Altri sport

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 6080
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Subsonico » mercoledì 6 giugno 2018, 19:53

Subsonico ha scritto:
sabato 2 dicembre 2017, 14:06
Lo avevamo lasciato così:

http://www.repubblica.it/sport/vari/201 ... 179804651/

Oggi, Filippo Magnini annuncia il ritiro.

Devo citare Andreotti?

UP & Respect for Giulio :diavoletto:


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "


Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2048
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da sceriffo » martedì 12 giugno 2018, 22:34

Gianluca Tonetti è stato in gruppo fino ad avanzata età, credo solo Rebellin, parlando di tempi recenti, sia ciclisticamente più longevo di lui.
https://www.sportface.it/running/runnin ... are/461509



Faxnico
Messaggi: 970
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Faxnico » mercoledì 13 giugno 2018, 16:03

Mi è capitato (mio malgrado :roll:) di vedere la gara "incriminata" su RS in differita.
Non ci volevo credere, giuro. :mrgreen:

Meglio ricordarlo così comunque, in versione Highlander della Agostoni. :champion:
Immagine



Road Runner
Messaggi: 541
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Road Runner » domenica 17 giugno 2018, 19:02

Dal sito Podisti.net =

Il sito del CONI ha pubblicato oggi la seguente notizia:
La Prima Sezione del Tribunale Nazionale Antidoping, in accoglimento dell’istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, ha provveduto a sospendere in via cautelare il sig. Gianluca Tonetti (tesserato FIDAL), riscontrato positivo alla sostanza Triamcinolone Acetonide Metabolita a seguito di un controllo disposto dalla NADO Italia al termine della gara di Atletica “ Campionato Italiano Individuale Km 100 Assoluto e Master” svoltasi a Seregno il 15 aprile 2018.

Per saperne di più:

Gianluca Tonetti (Erba 1967) è un ex ciclista professionista (dal 1989 al 1993 e dal 1999 al 2005), con due partecipazioni al Giro d'Italia e una alla Vuelta di Spagna, un terzo posto alla Coppa Agostoni e la vittoria del Trittico Lombardo 2001. Come podista, tesserato per il Team OTC Ssd Arl di Lurate Caccivio (CO), vanta tempi di 1.14 / 1.17 sulla mezza maratona, 2.37/2.40 sulla maratona (con partecipazioni recenti alle 42 di Verona, Abbiategrasso, Salsomaggiore ), ma soprattutto si è distinto alla Cento di Seregno, dove nel 2016 partecipò alla 50 km giungendo 6° in 3.20, e nei due ultimi anni andando in progressione: nel 2017 giunse 3° alla 100 km in 7.15, e quest'anno appunto 2° in 7.05:26, vicecampione d'Italia della specialità.

La sostanza dopante di cui sono state trovate tracce nel suo fisico è un corticosteroide, solitamente usato contro le malattie infiammatorie e le tendiniti, in genere per iniezione intrarticolare che deve essere eseguita da un medico specializzato. È stata messa fuorilegge dal 2014: uno dei suoi principali beneficiari pare sia stato il ciclista inglese Bradley Wiggins (Team Sky), vincitore nel 2012 del Tour de France, sei titoli mondiali, olimpionico in quattro Giochi consecutivi, e detentore del record dell'ora: Wiggins avrebbe usufruito di particolari esenzioni terapeutiche dovute alla presunta asma di cui soffrirebbe.

Tornando a Tonetti, segnaliamo che la Cento di Seregno si trova già priva della vincitrice femminile 2018, Cristina Pitonzo. Avanti un altro!

Quanto al tribunale antidoping, è di ieri la notizia della squalifica di dieci mesi della tennista Sara Errani, che giustifica il suo doping coi tortellini preparati dalla mamma.

Come diceva quello, spesso le tragedie finiscono in farsa.



Basso
Messaggi: 14110
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Basso » martedì 3 luglio 2018, 11:51

Guido Porcellini, il medico amico di Magnini, inibito dal TNA per 30 anni.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice


pereiro2982
Messaggi: 1896
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da pereiro2982 » martedì 31 luglio 2018, 7:08

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... g/4522201/



ma se non ci si puo fidare dell'antidoping di chi possiamo farlo?



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10023
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Visconte85 » martedì 31 luglio 2018, 17:29

Basso ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 11:51
Guido Porcellini, il medico amico di Magnini, inibito dal TNA per 30 anni.
come mai così pochi? :D :hammer:


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Road Runner
Messaggi: 541
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Road Runner » lunedì 6 agosto 2018, 4:03

Beccata positiva l'ultima vincitrice della Maratona di Milano, Keniana ! Sostanza: morfina ! Ma diobono, ci sarà qualche intruglio che questa gente abbia la vergogna di non prendere, o la prossima volta dobbiamo aspettarci positìvità all'arsenico o al carburo !!?! Il controllo pare sia prorpio quello fatto alla fine della Maratona di Milano, aprile 2018.
Al ché mi viene spontanea una domanda: possibile che solo quando silurarono Merckx al giro e Ben Jhonson alle Olimpiadi gli esiti dei controlli uscirono un'ora dopo la fine della gara, mentre per tutti gli altri ci voglio mesi e mesi ? Questa storia non l'ho mai capita...!



