro per demoralizzarmi. Dopo le regolazioni maniacali di sella, cambio, inclinazioni varie, finalmente si parte.
Sono già in soglia mentre scendo le scale.
Tragitto, Ancona centro-Portonovo-Ancona centro. Totale, 22,3 km. Media oraria, 23 km/h. Insomma, la Coppa Cobram, quella vera, mi aspetta.

Tuttavia, c’è da rimarcare che appena fuori Ancona, direzione Conero, c’è una salita di 2 km tostissima. È li che ho pensato di convertirmi al cattolicesimo, mentre benedivo il 34/26 che mi permetteva di salire ad una velocità record (alla meno 1) di 9 km/h. Ovviamente, non mi ero scaldato a dovere.

Cmq, alla fine abbastanza soddisfatto della giornata. L’unico aspetto inquietante su cui dovrò lavorare mediante training autogeno è che ragiono come un agonista ma raggiungo le prestazioni di un pensionato (post-riforma Fornero). Nell’imboccare la seconda salita di giornata (5% circa) ero sicuro di poter tenere la padella e dietro un 18-19, e andar su a 23-24 all’ora. Dopo 70 metri ero col 34/23 a 11 all’ora e lingua che mi toccava il freno davanti.

Da oggi niente più birra (sabato sera escluso) e stop tabacco e dolci.
Per domani e domenica conto di allungare un po’ arrivando almeno a 40 km ad andatura tranquilla. Non vorrei entrare in forma troppo presto… :diavoletto:

Foto ricordo della giornata con santo patrono :bll:

Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » lunedì 27 febbraio 2012, 9:33

Sabato 121 km in ottima compagnia su un percorso davvero bello e in parte inedito per me. Da tempo non percorrevo distanze del genere in gruppo e avevo un po' timore di spegnermi presto, e invece mi sono sorpreso. Sulla salita mi è venuto tutto semplice, aiutato anche da pendenze importanti, e mi sono pure beccato i complimenti di un ex professionista e di un ex dilettante. Sui mangia e bevi a seguire ancora buona gamba con degli scatti davvero brucianti, mi sono piaciuto.

Domenica 102 km a profilo più basso, con un amico e poi con la squadra. Nessun fuori giri ma tante risate e allegria. Unico momento "tecnico" sulla salita del San Baronto dove in coda al gruppetto dei più veloci mi staccavo di 100m e poi rientravo con uno scatto, così a ripetizione fino in cima.

Immagine
Immagine



Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » giovedì 1 marzo 2012, 11:58

Alla luce di quanto leggo, vedo che Plata e Robby sono gli uomini da battere. Effettivamente, intravere la gambetta di Robby sulla foto di la mi ha messo molto in apprensione :uhm:

Quindi, oggi super allenamento della bellezza di 47 km (ero partito una settimana fa con 22 e credevo di morire), 3 salite da 3 km e tanto ritmo. Unico inconveniente molto umiliante (prima volta e spero anche ultima): sulla penultima asperità di giornata ho messo il piede a terra in un tratto al 25%, nonostante il 34/26. Cmq, mi sono protantemente ripreso dalla mazzata morale dato che sull'ultima salita ho puntato un amatore fichetto bello tirato e con fare disinvolto l'ho passato sgambettando e a bocca chiusa a una velocità supersonica, con tanto di saluto falso come Giuda. Inutile dire che il cuore mi stava scoppiando e ho benedetto il padreterno che il tipo abbia girato 200metri dopo. Spero solo di non essermelo sognato per rimuovere la mazzata morale di poco prima.

A parte questo: sensazioni molto positive. I 2,5 kg in meno in una settiamana iniziano a farsi sentire. Non oso immagirare quando saranno -13. :diavoletto:
Domani mi aspetta la scalata del Monte Conero, da Sirolo, per una distanza per me proibitiva di 6,865 km, dalla pendenza media del 6,6% ma con gli ultimi 3 che superano abbondantemente i 10% di media..
Se sarò ancora vivo, vi faccio sapere dato che non l'ho (ovviamente) mai fatta.

http://www.salite.ch/9556.asp?Mappa=htt ... priseH=661

vado a lavorà',
buona giornata a tutti e grazie per avermi fatto ritornare la voglia di tornare in bici :)


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » giovedì 1 marzo 2012, 15:02

Ottimo Pacho ;) Occhio a non esagerare, perchè almeno a me strafare a inizio "preparazione" (e con preparazione intendo quel periodo in cui la forma è sotto i tacchi e si punta ad alzarla) porta direttamente ad una crisi psicofisica che dura anche settimane! L'allenamento si basa sul sovraccarico, ma quando ti senti davvero stanco è meglio un giorno di riposo che altra fatica gratuita. Continua così e buone pedalate :cincin:



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 6 marzo 2012, 19:11

Pacho, sono sulla tua lunghezza d'onda. Kilometraggi ridotti, dimagrire e recuperare la gamba.

