Sul caso Riccò

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
donchisciotte
Messaggi: 515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da donchisciotte » domenica 17 aprile 2011, 10:04

Infatti è questa la vera differenza fra Riccò e gli alri. Non è il doping ( se sono veri i fatti per cui dopo 20 giorni di avviso di fine indagine arriverà il rinvio a giudizio per la Lampre e se è vero lo tsunami in arrivo, diciamo che non è il solo a farlo, comprese le trasfusioni. Lo dice Donati che il 100% dei professionisti si dopa con epo e altro).
Ha fatto nomi ( come, pare, Di Luca). Ho sempre condannato questa pratica,questo mercimonio ignobile. Però, anche questo, lo fanno in tanti. Basso, per esempio, no.
Diciamo che anche lo sputare addosso al medico ( che è quello del pronto soccorso del primo ospedale in cui è andato, mi pare) rientra in quella difesa a oltranza di se stessi che è ignobile ma la fanno in tanti, giustificati anche dalla palese differenza di trattamento con altri sportivi. E poi è una difesa disperata perché le cartelle cliniche parleranno senza chiacchiere.
Non ha la dignità, la forza e il coraggio di Pantani. Ve beh, di Pantani ce n'è stato uno, a quell'altezz non ci arriverà nessuno.
No, la differenza vera è questa. L'immoralità vera è quella della tracotanza irridente verso gli altri che stanno in condizioni molto diverse dalle sue.
E la hybris è punita dagli dei.Insieme alla dissipazione del talento ( che Riccò aveva).


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!


Avatar utente
desmoblu
Messaggi: 1046
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:39

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da desmoblu » domenica 17 aprile 2011, 10:07

Donchi.. non avevo letto il tuo messaggio (anzi, i tuoi messaggi vedo), ma non ho nulla da aggiungere :)
Anzi, si:
ecco la nota rilasciata dall'ospedale.
«Una buona notizia c’è ed è che il paziente Riccardo Riccò, dopo essere arrivato al pronto soccorso dell’Ospedale di Pavullo in condizioni gravissime, oggi, a poco più di un mese dal malore, è di nuovo in sella. Si tratta di un fatto che abbiamo appreso oggi dalla stampa e che, indirettamente, conferma che tutti i sanitari che hanno accolto e quindi assistito il paziente, sino alle sue dimissioni, hanno agito in modo ineccepibile.

Di certo però non possiamo nascondere la nostra costernazione a fronte di accuse, in verità non chiare, se non addirittura confuse, rivolte in particolare a chi è intervenuto presso l’Ospedale di Pavullo. Il medico evocato è un professionista di grande qualità umane ed etiche, ancor prima che professionali, che gode della piena fiducia dell’Azienda e, soprattutto, delle tante persone che negli anni ha assistito.

Quanto poi al trasferimento a Baggiovara, siamo di fronte ad un esempio di funzionamento ottimale del modello assistenziale basato sulla rete degli Ospedali della provincia. A Pavullo sono stati prestati i primi soccorsi che hanno evitato il peggio, quindi lo spostamento in un nosocomio dotato di uomini e attrezzature che consentono di seguire anche casi fortemente complessi. A Baggiovara i medici del S. Agostino Estense, secondo un iter ordinario hanno completato un percorso di cura e recupero impostato in modo eccellente dai colleghi di Pavullo.

Non ci aspettavamo un grazie, visto che tutti hanno solo fatto il proprio lavoro, di certo però nemmeno ci aspettavamo un attacco, per noi incomprensibile, che si riferisce ad un’intera struttura.

Anche per questo l’Azienda, a fronte di dichiarazioni lesive della professionalità dei medici che hanno salvato la vita al paziente Riccardo Riccò, si riserva di agire a tutela dei propri collaboratori.

Vogliamo però anche dire grazie ai tanti giornalisti che si sono rapportati con noi e che hanno lavorato rispettando le esigenze, di tranquillità e riservatezza, degli operatori sanitari, nonostante si fosse verificato un fatto di grande interesse mediatico.

L’Azienda Usl conclude confermando di avere piena fiducia e stima nei confronti dei propri professionisti e manifestando grande serenità rispetto ad una verità che la magistratura saprà accertare».



