Ciclismo africano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

henny5 ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 14:32 giovanissimi eritrei nahom zerai(2002)a 6 secondi ed sela weldemichael a 9. Vorrei notare che i due eritrei sono alla prima corsa cui fuori dai confini eritrei e che l'ultima corsa per loro sono stati i campionati nazionali juniores nel 2019 quasi due anni fa' ed gli eritrei non hanno preparato adeguatamente l'appuntamento al tour du rwanda dato che la conferma alla partecipazione alla corsa è avvenuta a circa 3 settimane dall'inizio del tour du rwanda ma anche per restrizioni dovute al covid per ciò che concerne gli allenamenti. Mi sarei aspettato che nel gruppo ci fosse anche kent main che era nel gruppo dei migliori sulla salita di tetero non vorrei che avesse avuto qualche problema meccanico sull'ultima salita.
Domani altra tappa fondamentale sarà la salita di kivuruga dal versante più duro.
Zerai è anche decimo in classifica, ha 18 anni. Oggi ha fatto di sicuro la corsa più lunga della sua vita. Davvero bravo. Tesfom doveva fare un po' da guida a questi ragazzi giovanissimi, ho visto che si è ritirato, era caduto?
Speriamo che Savio abbia detto ai suoi di buttare un occhio su questi ragazzi, capita mai che ne faccia venire qualcuno in Europa nei prossimi anni.


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

henny5 ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 14:32 Ho letto che qualche giorno fa' purtroppo mulu hailemichael si è infortunato ed ha riportato quattro fatture cervicale. L'incidente è avvenuto circa un mese ed sui tempi di recupero non si sa' molto spero solo che possa recuperare per le corse di giugno anche se la forma non sarà ottimale.
Ecco perché non lo facevano mai correre. Ma di Yakob Debesay sai qualcosa? Ha fatto, con molta fatica a dire il vero, qualche corsa a inizio anno e poi non si è più visto.


Winter
Messaggi: 18352
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:20 Speriamo che Savio abbia detto ai suoi di buttare un occhio su questi ragazzi, capita mai che ne faccia venire qualcuno in Europa nei prossimi anni.
io spero di no
Savio ha sempre dato chance ai corridori sudamericani
e spero continui


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:20
henny5 ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 14:32
Davvero bravo. Tesfom doveva fare un po' da guida a questi ragazzi giovanissimi, ho visto che si è ritirato, era caduto?
Non si sa' molto però per 3/4 della tappa si sono beccati una forte pioggia ed non escludo che sia caduto. Tesfom è un ottimo passista, ultimo uomo negli sprint ed in ruanda era si il capitano della squadra però c'è da dire che su un percorso del genere o va' all'attacco o si stacca su salita come quella di tetero.
peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:21
henny5 ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 14:32 Ho letto che qualche giorno fa' purtroppo mulu hailemichael si è infortunato ed ha riportato quattro fatture cervicale. L'incidente è avvenuto circa un mese ed sui tempi di recupero non si sa' molto spero solo che possa recuperare per le corse di giugno anche se la forma non sarà ottimale.
Ecco perché non lo facevano mai correre. Ma di Yakob Debesay sai qualcosa? Ha fatto, con molta fatica a dire il vero, qualche corsa a inizio anno e poi non si è più visto.
Mi sarei aspettato che debesay facesse la vuelta asturias al posto di ghirmay considerando il percorso della corsa spagnola. Molto probabile che ritorni a correre al Mercan'Tour Classic Alpes-Maritimes verso fine maggio. Ma quello che mi preoccupa di più è la situazione finanziaria della delko che per salvare la stagione ha già tagliato corse da fare, stipendi e dipendenti all'interno(tanto è vero che , ad es., i corridori non hanno più i preparatori che di solite le squadre hanno) ed mi immagino che la situazione possa essere la stessa per quanto riguarda anche il futuro. Se in caso(spero proprio di no) dell'abbandono della squadra dal ciclismo, ghirmay potrebbe trovare altra sistemazione mentre è ben diversa la situazione per hailemichael e debesay con il primo in scadenza ed il secondo che ha firmato a fine 2020 un quadriennale.

Sempre per quanto riguarda il ciclismo etiope mi preoccupa anche la situazione dei due etiopi del team nippo provence pts con welay che è si è fatto l'inverno in svizzera ed ha fatto il training camp in francia per poi ritornare in svizzera ad allenarsi però senza correre, forse mi sarei aspettato che partecipasse a qualche corsa uci ed era previsto(es. doveva correre in croazia, o pensavo che potesse fare il giro di turchia) ma credo che abbia dei problemi di visto sennò quantomeno in croazia lo avremmo visto. Temo, ed spero di essere smentito, che quest'anno rischi di correre solamente in svizzera ed di corse uci in svizzera non c'è ne sono molte. Mentre per redae pare che sia ancora in etiopia ed rischia proprio di non farla questa stagione.


matter
Messaggi: 2116
Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 18:09

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da matter »



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 5139
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo »

Winter ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 20:10
peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:20 Speriamo che Savio abbia detto ai suoi di buttare un occhio su questi ragazzi, capita mai che ne faccia venire qualcuno in Europa nei prossimi anni.
io spero di no
Savio ha sempre dato chance ai corridori sudamericani
e spero continui
Perché no? Le due cose non si escludono e poi i sudamericani qualche altra squadra attenta la trovano : alcuni vanno subito nel wt, anche non tra i più forti sulla carta e ad esempio la caja rural pesca molto da li. Inoltre alcune loro continetal fanno anche qualche gara in Europa o Nord America, cosa che gli a africani faticano a fare.


