Ciclismo africano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6830
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Slegar »

Nella nuovo team di sviluppo della EF ci sarà l'etiope Welay Berehe campione africano junior a cronometro nel 2019, mentre non è stato confermato l'altro etiope Tesfu Redae.


fair play? No, Grazie!
peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

andriusskerla ha scritto: mercoledì 1 dicembre 2021, 17:33 Paul Daumont correrà con la Occitane Cyclisme Formation, squadra dilettantistica francese
Non poteva andargli meglio.
Una dilettantistica francese gli fa fare sicuramente maggiore esperienza di una qualche continental di secondo piano che fa poche corse in teatri non molto competitivi.
Oltretutto non sono sicuro che Daumont, pur il più forte burkinabè in circolazione, abbia le qualità per diventare professionista, di sicuro ha un'opportunità per dimostrarlo.


Avatar utente
simociclo
Messaggi: 5365
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo »

peek ha scritto: sabato 4 dicembre 2021, 15:55
andriusskerla ha scritto: mercoledì 1 dicembre 2021, 17:33 Paul Daumont correrà con la Occitane Cyclisme Formation, squadra dilettantistica francese
Non poteva andargli meglio.
Una dilettantistica francese gli fa fare sicuramente maggiore esperienza di una qualche continental di secondo piano che fa poche corse in teatri non molto competitivi.
Oltretutto non sono sicuro che Daumont, pur il più forte burkinabè in circolazione, abbia le qualità per diventare professionista, di sicuro ha un'opportunità per dimostrarlo.
Concordo. Ha ancora 22 anni, una stagione in una squadra dilettantistica francese gli farà bene.


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein
Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

In questi giorni si sta disputando in Sudafrica il tour du cap
Oggi vittoria di travis stedman
È un classe 2002 molto interessante
La prima tappa giovedì vittoria di Ricardo broxham classe 2000
Nella crono di ieri byron munton ha dettato legge

Il 17..diranno se ha vinto la zwift academy (i suoi rivali 3 australiani e un danese..m sembrano inferiori)
E il contratto con l alpecin..


henny5
Messaggi: 1124
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Slegar ha scritto: sabato 4 dicembre 2021, 9:51 Nella nuovo team di sviluppo della EF ci sarà l'etiope Welay Berehe campione africano junior a cronometro nel 2019, mentre non è stato confermato l'altro etiope Tesfu Redae.
Contento che welay continui con la EF/nippo provence (anche se quest'anno aveva rescisso con la nippo provence a fine luglio)ha un bel potenziale però quest'anno non ha corso per problemi di visto ed è rimasto in svizzera nella speranza che li possa risolvere. mentre era abbastanza scontato la mancata conferma di redae dato che è rimasto in etiopia per tutta la stagione. Sempre parlando di etiopi Abreha l'anno prossimo correrà ancora con il team qhubeka e sempre con riferimento al team qhubeka dovrebbe arrivare, secondo fonti trovate sui social, nel 2022 il campione eritreo U23 su strada efrem gebrehiwet che ha un fratello maggiore che ha appena vinto il campionato regionale della regione centrale.
Winter ha scritto: sabato 4 dicembre 2021, 20:46 In questi giorni si sta disputando in Sudafrica il tour du cap
Oggi vittoria di travis stedman
È un classe 2002 molto interessante
Non mi sorprenderebbe se il team qhubeka lo prendi per il 2022.
Winter ha scritto: sabato 4 dicembre 2021, 20:46La prima tappa giovedì vittoria di Ricardo broxham classe 2000
Contento che broxham sia tornato a correre ed anche a buoni livelli. Dopo la sua positività nel 2018 anno in cui ha corso con ghirmay ad aigle con gli juniores(vincendo una tappa in una corsa junior in francia) aveva deciso di smettere per poi riprendere ad allenarsi meno di un anno fa'.


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

Diciamo..che l han fatto smettere
https://www.stickybottle.com/latest-new ... oping-ban/

Stedman mi sembra più talentuoso
L altro giorno ha vinto la classica di Johannesburg battendo tutti i semipro sudafricani (In sudafrica il grosso del calendario è fatto di gran fondo , dove possono partecipare tutti)


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

Il campione sudafricano juniores a crono pedri crause passerà nei dilettanti in Francia nel team martigues sc


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

L'etiope Mulu dopo la chiusura della Delko ha trovato posto nella continental neozelandese Global 6 Cycling.
Non è una brutta soluzione perché rischiava di rimanere a piedi e quando gli africani tornano a casa difficilmente poi sono in grado di rientrare nel ciclismo vero.