Sabato una cinquantina di kilometri lungo l'hudson, sali scendi continui, e bei panorami. Domani o giovedì mattina ci torno.
Ho provato ad andare agile agile, ma sui saliscendi mi era difficile. Continuavo a cambiare rapporto, solo che ho una tripla per 7, mal registrata. Da un cambio all'altro si saltano due o tre denti per volta, quindi trovare il "tuo" rapporto diventa arduo. In più registro il cambio al mattino, e alla sera è già un po' scombussolato... W la qualità.

Nota paesaggistica, l'attraversamento di Saint Nicholas Ave, nel cuore di Harlem.
Il ponte sull'Hudson, di cui presto posterò foto.
Una salitella di un km e mezzo, dal fiume alla cima (120 m di dislivello), che, notizia positiva non mi ha fatto piantare secco.

Poi ho spinto un po' in pianura, dove ho incontrato delle signore BMC, Cervelo e Pinarello.
Ci sto provando a riprendere la gamba. Intanto, avere una bici da cross, corta ma coi cambi, aiuta molto rispetto alla fixie.. Un po' di mal di schiena alla fine, ma allungare il mezzo non si può fare. Percepito il bisogno esagerato di cambiare pedali per avere una bella pedalata rotonda (me li farò spedire dallItalia con anche le scarpette).
Altra cosa che ho notato, sono tiratissimo. Dovrei fare tanto tretching, yoga (?) o chissà che. Mi sento proprio incriccato.

Oggi un'oretta.
Domani chissà, ma le grandi mangiate che mi sto tirando non aiutano a riprendere il pesoforma... Domenica ho anche fatto una ventina di cannelloni per gli amici.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

l'Orso
Messaggi: 4466
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da l'Orso » giovedì 8 marzo 2012, 10:54

we,
piano ragazzi, che non ho rampini a sufficienza per attaccarmi alle selle di tutti! :)
io mi alleno tutto l'anno, 2 uscite al giorno di 1km abbondante da casa alla stazione con bici da passeggio con ruote sempre a terra, manubrio storto (non c'è proprio verso di sistemarlo, dovrei cambiarlo ma poi me lo porterebbero via :D ), pedivella che ogni tanto "stacca"... in pratica mi alleno per "il kilometro da fermo", nel senso che nostante il mulinare sembro fermo per tutto il tragitto :)
comunque conto di perdere almeno 1 kg prima di giugno togliendo qualche pezzo alla bici (ma ho già perso peso tagliando i capelli :) ) e le mie gambe fanno così impressione che la macchina fotografica si rifiuta proprio di immortalarle :)

Scherzi a parte, devo ancora cominciare a pedalare ma ho già mal di schiena :)
cmq la scorsa settimana ho fatto il primo passo necessario ogni anno prima di cominciare la stagione (sistemazione piedi, non mi addentro nei dettagli ma son dolorosi), la prima uscita sarà la prossima settimana e vi terrò aggiornati, ma niente foto, non vorrei rovinarvi l'appet... emh... la sorpresa :D

buone pedalate a tutti, ma sopratutto a me (che ne ho davvero bisogno) :)


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
Woodstock
Messaggi: 511
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:21
Località: Giffoni Valle Piana (SA)
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Woodstock » domenica 11 marzo 2012, 14:14

Oggi ho vissuto uno di quei classici giorni in cui si vorrebbe mettere la bici su Ebay, uscita con la squadra, percorso accorciato a causa del vento fortissimo, niente salita, solo un centinaia di km piatti flagellati da un vento che cercava in tutti i modi di rubarmi la bici da sotto le terga. Sarà che sono reduce da una fastidiosa influenza con varie ricadute, che dall'inizio dell'anno ho fatto solo 1500 km, che negli ultimi mesi sto lavorando come un mulo cinese, sarà anche che ho finito le scuse da sciorinare, ma oggi non ne avevo proprio, negli ultimi km ho avuto una vera e propria eclissi di gambe e non andavo più nemmeno a spingere, tenere le ruote è stata una vera sofferenza.
A questo punto non so se mi è più utile insistere con gli allenamenti o riposare un po', inizio però ad essere un po' preoccupato in vista dell'Amstel, magari faccio delle analisi per capire le cause di questo continuo senso di spossatezza :svenuto:


Ve lo meritate Alberto Sordi!

