Religione e dintorni :)

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" I

Le testimonianze archeologiche e antropologiche ci dicono che, con tutta verosimiglianza, gli antichi cacciatori-raccoglitori erano animisti: credevano che fra gli umani e gli altri animali non esistesse una differenza essenziale e questa regola implicava una negoziazione continua fra tutte le creature coivolte. Homo sapiens parlava con gli animali, gli alberi, le pietre, così come con le fate, i demoni e i fantasmi e ancora oggi la concezione animista guida le comunità di cacciatori-raccoglitori sopravvissute all'epoca moderna.
La maggior parte di noi invece pensa agli animali come a esseri del tutto inferiori e questo accade perché le nostre più antiche tradizioni risalgono a migliaia di anni dopo la fine dell'era di questi nostri primi antenati. L'Antico Testamento ad es, fu scritto nel I millennio a.C. quando ormai l'uomo era diventato agricoltore già da 7.000 anni circa.
L'unica storia di sapore animistico contenuta nella Bibbia appare solo all'inizio (Genesi) e come un cupo avvertimento (È meglio non parlare con gli animali)! La storia del serpente che parla a Eva e la spinge a nutrirsi del frutto proibito della conoscenza testimonia il passaggio, appunto, dallo stato precedente a quello agricolo: "Con il sudore del tuo volto mangerai il pane".
Nella cacciata dall'Eden è possibile cogliere significati più profondi e antichi, perché nella maggior parte delle lingue semitiche Eva significa proprio *serpente* o anche *serpente femmina* e quindi il nome della nostra madre ancestrale può nascondere un arcaico mito animista, secondo cui i serpenti soni i nostri antenati (il che è confermato dall'evoluzione della specie). Gli autori del genesi possono aver così tradito questa reminescenza delle antiche credenze animistiche, anche se dopo si dati buona cura di cancellare tutte le altre tracce. Sempre Genesi riferisce che che gli uomini sono stati creati per intervento divino dalla materia inanimata e che sono la creatura unica del Padre dei cieli (ogni tentativo di riconoscere l'animale che è in noi negherebbe il potere e l'autorità di Dio)!
Con il passare del tempo e l'aumento della conoscenza, gli umani moderni hanno scoperto proprio di discendere dai rettili e in maggioranza hanno cessato di ascoltare Dio e persino di credere nella Sua esistenza. :clap:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" II

La Bibbia, con la sua fiducia nella peculiarità umana, ha rappresentato uno dei prodotti collaterali della Rivoluzione agricola e, di conseguenza ha dato inzio a una nuova fase nelle relazioni tra esseri umani e animali, che prende il nome di "domesticazione". Oggi più del 90% dei grandi animali sono schiavi dell'uomo e purtroppo le specie addomesticate hanno pagato il loro successo evolutivo collettivo con una sofferenza individuale senza precedenti!
A un primo sguardo può sembrare che i maiali conducano esistenze migliori dei cinghiali, perché i primi non mancano di cibo, acqua e riparo e non devono temere nessun nemico naturale. Ma se si approfondisce un po' si vede che, come tutti gli esseri, gli animali addomesticati hanno ereditato dagli antenati selvatici molti bisogni fisici, emotivi e sociali, che sono superflui per l'allevamento da parte dell'uomo. I contadini rinchiudono gli animali da carne in minuscole gabbie, mutilano corna e code, separano le madri dalla prole, allevano selettivamente mostruosità più redditizie. Gli animali soffrono enormemente, tuttavia vivono e si moltiplicano.
Naturalmente le varie chiese non si curano di attribuire emozione ai maiali, perché questo significherebbe umanizzarli (secondo loro); invece, se mai, vuol dire: "mammiferizzarli" e negli ultimi decenni i neuro scienziati (atei) hanno dimostrato che le emozioni non sono un fenomeno spirituale misterioso, utile solo per scrivere poesie o comporre sinfonie, bensì algoritmi biochimici vitali per la sopravvivenza e il (diciamo) benessere di tutti i mammiferi. Un'emozione fondamentale, condivisa da tutti è il legame che si crea fra madre e figli e infatti mammifero, deriva da mamma, che tradotto dal latino è il seno e si è anche visto che in natura i maialini, i vitelli e i cuccioli di cane che non riescono a stabilire un legame con le madri, raramente sopravvivono bene. Tuttavia i maialini e i vitelli (i cuccioli di cane, no) sono separati prima possibile dalle madri e spesso trascorrono il loro periodo di crescita forzata senza aver succhiato mai il latte materno e, se diventassero adulti sarebbero nevrotici e asociali, ma per l'industria alimentare della carne questo non è molto importante. :x


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" III

I contadini, a differenza dei cacciatori-raccoglitori, hanno sempre saputo che stavano sfruttando gli animali addomesticati, soggiogandoli ai capricci umani, ma in ciò erano giustificati dalla religioni teiste che stavano cambiando l'universo: da insieme di creature, si è passati a una dominazione di un gruppo di potenti dèi o forse di un unico Dio. I comandamenti della Bibbia riguardavano in maggioranza la vita del villaggio e le attività in fattoria e le festività più importanti, quelle dei raccolti. In origine, il tempio di Gerusalemme assomigliava molto a un incrocio fra una macelleria e un ritrovo per "barbecue", nessuno arriva a mani vuote e ogni specie di animali era sacrificata sugli altari: il profume dell'incenso si mescolava con gli odori del sangue rappreso.
E dietro, come attori principali del dramma (o tragedia) di tutti gli altri, c'erano Dio e l'Uomo, magari qualche comprimario, come angeli e demoni nel ruolo di messaggeri e servitori delle potenti divinità. La seconda divinità: l'uomo era tale, perché, secondo Agostino, Dio aveva dato solo a lui l'anima immortale, per cui gli altri animali sono meri accessori. La schiavitù e i genocidi di umani sono sempre stati giustificati con la disumanizzazione di alcuni gruppi etnici e, appunbto, descrivere gli *altri* come bestie sub-umane è sempre stato il primo passo nel cammino che conduceva a trattarli come tali. La fattoria divenne il prototipo di nuove società, con padroni e razze inferiori, bestie e similia pronte per essere sterminate e un potente Dio sopra ogni cosa a dare la BENEDIZIONE.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" IV

La storia di Newton capovolge il mito del giardino dell'Eden, perché in quello di Isaac (a Woolsthorpe) l'uomo è l'unico attore e la mela è di diverso genere. :D Benché lui fosse profondamente religioso e dedicasse più tempo allo studio della Bibbia che alle leggi della fisica, la Rivoluzione scientifica che ha avviato, ha relegato Dio ai margini della storia. :clap:
I successori di Newrton per indagare i "misteri" della natura non hanno più bisogno né di dio o di serpenti e la storia della fisica può anche cominciare con una mela che cade sulla testa, ma la mela non ha fatto questo per uno scopo. :)
Così come la rivoluzione agricola aveva permesso l'espansione delle religioni teiste, la Rivoluzione scientifica ha dato i natali alla religione umanista, in cui gli uomini hanno preso il posto degli dèi o Dio. E questo ha portato in anni recenti anchew a ripensare alle relazioni fra uomini e animali e noi umani diamo segni di interesse nei confronti del destino delle forme di vita c.d. inferiori. :clap:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" V

