[2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
Luca90
Messaggi: 8715
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Luca90 »

aitutaki1 ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 9:53
Luca90 ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 4:52
herbie ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 1:22
il comportamento di questo sensore ha del soprannaturale.
Prima di cambiare la batteria io contatterei un medium. :uhm:
Tu ce scherzi ma è assurdo... fino a 10 giorni fa tutto ok, poi ha iniziato ogni tanto a perdermi la velocità per qualche secondo passando per esempio da 25 a 12 è tornando a 25... giorno dopo giorno l ha iniziato a fare più spesso fino ad oggi che invece non mi segnava più la velocità reale ma rimanendo tra 0 e 12/14...
Dopo che ho girato a vuoto la ruota rialzata sembra di essere tornato indietro di qualche giorno con sbalzi ogni tanto ... :boh:
Comunque su una bici di 1 anno con 1000 km (se ho capito bene) i sintomi sono proprio di mancata lettura del giro ruota , potrebbe saltare qualche lettura quindi rilevare in n tempo 1 giro invece che 2 da qui 25 km/h letti a 12, prova ancora a far scorrere verticalmente il magnete sul raggio
La marca è echowell comunque... :old:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Bitossi ha scritto: lunedì 13 aprile 2020, 18:44
aitutaki1 ha scritto: lunedì 13 aprile 2020, 18:03
Luca90 ha scritto: lunedì 13 aprile 2020, 18:00 Facendola girare o mi da 0 km orari o comunque meno di quanto è realmente...
potrebbe fare fatica a rilevare il magnete prova la posizione più vicina, con meno aria in mezzo tra sensore e magnete
In ogni caso dovrebbe essere un wireless (anche quelli basic lo sono da almeno 10 anni), quindi se dopo aver fatto delle prove spostando il magnete non si ottiene niente, dovrebbe essere la batteria, che quando si scarica rende meno sensibile il collegamento. Di solito è una 2032. ;)
Gli ECHOWELL esistono ancora anche wired ! :D

@Luca90 spè che cerco, EDIT né su ridewill né su ebay descrivono la batteria


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Ho fatto un secondo tentativo con Zwift, stavolta un allenamento di gruppo. Ma non mi è piaciuto neanche questo. In pratica era una specie di circuito finale dell'Amstel Gold Race e ti davano la potenza da tenere per ogni intervallo di tempo. Però 1-non c'era nessuna corrispondenza tra la "pendenza" che sentivi nelle gambe e quella che vedevi sul percorso virtuale (perché il percorso era uno dei loro soliti) 2-nessuna corrispondenza neanche tra la tua pedalata e la velocità dell'avatar 3-alla fine diceva 475 W per 13 secondi, una specie di volata, ma per simularla praticamente mi ha bloccato il rullo, come se fosse passato da 0% a 15% in 10 metri, e se non mi fossi fermato subito probabilmente avrei rotto qualcosa. Bene la fatica, che è sicuramente più utile di quella che faccio di solito con i video delle salite, ma giusto questo e il problema è che non è quello che mi interessa di più.
Di sicuro esplorando e conoscendo bene l'app c'è molto altro e probabilmente anche qualcosa che mi potrebbe piacere, però non sono particolarmente stimolato a cercare. Inoltre partecipare a eventi di gruppo presuppone il fatto che tu possa adattare le altre attività al programma di Zwift, ma anche lavorando da casa non è così


Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Brevissimo resoconto anche perchè ho spezzato la biciclettata in 3 tronconi dopo essere stato quasi fermato 2 volte e dopo 10 giri dell' isolato.
Esco e dopo 30 secondi vengo affiancato dalla Polizia locale alla domanda dove abita e alla mia risposta ,ed ero al massimo a 150 mt da casa
accelerano senza neanche salutare o dire nulla. Visto l'incipit mi mantengo il più possibile vicino e noto una punto dei CC che mi pedina per quasi 2 minuti per poi sparire al secondo giro dell' isolato.
Dopo altri 2 giri provo la sortita fino a 600 mt da casa, dove in perfetto stile Amici dei cittadini si era infrattata coperta dalle frasche la 2a macchina dei vigili appena dopo una curva, per fortuna ero sulla ciclabile dalla parte opposta e ho svoltato nella vietta laterale tra le villette.
Morale adesso che hanno scoperto il modo di fare i :dollar: abbiamo 3 pattuglie a ciclo continuo a caccia ..


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi ho tentato una gara e in effetti così è piuttosto divertente, anche gli allenamenti probabilmente bisogna trovare quelli giusti. La gara era sul circuito di Bologna, mi sono iscritto nella categoria più in basso e la soddisfazione agonistica è stata recuperare una cinquantina di posizioni in salita, anche se da quelli più veloci ho comunque preso 3 minuti


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Ho iniziato uno dei programmi di allenamento di Zwift, dubito che arriverò in fondo ma per qualche giorno può essere uno stimolo importante. Una delle cose che mi crea dei problemi è il fatto che basando tutto sulla potenza, com'è giusto che sia, ti costringe a spaziare parecchio sulla frequenza. Tipo oggi nella prima sessione c'erano delle ripetute da 3 minuti a 180 W ma non sempre con la stessa resistenza, quindi per stare sui 180 W capitava anche di dover mulinare un sacco velocemente, cosa che non mi esalta particolarmente in nessun caso ma specialmente sui rulli visto che sopra una certa frequenza il rumore cresce di molto e ho paura di disturbare chi sta al piano di sotto. Nelle prossime spero mi mettano più resistenza dove c'è da stare sopra i 200-220


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi mi sono clamorosamente cotto sul circuito del Mondiale di Innsbruck seguendo il programma di allenamento (quindi non sulle vere strade del circuito). Il problema è che erano 3 minuti a potenza media e 2 di recupero, ma a 85 rpm, che è completamente fuori dai miei standard. Poi alla fine non avevo idea di dove fossi, mi sono detto via, facciamo uno sforzo fino al traguardo, ma il traguardo l'avevo già passato e mi ci sono voluti 4 km di salita per accorgermene


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Sembra che questo 4 maggio potrebbe essere la data fatidica, speriamo bene perché ho prematuramente fatto scattare il conto alla rovescia


