Il doping degli anni '90

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3374
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 19 dicembre 2019, 11:23

herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:16
Bitossi ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 10:48
Niи ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 22:47
Io non ho capito quasi nessuno, ma ammetto che sta per diventare il topic più bello dell'anno :D
Concordo... :D e già che ci siamo (fuori piove, saltata l’uscita in Gravel programmata :diavoletto: ), continuiamo l’analisi.
SE si parla del Giro 2002 c’è un piccolo problema: ilBandito e Impavido non arrivarono mai staccati E insieme, ovviamente finché furono entrambi in gara. Impavido prendeva minuti quasi ad ogni tappa, mentre ilBandito era in classifica, e pure di brutto, fino all’arrivo in cui un altro “finì benzina”. A meno che non si parli della tappa di Varazze, in cui però quello attardato in pratica era il gruppo (combinazione, andai a vederla dalle parti del Bric Berton, prendendo vagonate d’acqua :D ). Strano poi che fosse quella la salita poco digerita dal Bandito, fra l’altro abbastanza lontana dal traguardo. :boh:
Quindi? Ricordo impreciso? Perché effettivamente gli indizi che indicano quella corsa sono altrimenti piuttosto forti... :dubbio:
pure sulla cote di Ans non arrivarono insieme?
L'episodio del litigio fra commissari deve essere avvenuto per forza di cose in Belgio...
Se arrivare 12imo a 3” significa arrivare in ritardo... :D
NB: Impavido a 33” :boh:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista


herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 11:38

Bitossi ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:23
herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:16
Bitossi ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 10:48

Concordo... :D e già che ci siamo (fuori piove, saltata l’uscita in Gravel programmata :diavoletto: ), continuiamo l’analisi.
SE si parla del Giro 2002 c’è un piccolo problema: ilBandito e Impavido non arrivarono mai staccati E insieme, ovviamente finché furono entrambi in gara. Impavido prendeva minuti quasi ad ogni tappa, mentre ilBandito era in classifica, e pure di brutto, fino all’arrivo in cui un altro “finì benzina”. A meno che non si parli della tappa di Varazze, in cui però quello attardato in pratica era il gruppo (combinazione, andai a vederla dalle parti del Bric Berton, prendendo vagonate d’acqua :D ). Strano poi che fosse quella la salita poco digerita dal Bandito, fra l’altro abbastanza lontana dal traguardo. :boh:
Quindi? Ricordo impreciso? Perché effettivamente gli indizi che indicano quella corsa sono altrimenti piuttosto forti... :dubbio:
pure sulla cote di Ans non arrivarono insieme?
L'episodio del litigio fra commissari deve essere avvenuto per forza di cose in Belgio...
Se arrivare 12imo a 3” significa arrivare in ritardo... :D
NB: Impavido a 33” :boh:
L'arrivo di Ans (ci fu un notevole sparpaglio, quel giorno) però è una vera e propria salita, e che fosse indigesta ci può stare.
Dove hai trovato la classifica?



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1226
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Niи » giovedì 19 dicembre 2019, 11:47

La sparo li senza aver trovato conferme.
Marta potrebbe essere la zia suora che portò le caramelle alla coca a Simoni?



herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 11:56

Niи ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:47
La sparo li senza aver trovato conferme.
Marta potrebbe essere la zia suora che portò le caramelle alla coca a Simoni?
leggendo il testo, tutto porta a pensare a Garzelli. Anche perchè Simoni non fu ufficialmente "beccato" ma "consigliato" al ritiro dalla squadra e non faceva parte del team che si ritrovò improvvisamente a passare da accusatore ad accusato.
Poi, tutto può essere.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3374
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 19 dicembre 2019, 13:05

herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:38
L'arrivo di Ans (ci fu un notevole sparpaglio, quel giorno) però è una vera e propria salita, e che fosse indigesta ci può stare.
Dove hai trovato la classifica?
Sono abbonato a Memoire du Cyclisme… ;)

Ecco l'ordine d'arrivo della tappa in questione:

COLOGNE (All)-LIEGE/ANS (Bel), 209 km
1. Stefano Garzelli (Ita) en 5h25'12"
2. Francesco Casagrande (Ita)
3. Jens Heppner (All)
4. Davide Rebellin (Ita)
5. Tyler Hamilton (Usa)
6. Michael Boogerd (Hol)
7. Rik Verbrugghe (Bel)
8. Cadel Evans (Aus) à 3"
9. Mikhaylo Khalilov (Ukr)
10. Juan Carlos Dominguez (Esp)
11. Fabrizio Guidi (Ita)
12. Dario Frigo (Ita)
13. Michele Scarponi (Ita)
14. Franco Pellizotti (Ita)
15. Andrea Noe (Ita)
16. Daniele De Paoli (Ita)
17. Serhiy Honchar (Ukr)
18. Uros Murn (Slo)
19. Matthias Kessler (All)
20. Fernando Escartin (Esp)
21. Santiago Perez (Esp)
22. Grischa Niermann (All) à 9"
23. Wladimir Belli (Ita)
24. Cristian Moreni (Ita) à 12"
25. Manuel Beltran (Esp) à 16"
26. Angel Vicioso (Esp) à 23"
27. Paolo Lanfranchi (Ita) à 25"
28. Francisco José Lara (Esp)
29. Paolo Savoldelli (Ita)
30. Gianni Faresin (Ita)
31. José Joaquim Castelblanco (Col)
32. Hernan Dario Muñoz (Col)
33. Gilberto Simoni (Ita)
34. Georg Totschnig (Aut)
35. Marius Sabaliauskas (Lit)
36. Domenico Romano (Ita)
37. Faat Zakirov (Rus) à 30"
38. Yaroslav Popovych (Ukr) à 33"
39. Pavel Tonkov (Rus)
40. Gustavo Miguel Otero (Esp)
41. Massimo Codol (Ita)
42. Kurt Van de Wouwer (Bel)
43. Vladimir Duma (Ukr)
44. Juan Manuel Garate (Esp)
45. Danilo Hondo (All)
46. Oscar Pereiro (Esp)
47. Marco Pantani (Ita)
48. Carlos Sastre (Esp)
49. Matteo Carrara (Ita)
50. Juan José De los Angeles (Esp)
51. Matthias Buxhofer (Aut)
52. Igor Pugaci (Mol)
53. Oscar Cavagnis (Ita)
54. Isaac Galvez (Esp)
55. Pietro Caucchioli (Ita)
56. Luca Mazzanti (Ita)
57. Lorenzo Bernucci (Ita)
58. Torsten Hiekmann (All)
59. Aitor Gonzalez (Esp)
60. Andrey Mizourov (Kaz) à 46"
61. Roberto Sgambelluri (Ita) à 57"
62. Giovanni Lombardi (Ita) à 1'02"
63. Jesus Maria Manzano (Esp)
64. Lars Michaelsen (Dan)
65. Geert Verheyen (Bel)
66. Alexandre Moos (Sui)
67. Sylvester Szmyd (Pol)
68. Francisco Leon (Esp)
69. Marc Lotz (Hol)
70. Juan Diego Ramirez (Col)
71. Sergiy Adyeyev (Ukr)
72. Fredy Excelino Gonzalez (Col)
73. Andrea Peron (Ita)
74. Marcelino Garcia (Esp)
75. Serguei Yakovlev (Kaz)
76. Kai Hundertmarck (All)
77. Jan Schaffrath (All)
78. Denis Bondarenko (Rus)
79. Manuel Calvente (Esp)
80. Fortunato Baliani (Ita)
81. Francisco Javier Cerezo (Esp)
82. Daniel Clavero (Esp)
83. Bert Grabsch (All)
84. Milan Kadlec (Tch)
85. Maximilian Sciandri (Gbr)
86. Renzo Mazzoleni (Ita) à 1'08"
87. Peter Wrolich (Aut) à 1'14"
88. Robbie McEwen (Aus) à 1'16"
89. Mario Cipollini (Ita) à 1'18"
90. Alessandro Petacchi (Ita)
91. Dimitri Konyshev (Rus) à 1'37"
92. Sergiy Matveyev (Ukr) à 2'02"
93. Mario Scirea (Ita) à 2'19"
94. Gabriele Missaglia (Ita)
95. Thorwald Veneberg (Hol)
96. Gian-Mario Ortenzi (Ita)
97. Fabio Sacchi (Ita)
