Ciclismo africano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 5 agosto 2018, 19:45

Mah, accodandomi agli ultimi messaggi e al di là dei paragoni, io non starei sempre a spaccare il capello in quattro. Sappiamo tutti che Evenepoel è una fuoriserie, però se qualche volta perde (tanto più da un giovane ragazzo africano che magari aveva solo quella possibilità di batterlo) ci può stare.
Capisco che per lo spettacolo (e quando ci sono di mezzo i corridori preferiti) si voglia sempre battere l'avversario 6-0 ma qualche volta si vince anche 1-0 al 90', dopo essere stati dominati dall'avversario per tutta la partita. Personalmente non starei sempre a vedere quanti metri ha tirato o non ha tirato l'avversario. Ha vinto l'eritreo, merito a lui per aver battuto un potenziale fuoriclasse.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 5 agosto 2018, 21:02

comunque alla fine biniam hailu è arrivato terzo nella generale(oggi sesto nella tappa di stavelot)alla Aubel-Thimister-Stavelot.ottima prestazione considerando che è alla sua terza gara in europa.il livello degli juniores africani in quest'ultimi anni è cresciuto;in particolar modo gli eritrei tra le corse in preparazione per il mondiale di firenze e al mondiale di doha con habtom hanno avuto la possibilità di mettersi in mostra.sempre a livello juniores, questa estate nel mese di luglio la nazionale ruandese juniores ha gareggiato in alcune corse in belgio di alto livello a dimostrazione di come il ruanda stia investendo tanto sul ciclismo.



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » lunedì 6 agosto 2018, 15:51

Grande prova per Mugisha che si è costruito un bel margine in classifica http://www.cicloweb.it/2018/08/06/samue ... nda-tappa/


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » venerdì 10 agosto 2018, 16:27

Se non erro questa settimana si chiudono i conti per la partecipazione al mondiale di Innsbruck.
Non ci saranno molti africani. Al momento mi risultano:

4 Sud Africa
1 Eritrea + Gebre in quanto campione continentale
1 Algeria
1 Ruanda
1 Marocco

L'Eritrea è fuori per pochissimo dai 30, avesse partecipato al giro del Ruanda sarebbe stato sufficiente per passare da 1 a 4. Qualche possibilità c'è lo stesso se Kudus dovesse fare un eccellente risultato in Spagna.



Lopi90
Messaggi: 868
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Lopi90 » venerdì 10 agosto 2018, 16:31

peek ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 16:27
Se non erro questa settimana si chiudono i conti per la partecipazione al mondiale di Innsbruck.
Non ci saranno molti africani. Al momento mi risultano:

4 Sud Africa
1 Eritrea + Gebre in quanto campione continentale
1 Algeria
1 Ruanda
1 Marocco

L'Eritrea è fuori per pochissimo dai 30, avesse partecipato al giro del Ruanda sarebbe stato sufficiente per passare da 1 a 4. Qualche possibilità c'è lo stesso se Kudus dovesse fare un eccellente risultato in Spagna.
Quanto eccellente servirebbe? I due colombiani sembrano averne molto di più, e se non si sentono male o non si schiantano saranno i primi due, ma Kudus ha buone possibilità di difendere il terzo posto, con anche una buona squadra a disposizione.




Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4077
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » venerdì 10 agosto 2018, 17:07

peek ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 16:27
Se non erro questa settimana si chiudono i conti per la partecipazione al mondiale di Innsbruck.
Non ci saranno molti africani. Al momento mi risultano:

4 Sud Africa
1 Eritrea + Gebre in quanto campione continentale
1 Algeria
1 Ruanda
1 Marocco

L'Eritrea è fuori per pochissimo dai 30, avesse partecipato al giro del Ruanda sarebbe stato sufficiente per passare da 1 a 4. Qualche possibilità c'è lo stesso se Kudus dovesse fare un eccellente risultato in Spagna.
ma nonc'è più la regola che la seconda squadra del continente ha almeno 3 partecipanti ?


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 10 agosto 2018, 17:25

peek ha scritto:
venerdì 10 agosto 2018, 16:27
Se non erro questa settimana si chiudono i conti per la partecipazione al mondiale di Innsbruck.
Non ci saranno molti africani. Al momento mi risultano:

4 Sud Africa
1 Eritrea + Gebre in quanto campione continentale
1 Algeria
1 Ruanda
1 Marocco

L'Eritrea è fuori per pochissimo dai 30, avesse partecipato al giro del Ruanda sarebbe stato sufficiente per passare da 1 a 4. Qualche possibilità c'è lo stesso se Kudus dovesse fare un eccellente risultato in Spagna.
all'eritrea mancano i risultati dei campionati nazionali(che si sono svolti tra ill 22 e 24 giugno) altrimenti sarebbe nella top 30.non so chi stia dormendo nell'aggiornare i risultati tra federazione eritrea o l'uci(propendo per la prima).Kudus,per permettere all'eritrea di essere in top 30,deve vincere la vuelta burgos(quasi impossibile,poi ha sempre sofferto la salita che porta a lagunas de neila) dato che i punti di eyob al tour du rwanda saranno tolti



