Il caso Contador

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
stefanorosia
Messaggi: 231
Iscritto il: mercoledì 23 febbraio 2011, 9:14

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da stefanorosia » giovedì 9 febbraio 2012, 8:49

a proposito dell'argomento contador . . . . . mi sembra molto interessante l'intervista di cancellara a cyclingnews e sulle sue paure . . . . .




Principe

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 9 febbraio 2012, 10:14

desmoblu ha scritto:Caro Claudio sei fantastico. Dico sul serio.
Da una parte esulti per una sentenza che di certo ha proprio poco (dagli elementi probatori fino all'entità della sanzione, lasciata in bianco fino all'ultimo) e gioisci perché non si è tenuto conto della 'bistecca' (così improbabile, via..) assegnando il massimo della pena (due anni li danno a chi viene preso in flagranza), dall'altra difendi fino al nonsense un figuro che è stato assolto, ad esempio, perché "troppo ricco per essersene accorto" (compravendita diritti Medusa, fondi neri, 10 mld.). Ad esempio, perché ci sarebbero altre perle...
La stragrande maggioranza di voi fa la stessa cosa: difende i ciclisti che si dopano e pratica l'intransigenza con gli evasori (che sarebbero i dopati della vita quotidiana) e milionari di diversa natura (tipo Berlusconi). Non ci vedo alcuna coerenza.

Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, in punto di diritto meriterebbe più di essere difeso Berlusconi che è ancora incensurato come un bebè che Contador che è appena stato condannato per doping con sentenza definitiva...



Nicker
Messaggi: 1989
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 22:12

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Nicker » giovedì 9 febbraio 2012, 10:40

La Saxo Bank resta al fianco di Bjarne Riis: a confermarlo, in una intervista concessa a El Pais, è il consigliere delegato della banca danese, Lars Seier Christensen. «Non abbiamo mai considerato il caso di porre fine al nostro rapporto con la società sportiva di Riis. Quanto al caso Contador, ne ho parlato spesso con lui e sono convinto della sua innocenza. Del resto, anche la sentenza conferma che non c’è stato alcun dolo e credo che Alberto semplicemente abbia avuto “mala suerte”. Tornerà alla Vuelta e disputerà una grande corsa. Quanto alla squadra, abbiamo altri corridori forti, in grado di regalarci grandi soddisfazioni. Da parte nostra, continueremo con la sponsorizzazione (Contador è una “chiave” eccellente per aprire alla banca danese i mercati del Sudamerica, ndr) e ritengo poco probabile che si perda la licenza World Tour» da TBW.

Insomma la Saxo Bank (sia la società sportiva di Riis che lo sponsor danese) sta alla grande con Contador... Chissà se le italiane Lampre o Liquigas si sarebbero comportate allo stesso modo, nel caso in cui questa vicenda fosse capitata a loro? Non penso proprio...


"Il bene si fa ma non si dice e sfruttare le disgrazie degli altri per farsi belli è da vigliacchi"

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 9 febbraio 2012, 10:50

Nicker ha scritto:La Saxo Bank resta al fianco di Bjarne Riis: a confermarlo, in una intervista concessa a El Pais, è il consigliere delegato della banca danese, Lars Seier Christensen. «Non abbiamo mai considerato il caso di porre fine al nostro rapporto con la società sportiva di Riis. Quanto al caso Contador, ne ho parlato spesso con lui e sono convinto della sua innocenza. Del resto, anche la sentenza conferma che non c’è stato alcun dolo e credo che Alberto semplicemente abbia avuto “mala suerte”. Tornerà alla Vuelta e disputerà una grande corsa. Quanto alla squadra, abbiamo altri corridori forti, in grado di regalarci grandi soddisfazioni. Da parte nostra, continueremo con la sponsorizzazione (Contador è una “chiave” eccellente per aprire alla banca danese i mercati del Sudamerica, ndr) e ritengo poco probabile che si perda la licenza World Tour» da TBW.

Insomma la Saxo Bank (sia la società sportiva di Riis che lo sponsor danese) sta alla grande con Contador... Chissà se le italiane Lampre o Liquigas si sarebbero comportate allo stesso modo, nel caso in cui questa vicenda fosse capitata a loro? Non penso proprio...
Penso che neppure la Saxo Bank si sarebbe comportata come la Saxo Bank nel caso fosse stato squalificato qualunque altro componente del proprio team.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 9 febbraio 2012, 10:59

Principe ha scritto:

Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, in punto di diritto meriterebbe più di essere difeso Berlusconi che è ancora incensurato come un bebè che Contador che è appena stato condannato per doping con sentenza definitiva...
Caro Claudio sei fantastico.Dico sul serio.
Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, in punto di diritto ci fai piegare in due dal ridere.
Sei già iscritto al Campionato del Mondo di giratura delle frittate ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!


Principe

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 9 febbraio 2012, 11:09

nino58 ha scritto:
Principe ha scritto:

Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, in punto di diritto meriterebbe più di essere difeso Berlusconi che è ancora incensurato come un bebè che Contador che è appena stato condannato per doping con sentenza definitiva...
Caro Claudio sei fantastico.Dico sul serio.
Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, in punto di diritto ci fai piegare in due dal ridere.
Sei già iscritto al Campionato del Mondo di giratura delle frittate ?
Si trattò solo di “mala suerte”...



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da cauz. » giovedì 9 febbraio 2012, 12:35

Principe ha scritto: Se avesse scontato due anni effettivi come tutti, avrebbe perso molti più soldi e avrebbe avuto enormi danni alla sua carriera agonistica. Se gli avessero fatto "lo sconto" dandogli, ad esempio, 18 mesi, sarebbe praticamente già di nuovo in sella e quindi la condanna sarebbe stata del tutto inafflittiva con conseguente perdita del valore deterrente delle squalifiche nei casi di doping (che non esiste solo per MG!).
hai ragione... a pensarci bene, se gli avessero amputato le gambe sarebbe stata molto piu' severa come pena.
non si capisce a questo punto perche' abbia fatto una conferenza stampa anziche' dare una festa...