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Di nuovo respinto dallo Stelvio :(
Stavolta lato valtellinese su Rouvy, sono crollato clamorosamente dopo la metà, mi sono trascinato fino al tratto più facile e poi ho mollato. Non so spiegarmelo molto, ok che è una salita lunghissima e anche molto dura, però ci sono abituato, non mi è capitato quasi mai di girare la bici. Poi tutto sommato mi sento abbastanza bene e anche sui rulli in quest'ultimo periodo ho fatto sforzi paragonabili (per dire, il Rombo è più facile mediamente ma sono 30 km. Questo mi mette in guardia per le prime uscite reali, mi sa che i 200 km per un po' me li devo scordare


Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3915
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi »

Beppugrillo ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 11:19 Di nuovo respinto dallo Stelvio :(
Stavolta lato valtellinese su Rouvy, sono crollato clamorosamente dopo la metà, mi sono trascinato fino al tratto più facile e poi ho mollato. Non so spiegarmelo molto, ok che è una salita lunghissima e anche molto dura, però ci sono abituato, non mi è capitato quasi mai di girare la bici. Poi tutto sommato mi sento abbastanza bene e anche sui rulli in quest'ultimo periodo ho fatto sforzi paragonabili (per dire, il Rombo è più facile mediamente ma sono 30 km. Questo mi mette in guardia per le prime uscite reali, mi sa che i 200 km per un po' me li devo scordare
Strano, Beppu, perché a ben vedere il Rombo italiano è classificato come più difficile dello Stelvio da Bormio :boh: (pendenza media leggermente superiore, ma quasi 10 km in meno).
Ora, ribadendo che lo Stelvio con l’adeguata preparazione lo fanno tutti (ricordo sempre le due donzelle amiche che lo fecero da Prato in discreta tranquillità, con forse un migliaio di km nelle gambe), qui i casi sono due: o l’hai preso troppo di petto all’inizio, cosa che renderebbe indigesta pure la Colletta di Arenzano, oppure i tuoi rulli sono mal calibrati.

Terza ipotesi: non è che soffri l’altitudine? :diavoletto:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Bitossi ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 12:58 Terza ipotesi: non è che soffri l’altitudine? :diavoletto:
Per la questiona altitudine ho un margine di circa 10 metri che sono quelli che guadagno se porto i rulli dall'appartamento al garage :D
Credo che una parte del problema sia stata la temperatura, perché sono tornato a sudare come il primo giorno (e sicuramente sono partito troppo forte, fuorviato dagli altri tizi che salivano)


Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3915
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi »

Beppugrillo ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 13:20
Bitossi ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 12:58 Terza ipotesi: non è che soffri l’altitudine? :diavoletto:
Per la questiona altitudine ho un margine di circa 10 metri che sono quelli che guadagno se porto i rulli dall'appartamento al garage :D
Credo che una parte del problema sia stata la temperatura, perché sono tornato a sudare come il primo giorno (e sicuramente sono partito troppo forte, fuorviato dagli altri tizi che salivano)
Guarda, io in questo momento ho i rulli magnetici con la ruota appena appoggiata (scatto 1 di durezza). Ebbene, l’altro giorno quasi muoio. Di solito faccio un’ora, e quindi, vista la buona gamba che mi sembrava di avere, dopo 5’ di riscaldamento ho cominciato a menare come un fabbro, sempre o quasi col rapporto più lungo. A metà strada (30’) avevo la media dei 45, e fino ai 50’ ho continuato di buona lena. A quel punto ho cominciato a sentire avvicinarsi lo spettro della morte rossa, ma ci tenevo a finire almeno i 40 km. Terminati anche questi, ho proseguito sulla spinta. Totale dopo 1h: 44 km; cadenza media 93 rpm.
Bevuto circa un litro d’acqua, durante e dopo lo sforzo, ma avevo comunque perso 1 kg.
Sceso dalla bici barcollando, sono andato sotto la doccia (incredibile come si senta freddo misto al caldo del corpo, se ci si lascia il sudore addosso anche solo pochissimi minuti), dove ho dovuto sedermi per sentirmi meglio, continuando anche ad ansimare, e sentendo che una fetta di torta sbafata mezz’ora prima dell’allenamento stava prendendo l’ascensore veloce in discesa, stile Luisona di Stefano Benni. :D
C’è voluta mezz’ora per tornare normale, fra l’altro cambiando la maglietta intima 2 volte, visto che continuavo a sudare.

Morale: sui rulli non bisogna esagerare, possono essere pericolosi. Si rischia uno sbalzo endotermico notevole, con sintomi simili a quelli del colpo di calore.
Ieri ho riprovato, e memore dell’esperienza sono andato discretamente più cauto (con scatto 2 questa volta) ed ho fatto “solo” 36 km nell’ora canonica. Ciononostante, ho sentito verso la fine dei sintomi simili, fortunatamente molto più leggeri.
Unica consolazione: fortunatamente durante la sessione esagerata non ho battuto il record dei 40 km più veloci (che Garmin misura continuativamente) per una quindicina di secondi. Rimane record all time un 53’23” fatto un paio di anni fa nella realtà (autodromo di Monza, ben nascosto in un gruppone di forse 300 scalmanati... :D ).


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista
herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Bitossi ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 13:50
Beppugrillo ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 13:20
Bitossi ha scritto: domenica 19 aprile 2020, 12:58 Terza ipotesi: non è che soffri l’altitudine? :diavoletto:
Per la questiona altitudine ho un margine di circa 10 metri che sono quelli che guadagno se porto i rulli dall'appartamento al garage :D
Credo che una parte del problema sia stata la temperatura, perché sono tornato a sudare come il primo giorno (e sicuramente sono partito troppo forte, fuorviato dagli altri tizi che salivano)
Guarda, io in questo momento ho i rulli magnetici con la ruota appena appoggiata (scatto 1 di durezza). Ebbene, l’altro giorno quasi muoio. Di solito faccio un’ora, e quindi, vista la buona gamba che mi sembrava di avere, dopo 5’ di riscaldamento ho cominciato a menare come un fabbro, sempre o quasi col rapporto più lungo. A metà strada (30’) avevo la media dei 45, e fino ai 50’ ho continuato di buona lena. A quel punto ho cominciato a sentire avvicinarsi lo spettro della morte rossa, ma ci tenevo a finire almeno i 40 km. Terminati anche questi, ho proseguito sulla spinta. Totale dopo 1h: 44 km; cadenza media 93 rpm.
Bevuto circa un litro d’acqua, durante e dopo lo sforzo, ma avevo comunque perso 1 kg.
Sceso dalla bici barcollando, sono andato sotto la doccia (incredibile come si senta freddo misto al caldo del corpo, se ci si lascia il sudore addosso anche solo pochissimi minuti), dove ho dovuto sedermi per sentirmi meglio, continuando anche ad ansimare, e sentendo che una fetta di torta sbafata mezz’ora prima dell’allenamento stava prendendo l’ascensore veloce in discesa, stile Luisona di Stefano Benni. :D
C’è voluta mezz’ora per tornare normale, fra l’altro cambiando la maglietta intima 2 volte, visto che continuavo a sudare.

