Il caso Astana

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Avatar utente
nino58
Messaggi: 10719
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 1 marzo 2015, 10:17

Subsonico ha scritto:
nino58 ha scritto:
barrylyndon ha scritto:mercato che potrebbe venir sconvolto dal ritiro della licenza WT Astana, chiesto dall'UCI stamattina..
Esatto.
Rispetto alla qual vicenda non so se scrivere qui o nell'altra sezione.
Cominciamo da qui.
Poi, se gli ammininistratori valutano diversamente, sposteranno.

Parto con il mio connaturato complottismo.
La vittoria di un italiano al Tour (quella dell'anno scorso) non è tollerata.
Non fu tollerata quella di Pantani ed inventarono Armstrong.
Non è tollerata quella di Nibali ed un presidente inglese pone le condizioni per non farlo correre (come fecero anche con Contador nel 2009).
E' strano che un internazionalista debba dire queste cose quando alcuni fascistelli che girano qui godono nel veder affossare i campioni nostrani.
Però è così.

Mah, io credo che tu sia completamente fuori strada.
La testa che vogliono, secondo me, è quella di Vinokourov. Dopotutto il nome grosso nell'inchiesta di Padova è lui, non Nibali (a meno di novità) o Aru. E non mi stupirei se l'Astana optasse per un'opzione in stile Southeast.
Fuori strada, forse un pochino (infatti ho tirato un sasso, volutamente).
Completamente fuori strada no.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!


Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nemecsek » domenica 1 marzo 2015, 21:05

Tutti talmente ingenui da non credere a Vincenzino presente al Tour 2015? :uhm:
Subsonico ha scritto: ...se l'Astana optasse per un'opzione in stile Southeast.
...meno male, forse non tutti.. :D

nino58 ha scritto: La vittoria di un italiano al Tour (quella dell'anno scorso) non è tollerata.
Non fu tollerata quella di Pantani ed inventarono Armstrong.
Non è tollerata quella di Nibali ed un presidente inglese pone le condizioni per non farlo correre (come fecero anche con Contador nel 2009).
Pantani dopo Campiglio fu, con le sue personali, infelici scelte, principale responsabile del suo destino ciclistico, e Campiglio fu conseguenza di quelle precedenti, poco lucide strategicamente.
Vincenzino nostro è ottimo stratega non solo in gara ma anche nelle relazioni sociali; questa sua intelligenza ne fa un grande ciclista.
nino58 ha scritto: Parto con il mio connaturato complottismo.

Aichiù, non ti vorremmo mai diverso, continua a farci sognare :hippy:


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10719
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 1 marzo 2015, 21:19

nemecsek ha scritto:Tutti talmente ingenui da non credere a Vincenzino presente al Tour 2015? :uhm:
Subsonico ha scritto: ...se l'Astana optasse per un'opzione in stile Southeast.
...meno male, forse non tutti.. :D

nino58 ha scritto: La vittoria di un italiano al Tour (quella dell'anno scorso) non è tollerata.
Non fu tollerata quella di Pantani ed inventarono Armstrong.
Non è tollerata quella di Nibali ed un presidente inglese pone le condizioni per non farlo correre (come fecero anche con Contador nel 2009).
Pantani dopo Campiglio fu, con le sue personali, infelici scelte, principale responsabile del suo destino ciclistico, e Campiglio fu conseguenza di quelle precedenti, poco lucide strategicamente.
Vincenzino nostro è ottimo stratega non solo in gara ma anche nelle relazioni sociali; questa sua intelligenza ne fa un grande ciclista.
nino58 ha scritto: Parto con il mio connaturato complottismo.

Aichiù, non ti vorremmo mai diverso, continua a farci sognare :hippy:
Prima di parlare di Pantani e Nibali sciacquati la bocca, disonore del tifo granata.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nemecsek » domenica 1 marzo 2015, 21:26

al solito, insulti e pochi argomenti... :angelo:


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10719
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 1 marzo 2015, 21:30

nemecsek ha scritto:al solito, insulti e pochi argomenti... :angelo:
Sì, così, così !!!
Dai che ti piace.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!


Avatar utente
galliano
Messaggi: 13381
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 2 marzo 2015, 10:43

Slegar ha scritto:Prendendo spunto dalla tempistica di Tranchée d'Arenberg le ipotesi di tutta questa situazione sono tre:
1. avvertimento mafioso
2. ti chiudo la squadra
3. legge del contrappasso

