Dubbi, domande, sospetti

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

pietro ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 16:10 Rischi di che tipo?
La storia del ciclismo ne è piena ;)


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Bike65 ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 15:34 A me piace parecchio Pogacar, ma la sua prestazione all’ultima crono non mi ha convinto, sicuramente lui è lo staff si son presi dei rischi.
Dipende da chi se li prende i rischi. Se chi lo fa ha il pieno assenso di chi dirige la baracca, si possono stravolgere completamente caratteristiche di corridori che, al massimo, arriverebbero cinquantesimi ogni anno e consentirgli di dominare per anni.

Chi invece si scandalizza (lecito, per carità) di Pogacar obiettivamente dimostra di non sapere nulla né di ciclismo giovanile, né di cosa sia il talento naturale. Basta dire questo.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:05 Proprio i suoi risultati a livello giovanile a cronometro dovrebbero far riflettere..
Vogliamo riflettere sul compare di Nairobi?

Ah già, lui non ha avuto le possibilità degli altri. Si è solo venduto a sua maestà per sbarcare il lunario :D :D ;) .


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Abruzzese ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 19:49
Bike65 ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 15:34 A me piace parecchio Pogacar, ma la sua prestazione all’ultima crono non mi ha convinto, sicuramente lui è lo staff si son presi dei rischi.
Dipende da chi se li prende i rischi. Se chi lo fa ha il pieno assenso di chi dirige la baracca, si possono stravolgere completamente caratteristiche di corridori che, al massimo, arriverebbero cinquantesimi ogni anno e consentirgli di dominare per anni.

Chi invece si scandalizza (lecito, per carità) di Pogacar obiettivamente dimostra di non sapere nulla né di ciclismo giovanile, né di cosa sia il talento naturale. Basta dire questo.
Quoto tutto


Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Abruzzese ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:10
Winter ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:05 Proprio i suoi risultati a livello giovanile a cronometro dovrebbero far riflettere..
Vogliamo riflettere sul compare di Nairobi?

Ah già, lui non ha avuto le possibilità degli altri. Si è solo venduto a sua maestà per sbarcare il lunario :D :D ;) .
Dillo a roglic e dumoulin :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:17
Abruzzese ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:10
Winter ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:05 Proprio i suoi risultati a livello giovanile a cronometro dovrebbero far riflettere..
Vogliamo riflettere sul compare di Nairobi?

Ah già, lui non ha avuto le possibilità degli altri. Si è solo venduto a sua maestà per sbarcare il lunario :D :D ;) .
Dillo a roglic e dumoulin :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:
Eh appunto, così so boni tutti. Ma del resto dipende anche da cosa si vive sulla propria pelle e quando sono partite certe logiche loro neanche erano professionisti.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
castelli
Messaggi: 2630
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da castelli »

atleti giovanissimi (anche di assoluto livello mondiale come tp) sono molto difficili da valutare.
in giornate particolari possono avere vere e proprie prestazioni mostruose.
hanno il difetto della continuità e su quello possono lavorare fattori esterni di grande aiuto come il doping.

a mio avviso la prestazione di pogacar è paurosa ma credibile per i parametri dello sport pro cicilistico. nel senso che non va cercato il chissà cosa: ci può stare.

anche il fatto che avesse certi risultati a crono da bambino (vista l'età): sempre gli atleti giovani possono avere margini di miglioramento ampi in tempi rapidi.
poi è chiaro che se vai a vincere un tour all'ultima tappa con una prestazione super soffiandolo al previsto vincitore partono una serie di considerazioni di un certo tipo.
inevitabile, ma mi pare in questo caso mi paiono fuorvianti.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.
Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2996
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da sceriffo »

Abruzzese ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:10
Winter ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:05 Proprio i suoi risultati a livello giovanile a cronometro dovrebbero far riflettere..
Vogliamo riflettere sul compare di Nairobi?
Chi sarebbe il compagno di Nairobi? :D :D :D
Comunque a me piace Tokyo :drool:


herbie
Messaggi: 5432
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da herbie »

castelli ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 8:52 atleti giovanissimi (anche di assoluto livello mondiale come tp) sono molto difficili da valutare.
in giornate particolari possono avere vere e proprie prestazioni mostruose.
hanno il difetto della continuità e su quello possono lavorare fattori esterni di grande aiuto come il doping.

a mio avviso la prestazione di pogacar è paurosa ma credibile per i parametri dello sport pro cicilistico. nel senso che non va cercato il chissà cosa: ci può stare.

sono perfettamente d'accordo, come dissi anche nell'estate scorsa. Prestazione stratosferica, considerato il record di scalata con nelle gambe non ricordo se mezz'ora o più a tutta nel tratto in semi pianura, ma ancora "spiegabile".
Inoltre, credo che il Tour l'abbia strategicamente proprio progettato così, dopo aver sistemato la classifica rispetto a quanto perso in precedenza nella tappa del Peyresourde: se non avesse avuto cedimenti, lui sul podio ci sarebbe stato e questo era già un gran colpo.
Dunque, ha puntato tutto sull'ultima crono (dove veniva dalla vittoria al campionato nazionale) stando il più tranquillo possibile prima, cercando solo di non incappare in cedimenti o perdere secondi sul quarto, con tutta la pressione su Roglic.
Progetto slittato solo leggermente per quei pochi secondi persi in cima al Col del la Loze, ma per il suo podio nulla di che.
Poi il giorno della crono ha tirato fuori tutto quello che avrebbe tirato fuori attaccando in montagna, e che comunque in parte credo abbia risparmiato, anche sotto forma di energie nervose, nell'essersi messo tranquillo solo ad aspettare l'ultimo giorno, senza dover fare azioni particolari, come invece nella Vuelta dell'anno prima, dove praticamente attaccava tutti i giorni "diluendo" un po' i colpi.


