Dubbi, domande, sospetti

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
34x27
Messaggi: 3103
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da 34x27 » mercoledì 24 luglio 2019, 10:39

Abruzzese ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 2:31
Bardonecchia
La più grande impresa ciclistica degli ultimi 20 anni (circa).


HEY MOTO


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 » mercoledì 24 luglio 2019, 10:50

34x27 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:39
Abruzzese ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 2:31
Bardonecchia
La più grande impresa ciclistica degli ultimi 20 anni (circa).
Concordo e con 20 anni sei stato stretto. Mi dispiace che se ne debba parlare qui sinceramente ma fa niente.

In ogni caso meritiamo di essere salutati come si conviene da una lama :crazy: :diavoletto: :fuori:



castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 24 luglio 2019, 10:55

34x27 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:39
Abruzzese ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 2:31
Bardonecchia
La più grande impresa ciclistica degli ultimi 20 anni (circa).
assieme a landis e pantani (fallita) nei grandi giri.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 » mercoledì 24 luglio 2019, 11:00

Per quel che vale impresa molto più umana di quella di Landis (lui era inseguito dal gruppo, Froome prima ha fatto saltare tutti i gregari con la squadra ed ha pure detto che non sarebbe partito se dietro ci fossero state squadre ancora in forze)



castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 24 luglio 2019, 11:09

sono tutte prestazioni aerobiche.
quella di landis a mio avviso assurda.
devi avere una base aerobica di tutto rispetto per fare quel lavoro lì. ossia devi esserti allenato con dei lunghi micidiali per reggere a livello muscolare (non solo gambe, tutto l'insieme). per non parlare dell'alimentazione. non mi pare che landis mangi molto.
per gli amanti della suspense...cambia pure la bici.
comunque può il testosterone e l'epo ma fino ad un certo punto.

froome basta vedere il gennaio che ha fatto e si spiegano molte cose. lui non cambia la bici.

panta butta il cuore oltre l'ostacolo ma temo non abbia allenato quel tipo di azione e gli è uscita così.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.


Gabriele 99
Messaggi: 37
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 23:08

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Gabriele 99 » mercoledì 24 luglio 2019, 20:00

Mi intrometto nel discorso perchè leggendovi mi è sorto un dubbio... si parla molto in questi giorni di Alaphilippe e della sua terza settimana, se terrà botta o se sarà costretto a cedere; posto che per me Alaphilippe è un grande talento secondo me alzerà bandiera bianca sulle Alpi a meno di miracoli sportivi, ma come si spiega il Tour 2011 (e in parte 2012 nelle vittorie di tappa) di Voeckler? Al tempo seguivo meno e lo ricordo come un corridore tenace ma non un fenomeno come Ala...



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 24 luglio 2019, 21:16

chinaski89 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:50
34x27 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:39
Abruzzese ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 2:31
Bardonecchia
La più grande impresa ciclistica degli ultimi 20 anni (circa).
Concordo e con 20 anni sei stato stretto. Mi dispiace che se ne debba parlare qui sinceramente ma fa niente.

In ogni caso meritiamo di essere salutati come si conviene da una lama :crazy: :diavoletto: :fuori:
cinaski infame
per te solo le lame

:D

.. lassa perde Hank... a quarcuno (non pochi) Bardonecchia brucerà sempre come na rosicata infinita.... :bll:

castelli ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 11:09
sono tutte prestazioni aerobiche.
quella di landis a mio avviso assurda.
devi avere una base aerobica di tutto rispetto per fare quel lavoro lì. ossia devi esserti allenato con dei lunghi micidiali per reggere a livello muscolare (non solo gambe, tutto l'insieme).
froome basta vedere il gennaio che ha fatto e si spiegano molte cose. lui non cambia la bici.
en passant ti chiedo, per quanto siano paragonabili ii due sport

Pizzolato mi diceva che tra i suoi allenamenti (di 30 anni fa) e quelli attuali di Meucci passa n' abisso
ora si privilegia meno kilometraggio e più escursioni sul anaerobico, insomma meno (relativo, certo) fondo e più esplosività.. (cosa che vendono pure alle ragazzette colla bottiglietta d acqua che vanno in palestra oggi, ma li deve essere legato alla scarsa resilienza delle nuove generazioni che si annoiano subbito :diavoletto: ) mentre lui si sfondava di km in aerobico molto sotto soglia..
metti pure che ai suoi tempi il gps e soprattutto manco il cardio esisteva.... forse il cardio ha rivoluzionato i allenamenti..
però me pare che sia Froome che Alafilippo abbiano privilegiato preparazioni old school... o sbaglio?


Immagine

castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 24 luglio 2019, 21:19

Gabriele 99 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 20:00
Mi intrometto nel discorso perchè leggendovi mi è sorto un dubbio... si parla molto in questi giorni di Alaphilippe e della sua terza settimana, se terrà botta o se sarà costretto a cedere; posto che per me Alaphilippe è un grande talento secondo me alzerà bandiera bianca sulle Alpi a meno di miracoli sportivi, ma come si spiega il Tour 2011 (e in parte 2012 nelle vittorie di tappa) di Voeckler? Al tempo seguivo meno e lo ricordo come un corridore tenace ma non un fenomeno come Ala...
Una serie di circostanze favorevoli assieme ad una condizione atketica invidiabile.

Per il torbido si vocifera di uso disinvolto e/o abuso di corticosteroidi.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 24 luglio 2019, 21:42

nemecsek. ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:16
chinaski89 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:50
34x27 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:39


La più grande impresa ciclistica degli ultimi 20 anni (circa).
Concordo e con 20 anni sei stato stretto. Mi dispiace che se ne debba parlare qui sinceramente ma fa niente.

In ogni caso meritiamo di essere salutati come si conviene da una lama :crazy: :diavoletto: :fuori:
cinaski infame
per te solo le lame

:D

.. lassa perde Hank... a quarcuno (non pochi) Bardonecchia brucerà sempre come na rosicata infinita.... :bll:

castelli ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 11:09
sono tutte prestazioni aerobiche.
quella di landis a mio avviso assurda.
devi avere una base aerobica di tutto rispetto per fare quel lavoro lì. ossia devi esserti allenato con dei lunghi micidiali per reggere a livello muscolare (non solo gambe, tutto l'insieme).
froome basta vedere il gennaio che ha fatto e si spiegano molte cose. lui non cambia la bici.
en passant ti chiedo, per quanto siano paragonabili ii due sport

Pizzolato mi diceva che tra i suoi allenamenti (di 30 anni fa) e quelli attuali di Meucci passa n' abisso
ora si privilegia meno kilometraggio e più escursioni sul anaerobico, insomma meno (relativo, certo) fondo e più esplosività.. (cosa che vendono pure alle ragazzette colla bottiglietta d acqua che vanno in palestra oggi, ma li deve essere legato alla scarsa resilienza delle nuove generazioni che si annoiano subbito :diavoletto: ) mentre lui si sfondava di km in aerobico molto sotto soglia..
metti pure che ai suoi tempi il gps e soprattutto manco il cardio esisteva.... forse il cardio ha rivoluzionato i allenamenti..
però me pare che sia Froome che Alafilippo abbiano privilegiato preparazioni old school... o sbaglio?
6000 km in un mese non puoi andare molto fuorisoglia anche se ti chiami froome. Vedendo il froome leaks in allenamento nel 2012 froome andava molto di intervallato. Puo' darsi adotti un mix dei due anche se il froome del 2012 era molto piu' esplosivo negli scatti. Al giro appena acceleravano secco perdeva le ruote.
L'intervallato e'un tipo di allenamento redditizio ma che logora molto. Pare che froome qualche anno fa facesse intervallato di giorno e rulli di sera. Una follia. Cmq Andare molto in aerobico permette una certa sicurezza di reggere il ritmo x senza cedere ma senza possibiltita' di raggiungere il ritmo x+1.
Ho visto bernal pre tour con intervalli di potenza abbastanza assurdi. Percui non so che fanno. Si puo' solo intuire ex post a seconda di come corrono.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 24 luglio 2019, 21:56

castelli ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:42

L'intervallato e'un tipo di allenamento redditizio ma che logora molto. Pare che froome qualche anno fa facesse intervallato di giorno e rulli di sera. Una follia. Cmq Andare molto in aerobico permette una certa sicurezza di reggere il ritmo x senza cedere ma senza possibiltita' di raggiungere il ritmo x+1.
Certo, chiaro.
Forse gioca anche l' età che sposta i carichi verso il meno esplosivo e più spalmati sul fondo, se mi si passa la brutale grossolanità.
E cambiato molto l' allenamento con la diffusione del cardio negli ultimi anni? Parlo di amatori naturalmente.


