Parcheggio post "fuori post" sul doping

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 18 maggio 2015, 11:50

prof ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto: ...
No, il prof ha fonti molto più auterovoli, tipo Greg Henderson. :diavoletto:
Oh, Tranchèe, se vuoi che ne parliamo, ne parliamo anche, ma devi promettermi che poi non ti metti a protestare e piagnucolare accusandomi di trattarti male ... :D
A me non occorrono leaks dall'interno (anche se qualche insider c'è sempre in giro ...); qualche annetto di esperienza e conoscenza e un minimo di capacità di saper leggere gli eventi bastano ed avanzano. Come dovrebbero bastare a chi vuole capire con animo sgombro e sguardo un minimo smaliziato. :angelo:
Certo che poi vi è anche chi dagli ultimi vent'anni sembra non aver imparato proprio nulla ... ma qui io non c'entro punto :boh:
Ehilà, certo che te la sei presa per quel post, tanto da ribadire già 2-3 volte sta storia del "piagnucolare". Tranquillo, nessuno si strappa i capelli per le cose che scrivi, dormo tranquillamente ogni notte. Oltre a fare ironia sugli altri dovresti accettare anche quando sono gli altri a farla nei tuoi confronti.

Quello che è successo negli ultimi 20 anni ci ha insegnato tanto e tutti ben sappiamo come vanno le cose. Proprio per questo c'è chi, come me, non si scandalizza più come se fossero cose appena scoperte. Mi sorprende invece che chi ha molta più esperienza e dovrebbe essere più saggio, si sorprenda di come vada il mondo. E mi sorprende ancora di più che ti scandalizzi solo verso qualcuno (che non apprezzi sportivamente ;) ) e non verso tutti quelli che si comportano esattamente allo stesso modo. Ma si sa, sono gusti.

Detto ciò, ti dico sinceramente che non ho nessun risentimento nei tuoi confroni :D :D :cincin:


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)


Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2658
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Belluschi M. » lunedì 18 maggio 2015, 12:32

prof ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:
...
han preso come punto di riferimento Armstrong e stanno impostando la stagione a sua immagine e somiglianza. I risultati, mi spiace per te, arriveranno.
Certo, amico mio, non ne dubito: accadrà come è accaduto per Armstrong. Sono già preparato ad altri anni di sofferenza, proprio come allora ... :muro:
Lo so prof, apprezzo la tua coerenza.
Fatico invece a comprendere chi vedeva Armstrong come il male del ciclismo e adesso si esalta per le vittorie di Nibali, nonché quelle potenziali di Aru.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da prof » lunedì 18 maggio 2015, 13:45

Tranchée d'Arenberg ha scritto: ...
Ehilà, certo che te la sei presa per quel post, tanto da ribadire già 2-3 volte sta storia del "piagnucolare". Tranquillo, nessuno si strappa i capelli per le cose che scrivi, dormo tranquillamente ogni notte. Oltre a fare ironia sugli altri dovresti accettare anche quando sono gli altri a farla nei tuoi confronti.
...
Mah, veramente, vista la tua reazione, ero solo preoccupato di averti offeso: rileggendo i post mi sono invece reso conto che non era cosi'... ma tant'è. :)



prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da prof » lunedì 18 maggio 2015, 13:48

Belluschi M. ha scritto:
prof ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:
...
han preso come punto di riferimento Armstrong e stanno impostando la stagione a sua immagine e somiglianza. I risultati, mi spiace per te, arriveranno.
Certo, amico mio, non ne dubito: accadrà come è accaduto per Armstrong. Sono già preparato ad altri anni di sofferenza, proprio come allora ... :muro:
Lo so prof, apprezzo la tua coerenza.
Fatico invece a comprendere chi vedeva Armstrong come il male del ciclismo e adesso si esalta per le vittorie di Nibali, nonché quelle potenziali di Aru.
Eh ... insomma ... bella osservazione. Già, proprio bella!



Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 14:23

claudiodance ha scritto:Mi sembra che Aru stia correndo come se avesse chiari dati di una sua netta superiorità.
Non si muove da antagonista del leader, ma da leader in pectore.
Non doveva essere debilitato dal malore?
Non mi piace.
Corre come Froome, ma senza segnare differenze. l'Astana sembra il clone di Sky e la superiorità di squadra pare a tratti imbarazzante.

Dimostra personalità e grande autostima, ma insomma, ha vinto qualche tappa a giro e Vuelta.
Tutto mi sembra sovrastimato.
Non mi quadra.

Tengo per Alberto.
Quoto sia te che prof. Io non voglio accusare nessuno né dire "tizio è dopato", perché "rigore c'è se arbitro fischia" e la cosa vale per tutti. Non è che "odio" Aru, non odio nessuno, ci mancherebbe. Ma ho la stessa sensazione di Claudiodance e di Prof, non ci posso fare niente, c'è qualcosa che non riesco a farmi tornare sia per lui che per la squadra.

Lui mi sembra Riccò, è partito a sprintare alla 4^ tappa e finirà alla 20esima. Non male per uno che non corre da un bel po' (e quando lo ha fatto è andato pianissimo) e che ha avuto un problema fisico che gli ha fatto perdere giorni di allenamento e di corsa appena prima del Giro. Passi Contador su cui c'erano delle incognite, ma addirittura già nelle prime tappe è superiore a Porte che arrivava magrissimo, senza intoppi e in condizioni perfette dopo aver piallato tutti gli avversari incontrati nelle brevi corse a tappe (certo, c'è l'incognita 3 settimane ma qui siamo alla prima...). Porte che si deve difendere da Aru sull'Abetone o su un Passo Serra penso fosse fantaciclismo per chiunque fino a 10 giorni fa, invece sta succedendo proprio questo. Quindi senza quell'intoppo fisico lo avremmo visto staccare tutti facile sui cavalcavia liguri?

Se tanto mi dà tanto Aru nella crono perde poco da Contador. La sparo grossa, contro ogni pronostico forse addirittura guadagna, e infatti lui ne parla con la stessa sicurezza con cui corrono lui e la sua squadra, la sicurezza di chi sa di non poter cadere e il cui unico problema è far cadere gli altri. Da dove derivi loro questa certezza non lo so.

Tutta la squadra è preparata più che benissimo, si era capito da quando han rischiato di vincere la cronosquadre in Liguria distanziando Sky e co. La selezione che han fatto a La Spezia è stata incredibile, hanno massacrato il gruppo staccando anche tutti gli uomini di classifica secondari e loro davanti ne avevano 4 su 15 nel gruppo più due in fuga che poi han pure tirato una volta ripresi. Sembra la Sky con Leinders.

Anche per fare una vittoria come quella di Tiralongo ieri servono delle gambe monumentali, ha tirato in prima persona per ridurre il distacco da Slagter, poi con una gamba bella piena è partito a tutta sul Passo Serra staccando gli altri che pure prima gli erano stati molto a ruota (tutti ottimi corridori, Hesjedal ma non solo) prendendo e staccando facilmente Slagter (che vabé, era morto). E non stiamo parlando di un corridore in crescita e che nelle altre tappe si è riposato per puntare alla tappa col circoletto rosso, ma di uno che va per i 38 e che ha lavorato intensamente praticamente tutti i giorni.

Metti tutto insieme, la questione licenza, la sparata di Henderson, tutta la loro ben nota storia e non ultime le gufate della De Stefano e della Rai (che quando si mettono a fare i peana per un soggetto questo generalmente cade nel baratro poco dopo :rip: ) e il risultato è che, per usare un eufemismo, non riesco proprio a fidarmi, anzi, tendo a slittare sulle posizioni di Prof.




claudiodance
Messaggi: 565
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:18

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da claudiodance » lunedì 18 maggio 2015, 14:26

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
claudiodance ha scritto:Mi sembra che Aru stia correndo come se avesse chiari dati di una sua netta superiorità.
Non si muove da antagonista del leader, ma da leader in pectore.
Non doveva essere debilitato dal malore?
Non mi piace.
Corre come Froome, ma senza segnare differenze. l'Astana sembra il clone di Sky e la superiorità di squadra pare a tratti imbarazzante.

Dimostra personalità e grande autostima, ma insomma, ha vinto qualche tappa a giro e Vuelta.
Tutto mi sembra sovrastimato.
Non mi quadra.

Tengo per Alberto.
Al di là del tifo, fammi capire una cosa: come dovrebbe muoversi, da "perdente"? Ci si lamenta perchè ci sono corridori privi di personalità, che non si prendono mai le proprie responsabilità. Aru è giovane e mi pare anche abbastanza sfrontato nell'affrontare con tanta sicumera e convinzione colui che, piaccia o meno, è stato il miglior corridore da corse a tappe dell'ultimo decennio. Non riesce a fare la differenza? Ebbè, ci prova e ci riprova nel tentativo di staccare Contador. Probabilmente non ci riuscirà, anzi alla fine le prenderà sulle Alpi dal madrileno e dovrà accontentarsi del 2° o 3° posto, ma almeno ci prova. Meglio il modo di correre di Porte?

Su una cosa invece sono d'accordo (e mi pare che anche Brogno lo sia): l'eccessivo pompaggio mediatico che ne fa la Rai. Questo è assolutamente vero e inconfutabile. Ad ogni attacco ne fanno un monumento neanche avesse fatto l'impresa del decennio. Ma quello, non credo sia un problema di cui possa aver colpa il corridore.
Uh, no.
Amo i ciclisti coraggiosi. Adoro i fighters. Devo dire che mi sta piacendo moltissimo. Anche la voglia matta di fare volate. Notevole.
Non critico affatto che spenda troppe energie. (perchè mi pare che ne disponga a iosa e semplicemente stenti a controllarle).
Solo non mi torna che un giovane che non gareggia da un mese e passa, che è stato malissimo 10 giorni prima del Giro,
corra con l'evidente consapevolezza di essere il più forte nel gruppo. E che lo dimostri un giorno sì e l'altro pure.
Boh.....Richie Porte ha vinto ovunque quest'anno e finora ha faticato a tenere le ruote di Fabio.
Sarà pretattica Sky? Vedremo
Ho come la sensazione che nella crono che tutti danno per punto debole di Aru, vedremo il sardo andare benissimo.
Sono curiosissimo di arrivare a Valdobbiadene.
Impressionante poi lo strapotere Astana.
La Saxo sembra una squadra di esordienti. Basso, Rogers e Kreuziger umiliati su ogni zampellotto.
Landa pare chiaramente da podio, Cataldo da top 5. Kangert e Rosa vanno più forte della metà dei capitani delle altre formazioni.
TIralongo lo abbiamo visto....
Checcazzo.
Ciao belli
claudio


...oh, ghè riat Dancelli!

