Parcheggio post "fuori post" sul doping

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Avatar utente
Oro&Argento
Messaggi: 837
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 13:23

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Oro&Argento » mercoledì 15 maggio 2019, 14:17

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:09
è vero che Koren è un gregario di nibali, ma è anche vero che lo stesso Bozic è legatissimo a Nibali, che se lo porta dietro ovunque vada, e ora è un ds della Bahrein. sono DUE link che portano a nibali, non uno. vediamo come presentano la cosa. il modo di porgere le notizie, di dire o non dire, di vedere o far finta di non vedere, diventa decisivo.
Quindi?cosa vuoi dire?




Avatar utente
Denb
Messaggi: 742
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Denb » mercoledì 15 maggio 2019, 14:23

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:09
è vero che Koren è un gregario di nibali, ma è anche vero che lo stesso Bozic è legatissimo a Nibali, che se lo porta dietro ovunque vada, e ora è un ds della Bahrein. sono DUE link che portano a nibali, non uno. vediamo come presentano la cosa. il modo di porgere le notizie, di dire o non dire, di vedere o far finta di non vedere, diventa decisivo.
Ma perchè devi inventare collegamenti che non esistono solo per fare illazioni su Nibali?



bugnogianni
Messaggi: 208
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 22:49

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da bugnogianni » mercoledì 15 maggio 2019, 14:26

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:09
è vero che Koren è un gregario di nibali, ma è anche vero che lo stesso Bozic è legatissimo a Nibali, che se lo porta dietro ovunque vada, e ora è un ds della Bahrein. sono DUE link che portano a nibali, non uno. vediamo come presentano la cosa. il modo di porgere le notizie, di dire o non dire, di vedere o far finta di non vedere, diventa decisivo.
"è legatissimo" e "se lo porta dietro ovunque vada" sono tue assunzioni o c'è qualcosa che mi sfugge?
No perché Bozic in Astana c'è andato prima di Nibali e non mi pare fossero particolarmente legati, mentre in Bahrain c'è mezza Slovenia.


vedremo

Avatar utente
udra
Messaggi: 6651
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da udra » mercoledì 15 maggio 2019, 14:30

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:09
è vero che Koren è un gregario di nibali, ma è anche vero che lo stesso Bozic è legatissimo a Nibali, che se lo porta dietro ovunque vada, e ora è un ds della Bahrein. sono DUE link che portano a nibali, non uno. vediamo come presentano la cosa. il modo di porgere le notizie, di dire o non dire, di vedere o far finta di non vedere, diventa decisivo.
Bozic che legame avrebbe con Nibali esattamente?



guidobaldo de medici
Messaggi: 3137
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » mercoledì 15 maggio 2019, 14:32

Oro&Argento ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:17
guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:09
è vero che Koren è un gregario di nibali, ma è anche vero che lo stesso Bozic è legatissimo a Nibali, che se lo porta dietro ovunque vada, e ora è un ds della Bahrein. sono DUE link che portano a nibali, non uno. vediamo come presentano la cosa. il modo di porgere le notizie, di dire o non dire, di vedere o far finta di non vedere, diventa decisivo.
Quindi?cosa vuoi dire?
quello che ho detto. cioè che la gazzetta mi ha stupito, perché riporta il nome di nibali nel titolo, anche se nibali non è direttamente coinvolto. io posso titolare Inchiesta Aderlass, sospeso Koren, gregario di Nibali oppure posso titolare Inchiesta Aderlass, sospeso Koren della Bahrain Merida. è la stessa notizia, ma presentata in due modi molto diversi. mi spiego? se io dico che nell'ambito dell'inchiesta Aderlass sono stati sospesi Koren, gregario di Nibali, e Bozic, uomo di fiducia di Nibali, dico la verità, ma presento le cose in modo potenzialmente distruttivo per la fama di Nibali. giusto? non sono sfumature. il modo in cui si presentano le notizie è il cuore dell'informazione.




Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17368
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » mercoledì 15 maggio 2019, 14:45

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:32
Oro&Argento ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:17
guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 14:09
è vero che Koren è un gregario di nibali, ma è anche vero che lo stesso Bozic è legatissimo a Nibali, che se lo porta dietro ovunque vada, e ora è un ds della Bahrein. sono DUE link che portano a nibali, non uno. vediamo come presentano la cosa. il modo di porgere le notizie, di dire o non dire, di vedere o far finta di non vedere, diventa decisivo.
Quindi?cosa vuoi dire?
quello che ho detto. cioè che la gazzetta mi ha stupito, perché riporta il nome di nibali nel titolo, anche se nibali non è direttamente coinvolto. io posso titolare Inchiesta Aderlass, sospeso Koren, gregario di Nibali oppure posso titolare Inchiesta Aderlass, sospeso Koren della Bahrain Merida. è la stessa notizia, ma presentata in due modi molto diversi. mi spiego? se io dico che nell'ambito dell'inchiesta Aderlass sono stati sospesi Koren, gregario di Nibali, e Bozic, uomo di fiducia di Nibali, dico la verità, ma presento le cose in modo potenzialmente distruttivo per la fama di Nibali. giusto? non sono sfumature. il modo in cui si presentano le notizie è il cuore dell'informazione.
Guido, non so se l'hai già capito o fai finta di nulla, ma stai dicendo una grossa inesattezza. Sta news di Bozic uomo di fiducia di Nibali è una tua elucubrazione, nata chissà come e non supportata dai fatti. O meglio, credo che ti sia venuta in mente perchè hanno corso insieme sia in Astana che in Bahrain. Se così fosse, ti consiglio di evitare certe uscite che non hanno ne testa ne coda. E' una tua invenzione.

