Dubbi, domande, sospetti

Per discutere, analizzare, approfondire tutto quello che riguarda il tema più dibattuto del ciclismo
Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Slegar ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 13:18
Questi sono i risultati della lenta ma continua scalata di Lappartient all'interno del CIO.
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 8429
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Slegar »

Winter ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 17:44
Slegar ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 13:18
Questi sono i risultati della lenta ma continua scalata di Lappartient all'interno del CIO.
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni
Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).


fair play? No, Grazie!
Primo86
Messaggi: 1941
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2018, 1:05

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Primo86 »

Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58
Winter ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 17:44
Slegar ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 13:18
Questi sono i risultati della lenta ma continua scalata di Lappartient all'interno del CIO.
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni
Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Ma no..... Non scrivere queste cose che poi la gente ci crede.

Sono i carboidrati in allenamento che hanno fatto svoltare.


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 27720
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Walter_White »

Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58
Winter ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 17:44
Slegar ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 13:18
Questi sono i risultati della lenta ma continua scalata di Lappartient all'interno del CIO.
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni
Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Spiegherebbe tutto ciò che si è visto dalla ripresa del lockdown in poi, 99% hai fatto centro


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 8429
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Slegar »

Walter_White ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 16:25 Spiegherebbe tutto ciò che si è visto dalla ripresa del lockdown in poi, 99% hai fatto centro
Sono andato a ricercare i vecchi post nel forum (anno 2019):
https://forum.cicloweb.it/viewtopic.php ... 87#p635187

E nella "merce di scambio" penso ci sia pure questo:
https://forum.cicloweb.it/viewtopic.php ... 07#p635107


fair play? No, Grazie!
giorgio ricci
Messaggi: 5605
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da giorgio ricci »

Ho visto in questi giorni tanti ritiri per problemi al cuore ,e in pochi giorni sono morti due ragazzi di 20 anni .
Siamo sicuri che sia tutto a posto ? Mah .


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 3577
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

giorgio ricci ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 21:02 Ho visto in questi giorni tanti ritiri per problemi al cuore ,e in pochi giorni sono morti due ragazzi di 20 anni .
Siamo sicuri che sia tutto a posto ? Mah .
Anche quando aumentano gli autovelox aumentano gli automobilisti in eccesso di velocità. Se ci sono più attenzione e rigore nei controlli è solo un bene


Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 4209
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da sceriffo »

Secondo voi, visto il caso Zanasca che mi pare il primo positivo ai controlli per quanto riguarda le gare virtuali, può esserci il sospetto di doping nelle varie competizioni sui rulli? Intendo non solo doping farmacologico.
Ai tempi del Covid, ricordo che un prof dimostrava che bastava un semplice scola insalata per incrementare di molto i watt


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 3577
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

sceriffo ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 22:01 Secondo voi, visto il caso Zanasca che mi pare il primo positivo ai controlli per quanto riguarda le gare virtuali, può esserci il sospetto di doping nelle varie competizioni sui rulli? Intendo non solo doping farmacologico.
Ai tempi del Covid, ricordo che un prof dimostrava che bastava un semplice scola insalata per incrementare di molto i watt
Mi sembra molto complesso, una cosa è incrementare i watt, un'altra controllarli. Cioè ci può essere il tizio chissà dove che si inventa un accrocchio artigianale e batte Vine dal divano, ma è lui, non è una cosa che si può diffondere


