Parcheggio post "fuori post" sul doping

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Eroica
Messaggi: 294
Iscritto il: mercoledì 14 marzo 2018, 19:22

Re: Vincenzo Nibali 2018

Messaggio da leggere da Eroica » venerdì 29 giugno 2018, 13:22

el_condor ha scritto:
giovedì 28 giugno 2018, 16:40
si parla di Nibali 2018, non di Froome o altri..
In questa ottica per chi e' ancora dubbioso sulle possibilità di Nibali posto un video molto utile…

https://www.youtube.com/watch?v=gJxvfozGwso

Poi Vincenzo vinse il Tour…

ciao


el_condor
vuoi essere provocato? Dopo la squalifica per doping contador non è più stato sui livelli di Nibali nelle grandi corse a tappe :diavoletto:




Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3474
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Vincenzo Nibali 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » venerdì 29 giugno 2018, 14:02

Eroica ha scritto:
venerdì 29 giugno 2018, 13:22
el_condor ha scritto:
giovedì 28 giugno 2018, 16:40
si parla di Nibali 2018, non di Froome o altri..
In questa ottica per chi e' ancora dubbioso sulle possibilità di Nibali posto un video molto utile…

https://www.youtube.com/watch?v=gJxvfozGwso

Poi Vincenzo vinse il Tour…

ciao


el_condor
vuoi essere provocato? Dopo la squalifica per doping contador non è più stato sui livelli di Nibali nelle grandi corse a tappe :diavoletto:
È un'idiozia e pure nella sezione sbagliata :bll:

Dopo la squalifica 2 Vuelta 1 Giro, sotto giudizio 1 Giro.. poi è invecchiato come tutti, la squalifica non c'entra una beneamata fava


Pregasi diffidare delle imitazioni, fedina immacolata :crazy: :D

Stylus
Messaggi: 1040
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Stylus » lunedì 2 luglio 2018, 11:16

Puff: ce l'hanno fatta attendere ma finalmente ha parlato l'unico ente legittimato ad emanare sentenze. Come minimo ora la Sky deve fare causa a TUTTI, da Hinault a Bardet, Preud'homme, l'UCI, Reichenbach, devono togliergli tutto! anche le mutande! Hanno distrutto l'immagine di una persona!



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13530
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 2 luglio 2018, 11:19

Stylus ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:16
Puff: ce l'hanno fatta attendere ma finalmente ha parlato l'unico ente legittimato ad emanare sentenze. Come minimo ora la Sky deve fare causa a TUTTI, da Hinault a Bardet, Preud'homme, l'UCI, Reichenbach, devono togliergli tutto! anche le mutande! Hanno distrutto l'immagine di una persona!
Ma che stai a di..
Aveva un valore doppio di salbutamolo nelle urine rispetto al consentito.
Certe dichiarazioni erano logiche.
Dopo la Wada avra' fatto le proprie valutazioni.
La positivita' c'era.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Stylus
Messaggi: 1040
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Stylus » lunedì 2 luglio 2018, 11:26

barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:19
Stylus ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:16
Puff: ce l'hanno fatta attendere ma finalmente ha parlato l'unico ente legittimato ad emanare sentenze. Come minimo ora la Sky deve fare causa a TUTTI, da Hinault a Bardet, Preud'homme, l'UCI, Reichenbach, devono togliergli tutto! anche le mutande! Hanno distrutto l'immagine di una persona!
Ma che stai a di..
Aveva un valore doppio di salbutamolo nelle urine rispetto al consentito.
Certe dichiarazioni erano logiche.
Dopo la Wada avra' fatto le proprie valutazioni.
La positivita' c'era.
L'unica cosa logica è che le sentenze le danno i tribunali, pure se avessero ragione. Tutto il resto è diffamazione.




Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12503
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » lunedì 2 luglio 2018, 11:27

Stylus ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:26
barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:19
Stylus ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:16
Puff: ce l'hanno fatta attendere ma finalmente ha parlato l'unico ente legittimato ad emanare sentenze. Come minimo ora la Sky deve fare causa a TUTTI, da Hinault a Bardet, Preud'homme, l'UCI, Reichenbach, devono togliergli tutto! anche le mutande! Hanno distrutto l'immagine di una persona!
Ma che stai a di..
Aveva un valore doppio di salbutamolo nelle urine rispetto al consentito.
Certe dichiarazioni erano logiche.
Dopo la Wada avra' fatto le proprie valutazioni.
La positivita' c'era.
L'unica cosa logica è che le sentenze le danno i tribunali, pure se avessero ragione. Tutto il resto è diffamazione.
Ma che vuol dire? Le sentenze si basano sui fatti....il fatto che Froome sia stato beccato positivo è incontrovertibile. Ora come dico, Salbulamolo free per tutti, tanto poi si viene assolti
Ultima modifica di Walter_White il lunedì 2 luglio 2018, 11:30, modificato 1 volta in totale.


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13530
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 2 luglio 2018, 11:28

Infatti nessuno ha diffamato Froome.
La positivita' e' stata un dato oggettivo,
Non inventato.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

castelli
Messaggi: 2218
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » lunedì 2 luglio 2018, 11:56

barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:28
Infatti nessuno ha diffamato Froome.
La positivita' e' stata un dato oggettivo,
Non inventato.
nel caso ulissi testuale da sentenza: la positività a questa sostanza non serve per migliorare la prestazione.

visto che piepoli fu assolto e a petacchi diedero un anno e che a ulissi diedero 9 mesi per non aver tentato di migliorare la prestazione, sto salbutamolo che usano tutti (visto che anche i nostri fecero le prove al coni) deve essere opera del demonio.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

team opc
Messaggi: 712
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2016, 20:34

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da team opc » lunedì 2 luglio 2018, 12:00

