[2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Per raccontare le proprie avventure in bici, le uscite, gli allenamenti, le gare amatoriali e le gran fondo
luigi baker
Messaggi: 11
Iscritto il: lunedì 11 luglio 2022, 12:27

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da luigi baker »

Beppugrillo ha scritto: mercoledì 24 agosto 2022, 19:49 Fatto il giro dei Sibillini come da programma. La strada di San Placido è ancora chiusa, non ho neanche provato a scendere da lì perché comunque ho visto che ci sono parecchi lavori realmente in corso (dopo 6 anni...). Alla fine sono 4'100 metri di dislivello in cui però quei 100 sono dovuti all'inversione a U a Frontignano, altrimenti sarebbero 4'000 precisi (mi è tornato in mente che la prima volta che l'ho fatto per fare cifra tonda a 4'000 feci un giro completo del parcheggio dove lascio sempre la macchina a Sarnano, che è in salita).
Sensazioni stranissime perché sono partito svuotato, ho dovuto subito mangiare una barretta altrimenti non arrivavo neanche a metà. Poi a Castelluccio mi sono fermato a prendere un panino e da lì in poi invece mi sono sentito benissimo. Non è che è strano in sé il fatto che se mangi poi hai più energia, però non mi viene mai lo stimolo di mangiare, altrimenti lo farei sempre molto volentieri. Spero mi torni nei prossimi giri.
Pochissima gente in strada, però ci può stare il 24 agosto di mercoledì.
Complimenti! Bel giro. Non capisco come mai avevi scritto un paio di mesi fa che ti peserebbe fare un giro di più giorni quando riesci a fare l'anello dei Sibillini con 4000 metri di dislivello senza problemi.


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Perché la mattina dopo sono sotto un treno.

Comunque ieri ho incrociato un ragazzo della Bardiani e indagando un po' ho scoperto che era Giulio Pellizzari, non lo conoscevo ma ha dei buoni piazzamenti tra gli Under 23 (per essere un 2003) ed era stato uno dei migliori juniores l'anno scorso. Ha fatto due delle salite che ho fatto io dandomi 16 minuti in 7 km di salita verso Frontignano (salita su cui c'è decisamente qualcosa che non va su Strava, i primi 10 tempi sono tutti di gente con l'e-bike, tutti sopra i 30 km/h di media che è obiettivamente troppo) e poi 12 minuti in 5 km di salita (dura) verso Spina di Gualdo (pure qua KOM di un tizio neanche con un e-bike, probabilmente proprio con una moto: 42 km/h di media, meno della metà del tempo che ci hanno messo i prof alla Tirreno-Adriatico). Lo seguirò prossimamente, corridori marchigiani ce ne sono già in gruppo ma maceratesi non saprei


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi un'oretta sulla salita sotto casa per provare a fare il KOM su Strava. Ovviamente non sono riuscito, però ho fatto il terzo miglior tempo. Per fare questo minuscolo sforzo da 6 minuti ora sono devastato :diavoletto:


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi giro in collina di una novantina di chilometri, credo sia l'ultimo di queste ferie perché comincio a sentirmi completamente vuoto. 1500 metri di dislivello distribuiti su varie salite brevi nelle zone di Michele Scarponi, sicuramente sono i percorsi più caratteristici delle Marche (anche evitando i muri). A prescindere da oggi, ho sempre notato che anche se alla fine il dislivello è relativamente poco comunque si fa una fatica bestiale. Un po' perché il fatto che tutte le salite sono brevi sei portato a spingere un po' di più e comunque fatichi a trovare il ritmo, un po' probabilmente perché il tempo per rifiatare è poco. Comunque sono completamente steso e ci sta anche, sono 10.000 metri di dislivello in 6 giorni, posso essere soddisfatto


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 8773
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta »

Beppugrillo ha scritto: giovedì 25 agosto 2022, 6:15 Perché la mattina dopo sono sotto un treno.

Comunque ieri ho incrociato un ragazzo della Bardiani e indagando un po' ho scoperto che era Giulio Pellizzari, non lo conoscevo ma ha dei buoni piazzamenti tra gli Under 23 (per essere un 2003) ed era stato uno dei migliori juniores l'anno scorso. Ha fatto due delle salite che ho fatto io dandomi 16 minuti in 7 km di salita verso Frontignano (salita su cui c'è decisamente qualcosa che non va su Strava, i primi 10 tempi sono tutti di gente con l'e-bike, tutti sopra i 30 km/h di media che è obiettivamente troppo) e poi 12 minuti in 5 km di salita (dura) verso Spina di Gualdo (pure qua KOM di un tizio neanche con un e-bike, probabilmente proprio con una moto: 42 km/h di media, meno della metà del tempo che ci hanno messo i prof alla Tirreno-Adriatico). Lo seguirò prossimamente, corridori marchigiani ce ne sono già in gruppo ma maceratesi non saprei
Il fatto che tu ti senta vuoto penso possa dipendere da una scorretta alimentazione e dal fatto che il giorno seguente hai il serbatoio del glicogeno vuoto. Se non mangi durante il giro è impossibile reintegrare tutto a cena. Nei chili persi tra partenza e arrivo non c'è solo acqua, ma anche quei carbo mancanti.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

il_panta ha scritto: venerdì 26 agosto 2022, 20:23
Beppugrillo ha scritto: giovedì 25 agosto 2022, 6:15 Perché la mattina dopo sono sotto un treno.

Comunque ieri ho incrociato un ragazzo della Bardiani e indagando un po' ho scoperto che era Giulio Pellizzari, non lo conoscevo ma ha dei buoni piazzamenti tra gli Under 23 (per essere un 2003) ed era stato uno dei migliori juniores l'anno scorso. Ha fatto due delle salite che ho fatto io dandomi 16 minuti in 7 km di salita verso Frontignano (salita su cui c'è decisamente qualcosa che non va su Strava, i primi 10 tempi sono tutti di gente con l'e-bike, tutti sopra i 30 km/h di media che è obiettivamente troppo) e poi 12 minuti in 5 km di salita (dura) verso Spina di Gualdo (pure qua KOM di un tizio neanche con un e-bike, probabilmente proprio con una moto: 42 km/h di media, meno della metà del tempo che ci hanno messo i prof alla Tirreno-Adriatico). Lo seguirò prossimamente, corridori marchigiani ce ne sono già in gruppo ma maceratesi non saprei
Il fatto che tu ti senta vuoto penso possa dipendere da una scorretta alimentazione e dal fatto che il giorno seguente hai il serbatoio del glicogeno vuoto. Se non mangi durante il giro è impossibile reintegrare tutto a cena. Nei chili persi tra partenza e arrivo non c'è solo acqua, ma anche quei carbo mancanti.
Dici impossibile perché i tempi sono incompatibili o perché non si riesce a mangiare abbastanza?