98. Igor Astarloa (Esp)
99. Bo Hamburger (Dan)
100. Francesco Secchiari (Ita)
101. Julio Alberto Perez Cuapio (Mex)
102. Mauro Gerosa (Ita)
103. Matteo Tosatto (Ita)
104. Guido Trenti (Usa) à 3'01"
105. Vladimir Miholjevic (Cro) à 3'23"
106. Alessandro Bertolini (Ita)
107. Mauro Zanetti (Ita)
108. Christophe Detilloux (Bel)
109. Steven De Jongh (Hol)
110. Luis Felipe Laverde (Col)
111. Ruben Alveiro Marin (Col)
112. Simone Bertoletti (Ita)
113. Ralf Grabsch (All)
114. Michele Colleoni (Ita)
115. Stefan Van Dijk (Hol)
116. John Fredy Garcia (Col)
117. Martin Derganc (Slo)
118. José Cayetano Julia (Esp) à 3'26"
119. Mariano Piccoli (Ita)
120. Roberto Conti (Ita)
121. Jan Boven (Hol)
122. Yauheni Seniouchkine (Blr)
123. Dario-David Cioni (Ita)
124. Sergio Barbero (Ita)
125. André Korff (All)
126. Stephan Schreck (All)
127. Daniele Righi (Ita)
128. Aart Vierhouten (Hol)
129. Raphael Schweda (All)
130. Mauro Radaelli (Ita)
131. Fabrice Gougot (Fra)
132. Daniele Nardello (Ita)
133. Massimo Strazzer (Ita)
134. Paolo Fornaciari (Ita)
135. Robert Hunter (Afs)
136. Frank Höj (Dan)
137. Alessio Galletti (Ita)
138. Massimo Apollonio (Ita)
139. Addy Engels (Hol)
140. Oscar Mason (Ita)
141. Ivan Gotti (Ita)
142. Davide Bramati (Ita)
143. Eddy Mazzoleni (Ita)
144. Denis Lunghi (Ita)
145. Torsten Schmidt (All)
146. Ruggero Borghi (Ita)
147. Ruggero Marzoli (Ita)
148. Gabriele Colombo (Ita) à 3'46"
149. Denis Zanette (Ita)
150. Biagio Conte (Ita)
151. Alessandro Spezialetti (Ita)
152. Carlos Alberto Contreras (Col)
153. Paolo Bettini (Ita) à 3'49"
154. Jimmi Madsen (Dan) à 4'06"
155. René Haselbacher (Aut) à 6'18"
156. Leonardo Giordani (Ita)
157. Angelo Furlan (Ita) à 8'34"
158. Thierry Marichal (Bel)
159. Yuri Mitlushenko (Ukr)
160. Filippo Perfetto (Ita)
161. Kurt Van Lancker (Bel)
162. Ief Verbrugghe (Bel)
163. Danny Jonasson (Dan)
164. Rolf Sörensen (Dan)
165. Volodymyr Bileka (Ukr)
166. Marc Streel (Bel)
167. Steve Zampieri (Sui)
168. Miguel Angel Meza (Mex)
169. Michael Rasmussen (Dan)
170. Malte Urban (All)
171. Enrico Degano (Ita)
172. Hidenori Nodera (Jap)
173. Vladimir Smirnov (Lit)
174. Daniele Contrini (Ita)
175. Riccardo Forconi (Ita)
176. Mathew Hayman (Aus)
177. Fabiano Fontanelli (Ita)
178. Matteo Gigli (Ita)
179. Cristian Gasperoni (Ita)
180. Ellis Rastelli (Ita)
181. Sven Teutenberg (All)
182. Mauro Zinetti (Ita) à 9'08"
183. Ivan Quaranta (Ita) à 12'46"
184. Graeme Brown (Aus)
185. Domenico Gualdi (Ita)
186. Zoran Klemencic (Slo)
187. Dario Andriotto (Ita)
188. Eddy Serri (Ita)
189. Antonio Rizzi (Ita)
190. Mario Manzoni (Ita)
191. Nicola Chesini (Ita)
192. Sasa Gajicic (You)
193. Moreno Di Biase (Ita)
194. Hector Orlando Mesa (Col) à 12'51"