E pensa che fosse rimasto in attesa del giudizio,non avrebbe vinto il Giro nonostante sia stato assolto



Avatar utente
Morris
Messaggi: 722
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 1:33

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Morris » lunedì 2 luglio 2018, 12:17

Ciclismo sport di buffoni, o meglio, sport dove l’uomo, che sta progressivamente rimbecillendo, fa tutto sul metro monarchico del danaro di taluni “sir” e della loro siamese lingua raglio. Sì, proprio la lingua che gli snob evitano di accostare alla favella dei sudditi e quella che da quando è divenuta totalizzante nella disciplina del mezzo un tempo spinto solo a motore umano (quando entrai nel ciclismo non stava fra le prime cinque), s’è resa protagonista delle vergogne più assurde dell’intera storia dello sport: dalla creazione dell’impostore, al suo successore, alla squadra padrona, ad un modo di correre le corse a tappe da rendere affascinante, emozionante e denso di colpi di scena il tiki taka dell’odierna Spagna, ecc. In altre parole, grazie ai sudditi, che aldilà del rock non sono maestri in niente di positivo, il ciclismo è oggi la disciplina sportiva meno credibile in assoluto. E chi la mette sullo stesso piano di calcio o tennis (giusto per citarne due), o lo fa per interessi diretti da difendere, o ha un QI a 62, o è un provocatore di professione, con annesso uno spirito deviante già evidente.
Adesso vado a vomitare!


Quando ti alzi la mattina, volgiti verso Aigle e fai una pernacchia o il gesto dell'ombrello. Tu non sai perché lo fai, ma ad Aigle sì.

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3474
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 2 luglio 2018, 12:26

Disciplina sportiva meno credibile? E perchè? Avrò IQ 62, magari pure meno, ma secondo me anche solo pensando a partite combinate varie non mi pare i tuoi due esempi siano messi un granchè bene, per non parlare del resto. Poi su inglesi ammazza-spettacolo non per polemizzare, ma durante la più grande impresa dell'epoca moderna, e che trova pochi eguali anche in epoche passate, dove eri?

In ogni caso Froome correrà il Tour ed io ne sono felicissimo, sono molto curioso di vedere come andrà con il Giro nelle gambe.


Pregasi diffidare delle imitazioni, fedina immacolata :crazy: :D

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13530
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 2 luglio 2018, 16:38

qrier ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:36
Figuraccia della ASO.
Mah..non so mica, sai?
La figura piu' meschina l'han fatto Wada e Uci.
E ricordiamoci che forse questa positivita' non sarebbe nemmeno venuta mai fuori.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4433
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 2 luglio 2018, 16:50

barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:38
E ricordiamoci che forse questa positivita' non sarebbe nemmeno venuta mai fuori.
Il problema a monte secondo me è proprio questo. Fintanto che non c'è sentenza non devono venir fuori notizie che ledono l'immagine del corridore.
Fermo restando che per come è stata gestita questa vicenda puzza moltissimo.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13530
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 2 luglio 2018, 16:54

una positivita' e' una positivita'..
Anche su questo ci sarebbero da cambiare le cose..
Allora non facciamo trapelare nulla nemmeno sui casi di Epo, fino alla sentenza?


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4433
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 2 luglio 2018, 17:00

barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:54
una positivita' e' una positivita'..
Anche su questo ci sarebbero da cambiare le cose..
Allora non facciamo trapelare nulla nemmeno sui casi di Epo, fino alla sentenza?
Se ci sono tracce di EPO c'è colpevolezza automatica, se c'è Salbutamolo oltre la soglia no. In attesa di decidere se c'è colpevolezza o meno, dare la notizia in pasto ai giornalisti significa di fatto "condannare" il corridore prima del tempo.
Riguardo all'EPO, secondo me la notizia non dovrebbe uscire prima delle controanalisi.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13530
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 2 luglio 2018, 17:02

il_panta ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 17:00
barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:54
una positivita' e' una positivita'..
Anche su questo ci sarebbero da cambiare le cose..
Allora non facciamo trapelare nulla nemmeno sui casi di Epo, fino alla sentenza?
Se ci sono tracce di EPO c'è colpevolezza automatica, se c'è Salbutamolo oltre la soglia no. In attesa di decidere se c'è colpevolezza o meno, dare la notizia in pasto ai giornalisti significa di fatto "condannare" il corridore prima del tempo.
Riguardo all'EPO, secondo me la notizia non dovrebbe uscire prima delle controanalisi.
E' una sottigliezza che avra' fatto comodo a molti..a quanto pare..
Lezione da imparare per il futuro


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3566
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 2 luglio 2018, 17:54

il_panta ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 17:00
barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:54
una positivita' e' una positivita'..
Anche su questo ci sarebbero da cambiare le cose..
Allora non facciamo trapelare nulla nemmeno sui casi di Epo, fino alla sentenza?
Se ci sono tracce di EPO c'è colpevolezza automatica, se c'è Salbutamolo oltre la soglia no. In attesa di decidere se c'è colpevolezza o meno, dare la notizia in pasto ai giornalisti significa di fatto "condannare" il corridore prima del tempo.
Riguardo all'EPO, secondo me la notizia non dovrebbe uscire prima delle controanalisi.
Concordo. Ma questa notizia era troppo ghiotta perché non uscisse fuori..