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » lunedì 12 marzo 2012, 10:19

Woodstock ha scritto:Oggi ho vissuto uno di quei classici giorni in cui si vorrebbe mettere la bici su Ebay, uscita con la squadra, percorso accorciato a causa del vento fortissimo, niente salita, solo un centinaia di km piatti flagellati da un vento che cercava in tutti i modi di rubarmi la bici da sotto le terga. Sarà che sono reduce da una fastidiosa influenza con varie ricadute, che dall'inizio dell'anno ho fatto solo 1500 km, che negli ultimi mesi sto lavorando come un mulo cinese, sarà anche che ho finito le scuse da sciorinare, ma oggi non ne avevo proprio, negli ultimi km ho avuto una vera e propria eclissi di gambe e non andavo più nemmeno a spingere, tenere le ruote è stata una vera sofferenza.
A questo punto non so se mi è più utile insistere con gli allenamenti o riposare un po', inizio però ad essere un po' preoccupato in vista dell'Amstel, magari faccio delle analisi per capire le cause di questo continuo senso di spossatezza :svenuto:
Forse approfondire non farebbe male... anche se purtroppo ci sono dei periodi in cui, per motivi misteriosi, le gambe non girano proprio! ;)


l'Orso ha scritto:we,
piano ragazzi, che non ho rampini a sufficienza per attaccarmi alle selle di tutti! :)
io mi alleno tutto l'anno, 2 uscite al giorno di 1km abbondante da casa alla stazione con bici da passeggio con ruote sempre a terra, manubrio storto (non c'è proprio verso di sistemarlo, dovrei cambiarlo ma poi me lo porterebbero via :D ), pedivella che ogni tanto "stacca"... in pratica mi alleno per "il kilometro da fermo", nel senso che nostante il mulinare sembro fermo per tutto il tragitto :)
comunque conto di perdere almeno 1 kg prima di giugno togliendo qualche pezzo alla bici (ma ho già perso peso tagliando i capelli :) ) e le mie gambe fanno così impressione che la macchina fotografica si rifiuta proprio di immortalarle :)

Scherzi a parte, devo ancora cominciare a pedalare ma ho già mal di schiena :)
cmq la scorsa settimana ho fatto il primo passo necessario ogni anno prima di cominciare la stagione (sistemazione piedi, non mi addentro nei dettagli ma son dolorosi), la prima uscita sarà la prossima settimana e vi terrò aggiornati, ma niente foto, non vorrei rovinarvi l'appet... emh... la sorpresa :D

buone pedalate a tutti, ma sopratutto a me (che ne ho davvero bisogno) :)
E invece siamo proprio curiosi... soprattutto sul "mezzo" :D :D Posta posta... :cincin:



Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » lunedì 12 marzo 2012, 10:28

In questa settimana ho sofferto ad un ginocchio, probabilmente per il carico eccessivo e per misure sballate nella bici dovute a spostamenti infinitesimali ma continui nel tempo, che a lungo andare hanno provato escursioni di centimetri!!
Ieri, dopo l'intervento del biomeccanico, giretto di una 60ina di km. Un altro mondo! Inoltre, è stata l'occasione per la prima volta con i G5 e G6 della squadra che ha fatto la follia di tesserarmi :diavoletto: È stato davvero bello e divertente, grandi soddisfazioni... l'immaginavo ma non pensavo così tanto! Intanto cerco di imparare io da chi ha più esperienza di me, ed al tempo stesso di portare comunque qualcosa. Alla prima volta, mi hanno subito affidato il ragazzino che sembra più portato alla salita (un G6) :D in effetti non va mica male il giovincello, ma se l'istinto non mi inganna l'obbiettivo primario sarà non fargli montare troppo la testa...



Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » lunedì 12 marzo 2012, 11:27

Azz, meno male! Un diretto avversario della Cobram non si è relativamente avvantaggiato :D
pur'io ho sofferto al ginocchio questo fine settimana (probabilmente un'infiammazione al legamento colalterale mediale). Fino domani riposo assoluto.
Anche se da quando ho (ri)iniziato ho cercato di tenere la cavalleria a bada, venerdi ho beccato alcuni cicloamatori e con mio grande stupore li ho pure staccati in salita (eheh, erano sotto i cento chili, lo giuro :diavoletto: ), spingendo rapportazzi da paura. Ovviamente, dato il fisico da pensionato che mi ritrovo, ho pagato tutto con gli interessi gia dalla sera stessa. Il giorno dopo ho fatto la stupidaggine di uscire nuovamente, anche se stavolta 60 km pianeggiati a ritmo lento, e il pomeriggio ero praticmente sciancato.
Cmq, 1 indicazione e una richiasta:
- curatevi i denti!: la settimana scorsa mi sono fatto togliere un dente del giudizio che mi dava problemi da 3 anni. A parte l'infezione che c'era sotto e il dolore dei giorni successivi, mi son sentito un'altra persona. Finalmente riesco a spingere con dei muscoli che prima neanche utilizzavo e, non scherzo, la posizione in bicicletta è migliorata.
- qualcuno conosce un biomeccanico nelle marche o in Romagna? Morris se ci sei batti un colpo!