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 10 agosto 2018, 17:44

Oggi inedito arrivo in salita al tour du rwanda a knigi con vittoria dell'etiope temalew davanti a moise mugisha(per caso è parente di samuel mugisha?) e ad un ritrovato julius.in classifica generale,la situazione rimane immutata con samuel mugisha insieme ad uwizeye ed all'etiope hailemicheal che hanno approfittato della dormita delle squadre straniere nella seconda tappa per avere un bel vantaggio nei confronti degli altri avversari(anche se oggi lagab ha guadagnato più di 2 minuti su mugisha ed è a soli 43 secondi dal leader).già domani mi aspetto qualcosa da uwizeye che nel cicuito finale potrebbe guadagnare qualcosa rispetto ad uno scalatore puro come mugisha,aspettare domenica con il muro di kigali potrebbe non essere sufficiente



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 11 agosto 2018, 19:28

Oggi nella penultima tappa del tour du rwanda melina tra mugisha,uwizeye e ndayinsenga ed lozano ne ha approfittato per vincere la tappa.questa mattina ho visto il circuito finale di 20 km a kigali, molto interessante con 3 salite(di circa 2,5 km) tutte al 7% ,che potrebbe essere inserito in una ipotetica candidatura di kigali nel 2025.Domani sarà decisivo il muro di kigali con mugisha che,essendo uno scalatore puro, potrebbe soffrire a differenza di uwizeye.

oggi kudus ha perso 1'16 da sosa...solo nell'ultimo km.nel tentativo di seguire de la cruz è letteralmente scoppiato;almeno ci ha provato a differenza di meintjes(oggi decimo e non in classifica generale).chi ha dato una buona impressione è stato anche gebre(che farà la vuelta,purtroppo)che è stato di fondamentale aiuto ad anton nell'ultima salita



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 11 agosto 2018, 22:35

Perché "purtroppo" Gebre farà la vuelta?

Kudus per me oggi negativo. Sei terzo in classifica generale, puoi ottenere il tuo miglior risultato di sempre in una corsa ciclistica, possibile che non riesci a capire fin dove puoi arrivare? Dopo aver seguito de la cruz si è letteralmente piantato, ha perso un minuto in un km, è riuscito a scendere dalla terza alla settima posizione in GC, ottenendo il solito risultato né carne né pesce. Fosse rimasto dietro a Lopez non so come sarebbe andata, ma di sicuro non si sarebbe piantato in quel modo.

Il problema è che non è la prima volta, gli succede molto spesso di non riuscire a valutare le sue forze, va dietro agli scatti altrui e poi a un certo punto si ferma.

Henny, sai se va anche Debesay alla vuelta?



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 12 agosto 2018, 9:12

Il ciclismo in Ruanda gode di una qualche popolarità:

https://twitter.com/i/status/1028231341425475584



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 12 agosto 2018, 12:01

Diretta in corso dell'ultima tappa:

https://www.youtube.com/watch?v=E79TESoQbfw



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 12 agosto 2018, 12:45

Tappa all'algerino Lagab, tour al ruandese Mugisha. Bella azione nel finale dell'etiope Hailemichael.

Comunque un Ruanda senza eritrei è dimezzato.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 12 agosto 2018, 12:45

Vittoria di tappa a lagab davanti a lozano e munyaneza.vittoria del tour du rwanda a mugisha davanti a uwizeye e hailemicheal.la tappa di oggi controllata molto bene dai ruandesi l'unico a provarci seriamente è stato hailemicheal che è stato ripreso dopo il secondo passaggio al muro di kigali.Adesso per i ruandesi è tempo di recuperare energie(sempre che riusciranno a recuperarle :diavoletto: )dato che tra 4 giorni(per gli elite) e 5(per gli under 23) gareggieranno alla colorado classic e all'avenir(si sa' qualcosa sulla startlist).

L'anno prossimo al tour du rwanda si disputerà dal 24 febbraio al 3 marzo e c'è già una squadra professional che parteciperà ed è la direct energie.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » lunedì 13 agosto 2018, 20:35

peek ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 22:35
Perché "purtroppo" Gebre farà la vuelta?
Perchè ha già fatto 64 giorni di corsa(che sono tanti per un neopro)+21 della vuelta(a meno che non faccia 2 settimane per ritirarsi dopo l'ultimo giorno di riposo)sarebbero 85 giorni + il mondiale.troppi giorni,dovuto anche agli infortuni della prima parte di stagione della DD ha dovuto fare pais vasco,eschborn e delfinato in sostituzione degli atleti infortunati.
peek ha scritto:
sabato 11 agosto 2018, 22:35
Henny, sai se va anche Debesay alla vuelta?
no,farà l'arctic race of norway e delle corse da un giorno tra fine agosto e settembre.

al tour de l'avenir per la selezione ruandese ci saranno:areruya,mugisha,munyaneza,ukiniwabo,hakiruwizeye e manizabayo(che è un classe 2000,qunidi juniores anche se secondo l'uci è del 1999).peccato che non ci sia moise mugisha che al suo primo tour du rwanda si è messo ben in mostra.nel wcc ci saranno due africani che però provengono da squadre continental che saranno:weldu e zahiri.spero che si mettino in mostra perchè una chances nei professionisti se la meriterebbero



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » giovedì 16 agosto 2018, 23:50