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 8238
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

sceriffo ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 22:01 Secondo voi, visto il caso Zanasca che mi pare il primo positivo ai controlli per quanto riguarda le gare virtuali, può esserci il sospetto di doping nelle varie competizioni sui rulli? Intendo non solo doping farmacologico.
Ai tempi del Covid, ricordo che un prof dimostrava che bastava un semplice scola insalata per incrementare di molto i watt
Come dicevo nell'altra discussione io personalmente non credo affatto al doping mirato a questo tipo di gare. Per me essere beccati lì equivale ad aver sbagliato qualche calcolo (o ad ignorare completamente la possibilità di essere controllati in quelle occasioni) nell'assunzione di sostanze volte a migliorare la prestazione in competizioni reali (nel senso che per me Zanasca, se ha volontariamente assunto la sostanza, l'ha fatto in prospettiva di una gara su strada o di MTB. Perché mi sembra veramente ridicolo che uno che abbia fatto il dilettante per tanti anni, poi il professionista per qualche stagione e poi aver gareggiato nella MTB si faccia beccare in età già abbastanza matura e addirittura in una competizione di e-bike, senza quindi sapere come gestirsi per evitare di essere preso ai controlli).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
pacho
Messaggi: 2859
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pacho »

che tristezza immensa, steroidi a 40 anni per fare l'amatore


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

giorgio ricci ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 21:02 Ho visto in questi giorni tanti ritiri per problemi al cuore ,e in pochi giorni sono morti due ragazzi di 20 anni .
Siamo sicuri che sia tutto a posto ? Mah .
Colpa del covid..o del vacino :muro:
Non di altre cose
Se i controlli non ci sono o quasi..normale che la situazione degeneri


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Primo86 ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 15:41
Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58
Winter ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 17:44
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni
Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Ma no..... Non scrivere queste cose che poi la gente ci crede.

Sono i carboidrati in allenamento che hanno fatto svoltare.
Primo86 ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 15:41
Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58
Winter ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 17:44
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni
Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Ma no..... Non scrivere queste cose che poi la gente ci crede.

Sono i carboidrati in allenamento che hanno fatto svoltare.
Ma nfatti oh, anche io dopo la scoperta epocale che basta abbuffarsi di pasta per andare il triplo vado molto più forte, è incredibile come nessuno ci abbia mai pensato prima.


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
Avatar utente
bicycleran
Messaggi: 791
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2021, 16:42

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da bicycleran »

Winter ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 8:03
giorgio ricci ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 21:02 Ho visto in questi giorni tanti ritiri per problemi al cuore ,e in pochi giorni sono morti due ragazzi di 20 anni .
Siamo sicuri che sia tutto a posto ? Mah .
Colpa del covid..o del vacino :muro:
Non di altre cose
Se i controlli non ci sono o quasi..normale che la situazione degeneri
Mi sembra di essere tornato a 20 anni fa, quando nel giro di tre anni abbiamo pianto Zanette, Salanson, Galletti, e un dilettante italiano di cui non ricordo il nome. :(


Remco addict
Avatar utente
bicycleran
Messaggi: 791
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2021, 16:42

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da bicycleran »

chinaski89 ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 11:14
Primo86 ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 15:41
Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58

Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Ma no..... Non scrivere queste cose che poi la gente ci crede.

Sono i carboidrati in allenamento che hanno fatto svoltare.
Primo86 ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 15:41
Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58

Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Ma no..... Non scrivere queste cose che poi la gente ci crede.

Sono i carboidrati in allenamento che hanno fatto svoltare.
Ma nfatti oh, anche io dopo la scoperta epocale che basta abbuffarsi di pasta per andare il triplo vado molto più forte, è incredibile come nessuno ci abbia mai pensato prima.
L'unico che usava un metodo simile era Braccio di Ferro :D


Remco addict
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 8238
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Abruzzese »

bicycleran ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 15:20 Mi sembra di essere tornato a 20 anni fa, quando nel giro di tre anni abbiamo pianto Zanette, Salanson, Galletti, e un dilettante italiano di cui non ricordo il nome. :(
Credo tu ti riferisca a Fabio Fazio, atleta della Neri di Luca Scinto che morì per un malore nel GP di Vinci.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
bicycleran
Messaggi: 791
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2021, 16:42

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da bicycleran »

Abruzzese ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 18:09
bicycleran ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 15:20 Mi sembra di essere tornato a 20 anni fa, quando nel giro di tre anni abbiamo pianto Zanette, Salanson, Galletti, e un dilettante italiano di cui non ricordo il nome. :(
Credo tu ti riferisca a Fabio Fazio, atleta della Neri di Luca Scinto che morì per un malore nel GP di Vinci.
No, pensavo a Marco Rusconi.


