Il Doping nel ciclismo attuale

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Luciano Pagliarini
Messaggi: 669
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » lunedì 12 marzo 2018, 17:48

In un ciclismo che spesso e volentieri si decide sul filo dei secondi quel molto poco certe volte può anche bastare.

Dopodiché con il passaporto biologico i corridori non possono permettersi grossi sbalzi di ematocrito (lo spiega bene Dekker nel suo libro questo), dunque avere ingenti miglioramenti delle prestazioni per i corridori è impossibile.

C'è però un nuovo nemico da affrontare: il GH. Michele Ferrari addirittura lo sconsigliava, però il GH ha un effetto secondario che lo rende molto utile in quest'epoca di fisici al limite....diminuisce la massa grassa e aumenta quella magra.

C'è gente ormai su cui si vede praticamente ad occhio nudo l'abuso.

Paradossalmente tornare a un ciclismo con tappe un po' più dure potrebbe sfavorirne l'utilizzo e favorire il ritorno di corridori con fisici "normali".




Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1361
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 12 marzo 2018, 21:43

barrylyndon ha scritto:A me interesserebbe sapere quanto queste microdosi influiscono sulla prestazione.
Secondo alcuni, molto poco.
Secondo vulgata popolare con epo andavan come motorette
Luciano Pagliarini ha scritto: Dopodiché con il passaporto biologico i corridori non possono permettersi grossi sbalzi di ematocrito
ecchellà le microdosi
Luciano Pagliarini ha scritto:dunque avere ingenti miglioramenti delle prestazioni per i corridori è impossibile.
in attesa dell intervento di un medico dello sport o di un ematologo chiediamo lumi agli statistici
Luciano Pagliarini ha scritto:
C'è però un nuovo nemico da affrontare: il GH. Michele Ferrari addirittura lo sconsigliava, però il GH ha un effetto secondario che lo rende molto utile in quest'epoca di fisici al limite....diminuisce la massa grassa e aumenta quella magra.
pure qquà chiedemo aiuto alla statistica... è diminuito il peso dei prof rispetto a...che so... ventanni fa?...
Luciano Pagliarini ha scritto:
C'è gente ormai su cui si vede praticamente ad occhio nudo l'abuso.
come diceva Gnaugnau, un vecchio barfly della mia città a chiosa dei suoi insulti casuali, "esclusi i presenti..." :diavoletto:
Luciano Pagliarini ha scritto:
Paradossalmente tornare a un ciclismo con tappe un po' più dure potrebbe sfavorirne l'utilizzo e favorire il ritorno di corridori con fisici "normali".
esclusi i presenti... :diavoletto:


Le insegne luminose attirano gli allocchi.
GLF

Luciano Pagliarini
Messaggi: 669
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » lunedì 12 marzo 2018, 22:27

nemecsek. ha scritto:
pure qquà chiedemo aiuto alla statistica... è diminuito il peso dei prof rispetto a...che so... ventanni fa?...
Servirebbe più che altro sapere la percentuale di massa grassa.

Btw peso forma andando per epoche di corridori di 180cm o più:

Roger Pingeon 182cm x 72 kg
Felice Gimondi 181cm x 71kg
Eddy Merckx 185cm x 75kg
Gosta Pettersson 189cm x 75kg
Francesco Moser 181cm x 76kg
Tommy Prim 185cm x 76kg
Miguel Indurain 188cm x 80kg
Zenon Jaskula 183cm x 77 kg
Alex Zulle 186cm x 69 kg
Abraham Olano 181cm x 70kg
Bjarne Riis 186cm x 69kg
Dario Frigo 181cm x 66kg
Paolo Savoldelli 180cm x 70kg
Denis Menchov 180cm x 65 kg
Andy Schleck 186cm x 68kg
Frank Schleck 186cm x 69kg
Bradley Wiggins 190cm x 69kg
Chris Froome 186cm x 66 kg
Fabio Aru 183cm x 66kg
Vincenzo Nibali 181cm x 65 kg
Tom Dumoulin 186cm x 69 kg
Bauke Mollema 181cm x 64 kg
Ilnur Zakarin 187cm x 68kg

I numeri in questo caso sono attendibili il giusto, perché chiaramente non tutti hanno la stessa costituzione.