Morale: sui rulli non bisogna esagerare, possono essere pericolosi. Si rischia uno sbalzo endotermico notevole, con sintomi simili a quelli del colpo di calore.
Ieri ho riprovato, e memore dell’esperienza sono andato discretamente più cauto (con scatto 2 questa volta) ed ho fatto “solo” 36 km nell’ora canonica. Ciononostante, ho sentito verso la fine dei sintomi simili, fortunatamente molto più leggeri.
Unica consolazione: fortunatamente durante la sessione esagerata non ho battuto il record dei 40 km più veloci (che Garmin misura continuativamente) per una quindicina di secondi. Rimane record all time un 53’23” fatto un paio di anni fa nella realtà (autodromo di Monza, ben nascosto in un gruppone di forse 300 scalmanati... :D ).
lascia che ti dia un consiglio un uomo, dentro , molto più vecchio e sfiduciato di te.... :old: :old: :old:
i sintomi che hai avuto potrebbero pure essere quelli della congestione.
I rulli sono buoni giusto per sudare e disintossicarsi un po'. Ma poi è troppo alto il prezzo in terminidi indebolimento fisico, rispetto al quasi nullo vantaggio riguardo al mantenimento della condizione fisica.

PS: secondo me il ciclosimulatore di Beppugrillo ha qualche problema di connessione o di compatibilità (azzardo) col software, che gli rende tutto costantemente più duro di quello che in realtà è. E' l'unica spiegazione.


Avatar utente
Road Runner
Messaggi: 1013
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Road Runner »

Oooh, finalmente un alleato di noi runner !! =



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

herbie ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 0:58 PS: secondo me il ciclosimulatore di Beppugrillo ha qualche problema di connessione o di compatibilità (azzardo) col software, che gli rende tutto costantemente più duro di quello che in realtà è. E' l'unica spiegazione.
Io credo di essermi semplicemente cotto, con lo stesso rullo e lo stesso software ho fatto Sellaronda completo e Passo del Rombo, gli stessi allenamenti/gare su Zwift mi sembrano perfettamente calibrati. Probabilmente partire troppo forte sui rulli è molto più grave di partire troppo forte nella realtà, visto che tutto è concentrato in un periodo molto più breve sarà più intensa anche la conseguente crisi


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6193
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Slegar »

Prime uscite in bici questo fine settimana; ho ricavato un giro di circa 15 km attorno a casa con qualche strappo e c'ho pure inserito qualche digressione "a campi" (troppo bello il simil ciclocross che ho praticato). Ho percorso un centinaio di km scarsi tra sabato e domenica.


fair play? No, Grazie!
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

40 minuti a 188 W e lo sento come uno dei più grossi sforzi della mia vita, ieri Ciccone ha fatto 11 ore e ogni volta che davo un'occhiata era sopra i 220 chiacchierando al telefono. Mi sto rassegnando all'idea che non vincerò mai il Tour de France


nikybo85
Messaggi: 3890
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 »

Slegar ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 13:23 Prime uscite in bici questo fine settimana; ho ricavato un giro di circa 15 km attorno a casa con qualche strappo e c'ho pure inserito qualche digressione "a campi" (troppo bello il simil ciclocross che ho praticato). Ho percorso un centinaio di km scarsi tra sabato e domenica.
Mi stavo giusto chiedendo se qualche forumista Veneto stia approfittando della maggiore libertà loro concessa...


herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Beppugrillo ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 20:00 40 minuti a 188 W e lo sento come uno dei più grossi sforzi della mia vita, ieri Ciccone ha fatto 11 ore e ogni volta che davo un'occhiata era sopra i 220 chiacchierando al telefono. Mi sto rassegnando all'idea che non vincerò mai il Tour de France
io mi domando quale acido si calino per ottenere una dissociazione dello stato di presenza al mondo, e per farsi un viaggio tale da far passare tutte queste ore SUI RULLI. Il problema principale dei rulli è che il tempo non passa mai...ok, ti guardi un video, ascolti musica, ma queste ore son tante...in realtà dovrebbero pesare il doppio, da un punto di vista proprio fisico, e farti rischiare grosso da un punto di vista della vulnerabilità a malanni diogni genere.
Rimango molto perplesso. Non sono i watt, 220 sono una media umana...è il passare del tempo sudando che mi risulta umanamente impossibile.
Io dico che uno che riesce a fare 11 o 12 ore come Thomas sui rulli potrebbe fare qualunque carico di allenamento su strada anche di gran lunga superiore a quello che usualmente si fa.
Però per questi corridori che fanno queste distanze sui rulli temo contraccolpi...oppure sono io che non capisco nulla.

PS: realmente 40 minuti a 188 watt medi non sono uno sforzo per tutti, chiaramente. Ma se mi parli di "più grossi sforzi della mia vita" secondo me c'è per forza qualcosa che non funziona bene nei rulli che usi.


Faxnico
Messaggi: 986
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Faxnico »

Alla fine è un po' lo stesso discorso che ti tocca sentire al bar sport quando accenni ad una salita di 10 km.
10 km?!? E noi sul cavalcavia... ma chissà di quale bomba... :diavoletto:
Come esistono bici e bici poi, trovi rulli, software, accorgimenti e strategie per reintegrare di livello profondamente diverso.
Quindi le esperienze stesse diventano spesso incomparabili.
Premesso che 12 ore non le reggerei mai nemmeno io sul Neo, in linea generale, a suon di provare, sbagliare, capire, studiare, migliorare (e ripetere), una quantità esagerata di cose che appaiono iniziamente impossibili, alla fine ti rendi conto come non siano tutta sta gran cosa.