Avatar utente
danilodiluca87
Messaggi: 1759
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 0:15
Località: Frosolone (IS)

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da danilodiluca87 » domenica 17 aprile 2011, 12:31

donchisciotte ha scritto:Infatti è questa la vera differenza fra Riccò e gli alri....Ha fatto nomi ( come, pare, Di Luca). Ho sempre condannato questa pratica,questo mercimonio ignobile....
ancora con sta storia....oh mi fai i nomi dei ciclisti, oppure sei pregata di non richiamare ogni volta sta storia.....si scherza ehhhhh, anche se il tono sembra minacciosoo :D :D :D :D
comunque questo è l'articolo che cercavii....http://archiviostorico.gazzetta.it/2011 ... 2062.shtml


Il KILLER di Spoltore

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5620
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Seb » domenica 5 giugno 2011, 11:54

jianji ha scritto:Magari ad alcuni di voi questa domanda non piacerà: secondo voi al Giro 2008 era "Cerato"??



Strong
Messaggi: 9550
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Strong » lunedì 6 giugno 2011, 16:18

...ne più ne meno di quelli che lottavano con lui per la vittoria.
garantito al limone!


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da eliacodogno » lunedì 6 giugno 2011, 18:09

Dovendo seguire un ragionamento prestazionale secondo me al Giro non era cerato, al Tour lo era, dato che andava sensibilmente più forte. Ma questi si sa sono ragionamenti che lasciano il tempo che trovano...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

schwoch83
Messaggi: 151
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 19:06

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da schwoch83 » lunedì 6 giugno 2011, 19:49

eliacodogno ha scritto:Dovendo seguire un ragionamento prestazionale secondo me al Giro non era cerato, al Tour lo era, dato che andava sensibilmente più forte. Ma questi si sa sono ragionamenti che lasciano il tempo che trovano...
io condivido il tuo ragionamento. Io sono convinto (chiamatemi fesso) che al giro 2008 Riccò era pulito...invece al tour si vedeva che c'era qualcosa di strano (come poi è stato confermato)...andava decisamente più forte rispetto al giro. Oltretutto il giro l'aveva preparato per tutto l'inverno...mentre la decisione di andare al tour era giunta all'ultimo momento.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 7 giugno 2011, 11:40

opinione personalissima,senza possibilita' di esser provata dai fatti:
per me mezza saunier si cerava da un bel po'..anche da qualche stagione addietro..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Strong
Messaggi: 9550
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 10 giugno 2011, 18:09

oggi la gazzetta dello sport parla di un blocco intestinale come la causa del ricovero di febbraio....
ma non era un blocco renale?

No perchè se si parla veramnete di blocco intestinale può tranquillamente non aver a che fare con alcuna pratica di doping.
Io credo sia andata così:
Riccò è stato male per motivi che con il doping non hanno nulla a che vedere e, una volta all'ospedale preso dal panico (e magari impaurito dalla coincidenza del malore con una recente trasfusione), ha informato delle pratiche dopanti a cui lui (COME OGNI ALTRO BIG DEL CICLISMO) si sottoponeva.
L'hanno curato e a livello medico non hanno constatato che la causa era da imputare al doping per cui no squalifica ma bastone tra le ruote comunque per impedirgli di tornare a correre.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Winter
Messaggi: 15530
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 10 giugno 2011, 18:35

Sei ironico vero ?



Strong
Messaggi: 9550
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 10 giugno 2011, 18:40

Winter ha scritto:Sei ironico vero ?
e perchè dovrei...
i fatti parlano chiaro. Riccò non è stato squalificato per doping in quell'occasione e se presentasse il certificato di idoneità
le federazioni lo farebbero correre.
A questo punto è logico pensare che il malore non sia direttamente riconducibile alla pratiche di doping a cui sicuramente
si sottopeneva


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Winter
Messaggi: 15530
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 10 giugno 2011, 18:54

Strong ha scritto:
Winter ha scritto:Sei ironico vero ?
e perchè dovrei...
i fatti parlano chiaro. Riccò non è stato squalificato per doping in quell'occasione e se presentasse il certificato di idoneità
le federazioni lo farebbero correre.
A questo punto è logico pensare che il malore non sia direttamente riconducibile alla pratiche di doping a cui sicuramente
si sottopeneva
Va bene arrampicarsi sugli specchi ma non esageriamo
Non potendo piu' andare dai santoni , si è arrangiato da solo , gli è andata male e ha rischiato di lasciarci la pelle.
Quando è arrivata l'ambulanza e il dottore , ha subito confessato quello che aveva fatto



Strong
Messaggi: 9550
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 10 giugno 2011, 19:03