Btw quello che possiamo notare è che un primo calo generale lo troviamo tra i corridori di metà anni '90, mentre un secondo, più sensibile, tra i corridori degli anni '10.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1361
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 12 marzo 2018, 23:02

Luciano Pagliarini ha scritto:

Btw peso forma andando per epoche di corridori di 180cm o più:

Roger Pingeon 182cm x 72 kg
Felice Gimondi 181cm x 71kg
Eddy Merckx 185cm x 75kg
Gosta Pettersson 189cm x 75kg
Francesco Moser 181cm x 76kg
Tommy Prim 185cm x 76kg
Miguel Indurain 188cm x 80kg
Zenon Jaskula 183cm x 77 kg
Alex Zulle 186cm x 69 kg
Abraham Olano 181cm x 70kg
Bjarne Riis 186cm x 69kg
Dario Frigo 181cm x 66kg
Paolo Savoldelli 180cm x 70kg
Denis Menchov 180cm x 65 kg
Andy Schleck 186cm x 68kg
Frank Schleck 186cm x 69kg
Bradley Wiggins 190cm x 69kg
Chris Froome 186cm x 66 kg
Fabio Aru 183cm x 66kg
Vincenzo Nibali 181cm x 65 kg
Tom Dumoulin 186cm x 69 kg
Bauke Mollema 181cm x 64 kg
Ilnur Zakarin 187cm x 68kg

.
Immagine

Luciano Pagliarini ha scritto:
Servirebbe più che altro sapere la percentuale di massa grassa.
vero


Le insegne luminose attirano gli allocchi.
GLF

Luca90
Messaggi: 3989
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 13 marzo 2018, 1:45

mazza dumoulin non mi sembra così magro... su wiki mettono 71 kg...

vedendo loro io che sono 1.91 per 79 kg sono un ciccione ahah


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon


Luciano Pagliarini
Messaggi: 669
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » martedì 13 marzo 2018, 3:30

Su PCS riporta 69 che era il peso con cui si era presentato al via del Giro, quando era veramente tiratissimo (braccia impressionanti).

Ai Mondiali probabilmente era sopra i 70 kg.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Montana Miller » martedì 13 marzo 2018, 4:09

nime ha scritto:se qualcuno ha voglia, consiglio di vedere "Icarus" è il documentario che ha vinto l'oscar sul doping russo e che parte proprio dal tentare di superare i controlli con le microdosi nel ciclismo, lo trovate in streaming facilmente
Spero abbiano contestualizzato il discorso al Ciclismo e al doping in generale,altrimenti il "criminoso" e "avanzatissimo" sistema doping di stato russo finisce per essere ridimensionato:le microdosi consentono di passare l'antidoping un po' di tutti ed è improbabile sia così potente.Non è necessario insabbiare proprio nulla,è che non compare e non si vince più o meno nulla con quello.Spero sia una parte dell'intero altrimenti è una roba da scemi.Comunque non l'ho visto e non credo che lo vedrò,proprio ideologicamente mi sembra sia buono solo per gli americani che sentono ancora la Guerra Fredda,a me mette una certa tristezza che pure il Mondo patinato di Hollywood dia corda alla teoria cospiratrice dei russi unici bari e cattivi.Più che alla propaganda politica occidentale volta a gettare discredito sui russi,evidentemente lì fa ancora presa e ha un certo mercato un'idea che da qui sembra un po' demenziale e superata.Per carità,uno fa quello che gli pare e magari sarà anche un bel racconto e un bel progetto,ma conferire a un'idea del genere un premio importante scredita il prestigio stesso dell'onorificienza.Persino Stallone ha ammesso che quando inventò il personaggio di Ivan Drago in verità pensava allo stereotipo della Germania Nazista e non all'Unione Sovietica.Invece di spedire un missile i russi potrebbero rispondere con un film sulla pedofilia nella Ginnastica Americana,modello il caso Spotlight.La gara dell'immoralità è difficile la perdano.Che se aspettiamo gli americani forse stiamo freschi,non mi sembra aria di raccontare porcate da quelle parti.Sarebbe una buona rappresaglia.



