Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Donne, Under, Juniores, ma anche Pista, Cross, MTB, BMX, Ciclismo Indoor
pereiro2982
Messaggi: 3103
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da pereiro2982 »

grande impresa dell'austriaca :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:

dispiace per la AVV perche pensava di aver vinto ma vince cmq una medaglia olimpica che gli mancava e il precedente di Rio rimane cmq un'impresa :clap: :clap: :clap:

grande la nostra elisa :italia: :clap: :clap: :clap:


nime
Messaggi: 1186
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da nime »

ma capisco le radioline, ma come è possibile che nel 2021, organizzazione di gara, ammiraglie, moto con lavagnette, personale delle squadre sparso sul percorso possa capitare ancora un errore del genere?

stracontento per l'impresa, ma qui c'è una pecca dell'organizzazione che può avere falsato la gara


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8651
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

nime ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 10:45 ma capisco le radioline, ma come è possibile che nel 2021, organizzazione di gara, ammiraglie, moto con lavagnette, personale delle squadre sparso sul percorso possa capitare ancora un errore del genere?

stracontento per l'impresa, ma qui c'è una pecca dell'organizzazione che può avere falsato la gara
Sì, poi mi chiedo... Ma radiocorsa e la motostaffetta dovrebbe comunque esserci


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
pitoro
Messaggi: 2044
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:30

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da pitoro »

Perché falsata la gara? I ciclisti (e le cicliste) sono ormai abituati ad essere radiocomandati. Ma se ci mettessero un po' più di attenzione... Anche questa è una componente di una gara


dietzen
Messaggi: 7216
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da dietzen »

Falsata la gara no perché il distacco lo davano sempre sull'austriaca e quindi dietro sapevano quanto erano distanti. Quando hanno ripreso le altre due possono aver pensato di aver ripreso tutte, ma a quel punto mancavano pochi km e l'oro ormai era andato.


CicloSprint
Messaggi: 6664
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da CicloSprint »

Quella dell'austriaca è la più grande sorpresa della Storia del ciclismo femminile degli ultimi 30 anni....


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 19442
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Walter_White »

dietzen ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 11:06 Falsata la gara no perché il distacco lo davano sempre sull'austriaca e quindi dietro sapevano quanto erano distanti. Quando hanno ripreso le altre due possono aver pensato di aver ripreso tutte, ma a quel punto mancavano pochi km e l'oro ormai era andato.
Van der Breggen ha detto che una volta riprese le due, loro pensavano di giocarsi l'oro. Il Belgio invece sapeva che ne mancava una ancora. Boh


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Bike65
Messaggi: 1553
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Bike65 »

CicloSprint ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 12:42 Quella dell'austriaca è la più grande sorpresa della Storia del ciclismo femminile degli ultimi 30 anni....
Giusto così, meritatissima medaglia d’oro
Dal km 0


Bike65
Messaggi: 1553
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Bike65 »

Walter_White ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 12:53
dietzen ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 11:06 Falsata la gara no perché il distacco lo davano sempre sull'austriaca e quindi dietro sapevano quanto erano distanti. Quando hanno ripreso le altre due possono aver pensato di aver ripreso tutte, ma a quel punto mancavano pochi km e l'oro ormai era andato.
Van der Breggen ha detto che una volta riprese le due, loro pensavano di giocarsi l'oro. Il Belgio invece sapeva che ne mancava una ancora. Boh
Lo sguardo catatonico all’arrivo era da cineteca.
Con l ‘austriaca che raccattava il suo biciclettino e andava via.
Magiche Olimpiadi


rapportino
Messaggi: 139
Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2019, 21:28

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da rapportino »

E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...