Bike65
Messaggi: 708
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Bike65 »

castelli ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 8:52 atleti giovanissimi (anche di assoluto livello mondiale come tp) sono molto difficili da valutare.
in giornate particolari possono avere vere e proprie prestazioni mostruose.
hanno il difetto della continuità e su quello possono lavorare fattori esterni di grande aiuto come il doping.

a mio avviso la prestazione di pogacar è paurosa ma credibile per i parametri dello sport pro cicilistico. nel senso che non va cercato il chissà cosa: ci può stare.

anche il fatto che avesse certi risultati a crono da bambino (vista l'età): sempre gli atleti giovani possono avere margini di miglioramento ampi in tempi rapidi.
poi è chiaro che se vai a vincere un tour all'ultima tappa con una prestazione super soffiandolo al previsto vincitore partono una serie di considerazioni di un certo tipo.
inevitabile, ma mi pare in questo caso mi paiono fuorvianti.
Ragioniamoci allora: partono e il tratto in pianura su per giù si equivalgono, arriva la salita e Pogacar va come un missile, neanche avesse preparato solo quel tratto, Roglic non è andato forte, ma neanche così piano così come Dumoulin, aggiungi che negli arrivi in salita i due di sono equivalsi, anzi nell’ultimo Roglic ha staccato Pogacar.
Veramente troppa troppa differenza.


Bike65
Messaggi: 708
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Bike65 »

herbie ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 12:20
castelli ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 8:52 atleti giovanissimi (anche di assoluto livello mondiale come tp) sono molto difficili da valutare.
in giornate particolari possono avere vere e proprie prestazioni mostruose.
hanno il difetto della continuità e su quello possono lavorare fattori esterni di grande aiuto come il doping.

a mio avviso la prestazione di pogacar è paurosa ma credibile per i parametri dello sport pro cicilistico. nel senso che non va cercato il chissà cosa: ci può stare.

sono perfettamente d'accordo, come dissi anche nell'estate scorsa. Prestazione stratosferica, considerato il record di scalata con nelle gambe non ricordo se mezz'ora o più a tutta nel tratto in semi pianura, ma ancora "spiegabile".
Inoltre, credo che il Tour l'abbia strategicamente proprio progettato così, dopo aver sistemato la classifica rispetto a quanto perso in precedenza nella tappa del Peyresourde: se non avesse avuto cedimenti, lui sul podio ci sarebbe stato e questo era già un gran colpo.
Dunque, ha puntato tutto sull'ultima crono (dove veniva dalla vittoria al campionato nazionale) stando il più tranquillo possibile prima, cercando solo di non incappare in cedimenti o perdere secondi sul quarto, con tutta la pressione su Roglic.
Progetto slittato solo leggermente per quei pochi secondi persi in cima al Col del la Loze, ma per il suo podio nulla di che.
Poi il giorno della crono ha tirato fuori tutto quello che avrebbe tirato fuori attaccando in montagna
, e che comunque in parte credo abbia risparmiato, anche sotto forma di energie nervose, nell'essersi messo tranquillo solo ad aspettare l'ultimo giorno, senza dover fare azioni particolari, come invece nella Vuelta dell'anno prima, dove praticamente attaccava tutti i giorni "diluendo" un po' i colpi.
Ma tu credi che abbia fatto quel calcolo? Lui è la squadra “senti stai bravino che negli ultimi 2 km della cronometro vinci il Tour.”


Bike65
Messaggi: 708
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Bike65 »

Bike65 ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 14:02
castelli ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 8:52 atleti giovanissimi (anche di assoluto livello mondiale come tp) sono molto difficili da valutare.
in giornate particolari possono avere vere e proprie prestazioni mostruose.
hanno il difetto della continuità e su quello possono lavorare fattori esterni di grande aiuto come il doping.

a mio avviso la prestazione di pogacar è paurosa ma credibile per i parametri dello sport pro cicilistico. nel senso che non va cercato il chissà cosa: ci può stare.

anche il fatto che avesse certi risultati a crono da bambino (vista l'età): sempre gli atleti giovani possono avere margini di miglioramento ampi in tempi rapidi.
poi è chiaro che se vai a vincere un tour all'ultima tappa con una prestazione super soffiandolo al previsto vincitore partono una serie di considerazioni di un certo tipo.
inevitabile, ma mi pare in questo caso mi paiono fuorvianti.
Ragioniamoci allora: partono e il tratto in pianura su per giù si equivalgono, arriva la salita e Pogacar va come un missile, neanche avesse preparato solo quel tratto, Roglic non è andato forte, ma neanche così piano così come Dumoulin, aggiungi che negli arrivi in salita i due di sono equivalsi, anzi nell’ultimo Roglic ha staccato Pogacar.
Veramente troppa troppa differenza, soprattutto l’ultimo giorno, dopo un Tour molto dispendioso per entrambi.


pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Accuse solide vedo


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

sceriffo ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 9:45
Abruzzese ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:10
Winter ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:05 Proprio i suoi risultati a livello giovanile a cronometro dovrebbero far riflettere..
Vogliamo riflettere sul compare di Nairobi?
Chi sarebbe il compagno di Nairobi? :D :D :D
Comunque a me piace Tokyo :drool:
Eddai, non conosci le mirabolanti avventure di Fra Cristoforo? :diavoletto: :diavoletto:


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10418
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Visconte85 »

il Nairobi.... mah..... se uno ha il motore buono non si può dargli colpa

Ubi maior minor cessat


2014:Giro t21,Tour t10,Vuelta t3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour t13, Vuelta t10
2017:Tour t10 Vuelta t2
2018:Scheldeprijs, Giro t21, Tour t11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne
2020: Campione italiano in linea,BRONZO Imola
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Visconte85 ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 17:56 il Nairobi.... mah..... se uno ha il motore buono non si può dargli colpa

Ubi maior minor cessat
Come faceva quella canzone ? "Vengo dar Colosseo, cor vespino rosso bordò. De prima me fa na piotta, de seconda nun ce lo so" :D :D :D


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5122
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

pietro ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 20:15
Abruzzese ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 19:49
Bike65 ha scritto: martedì 29 dicembre 2020, 15:34 A me piace parecchio Pogacar, ma la sua prestazione all’ultima crono non mi ha convinto, sicuramente lui è lo staff si son presi dei rischi.
Dipende da chi se li prende i rischi. Se chi lo fa ha il pieno assenso di chi dirige la baracca, si possono stravolgere completamente caratteristiche di corridori che, al massimo, arriverebbero cinquantesimi ogni anno e consentirgli di dominare per anni.