nime
Messaggi: 742
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da nime » martedì 13 marzo 2018, 9:53

Montana Miller ha scritto:
nime ha scritto:se qualcuno ha voglia, consiglio di vedere "Icarus" è il documentario che ha vinto l'oscar sul doping russo e che parte proprio dal tentare di superare i controlli con le microdosi nel ciclismo, lo trovate in streaming facilmente
Spero abbiano contestualizzato il discorso al Ciclismo e al doping in generale,altrimenti il "criminoso" e "avanzatissimo" sistema doping di stato russo finisce per essere ridimensionato:le microdosi consentono di passare l'antidoping un po' di tutti ed è improbabile sia così potente.Non è necessario insabbiare proprio nulla,è che non compare e non si vince più o meno nulla con quello.Spero sia una parte dell'intero altrimenti è una roba da scemi.Comunque non l'ho visto e non credo che lo vedrò,proprio ideologicamente mi sembra sia buono solo per gli americani che sentono ancora la Guerra Fredda,a me mette una certa tristezza che pure il Mondo patinato di Hollywood dia corda alla teoria cospiratrice dei russi unici bari e cattivi.Più che alla propaganda politica occidentale volta a gettare discredito sui russi,evidentemente lì fa ancora presa e ha un certo mercato un'idea che da qui sembra un po' demenziale e superata.Per carità,uno fa quello che gli pare e magari sarà anche un bel racconto e un bel progetto,ma conferire a un'idea del genere un premio importante scredita il prestigio stesso dell'onorificienza.Persino Stallone ha ammesso che quando inventò il personaggio di Ivan Drago in verità pensava allo stereotipo della Germania Nazista e non all'Unione Sovietica.Invece di spedire un missile i russi potrebbero rispondere con un film sulla pedofilia nella Ginnastica Americana,modello il caso Spotlight.La gara dell'immoralità è difficile la perdano.Che se aspettiamo gli americani forse stiamo freschi,non mi sembra aria di raccontare porcate da quelle parti.Sarebbe una buona rappresaglia.
secondo me sei a buon punto, però lo devi guardare con la leggerezza e la consapevolezza di quello che è, giusto per cogliere e capire meglio alcune dinamiche di come funziona il doping nel ciclismo per la parte prima del documentario, la stessa leggerezza e scrematura che si fa leggendo "bestie da corsa" di Danilo di Luca giusto come esempio di tantissime altre info che si trovano in giro per evitare di farsi domande banali tipo se il doping esiste ancora o se le microdosi funzionano

ma questo alla fine vale per qualsiasi report, documentario o analisi che si trova per qualsiasi argomento, da politica ad economia, leggere il più possibile e cercare con tutte le difficoltà del caso di distinguere, l'interessante, dalla fuffa, dal marketing e dalla bugia



Avatar utente
dottressa
Messaggi: 1
Iscritto il: lunedì 19 marzo 2018, 13:52
Contatta:

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da dottressa » lunedì 19 marzo 2018, 14:21

L'unica velocità che è diminuita è quella di scalata delle salite impegnative, mentre le tappe in pianura piu o meno siamo ai livelli di una volta, il doping migliora le prestazioni in assoluto su tutti i terreni ma è in salita che dà la marcia in più.










.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1361
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 19 marzo 2018, 19:58

dottressa ha scritto:L'unica velocità che è diminuita è quella di scalata delle salite impegnative, mentre le tappe in pianura piu o meno siamo ai livelli di una volta, il doping migliora le prestazioni in assoluto su tutti i terreni ma è in salita che dà la marcia in più..