La favola più bella che i monoteismi hanno saputo raccontare è dovuta a una specie di "telefono senza fili" quel gioco che tanti ragazzi hanno fatto e da una parola iniziale ne scaturiva un'altra, alla fine, magari completamente diversa. :dunce:
Agostino di Ippona, che non conosceva il greco, ha preso una parola di quella lingua ψυχή (psyche) che significa respiro in senso naturalmente materiale e l'à tradotto con *anima*, aggiungendo che solo l'uomo la possedeva ed era eterna1 Questa enorme menzogna è diventato un mito estremamente potente, che continua a plasmare le vite di miliardi di "esseri animati"! E questo spiega perché per gli uomini sia pacifico uccidere gli animali anche solo per il divertimento di farlo. :grr:
Gli scienziati hanno sottoposto Homo sapiens a decine di migliaia di esperimenti per trovare questa supposta *anima* ma la risposta è stata sempre la stessa: non esiste!
L'anima è anche il motivo principale per cui una ricerca Gallup del 2012 ci dice che solo 1l 15% degli americani pensa che gli uomini siano evoluti, come ogni altra specie per selezione naturale, mentre tutti gli altri credono che in qualche modo c'entri Dio. :diavoletto: Nessuno o quasi invece obietta sulla teoria della relatività e intorno alla meccanica quantistica.
Einstein e Heisemberg non fanno arrabbiare nessuno, perché non contraddicono direttamente le loro amate fedi, mentre Darwin ci dice che tutto è cambiamento e nulla è eterno: il corpo e il cervello sono sottoposti a un costante processo di trasformazione, perché i neuroni si bruciano, gli ormoni fluiscono nel sangue e i muscoli si contraggono con il passare del tempo. Tutte le entità biologiche non hanno nulla di olistico e sono invece composte da parti che di continuo si combinano e si separano e qualcosa che non può essere diviso o trasformato non può sussistere attraverso la selezione naturale. Ad es, il nostro occhio è un sistema estremamente complesso che non è emerso magicamente dal nulla, bensì si è evoluto, passo dopo passo, in milioni di anni. Esso è molto simile a quello di Homo erectus e un po' meno a quello di Australopithecus, mentre è assai differente dal Dryolestes, vissuto 150 milioni di anni fa, tuttavia perfino gli organismi unicellulari possedevano minuscoli organuli che permettevano di distinguere la luce dalle tenebre.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Cthulhu
Messaggi: 2452
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da Cthulhu »

Carlo e gli altri, scusatemi, qualcuno avrà anche pensato male per la mia sparizione improvvisa, ma ho fatto il Remco in moto, cioè sono finito in un burrone e mi sono fracassato tutte e due le mani :champion: :champion:
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
E bruttissimo pensare che prima di riuscire a suonare il piano avrò scordato come si fa, già ero peggiorato parecchio prima dell'incidente.
Comunque se ti può rendere felice in ambulanza bestemmiavo come il mitico Mosconi :D


Avatar utente
nino58
Messaggi: 14358
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da nino58 »

Cthulhu ha scritto: giovedì 11 novembre 2021, 17:38 Carlo e gli altri, scusatemi, qualcuno avrà anche pensato male per la mia sparizione improvvisa, ma ho fatto il Remco in moto, cioè sono finito in un burrone e mi sono fracassato tutte e due le mani :champion: :champion:
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
E bruttissimo pensare che prima di riuscire a suonare il piano avrò scordato come si fa, già ero peggiorato parecchio prima dell'incidente.
Comunque se ti può rendere felice in ambulanza bestemmiavo come il mitico Mosconi :D
O come Tranchèe ed il sottoscritto in occasione degli ori persi durante le Olimpiadi.
Comunque buona convalescenza :cincin:


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Cthulhu ha scritto: giovedì 11 novembre 2021, 17:38 Carlo e gli altri, scusatemi, qualcuno avrà anche pensato male per la mia sparizione improvvisa, ma ho fatto il Remco in moto, cioè sono finito in un burrone e mi sono fracassato tutte e due le mani :champion: :champion:
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
E bruttissimo pensare che prima di riuscire a suonare il piano avrò scordato come si fa, già ero peggiorato parecchio prima dell'incidente.
Comunque se ti può rendere felice in ambulanza bestemmiavo come il mitico Mosconi :D
Mi dispiace molto e in effetti non capivo proprio questo assenteismo. Proprio a te ho pensato l'altro giorno (2 novembre) quando sono, al solito, passato dalle cascine e mi sono sentito chiamare da lontano: era il mio amico Gennaro Casillo, che non vedevo da più di dieci anni. :D E poi mi sono messo a parlare con Roberto Gradi, il quale mi ha detto che non riscuotono i premi da dicembre! :grr: :muro: :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" VI

Appurato che Homo sapiens possiede la stessa anima degli altri animali e che Dio non l'à creato per essere il primo sugli altri, come si spiega il dominio di questo primate?
La maggior parte degli studi cita la produzione di utensìli e l'intelligenza come caratteristiche rilevanti, ma non sembra che sia andata così, perché 20.000 anni fa il Sapiens medio aveva un'intelligenza più sviluppata e capacità manuali migliori di quelle dell'uomo contemporaneo medio, ma il genere umano all'età della pietra era decisamente più debole. Il fattore cruciale per la conquista del mondo è stata la nostra abilità nel cooperare in modo flessibile su larga scala. Occorre sottolineare la flessibilità della cooperazione, perché ad esempio api e formiche operarano insieme sì, ma sempre nello stesso modo, mentre noi siamo in gardo di reinventare il sistema sociale da "un giorno all'altro" e in gruppi molto, molto estesi, a differenza di altri mammiferi che se non si conoscono, non possono lavorare insieme.
La capacità concreta di coinvolgere un numero enorme di soggetti che non si conoscono spiega abbastanza bene il nostro dominio sul pianeta Terra, in mancanza di un'anima eterna e di un qualche particolare tipo di autocoscienza. :)
Ma come si è arrivati a farlo? La risposta è che si è riusvciti a costruire reti intersoggettive alle quali le multitudini possono credere, narrazioni che hanno permesso nella storia di organizzare crociate, rivoluzioni e movimenti per la difesa dei diritti. Dal punto di vista genetico i coreani del nord e del sud non sono molto diversi, ma fra loro c'è un abisso, perché il loro immaginario collettivo è affatto differente.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Cthulhu
Messaggi: 2452
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da Cthulhu »

lemond ha scritto: venerdì 12 novembre 2021, 8:36
Cthulhu ha scritto: giovedì 11 novembre 2021, 17:38 Carlo e gli altri, scusatemi, qualcuno avrà anche pensato male per la mia sparizione improvvisa, ma ho fatto il Remco in moto, cioè sono finito in un burrone e mi sono fracassato tutte e due le mani :champion: :champion:
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
E bruttissimo pensare che prima di riuscire a suonare il piano avrò scordato come si fa, già ero peggiorato parecchio prima dell'incidente.
Comunque se ti può rendere felice in ambulanza bestemmiavo come il mitico Mosconi :D
Mi dispiace molto e in effetti non capivo proprio questo assenteismo. Proprio a te ho pensato l'altro giorno (2 novembre) quando sono, al solito, passato dalle cascine e mi sono sentito chiamare da lontano: era il mio amico Gennaro Casillo, che non vedevo da più di dieci anni. :D E poi mi sono messo a parlare con Roberto Gradi, il quale mi ha detto che non riscuotono i premi da dicembre! :grr: :muro: :grr:
Ora sto meglio anche se ho ancora le dita cionche, ma ok, pensavo peggio.
L'ippica italiana purtroppo non se la fila più nessuno ed è economicamente morta.
Poi i cavalli vanno anche forte, grazie anche a grandi professionisti come il tuo amico Gennaro e il suo socio Bellei, ma ahimè non basta.
E' diventato come la musica classica, un divertimento per pochi anziani :(


Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 3394
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da nemecsek. »

Cthulhu ha scritto: giovedì 11 novembre 2021, 17:38
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
sorbole!
mi spiace, ognimodo bentornato!
:)


Immagine

Finestre 2018 rosicata eterna :D
Cthulhu
Messaggi: 2452
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da Cthulhu »

nemecsek. ha scritto: venerdì 12 novembre 2021, 22:27
Cthulhu ha scritto: giovedì 11 novembre 2021, 17:38
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
sorbole!
mi spiace, ognimodo bentornato!
:)
Dalle mie parti si dice che per i bischeri non c'è medicina.
A correre in moto bisogna essere giovani, i riflessi non sono più quelli d'antan


Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Cthulhu ha scritto: venerdì 12 novembre 2021, 23:30
nemecsek. ha scritto: venerdì 12 novembre 2021, 22:27
Cthulhu ha scritto: giovedì 11 novembre 2021, 17:38
Solo ora riesco a digitare a fatica, per.
il resto ora sono quasi ok.
Brutto dipendere dagli altri per quasi due mesi per cose molto molto basilari, però.
sorbole!
mi spiace, ognimodo bentornato!
:)
Dalle mie parti si dice che per i bischeri non c'è medicina.
A correre in moto bisogna essere giovani, i riflessi non sono più quelli d'antan
Ti sei dimenticato la prima parte: "Per i malati c'è la china e per i bischeri un c'è medicina". Il riferimento era alla China Gambacciani. :diavoletto: Erano tre consigli/quasi ordini che avevo dato a una delle mie figlie, non andare mai in motore, gli altri due: non rimanere in cinta giovane e non fumare. Lascio indovinare il seguito ... :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" VII

Gli uomini pensano di fare la storia, ma essa ruota attorno a tutta una serie di narrazioni a cominciare da quelle degli dèi/Dio. Essi non esistevano in nessun luogo, se non nella fantasia umana e, pertanto, le loro attività quotidiane era a carico dei sacerdoti, proprio come Google e Microsoft hanno bisogno di uomini in carne e ossa per gestire i loro affari.
I sacerdoti, essendo uomini comuni, avevano difficoltà a ricordare quali fossero di preciso le proprietà del dio e quali affittuari avevano pagato e quali invece erano evasori e per questa ragione nel tempo antico-antico le reti di cooperazione umana non potevano espandersi in modo significativo, vale a dire in guisa universale.
Ma 5.000 anni fa i Sumeri inventarono la scrittura e il denaro, :clap: e furono copiati quasi subito dai vicini ... e poi e poi siamo arrivati a organizzare società intiere secondo algoritmi o protocolli di comportamento.
Gli Egizi non possedevano né buldozer, né dinamite e neppure utensìli di ferro, non avevano cavalli e la ruota divenne di uso comune solo dopo il 1500 a.C. , ma furono capaci di creare il lago (artificiale) Fayyum e le piramidi grazie a superbe capacità organizzative, tutte basate sulla narrazione che solo le preghiere indirizzate al dio vivente faraone potessero salvare la valle del Nilo. E avevano ragione, anche se può sembrare strano attribuire a entità immaginarie la costruzione e il controllo delle cose, ma d'altra parte si sa che "la fede smuove le montagne!" :diavoletto:
Un esempio più vicino a noi del potere dei documenti/narrazioni sulla realtà ci è dato dalla rivoluzione culturale cinese.
Mao decise con il grande balzo in avanti che la produzione agricola dovesse raddoppiare e triplicare, perché aveva bisogno del surplus agricolo per finanziare i suoi ambiziosi progetti industriali e militari. Queste impossibili richieste percorsero tutta la piramide burocratica e i capi locali, terrotizzati di fronte a un'eventuale disobbedienza, misero insieme rapporti di fantasia relativi a sensazionali aumenti della produzione e di conseguenza il governo cinese nel 1958 vendette milioni di tonnellate di riso ai paesi stranieri in cambio di armi e macchinari per l'industria pesante. Il risultato fu la peggiore carestia della storia e la morte di decine di milioni di cinesi. ( cfr. ad es. Jasper Martin Becker un autore, commentatore e giornalista britannico che ha trascorso due decenni come corrispondente estero principalmente in Cina)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Cthulhu
Messaggi: 2452
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da Cthulhu »

lemond ha scritto: sabato 13 novembre 2021, 7:39
Cthulhu ha scritto: venerdì 12 novembre 2021, 23:30
nemecsek. ha scritto: venerdì 12 novembre 2021, 22:27

sorbole!
mi spiace, ognimodo bentornato!
:)
Dalle mie parti si dice che per i bischeri non c'è medicina.
A correre in moto bisogna essere giovani, i riflessi non sono più quelli d'antan
Ti sei dimenticato la prima parte: "Per i malati c'è la china e per i bischeri un c'è medicina". Il riferimento era alla China Gambacciani. :diavoletto: Erano tre consigli/quasi ordini che avevo dato a una delle mie figlie, non andare mai in motore, gli altri due: non rimanere in cinta giovane e non fumare. Lascio indovinare il seguito ... :)
beh, io non sono rimasto incinto da giovane, ma per il resto...


Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" VIII

La discrasia fra narrazione e realtà non si è limitato alla Cina di Mao, anzi si trova ben di peggio: la Bibbia è da due millenni e mezzo circa che fa circolare una teoria monopolistica della storia, sostenendo che il mondo è governato da una singola onnipotente divinità che mi ricompensa se qualcosa di buono accade e mi punisce invece per i miei peccati. :crazy: Non ammette la possibilità che le sette vacche magre dipendessero da un'eruzione vulcanica avvenuta nelle Filippine o Che Ciro avesse interesse a far liberare gli ebrei dalla cattività babilonese, bensì, come un bambino di cinque anni pensa che sempre i genitori, se litigano, lo facciano per causa sua, il monoteista è convinto che i Persiani stiano combattendo i babilonesi avendo gli ebrei al centro del loro scopo. :)
Storici come Erodoto, Tucidide e Sima Qian in quei tempi avevano già elaborato teorie storiografiche molto simili alle nostre concezioni moderne e quando ad es, l'economia americana perde colpi, perfino i repubblicani evangelici puntano un dito accusatore verso la Cina, piuttosto che contro i loro peccati. ;)
Tuttavia, quando le visioni del mondo di Erodoto e della Bibbia sono entrate direttamente in collisione, i Greci, e similia. hanno adottato il modo di pensare degli ebrei, perché queste storielle forniva una base più efficace per una cooperazione umana su larga scala e ancora oggi i Presidenti degli S.U.A. prestano giuramento davanti alla nazione posando la mano sul "libro sacro".
È forse una della cose più ironiche che si giuri di dire la verità su un libro che trabocca di così tante teorie fantastiche, miti, errori e menzogne. :crazy: :diavoletto: :crazy: Ma, come dice, W. Allen "Basta che funzioni" :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" IX

Affermare che la religione è uno strumento per preservare l'ordine sociale e per organizzare la cooperazione su larga scala può irritare coloro che pensano invece che sia un cammino spirituale, ma s.m. invece c'è un enorme distanza fra i due termini: la prima è un contratto, la seconda un percorso.
La religione fornisce una descrizione completa del mondo e ti fa firmare un patto ben preciso: "Se obbedite a Dio, sarete ammessi al nostro club del dopo vita, altrimenti brucerete all'inferno!" L'estrema chiarezza di questo contratto permette alla società di stabilire norme comuni e valori che regoleranno l'agire umano dei "soci".
La spiritualità è quasi il contrario, non si accettano risposte preconfezionate e si va alla ricerca sempre, perché ogni risposta apre una domanda nuova. Spesso il cammino spirituale fa sfidare le credenze e le convenzioni religiose e, ad es, nel buddhismo zen si dice: "Se incontrate il Buddha sulla strada, uccidetelo!"
Lutero, con le 95 tesi contro le coeve pratiche religiose, cercò di rivoluzionare alle radici la religione cristiana, ma poco dopo, lo ritroviamo a scrivere nuovi libri della legge, fondando nuove istituzioni e inventando nuove cerimonie e l'aggettivo nuovo deve intendersi sinonimo di sclerolizzato. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" X

Le religioni hanno la fastidiosa tendenza a trasformare le loroasserzioni in giudizi etici, per es. l' affermazione (falsa) che: "Dio ha scritto la Bibbia", addirittura è trasformato nell'ingiunzione morale: "Dovete obbedire a Dio, che ha scritto la BIbbia"! Lo stesso discorso vale per i nazionalisti, quando affermano che "la patria è sacra!"
Secondo il filosofo Sam Harris gli uomini condividono un solo valore supremo: il minimo di sofferenza e il massimo di felicità e tutti i dibattiti etici girano intorno ad esso. Preti, liberali, nazionalisti etc. si trovano in disaccordo su quale sia la maniera migliore per realizzare questo obiettivo (comune).
Forse Harris ha ragione, ma siano quasi punto e a capo, perché non è per niente facile misurare la felicità in maniera oggettiva. Pertanto dobbiamo limitarci e considerare che cosa ci offre la modernità.
Essa è un patto, che può sembrare complicato, ma anche no e in estrema sintesi si può dire che gli esseri umani accettano di rinunciare al significato, in cambio del potere. Non c'è nessun piano cosmico, l'universo è un processo cieco e senza scopo, però con la tecnologia sempre più avanzata possiamo sperare, prima o poi, di distillare l'elisir dell'eterna giovinezza o similia, il tutto grazie alla alla possibilità di una continua crescita economica. :)
La modernità ha trasformato la crescita in ossessione e addirittura in Unione Sovietica si facevano i piani quinquennali che avrebbero portato il paradiso in terra (il c.d. sol dell'avvenire). E Den Xiaoping sta governando la Cina in base al principio: fa' qualsiasi cosa serva per promuovere la crescita, anche se Marx e Lenini direbbero il contrario. ;)
Per assicurare un crescita mondiale indefinita dobbiamo in qualche modo scoprire una riserva quasi inesauribile di risorse e questo è il compito che la modernità assegna alla scienza/tecnologia. Confidiamo che la nanotecnologia, l'ingegneria genetica, l'intelligenza artificiale etc. possano rivoluzionare la produzione e ... :clap:
La vera possibile nemesi della moderna economia è il collasso ecologico e questo è il combattimento più arduo da affrontare per l'Homo sapiens. Sapranno gli scienziati del futuro fare scoperte in grado di salvare l'uomo su questo pianeta?


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XI

La morte di Dio non ha portato la società umana al collasso come ipotizzava qualcuno e anzi sono proprio quelli che credono in un essere onnipotente che ... La Siria ad es, è un luogo molto più violento dei Paesi Bassi. :)
Ciò è accaduto, perché l'umanesimo ha dato a chi vuole, oltre al potere, anche un qual significato alla vita di ciascuno, vale a dire la propria esperienza interiore/affettiva, lasciando perdere il senso a un mondo che di per sé non lo ha. :)
Per comprendere la profondità e le implicazioni della rivoluzione umanista basta considerare come la cultura europea moderna differisca da quella medievale. Il ruolo di Dio nella seconda toccava ogni aspetto della vita, mentre oggi se, ad es, se una donna ha esperienze sessuali al di là del matrimonio, non è disposta ad accettare acriticamente i giudizi di un prete o di un libro antico! Al contrario, esaminerà i propri sentimenti e/o potrà telefonare a un amico o, addirittura andrà da uno psicologo.
Qualcuno potrebbe argomentare che quest'ultimo occupa lo stesso posto del sacerdote medievale, ma c'è un abisso perché mai il professionista moderno dirà: "Che tu sia maledetta, donna, hai commesso un peccato mortale! La maggior parte dei terapeuti crede invece che soltanto i sentimenti siano autorizzati a stabilire l'autentico significato delle azioni umane e il loro compito è appunto quello di aiutarci a entrare in contatto (al meglio) con essi. ;) E la relazione extraconiugale, che rappresentava uno sfrontato atto di ribellione contro ogni autorità (a cominciare da quella divina), oggi, al massimo, può portare al divorzio.
L'umanesimo ci ha insegnato che che qualcosa può essere sbagliato soltanto se fa del male a qualcuno (male vero, non alle sue credenze) e se due uomini/donne adulti godono di una relazione omosessuale, senza danneggiare altri, perché dovrebbe essere sbagliato o fuorilegge?
Anche i fanatici religiosi di Gerusalemme adottano questa tesi almeno una volta all'anno, allorché si svolge il c.d. gay-pride. In questa città dagli enormi conflitti, quello è l'unico giorno di armonia per ebrei, musulmani e cristiani, che si trovano uniti in una causa comune e la loro giustificazione è, non che Dio vieta l'omosessualità, ma che tale parata "ferisce i loro sentimenti". :diavoletto:
P.S. Il sindacato egiziano dei giornalisti ha condannato la rivista francese Charlie Hebdo, dopo il massacro del 7 gennaio 2015, per aver offeso i sentimenti di milioni di musulmani in tuto il mondo. :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XII

