Dubbi, domande, sospetti

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Visconte85 » martedì 11 aprile 2017, 17:54

robot1 ha scritto:Anzi, per me è più semplice usare i motorini nei primi 100/150 km di gara, arrivando in finale freschi e riposati e pronti alle sparate, che nei momenti clou.


Si, più facile usarli nella prima metà di corsa e non nel finale
2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
Campione nazionale olandese di ciclocross in carica
Avatar utente
Visconte85
 
Messaggi: 9182
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 13:27

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Slegar » martedì 11 aprile 2017, 18:26

guidobaldo de medici ha scritto:a me interessavano due aspetti...
1) se il campo si può in qualche modo disattivare. non sono un fisico, ma credo che il campo sia prodotto da un passaggio di corrente. e quindi, interrompendo il passaggio di corrente, si dovrebbe annullare il campo. o no?
2) se il campo magnetico si può schermare

1) No, il campo magnetico è costante; interrompendo la corrente elettrica spegni il motore. Se hai una normale bussola e la avvicini a qualsiasi apparecchio spento elettrico dotato di motore (phon, frullatore, ecc,) vedrai un'interferenza dell'ago della stessa.
2) Si.
Avatar utente
Slegar
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi l'Orso » martedì 11 aprile 2017, 22:10

Slegar ha scritto:
guidobaldo de medici ha scritto:a me interessavano due aspetti...
1) se il campo si può in qualche modo disattivare. non sono un fisico, ma credo che il campo sia prodotto da un passaggio di corrente. e quindi, interrompendo il passaggio di corrente, si dovrebbe annullare il campo. o no?
2) se il campo magnetico si può schermare

1) No, il campo magnetico è costante; interrompendo la corrente elettrica spegni il motore. Se hai una normale bussola e la avvicini a qualsiasi apparecchio spento elettrico dotato di motore (phon, frullatore, ecc,) vedrai un'interferenza dell'ago della stessa.
2) Si.

mmmm, in realtà il campo magnetico di un motorino elettrico spento può anche non esserci dipende dallo statore: se è composto da magneti o elettromagneti (nel primo caso non si annulla, nel secondo si... a parte una possibile carica residuale), poi da quì a dire cosa può esser usato su una bici....
Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
l'Orso
 
Messaggi: 4392
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi guidobaldo de medici » venerdì 5 maggio 2017, 1:28

divertente anche la scenetta al termine della Liegi, con il giornalista che chiede facendo un po' il finto tonto "ma senta, ma come fa ad andare così forte a 37 anni?" e Valverde che risponde imbarazzato "naturaleza", e chiusa lì, fine dell'intervista, naturaleza.
guidobaldo de medici
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 21:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi chinaski89 » venerdì 5 maggio 2017, 7:17

guidobaldo de medici ha scritto:divertente anche la scenetta al termine della Liegi, con il giornalista che chiede facendo un po' il finto tonto "ma senta, ma come fa ad andare così forte a 37 anni?" e Valverde che risponde imbarazzato "naturaleza", e chiusa lì, fine dell'intervista, naturaleza.


E quindi?

Che abbia doti uniche mi pare ovvio
beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)


lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.
Avatar utente
chinaski89
 
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 15:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi galliano » venerdì 5 maggio 2017, 7:38

guidobaldo de medici ha scritto:divertente anche la scenetta al termine della Liegi, con il giornalista che chiede facendo un po' il finto tonto "ma senta, ma come fa ad andare così forte a 37 anni?" e Valverde che risponde imbarazzato "naturaleza", e chiusa lì, fine dell'intervista, naturaleza.

Guido non ho capito dove vuoi arrivare in questa battaglia donchisciottesca contro i mulini a vento. Dove aver sradicato il doping dallo sport professionistico, vuoi debellare la fame nel mondo? No perché mi pare che i tuoi obiettivi siano un po' troppo ambiziosi.
A me non piace la piega che ha preso tutto lo sport professionistico che è ormai diventato (in massima parte) un grande unico SPOTTONE commerciale, e il doping spinto è solo una delle conseguenze inevitabili di questa deriva.
Che si può fare? Smetto di seguire ogni evento sportivo? E' una possibilità, infatti ho drasticamente ridotto i miei interessi. Però continuo a seguire ciclismo e atletica, guarda caso i due sport più esposti al pubblico ludibrio.

Chiudo con la ormai consueta domanda di prassi: ti pare che qualcuno sia andato da Nadal o Federer a chiedergli qual è il segreto della loro eterna giovinezza?
Avatar utente
galliano
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 11:53
Località: TN

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi guidobaldo de medici » venerdì 5 maggio 2017, 9:42

galliano ha scritto:Chiudo con la ormai consueta domanda di prassi: ti pare che qualcuno sia andato da Nadal o Federer a chiedergli qual è il segreto della loro eterna giovinezza?


i giornalisti, i commentatori e gli appassionati non vogliono parlare di doping, in nessuno sport. rifiutano l'argomento, sono infastiditi. mi chiedi del tennis... nel tennis è uguale, esattamente come nel ciclismo. e questo vale sopratutto per i commentatori di lungo corso, quelli che hanno dedicato la vita a quello sport, quelli che ci hanno messo più passione. più passione ci metti, meno vuoi parlare di doping. è come se ti rompesse l'incanto. e anche nel tennis c'è l'effetto-gruppo, proprio come nel ciclismo. per loro è un circo. e se fai parte di quel circo non ti metti contro. uno come Ubaldo Scannagatta non ha nessuna voglia di parlare di doping. io critico Admin perché fa come i bambini, quando sente la parola DOPING si mette le mani sulle orecchie e dice LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA. bè, Ubaldo Scannagatta fa uguale. tutti fanno così, in tutti gli sport. le rivelazioni e gli approfondimenti, quando arrivano, arrivano dai giornalisti d'inchiesta, o comunque da gente ESTERNA a quel mondo. se sei dentro, eviti.

non so se hai seguito la vicenda Sharapova. è molto indicativa. le critiche alla Sharapova non vengono dai giornalisti e dai commentatori. una come Lea Pericoli difende la Sharapova. l'icona dell'eleganza eccetera, questa scemenze qui. no, gli attacchi arrivano dalla Bouchard, che è un'altra tennista, e si sente minacciata dal ritorno della Sharapova. cosa voglio dire? che la Bouchard ha un interesse economico. quindi, non sai nemmeno se attacca la Sharapova per ragioni etiche o per interesse. siamo messi così.

ma ci sarebbe tanto da dire. i Nadal e i Federer di cui parli sono stati MITIZZATI, letteralmente elevati a mito. nel mondo antico c'erano gli EROI, l'eroe che uccideva il drago... a quel punto non sei più un essere umano, sei un mito e nessuno ti può toccare. (scusa devo scappare, a dopo :) )
guidobaldo de medici
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 21:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi chinaski89 » venerdì 5 maggio 2017, 11:10

E quindi? Cosa devono fare a Nadal e Federer? Non capisco. Tra l'altro Nadal l'hanno massacrato per anni senza la minima prova
beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)


lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.
Avatar utente
chinaski89
 
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 15:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Admin » venerdì 5 maggio 2017, 11:16

guidobaldo de medici ha scritto:io critico Admin perché fa come i bambini, quando sente la parola DOPING si mette le mani sulle orecchie e dice LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA.