Immagine

Benvenuta sul forum, Dottoressa Butera.... :D


Le insegne luminose attirano gli allocchi.
GLF

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9787
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Visconte85 » martedì 20 marzo 2018, 0:19

zitto tu, consumatore incallito di varie pillole blu

:diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4350
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Seb » mercoledì 11 aprile 2018, 17:50




qrier
Messaggi: 587
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da qrier » giovedì 12 aprile 2018, 10:18

Di Gregorio ricordo che ai tempi fece allusioni su Riccò in quel famoso Tour dove l'italiano fu beccato.
Ora si scopre che pure lui è un disonesto... faccia da c..o proprio.



Avatar utente
TIC
Messaggi: 7074
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da TIC » giovedì 12 aprile 2018, 10:39

qrier ha scritto:Di Gregorio ricordo che ai tempi fece allusioni su Riccò in quel famoso Tour dove l'italiano fu beccato.
Ora si scopre che pure lui è un disonesto... faccia da c..o proprio.

Tappa dell'Aspin. All'arrivo Di Gregorio disse ai giornalisti : "Avete visto cosa ha fatto ? Avete visto !".
Oggi Riccardo sarà di buon umore.


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14496
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 12 aprile 2018, 14:22

In realtà Di Gregorio non è nuovo a problemi col doping. Fu arrestato nel 2012 quando correva con la Cofidis perchè aveva con se delle sostanze che in seguito si scoprì erano solo vitamine.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3299
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Brogno » venerdì 13 aprile 2018, 9:54

Tranchée d'Arenberg ha scritto:In realtà Di Gregorio non è nuovo a problemi col doping. Fu arrestato nel 2012 quando correva con la Cofidis perchè aveva con se delle sostanze che in seguito si scoprì erano solo vitamine.
Quindi e' nuovo a problemi col doping.. :D



Basso
Messaggi: 13131
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Basso » sabato 5 maggio 2018, 23:50

El Condor pasa... al lato oscuro della forza http://www.cicloweb.it/2018/05/05/posit ... -san-juan/


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Avatar utente
Patate
Messaggi: 2869
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Patate » domenica 6 maggio 2018, 0:14

Sorpresona eh :diavoletto:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Tonno di Montagna
Messaggi: 146
Iscritto il: mercoledì 24 gennaio 2018, 17:59

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Tonno di Montagna » domenica 6 maggio 2018, 2:16

Chi l'avrebbe mai detto??? :bici: :bici: :bici:



Lazzaro1
Messaggi: 234
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2018, 17:37

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Lazzaro1 » domenica 6 maggio 2018, 10:54

quindi quel famoso tweet dell'organizzazione, poi cancellato, non era campato per aria?



Basso
Messaggi: 13131
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Basso » domenica 6 maggio 2018, 11:02

Lazzaro1 ha scritto:
domenica 6 maggio 2018, 10:54
quindi quel famoso tweet dell'organizzazione, poi cancellato, non era campato per aria?
Non era dell'organizzazione ma di un hacker, tanto che la vicenda dovrebbe avere preso sviluppi legali. Con Najar sono 3 le positività riscontrare alla Vuelta (Najar CERA, Maldonado CERA, Falón anabolizzanti)


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Bogaert
Messaggi: 1044
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 20:58

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Bogaert » domenica 6 maggio 2018, 13:48

Basso ha scritto:
sabato 5 maggio 2018, 23:50
El Condor pasa... al lato oscuro della forza http://www.cicloweb.it/2018/05/05/posit ... -san-juan/
Incredibile .....non ci credo :diavoletto:


"...esiste Doping dove esiste Antidoping....."

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9401
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 6 maggio 2018, 14:28

Accipicchia, e io che pensavo fosse un nuovo fenomeno! Finché non mi pescano Alarcón va tutto bene però :D


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12434
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 8 maggio 2018, 18:33

che ambientino il gruppo..