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

granfondista
Messaggi: 479
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:39

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da granfondista » giovedì 9 febbraio 2012, 12:57

http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pa ... 46091&tp=n

Tra un pò toccherà a Gimondi e Magni... :gluglu: :gluglu:


Meglio brocco che Di Rocco: Cicloweb forever!!

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 9 febbraio 2012, 14:34

granfondista ha scritto:http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pa ... 46091&tp=n

Tra un pò toccherà a Gimondi e Magni... :gluglu: :gluglu:
Ditemi che è il 1° aprile, per favore. :muro:


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Basso
Messaggi: 14666
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 9 febbraio 2012, 15:37

Principe ha scritto: La stragrande maggioranza di voi fa la stessa cosa: difende i ciclisti che si dopano e pratica l'intransigenza con gli evasori (che sarebbero i dopati della vita quotidiana) e milionari di diversa natura (tipo Berlusconi). Non ci vedo alcuna coerenza.

Anzi, se proprio vogliamo dirla tutta, in punto di diritto meriterebbe più di essere difeso Berlusconi che è ancora incensurato come un bebè che Contador che è appena stato condannato per doping con sentenza definitiva...
Andando ot, io non sono un avvocato però, a casa mia, una persona come SB, i cui reati sono stati prescritti e/o amnistiati, non ha la stessa purezza di un bebé :hippy:


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Admin
Messaggi: 13499
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Admin » giovedì 9 febbraio 2012, 17:06

Chiudiamo qui l'OT su SB per piacere.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Principe

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 9 febbraio 2012, 18:40

granfondista ha scritto:http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pa ... 46091&tp=n

Tra un pò toccherà a Gimondi e Magni... :gluglu: :gluglu:
Il bello è che gli levano una vittoria al Giro perchè andava da Fuentes per poi assegnarla a Basso... :diavoletto:



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 5772
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da eliacodogno » giovedì 9 febbraio 2012, 19:31

Principe ha scritto:Berlusconi che è ancora incensurato come un bebè
E' la dimostrazione lampante di come fuori dal mondo del ciclismo ci sia ancora troppo spazio per protezionismi locali e trattamenti di favore per i numeri uno. :diavoletto:

Chiedo scusa ad Admin per essere tornato OT ma appena letto sta cosa non ho resistito :)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da cauz. » giovedì 9 febbraio 2012, 19:41

Principe ha scritto: Il bello è che gli levano una vittoria al Giro perchè andava da Fuentes per poi assegnarla a Basso... :diavoletto:
ROTFL
esempio perfetto della schizofrenia di questo antidoping


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Avatar utente
maglianera
Messaggi: 711
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 22:14

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da maglianera » giovedì 9 febbraio 2012, 23:01

penso che Contador faccia bene (se lo farà) a ricorrere al tribunale ordinario, perché una sentenza di condanna basata su probabilità (neppure molto alte) e non su certezze sia del tutto fuori dal diritto.Nel dubbio ci può (poteva) stare una sospensione cautelare (nel 2010) non una condanna definitiva.



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 5317
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Deadnature » giovedì 9 febbraio 2012, 23:38

Dopo Contador, tolto un podio anche a Ullrich: se si continua di questo passo, a Poulidor dovranno cambiare soprannome.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4927
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Slegar » sabato 11 febbraio 2012, 12:07

E' passato qualche giorno, il polverone si è un po' abbassato e quindi ho messo in ordine le idee e sono sempre più convinto che Contador, non nella squalifica comminata ma nell'abnormità della pena inflitta, sia una vittima di lotte che stanno molto più in alto di lui e della stessa UCI, che in questo caso ha fatto una magra figura a mio avviso.
alfiso ha scritto:Objetivo: impedir su participación en los JJ.OO
http://www.marca.com/2012/02/07/ciclism ... 07736.html
Secondo me in questa affermazione di Marca si avvicina molto al nocciolo del contendere, nel senso che non è Contador l'obiettivo vero ma qualità della partecipazione spagnola a Giochi Olimpici di Londra. L'ho già scritto altre volte e qui lo ripeto: l'impunità goduta dalla Spagna per Operacion Puerto è stata scandalosa. Per molto meno (il caso Walter Mayer a Torino 2006) l'Austria ha rischiato di essere estromessa da Pechino 2008 e soprattutto Vancouver 2010.

Penso che qualcuno ora stia "passando alla cassa" vantando dei grossi crediti nei confronti della Spagna. Cos'è stata Operacion Puerto se leviamo il ciclismo? E Operacion Galgo? Delle enormi bolle di sapone finite nel nulla almeno per ora. Però i tempi cambiano in fretta e chi in questi anni è stato zitto probabilmente si è stancato ed inizia a pretendere che la Spagna rientri nei ranghi. Penso agli USA che dopo aver decimato i migliori sprinter nell'atletica leggera ha iniziato a rialzare la testa "mettendo gli occhi" sulla Giamaica (e qualche effetto se l'è già visto); alla Russia che ciclicamente viene decimata dei suoi migliori atleti in specialità non famose da noi ma in cui è una delle nazioni leader (penso al biathlon o alla marcia); alla Germania la "grande moralizzatrice", alla Gran Bretagna che vorrà primeggiare nel medagliere olimpico quest'estate o alla Cina che ha dovuto in tempi passati rinunciare alle sue nuotatrici e alle mezzofondiste.

Cos'è cambiato in questi ultimi anni? personalmente ritengo che la morte di J.A. Samaranch avvenuta due anni fa sia la causa di questo cambiamento di equilibri. Oltre ad essere il grande protettore della Spagna e grande sponsor di Rogge, il catalano aveva costruito una trama di complicità (non saprei come chiamarle altrimenti) che in questi due anni si sono sicuramente sfilacciate e che stanno lasciando il posto a nuovi equilibri ed in cui la Spagna sembra ritrovarsi scoperta. Ricordo anche che nel 2013 non si voterà solamente per la rielazione della FCI ma anche dei vertici del CIO.

Il messaggio della sentenza del TAS rivolto alla Spagna sembra essere molto chiaro: non è bastato sacrificare Valverde per chiudere Operacion Puerto e ad ogni occasione colpiremo sempre più duro. Ovviamente a farne le spese è stato Contador che appartiene allo sport più screditato e quindi più debole.

