Il Lombardia 2018

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14121
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 13 ottobre 2018, 18:58

massiminozippy ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 18:12
barrylyndon ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 16:37
Se Nibali fosse stato bene due settimane fa, probabilmente non avrebbe vinto...
Ma forse nessuno del podio ad Innsbruck, sarebbe arrivato nei 10...forse solo Bardet..
Però nel percorso del mondiale il muro era ai -10km, non ai -50km come oggi.
C'entra relativamente..
Oggi han vinto quelli che han avuto coraggio.
Non quelli dello scatto su Huy o Ans.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.


pereiro2982
Messaggi: 2317
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da pereiro2982 » sabato 13 ottobre 2018, 19:00

secondo me i percorsi del lombardia che sia como o bergamo sono sempre stupendi secondo me sono sempre i corridori che fanno la differenza

con questa condizione pinot arrivava da solo anche a bergamo cosi come nibali lo scorso anno e non credo sarebbe stato meno epico



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4651
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da simociclo » sabato 13 ottobre 2018, 19:01

barrylyndon ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 18:58
massiminozippy ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 18:12
barrylyndon ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 16:37
Se Nibali fosse stato bene due settimane fa, probabilmente non avrebbe vinto...
Ma forse nessuno del podio ad Innsbruck, sarebbe arrivato nei 10...forse solo Bardet..
Però nel percorso del mondiale il muro era ai -10km, non ai -50km come oggi.
C'entra relativamente..
Oggi han vinto quelli che han avuto coraggio.
Non quelli dello scatto su Huy o Ans.
concordo con barry sul Mondiale; probbilmente nona vrebbe vinto, ma veniva fuori una gara molto diversa con un Nibali in forma


Oggi ha vinto iil più forte e sono molto contento per PInot, per quanto riguarda Vincenzo sono ancora più contento di essere un suo tifoso


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
Patate
Messaggi: 4639
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Patate » sabato 13 ottobre 2018, 19:09

Divanista ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 17:24
Comunque quest'anno tutte e 5 le Monumento vinte con azioni da lontano (beh, tranne la Sanremo, dove partire prima del Poggio e vincere è francamente impossibile)...
Anche la Sanremo, per i suoi standard, può dirsi risolta "da lontano" specialmente se il vincitore non era certamente tra i più adatti al percorso sulla carta.
Il corridore in meno per squadra si è fatto sentire eccome, sia a livello puramente "numerico" per tenere la corsa chiusa che a livello tattico in certe situazioni di impasse generale che hanno premiato azioni solitarie "sornione", come molte classiche di primavera hanno dimostrato. Anche nelle corse a tappe la mossa ha avuto il suo fattore e ne sono risultate gare incerte e frizzanti.
Ovviamente, non tenendo conto dell'irrecuperabile Tour :D e di poche altre eccezioni come la Tirreno.


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Oude Kwaremont
Messaggi: 1642
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » sabato 13 ottobre 2018, 20:09

http://www.cicloweb.it/2018/10/13/cera- ... corridore/

Colpevolmente da parte mia, non c' è stato nessuna parola per Franco, alla sua ultima recita.
Corridore da lodare per l' impegno che ci ha sempre messo. :clap:




Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14121
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 13 ottobre 2018, 20:22

Sembra sia stato battuto il record del Muro di Sormano.
Tibot con una gamba stratosferica..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

held
Messaggi: 1566
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:07
Località: Sardegna

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da held » sabato 13 ottobre 2018, 21:01

Che corsa fantastica, spettacolare davvvero! Finalmente una corsa come piace a me! Attacchi da lontano, corridori gran interpreti, meritatissima vittoria per Pinot che mi sta davvero simpatico! Nibali gran cuore e coraggio! Lo scatto in discesa per prendere il podio è da incorniciare! Tutto fantastico!
La stagione si chiude con un finale da oscar!



FRANCESCO1980
Messaggi: 121
Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 15:49

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da FRANCESCO1980 » sabato 13 ottobre 2018, 21:52

held ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 21:01
Che corsa fantastica, spettacolare davvvero! Finalmente una corsa come piace a me! Attacchi da lontano, corridori gran interpreti, meritatissima vittoria per Pinot che mi sta davvero simpatico! Nibali gran cuore e coraggio! Lo scatto in discesa per prendere il podio è da incorniciare! Tutto fantastico! La stagione si chiude con un finale da oscar!

senza dubbio gara fantastica con grossi nomi all'attacco già ai -50
però si potrebbe mettere l'arrivo in una via + bella scenograficamente
non tutte le corse possono finire sui Campi Elisi come a Parigi, o davanti alla cattedrale di Superga
... ma insomma l'arrivo di oggi era localizzata in un posto triste
e cmq la partenza del Giro di Lombardia lo devi fare da Milano, dai ! ! !



LOSQUALODELLOSTRETTO
Messaggi: 987
Iscritto il: giovedì 24 febbraio 2011, 21:32

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da LOSQUALODELLOSTRETTO » sabato 13 ottobre 2018, 22:11

Nibali-Pinot hanno asfaltato il muro 8:48 battuto il precedente record di joaquim Rodriguez che era di 9:02...
Complimenti a "Tibo" ha meritato di vincere e sono contento che Nibali abbia perso solo da lui...
VINCENZO CHE CUORE È GRINTA per me ha una avuto una piccola crisi appena ha preso la bustina di gel ha ripreso a pedalare bene...