Remco addict
Avatar utente
bicycleran
Messaggi: 791
Iscritto il: giovedì 4 marzo 2021, 16:42

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da bicycleran »



Remco addict
Avatar utente
PassistaScalatore
Messaggi: 242
Iscritto il: lunedì 22 maggio 2023, 13:18

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da PassistaScalatore »

Beppugrillo ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 21:38
giorgio ricci ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 21:02 Ho visto in questi giorni tanti ritiri per problemi al cuore ,e in pochi giorni sono morti due ragazzi di 20 anni .
Siamo sicuri che sia tutto a posto ? Mah .
Anche quando aumentano gli autovelox aumentano gli automobilisti in eccesso di velocità. Se ci sono più attenzione e rigore nei controlli è solo un bene
Per stare al paragone stradale, anche quando vengono inseriti degli spartitraffico con lo scopo dichiarato di aumentare la sicurezza, e poi non li si segnala come si dovrebbe, finisce che la gente ci si schianta contro e aumentano i problemi.

I motivi dell'aumento clamoroso di problemi cardiaci chiunque voglia ragionare logicamente li conosce già.

Non c'è stato nessun cambiamento del protocollo delle visite mediche e decisioni di adottare maggiore precauzione negli ultimi anni.


Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

bicycleran ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 15:20
Winter ha scritto: mercoledì 25 ottobre 2023, 8:03
giorgio ricci ha scritto: martedì 24 ottobre 2023, 21:02 Ho visto in questi giorni tanti ritiri per problemi al cuore ,e in pochi giorni sono morti due ragazzi di 20 anni .
Siamo sicuri che sia tutto a posto ? Mah .
Colpa del covid..o del vacino :muro:
Non di altre cose
Se i controlli non ci sono o quasi..normale che la situazione degeneri
Mi sembra di essere tornato a 20 anni fa, quando nel giro di tre anni abbiamo pianto Zanette, Salanson, Galletti, e un dilettante italiano di cui non ricordo il nome. :(
Di morti strane il ciclismo ne ha sempre avute tante
Adesso ancora di piu


Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 4212
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nemecsek. »

Winter ha scritto: sabato 28 ottobre 2023, 6:32
Di morti strane il ciclismo ne ha sempre avute tante
PassistaScalatore ha scritto: giovedì 26 ottobre 2023, 15:51 I motivi dell'aumento clamoroso di problemi cardiaci chiunque voglia ragionare logicamente li conosce già.

Statistica, disciplina complessa.
Ove serva, naturlich.


PIU' MANGANELLI

Immagine
nurseryman
Messaggi: 2342
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nurseryman »

Primo86 ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 15:41
Slegar ha scritto: lunedì 23 ottobre 2023, 9:58
Winter ha scritto: domenica 22 ottobre 2023, 17:44
Temo anch io
Proclami iniziali.. ma poi nei fatti.. come o peggio dei suoi predecessori
D altronde se vuoi far carriera nel cio.. l antidoping non deve far danni
Molto peggio, visto che nei fatto ha scientemente depotenziato il sistema antidoping per ricevere il sostegno di federazione sposrtive internazionali molto deboli, per incapacità o per mancanza di risorse finanziare, nei controlli antidoping.