Immagine

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3296
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Bitossi » mercoledì 24 luglio 2019, 23:44

:cincin:
nemecsek. ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:56
castelli ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:42

L'intervallato e'un tipo di allenamento redditizio ma che logora molto. Pare che froome qualche anno fa facesse intervallato di giorno e rulli di sera. Una follia. Cmq Andare molto in aerobico permette una certa sicurezza di reggere il ritmo x senza cedere ma senza possibiltita' di raggiungere il ritmo x+1.
Certo, chiaro.
Forse gioca anche l' età che sposta i carichi verso il meno esplosivo e più spalmati sul fondo, se mi si passa la brutale grossolanità.
E cambiato molto l' allenamento con la diffusione del cardio negli ultimi anni? Parlo di amatori naturalmente.
Più che il cardio, direi il Power meter, e la combinazione tra i due... :boh:
Coggan e i suoi livelli, ecc. Tutti gli amatori evoluti e un po’ fissati ne magnificano le potenzialità.
Personalmente, da ciclista anarchico, che esce quando può, tira quando ne ha voglia o se la sente, va piano quando è stanco e via dicendo, faccio un po’ fatica a sfruttarlo bene, perché richiede metodo e necessità di uscire spesso da soli.
Per quello che ho capito (poco... :diavoletto: ), fino ad un certo punto c’è un parallelismo/similitudine con i livelli cardiaci e le tipologie di allenamento ad essi correlati, ma esistono molte più combinazioni, soprattutto nelle fasce medio-alte.
In sostanza, tipologie e combinazioni di allenamenti che col solo cardio non sarebbero possibili, viste alcune caratteristiche fisiologiche dell’impianto circolatorio (ad esempio la relativa lentezza del cuore ad adattarsi a sforzi “improvvisi”), e quindi non renderebbero misurabili ed apprezzabili alcuni esercizi specifici.

Che cosa facciano esattamente i pro in questo campo, immagino siano combinazioni particolari sul breve e medio periodo, che ognuno adatta a sé stesso, insieme al preparatore, e magari si tiene pure stretto per non fornire troppe informazioni, anche se ovviamente siamo nell’area del non-sospetto. ;)
Un classico che si nota in Strava è come molti pubblichino i propri giri quando vanno “a spasso” (generalmente scarico), mentre durante le competizioni o gli allenamenti “seri” non lo fanno.
Uno che sembra fregarsene (ma ce ne sono altri) è Pinot, che pubblica tutto, dall’uscita con gli amici alle tappe del Tour, al Lombardia... :D
(Fermo restando che tutti rendono invisibili i dati di potenza e frequenza cardiaca, anzi mi viene il sospetto che dichiarandosi professionisti Strava lo faccia automaticamente... :dubbio: )


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5451
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 25 luglio 2019, 2:38

chinaski89 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 7:40
Abruzzese mentre augura alla gente di finire slamata :diavoletto: dimentica che non esiste solo il talento, che poi che cavolo è? E perchè Froome non potrebbe averne? A me pare che senza di lui fatichino un po' di più a vincere, i suoi risultati da giovane si sa che fanno testo fino ad un certo punto per ragioni particolari che tutti conosciamo. Comunque non esiste soltanto il talento, ma anche le caratteristiche fisiche e soprattutto la preparazione specifica: se uno non prepara il Tour per vincerlo non può reggere contro chi l'ha fatto in montagna, in Ala non c'è nulla di strano e crollerà. Già ha dato i primi chiari segnali.

In ogni caso al di là dei complottismi da terrapiattista sul grande disegno (ci sono storture ovvio ma nessuno conosce davvero come stanno le cose, e che tutto il gruppo dia il benestare ad una squadra di fare quel che vuole non sta ne in cielo ne in terra) che Bardonecchia sia un'impresa ai livelli di quelle dei mostri sacri del ciclismo è chiaro a tutti, un numero alla Coppi. Se poi qualcuno preferisce pensare che è tutto finto e che gli altri sono complici o vittime di questa specie di Wrestling faccia pure, ma senza pretendere di avere la verità in tasca.
SAS :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 25 luglio 2019, 6:11

Bitossi ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 23:44
:cincin:
nemecsek. ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:56
castelli ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:42

L'intervallato e'un tipo di allenamento redditizio ma che logora molto. Pare che froome qualche anno fa facesse intervallato di giorno e rulli di sera. Una follia. Cmq Andare molto in aerobico permette una certa sicurezza di reggere il ritmo x senza cedere ma senza possibiltita' di raggiungere il ritmo x+1.
Certo, chiaro.
Forse gioca anche l' età che sposta i carichi verso il meno esplosivo e più spalmati sul fondo, se mi si passa la brutale grossolanità.
E cambiato molto l' allenamento con la diffusione del cardio negli ultimi anni? Parlo di amatori naturalmente.
Più che il cardio, direi il Power meter, e la combinazione tra i due... :boh:
Coggan e i suoi livelli, ecc. Tutti gli amatori evoluti e un po’ fissati ne magnificano le potenzialità.
Personalmente, da ciclista anarchico, che esce quando può, tira quando ne ha voglia o se la sente, va piano quando è stanco e via dicendo, faccio un po’ fatica a sfruttarlo bene, perché richiede metodo e necessità di uscire spesso da soli.
Per quello che ho capito (poco... :diavoletto: ), fino ad un certo punto c’è un parallelismo/similitudine con i livelli cardiaci e le tipologie di allenamento ad essi correlati, ma esistono molte più combinazioni, soprattutto nelle fasce medio-alte.
In sostanza, tipologie e combinazioni di allenamenti che col solo cardio non sarebbero possibili, viste alcune caratteristiche fisiologiche dell’impianto circolatorio (ad esempio la relativa lentezza del cuore ad adattarsi a sforzi “improvvisi”), e quindi non renderebbero misurabili ed apprezzabili alcuni esercizi specifici.

Che cosa facciano esattamente i pro in questo campo, immagino siano combinazioni particolari sul breve e medio periodo, che ognuno adatta a sé stesso, insieme al preparatore, e magari si tiene pure stretto per non fornire troppe informazioni, anche se ovviamente siamo nell’area del non-sospetto. ;)
Un classico che si nota in Strava è come molti pubblichino i propri giri quando vanno “a spasso” (generalmente scarico), mentre durante le competizioni o gli allenamenti “seri” non lo fanno.
Uno che sembra fregarsene (ma ce ne sono altri) è Pinot, che pubblica tutto, dall’uscita con gli amici alle tappe del Tour, al Lombardia... :D
(Fermo restando che tutti rendono invisibili i dati di potenza e frequenza cardiaca, anzi mi viene il sospetto che dichiarandosi professionisti Strava lo faccia automaticamente... :dubbio: )
Uno che mette tutto e' formolo. Si chiama hi man su strava e non ti fa entrare nel profilo ma essendo qui ddlle mie parti fa le stesse salite che facciamo noi amatori e si vedono i dati cardio e potenza, anche a ritmo sostenuto.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Gabriele 99
Messaggi: 37
Iscritto il: lunedì 20 maggio 2019, 23:08

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Gabriele 99 » giovedì 25 luglio 2019, 10:47