E l'UCI? Ritengo che abbia fatto una magra figura. E' noto, anche leggendo la sentenza, che ad Aigle all'inizio abbiano coperto il caso (almeno a livello mediatico ma visto il comportamento tenuto nel passato è il livello per loro più importante) e penso che successivamente si siano dovuti adattare ed allineare a logiche più politiche; in fondo sono tra i primi sostenitori di Rogge e se il prossimo anno ci sarà un avvicendamento alla presidenza del CIO, per McBirra l'aria potrebbe diventare molto pesante.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nemecsek » sabato 11 febbraio 2012, 13:08

Il protocollo dei savi di Sion è già stato citato?

:D

Immagine


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

alfiso

Eupeppio ed il nuovo ammiraglio rosa

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 11 febbraio 2012, 13:13

No, quello (Protocollo dei Savi della Uno Bianca) l'ha rubato Eupeppio BossOfWater per i suoi riti magici in quel di Sainkt Moritz alla ricerca dei panda.
All'orizzonte nella foresta sotto Silvaplana, Eupeppio in cerca di funghi ebbe l'impressione di vedere una vedova nera. Noooo! Lo stupore era immenso.
Si avvicinò furtivamente. Era certamente un ciclista che si stava iniettando qualcosa di proibito. Ahhhh, orgasmo precox!
Guardò meglio, si trattava solo di una suora diabetica che si faceva l'insulina. Peccato era stato un bell'orgasmo.
Quanti Eupeppi ci sono in giro in questo periodo? Tutti son diventati fustigatori degli sfigati ciclisti (modestamente denunciai un ds x pratiche dopanti nel 1989). A fucilare la croce rossa (o a picchiare chi caga) ci son sempre eserciti pavidi pronti.

L'ultimo puritano mormone è uscito dall'acquario. Con lui avremo il "ciclismo del mulino bianco". Bastan le premesse ... di ovvietà :zzz: :zzz: :zzz: :svenuto: :svenuto: :svenuto:
L'AMMIRAGLIO ROSA:
Immagine

SUL CASO CONTADOR
dal Team di RCS Sport
Alla base di tutto c’e’ da fare una doverosa premessa:

RCS Sport e’ orgogliosa di lavorare al fianco di WADA, CIO e UCI e di aver contribuito a fare del ciclismo lo sport più attivo nella lotta al doping attraverso programmi innovativi di prevenzione e controllo come ilpassaporto biologico. :zzz: :zzz: :zzz: :zzz: :zzz:
RCS Sport e’ orgogliosa di lavorare al fianco delle istituzioni nazionali CONI e FCI che hanno fatto dell’Italia un Paese simbolo della lotta al doping e la decisione della Federciclismo di non far più correre in nazionale atleti che si siano macchiati di reati di doping ne e’ il più chiaro esempio. :zzz: :zzz: :zzz: :zzz:
L’impegno di Rcs Sport nella lotta al doping si traduce con due dati significativi: un investimento economico di 440.000 euro e oltre 600 controlli ogni anno.
Inoltre RCS Sport e’ orgogliosa di portare avanti da oltre 10 anni un programma educativo nelle scuole per insegnare il fair play. In questi anni abbiamo insegnato ad oltre 1 milione di bambini che il rispetto delle regole e il rispetto dell’avversario sono i valori fondamentali dello sport. Siamo convinti che costruendo oggi una generazione di sportivi leali domani potremo contare su una generazione di cittadini leali. :svenuto: :svenuto: :svenuto: :svenuto:

Ma se queste sono le premesse :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :yoga: :yoga: :yoga: :yoga: , non dobbiamo dimenticare che al centro del nostro mondo ci sono e ci saranno sempre i tifosi. Tutto ciò che siamo lo siamo per loro e grazie a loro. Ed e’ quindi pensando a loro che dobbiamo provare a rivedere la vicenda Contador Giro d’Italia:
- la Saxobank ha licenza ProTour ed ha quindi diritto di partecipare a tutte le corse World Tour tra cui il Giro d’Italia e decide di schierare alla partenza del Giro d’Italia il proprio corridore più forte Alberto Contador, che ha diritto di correre (oltre al Giro, nel 2011, partecipa al Tour de France – 5° nella classifica generale – vince la Vuelta a Murcia e la Vuelta a Catalunya mentre nel 2012 chiude secondo in classifica generale, vincendo due tappe, al Tour de San Luis).
- Contador da quando indossa il primo dorsale a Torino fino all’arrivo in rosa a Milano viene regolarmente controllato e tutti i test antidoping risultano negativi.
- Contador per 8 mesi è il vincitore del Giro d’Italia 2011 e come tale viene celebrato. Fino alla sentenza del 6 febbraio 2012 che gli toglie la vittoria perché squalificato e di fatto non avrebbe potuto partecipare al Giro d’Italia 2011.
Da un punto di vista della giustizia sportiva tutto il meccanismo ha certamente una sua logica, ma da un punto di vista tecnico-sportivo e per il tifoso tutto questo non può essere accettabile. Lo sport vive di regole che devono essere semplici e chiare. Non e’ accettabile una partecipazione sub-judice: se un atleta ha il diritto di partecipare deve avere il diritto di vincere, altrimenti deve essere sospeso. Non sono accettabili tempi di giudizio così lunghi altrimenti tutto il movimento perde di credibilità.
Ora per noi e’ già tempo di smettere di voltarsi indietro.
Cambiamo un nome nell’albo d’oro e guardiamo avanti dedicando tutte le nostre energie alla costruzione del miglior spettacolo del mondo perché a noi i tifosi chiedono questo: rispetto, impegno ed emozioni.
Nei giorni scorsi su Twitter il collega Francesco Rosanda ci ricordava che “l’ultimo grado di giudizio spetta sempre alla gente che ci segue da casa e sulle strade. Finché ci regaleranno entusiasmo ne varrà la pena”. E così sia. A partire dalle Strade Bianche del 3 marzo che per la prima volta, grazie allo sforzo produttivo degli amici della RAI, porteremo in diretta mondiale. Questo e’ il ciclismo che ci piace: competizione, vera, appassionata, sulle strade, nel nostro paese, tra la gente.
Ci vediamo in rete.