Bozic arriva in Astana prima di Nibali e va via prima di Nibali (alla Cofidis, anno 2016). Dopodichè i due si ritrovano in casa Bahrain semplicemente perchè questa squadra viene riempita di atleti sloveni (in queste tre stagioni ne sono passati circa 10, praticamente quasi tutto il gruppo professionistico sloveno).

Soprattutto, se tu fossi un pò più attento prima di lasciarti andare a certe conclusioni, ti potresti rendere conto che Bozic non era presente ne al Giro 2013 (ovviamente non lo era ai tempi della Vuelta 2010 o del Giro 2016, stagioni in cui correvano per squadre diverse), ne al Tour 2014, ne al Lombardia 2015, ne a quello 2017 e infine neanche alla Sanremo del 2018. Cioè, Bozic non era in squadra in nessuna delle grandi vittorie ottenute da Nibali, neanche quando i due sono stati compagni di squadra. Un uomo fidato, te lo porti dietro ovunque.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Theakston
Messaggi: 602
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2016, 16:25

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da Theakston » mercoledì 15 maggio 2019, 15:25

Più che altro, senza voler per forza tirare in ballo Nibali: Siutsou, Bozic, Koren ... la Bahrein Mérida non ha nulla da dire?



castelli
Messaggi: 2431
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 15 maggio 2019, 16:24

Theakston ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 15:25
Più che altro, senza voler per forza tirare in ballo Nibali: Siutsou, Bozic, Koren ... la Bahrein Mérida non ha nulla da dire?
non è un problema di nibali o di froome. è di come si voglia superare questo circo in modo da non doverlo ripetere ogni 5 anni.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17368
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » mercoledì 15 maggio 2019, 16:44

castelli ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 16:24
Theakston ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 15:25
Più che altro, senza voler per forza tirare in ballo Nibali: Siutsou, Bozic, Koren ... la Bahrein Mérida non ha nulla da dire?
non è un problema di nibali o di froome. è di come si voglia superare questo circo in modo da non doverlo ripetere ogni 5 anni.
Purtroppo non credo che ci riusciremo a breve


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Luca90
Messaggi: 5960
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da Luca90 » mercoledì 15 maggio 2019, 16:46

Theakston ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 15:25
Più che altro, senza voler per forza tirare in ballo Nibali: Siutsou, Bozic, Koren ... la Bahrein Mérida non ha nulla da dire?
ma koren e bozic riguarda periodi in cui non erano alla bahrein merida


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi
2019 ( °): Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8

Theakston
Messaggi: 602
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2016, 16:25

Re: Parcheggio post "fuori post" sul doping

Messaggio da leggere da Theakston » mercoledì 15 maggio 2019, 16:59

Luca90 ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 16:46
Theakston ha scritto:
mercoledì 15 maggio 2019, 15:25
Più che altro, senza voler per forza tirare in ballo Nibali: Siutsou, Bozic, Koren ... la Bahrein Mérida non ha nulla da dire?
ma koren e bozic riguarda periodi in cui non erano alla bahrein merida
Si, non avevo letto bene, così non dovrebbero rischiare responsabilità a livello di squadra.



Avatar utente
lemond
Messaggi: 11817
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Mathieu Van Der Poel stradista

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 17 maggio 2019, 7:59

LawrenceDM ha scritto:
mercoledì 24 aprile 2019, 3:17
Allora se non ci sono "problemi di revisionismo storico" (discorso mooolto lungo e logorante) ci sarebbe un ciclista nato a Madrid che potrebbe meritare, a mio parere più giustamente, lo scettro di miglior interprete dei GT degli ultimi 10/20 anni con 9 GT al posto dei 7 ufficiali nel suo Palmares. Chiuso l'OT, a mio parere non è un azzardo completamente insensato dire che in futuro MVDP possa diventare anche un uomo da GT, non penso rientri nei suoi obbiettivi e comunque dovrebbe lavorarci su parecchio, però mi stuzzicherebbe vederlo lottare sia nelle Classiche che nei GT, un po' come Nibali e Valverde, potremmo assistere a qualcosa di molto vicino ai Grandissimi del passato considerato il talento che si ritrova...
2007: il trionfo al Tour de France :crazy: :champion: :crazy:
Nel 2007 Contador è autore di un avvincente duello con il danese Michael Rasmussen, da cui esce sconfitto, ma la Rabobank decide che non deve essere il suo atleta a portare la maglia gialla, ma l'altro (l'intonso, il sempre sincero e mai disonesto, il grandissimo) che poi conserverà fino a Parigi grazie a un’altra sconfitta a cronometro (una vera e propria batosta), da L.L. ma l'americano era stato “penalizzato” di 30 secondi per un guasto meccanico riparato male e quindi “vince” quel Tour. Senza quei 30" probabilmente, con l'entusiasmo della vittoria Levi avrebbe spinto ancora di più e limato l'altro secondo rimanente.