Shark Attack
Wouter Presente

Basso
Messaggi: 15469
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Basso » domenica 14 ottobre 2018, 0:42

Questa la bellissima prima pagina domenicale de l'Équipe. Che sogno sarebbe avere un quotidiano sportivo simile in Italia (con, fra le altre cose, l'assenza di ogni qualsivoglia riferimento calcistico in prima pagina)

Immagine


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14121
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 14 ottobre 2018, 7:29

Sicuramente il piu' forte Pinot mai visto finora..
Cosi in forma darebbe piu' di qualche fastidio ai mammasantissima dei GT...


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

marco_graz
Messaggi: 1316
Iscritto il: giovedì 6 ottobre 2016, 16:26

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da marco_graz » domenica 14 ottobre 2018, 8:19

Guardando i desaparecidos della corsa, De Marchi a 5 minuti, quando per me ieri "se andava in fuga potrebbero non riprenderlo" :diavoletto: e Moscon ritirato...ma non aveva forato dal gruppo inseguitore? o era un gruppetto ancora piu' indietro? Aru invece a 8'40"

Primo Professional Cattaneo a 3'33"



Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » domenica 14 ottobre 2018, 8:29

matteo9502 ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 16:25
Grande Thibaut :champion: :champion: :champion: :champion: :champion:
Davvero, non lo avrei mai creduto capace di tanto. L'ò sempre considerato un "buono a nulla" a differenza del suo connazionale Bardet, ma invece mi sbagliavo!


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » domenica 14 ottobre 2018, 8:37

giorgio ricci ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 18:41
Non togliamo il Giro di Lombardia a Como. Il muro di Sormano In quella posizione è bellissimo. Adatto ad attacchi, spettacolare e avvolto da un aura leggendaria.
Questa classica è la più bella dell'anno, anche per il fascino di essere l'ultima vera corsa.
Nibali grande e Pinot veramente fortissimo.
Tutto giusto, salvo che se fosse la prima classica sarebbe ancora meglio, perché tutti potrebbero partire alla pari e non, come ieri, con gente ormai scarica e altri provenienti da cadute più o meno recenti.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » domenica 14 ottobre 2018, 8:41

LOSQUALODELLOSTRETTO ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 22:11
Nibali-Pinot hanno asfaltato il muro 8:48 battuto il precedente record di joaquim Rodriguez che era di 9:02...
Complimenti a "Tibo" ha meritato di vincere e sono contento che Nibali abbia perso solo da lui...
VINCENZO CHE CUORE È GRINTA per me ha una avuto una piccola crisi appena ha preso la bustina di gel ha ripreso a pedalare bene...
Penso però che il contributo più importante (per il tempo) lo abbia dato Roglic.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14121
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 14 ottobre 2018, 8:42

marco_graz ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:19
Guardando i desaparecidos della corsa, De Marchi a 5 minuti, quando per me ieri "se andava in fuga potrebbero non riprenderlo" :diavoletto: e Moscon ritirato...ma non aveva forato dal gruppo inseguitore? o era un gruppetto ancora piu' indietro? Aru invece a 8'40"

Primo Professional Cattaneo a 3'33"
Moscon gia' sul Sormano era in difficolta'.
Poi deve essere rientrato ma ha forato in discesa.
Non una grandissima giornata per lui.
I valori son cambiati parecchio gia' rispetto alla MI-TO.
Perche' la corsa e' stata tirata e a spasso non sono andati nemmeno per un metro.
Son venuti fuori i fondisti, piu' che gli scattisti.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14121
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 14 ottobre 2018, 8:42

lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:41
LOSQUALODELLOSTRETTO ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 22:11
Nibali-Pinot hanno asfaltato il muro 8:48 battuto il precedente record di joaquim Rodriguez che era di 9:02...
Complimenti a "Tibo" ha meritato di vincere e sono contento che Nibali abbia perso solo da lui...
VINCENZO CHE CUORE È GRINTA per me ha una avuto una piccola crisi appena ha preso la bustina di gel ha ripreso a pedalare bene...
Penso però che il contributo più importante (per il tempo) lo abbia dato Roglic.
Direi il Pelli, piuttosto..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » domenica 14 ottobre 2018, 8:47

Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 0:42
Questa la bellissima prima pagina domenicale de l'Équipe. Che sogno sarebbe avere un quotidiano sportivo simile in Italia (con, fra le altre cose, l'assenza di ogni qualsivoglia riferimento calcistico in prima pagina)
Ti dimentichi, però, che il calcio ieri era in vacanza (Ligue1) e "les Bleus" giocano, mi pare, mercoledì. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » domenica 14 ottobre 2018, 8:49

barrylyndon ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:42
lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:41
LOSQUALODELLOSTRETTO ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 22:11
Nibali-Pinot hanno asfaltato il muro 8:48 battuto il precedente record di joaquim Rodriguez che era di 9:02...
Complimenti a "Tibo" ha meritato di vincere e sono contento che Nibali abbia perso solo da lui...
VINCENZO CHE CUORE È GRINTA per me ha una avuto una piccola crisi appena ha preso la bustina di gel ha ripreso a pedalare bene...
Penso però che il contributo più importante (per il tempo) lo abbia dato Roglic.
Direi il Pelli, piuttosto..
Facciamo entrambi.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Strong
Messaggi: 9550
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Strong » domenica 14 ottobre 2018, 9:08

pinot ne aveva il doppio rispetto a tutti gli altri
nibali è cresciuto ancora un pò ma è stato respinto dal chilometraggio e dalla salita.