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 18 maggio 2015, 14:40

claudiodance ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
claudiodance ha scritto:Mi sembra che Aru stia correndo come se avesse chiari dati di una sua netta superiorità.
Non si muove da antagonista del leader, ma da leader in pectore.
Non doveva essere debilitato dal malore?
Non mi piace.
Corre come Froome, ma senza segnare differenze. l'Astana sembra il clone di Sky e la superiorità di squadra pare a tratti imbarazzante.

Dimostra personalità e grande autostima, ma insomma, ha vinto qualche tappa a giro e Vuelta.
Tutto mi sembra sovrastimato.
Non mi quadra.

Tengo per Alberto.
Al di là del tifo, fammi capire una cosa: come dovrebbe muoversi, da "perdente"? Ci si lamenta perchè ci sono corridori privi di personalità, che non si prendono mai le proprie responsabilità. Aru è giovane e mi pare anche abbastanza sfrontato nell'affrontare con tanta sicumera e convinzione colui che, piaccia o meno, è stato il miglior corridore da corse a tappe dell'ultimo decennio. Non riesce a fare la differenza? Ebbè, ci prova e ci riprova nel tentativo di staccare Contador. Probabilmente non ci riuscirà, anzi alla fine le prenderà sulle Alpi dal madrileno e dovrà accontentarsi del 2° o 3° posto, ma almeno ci prova. Meglio il modo di correre di Porte?

Su una cosa invece sono d'accordo (e mi pare che anche Brogno lo sia): l'eccessivo pompaggio mediatico che ne fa la Rai. Questo è assolutamente vero e inconfutabile. Ad ogni attacco ne fanno un monumento neanche avesse fatto l'impresa del decennio. Ma quello, non credo sia un problema di cui possa aver colpa il corridore.
Uh, no.
Amo i ciclisti coraggiosi. Adoro i fighters. Devo dire che mi sta piacendo moltissimo. Anche la voglia matta di fare volate. Notevole.
Invece secondo me qui sta sbagliando. 3/4 delle volate che ha fatto non servivano a nulla.
claudiodance ha scritto: Non critico affatto che spenda troppe energie. (perchè mi pare che ne disponga a iosa e semplicemente stenti a controllarle).
Solo non mi torna che un giovane che non gareggia da un mese e passa, che è stato malissimo 10 giorni prima del Giro,
corra con l'evidente consapevolezza di essere il più forte nel gruppo. E che lo dimostri un giorno sì e l'altro pure.
Boh.....Richie Porte ha vinto ovunque quest'anno e finora ha faticato a tenere le ruote di Fabio.
Qui bisognerebbe essere un attimino più obiettivi.
L'ultima corsa di Aru prima del Giro è stata la Volta a Catalunya. L'ultima corsa di Alberto Contador prima del Giro è stata la Volta a Catalunya. La Volta a Catalunya è stata vinta da Richie Porte. Fabio Aru è arrivato 6° a 27" da Porte. Alberto Contador è arrivato 4° a 7". Praticamente i due favoriti principalia fine marzo già avevano una condizione molto simile. E soprattutto entrambi dalla fine della corsa iberica non sono più stati in corsa. Ora se si nutrono tutti questi dubbi sull'italiano, analogamente credo che simili illazioni dovrebbero essere rivolte allo stesso Contador, che rispetto ad Aru ha nelle gambe appena 4 giorni di corsa in più (solo perchè il sardo ha saltato il trentino). Non trovi?


Se poi mi fai un discorso sul fatto che questo modo di impostare la stagione non ti piace, mi trovi completamente d'accordo. Ma, sempre per onestà intellettuale, non ce la possiamo prendere solo con Aru perchè è un problema generalizzato a tutto il ciclismo attuale (eccezion fatta per pochi esempi).


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5634
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da jerrydrake » lunedì 18 maggio 2015, 15:39

Jak.Ber ha scritto:
Lui mi sembra Riccò
Il cobra è tornato! Probabilmente Tiralongo gli ha piazzato una patata in bocca, gli ha messo un imbuto davanti e gli ha detto "Facci l'accento sardo"

E con questa, prego l'Admin di spostare l'intero thread nella sezione più appropriata.



Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 15:45

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Subsonico ha scritto: E anche Quintana è arrivato al Giro 2014 e al Tour 2013 senza correre per un bel po' prima.
Oh, ecco! :)

Aru è stato fermo 41 giorni (dall'ultimo giorno del Catalunya alla prima tappa del Giro). Esattamente la stessa cosa che fece lo scorso anno Quintana. Uguale uguale.
Lo stesso Quintana fece di peggio 2 anni fa quando andò a correre il Tour de France dopo essere sparito dalle competizioni dalla Liegi. In quel caso i giorni senza corsa furono addirittura 69.
Non mi pare che alcuni utenti si siano scatenati con tanta veemenza nei confronti del colombiano. Ah, ma forse il buon Nairo non aveva avuto la cacarella. Quella si che è una colpa mortale.
Vabbé prendetemi pure in giro, ma il paragone è toppato.

A) Quintana è andato al Tour dopo non aver corso per molto, ma nella prima parte di stagione ha corso eccome e soprattutto è stato molto competitivo. Parli di uno che, oltre alle corse principali, è competitivo quasi ovunque corra (infatti ha vinto il Paesi Baschi e la Tirreno-Adriatico) e che già all'esordio a gennaio al San Luis è abbastanza competitivo. Aru ha fatto la PN male ed è stato discretamente competitivo al Catalunya, poi è sparito 1 mese e mezzo. L'anno scorso praticamente è stato competitivo solo nei due GT e "a metà" al giro del Trentino.

B) Quintana dopo non aver corso per 2 mesi non è arrivato né al Tour ne al giro a scattare in faccia agli avversari alla 4 tappa, ma è sempre venuto fuori alla distanza, ottenendo i suoi migliori risultati nell'ultima settimana. Anzi, direi che nelle prime tappe del giro dell'anno scorso abbia piuttosto sofferto i cambi di ritmo. Aru dopo 2 mesi è sbucato al giro con una gamba fantastica da subito nonostante la mancanza di ritmo gara e il (presunto) problema fisico, pronto a sprintare su ogni arrivo manco uno che fosse uno uscito dalle classiche.

Non mi sembra un paragone molto azzeccato. Vedremo dopo la crono se mi sbaglio, ma non è assolutamente vero che sono qua ad aspettare di poter gridare allo scandalo, tutt'altro. La mia speranza è che nessuno venga più pizzicato, non è che godo nel vedere una situazione in cui la bici è associata al doping come è stato nell'opinione pubblica degli ultimi 10 anni. Non sono un tifoso di Nibali, ma con la popolarità che la sua vittoria al Tour è riuscita a ridare al ciclismo in Italia ho sinceramente pensato: "spero con tutto il cuore che Nibali NON sia dopato ma anche se lo fosse adesso come adesso sarebbe meglio non saperlo". Per cui guardate, non mi auguro certo nulla in questo senso, anzi, spero proprio di star muovendomi nella direzione sbagliata. Semplicemente come voi guardo (e pratico) il ciclismo da tempo e come tutti voi non posso fare a meno di trarre le mie conclusioni su quello che vedo, e le idee che mi son fatto sono queste, belle o brutte che siano e l'Astana non riesco ritenerla credibile anche sforzandomi, al di là della querelle sul passaporto biologico su cui comunque hanno ragione loro. Io credo che abbia abbastanza ragione Prof (non su tutto), poi se queste cose non si possono dire amen, bannatemi o fate quel che si ritiene più appropriato, non volevo offendere nessuno. Chi vivrà vedrà.
Ultima modifica di Jak.Ber il lunedì 18 maggio 2015, 16:04, modificato 3 volte in totale.



claudiodance
Messaggi: 565
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:18

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da claudiodance » lunedì 18 maggio 2015, 15:50

@Subsonico (mettiti una camicia e stai su dritto con la schiena, ti sto parlando) é vero, forse non lo considero un top player. Forse però il suo palmares è lontano anni luce da quello di Alberto e non troppo vicino quello di Porte. La soluzione è che ci sia un momento di passaggio generazionale, mi suggerisci. I hope so.
(a proposito, Dombrowsky? Aveva abbastanza asfaltato Fabio da Under..... e ora?! No, è che all'Astana sanno valorizzare i giovani :diavoletto: )
@altri vari, probabilmete mi state dicendo che il problema è la pochezza degli avversari.
Già, l'ho sempre detto. Il giro non vale un quarto del tour.

Comunque, senza voler essere degli apocalittici, ammettetelo: questo inizio ha sorpreso anche voi. Gli elementi ci sono, dalla cronosquadre in avanti.
Ciao belli


...oh, ghè riat Dancelli!

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 18 maggio 2015, 16:27

Jak.Ber ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Subsonico ha scritto: E anche Quintana è arrivato al Giro 2014 e al Tour 2013 senza correre per un bel po' prima.
Oh, ecco! :)