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Woodstock
Messaggi: 511
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:21
Località: Giffoni Valle Piana (SA)
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Woodstock » lunedì 12 marzo 2012, 11:53

Pacho, puoi rivolgerti al nostro amico Zammicheli, anche se non è in Romagna ma in Emilia.

http://www.endurancenter.com/joomla/


Ve lo meritate Alberto Sordi!

Avatar utente
Andrea_Web
Messaggi: 45
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 16:05

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Andrea_Web » lunedì 12 marzo 2012, 13:48

Woodstock ha scritto:Oggi ho vissuto uno di quei classici giorni in cui si vorrebbe mettere la bici su Ebay, uscita con la squadra, percorso accorciato a causa del vento fortissimo, niente salita, solo un centinaia di km piatti flagellati da un vento che cercava in tutti i modi di rubarmi la bici da sotto le terga. Sarà che sono reduce da una fastidiosa influenza con varie ricadute, che dall'inizio dell'anno ho fatto solo 1500 km, che negli ultimi mesi sto lavorando come un mulo cinese, sarà anche che ho finito le scuse da sciorinare, ma oggi non ne avevo proprio, negli ultimi km ho avuto una vera e propria eclissi di gambe e non andavo più nemmeno a spingere, tenere le ruote è stata una vera sofferenza.
A questo punto non so se mi è più utile insistere con gli allenamenti o riposare un po', inizio però ad essere un po' preoccupato in vista dell'Amstel, magari faccio delle analisi per capire le cause di questo continuo senso di spossatezza :svenuto:
Solo!?!?!?
Mi piacerebbe averne almeno la metà! :muro:


A VOI!
Chi non indossa il casco non ha nulla nella testa che valga la pena proteggere.

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » domenica 18 marzo 2012, 12:36

grazie Woodstock per la dritta :cincin:

Stamattina risveglio traumatico alle 7 perchè mio padre passava dalle Marche e quindi voleva salutarmi. Uno straccio.
Cmq ne ho approfittato per farmi un giro tra mare e collina nell'entroterra anconetano. Inizio a conoscere queste zone e me ne sto innamorando. Il programma era all'incirca una 50ina di km, i primi allegri e gli ultimi di scarico. Purtroppo ho incontrato un gruppetto di qualcosa a metà tra cicloamatori e culturisti simpatici come Vittorio Sgarbi e mi sono accodato. Erano tanto brutti in bicicletta quanto forti sul passo. Risultato: 80 km totali. Ad in certi punti sembravo Nibali alla ruota di Cancellara ieri :D
Cmq tranne un problema al ginochcio che mi sta tormentando e conto di risolvere al più presto (grazie Morris :) ), la gamba inizia a girare. Addirittura riesco a mettere le mani sulla parte bassa del manubrio che non mi tocca più la pancia :ponpon:
Comunuqe sti cazzi, adesso vado in trattoria a rimpinzarmi di spaghetti ai frutti di mare (appena pescati, alla facciazza vostra).


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
uffa
Messaggi: 370
Iscritto il: lunedì 20 dicembre 2010, 12:55
Località: milano

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da uffa » domenica 18 marzo 2012, 15:09

pacho ha scritto:...
Comunuqe sti cazzi, adesso vado in trattoria a rimpinzarmi di spaghetti ai frutti di mare (appena pescati, alla facciazza vostra).
Montezuma ti colpisca, pacio della malora! :D

Oggi ennesima giornata da schifo: male ai muscoli ogni volta che cerco di far girare i pedali, cuore che non sale, scomodo sulla sella. Un'altra uscita così e appendo la bici al chiodo, con gioia di Euge.



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11390
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da cauz. » domenica 18 marzo 2012, 15:24

giovedi' passo in negozio a salutare il mio socio e vedo 5/6 bici nuove, nuovissime, luccicanti appoggiate ad una rastrelliera. chiedo delucidazioni e scopro che il produttore di fiducia (di cui non sto a far pubblicita') ha portato i modelli nuovi per farli testare ai clienti fidati.
venerdi' scappo dalla tavola rotonda di rcs dopo aver discusso mezz'ora con acquarone (ma di questo ne parleremo altrove), corro a casa a cambiarmi e vado a mettermi sotto le chiappe quei 3mila e passa euri di carbonio che mai mi potro' permettere...
be', mi sono fatto 60 km a tutta (con tanto di ginocchia frullate in serata) tra i navigli e i campi del sud milano, senza quasi sentire la catena. non avevo il ciclocomputer quindi non ho idea della media tenuta, ma mi pareva davvero di essere in scia a cancellara... ora il problema e' rimettermi sulla vecchia bici. :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4970
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » domenica 18 marzo 2012, 15:44