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12198
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 6 agosto 2018, 8:42

Vabbè questo è il doping dei poveretti.
Io aspetto il mondiale del prossimo anno e tokio per pronunciarmi, ma sento puzza di bruciato.
I russi li hanno silurati (non ultimo il saltatore in alto lysenko a cui hanno appena tolto la possibilità di gareggiare all'europeo), i kenyani li hanno avvertiti pesantemente (vedi Kiprop), stanno apparecchiando tutto per il dominio anglosassone.
Teniamo d'occhio il settore femminile che è quello più indicativo, a mio avviso.



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10023
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Visconte85 » lunedì 6 agosto 2018, 13:53

galliano ha scritto:
lunedì 6 agosto 2018, 8:42
Vabbè questo è il doping dei poveretti.
Io aspetto il mondiale del prossimo anno e tokio per pronunciarmi, ma sento puzza di bruciato.
I russi li hanno silurati (non ultimo il saltatore in alto lysenko a cui hanno appena tolto la possibilità di gareggiare all'europeo), i kenyani li hanno avvertiti pesantemente (vedi Kiprop), stanno apparecchiando tutto per il dominio anglosassone.
Teniamo d'occhio il settore femminile che è quello più indicativo, a mio avviso.
quotone


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4355
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Slegar » martedì 7 agosto 2018, 7:43

Domanda che mi pongo: che differenza passa tra l'assumere Tramadol (lecito) invece che morfina (illecita)?


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2048
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 10 agosto 2018, 8:49

come giudicate l'esplosione del movimento italiano nuoto agli europei? Atleti mai sentiti che improvvisamente dominano l'Europa.
note: non sto alludendo al doping, ma non ho trovato thread dove si parla di altri sport. Mi sono fidato del titolo



Basso
Messaggi: 14110
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 10 agosto 2018, 11:03

Non è per nulla un boom ma una crescita nel tempo, con risultati progressivi nelle categorie giovanili. Questa è la generazione nata grazie agli exploit di Rosolino, Pellegrini, Magnini, Filippi e compagnia: da loro si è avuto un notevole aumento di popolarità/interesse/investimenti del nuoto, che ha portato alla crescita complessiva. Per una volta uno sport italiano che è diventato veramente un'eccellenza a livello mondiale.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice

Avatar utente
skawise
Messaggi: 1439
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da skawise » venerdì 10 agosto 2018, 11:05

sceriffo ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 8:49
come giudicate l'esplosione del movimento italiano nuoto agli europei? Atleti mai sentiti che improvvisamente dominano l'Europa.
note: non sto alludendo al doping, ma non ho trovato thread dove si parla di altri sport. Mi sono fidato del titolo
La maggior parte sono giovanissimi, ci sta quindi che non li abbia mai sentiti nominare.
Poi il medagliere è davvero molto simile tra quello di ora e quello di due anni fa.



massiminozippy
Messaggi: 165
Iscritto il: venerdì 20 maggio 2011, 9:01

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da massiminozippy » venerdì 10 agosto 2018, 22:26

sceriffo ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 8:49
come giudicate l'esplosione del movimento italiano nuoto agli europei? Atleti mai sentiti che improvvisamente dominano l'Europa.
note: non sto alludendo al doping, ma non ho trovato thread dove si parla di altri sport. Mi sono fidato del titolo
"Si vede che hanno trovato la sciolina giusta" (cit.)



andriusskerla
Messaggi: 2119
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da andriusskerla » venerdì 10 agosto 2018, 23:04

sceriffo ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 8:49
come giudicate l'esplosione del movimento italiano nuoto agli europei? Atleti mai sentiti che improvvisamente dominano l'Europa.
note: non sto alludendo al doping, ma non ho trovato thread dove si parla di altri sport. Mi sono fidato del titolo
Più che i giovanissimi mai sentiti nominare, sono particolarmente stupito dalla crescita improvvisa ed evidente di ragazzi nel giro da tempo.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4935
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da jerrydrake » mercoledì 15 agosto 2018, 15:40

https://www.oasport.it/2018/08/atletica ... possibile/

Atletica, tutte le novità sul caso Schwazer: le anomalie tra i campioni e i test del Ris. Ipotesi manipolazione possibile



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2903
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 1 settembre 2018, 15:29

Basso ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 11:03
Non è per nulla un boom ma una crescita nel tempo, con risultati progressivi nelle categorie giovanili. Questa è la generazione nata grazie agli exploit di Rosolino, Pellegrini, Magnini, Filippi e compagnia: da loro si è avuto un notevole aumento di popolarità/interesse/investimenti del nuoto, che ha portato alla crescita complessiva. Per una volta uno sport italiano che è diventato veramente un'eccellenza a livello mondiale.
Concordo e aggiungo che il nuoto in Italia è uno sport molto praticato e con una struttura a livello giovanile di tutto rispetto, lo dico con cognizione di causa avendo praticato questo sport per più di dieci anni. Non mi sembra ci sia nulla di così strano o sospetto.