Aru è stato fermo 41 giorni (dall'ultimo giorno del Catalunya alla prima tappa del Giro). Esattamente la stessa cosa che fece lo scorso anno Quintana. Uguale uguale.
Lo stesso Quintana fece di peggio 2 anni fa quando andò a correre il Tour de France dopo essere sparito dalle competizioni dalla Liegi. In quel caso i giorni senza corsa furono addirittura 69.
Non mi pare che alcuni utenti si siano scatenati con tanta veemenza nei confronti del colombiano. Ah, ma forse il buon Nairo non aveva avuto la cacarella. Quella si che è una colpa mortale.
Vabbé prendetemi pure in giro, ma il paragone è toppato.
Toppato? Invece il paragone è quanto mai azzeccato. Qui mi pare che ti stia arrampicando un pò sugli specchi.
Jak.Ber ha scritto: A) Quintana è andato al Tour dopo non aver corso per molto, ma nella prima parte di stagione ha corso eccome e soprattutto è stato molto competitivo. Parli di uno che, oltre alle corse principali, è competitivo quasi ovunque corra (infatti ha vinto il Paesi Baschi e la Tirreno-Adriatico) e che già all'esordio a gennaio al San Luis è abbastanza competitivo. Aru ha fatto la PN male ed è stato discretamente competitivo al Catalunya, poi è sparito 1 mese e mezzo. L'anno scorso praticamente è stato competitivo solo nei due GT e "a metà" al giro del Trentino.
Quindi fammi capire, l'aver fatto bene al Catalunya e vinto il Pais Vasco è una giustificazione abbastanza valida tale da poter star fermo la bellezza di 69 giorni? Stiamo parlando di un lasso di tempo superiore di un mese al periodo di stop di Aru che ha scatenato i suoi detrattori.
Jak.Ber ha scritto: B) Quintana dopo non aver corso per 2 mesi non è arrivato né al Tour ne al giro a scattare in faccia agli avversari alla 4 tappa, ma è sempre venuto fuori alla distanza, ottenendo i suoi migliori risultati nell'ultima settimana. Anzi, direi che nelle prime tappe del giro dell'anno scorso abbia piuttosto sofferto i cambi di ritmo. Aru dopo 2 mesi è sbucato al giro con una gamba fantastica da subito nonostante la mancanza di ritmo gara e il (presunto) problema fisico, pronto a sprintare su ogni arrivo manco uno che fosse uno uscito dalle classiche.
Qui l'arrampicata diventa sublimazione. Ricordi molto molto male. Proprio in quel Tour, Quintana scattò in faccia a tutti nella primissima tappa di montagna, quella con arrivo a Ax-3-Domaines, addirittura non nell'ultima salita, ma nella salita precedente (Col de Pailheres). Guadagnò un bel pò, poi perse più di un minuto in discesa e venne ripreso all'inizio della salita finale. Altro che gli scattini e gli sprint di Aru...Eravamo alla fine della prima settimana e alla primissima salita di quel Tour. Nonostante fosse stato ripreso lungo l'ultima salita, arrivò insieme a Contador. Altro che cazzi.
Jak.Ber ha scritto: Non mi sembra un paragone molto azzeccato. Vedremo dopo la crono se mi sbaglio, ma non è assolutamente vero che sono qua ad aspettare di poter gridare allo scandalo, tutt'altro.
Qui ti do ragione. Non stai aspettando che avvenga qualcosa per gridare allo scandalo, lo stai facendo ancora prima.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Faxnico
Messaggi: 972
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Faxnico » lunedì 18 maggio 2015, 16:31

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Subsonico ha scritto: E anche Quintana è arrivato al Giro 2014 e al Tour 2013 senza correre per un bel po' prima.
Oh, ecco! :)

Aru è stato fermo 41 giorni (dall'ultimo giorno del Catalunya alla prima tappa del Giro). Esattamente la stessa cosa che fece lo scorso anno Quintana. Uguale uguale.
Lo stesso Quintana fece di peggio 2 anni fa quando andò a correre il Tour de France dopo essere sparito dalle competizioni dalla Liegi. In quel caso i giorni senza corsa furono addirittura 69.
Non mi pare che alcuni utenti si siano scatenati con tanta veemenza nei confronti del colombiano. Ah, ma forse il buon Nairo non aveva avuto la cacarella. Quella si che è una colpa mortale.
Risparmiandoci la noiosissima diatriba sul Teide (dove sembra ne facciano pochini di controlli, comunque), su Olivano, sul "Mito", ecc. vs Colombia, Osorio, ecc.
Quintana ha sempre fatto 25-30 giorni di corsa (il doppio di Aru) e risultati con discreta continuità prima dello stacco.
Che codesti numeri abbiano un impatto più o meno significativo sulla coscienza e sulla parabola etico-sportiva di un corridore, è discutibile.
Io per esempio credo siano assai più determinanti le persone che ti stanno accanto, determinando di conseguenza il tuo atteggiamento sul tema, negli anni in cui inizi a scontrarti continuativamente contro avversari dopati.
E qui il confronto Locatelli - Saldarriaga è francamente impietoso.
Ciascuno è liberissimo di tenersi la propria opinione, ad ogni buon conto... :)

Non è strettamente collegato ad Aru, ma personalmente sono molto preoccupato.
E' da un po' che si vedono cose più strane del solito: recuperi miracolosi, perdite di peso nell'ordine dei 10 kg, squadre in blocco che volano (siano esse Funvic, Katusha, Astana, Tinkoff, mi cambia poco), ecc.
Forse si notano maggiormente perchè, ipotizzo io, una parte del gruppo corre ora davvero semi-pulita rispetto al passato?
O forse dà più noia semplicemente perchè non c'è quasi mai un riscontro effettivo all'antidoping (l'AICAR non lo beccano, le microdosi non le beccano, il GH non lo beccano e via dicendo)?
Non parliamo poi della volontà politica dell'UCI di colpire gli squadroni coi budget più consistenti, delle operazioni gattopardesche su Zorzoli e dei sempre più numerosi personaggi incompetenti e/o senza scrupoli che girano nell'ambiente.
Mah... :ouch:



Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 16:44

Faxnico ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Subsonico ha scritto: E anche Quintana è arrivato al Giro 2014 e al Tour 2013 senza correre per un bel po' prima.
Oh, ecco! :)

Aru è stato fermo 41 giorni (dall'ultimo giorno del Catalunya alla prima tappa del Giro). Esattamente la stessa cosa che fece lo scorso anno Quintana. Uguale uguale.
Lo stesso Quintana fece di peggio 2 anni fa quando andò a correre il Tour de France dopo essere sparito dalle competizioni dalla Liegi. In quel caso i giorni senza corsa furono addirittura 69.
Non mi pare che alcuni utenti si siano scatenati con tanta veemenza nei confronti del colombiano. Ah, ma forse il buon Nairo non aveva avuto la cacarella. Quella si che è una colpa mortale.
Risparmiandoci la noiosissima diatriba sul Teide (dove sembra ne facciano pochini di controlli, comunque), su Olivano, sul "Mito", ecc. vs Colombia, Osorio, ecc.
Quintana ha sempre fatto 25-30 giorni di corsa (il doppio di Aru) e risultati con discreta continuità prima dello stacco.
Che codesti numeri abbiano un impatto più o meno significativo sulla coscienza e sulla parabola etico-sportiva di un corridore, è discutibile.
Io per esempio credo siano assai più determinanti le persone che ti stanno accanto, determinando di conseguenza il tuo atteggiamento sul tema, negli anni in cui inizi a scontrarti continuativamente contro avversari dopati.
E qui il confronto Locatelli - Saldarriaga è francamente impietoso.
Ciascuno è liberissimo di tenersi la propria opinione, ad ogni buon conto... :)

Non è strettamente collegato ad Aru, ma personalmente sono molto preoccupato.
E' da un po' che si vedono cose più strane del solito: recuperi miracolosi, perdite di peso nell'ordine dei 10 kg, squadre in blocco che volano (siano esse Funvic, Katusha, Astana, Tinkoff, mi cambia poco), ecc.
Forse si notano maggiormente perchè, ipotizzo io, una parte del gruppo corre ora davvero semi-pulita rispetto al passato?
O forse dà più noia semplicemente perchè non c'è quasi mai un riscontro effettivo all'antidoping (l'AICAR non lo beccano, le microdosi non le beccano, il GH non lo beccano e via dicendo)?
Non parliamo poi della volontà politica dell'UCI di colpire gli squadroni coi budget più consistenti, delle operazioni gattopardesche su Zorzoli e dei sempre più numerosi personaggi incompetenti e/o senza scrupoli che girano nell'ambiente.
Mah... :ouch:
Ecco, mi rispecchio integralmente in quello che hai detto. Anche se ho risposto sul tema non volevo nemmeno arrivare al livello di decidere sulla pura base dei giorni di corsa se uno è credibile o no, ci mancherebbe (come dice giustamente Galliano, "non è che da questo si può dedurre chissà quali scheletri nell'armadio per Aru.". Infatti la mia preoccupazione allarga molto il discorso, anche perché impossibile non vedere che è tutta la squadra che sta facendo faville. Qualcuno dice per la pochezza degli avversari, ma io non credo sia così vero (lo è solo in parte).

Evidenzio il grassetto perché sottolineo che sono abbastanza convinto di questa cosa e davvero c'è stato un netto miglioramento sulla situazione del gruppo. Ribadisco che io contro Aru non ho assolutamente nulla, ma dati gli antefatti e le circostanze, la storia e le persone che stanno dietro la squadra in cui milita mi destano preoccupazione.

(OT: Faxnico, ma sei quello di PcCiclismo?)



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 18 maggio 2015, 16:54

Faxnico ha scritto:.
Quintana ha sempre fatto 25-30 giorni di corsa (il doppio di Aru) e risultati con discreta continuità prima dello stacco.
Che codesti numeri abbiano un impatto più o meno significativo sulla coscienza e sulla parabola etico-sportiva di un corridore, è discutibile.
Sul tuo discorso posso anche trovarmi d'accordo. Il punto che non regge nelle accuse fatte da alri è proprio il riferimento ai giorni di corsa, come se fosse il parametro da cui si capisce la pulizia o la colpevolezza di un corridore. Un numero che, come dici tu è discutibile, tanto che il corridore unanimanente riconociuto come quello che ha corso con più continuità (e sempre ad altissimo livello) negli ultimi 10 anni, ovvero Alejandro Valverde, qualche bel problemino con l'antidoping l'ha avuto...
L'equazione fatta da molti non ha alcun senso. Se poi si discute sul fatto che sia un male per il ciclismo che molti campioni preparino una manciata di corse all'anno (vedi Aru e Nibali in questo biennio), io mi trovo completamente d'accordo. Ma questo è un discorso diverso.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 16:59

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Faxnico ha scritto:.
Quintana ha sempre fatto 25-30 giorni di corsa (il doppio di Aru) e risultati con discreta continuità prima dello stacco.
Che codesti numeri abbiano un impatto più o meno significativo sulla coscienza e sulla parabola etico-sportiva di un corridore, è discutibile.
Sul tuo discorso posso anche trovarmi d'accordo. Il punto che non regge nelle accuse fatte da alri è proprio il riferimento ai giorni di corsa, come se fosse il parametro da cui si capisce la pulizia o la colpevolezza di un corridore. Un numero che, come dici tu è discutibile, tanto che il corridore unanimanente riconociuto come quello che ha corso con più continuità (e sempre ad altissimo livello) negli ultimi 10 anni, ovvero Alejandro Valverde, qualche bel problemino con l'antidoping l'ha avuto...
L'equazione fatta da molti non ha alcun senso. Se poi si discute sul fatto che sia un male per il ciclismo che molti campioni preparino una manciata di corse all'anno (vedi Aru e Nibali in questo biennio), io mi trovo completamente d'accordo. Ma questo è un discorso diverso.
Ma infatti sono d'accordissimo con quello che dici, ma il mio era un discorso un po' diverso, cioè che Aru nonostante non corresse da 1 mese e mezzo e fosse stato rallentato da un problema fisico che deve avergli fatto perdere diverso lavoro pre-giro, è arrivato addirittura più pimpante di Porte. E il citato Quintana infatti ha sempre avuto problemi a inizio GT, ogni GT a cui ha partecipato ha fatto la sua peggiore prestazione sulla prima salita...