cauz. ha scritto:giovedi' passo in negozio a salutare il mio socio e vedo 5/6 bici nuove, nuovissime, luccicanti appoggiate ad una rastrelliera. chiedo delucidazioni e scopro che il produttore di fiducia (di cui non sto a far pubblicita') ha portato i modelli nuovi per farli testare ai clienti fidati.
venerdi' scappo dalla tavola rotonda di rcs dopo aver discusso mezz'ora con acquarone (ma di questo ne parleremo altrove), corro a casa a cambiarmi e vado a mettermi sotto le chiappe quei 3mila e passa euri di carbonio che mai mi potro' permettere...
be', mi sono fatto 60 km a tutta (con tanto di ginocchia frullate in serata) tra i navigli e i campi del sud milano, senza quasi sentire la catena. non avevo il ciclocomputer quindi non ho idea della media tenuta, ma mi pareva davvero di essere in scia a cancellara... ora il problema e' rimettermi sulla vecchia bici. :)
è no, mica sei un dipendente RAI,
voglio nome del negozio, e delle bici....


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » domenica 18 marzo 2012, 16:36

cauz. ha scritto:giovedi' passo in negozio a salutare il mio socio e vedo 5/6 bici nuove, nuovissime, luccicanti appoggiate ad una rastrelliera. chiedo delucidazioni e scopro che il produttore di fiducia (di cui non sto a far pubblicita') ha portato i modelli nuovi per farli testare ai clienti fidati.
venerdi' scappo dalla tavola rotonda di rcs dopo aver discusso mezz'ora con acquarone (ma di questo ne parleremo altrove), corro a casa a cambiarmi e vado a mettermi sotto le chiappe quei 3mila e passa euri di carbonio che mai mi potro' permettere...
be', mi sono fatto 60 km a tutta (con tanto di ginocchia frullate in serata) tra i navigli e i campi del sud milano, senza quasi sentire la catena. non avevo il ciclocomputer quindi non ho idea della media tenuta, ma mi pareva davvero di essere in scia a cancellara... ora il problema e' rimettermi sulla vecchia bici. :)
sento puzza di effetto placebo, o alienazione da carbonio :D
però se davvero hai sentito la differenza (di peso,ecc) su un percorso con un dislivello pari a -1mt, mi sa che assieme al telaio ti hanno fatto testare a tua insaputa pure il motorino, sempre per rimanere in zona Cancellara.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » domenica 18 marzo 2012, 16:38

uffa ha scritto:
Montezuma ti colpisca, pacio della malora! :D
madò, non sai che ti sei perso! stasera replico con fritturazza mista, però mi trattengo: solo gamberi e calamari!
ti tengo aggiornato :D


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11390
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 19 marzo 2012, 12:41

pacho ha scritto:sento puzza di effetto placebo, o alienazione da carbonio :D
la seconda che hai detto. :hippy:


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

l'Orso
Messaggi: 4466
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da l'Orso » martedì 20 marzo 2012, 13:59

cauz. ha scritto:
pacho ha scritto:sento puzza di effetto placebo, o alienazione da carbonio :D
la seconda che hai detto. :hippy:
dipende da com'è la sua bici "solita" :)
Personalmente mi ricordo di un episodio di una ........ina di anni fa (e molti chili in meno fa)...
Io e mio fratello al via di una gara di dilettanti (lui "faceva" la gara, io la metà in pianura poi facevo da passaborracce :) )...
Lui bici seria e squadra (ma era lì da solo), io (come sempre nella mia "carriera") col mio cancello e squadra monoatleta :D
Prima del via si ricorda di non aver firmato il foglio di partenza proprio mentre gli oliavo la bici, allora prende la mia per andare al ritrovo e ci diamo appuntamento alla partenza...
Finisco di oliare, salgo sulla sua... miiiiiiiiiii, un altro mondo :D
Quando l'ho raggiunto mi fa: <<ma come ''zzo fai a muoverla??>>


Qualche anno fa poi l'ho cambiata (prendendo un cancello meno datato... ma tanto ormai anche 2kg in meno sulla bici non si sentivano :(

nel frattempo vi aggiorno sui miei primi allenamenti:





.