pozzo e pelli si sono magicamente ripresi dopo la loro inutile presenza al mondiale e ieri sono stati tra i più in palla
gran gioco di squadra dei bahrain sia per tenere a galla un nibali ormai piantanto sull'ultimo strappo, chiudendo su tutti gli allunghi di quelli dietro,
che inibendo qualsiasi mossa quando nibali è ripartito in discesa.
se non fosse stato per un superlativo pinot l'evidente superiorità atletica della bahrain avrebbe probabilmente deciso questo lombardia portando nibali alla storica tripletta.

continuo a pensare che una classica del genere dovrebbe essere un pò più centrale all'interno della stagione
qui tra chi ha già chiuso la stagione, chi ha vari acciacchi, chi arriva logorato fisicamente , chi ha dato tutto al mondiale e poi molla di testa....


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 9:17

lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:47
Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 0:42
Questa la bellissima prima pagina domenicale de l'Équipe. Che sogno sarebbe avere un quotidiano sportivo simile in Italia (con, fra le altre cose, l'assenza di ogni qualsivoglia riferimento calcistico in prima pagina)
Ti dimentichi, però, che il calcio ieri era in vacanza (Ligue1) e "les Bleus" giocano, mi pare, mercoledì. :)
Ecco mi hai anticipato.

In ogni caso il calcio sta in prima pagina perchè interessa a più gente, non c'è nulla di male in questo.



pereiro2982
Messaggi: 2317
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da pereiro2982 » domenica 14 ottobre 2018, 9:19

il lombardia ad aprile sarebbe un altra corsa e premierebbe piu l'esposivita che il fondo
e probabilmente sarebbe meno selettivo e piu tattico

non si puo ignorare che una parte dello spettacolo del lombardia sia dovuto al suo essere posizionato a fine stagione

ripeto "una parte dello spettacolo " ad aprile sarebbe cmq una signora corsa ma non cosi spettacolare...



Erinnerung
Messaggi: 267
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Erinnerung » domenica 14 ottobre 2018, 9:54

Bellissimo Giro di Lombardia!
Pinot era in forma stratosferica e sono contento che abbia vinto. Corridore simpatico, coraggioso...non ha paura di partire a 50 Km dall'arrivo e poi ama l'Italia e per un Francese ammetterlo è quasi una bestemmia.
La corsa è stata tirata e ha espresso anche un bel livello atletico mi sembra (ho letto che han fatto il record di scalata del Muro), Nibali è stato fantastico e ha fatto un numero pazzesco per arrivare secondo..secondo me alla fine del Civiglio, quando ha mollato, per un attimo ha "visto le streghe", nel senso che uno che rientra da un infortunio come il suo ha tutti i dubbi del mondo sulla possibilità di tornare competitivo al 100%...il fatto di non avere avuto fino a quel momento nessuna controprova lo stava fregando...perchè per 400 m ha proprio ceduto...poi si è visto che non stava così male, ha gestito benissimo la salita successiva perdendo solo una decina di secondi da Pinot (se fosse stato cotto sarebbe crollato) e poi ha fatto il numero da campione ripartendo quando Martin, che si era appena tirato il collo per riprenderlo, l'ha raggiunto.
Da tifoso di Nibali sono proprio contento che Vincenzo abbia dimostrato di poter essere ancora così competitivo.
P.S. ma quanto è forte Bernal?! :o :o
Quindi solo applausi per la più bella Classica dell'anno! :clap:



Basso
Messaggi: 15469
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Basso » domenica 14 ottobre 2018, 10:19

chinaski89 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 9:17
lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:47
Ti dimentichi, però, che il calcio ieri era in vacanza (Ligue1) e "les Bleus" giocano, mi pare, mercoledì. :)
Ecco mi hai anticipato.

In ogni caso il calcio sta in prima pagina perchè interessa a più gente, non c'è nulla di male in questo.
Vi faccio sommessamente notare qualche confronto. Questa la prima pagina del quotidiano che organizza Il Lombardia con vittoria di uno straniero, in una settimana senza campionato.

Immagine

Questa la prima pagina del quotidiano che organizza la Roubaix con vittoria di uno straniero. Ah, era settimana di campionato, come potete notare.

Immagine

Il tema "il calcio sta in prima pagina perché interessa a più gente", che meriterebbe un approfondimento altrove, è una colossale sciocchezza :) Se hai come unico obiettivo la vendita immediata, metti pure in prima pagina e negli articoli temi che attirano. Ma nel lungo periodo, come testimoniano i dati di vendita, sono scelte miopi e tafazziane.


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13682
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 14 ottobre 2018, 10:32

In più quella della gazzetta è una mera autopromozione dell'evento che ha organizzato in sti giorni, di cui non frega nulla a nessuno, o a ben poche persone
Il problema di fondo è che la cultura sportiva italiana è quasi inesistente, e si ferma al calcio nella stragrande maggioranza dei casi. Quando si è più fortunati si estende a F1 e MotoGp. La cosa bella è che ogni volta che la Nazionale di calcio fallisce (spesso ultimamente), cosa gravissima in un paese dove esiste solo il calcio appunto, si tirano in ballo le problematiche che affliggono il sistema intorno, salvo poi dimenticarsene nel giro di 2 settimane.