Ruandesi in Colorado tutti fuori tempo massimo alla prima tappa, tranne Nsengimana.
Non so come abbiano pensato di poter sdoppiare la nazionale, una all'avenir e l'altra in Colorado, fanno fatica a farne una di squadra.
Oltretutto sono partiti il giorno dopo la fine del tour del Ruanda e hanno fatto un viaggio di 56 ore, figuriamoci in che condizioni saranno arrivati.
Peccato perché così perderanno l'invito per l'anno prossimo, mentre era una delle poche occasioni per portare i giovani ruandesi a correre fuori dall'Africa.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » venerdì 17 agosto 2018, 0:20

Henny, ma Teshome che fine ha fatto? Non corre da giugno, era annunciato tra i partenti al giro di Ungheria, ma alla fine non lo hanno schierato.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 17 agosto 2018, 14:20

peek ha scritto:
giovedì 16 agosto 2018, 23:50
Ruandesi in Colorado tutti fuori tempo massimo alla prima tappa, tranne Nsengimana.
Non so come abbiano pensato di poter sdoppiare la nazionale, una all'avenir e l'altra in Colorado, fanno fatica a farne una di squadra.
Oltretutto sono partiti il giorno dopo la fine del tour del Ruanda e hanno fatto un viaggio di 56 ore, figuriamoci in che condizioni saranno arrivati.
Peccato perché così perderanno l'invito per l'anno prossimo, mentre era una delle poche occasioni per portare i giovani ruandesi a correre fuori dall'Africa.
io l'avevo detto.nsengimana tra i ruandesi è stato quello che al tour du rwanda,forse,si è risparmiato di più.nella tappa di ieri si è staccato a due giri dalla fine;ha un gran motore ma non si sa' muovere nel gruppo ed infatti era sempre nelle ultime posizioni.
peek ha scritto:
venerdì 17 agosto 2018, 0:20
Henny, ma Teshome che fine ha fatto? Non corre da giugno, era annunciato tra i partenti al giro di Ungheria, ma alla fine non lo hanno schierato.
credo che sia tornato in eritrea.le sue prossime corse dovrebbero essere il tour of china a settembre(dove probabilmente tornerà a correre per la terengganu eyob)



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 18 agosto 2018, 13:56

Come volevasi dimostrare Eritrea un solo posto al mondiale + Gebre. Insomma, ci andranno Gebre e Kudus, ci fosse stato un altro a dar loro una mano non sarebbe stato male, se non altro per non andare avanti indietro a prendere borracce.
L'Eritrea può presentare 3 corridori nella U23 e ben 5 per la gara juniores.
Tutto da vedere se abbiano i soldi per portare tutti questi giovani al mondiale.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 19 agosto 2018, 3:04

peek ha scritto:
giovedì 16 agosto 2018, 23:50
Ruandesi in Colorado tutti fuori tempo massimo alla prima tappa, tranne Nsengimana.
Non so come abbiano pensato di poter sdoppiare la nazionale, una all'avenir e l'altra in Colorado, fanno fatica a farne una di squadra.
Oltretutto sono partiti il giorno dopo la fine del tour del Ruanda e hanno fatto un viaggio di 56 ore, figuriamoci in che condizioni saranno arrivati.
Peccato perché così perderanno l'invito per l'anno prossimo, mentre era una delle poche occasioni per portare i giovani ruandesi a correre fuori dall'Africa.
Ruandesi in forte ritardo anche ieri nella seconda tappa dell'Avenir. Il solo Areruya ha concluso nel gruppo principale mentre Mugisha, reduce dal successo in patria dopo un buon Valle d'Aosta, ha accusato oltre 18 minuti di ritardo.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » domenica 19 agosto 2018, 9:39

Abruzzese ha scritto:
domenica 19 agosto 2018, 3:04
Ruandesi in forte ritardo anche ieri nella seconda tappa dell'Avenir. Il solo Areruya ha concluso nel gruppo principale mentre Mugisha, reduce dal successo in patria dopo un buon Valle d'Aosta, ha accusato oltre 18 minuti di ritardo.
Non è stata una giornata fortunata per loro: Mugisha è caduto attorno ai meno 60 km (e leggo che fosse parecchio dolorante) mentre Manizabayo e Ukiniwabo sono finiti a terra a circa 35 km dalla fine assieme, a fra gli altri, Weldu e il ritirato Gamper.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 19 agosto 2018, 15:06

Sì infatti, ieri sfortunati i ragazzi, era caduto anche Munyaneza che oggi dopo pochi chilometri ha dovuto abbandonare la corsa a causa dei dolori persistenti.
Ieri sono caduti praticamente tutti tranne Areruya, spero che le conseguenze per gli altri non siano così pesanti.