Oh, poi ci sta tutto... ricordarsi di aver perso seppure di poco le ruote di due uomini di classifica… l'altro che arriva a pochi secondi ed hai la sensazione che sia arrivato insieme a te… :boh:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista


Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3374
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 19 dicembre 2019, 13:26

herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:56
Niи ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:47
La sparo li senza aver trovato conferme.
Marta potrebbe essere la zia suora che portò le caramelle alla coca a Simoni?
leggendo il testo, tutto porta a pensare a Garzelli. Anche perchè Simoni non fu ufficialmente "beccato" ma "consigliato" al ritiro dalla squadra e non faceva parte del team che si ritrovò improvvisamente a passare da accusatore ad accusato.
Poi, tutto può essere.
Claro, anche secondo me. Tu infatti ti chiami Elisa, no? :D


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 13:32

Bitossi ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 13:05
. ricordarsi di aver perso seppure di poco le ruote di due uomini di classifica… l'altro che arriva a pochi secondi ed hai la sensazione che sia arrivato insieme a te… :boh:
possibile, forse anche probabile.
"oh Panta, dov'eri?" "mah lì dietro a te, qualche metro... :diavoletto: :diavoletto: "



herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 13:42

Bitossi ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 13:26
herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:56
Niи ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 11:47
La sparo li senza aver trovato conferme.
Marta potrebbe essere la zia suora che portò le caramelle alla coca a Simoni?
leggendo il testo, tutto porta a pensare a Garzelli. Anche perchè Simoni non fu ufficialmente "beccato" ma "consigliato" al ritiro dalla squadra e non faceva parte del team che si ritrovò improvvisamente a passare da accusatore ad accusato.
Poi, tutto può essere.
Claro, anche secondo me. Tu infatti ti chiami Elisa, no? :D
Sì ma la moglie di Garzelli si chiama Maria :(



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3374
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 19 dicembre 2019, 14:14

herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 13:42
Sì ma la moglie di Garzelli si chiama Maria :(
Parece que sí! :hammer:
(allora bisogna correggere la pagina Wikipedia... :aureola: )


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Luca90
Messaggi: 6322
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 19 dicembre 2019, 16:10

qualcuno poi può trascrivere il racconto con i nomi così tutti possiamo capirlo bene? :)


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Avatar utente
Tour de Berghem
Messaggi: 969
Iscritto il: giovedì 12 maggio 2011, 9:46
Località: MOZZANICA (BG)

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Tour de Berghem » giovedì 19 dicembre 2019, 16:33

Luca90 ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 16:10
qualcuno poi può trascrivere il racconto con i nomi così tutti possiamo capirlo bene? :)
E così questo qualcuno prende una querela ? :D


vincitore fantatour de France 2011
Fantagiro d'Italia 2012 : 7°

Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2658
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Belluschi M. » giovedì 19 dicembre 2019, 20:09

Spiderman ===> Contador?
(tentativo di insabbiare positività che non riuscì come con Mandriano = Armstrong)


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1226
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Niи » giovedì 19 dicembre 2019, 20:40

Visto che tiriamo in ballo il giro 2002 e squadre come Fassa Bortolo, Mercatone e Mapei.
Guardando gli ordini d'arrivo noto che:

Tappa 1
- Stangelj (Fassa) DNS

Tappa 2
- Bartoli (Fassa) DNS


Tappa 5
- Clavero (Mercatone) DNS
- Secchiari (Mercatone) DNS

Tappa 8
- Bettini (Mapei) DNS

Tappa 10
- Garzelli (Mapei) DNS
- Forconi (Mercatone) DNF

Tappa 12
- Simoni (Saeco) DNS
- Sgambelluri (Mercatone) DNS
- Rebellin (Geroldsteiner) DNF

Tappa 15
- Belli (Fassa) DNS
- Pantani (Mercatone) DNF


A parte le squalifiche di Garzelli e Simoni, gli altri si possono considerare ritiri tattici (per paura di..), malori (doping?) o qualcuno cadute?



Arme
Messaggi: 921
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Arme » giovedì 19 dicembre 2019, 21:20

Belluschi M. ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 20:09
Spiderman ===> Contador?
(tentativo di insabbiare positività che non riuscì come con Mandriano = Armstrong)
Buona idea. Spiderman: chi si arrampica, scalatore. Perché la stessa situazione potrebbe valere anche per Landis ad esempio.

In effetti Citrullo sembra più Basso. Il servo... se l'anno è il 2004 sembra essere Petacchi. La moglie non so cosa c'entri, forse è indica una pratica dopante, ma non è chiaro.



herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 23:41

Belluschi M. ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 20:09
Spiderman ===> Contador?
(tentativo di insabbiare positività che non riuscì come con Mandriano = Armstrong)
credo proprio di sì. Notevole talento espressivo e letterario, nel coniare soprannomi, anche se credo che il maestro in questo rimanga Eufemiano Fuentes :D
Aitor-Servo, non mi torna...perchè "Servo"? e anche l'interpretazione di Citrullo mi lascia molto perplesso.



herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 23:43

Arme ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 21:20
Belluschi M. ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 20:09
Spiderman ===> Contador?
(tentativo di insabbiare positività che non riuscì come con Mandriano = Armstrong)
Buona idea. Spiderman: chi si arrampica, scalatore. Perché la stessa situazione potrebbe valere anche per Landis ad esempio.