Avatar utente
EugeRambler
Messaggi: 388
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 20:34
Località: Torino

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da EugeRambler »

Beppugrillo ha scritto: venerdì 26 agosto 2022, 20:46
il_panta ha scritto: venerdì 26 agosto 2022, 20:23
Beppugrillo ha scritto: giovedì 25 agosto 2022, 6:15 Perché la mattina dopo sono sotto un treno.

Comunque ieri ho incrociato un ragazzo della Bardiani e indagando un po' ho scoperto che era Giulio Pellizzari, non lo conoscevo ma ha dei buoni piazzamenti tra gli Under 23 (per essere un 2003) ed era stato uno dei migliori juniores l'anno scorso. Ha fatto due delle salite che ho fatto io dandomi 16 minuti in 7 km di salita verso Frontignano (salita su cui c'è decisamente qualcosa che non va su Strava, i primi 10 tempi sono tutti di gente con l'e-bike, tutti sopra i 30 km/h di media che è obiettivamente troppo) e poi 12 minuti in 5 km di salita (dura) verso Spina di Gualdo (pure qua KOM di un tizio neanche con un e-bike, probabilmente proprio con una moto: 42 km/h di media, meno della metà del tempo che ci hanno messo i prof alla Tirreno-Adriatico). Lo seguirò prossimamente, corridori marchigiani ce ne sono già in gruppo ma maceratesi non saprei
Il fatto che tu ti senta vuoto penso possa dipendere da una scorretta alimentazione e dal fatto che il giorno seguente hai il serbatoio del glicogeno vuoto. Se non mangi durante il giro è impossibile reintegrare tutto a cena. Nei chili persi tra partenza e arrivo non c'è solo acqua, ma anche quei carbo mancanti.
Dici impossibile perché i tempi sono incompatibili o perché non si riesce a mangiare abbastanza?
Direi la seconda. In effetti mangiare 4-6mila calorie quando si è stanchi non è facile.
Ma qui subentra il metodo Vittone. Metà calorie di cibo e metà di vino.
E il giorno dopo stai una favola.


"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare"
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Metà di vino è impossibile perché sono astemio, però non riesco a rinunciare alla pessima abitudine di bere una lattina di coca cola gelata subito dopo la fine del giro. So che non è una cosa da fare, ma è un piacere troppo grande (come mangiarsi quei 3-4 etti di pasta o di riso, cosa che personalmente riesco a fare benissimo, il problema è che devo condirli abbondantemente).

Intanto oggi per farmi del male ulteriore altro giro con 1500 metri di dislivello. In realtà alla fine non stavo neanche malissimo (all'inizio sì)


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 8773
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta »

Beppugrillo ha scritto: venerdì 26 agosto 2022, 20:46
il_panta ha scritto: venerdì 26 agosto 2022, 20:23
Beppugrillo ha scritto: giovedì 25 agosto 2022, 6:15 Perché la mattina dopo sono sotto un treno.

Comunque ieri ho incrociato un ragazzo della Bardiani e indagando un po' ho scoperto che era Giulio Pellizzari, non lo conoscevo ma ha dei buoni piazzamenti tra gli Under 23 (per essere un 2003) ed era stato uno dei migliori juniores l'anno scorso. Ha fatto due delle salite che ho fatto io dandomi 16 minuti in 7 km di salita verso Frontignano (salita su cui c'è decisamente qualcosa che non va su Strava, i primi 10 tempi sono tutti di gente con l'e-bike, tutti sopra i 30 km/h di media che è obiettivamente troppo) e poi 12 minuti in 5 km di salita (dura) verso Spina di Gualdo (pure qua KOM di un tizio neanche con un e-bike, probabilmente proprio con una moto: 42 km/h di media, meno della metà del tempo che ci hanno messo i prof alla Tirreno-Adriatico). Lo seguirò prossimamente, corridori marchigiani ce ne sono già in gruppo ma maceratesi non saprei
Il fatto che tu ti senta vuoto penso possa dipendere da una scorretta alimentazione e dal fatto che il giorno seguente hai il serbatoio del glicogeno vuoto. Se non mangi durante il giro è impossibile reintegrare tutto a cena. Nei chili persi tra partenza e arrivo non c'è solo acqua, ma anche quei carbo mancanti.
Dici impossibile perché i tempi sono incompatibili o perché non si riesce a mangiare abbastanza?
Le scorte di glicogeno non si reintegrano in poche ore. Puoi aiutare il processo mangiando subito a fine sforzo. Comunque penso che mangiare a sufficienza sia difficile! Tu hai un eccesso di fame nei giorni seguenti ai lunghi?


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

il_panta ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 11:26 Le scorte di glicogeno non si reintegrano in poche ore. Puoi aiutare il processo mangiando subito a fine sforzo. Comunque penso che mangiare a sufficienza sia difficile! Tu hai un eccesso di fame nei giorni seguenti ai lunghi?
No ma onestamente della mia alimentazione negli ultimi 2-3 anni non ci sto capendo una mazza


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 8773
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta »

Beppugrillo ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 10:46 Metà di vino è impossibile perché sono astemio, però non riesco a rinunciare alla pessima abitudine di bere una lattina di coca cola gelata subito dopo la fine del giro. So che non è una cosa da fare, ma è un piacere troppo grande (come mangiarsi quei 3-4 etti di pasta o di riso, cosa che personalmente riesco a fare benissimo, il problema è che devo condirli abbondantemente).

Intanto oggi per farmi del male ulteriore altro giro con 1500 metri di dislivello. In realtà alla fine non stavo neanche malissimo (all'inizio sì)
In realtà la Coca dopo il giro è perfetta, sono zuccheri semplici che entrano dritti dritti nel serbatoio.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

il_panta ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 13:13
Beppugrillo ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 10:46 Metà di vino è impossibile perché sono astemio, però non riesco a rinunciare alla pessima abitudine di bere una lattina di coca cola gelata subito dopo la fine del giro. So che non è una cosa da fare, ma è un piacere troppo grande (come mangiarsi quei 3-4 etti di pasta o di riso, cosa che personalmente riesco a fare benissimo, il problema è che devo condirli abbondantemente).

