[2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 25 marzo 2020, 12:28

aitutaki1 ha scritto:
martedì 24 marzo 2020, 1:03
Guarda io purtroppo ho il problema di un ginocchio disfatto ..
Purtroppo mi sono azzoppato aggiungendo alle uscite quotidiane in bici una corsetta serale, proverò comunque a uscire in bicicletta a ritmo di tartaruga.
@herbie non dovresti più rischiare la denuncia penale (art. 650 CP) perchè dalle parole del PDC il governo pare essersi cagato sotto dal rischio di giudizi che entrassero anche nel merito e riserva il penale per chi è infetto e intanto prova a fare cassa con le multe per noi


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza


herbie
Messaggi: 4891
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » mercoledì 25 marzo 2020, 12:53

aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:28
aitutaki1 ha scritto:
martedì 24 marzo 2020, 1:03
Guarda io purtroppo ho il problema di un ginocchio disfatto ..
Purtroppo mi sono azzoppato aggiungendo alle uscite quotidiane in bici una corsetta serale, proverò comunque a uscire in bicicletta a ritmo di tartaruga.
@herbie non dovresti più rischiare la denuncia penale (art. 650 CP) perchè dalle parole del PDC il governo pare essersi cagato sotto dal rischio di giudizi che entrassero anche nel merito e riserva il penale per chi è infetto e intanto prova a fare cassa con le multe per noi
fino ad oggi sono rimasto in isolamento per la positività (ora grazie a Dio sta forse un po' meglio) del collega. Da domani regolarmente ritorno a rischiare il contagio andando a lavorare con riposi ridotti al lumicino per mesi a causa della malattia del collega. (e meno male che dovevano essere incentivate le riduzioni di orario).
Il giro di raggio di 3 km. da casa in MTB su sentieri nel bosco quale grado di rischio può avere? CHiaramente i primi 500 metri per uscire dalla via e raggiungere il bosco sono allo scoperto, sotto il tiro dei cecchini appostati.



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » mercoledì 25 marzo 2020, 13:08

Faxnico ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 11:31
Le finestre spalancate sono il modo migliore per ammalarsi, chiaro.
Prova con 1 o 2 ventilatori posizionati a terra ed in diagonale rispetto alla bici, Beppu.
Possibilmente attaccati a due prese di corrente controllabili da telecomando (costano nulla e tornano comode quando finisci in Z1 per più di qualche minuto).
Se non devi compiere sforzi eccessivi, l'obbiettivo imho dovrebbe essere quello di mantenersi il più asciutto possibile con un giro d'aria indiretto.
Se l'ambiente è fresco di suo (aprile prima le finestre al limite) e poco umido, parti in vantaggio ovviamente.
Indossa una fascia assorbisudore sulla testa e tieniti sempre una cambio asciutto a portata di mano.
In gara o facendo intervalli almeno uno te lo devi sparare addosso, invece. Ma di solito non te ne accorgi nemmeno. :lol:
Per sforzi anche solo di 1h, ti servono bevande per reintegrare. L'acqua non basta.
Parlo per me, ma la polmonite avrei avuto sicuramente maggiori probabilità di buscarmela andando fuori quest'inverno.
Penso sia tutta una questione di trovare una configurazione adeguata.
A patto di avere la pazienza di ricercarsela un'attimo, ovvio.
Ma ci vanno a sbattere tutti all'inizio. E' una cosa inevitabile.
Mai frequentato palestre o corsi di spinning in vita mia. :diavoletto:
Sì anche altri mi hanno consigliato il ventilatore. Per ora devo farne a meno perché ce l'ho in una casa in campagna e vorrei evitare di farmi arrestare, però appena posso sicuramente lo prendo. Su come posizionarlo praticamente non ho nessun margine visto che devo fare tutto nella stanza in cui lavoro e non c'è neanche lo spazio per camminare ora che ci tengo la bici. Anche ai sali provvederò il prima possibile. Comunque già ieri ho bevuto parecchio di più e oggi sto molto bene, sicuramente molto è anche questione di abitudine.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 25 marzo 2020, 13:14

herbie ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:53
fino ad oggi sono rimasto in isolamento per la positività (ora grazie a Dio sta forse un po' meglio) del collega. Da domani regolarmente ritorno a rischiare il contagio andando a lavorare con riposi ridotti al lumicino per mesi a causa della malattia del collega. (e meno male che dovevano essere incentivate le riduzioni di orario).
Il giro di raggio di 3 km. da casa in MTB su sentieri nel bosco quale grado di rischio può avere? CHiaramente i primi 500 metri per uscire dalla via e raggiungere il bosco sono allo scoperto, sotto il tiro dei cecchini appostati.
Non è che ti volessi arruolare nelle file della resistenza era solo per specificare che non si rischia di macchiare la fedina penale, che può essere un problema per molti, dai concorsi pubblici al porto d'armi etc
Il rischio (solo pecuniario ora) a mio avviso è molto maggiore perchè l' operatore avrà meno il fastidio che un giudice possa ficcanasare nel merito suo operato, sta tutto all' interpretazione della frase "nei pressi" , una persona sana di mente capirebbe che uscire in una zona isolata presenta zero rischi per la collettività, un appartenete delle FF.OO. come quelli incontrati da me a 3 km non discute neanche
Aggiungiamo poi che l' input silenzioso sarà di multare come non ci fosse un domani e non mi stupirei di un numero dedicato alle delazioni


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » mercoledì 25 marzo 2020, 20:46

Oggi altra salita facile: Monginevro dalla Francia. Tra l'altro tutto con la finestra chiusa e il termosifone acceso, giusto per venire incontro ai consigli di ieri :diavoletto:




herbie
Messaggi: 4891
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 26 marzo 2020, 2:35

Beppugrillo ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 20:46
Oggi altra salita facile: Monginevro dalla Francia. Tra l'altro tutto con la finestra chiusa e il termosifone acceso, giusto per venire incontro ai consigli di ieri :diavoletto:
:svenuto:



Road Runner
Messaggi: 753
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Road Runner » giovedì 26 marzo 2020, 5:14

aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:28
aitutaki1 ha scritto:
martedì 24 marzo 2020, 1:03
Guarda io purtroppo ho il problema di un ginocchio disfatto ..
Purtroppo mi sono azzoppato aggiungendo alle uscite quotidiane in bici una corsetta serale, proverò comunque a uscire in bicicletta a ritmo di tartaruga.
@herbie non dovresti più rischiare la denuncia penale (art. 650 CP) perchè dalle parole del PDC il governo pare essersi cagato sotto dal rischio di giudizi che entrassero anche nel merito e riserva il penale per chi è infetto e intanto prova a fare cassa con le multe per noi
Io continuo la mia disobbedienza civile, e fra un po' esco a correre sul mio solito giro. Occhio lungo e vie di fuga sempre a portata di gamba perchè non mi va nemmeno di fermarmi a discutere (legalmente ho pur sempre torto), e se c'è una cosa che odio è dovermi fermare mentre corro, anche solo per fare pipì.
Ma il ministero della salute si rende conto che con un mese o due di questo regime ci ritroveremo una popolazione rincoglionita, sfatta, nevrastenica, completamente fuori forma, diabetica, ecc... ecc... ??



jumbo
Messaggi: 5476
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 26 marzo 2020, 10:12

:roll:
Road Runner ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 5:14
aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:28
aitutaki1 ha scritto:
martedì 24 marzo 2020, 1:03
Guarda io purtroppo ho il problema di un ginocchio disfatto ..
Purtroppo mi sono azzoppato aggiungendo alle uscite quotidiane in bici una corsetta serale, proverò comunque a uscire in bicicletta a ritmo di tartaruga.
@herbie non dovresti più rischiare la denuncia penale (art. 650 CP) perchè dalle parole del PDC il governo pare essersi cagato sotto dal rischio di giudizi che entrassero anche nel merito e riserva il penale per chi è infetto e intanto prova a fare cassa con le multe per noi
Io continuo la mia disobbedienza civile, e fra un po' esco a correre sul mio solito giro. Occhio lungo e vie di fuga sempre a portata di gamba perchè non mi va nemmeno di fermarmi a discutere (legalmente ho pur sempre torto), e se c'è una cosa che odio è dovermi fermare mentre corro, anche solo per fare pipì.
Ma il ministero della salute si rende conto che con un mese o due di questo regime ci ritroveremo una popolazione rincoglionita, sfatta, nevrastenica, completamente fuori forma, diabetica, ecc... ecc... ??
Vista la quantità di bufale complottiste che gira sul web e della quantità di boccaloni che crede alla prima cosa che legge, temo che tu abbia ragione.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6591
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 26 marzo 2020, 10:35

herbie ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:53
aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:28
aitutaki1 ha scritto:
martedì 24 marzo 2020, 1:03
Guarda io purtroppo ho il problema di un ginocchio disfatto ..
Purtroppo mi sono azzoppato aggiungendo alle uscite quotidiane in bici una corsetta serale, proverò comunque a uscire in bicicletta a ritmo di tartaruga.
@herbie non dovresti più rischiare la denuncia penale (art. 650 CP) perchè dalle parole del PDC il governo pare essersi cagato sotto dal rischio di giudizi che entrassero anche nel merito e riserva il penale per chi è infetto e intanto prova a fare cassa con le multe per noi
fino ad oggi sono rimasto in isolamento per la positività (ora grazie a Dio sta forse un po' meglio) del collega. Da domani regolarmente ritorno a rischiare il contagio andando a lavorare con riposi ridotti al lumicino per mesi a causa della malattia del collega. (e meno male che dovevano essere incentivate le riduzioni di orario).
Il giro di raggio di 3 km. da casa in MTB su sentieri nel bosco quale grado di rischio può avere? CHiaramente i primi 500 metri per uscire dalla via e raggiungere il bosco sono allo scoperto, sotto il tiro dei cecchini appostati.
Anche io ho tirato fuori la MTB,
Il mio grosso problema è che ho la residenza altrove, se mi fermano è un casino...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » giovedì 26 marzo 2020, 10:42

Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 10:35
herbie ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:53
aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 25 marzo 2020, 12:28

Purtroppo mi sono azzoppato aggiungendo alle uscite quotidiane in bici una corsetta serale, proverò comunque a uscire in bicicletta a ritmo di tartaruga.
@herbie non dovresti più rischiare la denuncia penale (art. 650 CP) perchè dalle parole del PDC il governo pare essersi cagato sotto dal rischio di giudizi che entrassero anche nel merito e riserva il penale per chi è infetto e intanto prova a fare cassa con le multe per noi
fino ad oggi sono rimasto in isolamento per la positività (ora grazie a Dio sta forse un po' meglio) del collega. Da domani regolarmente ritorno a rischiare il contagio andando a lavorare con riposi ridotti al lumicino per mesi a causa della malattia del collega. (e meno male che dovevano essere incentivate le riduzioni di orario).
Il giro di raggio di 3 km. da casa in MTB su sentieri nel bosco quale grado di rischio può avere? CHiaramente i primi 500 metri per uscire dalla via e raggiungere il bosco sono allo scoperto, sotto il tiro dei cecchini appostati.
Anche io ho tirato fuori la MTB,
Il mio grosso problema è che ho la residenza altrove, se mi fermano è un casino...
Ma il Decreto (che ricordiamo legge non è, solo un provvedimento amministrativo) fa riferimento al domicilio e anzi nell' ultima versione non ti consente di raggiungere la residenza

@jumbo quella di RoadRunner è un iperbole, ma questa clausura bene non fa


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

jumbo
Messaggi: 5476
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 26 marzo 2020, 10:56

Sì ok non fa bene, ma non è che se fai regolare attività fisica da 20 anni, fare un mese di pausa compromette irrimediabilmente il tuo fisico. O almeno, può succedere ma se sei una persona anziana già non particolarmente attiva.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » giovedì 26 marzo 2020, 11:02

jumbo ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 10:56
Sì ok non fa bene, ma non è che se fai regolare attività fisica da 20 anni, fare un mese di pausa compromette irrimediabilmente il tuo fisico. O almeno, può succedere ma se sei una persona anziana già non particolarmente attiva.
esatto è ai deboli che bisogna pensare