Fabruz
Messaggi: 1768
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Fabruz »

Dare la colpa alle radioline... Ma con lo squadrone che avevano potevano tirare invece di dare un vantaggio infinito alle fuggitive


Winter
Messaggi: 19424
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Winter »

rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Puoi dirlo
Il senso tattico fa parte del ciclismo
Le radioline l han eliminato
Ho letto che le olandesi non sapevano manco chi fosse l austriaca.. (se c'era la radiolina il ds gli diceva ad un certo punto di accellerare)


FRANCESCO1980
Messaggi: 239
Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 15:49

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da FRANCESCO1980 »

come ho scritto ieri (contestato da fortissime critiche) mi ripeto;
si deve aumentare il numero di corridori,
sopratutto x le nazioni competitive
l' Olimpiade non è giochi senza frontiere


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 13203
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da cauz. »

FRANCESCO1980 ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 21:34 l' Olimpiade non è giochi senza frontiere
magari lo fosse!


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
jumbo
Messaggi: 7366
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da jumbo »

Winter ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 17:29
rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Puoi dirlo
Il senso tattico fa parte del ciclismo
Le radioline l han eliminato
Ho letto che le olandesi non sapevano manco chi fosse l austriaca.. (se c'era la radiolina il ds gli diceva ad un certo punto di accellerare)
Ma infatti.
Quanto successo oggi mostra che corrono troppo con le radioline, al punto che quando non le hanno fanno queste fesserie tattiche.


Luca90
Messaggi: 10817
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Luca90 »



2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour t.11, Tour t.14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen,Tour t.18, Vuelta t.8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro t.1, Vuelta t.1,Vuelta t.2
2021: Larciano, Dwars door Vlaanderen, Giro di Turchia, Tour t.16, Primus Classic
IlLince
Messaggi: 593
Iscritto il: giovedì 26 ottobre 2017, 11:37

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da IlLince »

Leonardo Civitella ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 9:51 Considerazione stupida:

La Kiesenhofer in salita é Dan Martin, identica :diavoletto:
Mi sono riguardato la corsa e avevo in mente questo commento. In effetti é la copia al femminile di Dan Martin, stessa espressione facciale e postura in bici. Poi magari mi sono fatto condizionare dal tuo commento :diavoletto: .


andriusskerla
Messaggi: 3032
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da andriusskerla »

rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Correre senza radioline nel 2021 è ridicolo e anacronistico.
La gara di oggi è stata una sciagura per il ciclismo.


Krisper
Messaggi: 579
Iscritto il: domenica 25 febbraio 2018, 11:54

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Krisper »

andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 0:55
rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Correre senza radioline nel 2021 è ridicolo e anacronistico.
La gara di oggi è stata una sciagura per il ciclismo.
Sciagura?
Io invece penso che sia stata una grazia divina!
La storia della kiesenhofer, che emerge grazie a questa impresa, potrebbe e dovrebbe insegnare molto al mondo del ciclismo e non solo!
Poi che la mancanza delle radioline punisca chi ha scarso coraggio e poca voglia di rischiare, ben venga!

Quella della kiesenhofer è una favola olimpica che onora il ciclismo femminile! Una lezione di vita di come si può uscire dal baratro ed arrivare a vincere una medaglia d'oro alle olimpiadi!

Mi sento solo di dire: grazie kiesenhofer!


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 13203
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da cauz. »

andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 0:55
rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Correre senza radioline nel 2021 è ridicolo e anacronistico.
La gara di oggi è stata una sciagura per il ciclismo.
ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
rapportino
Messaggi: 139
Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2019, 21:28

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da rapportino »

Krisper ha scritto:lunedì 26 luglio 2021, 7:30
andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 0:55
rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Correre senza radioline nel 2021 è ridicolo e anacronistico.
La gara di oggi è stata una sciagura per il ciclismo.
Sciagura?
Io invece penso che sia stata una grazia divina!
La storia della kiesenhofer, che emerge grazie a questa impresa, potrebbe e dovrebbe insegnare molto al mondo del ciclismo e non solo!
Poi che la mancanza delle radioline punisca chi ha scarso coraggio e poca voglia di rischiare, ben venga!

Quella della kiesenhofer è una favola olimpica che onora il ciclismo femminile! Una lezione di vita di come si può uscire dal baratro ed arrivare a vincere una medaglia d'oro alle olimpiadi!