Intanto oggi per farmi del male ulteriore altro giro con 1500 metri di dislivello. In realtà alla fine non stavo neanche malissimo (all'inizio sì)
In realtà la Coca dopo il giro è perfetta, sono zuccheri semplici che entrano dritti dritti nel serbatoio.
Ottimo, allora le prossime me le godo senza sensi di colpa. Questi consigli / pareri li dai da professionista o da appassionato? Qual è, secondo te, un percorso che si potrebbe seguire per migliorare un po' l'alimentazione (quella standard intendo, per quella a ridosso dello sport comunque un mio equilibrio, pure godereccio, l'ho trovato), cioè a che tipo di figura professionale bisogna rivolgersi? Per capirci, domanda che arriva da uno che non ha la minima idea di quale sia la differenza tra un nutrizionista e un dietologo


Avatar utente
Road Runner
Messaggi: 1925
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Road Runner »

Con la cocacola sfondi una porta aperta! Confermo senz'altro quanto dice IlPanta.
Dopo una gara, un lungo impegnato o un allenamento tirato non manca mai.
E purtroppo ho scoperto solo nell'ultima Maratona disputata (a Tenero / Svizzera, a 43 anni 2° assoluto in 2h.29'...) che
è il rifornimento ideale anche in gara!!!
Ho presentato all'organizzazione (come previsto da regolamento internazionale), 8 borracce con su a pennarello
il mio numero di pettorale, da posizionare ai rifornimenti del 5°, 10° 15°km. ecc..., con dentro un paio di bicchieri di cocacola.
Ebbene, ogni 5 km mi facevo due belle sorsate di cocacola (si era a novembre e c'erano 5°, per cui era bella fresca!),
tirando rutti paurosi per tutta la Svizzera...!! Nel gruppetto di testa di cui facevo parte (erano tutti giovani svizzeri e
tedeschi piuttosto snob, e potevano essere miei figli..!, e loro bevevano Rivella!), mi guardavano molto male e con sdegno...
Sono arrivato alla fine ancora miracolosamente fresco e ho fatto secondo!!!!
Nelle mie precedenti 25 maratone ho provato a bere di tutto: sali minerali, Thé, aminoacidi, arrivando alla fine
sempre con un certo senso di nausea...


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Che vada giù sempre e comunque è indiscutibile. Io quando sto male vado di brodo e coca cola


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Ultimo giorno di ferie e ultimo giro, praticamente in fotocopia rispetto a sabato e venerdì come distanza e dislivello, ma ancora più frammentato, nessuna salita lunga più di 2,5 km. Zona Falerone - Loro Piceno (colline fermane), oggi meravigliosa con un cielo limpidissimo e vista aperta sui Sibillini e sul Gran Sasso.
Alla fine sono 600 km e 13.000 metri di dislivello in 8 giorni e devo dire che ne esco piuttosto bene. Magari la paura dei giri su più giorni è infondata. Rimane il problema che in una settimana di ferie l'anno con la necessità di tornare a casa per almeno qualche giorno è quasi impossibile organizzarsi. Inoltre il conforto di mangiare e dormire a casa e di sapere perfettamente in ogni istante dove mi trovo essendo su strade conosciute fanno la differenza, su strade ignote tra un albergo e l'altro sarei più in ansia.


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 8773
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta »

Beppugrillo ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 16:44
il_panta ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 13:13
Beppugrillo ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 10:46 Metà di vino è impossibile perché sono astemio, però non riesco a rinunciare alla pessima abitudine di bere una lattina di coca cola gelata subito dopo la fine del giro. So che non è una cosa da fare, ma è un piacere troppo grande (come mangiarsi quei 3-4 etti di pasta o di riso, cosa che personalmente riesco a fare benissimo, il problema è che devo condirli abbondantemente).

Intanto oggi per farmi del male ulteriore altro giro con 1500 metri di dislivello. In realtà alla fine non stavo neanche malissimo (all'inizio sì)
In realtà la Coca dopo il giro è perfetta, sono zuccheri semplici che entrano dritti dritti nel serbatoio.
Ottimo, allora le prossime me le godo senza sensi di colpa. Questi consigli / pareri li dai da professionista o da appassionato? Qual è, secondo te, un percorso che si potrebbe seguire per migliorare un po' l'alimentazione (quella standard intendo, per quella a ridosso dello sport comunque un mio equilibrio, pure godereccio, l'ho trovato), cioè a che tipo di figura professionale bisogna rivolgersi? Per capirci, domanda che arriva da uno che non ha la minima idea di quale sia la differenza tra un nutrizionista e un dietologo
Non sono assolutamente esperto, ma un appassionato di bici che ha la fortuna di avere amici esperti. Alla fine il messaggio principale è che bisogna mangiare tanti carboidrati, cercando di avere un'alimentazione pulita, tanto le proteine e i grassi di cui il nostro corpo ha bisogno si prendono anche non volendo. Non vuol dire che si debbano snobbare gli altri macro, ma la benzina sono i carboidrati e il nostro corpo è in grado di stoccarne pochi, in forma di glicogeno. Mangiare, mangiare, mangiare. Gli zuccheri semplici, assunti in durante uno sforzo o al termine di esso, vanno a ricostruire le riserve, non alzano la glicemia come farebbero se assunti durante la sedentarietà.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 8773
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta »

EugeRambler ha scritto: martedì 23 agosto 2022, 17:28
il_panta ha scritto: martedì 23 agosto 2022, 16:51 Dove andiamo lo decide principalmente la mia ragazza, che è qua per scalare e ha esigenze molto più precise delle mie
:pomodoro: :pomodoro: :pomodoro:
È una vita dura, fatta di compromessi, ma non mi lamento. :D


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
luigi baker
Messaggi: 11
Iscritto il: lunedì 11 luglio 2022, 12:27

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da luigi baker »

Beppugrillo ha scritto: domenica 28 agosto 2022, 12:05 Ultimo giorno di ferie e ultimo giro, praticamente in fotocopia rispetto a sabato e venerdì come distanza e dislivello, ma ancora più frammentato, nessuna salita lunga più di 2,5 km. Zona Falerone - Loro Piceno (colline fermane), oggi meravigliosa con un cielo limpidissimo e vista aperta sui Sibillini e sul Gran Sasso.
Alla fine sono 600 km e 13.000 metri di dislivello in 8 giorni e devo dire che ne esco piuttosto bene. Magari la paura dei giri su più giorni è infondata. Rimane il problema che in una settimana di ferie l'anno con la necessità di tornare a casa per almeno qualche giorno è quasi impossibile organizzarsi. Inoltre il conforto di mangiare e dormire a casa e di sapere perfettamente in ogni istante dove mi trovo essendo su strade conosciute fanno la differenza, su strade ignote tra un albergo e l'altro sarei più in ansia.
La tua paura dei giri di più giorni per motivi fisici o di resistenza è sicuramente infondata visti i chilometri e dislivelli che hai fatto in questa settimana. Ma il bello di tali giri è proprio scoprire strade ignote, paesini sperduti e paesaggi sconosciuti. Fare il Sampeyre e il Fauniera per la prima volta quest'anno per me è stato bellissimo. In anni recenti ho fatto giri di più giorni passando per l'Aspromonte, la Sila ed il Pollino in Calabria ed un altro partendo da Bardonecchia e passando per il Vercors, Ventoux, Allos, Champs, Cayolle (mi sa che era il_panta che parlò in modo entusiasta di un suo giro in cui mise questi ultimi tre) prima di rientrare in Italia. L'emozione di scoprire strade bellissime con pochissim traffico è indimenticabile per me. Mi rendo conto che non piace a tutti e che bisogna anche avere il tempo (fare l'insegnante ha questo vantaggio).