Nell'umanesimo la fonte del senso e dell'autorità è stata trasferita dal cielo ai sentimenti umani, per cui la natura e il cosmo intiero è mutato e Dio non fa nessuna differenza, nemmeno in quelli che ci credono, perché anche costoro assegnano molta più importanza alla propria coscienza che ai dettami scritti su un libro.
Come ogni altra fonte di autorità, anche i sentimenti hanno i loro difetti, vale a dire è difficile stabilire un metodo per accedere alla conoscenza degli stessi. Qualcuno ha proposto, per arrivare alla conoscenza etica, la riunione di esperienza e sensibilità. Ma che cosa sono le esperienze? Non sono dati empirici, come proteine o numeri, bensì fenomeni soggettivi come sensazioni, emozioni, pensieri e come si fa ad oggettivizzarli? Per la sensibilità è ancora peggio!
Pertanto dobbiamo rassegnarci e ammettere che non siamo nati con una coscienza già fatta e finita e quindi la vita umana altro non è che un processo graduale di cambiamento interiore e già agli inzi del XIX secolo W. von Humboldt, uno dei principali architetti del nostro sistema educativo, ha scritto che esiste una sola vetta da raggiungere e cioè riuscire a misurare con la sensibilità ogni cosa umana. attraverso una distillazione di una multitudine di esperienze.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XIII

La scissione umanista

Nel tempo si sono avuti tre filoni principali:

Il primo è quello ortodosso o liberale, che è nato per primo, dipoi sono nati l'umanesimo socialista e quello nazista. Il liberali pensano che l'esperienza umana sia un fenomeno individuale, ma i miliardi di esseri umani sono molto diversi e talvolta nutrono desideri opposti. Talvolta il liberalismo si è associato con il nazionalismo e. ad es. l'Unione Europea stabilisce che essa basa la propria unità sulla diversità delle storie nazionali e questo consente ai liberali tedeschi di opporsi all'apertura dei confini all'immigrazione.
L'umanesimo socialista mi invita a non essere ossessionato da me stesso e a concentrarmi su che cosa pensano gli altri e si arriverà alla pace universale non celebrando la peculiarità di ogni nazione, ma attraverso l'unione dei lavoratori di tutto il mondo. Ecco perché i socialisti scoraggiano la riflessione su di sé e promuovono l'istituzione di forti organizzazioni collettive, che hanno lo scopo di decifrare il mondo per noi.
L'umanesimo nazista pensa che il conflitto è la materia prima di ogni progresso: la stessa logica che guida il pesce grande a mangiare quello piccolo, va riproposta per l'essere umano. Se invece, nel nome di una presunta eguaglianza, castriamo gli umani più adatti al comando, impediamo la nascita del superuomo e potremmo persino causare l'estinzione di Homo sapiens. Addirittura Nietzsche è arrivato a esaltare la guerra come maestra di vita. (P.S. anche se poi il filosofo non può essere arruolato nel nazismo tout court")


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XIV

All'inizio, forse, le differenze fra i tre umanesimi sembravano di scarsa importanza, perché il punto importante su cui concordavano era che "dio è morto" e solo l'esperienza umana dà un senso all'universo; poi però sono divampate le guerre più letali della storia!
L'Unione Sovietica, entrata in guerra dalla porta di servizio, né uscì come una delle due superpotenze e nazione leader di un blocco internazionale in espansione, tant'è che il partito comunista cinese aveva vinto la guerra civile e i movimenti rivoluzionari e anticoloniali guardavano con speranza verso Mosca e Pechino, mentre il liberalismo veniva identificato con i razzisti imperi europei.
Nel 1975 il campo liberale subì la sconfitta più umiliante in Vietnam e, nello stesso anno, Indira Gandhi proclamò lo stato di emergenza in India e questo paese sembrò sul punto di diventare un'altra dittatura comunista.
E poi ... tutto cambiò e l'intiero XX secolo sembra solo un grande errore, terminato nel 1989. Ad oggi sembra non esistere alternativa seria al pacchetto di individualismo, diritti umani, democrazia e libero mercato, perché, se pur la Cina non è né una democrazia, né un vero e proprio libero mercato, nessuno sembra sapere in che cosa credano i cinesi, compresi i cinesi stessi. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XV

Che dire, però dell'Islam o dei cristiani, del giudaismo ortodosso o del tradizionalismo indù? Mentre i cinesi non sanno in che cosa credere, i religiosi lo sanno fin troppo bene e per loro Dio non è morto, ma si tratta di un miraggio, occorre solo aspettare un po' di tempo per sbarazzarsi del "corpo". :diavoletto:
Con tutto il loto fervore, i fanatici non comprendono per niente il mondo del XXI secolo e, per conseguenza, non hanno nulla da dire a proposito dei pericoli e opportunità che le nuove tecnologie stanno disseminando intorno a noi.
Le tecnologie hanno sempre creato gli dèi corrispondenti e infatti le divinità agricole erano diverse dagli spiriti dei cacciatori/raccoglitori e gli operai dell'industria fantasticavano su paradisi differenti da quelli dei contadini e dunque le tecnologie rivoluzionarie del nostro secolo è poco probabile che ci riportino a rivitalizzare fedi medievali.
Certo, centinaia di milioni di persone possono credere nelle religioni, ma i numeri da soli non contano molto nella storia: 10.000 anni fa la maggior parte degli idividui erano cacciatori/raccoglitori e soltanto pochi pionieri stavano diventando contadini, ma il futuro apparteneva loro; nel 1850 più del 90% degli umani erano agricoltori, i quali per lo più vivevano in piccoli villaggi che nulla sapevano di motori a vapore, ferrovie o linee telegrafiche, tuttavia il loro destino era segnato da un manipolo di ingegneri, politici e finanzieri che inauguravano la Rivoluzione industriale.
PIo IX rispose alla sfida con l'infallibiltà papale (1870), mentre Marx e Lenin compresero le nuove realtà e dettero risposte adeguate alle difficoltà della società industriale e i socialisti crearono una religione nuova per il mondo nuovo; mentre prima di loro gli individui si definivano e si dividevano rispetto alle loro concezioni su Dio, non ai metodi di produzione e persino i più severi critici del socialismo hanno adottato la loro concezione della storia, cominciando a pensare più attentamente alla tecnologia e alla produzione, piuttosto che a Dio in cielo. :diavoletto:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XVI

Ma, il socialismo, che era all'avanguardia un centinaio di anni fa, non è riuscito a tenere il passo con le nuove tecnologie: Marx, Lenin e i seguaci si sono arrestati all'epoca del vapore e non hanno compreso il potere dei computer e della biotecnologia, mentre i liberali si sono adattati molto meglio all'età dell'informazione. Delle religioni è inutile aggiungere qualcosa, se non che rimangono solo forze reazionarie: le loro scritture non hanno niente da dire all'ingegneria genetica o sull'intelligenza artificiale e preti, rabbini e mufti quasi nulla sanno delle moderne scoperte scientifiche.
Il dilemma che si pone, quindi, non è certo più quello fra liberalismo/socialismo e religioni, bensì se Homo sapiens saprà restare tale o diventerà uno dei tanti prodotti da progettare, senza alcuna differenza essenziale rispetto a qualsiasi altra merce sugli scaffali di un supermercato?