Uno che mette tutto e' formolo. Si chiama hi man su strava e non ti fa entrare nel profilo ma essendo qui ddlle mie parti fa le stesse salite che facciamo noi amatori e si vedono i dati cardio e potenza, anche a ritmo sostenuto.
[/quote]
Anche Valverde, Pogacar e Bernal lasciano i dati della potenza; Mohoric cardio e potenza.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3296
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 25 luglio 2019, 11:08

castelli ha scritto:
giovedì 25 luglio 2019, 6:11
Uno che mette tutto e' formolo. Si chiama hi man su strava e non ti fa entrare nel profilo ma essendo qui ddlle mie parti fa le stesse salite che facciamo noi amatori e si vedono i dati cardio e potenza, anche a ritmo sostenuto.
Sì, in effetti andando a guardare tra le attività di alcuni prof “amici” su Strava, noto che qualcuno lascia i dati. Tendenzialmente mi pare rendendo invisibili soprattutto i dati cardiaci, ma non ho fatto una ricerca sistematica. Credo sia l’unica opzione possibile negli Health-related data nei profili gratuiti come il mio, mentre si può nascondere o mostrare i dati relativi a Fitness & freshness (che tengono conto dei dati forniti dal PM) nei profili a pagamento.
Anche se siamo leggermente OT (non siamo certo nella sfera dei “dubbi, domande e sospetti” :D ), mi chiedo comunque se non esistano ulteriori scelte riservate ai prof, ma nella guida non compare niente al riguardo.
In ogni caso, mica sono poveri come noi, che abbiamo una sola bici con il Power meter; inoltre (vale per tutti, ovviamente) basta non appaiare i vari dispositivi personali o sulla bici con il GPS, e studiarsi i dati in altro modo, magari con Golden Cheetah, che è un software residente sul PC persino esagerato, per il mio livello, a cui ogni tanto vado a dare uno sguardo. ;)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 25 luglio 2019, 13:04

Bitossi ha scritto:
giovedì 25 luglio 2019, 11:08
castelli ha scritto:
giovedì 25 luglio 2019, 6:11
Uno che mette tutto e' formolo. Si chiama hi man su strava e non ti fa entrare nel profilo ma essendo qui ddlle mie parti fa le stesse salite che facciamo noi amatori e si vedono i dati cardio e potenza, anche a ritmo sostenuto.
Sì, in effetti andando a guardare tra le attività di alcuni prof “amici” su Strava, noto che qualcuno lascia i dati. Tendenzialmente mi pare rendendo invisibili soprattutto i dati cardiaci, ma non ho fatto una ricerca sistematica. Credo sia l’unica opzione possibile negli Health-related data nei profili gratuiti come il mio, mentre si può nascondere o mostrare i dati relativi a Fitness & freshness (che tengono conto dei dati forniti dal PM) nei profili a pagamento.
Anche se siamo leggermente OT (non siamo certo nella sfera dei “dubbi, domande e sospetti” :D ), mi chiedo comunque se non esistano ulteriori scelte riservate ai prof, ma nella guida non compare niente al riguardo.
In ogni caso, mica sono poveri come noi, che abbiamo una sola bici con il Power meter; inoltre (vale per tutti, ovviamente) basta non appaiare i vari dispositivi personali o sulla bici con il GPS, e studiarsi i dati in altro modo, magari con Golden Cheetah, che è un software residente sul PC persino esagerato, per il mio livello, a cui ogni tanto vado a dare uno sguardo. ;)
golden cheetah mi dà valori ftp assurdi. l'ho lasciato lì. a mio avviso uno capisce come va basta fare un paio di salite oppure farsi 30 km al vento tirati.

non credo molto a questi software e crdo che i pro abbiano altri che li leggono per loro ma non perché non li capiscono ma perché sono una rottura. imho.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3296
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Bitossi » giovedì 25 luglio 2019, 16:26

Claro, sono ca...voli dei preparatori, che sicuramente useranno altro software specifico, o magari analizzano i dati con un algoritmo di loro stessa invenzione... (Excel o calcolatrice? :diavoletto: )


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2453
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 25 luglio 2019, 16:38

Bitossi ha scritto:
giovedì 25 luglio 2019, 16:26
Claro, sono ca...voli dei preparatori, che sicuramente useranno altro software specifico, o magari analizzano i dati con un algoritmo di loro stessa invenzione... (Excel o calcolatrice? :diavoletto: )
I più usati sono Training peaks e Today plans



34x27
Messaggi: 3103
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da 34x27 » venerdì 26 luglio 2019, 9:32

Notizia riportata anche dalla Gazzetta di oggi: tre Jumbo (Kru, Bennet e De Plus) testati 45 minuti della partenza della tappa di ieri direttamente sul bus della squadra.

http://www.cyclingnews.com/news/tour-de ... -stage-18/


HEY MOTO

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 0:58

Il fatto che Alaphilippe possa ancora giocarsi il Tour (oggi è stato fortunato) alla penultima tappa su salita secca (seppur lunga e dura) mi fa venire un brivido di malessere. Avrei preferito vedere l'imbarcata. Invece continua, tutto sommato a reggere ben oltre le aspettative. È il nuovo Merckx. Con un percorso su misura, questo vince tour, giro, vuelta, batte di potenza gli sprinter alla San Remo, i classicomani alle strade bianche e sulle Ardenne. Vincerebbe pure un Fiandre. Poi sulla scia dell 'entusiasmo potrebbe fare il colpaccio alla Roubaix. Poi chiaramente ora che tiene su salite lunghe e dure, vincerà Lombardia e mondiali duri. Ah si, poi anche cronoprologhi o crono mosse. Oltre chiaramente a qualsiasi corsa breve che preveda un minimo di salita.
Sarò troppo sarcastico, ma essere felici delle prestazioni del francese, appellandosi al talento o alla scarsa attitudine degli scalatori ad attaccarlo (come se salissero piano quando rimangono in 10) vuol dire aver una credibilità,che per me è imbarazzante. Oppure se è tutta farina del suo sacco, il livello di Ala è quello del cannibale, non ci sono vie di mezzo.
Capisco che farò arrabbiare qualcuno, ma la credibilità del ciclismo passa anche da un certo equilibrio e distinzione tra le diverse specializzazione.



Luca90
Messaggi: 6087
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Luca90 » sabato 27 luglio 2019, 2:09

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 0:58
Il fatto che Alaphilippe possa ancora giocarsi il Tour (oggi è stato fortunato) alla penultima tappa su salita secca (seppur lunga e dura) mi fa venire un brivido di malessere. Avrei preferito vedere l'imbarcata. Invece continua, tutto sommato a reggere ben oltre le aspettative. È il nuovo Merckx. Con un percorso su misura, questo vince tour, giro, vuelta, batte di potenza gli sprinter alla San Remo, i classicomani alle strade bianche e sulle Ardenne. Vincerebbe pure un Fiandre. Poi sulla scia dell 'entusiasmo potrebbe fare il colpaccio alla Roubaix. Poi chiaramente ora che tiene su salite lunghe e dure, vincerà Lombardia e mondiali duri. Ah si, poi anche cronoprologhi o crono mosse. Oltre chiaramente a qualsiasi corsa breve che preveda un minimo di salita.
Sarò troppo sarcastico, ma essere felici delle prestazioni del francese, appellandosi al talento o alla scarsa attitudine degli scalatori ad attaccarlo (come se salissero piano quando rimangono in 10) vuol dire aver una credibilità,che per me è imbarazzante. Oppure se è tutta farina del suo sacco, il livello di Ala è quello del cannibale, non ci sono vie di mezzo.
Capisco che farò arrabbiare qualcuno, ma la credibilità del ciclismo passa anche da un certo equilibrio e distinzione tra le diverse specializzazione.
è stato dimostrato oggi che se l'avessero attaccato sarebbe crollato... bernal gli ha dato 2 minuti su una salita... al traguardo per me guadagnava ancora qualcosa...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( °):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, giro dell'Emilia

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5451
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 27 luglio 2019, 2:11

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 0:58
Il fatto che Alaphilippe possa ancora giocarsi il Tour (oggi è stato fortunato) alla penultima tappa su salita secca (seppur lunga e dura) mi fa venire un brivido di malessere. Avrei preferito vedere l'imbarcata. Invece continua, tutto sommato a reggere ben oltre le aspettative. È il nuovo Merckx. Con un percorso su misura, questo vince tour, giro, vuelta, batte di potenza gli sprinter alla San Remo, i classicomani alle strade bianche e sulle Ardenne. Vincerebbe pure un Fiandre. Poi sulla scia dell 'entusiasmo potrebbe fare il colpaccio alla Roubaix. Poi chiaramente ora che tiene su salite lunghe e dure, vincerà Lombardia e mondiali duri. Ah si, poi anche cronoprologhi o crono mosse. Oltre chiaramente a qualsiasi corsa breve che preveda un minimo di salita.
Sarò troppo sarcastico, ma essere felici delle prestazioni del francese, appellandosi al talento o alla scarsa attitudine degli scalatori ad attaccarlo (come se salissero piano quando rimangono in 10) vuol dire aver una credibilità,che per me è imbarazzante. Oppure se è tutta farina del suo sacco, il livello di Ala è quello del cannibale, non ci sono vie di mezzo.
Capisco che farò arrabbiare qualcuno, ma la credibilità del ciclismo passa anche da un certo equilibrio e distinzione tra le diverse specializzazione.
Libero di pensarla così ma ti chiedo: negli scorsi anni, quando qualcuno qui dentro aveva sostituito YouPorn con le frullate del kenyano che si è venduto l'anima a sua maestà e poi ha passato il testimone al delfino prescelto, sempre rigorosamente made in GB, andava tutto bene? Era tutto regolare e nella norma? Il corso naturale degli eventi è stato fatto?