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi tappa sull'Appennino emiliano e credo che l'altimetria dica tutto.
Partito da Marsaglia, vicino a Bobbio, Passo del Mercatello (con deviazione per aggiungere un po' di dislivello), discesa verso la Val Nure, salita con deviazione subito dopo Selva per arrivare a Torrio (4 km tostissimi), poi Santo Stefano d'Aveto, Tomarlo, saliscendi per tornare in Val Nure, anche qua salita sopra Ferriere solo per aggiungere un po' di dislivello, prima parte del Mercatello e imprudente deviazione verso Mareto su una salita con pendenze devastanti (specie avendo accumulato quei chilometri e quel dislivello), poi scollinamento sulla Sella dei Generali per la vista più bella della giornata. Circa 170 km e 4500 metri di dislivello (però tutto reso un po' più tosto dall'asfalto, veramente buono solo verso Santo Stefano d'Aveto e sulla Sella dei Generali, per il resto sempre insidioso e comunque molto ruvido). Scoperta del giorno: la polverina "Isotonic Drink" del Decathlon fa una gran differenza
Allegati
2022-09-04 20_27_48-Appennino Emiliano _ Ciclismo _ Strava.png
2022-09-04 20_27_48-Appennino Emiliano _ Ciclismo _ Strava.png (11.91 KiB) Visto 1669 volte


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Una piccola cosa che mi viene da sottolineare: discesa della Sella dei Generali (molto tortuosa), ho dietro una macchina che non può superarmi agevolmente, non mi fa pressione, appena c'è un rettilineo mi affianco a destra, rallento e la faccio passare (come faccio sempre in discesa), la ragazza che guida mi ringrazia e va. Io non ho perso nessuna corsa e nessun KOM, lei ha perso al massimo 15 secondi, non abbiamo rischiato nessun contatto, non abbiamo sprecato del nervosismo inutile e la bambina seduta nell'auto ha imparato una piccolissima lezione di civiltà. Basta pochissimo per stare tutti un po' meglio


herbie
Messaggi: 7047
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Beppugrillo ha scritto: lunedì 5 settembre 2022, 8:12 Una piccola cosa che mi viene da sottolineare: discesa della Sella dei Generali (molto tortuosa), ho dietro una macchina che non può superarmi agevolmente, non mi fa pressione, appena c'è un rettilineo mi affianco a destra, rallento e la faccio passare (come faccio sempre in discesa), la ragazza che guida mi ringrazia e va. Io non ho perso nessuna corsa e nessun KOM, lei ha perso al massimo 15 secondi, non abbiamo rischiato nessun contatto, non abbiamo sprecato del nervosismo inutile e la bambina seduta nell'auto ha imparato una piccolissima lezione di civiltà. Basta pochissimo per stare tutti un po' meglio
il problema è che se ti passa e guida prudentemente in discesa, poi ti toglie tutto il piacere della discesa e ti fa finire i freni nella metà del tempo che dovrebbero durare.... :D
da che mondo è mondo la bici su una discesa con curve e tornanti va nettamente più forte dell'auto. Piuttosto meglio fare passare , ma fermarsi buoni cinque minuti per dare all'automezzo un vantaggio sufficiente a non ritrovarselo fra le p.... prima della fine della discesa.
Inoltre per esperienza, avere un'auto davanti anche qualche decina di metri ha una sua pericolosità perchè spesso autisti apprensivi e poco abili tendono a bloccarsi letteramente in mezzo alla strada se incrociano un altro automezzo che sale. E lì se per caso perdi una frazione di secondo nell'accorgerti che quello si è bloccato, è un rischio molto concreto non riuscire a frenare in tempo. Unica situazione in cui il freno a disco serve realmente al cicloturista stradista.

Per quanto riguarda l'alimentazione: è vero che servono i carboidrati per avere glicogeno e quindi "gamba", però è anche vero che sono zuccheri che in generale creano infiammazione, fanno ingrassare (specie quando sarai più vecchio te ne accorgerai...) e non costituiscono una buona scelta per una dieta equilibrata. Secondo me basta mangiarne la sera prima o ancor meglio la mattina stessa molto presto, non dovendo fare della gare come mi pare faccia tu, per altro, non vedrei tutta questa necessità di assumere carboidrati in quantità importanti, men che meno lontano dai lunghi giri. Anche perchè, se fai giri lunghi da solo e passeggiando in salita, tutta questa "gamba" alla fine non ti serve e forse meglio arrivare ad un certo punto della stagione più magri se fai molta salita a ritmi bassi.
Piuttosto invece, se fai giri lunghi, è importantissimo nutrirsi DURANTE l'uscita: quando facevo giri da 8 -9 ore cercavo di mangiare qualcosa ad ogni ora, almeno mezzo panino o in mancanza una barretta (scelta comunque meno efficace) e ti assicuro che stavo meglio ogni ora che passava nonostante le salite. Ora invece non mangio più, faccio qualche ora in meno, ma purtroppo è l'unico modo per provare a buttare giù qualche etto dei chili presi durante le varie clausure del virus.

Al posto della Coca, non certo un toccasana, assai meglio una sosta per una birra media, specie ad una ventina di chilometri dalla fine del giro, quando il grosso della salita è ormaii fatto ( forse meglio evitare se ci sono discese di un certo impegno e lunghezza) : ti accorgerai che è come abbreviare il giro perchè la restante parte te la "bevi" quasi senza accorgertene e con il doppio della soddisfazione... ;)
certo, vedo che qualche bar sta prendendo il brutto vizio di non servirti in automatico qualche patatina o stuzzichino , insieme alla birra, e nel caso tu le richieda, te le fanno pagare (il che fa scendere di molto la "classe" del locale...). Questo potrebbe costituire un piccolo problema.


Avatar utente
EugeRambler
Messaggi: 388
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 20:34
Località: Torino

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da EugeRambler »

Beppugrillo ha scritto: domenica 4 settembre 2022, 20:37 Oggi tappa sull'Appennino emiliano e credo che l'altimetria dica tutto.
Partito da Marsaglia, vicino a Bobbio, Passo del Mercatello (con deviazione per aggiungere un po' di dislivello), discesa verso la Val Nure, salita con deviazione subito dopo Selva per arrivare a Torrio (4 km tostissimi), poi Santo Stefano d'Aveto, Tomarlo, saliscendi per tornare in Val Nure, anche qua salita sopra Ferriere solo per aggiungere un po' di dislivello, prima parte del Mercatello e imprudente deviazione verso Mareto su una salita con pendenze devastanti (specie avendo accumulato quei chilometri e quel dislivello), poi scollinamento sulla Sella dei Generali per la vista più bella della giornata. Circa 170 km e 4500 metri di dislivello (però tutto reso un po' più tosto dall'asfalto, veramente buono solo verso Santo Stefano d'Aveto e sulla Sella dei Generali, per il resto sempre insidioso e comunque molto ruvido). Scoperta del giorno: la polverina "Isotonic Drink" del Decathlon fa una gran differenza
Grande!!! Mi commuovi con questo giro sulle mie strade adottive piacentine. Concordo con le osservazioni sull'asfalto: ti è andato bene fare il passo del Tomarlo in salita dalla val Nure. In discesa verso Ferriere ti spacca le mani e le braccia.