Michele Acquarone


Immagine
Il team di Rcs Sport in diretta via satellite in perlustrazione per il nuovo Tour de la Lune.

Guarda che Luna!
Immagine



alfiso

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 11 febbraio 2012, 18:11

Che sensazione strana andare a pranzo in un grigio, freddo (bastardo) giorno d'inverno del febbraio 2012. Esattamente il giorno 8.
Al tavolo stai con un collega e parli del più e del meno di lavoro e meteo. Poi nel tavolo di fianco un commensale si alza e va a prendere il foglio rosa, non già la patente dei novelli, ma quello strano quotidiano che a Milano ed in una parte d'Italia pretenderebbe di parlare di sport e a quel punto ti torna alla mente la passione feroce che il giorno precedente ha subito l'ennesima umiliazione, come se in un incubo vivessi una scena in cui entrando a scuola tutti i tuoi compagni ti ricordassero che la tua mamma (la tua cara mamma) è stata incarcerata per spaccio. Una vergogna che ti strozza la gola.
Manco a farlo apposta, ecco subito il commento scontato fra due commensali: "Hai visto Contador? Che schifo." "Ormai il ciclismo non è più uno sport. Son tutti drogati! Io non li guardo più, mi fan pena". "Tu! Io non l'ho mai guardato, è uno sport troppo stupido. Quelli si drogano da sempre."
Hai voglia a trattenere un "Ma chi cazzo drogato?! Quella tr... di tua sorella semmai, che la dà ...".
Alt ferma, che colpa ne hanno loro? Già, se fosse successo a un altro sport, che ne so, a Federer, forse anch'io sarei stato così superficiale, anzi pure godendo perchè finalmente si sarebbe bastonato un altro sport. O magari un calciatore, che ne so, Zanetti perchè dell'odiata Inter ed inconfessabilmente (per me gobbo) oggetto di enorme ammirazione sportiva e soprattutto caratteriale. No, perchè devo reagire al male col male? No caxxo!!! (alla De Falco)
No, ci deve essere un'altra strada, perchè anche se questa è una società malata, con tanta arroganza, con tanta prepotenza non solo manifesta, ma anche subdola come quella che porta un manager di una azienda in crisi a guadagnare 50 milioni in più in un solo anno di sole stock options (con nuova emissione azionaria), ci deve essere una strada per affermare la verità. Con alti e bassi, quasi borsistici, il trend della convivenza umana è sempre migliorato nella storia. Non ci sono più gli schiavi oggi!
Già gli schiavi. Non ci sono più? No, ci sono, anzi stanno tornando. E' incredibile, sta succedendo e non solo in Cina (anzi lì li deportano, dall'interno alla costa, dall'Europa a Pechino e ShangZhou). Ma su cosa stavo riflettendo prima? Ah di Contador.
Già gli schiavi e ... Alberto. Lo que realmente esta podrido en el ciclismo son sus dirigentes que se vuelven millonarios con nuestro sudor y esfuerzo.
Già, ma chi sono questi "dirigentes" così scaltri e capaci da aver schiavizzato al proprio volere un migliaio di ciclisti "carne da pedale", una cinquantina di organizzatori più o meno grandi che con lo sport càmpano e danno lavoro ed infine qualche milione di appassionati circensi a cui offrire in pasto come gladiatori i cattivi di turno del cerchio profondo per affermare con crudeltà il proprio potere, disfarsi dei potenziali nemici o di coloro che non hanno voluto contribuire all'affermazione dello stesso. Se penso che il loro capo è un insegnante elementare (watson) di educazione fisica ...

Sarà stato il pasto pesante, nonostante il caffè, o i bagordi di una serata precedente tirata sino alle 2, ma tornato in ufficio mi si è presentata una pesante "biocca" nel qual candore mi sono immerso senza mostrare resistenza e lasciando pure spazio al dolce sogno. :zzz: :zzz: :zzz: :zzz:
Mi risvegliai oniricamente in quel di Ginevra, lungo il lago Lemano. Davanti ad un hotel lussuoso, decine di auto della polizia cantonale assiepate a circondare il bel palazzo liberty. Dopo qualche istante alcuni agenti ed altri uomini in borghese escono dal palazzo scortando alcune persone ammanettate.
Caspita, anche nella ridende Svizzera capitano queste cose, anche perchè in genere i soldi qua mica lì arrestano ed i criminali di qua non passano, tranne qualcuno. La curiosità è forte e corro per vedere l'action-movie in diretta. Mah, quello davanti ammanettato lo conosco. E' il presidente dell'Association du Velòcipede internationale, lo scozzese di buona mamma italiana Andrew MacAdorney, dietro a lui il fido svizzero Alain Rottenkuler, la vecchia gloria del ciclismo italiano Vittorino Adorato, la d.ssa Rossi di Verguenza responsabile della Fondazione Antitoping ed infine il capo ufficio stampa dell'associazione stessa Enrichetto Amaro Vespa.
Che sarà mai successo di così grave? La storia è troppo interessante per pensare che tutto sia virtuale. Prendo l'iphone e comincio a cercare in rete.
Bingo, ecco qua. Associazione a delinquere e riciclaggio internazionale - Decapitato il vertice dell'Avi! Ricercato l'ex presidente fuggito nelle Antille.
Il sito si fa interessante. Scoperto un vorticoso giro di denaro attraverso conti bancari in varie parti del mondo gestiti dagli arrestati, che grazie al potere di controllo mondiale su uno sport (velocipedismo) avevano avviato tutta una serie di attività illecite.
E' stata scoperta nella casa di uno degli arrestati (Rottenkuler) un hard disk in cui erano contenute varie liste di atleti e dirigenti che pagavano per evitare controlli antidoping laute cifre su vari conti svizzeri, ciprioti, di Dubai e Singapore.
Una grande squadra americana è risultata aver versato nel complesso 500.000 dollari agli indagati per ottenere il pieno lasciapassare nei controlli gestiti dall'Avi. Lo stesso, aprendo scenari inquietanti, parrebbe essere avvenuto da parte di una federazione sportiva di un paese europeo.
Per queste procedure è risultato esserci un vero preziario gestito in complicità con alcuni procuratori (abilitati dalla stessa Avi) per ciascuna operazione di aggiramento dei controlli: dai 5000 euro per il preavviso ai controlli a sorpresa ai 200.000 euro per l'insabbiamento delle positività.
Dalle carte è risultato pure che emissari degli arrestati avessero tentato di avvicinare qualche anno addietro il campione spagnolo Roberto Carneador, che fu oggetto di un discusso caso di doping terminato con la sospensione di due anni di quest'ultimo. Il campione, forse convinto delle proprie ragioni, non aveva raccolto l'opportunità offertagli criminalmente e subì pertanto il procedimento di sospensione, che dalle carte risulterebbe essere stato ritardato su richiesta della federazione nazionale suddetta e di alcuni suoi sponsor al fine di impedire allo spagnolo la partecipazione alle olimpiadi che si svolsero a Gotham City.
Prima di quelle olimpiadi vi furono pure i casi di doping molto discussi relativi del campione svizzero Franck Mortillaro e dell'ex campione del mondo a cronometro Toni Curtis, allenato da un ex reo confesso di doping Ron Fandaag, che alcuni anni fa aveva accusato proprio MacAdorney di gestire interessatamente l'Avi. Le olimpiadi a cronometro furono poi dominate dagli eroi di Gotham Wiggo Mortenson e Chris Broom. La prova su strada in linea fu invece vinta, nella sorpresa generale, dall'italiano Elio Vivaglitaliani che anticipoà la volata dell'idolo di casa Mark Abbucat Comeunfish.