Chi invece si scandalizza (lecito, per carità) di Pogacar obiettivamente dimostra di non sapere nulla né di ciclismo giovanile, né di cosa sia il talento naturale. Basta dire questo.
Quoto tutto
Il problema è che sono tutte illazioni sia su Pogacar sia su Froome.. personalmente mi pare più una gran rosicata che altro quella di Tom. Poi si per carità si può sospettare tutto ma appunto non vedo ste accuse solide. Sul Team potente e il talento naturale c'è sicuramente del vero, e lo si è visto con Lance, tra le righe lo diceva pure Contador postsqualifica, ma molto meno di quanto scritto qui sopra (in parte pure questo si è visto a posteriori con Lance) ed il discorso "talento naturale" ci sta solo fino ad un certo punto perchè è molto poco dimostrabile e sicuramente sempre opinabile. In più il tutto è troppo influenzato dalle nostre preferenze personali.

In generale io mi godo tutte le prestazioni senza pensare troppo male, al massimo in futuro con fonti certe scopriremo che più o meno stavano tutti là e continueremo a farci le nostre idee influenzate da tifo e antipatie


herbie
Messaggi: 5432
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da herbie »

Bike65 ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 14:06
herbie ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 12:20
castelli ha scritto: mercoledì 30 dicembre 2020, 8:52 atleti giovanissimi (anche di assoluto livello mondiale come tp) sono molto difficili da valutare.
in giornate particolari possono avere vere e proprie prestazioni mostruose.
hanno il difetto della continuità e su quello possono lavorare fattori esterni di grande aiuto come il doping.

a mio avviso la prestazione di pogacar è paurosa ma credibile per i parametri dello sport pro cicilistico. nel senso che non va cercato il chissà cosa: ci può stare.

sono perfettamente d'accordo, come dissi anche nell'estate scorsa. Prestazione stratosferica, considerato il record di scalata con nelle gambe non ricordo se mezz'ora o più a tutta nel tratto in semi pianura, ma ancora "spiegabile".
Inoltre, credo che il Tour l'abbia strategicamente proprio progettato così, dopo aver sistemato la classifica rispetto a quanto perso in precedenza nella tappa del Peyresourde: se non avesse avuto cedimenti, lui sul podio ci sarebbe stato e questo era già un gran colpo.
Dunque, ha puntato tutto sull'ultima crono (dove veniva dalla vittoria al campionato nazionale) stando il più tranquillo possibile prima, cercando solo di non incappare in cedimenti o perdere secondi sul quarto, con tutta la pressione su Roglic.
Progetto slittato solo leggermente per quei pochi secondi persi in cima al Col del la Loze, ma per il suo podio nulla di che.
Poi il giorno della crono ha tirato fuori tutto quello che avrebbe tirato fuori attaccando in montagna
, e che comunque in parte credo abbia risparmiato, anche sotto forma di energie nervose, nell'essersi messo tranquillo solo ad aspettare l'ultimo giorno, senza dover fare azioni particolari, come invece nella Vuelta dell'anno prima, dove praticamente attaccava tutti i giorni "diluendo" un po' i colpi.
Ma tu credi che abbia fatto quel calcolo? Lui è la squadra “senti stai bravino che negli ultimi 2 km della cronometro vinci il Tour.”
a lui andava benissimo il podio, la differenza nel logoramento è stata questa.

PS: guarda che già nella prima parte della crono Pogacar aveva il miglior tempo (o forse qualche secondo da Dumoulin...) ed era andato nettamente più forte di un comunque discreto Roglic. Quindi prestazione ancora più mostruosa di quello che scrivevi tu, ma per le ragioni di cui sopra per me ci potrebbe anche stare. Ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, questo sì.


Krisper
Messaggi: 297
Iscritto il: domenica 25 febbraio 2018, 11:54

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Krisper »

Papa Francesco, intervista alla GdS.
《Lo sport è lealtà e rispetto delle regole. Anche lotta alle scorciatoie, lotta al doping. "Prendere le scorciatoie è una delle tentazioni con cui spesso abbiamo a che fare nella vita: pensiamo sia la soluzione immediata e più conveniente ma quasi sempre conduce a degli esiti negativi. La scorciatoia, infatti, è l’arte di imbrogliare le carte. Penso, ad esempio, a chi va in montagna: la tentazione di cercare scorciatoie per giungere prima alla vetta, anziché percorrere sentieri segnati, nasconde spesso e inevitabilmente un lato tragico. Questo capita anche nell’allenamento delle differenti discipline sportive: l’obiettivo di portare la competizione sempre più al limite può condurre a cercare scorciatoie che possono manifestarsi attraverso qualcuno che dice: "Conosco una scorciatoia per arrivare prima". Il gioco e lo sport in genere sono belli quando si rispettano le regole: senza regole infatti, ci sarebbe anarchia, confusione totale. Rispettare le regole è accettare la sfida di battersi con l’avversario in maniera leale. Per quanto riguarda, poi, la pratica del doping nello sport non solo è un imbroglio, una scorciatoia che annulla la dignità, ma è anche volere rubare a Dio quella scintilla che, per i suoi disegni misteriosi, ha dato ad alcuni in forma speciale e maggiore".》

È una riflessione importante, visto l'autorevolezza dell'autore.

Ma temo rimanga ancorata ad una visione semplicistica del doping.
Il doping non è solo una scorciatoia.
È un fenomeno umano complesso e con confini sfumati.

Stimo molto Papa Francesco (da non credente), mi sarei aspettato di più in merito.
Bisogna anche riconoscere che ha cose più importanti di cui occuparsi.