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

el_condor
Messaggi: 3726
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da el_condor » domenica 14 ottobre 2018, 11:13

Walter_White ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 10:32
In più quella della gazzetta è una mera autopromozione dell'evento che ha organizzato in sti giorni, di cui non frega nulla a nessuno, o a ben poche persone
Il problema di fondo è che la cultura sportiva italiana è quasi inesistente, e si ferma al calcio nella stragrande maggioranza dei casi. Quando si è più fortunati si estende a F1 e MotoGp. La cosa bella è che ogni volta che la Nazionale di calcio fallisce (spesso ultimamente), cosa gravissima in un paese dove esiste solo il calcio appunto, si tirano in ballo le problematiche che affliggono il sistema intorno, salvo poi dimenticarsene nel giro di 2 settimane.
il servizo della gazzetta on line è qualcosa di indecente: non ci sono nemmeno i passaggi sul Murodi Sormano: sapete se ci sono da qualche parte (con i tempi di scalata) '
ciao

el_condor


P.S: bravissimi Roglic, Nibali e Pinot a infiammare la gara sul muro.

Pinot in discesa ha fatto progressi enormi..


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13682
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 14 ottobre 2018, 11:18

el_condor ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 11:13
Walter_White ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 10:32
In più quella della gazzetta è una mera autopromozione dell'evento che ha organizzato in sti giorni, di cui non frega nulla a nessuno, o a ben poche persone
Il problema di fondo è che la cultura sportiva italiana è quasi inesistente, e si ferma al calcio nella stragrande maggioranza dei casi. Quando si è più fortunati si estende a F1 e MotoGp. La cosa bella è che ogni volta che la Nazionale di calcio fallisce (spesso ultimamente), cosa gravissima in un paese dove esiste solo il calcio appunto, si tirano in ballo le problematiche che affliggono il sistema intorno, salvo poi dimenticarsene nel giro di 2 settimane.
il servizo della gazzetta on line è qualcosa di indecente: non ci sono nemmeno i passaggi sul Murodi Sormano: sapete se ci sono da qualche parte (con i tempi di scalata) '
ciao

el_condor


P.S: bravissimi Roglic, Nibali e Pinot a infiammare la gara sul muro.

Pinot in discesa ha fatto progressi enormi..
http://www.climbing-records.com/2018/10 ... pinot.html

In più ci sarebbe pure questo...
Allegati
tweet.PNG
tweet.PNG (41.57 KiB) Visto 2789 volte


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 12:00

Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 10:19
chinaski89 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 9:17
lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:47
Ti dimentichi, però, che il calcio ieri era in vacanza (Ligue1) e "les Bleus" giocano, mi pare, mercoledì. :)
Ecco mi hai anticipato.

In ogni caso il calcio sta in prima pagina perchè interessa a più gente, non c'è nulla di male in questo.
Vi faccio sommessamente notare qualche confronto. Questa la prima pagina del quotidiano che organizza Il Lombardia con vittoria di uno straniero, in una settimana senza campionato.

Immagine

Questa la prima pagina del quotidiano che organizza la Roubaix con vittoria di uno straniero. Ah, era settimana di campionato, come potete notare.

Immagine

Il tema "il calcio sta in prima pagina perché interessa a più gente", che meriterebbe un approfondimento altrove, è una colossale sciocchezza :) Se hai come unico obiettivo la vendita immediata, metti pure in prima pagina e negli articoli temi che attirano. Ma nel lungo periodo, come testimoniano i dati di vendita, sono scelte miopi e tafazziane.
Ah quindi tu per attirare lo sguardo di potenziali lettori faresti sempre paginoni su ciclismo o meglio ancora tiro con l'arco e al piattello? Ottima strategia nel lungo periodo :D i giornali poi vanno venduti anche nel breve di periodo se no chiudono (in Italia non sempre ma vabbè è un altro discorso)

La prima pagina la occupi con l'argomento più di grido e che interessa a più gente mi pare ovvio, se vince Rossi c'è la MotoGP in prima pagina, se vince Marquez no è così ed è pure normale. Avesse vinto Nibali ti beccavi la prima pagina.

In generale credo che in Italia siamo più "calciocentrici" che in Francia, ma anche se vai a parlare in un bar a caso mica solo sulle prime pagine Gazzetta

PS: comunque Sagan e la Roubaix di loro "tirano" mille volte di più di Pinot e Lombardia mediaticamente



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 12:04

Walter_White ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 10:32
In più quella della gazzetta è una mera autopromozione dell'evento che ha organizzato in sti giorni, di cui non frega nulla a nessuno, o a ben poche persone
Il problema di fondo è che la cultura sportiva italiana è quasi inesistente, e si ferma al calcio nella stragrande maggioranza dei casi. Quando si è più fortunati si estende a F1 e MotoGp. La cosa bella è che ogni volta che la Nazionale di calcio fallisce (spesso ultimamente), cosa gravissima in un paese dove esiste solo il calcio appunto, si tirano in ballo le problematiche che affliggono il sistema intorno, salvo poi dimenticarsene nel giro di 2 settimane.

Vero e secondo me il poco spazio sulla Gazzetta è una conseguenza non certo la causa.