E' una squadra che fa un discreto calendario, oltre che in Nuova Zelanda la si vede in Europa anche in corse di un certo livello come giro di Norvegia, Tour of Britain, qualche corsa francese.


Avatar utente
simociclo
Messaggi: 5365
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo »

peek ha scritto: domenica 12 dicembre 2021, 17:42 L'etiope Mulu dopo la chiusura della Delko ha trovato posto nella continental neozelandese Global 6 Cycling.
Non è una brutta soluzione perché rischiava di rimanere a piedi e quando gli africani tornano a casa difficilmente poi sono in grado di rientrare nel ciclismo vero.

E' una squadra che fa un discreto calendario, oltre che in Nuova Zelanda la si vede in Europa anche in corse di un certo livello come giro di Norvegia, Tour of Britain, qualche corsa francese.
Quest'anno in effetti per essere una nuova continental hanno fatto qualche gara di livello, certo alcuni hanno iniziato la stagione con loro e poi hanno rescisso.... difficile farsi un'idea.
Cmq qua sul forum abbiamo il principale tifoso del team (o forse il padre di Mitri o direttamente il patron....), quindi le informazioni non mancheranno :P

A parte questo concordo con te, visto che siamo a dicembre direi che è una soluzione non male


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein
peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Certo che questa cosa di Froome al giro del Ruanda se venisse confermata sarebbe fantastica.


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

Sbaglio o nella storia del ciclismo africano è il primo anno dove il Sudafrica ha meno pro del resto dell Africa?


andriusskerla
Messaggi: 3183
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da andriusskerla »

Roster Team Qhubeka 2022 (non so quanto sia affidabile la fonte):
Confermati: Negasi Abreha, Kevin Bonaldo, Luca Coati, Yohannes Ghebrehiwet, Mattia Guasco, Rnus Uhiriwe
Nuovi: Alessandro Iacchi (Zabù), Jacopo Menegotto (General Store), Nicolò Parisini (Beltrami), Raffaele Mosca, Ephrem Ghebrehiwet, Travis Stedman, Nahom Zerai.


henny5
Messaggi: 1124
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

andriusskerla ha scritto: mercoledì 5 gennaio 2022, 21:20 Roster Team Qhubeka 2022 (non so quanto sia affidabile la fonte):
Confermati: Negasi Abreha, Kevin Bonaldo, Luca Coati, Yohannes Ghebrehiwet, Mattia Guasco, Rnus Uhiriwe
Nuovi: Alessandro Iacchi (Zabù), Jacopo Menegotto (General Store), Nicolò Parisini (Beltrami), Raffaele Mosca, Ephrem Ghebrehiwet, Travis Stedman, Nahom Zerai.
zerai dopo il risultato ottenuto al tour du rwanda era abbastanza scontato che venisse ingaggiato dalla qhubeka. è uno scalatore puro, il migliore tra gli u23 eritrei ,una corsa che gli si addirà alle sue caratteristiche sarà il giro della valle d'aosta mentre il campione eritreo u23 efrem ghebrehiwet non è uno scalatore puro come zerai tiene perlopiù su salite di media lunghezza ed ha un discreto spunto veloce. infine stedman è un passista buon cronomen proviene dalla mtb ed nel corso della seconda metà del 2021 ha accumulato esperienza in corse in belgio per poi correre i mondiali. Tra i confermati, per abreha, yohannes e uhiriwe, il 2022 sarà un anno fondamentale per diverse ragioni. per l'etiope sarà il suo ultimo da under è già nel 2021 ha mostrato buoni segnali nella seconda metà di stagione così come per uhiriwe mentre da yohannes mi aspetto un salto di qualità perchè l'anno scorso ha fatto molta fatica correndo poco. Ci poteva stare un altro africano nella squadra magari uno tra muhoza e/o un algerino.