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

herbie
Messaggi: 4891
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 26 marzo 2020, 11:26

jumbo ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 10:56
Sì ok non fa bene, ma non è che se fai regolare attività fisica da 20 anni, fare un mese di pausa compromette irrimediabilmente il tuo fisico. O almeno, può succedere ma se sei una persona anziana già non particolarmente attiva.
prova a prendere un farmaco per 20 anni e interrompere la cura di botto all'improvviso, giusto per vedere cosa significa creare uno squilibrio chimico, biologico, ormonale, improvviso nel fisico.
Prova ad avere l'abitudine di dormire 8 ore tutti i giorni e all'improvviso iniziare a dormirne 4. Non perchè c'è gente che lo fa da una vita, significa che una abitudine malsana non crei gravi problemi a chi questa abitudine malsana non ce l'ha.
E in questo discorso, non c'entrano nulla i 10 chili che prende uno che ormai ingrassa anche con l'aria (ci metterà 5 o 6 anni, se va bene a smaltirli, anche se a 45 anni pare utopico, ma amen, sono c.zzi miei e non vostri e ovviamente e giustamente non ve ne frega nulla). C'entra il fatto che una botta del genere in chi da 20 anni non è abituato a fare la vita dell'impiegato, crea problemi di salute quasi subito, figuriamoci per tre o quattro mesi.
Per non parlare del ritorno delle dipendenze da alcool e droghe in questo periodo, e ovviamente dell'incancrenimento dell dipendenza da pc e cellulare, cosa perniciosissima, specie nei ragazzi chiusi in casa.
E il tutto in un momento dove provvedimenti poco mirati e piuttosto miopi nel distinguere caso da caso, potrebbero essere meglio tarati rimanendo ugualmente efficaci.

ma soprattutto, come sempre, cominciare a fare la vita di un altro, portarne i pesi, capire PER ESPERIENZA come stanno le cose, POI PARLARE, grazie.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6591
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 26 marzo 2020, 11:36

io sono un amante pedalatore primaverestivo, già in autunno vado poco, e l'inverno è zero. Cioé, ho sempre il tragitto quotidiano casa-lavoro-casa-lavoro-casa (15x4) che credo resti comunque una fonte di movimento superiore a quella dell'impiegato pantofolaro. La cosa peggiore di questa situazione immobile per la mia salute credo venga dalla voglia di fumare. NOn ho mai avuto il vizio, mi son sempre goduto i toscani però, e qualche Nicaragua. Da una settimana ogni volta che apro il computer voglio i sigari accanto... (e per fortuna non ce li ho).

Così, tanto per sparare un po' più in cul alla segregazione obbligatoria.

Per non farmi mancare nulla ho chiamato una persona in Val d'Aosta, posto nuovo, e ho prenotato una casa per un mese. Non ho nemmeno questionato sul prezzo. Prato, camere per le bimbe, sterrati a perdita d'occhio (Alta val di Rhémese), l'idea di farmi in MTB gli anelli Rhemes-Valgrisenche-Rhemes, e quello Rhemes, Valsavarenche-Rhémes.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

herbie
Messaggi: 4891
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 26 marzo 2020, 11:42

Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 11:36


Per non farmi mancare nulla ho chiamato una persona in Val d'Aosta, posto nuovo, e ho prenotato una casa per un mese. Non ho nemmeno questionato sul prezzo. Prato, camere per le bimbe, sterrati a perdita d'occhio (Alta val di Rhémese), l'idea di farmi in MTB gli anelli Rhemes-Valgrisenche-Rhemes, e quello Rhemes, Valsavarenche-Rhémes.
pensa che c'è già chi, pubblicando i grafici degli andamenti statistici delle epidemie, che rimanendo in minima parte (nonostante il nome) endemiche, tendono ad avere dei picchi di ritorno periodici, distanziati inizialmente di qualche mese, perorano la causa del mantenimento dello "stato di polizia" per qualche anno....



jumbo
Messaggi: 5476
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 26 marzo 2020, 11:48

A meno che sei un atleta professionista che fa sport tutti i giorni, le persone "normali" fanno sport amatoriale 2 o 3 volte alla settimana, se non di meno. Magari ogni tanto già di loro saltano qualche allenamento per motivi di lavoro o altro e quindi lo fanno solo 1 o 2 volte, o magari ogni tanto devono saltare tutta la settimana.
Per tutte queste persone, non vedo squilibri drammatici. Vedo persone che hanno mantenuto bene il loro sistema cardiocircolatorio, non sono sovrappeso ecc. ecc., e che godranno i benefici di questo anche durante il periodo di quarantena.
L'atleta professionista, invece, si scatenerà sui rulli o sul tapis roulant o sulla palestra che si è costruito in casa.

Piacerebbe a tutti poter mantenere una attività fisica normale, così come piacerebbe a tutti se non ci fosse l'epidemia del coronavirus e se nei comuni delle province di Bergamo, Lodi e Cremona non morissero anziani uno via l'altro (insieme a qualcuno di più giovane) e non ci fossero persone che, sopravvivendo, ricorderanno per tutta la vita con terrore l'esperienza dei giorni in TI o in reparto dentro ad un casco respiratore, propria o di un famigliare.

Però devo sempre capire quale sarebbe la proposta alternativa alla misura restrittiva, che non comporti come conseguenza diretta l'affollamento di parchi, giardini, piste ciclabili, spiagge, piste da sci ecc. ecc., come succede in un qualunque fine settimana di primavera in tempi normali, a distanze interpersonali incompatibili con l'obiettivo di impedire la diffusione del virus. Dire "non c'è in giro nessuno, non incontro nessuno, posso allenarmi come al solito" significa non vedere oltre la punta del proprio naso, perché se tutti facessero lo stesso ragionamento, ci sarebbero in giro le folle, come nei primi giorni di marzo quando le misure erano solo consigliate e le conseguenze dell'epidemia non erano ancora sotto gli occhi di tutti.



herbie
Messaggi: 4891
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 26 marzo 2020, 13:14

jumbo ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 11:48


Però devo sempre capire quale sarebbe la proposta alternativa alla misura restrittiva, che non comporti come conseguenza diretta l'affollamento di parchi, giardini, piste ciclabili, spiagge, piste da sci ecc. ecc., come succede in un qualunque fine settimana di primavera in tempi normali, a distanze interpersonali incompatibili con l'obiettivo di impedire la diffusione del virus. Dire "non c'è in giro nessuno, non incontro nessuno, posso allenarmi come al solito" significa non vedere oltre la punta del proprio naso, perché se tutti facessero lo stesso ragionamento, ci sarebbero in giro le folle, come nei primi giorni di marzo quando le misure erano solo consigliate e le conseguenze dell'epidemia non erano ancora sotto gli occhi di tutti.
forse sarà la 100esima volta che lo scrivo, ma tant'è. Con l'esercito e le forze dell'ordine in campo oggi ad inseguire i ciclisti, è facile, se non MOLTO FACILE, fermare, contestare , eventualmente multare, chi passeggia o pedala in coppia o in gruppo, e lasciare andare chi passeggia o pedala da solo.