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein
peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Winter ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 20:10
peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:20 Speriamo che Savio abbia detto ai suoi di buttare un occhio su questi ragazzi, capita mai che ne faccia venire qualcuno in Europa nei prossimi anni.
io spero di no
Savio ha sempre dato chance ai corridori sudamericani
e spero continui
Beh certo, se non li prende Savio i sudamericani devono abbandonare il ciclismo, gli eritrei invece hanno sgombre autostrade davanti.
Per fortuna Savio non la pensa come te e quest'anno ha preso Umba e Tesfatsion.


Winter
Messaggi: 18352
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 22:56
Winter ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 20:10
peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:20 Speriamo che Savio abbia detto ai suoi di buttare un occhio su questi ragazzi, capita mai che ne faccia venire qualcuno in Europa nei prossimi anni.
io spero di no
Savio ha sempre dato chance ai corridori sudamericani
e spero continui
Beh certo, se non li prende Savio i sudamericani devono abbandonare il ciclismo, gli eritrei invece hanno sgombre autostrade davanti.
Per fortuna Savio non la pensa come te e quest'anno ha preso Umba e Tesfatsion.
Tanti si
Per anni la squadra di savio è stata quasi l unico sbocco professionistico per i corridori colombiani
Un anno c erano meno di dieci corridori pro
Adesso va un po meglio
Ma l uscita della manzana postobon ha chiuso molte porte
L anno scorso son passati 5 corridori
Umba , Camargo , Arroyave , Mendez e Canaveral

Bustamante Pineda Galvis Merchan tito hernandez pena ecc
Son restati a correre in Colombia
Savio tiene 20 corridori ogni anno
Se prendi 3 eritrei ecc i posti li togli a qualcuno


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Ma sai, di eritrei se te ne capita uno buono ogni due-tre anni direi che è tutto grasso che cola, attualmente i colombiani tra WT e professional sono 36, gli eritrei 6. Non rappresentano una reale concorrenza anche perché è un paese piccolo e povero, non sono molti quelli che possono emergere.

Ad ogni modo, oggi Zerai ha tenuto botta in un'altra tappa impegnativa arrivando con il gruppo maglia gialla. Domani è una tappa interessante per verificare il suo valore perché è sicuramente meno impegnativa di quella odierna, però devi essere bravo a posizionarti all'inizio dello strappo finale altrimenti ci perdi dei secondi di sicuro e, da qui a domenica, Boileau potrebbe prendergli la maglia bianca.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Terza Vittoria per boileau al tour du rwanda. Lo strappo di kimironko ha fatto molta più differenza che della 3° tappa con sanchez che perde 22" e maglia a favore di eyob che oggi è arrivato 3°ed in classifica è davanti a rodriguez a 2" ed hohen a 4". Buona la prova di oggi dell'eritreo weldemichael(2001) decimo davanti a zerai che è arrivato a 14" così come buona è la prova di kagimu arrivato con lo stesso tempo della maglia gialla.
Domani è la tappa decisiva nessuno potrà nascondersi sul monte kigali la terengganu ed total(ma anche la wildfire potrebbe fornire un aiuto) avranno l'interesse di mantenere la corsa chiusa fino l'inizio della salita finale anche se sarà importante essere nelle prime posizione dal gpm di gako fino a kigali per evitare di trovarsi un qualche buco che potrebbe formarsi nella discesa. La salita finale se la fanno a tutta qualcuno rischia di pagare negli ultimi 700 metri che sono al 15% mi aspetto che faccino, la salita, all'inizio ad un ritmo non troppo elevato per poi arrivare negli ultimi 700 e da lì dare tutto.

peek ha scritto: martedì 4 maggio 2021, 19:20 Speriamo che Savio abbia detto ai suoi di buttare un occhio su questi ragazzi, capita mai che ne faccia venire qualcuno in Europa nei prossimi anni.
io spero di no
Savio ha sempre dato chance ai corridori sudamericani
e spero continui[/quote]Queste saranno valutazioni che farà savio ed sì la sua politica ha sempre dato precedenza ai sudamericani(ed ha pagato). Secondo me l'importante è che un giovane corridore africano se in una corsa come il tour du rwanda con squadra pro' riesce a mettersi in evidenza è giusto che possa avere una possibilità in europa. che sia con savio o altre squadre non importa basti che abbia una possibilità di fare un calendario europeo. Poi visto che in questo caso si sta' parlando di un eritreo l'ideale è che si trovi una squadra italiana pro o una continental di sviluppo(sarebbe ideale) per questioni storiche ed di visto. Poi ho notato che in questi giorni in ruanda c'è anche il patron della israel start up nation adams ed non escludo che a partire dall'anno prossimo nella squadra continental ci possa essere un corridore africano(o almeno spero).