A parte che la Gazzetta con tutti i suoi difetti è l'unico giornale sportivo che di ciclismo e altri sport con minor seguito ne parla sempre



marc
Messaggi: 2126
Iscritto il: lunedì 1 agosto 2011, 23:39

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da marc » domenica 14 ottobre 2018, 12:13

Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 0:42
Questa la bellissima prima pagina domenicale de l'Équipe. Che sogno sarebbe avere un quotidiano sportivo simile in Italia (con, fra le altre cose, l'assenza di ogni qualsivoglia riferimento calcistico in prima pagina)

Immagine
Questa copertina è meravigliosa e dice tutto.

Dice che in Italia, culla del ciclismo, la cultura sportiva negli ultimi decenni è andata a farsi... diciamo benedire, al contrario di quanto avvenuto in Francia.

Non c'è differenza commerciale o di target tra Gazzetta ed Equipe, non credo infatti che i lettori dell'Equipe siano meno calciofili, eppure una roba del genere la Gazzetta, che organizza la corsa, non l'ha fatta nemmeno quando ha vinto Nibali dopo il lungo digiuno italiano nelle Monumento. Impietoso ed eloquente anche il confronto proposto da Basso.

Questa copertina dice anche quanto il Giro di Lombardia sia considerato nelle nazioni di profonda cultura ciclistica. Pinot in lacrime ha parlato di sogno che si avvera, Bardet alla vigilia parlava di corsa veramente mitica.
Screenshot_20181014-115618.jpg
Screenshot_20181014-115618.jpg (392.55 KiB) Visto 2699 volte

1) Il Giro di Lombardia DEVE restare a Como (e possibilmente con questo percorso) per i motivi più volte elencati e prima richiamati da Ricci

2) Il Giro di Lombardia deve tornare a essere chiamato tale anche ufficialmente, il Lombardia è abbreviazione gergale, e va benissimo, ma non può e non deve essere la denominazione ufficiale: bravo l'articolista di CW a farlo notare. Questa è una pessima eredità di Acquarone, senza entrare nel merito di quello che ha fatto o non ha fatto, parlo solo di questa decisione.

3) Mi rallegro del fatto che il Lombardia sia tornato a metà ottobre, collocazione ideale perché in pieno autunno e in piamo clima da foglie morte.

4) A distanza di un giorno sono ancora emozionato. Grazie di cuore, immenso Giro di Lombardia


perché per me il ciclismo non è ancora una passione onanistica, ma è un pezzo di cultura popolare e familiare.

rizz23
Messaggi: 1964
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da rizz23 » domenica 14 ottobre 2018, 12:15

L’Equipe apre normalmente anche con la pallamano, è proprio una cultura giornalistica e sportiva diversa.

Poi finiamola con questo discorso che ci si piega obtorto collo ai gusti calciocentrici del pubblico per vendere copie. Uno il pubblico non è tutto calciocentrico, aprire sul basket o il ciclismo o anche uno sport che sia davvero di nicchia può far guadagnare stima e anche lettori. Due spetta a noi - intesi come media - anche plasmare gli interessi e il pensiero del pubblico, suggerire una scala di valori e di rilevanza che non necessariamente pende verso la strada più facile



Basso
Messaggi: 15469
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Basso » domenica 14 ottobre 2018, 12:25

Chinaski, vedo che non hai capito nulla :) Faccio ovviamente mio i discorsi di rizz e marc


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Eshnar
Messaggi: 974
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Eshnar » domenica 14 ottobre 2018, 12:26

Walter_White ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 10:32
In più quella della gazzetta è una mera autopromozione dell'evento che ha organizzato in sti giorni, di cui non frega nulla a nessuno, o a ben poche persone
ma e' proprio questo il punto... perche' fanno autopromozione per questa cagata e non per gli eventi davvero importanti che organizzano?



Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » domenica 14 ottobre 2018, 12:54

marc ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:13

Non c'è differenza commerciale o di target tra Gazzetta ed Equipe, non credo infatti che i lettori dell'Equipe siano meno calciofili, eppure una roba del genere la Gazzetta, che organizza la corsa, non l'ha fatta nemmeno quando ha vinto Nibali dopo il lungo digiuno italiano nelle Monumento. Impietoso ed eloquente anche il confronto proposto da Basso.
Sono d'accordo che l'Italia è il Paese in Europa dove il calcio è più dominante (forse insieme alla Spagna, ma non è che conosca molto quest'ultimo). In Francia ad es. il sevizio pubblico propone Stade2 che non è mai stato incentrato solo sul calcio, ma addirittura ivi si dà un grande spazio agli sport molto minori. Però ...
marc ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:13
Questa copertina dice anche quanto il Giro di Lombardia sia considerato nelle nazioni di profonda cultura ciclistica. Pinot in lacrime ha parlato di sogno che si avvera, Bardet alla vigilia parlava di corsa veramente mitica.
... non è vero che il Giro di Lombardia è considerato molto (in genere), tant'è che France Television credo che non abbia mai trasmesso la diretta (così come il Giro e le altre corse italiane, a parte la Milano Sanremo). Da qualche anno c'è un nuovo canale in chiaro: l'Èquipe TV, che raccoglie gli scarti degli altri (Canal+ TF1 France Television, M6, Bein sport. RMC sport etc.) che costano poco e, fra questi c'è il Lombardia. Si è dato il caso che quest'anno abbia vinto un francese, non c'era il calcio (perché poi anche su questo canale questo sport la fa da padrone con due programmi giornalieri dalle 17 e 45 fin verso le 22 (L'Èquipe d'Estelle e l'Èquipe du soir) e, stante il fatto che era una corsa trasmessa dalla propria TV, ecco come si spiega la copertina. Insomma, ripeto una cosa che sam tutti: in Francia il ciclismo è il Tour e la Roubaix, il resto conta molto poco, salvo casi eccezionali.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 12:57

Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:25
Chinaski, vedo che non hai capito nulla :) Faccio ovviamente mio i discorsi di rizz e marc
Sei sempre inutilmente spocchioso.
Chiudo qui visto che non capisco niente, buon proseguimento.