E' risultato inoltre che da alcuni di questi conti esteri fossero prelevati (dopo richieste specifiche degli arrestati) fondi che sembrerebbero essere poi stati utilizzati per alcune scommesse sullo stesso sport.
Le indagini sono state avviate in varie parti del mondo, fra Usa, Italia, Svizzera, Singapore, Cina ed Australia.
In questo paese sono sotto la lente di ingrandimento degli investigatori alcuni conti e relative transazioni di denaro. Gli indagati sembrerebbe che avessero corrotto funzionari cinesi fatturando ingenti somme di denaro alle amministrazioni delle provincie dove venivano organizzate alcune gare del circuito Mondial Tour ed ad alcune aziende sponsor attraverso alcune società di consulenza fra Singapore, India ed Australia, al fine di esportare illecitamente capitali cinesi in Australia.
La crisi economica che ha colpito la Cina dallo scorso anno, aveva portato il paese a chiedere la sigla di un accordo fiscale con l'Australia, interessata a sua volta ridurre il flusso di popolazione cinese e di capitali di dubbia provenienza in grado di inquinare l'economia Aussie.
Stando a voci giunte dalla procura di Losanna, competente per l'inchiesta, sembrerebbe che le indagini si stiano allargando alla Russia, dove si sta indagando sul Tour de Phroci, gara organizzata sino allo scorso anno per volere del deposto presidente Putin.
Dopo il terremoto all'Avi, gli appassionati di tutto il mondo hanno chiesto al CIO di nominare commissario plenipotenziario dell'Avi l'ex corridore e vincitore del Tour Ritto Peneiro in Sito in attesa di nuove elezioni. Il CIO terrorizzato di un coinvolgimento nelle indagini ha prontamente accettato, con somma gioia del presidente italiano della Fvi Gianni Impugno.
Incredibile, chi l'avrebbe mai detto?

:zzz: :zzz: :zzz: :zzz: :zzz:
- Al! Al! Al! Sveglia!
- Eh, azz stavo sognando?
- Direi di sì, dai lavora, vuoi un caffè?
- Sì ma senza zucchero. Ne ho abusato per qualche minuto del dolce, ora il risveglio è meglio amaro, PER ORA. ;)


Dedicato a Oscar Pereiro Sio.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nino58 » sabato 11 febbraio 2012, 23:44

Alfi, perchè nell'ultimo post non hai rimesso la firma che avevi messo nel penultimo ? :D


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

alfiso

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da alfiso » domenica 12 febbraio 2012, 15:11

nino58 ha scritto:Alfi, perchè nell'ultimo post non hai rimesso la firma che avevi messo nel penultimo ? :D
Bella piena la Luna eh?! :D Ci perdonino le signore :angelo: e tutti l'OT (ma anche quello è doping ;))



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 12 febbraio 2012, 15:48

alfiso ha scritto: (ma anche quello è doping ;)
Non dire così che già alcuni (con scarsa buona fede) ci accusano di esserne favorevoli.
A "quello" però non si può dire di no.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Principe

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Principe » domenica 12 febbraio 2012, 16:54

Pare che abbiano fatto un test antidoping a sorpresa a Nadal durato 8 ore. Non oso immaginare cosa sarebbe successo qui se l'avessero fatto a un ciclista... poi non lamentatevi se le persone non credono nel ciclismo... è l'unico sport in cui gli appassionati difendono quelli che barano... in cui se il primo viene squalificato per doping il secondo si sente quasi in colpa (confrontate le dichiarazioni di Moratti dopo calciopoli e quelle di Scarponi e Andy Schleck dopo la squalifica di Contador...), in cui i cattivi sono quelli che cercano di far rispettare le regole...



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 5772
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da eliacodogno » domenica 12 febbraio 2012, 18:34

Principe ha scritto:(confrontate le dichiarazioni di Moratti dopo calciopoli e quelle di Scarponi e Andy Schleck dopo la squalifica di Contador...)
Ognuno reagisce come crede alle vittorie a tavolino, specie se ottenute in contesti così diversi. Dunque completa il ragionamento, quale nobile insegnamento arriva dal mondo del pallone?
PS la risposta potrebbe portarci ancora OT, al limite mi sa che puoi passare nella discussione sugli Altri sport...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5403
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Seb » domenica 12 febbraio 2012, 18:43

Principe ha scritto:Pare che abbiano fatto un test antidoping a sorpresa a Nadal durato 8 ore. Non oso immaginare cosa sarebbe successo qui se l'avessero fatto a un ciclista... poi non lamentatevi se le persone non credono nel ciclismo... è l'unico sport in cui gli appassionati difendono quelli che barano... in cui se il primo viene squalificato per doping il secondo si sente quasi in colpa (confrontate le dichiarazioni di Moratti dopo calciopoli e quelle di Scarponi e Andy Schleck dopo la squalifica di Contador...), in cui i cattivi sono quelli che cercano di far rispettare le regole...
No, semplicemente gli hanno fatto un test antidoping alle 8 del mattino. Ma non essendo un ciclista fa notizia.