Il 2020 è l'anno dell'inizio della piena operatività di ITA, International Testing Agency, agenzia antidoping indipendente fondata nel 2018 dal CIO e dalla WADA che doveva essere la grande agenzia antidoping dello sport mondiale. Per sostenersi, dopo l'iniziale contributo di CIO e WADA, doveva ricevere i fondi dalle varie federazioni associate, solo che queste erano povere di fondi (softball, sollevamento pesi, slittino, pattinaggio su ghiaccio, squash, ........) e questa agenzia era destinata al fallimento economico. Per il proprio sostentamento era necessario l'ingresso di federazioni forti economicamente e le due candidate erano IAAF e UCI; l'altetica leggera s'è ben guardata di entrare, Lappartient, da buon politico di professione, ha capito che questa era l'occasione giusta per fare carriera al CIO ed ha chiuso la CADF (Cycling Anti-Doping Foundation), licenziando i vertici che erano contrari a questa riforma, e trasferendo i fondi da CADF a ITA.

C'è un però, ....... però.

La CADF, oltre che dall'UCI, era pure finanziata dalle squadre ciclistiche professionistiche (WT, professional e continental che vogliono partecipare agli eventi maggiori), che continuano a versare la quota annuale "pro antidoping" all'UCI.

Dove finiscono i soldi delle squadre? Nel gran calderone dell'ITA.

Richard Plugge, guarda caso, alla fine del 2018 (o 2019?, dovrei cercare) aveva rilasciato delle dichiarazioni a Cyclingnews in cui esprimeva le perplessità sue e di altri TM sull'intera operazione, dichiarava il timore di un depotenziamento del sistema antidoping che aveva salvato il ciclismo dagli scandali di una quindicina d'anni fa e, sotto sotto, faceva capire che non gli andava di finanziare l'antidoping altrui con i suoi soldi. E' stato l'unico ad esporsi ma poi tutto è andato a tacere.

Non penso che Plugge, Lefevere, Braisfold, Giannetti, Denk e compagnia siano dei filantropi che abbiano a cuore l'antidoping delle piccole federazioni sportive; penso, purtroppo, che sia nato un accordo sottobanco tra UCI e squadre: loro continuano a pagare la quota antidoping, l'UCI chiude "mezzo occhio" e tutti visssero felici e contenti, perché l'amore è eterno, finché dura (cit.).
Ma no..... Non scrivere queste cose che poi la gente ci crede.

Sono i carboidrati in allenamento che hanno fatto svoltare.
ci sono anche i calzini più leggeri che hanno pesato su questo incremento di prestazioni


Saint Gervais - Sestriere 1992
unforgettable memories
Avatar utente
robot1
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2010, 19:46

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da robot1 »

Scusate la fonte, ma questo potrebbe essere il marginal gain degli ultimi anni?

https://www.fanpage.it/sport/ciclismo/c ... me-marino/


Un giorno potremo raccontare ai nipotini che noi siamo stati fortunati a veder correre Sagan
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

robot1 ha scritto: domenica 19 novembre 2023, 13:16 Scusate la fonte, ma questo potrebbe essere il marginal gain degli ultimi anni?

https://www.fanpage.it/sport/ciclismo/c ... me-marino/
Non ne ho idea e avevo letto anche io, di sicuro sarebbe più probabile questo come marginal gain dell' aumento di carbo. Spiegherebbe pure le due velocità e i poveri sfigati mai manco vagamente vincenti unici pizzicati.

Io l'ho letto altrove comunque


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
pietro
Messaggi: 24452
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

https://www.wielerflits.nl/nieuws/belgi ... te-sporen/

Da giornali e siti certe cose me le posso aspettare (buttarsi a bomba su una notizia in cui si parla di doping e ciclismo perché fa numeri), in un forum di ciclismo un po' meno, ma negli ultimi tempi questo mondo è sempre più autolesionista


pietro ha scritto: mercoledì 7 luglio 2021, 13:46 Continuo a non capire WVA. Era meglio se avesse perso altro tempo per potersi inserire nelle fughe dei prossimi giorni. Soprattutto ora che la Ineos li tiene a portata
Tour de France 2021, 11^ tappa
Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Nell inchiesta anderlass è stata trovata , nelle perquisizioni, dell " epo "sintetica in polvere..
In questi 3 anni quanti corridori son stati trovati positivi a questa nuova sostanza? Nessuno
Pietro come mai?


