Parcheggio post "fuori post" sul doping

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Rudy80
Messaggi: 688
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Rudy80 » giovedì 23 luglio 2015, 18:26

lemond ha scritto:
Rudy80 ha scritto:
Secondo me è perchè banalmente sapeva di non meritare quelle vittorie avendo sugli altri un vantaggio incolmabile ;)
Chi sarebbero gli storici, non ho capito!
Gli storici sono quelli che guardano/eranno con distacco alla vicenda e sanno/pranno che Armstrong era un campione dalla nascita, ha sempre vinto contro tutto e tutti e a riconoscerlo per primo è stato (da sempre e per sempre) Jan Ullrich, altro grandissimo del ciclismo e suo rivale principale.
Ah , allora ho conosciuto anche io storici che guardando con distacco perchè non direttamente coinvolti hanno dell'americano tutt'altra opinione. Evidentemente esistono storici "diversi" ;)




Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1330
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 23 luglio 2015, 18:30

I rivali di Armstrong, TUTTI, hanno ammesso la sua superiorità.
E nessuno di loro andava a pane ed acqua.

Gente frustrata come Andreu e quello "della fuga" non fanno testo.

Lo dice Ullrich, lo dice Basso, Beloki... quelli che magari quei tour li avrebbero potuti vincere...

Però, prendevano i minuti in ogni tipo di terreno.



Rudy80
Messaggi: 688
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Rudy80 » giovedì 23 luglio 2015, 18:52

GregLemond ha scritto:I rivali di Armstrong, TUTTI, hanno ammesso la sua superiorità.
E nessuno di loro andava a pane ed acqua.

Gente frustrata come Andreu e quello "della fuga" non fanno testo.

Lo dice Ullrich, lo dice Basso, Beloki... quelli che magari quei tour li avrebbero potuti vincere...

Però, prendevano i minuti in ogni tipo di terreno.
Abbiamo posizioni inconciliabili; i rivali di Armstrong è "lineare" parlino in questo modo di lui. Non hanno rivendicato le vittorie in quei tour perchè non le meritavano così come non le meritava l'americano; quei Tour con lo sport centravano come i cavoli a merenda e fino a prova contraria il ciclismo è uno sport . Però come diceva qualcuno qui nel forum questo non è sport ma spettacolo; lo sport lo praticano i dilettanti mentre i professionisti devono essere spettacolari a prescindere da tutto e tutti. Ecco seguendo il filo di tale ragionamento allora l'americano come "wrestler" o "clown" di quello spettacolo è stato il migliore e concordo con voi ; ma se parliamo di sport centra come i cavoli a merenda.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1330
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 23 luglio 2015, 18:56

Rudy80 ha scritto:
GregLemond ha scritto:I rivali di Armstrong, TUTTI, hanno ammesso la sua superiorità.
E nessuno di loro andava a pane ed acqua.

Gente frustrata come Andreu e quello "della fuga" non fanno testo.

Lo dice Ullrich, lo dice Basso, Beloki... quelli che magari quei tour li avrebbero potuti vincere...

Però, prendevano i minuti in ogni tipo di terreno.
Abbiamo posizioni inconciliabili; i rivali di Armstrong è "lineare" parlino in questo modo di lui. Non hanno rivendicato le vittorie in quei tour perchè non le meritavano così come non le meritava l'americano; quei Tour con lo sport centravano come i cavoli a merenda e fino a prova contraria il ciclismo è uno sport . Però come diceva qualcuno qui nel forum questo non è sport ma spettacolo; lo sport lo praticano i dilettanti mentre i professionisti devono essere spettacolari a prescindere da tutto e tutti. Ecco seguendo il filo di tale ragionamento allora l'americano come "wrestler" o "clown" di quello spettacolo è stato il migliore e concordo con voi ; ma se parliamo di sport centra come i cavoli a merenda.

Son daccordo con te se metti la mano sul fuoco anche per Indurain, Pantani, Tonkov, Fignon, Lemond, Bugno, Museew, Bartoli e compagnia....

Altrimenti, si parla di poco.



Rudy80
Messaggi: 688
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Rudy80 » giovedì 23 luglio 2015, 19:01

GregLemond ha scritto:
Rudy80 ha scritto:
GregLemond ha scritto:I rivali di Armstrong, TUTTI, hanno ammesso la sua superiorità.
E nessuno di loro andava a pane ed acqua.

Gente frustrata come Andreu e quello "della fuga" non fanno testo.

Lo dice Ullrich, lo dice Basso, Beloki... quelli che magari quei tour li avrebbero potuti vincere...

Però, prendevano i minuti in ogni tipo di terreno.
Abbiamo posizioni inconciliabili; i rivali di Armstrong è "lineare" parlino in questo modo di lui. Non hanno rivendicato le vittorie in quei tour perchè non le meritavano così come non le meritava l'americano; quei Tour con lo sport centravano come i cavoli a merenda e fino a prova contraria il ciclismo è uno sport . Però come diceva qualcuno qui nel forum questo non è sport ma spettacolo; lo sport lo praticano i dilettanti mentre i professionisti devono essere spettacolari a prescindere da tutto e tutti. Ecco seguendo il filo di tale ragionamento allora l'americano come "wrestler" o "clown" di quello spettacolo è stato il migliore e concordo con voi ; ma se parliamo di sport centra come i cavoli a merenda.

Son daccordo con te se metti la mano sul fuoco anche per Indurain, Pantani, Tonkov, Fignon, Lemond, Bugno, Museew, Bartoli e compagnia....

Altrimenti, si parla di poco.
La mano sul fuoco la metto su un solo ciclista; me stesso ;)
A meno di non considerare la marmellate fatte in casa doping; nel qual caso sono reo confesso :)




Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1330
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 23 luglio 2015, 19:03

Rudy80 ha scritto:[
La mano sul fuoco la metto su un solo ciclista; me stesso ;)
A meno di non considerare la marmellate fatte in casa doping; nel qual caso sono reo confesso :)
Dipende dalla marmellata: quella di more si, è doping.



Rudy80
Messaggi: 688
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Rudy80 » giovedì 23 luglio 2015, 19:20

GregLemond ha scritto:
Rudy80 ha scritto:[
La mano sul fuoco la metto su un solo ciclista; me stesso ;)
A meno di non considerare la marmellate fatte in casa doping; nel qual caso sono reo confesso :)
Dipende dalla marmellata: quella di more si, è doping.
Sono a posto allora , non ne consumo :D



Scostante_Girardengo
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 0:22

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Scostante_Girardengo » giovedì 23 luglio 2015, 20:14

Rudy80 ha scritto:
GregLemond ha scritto:I rivali di Armstrong, TUTTI, hanno ammesso la sua superiorità.
E nessuno di loro andava a pane ed acqua.