Winter ha scritto:
Strong ha scritto:
Winter ha scritto:Sei ironico vero ?
e perchè dovrei...
i fatti parlano chiaro. Riccò non è stato squalificato per doping in quell'occasione e se presentasse il certificato di idoneità
le federazioni lo farebbero correre.
A questo punto è logico pensare che il malore non sia direttamente riconducibile alla pratiche di doping a cui sicuramente
si sottopeneva
Va bene arrampicarsi sugli specchi ma non esageriamo
Non potendo piu' andare dai santoni , si è arrangiato da solo , gli è andata male e ha rischiato di lasciarci la pelle.
Quando è arrivata l'ambulanza e il dottore , ha subito confessato quello che aveva fatto

forse non sai che quello che ha fatto Riccò lo fanno molti altri con le stessi eidentiche modalità (un bell'esempio è Rebellin, tutto da solo anche lui - AUTO emotrasfusione)

Perchè se è anata come dici tu non lo squalificano?
Non mi sembra che Riccò sia uno a cui hanno mai fatto dei gran sconti


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Winter
Messaggi: 15530
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 10 giugno 2011, 19:16

Strong ha scritto:

forse non sai che quello che ha fatto Riccò lo fanno molti altri con le stessi eidentiche modalità (un bell'esempio è Rebellin, tutto da solo anche lui - AUTO emotrasfusione)

Perchè se è anata come dici tu non lo squalificano?
Non mi sembra che Riccò sia uno a cui hanno mai fatto dei gran sconti
Rebellin ? Sarà una novità per te , di ciclisti italiani se ne salvano ben pochi..
Non han fatto sconti ?
Vediamo per ematocrito è stato sospeso 2 o 3 volte da dilettante e 1 da juniores (ai campionati del mondo di ciclocross)
In Italia non sarebbe potuto passare pro (Reverberi l'aveva gia' preso) ed è passato in Spagna..
Grazie alle amicizie di Gianetti è riuscito a prendere il certificato di ematocrito alto.. (Che in Italia si sognava)
Non contento , prima ha cercato di scappare ad un controllo antidoping e poi è risultato positivo per Cera..
Poi si confessa e gli riducono la pena..
Torna e ci ricasca , rischiando pure la vita
Basta



Avatar utente
Seb
Messaggi: 5620
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 10 giugno 2011, 19:33

E comunque ora non gli basterà più presentare il certificato di buona saluta per poter correre...
http://www.cicloweb.it/news/2011/06/10/ ... oping.html



Avatar utente
danilodiluca87
Messaggi: 1759
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 0:15
Località: Frosolone (IS)

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da danilodiluca87 » venerdì 10 giugno 2011, 21:48

Winter ha scritto:....prima ha cercato di scappare ad un controllo antidoping....
sullo zoncolan???????


Il KILLER di Spoltore

Winter
Messaggi: 15530
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Winter » sabato 11 giugno 2011, 15:15

danilodiluca87 ha scritto:
Winter ha scritto:....prima ha cercato di scappare ad un controllo antidoping....
sullo zoncolan???????
No in Vandea (o cmq nella zona del Pays de la Loire) al Tour dove lo trovarono positivo



pitoro
Messaggi: 1752
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:30

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da pitoro » lunedì 5 settembre 2011, 12:16

game over?


(a me comunque dispiace)



Avatar utente
Plata
Messaggi: 526
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da Plata » lunedì 5 settembre 2011, 13:30

pitoro ha scritto:game over?
Ma speriamo...

(a me comunque dispiace)
... a me no... io non tifo mai contro, ma in questo caso si. Non riesco proprio a sopportarlo. Fa solo cattiva pubblicità a un movimento che regge l'anima con i denti...



Avatar utente
uffa
Messaggi: 370
Iscritto il: lunedì 20 dicembre 2010, 12:55
Località: milano

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da uffa » lunedì 5 settembre 2011, 17:58

meglio per lui, altrimenti prima o poi si accoppa da solo...



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da eliacodogno » lunedì 5 settembre 2011, 18:51

pitoro ha scritto:game over?


(a me comunque dispiace)
Vedo ora le novità e credo sia inevitabile. Poi le vie dell'antidoping sono infinite ma a questo punto non vedo altre possibilità (non ne vedevo neanche prima ma per un attimo ho pensato all'impossibilità di dimostrare quello che era successo)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

mestatore
Messaggi: 343
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:52

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da mestatore » lunedì 5 settembre 2011, 23:30

questa notizia è arrivata

attendo ancora la notizia della mirabolante carriera di un pedone del dea di pavullo, attendo ancora che tutti quelli che hanno sproloquiato sulla vicenda , si correggano

anzi, mi correggo da solo : aspetto la sentenza, nessuno è colpevole prima della fine del processo


non sono ciclisti, la fatuita' delle loro vite mi sciocca- T. Krabbe', la corsa.

herbie
Messaggi: 4892
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 12 settembre 2011, 14:19

mestatore ha scritto:questa notizia è arrivata

attendo ancora la notizia della mirabolante carriera di un pedone del dea di pavullo, attendo ancora che tutti quelli che hanno sproloquiato sulla vicenda , si correggano

anzi, mi correggo da solo : aspetto la sentenza, nessuno è colpevole prima della fine del processo
io invece aspetto un altro atleta squalificato in seguito a denuncia da ambulatorio di pronto soccorso.

Prima di esprimermi sul personaggio RIccò aspetterei di conoscerlo personalmente, non in base a quanto letto sul giornale o raccontato da avversari battuti fin dalle categorie giovanili.

L'unico fatto per me incontrovertibile, visto che il carattere, l'umanità e la lealtà del personaggio non ho modo di testarle personalmente, (quanto a fidarmi delle campagne mediatiche è una delle cose di cui mi guardo di più visto che sono pressochè regolarmente studiate a tavolino da ambienti malavitosi- ormai siamo al punto che buona regola per avvicinare la realtà sarebbe avere una opinione diametralmente opposta rispetto a quella procalmata con i megafoni, pur non conoscendo i fatti) è che è stato perso un corridore che fin quando ha corso regolarmente era con Gilbert nelle corse in linea e con Contador (tranne che a cronometro) sulle salite. Grave perdita. Doping o non doping.



mestatore
Messaggi: 343
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:52

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da mestatore » martedì 27 settembre 2011, 23:32

ho avuto modo di osservare direttamente, de visu, i comportamenti del personaggio ricco' , soprattutto nelle categorie giovanili e da under ed in base a questo mi sono fatto un idea.
i comportamenti pubblici da pro sono perfettamente in linea con quell' idea che mi ero fatto.

quanto alla tua attesa, per fortuna nei dea italiani non è così comune vedere arrivare atleti di vertice in blocco renale ed in condizioni cliniche. direi estremamente raro, per non dire unico.
ti prego caro herbie di citarmi episodi simili ( intendo atleti in blocco renale non denunciati o coperti), nomi e circostanze; se non sei in grado di citare notizie di stampa , mi accontento anche di racconti del cugggino del tuo portinaio, purchè vi siano episodi e nomi con un minimo di credibilità.

io in 30 anni di dea ( parlo di un pronto soccorsocon oltre 100.000 passaggi anno), ricordo un paio di giovani ciclisti caduti che avevano preso anfetamine e stimolanti, un mezzofondista con valori assurdi di ematocrito e problemi renali, possibilmente legati all' uso di epo.
non voglio citare il caso del pirata, portato al cto di torino in seguito alla famosa caduta alla milano-torino dopo duitama, per 2 motivi.
primo, paragonare ricco' al pirata è un sacrilegio sotto ogni punto di vista, secondo il caso è stato abbondantemente discusso con l' amico e sommo maestro morris nel vecchio forum di cicloweb e non mi sembra proprio il caso di riaprirlo

per il resto , rimango in attesa della sentenza e non ritengo che il ciclismo abbia perso così tanto


non sono ciclisti, la fatuita' delle loro vite mi sciocca- T. Krabbe', la corsa.

herbie
Messaggi: 4892
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da herbie » mercoledì 28 settembre 2011, 19:01

sulle rispettive posizioni si è già discusso a lungo. Riccò era il corridore più talentuoso della sua generazione, forse non un predestinato vincitore di GT perchè a cronometro era letteralmente fermo e ad occhio forse non dotato di straordinario intuito strategico, ma sicuramente un personaggio in grado di dare grande spettacolo quasi in ogni tipo di corsa.
Riccò era anche il corridore più detestato da praticamente tutti i personaggi dell'ambiente e soprattutto dai corridori.
Può darsi che l'odio fosse generato dalla profonda antipatia e vera disonestà sua. Però è anche vero che questa associazione di talento e odio è quella che si risontra quasi sempre, per ovvi motivi, soprattutto se il talentuoso di turno non ha spalle "politicamente" forti e coperte.
Poi, se ti fidi e stimi Morris, non chiedere a me, chiedi a lui riguardo ai ricoveri "coperti" di atleti di alto livello in pronto soccorso, mi pare che da qualche parte abbia già detto la sua al proposito...
Ti chiederei però se ti sei preoccupato denunciare subito all'autorità competente il mezzofondista con ematocrito alto in forte sospetto di Epo....
Sull'accostamento al caso del ricovero di Pantani, non c'è molto da discutere perchè trarre delle conclusioni dal valore di ematocrito ed emoglobina di uno che ha avuto quel tipo di incidente e una perdita di sangue e disidratazione di quel genere è semplicemente antiscientifico. Però quel valore di ematocrito venne preso come oro colato per far leva sull'antidoping, la strategia mi sembra per lo meno simile, anche se la vicenda certamente non lo è.