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5122
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

A parte che nella stessa intervista parla bene di Maradona che fu squalificato per doping quindi già si contraddice, per il resto ti quoto tolto che non lo stimo poi molto, sulla montagna e le scorciatoie dice una cavolata immensa. Spesso in montagna si cercano scorciatoie e sentieri alternativi più diretti che non sono certo una scorciatoia come la intende lui, ma quasi sempre percorsi più probanti, stimolanti e impegnativi. Nessuno li fa per il gusto di non rispettare le regole (che in montagna non esistono) ma perchè andare in montagna è anche un'anarchica forma d'arte e col doping sta cosa non c'entra proprio un cavolo.

Lo sport è anche una metafora della guerra peraltro ed in questo senso utilizzare qualsiasi mezzo è perfettamente naturale ed umano. Poi per carità, perbenismo vacuo che ci si può aspettare dal personaggio in questione


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 16090
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Walter_White »

Se si hanno sospetti di una prestazione not normal di Pogacar allora li si devono avere pure su Porte che si è preso pochi secondi da lui in salita :diavoletto:

E Tom si è preso quel distacco perché non ha cambiato bici perdendo almeno 50" (Wout gliene ha presi poco meno) :D

Mi pare una rosicata pazzesca che fa bene a nessuno, Roglic ha corso col bilancino pensando di vincere facile a crono ma si è preso una mazzata nei denti


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6784
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da il_panta »

Walter_White ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 9:43 Se si hanno sospetti di una prestazione not normal di Pogacar allora li si devono avere pure su Porte che si è preso pochi secondi da lui in salita :diavoletto:

E Tom si è preso quel distacco perché non ha cambiato bici perdendo almeno 50" (Wout gliene ha presi poco meno) :D

Mi pare una rosicata pazzesca che fa bene a nessuno, Roglic ha corso col bilancino pensando di vincere facile a crono ma si è preso una mazzata nei denti
:clap:


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Walter_White ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 9:43 Se si hanno sospetti di una prestazione not normal di Pogacar allora li si devono avere pure su Porte che si è preso pochi secondi da lui in salita :diavoletto:

E Tom si è preso quel distacco perché non ha cambiato bici perdendo almeno 50" (Wout gliene ha presi poco meno)
Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..


pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:31
Walter_White ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 9:43 Se si hanno sospetti di una prestazione not normal di Pogacar allora li si devono avere pure su Porte che si è preso pochi secondi da lui in salita :diavoletto:

E Tom si è preso quel distacco perché non ha cambiato bici perdendo almeno 50" (Wout gliene ha presi poco meno)
Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..
Pogacar che a 22 anni magari, forse, potrebbe avere giusto qualche margine rispetto a quando ne aveva 19.

Tra l'altro sempre stato un talento. Per me è una rosicata


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 16090
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Walter_White »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:31
Walter_White ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 9:43 Se si hanno sospetti di una prestazione not normal di Pogacar allora li si devono avere pure su Porte che si è preso pochi secondi da lui in salita :diavoletto:

E Tom si è preso quel distacco perché non ha cambiato bici perdendo almeno 50" (Wout gliene ha presi poco meno)
Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..
Roglic sul San Luca al Giro fece una cosa simile con Nibali e Dumo mi pare...e Tom al Tour sarebbe stato moolto vicino a Pogacar col cambio bici, pur non essendo il miglior Dumoulin della carriera (mi pare anche che aveva problemi al soprasella tutto il Tour).

Per me c'è stata una concatenazione di fattori che hanno portato all'enorme gap di Pogacar con tutti gli altri quel giorno, ma per un 21 enne che è sempre stato descritto come un potenziale fenomeno, e che aveva anche battuto lo stesso Roglic mesi prima al campionato nazionale, non vedo perchè ci si dovrebbe scandalizzarsi. Bernal l'anno prima avrebbe vinto con 2' o più a Tignes se la tappa non fosse stata interrotta...anche lì si sarebbe gridato allo scandalo? Per me no, perchè anche lì c'era una concatenazione di fattori a partire dall'infortunio di Pinot (che per me avrebbe vinto il Tour..)

Se negli anni a venire Pogacar andrà mediamente/male nella crono, allora penserò anch'io che si sia giocato un bonus, ma per ora mi esalto a pensare alla sua performance (così come ad altre che non si vedono di rado come la Roubaix di Boonen, il Fiandre di Gilbert o l'assolo di Froome sul Finestre)


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Luca90
Messaggi: 8575
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Luca90 »

Walter_White ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:44
Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:31
Walter_White ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 9:43 Se si hanno sospetti di una prestazione not normal di Pogacar allora li si devono avere pure su Porte che si è preso pochi secondi da lui in salita :diavoletto:

E Tom si è preso quel distacco perché non ha cambiato bici perdendo almeno 50" (Wout gliene ha presi poco meno)
Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..
Roglic sul San Luca al Giro fece una cosa simile con Nibali e Dumo mi pare...e Tom al Tour sarebbe stato moolto vicino a Pogacar col cambio bici, pur non essendo il miglior Dumoulin della carriera (mi pare anche che aveva problemi al soprasella tutto il Tour).

Per me c'è stata una concatenazione di fattori che hanno portato all'enorme gap di Pogacar con tutti gli altri quel giorno, ma per un 21 enne che è sempre stato descritto come un potenziale fenomeno, e che aveva anche battuto lo stesso Roglic mesi prima al campionato nazionale, non vedo perchè ci si dovrebbe scandalizzarsi. Bernal l'anno prima avrebbe vinto con 2' o più a Tignes se la tappa non fosse stata interrotta...anche lì si sarebbe gridato allo scandalo? Per me no, perchè anche lì c'era una concatenazione di fattori a partire dall'infortunio di Pinot (che per me avrebbe vinto il Tour..)