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Rolland in fuga solitaria, avviato verso la vittoria (il gruppo è in ritardo di diversi minuti).
Alle spalle di Rolland c'è un gruppo inseguitori con Vuillermoz, il gruppo si è frazionato e il leader Eyob è stato vittima di una caduta.
Tutte informazioni lette su twitter, peccato non ci sia modo di seguire la corsa.


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Vuillermoz, Van Engelen o Teugels, che si trovano nel gruppo inseguitore, potrebbero anche prendere la maglia.


Luca90
Messaggi: 9623
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Luca90 »

Sarei contento per Rolland se vincesse...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour t.11, Tour t.14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen,Tour t.18, Vuelta t.8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro t.1, Vuelta t.1, Vuelta t.2
2021: Larciano, Dwars door Vlaanderen, Giro di Turchia
Gimbatbu
Messaggi: 3101
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

Dovrebbe aver vinto.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Ed alla fine ha vinto rolland davanti a vuillermoz e van engelen. Mi dispiace un casino per la caduta di eyob che è avvenuta nel momento peggiore della gara se fosse avvenuta ad inizio corsa forse adesso sarebbe nella classifica generale in una posizione diversa dalla 19° nella quale si trova ora. Nei momenti in cui c'è da difendere un piazzamento(come avvenuto al giro del giappone nel 2019) o come qui una possibile vittoria nella generale rimane coinvolto in una caduta. Davvero sfortunato.
Bravo anche oggi zerai arrivato decimo con lo stesso tempo di pacher. Ha perso la maglia di miglior giovane a favore di boileau ma adesso è il migliore africano in classifica generale 7°(deve stringere i denti nelle ultime due tappe). Per la generale occhio a restrepo che secondo me domani molto probabilmente si prenderà la gialla nella cronometro ed l'ultima tappa pur essendo corta mi aspetterò di tutto dato che l'androni avrà solamente 3 corridori a sua disposizione.


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Henny ma secondo te domenica mattina possiamo goderci l'improbabile diretta facebook dell'ultima tappa che ci ha allietato anche negli anni scorsi?


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

peek ha scritto: venerdì 7 maggio 2021, 14:33 Henny ma secondo te domenica mattina possiamo goderci l'improbabile diretta facebook dell'ultima tappa che ci ha allietato anche negli anni scorsi?
Dovresti chiedere alla Tv ruandese. Negli ultimi anni le ultime due tappe erano sempre in diretta quindi non escludo che domani e domenica le tappe vengano trasmesse in diretta almeno l'ultima ora.


Avatar utente
Leonardo Civitella
Messaggi: 3565
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella »

Finalmente Restrepo è tornato alla vittoria :clap:


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺 -Obiettivo Zero Punti Tour
qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

La cronometro non ha fatto grandi distacchi, anche se Restrepo è passato al 2° posto a soli 5 secondi dalla vetta.
Si deciderà tutto all'ultima tappa con i primi 9 in circa un minuto.


ciclistapazzo
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 29 maggio 2017, 17:39

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da ciclistapazzo »

Leonardo Civitella ha scritto: sabato 8 maggio 2021, 13:02 Finalmente Restrepo è tornato alla vittoria :clap:
Prima vittoria in gara di livello 1 della Androni! L'altra italiana che ha vinto una tappa di pari livello è la Vini con Mareczko


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Si vede oggi?


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Temo di no, ma non sono molto abile a trovare le dirette facebook perciò non sono del tutto sicuro.


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Prendendo le notizie da twitter, tappa scoppiettante.
In fuga Sanchez (12° a 1'55") e Hivert seguiti da un gruppettino tra cui Main (11° a 1'47"), il gruppo è comunque a meno di un minuto dalla testa della corsa.


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Ora fuggitivi e inseguitori si sono ricompattati, 6 uomini in testa ma il gruppo è a soli 24 secondi


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »



peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Mitici


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Si vede per modo di dire.
Hanno fatto vedere un po' di immagini ma ora che siamo nel finale li vediamo chiacchierare in studio in una lingua incomprensibile.

:(


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Suaza con pochissimo vantaggio sul gruppo quando ci avviciniamo all'ultima salita


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Cristian Rodriguez si difende attaccando, stacca tutti e vince tappa e Tour of Rwanda.