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12805
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 1 settembre 2018, 21:12

Basso ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 11:03
Non è per nulla un boom ma una crescita nel tempo, con risultati progressivi nelle categorie giovanili. Questa è la generazione nata grazie agli exploit di Rosolino, Pellegrini, Magnini, Filippi e compagnia:
Ah..la famosa generazione della sciolina giusta..


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Lazzaro1
Messaggi: 457
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2018, 17:37

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Lazzaro1 » domenica 16 settembre 2018, 11:37

E' più tutelato il latte delle mucche rispetto all'urina di un atleta al controllo antidoping.

Così si è espresso il GIP di Bolzano durante il processo Schwazer.



castelli
Messaggi: 1797
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da castelli » martedì 25 settembre 2018, 12:42

rossi del genoa positivo ad un coprente (da quello che ho capito, forse poco, è un diuretico)


Defensor Froomey

Avatar utente
robot1
Messaggi: 1023
Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2010, 19:46

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da robot1 » sabato 26 gennaio 2019, 17:18



Un giorno potremo raccontare ai nipotini che noi siamo stati fortunati a veder correre Sagan

dietzen
Messaggi: 5678
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da dietzen » mercoledì 27 febbraio 2019, 15:16



Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4355
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 27 febbraio 2019, 18:32

Come nel ciclismo, anche nello sci di fondo alla fine sono sempre i soliti nomi che girano.

Come al solito non poteva mancare la "perla" della Gazzetta:

tra i sospettati del fermo il biolimpionico e bicampione del mondo Andrus Veerpalu, estone, e il kazako Alexis Poltoranin, 2 bronzi mondiali e più volte vincitore in Coppa del Mondo, che risultavano tra i partenti della gara ma non hanno gareggiato.

Il fermato è Andreas Veerpalu, figlio di Andrus, atleta con il niente% del talento del padre.

Poi non sarei sorpreso che anche Andrus sia finito al gabbio, visto che Polataranin fa parte della sua "scuderia".


fair play? No, Grazie!

castelli
Messaggi: 1797
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 27 febbraio 2019, 20:00

ma li hanno arrestati prima della gara perché colti in flagrante o perché si sono caricati per i mondiali o boh.

certo che se li hanno arrestati per doping precedente alle gare sarebbe stato interessante vedere se avrebbero passato l'antidoping.
con ovviamente quella brutta cosa del la riscrittura delle classifiche, che probabilmente ha accelerato l'operazione della polizia.


Defensor Froomey

galibier98
Messaggi: 78
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:14

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da galibier98 » mercoledì 27 febbraio 2019, 21:04

castelli ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 20:00
ma li hanno arrestati prima della gara perché colti in flagrante o perché si sono caricati per i mondiali o boh.

certo che se li hanno arrestati per doping precedente alle gare sarebbe stato interessante vedere se avrebbero passato l'antidoping.
con ovviamente quella brutta cosa del la riscrittura delle classifiche, che probabilmente ha accelerato l'operazione della polizia.
Per la riscrittura delle classifiche il problema poteva essere Poltoranin, uno dei più forti in tecnica classica. Gli altri atleti di cui si parla sono di livello basso



castelli
Messaggi: 1797
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 28 febbraio 2019, 13:01

galibier98 ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 21:04
castelli ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 20:00
ma li hanno arrestati prima della gara perché colti in flagrante o perché si sono caricati per i mondiali o boh.

certo che se li hanno arrestati per doping precedente alle gare sarebbe stato interessante vedere se avrebbero passato l'antidoping.
con ovviamente quella brutta cosa del la riscrittura delle classifiche, che probabilmente ha accelerato l'operazione della polizia.
Per la riscrittura delle classifiche il problema poteva essere Poltoranin, uno dei più forti in tecnica classica. Gli altri atleti di cui si parla sono di livello basso
grazie non conosco bene la situazione del fondo attuale anche se c'è in tv lo seguo.
ma a seefeld corrono sull'acqua oggi?


Defensor Froomey

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4355
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 28 febbraio 2019, 13:02

galibier98 ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 21:04
castelli ha scritto:
mercoledì 27 febbraio 2019, 20:00
ma li hanno arrestati prima della gara perché colti in flagrante o perché si sono caricati per i mondiali o boh.

certo che se li hanno arrestati per doping precedente alle gare sarebbe stato interessante vedere se avrebbero passato l'antidoping.
con ovviamente quella brutta cosa del la riscrittura delle classifiche, che probabilmente ha accelerato l'operazione della polizia.
Per la riscrittura delle classifiche il problema poteva essere Poltoranin, uno dei più forti in tecnica classica. Gli altri atleti di cui si parla sono di livello basso
Poltaranin, vabbè. Non andava avanti neanche a calci durante la stagione, poi come per magilla (cit.) da febbraio ha cambiato marcia; ovvio che ti beccano, soprattutto se hai una redazione di una televisione pubblica tedesca specializzata esclusivamente nel doping che, per giustificare la propria esistenza, come le Iene deve rimestare il liquame dei "casi umani" come del dottore di Erfurt o Veerpalu, che non se li fila più nessuno:
https://www.fis-ski.com/DB/general/athl ... ype=result


fair play? No, Grazie!