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 2:33

Abruzzese ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 2:11
Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 0:58
Il fatto che Alaphilippe possa ancora giocarsi il Tour (oggi è stato fortunato) alla penultima tappa su salita secca (seppur lunga e dura) mi fa venire un brivido di malessere. Avrei preferito vedere l'imbarcata. Invece continua, tutto sommato a reggere ben oltre le aspettative. È il nuovo Merckx. Con un percorso su misura, questo vince tour, giro, vuelta, batte di potenza gli sprinter alla San Remo, i classicomani alle strade bianche e sulle Ardenne. Vincerebbe pure un Fiandre. Poi sulla scia dell 'entusiasmo potrebbe fare il colpaccio alla Roubaix. Poi chiaramente ora che tiene su salite lunghe e dure, vincerà Lombardia e mondiali duri. Ah si, poi anche cronoprologhi o crono mosse. Oltre chiaramente a qualsiasi corsa breve che preveda un minimo di salita.
Sarò troppo sarcastico, ma essere felici delle prestazioni del francese, appellandosi al talento o alla scarsa attitudine degli scalatori ad attaccarlo (come se salissero piano quando rimangono in 10) vuol dire aver una credibilità,che per me è imbarazzante. Oppure se è tutta farina del suo sacco, il livello di Ala è quello del cannibale, non ci sono vie di mezzo.
Capisco che farò arrabbiare qualcuno, ma la credibilità del ciclismo passa anche da un certo equilibrio e distinzione tra le diverse specializzazione.
Libero di pensarla così ma ti chiedo: negli scorsi anni, quando qualcuno qui dentro aveva sostituito YouPorn con le frullate del kenyano che si è venduto l'anima a sua maestà e poi ha passato il testimone al delfino prescelto, sempre rigorosamente made in GB, andava tutto bene? Era tutto regolare e nella norma? Il corso naturale degli eventi è stato fatto?
Non sono amante delle frullate di Froome e nemmeno del regolarismo di Thomas. Così come, ti do ragione, non apprezzo il ruolo di Kwiato come mulo, anziché vederlo brillante nelle classiche. Preferivo di gran lunga la gestione delle salite prima che il team Sky esasperasse la prestazione basata sul wattaggio rispetto al puro istinto. Insomma tra Froome e contador ho sempre tifati per lo spagnolo. Però bisogna dire che Thomas, per diventare un buon scalatore, o meglio un passista che tiene in salita, si è snaturato. È migliorato in salita, calando di peso, ma ha perso potenza, tant'ė che ora in una Parigi roubaix non lo metteresti tra i favoriti. Insomma in questo passaggio, ha dovuto cedere qualcosa.
Alaphilippe in questa stagione invece sta sviluppando tutto. È questo che me lo sta rendendo indigesto e meno credibile. Ci sta che lavori per fare bene le Ardenne e nel frattempo quell'esplosivitá per domare le cotes ti fa andare forte anche alle strade bianche o in un cronoprologo o in una volata ristretta alla San Remo. Ma che con la stessa preparazione, poi tieni botta così sulle Alpi, io non riesco a crederci. È troppo grande la prestazione. Cioè se fosse farina del suo sacco, Alaphilippe in questa stagione avrà fatto meglio di tutti i ciclisti delgi ultimi 30 anni minimo.
Ultima modifica di Niи il sabato 27 luglio 2019, 2:36, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 2:35

Luca90 ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 2:09
Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 0:58
Il fatto che Alaphilippe possa ancora giocarsi il Tour (oggi è stato fortunato) alla penultima tappa su salita secca (seppur lunga e dura) mi fa venire un brivido di malessere. Avrei preferito vedere l'imbarcata. Invece continua, tutto sommato a reggere ben oltre le aspettative. È il nuovo Merckx. Con un percorso su misura, questo vince tour, giro, vuelta, batte di potenza gli sprinter alla San Remo, i classicomani alle strade bianche e sulle Ardenne. Vincerebbe pure un Fiandre. Poi sulla scia dell 'entusiasmo potrebbe fare il colpaccio alla Roubaix. Poi chiaramente ora che tiene su salite lunghe e dure, vincerà Lombardia e mondiali duri. Ah si, poi anche cronoprologhi o crono mosse. Oltre chiaramente a qualsiasi corsa breve che preveda un minimo di salita.
Sarò troppo sarcastico, ma essere felici delle prestazioni del francese, appellandosi al talento o alla scarsa attitudine degli scalatori ad attaccarlo (come se salissero piano quando rimangono in 10) vuol dire aver una credibilità,che per me è imbarazzante. Oppure se è tutta farina del suo sacco, il livello di Ala è quello del cannibale, non ci sono vie di mezzo.
Capisco che farò arrabbiare qualcuno, ma la credibilità del ciclismo passa anche da un certo equilibrio e distinzione tra le diverse specializzazione.
è stato dimostrato oggi che se l'avessero attaccato sarebbe crollato... bernal gli ha dato 2 minuti su una salita... al traguardo per me guadagnava ancora qualcosa...
Vero, però avrei preferito vedere la scoppola quantificata in minuti reali e non presunti. Senza controprova non possiamo dirlo. Magari avrebbe tenuto meglio del previsto. Del resto, quando sembrava dovesse saltare, non è mai realmente saltato.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5451
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 27 luglio 2019, 2:56

Ho fatto un po' di casino coi "quote", comunque ho risposto sotto.
Ultima modifica di Abruzzese il sabato 27 luglio 2019, 2:59, modificato 1 volta in totale.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5451
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 27 luglio 2019, 2:57

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 0:58
Però bisogna dire che Thomas, per diventare un buon scalatore, o meglio un passista che tiene in salita, si è snaturato. È migliorato in salita, calando di peso, ma ha perso potenza, tant'ė che ora in una Parigi roubaix non lo metteresti tra i favoriti. Insomma in questo passaggio, ha dovuto cedere qualcosa.
Abruzzese ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 2:11
Il punto è: si è snaturato o lo hanno snaturato perché doveva rientrare nel progetto che prevedesse una continuità per l'eventuale dopo-Froome (secondo me ci hanno provato anche con Kennaugh, anche se i risultati sono stati diversi)? Io credo che Geraint avrebbe continuato tranquillamente la sua carriera da eccellente pistard e da uomo del nord se qualcuno non gli avesse messo in testa certe cose. Per questo che tra lui e Julian io non ho alcun dubbio su chi sia il meno credibile, pur riconoscendo a Thomas evidenze che Froome, ad esempio, non ha mai avuto.

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 0:58
Alaphilippe in questa stagione invece sta sviluppando tutto. È questo che me lo sta rendendo indigesto e meno credibile. Ci sta che lavori per fare bene le Ardenne e nel frattempo quell'esplosivitá per domare le cotes ti fa andare forte anche alle strade bianche o in un cronoprologo o in una volata ristretta alla San Remo. Ma che con la stessa preparazione, poi tieni botta così sulle Alpi, io non riesco a crederci. È troppo grande la prestazione. Cioè se fosse farina del suo sacco, Alaphilippe in questa stagione avrà fatto meglio di tutti i ciclisti delgi ultimi 30 anni minimo.
Abruzzese ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 2:11
Qui nessuno sta santificando Alaphilippe, anche perché voglio augurarmi che una buona parte di quelli che leggono/commentano abbiano smesso da un pezzo di credere alle favole nell'intero sport professionistico, non solo riguardo la bici. Io personalmente dico soltanto che si sta montando un polverone che, in teoria, non dovrebbe esserci, tanto più se si è accettato supinamente quel che si è visto nei quasi 2 lustri precedenti.