Gente frustrata come Andreu e quello "della fuga" non fanno testo.

Lo dice Ullrich, lo dice Basso, Beloki... quelli che magari quei tour li avrebbero potuti vincere...

Però, prendevano i minuti in ogni tipo di terreno.
Abbiamo posizioni inconciliabili; i rivali di Armstrong è "lineare" parlino in questo modo di lui. Non hanno rivendicato le vittorie in quei tour perchè non le meritavano così come non le meritava l'americano; quei Tour con lo sport centravano come i cavoli a merenda e fino a prova contraria il ciclismo è uno sport . Però come diceva qualcuno qui nel forum questo non è sport ma spettacolo; lo sport lo praticano i dilettanti mentre i professionisti devono essere spettacolari a prescindere da tutto e tutti. Ecco seguendo il filo di tale ragionamento allora l'americano come "wrestler" o "clown" di quello spettacolo è stato il migliore e concordo con voi ; ma se parliamo di sport centra come i cavoli a merenda.
Non sono d' accordo sul fatto che i rivali di Armstrong non le meritassero le vittorie così come l' americano.
Il fatto é che tutto lo sport di vertice é costellato di pratiche al limite e oltre il limite.
Nella storia di Armstrong, la "storia ufficiale" del momento almeno, ci sarebbe la cosidetta "conspiration".
Il punto é che se non ci fosse stata la "conspiration" magari invece di Ulrich arrivava secondo, che so, Pantani per 2 o 3 anni ?
Magari nel 2004 sarebbe stato l' anno di Mayo ("attenzionato" su volere di Armstrong sembrerebbe).
Magari il baldante Simoni (2002 ?) non sarebbe andato in crisi (la vera scoperta potrebbe essere stata non la durezza del tour, ma un sistema + lottizzato del previsto).
Insomma non solo troppo era stato alterato (ed ora é anche "ufficiale") ma soprattutto cosa ci guadagnerebbero Ulrich a compagni ad avere dei tour postumi ?
Pensi che su Ulrich arriverebbero carrettate di soldi dagli sponsor pubblicitari?
Un Basso (gli auguro di rimettersi al meglio) vincitore postumo del tour 2004 avrebbe un' imepannata negli ingaggi ?
E tutti costoro come sarebbero presentati ?
Come normodopati a differenza dell' americano "mutante" stradopato ?
Sarebbe anche giusto, per me non sono "+ alterati" di, per dire, una Marion Bartoli vincitrice l' anno scorso del Wimbledon femminile e prontamente ritiratasi (con una mezza aura di eroina dello sport francese, solo mezza perché troppo prontamente scomparsa) ma i tempi non sono maturi.
Quindi a che pro dannarsi l' anima per chiedere vittorie che non frutterebbero nulla, se non una certa dose di risentimento e di attacchi da varie parti (tifosi in primis, ma non solo, indebolendo e non rafforzando la loro posizione di "marketing") ?
Poi su Armstrong fatto diventare quello che non era minimamente concordo, su Armstrong fatto passare da brocco a campione non sono d' accordo, i numeri li aveva tutti per diventare un grandissmo delle corse di un giorno e piuttosto forte nei grandi giri, un pò una riedizione di Roger De Vlaeminck o di Sean kelly (magari in formato un pò ridotto) o magari invece un secondo Gianni Bugno, un pò migliore nelle corse di un giorno e un pò peggiore nei grandi giri...



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1330
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 23 luglio 2015, 20:41

Detto questo... i tour rubati a Basso sono quelli del 2006 e del 2007...



Scostante_Girardengo
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 0:22

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Scostante_Girardengo » giovedì 23 luglio 2015, 21:27

GregLemond ha scritto:Detto questo... i tour rubati a Basso sono quelli del 2006 e del 2007...
si certo, e magari anche quelli del 2008 o 2009, ma quella é un' altra storia ancora !
c' é una sacca col nome birillo, birillo é è il nome del came di Basso ( e di qualche altro milione di persone) Basso é sicuramente colpevole e lo fermiamo finché non confessa (l' equivalente dell' ergastolo in attesa di giudizio!)
Trattamento simile per "hijo rudicio" (giusto un pelo + compromettente come nome della sacca).
Meglio il "figlioccio" sportivo di Sainz, socio di Fuente, al secolo Alberto Contador "libero sulla parola".
Ma la cosa ridicola é il caso di Franck Schlech ( e in sostanza anche del simbiotico fratellino Andy) per il quale erano state trovate le prove di un pagamento di 7000 euro a favore di Fuente !
Se la cavò dicendo che fossero solo per un consulto !
E certo 7000 euro sono una quisquilia per un ciclista quasi al minimo contrattuale per un semplice consulto !
Ed il bello é che Fuente non fosse nemmeno un rinomato preparatore atletico o medico dello sport ( e nemmeno uno non rinomato se é per questo) ma un ginecologo !
Nel caso degli Schleck c'erano prove valide addirittura per un tribunale penale (ben diverso dal "giacobino" tribunale sportivo) !!
O forse é risaputo che al giorno d' oggi tutti gli atleti, specie se maschi, si fanno fare le tabelle di allenamento dal loro ginecologo di fiducia !!
Per questo aggiungerebbero quelli che si lamentano della mancanza di iniziativa dei ciclisti in questo tour (ed in generale negli ultimi anni) non hanno le palle !



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4306
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 23 luglio 2015, 21:30

Ragazzi occhio a non portare troppo la discussione fuori binario, altrimenti i moderatori vi sposteranno tutto qui:

viewtopic.php?f=7&t=5776


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da bassi valerio » giovedì 23 luglio 2015, 22:28

7 tour non si vincono solo con il doping dato che pure la concorrenza barava..



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da Mystogan » giovedì 23 luglio 2015, 22:32

bassi valerio ha scritto:7 tour non si vincono solo con il doping dato che pure la concorrenza barava..
Infatti ho sempre detto che togliere i 7 Tour ad Armstrong è stata una cavolata



bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da bassi valerio » giovedì 23 luglio 2015, 23:17

Mystogan ha scritto:
bassi valerio ha scritto:7 tour non si vincono solo con il doping dato che pure la concorrenza barava..
Infatti ho sempre detto che togliere i 7 Tour ad Armstrong è stata una cavolata
esatto, gli stessi avversari ullrich in testa continuano a ribadire che i tour sono stati vinti sul campo ad armi pari, o qualcuno crede ala storiella che solo armstrong era il fuorilegge?