Il terzo caso, a mio avviso, è il più probabile visto che si stanno verificando le stesse condizioni che hanno portato alla nascita dell'Astana nel 2006. C'è un'inchiesta giudiziaria (Operacion Puerto / Padova), una squadra tra le più organizzate e con sponsor importanti (Liberty Seguros / Astana), general manager ingombranti per l'UCI (Saiz / Vino), tempistiche simili (febbraio-maggio / novembre-primavera). Quello che manca, per ora, è il grosso finanziatore ma non mi stupirei affatto che qualche sceicco di turno spuntasse fuori all'improvviso per rilevare la squadra.
I vantaggi di questa "operazione scippo" ai danni dei kazaki sono molteplici:
- La squadra non chiude e lo spettacolo è assicurato; solamente gli spettatori dovranno abituarsi alle nuove divise. Per analogia, se la memoria non mi inganna, il Giro d'Italia fu l'ultima gara della Liberty, al Delfinato per motivi burocratici corsero con ammiraglie Astana e magliette Lyberty senza sponsor ed in Svizera ci fu l'esordio con i nuovi colori.
- Viene notevolmente depotenziata la reazione di Vino e dei kazaki al CAS; se la squadra non chiude non ci sarà più l'urgenza del caso e se a Losanna daranno ragione a Vino tra qualche anno chi se ne importa? Show must go on.
Non mi sono chiari i termini di questo ipotetico passaggio di mano.
La commissione toglie la licenza all'Astana.
A questo punto se arriva lo sceicco con i petroldollari per rilevare la struttura della squadra deve comunque mettersi d'accordo con i kazaki. Se questi ci stanno non avrebbe senso il ricorso al CAS. All'epoca di Saiz, la Liberty Seguros ritirò la sponsorizzazione e comunque Saiz mi pareva in una posizione peggiore rispetto a Vinokourov e soci.
Se i kazaki non ci stanno che fa lo scieicco? mette sotto contratto tutti i corridori e personale, che nel frattempo si liberano dall'Astana grazie alle clausole rescissorie? E con la licenza come la mettiamo? Questa sarebbe a tutti gli effetti un nuova squadra, senza licenza WT, nè professional. E non credo proprio che l'UCI possa assegnare una licenza nel corso dell'anno. O forse sì?



dietzen
Messaggi: 6008
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da dietzen » lunedì 2 marzo 2015, 17:25

galliano ha scritto: E non credo proprio che l'UCI possa assegnare una licenza nel corso dell'anno. O forse sì?
stando ai regolamenti, sicuramente no.


Di Rocco non è il mio presidente

Winter
Messaggi: 14673
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 2 marzo 2015, 19:30

barrylyndon ha scritto: appunto..si tratta di vedere chi sono i potenti..tu credi siano quelli dell'Astana? Uhmm......
Vedi tu..
Quant è il fatturato dell'UCI ? e confrontalo con chi c'e' dietro l' Astana..
E' un po' come quando Armstrong è venuto al Giro.. Il Fatturato del Giro era piu' basso dell'entrate annue di Lance..



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13741
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 2 marzo 2015, 21:43

Winter ha scritto:
barrylyndon ha scritto: appunto..si tratta di vedere chi sono i potenti..tu credi siano quelli dell'Astana? Uhmm......
Vedi tu..
Quant è il fatturato dell'UCI ? e confrontalo con chi c'e' dietro l' Astana..
E' un po' come quando Armstrong è venuto al Giro.. Il Fatturato del Giro era piu' basso dell'entrate annue di Lance..
l'uci ha un po' piu' di potere,sai?


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Winter
Messaggi: 14673
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Winter » martedì 3 marzo 2015, 18:18

Io la penso al contrario
Mi dicessi la Fifa.. con il giro di soldi che ha e soprattutto l'interesse che c'e' intorno
NFL o NBA
UCI gestisce uno sport minore economicamente ma anche politicamente (visto che il CIO chiede di togliere gare e partecipanti dalle olimpiadi.. e i nostri son costretti ad accettare)



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13741
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da barrylyndon » martedì 3 marzo 2015, 18:52

Direi che l' Uci mantiene gran parte del proprio potere..non credo che la licenza dell'Astana dipende dall'Astana.L' Uci vuol far fuori Vino, e' evidente, e sta facendo in tutti i modi che questo avvenga..in nome della inviolabile moralita' anglosassone.l'immagine prima di tutto.e per piacere, non andiamo a fondo su certi argomenti scomodi made in Britain.Vino e' il diavolo..il resto e' noia.
ps:spero che la licenza all'Astana venga revocata.non perche' penso abbiano chissa' quali colpe.cosi'..per vedere Nibali con un tricolore piu' decente..se cio' si avverasse sarebbe il cambio di immagine più significativo


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
galliano
Messaggi: 13381
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 4 marzo 2015, 12:23

According to l’Equipe, the Astana team has until March 20 – two days before Milan-San Remo, to submit its response to the Licence Commission. No date has yet been decided for an eventual hearing.
http://www.cyclingnews.com

Dal 21 in poi la commissione potrebbe decidere di togliere la licenza all'Astana, a meno che non decidano di fissare un'audizione.
Il 21 è sabato, quindi credo che almeno per la SanRemo non ci saranno problemi. Se gliela tolgono la settimana successiva, presumo che per avere una risposta alla richiesta di sospensiva della revoca ci vorrà qualche giorno. Potrebbero essere quindi a rischio il catalunya e le prime corse in Belgio, Harelbeke, Gand Wevelgen, ecc.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 5 marzo 2015, 10:32

galliano ha scritto:According to l’Equipe, the Astana team has until March 20 – two days before Milan-San Remo, to submit its response to the Licence Commission. No date has yet been decided for an eventual hearing.
http://www.cyclingnews.com

Dal 21 in poi la commissione potrebbe decidere di togliere la licenza all'Astana, a meno che non decidano di fissare un'audizione.
Il 21 è sabato, quindi credo che almeno per la SanRemo non ci saranno problemi. Se gliela tolgono la settimana successiva, presumo che per avere una risposta alla richiesta di sospensiva della revoca ci vorrà qualche giorno. Potrebbero essere quindi a rischio il catalunya e le prime corse in Belgio, Harelbeke, Gand Wevelgen, ecc.
a me pare fatta apposta apposta per rovinare tutta la primavera all'Astana.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10286
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Visconte85 » giovedì 5 marzo 2015, 16:45

Oggi su la Gazzetta dello Sport si è avanzata l'ipotesi, molto reale, di Vinokourov pronto all'idea di un possibile passo indietro per calmare i bollenti spiriti dell'UCI e traghettare la squadra verso un nuovo management, maggiormente gradito ai vertici federali, permettendole così di mettere in atto una sorta di patteggiamento


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Winter
Messaggi: 14673
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 5 marzo 2015, 18:03

Dall'articolo della gazzetta leggo..