A proposito del team qhubeka o ex corridori della qhubeka, purtroppo non ha ancora trovato una squadra mulubrhan, nonostante un palmares nei suoi anni da under buono abbastanza per trovare una squadra wt o proteam; fosse stato un europeo una squadra professionista l'avrebbe trovata e invece è ancora senza squadra. L'unica squadra in teoria che potrebbe ingaggiare un corridore è il team dsm ed è una squadra che punta molto sui giovani anche se è una squadra molto particolare con regole molto rigide.


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

Africani che sono addirittura la minoranza..
Sudafricani uno solo (contento cmq per stedman)


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Una squadretta dilettantistica spagnola, la Hoomu Seguros ha preso l'eritreo Hager Andemariam.


andriusskerla
Messaggi: 3183
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da andriusskerla »

Presentata oggi la Terengganu: confermati sia Eyob che Reguigui


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Mulubhran si accasa alla Bike Aid, poteva andare meglio, aveva un contratto in WT, cacchio.
Al contempo poteva anche rimanere a casa.


henny5
Messaggi: 1124
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Winter ha scritto: giovedì 6 gennaio 2022, 20:51 Africani che sono addirittura la minoranza..
ma è sempre stato così da quando hanno la licenza italiana; il problema, secondo me, e che quest'anno hanno esagerato con il numero di italiani addirittura nove quando potevano aggiungere quantomeno uno o due corridori africani nel roster.
peek ha scritto: lunedì 10 gennaio 2022, 16:06 Una squadretta dilettantistica spagnola, la Hoomu Seguros ha preso l'eritreo Hager Andemariam.
è uno dei migliori under eritrei, la pandemia ha rappresentato una bella mazzata per i 2000 e 2001 eritrei(ma non solo) di mettersi in mostra, sono contento che abbia trovato una squadra europea è uno scalatore puro non conosco bene il calendrio elite under spagnolo però spero che abbia l'occasione di fare un calendario il più completo possibile e che non abbia problemi con il visto.
andriusskerla ha scritto: martedì 11 gennaio 2022, 18:59 Presentata oggi la Terengganu: confermati sia Eyob che Reguigui
inaspetto il rinnovo di reguigui che aveva rescisso a fine settembre con la terengganu. l'algerino dovrebbe debuttare al saudi tour.
peek ha scritto: venerdì 14 gennaio 2022, 20:45 Mulubhran si accasa alla Bike Aid, poteva andare meglio, aveva un contratto in WT, cacchio.
Al contempo poteva anche rimanere a casa.
per me è difficile da accettare che un corridore dello spessore di mulubrhan non abbia trovato una squadra pro, fosse stato un europeo una squadra l'avrebbe trovata. vedremo cosa farà alla bike aid, magari potrebbe in questo inizio di stagione trovare un contratto al minimo con una squadra professionista (le uniche, secondo me, potrebbero fare qualche innesto sarebbero la DSM e la lotto)...ma forse sto sognando.


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

henny5 ha scritto: venerdì 14 gennaio 2022, 21:45
Winter ha scritto: giovedì 6 gennaio 2022, 20:51 Africani che sono addirittura la minoranza..
ma è sempre stato così da quando hanno la licenza italiana; il problema, secondo me, e che quest'anno hanno esagerato con il numero di italiani addirittura nove quando potevano aggiungere quantomeno uno o due corridori africani nel roster.
ma era mica obbligatorio fare l'affiliazione in italia..
tanto corrono quasi solo gare internazionali


Theakston
Messaggi: 841
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2016, 16:25

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Theakston »

Winter ha scritto: sabato 15 gennaio 2022, 7:34
henny5 ha scritto: venerdì 14 gennaio 2022, 21:45
Winter ha scritto: giovedì 6 gennaio 2022, 20:51 Africani che sono addirittura la minoranza..
ma è sempre stato così da quando hanno la licenza italiana; il problema, secondo me, e che quest'anno hanno esagerato con il numero di italiani addirittura nove quando potevano aggiungere quantomeno uno o due corridori africani nel roster.
ma era mica obbligatorio fare l'affiliazione in italia..
tanto corrono quasi solo gare internazionali
Va beh dai dopo che nell'altro topic discutiamo le affiliazioni in Guinea equatoriale con nomi messi lì solo per riempire la rosa, non lamentiamoci se qualcuno si registra in Italia :cincin:


henny5
Messaggi: 1124
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

Winter ha scritto: sabato 15 gennaio 2022, 7:34
henny5 ha scritto: venerdì 14 gennaio 2022, 21:45
Winter ha scritto: giovedì 6 gennaio 2022, 20:51 Africani che sono addirittura la minoranza..
ma è sempre stato così da quando hanno la licenza italiana; il problema, secondo me, e che quest'anno hanno esagerato con il numero di italiani addirittura nove quando potevano aggiungere quantomeno uno o due corridori africani nel roster.
ma era mica obbligatorio fare l'affiliazione in italia.. tanto corrono quasi solo gare internazionali
hanno deciso di fare l'affiliazione in italia per ragioni legate al visto, e l'hanno sempre detto nelle interviste. Se avessero mantenuto la licenza sudafricana i corridori africani avrebbero dovuto sperare che ricevessero in tempo il visto poi la durata del visto normale(gara sportiva) sarebbe stato di soli 3 mesi e quindi avrebbero dovuto rifare la domanda per il visto a metà stagione rischiando di perdere la seconda metà di stagione ( come è successo ad es. a gebre ed eyob nel 2016 quando la squadra aveva licenza sudafricana). Con l'affiliazione italiana invece possono chiedere il visto rilasciato dal coni che permette ai corridori di farsi tutta la stagione in italia e correre nelle corse facenti parti dell'area schengen senza la necessità di fare un'altra domanda di visto.


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Winter ha scritto: sabato 15 gennaio 2022, 7:34
henny5 ha scritto: venerdì 14 gennaio 2022, 21:45
Winter ha scritto: giovedì 6 gennaio 2022, 20:51 Africani che sono addirittura la minoranza..
ma è sempre stato così da quando hanno la licenza italiana; il problema, secondo me, e che quest'anno hanno esagerato con il numero di italiani addirittura nove quando potevano aggiungere quantomeno uno o due corridori africani nel roster.
ma era mica obbligatorio fare l'affiliazione in italia..
tanto corrono quasi solo gare internazionali
Credo che l'affiliazione in Italia l'abbiano presa per uscire dall'incubo dei visti.
Poi, l'80% delle corse che fanno sono in Italia. Fanno qualche puntata in Francia e poco altro.


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Opss, nel frattempo l'aveva spiegata meglio Henny la questione dei visti.


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Henny, ma di Eric Muhoza sai nulla?
Molti ruandesi hanno trovato spazio, ma di lui che sembra il più promettente non si sa nulla?


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

Grazie a entrambi. Ragionandoci è una scelta corretta


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

Winter, hai visto che Willie Smit ha trovato un squadra?
Correrà con la cinese China Glory che peraltro ha Moinard come team manager.


henny5
Messaggi: 1124
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

peek ha scritto: sabato 15 gennaio 2022, 13:09 Henny, ma di Eric Muhoza sai nulla?
Molti ruandesi hanno trovato spazio, ma di lui che sembra il più promettente non si sa nulla?
quando ho scritto che quantomeno nel team qhubeka potevano aggiungere uno o due corridori africani nel roster uno ( che, alla sua terza corsa pro europea , conclude tra i primi 45 e al tour du rwanda è arrivato sesto nella classifica tra i giovani) che, pensavo e , ci poteva stare tranquillamente era proprio muhoza il quale quest'anno correrà con il club ruandese les amis sportif che legata con l'adrien niyonshuti academy dopo che la squadra dell'ex professionista ha fatto un passo indietro complice anche al mancato rinnovo da parte di skol che era il principale sponsor. Muhoza che è allenato proprio da niyonshuti. Probabilmente, a meno di eventuali problemi fisici e/o altro, lo vedremo nella seconda parte di stagione correre in francia con la nazionale ruandese (che poi non è proprio la nazionale ma nelle corse dilettanti e pro invece gareggiano con il nome della nazionale)


Winter
Messaggi: 20237
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter »

peek ha scritto: domenica 16 gennaio 2022, 18:39 Winter, hai visto che Willie Smit ha trovato un squadra?
Correrà con la cinese China Glory che peraltro ha Moinard come team manager.
Ero fermo al suo ritorno nei dilettanti spagnoli..
Sembra nelle dichiarazioni una squadra ambiziosa
Vedremo i fatti
Sicuramente avrà un calendario interessante