Poi c'è la testa, chiaro.
Ma la "dissociazione dello stato di presenza al mondo" secondo me è la quintessenza dello sforzo in salita.
Sei costretto a pensare solo alle cose strettamente necessarie per arrivare in cima.
Tutto il resto può attendere. ;)

P.S. Quanto pesi beppu? Vedrai che migliori velocemente, essendo ancora giovane. Certo la cadenza è una delle variabili fondamentali dell'allenamento. Variandola, a parità di potenza/durata/tempo recupero di un'intervallo per dire, vai a sollecitare componenti abbastanza diverse...


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Lui era spesso al telefono da quello che ho visto, quello il tempo te lo fa passare molto, poi ha fatto sempre su e giù sull'Alpe, che non è come andare dritto e basta, c'è un livello di variazione nello sforzo che è un bello stimolo psicologico (anche i traguardi intermedi e l'obiettivo finale). Io non ci riuscirei mai, è evidente, però 10-11 ore in bicicletta le ho fatte e secondo me non è tanto tanto diverso mentalmente. Sull'utilità sportiva o anche solo la non-dannosità ho molti dubbi ma i preparatori della Trek lo sapranno meglio di me.

La questione uno dei più grandi sforzi della mia vita era un'iperbole legata al misero tentativo di fare a tutta la collinetta di Watopia col cronometraggio


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Faxnico ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 10:18 P.S. Quanto pesi beppu? Vedrai che migliori velocemente, essendo ancora giovane. Certo la cadenza è una delle variabili fondamentali dell'allenamento. Variandola, a parità di potenza/durata/tempo recupero di un'intervallo per dire, vai a sollecitare componenti abbastanza diverse...
Sono intorno ai 60 chili. Il grande problema secondo me è che negli ultimi 2 anni io ho fatto uno sport completamente diverso da quello che devi fare sui rulli. Scatti, progressioni, cose del genere mi capitava di farne uno al mese per sfizio quando mi sentivo davvero bene, per il resto solo ed esclusivamente endurance. Trasportare le 8 ore con 4000 metri di dislivello a bassissima intensità sull'ora e mezzo ad intensità medio-alta è molto meno banale di quanto pensassi


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6193
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Slegar »

nikybo85 ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 23:04
Slegar ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 13:23 Prime uscite in bici questo fine settimana; ho ricavato un giro di circa 15 km attorno a casa con qualche strappo e c'ho pure inserito qualche digressione "a campi" (troppo bello il simil ciclocross che ho praticato). Ho percorso un centinaio di km scarsi tra sabato e domenica.
Mi stavo giusto chiedendo se qualche forumista Veneto stia approfittando della maggiore libertà loro concessa...
Assenza di traffico veicolare quasi totale; il problema è che tra quei pochi che circolano in auto ce ne sono di quelli che vanno a cannone. Ovviamente niente salite lunghe


fair play? No, Grazie!
nikybo85
Messaggi: 3890
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 »

Slegar ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 11:21
nikybo85 ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 23:04
Slegar ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 13:23 Prime uscite in bici questo fine settimana; ho ricavato un giro di circa 15 km attorno a casa con qualche strappo e c'ho pure inserito qualche digressione "a campi" (troppo bello il simil ciclocross che ho praticato). Ho percorso un centinaio di km scarsi tra sabato e domenica.
Mi stavo giusto chiedendo se qualche forumista Veneto stia approfittando della maggiore libertà loro concessa...
Assenza di traffico veicolare quasi totale; il problema è che tra quei pochi che circolano in auto ce ne sono di quelli che vanno a cannone. Ovviamente niente salite lunghe
Eh per le salite lunghe c'è da macinare prima di riprenderle da uno stop completo :cry:


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6193
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Slegar »

nikybo85 ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 15:31
Slegar ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 11:21
nikybo85 ha scritto: lunedì 20 aprile 2020, 23:04

Mi stavo giusto chiedendo se qualche forumista Veneto stia approfittando della maggiore libertà loro concessa...
Assenza di traffico veicolare quasi totale; il problema è che tra quei pochi che circolano in auto ce ne sono di quelli che vanno a cannone. Ovviamente niente salite lunghe
Eh per le salite lunghe c'è da macinare prima di riprenderle da uno stop completo :cry:
Più che lo stop completo c'è il limite di prossimità, che vuol dire tutto e niente, però questo implica che non posso andare chissà dove e comunque non posso scendere in pianura per poi risalire, pena multa assicurata. Ho verificato sulla CTR che il punto più distante del giro di 15 km circa che percorro è a poco più di 3 km in linea d'aria.


fair play? No, Grazie!
herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Faxnico ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 10:18 Alla fine è un po' lo stesso discorso che ti tocca sentire al bar sport quando accenni ad una salita di 10 km.
10 km?!? E noi sul cavalcavia... ma chissà di quale bomba... :diavoletto:
ecc.ecc.
una salita di QUARANTA chilometri, no dieci, quattro ore a dir tanto, non ha nulla a che vedere con 12 ore di rulli.
Cominciate a farne SEI di ore di rulli.
Poi ne parliamo.
Facciamole le cose, prime di parlarne....

PS: se ha fatto dieci volte (ipotizzo), forse più probabile nove, l'Alpe d'Huez è psicologicamente leggermente più facile, rispetto a pianura e variazioni di ritmo. Ma io lo trovo sempre potenzialmente distruttivo, e forse anche inutilmente.
Undici ore su strada non hanno nulla di nulla a che vedere con undici ore sui rulli (fosse anche solo per l'enorme differenza di dispendio di elettroliti col sudore).


