WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
AndreiTchmil
Messaggi: 311
Iscritto il: martedì 23 marzo 2021, 17:14

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da AndreiTchmil »

Ragazzi così giusto per giocare un po' : chi vincerà per primo la sua seconda Strade Bianche? MVDP o WVA?


MattiaF
Messaggi: 260
Iscritto il: mercoledì 29 maggio 2019, 9:44

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da MattiaF »

AndreiTchmil ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 14:13 Ragazzi così giusto per giocare un po' : chi vincerà per primo la sua seconda Strade Bianche? MVDP o WVA?
Ovviamente è tutto campato in aria ma, visto soprattutto il finale di gara, così a occhio direi Van der Poel.


MattiaF
Messaggi: 260
Iscritto il: mercoledì 29 maggio 2019, 9:44

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da MattiaF »

Ps: super OT. Va bene tutto, capisco che stia antipatico a molti come personaggio (pure a me) e che possa essere discutibile come persona (che poi ognuno dovrebbe guardare in casa propria). Ma contestare Cipollini come atleta e ciclista mi sembra un obrobrio intellettuale.

Ha corso nella SUA epoca, nella SUA maniera (ovviamente la più redditizia per lui) e ha vinto le SUE gare. Non possiamo davvero ragionare con "oggi la Gand non la vincerebbe/il mondiale di Zolder era impresentabile", le gare erano quelle e le ha vinte lui, non qualcun altro. Con ciò vorrei ricordare che era un talento atletico (e di mentalità agonistica) clamoroso, troppi dimenticano a parere mio.

Poi se mi chiedete se mi sta simpatico o se lo apprezzo come uomo/personaggio allora parliamo di tutt'altro.


pietro
Messaggi: 11470
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da pietro »

MattiaF ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 14:40
AndreiTchmil ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 14:13 Ragazzi così giusto per giocare un po' : chi vincerà per primo la sua seconda Strade Bianche? MVDP o WVA?
Ovviamente è tutto campato in aria ma, visto soprattutto il finale di gara, così a occhio direi Van der Poel.
Concordo. Per due motivi:
1- è la corsa forse più adatta a MVDP insieme al Fiandre, sui muri sterrati fa quello che vuole, e a Santa Caterina può permettersi di umiliare anche Alaphilippe.
2- Van Aert ha dichiarato che tendenzialmente inizierà sempre la stagione alla Strade Bianche. Per forza di cose quindi non sarà mai al via al 100%


Avatar utente
lemond
Messaggi: 16193
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da lemond »

Gimbatbu ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 11:28 Perfetto sono d' accordo, però allora con questo criterio dei d' accordo nel proporre un mondiale che premi indubitabilmente il più forte. Per esempio, e tocco un argomento già dibattuto tra te e me, nel mondiale di Barcellona, certamente molto duro, ha vinto forse non quello più forte, ma quello che ha interpretato meglio la situazione. Nel ciclismo ci sta, altrimenti staremmo tutti in piscina o nelle corsie delle piste di atletica.
Nane, né il più forte, né quello che ha avuto altri talenti, ma semplicemente chi ha avuto una serie di circostanze favorevoli che gli sono cadute addosso, un po' come un altro, vale adire 1988. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2503
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da GregLemond »

lemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 16:30
Gimbatbu ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 11:28 Perfetto sono d' accordo, però allora con questo criterio dei d' accordo nel proporre un mondiale che premi indubitabilmente il più forte. Per esempio, e tocco un argomento già dibattuto tra te e me, nel mondiale di Barcellona, certamente molto duro, ha vinto forse non quello più forte, ma quello che ha interpretato meglio la situazione. Nel ciclismo ci sta, altrimenti staremmo tutti in piscina o nelle corsie delle piste di atletica.
Nane, né il più forte, né quello che ha avuto altri talenti, ma semplicemente chi ha avuto una serie di circostanze favorevoli che gli sono cadute addosso, un po' come un altro, vale adire 1988. ;)

Barcelona 84?

Comunque, ragionare del piu forte in una corsa di un giorno, è sempre complesso...

Sfortuna, fortuna, marcature... coincidenze...


Gimbatbu
Messaggi: 2776
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

GregLemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 17:07
lemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 16:30
Gimbatbu ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 11:28 Perfetto sono d' accordo, però allora con questo criterio dei d' accordo nel proporre un mondiale che premi indubitabilmente il più forte. Per esempio, e tocco un argomento già dibattuto tra te e me, nel mondiale di Barcellona, certamente molto duro, ha vinto forse non quello più forte, ma quello che ha interpretato meglio la situazione. Nel ciclismo ci sta, altrimenti staremmo tutti in piscina o nelle corsie delle piste di atletica.
Nane, né il più forte, né quello che ha avuto altri talenti, ma semplicemente chi ha avuto una serie di circostanze favorevoli che gli sono cadute addosso, un po' come un altro, vale adire 1988. ;)

Barcelona 84?