Maddeché???

Tempo fa ti risposi in maniera abbastanza articolata sulla mia visione, ma forse quel post ti sarà sfuggito... :boh:
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11360
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi galliano » venerdì 5 maggio 2017, 11:42

chinaski89 ha scritto:E quindi? Cosa devono fare a Nadal e Federer? Non capisco. Tra l'altro Nadal l'hanno massacrato per anni senza la minima prova

ah per me nulla.
Io rispondevo solo a Guido in merito all'intervista a Valverde.
Non capivo perché lui si scandalizzava per l'intervista a Valverde, quando mi pare che nel resto del mondo sportivo le interviste erano dello stesso tono.
Avatar utente
galliano
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 11:53
Località: TN

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi chinaski89 » venerdì 5 maggio 2017, 11:56

Si avevo capito :D era riferita al post di guido la mia frase
beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)


lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.
Avatar utente
chinaski89
 
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 15:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi nemecsek. » venerdì 5 maggio 2017, 12:10

guidobaldo de medici ha scritto: le critiche alla Sharapova non vengono dai giornalisti e dai commentatori. una come Lea Pericoli difende la Sharapova. l'icona dell'eleganza eccetera, questa scemenze qui. no, gli attacchi arrivano dalla Bouchard, che è un'altra tennista, e si sente minacciata dal ritorno della Sharapova.


ecco, questo è uno spunto interessante
reazioni dei ciclisti prof nei confronti dei colleghi fermati per doping
spirito corporativo, solidarietà professionale, omertà
stigmatizzazione, pubblica condanna

spesso le reazioni sono state piuttosto.... deludenti... :sasso:
...ve lo meritate Nanni Moretti....

Immagine
Avatar utente
nemecsek.
 
Messaggi: 921
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi guidobaldo de medici » venerdì 5 maggio 2017, 22:44

galliano ha scritto:A me non piace la piega che ha preso tutto lo sport professionistico che è ormai diventato (in massima parte) un grande unico SPOTTONE commerciale...

Chiudo con la ormai consueta domanda di prassi: ti pare che qualcuno sia andato da Nadal o Federer a chiedergli qual è il segreto della loro eterna giovinezza?


proprio ora sul sito della Gazzetta c'è un articolo su Federer che mangia pasta Barilla. ma non è una pubblicità, è proprio un articolo. siamo davvero oltre la vergogna, mi viene in mente solo quel comico napoletano, non so come si chiama, che dice FATE SCHIIIIFOO
guidobaldo de medici
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 21:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Walter_White » sabato 6 maggio 2017, 8:39

Guido, ma perché segui ancora lo sport se ragioni ogni volta così? Cosa te lo fa godere se ad ogni evento devi fare dietrologia? Mah
guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.
Avatar utente
Walter_White
 
Messaggi: 6511
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi guidobaldo de medici » sabato 6 maggio 2017, 9:18

Admin ha scritto:
guidobaldo de medici ha scritto:io critico Admin perché fa come i bambini, quando sente la parola DOPING si mette le mani sulle orecchie e dice LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA-LA.


Maddeché???

Tempo fa ti risposi in maniera abbastanza articolata sulla mia visione, ma forse quel post ti sarà sfuggito... :boh:


riprendo il discorso sul thread Pirazzi-Ruffoni che hai marginalizzato.
guidobaldo de medici
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 21:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Montana Miller » sabato 6 maggio 2017, 19:38

La vicenda Sharapova vs colleghe è molto più terra terra di quanto vogliano far credere le altre ragazze...è asociale,non saluta,sta per conto suo,se la tira ecc....poi ovviamente sono tutte per la giustizia sociale e roba del genere.Tiro la bestemmia,ma si potrebbe paragonare al caso Riccò,visto che anche in quel caso la vicenda doping pareva assolutamente una scusa,quando la ragione di tutti quegli attacchi risiedeva ugualmente in cattivi rapporti con i colleghi.Che non hanno attaccato in quel modo più o meno nessun altro per casi di doping,a dimostrazione di ciò...

Comunque la Lepchenko,che ieri ha perso con una Schiavone bollita e con un busto (ebbene),per la stessa insignificante sostanza imputata alla Sharapova,attraverso un penoso sofismo ha preso 0 giorni di squalifica contro i suoi 15 mesi...o l'anno secco della prima infrazione di Odesnik per doping peante,quale il possesso di Gh.Comunque tutti i colleghi maschi che avevano tenuto una posizione pubblica di dura condanna contro la russa,da Nadal a Murray per citarne 2,in privato pare abbiano mostrato solidarietà.Parola di Sharapova.Bouchard non vince una partita,quando nel Ciclismo si vedono esempi così continuativi di controprestazioni si tende a pensare male,magari pure a ragione.Mi sembra abbia altri problemi insomma.Cibulkova è più larga che lunga,facesse la brava.Anche Stosur stesse al posto suo,assieme ai suoi bicipiti lievitati in un inverno.

Idea mia sul doping nel Tennis:ci ricorrono con continuità solo i primi.Perchè ci vogliono i soldi e dei soldi,quegli veri,dispongono solo i primi.E certi indicatori visivi per occhi un minimo più smaliziati,te li danno solo loro,con masse muscolari di un certo tipo,le teste come fontane o energie che all'interno dello stesso match tendono a salire più che a scemare.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Admin » domenica 7 maggio 2017, 1:58

Montana Miller ha scritto:energie che all'interno dello stesso match tendono a salire più che a scemare.


Questo dato è suffragato da qualche evidenza numerica?
Intendo dire, velocità del servizio più alta in media nell'ultimo set rispetto al primo, o maggior numero di metri percorsi, o maggiore lunghezza degli scambi... ci sono delle statistiche? Altrimenti non si potrebbe pensare che questa percezione sia dettata dall'emergere del tennista con maggior fondo rispetto all'avversario?
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11360
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Montana Miller » domenica 7 maggio 2017, 6:07

La madre di tutti gli scandali a mio parere fu Montecarlo 95,dove Muster sembrava dovesse morire tra semi e finale,o forse digerire...il nostro Gaudenzi,che si allenava assieme a lui ed ebbe un incremento muscolare e un salto di qualità tecnico notevole di convesso,in semifinale gli strinse la mano malvolentieri dopo la sconfitta e il suo disappunto era evidente.Passata la notte in ospedale,in finale c'erano tutte le condizioni affinchè Becker vincesse il suo primo torneo sulla terra,non fosse che dopo 2 set in cui Muster sembrava a corto di energie,cominciò a salire sempre più di colpi fino al 6-0 finale al quinto,in suo favore naturalmente.Quando in conferenza stampa chiesero a Becker cosa fosse successo,con la diplomazia che l'ha sempre contraddistinto,rispose che non si poteva battere un tennista dopato.Testuale.L'austriaco non proferì parola.Quel che accadde fu proprio evidente a tutti in pratica.Ma se ne potrebbero riportare decine di situazioni in cui i big appaiono più in difficoltà nei primi turni con giocatori modesti che non contro i migliori nei turni decisivi.Un po' succede per ragioni tecniche,un po' perchè la gente ha proprio la necessità di faticare per entrare nel giusto ritmo.