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4275
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Abruzzese » domenica 19 agosto 2018, 17:19

Basso ha scritto:
domenica 19 agosto 2018, 9:39
Abruzzese ha scritto:
domenica 19 agosto 2018, 3:04
Ruandesi in forte ritardo anche ieri nella seconda tappa dell'Avenir. Il solo Areruya ha concluso nel gruppo principale mentre Mugisha, reduce dal successo in patria dopo un buon Valle d'Aosta, ha accusato oltre 18 minuti di ritardo.
Non è stata una giornata fortunata per loro: Mugisha è caduto attorno ai meno 60 km (e leggo che fosse parecchio dolorante) mentre Manizabayo e Ukiniwabo sono finiti a terra a circa 35 km dalla fine assieme, a fra gli altri, Weldu e il ritirato Gamper.
Mi sembrava anormale quel ritardo, direi che la spiegazione è più che plausibile.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 19 agosto 2018, 20:49

continua l'ecatombe della nazionale ruandese tra la colorado classic e l'avenir.ieri nella penultima tappa si è ritirato nsegimana che era l'unico ruandese rimasto in gara;oggi all'avenir si sono ritirati ben 4 ruandesi(munyaneza,manizabayo,ukiniwabo e hakiruwizeye) e domani mugisha e areruya nella crono a squadre dovranno stare attenti a non finire fuori tempo massimo.tutto questo provocato...dalla loro corsa di casa,bastava anticipare il tour du rwanda di circa,forse, 5 giorno e questa sequenza di ritiri forse se la sarebbero evitata o l'avrebbero di certo ridotta.spero che mugisha riesca ad recuperare energie prima delle tappe di montagna.

Oggi all'arctic race of norway,protagonista in fuga debesay che però si è staccato alla fine del penultimo giro.sta' facendo fatica anche se è alla sua seconda gara dal rientro,spero che la sua forma migliori di gara in gara.

in ottica ciclomercato altro acquisto africano, per il finale di stagione,per la terengganu che ha preso il sudafricano eddie van heerden che si è messo in mostra quest'anno al shrjah tour arrivando ottavo nella generale,al campionato sudafricano(settimo) e soprattutto ai campionati africani arrivano quinto.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » lunedì 20 agosto 2018, 15:33

Disastro prevedibile, come aveva detto Henny, al quale si aggiungono delle perle come quelle di oggi: non si sono presentati in tempo al via della crono a squadre !

E sì che non avevano molti corridori da radunare :D

Li hanno fatti partire lo stesso e, per essere in due, si sono anche difesi bene, ma è probabile che la giuria li escluda dalla corsa. Ora, non so come sia il regolamento esattamente, ma da quanto ricordo se non sei alla partenza in orario ti squalificano, non so come mai li abbiano fatti partire lo stesso.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 20 agosto 2018, 16:23

peek ha scritto:
lunedì 20 agosto 2018, 15:33
Disastro prevedibile, come aveva detto Henny, al quale si aggiungono delle perle come quelle di oggi: non si sono presentati in tempo al via della crono a squadre !

E sì che non avevano molti corridori da radunare :D

Li hanno fatti partire lo stesso e, per essere in due, si sono anche difesi bene, ma è probabile che la giuria li escluda dalla corsa. Ora, non so come sia il regolamento esattamente, ma da quanto ricordo se non sei alla partenza in orario ti squalificano, non so come mai li abbiano fatti partire lo stesso.
Il tempo parte al tuo orario di partenza, se arrivi in ritardo alla partenza puoi fare comunque la gara ma a norma di regolamento non ti becchi il tempo reale: quindi se si è in ritardo di tanto (una mezzoretta i Ruandesi) è quasi automatico finire fuori tempo massimo. Magari la giuria può chiudere un occhio nel caso abbiano avuto delle difficoltà logistiche a raggiungere la località di partenza



Winter
Messaggi: 13222
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 20 agosto 2018, 21:46

Han chiuso un occhio
non han avuto difficoltà logistiche..lo staff non conosceva il regolamento



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4077
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 20 agosto 2018, 21:50

Winter ha scritto:
lunedì 20 agosto 2018, 21:46
Han chiuso un occhio
non han avuto difficoltà logistiche.. staff non conosceva il regolamento
In un certo senso è una.difficoltà logistica....😁


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » martedì 21 agosto 2018, 19:18

Winter ha scritto:
lunedì 20 agosto 2018, 21:46
Han chiuso un occhio
solo uno? :diavoletto: .hanno fatto finta di niente :D .oggi all'avenir i due africani che gareggiano per il wcc(zahiri e weldu)hanno perso 35 secondi dal gruppo dei vincitori probabilmente sono rimasti coinvolti in una caduta avvenuta ai -10 dal traguardo.peccato visto che ieri erano riusciti a difendersi egregiamente nella crono a squadre.per le tappe di montagna le salite che ci saranno all'avenir si adattano di più a zahiri anche se le ultime due tappe sono quasi perfette per uno scalatore puro come weldu.

Sulle convocazioni della vuelta nessuna sorpresa nella DD.spero che kudus si meta da subito fuori classfica così da puntare sulle tappe e che gebre faccia 2 settimane corsa(basta che non finisca la corsa).nella cofidis,alla vuelta,non ci sarà tekle credo che gli hanno preferito vanbilsen.ok che non abbia fatto una grande stagione(anzi) ma se gli togli anche le gare che gli addicono di più(e dove puo' mettersi più in mostra) come le grandi corse a tappe allora gli togli buona parte della sua stagione.temo che a fine stagione rischi di rimanere,come l'anno scorso,con il cerino in mano dunque senza squadra.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » giovedì 23 agosto 2018, 16:21

Mi sa Henny che questa su Tekle è un'indicazione chiara: non hanno intenzione di rinnovargli il contratto. Del resto non si può dire che non ci abbia messo del suo, mai un guizzo in tutto l'anno. E' vero che ha svolto perlopiù funzioni di gregariato, ma nelle gare di secondo piano, se avesse dimostrato un po' di consistenza, sono sicuro che gli avrebbero lasciato spazio.
Mi sa che sarà dura che trovi un altro contratto.