giorgio ricci
Messaggi: 3152
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da giorgio ricci » lunedì 18 maggio 2015, 17:05

Io penso che i dubbi e le perplessità palesate in questo forum siano fondate e mi aggiungo al coro dei perplessi. Aru corre con una sfrontatezza innaturale per avere avuto dei malanni appena 10 giorni prima del Giro. Ma ripeto, non voglio essere malizioso. Chiamiamola programmazione, ma Froome ,Quintana ,Contador ottengono buoni risultati anche quando non sono al top e sono lontani dall'appuntamento principale della loro stagione.
Perché Nibali per andare,fortissimo al Tour deve andare piano tutto l'anno ? E perche Aru stando male per il Trentino preferisce saltare il Romandia , corsa che potrebbe ridargli il ritmo gara dopo un mese fuori dalle corse ? Se la preparazione rende più della gara uno come Ulissi, che in fondo ha perso solo pochi mesi di corse, rientrando ben preparato , allenato e fresco avrebbe dovuto gia fare sfracelli dopo pochi giorni di corse, e invece deve riacquistare il ritmo gara.
E perche Henderson avrebbe dovuto fare delle illazioni cosi, per caso, senza motivo ? Stiamo parlando di un,cocktail di ingredienti che mischiati assieme danno un cattivo sapore. Magari siamo degli incompetenti complottisti ma qualche domanda sorge spontanea. Spero chiaramente di sbagliarmi anche se,comunque io consiglierei alle nostre,eccellenze di lasciare,l'astana .



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10332
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Visconte85 » lunedì 18 maggio 2015, 17:39

io non capisco,
cosa ha fatto Aru di così sorprendente in questo Giro da farvi pensare ciò? Manco se avesse staccato Contador(tra l'altro all'80% max di forma) e Porte(che sta andanto a tutta da gennaio) a ripetizione

Per la cronosquadra,
gente come Kangert, Cataldo e Sanchez sono andati sempre forte alla crono

PS: Aru e Contador, entrambi hanno corso l'ultima gara prima del giro il 29/3 al Catalunya


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3673
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 18 maggio 2015, 17:43

Visconte85 ha scritto:io non capisco,
cosa ha fatto Aru di così sorprendente in questo Giro da farvi pensare ciò? Manco se avesse staccato Contador(tra l'altro all'80% max di forma) e Porte(che sta andanto a tutta da gennaio) a ripetizione

Per la cronosquadra,
gente come Kangert, Cataldo e Sanchez sono andati sempre forte alla crono

PS: Aru e Contador, entrambi hanno corso l'ultima gara prima del giro il 29/3 al Catalunya
Aggiungo che Aru sta facendo una crescita che mi sembra costante, il primo anno in supporto a Nibali con qualche buona prestazione, lo scorso anno poco sotto i top nelle corse a tappe, nulla di strano se quest'anno riesce a battagliare con loro. Tutto sto clamore non lo vedo. Quest'anno era leggermente più avanti rispetto allo scorso anno, dove invece fu quasi intangibile sino al Giro, quindi io già in primavera me lo aspettavo leggermente più in palla dello scorso anno a questo giro, e così è stato.
Purtroppo al Trentino, dove sarebbe dovuto arrivare in forma, ha avuto uno stop forzato, e quindi lo ritroviamo direttamente al Giro.


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
galliano
Messaggi: 13677
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 18 maggio 2015, 18:02

Visconte85 ha scritto:io non capisco,
cosa ha fatto Aru di così sorprendente in questo Giro da farvi pensare ciò? Manco se avesse staccato Contador(tra l'altro all'80% max di forma) e Porte(che sta andanto a tutta da gennaio) a ripetizione
Forse è una questione di aspettative.
Chi si stupisce, probabilmente si attendeva un Aru un po' dimesso in questa prima settimana, al contrario io ero preparato e me l'aspettavo esattamente così com'è. Non mi facevo soverchie illusioni di vederlo in difficoltà e credevo poco al pianto greco fatto in occasione della rinuncia al Giro del Trentino.

Anzi tutto sommato sono moderatamente soddisfatto, perchè mi pare che nonostante i tentativi abbia raccolto relativamente poco.
Quest'anno lo conoscono meglio e non può godere di quella libertà di cui godeva lo scorso anno.

Mica lo lasciano andar via come successo a Montecampione (questo lo scrivo solo per far arrabbiare Barry :P )
giorgio ricci ha scritto: E perche Aru stando male per il Trentino preferisce saltare il Romandia , corsa che potrebbe ridargli il ritmo gara dopo un mese fuori dalle corse ? Se la preparazione rende più della gara uno come Ulissi, che in fondo ha perso solo pochi mesi di corse, rientrando ben preparato , allenato e fresco avrebbe dovuto gia fare sfracelli dopo pochi giorni di corse, e invece deve riacquistare il ritmo gara.
Sì però Giorgio, ulissi rientrava da uno stop di svariati mesi, mentre Aru al Catalunya era lì lì con Contador. Quindi non è proprio la stessa cosa.
Poi a me non piace questo modo di prepararsi, ma finisce qui, non sono legittimato a dedurne niente di più.
Ultima modifica di galliano il lunedì 18 maggio 2015, 18:08, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 18 maggio 2015, 18:08

jerrydrake ha scritto:
Jak.Ber ha scritto:
Lui mi sembra Riccò
Il cobra è tornato! Probabilmente Tiralongo gli ha piazzato una patata in bocca, gli ha messo un imbuto davanti e gli ha detto "Facci l'accento sardo"

E con questa, prego l'Admin di spostare l'intero thread nella sezione più appropriata.
Dopo la sequela di post che si stanno leggendo (del tipo: non voglio essere malizioso, ma secondo me è dopato) credo che sia la scelta più appropriata.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da prof » lunedì 18 maggio 2015, 18:31

Faxnico ha scritto: ...
Quintana ha sempre fatto 25-30 giorni di corsa (il doppio di Aru) e risultati con discreta continuità prima dello stacco.
Che codesti numeri abbiano un impatto più o meno significativo sulla coscienza e sulla parabola etico-sportiva di un corridore, è discutibile.
Io per esempio credo siano assai più determinanti le persone che ti stanno accanto, determinando di conseguenza il tuo atteggiamento sul tema, negli anni in cui inizi a scontrarti continuativamente contro avversari dopati.
E qui il confronto Locatelli - Saldarriaga è francamente impietoso.
Ciascuno è liberissimo di tenersi la propria opinione, ad ogni buon conto... :)
...
Ciao Nico, ti seguo.
Quintana è uno scalatore, uno scalatore vero, da rapporto serio e non un ballerino dimagrito all'osso.
Tutti gli scalatori hanno sempre corso quasi esclusivamente i grandi giri e quasi mai anche le classiche. Pochi erano quelli che, pur essendo scalatori fortissimi, erano competitivi anche nelle classiche: abbiamo pochi esempi di fuoriclasse a quel livello.
Io rimprovero una sola cosa a Quintana: doveva tornare al Giro e gettare di nuovo il guanto della sfida. Aveva quasi un obbligo morale di partecipare al Giro di quest'anno e mi dispiace non l'abbia fatto.
Gaul era quel tipo di corridore, e spessissimo correva Giro e Tour nello stesso anno: Giro e Tour che, giova ricordarlo,
si correvano su distanze di 4,000/4,500 km (Un anno fece 3° al Giro e 1° al Tour). Gaul (che d'inverno faceva ciclocross) poi correva sovente i giri minori ed anche qualche classica ma, queste ultime, piu' per onor di firma che altro; in definitiva, anche lui era assente per periodi piu' o meno lunghi.

Questo per dire che nessuno si aspetta che uno scalatore si faccia tutte le classiche di primavera nei primi 5.
Anche Bahamontes era scalatore puro, ma la differenza tra i due era palpabile ed evidente: Bahamontes aveva alti e bassi incomprensibili e clamorosi, nonchè lunghissime assenze: Gaul aveva una prestazione sempre di grande livello. Questa differenza, per noi, parlava da sola. La carriera di Gaul durò circa 10 anni e quasi sempre si fece Giro e Tour.

Quintana è ancora giovane e credo proprio non si lascerà scappare l'opportunità di bastonare tutti nelle due corse: lui lavora di rapporto e non di funambolismi da ballerino di varietà. Sembra esservi un rapporto tra le due cose e, specialmente, con i sistemi di preparazione del "ciclismo moderno" che sottendono l'esibizione da varietà.
Certo, io non prescindo da quanto uno corre nell'anno e con quali risultati, in specie se vi sono alti e bassi troppo eclatanti. Mi pare un criterio indiscutibile per la valutazione di un corridore: non l'unico ma un criterio in mezzo ad altri.

Tutto questo per dire che anche la frequenza nelle corse e nei risultati ha un suo significato.
Se a questo aggiungiamo il quadro piu' generale, come nel caso Astana, beh, insomma, resta poco altro da dire.



matter1985
Messaggi: 4334
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 16:38
Località: Toscana

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da matter1985 » lunedì 18 maggio 2015, 18:32

Perché tutti questi dubbi?Non mi sembra che abbia fatto prestazioni mostruose,sinceramente cosi me l' aspettavo,non è riuscito a staccare un Contador non certo al massimo della forma e un po' acciaccato.Se il resto degli avversari non è al suo livello è normale che spicchino le sue prestazioni.Capisco le tramvate che abbiamo preso nel corso degli anni,ma far partire la caccia alle streghe a prescindere farà morire questo sport.Siamo troppo disincantati :gluglu:


#JeSuisNizzolo

Avatar utente
Tatranky
Messaggi: 1367
Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 23:48

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tatranky » lunedì 18 maggio 2015, 18:44

Anche io non vedo niente di straordinario nelle prestazioni di Aru, che è comunque uno che l'anno scorso ha fatto terzo al Giro e quinto alla Vuelta, che normalmente, essendo giovane, va migliorando, e che comunque finora è stato allo stesso livello di un Contador probabilmente non al massimo e di Porte che finora nei GT non ha dimostrato nulla.