Nel Tennis con le statistiche non sono bravi quanto potrebbero,per dirne una sulle palle break indicano il numero totale ma senza tenere conto se poi il break sia stato effettivamente convertito all'interno dello stesso game,così (lo scrivo solo per rendere l'idea) mi chiedo che importanza abbia salvarne 9 se poi alla decima si capitola regolarmente.E se uno ne concede 10 tutte assieme tenendo a zero tutti gli altri turni di servizio è equiparato a un altro che ne deve affrontare 1 per 10 differenti turni di servizio,che denotano una difficoltà diversa nel conservarlo.

E così all'interno di un match trovi statistiche cumulative che tengono conto dei metri corsi (ma non se a vuoto,come se non contassero...) e del numero dei colpi su singolo scambio,se sui 3,dai 3 ai 5 o da 5-9 e oltre,ma poi non le conservano dando priorità a numeri a mio parere più marginali.E oltre a questo devi considerare anche la profondità e soprattutto la rotazione dei colpi,dati ben più importanti della velocità fine a se stessa dei colpi,sui quali c'è un vuoto assoluto statistico.Per cui non posso darti una risposta che possa andare oltre un'impressione visiva.Nel Tennis le superfici sono tutte lente,perfino l'erba che si differenzia dalle altre nell'impossibilità di scivolare allo stesso modo e quindi attuare una fase difensiva altrettanto efficace,per cui correre e coprire il campo è più importante di avere fondamentali performanti e quando,soprattutto per il passato recente,vedi che alla fine dei tornei arrivano davvero sempre i soliti 2 domande non puoi non fartele.Ricordo come tra il 2011 intero e lo slam australiano dell'anno successivo,i nomi dei 4 semifinalisti furono sempre i soliti 4 con i 2 slam successivi che offrirono 3 spot (su 8) occupati diversamente:ora va bene tutto ma in un sport basato sulla forza e sulla corsa mi risulta difficile pensare di non pagare quasi mai lo sforzo nei confronti non solo degli avversari ma in primis di se stessi.

Ti butto lì 2 numeri sui tornei principali:degli ultimi 53 slam disputati 49 sono stati vinti da soli 5 giocatori (43 da 3 giocatori),per una percentuale del 92%.Sugli obbligatori Master 100 e ATP Finals,sugli ultimi 123 tornei disputati,105 sono stati ad appannaggio di soli 4 giocatori con lo specifico di Parigi Bercy che scombina in parte i dati.Per una percentuale del 85%.Che diventa l'89 senza Bercy.Ora va bene l'omologazione delle superfici che sicuramente favorisce anche naturalmente un discorso del genere,così come la perdita geografica di un paese storico come gli USA,ma a me sembrano comunque numeri troppo importanti,anche perchè si parla di molti anni e di tornei che sono diluiti su molti mesi,che rendono difficile mantenere costantemente ottimale la condizione fisica.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi guidobaldo de medici » domenica 7 maggio 2017, 11:06

Montana Miller ha scritto:Idea mia sul doping nel Tennis: ci ricorrono con continuità solo i primi. Perché ci vogliono i soldi e dei soldi, quelli veri, dispongono solo i primi.


può essere un'idea corretta, proprio perché un doping di alto livello richiede medici di primissima fascia e quindi un certo tipo di investimenti. e sono investimenti che garantiscono un enorme ritorno, perché tenere un top player ad alto livello per un solo anno in più vuol dire avere entrate spaventose.

su stosur stessa impressione. sharapova, come se non bastasse c'è anche la storia dell'omino cazzuto, il bulgaro prestante che è stato con la sharapova prima e poi con la bouchard. quindi figuriamoci.
guidobaldo de medici
 
Messaggi: 1849
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 21:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi dietzen » domenica 7 maggio 2017, 14:23

Montana Miller ha scritto:Ti butto lì 2 numeri sui tornei principali:degli ultimi 53 slam disputati 49 sono stati vinti da soli 5 giocatori (43 da 3 giocatori),per una percentuale del 92%.Sugli obbligatori Master 100 e ATP Finals,sugli ultimi 123 tornei disputati,105 sono stati ad appannaggio di soli 4 giocatori con lo specifico di Parigi Bercy che scombina in parte i dati.Per una percentuale del 85%.Che diventa l'89 senza Bercy.Ora va bene l'omologazione delle superfici che sicuramente favorisce anche naturalmente un discorso del genere,così come la perdita geografica di un paese storico come gli USA,ma a me sembrano comunque numeri troppo importanti,anche perchè si parla di molti anni e di tornei che sono diluiti su molti mesi,che rendono difficile mantenere costantemente ottimale la condizione fisica.


per quanto non vada a influire sul concetto dell'uso di doping nel tennis (gianni clerici, pur con il suo stile ironico, già 20/30 anni fa scriveva che solo chi non vuol vedere non si rende conto della situazione), bisogna però dire anche che i dati dell'ultimo decennio "risentono" della presenza di 3 giocatori che saranno ricordati perlomeno fra i 10 migliori di sempre, oltre che appunto dall'omologazione delle superfici (voluta dai vertici proprio per favorire le sfide fra i big e avere più ritorno mediatico - uci prendi esempio).
ma a parte questo appunto sono d'accordo su tutto quello che scrivi.
anche il fatto che solo i primissimi hanno accesso al doping migliore, verissimo. il tennis appare come un sport ricchissimo, ma lo è solo in parte. la scala dei guadagni è ultra piramidale, e se essere nei primi 20/30 del mondo fa diventare presto milionari, già intorno alla centesima posizione (una volta tolte le spese che non sono poche) si guadagnano cifre da lavori ordinari, e dalla 150 in giù si è praticamente in perdita solo di viaggi, allenatore, ecc.
quindi già un aiuto extra è alla portata economica di pochi, la consulenza di un medico e strutture di livello a una dozzina o poco più.
Di Rocco non è il mio presidente
dietzen
 
Messaggi: 5209
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi quasar » domenica 7 maggio 2017, 23:56

Montana Miller ha scritto:La madre di tutti gli scandali a mio parere fu Montecarlo 95.

Spunto interessante il tuo, come sempre del resto, che tuttavia non mi convince del tutto.
Butti un po' tutti dentro al calderone, senza distinguere tra passato e presente, tra talento e mediocrità.

