La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
gilbert84
Messaggi: 21
Iscritto il: martedì 2 maggio 2017, 4:43

La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da gilbert84 »

Questo è uno splendido giro in bici in Svizzera, a due passi dall'Italia!



Partenza ed arrivo sono ad Airolo, nel Canton Ticino. In 99 km si scollinano tre passi fantastici: il San Gottardo, il Furka ed il Nufenen. In totale sono 2900 metri di dislivello, quindi una bella sfacchinata!



Il San Gottardo ed il Furka sono praticamente similari: 12 km al 7,5 % . Il Nufenen, invece, è durissimo: 13 km all' 8,5% !



Il più bello? Difficile scegliere! Vi lascio le varie info :)



https://www.travelsbeer.com/viaggiando/ ... ndi-passi/


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7968
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da il_panta »

gilbert84 ha scritto: giovedì 23 settembre 2021, 14:20 Questo è uno splendido giro in bici in Svizzera, a due passi dall'Italia!



Partenza ed arrivo sono ad Airolo, nel Canton Ticino. In 99 km si scollinano tre passi fantastici: il San Gottardo, il Furka ed il Nufenen. In totale sono 2900 metri di dislivello, quindi una bella sfacchinata!



Il San Gottardo ed il Furka sono praticamente similari: 12 km al 7,5 % . Il Nufenen, invece, è durissimo: 13 km all' 8,5% !



Il più bello? Difficile scegliere! Vi lascio le varie info :)



https://www.travelsbeer.com/viaggiando/ ... ndi-passi/
Uno dei giri dei sogni!


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
gilbert84
Messaggi: 21
Iscritto il: martedì 2 maggio 2017, 4:43

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da gilbert84 »

il_panta ha scritto: giovedì 23 settembre 2021, 16:25
gilbert84 ha scritto: giovedì 23 settembre 2021, 14:20 Questo è uno splendido giro in bici in Svizzera, a due passi dall'Italia!



Partenza ed arrivo sono ad Airolo, nel Canton Ticino. In 99 km si scollinano tre passi fantastici: il San Gottardo, il Furka ed il Nufenen. In totale sono 2900 metri di dislivello, quindi una bella sfacchinata!



Il San Gottardo ed il Furka sono praticamente similari: 12 km al 7,5 % . Il Nufenen, invece, è durissimo: 13 km all' 8,5% !



Il più bello? Difficile scegliere! Vi lascio le varie info :)



https://www.travelsbeer.com/viaggiando/ ... ndi-passi/
Uno dei giri dei sogni!
merita, ma ne vorrei fare un altro ancora lassù :)


Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 4188
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da Bitossi »

L’unica volta che provammo a fare questo giro, io e due amici, quasi 20 anni fa, fummo alquanto sfortunati: in camper già la sera prima ad Airolo, sveglia prestissimo e via con la Tremola. Giornata ancora estiva anche se fresca (era settembre).
Sul Gottardo… nebbia, pioggia, fulmini, freddo. Sembrava di essere capitati in un’altra stagione ed in altro continente! :o (Comunque quello è il vero spartiacque tra la penisola italiana e la Svizzera-Svizzera ;) )
E pensare che originariamente volevamo addirittura, in caso di buona gamba sul Furka, tentare di andare persino a vedere i laghi del Grimsel, aggiungendo quindi una quarta salita con un avanti/indietro ad un giro già tosto.
Bei tempi! :D
Tornati mestamente ad Airolo (Tremola in discesa non così piacevole come in salita), ecco l’illuminazione: il Nufenen era ancora lì, saranno state le 11 del mattino, il clima era di nuovo piacevole, quindi…
Val Bedretto, e Nufenen “al contrario”. Ancora nuvoloni pesanti sul passo, che ostacolavano la vista di quasi tutte le importanti cime che da lì si possono vedere (Blinnenhorn, gruppo della Jungfrau, ecc.).
In pratica, facemmo l’altalena rimanendo in Ticino… :D
Grosso rammarico non avere più avuto occasioni per ritentare.


Immagine
Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista
Maurice Garin
Messaggi: 6
Iscritto il: giovedì 30 giugno 2011, 23:37

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da Maurice Garin »

Proprio bel giro , fatto 6 -7 annetti fa, avevamo idea di di andare anche al Grimsel... strada facendo ci è sembrato meglio "limitarci" ai tre passi.
Tra i giri più belli effettuabili in giornata spostandosi in auto dalla pianura lombarda.


herbie
Messaggi: 6139
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da herbie »

Maurice Garin ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 0:21 Proprio bel giro , fatto 6 -7 annetti fa, avevamo idea di di andare anche al Grimsel... strada facendo ci è sembrato meglio "limitarci" ai tre passi.
Tra i giri più belli effettuabili in giornata spostandosi in auto dalla pianura lombarda.
questo giro, impegnativo assai per dislivello, ha uno sviluppo chilometrico abbastanza abbordabile, intorno ai 100 km., anche qualcosa meno, che consente di affrontarlo con calma per godere degli splendidi panorami, che forse solo la Svizzera riesce ad offrire. Sono quasi tutte strade allo scoperto, sui prati e rocce, quindi estremamente panoramico. Ci sarebbe anche il tempo di dare una occhiata al ghiacciaio in ritirata del Rodano, che un tempo si affacciava sulla strada del Furkapass.
Da segnalare che si sfiorano le sorgenti di tre grandi fiumi europei che sfociano in diversi mari, ovvero il TIcino, il Reno e il Rodano, tanto per far capire quanto sia nel cuore delle Alpi.
Segnalo le possibilità, classiche anche queste, di fare due versioni con 4 passi, la prima di lunghezza intorno ai 150 -4000 dislivello, con Susten e Grimsel al posto del Furka, oppure quella con Oberalp e Lucomagno al posto del S. Gottado, questa intorno ai 200 km. con uguale dislivello, un po' meno dura.
Infine rimane la possibilità più impegnativa, al limite dell'ultracycling, ma ancora fattibile nell'arco delle 16 ore di luce di giugno-luglio, con la sequenza Nufenen-Grimsel-Susten-Oberalp-Lucomagno. Veniva fatta in una vecchia manifestazione che si chiamava Alpenbrevet.
Sono tutti giri ultraclassici, ma di immensa soddisfazione panoramica e cicloturistica.
Segnalo anche, per chi facesse il giro """corto""" e avesse una mezz'ora da perdere, la consigliatissima e breve deviazione, che ho scoperto solo quest'anno, dalla cima del S.Gottardo fino al Lago della Sella (più lunga e secondo me leggermente meno gratificante quella verso il passo Scimfuss).


divincodino
Messaggi: 51
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 22:23

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da divincodino »

herbie ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 1:24
Maurice Garin ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 0:21 Proprio bel giro , fatto 6 -7 annetti fa, avevamo idea di di andare anche al Grimsel... strada facendo ci è sembrato meglio "limitarci" ai tre passi.
Tra i giri più belli effettuabili in giornata spostandosi in auto dalla pianura lombarda.
questo giro, impegnativo assai per dislivello, ha uno sviluppo chilometrico abbastanza abbordabile, intorno ai 100 km., anche qualcosa meno, che consente di affrontarlo con calma per godere degli splendidi panorami, che forse solo la Svizzera riesce ad offrire. Sono quasi tutte strade allo scoperto, sui prati e rocce, quindi estremamente panoramico. Ci sarebbe anche il tempo di dare una occhiata al ghiacciaio in ritirata del Rodano, che un tempo si affacciava sulla strada del Furkapass.
Da segnalare che si sfiorano le sorgenti di tre grandi fiumi europei che sfociano in diversi mari, ovvero il TIcino, il Reno e il Rodano, tanto per far capire quanto sia nel cuore delle Alpi.
Segnalo le possibilità, classiche anche queste, di fare due versioni con 4 passi, la prima di lunghezza intorno ai 150 -4000 dislivello, con Susten e Grimsel al posto del Furka, oppure quella con Oberalp e Lucomagno al posto del S. Gottado, questa intorno ai 200 km. con uguale dislivello, un po' meno dura.
Infine rimane la possibilità più impegnativa, al limite dell'ultracycling, ma ancora fattibile nell'arco delle 16 ore di luce di giugno-luglio, con la sequenza Nufenen-Grimsel-Susten-Oberalp-Lucomagno. Veniva fatta in una vecchia manifestazione che si chiamava Alpenbrevet.
Sono tutti giri ultraclassici, ma di immensa soddisfazione panoramica e cicloturistica.
Segnalo anche, per chi facesse il giro """corto""" e avesse una mezz'ora da perdere, la consigliatissima e breve deviazione, che ho scoperto solo quest'anno, dalla cima del S.Gottardo fino al Lago della Sella (più lunga e secondo me leggermente meno gratificante quella verso il passo Scimfuss).
Esatto. Di giri da fare da quelle parti ce ne sono tantissimi. Effettivamente stavo pensando di fare il Grimsel, che avevo adocchiato dal Furka, ma a settembre le ore di luce sono un po' poche. Scendere dal Nufenen alle 17.30 a metà settembre è già bello fresco! Rimane assolutamente nella lista dei passi da fare :)


herbie
Messaggi: 6139
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da herbie »