PS: lemond concordo era più o meno quel che dicevo



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 13:02

rizz23 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:15
L’Equipe apre normalmente anche con la pallamano, è proprio una cultura giornalistica e sportiva diversa.

Poi finiamola con questo discorso che ci si piega obtorto collo ai gusti calciocentrici del pubblico per vendere copie. Uno il pubblico non è tutto calciocentrico, aprire sul basket o il ciclismo o anche uno sport che sia davvero di nicchia può far guadagnare stima e anche lettori. Due spetta a noi - intesi come media - anche plasmare gli interessi e il pensiero del pubblico, suggerire una scala di valori e di rilevanza che non necessariamente pende verso la strada più facile
Ma infatti lo fanno quando un italiano vince qualcosa di importante, ma se a più gente interessa il calcio è ovvio si parla più di calcio che di altro. Poi sul pubblico di nicchia che può far aumentare lettori ti seguo e anche sul ruolo dei media (pur se non mi piace troppo che il mio pensiero venga "plasmato", preferisco pensare da me)



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12490
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da cauz. » domenica 14 ottobre 2018, 13:08

rizz23 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:15
L’Equipe apre normalmente anche con la pallamano, è proprio una cultura giornalistica e sportiva diversa.

Poi finiamola con questo discorso che ci si piega obtorto collo ai gusti calciocentrici del pubblico per vendere copie. Uno il pubblico non è tutto calciocentrico, aprire sul basket o il ciclismo o anche uno sport che sia davvero di nicchia può far guadagnare stima e anche lettori. Due spetta a noi - intesi come media - anche plasmare gli interessi e il pensiero del pubblico, suggerire una scala di valori e di rilevanza che non necessariamente pende verso la strada più facile
Questo è esattamente il punto, mi fa piacere leggerlo da un addetto ai lavori.

Non è che la prima pagina va su calcio, soldi e tette perché ai lettori interessa quello. È che ai lettori interessano solo calcio, soldi e tette perché è quello che vedono tutti i giorni in prima pagina.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5542
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 14 ottobre 2018, 13:10

chinaski89 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 13:02
rizz23 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:15
L’Equipe apre normalmente anche con la pallamano, è proprio una cultura giornalistica e sportiva diversa.

Poi finiamola con questo discorso che ci si piega obtorto collo ai gusti calciocentrici del pubblico per vendere copie. Uno il pubblico non è tutto calciocentrico, aprire sul basket o il ciclismo o anche uno sport che sia davvero di nicchia può far guadagnare stima e anche lettori. Due spetta a noi - intesi come media - anche plasmare gli interessi e il pensiero del pubblico, suggerire una scala di valori e di rilevanza che non necessariamente pende verso la strada più facile
Ma infatti lo fanno quando un italiano vince qualcosa di importante, ma se a più gente interessa il calcio è ovvio si parla più di calcio che di altro. Poi sul pubblico di nicchia che può far aumentare lettori ti seguo e anche sul ruolo dei media (pur se non mi piace troppo che il mio pensiero venga "plasmato", preferisco pensare da me)
Ognuno pensa di ragionare da sè, ma, a meno di vivere in una caverna, non è così. Tutti ad esempio pensiamo di essere insensibili alle pubblicità, ma non lo siamo.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 13:34

Verissimo, però messa così era inquietante :D comunque sulla questione posta da rizz sono in parte d'accordo, ma credo anche che i gusti del pubblico influenzino molto queste scelte



Basso
Messaggi: 15469
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Basso » domenica 14 ottobre 2018, 13:52

chinaski89 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:57
Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:25
Chinaski, vedo che non hai capito nulla :) Faccio ovviamente mio i discorsi di rizz e marc
Sei sempre inutilmente spocchioso.
Chiudo qui visto che non capisco niente, buon proseguimento.

PS: lemond concordo era più o meno quel che dicevo
Spocchioso (e maleducato) lo sei tu, il "non hai capito nulla" era chiaramente relativo al discorso da me fatto e non in generale. Mi pareva evidente, eppure non era così.

Meglio chiuderla qui.


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4036
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 14 ottobre 2018, 14:33

Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 13:52
chinaski89 ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:57
Basso ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 12:25
Chinaski, vedo che non hai capito nulla :) Faccio ovviamente mio i discorsi di rizz e marc
Sei sempre inutilmente spocchioso.
Chiudo qui visto che non capisco niente, buon proseguimento.

PS: lemond concordo era più o meno quel che dicevo
Spocchioso (e maleducato) lo sei tu, il "non hai capito nulla" era chiaramente relativo al discorso da me fatto e non in generale. Mi pareva evidente, eppure non era così.