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1330
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 23 luglio 2015, 23:31

Scostante_Girardengo ha scritto:
GregLemond ha scritto:Detto questo... i tour rubati a Basso sono quelli del 2006 e del 2007...
si certo, e magari anche quelli del 2008 o 2009, ma quella é un' altra storia ancora !
c' é una sacca col nome birillo, birillo é è il nome del came di Basso ( e di qualche altro milione di persone) Basso é sicuramente colpevole e lo fermiamo finché non confessa (l' equivalente dell' ergastolo in attesa di giudizio!)
Trattamento simile per "hijo rudicio" (giusto un pelo + compromettente come nome della sacca).
Meglio il "figlioccio" sportivo di Sainz, socio di Fuente, al secolo Alberto Contador "libero sulla parola".
Ma la cosa ridicola é il caso di Franck Schlech ( e in sostanza anche del simbiotico fratellino Andy) per il quale erano state trovate le prove di un pagamento di 7000 euro a favore di Fuente !
Se la cavò dicendo che fossero solo per un consulto !
E certo 7000 euro sono una quisquilia per un ciclista quasi al minimo contrattuale per un semplice consulto !
Ed il bello é che Fuente non fosse nemmeno un rinomato preparatore atletico o medico dello sport ( e nemmeno uno non rinomato se é per questo) ma un ginecologo !
Nel caso degli Schleck c'erano prove valide addirittura per un tribunale penale (ben diverso dal "giacobino" tribunale sportivo) !!
O forse é risaputo che al giorno d' oggi tutti gli atleti, specie se maschi, si fanno fare le tabelle di allenamento dal loro ginecologo di fiducia !!
Per questo aggiungerebbero quelli che si lamentano della mancanza di iniziativa dei ciclisti in questo tour (ed in generale negli ultimi anni) non hanno le palle !
Resto sulla mia posizione: Basso avrebbe vinto quei tour.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4306
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da Abruzzese » venerdì 24 luglio 2015, 2:10

bassi valerio ha scritto:7 tour non si vincono solo con il doping dato che pure la concorrenza barava..
Eh infatti, anche il Benin e il Suriname hanno notoriamente la stessa potenza militare degli Stati Uniti.

Secondo me se la sera ti fai un bel giretto su un viale periferico e vedi tante belle ragazze vestite in maniera succinta e a distanza di qualche buona decina di metri l'una dall'altra tu sei uno di quelli convinti che stiano lì semplicemente a godersi il panorama o a prendere il fresco e che non abbiano mai visto un pistolino in vita loro...


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da nemecsek » venerdì 24 luglio 2015, 9:54

Le regole d ingaggio erano le medesime per entrambi, erano entrambi funzionali al sistema, con buona pace di chi pensa ad una superiorità morale di uno sull altro.
Piuttosto, ed è domanda ancora attuale, verrebbe da chiedersi quanto valgono, in termini prestazionali, alcuni punti ematocrito, diciamo da 5 a10, in una corsa di grande impegno aerobico.
Domanda per chi ha praticato la bici, astenersi divanisti. :angelo:


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da Mystogan » venerdì 24 luglio 2015, 10:16

bassi valerio ha scritto:
Mystogan ha scritto:
bassi valerio ha scritto:7 tour non si vincono solo con il doping dato che pure la concorrenza barava..
Infatti ho sempre detto che togliere i 7 Tour ad Armstrong è stata una cavolata
esatto, gli stessi avversari ullrich in testa continuano a ribadire che i tour sono stati vinti sul campo ad armi pari, o qualcuno crede ala storiella che solo armstrong era il fuorilegge?
è stata cavolata perchè gli sono stati tolti a 7 anni dall'ultima vittoria ed è stata una mossa ipocrita e basta.....



Scostante_Girardengo
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 0:22

Re: Tour 2015 - 12a tappa: Lannemezan Plateau de Beille (185

Messaggio da leggere da Scostante_Girardengo » venerdì 24 luglio 2015, 23:51

Manzotino ha scritto:Ciò che dice Faxnico potrebbe anche essere vero. :(
quello che dice faxnico sono vaneggiamenti !



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da Mystogan » sabato 25 luglio 2015, 0:28

Sta di fatto che Armstrong non ha vinto 7 Tour......



Manzotino
Messaggi: 94
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 9:17

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da Manzotino » sabato 25 luglio 2015, 2:00

Se lo dici tu, ti credo. Certamente eri a Torino e potrai mettere la mano sul fuoco.
Anche io sono scostante. Adesso lo credo e domani no. :D
In ogni caso vive le shark de messine. :bici:



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9981
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da Visconte85 » sabato 25 luglio 2015, 2:19

io non so nulla di questa storia di Torino, e qualcuno mi aggiorna anche via mp :boh:


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Scostante_Girardengo
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 0:22

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Scostante_Girardengo » sabato 25 luglio 2015, 5:15

Abruzzese ha scritto:Ragazzi occhio a non portare troppo la discussione fuori binario, altrimenti i moderatori vi sposteranno tutto qui:

viewtopic.php?f=7&t=5776
giusto hai ragione, anche perché si sta andando off-topic !
Comunque mi pare di non aver violato la policy del sito che giustamente ha relegato i continui ed immotivati ( e spesso tafazziani per degli appassionati di ciclismo) riferimenti al doping in un' apposita sezione, il mio punto era semplicemente che certe realtà ( di cui noi per altro abbiamo conoscenza parziale) sono complicate e non é giusto banalizzare nel modo ingenuo che spesso vedo applicare.
Poi se se ne vuole discutere c'é l' apposita sezione giustamente.
Ma ovviamente non é nemmeno giusto tapparsi gli occhi e se un riferimento non é gratuito ( per altro a fatti "lontani" e "passati in giudicato") ma utile per spiegare un concetto, non vedo cosa ci sia di male anche a fare un "riferimento al doping".
Conosco abbastanza le regole del forum da poter pensare di esserne rimasto nel recinto, però é vero che l' off-topic era diventato troppo lungo ( e si rischia che, come si dice a Roma, si "finisca in caciara" e si perda di vista il punto nodale che avevo evidenziato) quindi ti ringrazio per avermelo fatto presente ! :)



Scostante_Girardengo
Messaggi: 71
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 0:22

