Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
Avatar utente
bicycleran
Messaggi: 394
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2021, 16:42

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da bicycleran »

aitutaki1 ha scritto: lunedì 4 luglio 2022, 23:30
bicycleran ha scritto: lunedì 4 luglio 2022, 16:59
aitutaki1 ha scritto: sabato 2 luglio 2022, 20:45 [
EDIT aggiungo 2 considerazioni :
all' epoca dei mie studi (Pavia a cavallo anni 80/90) il debito pubblico era considerato non critico se inferiore all' 80% del PIL ma con economia in crescita.
Se non erro la storia dell'80% derivava dal famoso studio di Rogoff e moglie, poi sbugiardato da uno studente che - per esercitarsi - ha provato a rifare i calcoli e si accorto che era taroccato.

Fine OT
Non mi pare , Rogoff è il teorizzatore dell' austerità espansiva , una vera vaccata smentita da tutti gli studi dei successivi venti anni.
Un tentativo maldestro di contrapporsi alla visione keynesiana.
Se non ricordo male prevedeva tagli di spesa che avrebbero generato aumento dei consumi e sviluppo non ricordo avesse fissato dei parametri
sul debito pubblico. Il discorso di stare entro l' 80 % del PIL è per mettersi al riparo da manovre speculative e rischio di difficile/svantaggiosa
collocazione dei titoli di stato, non a caso è stato uno dei pilastri della politica economica tedesca del dopo riunificazione.
Raggiunto attorno al 2013/4.
Mi ricordavo male, lo studio è successivo, il limite era fissato al 90% e Reinhart non è la moglie.

È assurdo sostenere che tali livelli di indebitamento siano problematici, è come se chi guadagna 1500 al mese non possa comprarsi un'utilitaria, onorando un finanziamento da 15.000.
E se il paragone tra stato e famiglie non calza è perché lo stato ha maggiori capacità di rimborso, non per il motivo contrario.

Dire che il debito pubblico è insostenibile serve a fare politiche classiste che deprimono la crescita e alla fine il problema lo creano sul serio. A dare cornice scientifica o pseudo tale a queste ricette mortifere ci pensano le teorie come la suddetta vaccata, la cui paternità va attribuita in condivisione col "nostro" poco compianto Alesina.
Almeno Rogoff ha scritto anche cose interessanti sull'euforia finanziaria.


jumbo
Messaggi: 8137
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da jumbo »

MarcoP ha scritto: lunedì 4 luglio 2022, 19:12 Mentre invece ora ho una domanda proprio riguardo alla guerra: allora sappiamo tutti che è iniziata a Febbraio, però tutte queste cose di evitare gli incroci tra le 2 squadre la UEFA lo faceva già dal 2014, e in effetti mi ricordo che nella primavera 2014 si parlava che stava iniziando questa guerra, poi anche a Luglio che era stato abbattuto il volo MH17, ma allora che differenze c'erano tra quella e questa che c'è ora? E perché poi comunque non ne hanno più parlato molto ad esempio dal 2015 al 2021?
A parte che le informazioni le puoi trovare su diverse pagine web aperte a tutti ...
Comunque nel 2014 c'è stata la guerra secessionista del Donbass fomentata dai russi. C'è stato un cessate il fuoco a fine 2014 ed un percorso fissato dagli accordi di Minsk, che non è però stato completato e quindi non si è giunti ad un accordo di pace.
Quindi sono andati avanti i problemi diplomatici ed alcune federazioni sportive evitavano gli scontri diretti.
Da fine 2014 fino al 2022 il conflitto è andato avanti "a bassa intensità" con scontri militari localizzati, anche se comunque ci sono state vittime.
La differenza con la guerra che c'è ora è che la Russia ha smesso di fare finta di non partecipare alla guerra, ma vi partecipa direttamente e dichiaratamente (a parte il fatto di chiamarla operazione militare speciale anziché guerra) ed ha invaso o tentato di invadere non solo il Donbass ma l'intera Ucraina.


Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 3246
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

bicycleran ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 8:51
Mi ricordavo male, lo studio è successivo, il limite era fissato al 90% e Reinhart non è la moglie.

È assurdo sostenere che tali livelli di indebitamento siano problematici, è come se chi guadagna 1500 al mese non possa comprarsi un'utilitaria, onorando un finanziamento da 15.000.
E se il paragone tra stato e famiglie non calza è perché lo stato ha maggiori capacità di rimborso, non per il motivo contrario.

Dire che il debito pubblico è insostenibile serve a fare politiche classiste che deprimono la crescita e alla fine il problema lo creano sul serio. A dare cornice scientifica o pseudo tale a queste ricette mortifere ci pensano le teorie come la suddetta vaccata, la cui paternità va attribuita in condivisione col "nostro" poco compianto Alesina.
Almeno Rogoff ha scritto anche cose interessanti sull'euforia finanziaria.
Penso di aver capito il succo del tuo discorso e direi che lo condivido, il debito pubblico serve a finanziare l' erogazione servizi, in special modo
garantendone l'' accesso alle fasce più deboli slegandola dalla logica di mercato e relativamente allo sviluppo la realizzazione di opere pubbliche con una ricaduta su occupazione e PIL , in parole povere a metter in circolo risorse che alimentino la crescita , oltre alla fruizione delle stesse.
Però l' esempio non è calzante lo stesso il lavoratore (se dipendente , anche se ormai probabilmente sono in maggioranza i precari) ha un' introito certo , inflazione esclusa, e una rata certa (finanziamenti a tasso variabile legati a qualche indice esotico non credo esistano per l' automotive).
Uno Stato ha una blanda componente aleatoria sulle risorse (contrazione consumi significa meno imposte per es.) e a determinate condizioni una forte componente aleatoria sulla quota interessi dei titoli che finanziano il debito.
Il fine è non mettersi nelle condizioni di dover pagare interessi alti per la collocazione del debito, se ricordi un decennio fa la manovra per salvare la Grecia stringi stringi era investire nei titoli greci a tasso greco fondi presi a tasso franco tedesco. E lucrare il differenziale.
Proprio per il discorso che facevi sopra il debito pubblico può anche sforare ipotetici parametri (80/90% etc) MA nel quadro di aumento PIL, occupazione, produzione industriale e ci si potrebbe allargare anche ai consumi (argomento spinoso).
Se invece aumenta il debito, diminuiscono PIL, occupati e produzione il collocamento può essere critico.
Semplificando il rapporto Debito/PIL non è un parametro esaustivo , detto che quando il primo è maggiore del secondo si possono innescare
spirali non virtuose difficili da tenere sotto controllo.
Ad ogni modo la paternità del pareggio di bilancio obbligato è made in PD, abbiamo detto tutto. Uno svuotamento non solo di sovranità ma il rinunciare a strumenti straordinari per garantire equità sociale e sviluppo. ma dato che "ce lo chiede l' Europa" (leggi mercati, leggi meglio quelli che comprano il debito) ...