divincodino ha scritto: lunedì 27 settembre 2021, 17:43
herbie ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 1:24
Maurice Garin ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 0:21 Proprio bel giro , fatto 6 -7 annetti fa, avevamo idea di di andare anche al Grimsel... strada facendo ci è sembrato meglio "limitarci" ai tre passi.
Tra i giri più belli effettuabili in giornata spostandosi in auto dalla pianura lombarda.
questo giro, impegnativo assai per dislivello, ha uno sviluppo chilometrico abbastanza abbordabile, intorno ai 100 km., anche qualcosa meno, che consente di affrontarlo con calma per godere degli splendidi panorami, che forse solo la Svizzera riesce ad offrire. Sono quasi tutte strade allo scoperto, sui prati e rocce, quindi estremamente panoramico. Ci sarebbe anche il tempo di dare una occhiata al ghiacciaio in ritirata del Rodano, che un tempo si affacciava sulla strada del Furkapass.
Da segnalare che si sfiorano le sorgenti di tre grandi fiumi europei che sfociano in diversi mari, ovvero il TIcino, il Reno e il Rodano, tanto per far capire quanto sia nel cuore delle Alpi.
Segnalo le possibilità, classiche anche queste, di fare due versioni con 4 passi, la prima di lunghezza intorno ai 150 -4000 dislivello, con Susten e Grimsel al posto del Furka, oppure quella con Oberalp e Lucomagno al posto del S. Gottado, questa intorno ai 200 km. con uguale dislivello, un po' meno dura.
Infine rimane la possibilità più impegnativa, al limite dell'ultracycling, ma ancora fattibile nell'arco delle 16 ore di luce di giugno-luglio, con la sequenza Nufenen-Grimsel-Susten-Oberalp-Lucomagno. Veniva fatta in una vecchia manifestazione che si chiamava Alpenbrevet.
Sono tutti giri ultraclassici, ma di immensa soddisfazione panoramica e cicloturistica.
Segnalo anche, per chi facesse il giro """corto""" e avesse una mezz'ora da perdere, la consigliatissima e breve deviazione, che ho scoperto solo quest'anno, dalla cima del S.Gottardo fino al Lago della Sella (più lunga e secondo me leggermente meno gratificante quella verso il passo Scimfuss).
Esatto. Di giri da fare da quelle parti ce ne sono tantissimi.
oddio, "tantissimi" è un po' esagerato. In quella zona della Svizzera, come un po' su tutto il versante occidentale alpino le strade praticabili in bici da strada sono quelle 4-5 sopra descritte.
"tantissimi" è un aggettivo che va meglio per i giri sulle strade dolomitiche o trentine in generale, con mille varianti o alternative tutte asfaltate, dove le possibilità di disegnare giri sono molto vaste. Come un po' sull'appennino emiliano-toscano-ligure.


Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 4 ottobre 2021, 23:55
Località: Cadenazzo SUI

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da Gattorantolo »

Se potete evitate la Tremola in discesa...una tortura...e scendere dallo stradone dove le auto ti superano a 100 all'ora è un suicidio :shock:


FC 2021: 1° Giro di Lombardia
herbie
Messaggi: 6139
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da herbie »

Gattorantolo ha scritto: martedì 5 ottobre 2021, 13:36 Se potete evitate la Tremola in discesa...una tortura...e scendere dallo stradone dove le auto ti superano a 100 all'ora è un suicidio :shock:
beh, la "superstrada" non è tutto questo gran problema, è una strada larga fatta a lastroni, quindi ogni circa 50 m. c'è un piccolo sobbalzo, come scendendo dal Nufenenpass. Comunque è molto veloce e tutto sommato scorrevole, assolutamente da fare in discesa, le auto non vanno molto forte, ci sono solo alcuni paravalanghe in alto che risultano piuttosto freddi.
Solo che tre km. circa di Tremola in fondo li si devono fare lo stesso, a meno che si prosegua anche nel tratto introduttivo all'autostrada e si esca a due km. da Airolo. In quel modo si evita del tutto il pavè.


Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 4 ottobre 2021, 23:55
Località: Cadenazzo SUI

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da Gattorantolo »

Il problema di quella superstrada sta nel fatto che é marcata in verde, quindi vietata alle bici. Se hai la sfortuna che ti succede qualcosa di grave in quel tratto l’assicurazione non paga...quindi meglio evitare rischi inutili.


FC 2021: 1° Giro di Lombardia
herbie
Messaggi: 6139
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da herbie »

Gattorantolo ha scritto: mercoledì 6 ottobre 2021, 4:36 Il problema di quella superstrada sta nel fatto che é marcata in verde, quindi vietata alle bici. Se hai la sfortuna che ti succede qualcosa di grave in quel tratto l’assicurazione non paga...quindi meglio evitare rischi inutili.
Diventa "verde" scendendo solo dopo la caserma, quindi è quasi tutta marchiata in blu , con segnaletica blu.
Come dicevo sopra, uscendo lì ci sono comunque 3 km di Tremola rimasti da fare, che è tutto sommato già molto meglio che farsela tutta.
Azzardandosi (io non ci vedo pericoli, visto che la strada è larga, ma con curve ampie) a farne un breve tratto, si può evitare del tutto il pave'.