Re: Tour 2015 - 17a tappa: Digne-les-Bains - Pra Loup (161 k

Messaggio da leggere da Scostante_Girardengo » sabato 25 luglio 2015, 5:22

GregLemond ha scritto:
Scostante_Girardengo ha scritto:
GregLemond ha scritto:Detto questo... i tour rubati a Basso sono quelli del 2006 e del 2007...
si certo, e magari anche quelli del 2008 o 2009, ma quella é un' altra storia ancora !
c' é una sacca col nome birillo, birillo é è il nome del came di Basso ( e di qualche altro milione di persone) Basso é sicuramente colpevole e lo fermiamo finché non confessa (l' equivalente dell' ergastolo in attesa di giudizio!)
Trattamento simile per "hijo rudicio" (giusto un pelo + compromettente come nome della sacca).
Meglio il "figlioccio" sportivo di Sainz, socio di Fuente, al secolo Alberto Contador "libero sulla parola".
Ma la cosa ridicola é il caso di Franck Schlech ( e in sostanza anche del simbiotico fratellino Andy) per il quale erano state trovate le prove di un pagamento di 7000 euro a favore di Fuente !
Se la cavò dicendo che fossero solo per un consulto !
E certo 7000 euro sono una quisquilia per un ciclista quasi al minimo contrattuale per un semplice consulto !
Ed il bello é che Fuente non fosse nemmeno un rinomato preparatore atletico o medico dello sport ( e nemmeno uno non rinomato se é per questo) ma un ginecologo !
Nel caso degli Schleck c'erano prove valide addirittura per un tribunale penale (ben diverso dal "giacobino" tribunale sportivo) !!
O forse é risaputo che al giorno d' oggi tutti gli atleti, specie se maschi, si fanno fare le tabelle di allenamento dal loro ginecologo di fiducia !!
Per questo aggiungerebbero quelli che si lamentano della mancanza di iniziativa dei ciclisti in questo tour (ed in generale negli ultimi anni) non hanno le palle !
Resto sulla mia posizione: Basso avrebbe vinto quei tour.
Perché questo tono avversativo ?
Mi pare che si stia dicendo la stessa cosa !!
Possibile ed anche probabile quello che dici su Basso.
Non stavo facendo del sarcasmo, stavo evidenziando come gente che in teoria avrebbe dovuto "passarla liscia" come Basso ed Ulrich (e Sevilla che ha vinto gli ultimi 2 giri di Colombia !!) é stata stroncata e chi poteva (Contador) o doveva (Schleck) essere "stroncato" ha avuto la carriera spianata !
Poi un Basso che vince 4 0 5 tour di fila facendo anche un paio di doppiette col giro (una carriera alla Indurain per capirci) era possibile ed anche probabile, ma ci sono tante altre variabili e annessi che non conosciamo ( o conosciamo in parte) quindi mi sono concesso il beneficio del dubbio, sono andato deciso solo su quello che é certo perché bassato su fatti sicuri e pubblici.



bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da bassi valerio » domenica 26 luglio 2015, 0:47

Abruzzese ha scritto:
bassi valerio ha scritto:In ogni caso parliamo di uno che ha vinto 7 tour dobbiamo solo levarci il cappello dinnanzi a questo campionissimo, dalla grande costanza.Pantani alternava tappe epiche ad altre dove poteva pagare qualche minuto
Armstrong ne poteva vincere anche 10 di Tour consecutivi ma, piaccia o no, la gente si ricorderà per sempre del 1998 di Pantani. Mi risulta che siamo nel 2015 e a distanza di 17 anni nessuno sia ancora riuscito a vincere Giro e Tour nello stesso anno dopo Marco. Nemmeno super Lance a cui tutto era permesso da chi ben sappiamo ha mai tentato una cosa del genere, chissà come mai...
Non mi addentro poi nel discorso su cosa avrebbe fatto ancora Pantani e cosa avrebbe forse fatto Armstrong dal 1999 in poi se la storia avesse preso la piega che doveva prendere e non quella che qualcuno ha voluto che prendesse.
non vorrei dirtelo ma pantani è risulatto positivo al tour 98..



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4306
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 26 luglio 2015, 4:39

bassi valerio ha scritto:
Abruzzese ha scritto:
bassi valerio ha scritto:In ogni caso parliamo di uno che ha vinto 7 tour dobbiamo solo levarci il cappello dinnanzi a questo campionissimo, dalla grande costanza.Pantani alternava tappe epiche ad altre dove poteva pagare qualche minuto
Armstrong ne poteva vincere anche 10 di Tour consecutivi ma, piaccia o no, la gente si ricorderà per sempre del 1998 di Pantani. Mi risulta che siamo nel 2015 e a distanza di 17 anni nessuno sia ancora riuscito a vincere Giro e Tour nello stesso anno dopo Marco. Nemmeno super Lance a cui tutto era permesso da chi ben sappiamo ha mai tentato una cosa del genere, chissà come mai...
Non mi addentro poi nel discorso su cosa avrebbe fatto ancora Pantani e cosa avrebbe forse fatto Armstrong dal 1999 in poi se la storia avesse preso la piega che doveva prendere e non quella che qualcuno ha voluto che prendesse.
non vorrei dirtelo ma pantani è risulatto positivo al tour 98..
Non vorrei dirtelo ma Armstrong è risultato positivo al Tour 1999, sul resto la storia è nota a tutti.

Comunque direi che si potrebbe piantarla con questo puttanaio. É in questi momenti che purtroppo mi dispiace non avere il potere di chiudere il thread o cancellare certe stronzate.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

criab
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 21 aprile 2012, 18:23

Re: Vincenzo Nibali.

Messaggio da leggere da criab » domenica 26 luglio 2015, 15:26

Te la faccio io la storia di Valverde .... i suoi compari di Fuentes tutti spariti o al massimo con 2 marce in meno (vedi Basso).
Lui 10 anni dopo fa terzo al tour. Dai siamo seri ....



Boll
Messaggi: 305
Iscritto il: domenica 22 luglio 2012, 22:32

Re: Vincenzo Nibali.

Messaggio da leggere da Boll » domenica 26 luglio 2015, 15:30

criab ha scritto:Te la faccio io la storia di Valverde .... i suoi compari di Fuentes tutti spariti o al massimo con 2 marce in meno (vedi Basso).
Lui 10 anni dopo fa terzo al tour. Dai siamo seri ....
Noto che hai letto con molta attenzione, visto che la storia "raccontata" è quella di Nibali.
Questo è esattamente il genere di interventi di cui parlo all'inizio del mio post, ti ringrazio per avermi subito fornito un esempio in calce.



criab
Messaggi: 68
Iscritto il: sabato 21 aprile 2012, 18:23

Re: Vincenzo Nibali.