Kudus invece la vuelta deve farla bene anche per questo, è lì che si potrà trovare un nuovo contratto. Al momento non mi sembra che ci siano rumor di nessun tipo perciò mi sa che è ancora in alto mare. Lui comunque una squadra dovrebbe riuscire a trovarla perché in una professional può anche portare a casa qualche risultato. Lo vedrei bene in una squadra spagnola.

Altro molto a rischio è Berhane e pure per lui non credo sarà facile trovare un'altra squadra perché ha passato due anni davvero anonimi. Unico risultato da menzionare un quarto posto in una tappa del Romandia dell'anno scorso. Un po' poco.

Scade il contratto anche di Debesay, ma lui mi sorprenderebbe che non venisse rinnovato. Se non viene rinnovato allora vuol dire che per la DD i discorsi sul ciclismo africano sono solo retorica. Ha sempre dimostrato grande impegno e l'anno scorso ha vinto una tappa in Malesia, l'ha sfiorata al giro dell'Austria, ha fatto decimo al Guangxi. Quest'anno ha avuto un brutto infortunio in Malesia, ma da qui alla chiusura della stagione potrebbe fare ancora qualcosa.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 25 agosto 2018, 19:01

L'eritreo che diceva Winter, Biniyam Ghirmay, è andato bene anche oggi. Ha fatto terzo in una gara juniores internazionale che hanno disputato nella bergamasca.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 26 agosto 2018, 13:35

L'eritreo di Winter è andato bene anche oggi, è arrivato quarto al trofeo Paganessi.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 26 agosto 2018, 22:28

un tour de l'avenir in sofferenza per gli africani.weldu,a mia opinione,è in calo di condizione e ci puo' anche stare dato che ha corso a diverse corse a tappe durante l'estate comunque è arrivato 23esimo n.buoni segnali li ha dati nelle ultime 3 tappe anche mugisha che oggi è arrivato a 3 e 50 da mader;se solo non avesse fatto la pazzia di fare il tour du rwanda forse una top 30 ci poteva stare.
peek ha scritto:
sabato 25 agosto 2018, 19:01
L'eritreo che diceva Winter, Biniyam Ghirmay, è andato bene anche oggi. Ha fatto terzo in una gara juniores internazionale che hanno disputato nella bergamasca.
il trofeo paganessi è molto più duro dal punto di vista altimetrico del trofeo vertova con salita di 1.5 al 6.5% da ripetere 5 volte.si era messo già in mostra alla aubel-thimister-stavelot e c'è un video con sintesi di più 20 min dell'ultima tappa della corsa belga ed è un corridore che ha buon di motore(ha fatto,nelle immagini in cui lo riprendono,haute leveè e rosier con il 52 mentre gli altri andavano con il 39 è faceva una fatica boia :diavoletto:)ma temo che il mondiale di innsbruck sia troppo impegnativo per un corridore delle sue caratteristiche(spero di essere smentito).



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 28 agosto 2018, 19:07

henny5 ha scritto:
martedì 21 agosto 2018, 19:18
Sulle convocazioni della vuelta nessuna sorpresa nella DD.spero che kudus si meta da subito fuori classfica così da puntare sulle tappe e che gebre faccia 2 settimane corsa(basta che non finisca la corsa).
Ecco, oggi ha perso già 10 minuti perciò ci siamo (molto meglio Gebre di lui). Deve entrare in fuga domenica, con questa Sky la fuga domenica può avere delle chances di arrivare.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » martedì 28 agosto 2018, 19:44

peek ha scritto:
martedì 28 agosto 2018, 19:07
henny5 ha scritto:
martedì 21 agosto 2018, 19:18
Sulle convocazioni della vuelta nessuna sorpresa nella DD.spero che kudus si meta da subito fuori classfica così da puntare sulle tappe e che gebre faccia 2 settimane corsa(basta che non finisca la corsa).
(molto meglio Gebre di lui).
credo che gebre abbia fatto da gregario a meintjes(fino a non so quanti km all'arrivo,ma meintjes a salita iniziata,prima dell'accelerazione della lotto , era sulla sua ruota)ed infatti gli è arrivato 45 secondi dietro.altra prestazione deludente di meintjes,che a perso 2 minuti dal gruppo dei migliori, e siamo solo al primo arrivo in salita...



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 1 settembre 2018, 12:43

Oggi Ghirmay è arrivato secondo nella semitappa del Grand Prix Rüebliland.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 2 settembre 2018, 13:46

Alla fine Ghirmay è arrivato secondo nella classifica generale, grazie anche al buon quinto posto nella crono di ieri.