Comunque sia, puoi restar fermo nelle tue convinzioni e non pretendo di farti cambiare idea. T'invito però a dare un'occhiata, nel caso non ne fossi a conoscenza, a questo numero che Alaphilippe fece al Tour de l'Avenir di 6 anni fa, quando ancora praticava con successo il ciclocross e non era ancora passato professionista. Ti posto sia il video che l'ordine d'arrivo di PCS dove puoi trovare anche la cartina con l'altimetria di quella tappa. Così, giusto perché Julian sarà pure migliorato molto ma certe cose le aveva già in canna:

https://www.youtube.com/watch?v=TQq7ctxXt6k

https://www.procyclingstats.com/race/to ... 13/stage-7


P.S.: se Bernal, come molto probabile, vincerà lo dovrà molto alle sue qualità, dal momento che non ha potuto contare su un apporto di squadra minimamente paragonabile a quello del Team Sky delle scorse edizione. Su questo ho una mia precisa idea in merito, che può essere riassunta in quel detto che recita "l'occhio del padrone ingrassa il cavallo".


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 3:33

Del giovane Alaphilippe, a parte il video linkato, non conosco quasi nulla. Posso tranquillamente pensare che tu abbia una visione d'insieme migliore. A livello teorico però posso dire che la singola prestazione in tappa di salita ci può stare nelle sue corde. Di quel tour dell'avvenire, non avendolo vinto, guardando la classifica posso anche pensare che abbia puntato a quella tappa, magari risparmiandosi prima o accusando poi in quelle successive. Ma poi, posso anche accettare che da giovane potesse valere i migliori scalatori.
Nel professionismo però, le evidenze degli ultimi 30 anni ci mostrano però che la specializzazione e la preparazione per le singole corse, fa una grossa differenza. Possiamo avere atleti trasversali alla Nibali o Valverde, ma il loro palmares trasversale è completato in annate diverse. E questo per quanto difficile e straordinario, che solo pochi possono ottenere, a mio avviso rimane cmq molto più credibile che l'one man show pigliatutto da febbraio ad oggi, su tutti i terreni. Non fosse stata per la caduta al romandia, probabilmente avrebbe pure lottato con Fugslang alla Liegi. E senza leggerezza avrebbe domato pure l'amstel.
Roba che neanche il miglior Gilbert degli anni d'oro ha fatto.
E con una primavera così, arriva a difendersi fino alla penultima tappa? Cioè come diamine ha fatto a non saltare prima? Oltretutto non è nemmeno un Roglic o un Dumoulin che salgono agili per salvare la gamba per i giorni successivi. Alaphilippe pure di rapportone non ha pagato troppo. Cioè boh, su questa cosa sto con Vinokurov al 100%

Ad ogni modo, ora che ha mostrato ciò, come minimo mi attendo che i prossimi anni sia considerato favorito in quasi tutte le corse. Ha alzato l'asticella veramente in alto.

Sul discorso Froome, appoggio le considerazioni di chi dice che dopotutto non abbiamo uno storico giovanile su cui basarci.
Non saprei definire un limite di credibilità. Da un lato quando ha fatto prestazione incredibile e poco credibili. Dall' altro lato però la costanza di rendimento nel corso degli anni fanno presupporre che la qualità c'era.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5179
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da il_panta » sabato 27 luglio 2019, 4:13

A me pare abbia corso secondo le proprie caratteristiche, da scattista leggero. Ha una grande condizione e questo gli ha permesso di andare oltre le aspettative nella crono e al Tourmalet, ma le doti in salita le aveva mostrate già lo scorso anno al Tour. Per il resto ho visto il suo solito limite nel recupero. Da fine seconda settimana il calo è stato netto.
Detto ciò, secondo me non avrà altre chances nei grandi giri. Non sempre ti capita la condizione della vita, e non sempre mancano squadre di riferimento come quest'anno. Oggi che Ineos è stata ad alto livello l'hanno messo in difficoltà molto facilmente. Al più può fare una carriera alla Valverde, ma io credo neanche quella.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 27 luglio 2019, 8:12

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 3:33


Sul discorso Froome, appoggio le considerazioni di chi dice che dopotutto non abbiamo uno storico giovanile su cui basarci.
Non saprei definire un limite di credibilità. Da un lato quando ha fatto prestazione incredibile e poco credibili. Dall' altro lato però la costanza di rendimento nel corso degli anni fanno presupporre che la qualità c'era.
Questo è il punto che spesso si finge di dimenticare, paragonare il giovane Froome a chi ha fatto la trafila normale delle giovanili è faziosità imho. Poi anche io ho sempre tifato Contador, ma ostinarsi a sminuire Chris dopo tutto quello che ha vinto e soprattutto dopo il Giro dello scorso anno non ha alcun senso a mio parere. Senza qualità e talento 4 Tour 1 Giro e 1 Vuelta non li vinci. Poco da fare. Il giochino sul laboratorio ecc ecc uno potrebbe farlo paro paro su mille altri tra squadre sospette, allenatori chiacchierati o periodi diversi con altre nazioni dominanti

Su Ala penso che ieri sarebbe crollato malamente se la tappa fosse finita



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 27 luglio 2019, 8:23

il_panta ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 4:13
A me pare abbia corso secondo le proprie caratteristiche, da scattista leggero. Ha una grande condizione e questo gli ha permesso di andare oltre le aspettative nella crono e al Tourmalet, ma le doti in salita le aveva mostrate già lo scorso anno al Tour. Per il resto ho visto il suo solito limite nel recupero. Da fine seconda settimana il calo è stato netto.
Detto ciò, secondo me non avrà altre chances nei grandi giri. Non sempre ti capita la condizione della vita, e non sempre mancano squadre di riferimento come quest'anno. Oggi che Ineos è stata ad alto livello l'hanno messo in difficoltà molto facilmente. Al più può fare una carriera alla Valverde, ma io credo neanche quella.
Per provarci dovrebbe snaturarsi un po' secondo me e non ne vale la pena, Ma appunto dal recupero non ci scappi e l'anno di grazia non è detto si ripeta



castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » sabato 27 luglio 2019, 9:14

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 3:33
Del giovane Alaphilippe, a parte il video linkato, non conosco quasi nulla. Posso tranquillamente pensare che tu abbia una visione d'insieme migliore. A livello teorico però posso dire che la singola prestazione in tappa di salita ci può stare nelle sue corde. Di quel tour dell'avvenire, non avendolo vinto, guardando la classifica posso anche pensare che abbia puntato a quella tappa, magari risparmiandosi prima o accusando poi in quelle successive. Ma poi, posso anche accettare che da giovane potesse valere i migliori scalatori.
Nel professionismo però, le evidenze degli ultimi 30 anni ci mostrano però che la specializzazione e la preparazione per le singole corse, fa una grossa differenza. Possiamo avere atleti trasversali alla Nibali o Valverde, ma il loro palmares trasversale è completato in annate diverse. E questo per quanto difficile e straordinario, che solo pochi possono ottenere, a mio avviso rimane cmq molto più credibile che l'one man show pigliatutto da febbraio ad oggi, su tutti i terreni. Non fosse stata per la caduta al romandia, probabilmente avrebbe pure lottato con Fugslang alla Liegi. E senza leggerezza avrebbe domato pure l'amstel.
Roba che neanche il miglior Gilbert degli anni d'oro ha fatto.
E con una primavera così, arriva a difendersi fino alla penultima tappa? Cioè come diamine ha fatto a non saltare prima? Oltretutto non è nemmeno un Roglic o un Dumoulin che salgono agili per salvare la gamba per i giorni successivi. Alaphilippe pure di rapportone non ha pagato troppo. Cioè boh, su questa cosa sto con Vinokurov al 100%

Ad ogni modo, ora che ha mostrato ciò, come minimo mi attendo che i prossimi anni sia considerato favorito in quasi tutte le corse. Ha alzato l'asticella veramente in alto.