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XVII

Al momento il mondo sembra dpominato dal "pacchetto liberale" con al centro l'individuo, perché si crede che gli esseri umani siano dotati di *libero arbitrio*, ma è vero? :dubbio: :dubbio: :dubbio:
I processi elettrochimici del cervello che conducono a una decisione, possono essere deterministici, casuali o a una combinazione di entrambi, ma non sono mai liberi e allora questa parola sacra: libertà, proprio come anima, è un termine vuoto e il libero arbitrio esiste soltanto nelle favole che ci siamo inventate già ai tempi della Bibbia.
A piantare l'ultimo chiodo sulla bara della libertà, ci ha pensato ancora una volta Darwin: se gli uomini fossero liberi, come avrebbero potuto essere forgiati dalla selezione naturale? Se ogni animale potesse scegliere che cosa mangiare per sopravvivere e con chi accoppiarsi per proliferare non ci sarebbe né la selezione naturale, né quella sessuale. Invece l'animale è costretto da essa e il determinismo/caso fa il resto. ;) :x
Oggi, grazie alla scansione cerebrale, è possibile prevedere i desideri e le decisioni di qualcuno molto prima che lui stesso ne sia consapevole e ci sono numerosi esperimenti in tal senso. La nostra fede nel libero arbitrio deriva da una fallacia logica, vale a dire pensare che sia equivalente volere fare una cosa e scegliere di farla, invece io non scelgo i miei desideri, mi limito a sentirli e ad agire di conseguenza.
Per secoli i teologi ci hanno detto che ogni sé possiede vari desideri fra cui scegliere: se riuscirò a far prevalere quelli buoni, andrò in paradiso, altrimenti ... In realtà esiste solo un flusso di coscienza all'interno del quale i desideri nascono e muoiono, ma non esiste alcun sé permanente che possieda i desideri e quindi non ha senso chiedersi se scegliano i nostri desideri in modo deterministico, arbitrario o libero. :no:
Se fossi davvero padrone dei miei desideri, pensieri, decisioni, potrei anche decidere di non pensare assolutamente a niente per i prossimi ... minuti. Provateci e vedrete che cosa succede.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XVIII

Un esperimento rivoluzionario è stato condotto da D. Kahneman, premio Nobel per l'economia. Un gruppo di volontari veniva testato attraverso tre fasi: nella prima, dovevano infilare una mano in un recipiente pieno d'acqua a 14° per un minuto; un'esperienza sgradevole, quasi dolorosa. Dopo, potevano tirare fuori la mano. Nella seconda fase, più lunga, mettevano l'altra mano in un recipiente diverso; l'acqua era saempre a 14°, ma dopo sessanta secondi, a loro insaputa, la temperatura veniva fatta salire a 15° e trenta secondi dopo potevano tirar fuori la mano.
Dopo qualche minuto i partecipanti erano informati che dovevano ripetere una delle due fasi a scelta loro, e l'ottanta per cento dei partecipanti preferiva ripetere la fase lunga, perché se la ricordava come meno dolorosa.
Tutto ciò rivela che dentro ognuno di noi esistono almeno due diversi sé: quello esperenziale e l'altro: narrante. Per il sé esperenziale, cioè la nostra coscienza secondo per secondo, sarebbe ovvio che la parte più lunga sia stata la peggiore, perché anche i 15° sono ben lungi dall'essere piacevoli e comunque tale esperienza si aggiunge alla precedente, non la sostituisce di certo!
Il sé narrante invece non racconta proprio tutto, prende molte scorciatoie e di solito costruisce la trama usando solo i momenti "clou" e gli esiti finali; in quell'esperimento ad esempio conclude che nella fase lunga l'acqua era un po' più calda. Questo ha un'enorme importanza per le decisioni pratiche.
L'evoluzione ha scoperto questa distinzione millenni fa, perché altrimenti, considerati gli insopportabili tormenti che molte donne affrontano durante il parto, verrebbe da pensare che una volta fatta l'esperienza, nessuna, sana di mente, vorrebbe replicarla. Nei giorni successivi al parto, però, il sistema endocrino secerne cortisolo e beta-endorfine, che riducono il dolore, generando una sensazione di sollievo e questa è "una manna" per l'io narrante. :D E come già sperimentato, la maggior parte di noi si identifica con esso.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XIX
Avete presente il motto: "facciamo sì che i nostri non siano morti invano"? E che ad esempio invece essi si sono sacrificati per la gloria eterna della nazione italiana. I sacerdoti hanno scoperto quersto principio migliaia di annia fa: se volete che le persone credano in invenzioni culturali come dèi e nazioni, dovete far sì che sacrifichino qualcosa di prezioso. Più doloroso è il sacrificio, più costoro saranno convinti dell'esistenza del destinatario immaginario di quel sacrificio. Un povero contadino che sacrifica un prezioso toro a Giove si convincerà che Giove esiste davvero, altrimenti come potrebbe giustificare la propria imbecillità? Esattamente per lo stesso motivo, se ho avuto un figlio morto durante le numerose e infruttose avanzate dell'esercito italiano nella prima guerra mondiale, non mi servirà altro per diventare un fervente nazionalista! :hammer:
Quindi abbiamo la nuova conferma che il sé è un'invenzione, così come gli dèi e le nazioni: ognuno di noi possiede un sofisticato sistema che cestina la maggior parte delle nostre esperienze e quel che rimane lo mescola con film, romanzi e sogni a occhi aperti e tutto questo calderone, alla fine, ci dice chi siamo. :D P.S. Naturalmente non dobbiamo sapere che queste sono tutte storie. :dunce:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "Homo Deus" XX

La più importante questione economico/filosofico/politica del XXI secolo potrebbe essere come impiegare tutti gli individui superflui, quelli cioè dotati di coscienza, quando avremo incoscienti algoritmi che possono fare tutto meglio? Non si tratta di una questione del tutto inedita. perché già subito dopo lo "scoppio" della Rivoluzione industriale tra la gente si era diffusa la paua che la meccanizzazione potesse causare una disoccupazione di massa. Ciò non si realizzo, perché gli umani mantennero la primazia in alcune abilità particolari che andavano oltre le macchine, ma non è detto che sarà sempre così. Pertanto il punto cruciale forse sarà creare nuovi mestieri che gli umani possano far meglio degli algoritmi, ma poiché non sappiamo quasi nulla sull'assetto che prenderà il mercato del lavoro nel 2040, già oggi non abbiamo la più pallida idea di che cosa insegnare ai nostri figli e la maggior parte di ciò che imparano oggi a scuola sarà, con ogni probabilità, irrilevante per quando saranno adulti.
Al di là quindi di un futuro non del tutto conosciuto, possiamo però azzardare un'ipotesi piuttosto verosimile: è improbabile che i nuovi culti, diciamo religiosi, emergano dalla grotte dell'Afganisthan, dalle madrasse del Medio Oriente o dalle rinnovate teorie dei fondamentalismni cristiani, bensì dai laboratori di ricerca. Proprio come il socialismo conquistò il mondo, promettendo il "sol dell'avvenire" grazie al vapore e all'elettricità, nei decenni a venire nuove tecno-religioni potrebbero conquistarlo, promettendo la "salvezza" grazie ad algoritmi e geni. :) [Fine]