2008: cambia squadra, seguendo Bruyneel dopo la chiusura della Discovery Channel e all’ultimo momento l'Astanà decide di farlo partecipare al Giro d'Italia, mentre era a prendere il sole in una spiaggia (dice lui) vicino a casa e per questo motivo gli sarà assegnato il soprannome più veritiero: BAGNINO! ;)
Nonostante sia spesso staccato in montagna, grazie alla cronometro e all’aiuto preziosissimo di un gregario di lusso (che ringrazierà molto in un successivo Tour), Andreas Kloden, riesce a vincere quel Giro pur senza conquistare alcuna tappa, dimostrando una grande regolarità.
Nello stesso anno, esattamente il 13 settembre si aggiudica la tappa dell'Alto de l'Angliru, agguantando così la maglia oro, che porterà fino a Madrid, anche perché l’unico avversario vero Levi Leipheimer gli fa da gregario, insieme a Kloden e Rubiera battendo la pista per la salita https://youtu.be/BrOm6hIBtso?t=1881 fino ai meno 5 finali e ciò nonostante gli arriva a 46” in classifica generale, magari gli fanno tirare un po’ i freni anche nelle cronometro. :D C’è da aggiungere che ai meno cinque è Valverde a partire e a tirare per 1 km e mezzo, insieme a Purito, prima che scatti ai meno 3 e 1/2 circa il BAGNINO. Levi, dopo essere stato per la restante salita a controllare C. Sastre arriva quasi a riprendere Purito nel finale, perdendo un po’ più di un minuto dal compagno di squadra e questo ritardo sarà determinante per la classifica finale! :(
Ci sono pochi dubbi che il Bagnino abbia anche beneficiato, nella sua precoce ascesa, del fatto che gli avversari erano stati decimati da OP, mentre lui miracolosamente (in effetti in quegli anni lui è stato stipendiato da due delle squadre più esposte con il doping: Liberty Seguros e Astanà) è rimasto in piedi (salvo poi pagare il conto con quella squalifica strana). Senza quell'inchiesta probabilmente non avrebbe vinto gare prima del 2009
il primo anno (e l’ultimo) nel quale è il più forte al Tour e quindi il migliore al mondo nei G.G. e infatti in quell’occasione stacca tutti quando vuole. E riesce pure a ricompensare il suo fido gregario di tante volte A, Kloden. Sull’ultima salita, dopo avergli chiesto come stava e avuto risposta non positiva, attaccò subito per poter far vincere così la tappa a uno dei fratelli Schleck! :grr:

Nel 2010 invece la vittoria dovrebbe andare a Andy S. se non ci fosse stato un attacco proditorio (ad autoricompensare il fatto di aver corso per loro nella tappa di cui sopra :D) in seguito a un incidente meccanico (salto di catena) subito dal lussemburghese e, naturalmente il più grande mendace nella storia del ciclistico (ma forse fra lui e Gimondi è dura sapere con certezza chi è il primo ;)) disse che non se n’era accorto! Il fatto che non fosse il più forte in quel Tour è dimostrato anche dal risultato della cronometro dell’ultimo giorno, dove a uno fermo (nella specialità) come Andy, seppe dare solo 8 secondi di ritardo. P.S. Nessuna tappa al suo attivo neppure in questa grande Boucle.

2011 Vince il Giro, senza avversari di vaglia, tant’è che secondo arriva il povero Scarponi (grande uomo, ma non un campione)

2012 Vince la Vuelta con un “colpo di mano”, vale a dire grazie alla tattica del suo D.S. unita all’insipienza di Unzue, che ordina di non inseguire il fuggitivo BAGNINO e così lascia vittoria di tappa e maglia, mentre Valverde gli recupera circa tre minuti negli ultimi km, allorché il patron gli concede via libera!

2013 Niente da rilevare

2014 Grande vittoria alla Vuelta, corsa di consolazione per i caduti al Tour quell’anno, ma comunque su questa non c’è niente da eccepire.

2015 Vince il Giro, che si caratterizza dal fatto che, mentre lui è in crisi, Landa, che invece era in fuga da solo, è fermato per aiutare Aru. Se Landa fosse stato il capitano le squadra, invece del sardo, probabilmente per il BAGNINO non ci sarebbe stato scampo.

In conclusione due vittorie senza storie: Tour 2009 e Vuelta 2014 e questo è il riassunto (s.m.) del più grande campione degli ultimi 10/20 anni nei G.G.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11817
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Mathieu Van Der Poel stradista

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 17 maggio 2019, 8:00

P.S. Se andasse spostato in altra discussione, chi di dovere lo faccia pure. :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3738
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Mathieu Van Der Poel stradista

Messaggio da leggere da chinaski89 » venerdì 17 maggio 2019, 8:13

Nibali al Giro 2011 fa parte degli "avversari assenti"?

Così per sapere eh, per il resto potrei pure rispondere punto per punto, o sminuire la carriera di altri fuoriclasse usando la stessa tecnica, ma preferisco evitare..



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13248
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mathieu Van Der Poel stradista

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 17 maggio 2019, 8:28

Fantastica questa rivisitazione/mistificazione della realtà, semplicemente fantastica. Grazie delle grasse risate di prima mattina :D


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11817
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Mathieu Van Der Poel stradista

Messaggio da leggere da lemond » sabato 18 maggio 2019, 8:44

chinaski89 ha scritto:
venerdì 17 maggio 2019, 8:13
Nibali al Giro 2011 fa parte degli "avversari assenti"?

Così per sapere eh, per il resto potrei pure rispondere punto per punto, o sminuire la carriera di altri fuoriclasse usando la stessa tecnica, ma preferisco evitare..
Non rammento bene di Nibali :hammer: , ma forse non era ancora lui in quell'anno. Quanto a sminuire la carriera di molti, può ben ben essere, perché furti ce ne sono stati a iosa nel tempo: ad es. in certi anni era usuale anche comprare le corse. :x
Però, tanto per fare qualche esempio, Armstrong i suoi sette Tour li ha dominati tutti, tranne uno, ma anche quello vinto con merito su il pur grandissimo Ullrich, che ha vinto molto meno di quanto era il suo valore, così come Andreas Kloden. Fignon i suoi due, stesso discorso, con in più l'altro che gli prese il suo amico Greg e lo scandalo del Giro, innominabile!. :) Poi la gente la fa tanto lunga sulle vittorie di Nibali, che approfitta dell'andar meglio in bici di altri, mentre sottace chi si avvale di altre cose, meno commendevoli. :x
Walter_White ha scritto:
venerdì 17 maggio 2019, 8:28
Fantastica questa rivisitazione/mistificazione della realtà, semplicemente fantastica. Grazie delle grasse risate di prima mattina :D
Codesta si chiama, "chez moi": buttare il sasso e subito dopo nascondere la mano, ma ""c'est pas grave" direbbero i miei amici francesi. :) :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

guidobaldo de medici
Messaggi: 3137
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » lunedì 20 maggio 2019, 21:38