Sul discorso Froome, appoggio le considerazioni di chi dice che dopotutto non abbiamo uno storico giovanile su cui basarci.
Non saprei definire un limite di credibilità. Da un lato quando ha fatto prestazione incredibile e poco credibili. Dall' altro lato però la costanza di rendimento nel corso degli anni fanno presupporre che la qualità c'era.
poco credibili in che senso?
nel senso del motorino?


c'è il leak del ventoux. per chi abbia fatto un metro in bici sa che sta andando ad una potenza controllata con 10 rasoiate a ftp. ma ha il motorino nel mozzo dell'ax lightness. ok siete pronti per una puntata di stasera italia con mughini e sgarbi.


c'è il leak con contador alla vuelta e chi ha fatto un metro sa che sta andando alle potenze del ventuoux (superiori per brevità della salita)
c'è il puzzone leak del 2012/14 con tutte le potenze e gli esercizi del puzzone.
sono ripetute di 5 minuti sopra ftp. più leakano e più si devono decidere se è doping o motorino o se sono puttanate.
si arriva all'assurdo di uno che fa quel tipo di ripetute da spettino col motorino.
coglione mi si dice ma l'ha usato delle volte mica sempre. ah, sticazzi che precisione.

se è doping avanti con quello che non c'è nella lista, se è motorino avanti con le prove perché di vaccate fino ad ora se ne sono sentite a go go.
ricordo che è il 27 luglio 2019 e la boiata non ha ricevuto conferma. spezzando una lancia a favore di chi crede ("ha fede nel" è il termine giusto) al motorino si può dire che i tempi di incubazione della sgamata possono essere molto lunghi.


il mondo junior nordico (belgio, danish holland norge etc) è pieno di gente che a 17/20 anni va come un pro eppoi non riesce a sviluppare negli anni seguenti quel tipo di potenza di base.
guldhammer va come me (prendetela con le pinze ma neanche tanto, potete usare la cagna dell'idraulico) in salita oggi. ma io ho 44 anni e lui ne ha quasi 1/3 in meno. io a 20 manco sapevo cos'era una bici mentre lui faceva i mondiali a stoccarda. e allora? allora un cazzo.

nessuno può predire quanto forte può andare uno con la bici perché può essere predisposto ad andare molto forte anche se non l'ha toccata da giovane (rominger e zulle sono arrivati a livelli siderali per dove erano partiti). poi c'è la tecnica ma anche lì puoi sopperire. vedi ivan basso. ci sono molti esempi.e c'è il doping. ditelo a quello di cesenatico e vi risponde nella maniera più intelligente che c'è: chiedetelo al mio dottore.

poi nella media uno può arrivare a 1400 di vam (ci possono arrivare molti) orari, eppoi ci sono i fenomeni che arrivano a 1600 sono pochi ma è ancora fisiologico. fine della storia.

beccare il puzzone per dargli dello stronzo è un bel gioco fino ad un certo punto.
è l'unico ad avere obtorto collo i dati dei suoi sforzi in gara. teste di cazzo sarebbe il suo lavoro è milionario ma vediamo se a voi piacerebbe che vedessero i collegamente su you porn giornalieri. (modestamente io sarei un top rider in quel campo).

dai su.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 10:27

@castelli
riguardo a Froome intendevo dire che durante quello che ha fatto i primi diciamo, 3 o 4 anni soprattutto, son stati incredibili o poco credibili, nel senso che arriva uno "sgraziato" che ciondola mentre pedala, con uno stile che mai credo si fosse visto prima, che esegue accelerazioni che mandano fuori giri l'allora scalatore più forte dal dopo Pantani Armstrong. Chiaro che di fronte a ciò, in me, fosse prevalso lo stupore e l'incredulità sul momento. Mai pensato al motorino. Ma a ad un qualche doping farmacologico specifico si. Quello è il pensiero di fronte a quella forma di superiorità istantanea. Se Froome non avesse avuto come metro di paragone Contador, avrei avuto forse meno stupore.
Poi sono usciti i leak, non so quanti e con quali verità da estrapolare. Guarda, posso fidarmi di te e della tua competenza di analisi e pensare quindi che la metodologia di allenamento in Sky abbia prodotto quello in modo "naturale", nel senso come frutto di enormi sacrifici o dedizione alle tabelle. Io, ho potuto solo calmare il senso di incredulità considerando solo la costanza di prestazioni durante la sua carriera e anche la sua evoluzione in base al percorso stesso (attacco in discesa o ventagli) laddove in salita non si sentiva o era in grado di fare troppo la differenza come i periodi d'oro. Analizzando a posteriori il tutto ne esce un Froome più credibile. Ma il senso di incredulità del primo Tour vinto, rimarrà sempre, per dire.

Ad ogni modo il paragone con Alaphilippe, per me continua a non esistere. Froome, anche nel periodo delle migliori frullate, non ha mai dato la sensazione di poter fare la differenza in una Liegi o addirittura su un Poggio. Non ha messo in discussione la specializzazione.
Se avere la forma della vita può mettere nelle condizioni un classicomane scattista di poter vincere un tour, allora mi chiedo come mai nella storia da dopo gli anni 90 non sia mai successo. Non mi viene in mente nessuno. Anche Gilbert non ci abbia mai creduto nell'epoca omega Pharma.



castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » sabato 27 luglio 2019, 10:50

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 10:27
@castelli
riguardo a Froome intendevo dire che durante quello che ha fatto i primi diciamo, 3 o 4 anni soprattutto, son stati incredibili o poco credibili, nel senso che arriva uno "sgraziato" che ciondola mentre pedala, con uno stile che mai credo si fosse visto prima, che esegue accelerazioni che mandano fuori giri l'allora scalatore più forte dal dopo Pantani Armstrong. Chiaro che di fronte a ciò, in me, fosse prevalso lo stupore e l'incredulità sul momento. Mai pensato al motorino. Ma a ad un qualche doping farmacologico specifico si. Quello è il pensiero di fronte a quella forma di superiorità istantanea. Se Froome non avesse avuto come metro di paragone Contador, avrei avuto forse meno stupore.
Poi sono usciti i leak, non so quanti e con quali verità da estrapolare. Guarda, posso fidarmi di te e della tua competenza di analisi e pensare quindi che la metodologia di allenamento in Sky abbia prodotto quello in modo "naturale", nel senso come frutto di enormi sacrifici o dedizione alle tabelle. Io, ho potuto solo calmare il senso di incredulità considerando solo la costanza di prestazioni durante la sua carriera e anche la sua evoluzione in base al percorso stesso (attacco in discesa o ventagli) laddove in salita non si sentiva o era in grado di fare troppo la differenza come i periodi d'oro. Analizzando a posteriori il tutto ne esce un Froome più credibile. Ma il senso di incredulità del primo Tour vinto, rimarrà sempre, per dire.

Ad ogni modo il paragone con Alaphilippe, per me continua a non esistere. Froome, anche nel periodo delle migliori frullate, non ha mai dato la sensazione di poter fare la differenza in una Liegi o addirittura su un Poggio. Non ha messo in discussione la specializzazione.
Se avere la forma della vita può mettere nelle condizioni un classicomane scattista di poter vincere un tour, allora mi chiedo come mai nella storia da dopo gli anni 90 non sia mai successo. Non mi viene in mente nessuno. Anche Gilbert non ci abbia mai creduto nell'epoca omega Pharma.
alla fine nel 2012 è come ullrich con riis è stato mezzo fermato.
l'esplosione si ha nel 2011 alla vuelta dove va come gente addizionata.
del resto il ciclismo lo devi prendere così. basta dare un'occhiata al tour 2008 in cui evans tiene testa a gente tutta addizionata.
oppue vedere il giro del 2002 in cui evans tiene testa a parecchia gente tutta addizionata.

tento di spiegare che c'è molto.

marco pantani ha la tendinite nel 1993 praticamente non si hanno notizie di lui poi fa il tour 94 col giro 94 a quei livelli.
simoni nel 95 col la aki non va neanche a spinta. nel 98 viene fermato per epo. poi inizia la sua risalita. c'è vicenda personale e c'è l'epo.
così come c'è gente che passa pro e non va più un cazzo.
poi ce ne sono parecchi che passano pro e non vanno relativamente più un cazzo.
vedi dombrowski ingaggiato da sky a suon di milioni di dollari che viene rimandato indietro a jv a stretto giro di posta ( che era grasso prima al giro bio?).
ci sono movimenti sospetti in avanti ed indietro. ci sono ulissi e froome (non solo per il salbutamolo ma anche per la differenza prima dei 23 anni). c'è tutto un giro di valzer pauroso.
c'è gente che è passata nelle giovanili delle squadre toscane con massaggiatori a gettone chiacchierati e c'è uno che queste vicende non le conosceva e passa da altri canali. gli altri canali sono puliti? no. non lo sono. pantani va da conconi a fuentes non fa mezzo metro senza epo. ma chissenefrega.
il puzzone usa i trasportatori? amen li usa o li hanno usato tutti. li usano i gregari di nibali dagli iglinski a scarpa.
c'è riccò

si può avercela con l'ipocrisia sky dei marginal gains ma finora effettivamente a wiggo hanno trovato quello che hanno trovato. poco.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 11:52

castelli ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 10:50

si può avercela con l'ipocrisia sky dei marginal gains ma finora effettivamente a wiggo hanno trovato quello che hanno trovato. poco.
Quoto solo l'ultima riga per non appesantire con i quote.