Mi sento solo di dire: grazie kiesenhofer!
Avrebbe vinto lo stesso, ma tu pensi che la Kiesenhofer sia contenta di aver vinto anche perché buona parte delle altre pensavano di aver ripreso tutte le fuggitive? I "problemi" del ciclismo attuale non si risolvono certo eliminando i misuratori di potenza o le radioline (a dir poco ridicolo: al giorno d'oggi gli spettatori conoscerebbero meglio dei corridori la situazione di corsa). Inoltre vi domando: ma senza radioline sarebbero state possibili azioni come quella che ha permesso la rimonta di Nibali al GIro '16?
cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:58
ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?
A quali ti riferisci? Se a MTB, Ciclicross e pista, mi sembra che stiamo confrontando le pere con le mele.


andriusskerla
Messaggi: 3032
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da andriusskerla »

Krisper ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:30 Sciagura?
Io invece penso che sia stata una grazia divina!
La storia della kiesenhofer, che emerge grazie a questa impresa, potrebbe e dovrebbe insegnare molto al mondo del ciclismo e non solo!
Poi che la mancanza delle radioline punisca chi ha scarso coraggio e poca voglia di rischiare, ben venga!

Quella della kiesenhofer è una favola olimpica che onora il ciclismo femminile! Una lezione di vita di come si può uscire dal baratro ed arrivare a vincere una medaglia d'oro alle olimpiadi!

Mi sento solo di dire: grazie kiesenhofer!
Ma cosa c'entra la storia della Kiesenhofer?
Qui si parla del fatto di non sapere che c'è gente davanti e dei distacchi non sono stati comunicati chiaramente e correttamente. Il tutto nella gara più importante degli ultimi 5 anni.
Sarebbe finita allo stesso modo? Non lo sappiamo, ma il messaggio che è passato allo spettatore occasionale è che il ciclismo femminile è uno sport in cui la confusione regna sovrana e questa è una sciagura.

cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:58 ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?
Nel ciclismo su strada professionistico questo non è vero.
In ogni caso anche il finale del Campionato Italiano corso senza radioline è stato orribile. Con le radioline, o almeno con comunicazioni chiare, Masnada avrebbe corso in maniera diversa. Probabilmente le sue chances sarebbero passate dall'1 al 5% (e non di più), quindi se ne è parlato poco.


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 13203
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da cauz. »

rapportino ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 10:14
cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:58
ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?
A quali ti riferisci? Se a MTB, Ciclicross e pista, mi sembra che stiamo confrontando le pere con le mele.
andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 11:57
cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:58 ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?
Nel ciclismo su strada professionistico questo non è vero.
In ogni caso anche il finale del Campionato Italiano corso senza radioline è stato orribile. Con le radioline, o almeno con comunicazioni chiare, Masnada avrebbe corso in maniera diversa. Probabilmente le sue chances sarebbero passate dall'1 al 5% (e non di più), quindi se ne è parlato poco.
mi risulta che al di fuori delle gare del World Tour siano ben poche le corse in cui si utilizzano le radioline. nelle categorie giovanili credo siano ancora pressoché zero.

non è che sono contrario alle radioline. non sono un loro sostenitore sfegatato ma è un argomento che sotto sotto mi lascia abbastanza freddo. però trovo inconcepibile che non si sappia correre senza. E se la radio non funziona che fai? tiri i freni e metti il piede a terra?

io stimo davvero infinitamente AvV. Tolta la divina Vos è sicuramente la ciclista che più ho apprezzato in questi anni. ma non esiste che non sai come devi muoverti se non c'è qualcuno che te lo dice alla radio. la conta dei fuggitivi si è sempre fatta, le lavagnette si sono sempre lette, e molto banalmente si è sempre "inseguito" l'inizio corsa quando ancora restava il dubbio. sono cose basilari, che si imparano sin dalle prime categorie (vero che AvV ha esordito in età avanzata, ma non penso si sia distratta fino a ieri).