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi meglio, ho fatto la Mori-Polsa del Giro 2013 e mi sono gestito molto meglio, ho pure fatto lo sprint finale 8-)
Però rispetto ai tempi della tappa del 2013 sono andato leggerissimamente fuori tempo massimo (cioè ci ho messo il 100% in più rispetto al tempo del vincitore)


pietro
Messaggi: 9642
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da pietro »

Beppugrillo ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 20:01 Oggi meglio, ho fatto la Mori-Polsa del Giro 2013 e mi sono gestito molto meglio, ho pure fatto lo sprint finale 8-)
Però rispetto ai tempi della tappa del 2013 sono andato leggerissimamente fuori tempo massimo (cioè ci ho messo il 100% in più rispetto al tempo del vincitore)
Piccoli Nakane crescono :diavoletto: :hammer:
Sappi che Genovesi è dalla tua parte :trofeo:


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

pietro ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 20:54
Beppugrillo ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 20:01 Oggi meglio, ho fatto la Mori-Polsa del Giro 2013 e mi sono gestito molto meglio, ho pure fatto lo sprint finale 8-)
Però rispetto ai tempi della tappa del 2013 sono andato leggerissimamente fuori tempo massimo (cioè ci ho messo il 100% in più rispetto al tempo del vincitore)
Piccoli Nakane crescono :diavoletto: :hammer:
Sappi che Genovesi è dalla tua parte :trofeo:
Non mi tirare fuori Genovesi che il suo silenzio è l'unica cosa positiva dell'annullamento del Giro (comunque era Nishimura)


pietro
Messaggi: 9642
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da pietro »

Beppugrillo ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 21:27
pietro ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 20:54
Beppugrillo ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 20:01 Oggi meglio, ho fatto la Mori-Polsa del Giro 2013 e mi sono gestito molto meglio, ho pure fatto lo sprint finale 8-)
Però rispetto ai tempi della tappa del 2013 sono andato leggerissimamente fuori tempo massimo (cioè ci ho messo il 100% in più rispetto al tempo del vincitore)
Piccoli Nakane crescono :diavoletto: :hammer:
Sappi che Genovesi è dalla tua parte :trofeo:
Non mi tirare fuori Genovesi che il suo silenzio è l'unica cosa positiva dell'annullamento del Giro (comunque era Nishimura)
Giusto nishimura


nikybo85
Messaggi: 3890
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 »

Slegar ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 19:09
nikybo85 ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 15:31
Slegar ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 11:21

Assenza di traffico veicolare quasi totale; il problema è che tra quei pochi che circolano in auto ce ne sono di quelli che vanno a cannone. Ovviamente niente salite lunghe
Eh per le salite lunghe c'è da macinare prima di riprenderle da uno stop completo :cry:
Più che lo stop completo c'è il limite di prossimità, che vuol dire tutto e niente, però questo implica che non posso andare chissà dove e comunque non posso scendere in pianura per poi risalire, pena multa assicurata. Ho verificato sulla CTR che il punto più distante del giro di 15 km circa che percorro è a poco più di 3 km in linea d'aria.
Uh vero avevo dimenticato la cosa più importante, non ci si può ancora allontanare. È un bel rebus secondo dove si abita macinare km mantenendo questa prossimità.


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6193
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Slegar »

nikybo85 ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 22:32
Slegar ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 19:09
nikybo85 ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 15:31

Eh per le salite lunghe c'è da macinare prima di riprenderle da uno stop completo :cry:
Più che lo stop completo c'è il limite di prossimità, che vuol dire tutto e niente, però questo implica che non posso andare chissà dove e comunque non posso scendere in pianura per poi risalire, pena multa assicurata. Ho verificato sulla CTR che il punto più distante del giro di 15 km circa che percorro è a poco più di 3 km in linea d'aria.
Uh vero avevo dimenticato la cosa più importante, non ci si può ancora allontanare. È un bel rebus secondo dove si abita macinare km mantenendo questa prossimità.
Ho preparato una Marcialonga su un anello di 1,5 km scarsi; credimi, 15km di avanti-indietro su varie strade sono un lusso in confronto.


fair play? No, Grazie!
nikybo85
Messaggi: 3890
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 »

Slegar ha scritto: mercoledì 22 aprile 2020, 20:19
nikybo85 ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 22:32
Slegar ha scritto: martedì 21 aprile 2020, 19:09

Più che lo stop completo c'è il limite di prossimità, che vuol dire tutto e niente, però questo implica che non posso andare chissà dove e comunque non posso scendere in pianura per poi risalire, pena multa assicurata. Ho verificato sulla CTR che il punto più distante del giro di 15 km circa che percorro è a poco più di 3 km in linea d'aria.
Uh vero avevo dimenticato la cosa più importante, non ci si può ancora allontanare. È un bel rebus secondo dove si abita macinare km mantenendo questa prossimità.
Ho preparato una Marcialonga su un anello di 1,5 km scarsi; credimi, 15km di avanti-indietro su varie strade sono un lusso in confronto.
:champion:


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi ho fatto un giro tranquillo su Zwift e mi sto convincendo che sul lungo periodo è la scelta migliore. Mi diverto di più a fare i percorsi reali col video però alla fine non è che sono infiniti quelli disponibili, inoltre è bello fare le salite lunghe o i percorsi tipo Sellaronda, ma quelle 2-3 ore che servono ce l'ho solo nei weekend, mentre per giretti da 30 minuti a un'ora Zwift è obiettivamente meglio. Tra l'altro oggi ho sbloccato l'Alpe quindi posso fare un po' di salita seria


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Appena provata l'Alpe du Zwift e il sospetto che ci sia qualcosa di decisamente mal calibrato di qua o di là è molto forte. Praticamente oggi è stata poco più di una passeggiata di salute (esagero, però davvero nessun problema, ovviamente mi sono controllato ma come ho sempre fatto anche in Bkool e Rouvy). Non che non mi riconosca in queste situazioni, le poche volte che sono partito direttamente in salita (Sassotetto, Catria, Monte Prata, cioè tutte salite vere) sono sempre andato su passeggiando, però mi è sembrato davvero troppo facile. Comunque amen, è stato divertente e se uno vuole fare più fatica basta andare più forte


herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Beppugrillo ha scritto: giovedì 23 aprile 2020, 19:59 Appena provata l'Alpe du Zwift e il sospetto che ci sia qualcosa di decisamente mal calibrato di qua o di là è molto forte. Praticamente oggi è stata poco più di una passeggiata di salute (esagero, però davvero nessun problema, ovviamente mi sono controllato ma come ho sempre fatto anche in Bkool e Rouvy). Non che non mi riconosca in queste situazioni, le poche volte che sono partito direttamente in salita (Sassotetto, Catria, Monte Prata, cioè tutte salite vere) sono sempre andato su passeggiando, però mi è sembrato davvero troppo facile. Comunque amen, è stato divertente e se uno vuole fare più fatica basta andare più forte
cos'è il Monte Prata?