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9961
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Visconte85 » domenica 2 settembre 2018, 23:37

Louis Meintjes.... riuscirà mai a salire sul podio di un GT
negli anni passati non ha mai fatto sfracelli
nel 2016 e 2017 con una costanza ottimale è riuscito ad entrare nella top ten del Tour de France
ma quest'anno col cambio di team sembra aver fatto un passo indietro
la prova odierna è stata molt negativa
passata in sordina solo per il passaggio a vuoto di Aru


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » lunedì 3 settembre 2018, 1:07

Visconte85 ha scritto:
domenica 2 settembre 2018, 23:37
Louis Meintjes.... riuscirà mai a salire sul podio di un GT
negli anni passati non ha mai fatto sfracelli
nel 2016 e 2017 con una costanza ottimale è riuscito ad entrare nella top ten del Tour de France
ma quest'anno col cambio di team sembra aver fatto un passo indietro
la prova odierna è stata molt negativa
passata in sordina solo per il passaggio a vuoto di Aru
Ma come? Ha anche guadagnato 3 posti nella generale.
Vedrai che Meintjes formichina, quatto quatto, ti fa una top 20.
Certo, passare da una top 10 al tour a una top 20 alla vuelta non è propriamente un gran progresso ....

Continua invece l'insulsa vuelta di Kudus. Lo avevo scritto che oggi doveva entrare nella fuga che sarebbe arrivata. No, è rimasto nel gruppo a collezionare l'ennesima cinquantesima posizione.
Che impari da King. King non è poi molto più forte di Kudus però ha il coraggio di provarci e in questa vuelta ha fatto il botto. Tra l'altro è anche fortunato perché è in fase di rinnovo e un paio di tappe alla vuelta credo che portino anche una certa "monetizzazione" ....



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » martedì 4 settembre 2018, 12:28

Annunciate le tappe dell'edizione 2019 della Tropicale Amissa Bongo, con tanto di sconfinamento in Guinea Equatoriale. Non ricordo se sia una prima volta o se ci siano stati precedenti.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » giovedì 6 settembre 2018, 19:13

oggi gebre in fuga.ha mollato negli ultimi 10 km quando era nel gruppo herrada-nibali.oggi l'ho visto molto legnoso nella pedalata (troppo dura,anche se è la sua caratteristica) che deve necessariamente migliorare.ho notato che gebre ha perso anche di brillantezza rispetto ad un mese fa si vede che le due corse a tappe in più fatte quest'anno rispetto al suo calendario le sta' incominciando a pagare.domani mi aspetto kudus in fuga che avrà ottime possibilità di arrivare con il gruppo che probabilmente sarà controllato solamente dalla cofidis.
Basso ha scritto:
martedì 4 settembre 2018, 12:28
Annunciate le tappe dell'edizione 2019 della Tropicale Amissa Bongo, con tanto di sconfinamento in Guinea Equatoriale. Non ricordo se sia una prima volta o se ci siano stati precedenti.
se si tratta di sconfinamenti no.se non sbaglio qualche anno fa ci fu un arrivo di tappa in camerun.comunque prima volta in guinea equatoriale.tappe, come al solito,pianeggianti anche se le prime 3 tappe possono essere insidiose soprattutto quella di franceville con gli ultimi 2 km in leggera ascesa.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 7 settembre 2018, 21:22

henny5 ha scritto:
giovedì 6 settembre 2018, 19:13
domani mi aspetto kudus in fuga che avrà ottime possibilità di arrivare con il gruppo che probabilmente sarà controllato solamente dalla cofidis
ed infatti oggi in fuga ed è arrivato sesto.come al solito fa' sempre lo stesso errore spreca subito le sue energie per poi crollare.oggi non è crollato però il suo scatto con cui a praticamente ripreso majka è stato notevole pero deve imparare a gestirsi.dubito che domani lo rivedremo in fuga più probabile a lagos de covadonga.

Oggi al giro del friuli si è visto un buon weldu 11esimo al matajur.in questa stagione nella continental della DD si è dimostrato il migliore in salita(più di de bod).spero che la DD gli possa dare una chance nell WT anche se dubito dopo la campagna acquisti la DD prenderà un altro corridore africano...purtroppo.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 8 settembre 2018, 8:46

henny5 ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 21:22
ed infatti oggi in fuga ed è arrivato sesto.come al solito fa' sempre lo stesso errore spreca subito le sue energie per poi crollare.oggi non è crollato però il suo scatto con cui a praticamente ripreso majka è stato notevole pero deve imparare a gestirsi.dubito che domani lo rivedremo in fuga più probabile a lagos de covadonga.
Io davvero non capisco come possa ripetere sempre lo stesso copione: fuori giri per andare dietro al primo che scatta e poi a un certo punto si pianta. Sarà successo mille volte. In una salita come quella di ieri poi è disastroso perché se ti pianti mentre sei su una rampa del 20% stai proprio fermo. Il ragazzo che ha vinto - il nipote di Purito - ha vinto forse proprio perché è quello che ha distribuito lo sforzo meglio di tutti.
Tra l'altro Kudus quella salita l'aveva già fatta due volte, non si può accampare la scusa dell'inesperienza, sapeva perfettamente a cosa andava incontro.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 8 settembre 2018, 9:12

henny5 ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 21:22
Oggi al giro del friuli si è visto un buon weldu 11esimo al matajur.in questa stagione nella continental della DD si è dimostrato il migliore in salita(più di de bod).spero che la DD gli possa dare una chance nell WT anche se dubito dopo la campagna acquisti la DD prenderà un altro corridore africano...purtroppo.
Mi stupirebbe molto se lo prendessero nel WT e devo anche aggiungere che pur avendo fatto una discreta annata non mi sembra all'altezza di passare professionista nel WT in questo momento. Mi accontenterei che gli facessero fare ancora un anno nella continental sebbene l'anno prossimo non possa più correre tra gli U23, facendogli fare lo stagista a fine anno e poi si vede. Con Gebre fecero così e il risultato fu positivo.