Messaggio da leggere da criab » domenica 26 luglio 2015, 15:32

Mi spiace troppo lungo da leggere ... sarà sicuramente stato un post bellissimo. Però per me Valverde = ......................



chepegonzalez
Messaggi: 541
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 14:13

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da chepegonzalez » domenica 26 luglio 2015, 17:19

C'è ancora chi esalta armstrong :vomitino:
Tutto ciò mi fa sentire ancor più orgoglioso di non aver mai abboccato alla truffa fin dal '99.
Poi facile nascondersi dietro al "tutti erano dopati", infatti pantani fu squalificato, ullrich idem, e tanti altri durante il suo "regno". Il punto è che quello di Armstrong era un sistema creato ad arte con in più la complicità dei presunti controllori. Ma tant'è: c'è chi rimpiange il fascismo, c'è chi rimpiange la dc e i vari tangentari "originali", ci sarà chi rimpiangerà berlusconi o renzi, c'è chi continua a tifare juve, insomma al peggio non c'è mai fine, ci dobbiamo tenere anche le vedove del texano.


FC2017: Giro d'Italia, t. 16; Gp de Wallonie; Milano-Torino
FC2018: Dwars Door Vlaanderen; Giro dell'Appennino; Giro di Svizzera; GialloTour; Vuelta, t. 1

chepegonzalez
Messaggi: 541
Iscritto il: giovedì 16 luglio 2015, 14:13

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da chepegonzalez » domenica 26 luglio 2015, 22:14

GregLemond ha scritto:
chepegonzalez ha scritto:C'è ancora chi esalta armstrong :vomitino:
Tutto ciò mi fa sentire ancor più orgoglioso di non aver mai abboccato alla truffa fin dal '99.
Poi facile nascondersi dietro al "tutti erano dopati", infatti pantani fu squalificato, ullrich idem, e tanti altri durante il suo "regno". Il punto è che quello di Armstrong era un sistema creato ad arte con in più la complicità dei presunti controllori. Ma tant'è: c'è chi rimpiange il fascismo, c'è chi rimpiange la dc e i vari tangentari "originali", ci sarà chi rimpiangerà berlusconi o renzi, c'è chi continua a tifare juve, insomma al peggio non c'è mai fine, ci dobbiamo tenere anche le vedove del texano.

Giovanotto, calma e sangue freddo per prima cosa.
Ognuno ha l'opinione che vuole...ti invito a rispettarla...altrimenti un forum non è roba per te.

Quindi stai molto tranquillo e modera i toni, grazie.
E dai non la prendere sul personale, fatti una risata era un discorso ironico... in questo thread si è parlato di complotti di bush (ai quali non credo persino io con tutta l'antipatia per armstrong) e alieni... ripeto "Il punto è che quello di Armstrong era un sistema creato ad arte con in più la complicità dei presunti controllori.", il resto del messaggio puoi anche non considerarlo.
A me dà fastidio questo, quando Armstrong ha iniziato a vincere il ciclismo era già in crisi enorme di credibilità, lui è stato usato come la bella storia del miracolato, mentre invece gli stava dando il colpo di grazia, e molti hanno fatto finta di non sapere. E mi dàà pure fastidio che in Italia i conti col doping li abbiamo fatti, da Pantani (che se non fosse morto oggi sarebbe considerato un reietto e magari gli avrebbero pure tolto giro e tour), ai vari Riccò Schwazer Kostner (squalificata per favoreggiamento, senza aver mai preso niente) etc. etc., insomma tutti tranne la juve. Trovami un'altra nazione che abbia messo alla gogna ori olimpici in questo modo. Negli sport USA il doping è praticamente legale, in Spagna non ne parliamo, hanno insabbiato di tutto e di più dal ciclismo al mezzofondo in atletica.
Armstrong lo difendo per una cosa sola, quando parla di certe cose secondo me va ascoltato molto attentamente, e non liquidato come un cretino/invidioso, solo perché non è stato ipocrita e non è andato a Canossa a inginocchiarsi facendo finta di essere pentito di fronte a quelli che lo hanno usato.


FC2017: Giro d'Italia, t. 16; Gp de Wallonie; Milano-Torino
FC2018: Dwars Door Vlaanderen; Giro dell'Appennino; Giro di Svizzera; GialloTour; Vuelta, t. 1

bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da bassi valerio » domenica 26 luglio 2015, 23:33

Pantani è esploso grazie alle cure di un famoso dottore.Innegabile questo ci son prove di frequentazioni, da giovane non era nulla di che rispetto al pantani bombato prof



bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da bassi valerio » domenica 26 luglio 2015, 23:37

Nel file DLAB sequestrato nel suo computer a Ferrara si vede come nel ’94 l’ematocrito di Pantani passa da 40,7 (prima del Giro) a 54,5 (durante il Giro). Pantani esplode, vince il 4 giugno a Merano, il 5 sul Mortirolo e il 13 giugno, all’indomani della conclusione, il suo ematocrito è da ricovero: 58%. Poi Marco va al Tour e finisce terzo. Al ritorno dalla Francia Conconi lo “testa” e l’ematocrito è assestato a 57,4. Gli sbalzi di valori di Pantani, dovuti al pompaggio di Epo, sono drammatici: come il ricovero al Cto di Torino, dopo la caduta alla Milano-Torino del ‘95, evidenzia (valori oltre il 60%). È triste dirlo, ma Pantani passa tutta la carriera con l’Epo nel sangue: parlare di complotto per il fattaccio di Madonna di Campiglio, il 5 giugno 1999, è quindi una presa in giro. Anche perché Marco, l’anno prima, ha vinto il Giro in modo strano


.Come ci raccontò Ivano Fanini in un’intervista uscita su Panorama nel 1999, “nessuno sa che anche l’anno prima, al Giro del ’98, Pantani avrebbe dovuto essere mandato a casa. Invece al posto suo fu cacciato Riccardo Forconi, un gregario. Che il giorno dopo, visto che era un mio ex corridore – era stato con me 6 anni all’Amore & Vita – venne a trovarmi in ufficio e mi raccontò tutto: “Hanno fatto uno scambio di provette e hanno mandato a casa me, che alla Mercatone sono l’unico ad avere i valori bassi”. Riccardo era un modesto gregario, uno da 20-30 milioni di lire l’anno. Beh, dopo quell’episodio, e quella squalifica, si è costruito una villa sulle colline di Empoli: e si è fatto una posizione”.
Per la cronaca: Pantani vinse quel Giro con 1’33” di vantaggio su Tonkov, russo della Mapei. La mattina della cronometro finale, che Pantani corre come una moto (lui scalatore finirà terzo), dopo un controllo a sorpresa di tutta la Mercatone Uno, il gregario Forconi, centesimo in classifica, viene mandato a casa con l’ematocrito oltre i 50: il tutto l’ultimo giorno e prima di una crono in cui non avrebbe nemmeno dovuto aiutare il suo capitano. Strano, non vi pare? Ma non è finita. Dopo l’intervista a Fanini, il giudice Guariniello apre un’inchiesta per fare luce sulla vicenda. Chiede di recuperare la provetta incriminata (di Forconi? Di Pantani?), all’ospedale Sant’Anna di Como dov’è depositata, per stabilire di chi effettivamente sia il Dna. Sorpresa: la provetta non c’è più, è sparita. Guariniello deve archiviare.