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

castelli
Messaggi: 2218
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » lunedì 2 luglio 2018, 19:12

barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:54
una positivita' e' una positivita'..
Anche su questo ci sarebbero da cambiare le cose..
Allora non facciamo trapelare nulla nemmeno sui casi di Epo, fino alla sentenza?
per quello che ne so non è una positività semplicemente perché la sostanza non è proibita.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

nime
Messaggi: 923
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da nime » lunedì 2 luglio 2018, 19:54

castelli ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 19:12
barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 16:54
una positivita' e' una positivita'..
Anche su questo ci sarebbero da cambiare le cose..
Allora non facciamo trapelare nulla nemmeno sui casi di Epo, fino alla sentenza?
per quello che ne so non è una positività semplicemente perché la sostanza non è proibita.
si è come dici, nel caso specifico è una "non negatività" e definisce la presenza di una sostanza concessa per fini terapeutici, ma o senza prescrizione o in quantità superiori al consentito



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5797
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 3 luglio 2018, 4:23

Stylus ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:26
barrylyndon ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:19
Stylus ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 11:16
Puff: ce l'hanno fatta attendere ma finalmente ha parlato l'unico ente legittimato ad emanare sentenze. Come minimo ora la Sky deve fare causa a TUTTI, da Hinault a Bardet, Preud'homme, l'UCI, Reichenbach, devono togliergli tutto! anche le mutande! Hanno distrutto l'immagine di una persona!
Ma che stai a di..
Aveva un valore doppio di salbutamolo nelle urine rispetto al consentito.
Certe dichiarazioni erano logiche.
Dopo la Wada avra' fatto le proprie valutazioni.
La positivita' c'era.
L'unica cosa logica è che le sentenze le danno i tribunali, pure se avessero ragione. Tutto il resto è diffamazione.
per fortuna non è così, sai che noia?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12503
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour 2018 - 1a tappa: Noirmoutier - Fontenay (201 km)

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 7 luglio 2018, 14:36

Martinello terrificante nel dire che la positività di Froome non doveva essere resa pubblica. Davvero allucinante


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

mdm52
Messaggi: 1042
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 21:26

Re: Tour 2018 - 1a tappa: Noirmoutier - Fontenay (201 km)

Messaggio da leggere da mdm52 » sabato 7 luglio 2018, 14:48

Walter_White ha scritto:
sabato 7 luglio 2018, 14:36
Martinello terrificante nel dire che la positività di Froome non doveva essere resa pubblica. Davvero allucinante
ancor peggio nel criticare i colleghi di Fromme



Basso
Messaggi: 14234
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Tour 2018 - 1a tappa: Noirmoutier - Fontenay (201 km)

Messaggio da leggere da Basso » sabato 7 luglio 2018, 14:53

Walter_White ha scritto:
sabato 7 luglio 2018, 14:36
Martinello terrificante nel dire che la positività di Froome non doveva essere resa pubblica. Davvero allucinante
OT

Ha detto semplicemente quanto vuole la prassi: il salbutamolo NON è doping. Si parla sempre di controllo avverso e non di positività, come accade con Epo, Cera, steroidi e via discorrendo.

Nel caso Ulissi è stata la Lampre a rivelare il fatto con un comunicato stampa (http://oldsite.cicloweb.it/news/2014/06 ... talia.html), non l'UCI o le agenzie antidoping; la Sky, al pari dell'UCI, delle agenzie antidoping o dello stesso Froome, NON erano tenuti a comunicare il controllo avverso. Potevano farlo o non farlo: sappiamo bene che la Sky non si è mai distinta per una comunicazione trasparente, soprattutto in questa materia. Ma la legge (e il buonsenso? difficile dirlo, secondo me) era dalla loro.

Per cui di terrificante c'è solo il tuo post :)

FINE OT


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12503
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour 2018 - 1a tappa: Noirmoutier - Fontenay (201 km)

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 7 luglio 2018, 14:55

Basso ha scritto:
sabato 7 luglio 2018, 14:53
Walter_White ha scritto:
sabato 7 luglio 2018, 14:36
Martinello terrificante nel dire che la positività di Froome non doveva essere resa pubblica. Davvero allucinante
OT

Ha detto semplicemente quanto vuole la prassi: il salbutamolo NON è doping. Si parla sempre di controllo avverso e non di positività, come accade con Epo, Cera, steroidi e via discorrendo.

Nel caso Ulissi è stata la Lampre a rivelare il fatto con un comunicato stampa (http://oldsite.cicloweb.it/news/2014/06 ... talia.html), non l'UCI o le agenzie antidoping; la Sky, al pari dell'UCI, delle agenzie antidoping o dello stesso Froome, NON erano tenuti a comunicare il controllo avverso. Potevano farlo o non farlo: sappiamo bene che la Sky non si è mai distinta per una comunicazione trasparente, soprattutto in questa materia. Ma la legge (e il buonsenso? difficile dirlo, secondo me) era dalla loro.

Per cui di terrificante c'è solo il tuo post :)

FINE OT
Per cui di terrificante c'è solo il regolamento antidoping, se la prassi è quella
E avallarla comunque per me è assurdo


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

nibali-san baronto
Messaggi: 528
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » lunedì 9 luglio 2018, 16:16

2a TAPPA
Fischia il vento(lin)

Premetto che non vorrei sembrare accanito con Froome. Cerco di essere più obiettivo possibile.
Froome non si può ritenere innocente, perché le strategie fatte di medicinali entro i limiti e di certificati medici sono a loro modo una forma di doping. Lo stesso Van Baarle ha ammesso che all'interno della Sky si usa il ventolin abitualmente, indipendentemente che l'atleta sia affetto o meno da asma.
Assumere un medicinale superfluo è doping, fino a prova contraria.
Ci sono tanti "scandali" (passatemi il termine) attorno alla sky, basta pensare a quello del pacco che arrivò alla Sky durante il Tour di Wiggo.
In ogni caso è stato assolto, per cui per me resta formalmente innocente. Ma non ci si può mettere il prosciutto sugli occhi.
Significa che io fischio Froome? No, perché è una forma di mancato rispetto nei confronti di un professionista che dura fatica. Certamente è vero che tifo per altri corridori, senza gufare. Consiglio ai tifosi francesi di applaudire e lasciar giudicare a chi di dovere.