Detto ciò, sul metodo della discussione, non può non mettermi molta tristezza il fatto che siamo arrivati al livello che non appena una prestazione risulta superiore a quanto preventivato, in base peraltro a criteri tutt'altro che oggettivi (i giorni di corsa, l'incidenza di un virus 15 giorni prima del via del Giro ecc.), subito scatta il sospetto di chissà quali pratiche dopanti, e non l'ammirazione per un corridore che si supera e superandosi ci sorprende, come dovrebbe essere nella natura di uno sport.



prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da prof » lunedì 18 maggio 2015, 18:52

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
jerrydrake ha scritto:
Jak.Ber ha scritto:
Lui mi sembra Riccò
Il cobra è tornato! Probabilmente Tiralongo gli ha piazzato una patata in bocca, gli ha messo un imbuto davanti e gli ha detto "Facci l'accento sardo"

E con questa, prego l'Admin di spostare l'intero thread nella sezione più appropriata.
Dopo la sequela di post che si stanno leggendo (del tipo: non voglio essere malizioso, ma secondo me è dopato) credo che sia la scelta più appropriata.
E perchè? Perchè lo dici tu? Ti dà fastidio?
Direi che invece sia molto attuale ed abbia spunti molto interessanti. La cosa dovrebbe disturbare molto piu' Admin che te. E' la prima volta che sento invocare la censura da un utente che, per di piu', afferma di non voler essere malizioso.
Qui nessuno è malizioso tranne, forse, chi lo paventa.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 18 maggio 2015, 19:15

prof ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
jerrydrake ha scritto:
Il cobra è tornato! Probabilmente Tiralongo gli ha piazzato una patata in bocca, gli ha messo un imbuto davanti e gli ha detto "Facci l'accento sardo"

E con questa, prego l'Admin di spostare l'intero thread nella sezione più appropriata.
Dopo la sequela di post che si stanno leggendo (del tipo: non voglio essere malizioso, ma secondo me è dopato) credo che sia la scelta più appropriata.
E perchè? Perchè lo dici tu? Ti dà fastidio?
Direi che invece sia molto attuale ed abbia spunti molto interessanti. La cosa dovrebbe disturbare molto piu' Admin che te. E' la prima volta che sento invocare la censura da un utente che, per di piu', afferma di non voler essere malizioso.
Qui nessuno è malizioso tranne, forse, chi lo paventa.
Censura? Ho chiesto per caso di censurare qualcuno? Perché devi attribuire cose mai dettè?
Una persona che conosce l'italiano (semicitazione) capirebbe che non ho chiesto nessuna censura. Ho dato ragione al buon jerry che faceva notare che la discussione, per i temi toccati, è OT,quindi da spostare in altra sezione, compresi i post del sottoscritto.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da prof » lunedì 18 maggio 2015, 19:34

Tranchée d'Arenberg ha scritto: ...
Censura? Ho chiesto per caso di censurare qualcuno? Perché devi attribuire cose mai dettè?
Una persona che conosce l'italiano (semicitazione) capirebbe che non ho chiesto nessuna censura. Ho dato ragione al buon jerry che faceva notare che la discussione, per i temi toccati, è OT,quindi da spostare in altra sezione, compresi i post del sottoscritto.
Hai detto tu che non vuoi essere malizioso, non io. Io non ho mai parlato di doping, ergo, non vedo perchè voler trasferire il thread, se non per censura. :unzunz:



Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 20:24

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
claudiodance ha scritto: Non critico affatto che spenda troppe energie. (perchè mi pare che ne disponga a iosa e semplicemente stenti a controllarle).
Solo non mi torna che un giovane che non gareggia da un mese e passa, che è stato malissimo 10 giorni prima del Giro,
corra con l'evidente consapevolezza di essere il più forte nel gruppo. E che lo dimostri un giorno sì e l'altro pure.
Boh.....Richie Porte ha vinto ovunque quest'anno e finora ha faticato a tenere le ruote di Fabio.
Qui bisognerebbe essere un attimino più obiettivi.
L'ultima corsa di Aru prima del Giro è stata la Volta a Catalunya. L'ultima corsa di Alberto Contador prima del Giro è stata la Volta a Catalunya. La Volta a Catalunya è stata vinta da Richie Porte. Fabio Aru è arrivato 6° a 27" da Porte. Alberto Contador è arrivato 4° a 7". Praticamente i due favoriti principalia fine marzo già avevano una condizione molto simile. E soprattutto entrambi dalla fine della corsa iberica non sono più stati in corsa. Ora se si nutrono tutti questi dubbi sull'italiano, analogamente credo che simili illazioni dovrebbero essere rivolte allo stesso Contador, che rispetto ad Aru ha nelle gambe appena 4 giorni di corsa in più (solo perchè il sardo ha saltato il trentino). Non trovi?


Se poi mi fai un discorso sul fatto che questo modo di impostare la stagione non ti piace, mi trovi completamente d'accordo. Ma, sempre per onestà intellettuale, non ce la possiamo prendere solo con Aru perchè è un problema generalizzato a tutto il ciclismo attuale (eccezion fatta per pochi esempi).
Vuoi la coerenza? Beh, potrei risponderti che infatti il buon Contador è stato squalificato 2 anni e seppur non mi sia antipatico, non credo lo abbiano squalificato per sbaglio. Ma a parte questo, io mi aspetto che paghi dazio ad Aru. Dovendo fare giro più tour mi sembrava scontato non corresse alla morte nella prima parte di stagione e infatti non me lo aspettavo certo scoppiettante, ma conservativo e in difesa anche più di quanto effettivamente è stato. Certo Contador non è uno sprovveduto, ma secondo me stavolta ha incontrato gente che la sa più lunga di lui.
Tranchée d'Arenberg ha scritto:Qui l'arrampicata diventa sublimazione. Ricordi molto molto male. Proprio in quel Tour, Quintana scattò in faccia a tutti nella primissima tappa di montagna, quella con arrivo a Ax-3-Domaines, addirittura non nell'ultima salita, ma nella salita precedente (Col de Pailheres). Guadagnò un bel pò, poi perse più di un minuto in discesa e venne ripreso all'inizio della salita finale. Altro che gli scattini e gli sprint di Aru...Eravamo alla fine della prima settimana e alla primissima salita di quel Tour. Nonostante fosse stato ripreso lungo l'ultima salita, arrivò insieme a Contador. Altro che cazzi.
Questo è un'OT, ma qua sei tu a ricordare male. Certo, Quintana parte sulla penultima salita, ma col gruppo ancora molto folto, posta come la dici sembra che abbia staccato i migliori per superiorità, quando invece lo hanno lasciato andare come lascerebbero andare un Cataldo (la punta della Movistar era infatti Valverde). Non è l'attacco aggressivo di chi è più forte e deve scardinare l'avversario, ma è l'azione da seconda punta, un'azione di uno che cerca di anticipare la salita finale sentendosi battuto; infatti viene facilmente ripreso e staccato. Prende "solo" 1'45" perché sicuramente è un grande fondista, ma soprattutto perché può e vuole attaccare la salita col suo passo, senza dover sostenere il ritmo bestiale imposto da Porte\Froome, come invece deve e vuole fare Contador che infatti poi scoppia letteralmente (va totalmente alla deriva dopo la frullata di Froome (ma manco Porte...) e becca un distacco consistente in pochissimi km, facendosi staccare anche da Mollema, Ten Dam e Nieve) e per questo motivo Quintana arriva con lui.
Chiaro che non era certo fermo in salita quel giorno lì, ma anche se fosse rimasto in gruppo Quintana non avrebbe MAI potuto contrastare lontanamente Froome, mentre nell'ultima settimana non solo lo ha contrastato ma lo ha addirittura staccato. Non puoi paragonare a quello che sta facendo Aru, che è cercare di sradicare Contador con attacchi frontali duri e decisi. Chiusa parentesi.

Dà fastidio che paragoni Aru a Riccò e mi viene detto che in fondo non ha fatto nulla di straordinario per pensare una cosa del genere. Beh, manco Riccò ha fatto nulla di straordinario, ha solo vinto 2 tappette sprintando e nemmeno è riuscito a battere un Contador versione bagnino (e anche Aru avrebbe già due tappe in tasca se non fosse andata via troppo la fuga per ben due volte, e le avrebbe vinte in sprint ristretto). Paragonare a Riccò è un insulto perché il modenese è uno spaccone antipatico o perché era dopato? No perché se il problema è la seconda cosa, Contador ha detto che in Aru vede se stesso giovane; forse Carera dovrebbe pensare di querelare anche Alberto visto il pedigree dello spagnolo in materia (e tra l'altro lui quelli dell'Astana li conosce bene).

Se poi vedete malizia nel fatto che non mi fido di Vinokourov, Nazarbayev, dei petroldollari, di gente che domina le Liegi con Iglinsky e che riprende Armstrong al rientro facendogli fare pure podio al Tour, allora fate bene perché sì, lì la malizia c'è tutta e spostate tutti i thread che volete. Se invece vedete malizia nei confronti di un ragazzo sardo che nemmeno conosco, allora fate male, perché non ho assolutamente idea di quale sia la sua mentalità e di che rapporto abbia con la "mentalità" della sua squadra.

Poi può essere benissimo che l'Astana abbia solo i preparatori migliori e che abbiano indovinato la preparazione, ma tanto sono cose che si capiranno in piccola parte nelle prossime due settimane, in larga parte nei prossimi anni. Per cui chiudo qua, non voglio alimentare ulteriormente flame inutili (in particolare con Tranchée che leggo sempre volentieri anche quando non condivido), già mi pento di essermi preso la libertà dei post prima. Se dovete spostare spostate pure.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13925
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 18 maggio 2015, 20:45

ridicoloaggini ipocrite in serie.
altro che albi d'oro sporcati.
qui e' un intero 3d sporcato. :)
Si parla della gastrointerite di Aru. ah ah ah...qui e' meglio di Zelig
In questo ciclismo dove un miracolato da aneurisma diventa il miglior corridore da gt al mondo, dove l'uomo dalle cinque malattie, prima si faceva il Mortirolo a traino, ora e' uno dei migliori corridori al mondo.
Si parla della gastrointerite di Aru quando uno reduce da un'infezione polmonare vince il Romandia.
Si parla della gastrointerite di Aru dimenticando che al giro 2013 ne pago' le conseguenze, per dopo arrivare sesto alle tre cime.
Ma vabbe', parliamone.
Dove non sono arrivate le gambe di Contador, comunque destinato a vincere il Giro in virtu' della sua indiscutibile classe, nonostante il discorso fatto sopra, cercano di arrivare la malafede l'ipocrisia, la subdola malizia di alcuni buontemponi da forum..
e' il ciclismo che vi meritate....forse, sotto sotto, anche una maglia rosa a Milano di Aru..con annessi spernacchiamenti. :bll:

ps:quando Aru verra' eventualmente trovato positivo, avrete i miei applausi. Per ora beccatevi questo post.. :hippy:


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 6503
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Subsonico » lunedì 18 maggio 2015, 20:58

claudiodance ha scritto:@Subsonico (mettiti una camicia e stai su dritto con la schiena, ti sto parlando) é vero, forse non lo considero un top player. Forse però il suo palmares è lontano anni luce da quello di Alberto e non troppo vicino quello di Porte. La soluzione è che ci sia un momento di passaggio generazionale, mi suggerisci. I hope so.
(a proposito, Dombrowsky? Aveva abbastanza asfaltato Fabio da Under..... e ora?! No, è che all'Astana sanno valorizzare i giovani :diavoletto: )
@altri vari, probabilmete mi state dicendo che il problema è la pochezza degli avversari.
Già, l'ho sempre detto. Il giro non vale un quarto del tour.