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Facile da rintracciare per qualche ora avevo letto io, poi impossibile.


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Winter ha scritto: giovedì 23 novembre 2023, 20:34 Nell inchiesta anderlass è stata trovata , nelle perquisizioni, dell " epo "sintetica in polvere..
In questi 3 anni quanti corridori son stati trovati positivi a questa nuova sostanza? Nessuno
Pietro come mai?
Perchè ormai doparsi non serve a nulla, hanno scoperto che basta cambiare calzini e mangiare tanta pasta per andare il triplo degli altri


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 27720
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Walter_White »

chinaski89 ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 14:08
Winter ha scritto: giovedì 23 novembre 2023, 20:34 Nell inchiesta anderlass è stata trovata , nelle perquisizioni, dell " epo "sintetica in polvere..
In questi 3 anni quanti corridori son stati trovati positivi a questa nuova sostanza? Nessuno
Pietro come mai?
Perchè ormai doparsi non serve a nulla, hanno scoperto che basta cambiare calzini e mangiare tanta pasta per andare il triplo degli altri
O preparare la crono in modo di fare curve meglio di Mohoric :cincin: :diavoletto:


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
pietro
Messaggi: 24452
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

chinaski89 ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 14:08
Winter ha scritto: giovedì 23 novembre 2023, 20:34 Nell inchiesta anderlass è stata trovata , nelle perquisizioni, dell " epo "sintetica in polvere..
In questi 3 anni quanti corridori son stati trovati positivi a questa nuova sostanza? Nessuno
Pietro come mai?
Perchè ormai doparsi non serve a nulla, hanno scoperto che basta cambiare calzini e mangiare tanta pasta per andare il triplo degli altri
Questo impossibile, mentre ogni puttanata che esce dai siti più improbabili è presa come oro colato. Sarebbe da raccogliere le fantomatiche prove postate negli ultimi anni per rendersi bene conto della deriva presa


pietro ha scritto: mercoledì 7 luglio 2021, 13:46 Continuo a non capire WVA. Era meglio se avesse perso altro tempo per potersi inserire nelle fughe dei prossimi giorni. Soprattutto ora che la Ineos li tiene a portata
Tour de France 2021, 11^ tappa
Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

pietro ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 14:50
chinaski89 ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 14:08
Winter ha scritto: giovedì 23 novembre 2023, 20:34 Nell inchiesta anderlass è stata trovata , nelle perquisizioni, dell " epo "sintetica in polvere..
In questi 3 anni quanti corridori son stati trovati positivi a questa nuova sostanza? Nessuno
Pietro come mai?
Perchè ormai doparsi non serve a nulla, hanno scoperto che basta cambiare calzini e mangiare tanta pasta per andare il triplo degli altri
Questo impossibile, mentre ogni puttanata che esce dai siti più improbabili è presa come oro colato. Sarebbe da raccogliere le fantomatiche prove postate negli ultimi anni per rendersi bene conto della deriva presa
Ma quell epo sintetica in polvere era tra le prove Sequestrate nel processo anderlass
Più di così
Eppure nessun positivo
Qualcosa non va


pietro
Messaggi: 24452
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Nel processo Aderlass...


pietro ha scritto: mercoledì 7 luglio 2021, 13:46 Continuo a non capire WVA. Era meglio se avesse perso altro tempo per potersi inserire nelle fughe dei prossimi giorni. Soprattutto ora che la Ineos li tiene a portata
Tour de France 2021, 11^ tappa
Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

https://www.tuttobiciweb.it/article/202 ... dt-carcere

Processo..inchiesta..caso..operazione
Fa strano che non lo conosci
Era 3..4 anni fa

Mai trovati positivi..con quella sostanza


pietro
Messaggi: 24452
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Winter ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 16:41 https://www.tuttobiciweb.it/article/202 ... dt-carcere