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 5772
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da eliacodogno » domenica 12 febbraio 2012, 18:52

Oh, ma che bene, vado a leggermi la notizia (stimolato dalla precisazione di Seb) e scopro anche il probabile motivo della visita (in 8 ore che tipo di controlli fanno???), collegato proprio allo stesso Contador:
http://it.eurosport.yahoo.com/11022012/ ... nadal.html


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Principe

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Principe » domenica 12 febbraio 2012, 19:06

Seb ha scritto:
Principe ha scritto:Pare che abbiano fatto un test antidoping a sorpresa a Nadal durato 8 ore. Non oso immaginare cosa sarebbe successo qui se l'avessero fatto a un ciclista... poi non lamentatevi se le persone non credono nel ciclismo... è l'unico sport in cui gli appassionati difendono quelli che barano... in cui se il primo viene squalificato per doping il secondo si sente quasi in colpa (confrontate le dichiarazioni di Moratti dopo calciopoli e quelle di Scarponi e Andy Schleck dopo la squalifica di Contador...), in cui i cattivi sono quelli che cercano di far rispettare le regole...
No, semplicemente gli hanno fatto un test antidoping alle 8 del mattino. Ma non essendo un ciclista fa notizia.
L'Ansa, la gazzetta e tantissime altre fonti parlano di un test (iniziato alle 8:30 e) durato 8 ore.



stefanorosia
Messaggi: 231
Iscritto il: mercoledì 23 febbraio 2011, 9:14

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da stefanorosia » giovedì 16 febbraio 2012, 18:25

interessante intervista dalla francia su le monde :

Jean-Pierre de Mondenard, médecin du sport, auteur notamment de 33 vainqueurs [du Tour de France] face au dopage et Dopage dans le football, la loi du silence, dénonce la décision du Tribunal arbitral du sport qui a condamné Alberto Contador à deux ans de suspension pour son contrôle antidopage positif lors du Tour de France 2010.
L'hypothèse du Tribunal arbitral du sport (TAS) invoquant, pour sanctionner l'Espagnol, un complément alimentaire contaminé au clenbutérol, est beaucoup plus farfelue que la thèse du bifteck. Compte tenu que Contador, sur le Tour 2010, était contrôlé tous les jours, il aurait dû être testé positif à plusieurs reprises, en tout cas chaque fois qu'il a délivré des urines à l'inspecteur médical puisque, sur une course à étapes, un supplément nutritif se consomme quotidiennement.

La formation arbitrale du TAS, composée de l'Israélien Efraim Barack, du Suisse Quentin Byrne-Sutton et de l'Allemand Ulrich Haas, a estimé qu'"aussi bien le scénario de la contamination de la viande que celui de la transfusion sanguine autologue [avec le propre sang du coureur] étaient en théorie des explications possibles mais qu'ils étaient tous deux hautement improbables". Dans un communiqué, le TAS développe son expertise de la présence de la substance incriminée dans les urines du leader de Saxo Bank : "Sur la base de preuves produites, la présence de clenbutérol a été plus vraisemblablement causée par l'ingestion de suppléments nutritifs contaminés." Dans le cas de Contador, et en raison de son unique test positif du 21 juillet, s'il y a une thèse vraiment improbable, c'est bien celle d'un supplément nutritif contaminé ! Rappelons que ce genre de complément se consomme quotidiennement pendant plusieurs jours et non une seule fois.

UN SUPPLÉMENT SUR QUATRE

Toutefois, pour être didactique, il faut reconnaître que la contamination des suppléments diététiques par des stéroïdes anabolisants, des stimulants et d'autres médicaments comme par exemple le clenbutérol, qui peuvent induire un contrôle antidopage positif est monnaie courante – des études ont suggéré qu'un supplément sur quatre peut provoquer un test positif. Ces substances prohibées ne sont bien sûr pas mentionnées sur la notice ou le conditionnement et il n'y a donc aucun moyen pour le sportif ou même pour le staff médical et l'encadrement, de savoir qu'elles y sont présentes.

Actuellement, il n'existe aucune garantie de pureté d'un quelconque supplément commercial. La seule façon de s'en assurer, c'est d'éviter tous les suppléments mais beaucoup de sportifs en général et de cyclistes en particulier ne sont pas prêts à accepter ce conseil. Afin de bien comprendre pourquoi le TAS s'est trompé, il faut savoir qu'un complément ou supplément nutritif se consomme en cure de plusieurs jours, voire plusieurs semaines (tout comme le clenbutérol à visée anabolisante).

QUOTIDIENNEMENT AU MENU

Dans le cas du Tour de France, en raison des contraintes énergétiques de la course – 6 000 à 7 000 Kcalories brûlées pour chaque étape – les suppléments nutritifs sont quotidiennement au menu du dîner du géant de la route, sauf que le Madrilène n'a été contrôlé positif qu'une fois et que, s'il y a contamination, c'est la boîte entière qui l'est. Donc, le laboratoire antidopage allemand qui officiait en 2010 aurait dû détecter la substance tout au long de la Grande Boucle (Pour la même raison que s'il avait absorbé le clenbutérol dans un but anabolisant). In fine, la thèse du TAS ne tient pas la route puisque Contador, qui a été contrôlé tous les jours du 19 au 25 juillet en tant que maillot jaune, n'a été testé positif qu'une fois.

Ajoutons que le numéro 1 espagnol, du 21 juillet – date du contrôle qui a entraîné sa chute – jusqu'à la fin de Tour, n'a jamais été informé qu'il avait contrevenu à la règle et n'a donc pu interrompre l'absorption du complément. En s'appuyant sur les faits objectifs, tout se tient. Contador a été pris une seule fois par la patrouille et ce n'est pas un complément alimentaire qui a pu le contaminer une seule et unique fois, le 21.