Metto da parte per un attimo l'ultima parte del post.

Discorso Muster. Nulla da contestare al resoconto degli eventi, la vicenda Montecarlo andò proprio così.
Quello su cui non mi trovi d'accordo è liquidare Muster (soprattutto quel Muster del '95) come un esempio di tennista dopato.
Ricorderai la sua carriera, l'incidente, la difficile riabilitazione. Non era dotato di un grandissimo talento ma era un guerriero nel vero senso della parola, un pallettaro in grado di rimandarti indietro l'impossibile, uno che non si fermava mai, che continuava a camminare indemoniato anche al termine degli scambi.
Muster non arrivò ad essere improvvisamente il più forte, praticamente imbattibile in quel '95, ma anno dopo anno migliorò gradualmente le sue prestazioni, basate quasi interamente su tenuta atletica, fondo e forza.
Sarebbe stato anomalo se fosse riuscito a restare ad alti livelli per lungo tempo, troppo dispendioso il suo gioco, non potendo far leva sul talento. Ed infatti, proprio come gradualmente è arrivato al vertice (alla soglia dei 30 anni) allo stesso modo se ne è allontanato. Così come Courier, come i terraioli spagnoli.
A Montecarlo, nei primi due set Muster non vide palla. Fu Becker a far resuscitare Muster, non chissà quale pozione magica. Furono quella seconda palla sul match point, la sua testardaggine a voler vincere sulla terra come un vero terraiolo e la perdita di lucidità con palle sparate a caso in ogni direzione a riportare in partita l'austriaco.
Muster vinse con la testa e grazie al fondo, ma la sua fu indubbiamente una prestazione non brillante. Sicuramente inferiore alle altre a cui ci abituò in quella stagione.

Non so se il doping nel tennis sia effettivamente così diffuso. Forse oggi, lunghe carriere ai vertici e fisicità di alcuni atleti, Nadal e Serena su tutti, ti possono far dubitare, ma nel passato sarei più propenso a sostenere il contrario.
Penso ad atleti con fisici improponibili (in negativo) che riuscivano a competere a livelli più che accettabili. Gli stessi big non disponevano di chissà quale clamorosa struttura fisica e, con l'avanzare dell'età, iniziavano a non reggere più l'agonismo, centellinando le presenze nei tornei più importanti e basando il loro gioco esclusivamente sui residui bagliori di classe cristallina: dal punto di vista atletico giocavano al rallentatore. Penso a Jimbo, a Mac, a Leconte una volta superati i 30 anni.
Se penso a quel tennis, fatico a riscontrare dubbi e sospetti. Mi pare tutto molto lineare : nessuna lunga carriera (ok, Connors si trascinò per anni, ma era imbarazzante se rapportato a quanto fece da under 30), nessuna ascesa improvvisa e fisici nella normalità di un atleta professionista.
Comprendo invece il tuo discorso rapportato all'attualità, anche se occorrerebbe valutare attentamente il confine tra carenza generazionale (esclusi quei 3-4 ai cui fai riferimento) e doping d'elite.
quasar
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2011, 1:53

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Admin » domenica 7 maggio 2017, 23:59

Però il tuo discorso cozza con la celebre dichiarazione di Mac post-ritiro: "Ci dopavano come cavalli".
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11360
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi quasar » lunedì 8 maggio 2017, 0:29

Mentre ha sempre candidamente ammesso coca e fumo, ha sempre negato qualsiasi altra sostanza che ne avesse incrementato le prestazioni. Finché un giorno tirò fuori quella storia degli steroidi (tra l'altro a sua insaputa) senza però entrare mai nei dettagli: responsabili, date, prove, esami.
Poi proprio lui, steroidi con quel fisico? A che gli servivano? Accarezzava la palla, non la frustava di certo.
Non ho mai creduto a quella cosa.
quasar
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2011, 1:53

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Montana Miller » lunedì 8 maggio 2017, 8:51

quasar ha scritto:Quello su cui non mi trovi d'accordo è liquidare Muster (soprattutto quel Muster del '95) come un esempio di tennista dopato.


Essendo impossibile suffragare la domanda con dati statistici che vadano oltre il record personale sui set decisivi,ho riportato questo aneddoto soprattutto per non avventurarmi in altre teorie non dimostrabili,che sparerebbero nel mucchio:comunque trovo anch'io encomiabile la storia di Muster e,come più o meno sempre,la chimica è solo una parte dell'intero.E uno che incorre in problemi fisici di un certo rilievo,penso meriti anche una deroga a tirarsi in piedi.

La sua storia la ricordo però un po' diversamente:dopo l'investimento dell'89 riuscì a tornare subito protagonista tanto che l'anno dopo vinse Roma,fece finale a Montecarlo,semi a Parigi e si qualificò per il Master di fine anno.Di lì in poi però,fino al 95,furono anni tra la decenza e la mediocrità assoluta,galleggiando sempre fuori dai primi 10 per poi quell'anno divenire invincibile sulla terra e porre le basi addirittura per issarsi fino al primo posto in classifica.

Sulla terra il miglior Muster era migliore del miglior Becker,il punto è che Muster non sembrava nemmeno in grado di giocare,quali che fossero le ragioni se non ti reggi in piedi tendenzialmente perdi da solo e così andò per i primi 2 set,aveva un deficit di energie evidente.Per quanto Becker possa essersi impegnato ad aiutarlo,non possono essere alcuni episodi favorevoli a girare una partita,è che Muster ebbe un cambio di passo con lo scorrere dei minuti.Peraltro qual era il suo problema,cosa lo aveva fatto stare così male?Non si è mai saputo.E più che magica,la pozione sembrò avariata o quantomeno eccessiva.

La sua eclissi ritengo sia solo in linea con i tempi,all'epoca non era un'anomalia non avere più benzina già ben prima dei 30 anni.Non sono d'accordo dipenda da un gioco più dispendioso,quello da fondo campo,anzi penso l'esatto opposto,cioè che sia il serve & volley a consumare più velocemente le carriere.E' anche a causa della sua estinzione,che nasce da basi tecniche naturalmente,se oggi le carriere sono tutte molto più durature.Poi oggi la medicina consente di risolvere problemi una volta insolubili,che diventavano subito cronici e affossavano carriere.