Walter_White ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 19:37
guidobaldo de medici ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 19:00
mi piacerebbe che in cronaca venissero forniti tutti i dati sul controllo anti-doping. in sostanza, i nomi di chi viene sottoposto al controllo giorno per giorno. oggi fanno il controllo questo, questo e questo. sarebbe un buon esempio di trasparenza. (ignorante come sono, non so nemmeno se il controllo anti-doping viene fatto a tutti i corridori tutti i giorni - ma non credo. quindi dovrebbero esserci dei criteri di scelta, dico bene? ecco, mi piacerebbe avere tutti questi elementi.)
Di solito al vincitore di tappa più altri sorteggiati a caso
quindi c'è un sorteggio, giusto? allora diventa importante il momento del sorteggio. dovrebbe essere comunicato il momento del sorteggio e il suo esito, se possibile in tempo reale. sarebbe un grande passo avanti. anche il meccanismo del sorteggio dovrebbe essere reso pubblico. ci sono 1000 modi per fare un sorteggio. più c'è trasparenza meglio è.

(ma i detentori delle maglie? mi sembra di capire che tra le famose incombenze della maglia rosa c'è anche il controllo anti-doping)



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3738
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 20 maggio 2019, 22:00

guidobaldo de medici ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 19:00
mi piacerebbe che in cronaca venissero forniti tutti i dati sul controllo anti-doping. in sostanza, i nomi di chi viene sottoposto al controllo giorno per giorno. oggi fanno il controllo questo, questo e questo. sarebbe un buon esempio di trasparenza. (ignorante come sono, non so nemmeno se il controllo anti-doping viene fatto a tutti i corridori tutti i giorni - ma non credo. quindi dovrebbero esserci dei criteri di scelta, dico bene? ecco, mi piacerebbe avere tutti questi elementi.)
Oh Madonna ci mancherebbe pure sorbirsi tutta la fuffa della lotta andidobing tutti i santi giorni :dubbio: :|



guidobaldo de medici
Messaggi: 3137
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » lunedì 20 maggio 2019, 22:03

chinaski89 ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 22:00
guidobaldo de medici ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 19:00
mi piacerebbe che in cronaca venissero forniti tutti i dati sul controllo anti-doping. in sostanza, i nomi di chi viene sottoposto al controllo giorno per giorno. oggi fanno il controllo questo, questo e questo. sarebbe un buon esempio di trasparenza. (ignorante come sono, non so nemmeno se il controllo anti-doping viene fatto a tutti i corridori tutti i giorni - ma non credo. quindi dovrebbero esserci dei criteri di scelta, dico bene? ecco, mi piacerebbe avere tutti questi elementi.)
Oh Madonna ci mancherebbe pure sorbirsi tutta la fuffa della lotta andidobing tutti i santi giorni :dubbio: :|
mica ti devi sorbire niente. dai le informazioni-base, ci metti 20 secondi.



Theakston
Messaggi: 602
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2016, 16:25

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Theakston » martedì 21 maggio 2019, 20:12

guidobaldo de medici ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 22:03
chinaski89 ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 22:00
guidobaldo de medici ha scritto:
lunedì 20 maggio 2019, 19:00
mi piacerebbe che in cronaca venissero forniti tutti i dati sul controllo anti-doping. in sostanza, i nomi di chi viene sottoposto al controllo giorno per giorno. oggi fanno il controllo questo, questo e questo. sarebbe un buon esempio di trasparenza. (ignorante come sono, non so nemmeno se il controllo anti-doping viene fatto a tutti i corridori tutti i giorni - ma non credo. quindi dovrebbero esserci dei criteri di scelta, dico bene? ecco, mi piacerebbe avere tutti questi elementi.)
Oh Madonna ci mancherebbe pure sorbirsi tutta la fuffa della lotta andidobing tutti i santi giorni :dubbio: :|
mica ti devi sorbire niente. dai le informazioni-base, ci metti 20 secondi.

Piuttosto sarebbe interessante se, nel rispetto della privacy, venissero dichiarati tutti i farmaci non vietati o esentati assunti e dichiarati al controllo. Nel calcio era uscito qualcosa ed era una vera farmacia ambulante!



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1077
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da Felice » sabato 25 maggio 2019, 20:39

barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 19:48
Sul San Carlo ci hanno messo due minuti in piu' di Basso e Piepoli....2006
Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13744
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 25 maggio 2019, 21:16

Felice ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 20:39
barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 19:48
Sul San Carlo ci hanno messo due minuti in piu' di Basso e Piepoli....2006
Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.
Eh....non volevo aggiungere commnenti ai nudi numeri postati..Sono d'accordo in linea di massima con quanto te esposto


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

frcre
Messaggi: 450
Iscritto il: domenica 29 maggio 2016, 18:08

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da frcre » sabato 25 maggio 2019, 21:23

barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 21:16
Felice ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 20:39
barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 19:48
Sul San Carlo ci hanno messo due minuti in piu' di Basso e Piepoli....2006
Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.
Eh....non volevo aggiungere commnenti ai nudi numeri postati..Sono d'accordo in linea di massima con quanto te esposto
Beh oggi sono scollinati in una decina in 30 secondi tra cui gente tipo Dombrowski, Sivakov, Caruso.
Il livello é stato abbastanza bassa, credo che pure un Quintana/contador/froome dei tempi d'oro avrebbero potuto fare un paio di minuti meglio di oggi.