Sulle strade extraurbane, campagna e montagna, nemmeno se uscissero di casa tutti gli abitanti della Lombardia e tutti insieme, arriverebbero ad affollare anche un solo sentiero.
Non è nemmeno difficile ridurre le zone di divieto di passeggiata alle sole zone urbane, ad esempio. Molto semplice, assai più semplice distinguere strade urbane ed extraurbane, rispetto alla infinite ed interpretabili restrizioni di oggi.
Non è che se mi pubblichi, col solito sistema foto-demagogico che fa di tutta l'erba un fascio con una grossolanità di pensiero disperante, la foto dei navigli (centro Milano!!!!!) in parte affollata di runner, significa che anche sulla statale della Val Ganna ci sarebbero migliaia di persone. E figuriamoci sul sentiero di bordo-caedagna nel mezzo della pianura padana.

Per tutto il resto ti ricordo quanto detto sopra. PRIMA occorre fare esperienza della vita altrui. POI si possono dare dei giudizi sulle loro situazioni di vita. Tanto per dirne una: se proprio vogliamo parlare in maniera scientifica, i 200 km sui rulli visti da parte di qualche professionista nei giorni scorsi, col virus in giro sono una follia. E' incommensurabile quanto maggiormente si debiliti il fisico nel fare 8 ore di rulli rispetto ad otto ore all'aperto, con un dispendio elettrolitico e psicofisico nemmeno lontanamente paragonabile.
Però, prima, proviamo a fare anche solo 3 ore di rulli, poi parliamo di quanto il "professionista" riesca a sfogarsi indoor per tre mesi di fila .
Perchè poi, appena fuori da questo tunnel, i problemi della vita sono là ad aggredire di nuovo, mica spariscono.
Non ci sono solo quelli che muoiono di coronavirus, purtroppo.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3571
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 26 marzo 2020, 13:52

Herbie, secondo me ormai da tempo non è più il caso di farne una malattia. Ce lo siamo presi in quel posto: amen, anche se sui provvedimenti presi ci sarebbe molto da dire.
Non per tirare fuori esempi del put, che per altro detesto (la guerra, ecc.), ma quando l’andazzo è di un certo tipo, più che protestare per errori precedenti o in corso, vale la pena sperare che la situazione si stemperi o finisca. E qui non vedo altra possibilità che non sia seguire quanto consigliato, tenendo magari vigile lo spirito critico, anche e soprattutto per il dopo.
Personalmente, intuito presto l’andazzo per quanto concerneva l’uso della bici, mi ero fatto delle brevi corsette nel comune di residenza, per fortuna abbastanza vasto anche se principalmente urbano a causa della chiusura dei parchi e del “Parco” per antonomasia.
Dopo le ultime restrizioni, rulli, anche se basic. Speriamo solo la cosa non debba andare avanti per mesi; in quel caso mi comprerò degli ultra-smart, sperando che si trovino ancora... :D


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

jumbo
Messaggi: 5476
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 26 marzo 2020, 14:46

herbie ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 13:14
jumbo ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 11:48


Però devo sempre capire quale sarebbe la proposta alternativa alla misura restrittiva, che non comporti come conseguenza diretta l'affollamento di parchi, giardini, piste ciclabili, spiagge, piste da sci ecc. ecc., come succede in un qualunque fine settimana di primavera in tempi normali, a distanze interpersonali incompatibili con l'obiettivo di impedire la diffusione del virus. Dire "non c'è in giro nessuno, non incontro nessuno, posso allenarmi come al solito" significa non vedere oltre la punta del proprio naso, perché se tutti facessero lo stesso ragionamento, ci sarebbero in giro le folle, come nei primi giorni di marzo quando le misure erano solo consigliate e le conseguenze dell'epidemia non erano ancora sotto gli occhi di tutti.
forse sarà la 100esima volta che lo scrivo, ma tant'è. Con l'esercito e le forze dell'ordine in campo oggi ad inseguire i ciclisti, è facile, se non MOLTO FACILE, fermare, contestare , eventualmente multare, chi passeggia o pedala in coppia o in gruppo, e lasciare andare chi passeggia o pedala da solo.

Sulle strade extraurbane, campagna e montagna, nemmeno se uscissero di casa tutti gli abitanti della Lombardia e tutti insieme, arriverebbero ad affollare anche un solo sentiero.
Non è nemmeno difficile ridurre le zone di divieto di passeggiata alle sole zone urbane, ad esempio. Molto semplice, assai più semplice distinguere strade urbane ed extraurbane, rispetto alla infinite ed interpretabili restrizioni di oggi.
Non è che se mi pubblichi, col solito sistema foto-demagogico che fa di tutta l'erba un fascio con una grossolanità di pensiero disperante, la foto dei navigli (centro Milano!!!!!) in parte affollata di runner, significa che anche sulla statale della Val Ganna ci sarebbero migliaia di persone. E figuriamoci sul sentiero di bordo-caedagna nel mezzo della pianura padana.