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » martedì 20 marzo 2012, 15:04

l'Orso ha scritto: nel frattempo vi aggiorno sui miei primi allenamenti:



.
:D

Sarà...dirò una banalità ma la differenza di peso della bici è importante quando stai già sotto il 8-10% di massa grassa. Se no tanto vale risparmiarsi qualche migliaio di euri ed iniziare a smaltire chili:) Quando vedo certi amatori belli paffutelli (cioè i miei simili :D ) con telai e reggisella in carbonio, il primo istinto è farli cadere :diavoletto:

cmq, mi gioco la pausa pranzo provando il Monte Conero adesso. se non muoio prima vi faccio sapere com'è. (con tutta sta ciccia, un paio di chiletti in meno mi farebbero proprio comodo: benedetto sia il carbonio :bll: )
Ad ogno modo sono passato da +16kg dal peso forma a 'solo' +10, in un mese e mezzo. Molti dicono che poi ci si abitua. ma io continuo ad avere perennemente una fame della madonna!
a dopo!


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Woodstock
Messaggi: 511
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:21
Località: Giffoni Valle Piana (SA)
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Woodstock » martedì 20 marzo 2012, 20:54

Pacho, a luglio sarò dalle tue parti, ad Urbino per partecipare alla Gf Straducale, hai ancora un bel po' di tempo per prepararti ad affreontare Monte Catria, Nerone e Petrano, magari puoi presentarti come "imbucato" come fa sempre il nostro Filippo/Uffa.


Ve lo meritate Alberto Sordi!

Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4746
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Deadnature » martedì 20 marzo 2012, 21:08

L'anno scorso sono passato da Urbino un paio di giorni prima della Straducale: il mio pensiero non è qui riferibile, per rispetto a Lemond, ma in pratica pensai che é un bel po' dura.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » martedì 20 marzo 2012, 21:28

Woodstock non ci penso nemmeno. Non parteciperò mai ad un'altra competizione in vita mai che dopo mi arriva la doccia fredda, scoprendo che in realtà sono diventato un paracarro. Almeno con i miei allenamenti solitari basati su tabelle sovietiche al 50% posso continuare ad aver l'illusione di trovare la gamba.
cmq, quando sei in zona ci mettiamo d'accordo meglio. In caso dovessi avere bisogno di un ricovero post-gara (i massaggi te li scordi).

ad ogni modo: oggi per la prima volta ho sentito la gambetta girare a puntino (sarà che finalmente ho una posizione in sella decente). Me so magnato il Conero: in realtà 3 km davvero tosti, pendenza media superiore al 10% ma san 34-26 mi ha salvato. In pianura invece tenevo 34-35 (non col vento in culo, lo giuro!) abbastanza agevolmetne. E poi tanti mangia e bevi aggrediti con padellone e mani giù. Se avessi i capelli e fossi alto, sembravo quasi lanciato verso fuga per la vittoria.

Poi per non dispiacere Uffa, stasera tagliatelle con funghi porcini. Non vorrei entrare in forma troppo presto :D


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » mercoledì 21 marzo 2012, 19:53

E finalmente è arrivata.
La cotta colossale.
Dopo le belle sensazioni di ieri, stamattina prima di andare al lavoro ho capovolto l'attacco manubrio (dato che era molto alto: vedi foto in 3d ciclotecnica), lasciando intatta altezza e posizionamento sella...questo in attesa di andare dal biomeccanico la settimana prossima.
Verso l'una mi son giocato come al solito la pausa pranzo per 50 km belli tosti, dopo aver mangiato solamente una scatoletta di tonno mignon e niente carboidrati.Bravo lo scemo.
Sfortunatamente dopo 3 km (i primi 4,5 km delle mie uscite sono al 10%, maledette marche) ho trovato un cicloamatore e ho avuto la bella pensata di non lasciarmelo scappare. Sentivo che c'era qualcosa che non andava: uno, dopo il rovesciamento dell'attacco, ero allungato di quasi 2 cm rispetto a ieri; due, mi sembrava di pedalare un po' più di punta; e 3, sentivo un mal di spalle allucinanante perchè non ero/sono abituato a questa posizione che si avvicina ad un ciclista simil-serio.
Non contento, mi sono sparato il Monte Conero e nel bel mezzo della scalata (25 km dalla partenza) ho sentito arrivare una crisi di fame paurosa. Risultato, ho girato la bicicletta e son tornato verso casa. I restanti 25 km sono stati un supplizio, con io che pensavo a polli arrosto volanti, teglie di tiramisù e tortelli al ripieno di ricotta e spinaci con sughetto ai funghi porcini.
Insomma, errori da dilettanti allo sbaraglio. Il problema è che continuo a pensare come uno sportivo vero quando raggiungo a malapena le performance di un pensionato (al lordo del viagra, eh).
domani riposo.

cmq per recuperare sto cucinando l'agnello al forno con patate. Adesso sta marinando e tra 10 minuti in forno. Devo recuperare!