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Terzo Zerai ! Vince la classifica degli africani.
Peraltro, africani decisamente sotto tono in questa edizione, peccato per la caduta di Eyob che avrebbe potuto fare una buona classifica.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Sottolineo anche l'ottima tappa di kagimu che è arrivato nono mentre restrepo che secondo poteva giocarsi la tappa è caduto a 2 km dall'arrivo ed per questo che ha perso 46 secondi da rodriguez.
qrier ha scritto: domenica 9 maggio 2021, 12:23 Si vede per modo di dire.
Hanno fatto vedere un po' di immagini ma ora che siamo nel finale li vediamo chiacchierare in studio in una lingua incomprensibile. :(
Non stiamo parlando di rcs sport o di aso. Già tanto se si riesce ad avere qualche immagine sulla corsa anche se negli ultimi 15 km sono mancate le immagini con sole quelle dall'arrivo.
peek ha scritto: domenica 9 maggio 2021, 12:59Peraltro, africani decisamente sotto tono in questa edizione, peccato per la caduta di Eyob che avrebbe potuto fare una buona classifica.
Diciamo anche, che il minimo comun denominatore tra gli africani, e che dal tour du rwanda 2020 non hanno praticamente più corso ed questo ha influito sulle loro prestazioni. c'è chi ha fatto i campionati africani ed i sudafricani quelli nazionali e c'è chi proprio non ha corso o da fine 2019/ inizio 2020. Dopo farò un analisi della corsa da parte dei corridori africani in ruanda.


qrier
Messaggi: 1996
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da qrier »

Vedo che Quintero si è ritirato.
Coinvolto nella stessa caduta di Restrepo?


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

è tempo di analisi dei corridori africani al tour du rwanda.
Parto dalle squadre di case ovvero nazionale, benediction e skol. Ottimo terzo posto per manizabayo nella quarta tappa ha tenuto il ritmo di rolland e ferron sulla salita che portava all'arrivo, mentre non si possono dare giudizi sulle prestazioni di areruya e munyaneza dato che si sono ritritarti subito. Mi sarei aspettato qualcosa in più da samuel mugisha che da quando il tour du rwanda è diventata corsa .1 è sempre rimasto nell'ombra ed essendo tri più esperti tra i ruandesi poteva ambire ad una possibile top 15 ed qualcosina poteva fare anche habimana anche se lui è solo al suo secondo anno da under. Giudizio non sufficiente anche per uhiriwe che oggi si è ritirato ma in classifica era ultimo anche se va' detto che è un passista veloce però c'è da dire a suo vantaggio con il team qhubeka aveva già disputato due corse in italia ed mi sarei aspettato che il tour du rwanda almeno lo finisse sperò quantomeno che la sua condizione fisica possa crescere nelle prossime corse europee che disputerà. Molto Bene invece eric muhoza miglior ruandese 23° considerando che è un 2002 può avere grandi margini di miglioramento. In questo tour du rwanda ai corridori di casa è mancato e molto la presenza di moise mugisha (2° l'anno scorso).

Team protouch: Bene il giovane ormiston soprattutto nella 3° tappa mentre peccato che oggi sia crollato in classifica dato che fino a ieri era in top 15. Buona prova di main in top 10 anche se nella 3° ha perso quasi un minuto solo nell'ultima salita che portava a gicumbi mentre oggi ha provato a ribaltare da lontano da lontano non riuscendoci.

Algeria: Buon tour du rwanda di lagab che è arrivato 5° nella 4° tappa mentre in generale è arrivato 21° ed sempre all'attacco anche oggi mentre mi sarei aspettato qualcosa in più da saidi ed anche da sahiri mentre il resto della squadra erano passisti.

Eritrea: Era la squadra su cui aveva dei dubbi dato che era la più giovane presente in ruanda. Qualche sprazzo di weldemicheal nella 3° e 5° tappa per poi andare in calo sul finale mentre molto regolare la corsa di tewelde arrivato 18° in classifica generale. Goytom nonostante sia un passista veloce ha fatto un buon 4° posto nella 4° tappa. Chi mi ha sorpreso di tutti è stata la prestazione di zerai 2002 molto bravo nelle tappe più difficili da recriminare è stata la crono di ieri ha perso troppi secondi altrimenti poteva ambire ad una posizione intorno alla 6°. Infine eyob che era tra gli africani quello che in questo 2021 aveva corsa di più ed si è visto dato che era quello più un palla un podio poteva giocarselo peccato per la caduta che ha rovinato tutti i piani.
Kagimu e kipkemboi: Per il keniano molto bene le prime due tappe ma quando sono incominciate le difficoltà non si è più visto mentre kagimu è andato in crescendo nella 5° tappa se non si fosse ritrovato nelle ultime posizione all'inizio dello strappo di kimironko poteva fare una top 10 cosa che ha poi fatto nella tappa di oggi.

La Prossima corsa africana dovrebbe essere la coppa d'africa che si svolgerà in algeria a settembre ma la mia speranza e che nelle corse nazionali africane(es. rwanda cup o i criterium eritrei della domenica) si rincominci a correre già dal mese prossimo.
Ultima modifica di henny5 il domenica 9 maggio 2021, 21:41, modificato 1 volta in totale.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

qrier ha scritto: domenica 9 maggio 2021, 14:01 Vedo che Quintero si è ritirato.
Coinvolto nella stessa caduta di Restrepo?
sinceramente non lo so ma non credo. Anche se fosse caduto con restrepo credo che avrebbe fatto di tutto pur di arrivare dal traguardo dato che la caduta è avvenuta ai -2

Edit: Errore mio. Ho visto gli highlights della tappa e si sono caduti quintero e restrepo in una caduta secca a destra che portava al tratto in pave di rebero.