Per tutto il resto ti ricordo quanto detto sopra. PRIMA occorre fare esperienza della vita altrui. POI si possono dare dei giudizi sulle loro situazioni di vita. Tanto per dirne una: se proprio vogliamo parlare in maniera scientifica, i 200 km sui rulli visti da parte di qualche professionista nei giorni scorsi, col virus in giro sono una follia. E' incommensurabile quanto maggiormente si debiliti il fisico nel fare 8 ore di rulli rispetto ad otto ore all'aperto, con un dispendio elettrolitico e psicofisico nemmeno lontanamente paragonabile.
Però, prima, proviamo a fare anche solo 3 ore di rulli, poi parliamo di quanto il "professionista" riesca a sfogarsi indoor per tre mesi di fila .
Perchè poi, appena fuori da questo tunnel, i problemi della vita sono là ad aggredire di nuovo, mica spariscono.
Non ci sono solo quelli che muoiono di coronavirus, purtroppo.
se concedi al runner di spessa po di correre sull'argine, il runner di corsico pretenderà di fare la stessa cosa sul naviglio grande. non mi pare un concetto tanto difficile. e se vieti il naviglio, ma non l'argine, ci troveremo i runner di corsico che nottetempo vanno in auto a spessa po per correre la mattina. e qualcuno che giustificherà dicendo che tanto in auto non contagiano nessuno.
ed il ciclista di corsico pretenderà di andare sulla stradina di campagna nell'est ticino dove non passa nessuno, peccato che per arrivarci dovrà fare la ciclabile del naviglio grande con altre N mila persone.
ed infine quello che non va mai in bicicletta ma non ne può più di stare a casa, vedrà il ciclista ed inizierà ad andarci pure lui e l'affollamento è garantito.
non invento niente, è esattamente quel che è successo fino a inizio marzo.
è ovvio che è importante limitare altre attività, ma una cosa non esclude l'altra. ricordo ancora a fine febbraio, con le scuole chiuse, i giardinetti del quartiere pieni di bambini che giocavano tra loro. è la stessa cosa.
e poi chi l'ha detto che il professionista deve fare 200 km di rulli? ho forse detto che uno deve debilitarsi allenandosi a casa? lo saprà lui qual è la modalità di allenamento più appropriata con gli strumenti disponibili, è il suo lavoro e ha preparatori che lo seguono. e se perderà un po' di forma facendo 1 o 2 ore di rulli ed altri esercizi invece di fare 150-200 km al giorno in bici, dubito che il suo fisico ne patirà come quando uno smette un farmaco dopo averlo preso per 20 anni, come tu hai scritto prima.
basti pensare che i professionisti tutti gli anni a ottobre si fanno qualche settimana di stacco totale, non mi risulta che si ammalino tutti anzi ingrassano un po' che rispetto ai fisici semi-anoressici che hanno durante la stagione, male non gli fa anche dal punto di vista immunitario.



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » giovedì 26 marzo 2020, 20:13

Oggi era il turno del Passo Sella, che mi ha fregato perché mi diceva pendenza media 5.5%, ma partendo da Ortisei ci sono diversi tratti molto facili quindi la salita è comunque piuttosto dura dove si sale davvero. Poi comincio a essere anche un po' stanco, è da settembre che facevo sì e no due giri alla settimana (e comunque concentrati nel weekend) per cui mi devo un attimo riabituare al recupero (premesso che questi sforzi si recuperano molto più velocemente di quello di un giro su strada di 150 km).
Domani riposo, poi nel weekend tento un salto di qualità. Sono tentato dal Timmelsjoch (che non so per quale motivo mi attira da sempre più delle salite più famose) ma penso che rimarrò su una cosa più semplice perché sulle pendenze dure comunque sono al limite



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6591
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 marzo 2020, 10:04

Beppugrillo ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 20:13
Oggi era il turno del Passo Sella, che mi ha fregato perché mi diceva pendenza media 5.5%, ma partendo da Ortisei ci sono diversi tratti molto facili quindi la salita è comunque piuttosto dura dove si sale davvero. Poi comincio a essere anche un po' stanco, è da settembre che facevo sì e no due giri alla settimana (e comunque concentrati nel weekend) per cui mi devo un attimo riabituare al recupero (premesso che questi sforzi si recuperano molto più velocemente di quello di un giro su strada di 150 km).
Domani riposo, poi nel weekend tento un salto di qualità. Sono tentato dal Timmelsjoch (che non so per quale motivo mi attira da sempre più delle salite più famose) ma penso che rimarrò su una cosa più semplice perché sulle pendenze dure comunque sono al limite
Il Rombo da Merano non lo fai sui rulli nemmeno coi ghiaccioli nel fondello


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » venerdì 27 marzo 2020, 22:23

Maìno della Spinetta ha scritto:
venerdì 27 marzo 2020, 10:04
Beppugrillo ha scritto:
giovedì 26 marzo 2020, 20:13
Oggi era il turno del Passo Sella, che mi ha fregato perché mi diceva pendenza media 5.5%, ma partendo da Ortisei ci sono diversi tratti molto facili quindi la salita è comunque piuttosto dura dove si sale davvero. Poi comincio a essere anche un po' stanco, è da settembre che facevo sì e no due giri alla settimana (e comunque concentrati nel weekend) per cui mi devo un attimo riabituare al recupero (premesso che questi sforzi si recuperano molto più velocemente di quello di un giro su strada di 150 km).
Domani riposo, poi nel weekend tento un salto di qualità. Sono tentato dal Timmelsjoch (che non so per quale motivo mi attira da sempre più delle salite più famose) ma penso che rimarrò su una cosa più semplice perché sulle pendenze dure comunque sono al limite
Il Rombo da Merano non lo fai sui rulli nemmeno coi ghiaccioli nel fondello
Beh probabilmente non ce la faccio adesso, però uno con una gamba migliore e un po' di pazienza ce la fa tranquillamente, penso sia molto peggio fare le salite fisse sopra l'8% anche se di 10-12 km rispetto a una lunga ma con pendenze più abbordabili (almeno col mio spirito da cicloturista, anche se mi rendo conto che il cicloturista sui rulli è un po' fuori posto...)



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » sabato 28 marzo 2020, 13:14

Alla fine niente Rombo, mi sono fatto il Sellaronda completo (Pordoi-Arabba-Campolongo-Corvara-Gardena-Plan de Gralba-Sella-Pordoi) riuscendo anche a mantenere una certa dignità riguardo al sudore (non riguardo al ritmo ma una cosa esclude l'altra)



nikybo85
Messaggi: 3152
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 30 marzo 2020, 11:27

Ieri sera ho fatto 20 miglia sulla cyclette (sempre stando al computerino) in circa un'ora e un quarto. Non andrò oltre in quanto mi pare di leggere in giro che l'attività indoor non debba essere troppo lunga per ogni sessione.
Vado il più agile possibile, ogni 7 minuti ne facevo uno con "rapporto" più duro tutto sui pedali.

L'altro giorno avevo provato anche una sessione tutta o quasi con un rapporto più duro, ma di soli 30 minuti.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 30 marzo 2020, 16:09

Cronache dal fronte quinta parte

Benchè zoppichi ancora nel camminare e abbia fatto tutte le notti a svegliarmi per il dolore ho ripreso la bici alzando la sella per non comprimere troppo la gamba sinistra, facendo un uscita di 45 minuti 2 giorni fa e due da 30+15 ieri da una dozzina di Km giornalieri o poco più.