Quello che sicuramente è saltato all'occhio è la posizione di Dimitri Sedun.
Dopo gli scandali doping , il kazako era stato cacciato dal gruppo , nel quale ricopriva due cariche : diesse della squadra WorldTour e team manager della formazione Continental.
Ma a Febbraio a Dubai (con la licenza in tasca) Sedun con un colpo di magia è uscito dal cilindro tra gli applausi.
Ora Figura a tutti gli effetti tra i Diesse Astana e hai voglia a sostenere che si occupa dei materiali

..............
I Potenti se ne fregano delle regole
Perché Sedun non è stato allontanato ?



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 5 marzo 2015, 20:26

Ipocriti e sciacalli. Non vado oltre

http://www.cicloweb.it/news/2015/03/05/ ... railsford-


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10719
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 6 marzo 2015, 8:37

Tranchée d'Arenberg ha scritto:Ipocriti e sciacalli. Non vado oltre

http://www.cicloweb.it/news/2015/03/05/ ... railsford-
Caro Tranchèe, non arrabbiarti.
Anche Armstrong sembrava invulnerabile.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 6 marzo 2015, 9:36

nino58 ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:Ipocriti e sciacalli. Non vado oltre

http://www.cicloweb.it/news/2015/03/05/ ... railsford-
Caro Tranchèe, non arrabbiarti.
Anche Armstrong sembrava invulnerabile.
Normale provare rabbia di fronte a delle prove così palesi di ipocrisia e incoerenza. Questi qui si atteggiano ad esempio di pulizia, di ciclismo pulito, quando fino all'altro giorno il loro medico, quello della stagione 2012, era Geert Leinders, RADIATO A VITA per aver praticato doping di squadra nella Rabobank dal 1996 al 2010. E poi quello che si spara lo spray in corsa viene a parlare di turbo. Non posso che augurargli le peggiori cose.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Strong
Messaggi: 9311
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 6 marzo 2015, 9:42

oddio...a livello di ipocrisia e sciacallaggio è una bella lotta credo però faccia parte del gioco per cui non capisco perchè predersela così tanto



Il meraviglioso 2014 di Vincenzo Nibali. «E pensare che ero partito male... Forse ho vinto a Parigi proprio perché l’antidoping funziona. Vincere non mi ha cambiato Cosa vedo nel mio futuro? Il bis al Tour e Rio 2016»

Ha mai temuto di dover cambiare squadra quando il suo team Astana rischiava l’esclusione dall’élite mondiale per fatti di doping?
«Un po’ sì, ma sarebbe stato ingiusto perché la positività dei due fratelli Iglinskij è stato un doping di famiglia, che non c’entrava con la squadra. E poi lo sapete che cosa penso dei controlli: per me più se ne fanno e meglio è. Forse ho vinto il Tour anche perché l’antidoping funziona. A chi fa ancora il furbo darei 4 anni subito e multe salatissime».


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13741
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da barrylyndon » venerdì 6 marzo 2015, 9:50

esatto.-e' una bella lotta.
ma una rischia di rimanere a piedi.l'altra e' una botte di ferro.
nonostante, aggiungo degli altri episodi, gli "studi" sull'effetto dell'altura su Henao, l'uso del tramadol, l'infezione polmonare i certificati del Romandia..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 6 marzo 2015, 10:00

Strong ha scritto:oddio...a livello di ipocrisia e sciacallaggio è una bella lotta credo però faccia parte del gioco per cui non capisco perchè predersela così tanto



Il meraviglioso 2014 di Vincenzo Nibali. «E pensare che ero partito male... Forse ho vinto a Parigi proprio perché l’antidoping funziona. Vincere non mi ha cambiato Cosa vedo nel mio futuro? Il bis al Tour e Rio 2016»

Ha mai temuto di dover cambiare squadra quando il suo team Astana rischiava l’esclusione dall’élite mondiale per fatti di doping?
«Un po’ sì, ma sarebbe stato ingiusto perché la positività dei due fratelli Iglinskij è stato un doping di famiglia, che non c’entrava con la squadra. E poi lo sapete che cosa penso dei controlli: per me più se ne fanno e meglio è. Forse ho vinto il Tour anche perché l’antidoping funziona. A chi fa ancora il furbo darei 4 anni subito e multe salatissime».
Vero, è un mondo ipocrita tour-court. Normale che ogni addetto ai lavori dica: "io sono pulito". Non mi aspetto certo che ci si autodenunci ne da dalla Sky, ne dall'Astana ne da qualsiasi altra squadra.
Queste parole gratuite di Froome e Brailsford però sono qualcosa di diverso, perchè stanno puntando il dito, infierendo, contro il malcapitato di turno, rilasciando dichiarazioni che si potrebbero risparmiare. Esultano. Non ho sentito interventi dello stesso tenore da parte di Contador e Riis o di Quintana, Valverde e Unzue.

