Il doping oggi

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo

Il doping oggi

UNREAD_POSTdi antani » giovedì 20 luglio 2017, 12:57

Ciao sono Antani ,per la maturità ho portato in tesina il VO2MAX e Indurain, ho parlato dell'EPO , ad un certo punto ho spiegato come oggi l'epo non venga più assunto (almeno in maniera totale come negli anni 90) ma è vero????? io mi illudo che vadano davvero a pane e a salame , sono un ingenuo vero????
Infine ma il doping può trasformare un asino in un cavallo di razza??
Ciao
"Sicuramente serve il 25"
~ Davide Cassani su qualsiasi salita
Avatar utente
antani
 
Messaggi: 1635
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2016, 11:31

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi Strong » giovedì 20 luglio 2017, 14:08

antani ha scritto:io mi illudo che vadano davvero a pane e a salame , sono un ingenuo vero????

SI

antani ha scritto:Infine ma il doping può trasformare un asino in un cavallo di razza??
Ciao

NO


ciao :cincin:
i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Strong
 
Messaggi: 8483
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi Luca90 » giovedì 20 luglio 2017, 14:12

io credo che microdosi di epo le usino per alzare il livello di ematocrito e riportarlo a 49/50... ma siamo a livelli totalmente differenti dall'epoca armstrong tanto che infatti attacchi da lontano si vedono raramente perchè stanno tutti più o meno giusti...
2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017: Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
Luca90
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 21:21

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi Niи » venerdì 21 luglio 2017, 0:22

Luca90 ha scritto:io credo che microdosi di epo le usino per alzare il livello di ematocrito e riportarlo a 49/50... ma siamo a livelli totalmente differenti dall'epoca armstrong tanto che infatti attacchi da lontano si vedono raramente perchè stanno tutti più o meno giusti...


Non esiste più il concetto 49 ematocrito perché non esiste più quel limite. Col passaporto biologico vengono monitorati nel corso degli anni, vari parametri e devono essere coerenti tra di loro anche nel tempo. Se in inverno a riposo uno ha 44 di ematocrito, non potrà avere 45 in estate a fine tour per dire. Queste anomalie possono fare scattare campanelli d'allarme anche se i test all'epo risultano negativi.
Avatar utente
Niи
 
Messaggi: 647
Iscritto il: lunedì 1 aprile 2013, 23:10

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi Luca90 » venerdì 21 luglio 2017, 0:28

Niи ha scritto:
Luca90 ha scritto:io credo che microdosi di epo le usino per alzare il livello di ematocrito e riportarlo a 49/50... ma siamo a livelli totalmente differenti dall'epoca armstrong tanto che infatti attacchi da lontano si vedono raramente perchè stanno tutti più o meno giusti...


Non esiste più il concetto 49 ematocrito perché non esiste più quel limite. Col passaporto biologico vengono monitorati nel corso degli anni, vari parametri e devono essere coerenti tra di loro anche nel tempo. Se in inverno a riposo uno ha 44 di ematocrito, non potrà avere 45 in estate a fine tour per dire. Queste anomalie possono fare scattare campanelli d'allarme anche se i test all'epo risultano negativi.

quindi tu credi siano tutti a pane e acqua?
2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017: Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
Luca90
 
Messaggi: 3029
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 21:21

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi Visconte85 » venerdì 21 luglio 2017, 0:31

antani ha scritto:Ciao sono Antani ,per la maturità ho portato in tesina il VO2MAX e Indurain, ho parlato dell'EPO , ad un certo punto ho spiegato come oggi l'epo non venga più assunto (almeno in maniera totale come negli anni 90) ma è vero????? io mi illudo che vadano davvero a pane e a salame , sono un ingenuo vero????
Infine ma il doping può trasformare un asino in un cavallo di razza??
Ciao


Caro mio ingenuo Antani :D

alla tua ultima domanda mi è venuto in mente questo vecchio post di aranciata_bottecchia