Due accadimenti mi fanno pensare che la quarantena cominci a scricchiolare :

Uscita del 28 , nei pressi dell' abitazione (1 km circa) sabato soleggiato, incontrate molte persone quasi tutte cinomunite , più dei giorni scorsi e un bimbo con papà e cagnolino che dopo avermi notato ha chiesto al genitore di prendere la bici ed effettivamente ripassando 10 minuti più tardi era sulla stradina interna tra le villette sulla biciclettina :)
Uscita del 29, allargato il raggio (3/4 km circa) domenica , incontrate più di 40 persone tra cui una runner con tre figli in bici al seguito, meno di un quarto fuori col cane, e tra l'altro in maggioranza nella zona delle ville/villette con giardino, nella zona più popolare (condominii) meno gente ma comunque diversi passeggiatori.

Sabato , incrociati i CC , non mi hanno fermato e dovrebbero esse gli stessi da cui mi ero recato a chiedere spiegazioni.
Polizia municipale invece in "agguato" seminascosta all' incrocio della ciclabile con le vie che portano alla zona più popolata con portiere aperte e paletta in pugno


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 30 marzo 2020, 19:15

Oggi Col de la Croix (Svizzera, sopra Villars sur Ollon), solito abbaglio colossale nel leggere i dati altimetrici perché mi diceva una cosa tipo 8 km al 6% e andava benissimo perché volevo fare una cosa tranquilla, ma in realtà la parte in salita è tutta sopra l'8%. Visto che c'ero ho provato a farla a tutta, anche perché ti mettono degli avversari virtuali (di solito li ignoro però oggi quello più veloce alla fine è andato in crisi e mi sono dannato per riprenderlo in un esercizio di grandissima utilità). Ci ho messo comunque più di 15 minuti in più rispetto a quello che ha il miglior tempo sul sito di Bkool :roll:



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 30 marzo 2020, 19:48

Intanto sulle "mie" montagne negli ultimi giorni è caduta la prima vera neve della stagione (si scioglierà interamente entro la fine della settimana, ma probabilmente già entro un paio di giorni). Di solito la mattina andando in ufficio faccio una strada più lunga per vederle da lontano, sapere che è arrivata la prima neve e non solo non posso andarci ma non posso neanche vederla da qui con i miei occhi mi infastidisce tantissimo. Però una sbirciata da lontano non vale l'arresto (ma quasi) quindi rimane solo la webcam malandata del mini-rifugio di Pintura. Saranno più belle a fine quarantena (poi con la gamba da rulli le spiano le salite :diavoletto: )
Allegati
91368162_2636780913265561_5884579699211894784_o.jpg
91368162_2636780913265561_5884579699211894784_o.jpg (59.19 KiB) Visto 1520 volte



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » martedì 31 marzo 2020, 20:11

Oggi Tremola, anche se non avere il fondo stradale è un indubbio vantaggio in questo caso. La sessione più divertente finora, anche la più facile forse



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » mercoledì 1 aprile 2020, 20:48

Oggi sforzo brutale sulle Torri di Fraele, avevo fretta perché sono dovuto rimanere al telefono fino alle sette e mezzo (il lavoro agile si conferma molto agile) così l'ho fatta tutta al massimo. Quello che non capisco è come facciano i professionisti a fare le discese dopo degli sforzi del genere. Io a stento riesco ad arrivare in bagno senza cadere e esco pochissimo dai miei limiti (pulsazioni, watt o comunque si vogliano misurare), loro fanno delle robe dieci volte più brutali e poi si buttano a 65 all'ora giù dal Colle delle Finestre, questo è molto più fuori dal mio mondo rispetto ai ritmi assurdi che tengono in salita



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 1 aprile 2020, 23:43

Non mollate, appena rientrato dall' uscita serale , necessaria per smaltire la pizza
Allegati
ECF.png
ECF.png (56 KiB) Visto 1371 volte


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

jumbo
Messaggi: 5476
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 2 aprile 2020, 10:32

Ottimo, ma perdonami, anche in Italia non è vietato andare al lavoro in bicicletta (o a fare la spesa, o in farmacia) per chi deve ancora lavorare fuori casa.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » giovedì 2 aprile 2020, 13:10

jumbo ha scritto:
giovedì 2 aprile 2020, 10:32
Ottimo, ma perdonami, anche in Italia non è vietato andare al lavoro in bicicletta (o a fare la spesa, o in farmacia) per chi deve ancora lavorare fuori casa.
Infatti questo era il senso, anche perchè con il traffico automobilistico azzerato , distanze consentite ridotte , e mettiamoci anche meno inquinamento , limitatamente a carichi leggeri sarebbe il mezzo perfetto, invece vedo tanti andare a prendere il giornale a 1 km in macchina.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » venerdì 3 aprile 2020, 20:59

Cronache dal fronte (non più per scherzo) sesta parte, sempre ringraziando Admin per la tolleranza

Vista la persistenza di norme antidemocratiche e cervellotiche , ho deciso di rafforzare la disobbedienza civile
e non limitare le uscite al mio comune di residenza.
Parto in pantaloncini corti e fondello , baciato da un sole quasi primaverile e armato di :
-Barretta energetica e borraccia da 500 ml (acqua)
-Dichiarazione da allegare (o copiare, auguri) all' eventuale verbale con le eccezioni riguardanti la validità dei DPCM in materia di articoli costituzionali *, sperando non sia necessaria ed eventualmente di essere fermato da persone ragionevoli dato che i rischi di contagio dell' uscita sono ZERO

Mi dirigo prima Gaggiano e successivamente a Cusago, principalmente su strade prima della zona industriale, ormai deserta e poi di campagna.
Alla massima distanza da casa, circa 10 km incrocio i Carabinieri in direzione opposta , nel mezzo del nulla ma NON mi fermano nonostante l' evidente tenuta da allenamento e che non ci fossero abitazioni nei pressi a parte 2 cascine.
Devo dire che da me (Trezzano s/N) I CC locali non sembrano avere atteggiamenti ostili , tranne quelli che non so da dove venissero visti riprendere seccamente i proprietari di cani anche appena arrivati al parchetto. Della "polizia locale" ho già scritto, nel mio caso almeno uno dei due agenti era gravemente impreparato al compito preposto.
Incontrati 2 ragazzi con cani in ciclabile molto distanti dalle prime case e 2 ciclisti, uno tra Trezzano e Gaggiano in BDC ma con abiti civili e zainetto il secondo un "fissato" in paese. Maggioranza dei pedoni cinomunita.
Aggiunta una sgambata prima di cena per raggiungere i 30 km totali, e (la quarantena fa brutti scherzi !) incontrata una signora prossima ai 60 che accompagnava un anziana con bastone e mascherina suonando bocca di rosa con la fisarmonica per la strada