Com'è il pezzo tra PonteCeno e Pione? Non l'ho mai fatto, sono sempre rimasto sulla 359, passando da Masanti.


"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare"
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

EugeRambler ha scritto: lunedì 5 settembre 2022, 20:49
Beppugrillo ha scritto: domenica 4 settembre 2022, 20:37 Oggi tappa sull'Appennino emiliano e credo che l'altimetria dica tutto.
Partito da Marsaglia, vicino a Bobbio, Passo del Mercatello (con deviazione per aggiungere un po' di dislivello), discesa verso la Val Nure, salita con deviazione subito dopo Selva per arrivare a Torrio (4 km tostissimi), poi Santo Stefano d'Aveto, Tomarlo, saliscendi per tornare in Val Nure, anche qua salita sopra Ferriere solo per aggiungere un po' di dislivello, prima parte del Mercatello e imprudente deviazione verso Mareto su una salita con pendenze devastanti (specie avendo accumulato quei chilometri e quel dislivello), poi scollinamento sulla Sella dei Generali per la vista più bella della giornata. Circa 170 km e 4500 metri di dislivello (però tutto reso un po' più tosto dall'asfalto, veramente buono solo verso Santo Stefano d'Aveto e sulla Sella dei Generali, per il resto sempre insidioso e comunque molto ruvido). Scoperta del giorno: la polverina "Isotonic Drink" del Decathlon fa una gran differenza
Grande!!! Mi commuovi con questo giro sulle mie strade adottive piacentine. Concordo con le osservazioni sull'asfalto: ti è andato bene fare il passo del Tomarlo in salita dalla val Nure. In discesa verso Ferriere ti spacca le mani e le braccia.

Com'è il pezzo tra PonteCeno e Pione? Non l'ho mai fatto, sono sempre rimasto sulla 359, passando da Masanti.
Molto "rustico", in almeno 3-4 punti hanno tirato via l'asfalto (tutti molto tranquilli tranne uno in cui sono dovuto scendere dalla bici)


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

I rulli d'estate sono un'esperienza mistica. Da un po' ho abbandonato Zwift per tornare a Rouvy con i suoi percorsi realistici. Martedì un pezzo di Foscagno, ieri la Forcola, oggi ho provato un percorso registrato in Romania (molto bello, ma le pendenze > 10% sui rulli non credo abbiano senso, almeno non ce l'hanno per me). La cosa davvero bella di Rouvy rispetto a Zwift è che continuano a caricare nuovi percorsi ogni giorno, ci ho addirittura trovato Sassotetto e Castelluccio. Tra l'altro il Foscagno e la Forcola sono molto divertenti perché mentre "sali" vieni superato da metà World Tour. Sul Foscagno a un certo punto c'è anche un tecnico Astana, credo Martinelli, che si sporge per passarti una borraccia ma in realtà la stava dando al suo corridore che era appena dietro il tizio che ha fatto la registrazione


herbie
Messaggi: 7047
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

i rulli in estate con tempo bello, più che esperienza mistica, sono un mistero insondabile della psiche umana... :D
Si scherza eh...


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Il tempo è bello ma col buio comunque non si può uscire in bici


herbie
Messaggi: 7047
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

Beppugrillo ha scritto: venerdì 9 settembre 2022, 7:06 Il tempo è bello ma col buio comunque non si può uscire in bici
sì, ma per portare a casa un'ora o due, puoi anche guardare la tv, la sera....
Al di fuori di ironie e stupidaggini che posso scrivereio, in verità, un discorso è se stai inseguendo peso ideale, condizione, prestazioni, obiettivi agonistici...in caso contrario io credo che recuperando molto, mangiando il giusto e non privandoti degli splendidi giri che fai una volta la settimana, un paio di "uscite" brevi settimanali e sereno riposo per il resto dei giorni ti fanno andare meglio e perfino in maggiore tranquillità rispetto al logorarsi sui rulli ogni giorno o quasi perfino d'estate.


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 8773
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da il_panta »

Beppugrillo ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 16:44
il_panta ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 13:13
Beppugrillo ha scritto: sabato 27 agosto 2022, 10:46 Metà di vino è impossibile perché sono astemio, però non riesco a rinunciare alla pessima abitudine di bere una lattina di coca cola gelata subito dopo la fine del giro. So che non è una cosa da fare, ma è un piacere troppo grande (come mangiarsi quei 3-4 etti di pasta o di riso, cosa che personalmente riesco a fare benissimo, il problema è che devo condirli abbondantemente).

Intanto oggi per farmi del male ulteriore altro giro con 1500 metri di dislivello. In realtà alla fine non stavo neanche malissimo (all'inizio sì)
In realtà la Coca dopo il giro è perfetta, sono zuccheri semplici che entrano dritti dritti nel serbatoio.
Ottimo, allora le prossime me le godo senza sensi di colpa. Questi consigli / pareri li dai da professionista o da appassionato? Qual è, secondo te, un percorso che si potrebbe seguire per migliorare un po' l'alimentazione (quella standard intendo, per quella a ridosso dello sport comunque un mio equilibrio, pure godereccio, l'ho trovato), cioè a che tipo di figura professionale bisogna rivolgersi? Per capirci, domanda che arriva da uno che non ha la minima idea di quale sia la differenza tra un nutrizionista e un dietologo
Sempre a proposito di alimentazione, ti posto un'intervista a Tim Podlogar, che è l'avanguardia della ricerca in ambito sport e nutrizione. Lavora anche come nutrizionista della Bora ed è pure un fortissimo cicloamatore. Purtroppo la traduzione è pessima. Comunque la sostanza è che i carboidrati sono spesso demonizzati, ma sono quasi tutto ciò che conta nello sport di endurance, la benzina a cui i muscoli attingono. Tra l'altro, mangiare moltissimi carboidrati "puliti" (cioè non sporcati da altri macronutrienti) come quelli contenuti nella Coca o nella Fanta è ottimo perché permette di perdere peso. Il ragionamento è che quando fai attività fisica tu hai bisogno di immettere carboidrati in alta quantità, se riesci ad immetterli senza immettere anche "inutili" grassi o proteine in eccesso riuscirai a tenere sotto controllo il peso.