Dimenticavo sulla austerità espansiva ci sono le analisi del caso reale, mi pare del centro studi della FED, 1 dollaro di tagli alla spesa in fase recessiva ne produce fino a 2 di decrescita complessiva , tutto questo lo abbiamo poi visto con Monti che è venuto ad applicarla


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Dove ... Non siamo tutti uguali, non tutti abbiamo gli stessi diritti, alcuni hanno diritti e altri no.
Dove questo verbo attecchisce alla fine c'è il lager. (P. Levi)

μολὼν λαβέ Spartans Are Here
Avatar utente
bicycleran
Messaggi: 394
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2021, 16:42

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da bicycleran »

Condivido nella sostanza, quindi non replico nel dettaglio.

Mi interessava evidenziare le dimensioni effettive dei debiti degli stati che, anche nei casi peggiori, sono risibili, se è vero che un privato è normalmente in grado di sostenere un mutuo pari a 5, 10 volte il suo reddito annuale, ammesso che non perda il lavoro o non diminuisca nel tempo i suoi introiti.

Infatti mi pare che il debito privato mondiale sia più alto di quello pubblico, ma le sirene di allarme non suonano praticamente mai, se non a bolla già scoppiata.


Fiala

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Fiala »

MarcoP ha scritto: lunedì 4 luglio 2022, 19:12 Ho una domanda che riguarda sia la guerra che lo sport, dunque agli ultimi Europei di pallavolo, lo scorso 11 Settembre il primo ottavo di finale è stato proprio Russia - Ucraina, ma quindi non tutti gli sport evitano di farle affrontare?

Perché ad esempio nel calcio la UEFA fa sempre così, ad esempio per la Champions che evitano ( anzi evitavano ) sempre di mettere nello stesso girone e poi anche negli accoppiamenti dagli ottavi in poi insieme squadre russe e ucraine, però mettiamo che ipoteticamente appunto una russa e una ucraina che quindi sarebbero state sempre divise nel tabellone, poi andassero sempre avanti fino in finale, li poi si dovevano affrontare per forza

Stessa cosa poi anche proprio per le nazionali, ad esempio per le qualificazioni ai Mondiali, agli Europei... e proprio riguardo agli Europei nel tabellone ad eliminazione diretta erano una da una parte e una dall'altra, quindi in teoria in finale si sarebbero potute ritrovare


Mentre invece ora ho una domanda proprio riguardo alla guerra: allora sappiamo tutti che è iniziata a Febbraio, però tutte queste cose di evitare gli incroci tra le 2 squadre la UEFA lo faceva già dal 2014, e in effetti mi ricordo che nella primavera 2014 si parlava che stava iniziando questa guerra, poi anche a Luglio che era stato abbattuto il volo MH17, ma allora che differenze c'erano tra quella e questa che c'è ora? E perché poi comunque non ne hanno più parlato molto ad esempio dal 2015 al 2021?
non che ci sia moltissimo da capire.

la stessa differenza che passa tra minacciare in generale la libertà di stampa e seccare un giornalista oppositore per strada.

c'è un salto di qualità enorme tra la fase uno e la fase due. certo se sei abbastanza avvertito di quello che hai di fronte te ne accorgi subito.
ma il cekista è seduto sul gas e sul petrolio e ha forte potere di ricatto. in ucraina si è passati da fase uno a fase due.

ora la maschera dell'autocrate è caduta con buona pace dalla visione "intelligente" della germania.


Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 8028
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da jerrydrake »

lemond ha scritto: domenica 3 luglio 2022, 6:38
P.P.S. IN ogni modo si sarà capito che la politica/economia non è il mio pane, quel che scrivo è solo qualche osservazione, in risposta a coloro che, secondo me, hanno gli occhi foderati di prosciutto e hanno creduto in tutta onestà che il comunismo dell'Unione sovietica sia stato un movimento di sinistra! :x
Quella di Lenin Segretario Generale con Trotsky Commissario del Popolo e Comandante in Capo dell'Armata Rossa è stata di estrema sinistra.


Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 8028
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da jerrydrake »

aitutaki1 ha scritto: domenica 3 luglio 2022, 10:40 Concordo con tutti i messaggi che ha scritto Galliano
Concordo anch'io con Galliano, sempre. Anzi no, sono sempre in disaccordo sulle sue posizioni fantaciclistiche e sulla sua visione di Aru cronoman. Per il resto approverei la scelta di Galliano Segretario Generale dell'Onu o Presidente della Commissione europea o Pontefice con il nome di Papa Fabius I.