Temo che la DD dopo aver preso De Bod non prenda altri africani, del resto non è neanche che ce ne siano poi molti pronti per il WT. Spero invece che si liberino un po' di posti nella continental e che prendano qualche eritreo perché lì si stanno sprecando talenti solo perché non hanno la possibilità di uscire dal loro paese. Solomon era un ragazzo promettente, ma è rimasto sempre lì (in teoria corre con la Interpro con la quale non ha disputato una sola gara) e ormai non lo prenderanno più perché è un 97, spero prendano Mulubrhan e anche Ghirmay che sarebbe al primo anno, ma che sembra avere dei numeri.

Speriamo che al mondiale U23 ci sia qualcuno di questi ragazzi che si mette in luce (il percorso sarebbe adatto per Habtom che però dopo aver fatto qualcosa di buono questo inverno non si è più visto) perché è un po' l'unica vetrina che hanno.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 8 settembre 2018, 20:19

Oggi meintjes protagonista di una brutta caduta nella discesa della penultima salita.nel tentativo di recuperare sul gruppo yates-quintana è caduto in curva stretta.miglior africano nella tappa di oggi è stato gebre che ha aiutato meintjes da quando ha perso contatto dal gruppo dei migliori.Domani mi aspetto ancora in fuga kudus(con la salita di lagos de covadonga che,a mio parere,gli si addice più della camperona).
peek ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 9:12
Temo che la DD dopo aver preso De Bod non prenda altri africani, del resto non è neanche che ce ne siano poi molti pronti per il WT. Spero invece che si liberino un po' di posti nella continental e che prendano qualche eritreo perché lì si stanno sprecando talenti solo perché non hanno la possibilità di uscire dal loro paese. Solomon era un ragazzo promettente, ma è rimasto sempre lì (in teoria corre con la Interpro con la quale non ha disputato una sola gara) e ormai non lo prenderanno più perché è un 97, spero prendano Mulubrhan e anche Ghirmay che sarebbe al primo anno, ma che sembra avere dei numeri.
sicuramente si libereranno dei posti nella continental(dovrebbero essere 4-5 i posti).un opprunità a mulubrhan ci sta' su ghirmay è meglio che faccia il primo anno da under23 al wcc.altri corridori che potrebbero passare nella continental potrebbero essere:munyaneza,un etiope tra ebrahim e beza e uno o due sudafricani.
peek ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 9:12
henny5 ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 21:22
Oggi al giro del friuli si è visto un buon weldu 11esimo al matajur.in questa stagione nella continental della DD si è dimostrato il migliore in salita(più di de bod).spero che la DD gli possa dare una chance nell WT anche se dubito dopo la campagna acquisti la DD prenderà un altro corridore africano...purtroppo.
Mi stupirebbe molto se lo prendessero nel WT e devo anche aggiungere che pur avendo fatto una discreta annata non mi sembra all'altezza di passare professionista nel WT in questo momento. Mi accontenterei che gli facessero fare ancora un anno nella continental sebbene l'anno prossimo non possa più correre tra gli U23, facendogli fare lo stagista a fine anno e poi si vede. Con Gebre fecero così e il risultato fu positivo.
la continental da quest'anno sarà un team esclusivamente under23.dubito che farà parte del team nel 2019,
peek ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 9:12
Speriamo che al mondiale U23 ci sia qualcuno di questi ragazzi che si mette in luce (il percorso sarebbe adatto per Habtom che però dopo aver fatto qualcosa di buono questo inverno non si è più visto) perché è un po' l'unica vetrina che hanno.[/quote]Habtom dovrebbe tornare a correre alla coppa agostoni



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 9 settembre 2018, 18:27

henny5 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 20:19
Oggi meintjes protagonista di una brutta caduta nella discesa della penultima salita.nel tentativo di recuperare sul gruppo yates-quintana è caduto in curva stretta.miglior africano nella tappa di oggi è stato gebre che ha aiutato meintjes da quando ha perso contatto dal gruppo dei migliori.Domani mi aspetto ancora in fuga kudus(con la salita di lagos de covadonga che,a mio parere,gli si addice più della camperona).
Anche oggi è stato il migliore Gebre, è arrivato insieme ad Aru :D

Kudus credo che si sia staccato già nelle prime salitelle perché io negli ultimi 80 km non l'ho mai visto.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4077
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 9 settembre 2018, 18:32

peek ha scritto:
domenica 9 settembre 2018, 18:27
henny5 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 20:19
Oggi meintjes protagonista di una brutta caduta nella discesa della penultima salita.nel tentativo di recuperare sul gruppo yates-quintana è caduto in curva stretta.miglior africano nella tappa di oggi è stato gebre che ha aiutato meintjes da quando ha perso contatto dal gruppo dei migliori.Domani mi aspetto ancora in fuga kudus(con la salita di lagos de covadonga che,a mio parere,gli si addice più della camperona).
Anche oggi è stato il migliore Gebre, è arrivato insieme ad Aru :D