Avatar utente
pacho
Messaggi: 2758
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da pacho » sabato 25 maggio 2019, 21:32

io credo che il froome dei tempi d'oro, se avesse fatto una tappa come quella di oggi, dopo la tappa di ieri e dell'altro ieri, avrebbe preso un quarto d'ora.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

beppesaronni
Messaggi: 3170
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da beppesaronni » sabato 25 maggio 2019, 21:37

pacho ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 21:32
io credo che il froome dei tempi d'oro, se avesse fatto una tappa come quella di oggi, dopo la tappa di ieri e dell'altro ieri, avrebbe preso un quarto d'ora.
A volte le sparate talmente grosse. :D :champion:
Froome anche solo all' 80% ora non sarebbe in rosa ... Sarebbe in viola fosforescente, dai ....
Ma poi dite che trillo. Froome. Ma vi rendete conto che questo giro lo può amcora vincere Rafael majka?
Su ...... Un Po di buona creanza.....


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Erinnerung
Messaggi: 219
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da Erinnerung » sabato 25 maggio 2019, 22:02

beppesaronni ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 21:37
pacho ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 21:32
io credo che il froome dei tempi d'oro, se avesse fatto una tappa come quella di oggi, dopo la tappa di ieri e dell'altro ieri, avrebbe preso un quarto d'ora.
A volte le sparate talmente grosse. :D :champion:
Froome anche solo all' 80% ora non sarebbe in rosa ... Sarebbe in viola fosforescente, dai ....
Ma poi dite che trillo. Froome. Ma vi rendete conto che questo giro lo può amcora vincere Rafael majka?
Su ...... Un Po di buona creanza.....
Io ricordo sommessamente che paragonare un'annata a un'altra è come con le mele e con le pere.
Sennò uno dovrebbe prendere lo Yates di quest'anno e dire che per 2/3 del Giro lo scorso anno stava dando la paga a Froome..
Oppure Dumoulin che ha pagato da Nibali a cronometro a Bologna.
Il livello non è basso, come per tutti i giri degli ultimi anni. Semplicemente è una corsa più strana del solito.. 9 giorni piatti con 2 crono e maltempo, e poi mille e mille metri di dislivello in 3 tappe...



beppesaronni
Messaggi: 3170
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da beppesaronni » sabato 25 maggio 2019, 22:12

Si vabbè, ma ce un limite a tutto, dai.
Froome.
Non pozzovivo.
Su.....


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Erinnerung
Messaggi: 219
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da Erinnerung » sabato 25 maggio 2019, 22:17

beppesaronni ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 22:12
Si vabbè, ma ce un limite a tutto, dai.
Froome.
Non pozzovivo.
Su.....
Era per dire che i Froome, i Dumoulin o i Nibali, come i Contador, sono grandi perché ad anni di distanza, a condizioni diverse, li trovi sempre lì, a lottare per vincere. Poi ci sono i carneadi dell'anno di grazia...e anche Majka quest'anno, forse, potrebbe ambire al podio.. (ma alla fine non credo)



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13248
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 25 maggio 2019, 22:20

beppesaronni ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 22:12
Si vabbè, ma ce un limite a tutto, dai.
Froome.
Non pozzovivo.
Su.....
Il Giro 2018, vinto da Froome Christopher, alla 19^ tappa poteva essere vinto da Pozzovivo.


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5523
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 25 maggio 2019, 22:22

Felice ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 20:39
barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 19:48
Sul San Carlo ci hanno messo due minuti in piu' di Basso e Piepoli....2006
Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.
Basso 2004 / 06 in salita era sui livelli di Lance Armstrong, avrebbe potuto dare ben più di 2' ai protagonisti di oggi.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13744
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 25 maggio 2019, 22:26

frcre ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 21:23
barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 21:16
Felice ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 20:39


Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.
Eh....non volevo aggiungere commnenti ai nudi numeri postati..Sono d'accordo in linea di massima con quanto te esposto
Beh oggi sono scollinati in una decina in 30 secondi tra cui gente tipo Dombrowski, Sivakov, Caruso.
Il livello é stato abbastanza bassa, credo che pure un Quintana/contador/froome dei tempi d'oro avrebbero potuto fare un paio di minuti meglio di oggi.
Chissa'.dopo 9000 metri di dislivello in due giorni,all'indomani di una tappa indiavolata, in cui i corridori sono arrivati uno alla volta...se quelli che nomini fossero riusciti a scavare i solchi de te evocati...si andrebbe dritti in altra sezione..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13744
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 25 maggio 2019, 22:27

jerrydrake ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 22:22
Felice ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 20:39
barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 19:48
Sul San Carlo ci hanno messo due minuti in piu' di Basso e Piepoli....2006
Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.
Basso 2004 / 06 in salita era sui livelli di Lance Armstrong, avrebbe potuto dare ben più di 2' ai protagonisti di oggi.
Con o senza le sue visite in Spagna?


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 330
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 25 maggio 2019, 22:28

Tour 2017? secondo Uran a 54", a squadre invertite come sarebbe finito ?



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 5523
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 25 maggio 2019, 22:31

barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 22:27
jerrydrake ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 22:22
Felice ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 20:39


Beh, quell'anno Basso era un fulmine persino a cronometro ove, se non proprio una pippa, è sempre stato mediocre. Quanto a Piepoli... Persino "il bufalo" faceva meraviglie in salita. Erano altri tempi, un ciclismo di eccessi. Non che quello di oggi sia necessariamente molto meglio, ma certe punte estreme mi pare siano state limate.
Basso 2004 / 06 in salita era sui livelli di Lance Armstrong, avrebbe potuto dare ben più di 2' ai protagonisti di oggi.
Con o senza le sue visite in Spagna?
Ciò non toglie che quel Basso avrebbe vinto parecchi Tour. Carapaz non ne vincerà manco uno. Stiamo confrontando i tempi per l'altro doscorso spostiamoci di sezione.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13744
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 25 maggio 2019, 22:35