In effetti Citrullo sembra più Basso. Il servo... se l'anno è il 2004 sembra essere Petacchi. La moglie non so cosa c'entri, forse è indica una pratica dopante, ma non è chiaro.
Petacchi che fa la trasfusione all'Alpe d'Huez per guadagnare due minuti sul Glandon non ce lo vedo tanto...Basso già di più e all'Alpe aveva subito il sorpasso a crono da Lance. MAH :sherlock: però un Basso che sparisce dalla circolazione 3 settimane come un colombiano qualunque anche quello mi suona strano.
Poteva fare una cosa del genere Rasmussen, o Rumsas.
Ultima modifica di herbie il giovedì 19 dicembre 2019, 23:57, modificato 3 volte in totale.



herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 19 dicembre 2019, 23:47

Niи ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 20:40



A parte le squalifiche di Garzelli e Simoni, gli altri si possono considerare ritiri tattici (per paura di..), malori (doping?) o qualcuno cadute?
non esageriamo, credo che avessero tutti qualche problema, più o meno, per ritirarsi....il riferimento chiaro è alla Mapei. Quelli della Fassa Bortolo e della Mercatone perchè avrebbero dovuto ritirarsi apposta?
Uno potrebbe ritirarsi apposta se è un corridore importante che ha degli altri obiettivi nella stagione, se capisce che la squadra è nel mirino dell'antidoping assai più che in passato.

PS: temo però che qualcuno si stia facendo grasse risate alle nostre spalle... :boh:



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1226
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Niи » venerdì 20 dicembre 2019, 0:06

herbie ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 23:47
Niи ha scritto:
giovedì 19 dicembre 2019, 20:40



A parte le squalifiche di Garzelli e Simoni, gli altri si possono considerare ritiri tattici (per paura di..), malori (doping?) o qualcuno cadute?
non esageriamo, credo che avessero tutti qualche problema, più o meno, per ritirarsi....il riferimento chiaro è alla Mapei. Quelli della Fassa Bortolo e della Mercatone perchè avrebbero dovuto ritirarsi apposta?
Uno potrebbe ritirarsi apposta se è un corridore importante che ha degli altri obiettivi nella stagione, se capisce che la squadra è nel mirino dell'antidoping assai più che in passato.
Boh, quelli della Fassa perché immagino che la situazione di squadra fosse già quella descritta da Frigo e la mercatone perché era cmq la squadra di Pantani e mi pare di aver capito che fosse ancora un personaggio scomodo. Più che altro mi son colpiti quei Dns nei primi 10 gg. Fossero state cadute avemmo visto dnf. Però boh, magari erano caduti nelle tappe precedenti o forse boh avevano annusato una situazione di potenziale rischio antidoping.
Ora è cmq difficile o impossibile andarlo a capire senza una testimonianza diretta.



Arme
Messaggi: 921
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Arme » venerdì 20 dicembre 2019, 11:06

Aggiornamento
Al Romandia 2004 l'inviato gazzetta è Luigi Perna
Ultima modifica di Arme il venerdì 20 dicembre 2019, 12:41, modificato 1 volta in totale.



herbie
Messaggi: 4534
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da herbie » venerdì 20 dicembre 2019, 11:44

Arme ha scritto:
venerdì 20 dicembre 2019, 11:06
Aggiornamento
Al Romandia 2004 l'inviato gazzetta è Luigi Perna
E Joker l'abbiamo
sì, ma Joker era l'interlocutore del giornalista della "Pantera Rosa"...
forse però hai in cantina proprio Perna, e gli hai estorto il nome sotto tortura... :boh:



Arme
Messaggi: 921
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Arme » venerdì 20 dicembre 2019, 12:38

Arme ha scritto:
venerdì 20 dicembre 2019, 11:06
Aggiornamento
Al Romandia 2004 l'inviato gazzetta è Luigi Perna
E Joker l'abbiamo
sì, ma Joker era l'interlocutore del giornalista della "Pantera Rosa"...
forse però hai in cantina proprio Perna, e gli hai estorto il nome sotto tortura... :boh:
[/quote]
Niente ho riletto ed ho sbagliato tutto. Perna è il giornalista, il Servo ancora non chiaro. È uno che dopo il Romandia NON ha fatto il Giro (se sparisce per 3 settimane...) quindi non Petacchi. Inoltre dopo la "cura" non è migliorato, quindi nemmeno Basso o Cioni, ammesso di essere in ambito Fassa. Poi ho dato per scontato che fosse il Romandia 2004 come dice Slegar, ma non so su quali basi lo dica. Joker dev'essere un DS ma perché Joker? Per la cattiveria? L'aspetto fisico?
Vado a dargliene quattro a Perna. Da quella cantina non esce più.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 5505
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 20 dicembre 2019, 19:13

Per non mi risulta che ilBandito fosse in gara al Romandia 2004... o sbaglio?