Meglio chiuderla qui.
Certo che era evidente mai pensato intendessi pure in generale, ci mancherebbe altro. Solo non è detto che se uno non è d'accordo non abbia capito niente, magari non è d'accordo e basta

Comunque nulla



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1555
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 14 ottobre 2018, 14:43

L'Equipe apre in questo modo praticamente tutti i giorni, con l'evento principale della giornata, che sia calcio, ciclismo, atletica o altro. Ne fanno anche una questione grafica, perché scelgono foto belle e le mettono a tutta pagina. La Gazzetta ha un'impostazione diversa e da quel punto di vista è giustificabile, sono scelte. Quello che della Gazzetta è ingiustificabile è la totale mancanza di sensibilità sportiva dimostrata ormai in troppe occasioni. Pochi giorni fa nell'atletica sono successe nello stesso giorno due cose clamorose, che resteranno nella storia dello sport in senso assoluto: il record del mondo della maratona di Kipchoge e quello del decathlon di Mayer. In quel caso la Gazzetta ha ignorato Mayer e ha dedicato a Kipchoge lo stesso spazio che dedica alla freddura quotidiana di Gene Gnocchi. Vuoi privilegiare il calcio perché i tuoi lettori sono gli anziani del bar sport? Va bene, ma almeno la dignità di emendare questa regola in quei rari casi in cui viene scritta la storia dello sport su una pista di atletica, su una strada o in un palazzetto



Theakston
Messaggi: 610
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2016, 16:25

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Theakston » domenica 14 ottobre 2018, 16:39

Beppugrillo ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 14:43
L'Equipe apre in questo modo praticamente tutti i giorni, con l'evento principale della giornata, che sia calcio, ciclismo, atletica o altro. Ne fanno anche una questione grafica, perché scelgono foto belle e le mettono a tutta pagina. La Gazzetta ha un'impostazione diversa e da quel punto di vista è giustificabile, sono scelte. Quello che della Gazzetta è ingiustificabile è la totale mancanza di sensibilità sportiva dimostrata ormai in troppe occasioni. Pochi giorni fa nell'atletica sono successe nello stesso giorno due cose clamorose, che resteranno nella storia dello sport in senso assoluto: il record del mondo della maratona di Kipchoge e quello del decathlon di Mayer. In quel caso la Gazzetta ha ignorato Mayer e ha dedicato a Kipchoge lo stesso spazio che dedica alla freddura quotidiana di Gene Gnocchi. Vuoi privilegiare il calcio perché i tuoi lettori sono gli anziani del bar sport? Va bene, ma almeno la dignità di emendare questa regola in quei rari casi in cui viene scritta la storia dello sport su una pista di atletica, su una strada o in un palazzetto
Ma poi nel 2018 quanto farà vendere una copertina...? Cioè, se oggi la Gazza avesse dedicato la copertina al ciclismo avrebbe davvero venduto meno copie?



giorgio ricci
Messaggi: 3314
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da giorgio ricci » domenica 14 ottobre 2018, 21:09

La Gazzetta sono decenni che non fa titoloni sul ciclismo tranne poche eccezioni. Anche ai tempi di Pantani le prime pagine di ciclismo non erano molte.
Ricordo però un paio di titoli che richiamano i settimanali scandalistici. Quando Pantani fece l'incidente a Cesena la Gazzetta fece un titolo stupidissimo, e quando si riapri il caso sulla morte altro titolone 'È stato ucciso' senza se e senza ma.
Questo fa riflettere su che tipo di pubblico la nostra rosea nazionale vuol fare presa.
Non so se la gente veramente chiede quello, o le 30 pagine di calcio dove si parla del nulla. Nel 1984, credo, venne fatto un sondaggio su chi era lo sportivo italiano più grande di tutti i tempi, bisognava spedire la cartolina dove c'erano 10 nomi. Stravinse Fausto Coppi. Quindi la base c'era, che poi abbia fatto più comodo :dollar: creare un audience di minus habentes é un altra triste storia



giorgio ricci
Messaggi: 3314
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da giorgio ricci » domenica 14 ottobre 2018, 21:18

lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:37
giorgio ricci ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 18:41
Non togliamo il Giro di Lombardia a Como. Il muro di Sormano In quella posizione è bellissimo. Adatto ad attacchi, spettacolare e avvolto da un aura leggendaria.
Questa classica è la più bella dell'anno, anche per il fascino di essere l'ultima vera corsa.
Nibali grande e Pinot veramente fortissimo.
Tutto giusto, salvo che se fosse la prima classica sarebbe ancora meglio, perché tutti potrebbero partire alla pari e non, come ieri, con gente ormai scarica e altri provenienti da cadute più o meno recenti.
Caro Lemond, rinnovo la mia stima per te, ma non sono d'accordo. Credo che il Giro di Lombardia sia cosi combattuto, senza troppe tattiche proprio perché è l'ultima corsa dell'anno.
Il calendario UCI propone ancora, per fortuna, dei punti fermi, e finché è possibile io auspicherei di mantenerli, altrimenti non riconosceremmo veramente più lo sport che amiamo.
Poi non sono sicuro che la corsa diventi più bella, se vediamo l'albo d'oro di carneadi ce ne sono ben pochi, forse meno che alla Roubaix ad esempio. Questa è la mia opinione, poi magari ho una percezione sbagliata.
Ultima modifica di giorgio ricci il domenica 14 ottobre 2018, 21:23, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13682
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 14 ottobre 2018, 21:22