Tim Wellens on Valverde: “I'm not a fan of riders who are faster than before their doping suspensions” “Valverde never explained what happened. That bothers me. If you want to help your sport you have to create clarity and dare to talk about doping.”


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Avatar utente
CarbonaraJazz
Messaggi: 255
Iscritto il: sabato 24 giugno 2017, 16:52

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da CarbonaraJazz » martedì 8 maggio 2018, 20:20

Azz...detta da Wellens poi...



Luca90
Messaggi: 3989
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Luca90 » martedì 8 maggio 2018, 20:49

CarbonaraJazz ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 20:20
Azz...detta da Wellens poi...
vabbè non mi pare wellens abbia avuto problemi col doping...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon

Winter
Messaggi: 12704
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Winter » martedì 8 maggio 2018, 20:50

CarbonaraJazz ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 20:20
Azz...detta da Wellens poi...
Perche' ?



Winter
Messaggi: 12704
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Winter » martedì 8 maggio 2018, 20:50

barrylyndon ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 18:33
che ambientino il gruppo..

Tim Wellens on Valverde: “I'm not a fan of riders who are faster than before their doping suspensions” “Valverde never explained what happened. That bothers me. If you want to help your sport you have to create clarity and dare to talk about doping.”
Be ha detto quello che pensano tutti..



Avatar utente
galliano
Messaggi: 11734
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da galliano » martedì 8 maggio 2018, 23:53

Nel 2006 un Gilbert giovanissimo,credo in maglia di leader del Delfinato, raccontò di essere stato aggredito verbalmente da pereiro sio e Valverde a causa delle critiche espresse dal suo DS dell'epoca, Marc madiot, al duo kelme.



Basso
Messaggi: 13131
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 9 maggio 2018, 1:11

Óscar Pereiro non ha mai corso per la Kelme, però il fatto che citi è effettivamente avvenuto ;)


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

34x27
Messaggi: 2214
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da 34x27 » mercoledì 9 maggio 2018, 8:11

Massima stima per TW.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9401
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Walter_White » mercoledì 9 maggio 2018, 8:39

CarbonaraJazz ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 20:20
Azz...detta da Wellens poi...
:dubbio: :dubbio: :dubbio:


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
CarbonaraJazz
Messaggi: 255
Iscritto il: sabato 24 giugno 2017, 16:52

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da CarbonaraJazz » mercoledì 9 maggio 2018, 17:34

Winter ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 20:50
CarbonaraJazz ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 20:20
Azz...detta da Wellens poi...
Perche' ?
Non mi piace quando si fanno queste allusioni tra "colleghi".
Sembra che il messaggio da passare debba essere che Valverde è cattivo mentre gli altri sono buoni. Non sono tifoso di Valverde ma non credo faccia uso di qualcosa di più performante rispetto al 99 % degli altri. Poi tutto può essere, per carità, pure che lui corra con un motorino mentre gli altri no.

Tim Wellens per me non può che far parte della "normalità", cioè fa le cose che fanno il 99% dei ciclisti.



Winter
Messaggi: 12704
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 9 maggio 2018, 19:15

Scusa ma non son allusioni
Valverde è stato squalificato per doping ematico
stranamente. . È inVecchiato. .e va più forte di prima?

Tu che risposta ti dai?

Hai scritto azz..detta da wellens
a oggi , che io sappia , wellens non è invischiato in nessuna vicenda di doping
Al contrario di Valverde
Trovo molto condivisibile la sua opinione



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9787
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Visconte85 » mercoledì 9 maggio 2018, 19:28

Basso ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 1:11
Óscar Pereiro non ha mai corso per la Kelme, però il fatto che citi è effettivamente avvenuto ;)
mi è nuova questa...
però....
:muro:


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

torcia86
Messaggi: 442
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 14:52

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da torcia86 » mercoledì 9 maggio 2018, 19:38

barrylyndon ha scritto:
martedì 8 maggio 2018, 18:33
che ambientino il gruppo..