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Grande opportunità per Mulubhran in questi giorni. Lo hanno portato a Mallorca con la squadra maggiore per il challenge. In vista passaggio al professionismo è bene che cerchi di mettersi in evidenza in qualche modo.
In queste gare ci sarà anche un suo connazionale, il redivivo Mekseb Debesay che ha già corso in Serbia qualche settimana fa con la Bike Aid.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Oggi vittoria prima vittoria di gibbons in europa alla prima delle challenger mallorca. Vittoria nata grazie ad una fuga a tre con delaplace e bravo con il francese ha tentato di anticipare il sudafricano negli ultimi 20 km guadagno al max 10 secondi venendo poi ripreso ed in volata l'ha battuto di una bici. Una vittoria che finalmente ci voleva dopo tanti piazzamenti in torno alla top 10 così come ottima è stata la corsa di smit arrivato 10°. La corsa di mulubrhan è stata tutto sommato buona ha fatto parte di un gruppo di una ventina di corridori in testa nella prima parte di corsa per poi lavorare, se non sbaglio, per claeys, nella seconda parte di corsa arrivando a 3 minuti e mezzo. Vediamo cosa potrà fare domani l'eritreo con un percorso più duro di quello di oggi.


Winter
Messaggi: 18352
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

Finalmente :clap: :clap:


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Ottima prova oggi nella seconda delle challenger di mallorca da parte di kipkemboi arrivato 18° mentre mi sarei aspettato che in questo gruppetto ci fosse dlamini e perchè no anche debesay. Mulubrhan tornerà a correre domani che prevede un arrivo in salita.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Un riassunto della prima settimana e mezzo al giro per gli eritrei: Tesfatsion nelle tappe dove non ci sarebbe stato un arrivo in volata come quella di canale e foligno è arrivato in top 20 mentre è stato bravo nella tappa di bagno di romagna ad inserirsi nella fuga però deve migliorarsi in discesa se pensa di avere qualche velleità per le corse a tappe(anche se secondo me più da corse da un giorno dure)deve migliorarsi quando la strada scende in modo da evitare di spendere molte energie in pianura oggi ha tentato la fuga ed prima della neutralizzazione era nel gruppo che si era formato mentre
alla ripartenza si è addormentato l'unica tappa rimasta per tentare un buon piazzamento è quella di stradella. Gebreigzabhier la sua chance di fare una buona tappa l'ha avuta a sestola sprecandola poi per il resto del giro ha fatto da gregariato, domani potrebbe tentare di entrare nella fuga però bisognerà vedere quante energie ha ancora e dalla strategia della trek. Infine berhane ha fatto un giro da gregario brutta la caduta di oggi bisognerà vedere quali saranno i suoi tempi di recupero dato che riportato una lussazione alla clavicola.

Buone le prestazioni di impey in andalucia peccato per la caduta nell'ultima tappa dove si stava giocando mentre discreta la prestazione di gibbons oggi alla vuelta murcia poteva puntare alla vittoria in volata per il 2° posto ed invece è arrivato alla fine sesto. Buona ultima tappa per grmay per lui sarà importante fare un buon delfinato o svizzera se si vuole giocare un eventuale convocazione al tour.

al alpes isere tour Molto bravo abreha in crescita che, considerando le sue caratterisitiche da passista, è arrivato nell'ultima tappa la più dura è arrivato insieme ad un mulubrhan sottotono secondo le mie aspettative così come è stata anche quella del campione sudafricano pritzen. Al giro d'italia dilettanti ci saranno da regolamento solo 2 corridori ed prima dell'alpes isere tour avrei dato quasi per certo la presenza di mulubrhan e di pritzen ma vedendo un abreha che sta' crescendo ci potrebbe essere un ballottaggio tra il sudafricano ed l'etiope.
Infine yakob debesay che doveva fare il Mercan'Tour Classic Alpes-Maritimes alla fine non lo farà deve essere stato caso di positività altrimenti non me lo spiegherei anche se la delko in quest'ultimo anno è solita a gestire i suoi atleti in modo malandrino.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Qualche giorno fa' ho scritto che per tesfatsion la tappa di stradella era sulla quale poteva puntare ad un buon piazzamento ed così è stato. Buon ottavo posto anche poteva anche cercare di anticipare il gruppo all'ultimo km dato che quelli che erano nel suo gruppo era più veloci di lui. Peccato per la caduta di ieri di gebre che stava bene spero solo che oggi abbia recuperato e che tra domani e sabato provi ad andare in fuga anche se la vedo dura.