*Voglio precisare che non centra nulla con le farneticazioni di nuova resistenza italiana in cui non mi riconosco e che non ho denunciato nessuno per procurato allarme o bischerate simili che nel caso sconsiglio a tutti


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » sabato 4 aprile 2020, 13:02

Sabato mattina intelligente con la scalata del Passo del Rombo sui rulli. Lentissimo, con una crisi finale pazzesca ma tutto sommato mi sono divertito. Anche la questione sudore-disidratazione è stranamente rimasta sotto controllo, sarà il finto gatorade dell'Eurospin. Riuscire ad avere la mente distratta fa moltissimo, penso che in futuro quando capiterà di usarli la sera magari con una partita o con la replica di una corsa del pomeriggio sarà anche più semplice, perché ora con film e video non è il massimo



Luca90
Messaggi: 6631
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Luca90 » sabato 4 aprile 2020, 19:54

ieri e oggi ho fatto giretti brevissimi (5-10 km)... ho beccato la volante della polizia oggi e ovviamente mi hanno ignorato proprio :-)


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 4 aprile 2020, 20:41

Luca90 ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 19:54
ieri e oggi ho fatto giretti brevissimi (5-10 km)... ho beccato la volante della polizia oggi e ovviamente mi hanno ignorato proprio :-)
💪💪


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Luca90
Messaggi: 6631
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Luca90 » sabato 4 aprile 2020, 21:12

aitutaki1 ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 20:41
Luca90 ha scritto:
sabato 4 aprile 2020, 19:54
ieri e oggi ho fatto giretti brevissimi (5-10 km)... ho beccato la volante della polizia oggi e ovviamente mi hanno ignorato proprio :-)
💪💪
Giusto per sgranchire le gambe con così pochi km...
La volante mi ha beccato che era a meno di 1 km da casa mia e superato ai meno 300 ignorandomi proprio...
Però ho sentito che in altri paesi non sono così permissivi...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 4 aprile 2020, 21:39

tutto fa brodo .. :D basta essere prudenti
io sono a 25 km oggi ho salvato la ga.. ah no il ginocchio per domani:
Tenterò di raggiungere il piemonte prima per i campi poi risalendo il naviglio pranzo al sacco sto preparando lo zainetto
Pochissima gente in giro oggi , ma un paio di coppie senza cane d' ordinanza e non dirette verso generi di prima necessità
e udite udite vista partitella in strada (vietta nella zona delle villette ma non privata) mista 1 girl 2 boys penso a passaggi
con kit completi e rabona al volo :crazy:


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 5 aprile 2020, 17:32

2h57' 49 Km dettagli se mi dovessi riprender


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

herbie
Messaggi: 4891
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 6 aprile 2020, 0:15

aitutaki1 ha scritto:
domenica 5 aprile 2020, 17:32
2h57' 49 Km dettagli se mi dovessi riprender
49 km...che li hai fatti con la fat bike e 10 kg di zavorra? :bll:

che ti è successo? i dettagli mi incuriosiscono, sempre che tu non sia finito nelle grinfie degli sceriffi che ti hanno segregato nei loro scantinati per torturarti fino a che non gli riveli la password di cicloweb.



Admin
Messaggi: 13952
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 6 aprile 2020, 8:43

Prima o poi mi doterò anch'io di tutte queste moderne diavolerie... più che altro farei tutte le strade del Belgio: la pianura è il mio forte! :D


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

jumbo
Messaggi: 5476
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 6 aprile 2020, 9:03

Intanto fuori dai sacri confini riflettono sul tema

Ticinonline: Anche andando a correre ci sarebbe il rischio di contagiare altre persone.
https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1 ... virus-aria



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1515
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 6 aprile 2020, 10:43

Admin ha scritto:
lunedì 6 aprile 2020, 8:43
Prima o poi mi doterò anch'io di tutte queste moderne diavolerie... più che altro farei tutte le strade del Belgio: la pianura è il mio forte! :D
Il problema di fare la pianura con i rulli secondo me è che le velocità alte producono anche un sacco di rumore (alte intendo > 25-30 km/h), io finora ho fatto solo percorsi quasi interamente in salita perché sono a disagio a fare tutto quel casino in un condominio con i solai di carta pesta. Poi con piano terra, garage o esterni è un altro discorso ovviamente



nikybo85
Messaggi: 3152
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 6 aprile 2020, 12:18

herbie ha scritto:
lunedì 6 aprile 2020, 0:15
aitutaki1 ha scritto:
domenica 5 aprile 2020, 17:32
2h57' 49 Km dettagli se mi dovessi riprender
49 km...che li hai fatti con la fat bike e 10 kg di zavorra? :bll:

che ti è successo? i dettagli mi incuriosiscono, sempre che tu non sia finito nelle grinfie degli sceriffi che ti hanno segregato nei loro scantinati per torturarti fino a che non gli riveli la password di cicloweb.
Magari ha fatto 2000 mt di dislivello :bll:



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 6 aprile 2020, 13:54

Allora premessa :
Ricordando che il Decreto Legge (non ancora convertito) n. 19 del 25 Marzo è stato fatto per tentare di sanare i precedenti DPCM che in materia di limitazione dei diritti costituzionali valgono come carta straccia , essendo atti amministrativi che nemmeno possono essere portati alla Corte Costituzionale.
Detto decreto (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id ... 0G00035/sg) specifica che:
Comma 2 "possono essere adottate, secondo principi di adeguatezza e .. una o piu' tra le seguenti misure:
n) limitazione o sospensione delle attivita' ludiche, ricreative,sportive e motorie svolte all'aperto o in luoghi aperti al pubblico
Quindi senza definirle come andava fatto ma applicando la retroattività ai DPCM dell 8 Marzo e successivi.
In quello dell 8 Marzo venivano permesse sia l' attività sportiva di base che motoria a condizione del rispetto della distanza di sicurezza (NORMA IN VIGORE) i successivi la limitano all aperto e non nelle strutture e per i professionisti art 1-2 del 9 Marzo
L' attivita motoria , rimane consentita "nei pressi" dell' abitazione e l' attività sportiva "in prossimità" sanzionando le violazioni.
la sanzione amministrativa viola il principio di legalità in contrasto con la legge 689/81 che prevede la determinazione del comportamento da sanzionare.