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 21 dicembre 2019, 21:53

Salve a tutti,

Prima di contribuire al fantastico quiz (altro che indovina la salita :) ), voglio

1, ringraziare DarioF,

2. sottolineare che quelle sensazioni che noi appassionati avevamo all'epoca riguardo ai giochi di potere, alla classe dell'Impavido, e alla politica marcia che circondava e giocava con la vita di tanti ragazzi di 20 anni, erano corrette. Solo chi aveva/ha le fette di prosciutto sugli occhi non le accetta/accettava.

Pesco solo due estratti e interpolo con qualche
commento


1. UCI/Tour, politica...
Al Giro, la fallita perquisizione al rientro dalla Grecia ha segnato il punto di inizio di un tiro al bersaglio...
Te pareva. Come sempre la vera cricca non sta in Italia.

3.
Impavido, un predestinato di una classe immensa.
Il parcheggio era ormai deserto, tutti erano già partiti, li aspettava un lungo trasferimento. ilBandito non disse nulla, aveva altro per la testa.
La mattina seguente andò da Impavido a chiedere cosa ne pensasse di quella scena. Impavido era un fiume in piena: “ieri a qualcuno gli hanno fatto una sorpresa, sono venuti a cercare quello che gli altri avevano l’ordine di non cercare … Qualcuno che in passato ha puntato il dito contro di me e te da oggi ce l’ha puntato addosso. Vediamo che effetto gli fa. Tempo un paio di giorni e vedrai che si torna ad andare a una velocità più ragionevole …”
“Se non ci tuteliamo e non ci diamo noi delle regole senza che siano altri dall’esterno ad intervenire con alla base solo motivazioni politiche é finita. Partire tutti alla pari e che vinca il migliore …”.

Certo, in palio la gloria

Chi aveva il dito puntato capì che il giocattolo per ragioni politiche si era rotto e a fine anno lasciò.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 21 dicembre 2019, 22:59

Tenendo per buono che si stia parlando del 2002,

Effettivamente ad Ans DF non ha mai impressionato.
Tuttavia la corazzata Fassa Bortoli di quell'anno presenta alcuni nomi quell'anno che non abbiamo inserito nella caccia. Bartoli non credo, f Casagrande invece? Rumsas? Aitor Gonzales?
Comunque il trasferimento lungo non fu dopo Liegi (dopo Liegi si riparte da Verviers, mezz'oretta di strada...), ma ci furono altre due tappe.
Dovrebbe essere Ans e non Limone comunque, dopo cui scoppiò il caso Garzelli, perché DF staccò Pantani di 7 minuti. Ma dopo Ans non c'era trasferimento. Mah ..

Chi sarebbe Anacleto che si ritirò poco dopo il via della tappa successiva? Dalla descrizione globale parrebbe un Mapei, ma il giorno dopo Ans in partenza si ritirò Contreras della Selle Italia, non ho ancora trovato la lista completa che include i DNS di quelle tappa però...

Servo - con moglie - quello che noi pensiamo sia Tour 2002, se c'è rabbocco è uomo di classifica - non credo proprio WB, né SH.

mi puzza di più IB che l'anno prima da giovinetto aveva impressionato al Tour e quindi avrà avuto i galloni e la preparazione di sacche primaverile di quello su cui si punta.


Giacca a quadri dovrebbe essere stato individuato correttamente in PS, benché quella tenuta è più da Garzelli.

Mi manca un ruolo per FC, che nel 2002 il Giro non lo terminò per altri ragioni.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Arme
Messaggi: 921
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Arme » giovedì 26 dicembre 2019, 20:13

Ragazzi, io non so come dirvelo, se interpretate quanto scritto da altri mica vi querelano... scrivete i nomi
L'unico FC che mi viene in mente dopo Coppi è cauz😁.

Capiscco DarioF. che più che fare i nomi è interessato a spiegare il sistema, ma mi piacerebbe capire meglio come funzionasse il doping di squadra... te lo chiedono? Ti dicono che ti fanno una cura e se non capisci sei scemo te? La cosa non chiara è perché la moglie Susanna stesse trasportando quelle cose. Chi gliele aveva fornite? Facevano lo stesso gli altri? Stiamo qui a fare i complimenti a Dario. Che sia stato il capro espiatorio lo abbiamo capito, ma deve ancora spiegarci la storia di Chambery. Gliele metteva Ferretti le fiale in auto?