Non metterei in relazione la prestanza fisica con l'assunzione di doping,se non si accompagna a pesi ed alimentazione evidenti risultati estetici non se ne vedranno mai.E se una base atletica di un certo tipo non la si (ri)conosce utile alla causa non la si attua,ma non vuol dire che i benefici chimici non li si possano avere ugualmente,in termini di forza e resistenza.Comunque secondo me sottovaluti l'evoluzione degli attrezzi e delle superfici nel Tennis:una volta potevi avere tutta la potenza che volevi ma semplicemente il mezzo non consentiva di dimostrarlo molto oltre la velocità del servizio.Così come oggi,con le superfici che non restituiscono la forza che si imprime,si è fatto spazio il discorso della rotazione sulla ricerca della velocità pura con un colpo meno tagliato.Quel timing sulla palla una volta lo consentiva solo la terra.Il gioco una volta era più lento solo per questo,da Borg in avanti di atleti puri,fenomenali,che hanno fatto la differenza con il fisico,mi sembra se ne siano visti diversi.Da Lendl a Wilander che giocavano prevalentemente da fondo (almeno sulla Terra,il discorso sarebbe più ampio),a Connors che è il più fenomenale di tutti perché agiva a tutto campo,fino a Mc Enroe,un gatto che riusciva a prendere la rete alla velocità della luce.E che credo abbia circostanziato il proprio uso di doping,casualmente negli stessi anni di Ben Johnson (80-88),al sopraggiungere dei primi controlli nel Tennis,immagino per non screditare un ambiente in cui ha continuato a rimanere.Per dire che è meno folle di quanto si creda.

Questo per dire che avere fisico,nel senso più ampio del termine,è sempre contato anche in uno sport che molti credono non così preponderante sotto quell'aspetto:pensate a Martina Navratilova,fin quando è stata fuori condizione ha vinto 2 volte Wimbledon arrivando anche al numero 1,ma dopo i 25 anni che per tanti sono coincisi con la parabola discendente,per lei dopo la frequentazione con Nancy Liebermann sono stati i migliori della carriera,permettendole di conquistare 15 slam e 6 finali dei successivi 24 slam a disposizione.Direi un deciso cambio di passo,dovuto al miglioramento fisico (anche visivo) e atletico.Solo la Graf la arginò,che poteva battagliare con lei in primis proprio sotto l'aspetto fisico,essendo stata probabilmente la miglior atleta pura della Storia del Tennis.Poi conta anche il talento,il temperamento e la base tecnica,certo.Per quegli scarsi e per quegli bravi.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi quasar » martedì 9 maggio 2017, 1:15

Montana Miller ha scritto:

La sua eclissi ritengo sia solo in linea con i tempi,all'epoca non era un'anomalia non avere più benzina già ben prima dei 30 anni.Non sono d'accordo dipenda da un gioco più dispendioso,quello da fondo campo,anzi penso l'esatto opposto,cioè che sia il serve & volley a consumare più velocemente le carriere.E' anche a causa della sua estinzione,che nasce da basi tecniche naturalmente,se oggi le carriere sono tutte molto più durature.Poi oggi la medicina consente di risolvere problemi una volta insolubili,che diventavano subito cronici e affossavano carriere.


Conosci la materia Montana, per questo mi sorprende questo tuo passaggio.
Se consideriamo tutti i possibili criteri di valutazione, non c'è un solo elemento che ci porti a concludere che il s&v sia più dispendioso e logorante del gioco da fondo campo.
Trascorrere 3-4 ore a picchiare selvaggiamente la pallina, correndo lateralmente con continui cambi di direzione, è evidentemente ben più dispendioso che correre in avanti ed accorciare lo scambio.
Da una parte hai necessità di fondo, forza e velocità. Dall'altra ti serve prevalentemente rapidità e tecnica.

Perché il s&v è sparito? Non certo perché logorante, ma fondamentalmente per due motivi:
1) s&v è sinonimo di tecnica tennistica, di eleganza e raffinatezza nel tocco. E quello attuale è un periodo che paradossalmente ha sfornato 3 grandissimi da annoverare tra i più forti all time ma, oltre questi, quasi il nulla. Una pochezza disarmante. E quando non hai talento e tecnica, è molto più semplice intraprendere la carriera di pallettaro.
Con il lavoro, la scienza e la farmacologia puoi costruirti il fisico, incrementare la forza e il fondo. La classe no, quella o te la porti da casa altrimenti il lavoro non è detto sia sufficiente. L'eventuale doping del tutto irrilevante.
E non è un caso che rispetto al passato non sia più possibile assistere ai 17-18-19enni che si impongono nei tornei del circuito, unicamente grazie al talento. Un tempo era possibile, oggi non più perché troppo dominante il fattore atletico e fisico,che a 17 anni è ancora in divenire.

2) l'evoluzione tecnologica dei materiali, che permette ora a chiunque (anche considerato lo sviluppo muscolare dei tennisti di oggi) di servire palle di servizio a velocità un tempo prerogativa di pochissimi eletti. Ed è impensabile giocare s&v, vista l'impossibilità di accompagnare prontamente a rete servizi così veloci.

Sul binomio doping-muscolatura.
È palese che senza ghisa e alimentazione, la sola chimica non possa fare miracoli. Ma proprio perché un tennista ha evidenti difficoltà a ritagliarsi il tempo materiale per fare massa in maniera adeguata (sia in riferimento ai pesi sia nel dover seguire una dieta ipercalorica e proteica, cosa che necessita di tempo e dedizione maniacale difficilmente compatibile con i calendari dei circuiti), ecco che un eventuale ricorso al farmaco avrebbe il suo perché. E, ripeto, il riscontro visivo è l'unico elemento che abbiamo per giustificare eventuali dubbi.
Converrai che passare dalla Navratilova e dalla Graf (e qua concordo pienamente nel personificarla come modello di atleta perfetta) a Serena e alla Bartoli non può non lasciare indifferenti.
Non sottovaluto affatto la componente fisica. Tutt'altro.
Ma un tempo non era affatto indispensabile per giocare a tennis. Contava la tecnica e la preparazione atletica. Non di certo l'ipertrofia.
Ora, invece, non sarà (ancora) condizione necessaria, ma ti garantisce indubbiamente un evidente vantaggio.
quasar
 
Messaggi: 1297
Iscritto il: lunedì 24 gennaio 2011, 1:53

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Montana Miller » martedì 9 maggio 2017, 4:22

quasar ha scritto:Dall'altra ti serve prevalentemente rapidità

Che è la prima cosa che se ne va con la gioventù.Comunque lo dice anche Brad Gilbert,che non è la Bibbia ed ha spesso uscite discutibili,ma con il quale sono d'accordo nel merito:
"Non voglio vedere i giocatori tornare a giocare su un colpo o due, a fare serve and volley sempre.Se oggi vediamo giocatori al vertice oltre i 30 anni, è anche grazie ai campi più lenti, perché giocano scambi più lunghi e non scattano tutto il tempo in avanti. Io dico a ogni ragazzino che me lo chiede: Non farlo, rovinerà il tuo fisico".