paolo117
Messaggi: 55
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 2:51

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da paolo117 » lunedì 27 luglio 2015, 0:24

bassi valerio ha scritto:Pantani è esploso grazie alle cure di un famoso dottore.Innegabile questo ci son prove di frequentazioni, da giovane non era nulla di che rispetto al pantani bombato prof
Ti sei già dato del cretino da solo con questa affermazione. Basta andare su wikipedia per vedere che pantani ha vinto un giro d italia da dilettante e ha fatto anche un secondo e terzo posto... non direi che era nulla di che...



paolo117
Messaggi: 55
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 2:51

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da paolo117 » lunedì 27 luglio 2015, 0:29

bassi valerio ha scritto:Nel file DLAB sequestrato nel suo computer a Ferrara si vede come nel ’94 l’ematocrito di Pantani passa da 40,7 (prima del Giro) a 54,5 (durante il Giro). Pantani esplode, vince il 4 giugno a Merano, il 5 sul Mortirolo e il 13 giugno, all’indomani della conclusione, il suo ematocrito è da ricovero: 58%. Poi Marco va al Tour e finisce terzo. Al ritorno dalla Francia Conconi lo “testa” e l’ematocrito è assestato a 57,4. Gli sbalzi di valori di Pantani, dovuti al pompaggio di Epo, sono drammatici: come il ricovero al Cto di Torino, dopo la caduta alla Milano-Torino del ‘95, evidenzia (valori oltre il 60%). È triste dirlo, ma Pantani passa tutta la carriera con l’Epo nel sangue: parlare di complotto per il fattaccio di Madonna di Campiglio, il 5 giugno 1999, è quindi una presa in giro. Anche perché Marco, l’anno prima, ha vinto il Giro in modo strano


.Come ci raccontò Ivano Fanini in un’intervista uscita su Panorama nel 1999, “nessuno sa che anche l’anno prima, al Giro del ’98, Pantani avrebbe dovuto essere mandato a casa. Invece al posto suo fu cacciato Riccardo Forconi, un gregario. Che il giorno dopo, visto che era un mio ex corridore – era stato con me 6 anni all’Amore & Vita – venne a trovarmi in ufficio e mi raccontò tutto: “Hanno fatto uno scambio di provette e hanno mandato a casa me, che alla Mercatone sono l’unico ad avere i valori bassi”. Riccardo era un modesto gregario, uno da 20-30 milioni di lire l’anno. Beh, dopo quell’episodio, e quella squalifica, si è costruito una villa sulle colline di Empoli: e si è fatto una posizione”.
Per la cronaca: Pantani vinse quel Giro con 1’33” di vantaggio su Tonkov, russo della Mapei. La mattina della cronometro finale, che Pantani corre come una moto (lui scalatore finirà terzo), dopo un controllo a sorpresa di tutta la Mercatone Uno, il gregario Forconi, centesimo in classifica, viene mandato a casa con l’ematocrito oltre i 50: il tutto l’ultimo giorno e prima di una crono in cui non avrebbe nemmeno dovuto aiutare il suo capitano. Strano, non vi pare? Ma non è finita. Dopo l’intervista a Fanini, il giudice Guariniello apre un’inchiesta per fare luce sulla vicenda. Chiede di recuperare la provetta incriminata (di Forconi? Di Pantani?), all’ospedale Sant’Anna di Como dov’è depositata, per stabilire di chi effettivamente sia il Dna. Sorpresa: la provetta non c’è più, è sparita. Guariniello deve archiviare.
Ok, invece Berzin andava a pane e acqua?? anzi direi che aveva un medico migliore...il dottor Ferrari, che era talmente più bravo degli altri, che Armstrong lo volle in esclusiva. Basta vedere i risultati della Gewiss in quel 1994....Berzin che vince la Liegi con minuti di vantaggio, la tripletta alla freccia vallone, Ugrumov che fa secondo al Tour, Furlan che pareva Coppi in primavera, il simpatico Rijs che comincia a diventare un corridore da corse a tappe, Bobrik e non so chi altro mi sto dimenticando. Il simpatico ferrari poi si suicidò dicendo che l'epo era un pò come l'aranciata e furono costretti a licenziarlo. MI chiedo alla luce di questo, come si faceva a non essere certi del doping di Armstrong che se lo era preso in esclusiva??? Pantani sul Ventoux nel 2000 con poco allenamento , debilitato già dalla cocaina, riuscì a tenere testa a un mostro dopato come Armstrong, e a staccarlo a Courchevel, solo col cuore, E quello ce l 'hai o non ce l'hai. Su quello il doping non può nulla.



paolo117
Messaggi: 55
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 2:51

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da paolo117 » lunedì 27 luglio 2015, 0:35

Dico la mia su Armstrong. Si era assicurato i servizi in esclusiva del miglior medico in circolazione. Il dottor Michele Ferrari, uno che nel 94 aveva fatto sembrare Furlan il nuove Eddy Merckx e Berzin il nuovo Hinault. E che poi aveva detto che l'epo era come l'aranciata. Soltanto questo non doveva far venire nessun dubbio che Armstrong fosse dopato come un cavallo, a chiunque avesse un minimo di sale in zucca.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12700
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 27 luglio 2015, 10:15

paolo117 ha scritto:Dico la mia su Armstrong. Si era assicurato i servizi in esclusiva del miglior medico in circolazione. Il dottor Michele Ferrari, uno che nel 94 aveva fatto sembrare Furlan il nuove Eddy Merckx e Berzin il nuovo Hinault. E che poi aveva detto che l'epo era come l'aranciata. Soltanto questo non doveva far venire nessun dubbio che Armstrong fosse dopato come un cavallo, a chiunque avesse un minimo di sale in zucca.
perche' Fuentes era un pivellino? Ha fatto volare persino Basso nelle crono..