Avatar utente
Gattorantolo
Messaggi: 87
Iscritto il: lunedì 4 ottobre 2021, 23:55
Località: Cadenazzo SUI

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da Gattorantolo »

Se ti va bene e non succede niente bene, ma se succede qualcosa il problema diventa giuridico e da li non ne esci...oltretutto nella galleria della Fibbia c'è esplicitamente il cartello divieto per le bici quindi valutate voi se il rischio ne vale la pena.


FC 2021: 1° Giro di Lombardia
herbie
Messaggi: 6139
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da herbie »

Gattorantolo ha scritto: giovedì 7 ottobre 2021, 14:13 Se ti va bene e non succede niente bene, ma se succede qualcosa il problema diventa giuridico e da li non ne esci...oltretutto nella galleria della Fibbia c'è esplicitamente il cartello divieto per le bici quindi valutate voi se il rischio ne vale la pena.
la galleria non ricordo, ma la strada è "blu" fino all'uscita sotto la caserma, a 5 km. da Airolo, quindi nessuno sconfinamento autostradale. Secondo me ne vale la pena di fasi anche gli altri due chilometri per evitare del tutto il pavè in discesa.
In Svizzera per altro ricordo la salita ai Monti di Torricella, dove arrivi in cima dopo circa 4 km. di salita molto dura, giri la bici....e trovi il cartello di "divieto di discesa in bicicletta" . In salita non vi è nessun divieto per le bici.
:D :D :D


gilbert84
Messaggi: 21
Iscritto il: martedì 2 maggio 2017, 4:43

Re: La splendida Airolo - Airolo: tre passi fantastici!

Messaggio da leggere da gilbert84 »

herbie ha scritto: lunedì 4 ottobre 2021, 1:22
divincodino ha scritto: lunedì 27 settembre 2021, 17:43
herbie ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 1:24

questo giro, impegnativo assai per dislivello, ha uno sviluppo chilometrico abbastanza abbordabile, intorno ai 100 km., anche qualcosa meno, che consente di affrontarlo con calma per godere degli splendidi panorami, che forse solo la Svizzera riesce ad offrire. Sono quasi tutte strade allo scoperto, sui prati e rocce, quindi estremamente panoramico. Ci sarebbe anche il tempo di dare una occhiata al ghiacciaio in ritirata del Rodano, che un tempo si affacciava sulla strada del Furkapass.
Da segnalare che si sfiorano le sorgenti di tre grandi fiumi europei che sfociano in diversi mari, ovvero il TIcino, il Reno e il Rodano, tanto per far capire quanto sia nel cuore delle Alpi.
Segnalo le possibilità, classiche anche queste, di fare due versioni con 4 passi, la prima di lunghezza intorno ai 150 -4000 dislivello, con Susten e Grimsel al posto del Furka, oppure quella con Oberalp e Lucomagno al posto del S. Gottado, questa intorno ai 200 km. con uguale dislivello, un po' meno dura.
Infine rimane la possibilità più impegnativa, al limite dell'ultracycling, ma ancora fattibile nell'arco delle 16 ore di luce di giugno-luglio, con la sequenza Nufenen-Grimsel-Susten-Oberalp-Lucomagno. Veniva fatta in una vecchia manifestazione che si chiamava Alpenbrevet.
Sono tutti giri ultraclassici, ma di immensa soddisfazione panoramica e cicloturistica.
Segnalo anche, per chi facesse il giro """corto""" e avesse una mezz'ora da perdere, la consigliatissima e breve deviazione, che ho scoperto solo quest'anno, dalla cima del S.Gottardo fino al Lago della Sella (più lunga e secondo me leggermente meno gratificante quella verso il passo Scimfuss).
Esatto. Di giri da fare da quelle parti ce ne sono tantissimi.
oddio, "tantissimi" è un po' esagerato. In quella zona della Svizzera, come un po' su tutto il versante occidentale alpino le strade praticabili in bici da strada sono quelle 4-5 sopra descritte.
"tantissimi" è un aggettivo che va meglio per i giri sulle strade dolomitiche o trentine in generale, con mille varianti o alternative tutte asfaltate, dove le possibilità di disegnare giri sono molto vaste. Come un po' sull'appennino emiliano-toscano-ligure.
tantissimi forse no, vero :) ma bellissimi, sì: ci sono 4 o 5 passi storici nel giro di pochi km :)


Rispondi