https://4endurance.it/blogs/scienza-e-r ... m-podlogar.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

il_panta ha scritto: sabato 10 settembre 2022, 13:30 Sempre a proposito di alimentazione, ti posto un'intervista a Tim Podlogar, che è l'avanguardia della ricerca in ambito sport e nutrizione. Lavora anche come nutrizionista della Bora ed è pure un fortissimo cicloamatore. Purtroppo la traduzione è pessima. Comunque la sostanza è che i carboidrati sono spesso demonizzati, ma sono quasi tutto ciò che conta nello sport di endurance, la benzina a cui i muscoli attingono. Tra l'altro, mangiare moltissimi carboidrati "puliti" (cioè non sporcati da altri macronutrienti) come quelli contenuti nella Coca o nella Fanta è ottimo perché permette di perdere peso. Il ragionamento è che quando fai attività fisica tu hai bisogno di immettere carboidrati in alta quantità, se riesci ad immetterli senza immettere anche "inutili" grassi o proteine in eccesso riuscirai a tenere sotto controllo il peso.

https://4endurance.it/blogs/scienza-e-r ... m-podlogar.
Inutili grassi tipo i 250 grammi di taleggio che sciolgo nel risotto prima dei giri lunghi :diavoletto:

Oggi giornata difficile, ho fatto un giro in Val Brembana recuperando il San Marco (che è una salita difficilissima) e esplorando le salite laterali del Monte Avaro e di Foppolo. In realtà dovevo anche salire fino agli impianti dei Piani di Bobbio ma la strada per tagliare dal Monte Avaro era chiusa e non mi andava di fare il giro lungo. Gamba legnosissima da subito, tanta difficoltà col freddo in discesa sul San Marco. Portati a casa 120 km e 3600 metri di dislivello, a metà settembre ci sta


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi credo di aver concentrato nel giro tutto il meglio che le prealpi bergamasche hanno da offrire. Avevo già fatto altri giri in zona, ma non mi avevano mai soddisfatto. Bastava cambiare i versanti delle salite per fare un salto di qualità incredibile.
La prima parte da Albino è la parte iniziale del Lombardia 22 nell'altimetria postata qua nel forum la settimana scorsa: Ganda (che batte il Selvino 100 a 0), saliscendi verso Dossena, discesa su San Giovanni Bianco, Val Taleggio fino alla Forcella di Bura. Qui ho deviato rispetto al Lombardia, perché per raggiungere Berbenno sono passato da Blello, quindi discesa su Sant'Omobono e salita fino a Costa Valle Imagna (lunga, non troppo dura, ombreggiata, priva di traffico, veramente bella, più della Roncola. Per tornare indietro dovevo passare da Berbenno su strade più dirette, ma c'era un rally per cui hanno chiuso tutto e ho dovuto rifare esattamente la stessa strada da cui ero passato all'andata (deviazione di una quindicina di chilometri, che su 170 preventivati non è banale, anche 250 metri di dislivello in più). Il meglio alla fine: il Miragolo (non ho capito se è San Marco o San Salvatore), che è una salita veramente bella. Poi scollinamento da Selvino, discesa e fine.


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Settimana scorsa un giro facile con la pioggia, oggi giornata meravigliosa però le gambe se ne stanno andando completamente. Fatti circa 130 km con 3000 metri di dislivello, ma l'ultima parte con una sofferenza assoluta. Percorso tra Val Borbera e Val Curone, la prima parte davvero bella poi mi sono trovato su un muro per tornare indietro da Cantalupo Ligure e credo che mi abbia tagliato le gambe. Nella seconda male potevo tagliare in mille momenti, ho deciso di fare tutto il percorso che avevo ipotizzato ma l'ultima salita verso Rocca Susella mi ha ucciso. Comunque percorso bello, con troppe strade messe male (Stefanago in discesa molto pericolosa)


Avatar utente
pacho
Messaggi: 2839
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da pacho »

domenica scorsa. Dopo i 200 ho dato il meglio :D
Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
Avatar utente
nino58
Messaggi: 15356
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nino58 »

pacho ha scritto: giovedì 6 ottobre 2022, 6:13 domenica scorsa. Dopo i 200 ho dato il meglio :D
Immagine
Settemila calorie, però.
Che ti sei mangiato dopo ? Un panda ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Gimbatbu
Messaggi: 6697
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

nino58 ha scritto: giovedì 6 ottobre 2022, 22:54
pacho ha scritto: giovedì 6 ottobre 2022, 6:13 domenica scorsa. Dopo i 200 ho dato il meglio :D
Immagine
Settemila calorie, però.
Che ti sei mangiato dopo ? Un panda ?
Direttamente Xi Jinping...


Avatar utente
pacho
Messaggi: 2839
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da pacho »

In realtà, avendo imparato a conoscere il proprio corpo in giovane età, sapevo più o meno come alimentarmi....ossia mangiare, mangiare, e mangiare ancora. Nei primi 200 km ho mangiato a più non posso..avevo preparato 3 panini al prosciutto debitamente compressi, pezzi di torta, ecc. Ho minimizzato le barrette, gel, e zuccheri. E poi bere a volontà anche senza stimolo della sete. Insomma, li ho conclusi davvero bene.
D'altro lato c'era gente sicuramente meglio preparata fisicamente ma che ha mangiato poco, o cmq non abbastanza, si è alimentata esclusivamente con prodotti in scatola, buttava dentro zuccheri ad minchiam e infatti dopo i 200 erano moribondi..
Cmq alla fine ho portato a casa i ragazzi :D .
Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 4428
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Bitossi »

Dislivello su 305 km? Negativo? :diavoletto:
(Un giro di un lago ovviamente non può essere troppo vallonato, a meno che non ci sia un vulcano tra il lago e Suzhou, ma a naso direi di no! :D )

Seriamente, complimenti. Per me il record è fermo a 244 km. :(

PS: per curiosità, quanti del gruppo erano cinesi?


Immagine
Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista
nikybo85
Messaggi: 5343
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 »

Non entravo da tanto in questo 3d e mi son riletto tutti i post.
Anche per me Beppu è un fachiro :D
In generale non so davvero come facciate a far giri così lunghi...beh Beppu in particolare visto che pedala solo un giorno a settimana.
Io vado fuori di testa e per me il limite per pedalare bene è 70km. Dopo diventa soprattutto sofferenza: vado via di testa, mi fa male tutto, soprattutto il soprasella, e vado così piano che non mi diverto neanche più.
Dunque complimenti a voi :clap:
Certo fare certi lunghi sui colli alpini e dolomitici avrà uno stimolo maggiore rispetto a percorsi visti e rivisti come faccio io...in effetti quando feci il Sellaronda (in Mtb) qualche anno fa' la motivazione di scalare cime mitiche era maggiore della fatica..anche perché avendo il socio in crisi, io la feci quasi giocando.