castelli
Messaggi: 1797
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da castelli » venerdì 1 marzo 2019, 9:25

polto da quel che leggo era forte pure da giovane. gli altri due, ma gli atleti coinvolti sarebbero di più e anche di altri sport, erano gente di medio calibro.
al passaporto biologico non pervenuti.

in ogni caso mi sembra che si debba interrogare sull'approccio al problema doping. se lo vuoi risolvere devi mettere la polizia dietro agli atleti.
non mi convince molto.
pare una cosa molto diffusa e siamo nel 2019, mettere (farcelo arrivare...) su youtube il video del tipo che si fa la trasfusione senza almeno oscurarne il volto pare una cosa abbastanza repellente.

il passaporto biologico ha maglie molto larghe probabilmente se si vuole avere un approccio più duro bisognerebbe stringere tali maglie, penso ad un intervento sui parametri, ed, allo stesso tempo, evitare la gogna all'atleta.

ossia un meccanismo sanzionatorio molto meno pesante per l'atleta (il rischio di trovare falsi positivi con paramtri stretti è più alto): se sei fuori dai parametri salti la competizione.

ossia meno garanzie sui parametri ma regime sanzionatorio molto più benevolo.


Defensor Froomey

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4355
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Slegar » venerdì 1 marzo 2019, 13:02

Per risponderti bisogna fare una premessa fondamentale: ogni federazione internazionale gestisce il problema doping a modo suo e purtroppo l'UCI è quella che l'ha gestito nella maniera peggiore. La FIS, lassista fino al 2003 anche se travolta dagli scandali di Lathi 2001 e Salt Lake City 2002, ha sempre usato il metodo del "silent ban" (in maniera non ufficiale, ovviamente), perché gli atleti sono la risorsa principale che tiene su la baracca, anche per la redazione doping di ARD. Poi però se la misura è colma si bastona comunque, ma in silenzio; alla fine dei conti Therese Johaug nel minor clamore possibile, i suoi due anni squalifica se li è fatti tutti.

La FIS gli atleti li ha sempre fermati o messi in guardia prima; Baldauf e Haucke erano stati "avvisati" gli anni scorsi, Poltoranin quest'anno non andava avanti neanche a spingerlo, poi improvvisamente in Alpen Cup a Planica ad inizio febbraio in una 15 km classica ha iniziato a volare arrivando davanti al "compagno di scuderia" Tammijarv (un'altro degli arrestati). Sicuramente la FIS ha "avvisato" il gruppo "Veerpalu", però se vuoi rischiare comunque sapendo di gareggiare in una nazione che in passato nello sci di fondo ha avuto grossi problemi con il doping (Austria) che a fianco c'è la patria dei pasdaran dell'antidoping (Germania) allora te le vai a cercare.

Poi bisogna distinguere le varie forme di doping tra "istituzionale" e di "scuderia". Ci sono le nazionali con strutture importanti che dopano direttamente gli atleti e sono comunque sempre più avanti dell'antidoping, però se si pestano troppo i piedi agli altri la FIS mette un freno; Therese Johaug, come detto, i suoi due anni di squalifica ufficialmente se li è fatti per un lipstick al cortisone, come Al Capone messo al gabbio per evasione fiscale e nello stesso periodo Sundby si è sciroppato qualche mese di squalifica. Nessuno ha mai accusato la Norvegia di doping di stato.

La Russia, che in questo periodo storico è arretrata in tema di aiuto farmacologico ai suoi atleti, per rimettersi in pari ha usato il vecchio sistema di falsificare i controlli antidoping e per quello è stata accusata di doping di stato, però all'estero gli atleti russi sono sempre risultati puliti.

Ci sono invece nazionali che non sono così strutturate, come ad esempio l'Estonia ed il Kazakstan, e che devono per forza di cose rivolgersi all'esterno; il problema è che fuori dall'ambito delle nazionali non è facile trovare chi ti dia l'aiuto giusto e comunque i servizi dati sono arretrati sia in termini di copertura che di qualità. Erfurt, sede di questa centrale del doping dei poveri, è da sempre molto chiaccherata e dai tempi della DDR è il centro più importante della Germania, anche dopo la riunificazione, per il pattinaggio di velocità in pista lunga e in zona esiste sicuramente un know-how diffuso in materia di doping.