giorgio ricci ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 21:18
lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:37
giorgio ricci ha scritto:
sabato 13 ottobre 2018, 18:41
Non togliamo il Giro di Lombardia a Como. Il muro di Sormano In quella posizione è bellissimo. Adatto ad attacchi, spettacolare e avvolto da un aura leggendaria.
Questa classica è la più bella dell'anno, anche per il fascino di essere l'ultima vera corsa.
Nibali grande e Pinot veramente fortissimo.
Tutto giusto, salvo che se fosse la prima classica sarebbe ancora meglio, perché tutti potrebbero partire alla pari e non, come ieri, con gente ormai scarica e altri provenienti da cadute più o meno recenti.
Caro Lemond, rinnovo la mia stima per te, ma non sono d'accordo. Credo che il Giro di Lombardia sia cosi combattuto, senza troppe tattiche proprio perché è l'ultima corsa dell'anno.
Come già ho scritto in un altro argomento sul forum, la gara ad inizio anno sarebbe completamente diversa, e probabilmente avrebbe ugualmente pochi protagonisti perché gli uomini da GT non potrebbero mai andare in forma a marzo. Il calendario UCI propone ancora, per fortuna, dei punti fermi, e finché è possibile io auspicherei di mantenerli, altrimenti non riconosceremmo veramente più lo sport che amiamo.
:clap: :clap: :clap:


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
lemond
Messaggi: 13139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 15 ottobre 2018, 8:42

Walter_White ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 21:22
giorgio ricci ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 21:18
lemond ha scritto:
domenica 14 ottobre 2018, 8:37


Tutto giusto, salvo che se fosse la prima classica sarebbe ancora meglio, perché tutti potrebbero partire alla pari e non, come ieri, con gente ormai scarica e altri provenienti da cadute più o meno recenti.
Caro Lemond, rinnovo la mia stima per te, ma non sono d'accordo. Credo che il Giro di Lombardia sia cosi combattuto, senza troppe tattiche proprio perché è l'ultima corsa dell'anno.
Come già ho scritto in un altro argomento sul forum, la gara ad inizio anno sarebbe completamente diversa, e probabilmente avrebbe ugualmente pochi protagonisti perché gli uomini da GT non potrebbero mai andare in forma a marzo. Il calendario UCI propone ancora, per fortuna, dei punti fermi, e finché è possibile io auspicherei di mantenerli, altrimenti non riconosceremmo veramente più lo sport che amiamo.
:clap: :clap: :clap:
Comincio dall'ultimo e cioè dai punti fermi: per me sono un ostacolo e le tradizioni quanto di peggio ci abbiano lasciato gli avi in ogni campo e lo sport in particolare. Per me solo il cambiamento è vita, il ristagno invece il suo contrario. Dipoi, nel merito, forse marzo è presto, facciamo aprile, ma secondo me dovrebbero potersela giocare tutti, così come la Liegi. Quanto ai carneadi, vi pare normale che l'abbia vinta tre volte Cunego? A me no.
P.S. La Gand, Sanremo e La P. Tours (prima del bel cambiamento di quest'anno) sarebbero perfette per il fine stagione. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 1555
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Beppugrillo » lunedì 15 ottobre 2018, 8:50

Ad aprile il Lombardia non ce lo metti di sicuro (chi si sposta? Fiandre, Roubaix, Amstel o Liegi?). L'unica soluzione è appunto invertire con la Sanremo, ma sei al punto di partenza perché chi punta ai grandi giri a marzo non ti ci arriva con una condizione discreta o più neanche se lo ricatti col rapimento dei parenti. Si può fare dopo il Giro, una specie di San Sebastian (bello...), ma di nuovo non c'è nessuna garanzia di avere un campo partenti più competitivo di com'è ora, inoltre sacrifichi del tutto altre 5 corse italiane che sono tornate a contare grazie al Lombardia



Salvatore77
Messaggi: 4752
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 15 ottobre 2018, 9:11

Il lombardia è la corsa di autunno. Nonostante le energie sono poche raramente si sono verificate vittorie di poco spessore.
Io sono favorevole ai cambiamenti ma non sposterei il lombardia. Magari metterei più corse simili perché quest'anno c'è stato un mondiale altrettanto duro. Altrimenti un certo tipo di corridori avrebbero chiuso la stagione molto prima


1° Tour de France 2018

jumbo
Messaggi: 5543
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Il Lombardia 2018

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 15 ottobre 2018, 9:18

A parte la tradizione, che pone il Lombardia ad Ottobre, in primavera dove potresti metterlo?
Spesso e volentieri il tempo a Ottobre è più favorevole che a Marzo-Aprile per andare in bicicletta, mentre ora ci troviamo un calendario completamente sbilanciato di almeno 1 mese verso l'inizio dell'anno.
Come collocazione secondo me poi non è male, ora che le altre classiche italiane stanno riacquisendo valore. Chiaro che in annate come questa con un Mondiale selettivo, diventa più naturale per tanti corridori tirare fino al Lombardia, se il Mondiale è come a Doha o Copenhagen le cose vanno diversamente.
Più che spostare il Lombardia a primavera, avrebbe un senso spostare qualche altra classica di alto valore in autunno, ma anche questo non lo vedo semplice.
Come scrivevo da qualche parte, secondo me si dovrebbero creare due di circuiti di classiche, con loro classifiche e premi, che includa le monumento ma anche le altre classiche come Harelbeke, Gand, Amstel, Tre Valli, Emilia, Parigi Tours, uno in primavera dalla Strade Bianche alla Liegi o Francoforte, e uno in autunno dalla fine della Vuelta al Lombardia (se non da prima con le classiche canadesi).




Rispondi