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »



Il codice Ratzinger. la riproduzione parte dal momento in cui serve, cliccando si guarda su youtube.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 2737
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Trova le differenze :
Ratzinger (2012):
Non conformatevi.
«Il potere della finanza, il potere dei media, ambedue necessari, forse utili , ma talmente abusabili che spesso diventano il contrario
... il mondo della finanza vediamo come può dominare sull' uomo, l' avere e l' apparire dominano il mondo e lo schiavizzano »


Bergoglio (2021):
Il Papa: «Il diritto alla proprietà privata* non è intoccabile»
* degli altri of course
https://www.ilsole24ore.com/art/il-papa ... le-ADIGLZ5


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Dove ... Non siamo tutti uguali, non tutti abbiamo gli stessi diritti, alcuni hanno diritti e altri no.
Dove questo verbo attecchisce alla fine c'è il lager. (P. Levi)

If you are not careful, the newspaper will have you hating the people who are being oppressed, and loving the people who are doing oppressing (Malcom X)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

aitutaki1 ha scritto: giovedì 2 dicembre 2021, 11:14 Trova le differenze :
Ratzinger (2012):
Non conformatevi.
«Il potere della finanza, il potere dei media, ambedue necessari, forse utili , ma talmente abusabili che spesso diventano il contrario
... il mondo della finanza vediamo come può dominare sull' uomo, l' avere e l' apparire dominano il mondo e lo schiavizzano »


Bergoglio (2021):
Il Papa: «Il diritto alla proprietà privata* non è intoccabile»
* degli altri of course
https://www.ilsole24ore.com/art/il-papa ... le-ADIGLZ5
Per me da quel che leggo qui sopra, a prescindere dai soggetti, il primo è un discorso di un intellettuale serio, il secondo di un demagogo. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "21 lezioni per il XXI secolo" XX

Dio esiste? Dipende da quale dio avete in mente, il mistero cosmico (di Spinoza) o il saggio legislatore? Del primo non conosciamo nulla o quasi, del secondo sappiamo troppo, per esempio che cosa pensa sulla moda, l'alimentazione, il sesso e la politica! Un Dio che si irrita quando le donne indossano camicie a maniche corte, quando due uomini fanno sesso fra loro e "accieca" gli adolescenti se si maturbano. :crazy: :diavoletto: :crazy:
Sono state scritte intiere biblioteche per spiegare nel dettaglio più minuto quello che vuole o no. Ad es, sì alle crociate, no alla parità fra maschio e femmina! :grr: E di tutti questi scritti l'unica cosa che sappiamo per certo è che sono opera di fantasiosi Homo sapiens per legittimare norme sociali e strutture politiche.
Il mistero cosmico invece non ci aiuta a mantenere l'ordine e quindi credere negli dèi è stato fondamentale per lo sviluppo della società, ma ormai la fede religiosa non serve più a comportarsi da buon cittadino, anzi semmai è il contrario, perché dovremmo sapere che moralità significa "ridurre la sofferenza" e se davvere capiamo che un gesto o una parola possa recare inutile sofferenza a noi e agli altri, sarà naturale astenersi. Gli umani sono animali sociali, pertanto la loro felicità dipende in gran parte dalle loro relazioni con gli altri. (nota mia " Qualcuno era comunista perché credeva di poter essere vivo e felice Solo se lo erano anche gli altri")
P.S. Lasciamo quindi perdere Ivan Karamazov e il suo “Se Dio non esistesse, tutto sarebbe permesso” :no: :no: :no: Una vita laicista può gratificarci con tutti i valori di cui abbiamo bisogno.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Uganda
Messaggi: 456
Iscritto il: martedì 2 giugno 2020, 19:41

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da Uganda »

Salve, volevo sfruttare questo spazio virtuale di condivisione e amicizia per augurare un bel compleanno al grande papa francesco e in questa sede volevo ricordare quando tanti anni fa fu eletto l ex papa polacco wojtyła che per tanti era uno sconosciuto giovane ma ha fatto tante belle cose fino a quando il grande dio lo ha convocato e ha lasciato il mondo per far spazio al tedesco. :cincin:


Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Yuval Noah Harari "21 lezioni per il XXI secolo" XXVII

La risposta alla domanda come fanno gli uomini a essere così creduloni? Già migliaia di anni fa sacerdoti e sciamani scoprirono la risposta: grazie ai riti.
Il rito è un atto magico che rende l'astratto concreto e l'immaginario reale.
Ad es, come rendere Cristo reale per i credenti (credini)? Durante la cerimonia della Messa si prende una cialda di pane e un bicchiere di vino e si proclama che essi sono carne e sangue e che con questo pasto il fedele entra in comunione con il Dio. Che cosa poteva esserci di più reale di assoporare il Cristo? Un migliaio di anni prima, gli antichi indù avevano fatto ricorso alòlo stesso trucco, sostenendo che la testa del cavallo sacrificale è l'aurora, l'occhio è il sole, il respiro il vento, il corpo è l'anno e le membra le stagioni, il nitrito la Voce etc. E così un povero cavallo diventa l'UNiverso intiero.
Quasi tutto può essere trasformato in rito e lo si è fatto non solo per scopi religiosi, ma anche politici e infatti per secoli coroni, troni e scettri hanno rappresentato regni e imperi ed è celebre una battura di Napoleone: "Un soldato combatterà a lungo e duramente per un pezzo di nastro colorato". Ed enorme importanza hanno sempre avuto stendardi, bandiere e similia., ad esempio famosissima era l'aquila romana.
E se il rito ha anche un costo personale, è meglio, perché se volete davvero convincere la gente di una fantasia, dovete costringerla a fare un sacrificio proprio per quella, perché una volta che avrete sofferto per una storia, sarete convinti ancora di più della sua realtà. Se digiunate per ordine dell'Altissimo, il morso della fame rende Dio presente più di qualsiasi statua e immagine e se perdete le vostre gambe per difendere la patria, il vostro corpo mutilato e la carrozzina renderanno l'idea della nazione più reale di qualsiasi poesia o inno.
(nota mia, mutatis mutandis, i suicidi dovuti alla lettura del romanzo "I dolori del giovane Werther" furono innumerevoli)
Naturalmente la fame e la mancanza di gambe non dimostrano che le credenze siano vere, ma siccome a nessuno piace essere sciocco, se ha dovuto compiere un sacrificio per la fede, il processo va avanti, per forza propria, in questo consiste la misteriosa alchimia del sacrificio. :grr:
Perché credete che si debba donare un anello con diamante per il fidanzamento? Una volta che l'amato ha fatto un sacrificio finanziario così ingente, avrà convinto se stesso che l'à fatto per una buona causa. :)
Il sacrificio di per sè è estremamente persuasivo non solo per i martiri, ma anche per chi assiste al martirio e nella storia quasi nessun dio, nazione o rivoluzione ha potuto farne a meno. E di essi si deve sempre dire che "NON SONO MORTI INVANO!"
(Nota mia, quindi Gaber sbagliava quando sosteneva ) :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo, I puntata