mestatore
Messaggi: 343
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:52

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da mestatore » giovedì 29 settembre 2011, 0:37

il mezzofondista aveva valori alti di ematocrito possibilmente, non sicuramente legati alll' uso di epo, che egli aveva peraltro negato. ma soprattutto , in quegli anni, l' assunzione di sostanze dopanti non costituiva ancora reato, non sussisteva pericolo di vita imminente , nè erano presenti lesioni permanenti e quindi non si poneva obbligo di referto.
prima di giudicare il comportamento professionale di altri dovresti almeno conoscere il contesto e le norme.

quanto al continuo presentare ricco' quale vittima di complotti dettati da chissa' quali rancori, ame sembra che l' nico complotto sia quello di ricco' contro se' stesso, portato avanti con pervicacia e determinazione, aiutato da tutti quelli che l' hanno sempre goistificato in nome di talento e spettacolo (!?)

accostare ricco' a pantani è sacrilegio e quindi piantala.
in particolare i 2 episodi non c' entrano un fico secco e non tanto per le tue valutazioni mediche piu' o meno plausibili ( che è diverso da possibili)

quanto a morris , da cui ho imparato moltissimo per quanto riguarda ciclismo e sport, mi onoro di essere suo amico , ma non per questo devo essere d' accordo con ogni sua valutazione in tutto e per tutto. lui lo sa e non se ne cura , perchè è un mio amico ed è un grandissimo. ti garantisco che non gli interessa avere un consenso bulgaro ed acritico,quanto interlocutori aperti ed in buona fede.

che ognuno si tenga le sue idee, non è tempo di stucchevoli ping pong
di ricco' si tornera' a parlare quando ci sara' la sentenza del tribunale, quello ordinario, intendo.


non sono ciclisti, la fatuita' delle loro vite mi sciocca- T. Krabbe', la corsa.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da lemond » sabato 1 ottobre 2011, 8:41

mestatore ha scritto:il mezzofondista aveva valori alti di ematocrito possibilmente, non sicuramente legati alll' uso di epo, che egli aveva peraltro negato. ma soprattutto , in quegli anni, l' assunzione di sostanze dopanti non costituiva ancora reato, non sussisteva pericolo di vita imminente , nè erano presenti lesioni permanenti e quindi non si poneva obbligo di referto.
prima di giudicare il comportamento professionale di altri dovresti almeno conoscere il contesto e le norme.
Invece ora è tutto cambiato, a parte il doping come reato auspicato, fra gli altri dalla coppia Giovanardi-Gasparri? :grr: :hammer: :grr:
mestatore ha scritto: quanto al continuo presentare ricco' quale vittima di complotti dettati da chissa' quali rancori, ame sembra che l' nico complotto sia quello di ricco' contro se' stesso, portato avanti con pervicacia e determinazione, aiutato da tutti quelli che l' hanno sempre goistificato in nome di talento e spettacolo (!?)

... quanto interlocutori aperti ed in buona fede.
Sei proprio sicuro di essere tale e non giustificare tutto (contro di lui) "a priori? Chi sei tu per conoscere il bene di Riccò, mentre lui complotta contro sé stesso?

mestatore ha scritto: che ognuno si tenga le sue idee, non è tempo di stucchevoli ping pong
di ricco' si tornera' a parlare quando ci sara' la sentenza del tribunale, quello ordinario, intendo.
Sì, così come nel caso Sofri, l'Italicus e le stragi di Bologna e di Brescia. Evviva le sentenze, passate in giudicato. :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 2 ottobre 2011, 22:01

egregio sig.Lemond,forse ha ragione,tutti sono uguali in materia di doping....sinceramente pero' lui ha una marcia in piu'.
sbruffone con avversari a tal punto da riuscir ad essere naturalmente , epidermicamente, antipatico a molti.
viscido a tal punto da rinnegare una donna che gli ha appena regalato un figlio pur di sperare di esser chiamato al Giro.
e la prego,non accosti minimamente il caso RIcco',di uno che ha rischiato la vita per un SUO gesto irresponsabile, alle centinaia di vittime inconsapevoli ed innocenti degli attentati che lei ha citato...lo trovo irresponsabile e blasfemo..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 3 ottobre 2011, 8:17

barrylyndon ha scritto:egregio sig.Lemond,forse ha ragione,tutti sono uguali in materia di doping....sinceramente pero' lui ha una marcia in piu'.
sbruffone con avversari a tal punto da riuscir ad essere naturalmente , epidermicamente, antipatico a molti.
viscido a tal punto da rinnegare una donna che gli ha appena regalato un figlio pur di sperare di esser chiamato al Giro.
e la prego,non accosti minimamente il caso RIcco',di uno che ha rischiato la vita per un SUO gesto irresponsabile, alle centinaia di vittime inconsapevoli ed innocenti degli attentati che lei ha citato...lo trovo irresponsabile e blasfemo..