Comunque, ragionare del piu forte in una corsa di un giorno, è sempre complesso...

Sfortuna, fortuna, marcature... coincidenze...
Prima, prima. Ben altri ciclisti. Probabilmente in quell'edizione i quattro più forti arrivarono per primi. Per l' ordine Carlo ha delle perplessità (eufemismo...)


Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2503
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da GregLemond »

Gimbatbu ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 18:18
GregLemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 17:07
lemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 16:30

Nane, né il più forte, né quello che ha avuto altri talenti, ma semplicemente chi ha avuto una serie di circostanze favorevoli che gli sono cadute addosso, un po' come un altro, vale adire 1988. ;)

Barcelona 84?

Comunque, ragionare del piu forte in una corsa di un giorno, è sempre complesso...

Sfortuna, fortuna, marcature... coincidenze...
Prima, prima. Ben altri ciclisti. Probabilmente in quell'edizione i quattro più forti arrivarono per primi. Per l' ordine Carlo ha delle perplessità (eufemismo...)
A questo punto son curioso...


Gimbatbu
Messaggi: 2776
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

GregLemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 20:06
Gimbatbu ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 18:18
GregLemond ha scritto: lunedì 19 aprile 2021, 17:07


Barcelona 84?

Comunque, ragionare del piu forte in una corsa di un giorno, è sempre complesso...

Sfortuna, fortuna, marcature... coincidenze...
Prima, prima. Ben altri ciclisti. Probabilmente in quell'edizione i quattro più forti arrivarono per primi. Per l' ordine Carlo ha delle perplessità (eufemismo...)
A questo punto son curioso...
Eh, eh... Partiamo da un concetto base: considero Gimondi uno dei migliori ciclisti italiani e Lemond ha alcune perplessità al riguardo. Per quanto riguarda il mondiale in questione la storia è comunque abbastanza nota, in fuga 4 mostri sacri, Ocana, Gimondi, Merckx e Maertens, forse quello che ne ha più di tutti è proprio il giovane belga, ma il Cannibale non è che è stato soprannominato così per caso, " Giovanotto tu stai a disposizione e tiri la volata, qui si fa come dico io!" E Freddy obbediente a Eddy esegue, forse esegue pure troppo bene perché a un certo punto si accorge che il capitano non sta proprio a ruota; è un attimo: che faccio? Tiro dritto? E nell' indugio il furbo bergamasco si inserisce, anticipa Ocana, scavalca Maertens che non ha spazio per reagire mentre forza forse ne avrebbe, lo spagnolo arriva terzo e Eddy quarto. Per me è stato il capolavoro di Felice, Carlo ha un' opinione leggermente diversa... ( poi te la dirà lui... ).


AndreiTchmil
Messaggi: 311
Iscritto il: martedì 23 marzo 2021, 17:14

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da AndreiTchmil »

Sempre per giocare un po'. Tour de France 2021. Chi dei due sarà il mattatore delle tappe? Leggero vantaggio per Wout per via delle due crono? Tappe in linea ne vedete più per il fiammingo o olandese?


pietro
Messaggi: 11470
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: WVA vs MVDP il dualismo del prossimo decennio

Messaggio da leggere da pietro »

AndreiTchmil ha scritto: martedì 20 aprile 2021, 13:50 Sempre per giocare un po'. Tour de France 2021. Chi dei due sarà il mattatore delle tappe? Leggero vantaggio per Wout per via delle due crono? Tappe in linea ne vedete più per il fiammingo o olandese?
Sono da considerare tanti fattori a partire dalla condizione dei due. Io penso saranno al meglio, o quasi.

Mi pare che ci siano 8 tappe per velocisti, o qualcosa di simile, quindi Wout avrà molte occasioni a disposizione.

WVA lavorerà per Roglic anche in pianura o potrà fare la sua corsa? Van der Poel si terrà a freno in vista Olimpiadi o andrà a tutta?

L'unica cosa su cui sono pronto a scommettere è che nelle prime due frazioni MVDP, se non combina casini come a Chiusdino, sarà favorito e che al termine della quinta tappa Van Aert indosserà la maglia gialla o comunque non sarà lontano dalla leadership


Rispondi