Comunque, senza voler essere degli apocalittici, ammettetelo: questo inizio ha sorpreso anche voi. Gli elementi ci sono, dalla cronosquadre in avanti.
Ciao belli

Dombrowski...che vuoi farci, sai bene che ognuno ha la sua storia. In California ha dato qualche timido segnale di ripresa. Magari ha solo faticato nel passaggio tra i prof...ma è stato sempre tanto fuori dalle gare, e da dilettante era veramente scheletrico. Non vorrei che abbia avuto qualche disturbo alimentare serio.
Piccola parentesi, stiamo facendo strali sulle prestazioni, qua il problema grave del ciclismo moderno è che ci sono corridori con massa grassa al 3,5 - 4% e per l'UCI, persino per l'MPCC è tutto normale. Non ho la sfera magica nè potrò mai provarlo, ma son pronto a scommettere che almeno una doppia cifra di ciclisti professionisti attualmente soffre di anoressia, e questo non è un bene per nessuno.

Sul giro, Dance, a dir la verità l'unico che mi ha sorpreso per ora è Uran, in negativo. E sembra che non gliene freghi nulla...magari la sa lunga. Non so, forse quest'anno vuole salire sul podio a-là De Gendt, fregando tutti. :D
Contador nella media, Aru e Porte più rassicuranti che sorprendenti. E son rassicurato anche dalla prova di Formolo: lui è un altro grande talento, nell'ambiente dei dilettanti è una delle poche cose che mette d'accordo tutti, e non mi era piaciuto in questo inizio di stagione. Vediamo cosa farà la terza settimana: corre senza pressioni, anzi può fare veramente il cavolo che gli pare. E il suo primo GT e son curioso di registrare la sua tenuta. Anche lui, purtroppo, è al 4,6 %..


PS: la camicia la porto al lavoro . E la stiro pure. E ho persino comprato i pedalini per quelle rare volte che torno giù al sud ed esco in bici. Mala tempora currunt...


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 21:22

barrylyndon ha scritto:ridicoloaggini ipocrite in serie.
altro che albi d'oro sporcati.
qui e' un intero 3d sporcato. :)
Si parla della gastrointerite di Aru. ah ah ah...qui e' meglio di Zelig
In questo ciclismo dove un miracolato da aneurisma diventa il miglior corridore da gt al mondo, dove l'uomo dalle cinque malattie, prima si faceva il Mortirolo a traino, ora e' uno dei migliori corridori al mondo.
Si parla della gastrointerite di Aru quando uno reduce da un'infezione polmonare vince il Romandia.
Si parla della gastrointerite di Aru dimenticando che al giro 2013 ne pago' le conseguenze, per dopo arrivare sesto alle tre cime.
Ma vabbe', parliamone.
Dove non sono arrivate le gambe di Contador, comunque destinato a vincere il Giro in virtu' della sua indiscutibile classe, nonostante il discorso fatto sopra, cercano di arrivare la malafede l'ipocrisia, la subdola malizia di alcuni buontemponi da forum..
e' il ciclismo che vi meritate....forse, sotto sotto, anche una maglia rosa a Milano di Aru..con annessi spernacchiamenti. :bll:

ps:quando Aru verra' eventualmente trovato positivo, avrete i miei applausi. Per ora beccatevi questo post.. :hippy:

Il quadretto che tracci è più che vero. Le mie saranno pure "ridicolaggini ipocrite", ma il pensare che proprio l'Astana non ci sia dentro a pieno titolo e che essa non sia parte di questo bel "ciclismo che ci meritiamo" (ma voi chi?) potrebbe essere definito allo stesso modo, direi. A ognuno le sue ipocrisie.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13925
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 18 maggio 2015, 21:41

Jak.Ber ha scritto:
barrylyndon ha scritto:ridicoloaggini ipocrite in serie.
altro che albi d'oro sporcati.
qui e' un intero 3d sporcato. :)
Si parla della gastrointerite di Aru. ah ah ah...qui e' meglio di Zelig
In questo ciclismo dove un miracolato da aneurisma diventa il miglior corridore da gt al mondo, dove l'uomo dalle cinque malattie, prima si faceva il Mortirolo a traino, ora e' uno dei migliori corridori al mondo.
Si parla della gastrointerite di Aru quando uno reduce da un'infezione polmonare vince il Romandia.
Si parla della gastrointerite di Aru dimenticando che al giro 2013 ne pago' le conseguenze, per dopo arrivare sesto alle tre cime.
Ma vabbe', parliamone.
Dove non sono arrivate le gambe di Contador, comunque destinato a vincere il Giro in virtu' della sua indiscutibile classe, nonostante il discorso fatto sopra, cercano di arrivare la malafede l'ipocrisia, la subdola malizia di alcuni buontemponi da forum..
e' il ciclismo che vi meritate....forse, sotto sotto, anche una maglia rosa a Milano di Aru..con annessi spernacchiamenti. :bll:

ps:quando Aru verra' eventualmente trovato positivo, avrete i miei applausi. Per ora beccatevi questo post.. :hippy:

Il quadretto che tracci è più che vero. Le mie saranno pure "ridicolaggini ipocrite", ma il pensare che proprio l'Astana non ci sia dentro a pieno titolo e che essa non sia parte di questo bel "ciclismo che ci meritiamo" (ma voi chi?) potrebbe essere definito allo stesso modo, direi. A ognuno le sue ipocrisie.

il fatto e' che quasi tutte ci sono dentro...Chi con motorhome personali, chi con certificati medici, chi con soglie borderline..
ma in questo post parli con grande disinvoltura di una gastrointerite risalente al 20 aprile.. la pagliuzza che batte la trave..
Non dico che partano a armi pari, ma potrei elencarti 1000 altre cose sorprendenti o altre 1000 notizie interessanti(una fra tutte, Fuentes starebbe operando abbastanza indisturbato in Colombia).. E' dura credere fino a prova contraria, pure io ogni tanto cado in tentazione.. ma e' l'unico modo per credere in qualcosa.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3389
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » lunedì 18 maggio 2015, 22:36

barrylyndon ha scritto:ridicoloaggini ipocrite in serie.
altro che albi d'oro sporcati.
qui e' un intero 3d sporcato. :)
Si parla della gastrointerite di Aru. ah ah ah...qui e' meglio di Zelig
In questo ciclismo dove un miracolato da aneurisma diventa il miglior corridore da gt al mondo, dove l'uomo dalle cinque malattie, prima si faceva il Mortirolo a traino, ora e' uno dei migliori corridori al mondo.
Si parla della gastrointerite di Aru quando uno reduce da un'infezione polmonare vince il Romandia.
Si parla della gastrointerite di Aru dimenticando che al giro 2013 ne pago' le conseguenze, per dopo arrivare sesto alle tre cime.
Ma vabbe', parliamone.
Dove non sono arrivate le gambe di Contador, comunque destinato a vincere il Giro in virtu' della sua indiscutibile classe, nonostante il discorso fatto sopra, cercano di arrivare la malafede l'ipocrisia, la subdola malizia di alcuni buontemponi da forum..
e' il ciclismo che vi meritate....forse, sotto sotto, anche una maglia rosa a Milano di Aru..con annessi spernacchiamenti. :bll:

ps:quando Aru verra' eventualmente trovato positivo, avrete i miei applausi. Per ora beccatevi questo post.. :hippy:
:trofeo:
hai tutta la mia stima per questo intervento!


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.

Basso
Messaggi: 15063
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Basso » lunedì 18 maggio 2015, 23:10

Michele, non scherziamo. Capisco che sei un ultrà di rito del modenese, ma qui sei andato troppo oltre :D

Siccome non ho, purtroppo, tempo per rispondere ti lascio con una domanda: la parrocchia Astana sarebbe coperta? Negli ultimi mesi di cosa abbiamo parlato allora :diavoletto:


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2658
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Belluschi M. » lunedì 18 maggio 2015, 23:25

Visconte85 ha scritto:
Belluschi M. ha scritto: La differenza tra Aru e Riccò, se vogliamo, sta nella squadra.
Fate correre in quella squadra da parrocchia, senza coperture, Aru. Vediamo se finisce nei 10 al Giro.
L'anno scorso Aru è arrivato 3°e non aveva chissà quale squadrone
Non parlo della forza agonistica dell'organico. Anche la Saunier Duval era fortissima.
Mi riferisco più ad altro :fischio:


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2658
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Belluschi M. » lunedì 18 maggio 2015, 23:28

Basso ha scritto:
Siccome non ho, purtroppo, tempo per rispondere ti lascio con una domanda: la parrocchia Astana sarebbe coperta? Negli ultimi mesi di cosa abbiamo parlato allora :diavoletto:
Infatti si vede quante ripercussioni hanno avuto :diavoletto:
E prof era stato profetico.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

Norman7
Messaggi: 392
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:49

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Norman7 » lunedì 18 maggio 2015, 23:47

Francamente mi pare di sognare. Sono anni che il ciclismo mondiale è spaccato tra i mafiosi anglosassoni che da lustri controllano e dirigono tutto, doping e antidoping compreso, e i nuovi super ricchi provenienti dall'est europa, senza scrupoli e con budget illimitati. E al resto del mondo solo le briciole.
Davvero c'è qualcuno che crede che l'Astana abbia sistemi che invece Tinkoff e Sky non possono permettersi? Davvero c'è qualcuno che crede che un Froome sia più credibile di un Aru? O che un Wiggins in giallo (dopo opportuna e strategica squalifica di Contador) sia più credibile di un Nibali in giallo?
Stiamo qui a parlare di una cagarella del 20 aprile per uno di 25 anni? Quando avevo 25 anni, se mi beccavo una cagarella, dopo due giorni a fare molto ero già come nuovo. Cosa si dovrà dire nel caso Porte, che dorme nel camper (mi ricorda il suocero di Gotti), esca indenne dall'Aprica senza beccare il canonico quarto d'ora che becca da sempre? Presumo niente, tanto alla Sky anche CIpollini sarebbe diventato uomo da Tour.
Questo giro non ha ancora detto nulla ma proprio nulla. E' il giro con la starting list più penosa dai tempi di SImoni-Gonchar. Tutte le squadre hanno portato corridori scarsi o lontani dalla miglior condizione. E l'emblema è proprio la Tinkoff che a supporto di Contador ha portato una RSA. Alla Sky hanno un gregario travestito da capitano e un altro paio di gregarioni fuori forma o ormai spremuti. L'Astana ha portato una squadra normale che in questa pochezza risalta molto al di là dei reali meriti. D'altra parte quando tutta la classe prende 4, l'unico che prende 6- sembra un secchione.