Partendo dall'ultima parola: "evviva la blasfemia", anche se poi io non ho accostato niente. Mi riferivo soltanto alla "giustizia italiana" ed alla sua "verità" passata in giudicato.
E, prendo l'occasione, al riguardo per citare un mio amico:
"... preferirei essere truffato
e derubato, e poi deriso e poi sodomizzato
preferirei la più tragica disgrazia
piuttosto che cadere nelle mani della giustizia.
Signori magistrati
un tempo così schivi e riservati
ed ora con la smania di essere popolari
come cantanti come calciatori.
Vi vedo così audaci che siete anche capaci
di metter persino la mamma in galera
per la vostra carriera."

P.S.

Enzo Tortora disse che il motivo della sua vicenda penale era cominciata soprattutto per il fatto di essere *antipatico* a moltissimi. :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 3 ottobre 2011, 10:55

forse mi sono spiegato male.
il fatto di accostare la vicenda giudiziaria di Ricco',con quelle legate agli attentati del periodo di piombo,risulta oltreche' blasfemo(confermo),inopportuno ed inappropriato.
paragoni le vicende di un ciclista,inchiodato da un referto medico,da testimonianze di infermieri(almeno che tu non pensi che tutti questi siano animati da sete di vendetta perche' da lui battuti nella categoria juniores e dilettanti),con quelle vicende in cui sono entrati in gioco servizi segreti,interni ed internazionali.ora ci aggiungi anche Tortora.
bene,nel prossimo post mi aspetto che si menzioni il maccartismo,l'11 settembre,Pinochet e la sacra inquisizione.
suvvia, non perdiamo il senso della misura,ti sta simpatico?pensi che sia un talento?ok,fatti tuoi..ma non tirare in ballo vicende collettivamente tragiche per giustificare le tue teorie.
un conto e' rischiare la vita per un'autoemotrasfusione maldestra,un altro e' saltare per aria a Bologna senza sapere il perche',mentre si aspetta il treno per le vacanza..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 3 ottobre 2011, 13:03

barrylyndon ha scritto:forse mi sono spiegato male.
il fatto di accostare la vicenda giudiziaria di Ricco',con quelle legate agli attentati del periodo di piombo,risulta oltreche' blasfemo(confermo),inopportuno ed inappropriato.
paragoni le vicende di un ciclista,inchiodato da un referto medico,da testimonianze di infermieri(almeno che tu non pensi che tutti questi siano animati da sete di vendetta perche' da lui battuti nella categoria juniores e dilettanti),con quelle vicende in cui sono entrati in gioco servizi segreti,interni ed internazionali.ora ci aggiungi anche Tortora.
bene,nel prossimo post mi aspetto che si menzioni il maccartismo,l'11 settembre,Pinochet e la sacra inquisizione.
suvvia, non perdiamo il senso della misura,ti sta simpatico?pensi che sia un talento?ok,fatti tuoi..ma non tirare in ballo vicende collettivamente tragiche per giustificare le tue teorie.
un conto e' rischiare la vita per un'autoemotrasfusione maldestra,un altro e' saltare per aria a Bologna senza sapere il perche',mentre si aspetta il treno per le vacanza..
Ma infatti, ripeto, sono tutti esempi per evidenziare il grado di perversione a cui è giunta la giustizia in Italia, a prescindere da Riccò. Il suo caso, però, come tutti quelli di cui si occupa un Pubblico Ministero (con la storiella dell'azione penale obbligatoria :x ), se anche si vuole cacciare dalla porta, rientra purtroppo dalla finestra. :-(. E poi, da dove è partito? Forse mi sbaglio, ma da un professionista ospedaliero che non ha tutelato la privatezza di un paziente.

P.S.