Nibali ha fatto le solite, diplomatiche dichiarazioni generiche che fa ogni atleta praticamente. Brailsford e Froome stanno godendo delle disgrazie altrui.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Strong
Messaggi: 9311
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 6 marzo 2015, 10:12

Tranchée d'Arenberg ha scritto: Vero, è un mondo ipocrita tour-court. Normale che ogni addetto ai lavori dica: "io sono pulito". Non mi aspetto certo che ci si autodenunci ne da dalla Sky, ne dall'Astana ne da qualsiasi altra squadra.
Queste parole gratuite di Froome e Brailsford però sono qualcosa di diverso, perchè stanno puntando il dito, infierendo, contro il malcapitato di turno, rilasciando dichiarazioni che si potrebbero risparmiare. Esultano. Non ho sentito interventi dello stesso tenore da parte di Contador e Riis o di Quintana, Valverde e Unzue.

Nibali ha fatto le solite, diplomatiche dichiarazioni generiche che fa ogni atleta praticamente. Brailsford e Froome stanno godendo delle disgrazie altrui.
quella su contador riis quintana valverde ed unzue è una riflessione che condivido
sai che effettivamente non ricordo particolari cadute di stile sull'argomento doping (magari sono poco informato io)
se ne stanno zitti e "pedalano"

per quanto riguarda Nibali invece non condivido, credo che anche lui abbia messo il "carico" in situazioni in cui probabilmente non serviva. (mi ricordo quelle su di luca ad esempio)
pure quella dichiarazione post tour: "ho vinto perchè l'antidoping funziona" mi sembra abbastanza gratuita e fuori luogo a dire la verità. :boh:


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Strong
Messaggi: 9311
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 6 marzo 2015, 10:14

barrylyndon ha scritto:esatto.-e' una bella lotta.
ma una rischia di rimanere a piedi.l'altra e' una botte di ferro.
nonostante, aggiungo degli altri episodi, gli "studi" sull'effetto dell'altura su Henao, l'uso del tramadol, l'infezione polmonare i certificati del Romandia..
la vedo più come una ruota che gira...
l'astana è rimasta impunita per anni magari più avanti toccherà a sky e poi a movistar ecc ecc...


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13741
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da barrylyndon » venerdì 6 marzo 2015, 10:18

Strong ha scritto:
barrylyndon ha scritto:esatto.-e' una bella lotta.
ma una rischia di rimanere a piedi.l'altra e' una botte di ferro.
nonostante, aggiungo degli altri episodi, gli "studi" sull'effetto dell'altura su Henao, l'uso del tramadol, l'infezione polmonare i certificati del Romandia..
la vedo più come una ruota che gira...
l'astana è rimasta impunita per anni magari più avanti toccherà a sky e poi a movistar ecc ecc...
impunita?..credo che ti manchi qualche tassello..
in ogni caso anche a me certe dichiarazioni di Vincenzo non sono piaciute.non tanto quelle sulle sue vittorie, ma quelle su Froome e le sue cadute.E'chiaro che i due non si amano.Su quelle di Di Luca ne abbiamo parlato all'infinito..sgradevoli ed inopportune.
Vero e' che Nibali e' uno dei pochi ad non aver mai disconosciuto le vittorie di Amstrong, giustamente, aggiungo io..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Strong
Messaggi: 9311
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Strong » venerdì 6 marzo 2015, 10:23

barrylyndon ha scritto: impunita?..credo che ti manchi qualche tassello..
può essere...
in ogni caso credo che a vino, contador, armstrong (per citarne solo alcuni) sia stata lasciata abbastanza "libertà" negli anni passati


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 6 marzo 2015, 10:32

Strong ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto: Vero, è un mondo ipocrita tour-court. Normale che ogni addetto ai lavori dica: "io sono pulito". Non mi aspetto certo che ci si autodenunci ne da dalla Sky, ne dall'Astana ne da qualsiasi altra squadra.
Queste parole gratuite di Froome e Brailsford però sono qualcosa di diverso, perchè stanno puntando il dito, infierendo, contro il malcapitato di turno, rilasciando dichiarazioni che si potrebbero risparmiare. Esultano. Non ho sentito interventi dello stesso tenore da parte di Contador e Riis o di Quintana, Valverde e Unzue.

Nibali ha fatto le solite, diplomatiche dichiarazioni generiche che fa ogni atleta praticamente. Brailsford e Froome stanno godendo delle disgrazie altrui.
quella su contador riis quintana valverde ed unzue è una riflessione che condivido
sai che effettivamente non ricordo particolari cadute di stile sull'argomento doping (magari sono poco informato io)
se ne stanno zitti e "pedalano"

per quanto riguarda Nibali invece non condivido, credo che anche lui abbia messo il "carico" in situazioni in cui probabilmente non serviva. (mi ricordo quelle su di luca ad esempio)
pure quella dichiarazione post tour: "ho vinto perchè l'antidoping funziona" mi sembra abbastanza gratuita e fuori luogo a dire la verità. :boh:
Quella su Di Luca fu un'uscita pessima, che condannai senza se e senza ma. Su quella sparata (tra l'altro offensiva per diverse persone) non si può che stendere un velo pietoso.