Ho citato Estonia e Kazakstan non a caso. L'estone Andrus Veerpalu, la cui grandezza come sciatore non deve assolutamente essere messa in discussione, è stato sempre molto chiaccherato e come regalo di "congedo" dall'attività agonistica, giusto per non fargli venire in mente di mettere più piede nell'ambiente, gli è stata comminata una squalifica postuma per uso Gh (una delle prime mai inflitte) e tolta successivamente per vizio procedurale. Successivamente è diventato DT del Kazakstan e, oltre alla sua maestria tecnica, ha portata in Asia Centrale anche tutti i suoi collegamenti con il mondo del doping. In vista delle Olimpiadi di Sochi il Kazakstan (che girava per l'Europa con i mezzi dell'Astana) era una nazione in forte ascesa sia come nazionale maggiore che come junior; poi d'improvviso, prima dei giochi, l'involuzione ed il successivo l'allontanamento di Veerpalu dalla guida dei kazaki. Poltoranin, se ha voluto continuare ad essere a certi livelli, si è dovuto trasferire in Estonia.
castelli ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 9:25
il passaporto biologico ha maglie molto larghe probabilmente se si vuole avere un approccio più duro bisognerebbe stringere tali maglie, penso ad un intervento sui parametri, ed, allo stesso tempo, evitare la gogna all'atleta.
La FIS, rispetto all'UCI, è sempre stata più avanti avendo come obiettivo la tutela della risorsa "atleti". Quando a metà degli anni novanta si iniziò a parlare di mettere dei limiti dovuti all'abuso di EPO c'erano due strade da seguire: l'ematocrito (parametro molto ballerino che si presta ad essere usato per molti ricatti) e la più stabile emoglobina. Nel ciclismo sappiamo cosa fu scelto, nello sci di fondo si scelse la seconda strada più sicura e se c'era da fermare qualche atleta lo si faceva senza nessuna discussione sulla modalità dei controlli (che si facevano sia la mattina prima di iniziare la gara ma soprattutto il pomeriggio precedente per invitare la nazionale dell'atleta pizzicato a non inserirlo nella lista degli iscritti).


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15537
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 1 marzo 2019, 15:10

castelli ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 9:25

pare una cosa molto diffusa e siamo nel 2019, mettere (farcelo arrivare...) su youtube il video del tipo che si fa la trasfusione senza almeno oscurarne il volto pare una cosa abbastanza repellente.
Secondo me è una cosa vergognosa e mi ha fatto venire in mente un recente episodio di cronaca italiana, con due ministri travestiti da guardie che filmavano l'arrivo di un condannato. L'epoca dei social ci sta facendo diventare sempre più coglioni


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

castelli
Messaggi: 1797
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da castelli » venerdì 1 marzo 2019, 18:00

Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
Per risponderti bisogna fare una premessa fondamentale: ogni federazione internazionale gestisce il problema doping a modo suo e purtroppo l'UCI è quella che l'ha gestito nella maniera peggiore. La FIS, lassista fino al 2003 anche se travolta dagli scandali di Lathi 2001 e Salt Lake City 2002, ha sempre usato il metodo del "silent ban" (in maniera non ufficiale, ovviamente), perché gli atleti sono la risorsa principale che tiene su la baracca, anche per la redazione doping di ARD. Poi però se la misura è colma si bastona comunque, ma in silenzio; alla fine dei conti Therese Johaug nel minor clamore possibile, i suoi due anni squalifica se li è fatti tutti.

La FIS gli atleti li ha sempre fermati o messi in guardia prima; Baldauf e Haucke erano stati "avvisati" gli anni scorsi, Poltoranin quest'anno non andava avanti neanche a spingerlo, poi improvvisamente in Alpen Cup a Planica ad inizio febbraio in una 15 km classica ha iniziato a volare arrivando davanti al "compagno di scuderia" Tammijarv (un'altro degli arrestati). Sicuramente la FIS ha "avvisato" il gruppo "Veerpalu", però se vuoi rischiare comunque sapendo di gareggiare in una nazione che in passato nello sci di fondo ha avuto grossi problemi con il doping (Austria) che a fianco c'è la patria dei pasdaran dell'antidoping (Germania) allora te le vai a cercare.

Poi bisogna distinguere le varie forme di doping tra "istituzionale" e di "scuderia". Ci sono le nazionali con strutture importanti che dopano direttamente gli atleti e sono comunque sempre più avanti dell'antidoping, però se si pestano troppo i piedi agli altri la FIS mette un freno; Therese Johaug, come detto, i suoi due anni di squalifica ufficialmente se li è fatti per un lipstick al cortisone, come Al Capone messo al gabbio per evasione fiscale e nello stesso periodo Sundby si è sciroppato qualche mese di squalifica. Nessuno ha mai accusato la Norvegia di doping di stato.

La Russia, che in questo periodo storico è arretrata in tema di aiuto farmacologico ai suoi atleti, per rimettersi in pari ha usato il vecchio sistema di falsificare i controlli antidoping e per quello è stata accusata di doping di stato, però all'estero gli atleti russi sono sempre risultati puliti.

Ci sono invece nazionali che non sono così strutturate, come ad esempio l'Estonia ed il Kazakstan, e che devono per forza di cose rivolgersi all'esterno; il problema è che fuori dall'ambito delle nazionali non è facile trovare chi ti dia l'aiuto giusto e comunque i servizi dati sono arretrati sia in termini di copertura che di qualità. Erfurt, sede di questa centrale del doping dei poveri, è da sempre molto chiaccherata e dai tempi della DDR è il centro più importante della Germania, anche dopo la riunificazione, per il pattinaggio di velocità in pista lunga e in zona esiste sicuramente un know-how diffuso in materia di doping.