Tim Wellens on Valverde: “I'm not a fan of riders who are faster than before their doping suspensions” “Valverde never explained what happened. That bothers me. If you want to help your sport you have to create clarity and dare to talk about doping.”
condivisibile al 100%



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12434
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da barrylyndon » mercoledì 9 maggio 2018, 19:42

Winter ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 19:15
Scusa ma non son allusioni
Valverde è stato squalificato per doping ematico
stranamente. . È inVecchiato. .e va più forte di prima?

Tu che risposta ti dai?

Hai scritto azz..detta da wellens
a oggi , che io sappia , wellens non è invischiato in nessuna vicenda di doping
Al contrario di Valverde
Trovo molto condivisibile la sua opinione
Bisogna vedere una cosa..
Quanto forte rispetto ad ora si andava nel 2005/06...si era in piena Pax Amstrongiana..ricordiamolo.


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Avatar utente
CarbonaraJazz
Messaggi: 255
Iscritto il: sabato 24 giugno 2017, 16:52

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da CarbonaraJazz » mercoledì 9 maggio 2018, 20:31

Winter ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 19:15
Scusa ma non son allusioni
Valverde è stato squalificato per doping ematico
stranamente. . È inVecchiato. .e va più forte di prima?

Tu che risposta ti dai?

Hai scritto azz..detta da wellens
a oggi , che io sappia , wellens non è invischiato in nessuna vicenda di doping
Al contrario di Valverde
Trovo molto condivisibile la sua opinione
Scusa Winter ma sinceramente credi che Wellens (uno a caso) corra a pane e acqua mentre Valverde, che è stato sì pizzicato in flagrante, sia l'unico o uno dei pochi che continua con certe pratiche?

Io questo intendo: l'antidoping funziona in maniera non omogenea, becca i corridori quando vuole beccarli (o quando questi sono dei polli) e prima o poi può toccare ad un altro.
Io, fossi in Wellens (cioè un corridore che sta iniziando a farsi un palmares), eviterei certi discorsi anche perchè in futuro si potrebbe trovare lui in una situazione del genere.
Ed io non ho mai simpatizzato per Valverde, figurati.



Winter
Messaggi: 12704
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 9 maggio 2018, 20:33

Non credo corra a pane e acqua (la mano non la metto su nessuno)
Sicuramente non corre a pane e acqua Valverde
Che non è mai stato beccato dall'antidoping..



Avatar utente
CarbonaraJazz
Messaggi: 255
Iscritto il: sabato 24 giugno 2017, 16:52

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da CarbonaraJazz » mercoledì 9 maggio 2018, 20:42

Se non credi giustamente che Wellens corra a pane e acqua perchè sei così convinto che Valverde corra sporco? Non è stato più trovato positivo dall'antidoping dopo quella vicenda.
Perdona l'insistenza ma certi ragionamenti non li sto capendo



Winter
Messaggi: 12704
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 9 maggio 2018, 20:53

ma non è difficile
se da dopato (supportato da Fuentes e dal doping ematico) realizzava determinate performance
da pulito.. e con dieci anni in piu'.. dovrebbe andar piu' piano ? e invece va piu' forte
che stranezza

Non corre a pane e acqua. Ma non prende la stessa roba di Valverde



giorgio ricci
Messaggi: 2139
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da giorgio ricci » mercoledì 9 maggio 2018, 20:59

Wellens è un buon corridore , non eccessivamente performante e non troppo continuo .
La sua è una evoluzione regolare, senza picchi da far pensare cose losche.
Quindi, secondo me gioca pulito , cioè nel limite borderline dove giocano tutti i competitor . Credo che possa parlare legittimamente, più di altri .