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50
MarcoP ha scritto: lunedì 4 luglio 2022, 19:12 Mentre invece ora ho una domanda proprio riguardo alla guerra: allora sappiamo tutti che è iniziata a Febbraio, però tutte queste cose di evitare gli incroci tra le 2 squadre la UEFA lo faceva già dal 2014, e in effetti mi ricordo che nella primavera 2014 si parlava che stava iniziando questa guerra, poi anche a Luglio che era stato abbattuto il volo MH17, ma allora che differenze c'erano tra quella e questa che c'è ora? E perché poi comunque non ne hanno più parlato molto ad esempio dal 2015 al 2021?
A parte che le informazioni le puoi trovare su diverse pagine web aperte a tutti ...
Comunque nel 2014 c'è stata la guerra secessionista del Donbass fomentata dai russi.
No. Nel 2014 in Ucraina c'è stato un colpo di stato fomentato dall'Occidente. Nelle regioni del sud, che avevano massicciamente votato per il presidente deposto, vi sono state numerose manifestazioni in opposizione al colpo di stato, manifestazioni represse con estrema violenza. Ci sono state epurazioni, torture, gente fatta sparire. C'è statto il massacro di Odessa. Ce n'è stato un'altro di ancora più grande portata a Mariupol perpetrato dall'eservito Ucraino. Più a est si combatteva, a Slaviansk in particolare, dove i combattenti del Donbass hanno resistito un paio di mesi (se ben ricordo) prima di dover abbandonare la città. I primi aiuti Russi, sotto forma di "volontari" (così come oggi ci sono "volontari" occidentali che combattono a fianco degli Ucraini, sono arrivati quando ormai i resistenti del Donbass avevano le spalle al confine. Se un aiuto del genere fosse stato portato dagli Occidentali, sarebbe stata chiamato un "intervento umanitario".
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 C'è stato un cessate il fuoco a fine 2014 ed un percorso fissato dagli accordi di Minsk, che non è però stato completato e quindi non si è giunti ad un accordo di pace.
Gli accordi di Minsk non sono mai stati attuati perchè la parte Ucraina (su istigazione di US e UK) ha rifiutato di farlo. Germania e Francia, che dovevano essere i garanti di tali accordi, non sono stati in misura di fare pressione affinchè venissero rispettati.
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 Quindi sono andati avanti i problemi diplomatici ed alcune federazioni sportive evitavano gli scontri diretti.
Da fine 2014 fino al 2022 il conflitto è andato avanti "a bassa intensità" con scontri militari localizzati, anche se comunque ci sono state vittime.
La guerra di "bassa intensità" ha fatto 14000 vittime, tra cui moltissimi bambini. Bombardamenti sistematici sulle aree urbane del Donbass hanno fatto moltissime vittime civili, nell'indifferenza più totale dell'Occidente, tanto a morire erano civili delle zone filo-russe.
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 La differenza con la guerra che c'è ora è che la Russia ha smesso di fare finta di non partecipare alla guerra, ma vi partecipa direttamente e dichiaratamente (a parte il fatto di chiamarla operazione militare speciale anziché guerra) ed ha invaso o tentato di invadere non solo il Donbass ma l'intera Ucraina.
Ed ora c'è finalmente quell'invasione che è stata largamente provocata e auspicata dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. La speranza era di impantanare la Russia in un nuovo Afghanistan e di distruggerla economicamente con le sanzioni. Si volevano inoltre distruggere i legami economici dell'Europa con la Russia. Quest'ultima cosa è perfettamente riuscita. Quanto alla precedente sembra che i calcoli fatti dagli "strateghi" occidentali siano passabilmente sbagliati. Quello che non hanno messo in conto è che il resto del mondo (quello al di fuori di quella che si autodefinisce "Comunità Internazionale") ne ha abbastanza dell'arroganza e delle imposizioni dell'Occidente (in realtà degli US) e imposte spesso con la forza. L'asse Russia-Cina offre ora un'alternativa e molti paesi (a torto o a ragione, il futuro lo dirà) sono tentati di associarsi.

"Hai voluto la bicicletta? Ed ora pedala!" Abbiamo voluto la guerra totale? Ed ora ce la dobbiamo cuccare. Il problema è che il vaso di coccio, quello che finirà in frantumi in tutto questo, siamo noi Europei, che abbiamo il massimo torto di non aver saputo difendere in maniera sensata i nostri interessi.


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 9764
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da matteo.conz »

Non riesco a trovare il servizio di France 24 di cui si parla. almeno li qualcosina passa, qua da noi no.


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
jumbo
Messaggi: 8137
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da jumbo »