In questo pastrocchio semi dittatoriale , applico la disobbedienza civile riaffermando i diritti costituzionali
In caso di contestazione sono pronto ad andare serenamente in giudizio e denunciare penalmente eventuali abusi degli operatori

Veniamo alla sostanza, nonostante una nottata in cui ho cambiato più posizioni che Saha Grey in carriera , sono partito in direzione Cusago per raggiungere tramite le stradine di campagna il Naviglio, dopo pochi minuti ho sentito tirare la parte interna del ginocchio e ho invertito la marcia.
Fortunatamente dopo qualche chilometro il dolore spariva e decidevo di virare verso Gaggiano, continuando un giro che mi avrebbe portato nei comuni di Trezzano-Cusago-Gaggiano-Vermezzo-Abbiategrasso-Ozzero-Gudo Visconti.Noviglio e ritorno via Vermezzo-Gaggiano con un lungo tratto sulla SP183.
Per divertimento e approfittando della splendida giornata ho fatto 3 tratti di sterrato di cui uno impegnativo e inadatto alla gommatura dalla parte opposta alle ciclabili dei navigli ad Abbiategrasso e Ozzero.
Panorama post atomico già dalla partenza , tranne una runner a metà tra Gaggiano e Abbiategrasso, una ciclista su bici ibrida nella stessa tratta al ritorno e 2 altri ciclisti tra Gaggiano e Trezzano, a parte i molti cinomuniti a Gudo Visconti e una simpatica signora bionda senza kit da scambista (mascherina) con cui ho scambiato 4 chiacchere ad Ozzero.
Segnalo che a Vermezzo contrariamente a quello del mio comune il cimitero è aperto
Allegati
IMG_20200405_153121.jpg
IMG_20200405_153121.jpg (108.85 KiB) Visto 840 volte
IMG_20200405_161325.jpg
IMG_20200405_161325.jpg (68.34 KiB) Visto 840 volte
IMG_20200405_153115.jpg
IMG_20200405_153115.jpg (108.68 KiB) Visto 840 volte


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3571
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » lunedì 6 aprile 2020, 15:06

Secondo me hai la sella messa male, visti anche i tiraggi al ginocchio. Troppo inclinata o troppo bassa? :dubbio:

PS: su sterrato sei stato alle cascine Cerine? ;)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 828
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 6 aprile 2020, 15:31

Bitossi ha scritto:
lunedì 6 aprile 2020, 15:06
Secondo me hai la sella messa male, visti anche i tiraggi al ginocchio. Troppo inclinata o troppo bassa? :dubbio:

PS: su sterrato sei stato alle cascine Cerine? ;)
è un errore voluto , l' inclinazione per modulare la distanza dalla pedivella avanzando o arretrando un poco. Conto di rimetterla in piano appena possibile. Tra l' altro dopo aver raggiunto anche 11 biciclette in contemporanea sono rimasto solo con questa a Milano ,avevo in programma di acquistare una bici "definitiva" e pensavo alla Pickenflick in titanio allestita da poveri a cui affiancare poi una MTB moderna e una pista/SS per sfizio, ma ho un divorzio super oneroso e dovrò rimandare

Si ho svoltato alla Cerina de ura verso Gudo e Noviglio
Allegati
DSC_0155.jpg
DSC_0155.jpg (158.82 KiB) Visto 804 volte


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza

Luca90
Messaggi: 6631
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 7 aprile 2020, 15:08

Ieri giretto di 7 km sempre per sgranchire le gambe...
Spero passi presto tutto per rifare belle pedalate di 50 60 km...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3571
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi » martedì 7 aprile 2020, 15:33

Luca90 ha scritto:
martedì 7 aprile 2020, 15:08
Ieri giretto di 7 km sempre per sgranchire le gambe...
Spero passi presto tutto per rifare belle pedalate di 50 60 km...
Almeno 200 a uscita, altroché! :D Giusto per rifarsi dei due mesi di astinenza, che temo possano diventare tre.
Pensare che quest’anno andava quasi tutto bene... il mio calcolatore tendenziale di km a fine anno mi dà ancor oggi 8.500 km... :boh: (gennaio e febbraio entrambi sopra i 1000 km)

Finora fatti 200 km di rulli, ma non li conto perché i km li devo fare io, leggiadro nell’aere, e non solo la mia ruota posteriore... :diavoletto:

Spero anch’io, come tutti, che finisca presto, con un pensiero a chi ci ha rimesso la vita o la salute, e che non si ripeta.
Poi, negli anni, spero si capirà meglio che cosa è realmente accaduto, e se ci sono state responsabilità o magari anche solo abbagli, pure nelle misure restrittive spesso contraddittorie, comunque insopportabili a lungo termine dal punto di vista giuridico e democratico... ;)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Luca90
Messaggi: 6631
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: [2020] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 7 aprile 2020, 17:48

Bitossi ha scritto:
martedì 7 aprile 2020, 15:33
Luca90 ha scritto:
martedì 7 aprile 2020, 15:08
Ieri giretto di 7 km sempre per sgranchire le gambe...
Spero passi presto tutto per rifare belle pedalate di 50 60 km...
Almeno 200 a uscita, altroché! :D Giusto per rifarsi dei due mesi di astinenza, che temo possano diventare tre.
Pensare che quest’anno andava quasi tutto bene... il mio calcolatore tendenziale di km a fine anno mi dà ancor oggi 8.500 km... :boh: (gennaio e febbraio entrambi sopra i 1000 km)

Finora fatti 200 km di rulli, ma non li conto perché i km li devo fare io, leggiadro nell’aere, e non solo la mia ruota posteriore... :diavoletto:

Spero anch’io, come tutti, che finisca presto, con un pensiero a chi ci ha rimesso la vita o la salute, e che non si ripeta.
Poi, negli anni, spero si capirà meglio che cosa è realmente accaduto, e se ci sono state responsabilità o magari anche solo abbagli, pure nelle misure restrittive spesso contraddittorie, comunque insopportabili a lungo termine dal punto di vista giuridico e democratico... ;)
200 con la MTB anche se con ruote lisce penso mi venite a trovà all'ospedale :diavoletto:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia


Rispondi