Oggi fino a domenica correranno in francia al tour de la mirabelle per la bike aid il keniano kipkemboi ed l'ugandese kagimu che torna a correre in europa dopo 3 anni, curioso di vedere kipkemboi che su percorsi del genere e se avrà costanza può mettersi in evidenza.
Sempre più preoccupante la situazione della delko, speravo che yakob debesay quantomeno facesse parte della mont ventoux challenge ed invece non è nemmeno nella startlist provvisoria preferendogli carsiey che è un passista :boh: :boh: tra l'altro la squadra è messa male che avrà un calendario ridotto dove schiererà solo i migliori ed sicuramente debesay non è tra i migliori ed ha corso solamente 6 giorni(tutte tra fine febbraio/inizio marzo) pochissimi per fare una valutazione sulle sua performance.

Oggi il sudafrica ha annunciato la squadra che parteciperà alle olimpiadi. Mi sa che hanno confuso il percorso olimpico con quello dei mondiali di quest'anno( :diavoletto: ) perchè dlamini, impey e gibbons sono gli uomini giusti per il mondiali di lovanio non alle olimpiadi dove la differenza la si farà su una salita di 6 km al 10%. Io avrei atteso almeno i primi 10 giorni del tour per capire quale condizione avesse meintjes che nel 2016 era arrivato in top 10 a rio anche se trattava del miglior meintjes ed anche l'assenza di de bod mi sorprende dato che nella crono poteva fare un buon piazzamento. Senza senso la convocazione di dlamini con tutto il rispetto che a parte i campionati nazionali non ha fatto alcun piazzamento che giustificasse la sua partecipazione alle olimpiadi.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Da sabato è incominciato il giro del camerun con la prima tappa che molto probabilmente ha già fatto capire chi potrebbe giocarsela per la generale con i migliori africani che sono il burkinabè souleymane kone ed il corridore di casa kamzong . Ieri vittoria del promettente burkinabè daumont in solitaria peccato che ieri sia arrivato con il resto del gruppo a quasi 10' dai migliori. Oggi invece ancora dominio dei bulgari mentre in classifica kamzong si è avvicinato al leader andreev ed è a soli 2 secondi.

Buon pritzen(anche se secondo me può far molto meglio) quello visto alla coppa della pace si è inserito in fuga(che poi è arrivata al traguardo) poi ha tenuto fino a 2 giri dalla fine dove si è staccato sulla salita di san paolo. Peccato per la caduta di abreha in discesa anche se non si è fatto nulla ed è ripartito anche se non l'ha conclusa la corsa.

Ieri si è concluso il tour de la mirabelle, buona la prova nella tappa di sabato di kagimu mentre ieri si è fatto sorprendere mentre kipkemboi no. La prossima corsa per i 2 africani della bike aid saranno la mount ventoux challenge e route d'occitane.

Infine in questa settimana dovrebbe esserci il debutto per hagos welay al gp canton d'argovie con il team nippo provence pts.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Oggi si è concluso il giro del camerun. Vittoria del corridore di casa kamzong che con un quinto posto come miglior piazzamento riesce grazie ad un buco formatosi nella sesta tappa a guadagnarsi la leadership ed a gestire fino all'ultima tappa a yaoundè. Buona la prova anche del burkinabè kone e di paul daumont vincitore di due tappe e di 4 top 3, peccato che non sia entrato in top 10 nella generale.

Al criterium del delfinato buoni segnali da parte di meintjes anche se non si tratta del meintjes 2016-17 però qualche bel segnale l'ha mostrato così come buona è stata la prestazione di grmay oltre ad essere stato in fuga sempre a disposizione di howson nei momenti decisivi di corsa. Molto probabile che li rivedremo al tour(sicuramente il sudafricano).

Martedì al mont ventoux challenger ci saranno ben 7 corridori africani. Ci saranno i sudafricani munton e van niekerk poi kagimu, kipkmeboi ed i 3 eritrei kudus, gebre e debesay. In particolare per kudus e gebre potrebbe rappresentare un ballottaggio per la convocazione alle olimpiadi anche se in base ai risultati degli ultimi 2 anni io darei fiducia a gebre che è stato molto costante nei gt ed anche nelle corse da un giorno mentre kudus potrà avere quel picco di risultato che non ha gebre ma ha molti alti e bassi.


Avatar utente
Leonardo Civitella
Messaggi: 3565
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella »

henny5 ha scritto: domenica 6 giugno 2021, 20:49 Oggi si è concluso il giro del camerun. Vittoria del corridore di casa kamzong che con un quinto posto come miglior piazzamento riesce grazie ad un buco formatosi nella sesta tappa a guadagnarsi la leadership ed a gestire fino all'ultima tappa a yaoundè. Buona la prova anche del burkinabè kone e di paul daumont vincitore di due tappe e di 4 top 3, peccato che non sia entrato in top 10 nella generale.

Al criterium del delfinato buoni segnali da parte di meintjes anche se non si tratta del meintjes 2016-17 però qualche bel segnale l'ha mostrato così come buona è stata la prestazione di grmay oltre ad essere stato in fuga sempre a disposizione di howson nei momenti decisivi di corsa. Molto probabile che li rivedremo al tour(sicuramente il sudafricano).