Jak.Ber
Messaggi: 50
Iscritto il: sabato 11 aprile 2015, 23:29

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Jak.Ber » lunedì 18 maggio 2015, 23:51

Belluschi M. ha scritto:Paragonare Aru a Riccò è un insulto per Riccò. Non scherziamo. Riccò stava avendo una parabola da campionissimo prima di essere colpito dalla mannaia dell'antidoping.

-Ottobre 2007: corre da protagonista il Lombardia e viene piegato solo da Cunego che in quel periodo era top mondiale per quelle corse (dietro c'erano Valverde e F. Schleck in quell'ordine d'arrivo).

-Maggio 2008: secondo al Giro.

-Luglio 2008. Competitivo ad alti livelli al Tour, uno dei pochi che avrebbe doppiato con grande profitto i due impegni in epoca post Pantani (meglio a mio avviso di quanto farà poi Contador nel 2011).
In quel Tour una vittoria da fuoriclasse sull'Isoard e un'altra vittoria davanti a Valverde in una tappa cucita per Valverde.
Valverde che a sua volta in quella stagione era in uno dei suoi migliori formati.

La differenza tra Aru e Riccò, se vogliamo, sta nella squadra.
Fate correre in quella squadra da parrocchia, senza coperture, Aru. Vediamo se finisce nei 10 al Giro.
Secondo me sei troppo duro nel giudizio tecnico su Aru, alla fine è arrivato nello stesso anno 3° al Giro e 5° alla Vuelta (in cui si è fatto ben valere contro i migliori avversari possibili) a 24 anni, età in cui Riccò faceva 6° al giro e vinceva il Lombardia; direi che è più che comparabile, ovviamente spostando l'ago della bilancia verso i GT. La differenza sta semmai nel fatto che Riccò era molto competitivo anche alla Tirreno e nelle Classiche; poi certo, quello che stava facendo il modenese al Tour prima di essere fermato era davvero fuori dall'ordinario, ma credo sia proprio per quello che lo hanno fermato. Chi vola troppo in alto e\o la fa fuori dal vaso finisce sempre per pagarne le conseguenze. Quale che sia la realtà dietro le quinte, con la potenza che ha Astana non avrà certo problemi simili nel breve termine, anche perché mi sembra un ragazzo molto avveduto, nonché gestito da un DS molto ma molto cauto ed esperto come Martinelli.
barrylyndon ha scritto: il fatto e' che quasi tutte ci sono dentro...Chi con motorhome personali, chi con certificati medici, chi con soglie borderline..
ma in questo post parli con grande disinvoltura di una gastrointerite risalente al 20 aprile.. la pagliuzza che batte la trave..
Non dico che partano a armi pari, ma potrei elencarti 1000 altre cose sorprendenti o altre 1000 notizie interessanti(una fra tutte, Fuentes starebbe operando abbastanza indisturbato in Colombia).. E' dura credere fino a prova contraria, pure io ogni tanto cado in tentazione.. ma e' l'unico modo per credere in qualcosa.
Quello che dici è pur vero, e se si vuole provare a credere in qualcosa nel ciclismo bisogna per forza pagare un acconto di fiducia piuttosto salato, visto il triste passato, e io a differenza di Prof (che non mi sembra più disposto a voler sborsare alcunché, almeno così presumo di capire da ciò che scrive) sono disposto ancora a pagarlo perché credo che un qualche reale cambiamento nel ciclismo ci sia davvero. Però se devo scegliere a chi pagare questo acconto - al di là che non siano gli unici non credibili, tutt'altro - di certo non lo do a Vino & friends, e non certo per la gastroenterite di Aru (eh grazie, lo so anche io che è solo una pagliuzza che di per sé non è nulla, ma penso che anche il più garantista potrà dire che attorno all'Astana le pagliuzze sono ben più di una e non da ieri, al di là delle motivazioni 'politiche' dell'indagine dell'Uci). Se Aru fosse stato, chessò, nella Ag2r o nella Trek, non avrei scritto nulla di quanto detto: per me questi dell'Astana sono una squadra abbastanza da "ancien régime" (uso il termine anche credo che parlare di rivoluzione sia troppo nel contesto di questo ciclismo).

Certo tutto questo non è colpa di Aru, però non gliel'ho detto io di andare all'Astana (idem Nibali), anche se immagino che questi offrano molti ma molti soldi. Però chiederei di lasciarmi la libertà di essere molto dubbioso su questi qua (e dunque, di riflesso, anche sui loro uomini), senza essere per questo irriso e denigrato. Ognuno sceglie a chi credere a chi non credere, non vedo perché si possono spendere (anche giustamente) fiumi di parole sulla Sky del dr. Leinders che spaccava le montagne con Wiggins e Froome-mulinex con annessa pompetta di Ventolin, mentre su Astana no. Che poi volendo fare i pignoli, sugli inglesi tolta la storia di Leinders non c'è nulla, mentre qui qualcosa in più c'è. Ma questa storia non riguarda Aru e quindi lasciamola ad altre sedi.
Ultima modifica di Jak.Ber il lunedì 18 maggio 2015, 23:59, modificato 3 volte in totale.



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10332
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Visconte85 » lunedì 18 maggio 2015, 23:54

Norman7 ha scritto:Francamente mi pare di sognare. Sono anni che il ciclismo mondiale è spaccato tra i mafiosi anglosassoni che da lustri controllano e dirigono tutto, doping e antidoping compreso, e i nuovi super ricchi provenienti dall'est europa, senza scrupoli e con budget illimitati. E al resto del mondo solo le briciole.
Davvero c'è qualcuno che crede che l'Astana abbia sistemi che invece Tinkoff e Sky non possono permettersi? Davvero c'è qualcuno che crede che un Froome sia più credibile di un Aru? O che un Wiggins in giallo (dopo opportuna e strategica squalifica di Contador) sia più credibile di un Nibali in giallo?
Stiamo qui a parlare di una cagarella del 20 aprile per uno di 25 anni? Quando avevo 25 anni, se mi beccavo una cagarella, dopo due giorni a fare molto ero già come nuovo. Cosa si dovrà dire nel caso Porte, che dorme nel camper (mi ricorda il suocero di Gotti), esca indenne dall'Aprica senza beccare il canonico quarto d'ora che becca da sempre? Presumo niente, tanto alla Sky anche CIpollini sarebbe diventato uomo da Tour.
Questo giro non ha ancora detto nulla ma proprio nulla. E' il giro con la starting list più penosa dai tempi di SImoni-Gonchar. Tutte le squadre hanno portato corridori scarsi o lontani dalla miglior condizione. E l'emblema è proprio la Tinkoff che a supporto di Contador ha portato una RSA. Alla Sky hanno un gregario travestito da capitano e un altro paio di gregarioni fuori forma o ormai spremuti. L'Astana ha portato una squadra normale che in questa pochezza risalta molto al di là dei reali meriti. D'altra parte quando tutta la classe prende 4, l'unico che prende 6- sembra un secchione.
le ultime due pagine di questo 3d sono surreali,
il primo giorno di riposo ha creato un casino enorme, non oso immaginare cosa succederà lunedì prossimo :diavoletto:


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Mystogan » lunedì 18 maggio 2015, 23:56

Norman7 ha scritto:Francamente mi pare di sognare. Sono anni che il ciclismo mondiale è spaccato tra i mafiosi anglosassoni che da lustri controllano e dirigono tutto, doping e antidoping compreso, e i nuovi super ricchi provenienti dall'est europa, senza scrupoli e con budget illimitati. E al resto del mondo solo le briciole.
Davvero c'è qualcuno che crede che l'Astana abbia sistemi che invece Tinkoff e Sky non possono permettersi? Davvero c'è qualcuno che crede che un Froome sia più credibile di un Aru? O che un Wiggins in giallo (dopo opportuna e strategica squalifica di Contador) sia più credibile di un Nibali in giallo?
Stiamo qui a parlare di una cagarella del 20 aprile per uno di 25 anni? Quando avevo 25 anni, se mi beccavo una cagarella, dopo due giorni a fare molto ero già come nuovo. Cosa si dovrà dire nel caso Porte, che dorme nel camper (mi ricorda il suocero di Gotti), esca indenne dall'Aprica senza beccare il canonico quarto d'ora che becca da sempre? Presumo niente, tanto alla Sky anche CIpollini sarebbe diventato uomo da Tour.
Questo giro non ha ancora detto nulla ma proprio nulla. E' il giro con la starting list più penosa dai tempi di SImoni-Gonchar. Tutte le squadre hanno portato corridori scarsi o lontani dalla miglior condizione. E l'emblema è proprio la Tinkoff che a supporto di Contador ha portato una RSA. Alla Sky hanno un gregario travestito da capitano e un altro paio di gregarioni fuori forma o ormai spremuti. L'Astana ha portato una squadra normale che in questa pochezza risalta molto al di là dei reali meriti. D'altra parte quando tutta la classe prende 4, l'unico che prende 6- sembra un secchione.
La tesi del complotto contro Contador però non l'avevo mai sentita



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13925
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 18 maggio 2015, 23:56

Belluschi M. ha scritto:Paragonare Aru a Riccò è un insulto per Riccò. Non scherziamo. Riccò stava avendo una parabola da campionissimo prima di essere colpito dalla mannaia dell'antidoping.

-Ottobre 2007: corre da protagonista il Lombardia e viene piegato solo da Cunego che in quel periodo era top mondiale per quelle corse (dietro c'erano Valverde e F. Schleck in quell'ordine d'arrivo).