Felice ha scritto: venerdì 8 luglio 2022, 10:07
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50
MarcoP ha scritto: lunedì 4 luglio 2022, 19:12 Mentre invece ora ho una domanda proprio riguardo alla guerra: allora sappiamo tutti che è iniziata a Febbraio, però tutte queste cose di evitare gli incroci tra le 2 squadre la UEFA lo faceva già dal 2014, e in effetti mi ricordo che nella primavera 2014 si parlava che stava iniziando questa guerra, poi anche a Luglio che era stato abbattuto il volo MH17, ma allora che differenze c'erano tra quella e questa che c'è ora? E perché poi comunque non ne hanno più parlato molto ad esempio dal 2015 al 2021?
A parte che le informazioni le puoi trovare su diverse pagine web aperte a tutti ...
Comunque nel 2014 c'è stata la guerra secessionista del Donbass fomentata dai russi.
No. Nel 2014 in Ucraina c'è stato un colpo di stato fomentato dall'Occidente. Nelle regioni del sud, che avevano massicciamente votato per il presidente deposto, vi sono state numerose manifestazioni in opposizione al colpo di stato, manifestazioni represse con estrema violenza. Ci sono state epurazioni, torture, gente fatta sparire. C'è statto il massacro di Odessa. Ce n'è stato un'altro di ancora più grande portata a Mariupol perpetrato dall'eservito Ucraino. Più a est si combatteva, a Slaviansk in particolare, dove i combattenti del Donbass hanno resistito un paio di mesi (se ben ricordo) prima di dover abbandonare la città. I primi aiuti Russi, sotto forma di "volontari" (così come oggi ci sono "volontari" occidentali che combattono a fianco degli Ucraini, sono arrivati quando ormai i resistenti del Donbass avevano le spalle al confine. Se un aiuto del genere fosse stato portato dagli Occidentali, sarebbe stata chiamato un "intervento umanitario".
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 C'è stato un cessate il fuoco a fine 2014 ed un percorso fissato dagli accordi di Minsk, che non è però stato completato e quindi non si è giunti ad un accordo di pace.
Gli accordi di Minsk non sono mai stati attuati perchè la parte Ucraina (su istigazione di US e UK) ha rifiutato di farlo. Germania e Francia, che dovevano essere i garanti di tali accordi, non sono stati in misura di fare pressione affinchè venissero rispettati.
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 Quindi sono andati avanti i problemi diplomatici ed alcune federazioni sportive evitavano gli scontri diretti.
Da fine 2014 fino al 2022 il conflitto è andato avanti "a bassa intensità" con scontri militari localizzati, anche se comunque ci sono state vittime.
La guerra di "bassa intensità" ha fatto 14000 vittime, tra cui moltissimi bambini. Bombardamenti sistematici sulle aree urbane del Donbass hanno fatto moltissime vittime civili, nell'indifferenza più totale dell'Occidente, tanto a morire erano civili delle zone filo-russe.
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 La differenza con la guerra che c'è ora è che la Russia ha smesso di fare finta di non partecipare alla guerra, ma vi partecipa direttamente e dichiaratamente (a parte il fatto di chiamarla operazione militare speciale anziché guerra) ed ha invaso o tentato di invadere non solo il Donbass ma l'intera Ucraina.
Ed ora c'è finalmente quell'invasione che è stata largamente provocata e auspicata dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. La speranza era di impantanare la Russia in un nuovo Afghanistan e di distruggerla economicamente con le sanzioni. Si volevano inoltre distruggere i legami economici dell'Europa con la Russia. Quest'ultima cosa è perfettamente riuscita. Quanto alla precedente sembra che i calcoli fatti dagli "strateghi" occidentali siano passabilmente sbagliati. Quello che non hanno messo in conto è che il resto del mondo (quello al di fuori di quella che si autodefinisce "Comunità Internazionale") ne ha abbastanza dell'arroganza e delle imposizioni dell'Occidente (in realtà degli US) e imposte spesso con la forza. L'asse Russia-Cina offre ora un'alternativa e molti paesi (a torto o a ragione, il futuro lo dirà) sono tentati di associarsi.

"Hai voluto la bicicletta? Ed ora pedala!" Abbiamo voluto la guerra totale? Ed ora ce la dobbiamo cuccare. Il problema è che il vaso di coccio, quello che finirà in frantumi in tutto questo, siamo noi Europei, che abbiamo il massimo torto di non aver saputo difendere in maniera sensata i nostri interessi.
Ecco la Pravda


Fiala

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Fiala »

jumbo ha scritto: sabato 9 luglio 2022, 7:52
Felice ha scritto: venerdì 8 luglio 2022, 10:07
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50
A parte che le informazioni le puoi trovare su diverse pagine web aperte a tutti ...
Comunque nel 2014 c'è stata la guerra secessionista del Donbass fomentata dai russi.
No. Nel 2014 in Ucraina c'è stato un colpo di stato fomentato dall'Occidente. Nelle regioni del sud, che avevano massicciamente votato per il presidente deposto, vi sono state numerose manifestazioni in opposizione al colpo di stato, manifestazioni represse con estrema violenza. Ci sono state epurazioni, torture, gente fatta sparire. C'è statto il massacro di Odessa. Ce n'è stato un'altro di ancora più grande portata a Mariupol perpetrato dall'eservito Ucraino. Più a est si combatteva, a Slaviansk in particolare, dove i combattenti del Donbass hanno resistito un paio di mesi (se ben ricordo) prima di dover abbandonare la città. I primi aiuti Russi, sotto forma di "volontari" (così come oggi ci sono "volontari" occidentali che combattono a fianco degli Ucraini, sono arrivati quando ormai i resistenti del Donbass avevano le spalle al confine. Se un aiuto del genere fosse stato portato dagli Occidentali, sarebbe stata chiamato un "intervento umanitario".
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 C'è stato un cessate il fuoco a fine 2014 ed un percorso fissato dagli accordi di Minsk, che non è però stato completato e quindi non si è giunti ad un accordo di pace.
Gli accordi di Minsk non sono mai stati attuati perchè la parte Ucraina (su istigazione di US e UK) ha rifiutato di farlo. Germania e Francia, che dovevano essere i garanti di tali accordi, non sono stati in misura di fare pressione affinchè venissero rispettati.
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 Quindi sono andati avanti i problemi diplomatici ed alcune federazioni sportive evitavano gli scontri diretti.
Da fine 2014 fino al 2022 il conflitto è andato avanti "a bassa intensità" con scontri militari localizzati, anche se comunque ci sono state vittime.
La guerra di "bassa intensità" ha fatto 14000 vittime, tra cui moltissimi bambini. Bombardamenti sistematici sulle aree urbane del Donbass hanno fatto moltissime vittime civili, nell'indifferenza più totale dell'Occidente, tanto a morire erano civili delle zone filo-russe.
jumbo ha scritto: martedì 5 luglio 2022, 9:50 La differenza con la guerra che c'è ora è che la Russia ha smesso di fare finta di non partecipare alla guerra, ma vi partecipa direttamente e dichiaratamente (a parte il fatto di chiamarla operazione militare speciale anziché guerra) ed ha invaso o tentato di invadere non solo il Donbass ma l'intera Ucraina.
Ed ora c'è finalmente quell'invasione che è stata largamente provocata e auspicata dagli Stati Uniti e dal Regno Unito. La speranza era di impantanare la Russia in un nuovo Afghanistan e di distruggerla economicamente con le sanzioni. Si volevano inoltre distruggere i legami economici dell'Europa con la Russia. Quest'ultima cosa è perfettamente riuscita. Quanto alla precedente sembra che i calcoli fatti dagli "strateghi" occidentali siano passabilmente sbagliati. Quello che non hanno messo in conto è che il resto del mondo (quello al di fuori di quella che si autodefinisce "Comunità Internazionale") ne ha abbastanza dell'arroganza e delle imposizioni dell'Occidente (in realtà degli US) e imposte spesso con la forza. L'asse Russia-Cina offre ora un'alternativa e molti paesi (a torto o a ragione, il futuro lo dirà) sono tentati di associarsi.