herbie
Messaggi: 4178
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da herbie » martedì 10 luglio 2018, 0:15

nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 9 luglio 2018, 16:16
2a TAPPA
Fischia il vento(lin)

Premetto che non vorrei sembrare accanito con Froome. Cerco di essere più obiettivo possibile.
Froome non si può ritenere innocente, perché le strategie fatte di medicinali entro i limiti e di certificati medici sono a loro modo una forma di doping. Lo stesso Van Baarle ha ammesso che all'interno della Sky si usa il ventolin abitualmente, indipendentemente che l'atleta sia affetto o meno da asma.
Assumere un medicinale superfluo è doping, fino a prova contraria.
Ci sono tanti "scandali" (passatemi il termine) attorno alla sky, basta pensare a quello del pacco che arrivò alla Sky durante il Tour di Wiggo.
In ogni caso è stato assolto, per cui per me resta formalmente innocente. Ma non ci si può mettere il prosciutto sugli occhi.
Significa che io fischio Froome? No, perché è una forma di mancato rispetto nei confronti di un professionista che dura fatica. Certamente è vero che tifo per altri corridori, senza gufare. Consiglio ai tifosi francesi di applaudire e lasciar giudicare a chi di dovere.

hai matto uso di questo farmaco? trattasi di broncodilatatore, secondo te migliora sensibilmente la prestazione?

Te lo chiedo perchè io no ho fatto uso per un periodo, per il fatto che ero stanco di avere il naso tappato e problemi di respirazione per mesi e mesi a causa dell'allergia. Poi credo di essermi reso conto che usare un farmaco per l'asma per compensare le difficolta respiratorie dovute all'allergia (che il ventolin ovviamente non cura) è un modo errato di utlizzare un rimedio farmacologico che alla lunga crea pericolosi squilibri nel fisico.
Tuttavia questo farmaco, che, aumentando l'apporto di ossigeno per via bronchiale, quindi migliorando artificialmente una delle componenti fondamentali di uno sport aerobico, fa respirare di più e meglio, il suo effetto lo fa, anche solo con i 2 "puff" consigliati magari ripetuti due volte nel corso della giornata. Personalmente ricordo una ricaduta anche psicologica nel respirare meglio che era quella di vedere le difficoltà a venire in un ottica di maggiore ottimismo e facilità, visto che è proprio la sensazione del momento a influenzare lo "sguardo" sulle cose a venire. Questo , ovviamente, a un livello basso. Sarei curioso di sentire da qualcuno che ne ha fatto uso a livelli più alti del mio, quali sensazioni abbia.



nibali-san baronto
Messaggi: 528
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » martedì 10 luglio 2018, 11:03

herbie ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 0:15
nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 9 luglio 2018, 16:16
2a TAPPA
Fischia il vento(lin)

Premetto che non vorrei sembrare accanito con Froome. Cerco di essere più obiettivo possibile.
Froome non si può ritenere innocente, perché le strategie fatte di medicinali entro i limiti e di certificati medici sono a loro modo una forma di doping. Lo stesso Van Baarle ha ammesso che all'interno della Sky si usa il ventolin abitualmente, indipendentemente che l'atleta sia affetto o meno da asma.
Assumere un medicinale superfluo è doping, fino a prova contraria.
Ci sono tanti "scandali" (passatemi il termine) attorno alla sky, basta pensare a quello del pacco che arrivò alla Sky durante il Tour di Wiggo.
In ogni caso è stato assolto, per cui per me resta formalmente innocente. Ma non ci si può mettere il prosciutto sugli occhi.
Significa che io fischio Froome? No, perché è una forma di mancato rispetto nei confronti di un professionista che dura fatica. Certamente è vero che tifo per altri corridori, senza gufare. Consiglio ai tifosi francesi di applaudire e lasciar giudicare a chi di dovere.

hai matto uso di questo farmaco? trattasi di broncodilatatore, secondo te migliora sensibilmente la prestazione?

Te lo chiedo perchè io no ho fatto uso per un periodo, per il fatto che ero stanco di avere il naso tappato e problemi di respirazione per mesi e mesi a causa dell'allergia. Poi credo di essermi reso conto che usare un farmaco per l'asma per compensare le difficolta respiratorie dovute all'allergia (che il ventolin ovviamente non cura) è un modo errato di utlizzare un rimedio farmacologico che alla lunga crea pericolosi squilibri nel fisico.
Tuttavia questo farmaco, che, aumentando l'apporto di ossigeno per via bronchiale, quindi migliorando artificialmente una delle componenti fondamentali di uno sport aerobico, fa respirare di più e meglio, il suo effetto lo fa, anche solo con i 2 "puff" consigliati magari ripetuti due volte nel corso della giornata. Personalmente ricordo una ricaduta anche psicologica nel respirare meglio che era quella di vedere le difficoltà a venire in un ottica di maggiore ottimismo e facilità, visto che è proprio la sensazione del momento a influenzare lo "sguardo" sulle cose a venire. Questo , ovviamente, a un livello basso. Sarei curioso di sentire da qualcuno che ne ha fatto uso a livelli più alti del mio, quali sensazioni abbia.
L'unico farmaco dopante che ho usato son state 2 pasticche di bentelan (cortisone) per una puntura di calabrone... Per cui non ho la benché minima esperienza in ambito "farmaceutico". Posso dire che dilatare i bronchi quando già sono ben dilatati è un tantino paradossale e suppongo che crei gli effetti indesiderati da te citati.
Una cosa è certa: l'asma da sforzo è una putt****a. Chiunque dopo una corsa si mette a tossire, ansimare, scaracchiare e tutto quello che volete. Ma è (guardo caso) lo sforzo! Chiamarla asma è un'offerta per chi ne soffre davvero. In fondo sono dell'idea che se uno accusa di più la fatica del giorno prima faccia parte del gioco. Altrimenti potremmo anche dire "oh oggi dopo la corsa avevo l'ematocrito a 39 sicché sono autorizzato a farmi una siringa d'EPO per recuperare". Mi sembra un assurdità certificare come malattia il semplice fatto di accusare uno sforzo. Il ciclismo si fonda in larga misura propria sulla resistenza e il recupero (e ancor più la sopportazione della sofferenza). Se uno dura più fatica saranno affari suoi e non della WADA.