Il serve & volley ritengo si sia estinto perché i passanti odierni arrivano,grazie ai mezzi,a velocità ben diverse rispetto a una volta.Perchè se lo scambio da fondo è impostato su top spin esasperati,con l'avversario sotto rete si può colpire ben più piatto,e gestire una voleè oggi è più complesso rispetto a prima.Attuare il serve & volley sarebbe possibile anche oggi d'altronde,basterebbe servire più piano "lavorando" la palla un po' di più,magari con slice o kick per esempio:se non lo fa più nessuno credo appunto dipenda piuttosto dall'evoluzione del gioco che lo rende solo percentualmente perdente.Persino in doppio lo si vede molto meno e lì la necessità di prendere la rete è meno dirimente,il compagno può già star lì.Poi a onor di verità anche sull'erba oggi il rimbalzo è più pulito,una volta era persino necessario colpire al volo,un po' perché il servizio faceva più male e un po' perché affrontare un rimbalzo era un rischio maggiore.E cambiato il gioco sono di conseguenza cambiate proprio le caratteristiche degli interpreti nel loro complesso.

Non capisco se parti dal presupposto che al doping ricorrano solo quegli scarsi,comunque riporto un aneddoto divertente al quale assistei qualche anno fa:in uno Studio Sky in collegamento con Wimbledon,da Londra avevano Ivanisevic,che ironizzava - e secondo me alludeva - sul fatto che oggi i tennisti sudino mediamente ben di più rispetto ai suoi tempi..."punto,asciugamano,punto,asciugamano"...Non credo fosse una critica all'Effetto Serra.

Di richiami atletici i tennisti ne fanno fondamentalmente due:uno a dicembre e l'altro a febbraio,forse di maggior rilievo se non ingolfati dalla stagione australiana.Federer,decidendo saggiamente di saltare Davis e stagione sulla terra,se ne è potuto permettere un terzo ad aprile.Poi si può concludere prima un'annata e inventarsi infortuni,prendendosi tutto il tempo che si vuole.

Tennis femminile disciplina di atlete modeste come minimo,concordo:i ritiri ei ritorni della Clijsters,per infortuni veri e maternità vere,sono una roba che va bene per il Wrestling,specie a quelle condizioni fisiche.Solo colpitrici.E tutt'altro che casuale come una acquisisca un minimo di condizione atletica superiore riesca subito a produrre una certa differenza,anche avendo di base talenti ordinari.Rientrando magari nei ranghi velocemente,causa esaurimento mentale prima che fisico.Tra gli uomini se non hai il pacchetto completo non vai da nessuna parte.
Montana Miller
 
Messaggi: 871
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Celun » sabato 13 maggio 2017, 16:18

penso che bmc movistar quick step e sky riescono a pompare i corridori in qualche maniera.
pompati è la parola giusta.

dominano incessantemente da inizio stagione,
anche a sto giro(solo la prima sett)manca solo la sky come vittoria di tappa.
vedi che un paio tra landa e thomas le fanno.

facco i nomi dei dominatori di inizio stagione:

quick step: gilbert, alaphilippe, de la cruz, gaviria, jungels, martin, richeze, terpstra
sky: thomas, henao, kwiat, landa
bmc: van avermaet dennis, dillier, hermans, porte, teuns(terzo alla freccia :uhm:
movistar: quintana e valverde come capitani e gli altri gli fanno girare un pò penso in maniera programmata per raccogliere un pò di punti nel world tour
oltre il capitano cercano sempre di tenere un'atro nei primi 5-10 stile amador ora, vedi izagirre quarto alla pa-ni
soler terzo alla catalunya
rojas quinto al'amstel
castro settimo alla tirreno
herrada nono al romandia
gli girano molto gli altri.
izagirre(oggi si è visto, non è che sia il più forte, è solo il più pompato ;) amador, barbero, castro, herrada,
il prossimo è dani moreno :D

subito dietro orica(i fratelli yates vanno vengono e volano sempre) albasini, kreuziger, ewan, howson, durbridge.

e cannondale che però son talmente scarsi che non hanno ancora raccolto nulla con i vari:
langeveld(podio alla roubaix dopo 3 anni che non la muove!), van baarle, formolo(lo scatto alla liegi non è il formolo normale;),
villella, vanmarcke(vabbè lui si è eliminato da soll)


l'astana dopo il 2014 ha le mani legate.non vincono più nulla, non vanno proprio.
le squadre francesi come sempre non vincono mai nulla di importante(a parte demare alla sanremo)


moscon e rosa stanno in una botte di ferro per ora.
se sky decide che devono puntare su di loro per roubaix e lombardia,
nel giro di 2-3 anni una delle due momumento può anche arrivare..
Avatar utente
Celun
 
Messaggi: 2744
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Celun » domenica 14 maggio 2017, 16:10

dopo ieri, dopo la tirreno, dopo la freccia, dopo la liegi, dopo i paesi bachi, dopo la catalunya, dopo la vuelta 2016..
oggi abbiamo visto un altro saggio dalla pompa movistar :D
izapompa, de la pompa, herrapompa, anapompa, amapompa..

..peccato che è mancata la sfida da pompa magna movistar vs sky ;)

poi quintana perderà il tour da froome perchè ha la pompa più grossa :D

peccato per pinot che è veramente un bel corridore,
ma se rimane nelle squadre francesi non vincerà mai nulla di nulla...vero?
in sky o mov li cambierebbero la cilindrata!
Avatar utente
Celun
 
Messaggi: 2744
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Luca90 » lunedì 15 maggio 2017, 1:32

Andy schleck alla gazzetta alla domanda sul giro 2007 ha risposto di sentirsi il vincitore dopo quanto confessato da di Luca...
2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017: Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
Luca90
 
Messaggi: 3030
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 21:21

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi galliano » lunedì 15 maggio 2017, 8:23

Celun ha scritto:penso che bmc movistar quick step e sky riescono a pompare i corridori in qualche maniera.
pompati è la parola giusta.

dominano incessantemente da inizio stagione,
anche a sto giro(solo la prima sett)manca solo la sky come vittoria di tappa.
vedi che un paio tra landa e thomas le fanno.

facco i nomi dei dominatori di inizio stagione:

quick step: gilbert, alaphilippe, de la cruz, gaviria, jungels, martin, richeze, terpstra
sky: thomas, henao, kwiat, landa
bmc: van avermaet dennis, dillier, hermans, porte, teuns(terzo alla freccia :uhm:
movistar: quintana e valverde come capitani e gli altri gli fanno girare un pò penso in maniera programmata per raccogliere un pò di punti nel world tour
oltre il capitano cercano sempre di tenere un'atro nei primi 5-10 stile amador ora, vedi izagirre quarto alla pa-ni
soler terzo alla catalunya
rojas quinto al'amstel
castro settimo alla tirreno
herrada nono al romandia
gli girano molto gli altri.
izagirre(oggi si è visto, non è che sia il più forte, è solo il più pompato ;) amador, barbero, castro, herrada,
il prossimo è dani moreno :D

subito dietro orica(i fratelli yates vanno vengono e volano sempre) albasini, kreuziger, ewan, howson, durbridge.

e cannondale che però son talmente scarsi che non hanno ancora raccolto nulla con i vari:
langeveld(podio alla roubaix dopo 3 anni che non la muove!), van baarle, formolo(lo scatto alla liegi non è il formolo normale;),
villella, vanmarcke(vabbè lui si è eliminato da soll)


l'astana dopo il 2014 ha le mani legate.non vincono più nulla, non vanno proprio.
le squadre francesi come sempre non vincono mai nulla di importante(a parte demare alla sanremo)


moscon e rosa stanno in una botte di ferro per ora.
se sky decide che devono puntare su di loro per roubaix e lombardia,
nel giro di 2-3 anni una delle due momumento può anche arrivare..