Se negli anni a venire Pogacar andrà mediamente/male nella crono, allora penserò anch'io che si sia giocato un bonus, ma per ora mi esalto a pensare alla sua performance (così come ad altre che non si vedono di rado come la Roubaix di Boonen, il Fiandre di Gilbert o l'assolo di Froome sul Finestre)
però giocarsi un bonus a 22 anni è rischioso... non so...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:31 Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..
Come quel noto scalatore africano che tra San Luca e Mortirolo dava dimostrazione inequivocabile di ambire all'eredità di Gaul :diavoletto: :diavoletto:


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Krisper ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 19:46 Ma temo rimanga ancorata ad una visione semplicistica del doping.
Il doping non è solo una scorciatoia.
È un fenomeno umano complesso e con confini sfumati.
Ma davvero qualcuno si aspettava che il Papa se ne uscisse con considerazioni del tipo "Nello sport c'è il doping. Embè?" (Questa la capiranno i forumisti della vecchia guardia).

Certamente sono state molto più apprezzabili altre considerazioni riguardanti problemi decisamente più seri per la chiesa cattolica.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Abruzzese ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 17:49
Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:31 Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..
Come quel noto scalatore africano che tra San Luca e Mortirolo dava dimostrazione inequivocabile di ambire all'eredità di Gaul :diavoletto: :diavoletto:
Credo che dal 2011 al 2018 froome abbia dimostrato di essere il migliore


Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Luca90 ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 17:40 però giocarsi un bonus a 22 anni è rischioso... non so...
Se li giocano a 17..


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 19:16
Abruzzese ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 17:49
Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 12:31 Come pochi secondi? 4 al km..
Dumoulin che nel tratto in piano falsopiano..gli da un secondo.. (pogacar noto cronoman :D )
Dai..
Come quel noto scalatore africano che tra San Luca e Mortirolo dava dimostrazione inequivocabile di ambire all'eredità di Gaul :diavoletto: :diavoletto:
Credo che dal 2011 al 2018 froome abbia dimostrato di essere il migliore
Vedi Fabio, io è questo che non accetto, né da te né da altri: non si può sempre stare a giustificare Froome e poi sparare merda gratuita su Pogacar e altri perché fanno magari una sola prestazione che va oltre le attese. Tanto più se le fanno corridori che fin da ragazzi hanno dimostrato di avere qualcosa in più. Tu sbeffeggi le doti da cronoman di Pogacar, io ti dico di dimostrarmi quando Froome ha mostrato determinate evidenze. Tu sei una persona intelligente e segui pure il giovanile a differenza di altri, proprio per questo devi cercare di analizzare le cose in maniera lucida e non facendo l'interista. Perché criticare Pogacar ed esaltare Froome vuol dire o non conoscere il ciclismo oppure essere in malafede.

Io le mie critiche le ho sempre fatte in base alle conoscenze, alla competenza e al saper vedere forse qualcosa che altri non vedono, mai per simpatia o antipatia. Per cui capisco che questa sia la sezione dei sospetti e via dicendo ma se si fanno illazioni su certi corridori, poi ci si deve anche aspettare che qualcuno riporti un minimo di rettitudine e criterio nel discorso.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Perché una performance del genere non è normale
Per migliorare così tanto a cronometro devi fare dei lavori sulla posizione notevoli
Non in tre mesi
Questo per il tratto prima della salita
Battere il record della planche in una crono del genere
Ancora meno credibile

L importante per me è che il vincitore del tour resti pogacar
Non tra qualche anno degli asterischi ecc

I dubbi che avevo su lance son poi stati confermati
E a perderci è stato solo il ciclismo


pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 19:51 Perché una performance del genere non è normale
Per migliorare così tanto a cronometro devi fare dei lavori sulla posizione notevoli
Non in tre mesi
Questo per il tratto prima della salita
Battere il record della planche in una crono del genere
Ancora meno credibile

L importante per me è che il vincitore del tour resti pogacar
Non tra qualche anno degli asterischi ecc

I dubbi che avevo su lance son poi stati confermati
E a perderci è stato solo il ciclismo
Sì ma Lance che aveva fatto prima della malattia nelle corse a tappe?


Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

La bergamasca da dilettante..contro i pro
E tante altre vittorie


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 19:51 Perché una performance del genere non è normale
Per migliorare così tanto a cronometro devi fare dei lavori sulla posizione notevoli
Non in tre mesi
Questo per il tratto prima della salita
Battere il record della planche in una crono del genere
Ancora meno credibile

L importante per me è che il vincitore del tour resti pogacar
Non tra qualche anno degli asterischi ecc

I dubbi che avevo su lance son poi stati confermati
E a perderci è stato solo il ciclismo
Ripeto: se tu metti in discussione il Tour de France di Pogacar (il thread te lo consente, questa sezione esiste apposta per non inquinare le discussioni di ciclismo pedalato) per coerenza devi mettere in discussione tutti i grandi giri vinti da Froome, dal primo all'ultimo. Perché la stessa coerenza e onestà intellettuale che ti fa dire che la performance di Tadej non è normale ti dovrebbe far dire che la trasformazione di Froome da onesto mestierante a macchina da giri non è normale. Primo perché se hai seguito (e l'hai fatto) le categorie giovanili sai bene che Froome non aveva quella base di talento che aveva gente come Pogacar ma anche Bernal e Quintana per dirne due (e non ricominciamo con la storia "eh ma stava in Africa etc.etc...perché se hai evidenze su certi terreni le fai vedere. Ghirmay, eritreo, ha battuto Evenepoel un giorno, uno dei pochissimi a riuscirci tra gli juniores. Magari tra i pro avrà una carriera non eclatante - ovviamente gli auguro il contrario - ma per ora lo conosciamo anche per essere "quello che ha battuto Evenepoel"). Secondo perché quantunque ci abbia messo di suo, soprattutto in termini di rigore negli allenamenti, determinazione e forza mentale, tutto ciò non bastava a donarci di colpo il corridore che abbiamo visto in questi anni e le risposte sono evidenti dal sistema in cui si è trovato inserito (e che ha poi coinvolto, per la successione, anche Geraint Thomas).