Gli esempi che fai tu: maccartismo .., non sono applicabili, perché non riguardano l'Italia "hic et nunc". :bll:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 3 ottobre 2011, 13:23

lemond ha scritto:
E poi, da dove è partito? Forse mi sbaglio, ma da un professionista ospedaliero che non ha tutelato la privatezza di un paziente.
il referto medico non e' una scarsa tutela della privacy.credo sia obbligatorio in presenza di un possibile reato perseguibile d'ufficio..altrimenti,chi non lo comunica all'autorita' competente rischia a sua volta il reato di omissione di referto..ma qua Mesty potra' essere piu' preciso e correggermi se ho sbagliato qualcosa..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da nemecsek » lunedì 3 ottobre 2011, 14:19

Sul fatto che Riccò si sia dopato siamo almeno tutti d'accordo?


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 3 ottobre 2011, 14:53

nemecsek ha scritto:Sul fatto che Riccò si sia dopato siamo almeno tutti d'accordo?
Ognuno sul suo, fa quel che crede, per cui per me non esiste il "doping" :-(. Figuriamoci, poi, come reato!!! Solo uno statico etico può arrivare a ... tanto :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da nemecsek » martedì 4 ottobre 2011, 19:00

lemond ha scritto: uno statico etico...
ehhh....
stato stitico...
pensa che, per esempio, nei Paesi Bassi il sesso con animali è reato....


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 5 ottobre 2011, 8:17

nemecsek ha scritto:
lemond ha scritto: uno statico etico...
ehhh....
stato stitico...
pensa che, per esempio, nei Paesi Bassi il sesso con animali è reato....
Sulla tutela degli animali io sono sempre d'accordo, comprese le leggi contro il doping su di loro, perché non credo che siano *consenzienti*. :x


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da nemecsek » mercoledì 5 ottobre 2011, 9:52

Liberalizziamo il doping, dunque.
Temo solo le vedove in lacrime nei salotti televisivi, cosa gli hanno fatto prendere.


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da eliacodogno » mercoledì 5 ottobre 2011, 10:01

nemecsek ha scritto:Liberalizziamo il doping, dunque.
Temo solo le vedove in lacrime nei salotti televisivi, cosa gli hanno fatto prendere.
A quel punto forse il defunto si assumerà ogni responsabilità quindi nessuno gli avrà fatto assumere niente.... Comunque la solita proposta di stampo pannelliano che non trovo del tutto sbagliata ma che in fondo non mi trova d'accordo...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 5 ottobre 2011, 14:10

eliacodogno ha scritto:
nemecsek ha scritto:Liberalizziamo il doping, dunque.
Temo solo le vedove in lacrime nei salotti televisivi, cosa gli hanno fatto prendere.
A quel punto forse il defunto si assumerà ogni responsabilità quindi nessuno gli avrà fatto assumere niente.... Comunque la solita proposta di stampo pannelliano che non trovo del tutto sbagliata ma che in fondo non mi trova d'accordo...
Caro Elia, riguardo alla proposta pannelliana ti sbagli, come quasi tutti del resto. Perché lui non ha mai proposto di liberalizzare le droghe e le "non droghe", perché queste sostanze sul libero mercato (nero, si fa per dire, perché nessuno controlla) ci sono da sempre, solo a costi molto alti. Giacinto, detto Marco ha sempre proposto invece di legalizzare le sostanze in oggetto e di sottoporle a controllo rigoroso, in modo che uno sappia sempre quello che acquista e non ci si possa provocare non volendo una "overdose".
Il doping invece (purtroppo) è legalizzato e quindi la proposta (mia e di nemecsek) è l'esatto contrario e semmai si può accostare "mutatis mutandis" all'eutanasia: scegliere che cosa assumere e quando e come morire.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 11 ottobre 2011, 14:47

amen....

http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pa ... 43404&tp=n

e' finita anche questa farsa...in tanti diranno: "e ma anche Basso negava,perche' lui lo si mette alla gogna e gli altri no.." ecc.ecc.ecc.
e' che lui queste situazioni le gestisce anche male.accusando anche chi in pratica gli ha salvato la vita..
potro' dispiacermi per il ragazzo dal punto di vista umano,potro' augurargli tutto il bene possibile per la sua nuova,spero nuova, vita,ma non posso non sentirmi sollevato per il mio sport preferito..gia' fin troppo martoriato.fin troppo deriso,per potersi permettere un Ricco' di nuovo nel gruppo..
In bocca al lupo, Riccardo...