Martedì al mont ventoux challenger ci saranno ben 7 corridori africani. Ci saranno i sudafricani munton e van niekerk poi kagimu, kipkmeboi ed i 3 eritrei kudus, gebre e debesay. In particolare per kudus e gebre potrebbe rappresentare un ballottaggio per la convocazione alle olimpiadi anche se in base ai risultati degli ultimi 2 anni io darei fiducia a gebre che è stato molto costante nei gt ed anche nelle corse da un giorno mentre kudus potrà avere quel picco di risultato che non ha gebre ma ha molti alti e bassi.
Dico la mia, il Gebre dell'ultimo giro è tre spanne sopra Kudus probabilmente.


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺 -Obiettivo Zero Punti Tour
peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Anch'io penso che Gebre sia più forte, non ha picchi perché fa un mestiere diverso rispetto a Kudus.
Kudus ha negoziato un ruolo di capitano nelle corse di secondo piano, Gebre si sta qualificando come un ottimo gregario. Vedo più sicura la carriera professionistica del secondo rispetto al primo. Kudus i risultati in queste gare di secondo piano ora li deve ottenere, l'Astana non si accontenta del quinto posto al giro di Turchia. Gebre ha dato dimostrazione di essere un gregario affidabile, di quelli che una squadra cerca di tenersi.

Strano destino, sono due eritrei coetanei, Kudus sembrava un predestinato: ha vinto la prima tappa in Ruanda a 18 anni, l'anno dopo è venuto in Europa e ha vinto la Freccia dei Vini, l'anno dopo ancora è passato pro con la Mtn arrivando subito secondo in Malesia, poi quinto al giro di Occitania e ha disputato la prima Vuelta. Gebre ha fatto più fatica, è diventato prof. qualche anno dopo, ma è cresciuto con maggiore costanza.
Kudus si è un po' fermato su questi valori da qualche anno, non so se sia perché è di quelli che maturano precocemente o se sia stata la gestione dissennata della Mtn.

Per rimanere in ambito eritreo, mi ha stupito il sesto posto di Mulubhran nella crono di oggi, pensavo che fosse scarso a crono, come storicamente un po' tutti gli eritrei, solo Tekle da giovane aveva fatto qualche risultato discreto, ma in generale non hanno mai dimostrato particolare attitudine.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Il migliore africano è stato kudus con un sufficiente 14° posto era con i migliori fino a quando non è scattato lopez(ma già da qualche km faceva fatica) Per capire la sua condizione occorre aspettare la route d'occitanie dato alla mount ventox c'erano corridori che hanno corso il delfinato ed in alcune corse a maggio mentre l'eritreo dell'astana non correva da quasi un mese e mezzo. Alla fine gebre non ha partecipato alla mount ventoux( probabile che non faccia anche la route d'occitane) per recuperare forze dopo il giro ed dalla caduta nella tappa di sega ala. Se non lo si vedrà in occitania, gebreigzabhier tornerà a correre i campionati nazionali che a differenza di tutti gli altri si disputeranno una settimana dopo ed in concomitanza del tour. E sempre parlando dei campionati nazionali chi torneranno a correre sia crono e che nella prova su strada saranno ghirmay e yakob debesay che sono tornati in eritrea.
peek ha scritto: lunedì 7 giugno 2021, 0:22Per rimanere in ambito eritreo, mi ha stupito il sesto posto di Mulubhran nella crono di oggi, pensavo che fosse scarso a crono, come storicamente un po' tutti gli eritrei, solo Tekle da giovane aveva fatto qualche risultato discreto, ma in generale non hanno mai dimostrato particolare attitudine.
SI ha fatto una grande crono ma nel giorno successivo ha pagato lo sforzo mentre oggi era con i migliori in cima sul selvino ma ha perso terreno in discesa. Domani sarà una tappa decisiva per capire se mulubrhan potrà puntare almeno ad una top 10 nella generale.


peek
Messaggi: 5400
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Mulubhran ha problemi seri in discesa, quantomeno quando piove. Mi viene il dubbio che anche ieri si sia attardato nella discesa e poi non sia più rientrato. Oggi era arrivato in cima all'ultima salita con i primi e sembrava brillante. Domani discese non ce ne sono, effettivamente è un test che sarà significativo delle sue potenzialità per la classifica generale.

Mi stupisce che Yakob Debesay sia tornato in Eritrea, ha fatto qualche corsa, poi tre mesi senza correre e adesso si scopre che è in Eritrea. Spero davvero che non ci sia di mezzo qualche strana storia e che corra poi regolarmente nella seconda metà della stagione.
Si sa se Mulu ha recuperato dall'infortunio?


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

peek ha scritto: mercoledì 9 giugno 2021, 0:45 Domani discese non ce ne sono, effettivamente è un test che sarà significativo delle sue potenzialità per la classifica generale.
Direi test non superato. Oggi ha perso altri 8 minuti. Spero che tra domani e venerdì provi ad andare in fuga dato che ci sono possibilità che la fuga arrivi dato che oramai la classifica generale è delineata. Io l'eritreo l'ho sempre considerato un corridore che tiene su salite brevi ma ripide(ad es. salite che ci sono nelle classiche delle ardenne) o di media lunghezza ma costanti(sul 6/7 %) ed è anche veloce in volata ed l'ha dimostrato in questo inizio di giro u23 con il 3° posto a imola ed un'ottima cronometro però non è uno da salite lunghe come quella di campo moro.