Sapete perché la gente ama lo sport? Perché nello sport c'è giustizia. Perché nello sport, prima o poi, trionfa la giustizia. Perché nello sport, prima o poi, i conti tornano, arrivano i nostri, vincono i buoni. (Pastonesi)

castelli
Messaggi: 2452
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 26 dicembre 2019, 20:49

Arme ha scritto:
giovedì 26 dicembre 2019, 20:13
Ragazzi, io non so come dirvelo, se interpretate quanto scritto da altri mica vi querelano... scrivete i nomi
L'unico FC che mi viene in mente dopo Coppi è cauz😁.

Capiscco DarioF. che più che fare i nomi è interessato a spiegare il sistema, ma mi piacerebbe capire meglio come funzionasse il doping di squadra... te lo chiedono? Ti dicono che ti fanno una cura e se non capisci sei scemo te? La cosa non chiara è perché la moglie Susanna stesse trasportando quelle cose. Chi gliele aveva fornite? Facevano lo stesso gli altri? Stiamo qui a fare i complimenti a Dario. Che sia stato il capro espiatorio lo abbiamo capito, ma deve ancora spiegarci la storia di Chambery. Gliele metteva Ferretti le fiale in auto?
beh non è che ci sia molto da svelare.
dario sta dicendo che il doping era una sorta di convitato di pietra nello sport pro da lui frequentato.
del resto lo conferma pure kohl qualche anno più tardi: mai trovato positivo.
che glieli porti il medico, che sia di squadra o che glieli procuri un gatto randagio il quadro non cambia colore.

quello che descrive dario frigo personalmente mi lascia senza parole. nel senso che è molto peggio di quello che mi ero immaginato e non è che avessi una visione da educanda sulle vicende del ciclismo degli ultimi 22 anni, ossia da quando il doping nel ciclismo è stato una questione molto dibattuta sulle pagine dei giornali.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 dicembre 2019, 0:44

Maìno della Spinetta ha scritto:
sabato 21 dicembre 2019, 22:59
Tenendo per buono che si stia parlando del 2002,

...

Mi manca un ruolo per FC, che nel 2002 il Giro non lo terminò per altri ragioni.
Casagrande, lo avevo nominato poco prima. Ero a metà tra il criptico e l'acronimo da paper :)


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6371
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » domenica 29 dicembre 2019, 10:07

Maìno della Spinetta ha scritto:
venerdì 27 dicembre 2019, 0:44
Maìno della Spinetta ha scritto:
sabato 21 dicembre 2019, 22:59
Tenendo per buono che si stia parlando del 2002,

...

Mi manca un ruolo per FC, che nel 2002 il Giro non lo terminò per altri ragioni.
Casagrande, lo avevo nominato poco prima. Ero a metà tra il criptico e l'acronimo da paper :)
e comunque ho pigliato un abbaglio nell'analisi 2002 - nel 2003 Dario era in Fassa Bortolo, ma nel 2002 / Giro 2002, la squadra di Frigo era la Tacconi Sport.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10339
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Visconte85 » giovedì 2 gennaio 2020, 0:24

DarioF ha scritto:
domenica 1 dicembre 2019, 12:34
Salve a tutti,

[....]

A presto.
Dario, come era invece il mondo juniores in quegli anni?


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

DarioF
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 24 aprile 2019, 19:29

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da DarioF » giovedì 2 gennaio 2020, 18:50

Visconte85 ha scritto:
giovedì 2 gennaio 2020, 0:24

Dario, come era invece il mondo juniores in quegli anni?
Ciao, mi spiace non conoscevo nessuno che lavorava con gli juniores. E anche se sapessi qualcosa non sarebbe un mio diritto parlarne, soprattutto senza prove.



Winter
Messaggi: 15041
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 3 gennaio 2020, 18:07

Credo intendesse quando hai corso tu (90..91)



DarioF
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 24 aprile 2019, 19:29

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da DarioF » venerdì 3 gennaio 2020, 19:23

Winter ha scritto:
venerdì 3 gennaio 2020, 18:07
Credo intendesse quando hai corso tu (90..91)
Sbagli, ha scritto “quegli anni” citando un messaggio che parla del 2005.
E comunque non ho assolutamente intenzione di passare al dettaglio 20 anni di ciclismo. Accontentati di quello che ho scritto sulla Fassa Bortolo.