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
nino58
Messaggi: 14358
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da nino58 »

lemond ha scritto: giovedì 23 dicembre 2021, 10:05 Yuval Noah Harari "21 lezioni per il XXI secolo" XXVII

La risposta alla domanda come fanno gli uomini a essere così creduloni? Già migliaia di anni fa sacerdoti e sciamani scoprirono la risposta: grazie ai riti.
Il rito è un atto magico che rende l'astratto concreto e l'immaginario reale.
Ad es, come rendere Cristo reale per i credenti (credini)? Durante la cerimonia della Messa si prende una cialda di pane e un bicchiere di vino e si proclama che essi sono carne e sangue e che con questo pasto il fedele entra in comunione con il Dio. Che cosa poteva esserci di più reale di assoporare il Cristo? Un migliaio di anni prima, gli antichi indù avevano fatto ricorso alòlo stesso trucco, sostenendo che la testa del cavallo sacrificale è l'aurora, l'occhio è il sole, il respiro il vento, il corpo è l'anno e le membra le stagioni, il nitrito la Voce etc. E così un povero cavallo diventa l'UNiverso intiero.
Quasi tutto può essere trasformato in rito e lo si è fatto non solo per scopi religiosi, ma anche politici e infatti per secoli coroni, troni e scettri hanno rappresentato regni e imperi ed è celebre una battura di Napoleone: "Un soldato combatterà a lungo e duramente per un pezzo di nastro colorato". Ed enorme importanza hanno sempre avuto stendardi, bandiere e similia., ad esempio famosissima era l'aquila romana.
E se il rito ha anche un costo personale, è meglio, perché se volete davvero convincere la gente di una fantasia, dovete costringerla a fare un sacrificio proprio per quella, perché una volta che avrete sofferto per una storia, sarete convinti ancora di più della sua realtà. Se digiunate per ordine dell'Altissimo, il morso della fame rende Dio presente più di qualsiasi statua e immagine e se perdete le vostre gambe per difendere la patria, il vostro corpo mutilato e la carrozzina renderanno l'idea della nazione più reale di qualsiasi poesia o inno.
(nota mia, mutatis mutandis, i suicidi dovuti alla lettura del romanzo "I dolori del giovane Werther" furono innumerevoli)
Naturalmente la fame e la mancanza di gambe non dimostrano che le credenze siano vere, ma siccome a nessuno piace essere sciocco, se ha dovuto compiere un sacrificio per la fede, il processo va avanti, per forza propria, in questo consiste la misteriosa alchimia del sacrificio. :grr:
Perché credete che si debba donare un anello con diamante per il fidanzamento? Una volta che l'amato ha fatto un sacrificio finanziario così ingente, avrà convinto se stesso che l'à fatto per una buona causa. :)
Il sacrificio di per sè è estremamente persuasivo non solo per i martiri, ma anche per chi assiste al martirio e nella storia quasi nessun dio, nazione o rivoluzione ha potuto farne a meno. E di essi si deve sempre dire che "NON SONO MORTI INVANO!"
(Nota mia, quindi Gaber sbagliava quando sosteneva ) :)
Regalare anelli e stirare sono due tra le più stupide attività inventate dagli umani.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8960
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

lemond ha scritto: giovedì 23 dicembre 2021, 10:05 Yuval Noah Harari "21 lezioni per il XXI secolo" XXVII

La risposta alla domanda come fanno gli uomini a essere così creduloni? Già migliaia di anni fa sacerdoti e sciamani scoprirono la risposta: grazie ai riti.
Il rito è un atto magico che rende l'astratto concreto e l'immaginario reale.
Ad es, come rendere Cristo reale per i credenti (credini)? Durante la cerimonia della Messa si prende una cialda di pane e un bicchiere di vino e si proclama che essi sono carne e sangue e che con questo pasto il fedele entra in comunione con il Dio. Che cosa poteva esserci di più reale di assoporare il Cristo? Un migliaio di anni prima, gli antichi indù avevano fatto ricorso alòlo stesso trucco, sostenendo che la testa del cavallo sacrificale è l'aurora, l'occhio è il sole, il respiro il vento, il corpo è l'anno e le membra le stagioni, il nitrito la Voce etc. E così un povero cavallo diventa l'UNiverso intiero.
Quasi tutto può essere trasformato in rito e lo si è fatto non solo per scopi religiosi, ma anche politici e infatti per secoli coroni, troni e scettri hanno rappresentato regni e imperi ed è celebre una battura di Napoleone: "Un soldato combatterà a lungo e duramente per un pezzo di nastro colorato". Ed enorme importanza hanno sempre avuto stendardi, bandiere e similia., ad esempio famosissima era l'aquila romana.
E se il rito ha anche un costo personale, è meglio, perché se volete davvero convincere la gente di una fantasia, dovete costringerla a fare un sacrificio proprio per quella, perché una volta che avrete sofferto per una storia, sarete convinti ancora di più della sua realtà. Se digiunate per ordine dell'Altissimo, il morso della fame rende Dio presente più di qualsiasi statua e immagine e se perdete le vostre gambe per difendere la patria, il vostro corpo mutilato e la carrozzina renderanno l'idea della nazione più reale di qualsiasi poesia o inno.
(nota mia, mutatis mutandis, i suicidi dovuti alla lettura del romanzo "I dolori del giovane Werther" furono innumerevoli)
Naturalmente la fame e la mancanza di gambe non dimostrano che le credenze siano vere, ma siccome a nessuno piace essere sciocco, se ha dovuto compiere un sacrificio per la fede, il processo va avanti, per forza propria, in questo consiste la misteriosa alchimia del sacrificio. :grr:
Perché credete che si debba donare un anello con diamante per il fidanzamento? Una volta che l'amato ha fatto un sacrificio finanziario così ingente, avrà convinto se stesso che l'à fatto per una buona causa. :)
Il sacrificio di per sè è estremamente persuasivo non solo per i martiri, ma anche per chi assiste al martirio e nella storia quasi nessun dio, nazione o rivoluzione ha potuto farne a meno. E di essi si deve sempre dire che "NON SONO MORTI INVANO!"
(Nota mia, quindi Gaber sbagliava quando sosteneva ) :)
Capisco che Harari abbia un focus sul passato, da bravo israeliano. Dovrebbe applicare le sue teorie su riti e sacrificio all'ecologia per essere più interessante ai miei occhi.

P.S. Gaber, come sempre, un gigante


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del Cristianesimo II



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo III



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo IV



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo V



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo VI



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo VII



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo VIII



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo IX



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo X



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo XI



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo XII



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 18356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Religione e dintorni :)

Messaggio da leggere da lemond »

Storia del cristianesimo XIII



Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

"io non mi sento italiano, ma per la lingua ... lo sono." :)
Rispondi