Per quanto riguarda la dichiarazione post tour non vedo nulla di strano, solita dichiarazione di circostanza, simile a quella di Froome nel 2013 e di tutti quelli che vincono qualcosa di importante. Non era una dichiarazione che puntava il dito contro questo o quell'avversario.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 6 marzo 2015, 10:33

Strong ha scritto:
barrylyndon ha scritto: impunita?..credo che ti manchi qualche tassello..
può essere...
in ogni caso credo che a vino, contador, armstrong (per citarne solo alcuni) sia stata lasciata abbastanza "libertà" negli anni passati
Vino e Contador molto di meno.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12069
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da cauz. » venerdì 6 marzo 2015, 11:11

barrylyndon ha scritto:esatto.-e' una bella lotta.
ma una rischia di rimanere a piedi.l'altra e' una botte di ferro.
nonostante, aggiungo degli altri episodi, gli "studi" sull'effetto dell'altura su Henao, l'uso del tramadol, l'infezione polmonare i certificati del Romandia..
l'impressione comunque è che la sky sia molto più "conciliante". la sua strategia comunicativa sul doping non è così dissimile da quanto richiesto da aigle, a differenza dall'astana (e non sto riferendomi alle -sempre pessime- prese di posizione di nibali). è probabile che questo sia dovuto anche a una certa vicinanza sia personale che culturale con i governi, vecchi e nuovi, dell'uci.
d'altronde siamo nel 2015, ciò che conta è la forma, ben più della sostanza.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Rudy80
Messaggi: 690
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Rudy80 » venerdì 6 marzo 2015, 13:04

A me piacerebbe sapere cosa devono dire i corridori sull'argomento doping per essere corretti secondo alcuni del forum! Se devono sempre stare zitti sull'argomento allora è un altro discorso altrimenti che devono dire? "Guardate tutti ci aiutiamo con qualcosa di illecito, cerchiamo solo di non esagerare come un tempo"."Chi si fa beccare non è diverso dagli altri, solo più fesso"." Ci sono corridori che militando in determinate squadre(magari citandole) sono più liberi di altri per cui l'antidoping non è uguale per tutti?"



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10719
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 6 marzo 2015, 13:41

Rudy80 ha scritto:A me piacerebbe sapere cosa devono dire i corridori sull'argomento doping per essere corretti secondo alcuni del forum! Se devono sempre stare zitti sull'argomento allora è un altro discorso altrimenti che devono dire? "Guardate tutti ci aiutiamo con qualcosa di illecito, cerchiamo solo di non esagerare come un tempo"."Chi si fa beccare non è diverso dagli altri, solo più fesso"." Ci sono corridori che militando in determinate squadre(magari citandole) sono più liberi di altri per cui l'antidoping non è uguale per tutti?"
Se lo dicessero tutti insieme è chiaro che stritolerebbero il giocattolo (quindi anche se stessi), però, personalmente, la faccia di certa gente la vorrei vedere (e non mi riferisco ai ciclisti).


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4804
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Slegar » venerdì 6 marzo 2015, 14:05

Rudy80 ha scritto:A me piacerebbe sapere cosa devono dire i corridori sull'argomento doping per essere corretti secondo alcuni del forum! Se devono sempre stare zitti sull'argomento allora è un altro discorso altrimenti che devono dire? "Guardate tutti ci aiutiamo con qualcosa di illecito, cerchiamo solo di non esagerare come un tempo"."Chi si fa beccare non è diverso dagli altri, solo più fesso"." Ci sono corridori che militando in determinate squadre(magari citandole) sono più liberi di altri per cui l'antidoping non è uguale per tutti?"
http://webgol.tumblr.com/post/20374943/ ... -via-cuore
(purtroppo anche per il sottoscritto vale la frase tra parentesi)

Come si dice: c'è modo e modo. Non ci sono molte squadre in giro che poco più di due anni fa avevano alle dipendenze un medico radiato per doping ed allontanato non per "sana autocritica" ma perché avevano parte dei media anglosassoni addosso come un gatto sui maroni. Sciacquarsi la bocca prima di parlare (o almeno contare fino a cento)?


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10286
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Visconte85 » venerdì 6 marzo 2015, 15:03

Nuovo scandalo doping in Kazakistan.
Questa volta il protagonista è Artyom Zakharov risultato positivo nel 2013 alla methylhexaneamina. La positività del kazako, come riporta Guyane 1ere, è stata riscontrata al Tour de Guyana 2013, corsa fra le altre cose vinta da Zakharov, e notificata dall'Agenzia di Lotta al Doping francese (AFLD) al corridore nel mese successivo. Zakharov a quel punto venne sospeso cautelamente per due mesi prima di scontare una squalifica di sei mesi lo scorso anno


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

l'Orso
Messaggi: 4567
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da l'Orso » venerdì 6 marzo 2015, 15:28

Nuovo scandalo in casa Astana, il massaggiatore Yogu Feta è risultato essere discendente diretto del fratello del cugino dello zio di Filippide, che com'è noto, subito dopo aver "vinto la prima maratona" ne pagò le conseguenze con la vita a causa dello spropositato uso di allucinogeni.


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 6 marzo 2015, 15:53

Visconte85 ha scritto:Nuovo scandalo doping in Kazakistan.
Questa volta il protagonista è Artyom Zakharov risultato positivo nel 2013 alla methylhexaneamina. La positività del kazako, come riporta Guyane 1ere, è stata riscontrata al Tour de Guyana 2013, corsa fra le altre cose vinta da Zakharov, e notificata dall'Agenzia di Lotta al Doping francese (AFLD) al corridore nel mese successivo. Zakharov a quel punto venne sospeso cautelamente per due mesi prima di scontare una squalifica di sei mesi lo scorso anno
Per correttezza di informazione, altrimenti qui qualcuno potrebbe capire cazzi per mazzi, questo Artyom Zakharov è un dilettante, emerito sconosciuto anche ai più informati, che non ha mai corso ne per l'Astana ne per l'Astana Continental. Ha messo un mezzo piede nel semi-professionismo con la Vino4ever a settembre dello scorso anno. Per quanto riguarda il Tour of Guyana, è una gara che non fa parte del calendario UCI, quindi suppongo sia parte del calendario dilettantistico francese.
Precisazioni necessarie perchè qui a momenti l'Astana dovrà piangere pure le questioni che non la riguardano minimamente. Da questo punto di vista da sottolineare il comportamento scandalistico dei media, che vanno a beccare anche le positività dei peggio carneadi kazaki pur di far notizia, approfittando del momento particolare dell'Astana.
l'Orso ha scritto:Nuovo scandalo in casa Astana, il massaggiatore Yogu Feta è risultato essere discendente diretto del fratello del cugino dello zio di Filippide, che com'è noto, subito dopo aver "vinto la prima maratona" ne pagò le conseguenze con la vita a causa dello spropositato uso di allucinogeni.
:worthy:


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10286
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Visconte85 » venerdì 6 marzo 2015, 16:26

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Visconte85 ha scritto:Nuovo scandalo doping in Kazakistan.
Questa volta il protagonista è Artyom Zakharov risultato positivo nel 2013 alla methylhexaneamina. La positività del kazako, come riporta Guyane 1ere, è stata riscontrata al Tour de Guyana 2013, corsa fra le altre cose vinta da Zakharov, e notificata dall'Agenzia di Lotta al Doping francese (AFLD) al corridore nel mese successivo. Zakharov a quel punto venne sospeso cautelamente per due mesi prima di scontare una squalifica di sei mesi lo scorso anno
Per correttezza di informazione, altrimenti qui qualcuno potrebbe capire cazzi per mazzi, questo Artyom Zakharov è un dilettante, emerito sconosciuto anche ai più informati, che non ha mai corso ne per l'Astana ne per l'Astana Continental. Ha messo un mezzo piede nel semi-professionismo con la Vino4ever a settembre dello scorso anno. Per quanto riguarda il Tour of Guyana, è una gara che non fa parte del calendario UCI, quindi suppongo sia parte del calendario dilettantistico francese.
Precisazioni necessarie perchè qui a momenti l'Astana dovrà piangere pure le questioni che non la riguardano minimamente. Da questo punto di vista da sottolineare il comportamento scandalistico dei media, che vanno a beccare anche le positività dei peggio carneadi kazaki pur di far notizia, approfittando del momento particolare dell'Astana.
hai visto come escono tutte a puntino? dal 2013 è uscita giusto giusto oggi da un quotidiano francese....
Vino4ever gli conviene cambiar nome :diavoletto:


2014:Giro tp21,Tour tp10,Vuelta tp3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour tp13, Vuelta tp10
2017:Tour tp10 Vuelta tp2
2018:Scheldeprijs, Giro tp21, Tour tp11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne

Winter
Messaggi: 14673
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 6 marzo 2015, 18:33

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Normale provare rabbia di fronte a delle prove così palesi di ipocrisia e incoerenza. Questi qui si atteggiano ad esempio di pulizia, di ciclismo pulito, quando fino all'altro giorno il loro medico, quello della stagione 2012, era Geert Leinders, RADIATO A VITA per aver praticato doping di squadra nella Rabobank dal 1996 al 2010. E poi quello che si spara lo spray in corsa viene a parlare di turbo. Non posso che augurargli le peggiori cose.
Concordo potevano far silenzio (specie il Gran capo , Froome non ha detto grosse cose)
Vero avevano in rosa un medico chiacchierato , quando è stato radiato l'han mandato via
Stessa cosa han fatto con Julich e De Jong.. poi presi da Riis
Almeno Ufficialmente han fatto pulizia (poi la realta' è probabilmente diversa)
Perché l'Astana non ha fatto lo stesso con Ferrari.. (gli anni scorsi) e con Sedun (quest'anno) ?
A Te sembra normale ?



Winter
Messaggi: 14673
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 6 marzo 2015, 18:36

Visconte85 ha scritto:
hai visto come escono tutte a puntino? dal 2013 è uscita giusto giusto oggi da un quotidiano francese....
Vino4ever gli conviene cambiar nome :diavoletto:
In realta' è un mensile della Guyana..
e a me sembra una non notizia



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 6 marzo 2015, 20:30

Winter ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Normale provare rabbia di fronte a delle prove così palesi di ipocrisia e incoerenza. Questi qui si atteggiano ad esempio di pulizia, di ciclismo pulito, quando fino all'altro giorno il loro medico, quello della stagione 2012, era Geert Leinders, RADIATO A VITA per aver praticato doping di squadra nella Rabobank dal 1996 al 2010. E poi quello che si spara lo spray in corsa viene a parlare di turbo. Non posso che augurargli le peggiori cose.
Concordo potevano far silenzio (specie il Gran capo , Froome non ha detto grosse cose)
Vero avevano in rosa un medico chiacchierato , quando è stato radiato l'han mandato via
Stessa cosa han fatto con Julich e De Jong.. poi presi da Riis
Almeno Ufficialmente han fatto pulizia (poi la realta' è probabilmente diversa)
Perché l'Astana non ha fatto lo stesso con Ferrari.. (gli anni scorsi) e con Sedun (quest'anno) ?
A Te sembra normale ?
Quindi secondo te il problema è Sedoun? ma dai...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7611
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da matteo.conz » venerdì 6 marzo 2015, 22:32