Ho citato Estonia e Kazakstan non a caso. L'estone Andrus Veerpalu, la cui grandezza come sciatore non deve assolutamente essere messa in discussione, è stato sempre molto chiaccherato e come regalo di "congedo" dall'attività agonistica, giusto per non fargli venire in mente di mettere più piede nell'ambiente, gli è stata comminata una squalifica postuma per uso Gh (una delle prime mai inflitte) e tolta successivamente per vizio procedurale. Successivamente è diventato DT del Kazakstan e, oltre alla sua maestria tecnica, ha portata in Asia Centrale anche tutti i suoi collegamenti con il mondo del doping. In vista delle Olimpiadi di Sochi il Kazakstan (che girava per l'Europa con i mezzi dell'Astana) era una nazione in forte ascesa sia come nazionale maggiore che come junior; poi d'improvviso, prima dei giochi, l'involuzione ed il successivo l'allontanamento di Veerpalu dalla guida dei kazaki. Poltoranin, se ha voluto continuare ad essere a certi livelli, si è dovuto trasferire in Estonia.
castelli ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 9:25
il passaporto biologico ha maglie molto larghe probabilmente se si vuole avere un approccio più duro bisognerebbe stringere tali maglie, penso ad un intervento sui parametri, ed, allo stesso tempo, evitare la gogna all'atleta.
La FIS, rispetto all'UCI, è sempre stata più avanti avendo come obiettivo la tutela della risorsa "atleti". Quando a metà degli anni novanta si iniziò a parlare di mettere dei limiti dovuti all'abuso di EPO c'erano due strade da seguire: l'ematocrito (parametro molto ballerino che si presta ad essere usato per molti ricatti) e la più stabile emoglobina. Nel ciclismo sappiamo cosa fu scelto, nello sci di fondo si scelse la seconda strada più sicura e se c'era da fermare qualche atleta lo si faceva senza nessuna discussione sulla modalità dei controlli (che si facevano sia la mattina prima di iniziare la gara ma soprattutto il pomeriggio precedente per invitare la nazionale dell'atleta pizzicato a non inserirlo nella lista degli iscritti).
grazie per l'esposizione, veramente precisa.
ma della norvegia che si dice? il medico austriaco non è il medico della norvegia dal 2011 al 2016?
chiedo perché conosco molto poco della realtà del fondo...


Defensor Froomey

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1574
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da nemecsek. » venerdì 1 marzo 2019, 19:08

C'era una volta..Un Re! diranno subito i miei piccoli lettori..
No, c'era una volta, neanche troppo tempo fa, nella città di Ferrara, un piccolo laboratorio...


Potrebbe essere l incipit per una Storia recente del doping in Italia
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02

Poi bisogna distinguere le varie forme di doping tra "istituzionale" e di "scuderia".
Bene, a Ferrara nacque una piccola creatura a due teste.
Quella più grossa era quella istituzionale, ma ben presto pure l' artra capoccia crebbe in piena salute.
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
Quando a metà degli anni novanta si iniziò a parlare di mettere dei limiti dovuti all'abuso di EPO c'erano due strade da seguire: l'ematocrito (parametro molto ballerino che si presta ad essere usato per molti ricatti) e la più stabile emoglobina.
Boh, ematocrito ed emoglobina sò valori correlati, mi pare di ricordare che la misurazione dell ematocrito sia più "certa", più facile da testare domesticamente, e quindi fosse più semplice gestire, in tempi ante passaporto, la camurria da parte degli atleti.
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
molti ricatti
dai, due canne.. cit.
..boh, ricatti... il limite era alto, si trattava di non farla fuori dal vaso...
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
Nel ciclismo sappiamo cosa fu scelto, nello sci di fondo si scelse la seconda strada più sicura e se c'era da fermare qualche atleta lo si faceva senza nessuna discussione sulla modalità dei controlli (che si facevano sia la mattina prima di iniziare la gara ma soprattutto il pomeriggio precedente per invitare la nazionale dell'atleta pizzicato a non inserirlo nella lista degli iscritti).
Ecco, qua volevo arivare.
La gestione federale di singoli o di una squadra è generalmente molto più semplice, ma anche quella dei singoli atleti, insomma i due estremi della scala, è più gestibile, col silent ban per esempio, o con una oculata gestione farmaceutica e con l' autoesclusione se qualcosa andava emitivamente (emotivamente) storto 8-) .
Insomma, ce restavano i singoli cavallipazzi infognati, il caso dei orologiai è diverso, li fù l' infamata da dentro il sistema a fotterli.
Diciamo pure che il passaporto è il migliore dei mondi possibili.


c'è i hani!
cosa?
i hani!!!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4355
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Slegar » venerdì 1 marzo 2019, 19:59

castelli ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 18:00
ma della norvegia che si dice?
Che sono forti ma che tendono ad esagerare; sono al top nella preparazione atletica (hanno una pista di allenamento nelle vicinanze di Capo Nord e si presentano alle prime gare di stagione con una condizione spaziale rispetto alle altre nazioni, soprattutto quelle alpine), sono al top nella gestione dei materiali (sono stati i primi ad introdurre il camion van per la preparazione degli sci sul campo gara e come skimen usano il metodo della condivisione delle informazioni creando una conoscenza diffusa che permette di superare anche le condizioni più difficili, al contrario dell'Italia dove vige il segreto della conservazione della pozione magica e poi succedono i disastri di Seefeld) e sono al top nella preparazione farmacologica.