In ogni caso per i veri asmatici do tutta la mia comprensione. Però sarebbe bene seppellire l'idea scrittura dell'asma da sforzo.



cassius
Messaggi: 529
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da cassius » martedì 10 luglio 2018, 13:51

nibali-san baronto ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 11:03
Una cosa è certa: l'asma da sforzo è una putt****a. Chiunque dopo una corsa si mette a tossire, ansimare, scaracchiare e tutto quello che volete. Ma è (guardo caso) lo sforzo! Chiamarla asma è un'offerta per chi ne soffre davvero.
[...]
In ogni caso per i veri asmatici do tutta la mia comprensione. Però sarebbe bene seppellire l'idea scrittura dell'asma da sforzo.
No guarda, l'asma da sforzo esiste e lo decidono ancora i medici se esiste o meno.



Road Runner
Messaggi: 581
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da Road Runner » martedì 10 luglio 2018, 16:29

cassius ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 13:51
nibali-san baronto ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 11:03
Una cosa è certa: l'asma da sforzo è una putt****a. Chiunque dopo una corsa si mette a tossire, ansimare, scaracchiare e tutto quello che volete. Ma è (guardo caso) lo sforzo! Chiamarla asma è un'offerta per chi ne soffre davvero.
[...]
In ogni caso per i veri asmatici do tutta la mia comprensione. Però sarebbe bene seppellire l'idea scrittura dell'asma da sforzo.
No guarda, l'asma da sforzo esiste e lo decidono ancora i medici se esiste o meno.
Non pigliamoci in giro. NESSUN CICLISTA PROFESSIONISTA HA L'ASMA DA SFORZO !! Sono anni che gli Sky ci pigliano per il culo con tutti i loro Tue. Un corridore che ha sei litri di capacità polmonare e che sotto sforzo respira 80 volte al minuto, consuma 96 litri di ossigeno al minuto. Smettesse anche solo per tre secondi di respirare creperebbe all'istante. Non mi pare di aver letto negli ultimi cinquant'anni di qualcuno morto per asma da sforzo.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4433
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da il_panta » martedì 10 luglio 2018, 16:32

Road Runner ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 16:29
cassius ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 13:51
nibali-san baronto ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 11:03
Una cosa è certa: l'asma da sforzo è una putt****a. Chiunque dopo una corsa si mette a tossire, ansimare, scaracchiare e tutto quello che volete. Ma è (guardo caso) lo sforzo! Chiamarla asma è un'offerta per chi ne soffre davvero.
[...]
In ogni caso per i veri asmatici do tutta la mia comprensione. Però sarebbe bene seppellire l'idea scrittura dell'asma da sforzo.
No guarda, l'asma da sforzo esiste e lo decidono ancora i medici se esiste o meno.
Non pigliamoci in giro. NESSUN CICLISTA PROFESSIONISTA HA L'ASMA DA SFORZO !! Sono anni che gli Sky ci pigliano per il culo con tutti i loro Tue. Un corridore che ha sei litri di capacità polmonare e che sotto sforzo respira 80 volte al minuto, consuma 96 litri di ossigeno al minuto. Smettesse anche solo per tre secondi di respirare creperebbe all'istante. Non mi pare di aver letto negli ultimi cinquant'anni di qualcuno morto per asma da sforzo.
Guarda che Sky non c'entra nulla qua, si sta parlando della maggior parte del gruppo.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

nibali-san baronto
Messaggi: 528
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » martedì 10 luglio 2018, 17:28

cassius ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 13:51
nibali-san baronto ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 11:03
Una cosa è certa: l'asma da sforzo è una putt****a. Chiunque dopo una corsa si mette a tossire, ansimare, scaracchiare e tutto quello che volete. Ma è (guardo caso) lo sforzo! Chiamarla asma è un'offesa per chi ne soffre davvero.
[...]
In ogni caso per i veri asmatici do tutta la mia comprensione. Però sarebbe bene seppellire l'idea scrittura dell'asma da sforzo.
No guarda, l'asma da sforzo esiste e lo decidono ancora i medici se esiste o meno.
Lungi da me fare il medico! Ci mancherebbe!
E' una considerazione che faccio da un punto di vista prettamente ciclistico in base alla mia esperienza.

Io non ho l'asma e non posso minimamente immaginarmi che cosa significhi. Ma dopo uno forzo intenso (ad esempio cronoscalate) mi è sucesso di sentire per un'oretta forti disturbi respiratori che non sono altro che una forma di asma da sforzo, sicuramente più lieve. Suppongo che quella di cui soffrono tutti i corridori (o quasi tutti) non sia vera asma, ma solo la stessa cosa che io ho provato, magari più accentuata. Penso che debba essere parte del gioco ed è ridicolo che dpo un colpo di tosse le squadre provvedano subito a rifornire di spruzzini gli atleti. Non so se esistano forme di asma da sforzo più gravi, ma toglietevi dalla testa che lo sforzo provochi asma. Se si soffre di asma veramente allora lo sforzo può risultare una problematica Ma dallo sforzo non nasce una forma d'asma spontaneamente. Non si diventa asmatici perché si va in bici. Si soffre in bici se si è già asmatici.