-Maggio 2008: secondo al Giro.

-Luglio 2008. Competitivo ad alti livelli al Tour, uno dei pochi che avrebbe doppiato con grande profitto i due impegni in epoca post Pantani (meglio a mio avviso di quanto farà poi Contador nel 2011).
In quel Tour una vittoria da fuoriclasse sull'Isoard e un'altra vittoria davanti a Valverde in una tappa cucita per Valverde.
Valverde che a sua volta in quella stagione era in uno dei suoi migliori formati.

La differenza tra Aru e Riccò, se vogliamo, sta nella squadra.
Fate correre in quella squadra da parrocchia, senza coperture, Aru. Vediamo se finisce nei 10 al Giro.

sull'Izoard? piano con l'entusiasmo..era l'Aspin..

Beh ci sono altre differenze
Da juniores, dilettante Aru,che io sappia,almeno, non e' stato pizzicato 3 o 4 volte con l'ematocrito alto.
Aru, non e' passato professionista con magheggi vari.

ed ora passiamo quello che il buon Riccardo ha fatto e che Aru e' ancora in tempo ad imitare..anche se il Modenese parte in gran vantaggio.
Positivo al tour per cera, proprio nel tour dove ha battuto Valverde ed ha spianato l'Aspin..
Ha sputtanato la moglie per raccattare un invito al Giro d'Italia dopo aver scontato la squalifica.
Dopo averla svergognata per essersi fatta pizzicare positiva all'epo(poi scagionata per vizio di forma), rischia la vita per autoemostrafusione casareccia. insulta il medico che gli salva la pelle.E questo era il Ricco' puro e lindo del post squalifica Cera.
Viene denunciato dai CC perche' sorpreso mentre traffica insieme ad un suo amico sostanze dopanti.

ma secondo alcune teorie, i vampiri ce l'hanno con lui, l'agenzia antidoping francese ce l'ha con lui, la mogli ce l'ha con lui, il medico ce l'ha con lui, il frigo ce l'ha con lui, i cc ce l'hanno con lui..ok, molti nemici, molto onore.


Aru puo' farcela. ma deve impegnarsi molto....


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » martedì 19 maggio 2015, 0:03

prof ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto: ...
Censura? Ho chiesto per caso di censurare qualcuno? Perché devi attribuire cose mai dettè?
Una persona che conosce l'italiano (semicitazione) capirebbe che non ho chiesto nessuna censura. Ho dato ragione al buon jerry che faceva notare che la discussione, per i temi toccati, è OT,quindi da spostare in altra sezione, compresi i post del sottoscritto.
Hai detto tu che non vuoi essere malizioso, non io. Io non ho mai parlato di doping, ergo, non vedo perchè voler trasferire il thread, se non per censura. :unzunz:
Dunque, qui non si stanno facendo allusioni pesanti al doping. l'arte del negare l'evidenza pur di non ammettere d'aver torto


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10332
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Visconte85 » martedì 19 maggio 2015, 0:21

barrylyndon ha scritto:il fatto e' che Aru, sta sulle palle a molti, qui dentro...e questo provoca distorsioni della realta'..caro Tranchee
non avrei mai pensato che il sardo avesse tanti nemici,
più credibile un 40enne che vola sull'Angliru ;)


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Fabruz
Messaggi: 1465
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Fabruz » martedì 19 maggio 2015, 0:26

barrylyndon ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:Paragonare Aru a Riccò è un insulto per Riccò. Non scherziamo. Riccò stava avendo una parabola da campionissimo prima di essere colpito dalla mannaia dell'antidoping.

-Ottobre 2007: corre da protagonista il Lombardia e viene piegato solo da Cunego che in quel periodo era top mondiale per quelle corse (dietro c'erano Valverde e F. Schleck in quell'ordine d'arrivo).

-Maggio 2008: secondo al Giro.

-Luglio 2008. Competitivo ad alti livelli al Tour, uno dei pochi che avrebbe doppiato con grande profitto i due impegni in epoca post Pantani (meglio a mio avviso di quanto farà poi Contador nel 2011).
In quel Tour una vittoria da fuoriclasse sull'Isoard e un'altra vittoria davanti a Valverde in una tappa cucita per Valverde.
Valverde che a sua volta in quella stagione era in uno dei suoi migliori formati.

La differenza tra Aru e Riccò, se vogliamo, sta nella squadra.
Fate correre in quella squadra da parrocchia, senza coperture, Aru. Vediamo se finisce nei 10 al Giro.

sull'Izoard? piano con l'entusiasmo..era l'Aspin..

Beh ci sono altre differenze
Da juniores, dilettante Aru,che io sappia,almeno, non e' stato pizzicato 3 o 4 volte con l'ematocrito alto.
Aru, non e' passato professionista con magheggi vari.

ed ora passiamo quello che il buon Riccardo ha fatto e che Aru e' ancora in tempo ad imitare..anche se il Modenese parte in gran vantaggio.
Positivo al tour per cera, proprio nel tour dove ha battuto Valverde ed ha spianato l'Aspin..
Ha sputtanato la moglie per raccattare un invito al Giro d'Italia dopo aver scontato la squalifica.
Dopo averla svergognata per essersi fatta pizzicare positiva all'epo(poi scagionata per vizio di forma), rischia la vita per autoemostrafusione casareccia. insulta il medico che gli salva la pelle.E questo era il Ricco' puro e lindo del post squalifica Cera.
Viene denunciato dai CC perche' sorpreso mentre traffica insieme ad un suo amico sostanze dopanti.

ma secondo alcune teorie, i vampiri ce l'hanno con lui, l'agenzia antidoping francese ce l'ha con lui, la mogli ce l'ha con lui, il medico ce l'ha con lui, il frigo ce l'ha con lui, i cc ce l'hanno con lui..ok, molti nemici, molto onore.


Aru puo' farcela. ma deve impegnarsi molto....
Io in genere sono abbastanza garantista nei confronti dei ciclisti. Ma Riccò lo trovo piuttosto indifendibile. La scena dell'autotrasfusione col sangue in frigo più che a un dopato mi fa pensare addirittuta a un drogato (nel senso di tossicodipendente). Peraltro è stato fatto notare quanto fosse anche spocchioso e borioso (che poi Aru sia un po' un disco rotto di buoni sentimenti c'entra poco). Per fortuna Riccò l'hanno pizzicato abbastanza presto per farlo essere ininfluente nella storia del ciclismo



Faxnico
Messaggi: 972
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Faxnico » martedì 19 maggio 2015, 9:39

barrylyndon ha scritto:Non dico che partano a armi pari, ma potrei elencarti 1000 altre cose sorprendenti o altre 1000 notizie interessanti(una fra tutte, Fuentes starebbe operando abbastanza indisturbato in Colombia)..
Sulle note in sottofondo della gloriosa Sarabanda di Handel, rivelo al nostro novello Redmond Barry che il buon Stanley Kubrick sarebbe senz'altro orgoglioso di lui.

All'atto di leggere la tua ""notizia"", sono caduto a terra, esanime, colpito mortalmente da un grande e grosso proiettile... di STOPPA! Ah ah ah ! :D

Mi è troppo difficile riuscire a non ignorare un'utente che non solo non verifica le sue ""notizie"", ma le mistifica pure per portare l'acqua al proprio mulino.

Non è il gioco che faccio io, scusami.

Scappa Redmond, scappa... :sasso:



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13925
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 19 maggio 2015, 9:41

non l'ho mica inventata..e' nel rapporto arrivato all'Uci..se se la son inventata loro, questo non lo so.
orgoglioso di essere ignorato da te..in ogni caso..
Ultima modifica di barrylyndon il martedì 19 maggio 2015, 9:45, modificato 1 volta in totale.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Faxnico
Messaggi: 972
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Faxnico » martedì 19 maggio 2015, 9:50

barrylyndon ha scritto:non l'ho mica inventata..e' nel rapporto arrivato all'Uci..se se la son inventata loro, questo non lo so.
Se hai il coraggio di coprirti di ridicolo, scarica il pdf del rapporto CIRC e riporta testualmente quella nota a pié di pagina. ;)



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13925
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 19 maggio 2015, 9:52

Faxnico ha scritto:
barrylyndon ha scritto:non l'ho mica inventata..e' nel rapporto arrivato all'Uci..se se la son inventata loro, questo non lo so.
Se hai il coraggio di coprirti di ridicolo, scarica il pdf del rapporto CIRC e riporta testualmente quella nota a pié di pagina. ;)

http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pa ... &cod=77192


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13925
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 19 maggio 2015, 9:56

Faxnico ha scritto:
barrylyndon ha scritto:non l'ho mica inventata..e' nel rapporto arrivato all'Uci..se se la son inventata loro, questo non lo so.
Se hai il coraggio di coprirti di ridicolo, scarica il pdf del rapporto CIRC e riporta testualmente quella nota a pié di pagina. ;)
a pag.67 del rapporto..quindi dovresti perlomeno ammoribidire di molto le tue posizioni.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Faxnico
Messaggi: 972
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Faxnico » martedì 19 maggio 2015, 10:01

barrylyndon ha scritto:
Faxnico ha scritto:
barrylyndon ha scritto:non l'ho mica inventata..e' nel rapporto arrivato all'Uci..se se la son inventata loro, questo non lo so.
Se hai il coraggio di coprirti di ridicolo, scarica il pdf del rapporto CIRC e riporta testualmente quella nota a pié di pagina. ;)

http://www.tuttobiciweb.it/index.php?pa ... &cod=77192
Infatti Colombia non c'è scritto da nessuna parte.
Immagino si tratti di una tua brillantissima deduzione. :)
E faccio notare anche come su TB già ci sia un livello di interpretazione ("molti testimoni") aggiuntivo...
Te la riporto io allora, pari pari dal pdf:
131 According to an interviewee, Dr Eufemiano Fuentes is currently operating from South America.
Ti consiglio di leggere il libro di Hamilton e poi mi dici se con la sua Lamborghini ce lo vedi meglio a fare soldi a palate a Copacabana, con le Olimpiadi alle viste, o disperso tra le nebbie dell'Alto del Sote, per amore del ciclismo.
Ovviamente prima di farti un discorso del genere ho consultato le mie fonti (di vario tipo, anche con interessi contrapposti sull'argomento).



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Fabio Aru

Messaggio da leggere da Mystogan » martedì 19 maggio 2015, 10:04

Aru può anche non piacere,ma perchè dobbiamo pensare che si dopi?




Rispondi