Su Bente Martinsen in Italia girava la battuta che le Fiamme Gialle, che dello sci agonistico ne ha sempre fatto una bandiera, avevano ricevuto l'ordine di non portare i cani antidogra alle gare, neppure per metterli in mostra, altrimenti le abbaiavano contro, però c'era papà Odd, grande fondista degli anni '60, che era uno dei pezzi grossi della FIS; Alla fine della stagione 2003 sono stati cambiati i vertici dello sci nordico e la Martinsen si è ritirata. Per Thomas Alsgaard sono innumerevoli le gare che non si è presentato al via. Di Sundby e Johaug ho già detto e alla fine la Norvegia ha ingoiato il rospo e licenziato il medico (e qui ho detto tutto).

Sull'Austria: sicuramente fino a quindici anni fa era la nazione al top per gli aiuti farmacologici nel mondo dello sci.

@ nemecsek.: la fai un po' troppo facile.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11717
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 4 marzo 2019, 9:40




Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5344
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 5 marzo 2019, 13:59

nemecsek. ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 19:08
C'era una volta..Un Re! diranno subito i miei piccoli lettori..
No, c'era una volta, neanche troppo tempo fa, nella città di Ferrara, un piccolo laboratorio...


Potrebbe essere l incipit per una Storia recente del doping in Italia
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02

Poi bisogna distinguere le varie forme di doping tra "istituzionale" e di "scuderia".
Bene, a Ferrara nacque una piccola creatura a due teste.
Quella più grossa era quella istituzionale, ma ben presto pure l' artra capoccia crebbe in piena salute.
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
Quando a metà degli anni novanta si iniziò a parlare di mettere dei limiti dovuti all'abuso di EPO c'erano due strade da seguire: l'ematocrito (parametro molto ballerino che si presta ad essere usato per molti ricatti) e la più stabile emoglobina.
Boh, ematocrito ed emoglobina sò valori correlati, mi pare di ricordare che la misurazione dell ematocrito sia più "certa", più facile da testare domesticamente, e quindi fosse più semplice gestire, in tempi ante passaporto, la camurria da parte degli atleti.
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
molti ricatti
dai, due canne.. cit.
..boh, ricatti... il limite era alto, si trattava di non farla fuori dal vaso...
Slegar ha scritto:
venerdì 1 marzo 2019, 13:02
Nel ciclismo sappiamo cosa fu scelto, nello sci di fondo si scelse la seconda strada più sicura e se c'era da fermare qualche atleta lo si faceva senza nessuna discussione sulla modalità dei controlli (che si facevano sia la mattina prima di iniziare la gara ma soprattutto il pomeriggio precedente per invitare la nazionale dell'atleta pizzicato a non inserirlo nella lista degli iscritti).
Ecco, qua volevo arivare.
La gestione federale di singoli o di una squadra è generalmente molto più semplice, ma anche quella dei singoli atleti, insomma i due estremi della scala, è più gestibile, col silent ban per esempio, o con una oculata gestione farmaceutica e con l' autoesclusione se qualcosa andava emitivamente (emotivamente) storto 8-) .
Insomma, ce restavano i singoli cavallipazzi infognati, il caso dei orologiai è diverso, li fù l' infamata da dentro il sistema a fotterli.
Diciamo pure che il passaporto è il migliore dei mondi possibili.
son d'accordo che il passaporto è il migliore per evitare morti in corsa.
Non farà contenti i torquemada però, https://www.corriere.it/sport/19_marzo_ ... 857f.shtml

Che dire? 6 sport coinvolti, si parla solo di ciclisti e fondo. Strano... Già visto?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4728
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Seb » martedì 5 marzo 2019, 20:26

Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 5 marzo 2019, 13:59
Non farà contenti i torquemada però, https://www.corriere.it/sport/19_marzo_ ... 857f.shtml
L'avevo notato stamattina credo: "Nelle due ruote l’ultimo passaporto biologico irregolare risale a ben sei anni fa, gli ultimi dopati di alto livello smascherati a quattro" :uhm:



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5344
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 14 marzo 2019, 10:18

dai, in questo forum possiamo dircelo e in questa sezione insinuare:
juve cala per un mese (sacche da parte, quante? Due?)
arriva la partita con l'Atletico, si tiran fuori le sacche invernali. Fuori la prima sacca. Le altre si tengono per le prossime partite di CL.