E Pozzovivo te lo sei scordato?
Poveraccio, se andava in Sky, Mov, QS, BMC, ecc. avrebbe già 4/5 Giri in carniere...
Poraccio.
Se andava in Bora invece restava il solito Pozzo, scommetto, vero?
Avatar utente
galliano
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 11:53
Località: TN

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Celun » venerdì 2 giugno 2017, 15:54

ho tifato per 2 anni per i piazzamenti de l'armee de terre :D
ma le parecchie vittorie di quest'anno mi pongono dei dubbi. ;)

gaudin(alla terza vittoria della stagione) sarà pur un buon corridore ma se è passato in una continental ci sarà un perchè
ed ora mi batte van avermaet in un prologo,
poi ne hanno messo un altro nei ciqnue sempre al prologo del lussemburgo,
thomas benjamin che aveva già vinto una tappa a Dunquerque davanti a bonifazio e demarè :D :D
Avatar utente
Celun
 
Messaggi: 2744
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Basso » venerdì 2 giugno 2017, 18:10

Benjamin Thomas che è il pistard francese endurance più talentuoso del dopo Coquard, nonché attuale campione del mondo dell'omnium e della madison, nonché già campione europeo di inseguimento a squadre e corsa a punti. Non un signor nessuno, come non lo è Gaudin. E il motivo per cui sia passato in una Continental è perché, dopo la negativa esperienza con l'AG2R La Mondiale, non aveva ricevuto offerte a suo dire interessanti dalle Professional francesi.
11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono
Basso
 
Messaggi: 11680
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi chinaski89 » venerdì 9 giugno 2017, 8:36

Continuo a leggere illazioni e battutine sulla longevità di Valverde (alcuni tipo barry parlano ironicamente di aria spagnola che fa bene riferendosi anche a Contador secondo me ancor più inspiegabilmente), volevo chiedervi se davvero pensate che Valverde (o tutti gli spagnoli) abbia accesso a forme di doping diverse dagli altri e migliori. A me sembra una cosa impossibile e le illazioni nella sezione sbagliata le trovo molto fastidiose, del resto in tutti gli sport la longevità al vertice aumenta, così come è più facile arrivare ad 80 anni oggi piuttosto che nel 1750.

Parlando di ciclismo poi non mancano stagioni spettacolari di vecchie glorie anche in ere preEpo, certo era più raro ma io non trovo così impensabili i risultati di Valverde, sono l'unico?
beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)


lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.
Avatar utente
chinaski89
 
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 15:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi galliano » sabato 10 giugno 2017, 13:00

È stato più impressionante LA a hautacam 2000 oppure FA sul mont du chat 2017?
Ho provato gli stessi brividi :crazy:
Avatar utente
galliano
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 11:53
Località: TN

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi il_panta » sabato 10 giugno 2017, 15:04

chinaski89 ha scritto:Continuo a leggere illazioni e battutine sulla longevità di Valverde (alcuni tipo barry parlano ironicamente di aria spagnola che fa bene riferendosi anche a Contador secondo me ancor più inspiegabilmente), volevo chiedervi se davvero pensate che Valverde (o tutti gli spagnoli) abbia accesso a forme di doping diverse dagli altri e migliori. A me sembra una cosa impossibile e le illazioni nella sezione sbagliata le trovo molto fastidiose, del resto in tutti gli sport la longevità al vertice aumenta, così come è più facile arrivare ad 80 anni oggi piuttosto che nel 1750.

Parlando di ciclismo poi non mancano stagioni spettacolari di vecchie glorie anche in ere preEpo, certo era più raro ma io non trovo così impensabili i risultati di Valverde, sono l'unico?


Nemmeno io. Valverde dice di allenarsi poco, si affida soprattutto alle gare. Ha un approccio a questo sport diverso dai suoi rivali per i GT, che puntano su ritiri che evidentemente alla lunga usurano. Lo spunto veloce l'ha un po' perso rispetto ai tempi d'oro, anche se in misura minore di altri rivali. Rispetto ad anni fa è più resistente, ma è normale.
E poi è un fuoriclasse, così come Gilbert.
Sono comunque contento di vederlo andare piano al Delfinato: avesse avuto la forza di vincere il Tour avrebbe instillato i dubbi anche a me; in gare in cui tutti sono al top, il suo livello standard non è sufficiente. Nelle corse in cui gli altri non sono perfetti, come a marzo/aprile, la sua classe e il suo approccio fanno probabilmente la differenza.
il_panta
 
Messaggi: 1286
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 12:39

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi barrylyndon » domenica 11 giugno 2017, 17:59

Mettiamo in chiaro una cosa...l'elisir della giovinezza era totalmente ironico..
Notavo come i corridori Spagnoli riescono ad essere competitivi JRO,Valverde e Contador(meno) anche in avanti con gli anni..
beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html
Avatar utente
barrylyndon
 
Messaggi: 11021
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Winter » lunedì 12 giugno 2017, 19:53

Ma fuglsang è seguito dal mito?
Winter
 
Messaggi: 10954
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi barrylyndon » mercoledì 14 giugno 2017, 18:38

Winter ha scritto:Ma fuglsang è seguito dal mito?

Ufficialmente no....non potrebbe..ma lo sa solo lui..
beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html
Avatar utente
barrylyndon
 
Messaggi: 11021
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Admin » mercoledì 14 giugno 2017, 23:24

barrylyndon ha scritto:ma lo sa solo lui..


Beh, no... quanto meno lo sanno in due...
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11360
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Visconte85 » giovedì 15 giugno 2017, 0:41

Admin ha scritto:
barrylyndon ha scritto:ma lo sa solo lui..


Beh, no... quanto meno lo sanno in due...


mi pare giusto :D

non ho capito come mai questa domanda,
sono rumors o è uscita qualche insinuazione pubblica sul danese?
2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
Campione nazionale olandese di ciclocross in carica
Avatar utente
Visconte85
 
Messaggi: 9182
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 13:27

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi galliano » giovedì 15 giugno 2017, 8:04

Visconte85 ha scritto:
Admin ha scritto:
barrylyndon ha scritto:ma lo sa solo lui..