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

herbie ha scritto: sabato 25 aprile 2020, 0:42 cos'è il Monte Prata?
La salita che conduce all'altopiano di Castelluccio di Norcia da Castelsantangelo sul Nera, il più duro dei tre versanti (formalmente il Monte Prata è 2 km più su ma non so come chiamare la salita, il nome giusto per me sarebbe Pian Perduto). Tra l'altro strada ancora chiusa per il terremoto del 2016, nei due anni passati l'hanno aperta le domeniche col senso unico alternato ma temo che quest'anno possa saltare anche quello.
A proposito di questo, ieri col Giro 2006 in sottofondo mentre lavoravo a un certo punto si sente Auro che per 5 minuti incensa le amministrazioni locali di Cagli e Pesaro per il fondo del Catria (lo sterrato da est e l'asfalto da ovest), ce lo farei passare ora con un bel giretto pure su Petrano e Nerone. Penso siano le tre salite più trascurate dell'intera Italia, chissà perché il Giro non ci torna...

Intanto stamattina presto gara su Zwift, un vero incubo. Ho provato ad andare al massimo delle mie possibilità e sono comunque arrivato lontanissimo, poco prima di metà classifica, con un calvario imbarazzante negli ultimi 5 km (tutto all'1% e mi sembrava il Mortirolo). Mi impressiona sempre quanto vadano forte le persone "normali"


jumbo
Messaggi: 6675
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo »

L'ho fatta una volta in auto, salita ed ambiente che non hanno nulla da invidiare alle grandi salite alpine o pirenaiche


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Sì è la più alpina delle salite appenniniche (almeno Appennino dalle Marche in giù), una delle poche in cui sei circondato dalla montagna (tipo da Sassotetto vedi il mare, Petrano e Catria idem) per cui l'atmosfera è proprio diversa. E la prima parte è anche molto dura, i primi 5 km sono sopra il 9% come pendenza media


herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Beppugrillo ha scritto: sabato 25 aprile 2020, 9:33
herbie ha scritto: sabato 25 aprile 2020, 0:42 cos'è il Monte Prata?
La salita che conduce all'altopiano di Castelluccio di Norcia da Castelsantangelo sul Nera, il più duro dei tre versanti (formalmente il Monte Prata è 2 km più su ma non so come chiamare la salita, il nome giusto per me sarebbe Pian Perduto). Tra l'altro strada ancora chiusa per il terremoto del 2016, nei due anni passati l'hanno aperta le domeniche col senso unico alternato ma temo che quest'anno possa saltare anche quello.
A proposito di questo, ieri col Giro 2006 in sottofondo mentre lavoravo a un certo punto si sente Auro che per 5 minuti incensa le amministrazioni locali di Cagli e Pesaro per il fondo del Catria (lo sterrato da est e l'asfalto da ovest), ce lo farei passare ora con un bel giretto pure su Petrano e Nerone. Penso siano le tre salite più trascurate dell'intera Italia, chissà perché il Giro non ci torna...

grazie, ora ho capito. In cima sulla sinistra se non ricordo male c'è una cappellina con una poesia scritta da qualche parte, all'interno della quale ci rifugiammo dalla pioggia, e poi si scende nella prima parte del Piano Grande, che è appunto il Pian Perduto, con Castelluccio sulla destra, in un paradiso verde (blu quando fiorisce la lavanda- o sono le piantagioni di lenticchie?) di praterie sconfinate.
Del Nerone l'anno scorso ho fatto il versante che sale da Piobbico: fu oggetto vari anni fa di una recensione su Cicloturismo e quindi per non conoscere la salita mi fidai di quel versante, che tra l'altro per essere imboccato, bisogna proprio chiedere informazioni... :D :D :D poi ho capito perchè.
Del Catria non capisco per quale motivo non vengano asfaltati quesi 3 o 4 chilometri mancanti del versante est, mi pare incomprensibile. Per altro, quel versante mi è sembrato molto duro, facendolo in discesa, specie nella parte più in basso.
Il fondo stradale del Monte Petrano (anche qui, visto che in cima mi pare una stazione turistica, perchè non asfaltare anche quei 5 o 6 chilometri del versante ovest?) invece mi è sembrato in discrete condizioni. Aarrivandoci, mi sono accorto che proprio in cima sono state girate alcune scene del film "Viola bacia tutti".
Anche in Umbria ho trovato in tanti posti asfalti in condizioni pietose e anche piuttosto pericolose. Tuttavia in queste regioni comprendo benissimo che la priorità sia stata data al tentativo di recupero di ben altri danni causati dai terremoti, rispetto alle nuove asfaltature.
Ultima modifica di herbie il domenica 26 aprile 2020, 12:03, modificato 2 volte in totale.


herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

jumbo ha scritto: sabato 25 aprile 2020, 10:37 L'ho fatta una volta in auto, salita ed ambiente che non hanno nulla da invidiare alle grandi salite alpine o pirenaiche
la salita in sè non mi era sembrata particolarmente spettacolare, a parte forse un passaggio scavato o fiancheggiato da una parete rocciosa, quasi in cima. Però si, quello che c'è dopo, dalla cima fino a risalire verso gli altri valichi del Piano Grande, è un ambiente naturale unico e assolutamente meraviglioso.