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9466
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 27 luglio 2015, 10:22

barrylyndon ha scritto:
paolo117 ha scritto:Dico la mia su Armstrong. Si era assicurato i servizi in esclusiva del miglior medico in circolazione. Il dottor Michele Ferrari, uno che nel 94 aveva fatto sembrare Furlan il nuove Eddy Merckx e Berzin il nuovo Hinault. E che poi aveva detto che l'epo era come l'aranciata. Soltanto questo non doveva far venire nessun dubbio che Armstrong fosse dopato come un cavallo, a chiunque avesse un minimo di sale in zucca.
perche' Fuentes era un pivellino? Ha fatto volare persino Basso nelle crono..
Avete ragione entrambi.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1330
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 27 luglio 2015, 12:10

barrylyndon ha scritto:
paolo117 ha scritto:Dico la mia su Armstrong. Si era assicurato i servizi in esclusiva del miglior medico in circolazione. Il dottor Michele Ferrari, uno che nel 94 aveva fatto sembrare Furlan il nuove Eddy Merckx e Berzin il nuovo Hinault. E che poi aveva detto che l'epo era come l'aranciata. Soltanto questo non doveva far venire nessun dubbio che Armstrong fosse dopato come un cavallo, a chiunque avesse un minimo di sale in zucca.
perche' Fuentes era un pivellino? Ha fatto volare persino Basso nelle crono..

"...otra pregunta..."


Insieme a Rafa Nadal la cosa piu riuscita da Fuentes...



bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da bassi valerio » lunedì 27 luglio 2015, 15:05

paolo117 ha scritto:
bassi valerio ha scritto:Nel file DLAB sequestrato nel suo computer a Ferrara si vede come nel ’94 l’ematocrito di Pantani passa da 40,7 (prima del Giro) a 54,5 (durante il Giro). Pantani esplode, vince il 4 giugno a Merano, il 5 sul Mortirolo e il 13 giugno, all’indomani della conclusione, il suo ematocrito è da ricovero: 58%. Poi Marco va al Tour e finisce terzo. Al ritorno dalla Francia Conconi lo “testa” e l’ematocrito è assestato a 57,4. Gli sbalzi di valori di Pantani, dovuti al pompaggio di Epo, sono drammatici: come il ricovero al Cto di Torino, dopo la caduta alla Milano-Torino del ‘95, evidenzia (valori oltre il 60%). È triste dirlo, ma Pantani passa tutta la carriera con l’Epo nel sangue: parlare di complotto per il fattaccio di Madonna di Campiglio, il 5 giugno 1999, è quindi una presa in giro. Anche perché Marco, l’anno prima, ha vinto il Giro in modo strano


.Come ci raccontò Ivano Fanini in un’intervista uscita su Panorama nel 1999, “nessuno sa che anche l’anno prima, al Giro del ’98, Pantani avrebbe dovuto essere mandato a casa. Invece al posto suo fu cacciato Riccardo Forconi, un gregario. Che il giorno dopo, visto che era un mio ex corridore – era stato con me 6 anni all’Amore & Vita – venne a trovarmi in ufficio e mi raccontò tutto: “Hanno fatto uno scambio di provette e hanno mandato a casa me, che alla Mercatone sono l’unico ad avere i valori bassi”. Riccardo era un modesto gregario, uno da 20-30 milioni di lire l’anno. Beh, dopo quell’episodio, e quella squalifica, si è costruito una villa sulle colline di Empoli: e si è fatto una posizione”.
Per la cronaca: Pantani vinse quel Giro con 1’33” di vantaggio su Tonkov, russo della Mapei. La mattina della cronometro finale, che Pantani corre come una moto (lui scalatore finirà terzo), dopo un controllo a sorpresa di tutta la Mercatone Uno, il gregario Forconi, centesimo in classifica, viene mandato a casa con l’ematocrito oltre i 50: il tutto l’ultimo giorno e prima di una crono in cui non avrebbe nemmeno dovuto aiutare il suo capitano. Strano, non vi pare? Ma non è finita. Dopo l’intervista a Fanini, il giudice Guariniello apre un’inchiesta per fare luce sulla vicenda. Chiede di recuperare la provetta incriminata (di Forconi? Di Pantani?), all’ospedale Sant’Anna di Como dov’è depositata, per stabilire di chi effettivamente sia il Dna. Sorpresa: la provetta non c’è più, è sparita. Guariniello deve archiviare.
Ok, invece Berzin andava a pane e acqua?? anzi direi che aveva un medico migliore...il dottor Ferrari, che era talmente più bravo degli altri, che Armstrong lo volle in esclusiva. Basta vedere i risultati della Gewiss in quel 1994....Berzin che vince la Liegi con minuti di vantaggio, la tripletta alla freccia vallone, Ugrumov che fa secondo al Tour, Furlan che pareva Coppi in primavera, il simpatico Rijs che comincia a diventare un corridore da corse a tappe, Bobrik e non so chi altro mi sto dimenticando. Il simpatico ferrari poi si suicidò dicendo che l'epo era un pò come l'aranciata e furono costretti a licenziarlo. MI chiedo alla luce di questo, come si faceva a non essere certi del doping di Armstrong che se lo era preso in esclusiva??? Pantani sul Ventoux nel 2000 con poco allenamento , debilitato già dalla cocaina, riuscì a tenere testa a un mostro dopato come Armstrong, e a staccarlo a Courchevel, solo col cuore, E quello ce l 'hai o non ce l'hai. Su quello il doping non può nulla.

Nessuno andava a pane ed acqua ma valori pari a 57 di ematocrito sono indice di un doping massiccio, armstrong dubito abbia mai toccato quei livelli, dato che 50 era la soglia massima quando correva lance il tour



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4889
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da jerrydrake » lunedì 27 luglio 2015, 15:22

Ma non c'era una sezione a parte per parlare di doping?
E non c'è una sezione a parte per far parlare i troll?



bassi valerio
Messaggi: 60
Iscritto il: martedì 14 luglio 2015, 22:24

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da bassi valerio » lunedì 27 luglio 2015, 15:41

jerrydrake ha scritto:Ma non c'era una sezione a parte per parlare di doping?
E non c'è una sezione a parte per far parlare i troll?
nessun trolll ho portato dati medici reali agli atti dell'inchiesta che fu



paolo117
Messaggi: 55
Iscritto il: giovedì 11 aprile 2013, 2:51

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da paolo117 » lunedì 27 luglio 2015, 15:50

bassi valerio ha scritto:
paolo117 ha scritto:
bassi valerio ha scritto:Nel file DLAB sequestrato nel suo computer a Ferrara si vede come nel ’94 l’ematocrito di Pantani passa da 40,7 (prima del Giro) a 54,5 (durante il Giro). Pantani esplode, vince il 4 giugno a Merano, il 5 sul Mortirolo e il 13 giugno, all’indomani della conclusione, il suo ematocrito è da ricovero: 58%. Poi Marco va al Tour e finisce terzo. Al ritorno dalla Francia Conconi lo “testa” e l’ematocrito è assestato a 57,4. Gli sbalzi di valori di Pantani, dovuti al pompaggio di Epo, sono drammatici: come il ricovero al Cto di Torino, dopo la caduta alla Milano-Torino del ‘95, evidenzia (valori oltre il 60%). È triste dirlo, ma Pantani passa tutta la carriera con l’Epo nel sangue: parlare di complotto per il fattaccio di Madonna di Campiglio, il 5 giugno 1999, è quindi una presa in giro. Anche perché Marco, l’anno prima, ha vinto il Giro in modo strano