Visconte85 ha scritto:Nuovo scandalo doping in Kazakistan.
Questa volta il protagonista è Artyom Zakharov risultato positivo nel 2013 alla methylhexaneamina. La positività del kazako, come riporta Guyane 1ere, è stata riscontrata al Tour de Guyana 2013, corsa fra le altre cose vinta da Zakharov, e notificata dall'Agenzia di Lotta al Doping francese (AFLD) al corridore nel mese successivo. Zakharov a quel punto venne sospeso cautelamente per due mesi prima di scontare una squalifica di sei mesi lo scorso anno
Un pilota di moto2, west, è stato squalificato un mese per la stessa sostanza che dovrebbe esser simile all'efedrina. Cosa serve ad un ciclista nel 2015?boh


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Mystogan » venerdì 6 marzo 2015, 23:50

Mi sembra che l'UCI ci sta un po' marciando con il caso Astana



andriusskerla
Messaggi: 2199
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da andriusskerla » sabato 7 marzo 2015, 3:15

Tranchée d'Arenberg ha scritto:Per correttezza di informazione, altrimenti qui qualcuno potrebbe capire cazzi per mazzi, questo Artyom Zakharov è un dilettante, emerito sconosciuto anche ai più informati, che non ha mai corso ne per l'Astana ne per l'Astana Continental. Ha messo un mezzo piede nel semi-professionismo con la Vino4ever a settembre dello scorso anno.
In realtà non è del tutto vero: Zakharov è uno dei più importanti pistard kazaki (ha partecipato anche ai Mondiali) e fa parte da anni del Track Team Astana.
Onestamente non so se la squadra della pista abbia qualche attinenza con il team WT, ma di certo si tratta di una non notizia perché il corridore ha addirittura già scontato la squalifica e quindi non c'entra assolutamente nulla con la situazione dell'Astana. In ogni caso è un chiarissimo modo per danneggiare ulteriormente l'immagine di Vinokourov.



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7611
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da matteo.conz » sabato 7 marzo 2015, 13:42

E' abbastanza chiaro che cookson e l'UCI avevano chiesto a vino di andar da loro a confessarsi, abbassar la testa e ricevere il perdono divino dei peccati. Il kazako non l'ha fatto e sono partite le ritorsioni e la minaccia di buttarlo fuori dalle gare insieme alla squadra. A questo punto chiedo a voi cosa ne pensate: è giusto che l'uci ribadisca la sua monarchia assoluta e chi non ci sta sia buttato fuori? con annesso grave danno al movimento tutto? io a grandi linee capisco le motivazioni di cookson ma sono sempre contrario quando si fa pagare anche ad altri colpe non loro. Un po' come quando a scuola certe maestrine chiedono "chi è stato? se non mi dite chi è stato, punisco tutta la classe, anche chi era assente..."
No così non va: da quando ho letto Dei delitti e delle pene, ho ben chiaro che la responsabilità penale è sempre individuale!


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Strong
Messaggi: 9311
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Strong » domenica 8 marzo 2015, 10:37

nibali ha ragione quando dice che è tutta una questione politica però nelle sua posizione io me ne starei zitto e penserei ad allenarmi
santi non ce ne sono


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13741
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 8 marzo 2015, 20:44

http://www.tuttobiciweb.it/?page=news&cod=77189&tp=n

credo che sia in atto una guerra tra la SKY sponsorizzata Uci e l'Astana di Vino...ma la fine, secondo me, e' nota


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 9 marzo 2015, 9:37

barrylyndon ha scritto:http://www.tuttobiciweb.it/?page=news&cod=77189&tp=n

credo che sia in atto una guerra tra la SKY sponsorizzata Uci e l'Astana di Vino...ma la fine, secondo me, e' nota
Non per alimentare la solita caccia alle streghe, ne tantomento perchè il sottoscritto ce l'abbia con Knaven (che anzi mi era simpatico), ma solo perchè poi qualcuno viene a dire che Astana è peggio di Sky, ricordiamo che sia Knaven che De Jongh facevano parte nel 1998 della TVM che fu costretta a scappare dal Tour de France dopo la tappa che arrivava in Svizzera (a Neuchatel) per paura di una possibile perquisizione della polizia francese e annesse conseguenze.
Tempo dopo, durante l'udienza finale del processo a carico della TVM, gli esperi medici incaricati di fare la perizia sui test prelevati ai corridori della squadra olandese, sentenziarono che i seguenti sei corridori avevano fatto uso di sostanze proibite:

Jeroen Blijlevens - EPO e corticosteroidi
Bart Voskamp - EPO e corticosteroidi
Serguei Outschakov - EPO e corticosteroidi
Servais Knaven - EPO
Laurent Roux - anfetamine, corticosteoidi
Tristan Hoffman (che non era al Tour) - anfetamine

Successivamente alcuni dei corridori confessarono:
- Laurent Roux disse d'aver assunto EPO, ormone della crescita, cortisone e teststerone;
- Steven De Jongh ammise d'aver preso EPO in alcune occasioni;
- Jeroen Blijlevens ha confermato d'aver preso sostanze dopanti durante i Tour del 1997 e del 1998.