"Hai voluto la bicicletta? Ed ora pedala!" Abbiamo voluto la guerra totale? Ed ora ce la dobbiamo cuccare. Il problema è che il vaso di coccio, quello che finirà in frantumi in tutto questo, siamo noi Europei, che abbiamo il massimo torto di non aver saputo difendere in maniera sensata i nostri interessi.
Ecco la Pravda
l'asse russia cina.

ah ah ah.
cazzo questo qui è un grande.

l'asse russia cina ma porca puttana.

poi partirà con l'asse india sud africa pakistan.
il triangolo.

ma cosa c'hanno da guadagnare gli europei a stare sotto gli usa.

50 anni di pace al posto di 50 di fila per il pane, poco male dice.
Ultima modifica di Fiala il sabato 9 luglio 2022, 12:44, modificato 1 volta in totale.


Fiala

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Fiala »

che c'avranno gli europei da guadagnarci?

e ti manda una fila di link dove raggruppa l'estremismo politico di destra e manca.
una serie di cretinate politiche di opposizione.
un misto di grillismo rosso bruno, una cosa patetica.

dici gli mandi il link di questo (vedi foto).

se lo è perso.

o se non se lo è perso è come berluska, gli piace putin.

gli piace il comunismo (parola di anna p. se avete letto il libro).
cekista è il termine usato per putin.

certo putin non è fascista e ciò lo tranquillizza.

putin è infatti un de na zi fi ca to re e giù link.
Allegati
619CMEzPJAL._CR204,0,1224,1224_UX175.jpg
619CMEzPJAL._CR204,0,1224,1224_UX175.jpg (4.24 KiB) Visto 737 volte


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 6633
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da chinaski89 »

L'asse Russia Cina comunque è principalmente la Cina che si vuole mangiare la Russia. E nel frattempo ottengono materie prime a prezzi ribassati. I cinesi però si guardano bene dal tagliare i ponti con l'occidente. Idem ma peggio ancora l'India. Tutti questi paesi del presunto asse alternativo non sono amichetti felici, ma sono in competizione l'uno con l'altro più ferocemente degli occidentali. E ripeto nessuno di loro vuole davvero fare a meno dell'occidente, non sono mica scemi


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo, perché se ha vinto il bussolotto, significa che questo sport non è quel che pensavo, così come se il Milan vince il campionato di Serie A! ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
jumbo
Messaggi: 8137
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da jumbo »

chinaski89 ha scritto: sabato 9 luglio 2022, 12:54 L'asse Russia Cina comunque è principalmente la Cina che si vuole mangiare la Russia. E nel frattempo ottengono materie prime a prezzi ribassati. I cinesi però si guardano bene dal tagliare i ponti con l'occidente. Idem ma peggio ancora l'India. Tutti questi paesi del presunto asse alternativo non sono amichetti felici, ma sono in competizione l'uno con l'altro più ferocemente degli occidentali. E ripeto nessuno di loro vuole davvero fare a meno dell'occidente, non sono mica scemi
Non sono scemi a parte i russi.
Non vogliono fare a meno di noi perché in occidente ci sono i compratori dei loro prodotti.


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

jumbo ha scritto: sabato 9 luglio 2022, 7:52 Ecco la Pravda
Beh, di portavoce di Biden & C ce ne sono già abbastanza (a cominciare da te...) non ti pare?


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

chinaski89 ha scritto: sabato 9 luglio 2022, 12:54 L'asse Russia Cina comunque è principalmente la Cina che si vuole mangiare la Russia. E nel frattempo ottengono materie prime a prezzi ribassati. I cinesi però si guardano bene dal tagliare i ponti con l'occidente. Idem ma peggio ancora l'India. Tutti questi paesi del presunto asse alternativo non sono amichetti felici, ma sono in competizione l'uno con l'altro più ferocemente degli occidentali. E ripeto nessuno di loro vuole davvero fare a meno dell'occidente, non sono mica scemi
Commerciare con l'occidente è una cosa, essere sudditi e dover stare agli ordini dell'occidente è un'altra. In questo momento storico sono molti i paesi che ne hanno abbastanza di dover obbedire per forza agli ordini provenienti da Washington. Vogliono fare gli affari e gli interessi propri, indipendentemente da quello che ne possano pensare al di là dell'Atlantico o a Londra.


jumbo
Messaggi: 8137
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da jumbo »

Felice ha scritto: sabato 9 luglio 2022, 16:52
jumbo ha scritto: sabato 9 luglio 2022, 7:52 Ecco la Pravda
Beh, di portavoce di Biden & C ce ne sono già abbastanza (a cominciare da te...) non ti pare?
no


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 9400
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Qualcuno ha in mente il piano energetico che hanno in mente i paesi europei per i prossimi mesi? Dalle sanzioni di Versailles in poi i capi d'Europa non ne hanno azzeccate molte, vorrei capire se devo smontare il pellet e portarlo a Milano oppure se fermarmi direttamente all'estero


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 7285
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Slegar »

Maìno della Spinetta ha scritto: mercoledì 13 luglio 2022, 6:52 Qualcuno ha in mente il piano energetico che hanno in mente i paesi europei per i prossimi mesi? Dalle sanzioni di Versailles in poi i capi d'Europa non ne hanno azzeccate molte, vorrei capire se devo smontare il pellet e portarlo a Milano oppure se fermarmi direttamente all'estero
L'ultima che hai detto. Finché in Italia non ci sarà una seria tassazione sugli extra-profitti si sarà sempre in balia delle speculazioni, non solo da parte dei grandi gruppi economici.