Io non è che voglia sempre fare la parte di quello che dà contro a Ineos, Froome e compagnia cantante, però sono stufo di veder buttare merda solo da una parte e non mettere mai in discussione determinate cose. Ognuno può fare quel che vuole, perché - lo ripeto - questa sezione permette di poter avere tutti i dubbi che si vogliono. Però un minimo di onestà intellettuale ci vuole, per non dar modo agli altri interlocutori di pensare che si ragiona unicamente per simpatie e antipatie ed essere quindi in chiara malafede. Io sull'argomento mi sono speso più volte portando la mia teoria, che non pretendo in alcun modo che venga condivisa. Quel che chiedo è soltanto un po' di coerenza in più, perché prima della crono di Pogacar (se ci mettiamo a ritirar fuori pure Armstrong come detto) abbiamo assistito a lustri e lustri di schifezze ben peggiori, ad opera di corridori che non possono in nessun modo permettersi di distribuire qualsivoglia patente di pulizia. Così come pure non se lo possono permettere né Roglic e Dumoulin (in proposito: a meno che non mi sia perso qualcosa, non mi pare di aver mai sentito Tom lamentarsi del modo in cui Froome gli ha portato via il Giro verso Bardonecchia, quando in molti pensavano che Yates ce l'avesse ormai in pugno. Quel giorno Froome ha tirato fuori l'impresa più bella della carriera e su quello si è tutti d'accordo. Però allora perché lì si devono fare solo applausi mentre su Pogacar bisogna sospettare?). Insomma, tutto questo semplicemente per amor di chiarezza, non per fare la solita parte dello stronzo che ormai m'è stata appiccicata qui sopra (e i responsabili si sa benissimo chi sono).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Road Runner
Messaggi: 973
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Road Runner »

Parole sante Abruzzese, che condivido in pieno.
Io seguo il ciclismo giovanile un po' superficialmente (se non altro perché spesso e volentieri da C.c. Canturino escono dei bei corridori), e visto che tu conosci molto le categorie dei giovani, sarebbe bello creare un tread dedicato proprio alla carriera giovanile dei nuovi campioni Prof.


pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Road Runner ha scritto: lunedì 4 gennaio 2021, 16:27 Parole sante Abruzzese, che condivido in pieno.
Io seguo il ciclismo giovanile un po' superficialmente (se non altro perché spesso e volentieri da C.c. Canturino escono dei bei corridori), e visto che tu conosci molto le categorie dei giovani, sarebbe bello creare un tread dedicato proprio alla carriera giovanile dei nuovi campioni Prof.
Ci sarebbe un thread simile nella sezione altri ciclismi
EDIT https://forum.cicloweb.it/viewtopic.php?f=4&t=4688


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

pietro ha scritto: lunedì 4 gennaio 2021, 17:39
Road Runner ha scritto: lunedì 4 gennaio 2021, 16:27 Parole sante Abruzzese, che condivido in pieno.
Io seguo il ciclismo giovanile un po' superficialmente (se non altro perché spesso e volentieri da C.c. Canturino escono dei bei corridori), e visto che tu conosci molto le categorie dei giovani, sarebbe bello creare un tread dedicato proprio alla carriera giovanile dei nuovi campioni Prof.
Ci sarebbe un thread simile nella sezione altri ciclismi
EDIT https://forum.cicloweb.it/viewtopic.php?f=4&t=4688
Esatto. Nel corso degli anni mi capitò un paio di volte di fare qui sopra pezzi specifici sui giovani più promettenti. In anni più recenti c'era stato questo splendido lavoro di un utente che purtroppo non scrive più da tempo, di cui si possono trovare anche i link alle altre puntate:

http://www.cicloweb.it/2018/10/30/il-bi ... ima-parte/


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Road Runner
Messaggi: 973
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Road Runner »

Ok, grazie, me l'ero perso. Sto pian piano recuperandone la lettura !!


Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Abruzzese ha scritto: lunedì 4 gennaio 2021, 7:48
Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 19:51 Perché una performance del genere non è normale
Per migliorare così tanto a cronometro devi fare dei lavori sulla posizione notevoli
Non in tre mesi
Questo per il tratto prima della salita
Battere il record della planche in una crono del genere
Ancora meno credibile

L importante per me è che il vincitore del tour resti pogacar
Non tra qualche anno degli asterischi ecc

I dubbi che avevo su lance son poi stati confermati
E a perderci è stato solo il ciclismo
Ripeto: se tu metti in discussione il Tour de France di Pogacar (il thread te lo consente, questa sezione esiste apposta per non inquinare le discussioni di ciclismo pedalato) per coerenza devi mettere in discussione tutti i grandi giri vinti da Froome, dal primo all'ultimo. Perché la stessa coerenza e onestà intellettuale che ti fa dire che la performance di Tadej non è normale ti dovrebbe far dire che la trasformazione di Froome da onesto mestierante a macchina da giri non è normale. Primo perché se hai seguito (e l'hai fatto) le categorie giovanili sai bene che Froome non aveva quella base di talento che aveva gente come Pogacar ma anche Bernal e Quintana per dirne due (e non ricominciamo con la storia "eh ma stava in Africa etc.etc...perché se hai evidenze su certi terreni le fai vedere. Ghirmay, eritreo, ha battuto Evenepoel un giorno, uno dei pochissimi a riuscirci tra gli juniores. Magari tra i pro avrà una carriera non eclatante - ovviamente gli auguro il contrario - ma per ora lo conosciamo anche per essere "quello che ha battuto Evenepoel"). Secondo perché quantunque ci abbia messo di suo, soprattutto in termini di rigore negli allenamenti, determinazione e forza mentale, tutto ciò non bastava a donarci di colpo il corridore che abbiamo visto in questi anni e le risposte sono evidenti dal sistema in cui si è trovato inserito (e che ha poi coinvolto, per la successione, anche Geraint Thomas).