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 22700
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 12:24
rapportino ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 10:14
cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:58
ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?
A quali ti riferisci? Se a MTB, Ciclicross e pista, mi sembra che stiamo confrontando le pere con le mele.
andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 11:57
cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:58 ma nel ciclismo si disputano molte più gare senza radioline che con.
sono tutte una sciagura?
Nel ciclismo su strada professionistico questo non è vero.
In ogni caso anche il finale del Campionato Italiano corso senza radioline è stato orribile. Con le radioline, o almeno con comunicazioni chiare, Masnada avrebbe corso in maniera diversa. Probabilmente le sue chances sarebbero passate dall'1 al 5% (e non di più), quindi se ne è parlato poco.
mi risulta che al di fuori delle gare del World Tour siano ben poche le corse in cui si utilizzano le radioline. nelle categorie giovanili credo siano ancora pressoché zero.

non è che sono contrario alle radioline. non sono un loro sostenitore sfegatato ma è un argomento che sotto sotto mi lascia abbastanza freddo. però trovo inconcepibile che non si sappia correre senza. E se la radio non funziona che fai? tiri i freni e metti il piede a terra?

io stimo davvero infinitamente AvV. Tolta la divina Vos è sicuramente la ciclista che più ho apprezzato in questi anni. ma non esiste che non sai come devi muoverti se non c'è qualcuno che te lo dice alla radio. la conta dei fuggitivi si è sempre fatta, le lavagnette si sono sempre lette, e molto banalmente si è sempre "inseguito" l'inizio corsa quando ancora restava il dubbio. sono cose basilari, che si imparano sin dalle prime categorie (vero che AvV ha esordito in età avanzata, ma non penso si sia distratta fino a ieri).
oltre a concordare con te, aggiungo una cosa: la conta dei fuggitivi può essere complicata quando te ne partono 25-30 come in molte tappe dell'ultimo Tour. In quel caso effettivamente se li riprendi uno alla volta, può essere difficile ricordarsi quanti te ne sono rimasti davanti. Ma ieri ne erano andate via solo 5. Due le hanno riprese abbastanza presto, quindi dovevano sapere che per tutto il resto della corsa davanti ne erano rimaste solo 3. Non era così complicato.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6629
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Slegar »

*Mode Ciclosprint on (ma anche mio)*

Rivincita austriaca al Fuji dopo 45 anni.

*Mode Ciclosprint off (ma anche mio)*


fair play? No, Grazie!
Krisper
Messaggi: 579
Iscritto il: domenica 25 febbraio 2018, 11:54

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Krisper »

vi state incaponendo sulle radioline, quando invece siamo difronte ad una storia olimpica eccezionale!

Sono le storie quello che rendono lo sport interessante, unico, direi anche poetico.
Molto più delle vittorie e dei numeri.

Spegnete le radioline e gioite con la Kiesenhofer!


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6629
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Slegar »

Esatto; le altre le hanno prese, la Kiesenhofer no, vuol dire che l'austrica è andata forte.


fair play? No, Grazie!
Winter
Messaggi: 19424
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Winter »

Krisper ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 20:07 vi state incaponendo sulle radioline, quando invece siamo difronte ad una storia olimpica eccezionale!

Sono le storie quello che rendono lo sport interessante, unico, direi anche poetico.
Molto più delle vittorie e dei numeri.

Spegnete le radioline e gioite con la Kiesenhofer!
:clap: :clap:
Ho letto il curriculum scolastico
Impressionante
Laureata in matematica all università di Vienna
Master a Cambridge
Dottorato di ricerca all Università di Catalogna
E adesso post dottorato alla scuola politecnica federale di losanna su equazioni differenziali alle derivate parziali (aiutooo)

Senza allenatore
Dilettante
Non so quanto tempo libero abbia avuto in sti anni
Non sapevano nemmeno chi fosse

Bellissima storia (mi ricorda obree che batte il record dell ora)


Avatar utente
Seb
Messaggi: 6584
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Seb »