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4746
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Deadnature » mercoledì 21 marzo 2012, 19:59

Mi piace molto la piega gastronomica che hai dato a questo topic, pacho. Lo seguo in attesa di nuove perle (e sabato vado a pedalare anch'io, va').


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » mercoledì 21 marzo 2012, 20:15

guarda allora tolgo la stagnola, che era pronto pronto per il forno.
come direbbe il mio idolo cetto laqualunque: 'nto culù ai vegetariani!

Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » sabato 24 marzo 2012, 9:31

l'agnello paga.
dopo un giorno di riposo (solo sportivo purtroppo), ieri ho voluto vedere come rispondeva la gamba.
prima dell'uscita però, dato i problemi di posizionamento (vedi sopra), ho abbassato la sella di 2 mm e avanzata di 1cm. risultato: fantastico. finalmente spingo a dovere e sono scomprarsi tutti i dolori.
Percorso molto collinoso con finale a strapiombo sul mare, in totale 66 km (solitari) a 27 di media. Per la prima volta non mi sono sentito morire una volta superati i 50 km.
Per oggi riposo sportivo e trasferta serale punk rock alcolica. Se domani rientro non troppo distrutto, sgambatella di una 50 km.
la settimana prossima carico da paura (non le porzioni dei piatti serali!).

Questo è il percorso di ieri:

http://maps.google.it/maps?f=d&source=s ... 6&t=m&z=11


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4746
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Deadnature » sabato 24 marzo 2012, 12:34

Prima uscita per il sottoscritto: il programma prevedeva la classica Trento-Rovereto-Trento (55 km privi di asperità), ma il mio partner ciclistico, mountainbike-munito, si è rivelato un po' più indietro del sottoscritto (il che, mi spiace per lui, è tutto dire :D). Cosi ci si è fermati al caratteristico bicigrill di Nomi e ci si è poi diretti verso Trento. L'uscita a questo punto era all'incirca di 40 km: per allungarla un po' ho accompagnato l'amico a casa, sulle pendici delle colline a Sud-Est di Trento, e ho fatto un paio di chilometri di salita fino al ridente abitato di Villazzano, per poi rientrare. In totale più o meno cinquanta chilometri a ritmo piuttosto blando, ma mi sono divertito e non ho praticamente faticato. Un risultato già al di sopra delle aspettative.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da pacho » lunedì 26 marzo 2012, 17:42

Oggi uscita tra il tragico e il comico.
Dopo il week end poco ortodosso, mi autocostringo ad uscire in bici. Devo pagare col sangue il deviazionismo anarcopunk del sabato sera.

Quindi programma minimo all'insegna del più mellifluo riformismo: Ancona-Senigalia-Ancona, totale 50 km, ritmo lento attorno alle 100-105 pedalate al minuto.

All'andata tutto bene, dopo i primi 10 km all'insegna dell'espulsione di materiale radioattivo, inizio a pedalare in scioltezza. Primi 25 km con vento contrario, media 28,2.

Finalmente giro la bici e le cose vanno decisamente meglio. Metto su il 50 (che orrore la modernità! dov'è finito il 53!?) e viaggio come un'anguilla a 36-7 all'ora. Insomma, un torello.

Dopo un paio di chilometri mi giro indietro e scorgo un puntino, identificato come cicloamatore. Al che, cerco di non aumentare per non passare da sborone bastardo. Anzi diminuisco leggerissiamente e viaggio attorno ai 35...sperando che il tipo mi possa raggiungere in un paio di minuti, così magari si scambiano 4 chiacchere.

Non me ne pentirò mai abbastanza: dopo circa 30 secondi mi passa un missile terra-aria su una bici da cronometro (Cervelò), dai colori dell'Iride (la maglietta non ricordo quale fosse, sicuramente non un prof, 99% un dilettante).

Ad ogni modo, tiro fuori un minimo di dignità, butto giù il 12 e mi porto alla ruota dell'extraterrestre. Guardo il contachilometri e il tipo viaggia in scioltezza sempre attorno ai 45-6, con le braccia nemmeno in posizione. Intanto, dietro muoio. Dopo un paio di chilometri però mi acquatto ben bene dietro il nostro, scalo qualche rapporto e inizio a macinare bene.

Insomma, il ragazzo non è mai sceso sotto i 45 all'ora e le volte che ha messo le braccia in posizione e buttava giù un dentino viaggiava ai 50. Alla fine sono arrivato a casa in poco più di mezz'ora, 50 km tondi tondi a 36 di media!
Alla faccia dell'uscita defaticante!

Comunuque, oggi tanta agilità, che non fa mai male. E domani se sto bene un po' di ritmo veloce mentre mercoledì conto di far la distanza (75km, hihihi), chilometraggio che fino a un mese fa era pura utopia.