Un altro tema interessante che avete toccato è quello dell'alimentazione.
Io vado avanti in maniera molto rustica. Fette biscottate o pane (del tipo molto fine per poterlo infilare in tasca) e i miei gel sono le caramelle gommose :D . Questo mentre pedalo, anche se appunto, non facendo grandi lunghi non ho bisogno di tanti rifornimenti. Prima di uscire invece prediligo o un piattino di pasta in bianco se vado al pomeriggio o colazione con yogurt e cereali se vado al mattino.
Le poche volte che vado lungo chiaro poi che aggiungo qualcosa.


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Della lista delle salite che volevo fare a inizio stagione sono riuscito a farne solo tre. Però ne ho anche fatte alcune nuove che non erano nella lista (Pampeago, Manghen, Agnello, San Carlo).
Beppugrillo ha scritto: sabato 12 febbraio 2022, 9:32 1.Passo Giau FATTO
2.Timmelsjoch
3.Monte Grappa (un versante qualsiasi)
4.Galibier
5.Blockhaus
6.Colle delle Finestre
7.Bondone
8.Izoard FATTO
9.Passo delle Erbe
10.Tre Cime FATTO
Top 3 salite 2022:

1. Fauniera: l'avevo già fatto ma salire in un contesto completamente diverso, primaverile e mattutino, ha fatto tantissima differenza perché lo spettacolo delle marmotte che si affacciavano in cima è veramente indimenticabile
2. Gavia: rimane la mia salita preferita, è lunga e dura ma né lunghissima né durissima, permette di fare dei circuiti memorabili con Mortirolo, Stelvio, Foscagno. Col nuovo asfalto l'anno prossimo ci prendo casa
3. Fedaia: mi distrugge ogni volta, non sono ancora riuscito a farlo senza fermarmi a bordo strada (quest'anno varie volte, ma era sempre in fondo a giri molto lunghi) però è un'attrazione fatale


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2810
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Oggi un giro che voleva essere totalmente in comfort-zone: 130 km e 2700 metri di dislivello, clima perfetto. In realtà dopo neanche 1000 metri di dislivello ero distrutto, dolore vero alle gambe, difficoltà a trovare l'abbigliamento giusto (mi ero vestito decisamente troppo). Però piano piano l'ho portata a casa. Decisivo, anche per non farmi decidere di tagliare, il fatto che le salite della seconda parte le conosco tutte molto bene e so di poterle fare più o meno in tutte le condizioni. Tra queste il Passo Caldarola, che personalmente trovo bellissimo e veramente piacevole da affrontare


Avatar utente
pacho
Messaggi: 2839
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da pacho »

Ieri sono uscito con un tedesco, il campione locale :D dice che lo motivo. :diavoletto:
1000 mt di dislivello in 70 km. Questo fa le ripetute il 20 ottobre..rob da matt.
Cmq 3 settimane fa siamo usciti e mi ha dato 5 min su una salita di 6 km. Ieri siamo arrivato su assieme... le gambe iniziano a girare e il peso scende abbastanza velocemente.
Cmq mi sto facendo un discreto mazzo. Esco tutti i giorni dalle 5.30 alle 7.15 lun-ven e il giretto classico è 50 km con una salitella tosta di 3 km..con punte superiori al 20 percento. Sabato sgambata e domenica qualche carico.

Riguardo l alimentazione: ho visto anche quel tedesco prendere le caramelle gommose zuccherate e a momenti mi viene un coccolone. SBAGLIATISSIMO. che serve quella botta di zuccheri durante un allenamento?!? Hai subito un boost per 2 km per poi sentirti complentante svuotato. Da malizioso, ho pensato che gli amatori li prendano per andare più forte nei segmenti su strava :diavoletto:


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
nikybo85
Messaggi: 5343
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da nikybo85 »

pacho ha scritto: lunedì 17 ottobre 2022, 0:26 Ieri sono uscito con un tedesco, il campione locale :D dice che lo motivo. :diavoletto:
1000 mt di dislivello in 70 km. Questo fa le ripetute il 20 ottobre..rob da matt.
Cmq 3 settimane fa siamo usciti e mi ha dato 5 min su una salita di 6 km. Ieri siamo arrivato su assieme... le gambe iniziano a girare e il peso scende abbastanza velocemente.
Cmq mi sto facendo un discreto mazzo. Esco tutti i giorni dalle 5.30 alle 7.15 lun-ven e il giretto classico è 50 km con una salitella tosta di 3 km..con punte superiori al 20 percento. Sabato sgambata e domenica qualche carico.

Riguardo l alimentazione: ho visto anche quel tedesco prendere le caramelle gommose zuccherate e a momenti mi viene un coccolone. SBAGLIATISSIMO. che serve quella botta di zuccheri durante un allenamento?!? Hai subito un boost per 2 km per poi sentirti complentante svuotato. Da malizioso, ho pensato che gli amatori li prendano per andare più forte nei segmenti su strava :diavoletto:
Riparto dalle caramelle :hammer: per il resto dopo il giro di 300km dell'altro giorno sono superflui anche i complimenti su questi altri giri :D
Perché SBAGLIATISSIMO?
Io un paio di caramelle me le porto sempre, come ancora di salvataggio. C'è da dire che io purtroppo sono un po' troppo goloso di dolci e non penso una caramella in più o in meno al giorno mi cambi troppo :(


Avatar utente
pacho
Messaggi: 2839
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da pacho »

Bitossi ha scritto: sabato 8 ottobre 2022, 22:06
PS: per curiosità, quanti del gruppo erano cinesi?
Pochi purtroppo, 4. Però ce ne sono moltissimi in altri gruppi. Però considera che questa città ha un reddito molto elevato.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7007
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

pacho ha scritto: giovedì 6 ottobre 2022, 6:13 domenica scorsa. Dopo i 200 ho dato il meglio :D
Immagine
Grande! Che figata ste mattate, stima!


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7007
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Scusate il disturbo vorrei chiedere se qualcuno ha il profilo altimetrico di una salita praticamente sconosciuta nella sua totalità delle mie zone. Si tratta di Ambria-Frerola (una frazioncina sopra Bracca, la strada sarebbe quella che passa da spino e bracca paese, non quella principale degli orridi) mi servirebbe un'altimetria per farmi fare il dettaglio della pendenza da un utente che sta facendo ste cose magnifiche di là, chiedo che si sa mai, googlando si trova in vecchio forum in cui un tizio aveva postato sta salita ma l'immagine non si vede più :x


Sarà impossibile ma voi disegnate mille percorsi si sa mai :D herbie magari che è un archivio umano?