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

herbie ha scritto: domenica 26 aprile 2020, 11:53
Beppugrillo ha scritto: sabato 25 aprile 2020, 9:33
herbie ha scritto: sabato 25 aprile 2020, 0:42 cos'è il Monte Prata?
La salita che conduce all'altopiano di Castelluccio di Norcia da Castelsantangelo sul Nera, il più duro dei tre versanti (formalmente il Monte Prata è 2 km più su ma non so come chiamare la salita, il nome giusto per me sarebbe Pian Perduto). Tra l'altro strada ancora chiusa per il terremoto del 2016, nei due anni passati l'hanno aperta le domeniche col senso unico alternato ma temo che quest'anno possa saltare anche quello.
A proposito di questo, ieri col Giro 2006 in sottofondo mentre lavoravo a un certo punto si sente Auro che per 5 minuti incensa le amministrazioni locali di Cagli e Pesaro per il fondo del Catria (lo sterrato da est e l'asfalto da ovest), ce lo farei passare ora con un bel giretto pure su Petrano e Nerone. Penso siano le tre salite più trascurate dell'intera Italia, chissà perché il Giro non ci torna...

grazie, ora ho capito. In cima sulla sinistra se non ricordo male c'è una cappellina con una poesia scritta da qualche parte, all'interno della quale ci rifugiammo dalla pioggia, e poi si scende nella prima parte del Piano Grande, che è appunto il Pian Perduto, con Castelluccio sulla destra, in un paradiso verde (blu quando fiorisce la lavanda- o sono le piantagioni di lenticchie?) di praterie sconfinate.
Del Nerone l'anno scorso ho fatto il versante che sale da Piobbico: fu oggetto vari anni fa di una recensione su Cicloturismo e quindi per non conoscere la salita mi fidai di quel versante, che tra l'altro per essere imboccato, bisogna proprio chiedere informazioni... :D :D :D poi ho capito perchè.
Del Catria non capisco per quale motivo non vengano asfaltati quesi 3 o 4 chilometri mancanti del versante est, mi pare incomprensibile. Per altro, quel versante mi è sembrato molto duro, facendolo in discesa, specie nella parte più in basso.
Il fondo stradale del Monte Petrano (anche qui, visto che in cima mi pare una stazione turistica, perchè non asfaltare anche quei 5 o 6 chilometri del versante ovest?) invece mi è sembrato in discrete condizioni. Aarrivandoci, mi sono accorto che proprio in cima sono state girate alcune scene del film "Viola bacia tutti".
Anche in Umbria ho trovato in tanti posti asfalti in condizioni pietose e anche piuttosto pericolose. Tuttavia in queste regioni comprendo benissimo che la priorità sia stata data al tentativo di recupero di ben altri danni causati dai terremoti, rispetto alle nuove asfaltature.
La cappellina purtroppo è venuta giù come tutto il resto, si è aperta a metà. Però l'anno scorso era impalcata se non sbaglio, forse la recuperano.
Il Catria ha quel primo tratto durissimo (il muro del Mandrale), sono circa 3 km al 11%. Poi diventa facile, lo sterrato non è disastroso però senza la ruota adatta in discesa non lo fai o comunque è pericoloso. L'avevano messo a posto per il Giro del 2009, quando sono scesi da quella parte per andare a Cagli, poi se ne sono fregati e adesso è così (in compenso stanno allargando il comprensorio sciistico col piccolo dettaglio che le piste sono talmente in basso che nelle stagioni fortunate le potranno utilizzare per 4 weekend). Il Petrano da Cagli è perfetto ma anche qua il problema è che ha un solo versante servibile, l'altro è impossibile da percorrere (pure in salita mi dicono). Il Nerone volendo si può fare in salita da tre versanti (anche se per una corsa quello di Piobbico lo escluderei) ma in discesa solo da uno. Io sono fissato con l'idea che non si deve scendere da dove si è saliti ma mi rendo conto che è un problema mio, rimane il fatto che dover scegliere i percorsi in base al fatto che da alcune parti non si può scendere (o addirittura neppure salire) è una forte limitazione per chi vuole andare da quelle parti. E per le corse professionistiche è un repellente totale (manco la Granfondo Straducale ci passa più, l'anno scorso le hanno saltate di netto tutte e tre)


herbie
Messaggi: 5509
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Beppugrillo ha scritto: domenica 26 aprile 2020, 12:49 [ Il Nerone volendo si può fare in salita da tre versanti (anche se per una corsa quello di Piobbico lo escluderei)
lo "escluderesti"? quindi utilizzando il condizionale, qualche dubbio lo riconosci? ahah è semplicemente un lungo percorso di guerra, maledizione al giorno che ho letto quella recensione su Cicloturismo: al barista di Piobbico a cui ho chiesto informazioni per riconoscere il bivio da prendere scappava da ridere. Rimangono tratti di asfalto a chiazze con sassi, radici, ma soprattutto gli stramaledetti rami del bosco che beffardamente pendono sulla strada proprio dove ci sarebbe l'asfalto (probabilmente perchè proprio loro hanno negli anni protetto quelle parti dalla neve e dall'erosione dell'acqua) per cui in vari tratti l'alternativa è pedalare sullo sterrato, tutto buche per altro, oppure pedalare sulla striscia di asfalto piegando la schiena fin quasi sul manubrio per passare sotto i rami.
La discesa del Catria con i 3 o 4 km. sterrati l'ho fatta tutta in bici, senza bucare, imbiancandomi mezza bici (era un periodo caldissimo e molto secco) , ma grosse botte al telaio, scendendo circa al 30-35 all'ora, non ne ho prese. Credo che con i freni a disco sarebbe ancora più agevole, stando ovviamente attenti a non prendere troppa velocità per non rischiare che le ruote slittino sul terriccio, frenando. Con massima accortezza secondo me è ancora fattibile anche in discesa (per dire la tanto decantata salita del Finestre secondo me in discesa non la fai, a differenza di questa) . Ma è un peccato perchè per pochi chilometri andrebbe a costituire un bellissimo e selvaggio valico di montagna.


Grammont63
Messaggi: 651
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 17:46

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Grammont63 »

Per me in questo periodo di quarantena, o nei fine settimana oppure la sera dopo il lavoro (in smart working) se non sono stanco, brevi sedute sui rulli.
In genere allenamenti della durata non superiore ai 70'-80', con livelli di resistenza del rullo (magnetico) molto leggeri per non caricare molto sulla sudorazione e sulle gambe, nessuna simulazione di percorsi e tempo che passa rivedendo sul Tubo corse (Classiche o tappe dei Grandi Giri) degli anni passati.
In attesa anche io del "via libera" per sentire nuovamente l'aria in faccia... :)