Ah, sono sceso sotto i 70 chili - son 68,2!! finalmente riesco pure a vedermi integralmente il pube, senza più zone d'ombra (l'ombra creata dalla panza appena sopra..pensate sempre male!), mentre nei polpaccetti iniziano a venir fuori le venuzze che fan tanto tamarro. :fuori:

Se tutto procede bene, all'inizio di giugno dovrei essere tirato a puntino. Considerando che l'ultimo peso forma da agonista (2002, a 19 anni) era 57 kg al 6% di grasso, se riesco ad arrivare a 60 stappo il morellino di scansano vecchia riserva.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
il Cannibale
Messaggi: 210
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:15
Località: Savona
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da il Cannibale » lunedì 26 marzo 2012, 22:39

Ieri prima uscita seria del 2012 (maledetto/benedetto lavoro. Ah in questo monento sono al lavoro! :diavoletto: ) alla fine 112 km con 1100 mt di dislivello con, soprattutto, la salita del Passo Balestrino (da Zuccarello) e i "capi" classici della mia amatissima Liguria. Sensazioni??? PESSIMISSIME!!! Nell'ultimo km, il più duro, non facevo più dei 14/15 all'ora! :violino: Vabbè da quà a Giugno c'è tempo :bici:


"Gli è tutto sbagliato, gli è tutto da rifare!"

Chissà com'è adesso la Domenica con Lei, dimmelo tu, che puoi sentire i brividi che da, dille che io, che io non l'ho tradita, che io non l'ho dimenticata mai... ed è per questo che ritornerei!

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11390
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 26 marzo 2012, 23:33

il Cannibale ha scritto:Ieri prima uscita seria del 2012 (maledetto/benedetto lavoro. Ah in questo monento sono al lavoro! :diavoletto: ) alla fine 112 km con 1100 mt di dislivello con, soprattutto, la salita del Passo Balestrino (da Zuccarello) e i "capi" classici della mia amatissima Liguria. Sensazioni??? PESSIMISSIME!!! Nell'ultimo km, il più duro, non facevo più dei 14/15 all'ora! :violino: Vabbè da quà a Giugno c'è tempo :bici:
112 km con 1100 mt di dislivello sarebbero la prima uscita seria?! complimenti! per me starebbe in top ten tra le uscite piu' dure dell'anno una roba del genere... quasi in zona podio :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
Plata
Messaggi: 519
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Plata » martedì 27 marzo 2012, 13:58

il Cannibale ha scritto:Ieri prima uscita seria del 2012 (maledetto/benedetto lavoro. Ah in questo monento sono al lavoro! :diavoletto: ) alla fine 112 km con 1100 mt di dislivello con, soprattutto, la salita del Passo Balestrino (da Zuccarello) e i "capi" classici della mia amatissima Liguria. Sensazioni??? PESSIMISSIME!!! Nell'ultimo km, il più duro, non facevo più dei 14/15 all'ora! :violino: Vabbè da quà a Giugno c'è tempo :bici:
E ti pare poco 14/15 all'ora? :boh: :cincin:


Io in questo periodo non riesco ad allenarmi nel vero senso della parola... esco e mi diverto come e quanto posso.
Venerdì sono andato a fare una cronoscalata con veramente poche ambizioni, vista la misera quantità di salita macinata in questo inverno. Infatti sensazioni pessime durante la prova. Nonostante tutto, con grande sorpresa, ho ottenuto un 5° posto assoluto a ridosso dei migliori interpreti della specialità, ed il primo di categoria! Guardo con fiducia al futuro, perchè da qui in avanti inizio davvero a fare salita, e le premesse per buone cose ci sono...
Nota negativa: domenica durante una discesa, per fortuna a velocità moderate, la ruota davanti mi si è piantata in un cratere all'ingresso di una curva. Bel volo in avanti. Escoriazioni su ginocchi e gomiti, e bella botta a petto e addome, nella speranza di non aver combinato qualcosa alle costole... i prox giorni daranno indicazioni in proposito. Purtroppo però ho fatto un po' di danni a bici e scarpe (nuove e care!!!), e con tutta probabilità mi muoverò legalmente con una richiesta di risarcimento danni. Tanto vale provare...



Admin
Messaggi: 12507
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Allenamenti e sensazioni, 2012

Messaggio da leggere da Admin » martedì 27 marzo 2012, 19:55

Plata, poi mi dici quando la pianti di far casino. :whip:

Non farci preoccupare, vabbè dài, l'importante è che non sia successo nulla di grave.


Venendo al tema del thread, io penso che molto presto inforcherò la bici per fare un po' di movimento, sto diventando un ciccione malefico e ormai non ho neanche più il coraggio di guardarmi allo specchio. :sedia: :pomodoro: :vomitino:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali


Rispondi