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da TIC » martedì 11 ottobre 2011, 14:59

barrylyndon ha scritto:amen....

e' finita anche questa farsa...in tanti diranno: "e ma anche Basso negava,perche' lui lo si mette alla gogna e gli altri no.." ecc.ecc.ecc.
e' che lui queste situazioni le gestisce anche male.accusando anche chi in pratica gli ha salvato la vita..
potro' dispiacermi per il ragazzo dal punto di vista umano,potro' augurargli tutto il bene possibile per la sua nuova,spero nuova, vita,ma non posso non sentirmi sollevato per il mio sport preferito..gia' fin troppo martoriato.fin troppo deriso,per potersi permettere un Ricco' di nuovo nel gruppo..
In bocca al lupo, Riccardo...
Se ha detto che lo ha fatto su prescrizione medica, sara' stato consigliato legalmente, dunque forse qualche speranza c'e' ancora. Non capisco che cosa avete contro Riccardo, lo sappiamo tutti (o quasi...) che non si corre senza doping. Da fastidio che un grande campione sia fregato solo perche' ha un carattere di mr.da. Non fosse altro perche' e' l'unico campione che abbiamo oggi.


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 11 ottobre 2011, 15:09

che sia come tutti gli altri,perdonami,io comincio avere qualche dubbio..abbiamo avuto si' casi di doping,ma non mi consta di corridori finiti in pronto soccorso che per doparsi han rischiato la pelle.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4620
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da simociclo » martedì 11 ottobre 2011, 15:39

TIC ha scritto:
barrylyndon ha scritto:amen....

e' finita anche questa farsa...in tanti diranno: "e ma anche Basso negava,perche' lui lo si mette alla gogna e gli altri no.." ecc.ecc.ecc.
e' che lui queste situazioni le gestisce anche male.accusando anche chi in pratica gli ha salvato la vita..
potro' dispiacermi per il ragazzo dal punto di vista umano,potro' augurargli tutto il bene possibile per la sua nuova,spero nuova, vita,ma non posso non sentirmi sollevato per il mio sport preferito..gia' fin troppo martoriato.fin troppo deriso,per potersi permettere un Ricco' di nuovo nel gruppo..
In bocca al lupo, Riccardo...
Se ha detto che lo ha fatto su prescrizione medica, sara' stato consigliato legalmente, dunque forse qualche speranza c'e' ancora. Non capisco che cosa avete contro Riccardo, lo sappiamo tutti (o quasi...) che non si corre senza doping. Da fastidio che un grande campione sia fregato solo perche' ha un carattere di mr.da. Non fosse altro perche' e' l'unico campione che abbiamo oggi.
i so solo che lui è finito in un pronto soccorso e ha rischiato se non la pelle, quasi.
quindi non mi pare che tutti siano come Riccò.
Sul fatto che sia un grande campione, bè, era forte, per carita, ma ne parli come fosse Hinault...

detto questo, auguri sinceri all'uomo, per quanto riguarda il corridore, sinceramente, non mi mancherà


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

l'Orso
Messaggi: 4605
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da l'Orso » martedì 11 ottobre 2011, 15:46

la notizia è "sparita"...


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da TIC » martedì 11 ottobre 2011, 15:49

simociclo ha scritto: i so solo che lui è finito in un pronto soccorso e ha rischiato se non la pelle, quasi.
Sei sicuro ? C'e' un ex corridore ora famoso direttore sportivo che s'e' l'e' vista forse piu' brutta...
Solo che queste cose una volta passavano sotto silenzio, sopratutto per chi ci sapeva fare. Gia' il fatto che si tenesse lui in frigo il sangue senza passare per un medico. Certo era sotto tiro.


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da eliacodogno » martedì 11 ottobre 2011, 15:49

l'Orso ha scritto:la notizia è "sparita"...
Nel senso che era falsa? In effetti mi sembrava sospetta una confessione, in queste condizioni non c'è nulla da guadagnare... Nella migliore delle ipotesi sarebbe cmq radiato, diverso è il discorso per la prima positività dove se non altro si possono avere sconti di pena.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da TIC » martedì 11 ottobre 2011, 15:49

l'Orso ha scritto:la notizia è "sparita"...
Vero


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da TIC » martedì 11 ottobre 2011, 15:52



Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

l'Orso
Messaggi: 4605
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da l'Orso » martedì 11 ottobre 2011, 15:53

eliacodogno ha scritto:
l'Orso ha scritto:la notizia è "sparita"...
Nel senso che era falsa? In effetti mi sembrava sospetta una confessione, in queste condizioni non c'è nulla da guadagnare... Nella migliore delle ipotesi sarebbe cmq radiato, diverso è il discorso per la prima positività dove se non altro si possono avere sconti di pena.
no, che è sparita dal sito di "Tuttobiciweb"


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Sul caso Riccò

Messaggio da leggere da TIC » martedì 11 ottobre 2011, 15:53

E comunque si dovrebbere scrivere di piu' su queste notizie :

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 76054.html


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.


Rispondi