PS i moralissimi teutonici han dato il nome se non erro a 3 sacche su 40, 2 ciclisti e un biatleta (o fondista, non ricordo). Ci sono sviluppi o gli altri sport l'hanno fatta franca ancora.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Luca90
Messaggi: 4582
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 14 marzo 2019, 14:42

Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 14 marzo 2019, 10:18
dai, in questo forum possiamo dircelo e in questa sezione insinuare:
juve cala per un mese (sacche da parte, quante? Due?)
arriva la partita con l'Atletico, si tiran fuori le sacche invernali. Fuori la prima sacca. Le altre si tengono per le prossime partite di CL.

PS i moralissimi teutonici han dato il nome se non erro a 3 sacche su 40, 2 ciclisti e un biatleta (o fondista, non ricordo). Ci sono sviluppi o gli altri sport l'hanno fatta franca ancora.
AHAHAHAHAHAHAHAH cala perchè in campionato ha 20 punti sul secondo?


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

l'Orso
Messaggi: 4513
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da l'Orso » giovedì 14 marzo 2019, 16:18

Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 14 marzo 2019, 10:18
dai, in questo forum possiamo dircelo e in questa sezione insinuare:
juve cala per un mese (sacche da parte, quante? Due?)
arriva la partita con l'Atletico, si tiran fuori le sacche invernali. Fuori la prima sacca. Le altre si tengono per le prossime partite di CL.

PS i moralissimi teutonici han dato il nome se non erro a 3 sacche su 40, 2 ciclisti e un biatleta (o fondista, non ricordo). Ci sono sviluppi o gli altri sport l'hanno fatta franca ancora.
Bella battuta, ci sta :)
Io l'ho fatta su altri lidi dopo l'andata, pronosticando un ritorno con la squadra spagnola "meno pimpante" (ma ero stato fin troppo ottimista: quelli in campo sembravan i "nonni" dei calciatori dell'andata)... del resto, che le partite "in casa" ti diano "la carica" è risaputo :D

Tornando invece all' "Operation Aderlass", stando a quanto riportato in giro, ad oggi son coinvolti 7 sciatori (sui siti italiani si parla di 5, ma su quelli esteri si parla di 7) e due ciclisti.

Per quanto concerne le sacche, sempre stando alle informazioni circolanti, 5 sono di Denifl, mentre Preidler ha fatto prelievi in due momenti diversi, senza però poi fare trasfusioni: da quel che ho letto, ha confessato perchè sapeva (pensava, immaginava, temeva, bho...) che fra le 40, c'eran sacche del suo sangue (2?)...
Ergo, se quelle 40 son le uniche che han trovato (non è chiaro se siano solo quelle trovate in altri luogo o sian le uniche), si potrebbe anche presumere che siano degli atleti fin quì coinvolti e poco più.


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5344
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 14 marzo 2019, 16:23

l'Orso ha scritto:
giovedì 14 marzo 2019, 16:18
Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 14 marzo 2019, 10:18
dai, in questo forum possiamo dircelo e in questa sezione insinuare:
juve cala per un mese (sacche da parte, quante? Due?)
arriva la partita con l'Atletico, si tiran fuori le sacche invernali. Fuori la prima sacca. Le altre si tengono per le prossime partite di CL.

PS i moralissimi teutonici han dato il nome se non erro a 3 sacche su 40, 2 ciclisti e un biatleta (o fondista, non ricordo). Ci sono sviluppi o gli altri sport l'hanno fatta franca ancora.
Bella battuta, ci sta :)
Io l'ho fatta su altri lidi dopo l'andata, pronosticando un ritorno con la squadra spagnola "meno pimpante" (ma ero stato fin troppo ottimista: quelli in campo sembravan i "nonni" dei calciatori dell'andata)... del resto, che le partite "in casa" ti diano "la carica" è risaputo :D

Tornando invece all' "Operation Aderlass", stando a quanto riportato in giro, ad oggi son coinvolti 7 sciatori (sui siti italiani si parla di 5, ma su quelli esteri si parla di 7) e due ciclisti.

Per quanto concerne le sacche, sempre stando alle informazioni circolanti, 5 sono di Denifl, mentre Preidler ha fatto prelievi in due momenti diversi, senza però poi fare trasfusioni: da quel che ho letto, ha confessato perchè sapeva (pensava, immaginava, temeva, bho...) che fra le 40, c'eran sacche del suo sangue (2?)...
Ergo, se quelle 40 son le uniche che han trovato (non è chiaro se siano solo quelle trovate in altri luogo o sian le uniche), si potrebbe anche presumere che siano degli atleti fin quì coinvolti e poco più.
thx.
Allora dobbiamo solo dare i nomi alle 212 della OP :)


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

34x27
Messaggi: 2416
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Altri sport

Messaggio da leggere da 34x27 » venerdì 15 marzo 2019, 8:54

Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 14 marzo 2019, 16:23
thx.
Allora dobbiamo solo dare i nomi alle 212 della OP :)
https://twitter.com/ammattipyoraily/sta ... 6333325312




Rispondi