A quel tempo si..
Eppoi chi ti dice che Carapaz non potra' mai vincere un Tour,visto che ha 25 anni e non 40..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

nikybo85
Messaggi: 2835
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Giro 2019 - 14a tappa - Saint Vincent - Courmayeur (Skyway) (131 Km)

Messaggio da leggere da nikybo85 » sabato 25 maggio 2019, 22:42

barrylyndon ha scritto:
sabato 25 maggio 2019, 22:35
A quel tempo si..
Eppoi chi ti dice che Carapaz non potra' mai vincere un Tour,visto che ha 25 anni e non 40..
Su questo non sono così sicuro a vederlo in faccia :diavoletto:
Scusate la trollata sul figlio di Chiappucci :crazy:



guidobaldo de medici
Messaggi: 3137
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » mercoledì 29 maggio 2019, 21:10

visto che la rai si ostina a non dare informazioni sul sorteggio anti-doping, non è possibile valutare i criteri di effettuazione del sorteggio stesso. sono stati sorteggiati 6 corridori anche oggi? e con quali criteri? siamo in un regime di totale opacità, e ripeto, raisport non aiuta.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4469
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da simociclo » mercoledì 29 maggio 2019, 21:37

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 21:10
visto che la rai si ostina a non dare informazioni sul sorteggio anti-doping, non è possibile valutare i criteri di effettuazione del sorteggio stesso. sono stati sorteggiati 6 corridori anche oggi? e con quali criteri? siamo in un regime di totale opacità, e ripeto, raisport non aiuta.
all'inizio pensavo tu fossi un tipo un poi naif... adesso penso che tu invece faccia apposta a fingere un interesse per parlare di doping. non capisco il motivo, ma penso sia così.
Seb ti ha indicato dei link dove vuoi reperire le informazioni sui controllati, quindi che senso ha chiedere?
tutti i giorni vengono sorteggiati dei corridori e altri vengano controllati "d0ufficio" (vincitore di tappa e maglia rosa).


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 330
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 29 maggio 2019, 22:06

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 21:10
visto che la rai si ostina a non dare informazioni sul sorteggio anti-doping, non è possibile valutare i criteri di effettuazione del sorteggio stesso. sono stati sorteggiati 6 corridori anche oggi? e con quali criteri? siamo in un regime di totale opacità, e ripeto, raisport non aiuta.
Ti rispondo seriamente , non puoi pensare che la RAI accosti a quello che per lei è un prodotto, che tra l' altro ha un costo non trascurabile che come puoi ben vedere si cerca coprire con una serie infinita di marchette, la parola doping rischiando di svalutarlo .



guidobaldo de medici
Messaggi: 3137
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » mercoledì 29 maggio 2019, 22:17

aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:06
Ti rispondo seriamente , non puoi pensare che la RAI accosti a quello che per lei è un prodotto, che tra l' altro ha un costo non trascurabile che come puoi ben vedere si cerca coprire con una serie infinita di marchette, la parola doping rischiando di svalutarlo .
sì sì, fai un'osservazione corretta aitutaki. però può darsi che io voglia insistere, anche a costo di essere bannato in 3-2-1. è una mia scelta. poi magari qualcuno lo nota. qualcuno può pensare, toh, c'è un deficiente che chiede delle informazioni sul sorteggio anti-doping :D e chi lo sa, magari tra 10 anni dare queste informazioni sarà una cosa normale, di routine. per adesso mi va bene così. insisto finché admin mi banna. e comunque mi va bene. non ce l'ho con nessuno. (tieni anche presente che i gt mi stressano, quindi una qualche mesata senza forum mi fa solo bene ;) )



guidobaldo de medici
Messaggi: 3137
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » mercoledì 29 maggio 2019, 22:21

simociclo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 21:37
all'inizio pensavo tu fossi un tipo un poi naif... adesso penso che tu invece faccia apposta a fingere un interesse per parlare di doping. non capisco il motivo, ma penso sia così.
quello che posso dirti è che il mio interesse per il ciclismo ha una motivazione molto anomala. non è qualcosa di immaginabile. quindi, è anche difficile andarci vicino. però è vero che l'interesse sportivo non è prevalente. qui ci prendi 8-) un saluto a tutti ;) chiudo qui, mi banno da solo così faccio prima



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 330
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 29 maggio 2019, 22:44

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:17
aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:06
Ti rispondo seriamente , non puoi pensare che la RAI accosti a quello che per lei è un prodotto, che tra l' altro ha un costo non trascurabile che come puoi ben vedere si cerca coprire con una serie infinita di marchette, la parola doping rischiando di svalutarlo .
sì sì, fai un'osservazione corretta aitutaki. però può darsi che io voglia insistere, anche a costo di essere bannato in 3-2-1. è una mia scelta. poi magari qualcuno lo nota. qualcuno può pensare, toh, c'è un deficiente che chiede delle informazioni sul sorteggio anti-doping :D e chi lo sa, magari tra 10 anni dare queste informazioni sarà una cosa normale, di routine. per adesso mi va bene così. insisto finché admin mi banna. e comunque mi va bene. non ce l'ho con nessuno. (tieni anche presente che i gt mi stressano, quindi una qualche mesata senza forum mi fa solo bene ;) )
Allora allarghiamo il discorso.
Mi pare di capire che il tuo interesse per il ciclismo sia relativamente recente, ma questo sport , per colpa di chi lo ha diretto e dirige, ha sofferto una crisi dovuta proprio al doping, allontanando anche molti appassionati e risultando un coacervo di drogati per il resto del mondo.
Non so se hai mai visto il video della moglie di Rebellin che fa la "spesa" in farmacia per il giro, Epo, testosterone (cerotti), gonadoreline e altro che non ricordo. E questo era uno forte da sempre non un brocco trasformato in purosangue dal doping. Ci sarebbero molti esempi che non ti faccio.
In parole povere il doping per il ciclismo in generale è una ferita ancora aperta.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1871
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 29 maggio 2019, 23:11

aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:06
guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 21:10
visto che la rai si ostina a non dare informazioni sul sorteggio anti-doping, non è possibile valutare i criteri di effettuazione del sorteggio stesso. sono stati sorteggiati 6 corridori anche oggi? e con quali criteri? siamo in un regime di totale opacità, e ripeto, raisport non aiuta.
Ti rispondo seriamente , non puoi pensare che la RAI accosti a quello che per lei è un prodotto, che tra l' altro ha un costo non trascurabile che come puoi ben vedere si cerca coprire con una serie infinita di marchette, la parola doping rischiando di svalutarlo .



aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:44

Allora allarghiamo il discorso.
Allarghiamolo di la
aitutaki1 ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:44

un brocco trasformato in purosangue dal doping. Ci sarebbero molti esempi che non ti faccio.