Processo..inchiesta..caso..operazione
Fa strano che non lo conosci
Era 3..4 anni fa

Mai trovati positivi..con quella sostanza
Quale deduzione hai fatto per dire che non lo conosco ? :hammer:


pietro ha scritto: mercoledì 7 luglio 2021, 13:46 Continuo a non capire WVA. Era meglio se avesse perso altro tempo per potersi inserire nelle fughe dei prossimi giorni. Soprattutto ora che la Ineos li tiene a portata
Tour de France 2021, 11^ tappa
Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

La tua precedente risposta..
Chiedi delle prove.. e quando uno ti cita le prove raccolte dalla polizia tedesca nel processo anderlass
Dai l idea di non conoscere la vicenda
Non son fantomatiche se quel prodotto è stato trovato

È stato trovato dalla polizia ma mai all antidoping

D altronde si diceva lo stesso sull epo..
Si parlava di sta sostanza..ma nessuno era mai stato trovato positivo
Poi invece

I miglioramenti all epoca erano dovuti all altura.. alle bici..a nuove tecniche di allenamento..ecc
Adesso ai calzini e alla pasta :diavoletto:


pietro
Messaggi: 24452
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da pietro »

Ma chi ha mai parlato di calzini tolto chinaski per buttarla in caciara qualche post fa? E anche la pasta messa così fa ridere


pietro ha scritto: mercoledì 7 luglio 2021, 13:46 Continuo a non capire WVA. Era meglio se avesse perso altro tempo per potersi inserire nelle fughe dei prossimi giorni. Soprattutto ora che la Ineos li tiene a portata
Tour de France 2021, 11^ tappa
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 3577
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Winter ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 17:16 Chiedi delle prove.. e quando uno ti cita le prove raccolte dalla polizia tedesca nel processo anderlass
Sì in effetti questa è una gran prova, a Vingegaard non resta che costituirsi


Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Che c'entra vingegaard
È un discorso in generale sull antidoping


nurseryman
Messaggi: 2342
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nurseryman »

Winter ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 15:21
pietro ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 14:50
chinaski89 ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 14:08

Perchè ormai doparsi non serve a nulla, hanno scoperto che basta cambiare calzini e mangiare tanta pasta per andare il triplo degli altri
Questo impossibile, mentre ogni puttanata che esce dai siti più improbabili è presa come oro colato. Sarebbe da raccogliere le fantomatiche prove postate negli ultimi anni per rendersi bene conto della deriva presa
Ma quell epo sintetica in polvere era tra le prove Sequestrate nel processo anderlass
Più di così
Eppure nessun positivo
Qualcosa non va
perchè magari la avevano acquistata per toglierla dal mercato, mica per usarla


Saint Gervais - Sestriere 1992
unforgettable memories
nurseryman
Messaggi: 2342
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da nurseryman »

oh comunque

Avevo lasciato inavvertitamente il cellulare in cucina e il campanello di casa non funzionava. Quando sono arrivati, gli ispettori hanno provato a chiamarmi ma io non ho sentito suonare e non ho potuto rispondere
Però gli ispettori sono tornati ​​due giorni dopo, ho fatto gli esami e tutto si è svolto normalmente.


Saint Gervais - Sestriere 1992
unforgettable memories
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 3577
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Winter ha scritto: martedì 28 novembre 2023, 8:52 Che c'entra vingegaard
È un discorso in generale sull antidoping
Quindi è una prova di cosa?


Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Se una sostanza viene trovata durante una perquisizione
E nessuno è mai stato trovato positivo a questa sostanza
Qualcosa non funziona nell antidoping o no?


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 3577
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Ma hai scritto che è una prova.


Winter
Messaggi: 26108
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Winter »

Si è una prova dell esistenza di nuove sostanze
Ed È stata trovata durante una perquisizione

Più prova di cosi
Come te lo spieghi? Che a nessun controllo è stata trovata?


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 3577
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Basta essere chiari. Non è una prova dei reati di cui vengono accusati i corridori in questo thread.


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Beppugrillo ha scritto: martedì 28 novembre 2023, 21:28
Winter ha scritto: martedì 28 novembre 2023, 8:52 Che c'entra vingegaard
È un discorso in generale sull antidoping
Quindi è una prova di cosa?
Che l' antidoping fa ridere. Ma non serviva manco quello. Basta vedere che gli unici beccati sono gente che i podi li vede col telescopio


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

pietro ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 17:38 Ma chi ha mai parlato di calzini tolto chinaski per buttarla in caciara qualche post fa? E anche la pasta messa così fa ridere
Quella dei calzini e della pasta fa ridere in qualsiasi modo la metti però


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 8064
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Beppugrillo ha scritto: mercoledì 29 novembre 2023, 6:20 Basta essere chiari. Non è una prova dei reati di cui vengono accusati i corridori in questo thread.
Si chiama 'dubbi, domande, sospetti'

In ogni caso la difesa ad oltranza in passato e a posteriori si è sempre sempre visto che era totalmente fuori luogo. Poi magari ora sono davvero i calzini e la pasta :gnam:


È inutile, scriveva Walter Siti, perdere tempo a discutere con gente che cent'anni al massimo e sarà morta. Discutere è un'ossessione necrofila
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 3682
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

L' Epo sintetica è una prova.
Le sostanze per migliorare le prestazioni in maniera evidentemente illecita esistono e altrettanto la ricerca
che ha fondi da investire molto superiori all' ente che dovrebbe combatterla e che presumibilmente tende
a non sforzarsi eccessivamente con chi alimenta il business, squadre top e relativi sponsor,
mi pare una volontà politica abbastanza chiara.
Pariamo di sport professionistico come gli altri con interessi, contratti, carriere , è fisiologico che ci sia una tendenza
ad arrivare ai limiti estremi di quello che sia consentito e quando non sia troppo rischioso , ad es una nuova sostanza
difficilmente rintracciabile, valicarli.
Poi ci sono i peones/disperati/temerari che non avendo accesso alla chimica d' elite rischiano di più
magari solo per strappare un contratto o non perdere le ruote sui cavalcavia.
Anche sull' alimentazione, è da decenni che si studia accuratamente, certo ci saranno dei progressi ma non tali da non farsi
qualche domanda l' aumento delle medie o le prestazioni globali di squadra o un gregario oltre che vincitore comunque a livello dei migliori
al terzo gt stagionale.
Ma non sono ossessionato dalla jumbo, nella discussione sul giro si ipotizzava a parte VA una squadra di giovani tutti interessanti,
solo che in pratica sono i loro scarti, quindi è una squadra fortissima (troppo) e tra arrivi in parata , di cui dovremmo avere una certa memoria,
triplette nei gt oltre a vincerli tutti la credibilità si incrina, come per la sky di qualche anno fa che sembrava avere comunque un vantaggio
sulla concorrenza che già andava a pane e acqua di qualità
Ultima modifica di aitutaki1 il mercoledì 29 novembre 2023, 8:25, modificato 1 volta in totale.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Dove ... Non siamo tutti uguali, non tutti abbiamo gli stessi diritti, alcuni hanno diritti e altri no.
Dove questo verbo attecchisce alla fine c'è il lager. (P. Levi)

μολὼν λαβέ Spartans Are Here
Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 27720
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Dubbi, domande, sospetti

Messaggio da leggere da Walter_White »

chinaski89 ha scritto: mercoledì 29 novembre 2023, 7:06
pietro ha scritto: domenica 26 novembre 2023, 17:38 Ma chi ha mai parlato di calzini tolto chinaski per buttarla in caciara qualche post fa? E anche la pasta messa così fa ridere
Quella dei calzini e della pasta fa ridere in qualsiasi modo la metti però
Da dove deriva il discorso dei calzini?


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Rispondi