Faccio l'esempio del pellet dalle mie parti. Lo scorso settembre il sacco da 15 kg. di pellet venduto in bancale costava € 3,70, singolarmente € 4,00, per le feste di Natale il prezzo sale di € 0,50. Il pellet è prodotto nei paesi dell'est dell'U.E. e in quei prezzi sono compresi produzione, trasporto, altre spese ed utili d'impresa vari; il prezzo d'acquisto viene combinato a maggio-giugno e gli ultimi arrivi sono stati nel mese di ottobre. "Causa" crisi energetica e guerra, a marzo-aprile quello stesso pellet era venduto a € 7,20, però erano gli stoccaggi di ottobre con un prezzo concordato 10-11 mesi prima; ad occhio e croce, conoscendo il tipo, potrà aver goduto di un saldo lordo fino a € 4,50 al sacco con un ricarico di oltre il 200%.


fair play? No, Grazie!
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 3246
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Slegar ha scritto: mercoledì 13 luglio 2022, 9:09
Maìno della Spinetta ha scritto: mercoledì 13 luglio 2022, 6:52 Qualcuno ha in mente il piano energetico che hanno in mente i paesi europei per i prossimi mesi? Dalle sanzioni di Versailles in poi i capi d'Europa non ne hanno azzeccate molte, vorrei capire se devo smontare il pellet e portarlo a Milano oppure se fermarmi direttamente all'estero
L'ultima che hai detto. Finché in Italia non ci sarà una seria tassazione sugli extra-profitti si sarà sempre in balia delle speculazioni, non solo da parte dei grandi gruppi economici.

Faccio l'esempio del pellet dalle mie parti. Lo scorso settembre il sacco da 15 kg. di pellet venduto in bancale costava € 3,70, singolarmente € 4,00, per le feste di Natale il prezzo sale di € 0,50. Il pellet è prodotto nei paesi dell'est dell'U.E. e in quei prezzi sono compresi produzione, trasporto, altre spese ed utili d'impresa vari; il prezzo d'acquisto viene combinato a maggio-giugno e gli ultimi arrivi sono stati nel mese di ottobre. "Causa" crisi energetica e guerra, a marzo-aprile quello stesso pellet era venduto a € 7,20, però erano gli stoccaggi di ottobre con un prezzo concordato 10-11 mesi prima; ad occhio e croce, conoscendo il tipo, potrà aver goduto di un saldo lordo fino a € 4,50 al sacco con un ricarico di oltre il 200%.
Anche io voto per la seconda che ha detto maino, anzi per l'evoluzione dell'altro tema sensibile sono in procinto di chiedere un secondo passaporto in realtà la speculazione ma lo dicono i dati è in grossissimo aumento rispetto alle attività reali. Però perdonami quella che citi non è speculazione se Chi vende il pellet dovesse collocarlo in un mercato al ribasso subirebbe una perdita o avrebbe un guadagno minore fa parte del rischio di impresa. Quello che è auspicabile invece è che il maggiore profitto sia dichiarato e tassato di conseguenza


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Dove ... Non siamo tutti uguali, non tutti abbiamo gli stessi diritti, alcuni hanno diritti e altri no.
Dove questo verbo attecchisce alla fine c'è il lager. (P. Levi)

μολὼν λαβέ Spartans Are Here
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 7285
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Slegar »

Non dico rivenderlo al ribasso, ci mancherebbe, ma un conto è un utile d'impresa del 30%, un altro di oltre il 200%. In termini assoluti quel rivenditore non è diventato uno sceicco, però il cliente, su quel prodotto, si è trovato un tasso d'inflazione del 100%.

Un altro esempio che potrei portarti è l'acciaio per le costruzioni; il ferro per tondini e reti è passato da 0,57 €/kg del 2020 a 1,62 €/kg di questa primavera (l'acciaio per lamiere segue lo stesso andamento), con un prezzo della materia prima quasi triplicato. Il prezzo di vendita del rottame di ferro da smaltire, però, in questi due anni è rimasto stabile, se non addirittura in leggero calo e i depositi degli "straccivendoli" sono strapieni in attesa di speculare il più possibile.


fair play? No, Grazie!
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 6633
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Maìno della Spinetta ha scritto: mercoledì 13 luglio 2022, 6:52 Qualcuno ha in mente il piano energetico che hanno in mente i paesi europei per i prossimi mesi? Dalle sanzioni di Versailles in poi i capi d'Europa non ne hanno azzeccate molte, vorrei capire se devo smontare il pellet e portarlo a Milano oppure se fermarmi direttamente all'estero
Fermati all'estero. Consiglio valido per praticamente chiunque. Se in Europa ne azzeccano poche, qui di sicuro non ne indovinano di più, anzi.

Comunque qui si va a legna tagliata personalmente che è meglio, fanculo al gas


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo, perché se ha vinto il bussolotto, significa che questo sport non è quel che pensavo, così come se il Milan vince il campionato di Serie A! ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 3246
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Slegar ha scritto: mercoledì 13 luglio 2022, 11:03 Non dico rivenderlo al ribasso, ci mancherebbe, ma un conto è un utile d'impresa del 30%, un altro di oltre il 200%. In termini assoluti quel rivenditore non è diventato uno sceicco, però il cliente, su quel prodotto, si è trovato un tasso d'inflazione del 100%.