Supponiamo che per la "macchina umana" esista un "tetto" per la prestazione, ovvero un limite verso il quale essa tenda senza tuttavia poterlo raggiungere.
Nelle discipline sportive dove la prestazione viene misurata numericamente, che siano i secondi impiegati nei cento metri piani piuttosto che i kilometri percorsi in un'ora nel velodromo, il progressivo superamento dei record comporta che questo limite non sia stato mai raggiunto, ma intuitivamente questo sviluppo può procedere all'infinito solo teoricamente, perchè non vedremo mai un centometrista tagliare il traguardo alla velocità della luce così come l'atleta del salto in lungo non spiccherà mai il volo come una rondine (sempre che i comitati etici riescano a frenare le manipolazioni genetiche...).
Quindi supponiamo che esista il "tetto".
Come ha giustamente suggerito Morris, oggi consideriamo il doping di Anquetil uno "zuccherino", ma lo stesso Anquetil all'epoca avrebbe confessato di doparsi per ristabilire la distanza "naturale" tra sè stesso e i suoi avversari fraudolenti che in qualche modo cercavano di colmare il vuoto.
Poichè diamo per credibile che il 99% del plotone pratichi il doping, sistematico o episodico che sia, "hard-core" piuttosto che "soft", se ne può dedurre che tuttora i campioni autentici finiscano nel torbidume del paradiso farmaceutico con l'intenzione di ristabilire l'equilibrio che era stato predisposto da madre natura (e penso ad Argentin, a Bugno, a Pantani o Museeuw, solo per fare qualche nome).
Ma l'impresa non sarà mai pienamente raggiungibile, perchè se l'ipotetico limite prestazionale esiste (che sia di potenza o di resistenza indifferentemente), allora il CAMPIONE NATURALE sarà ad esso molto più vicino di quanto non lo sia il MEDIOCRE NATURALE, di conseguenza il campione autentico disporrà di un margine di incremento prestazionale inferiore rispetto al mediocre, perchè potrà avvicinarsi solo di una piccola misura al limite della "macchina umana" che non può essere violato, mentre il mediocre si vedrà catapultato in avanti, fino quasi a sfiorare la prestazione del campione.
Accade poi che il mediocre, ritrovandosi l'equilibrio fisiologico sballato, il più delle volte di rivelerà essere la cosiddetta "meteora".
In definitiva il doping è l'ELOGIO DELLA MEDIOCRITA'.
Probabilmente per questo motivo abbiamo l'impressione che, rispetto all'età dell'oro, i nostri siano i giorni della mediocrità, dove le prestazioni migliorano eppure ci ritroviamo ad un livellamento verso il basso della qualità dei corridori.

ps Ovviamente in questo discorso rientrano solo i corridori "normali", campionissimi o mezze tacche che siano, quindi Armstrong è escluso dal discorso per ovvi motivi.

aranciata_bottecchia
2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
Campione nazionale olandese di ciclocross in carica
Avatar utente
Visconte85
 
Messaggi: 9182
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 13:27

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi giorgio ricci » lunedì 24 luglio 2017, 15:32

Il doping c'è e sempre ci sarà . La sua entità è direttamente proporzionale alla volontà di scoprirlo.
Da alcuni anni c'è una certa quiete farmaceutica , servita a distogliere l'attenzione dal ciclismo e a farne diminuire la percezione macchiettistica.
Questa quiete credo si concretizzi ( è un ipotesi ) , in accordi sul dove e quando effettuare i controlli , su una raccomandazione a non uscire dai canoni ( detto in francese a non farla fuori dal vaso ) ,e su qualche intimidazione non troppo traumatica ( vedi i corridori presi a poche ore dall'inizio del Giro e del Tour ).
Qualcosa si percepisce , ma se non siamo in una 'Bell' epoque ' siamo comunque in una situazione di pax armata.
giorgio ricci
 
Messaggi: 1703
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 12:44

Re: Il doping oggi

UNREAD_POSTdi nino58 » venerdì 28 luglio 2017, 9:22

giorgio ricci ha scritto:Il doping c'è e sempre ci sarà . La sua entità è direttamente proporzionale alla volontà di scoprirlo.


Un pochino pure all'eccesso.
Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
nino58
 
Messaggi: 7675
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Il doping oggi

simila

simila
 


Torna a Doping e Antidoping

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti