Chris Froome positivo al salbutamolo durante la Vuelta 2017

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Krisper
Messaggi: 626
Iscritto il: domenica 25 febbraio 2018, 11:54

Re: Chris Froome positivo al salbutamolo durante la Vuelta 2017

Messaggio da leggere da Krisper »

edobs ha scritto: mercoledì 5 maggio 2021, 14:54Sappiamo bene entrambi chi ha preso l’iniziativa di chiudere questo caso e le ragioni per cui è stato fatto. È deludente vedere che la tua organizzazione non si prenda la responsabilità, sulla base del fatto che la decisione tecnicamente doveva essere presa dall’Uci”

Questo un passaggio di una lettera del 2018 inviata da Lappartient a Craig Reedie della Wada. Il tutto è stato rivelato oggi dalla BBC.
Credo che sull'interpretazione della frase in grassetto possano sorgere discussioni.
https://www.bbc.com/sport/cycling/56980256
Leggendo l'articolo spesso ti sorge il dubbio di aver capito bene: "ma questo lo ha detto l'UCI o la WADA?"

E proprio questo è il punto, il conflitto di interessi, un magma che toglie credibilità ad un sistema, che è poi la preoccupazione di Lappartient, giustamente.

La WADA deve esser "completamente" indipendente dal CIO e dalle singole federazioni, affinché possa svolgere il suo ruolo senza interferenze. O per lo meno apparire tale, come vorrebbe in questo caso l'UCI, che poi tecnicamente rattifica la decisione.


Avatar utente
nino58
Messaggi: 14142
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Chris Froome positivo al salbutamolo durante la Vuelta 2017

Messaggio da leggere da nino58 »

Figli e figliastri.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
nurseryman
Messaggi: 1083
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Chris Froome positivo al salbutamolo durante la Vuelta 2017

Messaggio da leggere da nurseryman »

Krisper ha scritto: giovedì 6 maggio 2021, 7:57
edobs ha scritto: mercoledì 5 maggio 2021, 14:54Sappiamo bene entrambi chi ha preso l’iniziativa di chiudere questo caso e le ragioni per cui è stato fatto. È deludente vedere che la tua organizzazione non si prenda la responsabilità, sulla base del fatto che la decisione tecnicamente doveva essere presa dall’Uci”

Questo un passaggio di una lettera del 2018 inviata da Lappartient a Craig Reedie della Wada. Il tutto è stato rivelato oggi dalla BBC.
Credo che sull'interpretazione della frase in grassetto possano sorgere discussioni.
https://www.bbc.com/sport/cycling/56980256
Leggendo l'articolo spesso ti sorge il dubbio di aver capito bene: "ma questo lo ha detto l'UCI o la WADA?"

E proprio questo è il punto, il conflitto di interessi, un magma che toglie credibilità ad un sistema, che è poi la preoccupazione di Lappartient, giustamente.

La WADA deve esser "completamente" indipendente dal CIO e dalle singole federazioni, affinché possa svolgere il suo ruolo senza interferenze. O per lo meno apparire tale, come vorrebbe in questo caso l'UCI, che poi tecnicamente rattifica la decisione.
tutte le volte che esce una nuova notizia relativa all'evento in questione mi viene da paragonarla alla vicenda petacchi ulissi
e ripensare a una frase di michele placido nel film viva l'italia
""io sono ricco e passo avanti lei è povera e si attacca al caxxo""
fatte naturalmente le dovute proporzioni


Saint Gervais - Sestriere 1992
unforgettable memories
TheArchitect99
Messaggi: 919
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2020, 22:42

Re: Chris Froome positivo al salbutamolo durante la Vuelta 2017

Messaggio da leggere da TheArchitect99 »

Krisper ha scritto: giovedì 6 maggio 2021, 7:57
edobs ha scritto: mercoledì 5 maggio 2021, 14:54Sappiamo bene entrambi chi ha preso l’iniziativa di chiudere questo caso e le ragioni per cui è stato fatto. È deludente vedere che la tua organizzazione non si prenda la responsabilità, sulla base del fatto che la decisione tecnicamente doveva essere presa dall’Uci”

Questo un passaggio di una lettera del 2018 inviata da Lappartient a Craig Reedie della Wada. Il tutto è stato rivelato oggi dalla BBC.
Credo che sull'interpretazione della frase in grassetto possano sorgere discussioni.
https://www.bbc.com/sport/cycling/56980256
Leggendo l'articolo spesso ti sorge il dubbio di aver capito bene: "ma questo lo ha detto l'UCI o la WADA?"

E proprio questo è il punto, il conflitto di interessi, un magma che toglie credibilità ad un sistema, che è poi la preoccupazione di Lappartient, giustamente.

La WADA deve esser "completamente" indipendente dal CIO e dalle singole federazioni, affinché possa svolgere il suo ruolo senza interferenze. O per lo meno apparire tale, come vorrebbe in questo caso l'UCI, che poi tecnicamente rattifica la decisione.
Il problema é che la WADA praticamente esiste grazie al CIO, é il maggior finanziatore. Ovviamente la WADA solo sulla carta é completamente indipendente e libera da qualsiasi condizionamento esterno, ma per fare una lotta più seria al doping avrebbe bisogno di molti più finanziamenti, magari dagli stati però é un'utopia.


Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 3234
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Chris Froome positivo al salbutamolo durante la Vuelta 2017

Messaggio da leggere da nemecsek. »

nurseryman ha scritto: sabato 25 settembre 2021, 17:51
Krisper ha scritto: giovedì 6 maggio 2021, 7:57
edobs ha scritto: mercoledì 5 maggio 2021, 14:54Sappiamo bene entrambi chi ha preso l’iniziativa di chiudere questo caso e le ragioni per cui è stato fatto. È deludente vedere che la tua organizzazione non si prenda la responsabilità, sulla base del fatto che la decisione tecnicamente doveva essere presa dall’Uci”

Questo un passaggio di una lettera del 2018 inviata da Lappartient a Craig Reedie della Wada. Il tutto è stato rivelato oggi dalla BBC.
Credo che sull'interpretazione della frase in grassetto possano sorgere discussioni.
https://www.bbc.com/sport/cycling/56980256
Leggendo l'articolo spesso ti sorge il dubbio di aver capito bene: "ma questo lo ha detto l'UCI o la WADA?"

E proprio questo è il punto, il conflitto di interessi, un magma che toglie credibilità ad un sistema, che è poi la preoccupazione di Lappartient, giustamente.

La WADA deve esser "completamente" indipendente dal CIO e dalle singole federazioni, affinché possa svolgere il suo ruolo senza interferenze. O per lo meno apparire tale, come vorrebbe in questo caso l'UCI, che poi tecnicamente rattifica la decisione.
tutte le volte che esce una nuova notizia relativa all'evento in questione mi viene da paragonarla alla vicenda petacchi ulissi
e ripensare a una frase di michele placido nel film viva l'italia
""io sono ricco e passo avanti lei è povera e si attacca al caxxo""
fatte naturalmente le dovute proporzioni

"Mr Froome hopes that the UCI and Wada have been working to improve the salbutamol regime and to reduce the risk of innocent athletes being wrongly accused of falling foul of it."


Immagine


Immagine

Finestre 2018 rosicata eterna :D
Rispondi