Io non è che voglia sempre fare la parte di quello che dà contro a Ineos, Froome e compagnia cantante, però sono stufo di veder buttare merda solo da una parte e non mettere mai in discussione determinate cose. Ognuno può fare quel che vuole, perché - lo ripeto - questa sezione permette di poter avere tutti i dubbi che si vogliono. Però un minimo di onestà intellettuale ci vuole, per non dar modo agli altri interlocutori di pensare che si ragiona unicamente per simpatie e antipatie ed essere quindi in chiara malafede. Io sull'argomento mi sono speso più volte portando la mia teoria, che non pretendo in alcun modo che venga condivisa. Quel che chiedo è soltanto un po' di coerenza in più, perché prima della crono di Pogacar (se ci mettiamo a ritirar fuori pure Armstrong come detto) abbiamo assistito a lustri e lustri di schifezze ben peggiori, ad opera di corridori che non possono in nessun modo permettersi di distribuire qualsivoglia patente di pulizia. Così come pure non se lo possono permettere né Roglic e Dumoulin (in proposito: a meno che non mi sia perso qualcosa, non mi pare di aver mai sentito Tom lamentarsi del modo in cui Froome gli ha portato via il Giro verso Bardonecchia, quando in molti pensavano che Yates ce l'avesse ormai in pugno. Quel giorno Froome ha tirato fuori l'impresa più bella della carriera e su quello si è tutti d'accordo. Però allora perché lì si devono fare solo applausi mentre su Pogacar bisogna sospettare?). Insomma, tutto questo semplicemente per amor di chiarezza, non per fare la solita parte dello stronzo che ormai m'è stata appiccicata qui sopra (e i responsabili si sa benissimo chi sono).
è un discorso che abbiamo gia fatto
Il tuo talento va molto a simpatia
Come fai a stabilirlo?
Se uno vince da junior o da under? Vince perché ha talento o perché si allena di piu e con aiuti vari?
Chi lo stabilisce
Popovytch sembrava aver più talento di tutti?
China?
Froome esce dal nulla o quasi , hai ragione
Ma ci sono delle motivazioni (che tu non consideri)
Se uno si autoiscrive al mondiale u23
Pagandosi il biglietto
Se al regioni non sa ancora usare i freni..
Non me lo puoi paragonare agli altri
Sulle sue performance mai ho scritto non siano sospette
Su pochi metto la mano sul fuoco


pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Il fatto è che nulla poteva far pensare ad una Vuelta come quella del 2011 visti i precedenti


Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Vero

Come i vari roglic , pogacar ecc


pietro
Messaggi: 8421
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Winter ha scritto: martedì 5 gennaio 2021, 21:07 Vero

Come i vari roglic , pogacar ecc
Non proprio. Roglic prima di diventare quello attuale si è fatto anni e anni di "gavetta". Pogacar è arrivato terzo alla Vuelta lo scorso anno e andava fortissimo sin da febbraio 2019


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: martedì 5 gennaio 2021, 20:39 è un discorso che abbiamo gia fatto
Il tuo talento va molto a simpatia
Come fai a stabilirlo?
Se uno vince da junior o da under? Vince perché ha talento o perché si allena di piu e con aiuti vari?
Chi lo stabilisce
Popovytch sembrava aver più talento di tutti?
China?
Froome esce dal nulla o quasi , hai ragione
Ma ci sono delle motivazioni (che tu non consideri)
Se uno si autoiscrive al mondiale u23
Pagandosi il biglietto
Se al regioni non sa ancora usare i freni..
Non me lo puoi paragonare agli altri
Sulle sue performance mai ho scritto non siano sospette
Su pochi metto la mano sul fuoco
Il talento bisogna saperlo vedere perché non è democratico. O ce l'hai o non ce l'hai. Anch'io vorrei saper scrivere come Leopardi o Rimbaud per dirne due ma so che per quanto impegno ci possa mettere non potrò mai eguagliarli.

Le motivazioni che mi porti tu sono proprio le motivazioni che più fanno puzzare il dopo: se Froome è quello che dici, come ha fatto ad ottenere risultati che gente molto più dotata è talentuosa di lui non è riuscita ad ottenere? Solo perché lui ha avuto più testa o perché si è inizialmente svenduto ai britannici (se è il fenomeno che dici poteva rimanere kenyano, no? Diventare il primo africano a vincere un grande giro gli avrebbe dato anche più notorietà e invece? Non mi metto a raccontare di nuovo anche la storia di Wiggins perché la conosci).

Sta di fatto che tu su Froome non hai mai avanzato il benché minimo dubbio mentre su Contador, Valverde, adesso Roglic e Pogacar hai seminato e vai continuando a seminare sospetti. Hai scritto per mesi che Pinot non vince solo perché non si dopa, eppure lui se lo paragoniamo a Froome dovrebbe dargli minuti con la clessidra. Quindi chi è di noi due che ragiona a simpatie?

Il ciclismo non può essere trattato come tifo calcistico. Non si può sempre dire che se l'Inter non vince è perché sono gli altri a rubare (perché voi, tranne rarissime eccezioni, ragionate tutti così, avete impestato per mesi il topic del calcio con questo modo di ragionare). Almeno nel ciclismo, santa Madonna, degnatevi di avere un minimo di onestà intellettuale e di dignità.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Winter
Messaggi: 17098
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Ricordarmeli tutti i miei messaggi negli scorsi mesi dove ho citato l arbitro per giustificare le non vittorie dell inter. .
Aspetto.
E vediamo invece i messaggi contro conte


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6726
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Winter ha scritto: martedì 5 gennaio 2021, 20:39 è un discorso che abbiamo gia fatto
Il tuo talento va molto a simpatia
Come fai a stabilirlo?
Se uno vince da junior o da under? Vince perché ha talento o perché si allena di piu e con aiuti vari?
Chi lo stabilisce
Popovytch sembrava aver più talento di tutti?
China?
Froome esce dal nulla o quasi , hai ragione
Ma ci sono delle motivazioni (che tu non consideri)
Se uno si autoiscrive al mondiale u23
Pagandosi il biglietto
Se al regioni non sa ancora usare i freni..
Non me lo puoi paragonare agli altri
Sulle sue performance mai ho scritto non siano sospette
Su pochi metto la mano sul fuoco
Il punto vero è che Froome resta un "pollo d'allevamento" per un periodo comunque non brevissimo.