Passiamo appunto di la, che qui dovremmo mettere in dubbio il dogma della verginità di Maria, e pure di la certi nomi non sono (ancora) ammessi.

viewtopic.php?f=7&t=6891&p=597115#p597115


Immagine

Stingishere
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 14 gennaio 2018, 18:27

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da Stingishere » lunedì 24 giugno 2019, 23:58

giorgio ricci ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 23:26
Era forse il 1959, quando Van Looy fece terzo alla Vuelta e quarto al Giro?
Certo che il ciclismo da allora è molto cambiato e io tendo a perdermi fra questi cambi repentini di attitudine.
Il più pazzesco é stato Wiggins mentre Thomas forse era di natura un po' più portato alle salite.
Comunque anch io mi faccio spesso queste domande.
E' biologia, unita alla farmacia di Sky/Ineos. Se hai la fortuna di avere un corpo che non perde troppi watt di potenza dopo aver perso peso puoi farcela, altrimenti niente.



Stingishere
Messaggi: 124
Iscritto il: domenica 14 gennaio 2018, 18:27

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da Stingishere » martedì 25 giugno 2019, 0:00

el_condor ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 11:56
udra ha scritto:
domenica 23 giugno 2019, 19:41
Mi sorge il dubbio che con l'avvento di Ellingworth in Bahrein cerchino di fare di Dennis un "esperimento" in ottica GC come tanti provati in Sky.
Le basi di partenza non sono neanche male, anche agli esordi in Orica si faceva apprezzare in salita.
confesso la mia abissale ignoranza: ero convinto che scalatore si nasce. Wiggins, Thomas e ora Dennis dimostrano quanto sbagliassi.
Oar mi chiedo: uno con caratteristiche innate di scalatore con preparazioni alla Wiggins e Thomas come diventa ?

Riflettendoci:la risposta è Froome ?
Ma un Contador e un Nibali avranno avuto preparazioni alla Wiggins e thomas ?
Mi scuso ma, come detto varie volte, sono fermo al ciclismo anni sessanta anni settanta come informazioni riguardo allenamenti etc..

Ciao

el_condor
Uguale, non esiste una preparazione migliore dell'altra - certo stare nella farmacia di Sky aiuta. Come ho detto sopra è tutta questione di come il tuo corpo riesca a non perdere potenza quando vai a togliere peso.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5020
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da il_panta » martedì 25 giugno 2019, 0:25

Stingishere ha scritto:
martedì 25 giugno 2019, 0:00
el_condor ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 11:56
udra ha scritto:
domenica 23 giugno 2019, 19:41
Mi sorge il dubbio che con l'avvento di Ellingworth in Bahrein cerchino di fare di Dennis un "esperimento" in ottica GC come tanti provati in Sky.
Le basi di partenza non sono neanche male, anche agli esordi in Orica si faceva apprezzare in salita.
confesso la mia abissale ignoranza: ero convinto che scalatore si nasce. Wiggins, Thomas e ora Dennis dimostrano quanto sbagliassi.
Oar mi chiedo: uno con caratteristiche innate di scalatore con preparazioni alla Wiggins e Thomas come diventa ?

Riflettendoci:la risposta è Froome ?
Ma un Contador e un Nibali avranno avuto preparazioni alla Wiggins e thomas ?
Mi scuso ma, come detto varie volte, sono fermo al ciclismo anni sessanta anni settanta come informazioni riguardo allenamenti etc..

Ciao

el_condor
Uguale, non esiste una preparazione migliore dell'altra - certo stare nella farmacia di Sky aiuta. Come ho detto sopra è tutta questione di come il tuo corpo riesca a non perdere potenza quando vai a togliere peso.
Esatto. Senza sottovalutare le doti di recupero.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10; Tour of Britain;

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5480
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 25 giugno 2019, 2:20

giorgio ricci ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 23:26
Era forse il 1959, quando Van Looy fece terzo alla Vuelta e quarto al Giro?
Certo che il ciclismo da allora è molto cambiato e io tendo a perdermi fra questi cambi repentini di attitudine.
Il più pazzesco é stato Wiggins mentre Thomas forse era di natura un po' più portato alle salite.
Comunque anch io mi faccio spesso queste domande.
Ti leggo sempre con piacere e deduco che abbia una certa età, conoscendo quindi le gesta di determinati campioni che hanno fatto la storia dello sport. Semplicemente Rik Van Looy con Thomas e tanta altra gente che fa il bello e cattivo tempo nelle corse a tappe del ciclismo attuale, non c'entra niente. Siamo ad un livello di talento talmente superiore e soprattutto originato da madre Natura che certi nomi nemmeno gli dovrebbero essere accostati.