Per ora mi alleno in modo molto discontinuo...
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

herbie ha scritto: domenica 26 aprile 2020, 13:26
Beppugrillo ha scritto: domenica 26 aprile 2020, 12:49 [ Il Nerone volendo si può fare in salita da tre versanti (anche se per una corsa quello di Piobbico lo escluderei)
lo "escluderesti"? quindi utilizzando il condizionale, qualche dubbio lo riconosci? ahah è semplicemente un lungo percorso di guerra, maledizione al giorno che ho letto quella recensione su Cicloturismo: al barista di Piobbico a cui ho chiesto informazioni per riconoscere il bivio da prendere scappava da ridere. Rimangono tratti di asfalto a chiazze con sassi, radici, ma soprattutto gli stramaledetti rami del bosco che beffardamente pendono sulla strada proprio dove ci sarebbe l'asfalto (probabilmente perchè proprio loro hanno negli anni protetto quelle parti dalla neve e dall'erosione dell'acqua) per cui in vari tratti l'alternativa è pedalare sullo sterrato, tutto buche per altro, oppure pedalare sulla striscia di asfalto piegando la schiena fin quasi sul manubrio per passare sotto i rami.
La discesa del Catria con i 3 o 4 km. sterrati l'ho fatta tutta in bici, senza bucare, imbiancandomi mezza bici (era un periodo caldissimo e molto secco) , ma grosse botte al telaio, scendendo circa al 30-35 all'ora, non ne ho prese. Credo che con i freni a disco sarebbe ancora più agevole, stando ovviamente attenti a non prendere troppa velocità per non rischiare che le ruote slittino sul terriccio, frenando. Con massima accortezza secondo me è ancora fattibile anche in discesa (per dire la tanto decantata salita del Finestre secondo me in discesa non la fai, a differenza di questa) . Ma è un peccato perchè per pochi chilometri andrebbe a costituire un bellissimo e selvaggio valico di montagna.
No mettevo il condizionale semplicemente perché non ci sono mai passato, la mia esperienza diretta si basa su un'unica giornata in cui li ho fatti tutti e tre (motivo per cui i ricordi del Nerone, fatto per ultimo, sono piuttosto confusi). Però me l'avevano descritto meglio di come me l'hai descritto tu (scoraggiandomi comunque, anche se poi essendo l'ultima delle tre non potevo comunque farla dal versante più duro)


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2052
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Ormai è appurato che la domenica non vado proprio avanti. Ho provato a partecipare ad un evento che in teoria sarebbe più adatto alle mie "caratteristiche", cioè una gara su una distanza più lunga (48 km) con 1700 metri di dislivello (le due salite di Watopia): non sono riuscito ad arrivare al traguardo. Eppure mi sono gestito (= sono andato pianissimo), non era caldo, ho mangiato, sono pure entrato nei meccanismi di Zwift tanto che per un lungo tratto ci siamo dati cambi regolari con altri 2-3, invece niente. Amen, speriamo che davvero possa essere la penultima domenica in casa. La cosa positiva è che questo periodo sui rulli con le regolari bastonate sui denti non mi ha minimamente fatto passare la voglia.
Tra l'altro siamo tornati nella stagione in cui il clima ti permette di uscire alle 6 prima del lavoro, quindi se da lunedì prossimo si potrà uscire mi sa che sarò in strada tutti i giorni


Avatar utente
TIC
Messaggi: 8040
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da TIC »

Dall'ultima ordinanza di Zaia risulta che dalle 18:00 di oggi 27/4 , in Veneto si puo uscire in bici da corsa. Resta il limite del comune di residenza e della mascherina

https://www.ilmessaggero.it/italia/coro ... 95133.html


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6193
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Slegar »

TIC ha scritto: lunedì 27 aprile 2020, 14:51 Dall'ultima ordinanza di Zaia risulta che dalle 18:00 di oggi 27/4 , in Veneto si puo uscire in bici da corsa. Resta il limite del comune di residenza e della mascherina

https://www.ilmessaggero.it/italia/coro ... 95133.html
Si poteva già dal 13 aprile:
https://bur.regione.veneto.it/BurvServi ... ?id=418285

Perse due settimane di bici.


fair play? No, Grazie!
Avatar utente
TIC
Messaggi: 8040
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da TIC »

Slegar ha scritto: lunedì 27 aprile 2020, 16:40
TIC ha scritto: lunedì 27 aprile 2020, 14:51 Dall'ultima ordinanza di Zaia risulta che dalle 18:00 di oggi 27/4 , in Veneto si puo uscire in bici da corsa. Resta il limite del comune di residenza e della mascherina

https://www.ilmessaggero.it/italia/coro ... 95133.html
Si poteva già dal 13 aprile:
https://bur.regione.veneto.it/BurvServi ... ?id=418285

Perse due settimane di bici.
:hammer: :hammer: :hammer:

Pero' non ho mai visto gente in bici da corsa nelle ultime due settimane...


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6193
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Slegar »

TIC ha scritto: lunedì 27 aprile 2020, 17:01
Slegar ha scritto: lunedì 27 aprile 2020, 16:40
TIC ha scritto: lunedì 27 aprile 2020, 14:51 Dall'ultima ordinanza di Zaia risulta che dalle 18:00 di oggi 27/4 , in Veneto si puo uscire in bici da corsa. Resta il limite del comune di residenza e della mascherina

https://www.ilmessaggero.it/italia/coro ... 95133.html
Si poteva già dal 13 aprile:
https://bur.regione.veneto.it/BurvServi ... ?id=418285

Perse due settimane di bici.
:hammer: :hammer: :hammer:

Pero' non ho mai visto gente in bici da corsa nelle ultime due settimane...
Probabilmente ai più è sfuggita e comunque vige l'obbligo del limite di prossimità dall'abitazione, dell'uso della mascherina e di guanti "disinfettanti" (cosa voglia veramente dire non lo so).

Per l'obbligo di prossimità rimango all'interno del territorio comunale e comunque a non più di un raggio di 1,5 km di distanza dalla mia abitazione (questo fine settimana ho provato un percorso di 16 km con inseriti strappi, tratti di strade interpoderali in erba, niente sterrato perché con i copertoncini gonfiati a più di 7 atm. volo per aria). Per l'uso della mascherina ho ovviato con l'uso di un buff (quei tubi in materiale sintetico molto versatili nell'uso). Per i guanti uso i guantini da bici (non è scritto da nessuna parte come devono essere) e per evitare complicazioni, che non si sa mai, metto in tasca un paio di guanti in lattice ed in flaconcino di gel a base alcolica.

Questo è il link dei chiarimenti delle ordinanze regionali:
https://rdv.app.box.com/s/stdzsv79x64gn ... yz0870sntr


fair play? No, Grazie!
Rispondi