Si, ma ci sta che facendo riferimento alle prestazioni di corridori X presi nelle varie epoche emerga che il connubio tra prestazioni e preparazioni segua anche (chiaramente non solo) medico. Questo non mi crea problema accettarlo.
Mi crea più problema quando le prestazioni sovrumane son poco costanti o troppo ecclatanti.
È qui che vorrei spostare l'attenzione, sulle seconde. Alaphilippe per me rientra in quelle ecclatanti quest'anno. Se il prossimo anno non fa la differenza sul Poggio perché magari si è preparato per resistere meglio sul Galibier, lo accetto di più. Ma se contemporaneamente mette in croce Sagan sul Poggio, vince su Huy e poi alla terza settimana di Tour su una salita over 2500 la sua crisi è quantificata in "2 minuti" persi da uno dei migliori scalatori e allo stesso tempo conserva cmq una gamba che spinge in discesa (in discesa se non hai gambe non stacchi nessuno) beh a me fa scandalo. È il troppo che stroppia. È l'invasione di un territorio di altri, fisiologicamente ad appannaggio di altri.
Ulrich ti spiana le Alpi e il San Luca, ma sul Poggio non stacca Cipollini. Per quanto addizionato, fa molto bene quello che può fare, ma non stravolge troppo gli equilibri.

Oh, magari tra 5 anni, penserò di essere stato stupido nel non aver apprezzato il Merckx dell'epoca moderna.



dietzen
Messaggi: 6065
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da dietzen » sabato 27 luglio 2019, 14:20

ora che stiamo arrivando alla conclusione direi che si può fare il punto e, almeno secondo me, in questo tour non mi sembra si siano viste cose clamorose da alaphilippe.
"cose clamorose" sempre rapportato a un atleta che già consideravamo nell'elite assoluta ed è probabilmente nel pieno della maturità atletica.
ha fatto il suo (azioni grandissime ma che sappiamo sono nelle sue corde) dove doveva, ha vinto a crono ma non è una sorpresa che sappia andare bene contro il tempo, ha tenuto quanto possibile in salita ma appena il livello è salito davvero ha ceduto.
è un corridore leggero, quindi che possa difendersi in montagna non mi stupisce. ma quando ci sono stati attacchi veri ha sempre finito per pagare. (questo magari è un aspetto su cui potrà lavorare a livello di preparazione in futuro, dipenderà dalle scelte sue e della squadra)
in questo suo percorso in giallo è stato anche avvantaggiato da un'edizione del tour spettacolare per l'incertezza ma dai valori livellati, senza un uomo o una squadra di riferimento. credo che questo alaphilippe, inserito nel contesto di uno degli altri tour delle stagioni passate, non sarebbe rimasto tanto a lungo in lotta per la vittoria e per il podio.
per il futuro molto dipenderà appunto se proverà a lavorare sui suoi limiti in montagna per cercare di diventare uomo da grandi giri.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1190
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Niи » sabato 27 luglio 2019, 16:10

Finalmente una crisi vera e normale. Certo, fosse arrivata qualche tappa fa, mi sarai risparmiato questi dubbi e sospetti.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3756
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 27 luglio 2019, 17:31

Se facevano le ultime due tappe intere usciva dai 10 o poco ci mancava

Tutto nella norma dai, certo nel contesto di uno stato di grazia



Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 luglio 2019, 18:09

su buchmann cosa dite?
Molto più sorprendente di ala
coetaneo..92
risultati giovanili meno significativi
Tra i pro..
6 gt (contro i 4..di ala)
Mai una top ten
Un salto notevole in salita



34x27
Messaggi: 3103
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da 34x27 » sabato 27 luglio 2019, 18:21

Winter ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 18:09
su buchmann cosa dite?
Ma no dai... se guardi il palmares è uno che comunque ha fatto due podi al delfinato e ai baschi e altre top-5 e top-10 in corse di una settimana. Vuol dire che su salite lunghe e dure tiene.

Calcola inoltre anche le ultime due tappe alpine praticamente dimezzate, la start-list non ricchissima (Froome, Dumo e Nibali sottotono, idem Bardet, Pinot ritirato) + qualcuno sulla carta nettamente più forte di lui non in condizione di fare bene (Yates e Quintana su tutti).

Diciamo che se fai la tara di tutto quanto sopra esposto, il 4° posto ci sta alla grande.


HEY MOTO

Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 luglio 2019, 18:36

Sì ma quest anno..
la bora (escluso sagan) ha ottenuto risultati incredibili quest anno

A oggi (escludo sagan)
2018..12 vittorie
2019..30 vittorie

Ranking cq (sempre senza sagan)
2018.. 14 fine anno
2019.. 3



castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » sabato 27 luglio 2019, 18:41

Winter ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 18:36
Sì ma quest anno..
la bora (escluso sagan) ha ottenuto risultati incredibili quest anno

A oggi (escludo sagan)
2018..12 vittorie
2019..30 vittorie

Ranking cq (sempre senza sagan)
2018.. 14 fine anno
2019.. 3
anche il wolfpack. sono squadre con budget di livello.
il ciclismo si sta calcizzando. beppe conti ha detto che il procuratore di bernal ha esternato che il suo pupillo doveva essere tutelato dalla squadra.

p.s. ma voi ci credete a beppe conti?


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 luglio 2019, 18:48

Ma bora non ha un budget così enorme :dubbio:
e non è certo raddoppiato in un anno :uhm:
Nuove tecniche di allenamento?

Acquadro è uno in gamba



castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » sabato 27 luglio 2019, 18:54

Winter ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 18:48
Ma bora non ha un budget così enorme :dubbio:
e non è certo raddoppiato in un anno :uhm:
Nuove tecniche di allenamento?

Acquadro è uno in gamba


come schei se prendi sagan qualche scellino lo devi avere, anche come struttura. sennò sagano sarebbe andato dagli arabi,ad occhio, se cercava quelli per lui e basta. magari i schei per sagan li mette specy e shimmo e allora vuol dire che in bora sono superfurbi.
fanno stage in altura in belle strutture, c'era il servizio su formolo che mi pare seguito abbastanza bene oltre ad essere uno bello mentalizzato al tipo di sport.
magari prendono gente come corridori che non fa stronzate e vive di ciclismo.
però non lo so.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 luglio 2019, 19:02

Sagan , bodnar e juraj vengono pagati da specialized
Il marchio bora è in forte ascesa ma a numeri Bassini
Più interessante il co sponsor
Però da quel che so..siamo intorno ai 11.. 12 ml
Cifre medio basse del wt



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5451
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 27 luglio 2019, 20:59

Buchmann ha avuto una crescita assolutamente graduale. I somari che hanno cominciato a volare dalla sera alla mattina sono altri e i loro nomi e cognomi sono ben noti. Sarà pure alla Bora ma con certe benzine esclusive sarebbe già pronto per giocarsi concretamente il successo in un grande giro, molto più di quanto non faccia adesso.

Poi non dimentichiamo una cosa, che già una persona decisamente più intelligente della media di questi spazi nonché in possesso di esperienza da vendere, disse in tempi non sospetti: quella attuale è la più scarsa generazione di corridori da grandi giri di sempre. Per cui ci sta assolutamente che anche un Buchmann sia arrivato a questi livelli.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

castelli
Messaggi: 2439
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli » sabato 27 luglio 2019, 21:21

Niи ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 11:52
castelli ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 10:50

si può avercela con l'ipocrisia sky dei marginal gains ma finora effettivamente a wiggo hanno trovato quello che hanno trovato. poco.
Quoto solo l'ultima riga per non appesantire con i quote.