Winter ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 20:46 Bellissima storia (mi ricorda obree che batte il record dell ora)
E nel 2017, anno in cui è stata per la prima volta tesserata da una squadra, si era praticamente ritirata per overtraining ed un esaurimento fisico e mentale


andriusskerla
Messaggi: 3032
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da andriusskerla »

cauz. ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 12:24 mi risulta che al di fuori delle gare del World Tour siano ben poche le corse in cui si utilizzano le radioline. nelle categorie giovanili credo siano ancora pressoché zero.

non è che sono contrario alle radioline. non sono un loro sostenitore sfegatato ma è un argomento che sotto sotto mi lascia abbastanza freddo. però trovo inconcepibile che non si sappia correre senza. E se la radio non funziona che fai? tiri i freni e metti il piede a terra?

io stimo davvero infinitamente AvV. Tolta la divina Vos è sicuramente la ciclista che più ho apprezzato in questi anni. ma non esiste che non sai come devi muoverti se non c'è qualcuno che te lo dice alla radio. la conta dei fuggitivi si è sempre fatta, le lavagnette si sono sempre lette, e molto banalmente si è sempre "inseguito" l'inizio corsa quando ancora restava il dubbio. sono cose basilari, che si imparano sin dalle prime categorie (vero che AvV ha esordito in età avanzata, ma non penso si sia distratta fino a ieri).
Nelle gare professionistiche che ho visto dal vivo c'erano sempre le radioline, anche in quelle .1, poi se in tutte le altre corse non ci fossero non lo so.


Il discorso delle categorie giovanili non ha senso. Per fare un paragone è come se togliessero il VAR dalla finale dei Mondiali e commentare che va benissimo perché comunque nel Campionato Primavera non c'è...


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 13203
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da cauz. »

andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 23:06
Il discorso delle categorie giovanili non ha senso. Per fare un paragone è come se togliessero il VAR dalla finale dei Mondiali e commentare che va benissimo perché comunque nel Campionato Primavera non c'è...
ed effettivamente pure il VAR nella stragrande maggioranza delle partite di calcio non c'è.
ottimo esempio.
non sono più un appassionato di calcio, ma sarei ugualmente sconfortato se un domani i calciatori non fossero più in grado di giocare in mancanza di var.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
drake
Messaggi: 874
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da drake »

Krisper ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 7:30
andriusskerla ha scritto: lunedì 26 luglio 2021, 0:55
rapportino ha scritto: domenica 25 luglio 2021, 14:44 E ci sono ancora quelli che sostengono che si dovrebbe correre senza radioline...
Correre senza radioline nel 2021 è ridicolo e anacronistico.
La gara di oggi è stata una sciagura per il ciclismo.
Sciagura?
Io invece penso che sia stata una grazia divina!
La storia della kiesenhofer, che emerge grazie a questa impresa, potrebbe e dovrebbe insegnare molto al mondo del ciclismo e non solo!
Poi che la mancanza delle radioline punisca chi ha scarso coraggio e poca voglia di rischiare, ben venga!

Quella della kiesenhofer è una favola olimpica che onora il ciclismo femminile! Una lezione di vita di come si può uscire dal baratro ed arrivare a vincere una medaglia d'oro alle olimpiadi!

Mi sento solo di dire: grazie kiesenhofer!
Sottoscrivo, gara bellissima (bruciassero le radioline, pazienza se l'olandese non ha saputo contare fino a 3) e storia ancora più bella


Uganda
Messaggi: 394
Iscritto il: martedì 2 giugno 2020, 19:41

Re: Tokyo 2020 - Prova in linea femminile Elite - 137 km

Messaggio da leggere da Uganda »

Salve, nonostante che per molti la giovane austra kisenberger e una sorpresa sconosciuta io sapevo che poteva vincere la gold medal quando in un settore della race aveva tanti minuti di vantaggio sul gruppo delle campione e peccato per l'olandese che pensava di aver vinto ma non ha visto l'austra davanti a lei e complimenti alla longo borghini che ha portato a casa una bronze medal per l'italia che vale come un oro perche e una grande campiona che porta alto l'onore della bandiera italiana e speriamo che rieschi a vincere tante belle race nei prossimi appuntamenti. :cincin:


Rispondi