Un altro esempio che potrei portarti è l'acciaio per le costruzioni; il ferro per tondini e reti è passato da 0,57 €/kg del 2020 a 1,62 €/kg di questa primavera (l'acciaio per lamiere segue lo stesso andamento), con un prezzo della materia prima quasi triplicato. Il prezzo di vendita del rottame di ferro da smaltire, però, in questi due anni è rimasto stabile, se non addirittura in leggero calo e i depositi degli "straccivendoli" sono strapieni in attesa di speculare il più possibile.
Condivido tutto e conosco la situazione che vale naturalmente per molte altre materie e anche per i semilavorati/prodotti finiti.
Però anche se fastidiosa quando appunto diventa eccessiva la speculazione spicciola è sempre esistita , poi adesso che domina il concetto
di "mercato" (che in teoria andrebbe regolamentato) prevale l' aspetto casinò su produttivo/commerciale quello vedi la crescita dei derivati.
Quando importavo informatica la notte del terremoto (lieve) a Taiwan c'è stata la corsa all' acquisto di memorie RAM alle 10 del mattino
non si trovava 1 SIMM in tutta europa , poi la situazione si normalizzò in qualche settimana.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Dove ... Non siamo tutti uguali, non tutti abbiamo gli stessi diritti, alcuni hanno diritti e altri no.
Dove questo verbo attecchisce alla fine c'è il lager. (P. Levi)

μολὼν λαβέ Spartans Are Here
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 7285
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Slegar »

chinaski89 ha scritto: mercoledì 13 luglio 2022, 11:40 Comunque qui si va a legna tagliata personalmente che è meglio, fanculo al gas
Confermo, seicento euro circa e ti fai una stagione da settembre a maggio, senza contare che il calore trasmesso per irraggiamento di una stufa a legna è migliore di quello a convenzione di una stufa a pellet o del termosifone e se manca la corrente ti riscaldi comunque.


fair play? No, Grazie!
Joannes Muller
Messaggi: 49
Iscritto il: sabato 9 luglio 2022, 23:25

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Joannes Muller »

Guerra in Ucraina, cause ? Una sola: la decisione scellerata, demenziale e folle di un dittatore fuori testa (tale putin)..
Tirare in ballo Donbass, misk, la Guerra di Crimea del 1800 (Cardini), etc. è solo inutile, patetico, tentativo di diminuire le responsabilità di Putin.
Armi all'Ucraina ? E' necessario se ci sta a cuore non solo il destino degli ucraini ma la difesa di valori fondamentali di nome democrazia, libertà, giustizia etc..
Da chi è contrario all'invio delle armi non ho avuto risposta a questa semplice domanda: cosa accade se gli ucraini non hanno armi, dunque se non possono difendersi.
Se io mi trovassi nella situazione nella quale si trova un ucraino con la possibilità che nemici armati cerchino di venire anche in casa mia , preferirei essere ben armato, magari aver un mitra...
C'e' gente, anche su questo forum, che non è informata e ripete le falsità putiniane..Se trovo il tempo un giorno li sbugiardo con documenti indiscutibili..(ma sarà inutile : c'è non poca gente che nega l'evidenza con una superficialità sconcertante., novax ad esempio)


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

Sugli HIMARS, sulla parzialità dei media, sulle strutture militari piazzate in mezzo ai civili...
In inglese senza sottotitoli (o io non sono riuscito ad attivarli...)



Avatar utente
nino58
Messaggi: 15024
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da nino58 »

Comunque, per la "buona stampa" italiana, l'assalto ai five stars ha ficcato la guerra a fondo pagina.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 9764
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da matteo.conz »