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10339
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Visconte85 » sabato 4 gennaio 2020, 20:04

DarioF ha scritto:
venerdì 3 gennaio 2020, 19:23
Winter ha scritto:
venerdì 3 gennaio 2020, 18:07
Credo intendesse quando hai corso tu (90..91)
Sbagli, ha scritto “quegli anni” citando un messaggio che parla del 2005.
E comunque non ho assolutamente intenzione di passare al dettaglio 20 anni di ciclismo. Accontentati di quello che ho scritto sulla Fassa Bortolo.
Dario mi sono espresso male, era inteso negli anni che hai corso tu 90...91


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1969
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da nemecsek. » venerdì 17 gennaio 2020, 21:46

DarioF ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 9:30

L’anno prima di Medjugorje sul Lago ci vollero alcune ore per avere un verdetto.
Al villaggio si arrivò a mormorare che invertirono i risultati. Voci di paese …
Poi un giorno due uomini col pennacchio dissero a ilBandito: “Ti sembra normale che Tizio guadagni di più dell’anno prima dopo i risultati delle analisi?”. IlBandito curioso andò a riferirlo al diretto interessato che rispose: “ma pensa …”.
Tolse ogni dubbio …
Dunque il donmazzi del ciclismo italiano, Ivano, aveva ragione..
qui c'è il rischio che chi ha fame e sete della Giustizia venga giustiziato... :diavoletto:


Immagine

Avatar utente
Pirata81
Messaggi: 2368
Iscritto il: sabato 6 febbraio 2016, 1:37
Località: Savona

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Pirata81 » venerdì 17 gennaio 2020, 22:00

nemecsek. ha scritto:
venerdì 17 gennaio 2020, 21:46
DarioF ha scritto:
mercoledì 18 dicembre 2019, 9:30

L’anno prima di Medjugorje sul Lago ci vollero alcune ore per avere un verdetto.
Al villaggio si arrivò a mormorare che invertirono i risultati. Voci di paese …
Poi un giorno due uomini col pennacchio dissero a ilBandito: “Ti sembra normale che Tizio guadagni di più dell’anno prima dopo i risultati delle analisi?”. IlBandito curioso andò a riferirlo al diretto interessato che rispose: “ma pensa …”.
Tolse ogni dubbio …
Dunque il donmazzi del ciclismo italiano, Ivano, aveva ragione..
qui c'è il rischio che chi ha fame e sete della Giustizia venga giustiziato... :diavoletto:
Ma c'hai proprio il chiodo fisso,ragazzo della via Paal.
Dacci un taglio,la legnata nei denti che ti sei preso ad agosto nel thread su Armstronz non t'è bastata?
Vai pure dietro a Fanini e alle sue insinuazioni mai provate.


FC 2019: 3°
1° Vuelta buena
FC 2018: 9°
1° Giro anch'io
3° Vuelta
FC 2017: 2°
2° Super Tour
2° Vuelta
2° Super Vuelta
FC 2016: 6°
3° Giro
3° Tour

giorgio ricci
Messaggi: 3160
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da giorgio ricci » sabato 18 gennaio 2020, 22:34

Ma perché sta parlando di doping si finisce sempre con il parlare di Pantani?
Il ciclismo degli anni 90 era esagerato, tutti facevano qualsiasi verso, corridori, medici, DS, allenatori, massaggiatori e pure patron delle squadre.
Non ho mai visto un 3d che parla della carriera di corridori che sono scappati dopo l'introduzione del limite dei 50 o di altri che son durati 2 o 3 stagioni. . Su Pantani bisogna sempre insinuare il dubbio.
Non vi sono dubbi, Pantani era come gli altri,, ma in Italia su nessun altro ci si è accaniti come su di lui, mentre all'estero alcuni diventavano straricchi facendo peggio, pure tutelati dai poteri alti.
Sempra che stiamo parlando di gente che senza il doping avrebbe fatto gli impiegati, ma stiamo parlando di una deriva che ha coinvolto campioni veri, senza se e senza ma.
Leggendo il bravissimo DarioF mi viene da dire che i corridori siano stati la parte più danneggiata dal maneggiare di quegli anni



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10339
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il doping degli anni '90

Messaggio da leggere da Visconte85 » mercoledì 22 gennaio 2020, 0:11

giorgio ricci ha scritto:
sabato 18 gennaio 2020, 22:34
Leggendo il bravissimo DarioF mi viene da dire che i corridori siano stati la parte più danneggiata dal maneggiare di quegli anni
:clap: :clap: :clap:


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne


Rispondi