cassius
Messaggi: 529
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da cassius » martedì 10 luglio 2018, 18:15

Road Runner ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 16:29
Non pigliamoci in giro. NESSUN CICLISTA PROFESSIONISTA HA L'ASMA DA SFORZO !!
Sei medico? Se sì ci puoi dare una spiegazione un po' più accurata?
Io non sono medico, motivo per cui se scrivo qualcosa di medico uso formule un po' più dubitative.



cassius
Messaggi: 529
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da cassius » martedì 10 luglio 2018, 19:05

nibali-san baronto ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 17:28
Io non ho l'asma e non posso minimamente immaginarmi che cosa significhi. Ma dopo uno forzo intenso (ad esempio cronoscalate) mi è sucesso di sentire per un'oretta forti disturbi respiratori che non sono altro che una forma di asma da sforzo, sicuramente più lieve. Suppongo che quella di cui soffrono tutti i corridori (o quasi tutti) non sia vera asma, ma solo la stessa cosa che io ho provato, magari più accentuata. Penso che debba essere parte del gioco ed è ridicolo che dpo un colpo di tosse le squadre provvedano subito a rifornire di spruzzini gli atleti. Non so se esistano forme di asma da sforzo più gravi, ma toglietevi dalla testa che lo sforzo provochi asma. Se si soffre di asma veramente allora lo sforzo può risultare una problematica Ma dallo sforzo non nasce una forma d'asma spontaneamente. Non si diventa asmatici perché si va in bici. Si soffre in bici se si è già asmatici.
Io non soffro... Non ho nemmeno idea... Suppongo...

Ecco, non mi pare una grande base per scrivere con tutte quelle certezze. Ma si finisce per fare così in tanti campi della medicina, anche più importanti della lotta antidoping.

Scusa il briciolo di acidità e il tono da rimprovero.
Hai scritto con competenza (per quel che posso capirne) di preparazione, doti tecniche, percorsi delle gare, problemi del ciclismo italiano.
Questo thread è davvero uno dei migliori qui.
Per questo mi sono permesso di scriverti per spingerti a evitare di scrivere di cose al di sopra delle tue e delle mie (e di altri qui) conoscenze mediche.



nibali-san baronto
Messaggi: 528
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » martedì 10 luglio 2018, 19:24

cassius ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 19:05
nibali-san baronto ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 17:28
Io non ho l'asma e non posso minimamente immaginarmi che cosa significhi. Ma dopo uno forzo intenso (ad esempio cronoscalate) mi è sucesso di sentire per un'oretta forti disturbi respiratori che non sono altro che una forma di asma da sforzo, sicuramente più lieve. Suppongo che quella di cui soffrono tutti i corridori (o quasi tutti) non sia vera asma, ma solo la stessa cosa che io ho provato, magari più accentuata. Penso che debba essere parte del gioco ed è ridicolo che dpo un colpo di tosse le squadre provvedano subito a rifornire di spruzzini gli atleti. Non so se esistano forme di asma da sforzo più gravi, ma toglietevi dalla testa che lo sforzo provochi asma. Se si soffre di asma veramente allora lo sforzo può risultare una problematica Ma dallo sforzo non nasce una forma d'asma spontaneamente. Non si diventa asmatici perché si va in bici. Si soffre in bici se si è già asmatici.
Io non soffro... Non ho nemmeno idea... Suppongo...

Ecco, non mi pare una grande base per scrivere con tutte quelle certezze. Ma si finisce per fare così in tanti campi della medicina, anche più importanti della lotta antidoping.

Scusa il briciolo di acidità e il tono da rimprovero.
Hai scritto con competenza (per quel che posso capirne) di preparazione, doti tecniche, percorsi delle gare, problemi del ciclismo italiano.
Questo thread è davvero uno dei migliori qui.
Per questo mi sono permesso di scriverti per spingerti a evitare di scrivere di cose al di sopra delle tue e delle mie (e di altri qui) conoscenze mediche.
Ci mancherebbe. Hai fatto bene a farmi notare di aver dato troppe certezze. E ti ringrazio per l'apprezzamento.
Penso di essermi spiegato meglio nel secondo post. Non ho grandi conoscenze mediche ma mia mamma è asmatica. Vedendo da vicino cos'è l'asma un minimo posso parlarne. "Se si soffre di asma veramente allora lo sforzo può risultare una problematica Ma dallo sforzo non nasce una forma d'asma spontaneamente. Non si diventa asmatici perché si va in bici. Si soffre in bici se si è già asmatici." Questo è il punto. Altrimenti vedremo shock anafilattici tutte le volte che fanno lo Zoncolan (con ironia ma neanche troppa)



herbie
Messaggi: 4178
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Il ciclismo visto con gli occhi di un ciclista

Messaggio da leggere da herbie » martedì 10 luglio 2018, 23:47

cassius ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 18:15
Road Runner ha scritto:
martedì 10 luglio 2018, 16:29
Non pigliamoci in giro. NESSUN CICLISTA PROFESSIONISTA HA L'ASMA DA SFORZO !!
Sei medico? Se sì ci puoi dare una spiegazione un po' più accurata?
Io non sono medico, motivo per cui se scrivo qualcosa di medico uso formule un po' più dubitative.
"asma da sforzo" suona un po' come "mal di gambe da sforzo"... :D

a parte gli scherzi, una cosa è considerare una patologia che ha una eziogenesi esterna all'attività agonistica. Quindi, di questo si può discutere, ma è concepibile che un atleta che parte svantaggiato a causa della patologia di cui, per altri motivi, indipendenti dalla prestazione agonistica, soffre, possa ritenere giusto curarsi per partire sportivamente alla pari con gli altri.