Mi spiace davvero che non scriva chi realmente dovrebbe scrivere di determinati personaggi e corridori. Ci sarebbe davvero per molti l'opportunità d'imparare concretamente qualcosa, come ai bei tempi.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5480
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 25 giugno 2019, 2:30

il_panta ha scritto:
martedì 25 giugno 2019, 0:23
Non capisco perché si dica che Thomas non avesse le attitudini per fare ciò che ha fatto. Io direi che la sua carriera era nata in modo diverso, ma che lui e il team credevano nelle attitudini per le corse a tappe e si sono focalizzati su quelle. L'attitudine c'era, ma non le aveva esplorate perché la sua carriera si era sviluppata in un'altra direzione.
Sai quante montagne avrebbe potuto spostare Romeo Venturelli, se invece di godersi la vita avesse pensato a fare il professionista serio?

L'evoluzione di Thomas di naturale non ha avuto nulla, lui e Froome sono stati trasformati in ciò che non sarebbero stati mai in grado di diventare per rispondere ad un programma ben preciso che aveva il beneplacito di tutti, UCI in primis. Per lo meno, rispetto al kenyano bianco, aveva già una base di talento che gli aveva permesso di emergere a certi livelli nella pista e, se avesse continuato convintamente, anche sul pavé. Quello che è successo dopo è altra roba, che è stata accettata da tutti, gli stessi che magari ancora oggi continuano a buttare merda su Valverde o altri corridori perché così gli va.
Il Tour 2008 di Riccò (e non solo quello) sarebbe stato dieci volte più credibile di quello vinto da Thomas e da quelli del suo fido compare a cui ha fatto da gregario per anni. Però Riccardino (che ha tante colpe e non è mai stato un santo, né ha voluto mai esserlo) ancora oggi è il male assoluto, così come Sella e Di Luca.

Comunque, vuoi per il passare del tempo e per gli eventi imprevedibili, forse anche in Sky stanno cominciando a capire che le corse a tappe si potrebbero vincere con i talenti naturali, senza stare a fare dietrologia ogni due per tre. Forse ci arriveranno anche loro e si renderanno conto, a quel punto, che la bellezza del gesto e il tifo sincero e leale degli appassionati non si possono comprare. Saranno soltanto la strada e il buon senso a donarli.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5020
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da il_panta » martedì 25 giugno 2019, 2:41

Ti posso chiedere che differenza c'è tra Thomas e Dumoulin, per attitudini e trasformazione, dal tuo punto di vista?
Anche Dumoulin non sembrava un corridore destinato alla carriera che sta facendo adesso. Nel 2013 lavorava per Kittel, si distingueva all'Eneco Tour e andava forte a crono. Niente faceva presagire la Vuelta del 2015 e l'evoluzione che ha avuto dal 2017 in poi.
Chiedo per capire, senza alcun intento polemico.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10; Tour of Britain;

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5480
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Giro della Svizzera 2019

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 25 giugno 2019, 3:19

il_panta ha scritto:
martedì 25 giugno 2019, 2:41
Ti posso chiedere che differenza c'è tra Thomas e Dumoulin, per attitudini e trasformazione, dal tuo punto di vista?
Anche Dumoulin non sembrava un corridore destinato alla carriera che sta facendo adesso. Nel 2013 lavorava per Kittel, si distingueva all'Eneco Tour e andava forte a crono. Niente faceva presagire la Vuelta del 2015 e l'evoluzione che ha avuto dal 2017 in poi.
Chiedo per capire, senza alcun intento polemico.
Fondamentalmente perchè credo che, almeno nei primi anni di carriera, la sua principale preoccupazione fosse quella di concentrarsi soprattutto sulle cronometro e, in virtù della sua potenza nelle tirate, la squadra lo sfruttasse principalmente nel treno di un Kittel che al momento era diventato il numero 1 come velocista puro. In realtà però Tom proprio piano (roba da arrivare a mezz'ore e passa di ritardo in classifica) non andava nemmeno da ragazzo: in un Tour de l'Avenir arrivò 16esimo e nei primi anni di carriera si piazzò bene anche in qualche breve gara a tappe con qualche salita e finì 18esimo un Giro di Lombardia. Roba che se non vai un minimo in salita, non ottieni quei risultati. Evidentemente o lui si è convinto oppure lo hanno consigliato a provare a testare ulteriormente la sua tenuta in certi contesti ed ha cominciato a migliorare sensibilmente, come dimostra anche il 5° posto al Tour de Suisse del 2014. Anche quando vinse la cronometro all'allora Giro Bio, il percorso che conduceva da Tavullia ad Urbino non era esattamente da cronoman puri da quel che ricordo, era vallonato.

Insomma, quello che voglio dire è che per Dumoulin qualche possibilità che diventasse ciò che poi è diventato era più plausibile che ci fosse. Thomas invece ha avuto un percorso decisamente diverso, che somiglia molto a quello di Wiggins, con la differenza che lui, a differenza di Brad, poteva dire la sua in maniera più concreta sul pavè. Però ad inizio carriera nelle gare a tappe imbarcava ore di distacco ed anche nelle brevi gare a tappe di una certa difficoltà era sempre lontanissimo dai primi. Poi invece la sua carriera ha preso una piega totalmente diversa, che l'ha portato ad essere il corridore che è adesso.

Chiaro comunque che la mia spiegazione non la devi prendere come la santificazione di Dumoulin in opposizione a Thomas. Ti dico solo che, dal mio punto di vista, qualche base in più nell'olandese rispetto al gallese la vedo, posto che anche la sua evoluzione non era così facile da prevedere, tanto che ad alcuni ha ricordato proprio quella che ebbe Indurain, che pure avevi citato.

Però ecco, se io con Bernal mi sbilancio decisamente di più (magari finirà per deludere ma, facendo le corna, mi auguro vivamente di noi per lui e per il ciclismo) è perché fin da una giovanissima età, considerando che non si è formato neppure con la strada e sarebbe potuto diventare un fenomeno della MTB, ha mostrato subito evidenze importantissime, che finora almeno nelle brevi corse a tappe ha mantenuto in pieno.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


Rispondi