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

henny5 ha scritto: venerdì 14 gennaio 2022, 21:45 per me è difficile da accettare che un corridore dello spessore di mulubrhan non abbia trovato una squadra pro, fosse stato un europeo una squadra l'avrebbe trovata. vedremo cosa farà alla bike aid, magari potrebbe in questo inizio di stagione trovare un contratto al minimo con una squadra professionista (le uniche, secondo me, potrebbero fare qualche innesto sarebbero la DSM e la lotto)...ma forse sto sognando.
Dovrà essere bravo a trovare motivazione e ad allenarsi bene da solo perché se quest'anno conferma le sue doti, pur in un calendario modesto, può essere che ci si ricordi di lui. Se invece termina la stagione con dei piazzamenti in qualche gara turca di seconda categoria mi sa che poi è difficile rientrare. Molto dipenderà anche dal calendario che riesce a fare la Bike Aid.
Per Yacob Debesay, invece, mi sa che la carriera è finita prima ancora di cominciare. Si è preso una bella fregatura dalla Delko.

La Bike Aid quest'anno ha ridimensionato la presenza africana nei suoi ranghi, si sono ridotti a tre (i due eritrei e il keniano). Hanno invece preso il turco Dogan e questo credo possa avere un senso perché il calendario turco quest'anno si annuncia davvero molto intenso e così dovrebbero ottenere gli inviti più facilmente.


peek
Messaggi: 5464
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek »

I campionati africani quest'anno si svolgeranno in Burkina Faso dal 23 al 27 marzo.
Speriamo possano essere presenti tutti i protagonisti.


henny5
Messaggi: 1124
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 »

peek ha scritto: martedì 18 gennaio 2022, 12:37
Per Yacob Debesay, invece, mi sa che la carriera è finita prima ancora di cominciare. Si è preso una bella fregatura dalla Delko. [/quote] certo che la famiglia debesay è stata veramente sfortunati quando sono passati professionisti. Il più anziano, frekalsi, nei due anni alla mtn qhubeka si è fratturato due volte la clavicola poi c'è mekseb che nei suoi tre anni alla dimension data nonostante abbia avuto problemi legati al visto è riuscito nei primi due anni ha mettersi in evidenza in corse di medio-alto ed al suo terzo anno si è fratturato il femore al langkawi compromettendo il resto di quella stagione infine yakob che forse era che poteva ricalcare le orme di mekseb (se non di più) con ottimi già nei suoi primi 2 anni da under nelle corse cinesi e in africa (vittoria tour de l'espoir e vittoria di tappa al tour du rwanda) tanto da valere il contratto con la development della groupama per il 2020 anno in cui ha disputato solo 3 corse però alla terza, il piccolo lombardia, è salito sul podio dinanzi a una startlist di alto livello e poi come hai scritto tu peek è arrivata la fregatura della delko che gli aveva offerto un quadriennale e si è visto com'è andata l'avventura alla delko ; Ovviamente era meglio se facesse l'ultimo da under alla groupama quantomeno qualche corsa l'avrebbe fatto. veramente un gran peccato. Sempre parlando della famiglia c'è un bel mini documentario sulla loro storia da parte di olympic qui il link :
peek ha scritto: martedì 18 gennaio 2022, 15:45 I campionati africani quest'anno si svolgeranno in Burkina Faso dal 23 al 27 marzo.
Speriamo possano essere presenti tutti i protagonisti.
atleti del calibro di ghirmay o impey non ci saranno dato che in quel periodo hanno in programma corse in europa con l'eritreo dovrebbe debuttare alla milano san remo ed il sudafricano al catalunya. Probabile che potremmo vedere reinardt janse van rensburg che attualmente è svincolato che però nel fine settimana appena passato ha vinto i campionati regionali del gauteng su strada ed considerando che il percorso dei campionati africani sarà pianeggiante potrebbe dire la sua . La nazionale più competitiva potrebbe essere quella algerina ,che a fine gennaio parteciperà al sharjah tour ed schiererà una squadra di passisti veloci in modo da fargli arrivare con almeno qualche giorno di corsa ai campionati africani, che potrà contare su ottimi sprinter come reguigui e hamza. Mentre la nazionale eritrea molto probabilmente schiererà molti passisti veloci under locali( ne ho in mente due che potrebbero in prospettiva essere interessanti) e qualche elite (es. mulubrhan).


Rispondi