.Come ci raccontò Ivano Fanini in un’intervista uscita su Panorama nel 1999, “nessuno sa che anche l’anno prima, al Giro del ’98, Pantani avrebbe dovuto essere mandato a casa. Invece al posto suo fu cacciato Riccardo Forconi, un gregario. Che il giorno dopo, visto che era un mio ex corridore – era stato con me 6 anni all’Amore & Vita – venne a trovarmi in ufficio e mi raccontò tutto: “Hanno fatto uno scambio di provette e hanno mandato a casa me, che alla Mercatone sono l’unico ad avere i valori bassi”. Riccardo era un modesto gregario, uno da 20-30 milioni di lire l’anno. Beh, dopo quell’episodio, e quella squalifica, si è costruito una villa sulle colline di Empoli: e si è fatto una posizione”.
Per la cronaca: Pantani vinse quel Giro con 1’33” di vantaggio su Tonkov, russo della Mapei. La mattina della cronometro finale, che Pantani corre come una moto (lui scalatore finirà terzo), dopo un controllo a sorpresa di tutta la Mercatone Uno, il gregario Forconi, centesimo in classifica, viene mandato a casa con l’ematocrito oltre i 50: il tutto l’ultimo giorno e prima di una crono in cui non avrebbe nemmeno dovuto aiutare il suo capitano. Strano, non vi pare? Ma non è finita. Dopo l’intervista a Fanini, il giudice Guariniello apre un’inchiesta per fare luce sulla vicenda. Chiede di recuperare la provetta incriminata (di Forconi? Di Pantani?), all’ospedale Sant’Anna di Como dov’è depositata, per stabilire di chi effettivamente sia il Dna. Sorpresa: la provetta non c’è più, è sparita. Guariniello deve archiviare.
Ok, invece Berzin andava a pane e acqua?? anzi direi che aveva un medico migliore...il dottor Ferrari, che era talmente più bravo degli altri, che Armstrong lo volle in esclusiva. Basta vedere i risultati della Gewiss in quel 1994....Berzin che vince la Liegi con minuti di vantaggio, la tripletta alla freccia vallone, Ugrumov che fa secondo al Tour, Furlan che pareva Coppi in primavera, il simpatico Rijs che comincia a diventare un corridore da corse a tappe, Bobrik e non so chi altro mi sto dimenticando. Il simpatico ferrari poi si suicidò dicendo che l'epo era un pò come l'aranciata e furono costretti a licenziarlo. MI chiedo alla luce di questo, come si faceva a non essere certi del doping di Armstrong che se lo era preso in esclusiva??? Pantani sul Ventoux nel 2000 con poco allenamento , debilitato già dalla cocaina, riuscì a tenere testa a un mostro dopato come Armstrong, e a staccarlo a Courchevel, solo col cuore, E quello ce l 'hai o non ce l'hai. Su quello il doping non può nulla.

Nessuno andava a pane ed acqua ma valori pari a 57 di ematocrito sono indice di un doping massiccio, armstrong dubito abbia mai toccato quei livelli, dato che 50 era la soglia massima quando correva lance il tour
quindi nel 2000 pantani con poco allenamento e già schiavo della cocaina, riuscì a tenere testa a Armstrong sul Ventoux e staccarlo a Courchevel, rimanendo sotto il 50 di ematocrito, visto che a quei tempi nessuno poteva correre con l'epo sopra i 50 right???



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4889
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da jerrydrake » lunedì 27 luglio 2015, 16:05

bassi valerio ha scritto:
jerrydrake ha scritto:Ma non c'era una sezione a parte per parlare di doping?
E non c'è una sezione a parte per far parlare i troll?
nessun trolll ho portato dati medici reali agli atti dell'inchiesta che fu
a) C'è una sezione apposita per parlare di doping (qui non è consentito);
b) l'argomento del thread è "La generazione 70: da dilettanti";
c) un troll, nel gergo di internet e in particolare delle comunità virtuali, è un soggetto che interagisce con gli altri tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente senza senso, con l'obiettivo di disturbare la comunicazione e fomentare gli animi.



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da Mystogan » lunedì 27 luglio 2015, 19:39

bassi valerio ha scritto:Pantani è esploso grazie alle cure di un famoso dottore.Innegabile questo ci son prove di frequentazioni, da giovane non era nulla di che rispetto al pantani bombato prof
Ahahahahah ridicolo



Avatar utente
TIC
Messaggi: 7101
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da TIC » lunedì 27 luglio 2015, 19:52

bassi valerio ha scritto:
jerrydrake ha scritto:Ma non c'era una sezione a parte per parlare di doping?
E non c'è una sezione a parte per far parlare i troll?
nessun trolll ho portato dati medici reali agli atti dell'inchiesta che fu
Tranquillo, e' normale, qui e' come in Unione sovietica quando chi criticava il pensiero dominante seppur con dati reali, veniva tacciato di pazzia e spedito in qualche manicomio siberiano...
Dunque sei un idiota, un Troll, un personaggio irritante e malevolo.
VERGOGNATI FASCISTA !


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4306
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 27 luglio 2015, 19:57

Ecco anche l'interessante contributo di colui che doveva autosospendersi dal forum dopo la bella figura fatta nei giorni scorsi.

Ragazzi ma il significato della parola coerenza lo conoscete o no?

In ogni caso continuate pure l'interessante discussione sul dilettantismo di quegli anni, i messaggi del simpaticone ancora ben visibili non arriveranno a domattina, quindi inutile rilanciare ;)


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 13321
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 27 luglio 2015, 19:59

Tic ma si parlava di ciclismo dilettanti..



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9981
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: La generazione 70: da dilettanti.

Messaggio da leggere da Visconte85 » lunedì 27 luglio 2015, 20:01

Winter ha scritto:Tic ma si parlava di ciclismo dilettanti..
il problema è che Tic lo sapeva di cosa si parlava


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

lionello91
Messaggi: 513
Iscritto il: martedì 21 luglio 2015, 19:51

Re: pantani vs armstrong le debacle

Messaggio da leggere da lionello91 » martedì 28 luglio 2015, 12:24

Io solo dell'idea che in quegli anni non ci sia stato un solo corridore pulito.
Il tour di Pantani era meritato come quelli di Armstrong
Che poi per il pirata ci sia stata una sorta di beatificazione dopo la morte è un'altra storia


Pistocchi nano di merda


Rispondi