Le scelte da zerbino guerrafondaio USA del governo appena caduto (e pure dei precedenti), le pagheremo carissime e in misura proporzionale a quanto russi ed alleati si mostreranno tolleranti rispetto le politiche occidentali imperialiste e da padroni-poliziotti del mondo che vanno avanti da decenni, vedi aumento forniture russe l'indomani della caduta di Draghi, che non si è dimenticato di sottolineare come le scelte fatte continueranno a produrre effetti anche senza di lui (fresco di premio durante il viaggio in America come "persona che si è distinta nel supportare gli interessi NATO"). Per passione, ho continuato a seguire la geopolitica e l'economia internazionale. Trovo sconsiderate le scelte espansioniste della Nato a guida usa che gradualmente, con rivoluzioni colorate, Le scelte da zerbino guerrafondaio USA del governo appena caduto e anche dei precedenti, le pagheremo carissime in misura proporzionale a quanto russi ed alleati si tolleranti rispetto le nostre politiche bastardissime padroni-poliziotti del mondo che vanno avanti da decenni, vedi aumento forniture russe l'indomani della caduta di Draghi, che ha sottolineato il fatto che le cose messe in moto riguardo continueranno anche senza di lui (fresco di premio durante il viaggio in America come "persona che si è distinta nel supportare gli interessi NATO"). Mi son laureato 10 anni fa e per passione, ho continuato a seguire la geopolitica e l'economia internazionale. Trovo sconsiderate le scelte espansioniste della Nato a guida usa che gradualmente, con rivoluzioni colorate, guerre imperialiste, sanzioni economiche per affamare popoli che han portato alle primavere arabe per poi sostenere governi fantoccio filo-occidentali, omicidi eccellenti con droni e tutto il resto che sappiamo.
Politiche che sono riuscite a far coalizzare i più disparati paesi in funzione anti-occidentale dopo decenni d'ingerenze americane che tra i vari obiettivi, avevano ed hanno anche quello di destabilizzare territori vicini all'Europa (pure su Bloomberg festeggiavano il fatto di aver finalmente spezzato l'integrazione euroasiatica, vero incubo per l'impero dell'hamburger). L'esistenza di un nemico comune ha messo insieme più di mezzo mondo con l'espansione dei Brics, l'aumento dei commerci tra loro senza usare dollari e conseguente aumento dei prezzi delle materie prime per noi, piattaforma alternativa per i pagamenti e addirittura 150 paesi rappresentati al forum economico di San Pietroburgo. l'Italia aveva tutto l'interesse a rimanere più o meno neutrale mantenendo buoni rapporti con la Russia
costruiti con grandi sforzi prolungati di cui sono stato testimone 10 anni fa quando facevo il web-markettaro per Confindustria. Ma questo, fare gli interessi nazionali, è vietato per un paese satellite di Washington che coi dollaroni ha pian piano messo i loro servi nei posti che contano in Europa e nell'UE. Dal mio punto di vista, e mi fa davvero male ammetterlo, spero che l'influenza dei grossi industriali europei non esageratamente "integrati" con l'alta finanza, riesca a raffreddare e portare coi piedi per terra i rapporti con Russia e alleati anche se purtroppo, vedo pure nella gente comune in rete e non, un ardore guerrafondaio sapientemente fatto crescere negli anni. Influenza che pian piano mostra effetti tangibili anche qui in Italia. E basta con la favoletta che combattiamo per i valori democratici in Ucraina perché democrazia li non ce n'è. Armiamo la carne da cannone ucraina prossima alla sesta mobilitazione per indebolire la Russia capofila di una lunga lista di paesi spremuti come limoni da noi occidentali per le materie prime...tra i tanti, un esempio perfetto è il martoriato Venezuela. Dopo tutto questo tempo i nodi Stan venendo al pettine.
Qualcuno ha visto il recente video di Stoltenberg? Dice concitatamente ai vari leader di non fare i capricci e pagare, pagare, pagare per armare gli ucraini perché è in gioco la nostra libertà, ecc. Ci mancava solo "abbevereranno i loro cavalli a San Pietro..." come finale. Il personaggio è a fine mandato e questa volta tocca all'Italia. Muoio dalla curiosità di sapere su chi ricadrà la scelta. Per l'Inghilterra sembra già fatta e preparata da tanto per Liz Truss: già mesi fa aveva fatto un set fotografico a bordo di un carroarmato ed un'altro in una piazza a Kiev col colbacco e vestiti uguali a quelli della Thatcher sulla Piazza Rossa nel 1987.
Altro pensiero così a random in una notte insonne: il ministero col 30% ha la quota di controllo di Leonardo così ho dato un occhio alla quotazione: più 57% in 6 mesi...mica male! Questi governi larghi ci sanno fare!
Allegati
Screenshot_2022-07-25-05-13-34-412_com.android.chrome.jpg
Screenshot_2022-07-25-05-13-34-412_com.android.chrome.jpg (351.98 KiB) Visto 318 volte


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

Dal sito del corriere di oggi:

IL PUNTO MILITARE La strategia della corrosione: così la resistenza di Kiev colpisce il morale e la capacità di combattere dei russi

In realtà, quello che sta accadendo è l'esatto opposto. Indipendentemente dalle opinioni che ciascuno di noi può avere su questa guerra, mi chiedo quando ci si stancherà di tutte le fandonie che i nostri media ci hanno propinato da febbraio ad oggi.


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

Dal sito del Corriere:

Ucraina, prove di spartizione: i piani incrociati di Russia e Occidente, Donetsk «assegnata» all'Italia

Beh, penso che saremo tutti felici che ci abbiano assegnato Donetsk... Questi vivono fuori dal mondo, chi glielo dice?
Comunque, questa brillante discussione sul come verrà ricostruita l'Ucraina dopo l'immancabile disfatta russa data (vado a memoria) di almeno 20 giorni se non di più...


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

Sempre dal Corriere:

Putin, la strategia del ricatto funziona: allentate le sanzioni alla Russia

Cioè, noi mettiamo le sanzioni, poi ci accorgiamo che non siamo in misura di sostenere le sanzioni che noi stessi abbiamo deciso, e allora diamo la colpa a Putin, "cattivo" notorio, il quale ci "ricatta". Fare ammenda della nostra stupidità invece proprio no?


Avatar utente
Felice
Messaggi: 2245
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Felice »

Fra le perle del Corriere si annovera pure questa:

Controffensiva ucraina per riconquistare Kherson

Ah, la famosa controffensiva di agosto di cui si parla da un paio di mesi, quella che dovrebbe riconquistare Kherson e, sullo slancio, riprendere il Donbass e buttare fuori i Russi dalla Crimea. Dopodichè partirà la ricostruzione di cui sopra, quella in cui l'Italia si vedrebbe assegnato l'oblast di Donetsk.

Mi chiedo perchè una testata maggiore, come immagino il Corriere pensi di essere, propaghi delle sciocchezze del genere. Che certe cose le dicano gli Ucraini lo si capisce: loro sono in guerra e alle loro truppe e alla loro popolazione non possono certo dire "ce le stiamo prendendo". Loro devono alimentare la speranza. Ma noi... Da un giornale serio (di un paese non direttamente coinvolto nella guerra) ci si aspetterebbe un resoconto equo di quanto sta acccadendo e invece...
Sul fronte di Kherson non sta accadendo praticamente niente, ove per "niente" si intende duelli di artiglieria e posizioni statiche. Al contrario, quello che si sta muovendo è il fronte di Donetsk, ove sono sotto attacco le posizioni ucraine più pesantemente fortificate: Peski, Marinka, Avdiivka e, più a nord, Artemivsk/Bakmut.


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 9400
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Fatti di Politica 2022 - Invasione russa dell'Ucraina

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Ndo stanno quelli del "i fatti parlano da soli, basta distinguo?"

https://www.amnesty.it/russia-ucraina-l ... ne-civile/

A marzo, già a marzo, alla Croce Rossa la gente aveva le mani nei capelli per la condotta ucraina. Ora anche Amnesty parla di guerra tra macellai


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Rispondi