Kudus credo che si sia staccato già nelle prime salitelle perché io negli ultimi 80 km non l'ho mai visto.

ma kudus behrane e tekle hanno contratto per il prossimo anno? perchè se sono in scadenza rischiano.
Kudus è ancora giovane e spero che una professional (lo vedrei bene in una spagnola per esempio) gli dia fiducia. Ma gli altri due?
C'è la nuova CCC che credo abbia ancora diverse caselle da piazzare e Tekle ci starebbe bene: non hanno uomini da GT e in uno potrebbero schierarlo per buttarlo nelle fughe e/o puntare alle classifiche secondarie, ma temo sia solo una mia speranza....

invece sai qualcosa del gior della costa d'avorio appena iniziato? a vedere l'ordine di arrivo della prima tappa mi pare non ci siano ne squadre europee (nemmeno dilettantistiche, come a volte capita) ne le principali nazioni africane (non vedo eritrei etiopi marocchini algerini ruandesi sudafricani.....). Se è così il suo essere .2 è parecchio eccessivo


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 9 settembre 2018, 18:43

simociclo ha scritto:
domenica 9 settembre 2018, 18:32
ma kudus behrane e tekle hanno contratto per il prossimo anno? perchè se sono in scadenza rischiano.
Kudus è ancora giovane e spero che una professional (lo vedrei bene in una spagnola per esempio) gli dia fiducia. Ma gli altri due?
C'è la nuova CCC che credo abbia ancora diverse caselle da piazzare e Tekle ci starebbe bene: non hanno uomini da GT e in uno potrebbero schierarlo per buttarlo nelle fughe e/o puntare alle classifiche secondarie, ma temo sia solo una mia speranza....

invece sai qualcosa del gior della costa d'avorio appena iniziato? a vedere l'ordine di arrivo della prima tappa mi pare non ci siano ne squadre europee (nemmeno dilettantistiche, come a volte capita) ne le principali nazioni africane (non vedo eritrei etiopi marocchini algerini ruandesi sudafricani.....). Se è così il suo essere .2 è parecchio eccessivo
Nessuno dei tre ha un contratto e Tekle e Berhane rischiano molto, Kudus potrebbe anche trovare, ma al momento non ci sono neanche voci di corridoio. Tekle non credo che sarà facile che trovi perché quest'anno non ha fatto bene alla Cofidis e veniva già da un periodo abbastanza anonimo nell'ultima fase con la DD. Temo che se non fa qualcosa per mettersi in evidenza in queste ultime settimane di stagione sarà abbastanza dura.

Il Costa d'Avorio è un buon esempio delle tendenze autarchiche di alcune realtà africane. Per dare qualche chance ai corridori di casa si evita di invitare competitor di un qualche rilievo. E allora è una corsetta con 5-6 nazionali di secondo piano. Credo che la Sovac, volendo, avesse diritto all'invito, ma non credo siano molto interessati a disputare una corsa del genere, oltretutto stanno correndo in Belgio.

Credo anch'io che l'Uci non dovrebbe avallare queste cose, possono fare la corsa lo stesso senza che le sia attribuita una classificazione che non corrisponde al suo valore.



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Seb » mercoledì 12 settembre 2018, 12:49

Segnalo che in Cina è iniziato il Tour of Poyang, gara non UCI lunga ben 11 tappe, ed il gara c'è anche l'Eritrea. Qui i risultati della prima tappa:
https://docs.wixstatic.com/ugd/3f5745_a ... 7d21a4.pdf



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » mercoledì 12 settembre 2018, 20:53

oggi si è visto un grande gebre che arrivato settimo.ha peccato forse di troppa generosità.fino all'inizio dell'ultima salita era sempre nelle ultime posizioni ha risparmiare energie. ha fatto bene ha seguire majka a 3 km dall'arrivo peccato che davanti a lui woods e teuns non abbiano continuato a tirare altrimenti il piazzamento sarebbe stato migliore.poi quando c'è stata l'accelerata sul tratto oltre il 20% si è staccato dai 4 che si sono giocati la vittoria tuttavia dietro nel grupetto insieme a lui c'erano zakarin,de marchi e herrada continuava a tirare solo lui.Kudus 12esimo,ha faticato tanto nel recuperare(in pianura) un minuto dalla fuga di oltre 20 corridori.
Seb ha scritto:
mercoledì 12 settembre 2018, 12:49
Segnalo che in Cina è iniziato il Tour of Poyang, gara non UCI lunga ben 11 tappe, ed il gara c'è anche l'Eritrea. Qui i risultati della prima tappa:
https://docs.wixstatic.com/ugd/3f5745_a ... 7d21a4.pdf
più che nazionale eritrea si tratta dell'asbeco che già quest'anno hanno gareggiato al di fuori dell'eritrea in algeria ben figurando.mi sa' quest'anno rivedremo degli eritrei(che rappresenteranno la nazionale eritrea ma in realtà sono i club a finanziare i viaggi,ecc..) gareggiare nelle corse di fine stagione in cina(tour of taihu lake,hainan o fuzhou)




Rispondi