Adesso Sky viene a dirci che Knaven era pulito e che quindi può rimanere con loro, mentre il povero De Jongh che ha confessato è stato mandato a casa. Se non sono i peggiori, poco ci manca.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4804
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Slegar » lunedì 9 marzo 2015, 12:05

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
barrylyndon ha scritto:http://www.tuttobiciweb.it/?page=news&cod=77189&tp=n

credo che sia in atto una guerra tra la SKY sponsorizzata Uci e l'Astana di Vino...ma la fine, secondo me, e' nota
Non per alimentare la solita caccia alle streghe, ne tantomento perchè il sottoscritto ce l'abbia con Knaven (che anzi mi era simpatico), ma solo perchè poi qualcuno viene a dire che Astana è peggio di Sky, ricordiamo che sia Knaven che De Jongh facevano parte nel 1998 della TVM che fu costretta a scappare dal Tour de France dopo la tappa che arrivava in Svizzera (a Neuchatel) per paura di una possibile perquisizione della polizia francese e annesse conseguenze.
Tempo dopo, durante l'udienza finale del processo a carico della TVM, gli esperi medici incaricati di fare la perizia sui test prelevati ai corridori della squadra olandese, sentenziarono che i seguenti sei corridori avevano fatto uso di sostanze proibite:

Jeroen Blijlevens - EPO e corticosteroidi
Bart Voskamp - EPO e corticosteroidi
Serguei Outschakov - EPO e corticosteroidi
Servais Knaven - EPO
Laurent Roux - anfetamine, corticosteoidi
Tristan Hoffman (che non era al Tour) - anfetamine

Successivamente alcuni dei corridori confessarono:
- Laurent Roux disse d'aver assunto EPO, ormone della crescita, cortisone e teststerone;
- Steven De Jongh ammise d'aver preso EPO in alcune occasioni;
- Jeroen Blijlevens ha confermato d'aver preso sostanze dopanti durante i Tour del 1997 e del 1998.

Adesso Sky viene a dirci che Knaven era pulito e che quindi può rimanere con loro, mentre il povero De Jongh che ha confessato è stato mandato a casa. Se non sono i peggiori, poco ci manca.
Non aspettavo altro:
http://deemo.tumblr.com/post/4844990081 ... -pagina-di
matteo.conz ha scritto:E' abbastanza chiaro che cookson e l'UCI avevano chiesto a vino di andar da loro a confessarsi, abbassar la testa e ricevere il perdono divino dei peccati. Il kazako non l'ha fatto e sono partite le ritorsioni e la minaccia di buttarlo fuori dalle gare insieme alla squadra.
Sbagliato.
( http://www.cyclisme-dopage.com/actualit ... report.pdf) Allegato 1 (lista persone intervistate), III Team Personnel, riga 14, pag. 225 del "documentone" CIRC.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 9 marzo 2015, 12:58

Slegar ha scritto: ( http://www.cyclisme-dopage.com/actualit ... report.pdf) Allegato 1 (lista persone intervistate), III Team Personnel, riga 14, pag. 225 del "documentone" CIRC.
Ecco, avevo detto che non avrei letto e invece ho aperto il file. Vabbè...Proprio l'allegato 1 mi fa venire un altro, e non credo sarà l'ultimo, sospetto sul metodo utilizzato.

Allegato 1, IV Riders/forme riders. E' l'elenco dei 16 atleti/ex atleti sentiti dalla commissione. O meglio, sono tutti ex-ciclisti che hanno avuto a che fare col doping (Armstrong, Hamilton, Boogerd, Riccò, Piepoli, etc..). A loro, guardacaso, si aggiungono l'ex campionessa inglese Nicole Cooke e l'UNICO corridore ancora in gruppo, un tale Chris Froome, che solo per puro caso è inglese (come la Cooke). La cosa mi pare piuttosto grave e già da questo aspetto si può (se si vuole) capire che una inchiesta del genere, proprio nel momento in cui i vertici UCI sono inglesi, sia del tutto imparziale. Perchè non sentire anche, e vado a caso, Quintana, Boonen, Rodriguez, Gerrans, Sagan, Nibali o altri 100 ancora?? Perchè solo e soltanto Froome?

edit: ho usato il termine 'inglese' in luogo del più adatto 'britannico' visto che la Cooke è gallese. Chiedo venia.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5313
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 9 marzo 2015, 13:02

No Tranchée, quella è la lista di coloro che hanno dato l'autorizzazione a pubblicare il proprio nome. Facendo i conti ci sono circa una quarantina di anonimi del report CIRC



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17346
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 9 marzo 2015, 13:56

Seb ha scritto:No Tranchée, quella è la lista di coloro che hanno dato l'autorizzazione a pubblicare il proprio nome. Facendo i conti ci sono circa una quarantina di anonimi del report CIRC
Vero, vero. Non avevo letto bene. Ad ogni dei 174 intervistati ce ne sono 41 che sono rimasti anonimi. Sarebbe da capire quanti tra di loro sono ciclisti attuali, giusto per comprendere il metro utilizzato nello scegliere i testimoni. Per me non è una questione banale.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5313
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Il caso Astana

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 9 marzo 2015, 14:37

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Seb ha scritto:No Tranchée, quella è la lista di coloro che hanno dato l'autorizzazione a pubblicare il proprio nome. Facendo i conti ci sono circa una quarantina di anonimi del report CIRC
Vero, vero. Non avevo letto bene. Ad ogni dei 174 intervistati ce ne sono 41 che sono rimasti anonimi. Sarebbe da capire quanti tra di loro sono ciclisti attuali, giusto per comprendere il metro utilizzato nello scegliere i testimoni. Per me non è una questione banale.
Io immagino che gli unici a voler tenere l'anonimato siano stati proprio i ciclisti attuali (o quelli attualmente fermi che pensano comunque si rientrare in altro modo) più che altro per evitare voci o problemi all'interno del gruppo: tutte le dichiarazioni nel report sono comunque anonime ma magari avendo la lista di tutti nomi in qualche caso si potrebbe risalire all'autore. Per il resto non so quanti testimoni siano stati scelti e quanti si siano "autoinvitati": oggi Millar diceva che voleva andare ma che non sono mai riusciti ad organizzarsi per una data




Rispondi