Ma quando la patologia è causata dallo sforzo atletico stesso...beh, trattasi semplicemente di minore resistenza organica alla prestazione nello sport in questione, esattamente come un recupero muscolare difettoso o uno stato di prostrazione fisica.
C'è chi è avvantaggiato da un "fisico bestiale" e chi meno, è la legge dello sport, che, a livello politico-sociale ha anche questa ragion d'essere, ovvero quella di mostrare le eccellenze fisiche che un popolo ha, e più in generale i limiti massimi di forza o resistenza ai quali l'uomo, quando è particolarmente "forte", può giungere.
A mio parere, concettualmente parlando, l'asma "da sforzo", ovvero CAUSATO dallo sforzo atletico, ovvero un asma che non è su base allergica, o autoimmune, o altro, non dovrebbe dare diritto ad una esenzione.
Altrimenti, bisognerebbe concordare con Ferrari quando diceva che lui faceva il bene dei suoi atleti, con l'EPO, altrimenti avrebbero finito le loro stagioni in condizioni fisiologiche pietose e perfino pericolose.



Avatar utente
pacho
Messaggi: 2721
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Vincenzo Nibali 2018

Messaggio da leggere da pacho » giovedì 19 luglio 2018, 18:14

Merlozoro ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:10
Forse aveva ragione Slongo :sherlock:
Slongo non è uno stupido e quello che ha detto ieri è puro buon senso (leggi: con rabbocchi fatti post-giro, sono destinati a calare)
Ultima modifica di pacho il giovedì 19 luglio 2018, 18:16, modificato 1 volta in totale.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12503
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Vincenzo Nibali 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 19 luglio 2018, 18:15

pacho ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:14
Merlozoro ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:10
Forse aveva ragione Slongo :sherlock:
Slongo non è uno stupido e quello che ha detto ieri è pure buon senso (leggi: con rabbocchi fatti post-giro, sono destinati a calare)
Parlando di Froome e Tom?


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Merlozoro
Messaggi: 6860
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Vincenzo Nibali 2018

Messaggio da leggere da Merlozoro » giovedì 19 luglio 2018, 18:18

Walter_White ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:15
pacho ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:14
Merlozoro ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:10
Forse aveva ragione Slongo :sherlock:
Slongo non è uno stupido e quello che ha detto ieri è pure buon senso (leggi: con rabbocchi fatti post-giro, sono destinati a calare)
Parlando di Froome e Tom?
Sarà...io è da 4 GT che spero di vederlo calare :diavoletto:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Avatar utente
pacho
Messaggi: 2721
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Vincenzo Nibali 2018

Messaggio da leggere da pacho » giovedì 19 luglio 2018, 18:24

Walter_White ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:15
pacho ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:14
Merlozoro ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 18:10
Forse aveva ragione Slongo :sherlock:
Slongo non è uno stupido e quello che ha detto ieri è pure buon senso (leggi: con rabbocchi fatti post-giro, sono destinati a calare)
Parlando di Froome e Tom?
non so a chi si sia rivolto. certo è che, mio parere personale, a parità di rabbocco, froome è nettamente inferiore.
non mischiamo l'oro con la tolla :)

Sempre secondo me, il programma della Sky era di arrivare alla tappa odierna con Froome con almeno 2 minuti e mezzo su tutti, per poi amministrare. Bene, ad oggi Domu ha 10 secondi e Nibali a 55. Ovviamente non conto Thomas (imbarazzante nell'intervista su eurosport tra l'altro). Tour apertissimo.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Fedaia
Messaggi: 1299
Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:18

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da Fedaia » venerdì 20 luglio 2018, 15:12

castelli ha scritto:
venerdì 20 luglio 2018, 9:24
Fedaia ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 22:15
La doppietta si fa sempre piu’ difficile.. il buon Geraint gliela ha fatta sotto al naso..
Oggi era quasi tenero con i suoi scatti a salve..vediamo se gli consentiranno di estrarre dal cilindro una Jafferau bis.
quindi se vince lo fanno vincere col doping. se perde è una sega.

poi ti lamenti di quelli a bordo strada.
Castelli se siamo qui a scrivere giorno per giorno e’ chiaro che piu’ o meno palesemente abbiamo accettato il sistema britannico.. ma averlo accettato non significa dimenticarselo.
Se tu credi alla genuinita’ di certe robe, sei ammirevole.



castelli
Messaggi: 2218
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da castelli » venerdì 20 luglio 2018, 15:29

Fedaia ha scritto:
venerdì 20 luglio 2018, 15:12
castelli ha scritto:
venerdì 20 luglio 2018, 9:24
Fedaia ha scritto:
giovedì 19 luglio 2018, 22:15
La doppietta si fa sempre piu’ difficile.. il buon Geraint gliela ha fatta sotto al naso..
Oggi era quasi tenero con i suoi scatti a salve..vediamo se gli consentiranno di estrarre dal cilindro una Jafferau bis.
quindi se vince lo fanno vincere col doping. se perde è una sega.

poi ti lamenti di quelli a bordo strada.
Castelli se siamo qui a scrivere giorno per giorno e’ chiaro che piu’ o meno palesemente abbiamo accettato il sistema britannico.. ma averlo accettato non significa dimenticarselo.
Se tu credi alla genuinita’ di certe robe, sei ammirevole.
a me sinceramente non me ne può fregare di meno. penso che gli atleti di elite ricorrano a forme di doping più o meno spinte.

detto questo. gli inglesi sono meglio di vinokurov o, ca va sans dir, di noi italians. se fanno qualche stronzata poi esce. non esiste italiano apparte simenoni di luca e riccò che abbia ammesso doping.


ma mica lo devi condividere. è quello che penso.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

jumbo
Messaggi: 4767
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da jumbo » venerdì 20 luglio 2018, 15:45

Da esperienze lavorative, gli anglosassoni in generale sono interessati a fare soldi e basta. Gli italiani ad esempio in genere sono interessati a fare un bel lavoro che li porterà a guadagnare di conseguenze. Agli anglosassoni interessano i soldi anche a prescindere dal lavoro.