ÉLIMINÉ EN SOIXANTE-DOUZE HEURES

Les trois jours suivants, le clenbutérol a été retrouvé à l'état de traces, présence concordante avec le temps d'élimination de la substance qui, après une seule prise, se fait en soixante-douze heures. Les 19, 20 et 25, il y avait zéro clenbutérol dans les urines de Contador. D'ailleurs comment peut-on laisser la responsabilité à des juges, probablement très compétents sur le droit mais totalement ignares sur les caractéristiques métaboliques et la cinétique d'élimination des produits dopants, trancher dans un tel dossier ? Qui plus est, la sanction est hors normes par rapport aux traces infinitésimales détectées (*). Car ce n'est pas seulement deux ans de suspension mais deux ans plus la perte de ses victoires au Tour de France 2010 et au Tour d'Italie 2011 (contrôlé négatif tout au long de l'épreuve) ainsi que l'impossibilité de se présenter comme concurrent au Tour 2012 ainsi qu'aux JO de Londres. Si Contador s'en remet, c'est qu'il a le plus gros mental que l'on ait jamais vu sur un vélo.

(*) La concentration trouvée par le laboratoire a été estimée à 50 picogrammes (ou 0,000 000 000 05 g/ml), soit quarante fois moins que la concentration que les laboratoires antidopage accrédités par l'AMA doivent pouvoir détecter. Pour donner un ordre de grandeur, le rapport entre le gramme et le picogramme est le même qu'entre le millimètre et trois fois la distance Terre-Lune qui fait – pour un seul trajet – 353 680 kilomètres.



Avatar utente
lemond
Messaggi: 11988
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 20 febbraio 2012, 15:10

Non lo sapevo prima di ieri. Su Canal+ hanno intervistato G. Ochoa, il portiere dell'Ajaccio (Ligue1) e lui ha detto che lo avevano trovato positivo al ... (la stessa sostanza di Contador), ma la federazione messicana lo ha subito assolto motivando la sentenza con intossicazione alimentare. E qui il caso è terminato, perché nessuno ha ... Ovvero, la legge e l'antidoping sono uguali per tutti. :sedia: :worthy: :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Strong
Messaggi: 9331
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Strong » mercoledì 29 febbraio 2012, 11:29

sembra che il macellaio da cui è stato comprato il filetto abbia fatto causa a contador per diffamazione
:lol:


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4927
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 19 aprile 2012, 10:45

Riis si lamenta del fatto che i punti di Contador non potranno essere utilizzati per l'assegnazione delle licenze WT:
http://www.cicloweb.it/news/2012/04/18/ ... ma-il-gol-

Ha perfettamente ragione, però ....

viewtopic.php?f=2&t=44&hilit=governa#p20527

Dov'era Riis lo scorso 15 giugno quando il Consiglio del Ciclismo Professionistico ha deciso che chi rientrerà da una squalifica per doping di almeno due anni non potrà essere considerato in fase di redazione della classifica di merito sportivo? E' facile lamentarsi adesso, perché viene toccato direttamente, ma finché il problema era solamente di quei "brutti sporchi e terroni" della Movistar di Valverde pochi si sono lamentati. Inoltre penso che la decisione del Consiglio del Ciclismo Professionistico non era arrivata come un fulmine a ciel sereno, visto che i componenti non sono poi degli anonimi sconosciuti che non frequentano mai le gare:

Professional Cycling Council
President - Vittorio ADORNI (ITA)
Member - Rocco CATTANEO (SUI) - nominated by the UCI
Member - Roger LEGEAY (FRA) - nominated by the UCI
Member - Ramon MENDIBURU (ESP) - nominated by the UCI
Member - Stephen ROCHE (IRL) - nominated by the UCI
Member - Eric ZABEL (GER) - nominated by the UCI
Member - Charly MOTTET (FRA) - representing the organizers
Member - Christian PRUDHOMME (FRA) - representing the organizers
Member - Roberto AMADIO (ITA) - representing the teams
Member - Jonathan VAUGHTERS (USA) - representing the teams
Member - Gianni BUGNO (ITA) - representing the riders
Member - Dario CIONI (ITA) - representing the riders

Coordinator - Javier BARRIO


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4927
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 24 ottobre 2012, 7:39

Il caso Contador non è ancora finito; l'UCI e la WADA presentano alla Federazione Spagnola il conto delle spese legali sostenute al TAS:
http://www.cyclingnews.com/news/contado ... terol-case

Si deve ricordare che il ricorso al TAS era contro Contador e la Federazione Spagnola che l'aveva assolto.


fair play? No, Grazie!

BenoixRoberti

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da BenoixRoberti » mercoledì 24 ottobre 2012, 14:53

Slegar ha scritto:Il caso Contador non è ancora finito; l'UCI e la WADA presentano alla Federazione Spagnola il conto delle spese legali sostenute al TAS:
http://www.cyclingnews.com/news/contado ... terol-case
Si deve ricordare che il ricorso al TAS era contro Contador e la Federazione Spagnola che l'aveva assolto.
La Federazione spagnola non è in grado di pagare questi soldi e rischia il collasso.
E' una terribile vendetta, applicata solo agli spagnoli.
Andrebbe notato che l'Uci aveva appellato di fronte al Tas anche un'altra federazione (che in quell'occasione era rappresentata dall'avvocato Taminelli).
In quel caso però non presentarono alcun conto. Chssà perché, anche se è meglio così :)



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10920
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da nino58 » mercoledì 24 ottobre 2012, 16:55

BenoixRoberti ha scritto:
Slegar ha scritto:Il caso Contador non è ancora finito; l'UCI e la WADA presentano alla Federazione Spagnola il conto delle spese legali sostenute al TAS:
http://www.cyclingnews.com/news/contado ... terol-case
Si deve ricordare che il ricorso al TAS era contro Contador e la Federazione Spagnola che l'aveva assolto.
La Federazione spagnola non è in grado di pagare questi soldi e rischia il collasso.
E' una terribile vendetta, applicata solo agli spagnoli.
Andrebbe notato che l'Uci aveva appellato di fronte al Tas anche un'altra federazione (che in quell'occasione era rappresentata dall'avvocato Taminelli).
In quel caso però non presentarono alcun conto. Chssà perché, anche se è meglio così :)
Chissà se è meglio così ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