Domani alla route d'occitanie oltre a kudus ci saranno anche i 3 della bike aid debesay, kipkemboi e kagimu. Quest'ultimi 2 hanno passato gli ultimi 3 giorni sui pirenei facendo la ricognizione delle ultime 2 tappe. Curioso di vedere soprattutto kagimu in salita che è quello che ha le caratteristiche adatte. Infine per la st.auber ci sarà il sudaafricano van niekerk che cercherà di mettersi in mostra in fuga.
peek ha scritto: mercoledì 9 giugno 2021, 0:45Si sa se Mulu ha recuperato dall'infortunio?
Mi stupisce che Yakob Debesay sia tornato in Eritrea, ha fatto qualche corsa, poi tre mesi senza correre e adesso si scopre che è in Eritrea. Spero davvero che non ci sia di mezzo qualche strana storia e che corra poi regolarmente nella seconda metà della stagione.
Mulu è tornato ad allenarsi circa 3 settimane fa'. spero che torni a correre a fine luglio perchè già questa stagione per l'etiope è stata travagliata a partire da fine 2020. Mentre su debesay, ho scritto che doveva correre fine maggio ma la delko causa problemi finanziari ha dovuto tagliare stipendi ed anche giorni di corsa ed nelle corse in cui parteciperanno selezioneranno solo i corridori più in forma(evidentemente non era in forma quanto gli altri scalatori della delko). Non escludo che come mulu torni a correre in europa a fine luglio. Discorso diverso per ghirmay che di fronte ad un offerta di una wt a lungo termine possa al 1/8 cambiare squadra anche se credo che preferirebbe rimanere in delko almeno fino a fine stagione.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Se vendrame ha vinto la tappa di oggi, lo deve anche a kudus promotore dell'attacco a 30 km(circa) dall'arrivo peccato che l'eritreo non abbia tenuto all'attacco di vendrame ai -7. Molto bene mekseb debesay che è arrivato 19°, il miglior debesay avrebbe tentato anche di fare la volata per un posto in top 10 comunque buona prestazione considerando che stata fatta una bella selezione nella salita di 1° categoria ed lui è rimasto con il gruppo. Domani è un altra tappa in cui può cercare di ottenere un altro buon piazzamento.

Oggi mulubrhan protagonista in fuga però mi sarei aspettato che si giocasse un piazzamento in top 10 ed invece è stato uno dei primi a staccarsi nella fuga sull'ultima salita. Domani è una tappa con un altro arrivo in salita ma con pendenze più facili può tenere su queste salite, il migliore mulubrhan non quello visto in queste ultime 3 tappe.


henny5
Messaggi: 1032
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Alla fine kudus ha fatto una buona route d'occitanie. Ieri sull'arrivo in salita a les mourtis vedendo tra gli highlights ed la diretta nel momento in cui la movistar aveva accelerato era nelle ultime posizioni(e si trattava di un gruppetto di 10/15 corridori) poi dopo che è partito pedrero ha cercato di raggiungere un gruppetto nel quale c'erano herrada, i due rodriguez, amezqueta e gesbert senza riuscirsi ma alla fine non è crollato com'è il suo solito si è gestito ed negli ultimi metri ha superato gesbert ed amzequeta arrivando settimo. Mentre oggi così così è arrivato 12° mentre in classifica generale è arrivato 8°. Mentre non hanno finito la corsa debesay, kagimu e kipkemboi.

Ieri è terminato il giro U23. Nella penultima tappa mulubrhan sull'ultimo passaggio sul nevegal ha tentato uno scatto ma era più che altro il canto del cigno del suo giro d'italia under dato che quando hanno incominciato a fare sul serio 500 metri dopo ha perso terreno arrivando a 1'40" da voisard. Mulubrhan rispetto all'anno scorso non è stato costante anzi è andato in calando però tra la tappa di imola ed la crono ha due atto ottime tappe; spero che rientri in eritrea per fare i campionati nazionali ed rimanere lì, in altura, per il mese di luglio per preparare al meglio la seconda parte di stagione. L'altro africano presente al giro u23, il campione nazionale sudafricano pritzen, dopo un giro da anonimo lo si è visto ieri tirare il gruppo negli ultimi km in aiuto dei velocisti della qhubeka. Dal campione sudafricano mi sarei aspettato qualcosa di più, quantomeno nella tappa di imola dato che non è un scalatore puro però su salite come cima galiisterna si difende bene. Spero in una seconda parte di stagione in miglioramento.


Luca90
Messaggi: 9623
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Luca90 »

Kudus tornasse in Africa a correre... ha palesemente corso contro il compagno di squadra...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour t.11, Tour t.14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen,Tour t.18, Vuelta t.8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro t.1, Vuelta t.1, Vuelta t.2
2021: Larciano, Dwars door Vlaanderen, Giro di Turchia
Rispondi