Avatar utente
CarbonaraJazz
Messaggi: 255
Iscritto il: sabato 24 giugno 2017, 16:52

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da CarbonaraJazz » mercoledì 9 maggio 2018, 20:59

...tutto può essere anche che prendono la stessa roba e Valverde usa il motorino...ma con i se e con i ma non si arriva da nessuna parte secondo me.
Può anche essere che attualmente il livello del doping sia diminuito rispetto a 10/15 anni fa e perciò un Valverde che ha un motore importante primeggia ancora a certi livelli.
Certo l'età si dovrebbe fare sentire ma che dovremmo dire di Horner :diavoletto: che dopo la Vuelta vinta ha praticamente appeso la bici al chiodo ;)



Avatar utente
galliano
Messaggi: 11734
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 9 maggio 2018, 22:25

Basso ha scritto:
mercoledì 9 maggio 2018, 1:11
Óscar Pereiro non ha mai corso per la Kelme, però il fatto che citi è effettivamente avvenuto ;)
Giusto, erano in casse d'epargne.
Ero convinto che anche pereiro fosse passato per la kelme e invece era la phonak.



34x27
Messaggi: 2214
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da 34x27 » giovedì 10 maggio 2018, 9:41

Io negli ordini d'arrivo dove c'è Valpiti faccio sempre la tara -1 8-)



Eroica
Messaggi: 262
Iscritto il: mercoledì 14 marzo 2018, 19:22

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Eroica » mercoledì 16 maggio 2018, 23:37

C'è da dire che nella sua gioventù valverde ha dovuto scontrarsi con ben altri corridori. Armstrong al Tour per cominciare. Questo correva contro calibri elevati. Valvpiti doveva vedersela coi Rebellin, D Luca, Riccò, Schleck, Boogert, Bettini, ecc. Chiaro che poi ha rivinto la Liegi da vecchio nel 2017 e nel 2015 ma contro chi? Il giovane Alaphilippe (assente nel 17), il solito purito pavido o la marmaglia Gerrans/D. Martin/ecc.? Questi sono avversari paragonabili a quelli della sua prima Liegi?

Valverde è stato uno dei più grandi beneficiari del passaporto biologico, che ha, in certo senso, fatto emergere un valore medio costante degli atleti. Il Don mi da l'impressione di uno con una cilindrata di base superiore agli altri (doping o non-doping), ergo avrebbe vinto tantissimo in qualsiasi condizione. Per lui abituato a lottare col killer o il cobra di turno, il ritorno nel 2012 dev'essere stato come tornare a correre contro i dilettanti.

l'unico modo per fermarlo è sparagli! Spiegatelo a Wellens (leggo: stima a Wellens bla bla bla, orbene il buon Tim mi pare gareggi contro Piti e vinca anche qualche corsetta. Cos'è? Wellens è pulito e Valv che vince a raffica da 20 anni si dopa? credo si tratti di una semplice rosicata.



Luca90
Messaggi: 3989
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Luca90 » venerdì 18 maggio 2018, 0:58



2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon

Eroica
Messaggi: 262
Iscritto il: mercoledì 14 marzo 2018, 19:22

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da Eroica » domenica 20 maggio 2018, 16:59

Ma questo yates? ok avere talento, ma ha già vinto 4 tappe, non cede mai, asmatico, bo



il_panta
Messaggi: 2171
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 20 maggio 2018, 17:21

Eroica ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 16:59
Ma questo yates? ok avere talento, ma ha già vinto 4 tappe, non cede mai, asmatico, bo
Sei off topic, c'è un topic per i sospetti infondati. Comunque credo che le tappe siano tre.



Avatar utente
UribeZubia
Messaggi: 1992
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:27

Re: Il Doping nel ciclismo attuale

Messaggio da leggere da UribeZubia » domenica 20 maggio 2018, 17:25

Eroica ha scritto:
domenica 20 maggio 2018, 16:59
Ma questo yates? ok avere talento, ma ha già vinto 4 tappe, non cede mai, asmatico, bo
Aspettavo con ansia questo post. :muro:


Il riso abbonda sulla bocca degli stolti.


Rispondi