BenoixRoberti

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da BenoixRoberti » mercoledì 24 ottobre 2012, 17:29

Il mio era bieco opportunismo economico-nazionalista. Lo ammetto vergognosamente. :)



Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 25 ottobre 2012, 18:08

BenoixRoberti ha scritto:
Slegar ha scritto:Il caso Contador non è ancora finito; l'UCI e la WADA presentano alla Federazione Spagnola il conto delle spese legali sostenute al TAS:
http://www.cyclingnews.com/news/contado ... terol-case
Si deve ricordare che il ricorso al TAS era contro Contador e la Federazione Spagnola che l'aveva assolto.
La Federazione spagnola non è in grado di pagare questi soldi e rischia il collasso.
E' una terribile vendetta, applicata solo agli spagnoli.
Be se c'e' una federazione che contro il doping non ha fatto nulla è proprio quella spagnola
Se l'UCI ha fatto poco , il comportamente della RFEC è stato vergognoso
Da Operation Puerto a tutto il resto
E' ora che paghino



Strong
Messaggi: 9331
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Strong » giovedì 25 ottobre 2012, 18:19

BenoixRoberti ha scritto: La Federazione spagnola non è in grado di pagare questi soldi e rischia il collasso.
E' una terribile vendetta, applicata solo agli spagnoli.
ma come Roberti....?!
la federazione spagnola è campione mondiale di sotterfugi ed insabbiamenti (in materia di doping), e tu ora sembri quasi dispiaciuto?!


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 25 ottobre 2012, 18:23

Esatto
Va bene tutto ma far passare gli spagnoli per martiri.. (roberti io ho interpretato cosi')



Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2656
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Belluschi M. » venerdì 26 ottobre 2012, 11:52

Strong ha scritto:
BenoixRoberti ha scritto: La Federazione spagnola non è in grado di pagare questi soldi e rischia il collasso.
E' una terribile vendetta, applicata solo agli spagnoli.
ma come Roberti....?!
la federazione spagnola è campione mondiale di sotterfugi ed insabbiamenti (in materia di doping), e tu ora sembri quasi dispiaciuto?!
:clap: :clap:


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

jumbo
Messaggi: 4883
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da jumbo » venerdì 26 ottobre 2012, 12:05

un conto è prendere provvedimenti per fare giustizia, un conto è usare gli stessi provvedimenti non per fare giustizia, ma (anche) per punire chi è fuori dal proprio clan.



Strong
Messaggi: 9331
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 26 ottobre 2012, 12:21

jumbo ha scritto:un conto è prendere provvedimenti per fare giustizia, un conto è usare gli stessi provvedimenti non per fare giustizia, ma (anche) per punire chi è fuori dal proprio clan.
fare gisutizia significa che chi ha sbagliato deve pagare.
se vuoi la giustizia devi augurarti questo.

fammi capire...

- incastrano armstrong: tutti a pisciare per aria
- incastrano la fed. spagnola: è no poverini, questa è una ripicca.

:uhm:
Ultima modifica di Strong il venerdì 26 ottobre 2012, 13:02, modificato 1 volta in totale.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

jumbo
Messaggi: 4883
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da jumbo » venerdì 26 ottobre 2012, 12:48

giustizia va fatta, ma qui ritorna in auge la frase di usada a macquaid qualche mese fa: l'uci che vigila sul doping è come la volpe a guardia del pollaio.



Strong
Messaggi: 9331
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 26 ottobre 2012, 13:00

jumbo ha scritto:giustizia va fatta, ma qui ritorna in auge la frase di usada a macquaid qualche mese fa: l'uci che vigila sul doping è come la volpe a guardia del pollaio.
se l'usada si limita ad armstrong non ha voce in capitolo nell questione doping nel ciclismo in quanto ha ampiamente dimostrato di avere come unico scopo "politico" quello di colpire lance armstrong.
Nel suo percoso è persino arrivata a "pagare" con favori quelle che sono poi le uniche prove ai danni di armstrong, cioè le testimonianze di altri ciclisti.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12153
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da cauz. » venerdì 26 ottobre 2012, 13:13

Strong ha scritto:se l'usada si limita ad armstrong non ha voce in capitolo nell questione doping nel ciclismo in quanto ha ampiamente dimostrato di avere come unico scopo "politico" quello di colpire lance armstrong.
Nel suo percoso è persino arrivata a "pagare" con favori quelle che sono poi le uniche prove ai danni di armstrong, cioè le testimonianze di altri ciclisti.
non credo che si possa aspettarsi la "giustizia" dall'usada.
all'usada bisogna dare il merito di aver fatto saltare il tappo, ora tocca agli organi del ciclismo e soprattutto ai suoi attori.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

jumbo
Messaggi: 4883
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da jumbo » venerdì 26 ottobre 2012, 13:51

tocca forse anche a qualche organo esterno al ciclismo.



Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 ottobre 2012, 14:13

jumbo ha scritto:giustizia va fatta, ma qui ritorna in auge la frase di usada a macquaid qualche mese fa: l'uci che vigila sul doping è come la volpe a guardia del pollaio.
Ma Contador e la RFEC potevano andar avanti.. invece si son ritirati , Contador in pratica ha ammesso la propria colpevolezza
E' il suo staff (quindi indirettamente la RFEC) che han tirato avanti il caso per mesi (speravano nella prescrizione ?= , chiamando esperti (costosi) di qua e di la
Han perso ? Giusto che paghino

Spesso non son d'accordo con Strong , ma anche io , noto diversi trattamenti tra Contador e Armstrong..



jumbo
Messaggi: 4883
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da jumbo » domenica 28 ottobre 2012, 9:44

se ci sono diversi trattamenti, è perchè i casi sono diversi.



Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Winter » domenica 28 ottobre 2012, 17:37

la verita' è che Armstrong sta piu' sulle balle , è americano , un po' spaccone ecc
Perche' Contador da chi era seguito ? in che squadre ha corso ? da chi era protetto ? Senza l'intervento di un giornale ,l'UCI avrebbe insabbiato tutto



Gilbert

Re: Il caso Contador

Messaggio da leggere da Gilbert » martedì 2 luglio 2013, 19:03

Quante corse a tappe considerate a Contador e ad Armstrong?




Rispondi