E soprattutto con i tempi che corrono non è l'unico che arriva tardi al ciclismo, altri lo fanno, mostrano alcuni limiti, ma se devono non ci mettono così tanto a diventare qualcuno e così poco a diventare il numero uno.
A questa situazione strana si sono abituati tutti, ma è un sottinteso che accompagna il nostro amico e lo seguirà dopo che avrà smesso, una specie di rapporto causa-effetto, come se si parla di Juve pensare agli arbitri.

Dopodiché, se uno sloveno con pedalata da minatore ed evidentemente innata insofferenza verso il pollaio partisse ad attuare il programma invece che a 26 a 20-21 anni cosa cambierebbe? Almeno rispetto ad altre prestazioni sopra le righe la crono è stata divertente, per me la migliore degli ultimi 4-5 anni.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Winter ha scritto: martedì 5 gennaio 2021, 23:00 Ricordarmeli tutti i miei messaggi negli scorsi mesi dove ho citato l arbitro per giustificare le non vittorie dell inter. .
Aspetto.
E vediamo invece i messaggi contro conte
Le ho lette le critiche su Conte. Il mio era un discorso in generale (esteso anche ad un atteggiamento generale dell'interista medio), in cui emergono sempre certi tipi di sospetti quando a vincere sono determinate squadre che non siano l'Inter.

Il parallelo che ho voluto fare sta in questo: quando a vincere erano e sono determinati corridori c'era sempre qualche sospetto che rimandava a determinate pratiche. Le vittorie di Froome invece, dal tuo punto di vista, sono state sempre legittime, tanto che tu stesso hai detto che in quel lasso di tempo è stato il migliore (e chiaramente per dire questo bisogna essere al di sopra di ogni sospetto).

Io quando ha tirato fuori determinati numeri (la vittoria a Luchon, quella di Bardonecchia, così pure l'azione con Sagan verso Montpellier, con quest'ultima che fu una cosa che puoi fare solo se hai prontezza e scelta di tempo, dove il doping non c'entra nulla) ne ho anche scritto dei testi per magnificarli. Questo però non mi esime dal ricordare la genesi e la genesi, dal mio punto di vista, è che Froome era tutt'altro corridore, che mai e poi mai sarebbe diventato ciò che è diventato.

Sul fatto del doping nelle categorie giovanili, è noto che certe pratiche vi siano da anni, tanto che anche da noi vi sono stati diversi casi già nella categoria juniores (il più eclatante, in tempi recenti, fu quello di Eugenio Bani). Può essere benissimo che certe pratiche comincino molto presto e che quindi accompagnino il ragazzo fino all'età avanzata. Però noi oltre alle risultanze possiamo vedere anche altri aspetti, ovvero i mezzi atletici, la capacità di guida della bici, che può derivare anche dalla pratica di altre discipline (Pogacar ha fatto anche ciclocross per dire). Però se uno è costante nel suo percorso, comincia a vincere da una certa età e poi continua con gli anni, ai miei occhi è decisamente più credibile di uno che era stato si un più che discreto prospetto (non dimentichiamoci che Froome fece un buon Giro delle Regioni) ma che non aveva lasciato intravedere un solo aspetto che potesse far pensare che un giorno avrebbe vinto grandi giri in serie.

Giusto per capirci ulteriormente: il mio conterraneo Danilo Di Luca è uno che ha vinto sempre fin dalle categorie giovanili e che da dilettante ha vinto pure un Giro d'Italia, ergo quando finalmente arrivò ad essere competitivo nelle corse a tappe anche da professionista, destò sorpresa solo per il fatto che nei primi anni non aveva fatto chissà quali risultati (occorre vedere pure quante volte, prima del 2005, affrontò i giri con reali ambizioni). Tutto frutto di un salto di qualità dovuto all'uso di sostanze magari diverse da quelle che eventualmente poteva prendere prima? Può darsi, però lui qualche evidenza per certe corse l'aveva data. Quello che è diverso è che lui ha potuto eventualmente beneficiare di qualche santo (lo si evince anche dalla sua biografia) solo quando ha militato nella Liquigas, negli anni successivi in cui era in squadre che non avevano lo stesso potere, è stato costretto ad arrangiarsi, con la conseguenza di venir beccato e vedersi a vita il marchio d'infamia. Vuoi dirmi che se Froome avesse continuato a gareggiare in una squadra del livello della Barloworld avrebbe ottenuto gli stessi risultati e soprattutto goduto di una certa benevolenza da parte delle stanze buone? Per la famosa vicenda della Vuelta a Petacchi e Ulissi sono state tolte vittorie e mesi di gara, lui invece addirittura adesso si è ritrovato pure la Vuelta di Cobo. Capisci che siamo su livelli completamente diversi di discussione?

Froome ci ha messo soprattutto la testa e la voglia ed è quella che gli ha permesso di tornare ad essere un corridore professionista a tutti gli effetti e che lo rende meritevole di stima per quello che sta provando a fare adesso. Ma tutto il resto è stata solo una serie di fortunate congiunzioni astrali. Quelle che sono mancate ai Di Luca ma anche ai Sella e ai Riccò per dire (tutta gente che, ai miei occhi, risulta ben più credibile del kenyano bianco nonostante la "storia ufficiale" scritta dall'antidoping).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Luca90
Messaggi: 8575
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Luca90 »

concordo a pieno col tuo post :clap:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5936
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Ah ho dimenticato di dire un'altra cosa: se tenessimo conto delle possibilità che hanno i corridori di oggi, dai materiali, alle tipologie di allenamento, alle migliorie della tecnologia, io credo di poter dire tranquillamente (pur non avendo, per ovvi motivi, avuto la possibilità di ammirarli dal vivo) che corridori come Rik Van Looy o Miguel Poblet avrebbero potuto avere nel palmarés anche più di un grande giro. Ovviamente può dire questo chi non si limita a considerarli dei semplici velocisti, tra i più forti della storia.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Rispondi