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 24409
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Walter_White »

chinaski89 ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 8:18 Scusate il disturbo vorrei chiedere se qualcuno ha il profilo altimetrico di una salita praticamente sconosciuta nella sua totalità delle mie zone. Si tratta di Ambria-Frerola (una frazioncina sopra Bracca, la strada sarebbe quella che passa da spino e bracca paese, non quella principale degli orridi) mi servirebbe un'altimetria per farmi fare il dettaglio della pendenza da un utente che sta facendo ste cose magnifiche di là, chiedo che si sa mai, googlando si trova in vecchio forum in cui un tizio aveva postato sta salita ma l'immagine non si vede più :x


Sarà impossibile ma voi disegnate mille percorsi si sa mai :D herbie magari che è un archivio umano?
Su Strava c'è questo segmento qui, che però è in discesa

https://strava.app.link/QuFQIqMahub


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7007
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Walter_White ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 11:20
chinaski89 ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 8:18 Scusate il disturbo vorrei chiedere se qualcuno ha il profilo altimetrico di una salita praticamente sconosciuta nella sua totalità delle mie zone. Si tratta di Ambria-Frerola (una frazioncina sopra Bracca, la strada sarebbe quella che passa da spino e bracca paese, non quella principale degli orridi) mi servirebbe un'altimetria per farmi fare il dettaglio della pendenza da un utente che sta facendo ste cose magnifiche di là, chiedo che si sa mai, googlando si trova in vecchio forum in cui un tizio aveva postato sta salita ma l'immagine non si vede più :x


Sarà impossibile ma voi disegnate mille percorsi si sa mai :D herbie magari che è un archivio umano?
Su Strava c'è questo segmento qui, che però è in discesa

https://strava.app.link/QuFQIqMahub
Esatto è questa! Salita stupenda con pure un muro di circa 300m sul 20% A metà. Per chi va in bici collegabile a praticamente qualsiasi giro tra cui la spettacolare S. Erasmo da Ambriola :diavoletto: ma anche a Val Seriana tramite Selvino, miragolo da Sambusita, con passo Zambla e poi val Seriana alta ecc o anche con s. Pellegrino terme e alta valle passando da Dossena dopo Serina, nzomma se ve capita fatela! Traffico praticamente inesistente tra l'altro e successiva bellissima discesa molto tecnica se fatta dal lato che dico.

Strava per registrare i segmenti come si fa? Serve Premium? Se non serve quello lo scarico e me la registro la prossima volta che la corro


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 6785
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da Deadnature »

chinaski89 ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 11:42 Strava per registrare i segmenti come si fa? Serve Premium? Se non serve quello lo scarico e me la registro la prossima volta che la corro
Non occorre Premium, puoi creare tu un segmento dopo averlo percorso: da computer, in fondo alla lista dei segmenti che hai fatto nel tuo giro c'è un pulsante "Crea nuovo segmento", poi la procedura è piuttosto semplice. Però mi pare il segmento esista già: https://www.strava.com/segments/11790547


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7007
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Deadnature ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 14:10
chinaski89 ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 11:42 Strava per registrare i segmenti come si fa? Serve Premium? Se non serve quello lo scarico e me la registro la prossima volta che la corro
Non occorre Premium, puoi creare tu un segmento dopo averlo percorso: da computer, in fondo alla lista dei segmenti che hai fatto nel tuo giro c'è un pulsante "Crea nuovo segmento", poi la procedura è piuttosto semplice. Però mi pare il segmento esista già: https://www.strava.com/segments/11790547
Si hai ragione, ma io la faccio solo correndo e per la corsa di segmenti ce ne sono veramente pochini. Comunque vista così sembra una cazzata ma ci sono tre tratti in contropendenza e un falsopiano alla fine che abbassano la media di brutto, in realtà ha lunghi tratti molto duri. Correndo è veramente, veramente tosta. Il muro di Pagliaro le prime volte che l'ho affrontato mi ha quasi ucciso :crazy:


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
herbie
Messaggi: 7047
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da herbie »

chinaski89 ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 11:42
Walter_White ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 11:20
chinaski89 ha scritto: giovedì 20 ottobre 2022, 8:18 Scusate il disturbo vorrei chiedere se qualcuno ha il profilo altimetrico di una salita praticamente sconosciuta nella sua totalità delle mie zone. Si tratta di Ambria-Frerola (una frazioncina sopra Bracca, la strada sarebbe quella che passa da spino e bracca paese, non quella principale degli orridi) mi servirebbe un'altimetria per farmi fare il dettaglio della pendenza da un utente che sta facendo ste cose magnifiche di là, chiedo che si sa mai, googlando si trova in vecchio forum in cui un tizio aveva postato sta salita ma l'immagine non si vede più :x


Sarà impossibile ma voi disegnate mille percorsi si sa mai :D herbie magari che è un archivio umano?
Su Strava c'è questo segmento qui, che però è in discesa

https://strava.app.link/QuFQIqMahub
Esatto è questa! Salita stupenda con pure un muro di circa 300m sul 20% A metà. Per chi va in bici collegabile a praticamente qualsiasi giro tra cui la spettacolare S. Erasmo da Ambriola :diavoletto: ma anche a Val Seriana tramite Selvino, miragolo da Sambusita, con passo Zambla e poi val Seriana alta ecc o anche con s. Pellegrino terme e alta valle passando da Dossena dopo Serina, nzomma se ve capita fatela! Traffico praticamente inesistente tra l'altro e successiva bellissima discesa molto tecnica se fatta dal lato che dico.

Strava per registrare i segmenti come si fa? Serve Premium? Se non serve quello lo scarico e me la registro la prossima volta che la corro


ho visto TUTTO. Grazie dei suggerimenti, due salite (Frerola e S. Erasmo da Ambriola ) che non conosco e che metterei volentieri in un giro. Se è tutto asfalto, ovviamente...
Di solito, mettendo insieme un po' di salite, facevo un giro in primavera, da quelle parti, anche se ormai pensavo di avere fatto un po' tutti i versanti di tutte le salite bergamasche.


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 7007
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: [2022] - Qui i nostri km in bicicletta

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Frerola è asfaltata molto bene, S Erasmo l'ho corsa ieri ispirato dall'averne parlato e ho visto che stanno mettendo la fibra per cui la stanno anche riasfaltando. Comunque era già asfaltata. Come detto a Trafficanti (S Erasmo) puoi andare sia ad aviatico Selvino ecc sia a Costa serina o cornalba/serina quindi anche se è solo una salita breve in un giro la inserisci facilmente. Frerola scendi dalla bella discesa, in fondo invece di andare verso Serina vai a destra e torni ad algua al bivio per Selvino poi Ambriola trafficanti ecc.

Per gli amanti del genere scoprii tra l'altro con sorpresa (e disgusto per la mia ignoranza abitando a 2 km) che a Pagliaro (subito dopo il muro a 2 km da Frerola) la chiesa all'interno ha affreschi molto belli


lemond ha scritto: lunedì 25 aprile 2022, 9:31
Per me la versione è semplice: smetto di vedere il ciclismo ..
Di ciclismo non vedrò più niente, a meno che qualcuno non mi avverta che cOSTUI ha smesso di correre!
beppesaronni ha scritto: Vabbè dai, dimmi che c'è davvero qualcuno che pensa che Remco possa un giorno vincere un GT....
Rispondi