Chiaro che si tratta di discorsi generici. Non sto dicendo che vale per Froome.

Trasposto questo discorso in campo ciclistico, un anglosassone che fosse beccato per doping, considererà comunque di aver avuto successo nel momento in cui il doping in carriera gli abbia portato ricchezza, quindi avrà meno problemi ad ammetterlo. Per un italiano questo vale di meno.



castelli
Messaggi: 2218
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da castelli » venerdì 20 luglio 2018, 15:55

jumbo ha scritto:
venerdì 20 luglio 2018, 15:45
Da esperienze lavorative, gli anglosassoni in generale sono interessati a fare soldi e basta. Gli italiani ad esempio in genere sono interessati a fare un bel lavoro che li porterà a guadagnare di conseguenze. Agli anglosassoni interessano i soldi anche a prescindere dal lavoro.

Chiaro che si tratta di discorsi generici. Non sto dicendo che vale per Froome.

Trasposto questo discorso in campo ciclistico, un anglosassone che fosse beccato per doping, considererà comunque di aver avuto successo nel momento in cui il doping in carriera gli abbia portato ricchezza, quindi avrà meno problemi ad ammetterlo. Per un italiano questo vale di meno.
non so se in inghilterra beppe martinelli continurebbe a lavorare come manager nel ciclismo.
non sto dando giudizio su martinelli che mi sembra uno dei migliori e molto intelligente ma là o fai pubblica ammenda o non rientri nel giro.
è un sistema ipocrita fin che si vuole ma funziona così


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

jumbo
Messaggi: 4767
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da jumbo » venerdì 20 luglio 2018, 16:48

io ho esperienze un po' diverse... tanto apparente rigore morale è spesso strumentale a tagliar fuori qualcuno che dà fastidio, e basta.



el_condor
Messaggi: 3435
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da el_condor » martedì 24 luglio 2018, 22:59

castelli ha scritto:
sabato 21 luglio 2018, 13:00

ricordo a tutti l'arrivo concordato al tour con cancellara che vuole che tutti stiano in fila perfetta e lo sprint finale con annesso porco di cancellara in mondovisione. penso la tappa di liegi del 2010 al tour.
ricordo Cancellara che fermava il gruppo perche , se ben ricordo, Andy era disperso..
Poi quando Contador forò sul pavè lo attaccarono di brutto..
Nonostante abbia come avvocato difensore niente meno che Marco Grassi io ricordo due Cancellara (prima e dopo l'accenno all'elettricità). In salita erano due persone ben diverse…

ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3566
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da Brogno » mercoledì 25 luglio 2018, 1:10

el_condor ha scritto:
martedì 24 luglio 2018, 22:59
castelli ha scritto:
sabato 21 luglio 2018, 13:00

ricordo a tutti l'arrivo concordato al tour con cancellara che vuole che tutti stiano in fila perfetta e lo sprint finale con annesso porco di cancellara in mondovisione. penso la tappa di liegi del 2010 al tour.
ricordo Cancellara che fermava il gruppo perche , se ben ricordo, Andy era disperso..
Poi quando Contador forò sul pavè lo attaccarono di brutto..
Nonostante abbia come avvocato difensore niente meno che Marco Grassi io ricordo due Cancellara (prima e dopo l'accenno all'elettricità). In salita erano due persone ben diverse…

ciao

el_condor
Ma Cancellara cominciava anche ad avere una certa eta'.
Penso di non dire una cavolata se dico che anche l'ultimo Contador non aveva wattaggi pagaonabili al miglior Contador.
E' normale un calo..


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
Scattista
Messaggi: 2258
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2014, 21:22

Re: Chris Froome 2018

Messaggio da leggere da Scattista » mercoledì 25 luglio 2018, 9:51

el_condor ha scritto:
martedì 24 luglio 2018, 22:59

ricordo Cancellara che fermava il gruppo perche , se ben ricordo, Andy era disperso..
Poi quando Contador forò sul pavè lo attaccarono di brutto..
Nonostante abbia come avvocato difensore niente meno che Marco Grassi io ricordo due Cancellara (prima e dopo l'accenno all'elettricità). In salita erano due persone ben diverse…

ciao

el_condor
:clap: :clap: :clap:

finalmente uno che non ha il prosciutto sugli occhi


Immagine

castelli
Messaggi: 2218
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Le Ragioni Del Dominio Britannico

Messaggio da leggere da castelli » domenica 29 luglio 2018, 19:51

Ricordo che boaason hagen e' un profilo 0 per quel che riguarda il doping. Thomas 6. In ogni caso l'aicar si puo' trovare coi test e l' u nico per cui se ne e' parlato e'...un italiano.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12503
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Le Ragioni Del Dominio Britannico

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 29 luglio 2018, 19:52

castelli ha scritto:
domenica 29 luglio 2018, 19:51
Ricordo che boaason hagen e' un profilo 0 per quel che riguarda il doping. Thomas 6. In ogni caso l'aicar si puo' trovare coi test e l' u nico per cui se ne e' parlato e'...un italiano.
Scusa l'ignoranza, ma che significa profilo 0 e profilo 6? :uhm:


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Winter
Messaggi: 14249
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Le Ragioni Del Dominio Britannico

Messaggio da leggere da Winter » domenica 29 luglio 2018, 19:58

castelli ha scritto:
domenica 29 luglio 2018, 19:51
Ricordo che boaason hagen e' un profilo 0 per quel che riguarda il doping. Thomas 6. In ogni caso l'aicar si puo' trovare coi test e l' u nico per cui se ne e' parlato e'...un italiano.
Chi è il nostro connazionale?




Rispondi