Si, ma ci sta che facendo riferimento alle prestazioni di corridori X presi nelle varie epoche emerga che il connubio tra prestazioni e preparazioni segua anche (chiaramente non solo) medico. Questo non mi crea problema accettarlo.
Mi crea più problema quando le prestazioni sovrumane son poco costanti o troppo ecclatanti.
È qui che vorrei spostare l'attenzione, sulle seconde. Alaphilippe per me rientra in quelle ecclatanti quest'anno. Se il prossimo anno non fa la differenza sul Poggio perché magari si è preparato per resistere meglio sul Galibier, lo accetto di più. Ma se contemporaneamente mette in croce Sagan sul Poggio, vince su Huy e poi alla terza settimana di Tour su una salita over 2500 la sua crisi è quantificata in "2 minuti" persi da uno dei migliori scalatori e allo stesso tempo conserva cmq una gamba che spinge in discesa (in discesa se non hai gambe non stacchi nessuno) beh a me fa scandalo. È il troppo che stroppia. È l'invasione di un territorio di altri, fisiologicamente ad appannaggio di altri.
Ulrich ti spiana le Alpi e il San Luca, ma sul Poggio non stacca Cipollini. Per quanto addizionato, fa molto bene quello che può fare, ma non stravolge troppo gli equilibri.

Oh, magari tra 5 anni, penserò di essere stato stupido nel non aver apprezzato il Merckx dell'epoca moderna.
Non c'e' nulla di strano. I pirenei sono i pirenei e il giro della morte col tourmalet non fa piu' paura a nessuno (cit cassanata). In compenso l'intervallato conta andy a mio avviso fu pauroso perche' a strappi.

Sulle alpi rimane con gli specialisti finche lo fanno rimanere con loro. Per troppo tempo. Sull'iseran fa una notevole resistenza.
Oggi si spegne sempre relativamente.

Gente che in bici era una bestia come greg lo dava per favorito per la gialla prima delle alpi. Non so come la potesse pensare una stronzata simile ma tant'e'.

Questo florilegio di puttanate non c'entra nulla con ala atleta 2019 che secondo me ci puo' pure provare a vincere il tour in prospettivaa patto verosimilmente di dover cedere qualcosa nella sua specialita'. Leggasi esplosivita' ripetuta a breve.coi rischi connessi all'operazione.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2453
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 27 luglio 2019, 21:56

castelli ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 18:54
Winter ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 18:48
Ma bora non ha un budget così enorme :dubbio:
e non è certo raddoppiato in un anno :uhm:
Nuove tecniche di allenamento?

Acquadro è uno in gamba


come schei se prendi sagan qualche scellino lo devi avere, anche come struttura. sennò sagano sarebbe andato dagli arabi,ad occhio, se cercava quelli per lui e basta. magari i schei per sagan li mette specy e shimmo e allora vuol dire che in bora sono superfurbi.
fanno stage in altura in belle strutture, c'era il servizio su formolo che mi pare seguito abbastanza bene oltre ad essere uno bello mentalizzato al tipo di sport.
magari prendono gente come corridori che non fa stronzate e vive di ciclismo.
però non lo so.
Eccerto che li hanno i schei. Il pacchetto lo pagano soecy e shimmo ma hanno anche corridori che proprio poco non costano: Majka, Schackman, Bennet, per dire. E Formolo, appunto. Sono seguiti da Patxi V.



Winter
Messaggi: 14800
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter » domenica 28 luglio 2019, 7:47

Abruzzese ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 20:59
Buchmann ha avuto una crescita assolutamente graduale. I somari che hanno cominciato a volare dalla sera alla mattina sono altri e i loro nomi e cognomi sono ben noti. Sarà pure alla Bora ma con certe benzine esclusive sarebbe già pronto per giocarsi concretamente il successo in un grande giro, molto più di quanto non faccia adesso.

Poi non dimentichiamo una cosa, che già una persona decisamente più intelligente della media di questi spazi nonché in possesso di esperienza da vendere, disse in tempi non sospetti: quella attuale è la più scarsa generazione di corridori da grandi giri di sempre. Per cui ci sta assolutamente che anche un Buchmann sia arrivato a questi livelli.
Dici?
da junior nessuna vittoria
nel ranking tedesco primo anno 57 secondo anno 23

https://www.rad-net.de/rad-net-portal/r ... QUf5qLPvW8

Da dilettante primi 3 anni modesti (non nei primi 40 di germania)
Poi Buon 4 anno (3 vittorie , tra cui il campionato nazionale tedesco u23 di salita)
7 a capodarco e all avenir
5 miglior dilettante tedesco

Ben lontani da quelli di Alaphilippe
io non l avrei mai pronosticAto nei cinque al tour , tu si?



Krisper
Messaggi: 49
Iscritto il: domenica 25 febbraio 2018, 11:54

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Krisper » domenica 28 luglio 2019, 9:54

nemecsek. ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 21:16
chinaski89 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:50
34x27 ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 10:39


La più grande impresa ciclistica degli ultimi 20 anni (circa).
Concordo e con 20 anni sei stato stretto. Mi dispiace che se ne debba parlare qui sinceramente ma fa niente.

In ogni caso meritiamo di essere salutati come si conviene da una lama :crazy: :diavoletto: :fuori:
cinaski infame
per te solo le lame

:D

.. lassa perde Hank... a quarcuno (non pochi) Bardonecchia brucerà sempre come na rosicata infinita.... :bll:

castelli ha scritto:
mercoledì 24 luglio 2019, 11:09
sono tutte prestazioni aerobiche.
quella di landis a mio avviso assurda.
devi avere una base aerobica di tutto rispetto per fare quel lavoro lì. ossia devi esserti allenato con dei lunghi micidiali per reggere a livello muscolare (non solo gambe, tutto l'insieme).
froome basta vedere il gennaio che ha fatto e si spiegano molte cose. lui non cambia la bici.
en passant ti chiedo, per quanto siano paragonabili ii due sport

Pizzolato mi diceva che tra i suoi allenamenti (di 30 anni fa) e quelli attuali di Meucci passa n' abisso
ora si privilegia meno kilometraggio e più escursioni sul anaerobico, insomma meno (relativo, certo) fondo e più esplosività.. (cosa che vendono pure alle ragazzette colla bottiglietta d acqua che vanno in palestra oggi, ma li deve essere legato alla scarsa resilienza delle nuove generazioni che si annoiano subbito :diavoletto: ) mentre lui si sfondava di km in aerobico molto sotto soglia..
metti pure che ai suoi tempi il gps e soprattutto manco il cardio esisteva.... forse il cardio ha rivoluzionato i allenamenti..

però me pare che sia Froome che Alafilippo abbiano privilegiato preparazioni old school... o sbaglio?
per correre a ridosso delle due ore la maratona credo che più che diminuire i km abbiano aumentato l'intensità dei "lunghissimi" .
Come ci riescano non lo so. Genetica sicuro, ma forse non solo.

Il cardio ha rivoluzionato gli allenamenti certo, il power ancor di più.
Permette a molti di sostituire le sensazioni con i numeri, bel vantaggio di non sbagliare "fascia" di lavoro.

Ma in questi anni (dubbi, domande sospetti) si aggiungono aiuti legali per favorire la supercompensazione: stimolazione transcranica, molecole non in lista WADA, ect.
O chiamateli marginal gain se volete.
Avere dunque a disposizione misuratori di prestazione così precisi permette di capire subito la reale efficacia di una strategia nuova e se l'atleta sia adatto a raggiungere alti livelli.
Questo a mio parere ha permesso un livellamento verso l'alto.

Immagino che già ci sia chi compie analisi genetiche su atleti per sapere che tipo di alleli uno abbia, dove e come poter lavorare.
Il futuro è di una genetica sempre più spinta, fino al famigerato doping genetico, e nell'allenamento mentale.
L'allenamento mentale è ancora in una fase embrionale, qui lo sviluppo potrebbe esser enorme. E vai a capire quando è doping!



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1911
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nemecsek. » domenica 28 luglio 2019, 23:02

sceriffo ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 21:56
Sono seguiti da Patxi V.
hai capito er pedagògo... (cit.)


Immagine


Rispondi