Beh, no... quanto meno lo sanno in due...


mi pare giusto :D

non ho capito come mai questa domanda,
sono rumors o è uscita qualche insinuazione pubblica sul danese?

giusto, come mai salta fuori questa domanda?
Avatar utente
galliano
 
Messaggi: 10493
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 11:53
Località: TN

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi barrylyndon » giovedì 15 giugno 2017, 10:06

Perche' Astana= Male...sempre e comunque.. :D
beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html
Avatar utente
barrylyndon
 
Messaggi: 11021
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi AntiGazza » giovedì 15 giugno 2017, 13:13

Se i dati sono corretti ( non so se è lecito citare la fonte, cmq un sito internet molto famoso che pubblica sempre i dati delle salite) , per l'ascesa al mont du chat a questo delfinato ho calcolato le seguenti VAM :

1743 m/h per Valverde Contador Bardet
1800 m/h per Froome,Porte e Fuslang
1810 m/h per Aru

Ben 7 corridori con una VAM che ai tempi si definiva sospetta .

Ora c'è da dire che potrebbe aver favorito una simile prestazione :

a)la salita era corta e molto pendente , favorevole a VAM elevate
b)le condizioni climatiche erano decisamente buone
c)era la prima ascesa tosta del deflinato

Di contro c'è da dire che :
a)eravamo al Delfinato , si presuppone che i corridori non fossero al Top delle loro performance
b)anche tatticamente non aveva senso farla a tutta ma piuttosto era meglio salire a gruppetti (come infatti è successo) in quanto non era l'arrivo in salita.

Che ne pensate? L'ho messa in questa sezione perché a me qualche sospetto l'ha fatto venire.
AntiGazza
 
Messaggi: 859
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 11:23

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Winter » giovedì 15 giugno 2017, 17:38

Visconte85 ha scritto:
Admin ha scritto:
barrylyndon ha scritto:ma lo sa solo lui..


Beh, no... quanto meno lo sanno in due...


mi pare giusto :D

non ho capito come mai questa domanda,
sono rumors o è uscita qualche insinuazione pubblica sul danese?

il topic si chiama dubbi , domande , sospetti ;)
Winter
 
Messaggi: 10954
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Belluschi M. » giovedì 15 giugno 2017, 20:51

barrylyndon ha scritto:Perche' Astana= Male...sempre e comunque.. :D

Il capo è uno che mette la moralità all'ultimo posto.
Doping, gare comprate a colpi di bonifici... Di certo una squadra così non può rappresentare il bene.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].
Avatar utente
Belluschi M.
 
Messaggi: 2644
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 16:47
Località: Figino Serenza (CO)

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi barrylyndon » venerdì 16 giugno 2017, 8:03

Belluschi M. ha scritto:
barrylyndon ha scritto:Perche' Astana= Male...sempre e comunque.. :D

Il capo è uno che mette la moralità all'ultimo posto.
Doping, gare comprate a colpi di bonifici... Di certo una squadra così non può rappresentare il bene.

Viva viva, viva l'Inghilterra, pace donne amore e liberta'....... :D
beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html
Avatar utente
barrylyndon
 
Messaggi: 11021
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi barrylyndon » venerdì 16 giugno 2017, 8:06

AntiGazza ha scritto:Se i dati sono corretti ( non so se è lecito citare la fonte, cmq un sito internet molto famoso che pubblica sempre i dati delle salite) , per l'ascesa al mont du chat a questo delfinato ho calcolato le seguenti VAM :

1743 m/h per Valverde Contador Bardet
1800 m/h per Froome,Porte e Fuslang
1810 m/h per Aru

Ben 7 corridori con una VAM che ai tempi si definiva sospetta .

Ora c'è da dire che potrebbe aver favorito una simile prestazione :

a)la salita era corta e molto pendente , favorevole a VAM elevate
b)le condizioni climatiche erano decisamente buone
c)era la prima ascesa tosta del deflinato

Di contro c'è da dire che :
a)eravamo al Delfinato , si presuppone che i corridori non fossero al Top delle loro performance
b)anche tatticamente non aveva senso farla a tutta ma piuttosto era meglio salire a gruppetti (come infatti è successo) in quanto non era l'arrivo in salita.

Che ne pensate? L'ho messa in questa sezione perché a me qualche sospetto l'ha fatto venire.


una salita al 9% e' effettivamente facile andare oltre gli 1800 di Vam..
Vero e' che sono andati forte..se troppo o no..chi lo sa?
beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html
Avatar utente
barrylyndon
 
Messaggi: 11021
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi AntiGazza » venerdì 16 giugno 2017, 9:04

barrylyndon ha scritto:
AntiGazza ha scritto:Se i dati sono corretti ( non so se è lecito citare la fonte, cmq un sito internet molto famoso che pubblica sempre i dati delle salite) , per l'ascesa al mont du chat a questo delfinato ho calcolato le seguenti VAM :

1743 m/h per Valverde Contador Bardet
1800 m/h per Froome,Porte e Fuslang
1810 m/h per Aru

Ben 7 corridori con una VAM che ai tempi si definiva sospetta .

Ora c'è da dire che potrebbe aver favorito una simile prestazione :

a)la salita era corta e molto pendente , favorevole a VAM elevate
b)le condizioni climatiche erano decisamente buone
c)era la prima ascesa tosta del deflinato

Di contro c'è da dire che :
a)eravamo al Delfinato , si presuppone che i corridori non fossero al Top delle loro performance
b)anche tatticamente non aveva senso farla a tutta ma piuttosto era meglio salire a gruppetti (come infatti è successo) in quanto non era l'arrivo in salita.

Che ne pensate? L'ho messa in questa sezione perché a me qualche sospetto l'ha fatto venire.


una salita al 9% e' effettivamente facile andare oltre gli 1800 di Vam..
Vero e' che sono andati forte..se troppo o no..chi lo sa?


E più che altro sono andati forte in tanti e al delfinato.
Non so mai cosa pensare sinceramente.
AntiGazza
 
Messaggi: 859
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 11:23

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi Admin » sabato 17 giugno 2017, 21:49

Se pensi male cadi sempre in piedi... ;)
Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali
Admin
 
Messaggi: 11360
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

UNREAD_POSTdi CarbonaraJazz » sabato 8 luglio 2017, 15:19

Prendendo spunto dalla discussione su Aru che alcuni iniziano a paragonarlo a Riccò...
Premesso che anche me sono arrivate alcune voci tali per cui il paragone potrebbe reggere...ma nel corso degli anni alla fine ho rivalutato la figura di Riccò nel senso che va bene che faceva colazione con doping e nutella (cit.) ma alla fine della fiera gli altri cosa fanno / facevano? tranne il 0,000001 % che non hanno ambizioni di tappe e/o classifica (ma in realtà come hanno fatto a diventare prof?)
L'unico caso per cui non ho cambiato un pò visione è Armstrong per il sistema "mafioso" creato.
Avatar utente
CarbonaraJazz
 
Messaggi: 119
Iscritto il: sabato 24 giugno 2017, 15:52

Re: Dubbi, domande, sospetti

simila

simila
 

PrecedenteProssimo

Torna a Doping e Antidoping

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Baidu [Spider], Google Adsense [Bot], sceriffo e 3 ospiti